DOCUMENTO DI RIESAME DELLA DIREZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOCUMENTO DI RIESAME DELLA DIREZIONE"

Transcript

1 DOCUMENTO DI RIESAME DELLA DIREZIONE REPORT SULLO STATO DI GESTIONE DEL SISTEMA DI RESPONSABILITA SOCIALE IN BASE AI REQUISITI DELLA NORMA SA 8000/08 AGGIORNATO AL 3 NOVEMBRE 2014 Doc. Riesame della Direzione Novembre

2 Sommario 1. La politica aziendale per la responsabilità sociale 3. Lavoro Obbligato 4. Salute e Sicurezza 5. Libertà di Associazione e Diritto alla Contrattazione Collettiva 6. Discriminazione 7. Pratiche Disciplinari 8. Orario di lavoro 9. Retribuzione 10. Sistema di Gestione Doc. Riesame della Direzione Novembre

3 1. La politica aziendale per la responsabilità sociale Monitoraggio Obiettivi Obiettivi aperti / work in progress: 1. Mantenimento Certificazione del proprio Sistema di Gestione secondo lo standard SA8000:2008 La coop.va ha implementato già da alcuni anni un sistema di gestione della responsabilità sociale in base allo standard SA8000. Essendo un sistema dinamico e quindi soggetto a diversi mutamenti che potrebbero generare potenziali criticità, l obiettivo è quello non abbassare la guardia cercando di tenere sempre attive tutte le procedure / controlli funzionali alla corretta applicazione della Norma SA8000 cercando, laddove possibile, di migliorare le relative prestazioni. 2. Lavoro infantile Premessa La coop.va si impegna a non assumere - in nessun caso - bambini. Inoltre, si è scelto di non assumere (neanche come apprendisti o come stagisti) giovani lavoratori. Nel caso in cui la coop.va rilevasse la presenza di un minore presso un fornitore, la stesa provvederà immediatamente a denunciare l accaduto alle autorità competenti. In aggiunta, ove possibile, si contribuirà ad aiutare il fornitore o, a seconda della situazione, si assumerà la responsabilità diretta di aiutare il bambino, attraverso: l erogazione di un sostegno economico alla famiglia del bambino lavoratore, e/o provvedendo all inserimento all interno del proprio organico di un familiare (ove risultassero compatibili le esigenze produttive con le caratteristiche del familiare). Bambini lavoratori Non sono MAI stati presenti nell organico aziendale bambini lavoratori. La composizione dell organico aziendale al risulta essere di n 83 unità, in maggioranza donne (74) con età superiore ai 25 anni. Doc. Riesame della Direzione Novembre

4 3. Lavoro Obbligato Tutte le persone impiegate dalla cooperativa prestano il loro lavoro volontariamente. La coop.va non ammette che il lavoro prestato dalle persone che impiega sia ottenuto dietro minaccia di una qualsiasi penale. Non si sostiene in alcuna forma il traffico di esseri umani, neppure presso le organizzazioni che forniscono manodopera alla cooperativa. Per assicurare la piena volontarietà di qualsiasi prestazione, la cooperativa si impegna a garantire che tutti i lavoratori siano pienamente consapevoli dei diritti e doveri derivanti dal loro contratto di lavoro. Nel caso in cui si rilevasse la presenza di situazioni di lavoro forzato presso un fornitore, si provvederà immediatamente a denunciare l accaduto alle autorità competenti. Ad oggi non sono stati rilevati episodi che possano ricondurre a situazioni di Lavoro Obbligato. Depositi Nessun lavoratore ha mai lasciato in deposito in azienda denaro o copie originali di documenti. Anticipi stipendi L azienda può valutare la concessione, qualora richiesto dai lavoratori, di anticipi sugli stipendi secondo quanto previsto dal CCNL. L ammontare dell anticipo concesso è evidenziato in busta paga Doc. Riesame della Direzione Novembre

5 4. Salute e Sicurezza La questione della sicurezza rappresenta per la coop.va un aspetto molto delicato e, al tempo stesso, di primaria importanza. Nell ambito dell organizzazione del lavoro la coop.va si impegna costantemente per il rispetto e la corretta applicazione del D. Lgs. 81/08. Nel periodo antecedente la redazione del presente Riesame della Direzione la coop.va ha dedicato diverse risorse alla formazione dei dipendenti in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro; l effettuazione di adeguate prove di evacuazione sui servizi gestiti; un monitoraggio più puntuale sulle scadenze delle visite mediche da parte del Medico Competente; la valutazione sulla necessità di proporre appositi percorsi formativi finalizzati ad una migliore prestazione lavorativa da parte degli operatori. Per la restante parte dell anno 2014 l obiettivo prioritario rimane sempre quello di completare gli interventi formativi per tutti i dipendenti in materia di Salute e Sicurezza sul Luogo di Lavoro, al fine di migliorare i relativi indici prestazionali che sono: n di infortuni totali indice di gravità degli infortuni indice di frequenza degli infortuni Infortuni e malattie nei luoghi di lavoro 5. Libertà di Associazione e Diritto alla Contrattazione Collettiva La coop.va rispetta il diritto di tutto il personale di formare e aderire e organizzarsi con sindacati di loro scelta e il diritto dei lavoratori alla contrattazione collettiva e si impegna affinché, né i rappresentati aziendali, né gli iscritti al sindacato, siano oggetto di discriminazione, intimidazioni o molestie. Sono presenti in azienda rappresentanti sindacali delle maggiori sigle sindacali. Complessivamente sono diventati 3 i dipendenti iscritti ai sindacati. Le sigle sindacali maggiormente rappresentate sono la UIL, CGL, CISL. Doc. Riesame della Direzione Novembre

6 6. Discriminazione La coop.va garantisce pari opportunità a tutte le persone che vi lavorano, non ammette e condanna fermamente qualsiasi forma di discriminazione. Il nuovo personale è assunto sulla base di parametri oggettivi, quasi sempre definiti dalla stazione appaltante, in termini di formazione, esperienze e abilità in relazione alle funzioni da ricoprire. Nel caso di subentro in un appalto gestito da altra società, la coop.va si impegna a garantire la priorità di assunzione al personale uscente, così come previsto dall art. 37 del CCNL applicabile. In ogni caso il lavoro è remunerato secondo le indicazioni contenute nel Contratto Collettivo Nazionale applicabile. L accesso alla formazione è garantito tenendo conto delle necessità aziendali e delle esigenze manifestate dal personale dipendente. Per tutti i lavoratori, indipendentemente dalle mansioni loro attribuite, sono organizzati corsi di formazione sui temi salute, sicurezza e responsabilità sociale, in particolare all atto dell assunzione o immediatamente dopo. Non vi è alcuna interferenza con la libertà di ciascun lavoratore di seguire i propri principi. L integrità dei lavoratori è salvaguardata e non sono ammessi comportamenti offensivi della loro sfera personale. L azienda non sottopone in nessun caso le donne a test di gravidanza. L azienda garantisce, inoltre, la possibilità per tutti i lavoratori di esprimere eventuali fonti di disagio o problematiche legate all ambiente lavorativo. A tal proposito si segnala che non risultano pervenute segnalazioni, verificate con frequenza periodica dal Responsabile della direzione per la SA8000 e dal Rappresentante dei lavoratori per la SA8000. Le donne presenti in cooperativa sono in numero molto superiore rispetto agli uomini. Ciò è strettamente legato alla particolarità del lavoro svolto sul territorio che presuppone una sensibilità prettamente femminile. 7. Pratiche Disciplinari In azienda viene applicato il regolamento disciplinare, così come contemplato dal CCNL. Tale documento, che viene reso noto a tutti i lavoratori, descrive le pratiche disciplinari esistenti. Il ricorso alle varie pratiche descritte è modesto. Di seguito sono riportati i dati relativi alle contestazioni e ai provvedimenti impartiti ai lavoratori alla data di redazione del presente Riesame (periodo marzo novembre 2014). Doc. Riesame della Direzione Novembre

7 Pratiche disciplinari totali Ammonizioni verbali non documentate = 10 Ammonizioni scritte = 0 Multe = 0 Sospensioni = 0 Licenziamenti = 0 Reclami Non si sono verificati reclami per abusi fisici, verbali o di carattere sessuale da coop.va a lavoratore o fra lavoratori. 8. Orario di lavoro La cooperativa Dimensione Umana per talune attività / servizi è organizzata con turni di lavoro. Il lavoro straordinario e notturno eseguito viene remunerato così come previsto dalla legislazione vigente e dal CCNL applicabile. La coop.va per garantire un monitoraggio più accurato sulle ore di lavoro effettivamente svolte e sul godimento di permessi / giorni di ferie, ha predisposto appositi strumenti in formato elettronico. Può accadere che si verifichi l eventualità di lavoro straordinario e/o lavoro notturno. Al fine di gestire eventuali situazioni di massiccio utilizzo di ore di lavoro straordinario / lavoro notturno (connesse alla tipicità delle attività caratteristiche della coop.va), la coop.va ha predisposto adottato un apposito piano di smaltimento ore di recupero / ferie. Doc. Riesame della Direzione Novembre

8 9. Retribuzione Le retribuzioni medie pagate ai dipendenti sono in linea con quanto previsto dal contratto nazionale applicabile e sono in grado quindi di soddisfare le necessità fondamentali dei lavoratori e di garantire una parte di reddito aggiuntiva per fini discrezionali. Tipologia delle forme contrattuali Ad oggi le forme contrattuali utilizzate in azienda sono: Contratto a tempo indeterminato Contratto a tempo determinato Collaborazioni con professionisti esterni Il contratto di lavoro a tempo indeterminato è la forma contrattuale più utilizzata in cooperativa: alla data del 3 novembre 2014 ben N 68 lavoratori avevano un contratto a tempo indeterminato, ciò significa il 77% dei lavoratori. 10. Sistema di Gestione Il dialogo con le parti interessate: comunicazione interna ed esterna I lavoratori della cooperativa, i clienti/consumatori, i fornitori, le istituzioni e le varie associazioni locali sono stati individuati quali parti interessate più vicine alla cooperativa e più direttamente coinvolti nella vita societaria. Per quanto riguarda le parti esterne interessate, la coop.va è solita pubblicare un apposita sezione sul proprio sito web relativa alla politica aziendale per la SA8000/08 e al Codice di Condotta. Inoltre, all interno della stessa comunicazione, si richiede alle parti interessate la possibilità di essere coinvolte attivamente in relazione alle tematiche SA I lavoratori hanno compreso velocemente l importanza pratica della norma nella vita della cooperativa, grazie anche ai momenti di formazione, sensibilizzazione e informazione organizzati durante l orario di lavoro e all atto dell assunzione. Tra i prossimi obiettivi, quello dell aggiornamento del sito web. Doc. Riesame della Direzione Novembre

9 Controllo fornitori/subappaltatori e subfornitori La coop.va si è attivata sempre di più negli ultimi tempi per intraprendere uno "stile gestionale" socialmente responsabile, orientato al coinvolgimento degli stakeholders e al controllo della filiera. La globalizzazione del mercato, i flussi migratori ecc. necessitano maggior impegno e maggior controllo delle parti correlate all attività della coop.va. Diventa quindi prioritario promuovere una società che difenda i diritti umani ed il rispetto della persona, ispirando ogni rapporto di mercato, specialmente nelle situazioni più a rischio, ai principi di trasparenza, equità ed efficienza. Purtroppo il monitoraggio sui fornitori risulta essere molto difficoltoso in quanto non esiste ancora una sensibilità sui temi della Responsabilità Sociale. Rimane attivo l invito della coop.va a voler consultare la sezione SA8000 pubblicata nel sito aziendale. Riesame della Direzione La direzione della cooperativa si impegna a riesaminare periodicamente l adeguatezza, l appropriatezza e la continua efficacia della politica aziendale, delle procedure e dei risultati di performance in ottemperanza ai requisiti previsti dalla norma SA8000 e dagli altri requisiti sottoscritti dalla coop.va, tutto questo assieme alla collaborazione del Rappresentante dei Lavoratori. Le eventuali modifiche e i miglioramenti ritenuti necessari saranno implementati. Per facilitare il riesame, è stata definita una serie di indicatori, significativi e rilevanti, e in grado di evidenziare il raggiungimento degli obiettivi fissati e la definizione di ulteriori obiettivi. Gli indicatori utilizzati nel riesame interno costituiscono la struttura portante del presente documento, che la direzione aziendale ha scelto come forma privilegiata di comunicazione dei dati e delle informazioni riguardanti la performance aziendale relativamente ai requisiti della norma. Sarà stabilita e mantenuta attiva la regolare comunicazione a tutte le parti interessate dei dati e le altre informazioni riguardanti la performance aziendale in relazione ai requisiti della norma, in particolare attraverso la loro pubblicazione sul sito web aziendale. Audit Interni. La coop.va ha provveduto ad effettuare gli Audit Interni come da pianificazione 2014 (al momento della redazione del presente Riesame manca solamente quella relativa al mese di dicembre), provvedendo a pianificare quelle per l anno Data: 4 novembre Doc. emesso da Direzione / Rapp.te SA8000 della Direzione Doc. Riesame della Direzione Novembre

Riesame SA 8000/08. Responsabilità Sociale SA 8000:2008 M 9.2.1. Rev. 1 del 03.11.2011 Pag. 1 di 16

Riesame SA 8000/08. Responsabilità Sociale SA 8000:2008 M 9.2.1. Rev. 1 del 03.11.2011 Pag. 1 di 16 Pag. 1 di 16 R I E S A M E S A 8 0 0 0 / 0 8 DATA OGGETTO REDATTO VERIFICATO APPROVATO 09/06/2011 Riesame SA 8000 PASTORE G. PASTORE G. I semestre 2011 GALEAZZO F. DA 03/11/2011 PASTORE G. PASTORE G. Riesame

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE DI RESPONSABILITA SOCIALE 8000 (SOCIAL ACCOUNTABILITY 8000 SA 8000)

LA CERTIFICAZIONE DI RESPONSABILITA SOCIALE 8000 (SOCIAL ACCOUNTABILITY 8000 SA 8000) LA CERTIFICAZIONE DI RESPONSABILITA SOCIALE 8000 (SOCIAL ACCOUNTABILITY 8000 SA 8000) La SA8000:2008 è la certificazione rilasciata alle aziende che, dopo controllo, risultano essere conformi a parametri

Dettagli

RELAZIONE BILANCIO SOCIALE 2014

RELAZIONE BILANCIO SOCIALE 2014 RELAZIONE BILANCIO SOCIALE 2014 Quanta ha ottenuto la certificazione in conformità allo standard internazionale SA 8000, standard che ha come punti cardini il rispetto dei diritti umani, il rispetto dei

Dettagli

Bilancio SA8000:2008

Bilancio SA8000:2008 Bilancio SA8000:2008 2010 30 luglio 2011 Il Presidente Fabio Pini Bilancio Sociale SA 8000:2008 anno 2009 Pagina 1 Indice Leggi di Riferimento per la Cooperativa pag. 03 Requisiti della norma SA8000 Lavoro

Dettagli

COMUNICAZIONE AGLI STAKEHOLDERS

COMUNICAZIONE AGLI STAKEHOLDERS COMUNICAZIONE AGLI STAKEHOLDERS Oggetto: Comunicazione relativa all impegno per la Responsabilità Sociale di Sparacio Trasporti Sparacio Trasporti ha sempre dato una fondamentale importanza alla qualità

Dettagli

RAPPORTO DI RESPONSABILITA SOCIALE 2014

RAPPORTO DI RESPONSABILITA SOCIALE 2014 RAPPORTO DI RESPONSABILITA SOCIALE 2014 RAPPORTO DI RESPONSABILITA SOCIALE 2014 1. Chi siamo? Autoguidovie, nata nel 1908, è una società per azioni a capitale privato che da più di 100 anni opera nel trasporto

Dettagli

Nella presente riunione sono stati discussi gli argomenti di seguito riportati. SCOPO E OBIETTIVI DEL RIESAME

Nella presente riunione sono stati discussi gli argomenti di seguito riportati. SCOPO E OBIETTIVI DEL RIESAME Rev. 0 Del 11/03/2013 Mod. PGE 05-01 Pag. n : 1 di 15 N 5 DEL 24/11/2015 Pag. 1 di 8 Nella presente riunione sono stati discussi gli argomenti di seguito riportati. SCOPO E OBIETTIVI DEL RIESAME La CEIE

Dettagli

VERBALE DEL RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA

VERBALE DEL RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA PAGINA 1 DI 8 4. Analisi dei requisiti del SGRS 4.1. Lavoro infantile Non risultano sino ad oggi essersi verificati né riscontrati casi di dipendenti minori e/o giovani lavoratori, avendo PVB Solutions

Dettagli

Tutto il personale impiegato in Webkorner è maggiorenne.

Tutto il personale impiegato in Webkorner è maggiorenne. SA8000 IN WEBKORNER LAVORO INFANTILE Webkorner si impegna a non utilizzare né a favorire l utilizzo di manodopera infantile e minorile. L azienda, ritenendo la tutela dei minori di assoluta priorità, ha

Dettagli

R e s p o n s a b i l i t à S o c i a l e

R e s p o n s a b i l i t à S o c i a l e R e s p o n s a b i l i t à S o c i a l e Introduzione alla SA 8000 Nel 2013 Carimali ha deciso di intraprendere l ambizioso cammino di certificazione del proprio Sistema di Responsabilità Sociale seguendo

Dettagli

SOCIAL ACCOUNTABILITY 2008

SOCIAL ACCOUNTABILITY 2008 STANDARD INTERNAZIONALE SAI SA8000 : 2008 SOCIAL ACCOUNTABILITY 2008 SA8000 is a registered trademark of Social Accountability International Pagina 2 di 10 INFORMAZIONI SULLO STANDARD Questa è la terza

Dettagli

BILANCIO SOCIALE e RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA RESPONSABILITA SOCIALE SA 8000

BILANCIO SOCIALE e RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA RESPONSABILITA SOCIALE SA 8000 BILANCIO SOCIALE SA 8000 BILANCIO SOCIALE e RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA RESPONSABILITA SOCIALE SA 8000 Data emissione condivisione Approvazione : Rappresentante della Direzione - Responsabile

Dettagli

SA 8000. CERTIFICAZIONE ETICA I Sistemi di Responsabilità Sociale coinvolgono le cosiddette Parti Interessate e cioè:

SA 8000. CERTIFICAZIONE ETICA I Sistemi di Responsabilità Sociale coinvolgono le cosiddette Parti Interessate e cioè: SA 8000 La SA 8000 ha la stessa impostazione generale delle norme internazionali relative ai Sistemi di Qualità ed impegna l Azienda ad assicurare il rispetto dei principi etici delle Nazioni Unite sancite

Dettagli

POLITICA PER LA QUALITÀ, L AMBIENTE, LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO E LA RESPONSABILITA SOCIALE

POLITICA PER LA QUALITÀ, L AMBIENTE, LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO E LA RESPONSABILITA SOCIALE POLITICA DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO La Cooperativa sociale ITALCAPPA è consapevole dell importanza e della necessità di avvalersi di un Sistema di Gestione integrato per la qualità, l ambiente,

Dettagli

PROCEDURA PI 4.3.1-16 Procedura per la definizione dei requisiti della Responsabilità Sociale

PROCEDURA PI 4.3.1-16 Procedura per la definizione dei requisiti della Responsabilità Sociale PROCEDURA PI 4.3.1-16 Procedura per la definizione dei requisiti della Sociale Emissione 25/06/2010 1 di 11 1. SCOPO Lo scopo della presente procedura è di individuare e specificare i requisiti derivanti

Dettagli

BILANCIO SOCIALE SA 8000

BILANCIO SOCIALE SA 8000 BILANCIO SOCIALE SA 8000 ITAF srl www.itafsrl.it Pag 1 di 10 INDICE 1Introduzione... 3 2 PROFILO AZIENDALE 2.1 Company Profile.. 3 2.2 Certificazioni e Qualifiche...3 2.3 Attività realizzate.4 2.3 I valori..4

Dettagli

SA 8000: 1997 SA 8000. Social Accountability 8000 Responsabilità Sociale 8000

SA 8000: 1997 SA 8000. Social Accountability 8000 Responsabilità Sociale 8000 SA 8000: 1997 SA 8000 Social Accountability 8000 Responsabilità Sociale 8000 Sulla Norma SAI Questa è l edizione iniziale di SA8000, una norma omogenea e verificabile attraverso un sistema di verifica

Dettagli

BILANCIO SA 8000:2008

BILANCIO SA 8000:2008 \ BILANCIO SA 8000:2008 AL 05.10.2012 DELTA GROUP AGROALIMENTARE s.r.l. via Dosso, 43 PORTO VIRO (RO) Pagina 1 di 13 Politica Etico - Sociale DELTA GROUP AGROALIMENTARE s.r.l. La Direzione Generale di

Dettagli

Bilancio SA 8000 Anno 2013

Bilancio SA 8000 Anno 2013 PAG. 1 DI 18 INDICE 1. Scopo e metodologia 2. Descrizione dell Azienda 2.1. Gli Stakeholders 3. Politica per la Responsabilità Sociale 4. I requisiti della norma SA 8000 4.1. Lavoro infantile 4.2. Lavoro

Dettagli

QUESTIONARIO VALUTAZIONE FORNITORI

QUESTIONARIO VALUTAZIONE FORNITORI SOMMARIO 1. Introduzione 1.1 Scopo 1.2 Riferimenti normativi 2. Informazioni di carattere generale ed economiche 2.1 Dati generali 2.2 Informazioni economiche 2.3 Informazioni commerciali 2.4 Contatti

Dettagli

Gestione del personale

Gestione del personale PROCEDURA PGSA 01 Gestione del personale Rev. Data Oggetto Redatto da Approvato da 01 30/09/212 Prima emissione Resp. RSGSA Direzione 1 Sommario 1. Scopo...... 3 2. Campo di applicazione...3 3. Riferimenti...3

Dettagli

Sommario INTRODUZIONE - PERCHÉ UN BILANCIO SA 8000...3 1 PRESENTAZIONE DELLA SOCIETA...3

Sommario INTRODUZIONE - PERCHÉ UN BILANCIO SA 8000...3 1 PRESENTAZIONE DELLA SOCIETA...3 BILANCIO SA 8000 2009 Sommario INTRODUZIONE - PERCHÉ UN BILANCIO SA 8000...3 1 PRESENTAZIONE DELLA SOCIETA...3 2 IDENTIFICAZIONE DEI PORTATORI DI INTERESSE (STAKEHOLDER)...4 2.1 Amministratore Unico...4

Dettagli

Sistema di gestione della Responsabilità Sociale

Sistema di gestione della Responsabilità Sociale PGSA 05 Sistema di Gestione la Responsabilità PROCEDURA PGSA 05 Sistema di gestione la Responsabilità Rev. Data Oggetto Redatto da Approvato da 01 2 Prima emissione Resp. RSGSA Direzione 1 PGSA 05 Sistema

Dettagli

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A.

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A. GENERALITA ALPHAITALIA Spa ha deciso di adottare, integrare nel proprio sistema di gestione (insieme agli aspetti dell assicurazione qualità, della gestione ambientale e della sicurezza sul luogo di lavoro)

Dettagli

BILANCIO SA 8000:2008

BILANCIO SA 8000:2008 \ BILANCIO SA 8000:2008 AL 02.11.2015 Società Cooperativa Sociale Onlus Roèh Via delle Industrie Rovigo Pagina 1 di 15 Politica Etico - Sociale SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ROÈH La Presidenza della SOCIETÀ

Dettagli

SOCIAL ACCOUNTABILITY 8000 Responsabilità Sociale 8000

SOCIAL ACCOUNTABILITY 8000 Responsabilità Sociale 8000 1 SOCIAL ACCOUNTABILITY 8000 Responsabilità Sociale 8000 SA8000 is a registered trademark of Social Accountability International Nota: Il presente documento è frutto di una libera traduzione in lingua

Dettagli

Verbale di riesame della direzione

Verbale di riesame della direzione Verbale di riesame della direzione Responsabilità Sociale SA8000 ALTEC SERVICES S.r.l. Via Bombrini 13/5 16149 Genova Italy Phone / Fax +39 010419948 e-mail: info@altecservices.it C.F. / P.I. 01828020998

Dettagli

IL BILANCIO SA8000: UN ESEMPIO DI APPLICAZIONE.

IL BILANCIO SA8000: UN ESEMPIO DI APPLICAZIONE. IL BILANCIO SA8000: UN ESEMPIO DI APPLICAZIONE. CONSIDERAZIONI GENERALI Quello che segue è un esempio di applicazione del bilancio SA8000 ad un caso aziendale astratto. E redatto solamente a fini dimostrativi

Dettagli

POLITICA PER LA RESPONSABILITÀ SOCIALE SA8000

POLITICA PER LA RESPONSABILITÀ SOCIALE SA8000 POLITICA PER LA RESPONSABILITÀ SOCIALE SA8000 L Enpacl sostiene l importanza dei valori d etica d impresa, sia per l impatto che questa ha nel contesto sociale in cui è inserita, sia per quello ambientale

Dettagli

D.O.C. s.c.s. POLITICA AMBIENTE SICUREZZA E QUALITÀ

D.O.C. s.c.s. POLITICA AMBIENTE SICUREZZA E QUALITÀ Pagina 1 di 7 D.O.C. s.c.s., ai sensi della legge 381/91, è una cooperativa sociale di tipo A, che vede al centro della sua crescita organizzativa i valori cooperativi della centralità della persona, della

Dettagli

CHI SIAMO? RAPPORTO DI RESPONSABILITA SOCIALE 2013

CHI SIAMO? RAPPORTO DI RESPONSABILITA SOCIALE 2013 CHI SIAMO? Autoguidovie, nata nel 1908, è una società per azioni a capitale privato che da più di 95 anni opera nel trasporto pubblico locale (Tpl) delle province di Cremona, Milano e Bergamo, Monza e

Dettagli

PRINCIPALI DEFINIZIONI

PRINCIPALI DEFINIZIONI SOCIAL ACCOUNTABILITY 8000 (SA8000 è un marchio registrato di Social Accountability International) SCOPO E AMBITO D'AZIONE Lo scopo della SA8000 è di fornire una base standard rispetto a diritti umani

Dettagli

Indicatori Etici SA 8000

Indicatori Etici SA 8000 Da anni la Ditta Giuntoli G&G si occupa della produzione di ghiaccioli, granite e gelato artigianale. L'azienda produce una vasta gamma di prodotti tutti relativi alla gelateria e sorbetteria: ghiaccioli,

Dettagli

- POLITICA AZIENDALE -

- POLITICA AZIENDALE - ALLEGATO AL MANUALE DEL SISTEMA DI GESTIONE - POLITICA AZIENDALE - Indice di revisione Data di emissione Motivo della revisione 00 09.01.2012 Prima emissione 01 15.12.2014 Implementazione per l adeguamento

Dettagli

MANUALE DI RESPONSABILITÀ SOCIALE SA8000 ED ALLEGATI APPENDICE B: DATI DEL BILANCIO SOCIALE AL 31/12/2015 PARTE PRIMA ELEMENTI NORMATIVI

MANUALE DI RESPONSABILITÀ SOCIALE SA8000 ED ALLEGATI APPENDICE B: DATI DEL BILANCIO SOCIALE AL 31/12/2015 PARTE PRIMA ELEMENTI NORMATIVI APPENDICE B: DATI DEL BILANCIO SOCIALE AL 31/12/2015 1.LAVORO INFANTILE PARTE PRIMA ELEMENTI NORMATIVI L azienda non intende utilizzare e favorire l utilizzo di lavoro infantile. Se l azienda dovesse venire

Dettagli

DOCUMENTO SULLA POLITICA DI PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI RILEVANTI E DI TUTELA DELLA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI E DELL AMBIENTE

DOCUMENTO SULLA POLITICA DI PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI RILEVANTI E DI TUTELA DELLA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI E DELL AMBIENTE 0 PREMESSA La scienza dei trattamenti galvanici e di verniciatura e le attinenti applicazioni industriali sono relativamente antiche. Il progresso delle conoscenze in campo medico e scientifico ha evidenziato

Dettagli

COMMUNICATION ON PROGRESS 2012

COMMUNICATION ON PROGRESS 2012 COMMUNICATION ON PROGRESS 2012 Messaggio della Bruschi Spa attraverso il suo CEO A distanza di 1 anno dalla prima adesione all iniziativa Global Compact siamo lieti di confermare il nostro impegno a proseguire

Dettagli

BILANCIO SOCIALE SA8000

BILANCIO SOCIALE SA8000 BILANCIO SOCIALE SA8000 Go2Tracks Srl Cascina (PI) - Italia INDICE INTRODUZIONE... 3 DESCRIZIONE DELL AZIENDA... 4 1.1 Presentazione dell Azienda... 4 1.2 Struttura organizzativa... Errore. Il segnalibro

Dettagli

RESPONSABILITÀ SOCIALE BILANCIO SOCIALE SA8000 ANNO 2015

RESPONSABILITÀ SOCIALE BILANCIO SOCIALE SA8000 ANNO 2015 RESPONSABILITÀ SOCIALE BILANCIO SOCIALE SA8000 ANNO 2015 DISTRIBUZIONE CONTROLLATA DISTRIBUZIONE NON CONTROLLATA NUMERO IDENTIFICATIVO PERSONALE (Solo per distribuzione controllata) Verifica Edizione Revisione

Dettagli

Documento di registrazione

Documento di registrazione /allegato B 1 / 5 Il giorno 29 aprile 2013 si è tenuta la prima visita di sorveglianza da parte dell Organismo di Certificazione ABS Quality Evaluations e sono emersi i seguenti suggerimenti: a) 3.4 -

Dettagli

Sistema di Gestione Integrata Qualità/Ambiente/Sicurezza Doc.3 Politiche aziendale. Qualità/Ambiente

Sistema di Gestione Integrata Qualità/Ambiente/Sicurezza Doc.3 Politiche aziendale. Qualità/Ambiente Pag. 1 di 5 Qualità/Ambiente L azienda Di Leo Nobile S.p.A. è nata nel 1956 a Castel San Giorgio (Sa) ed è uno stabilimento di circa m² 16.591 di cui 10.000 m² coperti, nel quale è concentrata l attività

Dettagli

CONSORZIO TORINO INFANZIA COOPERATIVA SOCIALE O.N.L.U.S.

CONSORZIO TORINO INFANZIA COOPERATIVA SOCIALE O.N.L.U.S. Pagina 1 di 6 CONSORZIO TORINO INFANZIA COOPERATIVA SOCIALE O.N.L.U.S. Sede Legale in Torino (TO), Corso Lombardia n. 115 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO Allegato 1 Codice Etico ai sensi

Dettagli

Procedura. Politica in materia di salute, sicurezza, ambiente, energia e incolumità pubblica. enipower. POL.HSE.pro-01_ep_r03. POL.HSE.

Procedura. Politica in materia di salute, sicurezza, ambiente, energia e incolumità pubblica. enipower. POL.HSE.pro-01_ep_r03. POL.HSE. Procedura Politica in materia di salute, sicurezza, ambiente, energia e incolumità pubblica. TITOLO PROCEDURA TITOLO PRPOCEDURA TITOLO PROCEDURA MSG DI RIFERIMENTO: HSE 1 Frontespizio TITOLO: Politica

Dettagli

BILANCIO SOCIALE 2014

BILANCIO SOCIALE 2014 BILANCIO SOCIALE 2014 Aggiornato al 31.12.14 Il Bilancio Sociale SA 8000 risponde all obiettivo di comunicare in modo trasparente, chiaro e completo a tutte le parti interessate sulle prestazioni dell

Dettagli

Tutela del lavoro. Procedura di rimedio per il lavoro infantile Riesame della direzione SA8000 - estratto

Tutela del lavoro. Procedura di rimedio per il lavoro infantile Riesame della direzione SA8000 - estratto Tutela del lavoro Procedura di rimedio per il lavoro infantile Riesame della direzione SA8000 - estratto ESTRATTO PROCEDURA _ PR PRE 10 5.1. LAVORO INFANTILE 5.1.1. Scopo Lo scopo di questo paragrafo è

Dettagli

BILANCIO SOCIALE SA 8000

BILANCIO SOCIALE SA 8000 BILANCIO SOCIALE SA 8000 ITAF srl www.itafsrl.it Pag 1 di 9 INDICE 1Introduzione... 3 2 PROFILO AZIENDALE 2.1 Company Profile.. 3 2.2 Certificazioni e Qualifiche...3 2.3 Attività realizzate.4 2.3 I valori..4

Dettagli

idee in movimento costruzioni edili Srl BILANCIO SOCIALE SA8000

idee in movimento costruzioni edili Srl BILANCIO SOCIALE SA8000 idee in movimento costruzioni edili Srl BILANCIO SOCIALE SA8000 ANNO 2007 SA8000 REGISTERED FIRM DET NORSKE VERITAS 1/13 INDICE INTRODUZIONE 3 DESCRIZIONE DELL AZIENDA 4 STORIA 4 LA POLITICA DELLA QUALITÀ

Dettagli

POLITICA DELLA QUALITA

POLITICA DELLA QUALITA 05.3 LE POLITICHE DEL GRUPPO GAVIO POLITICA DELLA QUALITA Fornire un servizio di trasporto che soddisfi pienamente richieste, esigenze ed aspettative dei Clienti; Fornire un servizio di trasporto conforme

Dettagli

DISCIPLINARE IN MATERIA DI FORMAZIONE PER IL PERSONALE DIPENDENTE DEL CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE

DISCIPLINARE IN MATERIA DI FORMAZIONE PER IL PERSONALE DIPENDENTE DEL CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE DISCIPLINARE IN MATERIA DI FORMAZIONE PER IL PERSONALE DIPENDENTE DEL CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Sommario Art. 1 - Principi generali Art. 2 - Tipologie di formazione, soggetti destinatari e fonti

Dettagli

POLITICA INTEGRATA QUALITÀ, AMBIENTE E SICUREZZA

POLITICA INTEGRATA QUALITÀ, AMBIENTE E SICUREZZA COMPLETIAMO IL TUO PROCESSO POLITICA INTEGRATA QUALITÀ, AMBIENTE E SICUREZZA Rifra Masterbatches S.p.A. Via T. Tasso, 8 25080 Molinetto di Mazzano (BS) Tel. +39 030 212171 Fax +39 030 2629757 R.I. 01006560179

Dettagli

Piano di Azioni Positive della Provincia di Matera

Piano di Azioni Positive della Provincia di Matera PROVINCIA DI MATERA COMITATO UNICO DI GARANZIA Piano di Azioni Positive della Provincia di Matera Triennio 2011-2014 1 PIANO DI AZIONI POSITIVE DELLA PROVINCIA DI MATERA (ART. 48 D.LGS. 198/06) PREMESSA

Dettagli

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE Brugherio, 20 gennaio 2015 piomboleghe srl via eratostene, 1-20861 brugherio (mb) tel. 039289561, fax. 039880244 info@piomboleghe.it www.piomboleghe.it cap. soc. 1.300.000,00

Dettagli

IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA RESPONSABILITA SOCIALE SECONDO LO STANDARD SA 8000 ROMA 24 MARZO 2010

IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA RESPONSABILITA SOCIALE SECONDO LO STANDARD SA 8000 ROMA 24 MARZO 2010 IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA RESPONSABILITA SOCIALE SECONDO LO STANDARD SA 8000 ROMA 24 MARZO 2010 Qualifiche auditor La SA 8000 è l unico schema certificabile da ente terzo in politiche di responsabilità

Dettagli

Communication on. Progress 2011

Communication on. Progress 2011 Sommario PARTE PRIMA Dichiarazione Aziendale PARTE SECONDA Applicazione principi PARTE TERZA Set di Indicatori 3 Dichiarazione Aziendale L adesione al Global Compact della Neatec, e l applicazione dei

Dettagli

COMUNE DI CASELETTE Provincia di Torino P.A.P. - PIANO DI AZIONI POSITIVE - TRIENNIO 2013/2015

COMUNE DI CASELETTE Provincia di Torino P.A.P. - PIANO DI AZIONI POSITIVE - TRIENNIO 2013/2015 COMUNE DI CASELETTE Provincia di Torino P.A.P. - PIANO DI AZIONI POSITIVE - TRIENNIO 2013/2015 (ART. 48, COMMA 1, D. LGS. 11/04/2006 N. 198) Premessa: Le azioni positive sono misure temporanee speciali

Dettagli

R e s p o n s a b i l i t à S o c i a l e

R e s p o n s a b i l i t à S o c i a l e R e s p o n s a b i l i t à S o c i a l e Carimali e la Responsabilità Sociale Non solo soddisfare pienamente gli obblighi giuridici applicabili ma anche andare al di là, investendo sempre di più nel capitale

Dettagli

CARTIERA PARTENOPE S.p.A.

CARTIERA PARTENOPE S.p.A. CARTIERA PARTENOPE S.p.A. Bilancio SA8000- Anno 2013 CARTIERA PARTENOPE S.p.A. BILANCIO SA8000 ANNO 2013 Revisione 00 10/03/ Pag. 1/20 CARTIERA PARTENOPE S.p.A. Bilancio SA8000- Anno 2013 Redatto da Verificato

Dettagli

Regolamento del personale TITOLO I NORME GENERALI. ART.1 - Oggetto

Regolamento del personale TITOLO I NORME GENERALI. ART.1 - Oggetto Regolamento del personale TITOLO I NORME GENERALI ART.1 - Oggetto Il presente regolamento disciplina le modalità di acquisizione, di gestione e sviluppo delle risorse umane dell azienda Servizi Bassa Reggiana.

Dettagli

Milano, Giugno 2009 Claudia Strasserra CSR Market Developer

Milano, Giugno 2009 Claudia Strasserra CSR Market Developer Il valore aggiunto del sistema di gestione della responsabilità sociale Milano, Giugno 2009 Claudia Strasserra CSR Market Developer L azienda come luogo di incontro L azienda è il luogo in cui si confrontano

Dettagli

Codice di Condotta di Benetton Group

Codice di Condotta di Benetton Group Codice di Condotta di Benetton Group Il Gruppo Benetton, che comprende Benetton Group S.p.A. e tutte le società direttamente o indirettamente controllate da Benetton Group S.p.A., è impegnato nella promozione

Dettagli

COMUNICAZIONE AZIENDALE

COMUNICAZIONE AZIENDALE Pag. 1/8 Redatto: E. Brichetti Versione: 01 Data emissione: Ottobre 2014 Firma Data Rivisto: Approvato: M.L. Orler M.L. Orler Distribuito a: Personale CLA e Parti Interessate esterne all Azienda Pag. 2/8

Dettagli

Dott.ssa Margareth Stefanelli

Dott.ssa Margareth Stefanelli IL RAPPORTO DI LAVOR0 NORME CHE TUTELANO IL DIRITTO DEL LAVORO Leggi del lavoro Norme Costituzionali Codice Civile Leggi Speciali Direttive Comunitarie Tutela della maternità Lavoro minorile Integrità

Dettagli

Certificazione SA8000 Open Access

Certificazione SA8000 Open Access GRUPPO TELECOM ITALIA - T&O OPEN ACCESS Certificazione SA8000 Open Access Certificazione Etica 5 aprile 2011 Massimo Visciani GRUPPO TELECOM ITALIA - T&O OPEN ACCESS Argomenti trattati Il contesto di riferimento

Dettagli

RESPONSABILITA SOCIALE RIESAME SA 8000 ANNO 2014

RESPONSABILITA SOCIALE RIESAME SA 8000 ANNO 2014 RESPONSABILITA SOCIALE RIESAME SA 8000 ANNO 2014 Il presente Riesame SA 8000 rappresenta il documento dinamico che attesta la volontà e contiene le modalità operative messe in atto per raggiungere gli

Dettagli

L impegno de L Operosa per la responsabilità sociale Anno 2010. Cadriano (BO) 24 Maggio 2011

L impegno de L Operosa per la responsabilità sociale Anno 2010. Cadriano (BO) 24 Maggio 2011 per la responsabilità sociale Anno 2010 Cadriano (BO) 24 Maggio 2011 per la responsabilità sociale Questo documento ha lo scopo di dimostrare l impegno che la Cooperativa L Operosa ha profuso nel 2010

Dettagli

CONTROLLATO & APPROVATO

CONTROLLATO & APPROVATO SGQ MOD. 001 FG 1-05.2003 BILANCIO 2014 KURSANA PIEMONTE Data: 31.01.2015 Pag.: 1/12 1. PREMESSA 2. LAVORO INFANTILE 3. LAVORO OBBLIGATO 3.1 ORE DI ASSENZA PER MALATTIA, MATERNITÀ 4. SALUTE & SICUREZZA

Dettagli

GESTIONE COMUNICAZIONE E RELAZIONI CON IL PUBBLICO

GESTIONE COMUNICAZIONE E RELAZIONI CON IL PUBBLICO rev. 03 Data: 04-12-2012 pag. 1 11 SOMMARIO 1. PIANIFICAZIONE... 2 1.1. SCOPO DELLA PROCEDURA GESTIONALE... 2 1.2. OBIETTIVI E STANDARD DEL PROCESSO... 2 1.3. RESPONSABILITÀ E RISORSE COINVOLTE... 2 2.

Dettagli

Regolamento per il reclutamento del personale e il conferimento di incarichi professionali

Regolamento per il reclutamento del personale e il conferimento di incarichi professionali Regolamento per il reclutamento del personale e il conferimento di incarichi professionali approvato dal Consiglio d Amministrazione in data 23 luglio 2015 rev.2 settembre 2015 Indice Art. 1 Oggetto e

Dettagli

1.0 POLITICA AZIENDALE PER LA SALUTE E LA SICUREZZA SUL LAVORO

1.0 POLITICA AZIENDALE PER LA SALUTE E LA SICUREZZA SUL LAVORO Pagina 1 di 5 1.0 POLITICA AZIENDALE PER LA SALUTE E LA SICUREZZA SUL LAVORO (rif. punto 4.2 BS OHSAS 18001:2007) 1.1 SCOPO La dichiarazione di politica per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro,

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE SICUREZZA

SISTEMA DI GESTIONE SICUREZZA SISTEMA DI GESTIONE SICUREZZA Q.TEAM SRL Società di Gruppo Medilabor HSE Via Curioni, 14 21013 Gallarate (VA) Telefono 0331.781670 Fax 0331.708614 www.gruppomedilabor.com Azienda con Sistema Qualità, Salute

Dettagli

LINEE GUIDA PREMESSO

LINEE GUIDA PREMESSO LINEE GUIDA PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, DEL SOSTEGNO ALL'OCCUPAZIONE E DELLA ECOSOSTENIBILITÀ NELL'AMBITO DELL AFFIDAMENTO DI SERVIZI SANITARI E SOCIALI DI CUI ALLA CAT. 25 DELL'

Dettagli

DE LUCA INDUSTRIA GRAFICA E CARTARIA SPA

DE LUCA INDUSTRIA GRAFICA E CARTARIA SPA DE LUCA INDUSTRIA GRAFICA E CARTARIA SPA BILANCIO SA8000 ANNO 2010 Revisione 00 28/03/ Pag. 1/20 Redatto da Verificato da Approvato da Funzione: RSA Firma: Funzione: DIR Firma: Funzione: DIR Firma: INDICE

Dettagli

Rapporto sulla implementazione della Carta

Rapporto sulla implementazione della Carta Rapporto sulla implementazione della Carta Il Rapporto sul grado di implementazione degli impegni assunti con la sottoscrizione della Carta per le Pari Opportunità e l Uguaglianza sul lavoro è un rendiconto

Dettagli

PROVINCIA DI LIVORNO PIANO DELLE AZIONI POSITIVE 2013-2015

PROVINCIA DI LIVORNO PIANO DELLE AZIONI POSITIVE 2013-2015 PROVINCIA DI LIVORNO PIANO DELLE AZIONI POSITIVE 2013-2015 1. Premessa L art. 48 del D.Lgs. 11 aprile 2006 n 198 Codice delle pari opportunità tra uomo e donna, a norma dell articolo 6 della Legge 28 novembre

Dettagli

RIESAME DELLA DIREZIONE E. PIANO DI MIGLIORAMENTO 2015 Installazioni Impianti S.p.A. Roma, 28 Gennaio 2015

RIESAME DELLA DIREZIONE E. PIANO DI MIGLIORAMENTO 2015 Installazioni Impianti S.p.A. Roma, 28 Gennaio 2015 Riunione del 28 gennaio 2015 RIESAME DELLA DIREZIONE E PIANO DI MIGLIORAMENTO 2015 Installazioni Impianti S.p.A. Roma, 28 Gennaio 2015 Silvia Sforza: della Direzione per la SA8000 Emiliano Sabbatini: della

Dettagli

FONDAZIONE TERZO PILASTRO ITALIA E MEDITERRANEO CODICE ETICO FONDAZIONE TERZO PILASTRO - ITALIA E MEDITERRANEO 1/9 VIA M. MINGHETTI 17 00187 ROMA

FONDAZIONE TERZO PILASTRO ITALIA E MEDITERRANEO CODICE ETICO FONDAZIONE TERZO PILASTRO - ITALIA E MEDITERRANEO 1/9 VIA M. MINGHETTI 17 00187 ROMA FONDAZIONE TERZO PILASTRO ITALIA E MEDITERRANEO VIA M. MINGHETTI 17 00187 ROMA Tel. 0039.06.97625591 Fax. 0039.06.98380693 mail: fondazione@fondazioneterzopilastro.it CODICE ETICO 1/9 Sommario 1.Generalità...

Dettagli

Verbale Riesame Direzione SA 8000

Verbale Riesame Direzione SA 8000 N 01/2010 Data 05.05.2010 Descrizione Breve cenno sulla storia del Consorzio Il Consorzio solidarietà CON.SOL. è la prima risposta organizzata alla crescente domanda di servizi ad ampio raggio proveniente

Dettagli

Allegato del Modello di Organizzazione e di Gestione (D. Lgs. 8 giugno 2001, n. 231 e art. 30 del D. Lgs. 9 aprile 2008, n.81)

Allegato del Modello di Organizzazione e di Gestione (D. Lgs. 8 giugno 2001, n. 231 e art. 30 del D. Lgs. 9 aprile 2008, n.81) Sommario 2 3 6 8 Principi di comportamento Principi d azione Rispetto della legalità Rispetto della salute e della sicurezza sul lavoro Rispetto dell ambiente e della collettività Rapporti con fornitori

Dettagli

Guida ai Sistemi di Gestione della Salute e della Sicurezza nei Luoghi di Lavoro

Guida ai Sistemi di Gestione della Salute e della Sicurezza nei Luoghi di Lavoro Alberto Alberto ANDREANI ANDREANI Via Mameli, 72 int. 201/C Via Mameli, 72 int. 201/C 61100 PESARO Tel. 0721.403718 61100 PESARO Tel. 0721.403718 e.mail andreani@pesaro.com e.mail andreani@pesaro.com Guida

Dettagli

POLITICA AZIENDALE SALIN

POLITICA AZIENDALE SALIN POLITICA AZIENDALE SALIN s.r.l. Via Chiesa Nuova10-36023 Longare - Vicenza - Italy -Tel. +39 0444 555096 - Fax +39 0444 554050 - info@salin.it Pag. 1 a 6 SALIN s.r.l. opera nel settore orafo ( orologeria

Dettagli

Sistema di Gestione Ambientale ISO 14001 - Comune Saint Denis. Life Cycle Engineering: www.studiolce.it

Sistema di Gestione Ambientale ISO 14001 - Comune Saint Denis. Life Cycle Engineering: www.studiolce.it Sistema di Gestione Ambientale ISO 14001 - Comune Saint Denis Life Cycle Engineering: www.studiolce.it 0 Introduzione: Certificazione ambientale Il Sistema di Gestione Ambientale L'obiettivo del Sistema

Dettagli

Politica per la Responsabilità Sociale

Politica per la Responsabilità Sociale Politica per la Responsabilità Sociale L orientamento all eccellenza che caratterizza l attività imprenditoriale De Cecco fin dalla fondazione, nel 1886, scaturisce dal più profondo dei valori aziendali,

Dettagli

Vision e Valori. Social Standards

Vision e Valori. Social Standards Vision e Valori Social Standards 2 Social Standards Contenuti Premessa...3 1. Implementazione della procedura... 4 2. Orario di lavoro, Retribuzioni e Diritto alle Ferie... 4 3. Discriminazione...5 4.

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 INDICE IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ Requisiti generali Responsabilità Struttura del sistema documentale e requisiti relativi alla documentazione Struttura dei

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 Finalità e strumenti per la realizzazione degli inserimenti lavorativi

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 Finalità e strumenti per la realizzazione degli inserimenti lavorativi REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE SVANTAGGIATE E DI PERSONE CON DISABILITA ATTRAVERSO LE PROCEDURE CONTRATTUALI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Finalità

Dettagli

Chimici - Abrasivi, Impiegati, Industria: CCNL, 30 aprile 1949. Scritto da Silvano Costanzi Mercoledì 05 Settembre 2012 09:49 -

Chimici - Abrasivi, Impiegati, Industria: CCNL, 30 aprile 1949. Scritto da Silvano Costanzi Mercoledì 05 Settembre 2012 09:49 - Tipologia: CCNL Data firma: 30 aprile 1949 Validità: 01.01.1949-31.12.1950 Parti: Associazione Nazionale degli Industriali della Ceramica e degli Abrasivi-Confindustria e Federazione Nazionale Vetrai Ceramisti

Dettagli

INTEGRAZIONE E CONFRONTO DELLE LINEE GUIDA UNI-INAIL CON NORME E STANDARD (Ohsas 18001, ISO, ecc.) Dott.ssa Monica Bianco Edizione: 1 Data: 03.12.

INTEGRAZIONE E CONFRONTO DELLE LINEE GUIDA UNI-INAIL CON NORME E STANDARD (Ohsas 18001, ISO, ecc.) Dott.ssa Monica Bianco Edizione: 1 Data: 03.12. Learning Center Engineering Management INTEGRAZIONE E CONFRONTO DELLE LINEE GUIDA UNI-INAIL CON NORME E STANDARD (Ohsas 18001, ISO, ecc.) Autore: Dott.ssa Monica Bianco Edizione: 1 Data: 03.12.2007 VIA

Dettagli

1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2 RIFERIMENTI...2 3 SIGLE E DEFINIZIONI...2 4 RESPONSABILITA...3 5 PROCEDURA...3

1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2 RIFERIMENTI...2 3 SIGLE E DEFINIZIONI...2 4 RESPONSABILITA...3 5 PROCEDURA...3 Pagina 1 di 9 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2 RIFERIMENTI...2 3 SIGLE E DEFINIZIONI...2 4 RESPONSABILITA...3 5 PROCEDURA...3 5.1 Pianificazione delle attività...3 5.2 Documentazione...4 5.3

Dettagli

DIALOGO SOCIALE EUROPEO: LINEE GUIDA MULTISETTORIALI PER FRONTEGGIARE LA VIOLENZA E LE VESSAZIONI SUL LUOGO DI LAVORO CAUSATE DA TERZI

DIALOGO SOCIALE EUROPEO: LINEE GUIDA MULTISETTORIALI PER FRONTEGGIARE LA VIOLENZA E LE VESSAZIONI SUL LUOGO DI LAVORO CAUSATE DA TERZI DIALOGO SOCIALE EUROPEO: LINEE GUIDA MULTISETTORIALI PER FRONTEGGIARE LA VIOLENZA E LE VESSAZIONI SUL LUOGO DI LAVORO CAUSATE DA TERZI 16 luglio 2010 (I) INTRODUZIONE 1. Le presenti Linee guida mirano

Dettagli

COMUNE DI PAGLIETA Provincia di Chieti

COMUNE DI PAGLIETA Provincia di Chieti COMUNE DI PAGLIETA Provincia di Chieti PIANO TRIENNALE DI AZIONI POSITIVE per la realizzazione delle pari opportunità tra uomo e donna 2010/2012 PIANO TRIENNALE AZIONI POSITIVE 2010 2012 Fonti normative:

Dettagli

MEA SPA REGOLAMENTO ASSUNZIONE PERSONALE

MEA SPA REGOLAMENTO ASSUNZIONE PERSONALE MEA SPA REGOLAMENTO ASSUNZIONE PERSONALE INDICE Premessa art. 1 Ambito di applicazione art. 2 Pari opportunità e protezione dati personali art. 3 Categorie protette art. 4 Tipologie di contratti art. 5

Dettagli

MANUALE di GESTIONE per la QUALITA

MANUALE di GESTIONE per la QUALITA Pagina 1 di 5 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE Scopo della presente sezione del MQ è definire le modalità e i criteri adottati dalla No Problem Parking spa per pianificare ed attuare i processi di misurazione

Dettagli

SOMMARIO. Art. 8 Conoscenza dei bisogni e valutazione del gradimento dei servizi

SOMMARIO. Art. 8 Conoscenza dei bisogni e valutazione del gradimento dei servizi Regolamento per il funzionamento dell Ufficio relazioni con il Pubblico Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale N.128 del 15.09.2005 SOMMARIO Art. 1 Principi generali Art. 2 Finalità e funzioni

Dettagli

REGIONE TOSCANA PREAMBOLO

REGIONE TOSCANA PREAMBOLO REGIONE TOSCANA L.R. 2 aprile 2009, n. 16 Cittadinanza di genere B.U. Regione Toscana 06 aprile 2009, n. 11 PREAMBOLO Visto l articolo 117, terzo, quarto e settimo comma della Costituzione; Visto l articolo

Dettagli

Riesame della Direzione SA8000 del 24.02.2015 METALLINEA SRL

Riesame della Direzione SA8000 del 24.02.2015 METALLINEA SRL Riesame della Direzione SA8000 del 24.02.2015 METALLINEA SRL 1. Partecipanti... 2 2. Responsabilità dell attività di Riesame, definizione di un calendario di date per il Riesame della Direzione e modalità

Dettagli

ORGANIZZAZIONE: GUIDA ALL AUTOVALUTAZIONE per Sistemi di Responsabilità Sociale SA8000

ORGANIZZAZIONE: GUIDA ALL AUTOVALUTAZIONE per Sistemi di Responsabilità Sociale SA8000 Em.03 Pag. 1/26 ORGANIZZAZIONE: GUIDA ALL AUTOVALUTAZIONE per Sistemi di Responsabilità Sociale SA8000 Istruzioni per l uso La presente guida costituisce uno strumento di supporto all attività di autovalutazione

Dettagli

Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica,

Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, Decreto Legislativo 231/2001 Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231 Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità

Dettagli

Allegato alla delibera n. 75GC/2012 COMUNE DI CORNELIANO D ALBA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015

Allegato alla delibera n. 75GC/2012 COMUNE DI CORNELIANO D ALBA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 Allegato alla delibera n. 75GC/2012 COMUNE DI CORNELIANO D ALBA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (AI SENSI DELL ARTICOLO

Dettagli

BILANCIO SOCIALE STANDARD SA8000:2008

BILANCIO SOCIALE STANDARD SA8000:2008 BILANCIO SOCIALE STANDARD SA8000:2008 Aggiornato al 29/04/2015 PUNTOSICUREZZA s.r.l. Via G. Ferraris, 174/176/178-52100 AREZZO Tel. 0575/380.106 - Fax 0575/984.901 Fax Magazzino 0575/984.927 P. IVA 01577740515

Dettagli

Verbale Riesame Direzione SA 8000

Verbale Riesame Direzione SA 8000 N 01/2009 Data 27.04.2009 Descrizione Breve cenno sulla storia del Consorzio Il Consorzio solidarietà CON.SOL. è la prima risposta organizzata alla crescente domanda di servizi ad ampio raggio proveniente

Dettagli