I primi cinque anni Che cosa ci porta l'ue?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I primi cinque anni Che cosa ci porta l'ue?"

Transcript

1 I primi cinque anni Che cosa ci porta l'ue?

2 Appartenenza all UE: quali sono gli aspetti positivi sulla nostra vita quotidiana? EUROTARIFFA E NUMERO UNICO DI EMERGENZA EUROPEO 112 LAVORARE NEI PAESI MEMBRI E PRESSO LE ISTITUZIONI DELL UE ELEZIONI AL PARLAMENTO EUROPEO DIRITTI DEI PASSEGGERI NEL TRASPORTO AEREO E FERROVIARIO IL MARCHIO EUROPEO DI CERTIFICAZIONE AMBIENTALE - ECOLABEL PROTEZIONE DIPLOMATICA E CONSOLARE DEI CITTADINI DELL UE ACCESSO LIBERO E GRATUITO AI DATI STATISTICI A LIVELLO COMUNITARIO Sulle pagine seguenti troveremo alcune risposte... TUTELA DEI CONSUMATORI PIU OPPORTUNITA PER L ISTRUZIONE EURO ATTINGERE A FONDI EUROPEI CARTA DI ASSISTENZA SANITARIA EUROPEA SCHENGEN

3 EUROTARIFFA L'Unione Europea (UE) ha introdotto la cosiddetta eurotariffa con la quale viene stabilita la tariffa massima delle chiamate dai telefoni mobili che i gestori europei possono calcolare ai loro utenti per il roaming, cioè per le chiamate effettuate all'estero. L'introduzione dell'eurotariffa ha abbassato i costi delle telefonate tra i Paesi membri dell'ue e precisamente con due provvedimenti: le tariffe per le chiamate effettuate dall'estero (il cosiddetto roaming) non devono superare i 46 centesimi (IVA esclusa) e i 22 centesimi al minuto per le chiamate ricevute all'estero (IVA esclusa); gli operatori devono calcolare le chiamate dall'estero in base ai secondi e non ai minuti. NUMERO UNICO DI EMERGENZA EUROPEO 112 Il 112 è il numero unico di emergenza gratuito con il quale possiamo rivolgerci ai servizi per il soccorso sia dai telefoni fissi che da quelli mobili di tutti i Paesi membri dell'ue. Nel caso di incidente in qualsiasi Paese dell'ue è possibile chiamare il numero gratuito, cioè il 112. Il 112 è il numero unico di emergenza quando abbiamo bisogno del soccorso medico urgente, dell'aiuto della polizia, dei vigili del fuoco e di altri servizi di emergenza. Ulteriori informazioni sul numero 112 sono disponibili sul sito L'estate 2009 porta una riduzione anche dei messaggi e tariffe ancora più ridotte per le chiamate effettuate dall'estero che non dovrebbero superare il 43 centesimi (IVA esclusa) e i 19 centesimi (IVA esclusa) per un minuto di chiamata ricevuta all'estero. Il numero degli utenti dei cellulari nel mondo ha già superato i 3,3 miliardi, così in varie reti è raggiungibile praticamente la metà dell'umanità. Dalle vacanze in Spagna o dal viaggio di lavoro a Londra possiamo dunque chiamare a casa e pagare molto meno degli anni passati quando il costo delle chiamate verso un altro Paese membro dell'ue o viceversa, risentiva molto le distanze e l'esistenza delle frontiere. L'11 febbraio (11.2.) è la»giornata europea del 112«ed è quindi dedicata alla sensibilizzazione sul numero unico europeo di emergenza il 112.

4 CARTA DI ASSISTENZA SANITARIA EUROPEA La Carta di assistenza sanitaria consente di accedere ai servizi sanitari urgenti ovvero alle cure mediche durante il soggiorno temporaneo nei Paesi membri dell'ue, Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera. Con la tessera europea di assistenza sanitaria possiamo avvalerci del diritto ai servizi sanitari necessari, ove viene tenuto conto della loro natura e della prevista permanenza nell'altro Paese membro. La tessera europea è valida per la cura sanitaria nel quadro della rete sanitaria pubblica. I trattamenti necessari sono garantiti conformemente alla normativa del Paese che si sta visitando e variano da Paese a Paese. In alcuni Paesi sono gratuiti in altri dobbiamo coprirli parzialmente, in altri ancora è necessario coprire l'intero sanitaria. E' quindi consigliabile conservare sempre tutte le fatture, le ricette mediche e certificati. Abbiamo diritto alla tessera sanitaria se versiamo i contributi di previdenza sociale e sanitaria obbligatori. Può essere richiesta gratis anche tramite il sito (http://www.zzzs.si/), il terminal self service oppure direttamente presso le unità competenti locali o presso le strutture dell'istituto di assicurazione sanitaria sloveno. Ulteriori informazioni sulla tessera sono disponibili sul sito dell'istituto di assicurazione sanitaria sloveno informazioni sul rilascio e sull'uso delle tessere di assistenza sanitaria europee nei singoli Paesi membri vengono invece fornite dal sito costo. Il rimborso delle spese viene quindi richiesto agli organi competenti dei Paesi che abbiamo visitato o dopo il rientro in Slovenia, presso l'istituto di assicurazione sanitaria sloveno. In alcune condizioni abbiamo diritto al rimborso anche nel caso in cui i servizi sanitari non vengano richiesti conformemente alle disposizioni delle leggi europee (p. es. nel caso in cui non presentiamo la tessera europea di assistenza sanitaria o se i servizi vengono richiesti presso chi non fa parte della rete sanitaria pubblica). Può essere il caso in cui nelle immediate vicinanze non c'è una struttura sanitaria pubblica e abbiamo bisogno di urgente assistenza tessera europea non copre le spese delle cure programmate all'estero (p. es. un intervento chirurgico programmato all'estero, un parto programmato ecc.), se queste rappresentano il fine della permanenza dell'assicurato nell'altro Paese.

5 LAVORARE NEI PAESI MEMBRI E PRESSO LE ISTITUZIONI DELL UE I cittadini sloveni hanno diritto di andare a lavorare, di cercare un impiego e di andare in pensione in qualsiasi Paese membro dell'ue. I cittadini sloveni abbiamo il libero accesso al mercato del lavoro e possiamo candidarci per i posti liberi in altri Paesi membri alle stesse condizioni stabilite per i lavoratori nazionali. Per lavorare nella maggior parte dei Paesi membri non è necessario il permesso di lavoro. E' necessario invece in Austria, in Germania, in Belgio e per alcuni lavori in Danimarca, dove è ancora in vigore un periodo di transizione nel settore della libera circolazione dei lavoratori. Dopo il 1 maggio 2011 anche in questi Paesi non sarà più necessario il permesso di lavoro. Una delle possibilità di occupazione all'interno dell'ue è anche il lavoro nelle sue istituzioni (Commissione Europea, Consiglio Europeo, Parlamento Europeo, Corte di giustizia delle Comunità europee, Corte dei Conti ecc.). Per poter lavorare presso le istituzione dell'ue è necessario superare uno specifico test (fr. concours) bandito di regola due volte all'anno dall' EPSO Ufficio Europeo di Selezione del Personale. I cittadini dell'ue che lavorano in un altro Paese membro, mantengono i propri diritti di lavoro, compresa la sicurezza sociale e previdenziale. Alcuni posti di lavoro nel settore pubblico, legati alla difesa dell'ordine pubblico e degli interessi nazionali (p.es. Forze armate, Polizia, Grazia e giustizia, Fisco, servizi diplomatici ecc.), possono essere ancora limitati esclusivamente ai cittadini del singolo Pese. Per la ricerca dell'impiego in qualsiasi Paese membro dell'ue è a disposizione il portale europeo della mobilità professionale EURES (http://ec.europa.eu/eures/home. jsp?lang=it). Ne fanno parte, oltre alla Commissione europea, anche gli istituti nazionali di collocamento pubblici, in Slovenia è l'istituto di collocamento della RS. Tramite l'eures è possibile seguire l'offerta e la richiesta sul mercato di lavoro comunitario. Nei primi cinque anni di appartenenza della Slovenia all'ue, oltre 300 sloveni sono stati impiegati presso le istituzione comunitarie.

6 PIU OPPORTUNITA PER L ISTRUZIONE I cittadini sloveni possono studiare negli altri Paesi membri dell'ue alle stesse condizioni fissate per i cittadini nazionali. I Programmi comunitari ci offrono varie opportunità per lo studio in un altro Paese dell'ue. Qualora vengono soddisfatte le condizioni di iscrizione si può accedere a qualsiasi università dell'ue. Al livello comunitario esistono vari programmi che promuovono la mobilità e lo scambio di competenze ed esperienze in materia di istruzione, formazione e cooperazione tra i giovani e tra le istituzioni scolastiche e università. I programmi consentono lo scambio di studenti e docenti, stage professionali, insegnamento e apprendimento nel campo accademico e professionale in un altro Stato membro. I Programmi comunitari sono: Comenius, Erasmus, Leonardo da Vinci, Gruntvig, Erasmus Mundus ed altri. Grundtvig è dedicato alla formazione continua degli adulti. Il Programma Erasmus Mundus è dedicato alla cooperazione transnazionale tra istituti e università e alla mobilità accademica e promuove lo scambio multiculturale tra l'ue e i Paesi terzi. Ulteriori informazioni relative ai programmi sono disponibili sul sito Il Programma Comenius incoraggia la cooperazione transnazionale tra le scuole europee e i loro docenti nel settore prescolastico e scolastico. Il Programma Erasmus si occupa dell'istruzione superiore e universitaria ed è destinato sia agli studenti sia ai docenti del mondo accademico. Il Programma Leonardo da Vinci si propone di attuare il semplice scambio di buone prassi nel settore professionale e di tirocinio nell'ue. Il Programma Il Programma Erasmus prende il nome da Erasmo da Rotterdam, uno dei maggiori esponenti dell'umanesimo cristiano del secolo XV. Più di vent'anni fa, in occasione della sua istituzione, vi parteciparono 3244 studenti, oggi si è arrivati a circa studenti che ogni anno scelgono di fare l'erasmus.

7 ELEZIONI AL PARLAMENTO EUROPEO I cittadini dell'ue abbiamo diritto di votare e di essere eletti al Parlamento Europeo. Siamo eleggibili anche se abbiamo la residenza in un altro Paese membro e non siamo suoi cittadini. Con l'ingresso della Slovenia nell'ue i cittadini sloveni hanno acquisito il diritto di votare e di essere eletti al Parlamento Europeo. La cittadinanza europea ci consente di votare e di candidarci anche in un altro Paese membro se vi abbiamo una residenza. Un nostro cittadino che vive p. es. a Bruxelles, vota in Belgio sulla base della richiesta di registro nel loro elenco che presenta alle autorità competenti del Belgio che a sua volta lo comunicano alla Slovenia per evitare che tale cittadino voti o si candidi due volte. La Slovenia è rappresentata ora al Parlamento Europeo con 7 deputati dei 785. Alle elezioni del 2009 eleggeremo 7 deputati dei 736, in quanto il Trattato di Nizza prevede una riduzione del numero dei deputati. La partecipazione alle elezioni al Parlamento europeo è importante perché si decide sul nostro e sul futuro dei quasi 500 milioni di cittadini dell'ue. Il Parlamento europeo partecipa alla formazione della normativa comunitaria che influisce sul nostro quotidiano, decide sull'erogazione delle risorse finanziarie dal bilancio dell'ue e controlla le altre istituzioni dell'ue. Le elezioni europee del 2009 si svolgeranno in Slovenia domenica, 7 giugno.

8 TUTELA DEI CONSUMATORI I cittadini sloveni possono fare gli acquisti in qualsiasi parte del mercato interno dell'ue. La normativa europea ci garantisce alti standard di sicurezza dei prodotti, proibisce la prassi della pubblicità ingannevole, vendite fraudolente ecc. I cittadini sloveni possono fare gli acquisti in tutti i Paesi membri dell'ue e senza badare a dazi o supplementi IVA. Negli acquisti all'interno dell'ue il venditore è tenuto a informarvi sull'essenza del prodotto (p.es. gli ingredienti base, presenza di OGM e scadenza). Le leggi europee proibiscono le asserzioni menzognere sulle proprietà curative e le offerte gratis fittizie. Durante un soggiorno in Spagna a un cittadino sloveno è stato rubato il permesso di circolazione. Ha fatto richiesta per il rilascio del nuovo documento presso un'amministrazione pubblica spagnola competente ma dopo 4 mesi non ha ancora ricevuto alcuna risposta. Si è quindi rivolto al centro sloveno SOLVIT che con l'aiuto del centro omonimo spagnolo ha constatato l'incompleta presentazione della documentazione necessaria. Il nostro cittadino ha quindi presentato la copia del verbale della Polizia ed ha ottenuto subito un permesso provvisorio e dopo un mese anche quello definitivo. La questione è stata risolta in soli 10 giorni. L'UE ha istituito il sistema elettronico SOLVIT attraverso il quale i cittadini e le imprese dei Paesi membri risolvono i problemi derivanti dalla scorretta applicazione delle norme dell'ue da parte delle amministrazioni pubbliche sul mercato interno. Il sistema SOLVIT potrebbe essere anche denominato meccanismo per la soluzione alternativa delle liti. Funziona in modo più veloce della procedura ufficiale per la presentazione dei ricorsi. In linea di principio tratta tutti i problemi transfrontalieri dei cittadini e delle imprese che sorgono a causa della scorretta applicazione delle norme sul mercato interno da parte delle amministrazioni pubbliche. La normativa europea sulla commercializzazione dei servizi finanziari a distanza prevede il diritto di ripensamento con recesso del contratto entro 30 giorni. Entro questo termine la persona può avvisare l'offerente del servizio assicurativo dell'intenzione di recedere dal contratto e l'offerente è tenuto a restituirle la somma versata. A cosa bisogna prestare particolare attenzione se si sta acquistando in un altro Paese membro? leggiamo bene il testo in caratteri più piccoli del testo restante e le condizioni generali; verifichiamo se l'articolo acquistato è munito di una garanzia comunitaria che è valida in tutti i Paesi membri, in quanto le leggi dell'ue non prevedono la garanzia obbligatoria; conserviamo le fatture e gli scontrini anche due anni dopo l'acquisto per l'eventuale esercizio dei diritti del consumatore. Le informazioni e l'assistenza per l'esercizio dei diritti del consumatore nell'ue vengono forniti dai Centri Europei Consumatori (CEC). In Slovenia oltre al CEC - EPC (www.epc. si) funziona anche un servizio pubblico gratuito di consulenza al consumatore (numero gratuito ). I centri SOLVIT fanno parte dell'amministrazione nazionale di ogni Paese membro e si impegnano nella ricerca delle soluzioni di problemi concreti entro dieci settimane. SOLVIT è un servizio gratuito. In Slovenia abbiamo il centro SOLVIT che funziona nell'ambito del Ministero dell'economia. Possiamo ricorrervi se abbiamo difficoltà p. es. a farci riconoscere i diplomi o qualifiche professionali, ad immatricolare l'automobile, ad ottenere un permesso di soggiorno in un altro Paese membro ecc. Ulteriori informazioni in merito sono a disposizione sul sito

9 DIRITTI DEI PASSEGGERI NEL TRASPORTO AEREO E FERROVIARIO La normativa comunitaria ci garantisce alcuni diritti nel trasporto aereo relativi alle informazioni, ritardi, cancellazioni, sovraffollamenti degli aerei e ai bagagli danneggiati, persi o distrutti. L'EU gestisce anche i diritti dei viaggiatori sui treni. Ai sensi della normativa comunitaria durante i viaggi con l'aereo godiamo di alcuni diritti che si differenziano in relazione al disaggio subìto, si tratti di ritardo o di sovraffollamento, cancellazione o della perdita, danneggiamento o distruzione del bagaglio. In tali casi di responsabilità della compagnia aerea, il vettore deve provvedere ai pasti e bevande, offrire un trasporto sostitutivo se necessario, la sistemazione alberghiera, dare a disposizione i mezzi di comunicazione o risarcire i danni in denaro. Il vettore aereo ci deve informare su tali diritti in forma scritta. I diritti sono validi sia per i voli di linea sia per i charter all'interno dell'ue nonché per i voli che partono o arrivano all'aeroporto dell'ue qualora il volo sia gestito da un vettore comunitario. Per garantire una maggiore sicurezza dei passeggeri aerei, l'ue ha adottato la cosiddetta»lista nera«dei vettori poco sicuri che sono soggetti al divieto operativo nei cieli europei (http:// ec.europa.eu/transport/air-ban/). Il 3 dicembre 2009 entrerà in vigore il decreto comunitario che migliorerà i diritti dei passeggeri ferroviari. Prima della partenza gli esercenti del servizio ferroviario dovranno informare i passeggeri sugli orari, sulle condizioni per viaggi più veloci e più economici, sull'accesso per i disabili, sul trasporto delle biciclette e su altri servizi offerti sul treno. Durante il percorso dovranno essere disponibili informazioni sulla fermata successiva, sui servizi offerti sul treno e sugli eventuali ritardi e a viaggio concluso anche informazioni relative al bagaglio perso.

10 IL MARCHIO EUROPEO DI CERTIFICAZIONE AMBIENTALE - ECOLABEL Il marchio europeo di certificazione ambientale nasce per garantire l'eccellenza dei prodotti e dei servizi che rispettano i criteri ecologici ed ambientali per quanto riguarda la loro utilità. Il Marchio europeo ambientale lo troviamo sui detersivi, sulle apparecchiature, sulle confezioni, sui lubrificanti, sui prodotti di carta, sui prodotti per la casa e per il giardino e presso i servizi di ricettività turistica. Nell'assegnazione del Marchio europeo si tiene conto del basso impatto ambientale durante l'intero ciclo di vita del prodotto dalla sua produzione al trattamento dei rifiuti. E' riconosciuto in tutta l'ue, in Norvegia, in Islanda e in Liechtenstein. In Slovenia il Marchio europeo di certificazione ambientale viene assegnato dall'agenzia della RS dell'ambiente con un decreto amministrativo e l'assegnatario deve pagare una specifica tassa. Lo sapevate Se il 5 % dei frigoriferi venduti annualmente in Europa rispondesse ai criteri per l'assegnazione del Marchio europeo di certificazione ambientale, le emissioni annue di CO2 sarebbero ridotte di tonnellate l'equivalente al consumo di un'automobile per giri intorno alla Terra. I prodotti con questo marchio hanno migliori caratteristiche degli altri. Si limitano nel consumo energetico, per la loro consistenza e per la disponibilità dei pezzi di ricambio, per il ciclo di vita più lungo, per la facilità di riciclaggio e per il minor consumo delle risorse naturali (acqua e materie prime). Il Marchio europeo di certificazione ambientale può essere d'aiuto nella ricerca di migliori sistemazioni ricettive e ci porta all'albergo o al campeggio con maggior rispetto dell'ambiente tramite un consumo efficiente dell'energia, ricavata dalle fonti rinnovabili, che riduce il consumo idrico e la produzione dei rifiuti. Ulteriori informazioni in merito sono a disposizione sul sito

11 EURO La Slovenia ha adottato l'euro il 1 gennaio 2007 e questa moneta può essere usata in 16 Paesi membri dell'ue (Area dell'euro). Prima di un viaggio nell'area dell'euro ora non c'è più bisogno di cercare un cambiavalute. Possiamo inoltre fare un confronto diretto anche tra i prezzi dei prodotti in Slovenia e per esempio in Germania. Le spese del prelievo dal bancomat, i pagamenti con la carta di credito e i versamenti bancari in euro (fino a euro) sono uguali per tutta l'area. L'euro è diventata la moneta chiave a livello internazionale e viene usata da quasi 320 milioni di europei. Per la protezione dai falsificatori di denaro, le banconote europee sono protette da sistemi avanzati contro la contraffazione che permettono una veloce e sicura PAESI DELL'AREA DELL'EURO: Austria, Belgio, Cipro, Finlandia, Francia, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Malta, Germania, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Spagna. parte frontale cambia dal numero che indica il suo valore in un'immagine di finestra, di porta e viceversa. Il colore indicante il valore sul retro, passa dal viola all'olivastro o al marrone (su banconote da 50, 100, 200 e 500 ) o diventa visibile una striscia brillante in giallo-oro (su banconote da 5, 10 e 20 ). E' consigliabile verificare il maggior numero di elementi di sicurezza per cui ci bastano solo pochi secondi. verifica dell'autenticità. Le banconote contraffatte possono essere facilmente riconosciute con l'aiuto del test TOCCA-GUARDA-GIRA CONTROLUCE. Le banconote devono essere fruscianti e solide e malleabili al tatto (né morbide né ceree). Con i polpastrelli delle dita o con le unghie si può percepire la stampa in rilievo. Se la banconota viene rivolta verso la luce, appaiono visibili lo speciale inchiostro cromo-fotosensibile, il filo di sicurezza e il numero composto tutti invisibili ad occhio nudo. Se la banconota viene inclinata, l'ologramma sulla Con l'euro si può pagare anche in 6 altri Paesi che non sono membri dell'ue, ma usano l'euro come moneta corrente (Monaco, San Marino, Vaticano, Andorra, Montenegro e Kosovo). L'euro è usato anche nelle regioni francesi d'oltremare (Guadeloupe, Martinique, Guyana Francese e Réunion), nonché nelle isole di Saint-Pierre-et-Miquelon, Mayotte, Azzorre, Madeira e Canarie che formalmente non fanno parte dell'unione europea.

12 SCHENGEN All'interno dell'area di Schengen si può circolare liberamente senza soste ai confini e senza controlli dei passaporti o delle carte d'identità. I cittadini sloveni possiamo circolare liberamente su tutto lo spazio di Schengen. Per il passaggio delle frontiere tra i Paesi dell'area di Schengen non abbiamo più bisogno del passaporto o della carta d'identità, ma è comunque consigliabile portare almeno un documento personale. Però a discrezione del singolo Paese possono essere effettuati i controlli da parte della Polizia che nell'ambito dei compiti sul proprio territorio può procedere al controllo dell'identità delle persone. A causa dell'abolizione delle frontiere interne è stato rafforzato il controllo dei confini esterni dell'ue. La Slovenia ha rafforzato il controllo sui confini e negli aeroporti, nei porti e sul confine con la Croazia dove all'ingresso nell'area di Schengen presidia il confine esterno ed esercita il controllo a nome di tutti i Paesi membri dell'area di Schengen. La Slovenia e la Croazia hanno stipulato l'accordo sul traffico transfrontaliero e sulla cooperazione con il quale si stabilisce che i cittadini sloveni e croati con residenza nell'area transfrontaliera, possono passare il confine con il solo lasciapassare. L'accordo sull'eliminazione graduale dei controlli alle frontiere comuni (Accordo di Schengen) prende il nome dalla cittadina lussemburghese ed è stato firmato nel STATI MEMBRI DELL'AREA DI SCHENGEN: Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Grecia, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Ungheria, Malta, Germania, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, nonché Islanda, Norvegia e Svizzera.

13 PROTEZIONE DIPLOMATICA E CONSOLARE DEI CITTADINI DELL UE In tutti i Paesi che non fanno parte dell'ue e presso i quali la Slovenia non ha rappresentanze diplomaticoconsolari, i cittadini dell'ue, e cioè anche gli sloveni, godono del diritto alla protezione diplomatica e consolare presso la rappresentanza di qualsiasi altro Paese membro dell'ue. La Slovenia ha le proprie rappresentanze in tutti i Paesi membri dell'ue che ai cittadini sloveni offrono assistenza e protezione nel caso di incidenti gravi, malattie serie, morte, arresto, aggressione o per il rilascio del passaporto per il rientro in patria. Nei Paesi esterni all'ue, dove la Slovenia non ha una propria rappresentanza, gli sloveni in qualità di cittadini comunitari, hanno diritto alla protezione diplomatica e consolare di qualsiasi altro Paese membro alle stesse condizioni dei cittadini di tale Paese. Se ci troviamo p. es. in Tunisia dove la Slovenia non ha la propria rappresentanza, possiamo rivolgerci a qualsiasi altra rappresentanza dei Paesi membri dell'ue in Tunisia. L'elenco della rappresentanze nel mondo è pubblicato sul sito In caso di furto o di perdita del passaporto o della carta di identità, occorre rivolgersi alla Polizia del Paese in cui il documento è stato smarrito. Per il rilascio del passaporto, necessario per il rientro in patria, occorre presentare alla rappresentanza diplomatico-consolare l'attestato della Polizia sulla denuncia della perdita o del furto, insieme a una foto. Il richiedente deve provare la propria identità per cui occorre comunque un documento personale con foto. Prima della partenza all'estero è consigliabile munirsi di una fotocopia autenticata del passaporto e tenerla separata del documento originale.

14 ATTINGERE A FONDI EUROPEI Con l'ingresso nell'ue la Slovenia ha ottenuto il diritto all'accesso ai fondi comunitari, destinati soprattutto alla promozione dello sviluppo e dell'occupazione, una gran parte di essi è destinata all'agricoltura. Politica agricola comune (PAC) Dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR) vengono finanziati i pagamenti diretti agli agricoltori (regime di pagamento unico) e sussidi per l'esportazione di alcuni prodotti agricoli nei Paesi terzi. In questo modo l'ue conserva l'attività agricola nei Paesi membri e garantisce ai cittadini sufficienti quantità di alimenti e a prezzi quanto più accessibili. Le risorse stanziate alla Slovenia aumentano gradualmente e raggiungeranno entro il 2013 circa 144 milioni di euro annui. Politica di coesione comunitaria L'obbiettivo principale della politica di coesione comunitaria è quello di ridurre le differenze nei tassi di sviluppo nelle varie regioni dell'ue. Dal bilancio comune viene a tal fine assegnato circa un terzo del suo totale. Le risorse sono attinte da due fondi strutturali dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e dal Fondo Sociale Europeo (FSE) nonché dal Fondo di coesione. Ulteriori informazioni relative ai bandi per l'agricoltura, lo sviluppo rurale e la pesca sono disponibili sul sito Dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR) vengono finanziati i programmi di sviluppo rurale, tra l'altro favorendo anche lo sviluppo tecnologico delle aziende agricole e delle aziende agroalimentari e di trasformazione, lo sviluppo del turismo, il rinnovo e lo sviluppo dei villaggi, una gran parte è destinata al mantenimento delle attività agricole nelle zone disagiate. Tali finanziamenti consentono agli agricoltori di continuare con le attività agricole a basso impatto ambientale. Nel periodo dal al mondo rurale sloveno sono stati concessi contributi per un totale di 900 milioni di euro. Ulteriori informazioni relative alla realizzazione della politica europea di coesione sono a disposizione sul sito Per attingere a fondi europei i Paesi membri devono predisporre degli appositi programmi nei quali stabiliscono a quali scopi verranno destinate le risorse finanziarie e quante ne serviranno. Su questa base vengono pubblicati i bandi e vengono scelti i progetti. I beneficiari sono persone giuridiche di diritto pubblico (comunità locali, enti pubblici, istituzioni universitarie, di ricerca e statali ecc.), persone giuridiche di diritto privato (imprese, organizzazioni non governative, associazioni ecc.) e persone fisiche. L'UE non finanzia interamente i progetti, ma solo in parte. Gli aiuti concessi vengono erogati dalla Commissione europea gradualmente, sulla base dei documenti comprovanti o da fatture relativi alle opere realizzate. Qualora siano rilevate maggiori irregolarità, gli aiuti possono essere bloccati o limitati. Concretamente per la Slovenia ciò significa che deve coprire i progetti in corso, scelti per il cofinanziamento, con le risorse dal proprio bilancio che saranno rimborsate in seguito dal bilancio comunitario. L'UE promuove anche lo sviluppo della pesca e dell'acquacoltura nei Paesi membri. Dal Fondo europeo per la pesca (FEP) sono stati stanziati per la Slovenia oltre 21 milioni di euro. Nel 2008 la Slovenia ha presentato il progetto intitolato»centro di eccellenza: Nanoscienze e nanotecnologia«, giunto tra i finalisti di tutti i progetti presentati dai Paesi membri dell'ue. A questo progetto sono stati assegnati finanziamenti per un totale di 3,4 milioni di euro, il contributo del Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale ammonta a 1,9 milioni di euro.

15 ACCESSO LIBERO E GRATUITO AI DATI STATISTICI A LIVELLO COMUNITARIO Sul sito dell'ufficio Statistico delle Comunità Europee (Eurostat) sono facilmente accessibili e gratis tutti i dati statistici. Il libero accesso è gratis e offre oltre 300 milioni di dati statistici, visionabili sul sito dell'eurostat tutti i giorni della settimana, 24 ore su 24, in inglese, tedesco e francese e sono aggiornati quotidianamente. Se facciamo un primo approccio al sito e non riusciamo a reperire i dati o le informazioni desiderate, possiamo rivolgerci al servizio di assistenza gratuito, offerto dal Ufficio statistico della R di Slovenia. I suoi consulenti ci aiutano nella ricerca dei dati e nell'uso dei software del sito dell'eurostat. Ulteriori informazioni relative all'accesso ai dati sono disponibili sul sito ma possiamo chiederle anche all'indirizzo Secondo i dati dell' Eurostat tra i circa 500 milioni di abitanti, nel 2008 il 48% di famiglie europee disponeva di un accesso a Internet a banda larga. In Slovenia che con i suoi 2 milioni di abitanti rappresenta lo 0,4- % della popolazione dell'ue, l'internet era usato dal 50 % di famiglie.

16 CIP - Kataložni zapis o publikaciji Narodna in univerzitetna knjižnica, Ljubljana 061.1EU(035) I primi cinque anni : che cosa ci porta l'eu? / [redattrice Špela Simšič ; traduzione Lea Caharija]. - Ljubljana : Uffico governativo della Repubblica di Slovenia per la comunicazione, 2009 ISBN Simšič, Špela Edito e pubblicato: Ufficio governativo della Repubblica di Slovenia per la comunicazione Il testo scritto in collaborazione con i Ministeri ed i Servizi governativi. Redattrice: Špela Simšič Comitato di redazione: Nataša Bušljeta, Alenka Čebular, Tamara Mavko, Helena Vodušek, Špela Simšič Design e impaginazione: Bons d.o.o. Revisione: Settore per le traduzioni presso il Segretariato generale del Governo della RS Traduzione: Lea Caharija Stampa: Eurograf d.o.o. Tiratura: Aprile 2009

17 EVROFON EVRONABIRALNIK Gregorčičeva 25, 1000 Ljubljana EVROSPLET E-POŠTA Le vostre domande relative alla Slovenia, membro dell'ue, sono sempre benvenute al numero gratuito dell'eurofono , nel raccoglitore della posta: evronabiralnik (Gregorčičeva 25, 1000 Ljubljana) e sul sito: Ulteriori informazioni sono disponibili anche sul sito web Anche la presente pubblicazione può essere ordinata gratis presso tutti gli indirizzi sopra indicati. Nella ricerca delle risposte alle vostre domande relative all'unione europea potete rivolgervi anche alla rete d'informazione Europe Direct. Potete chiamare il numero telefonico gratuito oppure visitare uno dei sei Centri di contatto sloveni: Celje, Maribor, Murska Sobota, Nova Gorica, Novo mesto e Ravne na Koroškem. Ulteriori informazioni su:

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere.

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere. 18/05/2009 FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Bonifici provenienti dall

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

GUIDA PER L UTENTE. Direttiva 2005/36/CE. Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE

GUIDA PER L UTENTE. Direttiva 2005/36/CE. Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE GUIDA PER L UTENTE Direttiva 2005/36/CE Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE Il presente documento è stato elaborato a fini informativi.

Dettagli

Aggiornamento 2010. Assumere in Europa. una guida per i datori di lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea

Aggiornamento 2010. Assumere in Europa. una guida per i datori di lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea Aggiornamento 2010 Assumere in Europa una guida per i datori di lavoro eures.europa.eu Commissione europea Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

Vivere e lavorare in Italia

Vivere e lavorare in Italia Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali EURES - Italia Vivere e lavorare in Italia Una breve guida per cittadini EU interessati a trasferirsi in Italia Marzo 2010 VIVERE E LAVORARE IN ITALIA L Italia

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Principali aspetti della nuova direttiva UE sui diritti dei consumatori

Principali aspetti della nuova direttiva UE sui diritti dei consumatori Principali aspetti della nuova direttiva UE sui diritti dei consumatori giugno 2014 Nell Unione europea la legislazione a tutela dei consumatori garantisce a ogni cittadino il diritto di ricevere un trattamento

Dettagli

scolastici europei dellõ istruzione in Europa2012 Sistemi scolastici europei 2012 Sistemi di valutazione ALCUNI PAESI A CONFRONTO

scolastici europei dellõ istruzione in Europa2012 Sistemi scolastici europei 2012 Sistemi di valutazione ALCUNI PAESI A CONFRONTO n n u u m e r r o m o n o g r a nf i u c m o e r o m Sistemi scolastici europei Sistemi 2012 Sistemi di valutazione scolastici europei Sistemi sc dellõ istruzione in Europa2012 ALCUNI PAESI A CONFRONTO

Dettagli

FISCALI. con il cd. decreto «salva Italia» (D.L. 6

FISCALI. con il cd. decreto «salva Italia» (D.L. 6 Guida ai NOVITÀ CIRCOLAZIONE del CONTANTE: LIMITAZIONI NAZIONALI e COMUNITARIE Analisi della circolazione del contante alla luce degli interventi chiarificatori offerti dal Mef, dall Agenzia delle Entrate,

Dettagli

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti PRINCIPALI EVIDENZE DELL INCIDENTALITÀ STRADALE IN ITALIA I numeri dell incidentalità stradale italiana Nel 2011, in Italia si sono registrati 205.638 incidenti stradali, che hanno causato 3.860 morti

Dettagli

TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA,

TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA, TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA, IL REGNO DI DANIMARCA, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA,

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti LG00000NEW.bmp Foglio Informativo n. CC90 Aggiornamento n. 035 Data ultimo aggiornamento 01.10.2014 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28 Ministero d e l l i s t r u z i o n e, d e l l università e della r i c e r c a (MIUR) Di r e z i o n e Ge n e r a l e p e r g l i Affari In t e r n a z i o n a l i INDIRE Un i t à It a l i a n a d i Eu

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

CHE COS È IL MERCATO UNICO. VANTAGGI E PROBLEMI

CHE COS È IL MERCATO UNICO. VANTAGGI E PROBLEMI CHE COS È IL MERCATO UNICO. VANTAGGI E PROBLEMI A) Che cos è il mercato unico. a) Uno strumento unico al mondo Entrato in vigore il primo gennaio 1993, al termine di un complesso processo di preparazione

Dettagli

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893)

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) N. 26 - Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) 1. IL NUMERO DEI PARLAMENTARI NELLE DIVERSE COSTITUZIONI La scelta del numero dei parlamentari è un

Dettagli

Disposizioni UE sulla sicurezza sociale

Disposizioni UE sulla sicurezza sociale Aggiornamento 2010 Disposizioni UE sulla sicurezza sociale I diritti di coloro che si spostano nell Unione europea ANNI di coordinamento UE in materia di sicurezza sociale Commissione europea Disposizioni

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

GLI ATTI E DOCUMENTI STRANIERI Procedure per la legalizzazione di documenti e di firme.

GLI ATTI E DOCUMENTI STRANIERI Procedure per la legalizzazione di documenti e di firme. GLI ATTI E DOCUMENTI STRANIERI Procedure per la legalizzazione di documenti e di firme. 1. Normativa di riferimento Legge 20 dicembre 1966, n. 1253 Ratifica ed esecuzione della Convenzione firmata a l

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N.

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N. INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti a marchio Church s conclusa a distanza attraverso il sito web www.churchfootwear.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata

Dettagli

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE) é un'organizzazione indipendente di regioni e la più importante rete di cooperazione interregionale nella Grande Europa. Rappresenta 12 organizzazioni interregionali

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

SMART MOVE: un autobus per amico

SMART MOVE: un autobus per amico SMART MOVE: un autobus per amico "SMART MOVE" è la campagna internazionale promossa dall'iru (International Road Transport Union) in tutti i Paesi europei con l'obiettivo di richiamare l'attenzione di

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25

Dettagli

VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA

VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA TITOLO VII NORME COMUNI SULLA CONCORRENZA, SULLA FISCALITÀ E SUL RAVVICINAMENTO DELLE LEGISLAZIONI

Dettagli

21.6.2005 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 157/29 PROTOCOLLO

21.6.2005 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 157/29 PROTOCOLLO 21.6.2005 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 157/29 PROTOCOLLO Relativo alle condizioni e modalità d'ammissione della Repubblica di Bulgaria e della Romania all'unione europea LE ALTE PARTI CONTRAENTI,

Dettagli

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa 03 NOV 2014 Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa Da oggi Artoni Europe, servizio internazionale di Artoni Trasporti, raggiunge ben 32 paesi Europei con

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA Da dove nasce l'esigenza, per l'unione, di occuparsi di sicurezza sul lavoro? La sicurezza e la salute sul lavoro è uno degli aspetti più importanti

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Quando può cominciare?

Quando può cominciare? Quando può cominciare? L Europa sociale Guida pratica alle assunzioni in Europa Commissione europea Quando può cominciare? Guida pratica alle assunzioni in Europa Commissione europea Direzione generale

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

Termini e Condizioni

Termini e Condizioni Termini e Condizioni I presenti termini e condizioni si applicano a tutti gli ordini effettuati dal cliente (di seguito definito come Lei ) con COS attraverso H & M Hennes & Mauritz GBC AB ( COS o noi

Dettagli

La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non UE

La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non UE La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non UE Sintesi comparativa Rapporto 103 ETUI-REHS RESEARCH Department La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non

Dettagli

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE Le piccole imprese sono la spina dorsale dell'economia europea. Esse sono una fonte primaria di posti di lavoro e un settore in cui fioriscono le idee commerciali.

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

L Europa in 12 lezioni. di Pascal Fontaine

L Europa in 12 lezioni. di Pascal Fontaine L Europa in 12 lezioni di Pascal Fontaine Potete trovare questo opuscolo e altre chiare e brevi spiegazioni sull Unione europea sul sito ec.europa.eu/publications/ Commissione europea Direzione generale

Dettagli

Il Numero e la Tessera Social Security

Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Avere un numero di Social Security è importante perché è richiesto al momento di ottenere un lavoro, percepire sussidi dalla

Dettagli

Gazzetta ufficiale. Comunicazioni e informazioni

Gazzetta ufficiale. Comunicazioni e informazioni Gazzetta ufficiale dell Unione europea ISSN 1725-2466 C 83 Edizione in lingua italiana Comunicazioni e informazioni 53 o anno 30 marzo 2010 Numero d'informazione Sommario Pagina 2010/C 83/01 Versione consolidata

Dettagli

COMMERCIO ELETTRONICO: ANALISI DELLA DISCIPLINA

COMMERCIO ELETTRONICO: ANALISI DELLA DISCIPLINA Periodico quindicinale FE n. 02 7 marzo 2012 COMMERCIO ELETTRONICO: ANALISI DELLA DISCIPLINA ABSTRACT Il crescente utilizzo del web ha contribuito alla diffusione dell e-commerce quale mezzo alternativo

Dettagli

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi:

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: 8. RIMBORSI E INDENNITA 1. Rimborso 1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: Per mancata effettuazione del viaggio

Dettagli

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Il regolamento (CE) n. 181/2011 (in appresso il regolamento ) entra in vigore il 1 marzo 2013. Esso prevede una serie minima di diritti dei

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

Le difficoltà cui fanno fronte i giovani italiani per trovare un lavoro rischiano di compromettere gli investimenti nell istruzione.

Le difficoltà cui fanno fronte i giovani italiani per trovare un lavoro rischiano di compromettere gli investimenti nell istruzione. Il rapporto dell OCSE intitolato Education at a Glance: OECD Indicators è una fonte autorevole d informazioni accurate e pertinenti sullo stato dell istruzione nel mondo. Il rapporto presenta dati sulla

Dettagli

Immatricolazione dei veicoli provenienti dall estero

Immatricolazione dei veicoli provenienti dall estero Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento Per I Trasporti Terrestri E Per I Sistemi Informativi E Statistici Ufficio di Coordinamento per la Lombardia Circolare interna n. 1 Milano 18/04/2004

Dettagli

Aggiornamento 2010. Trovare un lavoro in Europa: una guida per chi cerca lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea

Aggiornamento 2010. Trovare un lavoro in Europa: una guida per chi cerca lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea Aggiornamento 2010 Trovare un lavoro in Europa: una guida per chi cerca lavoro eures.europa.eu Commissione europea Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea

Dettagli

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE ITALIA Problematiche chiave Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE La performance degli italiani varia secondo le caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

Riscatto degli anni di laurea

Riscatto degli anni di laurea Riscatto degli anni di laurea Riscatto degli anni di laurea scuola Chi è giovane e fresco di laurea, di regola, non vede l ora di mettersi a lavorare e, certamente, per prima cosa non pensa alla pensione.

Dettagli

5 %>"G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3"G: 63 & E"G& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& "34 7 / "3*D 83: & in & U 3 OP "

5 %>G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3G: 63 & EG& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& 34 7 / 3*D 83: & in & U 3 OP in U OP Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell uso che dovesse essere fatto delle informazioni contenute nella presente pubblicazione.

Dettagli

LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014

LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014 LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014 Più tutele per i consumatori italiani ed europei: è l effetto della direttiva europea recepita dal decreto legislativo n.21 del 21 febbraio

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche

Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche Il/la sottoscritto/a Cognome e Nome Codice Fiscale Partita IVA Data di nascita Comune di nascita

Dettagli

Evola. Evolution in Logistics.

Evola. Evolution in Logistics. Evola. Evolution in Logistics. Viaggiamo nel tempo per farvi arrivare bene. Siamo a vostra disposizione ed operiamo per voi dal 1993, inizialmente specializzati nel mercato italiano e successivamente come

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

PROCEDURE DI AMMISSIONE per i programmi triennali IED Italia (BA - IED Diploma - BAH convalidato dall University di Westminster)

PROCEDURE DI AMMISSIONE per i programmi triennali IED Italia (BA - IED Diploma - BAH convalidato dall University di Westminster) PROCEDURE DI AMMISSIONE per i programmi triennali IED Italia (BA - IED Diploma - BAH convalidato dall University di Westminster) A. REQUISITI D AMMISSIONE GENERALI 1. REQUISITI DI AMMISSIONE STABILITI

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

UNIONE EUROPEA TRATTATI CONSOLIDATI CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI

UNIONE EUROPEA TRATTATI CONSOLIDATI CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI UNIONE EUROPEA TRATTATI CONSOLIDATI CARTA DEI DIRTI FONDAMENTALI MARZO 2010 30.3.2010 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 83/1 T U E VERSIONE CONSOLIDATA T F U E DEL TRATTATO SULL'UNIONE EUROPEA E

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Discriminazione sul posto di lavoro Quando una persona viene esclusa o trattata peggio delle altre a causa del sesso, della

Dettagli

Polizza Assicurativa Individuale per Personal Computer - Condizioni e termini CompleteCare

Polizza Assicurativa Individuale per Personal Computer - Condizioni e termini CompleteCare 1. Introduzione Polizza Assicurativa Individuale per Personal Computer - Condizioni e termini CompleteCare Le prestazioni a cui il Cliente ha diritto dipendono dalla Copertura scelta, come indicato nella

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Potenzialità e benefici dall impiego dei Combustibili Solidi Secondari (CSS) nell industria

Potenzialità e benefici dall impiego dei Combustibili Solidi Secondari (CSS) nell industria Potenzialità e benefici dall impiego dei Combustibili Solidi Secondari (CSS) nell industria A cura di NE Nomisma Energia Srl Responsabile di Ricerca: Davide Tabarelli (Presidente), Carlo Bevilacqua Ariosti

Dettagli

Nuove tecnologie per l inclusione

Nuove tecnologie per l inclusione Nuove tecnologie per l inclusione Sviluppi e opportunità per i paesi europei EUROPEAN AGENCY for S p e c ia l N e e d s a n d I n c lus i ve Ed u cati o n NUOVE TECNOLOGIE PER L INCLUSIONE Sviluppi e

Dettagli