Small Business Act lombardo, un riferimento per lo sviluppo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Small Business Act lombardo, un riferimento per lo sviluppo"

Transcript

1 La Regione Lombardia ha costituito il Tavolo di lavoro con le organizzazioni dell'artigianato e dell'industria [editoriale] Small Business Act lombardo, un riferimento per lo sviluppo Assessore regionale all Industria e L vicepresidente della Regione Lombardia Andrea Gibelli ha dato il via il mese scorso al Tavolo di lavoro congiunto con le Organizzazioni dell'artigianato e dell'industria per arrivare alla definizione dello "Small Business Act lombardo". In qualità di vicepresidente di Confartigianato Lombardia ho avuto modo di partecipare, assieme al nostro Segretario Regionale Vincenzo Mamoli, a quest incontro che ha rappresentato un primo momento di confronto tra imprenditori e istituzioni. Come ha spiegato l assessore Gibelli, la Regione Lombardia ha deciso di mettere al centro del suo lavoro l'esame del Programma regionale di sviluppo, focalizzando le aree e gli aspetti che più direttamente riguardano l'impresa e la competitività. Fra gli obiettivi che la Regione si è data come prioritari figurano la sburocratizzazione e la facilitazione nell'accesso al credito, attraverso una legislazione all'altezza delle esigenze del mondo produttivo e particolarmente attenta alle micro e piccole imprese. Small Business Act, come è noto, è il nome della direttiva recepita qualche mese anche fa nel nostro Paese che, ispirandosi all'idea-guida Pensare anzitutto al piccolo, contiene orientamenti e proposte di azioni politiche da attuare a livello europeo e negli Stati membri per valorizzare i 23 milioni di piccole e medie imprese europee. Sono numerose le indicazioni contenute nella direttiva di cui Confartigianato sollecita da tempo l'attuazione, a cominciare dagli interventi di semplificazione, di riduzione degli oneri amministrativi, di apertura dei mercati e di sostegno delle potenzialità di sviluppo per le imprese artigiane. Per tradurre in AGOSTO, L ASSOCIAZIONE NON TI LASCIA SOLO Nuovo servizio EMERGENZE al numero verde gratuito La sede e le delegazioni di Confartigianato Imprese Lecco chiuderanno per ferie dal 9 al 27 agosto compresi. Quest anno c è però un importante novità, pensata per venire incontro alle esigenze dei molti artigiani che continueranno a lavorare. Abbiamo infatti istituito un numero verde gratuito riservato ai soli associati, al quale sarà possibile rivolgersi per emergenze, ad esempio in caso di denunce di infortunio, ispezioni, verifiche aziendali. Un esperto sarà a vostra disposizione per consigliarvi al meglio. Il servizio è attivo nei giorni feriali dalle ore 10 alle 15. realtà questi traguardi, Confartigianato ha proposto l istituzione di un agenzia per le micro e piccole imprese con il compito elaborare proposte finalizzate allo sviluppo delle aziende con meno di 50 dipendenti e la predisposizione di una legge annuale sulla micro e piccola impresa. Il sistema produttivo lombardo conta un'impresa ogni dodici abitanti. Occorre lavorare senza indugi per mettere questo sistema nelle condizioni di rispondere al meglio alle esigenze di competitività dei nostri imprenditori, favorendo la nascita e la creazione di reti di imprese, all interno di un coerente dimensionamento delle politiche e delle azioni di sostegno. Arnaldo Redaelli Presidente Confartigianato Imprese Lecco L ARTIGIANATO LECCHESE N. 8 AGOSTO 2010 Aut. Tribunale di Lecco n. 61 del La quota associativa base è pari a 177,00 di cui 2,80 relativo al costo dell abbonamento al periodico L Artigianato Lecchese. La quota associativa non è divisibile. La dichiarazione viene effettuata ai fini postali direttore responsabile: PAOLO GALBIATI caporedattore: ALBERTO RICCI redazione: Mario Ballabio, Marco Bonacina, Paola Bonacina, Armando Dragoni, Roberto Ferrario, Paolo Grieco, Emanuele Pensotti, Matilde Petracca, Fabrizio Pierpaoli, Larissa Pirola, Giovanni Righetto, Elena Riva, Ildefonso Riva, Angelo Tentori, Anna Tenzi stampa: Editoria Grafica Colombo srl Via Roma 87, Valmadrera (Lc) Tel Fax composizione: Studio Grafico Artego Viale Costituzione 31, Lecco Tel. e fax Questo periodico è associato alla Unione Stampa Periodica Italiana QUESTO NUMERO VIENE DISTRIBUITO IN COPIE n. 8 - agosto 2010 / 3

2 [formazione] Internazionalizzazione, Credito e corsi per cassintegrati I prossimi appuntamenti formativi FIERE, IMPARIAMO LE STRATEGIE VINCENTI Il Gruppo Internazionalizzazione di Confartigianato Imprese Lecco organizza il corso di formazione La fiera come strumento per l internazionalizzazione delle PMI. Il corso si svolgerà per quattro mercoledì consecutivi, dal 28 settembre al 20 ottobre, dalle alle nella sede di Confartigianato Imprese Lecco in via Galilei 1. I docenti saranno consulenti aziendali con esperienza pluriennale in internazionalizzazione per micro e piccole imprese.il programma affronterà nel dettaglio tutti gli argomenti legati alla Fiera come strumento di business, analizzando azioni e strategie della fase pre-evento (comunicazione, pianificazione pubblicità, obiettivi e costi, studio dello stand), della fase evento (comunicazione, raccolta informazioni, esercitazione pratica) e della fase post-evento (follow up e misurazione dei risultati). Si parlerà inoltre di bandi e incentivi per la partecipazione alle fiere e di soluzioni per promuoverne la partecipazione. Quota di iscrizione: 250+IVA a partecipante. Al termine verrà consegnato un attestato di partecipazione. Per informazioni ed iscrizioni entro il 24 settembre: dott.ssa Larissa Pirola, tel , FORMAZIONE PER I LAVORATORI IN CASSA Confartigianato Imprese Lecco, tramite il proprio ente di formazione accreditato ELFI, ha attivato un offerta formativa ad hoc per i lavoratori destinatari della Dote Lavoro Ammortizzatori Sociali. In particolare, il 13 e 14 luglio si è svolto nella sede di via Galilei a Lecco il corso Utilizzo di Open Office, con Il corso di Open Office per i lavoratori destinatari della Dote Lavoro Ammortizzatori Sociali. la partecipazione di 7 allievi, che durante le otto ore di lezione hanno appreso nuove conoscenze in ambito informatico, subito messe in pratica grazie alle postazioni informatiche appositamente allestite. Agli imprenditori associati che nei mesi autunnali dovessero avere dipendenti in cassa integrazione, segnaliamo pertanto la possibilità di tenere in considerazione, per i corsi di formazione a cui i lavoratori che beneficiano della Dote Lavoro Ammortizzatori Sociali debbono obbligatoriamente iscriversi, l offerta formativa dell Ente Lombardo per la Formazione d Impresa (www.dote.regione.lombardia.it, sez. Dote Lavoro, sez. Offerta Formativa). CREDITO COMMERCIALE, UN CORSO PER LE IMPRESE ARTIGIANE Anche in relazione al delicato momento di congiuntura economica, la nostra Associazione propone per l autunno il corso di formazione Il credito commerciale nella piccola impresa, strutturato in cinque lezioni in orario serale. L obiettivo formativo è quello di analizzare il concetto di credito derivante dall attività d impresa, rilevando gli effetti finanziari, economici e patrimoniali legati alla gestione del credito commerciale e valutando i vari comportamenti che la influenzano. Questo il programma: credito commerciale (vendite con pagamento differito e credito come strategia di marketing), concessione di credito (effetti favorevoli e rischi connessi), valutazione del rischio nella gestione preliminare del credito (cliente nuovo, livello di affidabilità, fonti informative), gestione e dimensionamento del credito (capitale circolante, livello di affidabilità, fonti informative), recupero crediti (attività stragiudiziale e attività giudiziale). Per Informazioni di dettaglio sul corso e sui costi: ufficio Formazione (dott.sse Matilde Petracca e Larissa Pirola), tel , 37.a Mostra mercato dell Artigianato Lariofiere Erba 30 ottobre - 7 novembre / n. 8 - agosto 2010

3 Continua a pieno ritmo l attività formativa dell associazione [formazione] I corsi di formazione per l autunno Dopo la pausa estiva, ripartirà con numerose proposte l offerta formativa per gli imprenditori e i collaboratori delle aziende associate a Confartigianato Imprese Lecco. Di seguito il dettaglio dei prossimi corsi in programma: è possibile segnalare l interesse compilando la scheda allegata (N.B. non è l iscrizione vera e propria, solo una manifestazione di possibile adesione), per ricevere in seguito tutte le informazioni circa la realizzazione dei corsi stessi. Si specifica che l elenco non è esaustivo e potrebbe subire variazioni o integrazioni, in particolare circa percorsi formativi finanziabili tramite Dote e/o Fondartigianato. Per informazioni: ufficio Formazione (dott.sse Matilde Petracca e Larissa Pirola), tel , DA RESTITUIRE VIA FAX ALLO (att. dott.ssa Pirola) AZIENDA CORSO/SEMINARIO TIPOLOGIA DESTINATARI SETTEMBRE Tutor apprendistato (12 ore) finanziabile tramite Dote tutor apprendistato Inglese pre-intermediate (36 ore) gratuito solo dipendenti Utilizzo DPI anticaduta 3.a cat (8 ore 27 settembre) a pagamento consorziati CRT Tecniche riparaz. gomme (8 ore 29 settembre) a pagamento cat. autoriparatori La fiera, strumento per l internazionalizzazione delle PMI (12 ore) a pagamento aperto a tutti Open Office (8 ore) finanziabile tramite Dote dipendenti in cassa Inglese in viaggio (9 ore) finanziabile tramite Dote dipendenti in cassa Ricostruzione dell autostima (9 ore) finanziabile tramite Dote dipendenti in cassa Internet e posta elettronica (12 ore) finanziabile tramite Dote dipendenti in cassa Comportamenti proattivi alla sicurezza sul lavoro (8 ore) finanziabile tramite Dote dipendenti in cassa OTTOBRE Corso completo assetto ruote (18 ore ottobre) a pagamento cat. autoriparatori Responsabile tecnico revisione autoveicoli (30 ore) 1.a ediz. a pagamento cat. autoriparatori Responsabile tecnico revisione motoveicoli e ciclomotori (24 ore) a pagamento cat. autoriparatori Trasporto propri rifiuti (4 ore - 27 ottobre) gratuito aperto a tutti Office base (24 ore) gratuito solo dipendenti Operatore d ufficio (24 ore) gratuito solo dipendenti NOVEMBRE Responsabile tecnico revisione autoveicoli (30 ore) 2.a ediz. a pagamento cat. autoriparatori Utilizzo DPI anticaduta 3.a cat (8 ore) a pagamento aperto a tutti Il credito commerciale nella piccola impresa a pagamento aperto a tutti TELEFONO FAX Un immagine del corso sull utilizzo dei dispositivi di protezione individuale anticaduta di terza categoria, tenuto lo scorso 5 luglio per i soci del Consorzio Radiovideo Tecnici. n. 8 - agosto 2010 / 5

4 [internazionalizzazione] Grazie al voucher regionale si risparmiano oltre 2mila euro Missione multisettoriale in Cina Confartigianato Imprese Lecco ripropone la missione multisettoriale a Shanghai dal 9 al 14 ottobre L iniziativa mira a sostenere le PMI lombarde nella ricerca di nuove opportunità commerciali in Cina, facilitando il contatto tra operatori attraverso l organizzazione di incontri d affari B2B. La missione prevede l organizzazione di un agenda d incontri d affari, con imprese individuate sulla base delle specifiche esigenze delle imprese partecipanti. Programma: > 9 ottobre Partenza da Milano Malpensa per Shanghai > 10 ottobre Libero per recupero fuso orario > 11 ottobre Incontri B2B con partner selezionati > 12 ottobre Incontri B2B con partner selezionati > 13 ottobre Giorno a disposizione per: visita all EXPO SHANGHAI 2010 visita delle aziende incontrate durante i B2B > 14 ottobre Partenza da Shanghai per Milano Malpensa. Grazie all agevolazione prevista dal bando Voucher Missioni 2010 di Regione e Unioncamere (valore voucher: 2.083,34), le aziende potranno partecipare alla missione imprenditoriale con una quota Quota di partecipazione: IVA Voucher: 2.083,34 Totale costo a carico azienda: 816,66 agevolata. I voucher verranno assegnati al raggiungimento di 5 imprese partecipanti e liquidati, al termine dell iniziativa, dalla Camera di Commercio di competenza dietro presentazione della fattura quietanzata. La quota di partecipazione per un rappresentante aziendale comprende: Ricerca e selezione dei partner in loco Organizzazione mirata degli incontri di affari Accompagnamento e presenza durante gli incontri con interpretariato italiano-cinese 1 scheda telefonica con numero cinese Albergo con affitto stanza business suite per incontri B2B Servizio navetta A/R Lecco Milano Malpensa Pratica richiesta Voucher Tutte le spese extra sono a carico dei partecipanti. Prenotazione volo (facoltativo): prezzo indicativo 700/800 Euro. Info e adesioni: Ufficio Estero (Susanne Martin e Doretta Rigamonti), tel CREDITO / ACCORDO TRA GOVERNO E ORGANIZZAZIONI DI CATEGORIA Moratoria sui debiti, proroga al 31 gennaio 2011 È stata prorogata la moratoria sui debiti delle piccole e medie imprese, la cui scadenza originaria era fissata a fine giugno. Le domande potranno essere presentate dalle imprese fino al 31 gennaio 2011 e dovranno riguardare operazioni di finanziamento per le quali non sia già stata richiesta la moratoria. L accordo, siglato al ministero dell Economia tra l ABI, il Governo e le Organizzazioni di rappresentanza delle imprese, mantiene invariate le condizioni previgenti (concordate con l avviso comune del 3 agosto 2009) prevedendo la sospensione del pagamento della quota capitale delle rate per 12 mesi in caso di mutuo o leasing immobiliare, e 6 mesi per leasing mobiliare. Ricordiamo che possono accedere alla moratoria sui debiti le piccole e medie imprese fino a 50 milioni di euro di fatturato e 250 dipendenti che non hanno ancora utilizzato l agevolazione, oppure che vi sono già ricorse e ora vogliono beneficiarne per nuove operazioni. Il modulo di domanda è disponibile online sul sito ABI (www.abi.it), con l elenco delle banche aderenti. Per informazioni è possibile rivolgersi all Ufficio Credito (rag. Mario Ballabio, tel ). 6 / n. 8 - agosto 2010

5 K 2010 La più importante fiera internazionale a livello mondiale delle materie plastiche e della gomma. Düsseldorf, dal 27 ottobre al 3 novembre 2010 Ha cadenza triennale (quindi la prossima edizione sarà nel 2013) e coinvolge i seguenti prodotti/settori merceologici: materie prime e ausiliarie, semilavorati, particolari tecnici e prodotti in plastica rinforzata, macchine e attrezzature, servizi per l'industria delle materie plastiche e della gomma. L Ufficio Estero ha programmato una visita per venerdì 29 ottobre, con quota di partecipazione di 385 comprendente volo A/R Milano/Düsseldorf e assistenza di personale Ufficio Estero durante la missione. SWISS TECH Salone europeo della subfornitura Basilea, dal 16 al 19 novembre 2010 I settori merceologici di interesse sono: lavorazione della plastica, lavorazione dei metalli, materie prime e prodotti semilavorati, componenti per macchine e applicazioni industriali, trattamenti termici e trattamento delle superfici, pulizia, smaltimento ed attrezzature. L Ufficio Estero ha programmato una visita per giovedì 18 novembre, con tre opzioni di partecipazione molto convenienti: 65 comprensivo di pullman A/R Lecco/Basilea, 1 biglietto ingresso in fiera, assistenza di personale Ufficio Estero durante la missione; 85 con anche l individuazione dall elenco espositori di possibili contatti; 215 con in aggiunta l organizzazione di appuntamenti B2B. MIDEST L evento internazionale più importante per l industria della subfornitura in Europa Parigi, dal 2 al 5 novembre 2010 Settori merceologici degli espositori: Trasformazione dei metalli (tornitura, lavorazione industriale, macchine speciali, forgiatura, fonderia, saldatura, formatura e taglio dei metalli, materiali, attrezzature, prodotti semi finiti) Trasformazione della plastica/lavorazione della gomma/compositi Elettronica ed elettrotecnica Minuterie metalliche Trattamento delle superfici e finitura industriale Fissaggio industriale Servizi per l industria (ingegneria, Uffici Studi, supporto alla progettazione, design industriale, ricerca e sviluppo, Qualità, altri servizi). Eventi in Germania, Svizzera, Francia e Svezia In fiera con l Ufficio Estero L Ufficio Estero ha programmato sia la partecipazione come espositori in forma collettiva, sia la visita. ELMIA SUBCONTRACTOR Fiera di subfornitura industriale NEWSLETTER INTERNAZIONALIZZAZIONE Vuoi ricevere la newsletter periodica di Confartigianato Imprese Lecco dedicata ai temi dell internazionalizzazione? Manda una mail a oppure invia un fax allo [internazionalizzazione] strategica per i mercati del nord Europa Jönköping (Svezia), dal 8 al 12 novembre 2010 Settori principalmente interessati: subfornitura meccanica (es. automotive, elettrodomestici, macchine automazione industriale), produzione di materiali elettrici o strumenti elettronici, tranciatura, stampaggio, lavorazione e trattamento metalli e plastica. L Ufficio Estero ha programmato sia la partecipazione come espositori in forma collettiva, sia la visita. BAU 2011 Salone internazionale di architettura, materiali e sistemi per l edilizia Monaco di Baviera, dal 17 al 22 gennaio I riflettori saranno puntati sulla progettazione, realizzazione e gestione degli edifici secondo criteri di sostenibilità, sia nei padiglioni espositivi sia nel programma convegnistico. I principali settori merceologici coinvolti sono: alluminio, vetro, software e computer nell edilizia, serrature-chiusure-sicurezza, edilizia degli immobili esistenti, sistemi di cancelli-parcheggio, acciaio-acciaio inox-zinco-rame, ingegneria dell energia e solare, legno-materiali sintetici, rivestimenti per pavimenti, pietre-terre, mattoni-costruzioni per tetti, prodotti chimici per l edilizia, piastrelle-ceramica. L Ufficio Estero sta programmando sia la partecipazione come espositori in forma collettiva, sia la visita. Per ogni informazione anche su altre Fiere: Ufficio Estero (Susanne Martin e Doretta Rigamonti), tel , n. 8 - agosto 2010 / 7

6 [vita associativa] Si è svolto l incontro di presentazione del Gruppo di lavoro che si occupa di innovazione e sviluppo Gruppo Competitività alla ribalta Oltre trenta associati hanno partecipato lo scorso 21 luglio nella sede di via Galilei alla serata di presentazione del Gruppo Competitività. All evento hanno partecipato Guido Dominoni e la Laura Savini di CE- STEC Spa, società di servizi della Regione Lombardia ed ente coordinatore del consorzio SIMPLER, che hanno illustrato le opportunità previste dai bandi europei del 7 Programma Quadro e i meccanismi di accesso. Ha poi parlato Edoardo Lucini di Europartner, società di consulenza partner della nostra Associazione per l assistenza all'ottenimento di contributi regionali e nazionali rivolti alle imprese artigiane. L intervento di Elisabetta Redaelli, imprenditrice e coordinatrice del Gruppo, ha focalizzato più specificamente gli ambiti di intervento, i progetti in corso e i prossimi obiettivi. L incontro è stato concluso dal direttore Paolo Galbiati (nella foto), che ha ribadito l importanza del gruppo a dimostrazione dell impegno dell Associazione sui temi dell innovazione. L incontro è stato organizzato dal responsabile Area Competitività, dott. Paolo Grieco, al quale è possibile rivolgersi per qualsiasi informazione riguardante le attività del Gruppo. Tel , Che cos è il Gruppo Competitività Composto da imprenditori impegnati attivamente sui temi dell innovazione e della competitività, coordina le iniziative volte a favorire la crescita delle imprese associate. Promuove gruppi di studio su temi specifici (agevolazioni, normative tecniche, nuove tecnologie, ecc.), partecipa a tavoli di lavoro con enti e istituti dedicati alla ricerca e al trasferimento tecnologico, supportando l attuazione di progetti innovativi. Gli ambiti di intervento del gruppo sono principalmente due: operativo e strategico. Operativamente individua e propone progetti per sostenere lo sviluppo competitivo delle imprese, anche attraverso il supporto di agevolazioni e contributi, selezionando le proposte più efficaci e adeguando le risorse alle esigenze effettive di ogni associato. L ambito strategico riguarda la proposta di una diversa cultura di impresa, favorendo l aggregazione e la costituzione di reti fra associati. Particolare attenzione viene inoltre rivolta a consolidare le relazioni con enti di ricerca come il Politecnico e il CNR. BANDI REGIONE LOMBARDIA / PRINCIPALI INCENTIVI PER LE IMPRESE TIPOLOGIA BANDI APERTI OBIETTIVO SCADENZA POR FESR Asse 1 - innovazione bando per la realizzazione di interventi volti all'innovazione dei processi e dell'organizzazione dei servizi "Voucher per servizi in ricerca e sviluppo e valorizzazione del capitale umano per favorire processi di innovazione tecnologica delle micro, piccole e medie imprese lombarde Bando SOSTES 2 per lo sviluppo delle PMI del sistema manifatturiero con particolare attenzione alla filiera del Tessile Bando Innovazione ed efficienza energetica Bando Sostegno ai processi di brevettazione delle micro, piccole e medie imprese Bando Sostegno di azioni finalizzate all aggregazione delle imprese di costruzione Contributi a supporto dei processi di innovazione delle imprese lombarde finalizzati: a) migliorare le performance della filiera produttiva; b) nuovi metodi di produzione e distribuzione Contributi a fondo perduto per l'accesso a servizi di consulenza in: nuove tecnologie; energia e ambiente; sicurezza e salute dei lavoratori; check-up economici finanziari Contributi per investimenti immateriali: innovazione, ricerca, brevetti, marketing internazionale Contributi a fondo perduto per l'acquisto di macchinari/attrezzature e apparecchiature tecnologicamente avanzate e a basso consumo energetico Promuovere e sostenere i processi volti all'ottenimento del brevetto italiano, europeo e/o internazionali Contributi per la costruzione di consorzi, aggregazioni aziendali e reti d'impresa dal 15/6/10 al 30/9/10 a partire dal 15/06/2010 fino al 31/12/2010 a partire dal 19/04/2010 fino a esaurimento risorse A sportello fino al 30/09/10 A sportello fino al 31/12/2010 A partire dal 20/05/2010 In collaborazione con EUROPARTNER. Per informazioni: dott. Paolo Grieco, Ufficio Competitività, , 8 / n luglio agosto 2010

7 Info: Segreteria Gruppo Giovani, Guido Ciceri, tel

8 [vita associativa] Un opportunità per tutte le gelaterie del nostro territorio ARTIGELATO, Lecco è già certificata Gli artigiani gelatieri sono conosciuti in tutto il mondo per la bontà di un prodotto sano e inimitabile. Ma la storia più recente dice anche che, in Italia, il settore della gelateria ha lasciato spazio, negli ultimi quarant anni, ad una lavorazione improntata a tecniche produttive di tipo industriale e all utilizzo spesso indiscriminato di prodotti semilavorati. Questa scelta, dettata spesso dalla carenza di adeguate competenze professionali, ha influito sulla qualità media del prodotto, a scapito di genuinità e gusto. Per questo Confartigianato e Cna - spiega Flavio Pigazzini, presidente regionale dei Gelatieri di Confartigianato - hanno deciso di valorizzare e segnalare quelle imprese artigiane che, assumendosi il compito di selezionare le materie prime e adottando un procedimento produttivo tradizionale e controllato, difendono lo standard qualitativo del buon gelato italiano. Su questa premessa è nata l idea di ARTIGELATO, un marchio di riconoscimento per il Gelato Artigianale Tradizionale Garantito che coniuga tracciabilità delle materie utilizzate, definizione e verifica delle fasi di produzione e conservazione del prodotto, qualità e gusto finali. Fra l altro, da pochi giorni i primi gelatieri certificati d'italia sono proprio due lecchesi. I gelatieri interessati a conseguire la certificazione Artigelato o ad avere maggiori dettagli a rivolgersi al nostro ufficio Categorie (Guido Ciceri, tel ). Autotrasporto, protesta sospesa in attesa del decreto Il Consiglio dei Ministri e il Senato hanno approvato nei giorni scorsi un decreto legge che dispone interventi a sostegno dell'autotrasporto stradale ed aereo. Il testo modifica la normativa vigente per conseguire obiettivi primari di interesse collettivo, quali la tutela degli addetti e la sicurezza della circolazione e, nel contempo, rendere più competitivo il settore dell'autotrasporto di merci su strada, che ha particolarmente risentito della congiuntura economica sfavorevole e del forte aumento del costo del gasolio. L'intervento regolatorio si propone di garantire un migliore equilibrio commerciale dei ruoli di vettori e committenti, attraverso accordi di settore per categorie merceologiche e accordi tra le associazioni di categoria che interagiscono all'interno della filiera logistica. UNATRAS, l organismo di coordinamento al quale aderisce anche Confartigianato Trasporti, prendendo atto della volontà del Governo di sostenere il settore, ha deciso di attenderne gli sviluppi, in primo luogo la pubblicazione del decreto che deve essere fatta entro 60 giorni. Trascorso tale termine, UNATRAS deciderà, in caso di mancata pubblicazione, eventuali iniziative di protesta che, pertanto, in questa fase rimangono sospese. Ulteriori comunicazioni verranno fornite non appena il testo sarà pubblicato. 15 DI SCONTO SULL ACQUISTO DI OGNI PNEUMATICO PER AUTOCARRI E AUTOBUS E partita lo scorso 1 luglio la nuova promozione dedicata agli associati di Confartigianato Lombardia, sviluppata in collaborazione con Pirelli Tyre S.p.A. L iniziativa, che permetterà di avere 15 euro di sconto sul cambio di ogni pneumatico per autocarri e autobus a marca Pirelli sarà valida fino al 31 luglio e dal 1 settembre al 31 ottobre presso i gommisti della Lombardia che appartengono alla rivendita specializzata truck di Pirelli. In provincia di Lecco: Barzaghi Puntogomme Trivio di Fuentes, Colico, tel Cars Gomme via Spluga, Olginate, tel Riva Puntogomme via Provinciale 20, Sala al Barro, tel Pirelli Tyre, al via la promozione La promozione è valida su tutta l offerta dei nuovi prodotti Pirelli, che si distinguono per il livello tecnologico e di attenzione all ambiente. I voucher di 15 euro sono cumulabili con gli sconti effettuati dal gommista. Per usufruire della promozione è necessario rivolgersi al dott. Giovanni Dell Oro, nella sede di via Galilei a Lecco, che consegnerà un voucher elettronico personalizzato con la targa del veicolo. Una volta ricevuto il voucher, l'associato ha 30 giorni di tempo per poter usufruire dello sconto, che è oltretutto cumulabile alla scontistica applicata dal gommista di fiducia aderente all'iniziativa. Il voucher sarà consegnato in duplice copia e al momento del cambio il gommista dovrà timbrare e firmare le due copie del modulo, consegnandone una all'associato e trattenendo l'altra per sé. Qualora l'associato necessitasse di un'ulteriore sostituzione dovrà richiedere all'ufficio Confartigianato un altro voucher. Ricordiamo che ogni buono sconto dà diritto all'acquisto dei pneumatici indicati sul voucher per la targa del veicolo per il quale è stata fatta richiesta. 10 / n. 8 - agosto 2010

9 In autunno un corso sulla creatività [vita associativa] Acconciatori ed estetiste, un aperitivo insieme Gli acconciatori e le estetiste di Confartigianato Imprese Lecco si sono ritrovati lo scorso 14 giugno nella cornice del locale Orsa Maggiore per Un aperitivo insieme, momento conviviale della Categoria Servizi alla Persona. All incontro, voluto dal presidente Dante Proserpio e condiviso dai componenti il Direttivo, hanno partecipato il presidente regionale della categoria Acconciatori di Confartigianato Guido Pertusini ed il professor Mario Roccato, filosofo ed esperto di comunicazione. Il professor Roccato ha intrattenuto i partecipanti dissertando, in modo colloquiale e senza cravatta, sul tema Creare. Oggi. L analisi è partita dai possibili fattori che determinano la creazione individuale, per poi considerare le condizioni che la favoriscono ed infine giungere alla conclusione che non esiste un limite alle possibilità di realizzazione della creatività. La condizione primaria per creare qualcosa di nuovo è l assenza di paura. Per non aver paura occorre innanzitutto non avere paura di sé stessi. Ciò che sta infatti alla radice di tutto è liberare la propria sfera personale, emotiva, intellettuale dai limiti che, spesso, non sono dati dal contesto esterno, ma che ci auto-imponiamo; primi fra tutti le abitudini. L abitudine infatti salva l uomo dalla fatica del conoscere e inventare sempre cose nuove, ma lo condanna alla sua personale piccolezza, alla sua inferiorità dinanzi agli eventi. Nella foto a sinistra, Manuela Piazza e Dante Proserpio con, a sinistra, il presidente Regionale Acconciatori Guido Pertusini. Liberare la propria creatività significa in ultima analisi, liberare la propria personalità dalle abitudini che ciascuno coltiva nel vivere quotidiano ed orientare la propria mente a sperimentare sempre cose diverse, mettendosi in gioco ogni giorno. L approfondimento dei temi trattati dal professor Roccato sarà oggetto di un corso di formazione che la Categoria Servizi alla Persona sta organizzando e che vedrà la luce nel prossimo autunno. LECCO Via Aspromonte, 45 Tel BARZANO Via A. Manara, 1 Tel CALOLZIOCORTE Via Istria, 18 Tel LECCO Via G. Galilei, 1 Tel COLICO Via Nazionale, 91 Tel MERATE Via Mameli, 6 Tel MISSAGLIA Via Ugo Merlini, 4 Tel OGGIONO Via Giovanni XXIII, 16 Tel PREMANA Via 2 Giugno, 2 Tel PRIMALUNA Via Provinciale, 85 Tel ORARIO ESTIVO DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI LECCO Da lunedì 9 agosto a venerdì 10 settembre gli Uffici e gli Sportelli della Camera e quelli dell Azienda Speciale Informazioni, effettueranno il seguente orario di apertura al pubblico: da lunedì a venerdì: Informazioni resterà, inoltre, chiusa al pubblico nel periodo dal 9 al 20 agosto. Tutti gli uffici e sportelli camerali riprenderanno il normale orario di servizio da lunedì 13 settembre. n. 8 - agosto 2010 / 35

10 [vita associativa] I carrozzieri contro il risarcimento diretto: aumentano i costi e diminuisce la libertà dei consumatori Assicurazione auto, così non va A più di tre anni dalla sua entrata in vigore, avvenuta nel febbraio 2007, la procedura di risarcimento diretto del danno in caso di incidente automobilistico (cioè l obbligo di richiedere l indennizzo alla propria assicurazione) prevista dal Codice delle Assicurazioni Private ha fallito l obiettivo di ridurre i prezzi delle polizze RC Auto. In Italia i premi Rc auto sono più cari del 58,1% rispetto alla media dei principali paesi dell'area euro. Da febbraio 2007 a maggio 2010 si sono registrati aumenti del 12,5% dei prezzi delle assicurazioni dei mezzi di trasporto, il 3,6% in più rispetto alla media dei paesi dell area euro. Nei soli 12 mesi da maggio 2009 a maggio 2010 i rincari nel nostro paese sono stati del 7,3%, a fronte del + 5,2% registrato nell area euro. In pratica, le famiglie italiane hanno speso 388 milioni in più rispetto alla media europea. Come se non bastasse, i tempi di liquidazione dei danni si sono allungati. Se i premi Rc auto sono i più alti d Europa, le tariffe orarie di riparazione delle carrozzerie sono invece le più basse tra quelle dei Paesi Ue. Sul costo complessivo del sinistro, la riparazione incide per il 10% e, di questa percentuale, il 60% è imputabile al prezzo dei ricambi, mentre il 40% riguarda la manodopera (fonte Ania). Il fenomeno viene denunciato dai carrozzieri di Confartigianato che hanno sollecitato la presentazione di un disegno di legge per modificare l attuale sistema del risarcimento diretto previsto dal Codice delle Assicurazioni Private. Chiediamo spiega Maurizio Mapelli, presidente degli Autoriparatori di Confartigianato Lecco che i cittadini siano liberi di scegliere la procedura del risarcimento diretto, sia nella fase giudiziale che in quella stragiudiziale, oppure di richiedere l indennizzo all assicurazione del responsabile del danno. Inoltre sollecitiamo l abolizione del cosiddetto risarcimento in forma specifica che permette di ottenere la riparazione gratuita del veicolo attraverso officine convenzionate con la propria compagni: i cittadini devono avere il diritto di scegliere il carrozziere di fiducia per la riparazione dei danni. Le norme sollecitate dai Carrozzieri di Confartigianato eviterebbero il rischio che si concretizzi un abuso di posizione dominante da parte delle assicurazioni. Infatti, oggi le compagnie assicurative decidono le tariffe delle polizze RC auto, possono imporre da chi far riparare il veicolo incidentato, condizionano l importo del risarcimento, condizionano le tariffe orarie che devono applicare le officine, intervengono nella determinazione dei tempi di riparazione. Tutto ciò è in contrasto con i principi di libero mercato e di libera concorrenza tra le imprese di autoriparazione, con il rischio anche di una mancanza di tutela dei diritti dell assicurato dal punto di vista della qualità ed affidabilità della riparazione, elementi indispensabili ai fini della sicurezza stradale. Le storture del sistema del risarcimento diretto sono dimostrate anche dalle numerose denunce presentate dall Isvap (l organo di controllo delle assicurazioni) all Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e dal crescente numero di multe che l ISVAP ha comminato alle compagnie di assicurazione per accertata scorrettezza nei procedimenti liquidativi e della maggior frequenza dei casi di contenzioso. IL LECCO CALCIO A 5 IN WEB-RADIO Cresce alla grande la squadra lecchese di calcio a 5 sostenuta da Confartigianato Imprese Lecco. Il Presidente Massimo Giacchetti è entusiasta del clima che si sta respirando nella società: Lo staff dirigenziale - spiega - sta facendo un lavoro splendido e i miei collaboratori stanno lavorando a ritmo frenetico per permettere al mister e ai nuovi giocatori di trovare la migliore accoglienza possibile. Ciò che mi entusiasma di più è vedere tante persone che si impegnano con gioia nel segno dei colori blucelesti. Da sempre ho il bluceleste nel cuore e nell anima. Ricordo quando iniziammo quest avventura del calcio a 5 nel 2001: quest anno ci prepareremo, con la maglia cucita sulla pelle, ad affrontare la stagione che ci porterà a compiere i 10 anni di vita. Il Lecco Calcio a 5 nel corso degli anni ha ottenuto molti successi e affrontato difficoltà, ma mai come ora il sogno sta appassionando gli sportivi lecchesi. Mancava solo una scintilla per far esplodere nuovamente l entusiasmo attorno alla compagine del presidente Giacchetti, scoccata lo scorso 14 luglio con un altro passo fondamentale per società e tifosi. E infatti stato ufficializzato l accordo, dettato esclusivamente dalla passione, con la webradio Lecco-Channel ( grazie alla quale nel corso della prossima stagione si potranno ascoltare le cronache dei match in diretta e differita, puntate esclusive ricche di ospiti, giocatori, dirigenti ed altro. Per chi voglia assistere dal vivo alle partite, l appuntamento è al Pala-Rogeno per unirsi al tifo organizzato e creare l atmosfera giusta per trascinare i ragazzi di mister Magalhaes sul parquet di gioco. Non resta che lasciare crescere l adrenalina ed attendere l inizio della stagione. 36 / n. 8 - agosto 2010

11 La novità riguarda le imprese elettriche e idrauliche abilitate ai sensi del DM 37/08 (ex legge 46/90) [vita associativa] Dal 28 luglio nuovo modello Dichiarazione di conformità Sulla Gazzetta Ufficiale del 13 luglio scorso è stato pubblicato il decreto di modifica degli allegati alla Dichiarazione di conformità prevista dal DM 37 del In sintesi, il modulo della Dichiarazione di conformità rimane fondamentalmente lo stesso, è solo stata aggiunta una voce nell elenco degli allegati. Come si nota nella riproduzione qui a fianco del nuovo modulo, l unica differenza con il vecchio modello è una riga che compare alla fine dell elenco degli allegati: attestazione di conformità per impianto realizzato con materiali o sistemi non normalizzati. tare tutti gli accorgimenti necessari per raggiungere livelli di sicurezza equivalenti a quelli garantiti dagli impianti eseguiti a regola d arte di avere sorvegliato la corretta esecuzione delle fasi di installazione dell impianto nel rispetto di tutti gli eventuali disciplinari tecnici predisposti dal fabbricante del sistema o del prodotto. Specifichiamo che, a parte questo nuovo allegato, null altro è stato modificato, né in altri moduli, né nelle procedure che rimangono invariate. E però necessario dal 28 luglio 2010 (data di entrata in vigore del decreto), rilasciare le dichiarazioni di conformità sul nuovo modulo dove appare la riga aggiuntiva. L obbligo vale anche per gli installatori che non utilizzeranno la nuova opzione. Ma cos è questo nuovo allegato, e a cosa serve? Innanzitutto va detto che l allegato attestazione di conformità per impianto realizzato con materiali o sistemi non normalizzati va preso in considerazione solo nel caso in cui l installatore impieghi prodotti o sistemi per i quali NON esistono norme tecniche di prodotto o di installazione, ma in ogni caso risultino legittimamente utilizzati in un altro Stato membro dell Unione Europea. In altre parole, interessa se si usano prodotti che, secondo la scheda tecnica, risultano non normati ma comunque utilizzati a norma di legge in altre nazioni dell Unione Europea. In questo caso, la dichiarazione di conformità dovrà essere obbligatoriamente corredata dal progetto redatto e sottoscritto da un ingegnere iscritto all albo professionale, secondo la specifica competenza tecnica richiesta, che attesti: di avere eseguito l analisi dei rischi connessi con l impiego del prodotto o sistema sostitutivo di avere prescritto e fatto adot- n. 8 - agosto 2010 / 37

12 [ambiente] Nessuna esclusione per i pericolosi, ma riduzione dei contributi. E iniziata la distribuzione delle chiavette da parte della CCIAA Gestione rifiuti SISTRI, ecco il terzo decreto Sulla Gazzetta Ufficiale del 13 luglio scorso è stato pubblicato il terzo decreto SISTRI. Contiene semplificazioni per le piccole imprese, ottenute dopo pressanti interventi di Confartigianato Imprese e negoziazioni con il Ministero dell Ambiente. Ecco le novità. GESTIONE RIFIUTI VIA INTERNET Proroga al 1 ottobre 2010 La scadenza per la gestione rifiuti via internet tramite chiavetta USB è stata unificata e prorogata al 1 ottobre 2010 per tutti i soggetti iscritti al SI- STRI (soggetti gruppo 1 e gruppo 2). Le precedenti scadenze erano previste al 12 luglio e 12 agosto DISTRIBUZIONE CHIAVETTE Termina il 12 settembre 2010 Il termine ultimo per la distribuzione delle chiavette e delle Black Box è stato fissato per tutti i soggetti al 12 settembre 2010 (la distribuzione per Lecco è di fatto iniziata il 13 luglio). CONTRIBUTI ANNUALI I contributi annuali di iscrizione al SISTRI per le piccole imprese produttrici di rifiuti pericolosi sono così modificati: ADDETTI PER UNITA QUANTITATIVI ANNUI CONTRIBUTO da 1 a 5 fino a 200 kg 50 da 1 a 5 oltre 200 kg e fino a 400 kg 60 da 6 a 10 fino a 400 kg 60 Per le aziende che hanno già effettuato il pagamento del vecchio contributo nel 2010 (o che avessero pagato per errore importi maggiori del dovuto) si riconosce il diritto al conguaglio a valere sui contributi degli anni successivi, previa domanda inoltrata al SI- STRI: ciò deve avvenire tramite , fax o direttamente on-line, attraverso il modulo che sarà reso disponibile sul portale Sopra gli undici addetti si applicano i contributi previsti dal primo decreto. La semplificazione di cui si è molto parlato in questi ultimi due mesi, vale a dire il posticipo di 2 anni per le operatività per le imprese produttrici di rifiuti pericolosi fino a 300 kg, è stata di fatto sostituita con una forte riduzione dei contributi annuali dovuti al SISTRI. Marco Bonacina (Ufficio Ambiente, tel resta a disposizione per ogni delucidazione. Nei prossimi numeri dell Artigianato Lecchese vi terremo aggiornati sulle novità del SISTRI, in particolare per le modalità di gestione delle movimentazioni dei rifiuti via internet. 38 / n. 8 - agosto 2010

13 RAEE, è in vigore il decreto 65/2010 della semplificazione [ambiente] RAEE, che cosa succede adesso E entrato in vigore il decreto 65/2010 della semplificazione, che riguarda i RAEE (Rifiuti Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) AZIENDE INTERESSATE installatori elettrici ed idraulici ripararatori elettrodomestici centri di assistenza tecnica (CAT) installatori apparecchiature informatiche e distributori automatici ecc.. TIPOLOGIE DI PRODOTTI Sono interessate le 10 famiglie di AEE (Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) di cui al decreto 151/05 (vedi L Artigianato Lecchese n. 6, pagg ). CHE COSA SUCCEDE ALLA CONSEGNA DI NUOVA AEE (APPARECCHIATURA ELETTRICA ED ELETTRONI- CA) PER USO DOMESTICO, SCATTA L OBBLIGO PER I DISTRIBUTORI DEL RITIRO DELLA CORRISPONDENTE A FINE VITA. raccolta pubblici. I RAEE professionali andranno invece agli impianti indicati dai produttori di AEE. PRINCIPALI OBBLIGHI I principali obblighi per i distributori, gli installatori e i centri assistenza tecnica sono illustrati nella tabella pubblicata su L Artigianato Lecchese n. 6 a pagg In sintesi: invio di apposita domanda all Albo Gestori della CCIAA di Milano per le attività di raccolta e raggruppamento dei RAEE uso del documento di trasporto RAEE uso dello schedario dei RAEE uso del modulo di autocertificazione per i centri di assistenza tecnica e riparazione SITUAZIONE IN PROVINCIA DI LECCO Per quanto attiene la Provincia di Lecco segnaliamo che il centro di raccolta per i RAEE domestici è unico ed ha sede in CALCO, via Calendoni. Per le altre Province i centri di raccolta sono individuati nelle piazzole Comunali. Precisiamo che in considerazione dei costi amministrativi che le imprese sopportano per la gestione dei rifiuti, Confartigianato Imprese ha intrapreso una forte azione sugli organi competenti al fine di ottenere semplificazioni e riduzione dei costi sia sul fronte RAEE sia per il SISTRI. Nei prossimi giorni le categorie interessate saranno raggiunte da un apposita circolare alla definizione delle operatività ed accordi con i gestori del centro di raccolta RAEE di Calco. L Ufficio Ambiente (Marco Bonacina, tel / è a disposizione per ogni chiarimento. Il decreto introduce il concetto dell uno contro uno (nuovo per il vecchio) con obblighi per distributori, installatori e gestori di centri di assistenza tecnica. La finalità è il corretto smaltimento di vecchi elettrodomestici, neon, telefonini, tv, computers ecc. che saranno ritirati dai clienti a fronte dell acquisto di prodotto equivalente. I RAEE domestici saranno consegnati, dopo il raggruppamento nei punti vendita o nei locali dei centri di assistenza tecnica, ai centri di DICHIARAZIONE ANNUALE RIFIUTI Hai presentato il MUD? Ricordiamo alle imprese che il 30 giugno è scaduto il termine per la presentazione del Mud alla Camera di Commercio. Nella sfortuna ipotesi di dimenticanza segnaliamo che è possibile presentare il mud entro il 29 agosto 2010 con l applicazione della sanzione minima prevista dalla norma che varia da 26 a 160. Trascorso quest ultimo termine la sanzione diventa piena e varia da a Il Mud viene redatto da Economie Ambientali - viale Dante Lecco - previo appuntamento al n n. 8 - agosto 2010 / 39

14 [fiscale] NOTIZIE FISCALI FLASH NOTIZIE FISCALI FLASH NOTIZIE FISCALI FLASH NOTIZIE FISCALI FLASH Ritenuta del 10% sui bonifici relativi alle spese per le quali spetta la detrazione 36% e 55% Dall 1 luglio 2010 la Manovra correttiva 2010 ha previsto che sui bonifici bancari e postali effettuati dai contribuenti in relazione a spese per le quali sono riconosciute detrazioni d imposta ovvero deduzioni, le banche e le Poste sono tenute ad operare, all atto dell accreditamento al beneficiario, una ritenuta d acconto del 10%. Con un apposito Provvedimento, emanato in prossimità della decorrenza della predetta disposizione, l Agenzia delle Entrate ha specificato che la ritenuta va operata sui bonifici effettuati per le spese di recupero del patrimonio edilizio che beneficiano della detrazione IRPEF del 36% nonché per quelle relative agli interventi di risparmio energetico che beneficiano della detrazione del 55%. Di conseguenza l impresa esecutrice dei lavori riceverà l accreditamento delle somme al netto della ritenuta del 10%. Tale ritenuta, evidenziata nella certificazione rilasciata dalla banca / Posta, potrà essere scomputata in sede di liquidazione delle imposte dovute nel mod. UNICO. Il committente dei lavori che beneficia delle detrazioni del 36% e del 55%, non è interessato dalla nuova disposizione e pertanto dovrà effettuare il bonifico alla banca / Posta con le consuete modalità. Sul nostro sito sono disponibili ulteriori dettagli, con esempi di compilazione della fattura e di registrazione contabile applicando le nuove disposizioni. Obbligo di indicare i dati catastali per la registrazione dei contratti di locazione Dal 1 luglio u.s., è previsto l obbligo di comunicare i dati catastali dei beni immobili oggetto di contratti scritti o verbali di locazione o affitto. Di conseguenza, si è reso necessario modificare il MOD. 69 denominato Richiesta di registrazione, utilizzato per richiedere la registrazione degli atti, esclusi quelli degli organi giurisdizionali, prevedendo uno specifico quadro dove indicare i dati catastali nei casi di registrazione dei contratti citati. Analoga indicazione dei dati catastali deve essere effettuata, sempre dal 1 luglio, anche nei casi di cessioni, risoluzioni e proroghe; tale adempimento è assolto con il versamento della relativa imposta: in attesa dell adeguamento dei modelli di pagamento, l Agenzia ha introdotto un nuovo modello di comunicazione dei dati catastali denominato CDC. Il MOD. CDC è utilizzato, a partire dal 1 luglio 2010, per la comunicazione dei dati catastali relativi a beni immobili oggetto di cessione, risoluzione e proroga di contratti di locazione o affitto già registrati al 1 luglio Deve trattarsi di contratti esistenti e già registrati alla data del 30 giugno 2010, per i quali, in data successiva al 1 luglio 2010, si verificano le seguenti fattispecie: cessione del contratto di locazione o affitto; risoluzione anticipata del contratto di locazione o affitto, anche per inadempimento del conduttore; proroga (anche tacita) del contratto di locazione o affitto, che avviene dopo la scadenza originaria. Il modello CDC non va presentato in caso di rinnovo del contratto (per rinnovo si intende il pagamento dell imposta di registro per le annualità successive alla prima ma sempre entro la scadenza del contratto). Il modello va presentato in forma cartacea presso l ufficio dove è stato registrato il contratto entro il termine di 20 giorni dalla data di versamento dell imposta di registro. Può anche essere trasmesso telematicamente contestualmente al versamento. I contribuenti obbligati alla registrazione telematica dei contratti di locazione o affitto di beni immobili devono inviare il modello CDC con modalità telematiche. I contribuenti che si sono avvalsi, in via facoltativa, della registrazione telematica possono presentare il modello di co- municazione in forma cartacea all ufficio competente o, alternativamente, trasmetterlo con modalità telematica. Tuttavia, fino alla data di attivazione della procedura per la trasmissione telematica del modello CDC, quest ultimo può essere presentato in forma cartacea presso qualunque ufficio territoriale o locale dell Agenzia delle entrate, entro il termine di 20 giorni dalla data di versamento dell imposta. Il modello è disponibile sul sito internet dell agenzia (www.agenziaentrate.gov.it), nella sezione Modulistica Modelli in uso presso gli Uffici. La mancata o errata indicazione dei dati catastali è punita con la sanzione dal 120% al 240% dell imposta di registro dovuta. Indice dei prezzi al consumo Indice utilizzato per calcolare l aggiornamento dei canoni di locazione immobiliare e per la rivalutazione degli assegni di mantenimento dovuti all ex coniuge in caso di separazione/divorzio. Indice del mese GIUGNO ,1 Variazione rispetto al mese precedente = 0 % Variazione rispetto allo stesso mese del 2009 = +1,3% Variazione rispetto allo stesso mese del 2008 = +1,7% > Da ricordareic Riproponiamo sinteticamente le novità più rilevanti pubblicate sul numero scorso. CLIENTI / FORNITORI BLACK LIST Al fine di contrastare le frodi fisca- 40 / n. 8 - agosto 2010

15 [fiscale] NOTIZIE FISCALI FLASH NOTIZIE FISCALI FLASH NOTIZIE FISCALI FLASH NOTIZIE FISCALI FLASH li, è stato introdotto l obbligo, per tutti i soggetti passivi IVA, di comunicare all Agenzia delle Entrate, in via telematica, le cessioni e gli acquisti di beni e le prestazioni di servizi rese e ricevute nei confronti di operatori residenti in Paesi cosiddetti black list. La comunicazione va presentata, a decorrere dalle operazioni effettuate dall 1 luglio 2010, di conseguenza i soggetti tenuti alla presentazione mensile dovranno presentare il primo elenco entro il giorno 31 agosto 2010, mentre i soggetti tenuti alla presentazione trimestrale elaboreranno il primo elenco entro il 31 ottobre Tra le operazioni soggette a monitoraggio rientrano, tra l altro, quelle con operatori residenti in Svizzera e nella Repubblica di San Marino. ANTIRICICLAGGIO Passa da euro a euro la soglia oltre la quale è obbligatorio effettuare i pagamenti di beni o servizi con assegni non trasferibili, bonifici o altre modalità di pagamento bancario, postale o mediante sistemi di pagamento elettronico. ACCERTAMENTO SINTETICO E stato aggiornato l istituto dell accertamento sintetico tramite redditometro. La determinazione sintetica del reddito avviene mediante la presunzione che tutto ciò che è speso nel periodo d imposta è finanziato con redditi posseduti nel medesimo periodo, ferma restando la possibilità di provare che il finanziamento delle spese è con redditi diversi da quelli posseduti nello stesso periodo d imposta o con redditi esenti o soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta o esclusi dalla base imponibile. In ogni caso il contribuente è tutelato da una clausola di garanzia : la determinazione sintetica è possibile solo qualora il reddito complessivo accertabile ecceda di almeno un quinto (20%) quello dichiarato. LETTERA ALL AGENZIA DELLE ENTRATE Operazioni con Paesi Black list, Confartigianato chiede la proroga Confartigianato, congiuntamente alle associazioni imprenditoriali di R.ETE. Imprese Italia, ha inviato la seguente richiesta di proroga al direttore dell Agenzia delle Entrate, Attilio Befera. Vi terremo informati degli eventuali sviluppi. Egregio Direttore, lo scorso 5 luglio è stato firmato il provvedimento che approva le specifiche tecniche per la trasmissione telematica delle fatture emesse a fronte di operazioni effettuate con soggetti residenti in Paesi inclusi nella Black list. Pertanto, per i soggetti obbligati alla presentazione del modello con cadenza mensile, la prima scadenza cade il 31 agosto Al riguardo si rileva, in primo luogo, che l'attuazione della normativa non è ancora completa poichè è necessario attendere la predisposizione dell apposito software sia da parte dell Agenzia che da parte delle software house. La scadenza del 31 agosto - a ridosso della pausa estiva - appare dunque troppo ravvicinata, ove anche si considerino le difficoltà relative, da un lato, alla distinta individuazione delle operazioni da includere nel modello (cessioni di beni, prestazioni di servizi; acquisto di bene e prestazioni di servizi ricevute) e, dall'altro, al reperimento dei dati ed alla corretta compilazione del modello stesso. Quanto sopra non può che indurre a rappresentare l esigenza di una proroga dell adempimento. Riteniamo, infatti, che le informazioni fornite con le istruzioni allegate al modello, appaiono non esaustive per gli operatori, sia per la corretta individuazione delle operazioni da monitorare, a decorrere 1 luglio, sia per la memorizzazione dei dati da indicare poi nel modello stesso, rendendo, pertanto, necessaria l emanazione di una apposita circolare. Certi della sensibilità alle istanze della piccola e media impresa e dell attenzione che sarà posta alla presente, l occasione è gradita per porgerle i più cordiali saluti. CERTIFICAZIONI ISEE E ISSEU CON IL CAAF DI CONFARTIGIANATO IMPRESE LECCO ISEE Calcoliamo e certifichiamo il tuo ISEE (indicatore della situazione economica equivalente), rilasciando un attestazione valida per le prestazioni agevolate che lo richiedono: assegno nucleo familiare e di maternità, rette asili nido, servizi educativi, mense scolastiche, tasse universitarie, servizi socio-sanitari, utenze (telefono, luce, gas, ecc). ISSEU La situazione economica del nucleo familiare degli studenti viene valutata sulla base dell ISEEU (indicatore di situazione economica equivalente università). Il nostro Caaf rilascia gratuitamente la certificazione ISSEU. Si tratta di un ricalcolo dell ISEE che tiene conto di alcuni criteri specifici: redditi e patrimoni dei fratelli e sorelle sono calcolati al 50%; sono presi in considerazione redditi e patrimoni posseduti all estero; lo studente avente nucleo familiare a sé stante potrà essere considerato indipendente solo qualora si verifichino le condizioni previste dal DPCM 9 aprile Gli studenti che non presentano la certificazione ISEEU versano l importo massimo di contributi. n. 8 - agosto 2010 / 41

16 [scadenzario] Agosto 2 CREDITO IVA TRIMESTRALE Termine per la presentazione telematica del modello di richiesta di rimborso/compensazione del credito iva del secondo trimestre PROROGA DAL 16/7 AL 5/8 PER I SOGGETTI AI QUALI SI APPLICANO GLI STUDI DI SETTORE MODELLO UNICO 2010 Termine per il versamento, con la maggiorazione dello 0,40%, delle imposte e dei contributi Ivs a saldo per il 2009 e in acconto per il 2010 e dell Iva da adeguamento agli studi di settore per persone fisiche, società di persone e società di capitali 5 PROROGA DAL 16/7 AL 5/8 PER I SOGGETTI AI QUALI SI APPLICANO GLI STUDI DI SETTORE DIRITTO CCIAA 2010 Versamento, con la maggiorazione dello 0,40%, del diritto annuale CCIAA anno 2010 (codice tributo 3850) 15 Ricorrenza festiva Festività Dell Assunzione. Ai lavoratori che la godono, non prestando la loro opera, spetta la normale retribuzione Sindacale 20 (prorogata dal 16 agosto al 20) Sindacale IRPEF Ritenute sul lavoro dipendente Nell ambito dei versamenti unificati, mediante Mod. F24, scade il termine per il versamento delle ritenute sui redditi di lavoro dipendente 20 (prorogata dal 16 agosto al 20) Sindacale INPS Contributi lavoro dipendente Nell ambito dei versamenti unificati, mediante Modello F24, scade il termine per il versamento all INPS dei contributi relativi ai lavoratori dipendenti 20 (prorogata dal 16 agosto al 20) INPS CONTRIBUTI IVS - Artigiani e Commercianti Versamento seconda rata fissa anno (prorogata dal 16 agosto al 20) IVA soggetti mensili Versamento dell iva relativa al mese di luglio (prorogata dal 16 agosto al 20) IVA soggetti trimestrali Versamento dell iva relativa al secondo trimestre (prorogata dal 16 agosto al 20) IVA-LETTERE INTENTO Invio telematico delle comunicazioni dati relative alle lettere d intento ricevute nel mese di luglio 2010 PREVIDENZIALE 20 Sindacale ENASARCO Agenti e rappresentanti Scade il termine per versare mediante c/c postale i contributi previdenziali ed assistenziali relativi agli agenti e rappresentanti. Trimestre di competenza mesi 04/05/06 25 MODELLI INTRASTAT Presentazione TELEMATICA (con programma Agenzia Dogane/ Entratel/Fisconline) dei modelli relativi a cessioni ed acquisti intracomunitari e prestazioni di servizi effettuati nel mese di LUGLIO 2010 PER I CONTRIBUENTI CON PERIODICITA MENSILE 31 NOVITA IVA-ELENCHI BLACK LIST MENSILI Invio telematico del modello di comunicazione delle operazioni con soggetti aventi sede, residenza o domicilio in Paesi a fiscalità privilegiata per le operazioni del mese di luglio Settembre 16 IVA soggetti mensili Versamento dell iva relativa al mese di agosto IVA-LETTERE INTENTO Invio telematico delle comunicazioni dati relative alle lettere d intento ricevute nel mese di agosto MODELLI INTRASTAT Presentazione TELEMATICA (con programma Agenzia Dogane/ Entratel/ Fisconline) dei modelli relativi a cessioni ed acquisti intracomunitari e prestazioni di servizi effettuati nel mese di agosto 2010 PER I CONTRIBUENTI CON PERIODICITA MENSILE 30 MODELLO UNICO 2010 Termine per l invio telematico diretto o tramite intermediario abilitato del modello Unico 2010 per persone fisiche, società di persone e società di capitali 30 DICHIARAZIONE IVA 2010 Termine per l invio telematico diretto o tramite intermediario abilitato, autonomo o unificato a modello Unico 2010 per persone fisiche, società di persone e società di capitali 30 IRAP 2010 Termine per l invio telematico diretto o tramite intermediario abilitato del modello IRAP 2010 per persone fisiche, società di persone e società di capitali 30 ADEGUAMENTO AI PARAMETRI Versamento della maggior iva per adeguamento ai parametri per i soggetti che applicano i parametri 30 NOVITA IVA-ELENCHI BLACK LIST MENSILI Invio telematico del modello di comunicazione delle operazioni con soggetti aventi sede, residenza o domicilio in Paesi a fiscalità privilegiata per le operazioni del mese di agosto 42 / n. 8 - agosto 2010

OGGETTO: NOVITA DEL MESE DI NOVEMBRE 2013. Principali scadenze mese di novembre 2013

OGGETTO: NOVITA DEL MESE DI NOVEMBRE 2013. Principali scadenze mese di novembre 2013 > Circ. n. 9-M/2013 PC/pf Del 04 2013 OGGETTO: NOVITA DEL MESE DI NOVEMBRE 2013 Spett.le Ditta/Società In evidenza SOMMARIO Principali scadenze mese di 2013 Modello di comunicazione polivalente delle operazioni

Dettagli

Premessa. Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale

Premessa. Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale Bando per la concessione di contributi alle imprese per interventi relativi alla progettazione in materia di efficienza energetica con elevati standard di qualità (es. CasaClima, Leed e simili) superiori

Dettagli

SETTEMBRE 2010. 1contro1 il Decreto Semplificazioni per Negozi, Grande Distribuzione, Centri di Assistenza Tecnica e Installatori. Quaderni ReMedia 4

SETTEMBRE 2010. 1contro1 il Decreto Semplificazioni per Negozi, Grande Distribuzione, Centri di Assistenza Tecnica e Installatori. Quaderni ReMedia 4 SETTEMBRE 2010 1contro1 il Decreto Semplificazioni per Negozi, Grande Distribuzione, Centri di Assistenza Tecnica e Installatori 4 1contro1 il Decreto Semplificazioni per Negozi, Grande Distribuzione,

Dettagli

Comunicazione 02/2010

Comunicazione 02/2010 Carpi, 17/02/ Comunicazione 02/ Oggetto: Nuovo sistema di gestione rifiuti - SISTRI. Il Decreto del Ministero dell Ambiente del 17 dicembre 2009 ha introdotto una rivoluzione nelle modalità di gestione

Dettagli

STUDIO VENTURATO Commercialisti e Consulenti per le imprese e gli enti locali

STUDIO VENTURATO Commercialisti e Consulenti per le imprese e gli enti locali STUDIO VENTURATO Commercialisti e Consulenti per le imprese e gli enti locali Circolare n. 7/14 Legnago, 15.07.2014 A TUTTI I CLIENTI - LORO SEDI - OBBLIGO INSTALLAZIONE DEL POS AL 30.06.2014 Come già

Dettagli

LE NUOVE REGOLE PER IL RIMBORSO DEL CREDITO IVA

LE NUOVE REGOLE PER IL RIMBORSO DEL CREDITO IVA LE NUOVE REGOLE PER IL RIMBORSO DEL CREDITO IVA In presenza di un credito IVA risultante dalla dichiarazione annuale al contribuente è concesso di scegliere tra: il riporto all anno successivo con utilizzo

Dettagli

SCADENZARIO GENNAIO 2011

SCADENZARIO GENNAIO 2011 SCADENZARIO GENNAIO 2011 1 Sabato SETTORE ACCISE: avvio sistema telematico per la generazione del Documento Amministrativo di Accompagnamento dei prodotti spediti in sospensione di accisa (ex DAA) RIFIUTI

Dettagli

COSA TROVI IN QUESTA SCHEDA

COSA TROVI IN QUESTA SCHEDA Microcredito d Impresa della Regione Puglia - Microimprese operative - Scheda informativa sul nuovo strumento di ingegneria finanziaria della Regione Puglia COSA TROVI IN QUESTA SCHEDA Questa scheda contiene

Dettagli

L e n u ove d e t r a z i o n i p e r l a c a s a d e l D e c r e t o S v i l u p p o 2 01 2

L e n u ove d e t r a z i o n i p e r l a c a s a d e l D e c r e t o S v i l u p p o 2 01 2 L e n u ove d e t r a z i o n i p e r l a c a s a d e l D e c r e t o S v i l u p p o 2 01 2 Con il Decreto 147 del 26 giugno 2012 convertito in legge ad agosto, sono cambiate le regole inerenti la detrazione

Dettagli

Nuovo ISEE da gennaio 2015: cosa cambia

Nuovo ISEE da gennaio 2015: cosa cambia MAP Nuovo ISEE da gennaio 2015: cosa cambia A cura di Tania Buttigliero Dottore Commercialista e Revisore contabile L INPS pubblica le istruzioni relative al nuovo ISEE, entrato in vigore il 1 gennaio

Dettagli

Fondo di garanzia a sostegno delle imprese danneggiate dalle nevicate straordinarie del febbraio 2012

Fondo di garanzia a sostegno delle imprese danneggiate dalle nevicate straordinarie del febbraio 2012 Fondo di garanzia a sostegno delle imprese danneggiate dalle nevicate straordinarie del febbraio 2012 Nell ambito del Fondo per il sostegno all accesso al credito delle imprese del Lazio (art. 20 LR 9/2005)

Dettagli

STUDIO MARCOZZI DOTTORI COMMERCIALISTI

STUDIO MARCOZZI DOTTORI COMMERCIALISTI STUDIO MARCOZZI DOTTORI COMMERCIALISTI 20121 MILANO - VIA FOSCOLO, 4 TEL. 02-874163 FAX 02-72023745 email: studio.marcozzi@tin.it Luigi Marcozzi, Revisore Contabile Attilio Marcozzi, Revisore Contabile

Dettagli

Modalità Attuative Fondo Prestiti Rimborsabili

Modalità Attuative Fondo Prestiti Rimborsabili OBIETTIVO COMPETITIVITÀ REGIONALE E OCCUPAZIONE PROGRAMMA OPERATIVO 2007-2013 REGIONE LIGURIA Parte Competitività COFINANZIATO DAL F.E.S.R. - FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE ASSE 1 INNOVAZIONE E COMPETITIVITA

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone Prot. 2010/83561 Approvazione del modello per la richiesta di registrazione degli atti (modello 69) e del nuovo modello di comunicazione dei dati catastali per le cessioni, risoluzioni e proroghe dei contratti

Dettagli

Il Fondo Kyoto finanzia i progetti in uno o più dei seguenti settori, elencati nella Parte Prima, Capitolo II, della Circolare:

Il Fondo Kyoto finanzia i progetti in uno o più dei seguenti settori, elencati nella Parte Prima, Capitolo II, della Circolare: Nota di approfondimento Il Fondo Kyoto Cambia la disciplina del Fondo rotativo Kyoto, istituito dalla Legge Finanziaria 2007 e originariamente regolamentato dal D.M. 25 novembre 2008 e s.m.i. e dalla relativa

Dettagli

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015 Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Soggetti interessati Sono obbligati alla presentazione della dichiarazione dei redditi (Mod. Unico PF 2015) i contribuenti

Dettagli

Via Guantai Nuovi, 25 80133 Napoli Tel. 081/5520148 Fax 081/5800322 E-mail: info@studioforlani.it

Via Guantai Nuovi, 25 80133 Napoli Tel. 081/5520148 Fax 081/5800322 E-mail: info@studioforlani.it Ultime novità fiscali Movimentazioni di c/c sospette e falsa fatturazione Sentenza Corte Cassazione 7.4.2009, n. 14933 La presenza sul c/c bancario di movimentazioni sospette, ossia non corrispondenti

Dettagli

Settore 3 Servizi al Cittadino

Settore 3 Servizi al Cittadino Settore 3 Servizi al Cittadino Deliberazione della G.R. n.104/2014 Avviso pubblico per la realizzazione di Progetti finalizzati al sostegno alle famiglie per la frequenza delle scuole dell'infanzia paritarie,

Dettagli

Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail

Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail info@studiocampasso.it www.studiocampasso.it Informativa n. 22 del 27 luglio 2011 DL 13.5.2011 n. 70 convertito

Dettagli

STUDIO MARCARINI & ASSOCIATI

STUDIO MARCARINI & ASSOCIATI STUDIO MARCARINI & ASSOCIATI DR MICHAELA MARCARINI RAG. PAOLA PIZZELLI RAGIONIERE COMMERCIALISTA DR FULVIO PIZZELLI DR BRUNO OLTOLINI ESPERTO CONTABILE DR MATTEO SOZZI Milano, 31 gennaio 2014 CIRCOLARE

Dettagli

INFORMATIVA VIA E-MAIL GENNAIO 2014

INFORMATIVA VIA E-MAIL GENNAIO 2014 INFORMATIVA VIA E-MAIL GENNAIO 2014 Illustrissimi soci, confidiamo farvi cosa gradita nel comunicarvi le principali novità giuridiche e fiscali di inizio anno, per la cui elaborazione dobbiamo ringraziare

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI A CURA DEL SUPPORTO NORMATIVO SVILUPPO SOFTWARE WOLTERS KLUWER ITALIA

SCHEDA DI SINTESI A CURA DEL SUPPORTO NORMATIVO SVILUPPO SOFTWARE WOLTERS KLUWER ITALIA SCHEDA DI SINTESI A CURA DEL SUPPORTO NORMATIVO SVILUPPO SOFTWARE WOLTERS KLUWER ITALIA Redditometro 2012 Premessa La rettifica delle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche segue le regole dell

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2012

CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2012 CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2012 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI Di seguito evidenziamo i principali adempimenti del mese di aprile. Versamenti Iva mensili Scade Il 16 aprile il termine di versamento

Dettagli

Spettabile Gestore dei Servizi Energetici - GSE V.le Maresciallo Pilsudski 92 00197, ROMA consultazioneraee@gse.it

Spettabile Gestore dei Servizi Energetici - GSE V.le Maresciallo Pilsudski 92 00197, ROMA consultazioneraee@gse.it Spettabile Gestore dei Servizi Energetici - GSE V.le Maresciallo Pilsudski 92 00197, ROMA consultazioneraee@gse.it Milano, 22 Maggio 2015 Prot. n. 184/2015 Oggetto: Rifiuti di Apparecchiature Elettriche

Dettagli

Le regole per ottenere gli sconti fiscali

Le regole per ottenere gli sconti fiscali Periodico informativo n. 40/2011 Le regole per ottenere gli sconti fiscali Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, che con Provvedimento dell Agenzia

Dettagli

= circolare n. 7 03.12.2008

= circolare n. 7 03.12.2008 = circolare n. 7 03.12.2008 = scadenziario + 16 dicembre + pagamento ritenute, contributi INPS, imposte e l IVA relativo al mese di novembre; versamento del saldo ICI anno 2008 + 29 dicembre + versamento

Dettagli

STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI. FOCUS 3 aprile 2016 IN BREVE

STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI. FOCUS 3 aprile 2016 IN BREVE STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI FOCUS 3 aprile IN BREVE Prorogata a settembre la comunicazione black list 2015 Il nuovo modello Iva TR da utilizzare a decorrere dal prossimo mese di aprile Nuovi

Dettagli

CIRCOLARE NOVITÀ PER LA REGISTRAZIONE DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE IMMOBILIARI

CIRCOLARE NOVITÀ PER LA REGISTRAZIONE DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE IMMOBILIARI Dott. Marco Baccani 20121 Milano Dott. Salvatore Fiorenza Piazza Cavour, 3 Dott. Ferdinando Ramponi Tel. (+39) 02 764214.1 Dott. Massimo Rho Fax (+39) 02 764214.61 Dott. Federico Baccani Dott.ssa Elena

Dettagli

pugliasviluppo Azionista Unico Regione Puglia

pugliasviluppo Azionista Unico Regione Puglia MicroPrestito d Impresa della Regione Puglia Scheda informativa sullo strumento di ingegneria finanziaria della Regione Puglia COSA TROVI IN QUESTA SCHEDA Questa scheda contiene alcune informazioni sul

Dettagli

Il nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti (SISTRI): finalità, soggetti coinvolti e operatività

Il nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti (SISTRI): finalità, soggetti coinvolti e operatività Revisione n.1 Data di approvazione: 26/01/10 Pag. 1 di 9 Il nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti (SISTRI): finalità, soggetti coinvolti e operatività Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, nel

Dettagli

NEWSLETTER N. 6/2013 DEL 7 OTTOBRE 2013

NEWSLETTER N. 6/2013 DEL 7 OTTOBRE 2013 NEWSLETTER N. 6/2013 DEL 7 OTTOBRE 2013 IN QUESTA NEWSLETTER: Contributo ai Comuni per il minor gettito IMU Certificazione patto di stabilità: il test firma digitale sospensione dell IMU: il decreto sospensione

Dettagli

INFORMATIVA TRIBUTI LOCALI 2014

INFORMATIVA TRIBUTI LOCALI 2014 INFORMATIVA TRIBUTI LOCALI 2014 1) IMPOSTA UNICA COMUNALE (I.U.C.) La Legge di Stabilità 2014 n. 147 del 27 dicembre 2013 (articolo 1 commi da 639 a 731) ha istituito, a partire dal 1/01/2014, l Imposta

Dettagli

SISTRI. Gestione rifiuti,

SISTRI. Gestione rifiuti, SISTRI Gestione rifiuti, Il Decreto Ministeriale del 17 dicembre 2009 [ Ambiente ], pubblicato sulla GU del 13 gennaio 2010 [ in vigore dal 14/01/2010 ], che istituisce il SISTRI, il Sistema informatico

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

Circolare n. 3 del 3 marzo 2014

Circolare n. 3 del 3 marzo 2014 Circolare n. del marzo 014 Le novità nella registrazione delle locazioni immobiliari Indice 1. Premessa. Il Nuovo modello RLI per la registrazione dei contratti di locazione e affitto di beni immobili.1

Dettagli

C O N V E N Z I O N E N A Z I O N A L E

C O N V E N Z I O N E N A Z I O N A L E C O N V E N Z I O N E N A Z I O N A L E LEGACOOP UNIPOL Sommario 02 Convenzione Nazionale fra LEGACOOP e Compagnia Assicuratrice Unipol 07 Allegato 1 Prodotti e Condizioni per i Soci e i Dipendenti delle

Dettagli

Carta Servizi Inprogram Web

Carta Servizi Inprogram Web Carta Servizi Inprogram Web Carta Servizi Inprogram SICUREZZA E TRANQUILLITA La Carta Servizi Inprogram permette di svolgere in modo automatico, semplificato ed estremamente economico, tutti gli adempimenti

Dettagli

START UP DI IMPRESE INNOVATIVE ANNO 2016

START UP DI IMPRESE INNOVATIVE ANNO 2016 START UP DI IMPRESE INNOVATIVE ANNO 2016 Presentazione domande: a sportello dalle ore 10 del 1 marzo 2016 alle ore 17 del 30 settembre 2016 salvo esaurimento fondi TERRITORIO: Regione Emilia Romagna OBIETTIVI

Dettagli

AVVISO 2013 PER L EROGAZIONE DI MUTUI IN FAVORE DI GIOVANI COPPIE CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI. Premessa

AVVISO 2013 PER L EROGAZIONE DI MUTUI IN FAVORE DI GIOVANI COPPIE CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI. Premessa ALLEGATO A ALLA D.G.R DEL 2013 AVVISO 2013 PER L EROGAZIONE DI MUTUI IN FAVORE DI GIOVANI COPPIE CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI Premessa L iniziativa s inserisce nell ambito della collaborazione attivata

Dettagli

Locazione e affitto di beni immobili INDICE

Locazione e affitto di beni immobili INDICE Circolare per la Clientela - 29.1.2014, n. 4 Locazione e affitto di beni immobili -Nuovo modello di registrazione- Pagamento dei tributi con il modello "F24 ELIDE" INDICE 1 Premessa 2 Nuovo modello di

Dettagli

STUDIO CATELLANI COMMERCIALISTI -REVISORI CONTABILI

STUDIO CATELLANI COMMERCIALISTI -REVISORI CONTABILI Circolare 3/2014 STUDIO CATELLANI Spett.li clienti in indirizzo Reggio Emilia, li 27/02/2014 Locazione e affitto di beni immobili - Nuovo modello di registrazione - Pagamento dei tributi con il modello

Dettagli

Microcredito d Impresa della Regione Puglia Scheda informativa sullo strumento di ingegneria finanziaria della Regione Puglia

Microcredito d Impresa della Regione Puglia Scheda informativa sullo strumento di ingegneria finanziaria della Regione Puglia Microcredito d Impresa della Regione Puglia Scheda informativa sullo strumento di ingegneria finanziaria della Regione Puglia COSA TROVI IN QUESTA SCHEDA Questa scheda contiene alcune informazioni sul

Dettagli

MISSIONE ECONOMICA IN B R A S I L E. San Paolo e Rio de Janeiro, 3-9 Maggio 2015

MISSIONE ECONOMICA IN B R A S I L E. San Paolo e Rio de Janeiro, 3-9 Maggio 2015 Vicenza, 4 marzo 2015 Tot. pag. 6 Alle DITTE INTERESSATE LORO SEDI Made in Vicenza, con la collaborazione di Veneto Promozione (nell ambito del Programma Promozionale condiviso dalla Regione e Unioncamere

Dettagli

CIRCOLARE N. 01/2008 Treviso, 30 gennaio 2008

CIRCOLARE N. 01/2008 Treviso, 30 gennaio 2008 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE N. 01/2008 Treviso, 30 gennaio 2008 OGGETTO: Legge Finanziaria 2008 In data 21 dicembre 2007 è stata definitivamente approvata la legge Finanziaria 2008 che contiene

Dettagli

COS E E PERCHE NASCE IL SISTEMA SISTRI

COS E E PERCHE NASCE IL SISTEMA SISTRI Bologna 29 gennaio 2010 CIRCOLARE 33 - AREA AMBIENTE SISTRI Sistema informatico di controllo della tracciabilità dei Rifiuti COS E E PERCHE NASCE IL SISTEMA SISTRI Con il Decreto del 17 dicembre 2010 il

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA CAMERE DI COMMERCIO UNIONCAMERE LOMBARDIA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA LOMBARDO

REGIONE LOMBARDIA CAMERE DI COMMERCIO UNIONCAMERE LOMBARDIA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA LOMBARDO REGIONE LOMBARDIA CAMERE DI COMMERCIO UNIONCAMERE LOMBARDIA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA LOMBARDO PROGRAMMA D AZIONE 2006 - prime linee - Premessa La sottoscrizione

Dettagli

NEWSLETTER N 1/13 DECRETO SVILUPPO BIS : LE START-UP INNOVATIVE

NEWSLETTER N 1/13 DECRETO SVILUPPO BIS : LE START-UP INNOVATIVE NEWSLETTER N 1/13 DECRETO SVILUPPO BIS : LE START-UP INNOVATIVE Riferimenti: - Dl. 179/2012 Decreto Sviluppo Bis e relativa legge di conversione 221/2012 Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n.

Dettagli

Il SISTEMA RAEE IN ITALIA: ruoli e obblighi dei produttori

Il SISTEMA RAEE IN ITALIA: ruoli e obblighi dei produttori Il SISTEMA RAEE IN ITALIA: ruoli e obblighi dei produttori I PRODUTTORI IL REGISTRO NAZIONALE DEI PRODUTTORI IL VISIBLE FEE I produttori di AEE: chi sono? Il Decreto Legislativo 151 riguarda un numero

Dettagli

Oggetto: CIRCOLARE INFORMATIVA DEL MESE DI LUGLIO 2009.

Oggetto: CIRCOLARE INFORMATIVA DEL MESE DI LUGLIO 2009. STUDIO ANSALDI & ASSOCIATI Dott. Rag. Marco Ansaldi e Rag. Antonella Bolla ALBA - Via San Paolo n. 3/A tel. 0173-366212 CANALE - P.zza Trento T. n. 21 tel. 0173-970386 www.ansaldiassociati.it Ai Signori

Dettagli

Snellito l iter di deposito e pagamento per istanze e diritti su marchi e brevetti

Snellito l iter di deposito e pagamento per istanze e diritti su marchi e brevetti Snellito l iter di deposito e pagamento per istanze e diritti su marchi e brevetti Decreto del ministero dello Sviluppo economico 21 marzo 2013 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 2 luglio 2013 n.

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE Roma - 22 settembre 2015 IL CONTO FORMATIVO AZIENDALE (CFA) Le imprese aderenti a For.Agri versano all INPS lo 0,30% delle retribuzioni dei propri

Dettagli

UNICO 2000: il D.P.C.M. che proroga i versamenti ed i termini di presentazione

UNICO 2000: il D.P.C.M. che proroga i versamenti ed i termini di presentazione Pag. 2322 n. 17/2000 29/04/2000 : il D.P.C.M. che proroga i versamenti ed i termini di presentazione Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri - (DPC) del 20 aprile 2000, pubblicato in Gazzetta

Dettagli

CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA

CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA COMUNE DI MOGORO Provincia di Oristano CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA Finanziamento anno 2014 1 Art. 1 Oggetto Il presente documento stabilisce i criteri per la

Dettagli

DARIO DELLACROCE & ASSOCIATI

DARIO DELLACROCE & ASSOCIATI Dario Dellacroce via Orazio Antinori n. 6 dottore commercialista 10128 TORINO revisore contabile consulente del giudice Telefono 011-50.91.524 Telefax 011-50.91.535 Alberto Miglia E-mail: info@dellacroceeassociati.it

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L'INSTALLAZIONE DI IMPIANTI SOLARI TERMICI IN IMMOBILI RESIDENZIALI A FAVORE DEI SOGGETTI PRIVATI

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L'INSTALLAZIONE DI IMPIANTI SOLARI TERMICI IN IMMOBILI RESIDENZIALI A FAVORE DEI SOGGETTI PRIVATI Area IV - Gestione del territorio Servizio Politiche Ambientali Via A. Costa n. 12 40062 Molinella (Bo) Tel. 051/690.68.62-77 Fax 051/690.03.46 ambiente@comune.molinella.bo.it Indice ART. 1 (FINALITÀ)..........

Dettagli

Fotovoltaico: rimodulazione delle tariffe incentivanti ed effetti sugli acconti per gli imprenditori

Fotovoltaico: rimodulazione delle tariffe incentivanti ed effetti sugli acconti per gli imprenditori Fotovoltaico: rimodulazione delle tariffe incentivanti ed effetti sugli acconti per gli imprenditori agricoli di Ennio Trivella - dottore commercialista e revisore legale Per effetto di quanto stabilito

Dettagli

studio associato zaniboni

studio associato zaniboni N.protocollo: 04/200 gennaio 200 Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 5 GENNAIO AL 5 FEBBRAIO 200 SCADENZE PARTICOLARI 4 5 Riduzione della misura dell interesse legale Aggiornato al ribasso con un decreto

Dettagli

Oggetto: DL 13.05.2011 n. 70 convertito nella L. 12.7.2011 n. 106 (c.d. decreto sviluppo ) - Novità in materia di imposte dirette

Oggetto: DL 13.05.2011 n. 70 convertito nella L. 12.7.2011 n. 106 (c.d. decreto sviluppo ) - Novità in materia di imposte dirette PIAZZA DELLA VITTORIA, 8/20 16121 GENOVA TEL: 010 553241 FAX: 010 5532460 E-MAIL: studio.genova@stsnet.it C. F. E P. IVA: 03022160109 Ai Signori Clienti Loro Sedi Genova, 2 settembre 2011 CIRCOLARE N.

Dettagli

STUDIO DI MURO CURTOLO COMMERCIALISTI REVISORI CONTABILI

STUDIO DI MURO CURTOLO COMMERCIALISTI REVISORI CONTABILI RAG. MARIA TERESA CURTOLO 31100 TREVISO DOTT. MARCO DI MURO Strada del Mozzato n.1 DOTT.SSA ROBERTA DI MURO DOTT. SIMONE FRANCHETTO collaboratori Tel. +39.0422.416611 DOTT. FEDERICO DEL VECCHIO Fax. +39.0422.545848

Dettagli

Misure e incentivi per l efficienza energetica

Misure e incentivi per l efficienza energetica Misure e incentivi per l efficienza energetica Docente incaricato in Economia e Gestione delle Imprese Dipartimento B.E.S.T. - Politecnico di Milano Indice 1. Finanziaria 2007. Agevolazioni per il risparmio

Dettagli

DETRAZIONE DEL 36% Torino, lì 11 settembre 2007. Circolare n. 22/2007

DETRAZIONE DEL 36% Torino, lì 11 settembre 2007. Circolare n. 22/2007 Dott. Carlo Agosta Dott. Enrico Pogolotti Dott. Davide Mancardo Dott.ssa Chiara Valente Dott.ssa Stefania Neirotti Torino, lì 11 settembre 2007 Circolare n. 22/2007 OGGETTO: Ulteriori chiarimenti sulle

Dettagli

NUOVO BANDO N.I.D.I. DELLA REGIONE PUGLIA

NUOVO BANDO N.I.D.I. DELLA REGIONE PUGLIA NUOVO BANDO N.I.D.I. DELLA REGIONE PUGLIA di Anna Maria Pia Chionna Dopo il successo della prima pubblicazione dell'avviso Pubblico, 18 mesi orsono, la Regione Puglia ripropone il bando N.I.D.I. danno

Dettagli

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile Carlin Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI e REVISORI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 per informazioni su questa circolare: evacarlin@studiocla.it Circolare

Dettagli

Scadenziario Febbraio 2015

Scadenziario Febbraio 2015 Studio Creanza & Partners Creanza rag. Flavio D Onofrio rag. Loredana Stramazzo dott.ssa Caterina Scadenziario Febbraio 2015 1 Domenica Soggetti con partita Termine iniziale per la presentazione telematica

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI DEL 50% INCENTIVI FISCALI

DETRAZIONI FISCALI DEL 50% INCENTIVI FISCALI INCENTIVI FISCALI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE AGEVOLAZIONI FISCALI IN TERMINI DI DETRAZIONI IRPEF DEL 50% IN COSA CONSISTE? Limitatamente al settore della climatizzazione, l agevolazione consiste nel riconoscimento

Dettagli

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile Circolare di gennaio 14 Santa Lucia di Piave, lì 7 gennaio 14 Oggetto: : Finanziaria 2014 prima parte È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Finanziaria 2014 (Legge 27.12.2013, n. 147) c.d. «Legge

Dettagli

Le richieste pervenute dopo tale data non consentiranno di beneficiare del bonus retroattivamente per il 2008.

Le richieste pervenute dopo tale data non consentiranno di beneficiare del bonus retroattivamente per il 2008. Bonus sociale Che cos è il bonus sociale? Il cosiddetto bonus sociale (ovvero il regime di compensazione della spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di energia elettrica ) è uno strumento

Dettagli

IL NUOVO REDDITOMETRO E IL REDDITEST D.L. del 24 dicembre 2012

IL NUOVO REDDITOMETRO E IL REDDITEST D.L. del 24 dicembre 2012 IL NUOVO REDDITOMETRO E IL REDDITEST D.L. del 24 dicembre 2012 TORINO 4-5 FEBBRAIO 2013 DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSULENTI DEL LAVORO TORINO CORSO MATTEOTTI 44 TEL. 011 5623588 (3 LINEE R.A.) fax 011

Dettagli

FAC SIMILE da non allegare alla domanda di adesione. La Convenzione verrà successivamente trasmessa in duplice copia per la sottoscrizione

FAC SIMILE da non allegare alla domanda di adesione. La Convenzione verrà successivamente trasmessa in duplice copia per la sottoscrizione CONVENZIONE PER L ATTIVITÀ DI COMPILAZIONE, GESTIONE DELLE DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE UNICHE E TRASMISSIONE DELLE ATTESTAZIONI ISEE/ISEEU (AI SENSI DEL D.LGS. 109/98 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI ED INTEGRAZIONI)

Dettagli

CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014

CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014 CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 2 2014 dell Ufficio

Dettagli

agevolazioni-fiscali.txt SICUREZZA: AGEVOLAZIONI PER AZIENDE E PRIVATI

agevolazioni-fiscali.txt SICUREZZA: AGEVOLAZIONI PER AZIENDE E PRIVATI SICUREZZA: AGEVOLAZIONI PER AZIENDE E PRIVATI Agevolazioni fiscali a favore delle piccole e medie imprese (DETRAZIONE D IMPOSTA DI 3000 EURO) La legge finanziaria 2008 n.244 all articolo 1 (commi dal 228

Dettagli

Adesione di Regione Piemonte all' "Accordo per il credito 2015" sottoscritto dall'abi e dalle associazioni imprenditoriali in data 31 marzo 2015.

Adesione di Regione Piemonte all' Accordo per il credito 2015 sottoscritto dall'abi e dalle associazioni imprenditoriali in data 31 marzo 2015. REGIONE PIEMONTE BU21 28/05/2015 Deliberazione della Giunta Regionale 25 maggio 2015, n. 16-1465 Adesione di Regione Piemonte all' "Accordo per il credito 2015" sottoscritto dall'abi e dalle associazioni

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone Prot. 2011/55394 Modalità di esercizio dell opzione per l applicazione del regime della cedolare secca, modalità di versamento dell imposta e altre disposizioni di attuazione dell articolo 3 del decreto

Dettagli

MISSIONE ECONOMICA VENETA IN ALBANIA Tirana, 18-20 novembre 2015

MISSIONE ECONOMICA VENETA IN ALBANIA Tirana, 18-20 novembre 2015 Prot. 3796 Tot. pag. 6 Venezia, 7 settembre 2015 MISSIONE ECONOMICA VENETA IN ALBANIA Tirana, 18-20 novembre 2015 L iniziativa., in collaborazione con Padova Promex, CCIAA di Treviso, CCIAA di Verona e

Dettagli

1) Scadenze importanti (pag. 1) 2) Agevolazioni e contributi a favore delle imprese (pag. 7) 3) Varie aggiornamento (pag. 8) 1. Scadenze importanti

1) Scadenze importanti (pag. 1) 2) Agevolazioni e contributi a favore delle imprese (pag. 7) 3) Varie aggiornamento (pag. 8) 1. Scadenze importanti DOTT. RAG. GIOVANNA CASTELLI Via Luigi Sacco 14, Varese Tel.: 0332/288494 288522 Fax: 0332/831583 282850 E-mail: segreteria@gcastelli.com Varese, 30 luglio 2014 SOMMARIO: 1) Scadenze importanti (pag. 1)

Dettagli

Tassazione Immobili e attività all estero dopo le istruzioni dell Agenzia delle Entrate

Tassazione Immobili e attività all estero dopo le istruzioni dell Agenzia delle Entrate Torino, Giovedì 20 settembre 2012 Tassazione Immobili e attività all estero dopo le istruzioni dell Agenzia delle Entrate Ristrutturazioni edilizie Luca Asvisio 1 Intro La detrazione IRPEF connessa agli

Dettagli

Protti & Valcamonici Commercialisti Associati

Protti & Valcamonici Commercialisti Associati Ai Signori clienti Loro sedi Circolare di studio n. 5/2011 del 16 novembre 2011 Oggetto: Decreto sviluppo (D.L. 70/2011), manovra estiva (D.L. 68/2011) e manovra estiva bis (D.L. 138/2011) Sommario (evidenziati

Dettagli

FISCO Gli sconti per la casa

FISCO Gli sconti per la casa Con le novità introdotte in Parlamento FISCO Gli sconti per la casa Per i proprietari: Ici, interessi sui mutui, ristrutturazioni ed efficienza energetica. Per gli inquilini: sconti Irpef Redistribuzione

Dettagli

Ristrutturazione edilizia e risparmio energetico: le famose detrazione del 36% e del 55% Molti contribuenti hanno già conosciuto e utilizzato le

Ristrutturazione edilizia e risparmio energetico: le famose detrazione del 36% e del 55% Molti contribuenti hanno già conosciuto e utilizzato le Ristrutturazione edilizia e risparmio energetico: le famose detrazione del 36% e del 55% Molti contribuenti hanno già conosciuto e utilizzato le detrazioni relative alle spese su manutenzioni e ristrutturazioni

Dettagli

Bologna, 25 marzo 2014. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 25 marzo 2014. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 25 marzo 2014 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 5 DOCUMENTAZIONE PER IL MODELLO 730/2014 E MODELLO UNICO 2014. RICHIESTA DEL CUD ALL INPS A decorrere da quest anno,

Dettagli

CIRCOLARE N. 52/E. Roma,30 luglio 2008

CIRCOLARE N. 52/E. Roma,30 luglio 2008 CIRCOLARE N. 52/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,30 luglio 2008 Oggetto: Adempimenti necessari per l immatricolazione di veicoli di provenienza comunitaria articolo 1, comma 9, del decreto

Dettagli

Sei stato sospeso, ti trovi in mobilità, hai perso il lavoro? Fai la mossa giusta.

Sei stato sospeso, ti trovi in mobilità, hai perso il lavoro? Fai la mossa giusta. UNIONE EUROPEA MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI Direzione Generale per le Politiche per l Orientamento e la Formazione PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Investiamo nel vostro futuro

Dettagli

11/08/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 64. Regione Lazio. Regolamenti Regionali

11/08/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 64. Regione Lazio. Regolamenti Regionali Regione Lazio Regolamenti Regionali Regolamento 7 agosto 2015, n. 9 Misure a favore delle Organizzazioni di Volontariato di protezione civile. LA GIUNTA REGIONALE ha adottato IL PRESIDENTE DELLA REGIONE

Dettagli

CIRCOLARE n. 18 del 17/09/2014 MODELLI F24: DAL 1 OTTOBRE NUOVI OBBLIGHI DI PRESENTAZIONE TELEMATICA

CIRCOLARE n. 18 del 17/09/2014 MODELLI F24: DAL 1 OTTOBRE NUOVI OBBLIGHI DI PRESENTAZIONE TELEMATICA CIRCOLARE n. 18 del 17/09/2014 MODELLI F24: DAL 1 OTTOBRE NUOVI OBBLIGHI DI PRESENTAZIONE TELEMATICA INDICE 1. PREMESSA 2. DECORRENZA 3. AMBITO OGGETTIVO 4. AMBITO SOGGETTIVO 5. FINALITÀ 6. NOVITÀ IN MATERIA

Dettagli

AUTOIMPIEGO: decreto legislativo n. 185/2000 Titolo II MICROIMPRESA

AUTOIMPIEGO: decreto legislativo n. 185/2000 Titolo II MICROIMPRESA AUTOIMPIEGO: decreto legislativo n. 185/2000 Titolo II MICROIMPRESA La Microimpresa è una misura prevista dal Titolo II del Decreto 185/2000 pensata per chi vuole creare una piccola impresa nel settore

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

INVITALIA (ex Sviluppo Italia) www.invitalia.it

INVITALIA (ex Sviluppo Italia) www.invitalia.it INVITALIA (ex Sviluppo Italia) www.invitalia.it La legge che agevola l Autoimpiego (D.L. n. 185/2000 - Titolo II) costituisce il principale strumento di sostegno alla realizzazione e all avvio di piccole

Dettagli

N. 6 23.01. LA GIUNTA COMUNALE

N. 6 23.01. LA GIUNTA COMUNALE N. 6 del 23.01.2006 OGGETTO: AFFIDAMENTO SERVIZI DI ASSISTENZA ESPLETAMENTO PRATICHE E RELATIVE CERTIFICAZIONI PER L OTTENIMENTO DI PROVVIDENZE ASSISTENZIALI. LA GIUNTA COMUNALE VISTO il D. Lgs. 31 marzo

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE Roma - 11 marzo 2015 IL CONTO FORMATIVO AZIENDALE (CFA) Le imprese aderenti a For.Agri versano all INPS lo 0,30% delle retribuzioni dei propri

Dettagli

GUIDA UIL IL CONTRASTO ALL EVASIONE E AL SOMMERSO DA PARTE DEI COMUNI

GUIDA UIL IL CONTRASTO ALL EVASIONE E AL SOMMERSO DA PARTE DEI COMUNI Servizio Politiche Territoriali Servizio Politiche Fiscali e Previdenziali GUIDA UIL IL CONTRASTO ALL EVASIONE E AL SOMMERSO DA PARTE DEI COMUNI 1 COMPARTECIPAZIONE DEI COMUNI AL CONTRASTO ALLA LOTTA ALL

Dettagli

Anche quest anno questo Studio predisporrà mensilmente la rubrica Normative Aziende.

Anche quest anno questo Studio predisporrà mensilmente la rubrica Normative Aziende. DI MASTROMATTEI LUIGI C.F. MSTLGU48M08F631R - P.IVA 041834209699 REA 1731503 E-MAIL: GECOSRL@GECO.191.IT SITO WEB: WWW.STUDIOGECO.BIZ ELABORAZIONE DATI CONTABILI SEDE: VIALE MATTEOTTI, 8 20095 CUSANO MILANINO

Dettagli

La dotazione finanziaria prevista dal Fondo PMI Misura Intervento straordinario per la competitività è pari a 120.000.000 di Euro.

La dotazione finanziaria prevista dal Fondo PMI Misura Intervento straordinario per la competitività è pari a 120.000.000 di Euro. AVVISO per la selezione di progetti da ammettere al finanziamento del Fondo Regionale per lo sviluppo delle PMI campane misura Intervento straordinario per la competitività Sul BURC del 2 novembre 2015

Dettagli

Spese ammissibili: spese per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali

Spese ammissibili: spese per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali Bando/Agevolazione: Beni strumentali ("Nuova Sabatini") Obiettivo: incrementare la competitività e migliorare l accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese, attraverso l acquisto di nuovi macchinari,

Dettagli

FAI LA MOSSA GIUSTA PER DIVENTARE IMPRENDITORE

FAI LA MOSSA GIUSTA PER DIVENTARE IMPRENDITORE FAI LA MOSSA GIUSTA PER DIVENTARE IMPRENDITORE CONFCOMMERCIO MILANO PER GLI ASPIRANTI IMPRENDITORI E LE NEO IMPRESE A cura di Andrea Ventura Direzione Rete Organizzativa/Unità Finanziamenti START UP INNOVATIVA:

Dettagli

Burani & Lancellotti COMMERCIALISTI ASSOCIATI Modena

Burani & Lancellotti COMMERCIALISTI ASSOCIATI Modena Spett.li Clienti Loro Sedi, lì 29 Gennaio 2014 OGGETTO: novità in materia di contratti di locazione e affitto di beni immobili A breve diventeranno operative alcune novità concernenti i contratti di locazione

Dettagli

Il Dirigente Carlo Chiostri

Il Dirigente Carlo Chiostri 30.10.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 44 di certificazione del presente decreto che prevedano scadenze successive al 30/4/2014 che pertanto risultano confermate e per le quali si

Dettagli

= Circolare n. 5 18.09.2014

= Circolare n. 5 18.09.2014 = Scadenze = Circolare n. 5 18.09.2014 + 19 settembre + Invio telematico modello 770/2014 semplificato e ordinario + 25 settembre + Presentazione elenchi Intrastat contribuenti mensili + 30 settembre +

Dettagli

Il Sindacato degli Infermieri Italiani Via Carlo Conti Rossini,26 Roma - 00147 PRESIDENZA AI DIRIGENTI SINDACALI DI TUTTI I LIVELLI OPERATIVI

Il Sindacato degli Infermieri Italiani Via Carlo Conti Rossini,26 Roma - 00147 PRESIDENZA AI DIRIGENTI SINDACALI DI TUTTI I LIVELLI OPERATIVI Il Sindacato degli Infermieri Italiani Via Carlo Conti Rossini,26 Roma - 00147 PRESIDENZA AI DIRIGENTI SINDACALI DI TUTTI I LIVELLI OPERATIVI E,P.C. AL SEGRETARIO GENERALE AL CONSIGLIO DIRETTIVO NAZIONALE

Dettagli

CIRCOLARE INFOMATIVA N. 10 NOVEMBRE 2011

CIRCOLARE INFOMATIVA N. 10 NOVEMBRE 2011 CIRCOLARE INFOMATIVA N. 10 NOVEMBRE 2011 Ultime novità fiscali Diritto di informazione del socio di minoranza Sentenza Corte Cassazione 13.10.2011, n. 36924 Il socio ha diritto a ricevere informazioni

Dettagli