BENECASA FLASH CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE. Mod D

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BENECASA FLASH CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE. Mod. 1063.D08-10309756"

Transcript

1 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE Mod D

2 Augusta Assicurazioni S.p.A. Società a socio unico Sede Sociale: Via Mazzini, Torino Tel Fax Cap. Soc. 26 milioni i.v. Codice Fiscale, Partita IVA e n. Iscrizione Registro Impr. di TO Numero R.E.A Impresa iscritta all albo delle imprese di assicurazione e riassicurazione italiane al n ed appartenente al gruppo Generali iscritto all albo dei gruppi assicurativi. Società diretta e coordinata da Assicurazioni Generali S.p.A.

3 PREMESSA pag. 3 DEFINIZIONI pag. 3 INCENDIO E RISCHI COMPLEMENTARI pag. 5 FURTO E RISCHI COMPLEMENTARI pag. 6 ASSISTENZA pag. 8 LA LIQUIDAZIONE DEI SINISTRI pag. 11 CONDIZIONI GENERALI pag. 13 1

4 2

5 PREMESSA Le Condizioni di assicurazione riportate nelle pagine che seguono costituiscono parte integrante della Polizza BENE CASA stipulata dal Contraente su mod D08. Resta pertanto inteso che: - si intendono richiamate, a tutti gli effetti, le dichiarazioni del Contraente riportate sul modulo di Polizza; - l assicurazione è prestata per le somme indicate sul modulo di Polizza. DEFINIZIONI Alle seguenti espressioni, che integrano a tutti gli effetti la normativa contrattuale, le Parti attribuiscono convenzionalmente i significati qui precisati: APPARTAMENTO Porzione di più ampio fabbricato costituito da due o più unità abitative, ciascuna con proprio ingresso interno, che in tutto o in parte abbiano l accesso comune dall esterno del fabbricato stesso. ASSICURATO Il soggetto il cui interesse è protetto dall assicurazione. ASSICURAZIONE Il contratto con il quale l assicuratore, a fronte del pagamento di un premio, si obbliga a rivalere l Assicurato, entro i limiti convenuti, del danno ad esso prodotto da un sinistro. CONTENUTO DELL APPARTAMENTO Il mobilio e l arredamento, gli impianti di prevenzione ed allarme e tutto quanto serve per uso domestico o personale, compresi gli oggetti pregiati e, a titolo esemplificativo, gli apparecchi fonici e televisivi e i personal computers. Il denaro e i preziosi sono compresi con il limite di indennizzo indicato sul modulo di Polizza. CONTENUTO DELLE CANTINE E SOFFITTE Le provviste di famiglia (anche se di proprietà di terzi) e quant altro inerente l appartamento o in uso all Assicurato, compresi i ciclomotori, esclusi: apparecchi fonici, televisivi, ottici e elettronici, veicoli targati, oggetti pregiati, preziosi e valori, armi da fuoco, strumenti musicali, orologi. CONTRAENTE Il soggetto che stipula l assicurazione. DIMORA ABITUALE L abitazione nella quale l Assicurato e i componenti del suo nucleo familiare dimorano in modo continuativo ed in cui l Assicurato ha stabilito la sua residenza anagrafica/domicilio. ESPLOSIONE Lo sviluppo di gas o vapori ad alta temperatura e pressione, dovuto a reazione chimica che si autopropaga ad elevata velocità. 3

6 INCENDIO La combustione con sviluppo di fiamma. INCOMBUSTIBILI (SOSTANZE E PRODOTTI) Le sostanze e i prodotti che alla temperatura di 750 non danno luogo a manifestazioni di fiamma né a reazione esotermica. NUCLEO FAMILIARE Le persone riportate nello stato di famiglia, nonché i minori in affidamento. OGGETTI PREGIATI I quadri, i tappeti, gli arazzi, le sculture, gli oggetti d arte (esclusi preziosi), le pellicce, gli oggetti e i servizi di argenteria, il tutto per uso domestico e personale. POLIZZA Il documento che prova l assicurazione. PREMIO La somma dovuta dal Contraente alla Società. PREZIOSI Gioielli, oggetti d oro o di platino o montati su detti metalli, pietre preziose e perle naturali o di coltura, corallo, per uso domestico o personale. SCOPPIO Il repentino dirompersi per eccesso di pressione interna di fluidi non dovuto ad esplosione. Gli effetti del gelo e del colpo d ariete non sono considerati scoppio. SINISTRO Il verificarsi del fatto dannoso per il quale è stata stipulata l assicurazione. SOCIETÀ Augusta Assicurazioni S.p.A. VALORE A NUOVO Il costo di rimpiazzo delle cose danneggiate od asportate con altre nuove, uguali oppure equivalenti, comprese le spese di trasporto, montaggio e fiscali. VALORI Denaro, francobolli, carte valori e titoli di credito in genere. 4

7 INCENDIO E RISCHI COMPLEMENTARI ART. 1 - COSE ASSICURATE E LORO UBICAZIONE L assicurazione è operante esclusivamente per il contenuto dell appartamento indicato sul modulo di Polizza e delle cantine e soffitte di pertinenza, ubicate nel medesimo fabbricato, ed è prestata fino alla concorrenza della somma assicurata e dei limiti previsti nella formula prescelta. Sono assicurate anche le cose di proprietà di terzi; per tali cose l assicurazione si intende stipulata dal Contraente per conto dei terzi proprietari o comproprietari. ART. 2 - EVENTI ASSICURATI La Società indennizza i danni diretti subiti dall Assicurato in conseguenza di danneggiamento o perdita delle cose assicurate causati da: 1) incendio; 2) fulmine; 3) esplosione e scoppio; 4) caduta di aeromobili, loro parti o cose trasportate; 5) bang sonico; 6) fuoriuscita di fumo a seguito di guasto improvviso ed accidentale degli impianti per la produzione del calore (purché collegati, mediante adeguate condutture, ad appropriati camini). La Società indennizza altresì: a) i danni alle cose assicurate causati da sviluppo di fumi, gas, vapori, mancata o anormale produzione o distribuzione di energia elettrica, termica o idraulica, mancato od anormale funzionamento di apparecchiature elettroniche, di impianti di riscaldamento, condizionamento, colaggio o fuoriuscita di liquidi, purché conseguenti ad eventi in garanzia ai sensi della presente Sezione che abbiano colpito le cose assicurate oppure altri beni posti nell ambito di 20 metri da esse; b) i guasti causati alle cose assicurate per ordine dell Autorità allo scopo di impedire o di arrestare l incendio; c) i danni alle cose assicurate da atti vandalici e dolosi, non avvenuti in occasione di scioperi, tumulti, sommosse, terrorismo e sabotaggio. I danni derivanti dagli eventi predetti sono risarcibili anche se determinati da colpa grave del Contraente, dell Assicurato o dei componenti del loro nucleo familiare. ART. 3 - FORMA DI ASSICURAZIONE L assicurazione è prestata a primo rischio assoluto e cioè senza applicazione della regola proporzionale (Art del Codice Civile). Il valore delle cose assicurate si determina, ad ogni effetto contrattuale, in base al relativo valore a nuovo, tenuto conto però che non potrà essere indennizzato, per ciascun oggetto, importo superiore al doppio del suo valore effettivo al momento del sinistro. ART. 4 - ESCLUSIONI Non sono risarcibili i danni: 1) causati da atti di guerra, insurrezione, occupazione militare, invasione; 2)causati da esplosione o emanazione di calore o da radiazioni provenienti da trasmutazioni del nucleo dell atomo, come pure causati da radiazioni provocate dall accelerazione artificiale di particelle atomiche; 3) causati con dolo del Contraente, dell Assicurato e dei componenti del loro nucleo familiare; 5

8 4) causati da terremoti, maremoti, eruzioni vulcaniche, inondazioni, alluvioni, frane; 5) di smarrimento, di furto, di rapina, di estorsione o imputabili ad ammanchi di qualsiasi tipo delle cose assicurate avvenuti in occasione degli eventi per i quali è prestata l assicurazione; 6) causati da fenomeno elettrico a qualunque causa dovuti anche se conseguenti a fulmine o ad altri eventi per i quali è prestata l assicurazione; 7) indiretti quali: mancanza di godimento, di reddito o qualsiasi danno che non riguardi la materialità delle cose assicurate; 8)causati da scioperi, tumulti, sommosse, terrorismo e sabotaggio e dagli atti vandalici e dolosi avvenuti in occasione di tali eventi. ART. 5 - DESTINAZIONE E CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE DEL FABBRICATO L assicurazione è prestata in base alla condizione che l appartamento contenente le cose assicurate sia adibito ad abitazione e che il fabbricato di cui l appartamento stesso fa parte sia: a) adibito per almeno 2/3 della superficie complessiva dei piani (compresi quelli sotterranei) ad abitazioni civili, uffici o studi professionali; b) costruito totalmente in materiali incombustibili. È tollerata l esistenza: - di materiali combustibili per non oltre il 10% delle strutture portanti verticali, delle strutture portanti del tetto, delle pareti esterne, della copertura e dei solai; - di materiali combustibili purché rivestiti da ogni lato per uno spessore minimo di 3 cm da materiali incombustibili; - di materiali combustibili impiegati per impermeabilizzazione o rivestimento aderenti a strutture continue incombustibili. Nei fabbricati a più piani è tollerata l esistenza di strutture portanti del tetto e del solaio in materiali combustibili; è considerato piano, a questi effetti, il solaio immediatamente sottostante il tetto. FURTO E RISCHI COMPLEMENTARI ART. 6 - COSE ASSICURATE E LORO UBICAZIONE L assicurazione è operante esclusivamente per il contenuto dell appartamento indicato sul modulo di Polizza e delle cantine e soffitte di pertinenza, ubicate nel medesimo fabbricato, ed è prestata fino alla concorrenza della somma assicurata e dei limiti previsti nella formula prescelta. Sono assicurate anche le cose di proprietà di terzi; per tali cose, l assicurazione si intende stipulata dal Contraente per conto dei terzi proprietari o comproprietari. ART. 7 - EVENTI ASSICURATI La Società indennizza i danni diretti subiti dall Assicurato in conseguenza di danneggiamento o perdita delle cose assicurate causati da: 1. furto, a condizione che l autore del furto si sia introdotto nei locali indicati in Polizza: a) violando le difese esterne mediante: rottura, scasso; uso fraudolento di chiavi, uso di grimaldelli o di arnesi simili; b) per via, diversa da quella ordinaria, che richieda superamento di ostacoli o ripari mediante impiego di mezzi artificiosi o di particolare agilità personale; c) in altro modo rimanendovi clandestinamente ed abbia poi asportato la refurtiva a locali chiusi; 6

9 2. rapina, avvenuta nei locali indicati in Polizza anche se le persone sulle quali viene fatta violenza o minaccia vengano prelevate dall esterno e siano costrette a recarsi nei locali stessi. La Società indennizza altresì: a) il danno causato ai locali e agli infissi dall autore del furto o della rapina (consumati o tentati), compresi gli atti vandalici, con un limite del 20% della somma assicurata; b) le spese documentate per l avvenuta sostituzione delle serrature dell appartamento con altre uguali oppure equivalenti nel caso in cui le chiavi siano state sottratte all Assicurato, ai componenti del nucleo familiare, al personale domestico o agli eventuali ospiti, o a seguito di un furto commesso con uso fraudolento di chiavi, con un limite del 10% della somma assicurata. ART. 8 - FORMA DI ASSICURAZIONE L assicurazione è prestata a primo rischio assoluto e cioè senza applicazione della regola proporzionale (Art del Codice Civile). Il valore delle cose assicurate si determina, ad ogni effetto contrattuale, in base al relativo valore a nuovo, tenuto conto però che non potrà essere indennizzato, per ciascun oggetto, importo superiore al doppio del suo valore effettivo al momento del sinistro. ART. 9 - ESCLUSIONI Non sono risarcibili i danni: 1) verificatisi in occasione di atti di guerra, insurrezione, occupazione militare, invasione; 2)verificatisi in occasione di esplosione o emanazione di calore o di radiazioni provenienti da trasmutazioni del nucleo dell atomo, come pure verificatisi in occasione di radiazioni provocate dall accelerazione artificiale di particelle atomiche; 3) causati con dolo del Contraente, dell Assicurato e dei componenti del loro nucleo familiare; 4) verificatisi in occasione di terremoti, maremoti, eruzioni vulcaniche, inondazioni, alluvioni, frane; 5)indiretti quali: mancanza di godimento, di reddito o qualsiasi danno che non riguardi la materialità delle cose assicurate; 6)verificatisi in occasione di scioperi, tumulti, sommosse, terrorismo e sabotaggio, se il sinistro è in rapporto con tali eventi; 7) causati alle cose assicurate da incendi, esplosioni o scoppi provocati dall autore del sinistro; 8) avvenuti a partire dalle ore 24 del quarantacinquesimo giorno se i locali contenenti le cose assicurate rimangono per più di 45 giorni consecutivi inoccupati; relativamente a denaro non riposto in armadio forte o cassaforte, l esclusione decorre dalle ore 24 del quindicesimo giorno. Le garanzie sono pienamente operanti da quando i locali tornano ad essere occupati. ART MEZZI DI PROTEZIONE E CHIUSURA DEI LOCALI La garanzia furto è prestata alla condizione che ogni apertura verso l esterno dei locali contenenti le cose assicurate, situata in linea verticale a meno di quattro metri dal suolo o da superfici acquee, nonché da ripiani accessibili e praticabili per via ordinaria dall esterno (senza impiego cioè di mezzi artificiosi o di particolare agilità personale), sia difesa, per tutta la sua estensione, almeno da uno dei seguenti mezzi: serramenti in legno, materia plastica rigida, vetro antisfondamento, metallo o lega metallica, chiusi con serrature, lucchetti od altri congegni manovrabili esclusivamente dall interno, oppure sia protetta da inferriate di metallo o lega metallica fissate al muro. Nelle inferriate o nei serramenti sono ammesse luci purché le loro dimensioni non consentano l accesso ai locali contenenti le cose assicurate. Qualora, in caso di sinistro avvenuto nei locali assicurati, si riscontri che i mezzi di protezione e chiusura 7

10 dei locali non erano conformi a quanto indicato nel presente Articolo 10, si applica lo scoperto del 20%. Detto scoperto non verrà applicato qualora la difformità sia stata ininfluente ai fini dell introduzione dei ladri nei locali. ASSISTENZA ART OGGETTO DELL ASSICURAZIONE La Società, alle condizioni ed entro i limiti di seguito riportati, si obbliga a prestare all Assicurato, tramite Centrale Operativa (Europ Assistance S.p.A.), le seguenti assistenze: 1. Invio di un idraulico in caso di emergenza Qualora l appartamento dell Assicurato necessiti di un idraulico per un intervento di emergenza, la Centrale Operativa provvede all invio di un artigiano, tenendo la Società a proprio carico l uscita e la manodopera fino ad un massimo per sinistro di Euro 150,00. Restano comunque a carico dell Assicurato i costi relativi al materiale necessario per la riparazione. La prestazione è dovuta per i seguenti casi: a)allagamento o infiltrazione nell appartamento proprio o in quello dei vicini provocati da una rottura, un otturazione o un guasto di tubature fisse dell impianto idraulico; b) mancanza d acqua, che non derivi da interruzione della fornitura da parte dell ente erogatore; c) mancato scarico delle acque nere degli impianti igienico-sanitari, provocato da otturazione delle tubature di scarico fisse dell impianto idraulico. La prestazione non è dovuta: - per i casi a) e b) relativamente a sinistri dovuti a guasti e otturazioni di rubinetti o tubature mobili, collegati o meno a qualsiasi apparecchiatura (lavatrice, ecc.) o a sinistri dovuti a negligenza dell Assicurato. - per il caso c) relativamente a danni di tracimazione dovuta a rigurgito di fogna, otturazione delle tubature mobili degli elettrodomestici. 2. Invio di un elettricista in caso di emergenza Qualora l appartamento dell Assicurato necessiti di un elettricista per mancanza di corrente elettrica in tutti i locali dell appartamento, per guasti agli interruttori di accensione, agli impianti di distribuzione interna o alle prese di corrente, la Centrale Operativa provvede all invio di un artigiano, tenendo la Società a proprio carico l uscita e la manodopera fino ad un massimo per sinistro di Euro 150,00. Restano comunque a carico dell Assicurato i costi relativi al materiale necessario per la riparazione. Sono esclusi gli interventi dovuti a: - corto circuito provocato da imperizia o negligenza o dolo dell Assicurato; - interruzione della fornitura elettrica da parte dell ente erogatore; - guasti al cavo di alimentazione dei locali dell appartamento a monte del contatore. 3. Invio di un fabbro in caso di emergenza Qualora l appartamento dell Assicurato necessiti di un fabbro per un intervento di emergenza, nei casi sottoindicati la Centrale Operativa provvede all invio di un artigiano, tenendo la Società a proprio carico l uscita e la manodopera fino ad un massimo per sinistro di Euro 150,00. Restano comunque a carico dell Assicurato i costi relativi al materiale necessario per la riparazione. La prestazione è operante per i seguenti casi: 8

11 - smarrimento o rottura delle chiavi, guasto o scasso delle serrature che rendano impossibile l accesso all appartamento; - scasso di fissi ed infissi, a seguito di furto o di tentato furto, quando ne sia compromessa la funzionalità in modo tale da non garantire la sicurezza dell appartamento. 4. Spese di albergo Qualora l appartamento sia inagibile, in conseguenza di uno dei sinistri descritti ai punti oppure in conseguenza di furto, tentato furto, atti vandalici, incendio, fulmine, esplosione, scoppio, la Centrale Operativa provvede alla prenotazione di un albergo, tenendo la Società a proprio carico le spese di pernottamento e di prima colazione fino ad un massimo per sinistro di Euro 300, Rientro anticipato Qualora l Assicurato si trovi in viaggio e, a causa di uno dei sinistri descritti ai precedenti punti oppure in conseguenza di furto, tentato furto, atti vandalici, incendio, fulmine, esplosione, scoppio, debba rientrare immediatamente alla propria abitazione, la Centrale Operativa fornisce un biglietto aereo (classe economica) o ferroviario (prima classe), tenendo la Società a proprio carico le relative spese, fino ad un massimo di Euro 300,00 complessivamente per sinistro. Nei casi in cui l Assicurato, per rientrare più rapidamente, debba abbandonare un veicolo in loco, la Centrale Operativa mette a sua disposizione un ulteriore biglietto per recuperare successivamente il veicolo stesso, tenendo la Società a proprio carico la relativa spesa. 6. Invio di un sorvegliante Qualora in seguito a furto o tentato furto la sicurezza dell appartamento dell Assicurato sia compromessa, la Centrale Operativa provvede a contattare una Società di vigilanza che invierà una persona per poter garantire la sicurezza dell appartamento stesso. La Società tiene a proprio carico i costi sino ad un massimo di Euro 150,00 per sinistro. Inoltre, la Società, telefonando alla Centrale Operativa, in funzione dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore esclusi i festivi infrasettimanali, presta i seguenti servizi: a) Invio di un artigiano per interventi ordinari Qualora l Assicurato necessiti di un artigiano, per un intervento di riparazione o di manutenzione dell impianto idraulico, elettrico o degli infissi, la Centrale Operativa provvede all invio dello stesso. Resta a totale carico dell Assicurato il relativo costo (uscita, manodopera, materiali, ecc.). b) Informazioni burocratiche Qualora l Assicurato desideri avere informazioni burocratiche relativamente a: - certificati: buona condotta, cittadinanza, matrimonio, morte, nascita, penale, residenza, stato di famiglia, ecc.; - documenti personali: carta d identità, codice fiscale, libretto di lavoro, libretto di pensione, passaporto, patente di guida; - varie: carta di circolazione, revisione auto, registrazione e tassa cani, ecc.; - rilascio e variazioni dei suddetti documenti; la Centrale Operativa fornisce le informazioni richieste. c) Informazioni legali Qualora l Assicurato desideri avere informazioni legali relativamente a: - famiglia: adozione, affidamento, comunione dei beni, divorzio, eredità, interdizione, matrimonio, paternità/ 9

12 maternità, separazione dei beni, separazione personale, successione, testamento, tutela; - casa: compravendita appartamenti, compravendita beni e servizi, condominio, lavoro domestico; la Centrale Operativa fornisce le informazioni richieste. La Centrale Operativa non fornisce pareri o valutazioni su quesiti che riguardino procedure legali già affidate dall Assicurato a un proprio legale. ART NORME CHE REGOLANO LE ASSISTENZE 1) Ogni assistenza viene fornita fino a tre volte per ciascun tipo, entro il periodo di durata annuale della garanzia; 2) sono a carico dell Assicurato tutte le spese necessarie al ripristino di parti dell appartamento interessate dall intervento di assistenza; 3) qualora l Assicurato non usufruisca di una o più prestazioni relative al servizio di assistenza, la Società non è tenuta a fornire indennizzi o prestazioni alternative di alcun genere a titolo di compensazione; 4) il diritto alle assistenze fornite dalla Società decade qualora l Assicurato non abbia preso contatto con la Centrale Operativa al verificarsi del sinistro. ART ESCLUSIONI Le assistenze non sono dovute per sinistri provocati o dipendenti da: a) guerra, terremoti, fenomeni atmosferici o fenomeni di trasmutazione del nucleo dell atomo, radiazioni provocate dall accelerazione artificiale di particelle atomiche; b) scioperi, rivoluzioni, sommosse o movimenti popolari, saccheggi, atti di terrorismo e di vandalismo; c) dolo dell Assicurato. ART MODALITÀ DI ACCESSO ALLA CENTRALE OPERATIVA In caso di sinistro, dovunque si trovi ed in qualsiasi momento, l Assicurato deve telefonare alla Centrale Operativa, in funzione 24 ore su 24 per 365 giorni all anno, facente capo al numero verde: oppure al numero di Milano: Oppure se non può telefonare può inviare un telex al EURA I o un telegramma a: EUROP ASSISTANCE SERVICE S.p.A. Piazza Trento, MILANO MI In ogni caso dovrà comunicare con precisione: 1) il tipo di assistenza di cui necessita; 2) Nome e Cognome; 3) numero di polizza preceduto dalla sigla AUCA; 4) indirizzo del luogo in cui si trova; 10

13 5) il recapito telefonico dove la Centrale Operativa provvederà a richiamarlo nel corso dell assistenza. Le spese telefoniche successive alla prima chiamata sono a carico della Centrale Operativa. La Centrale Operativa può richiedere all Assicurato - e lo stesso è tenuto a fornirla integralmente - ogni ulteriore documentazione ritenuta necessaria alla conclusione dell assistenza; in ogni caso è necessario inviare gli originali (non le fotocopie) dei relativi giustificativi, fatture, ricevute delle spese. LA LIQUIDAZIONE DEI SINISTRI ART COSA FARE IN CASO DI SINISTRO Il Contraente o l Assicurato deve: a) fare il possibile per limitare il danno e, in caso di furto o rapina, adoperarsi immediatamente, nel modo più efficace, per il recupero delle cose rubate e per la conservazione e la custodia di quelle rimaste anche se danneggiate; b) entro 5 giorni da quando è venuto a conoscenza dell evento dare avviso del sinistro all Agenzia o alla Società specificandone le circostanze ed eventuali testimoni, l importo approssimativo del danno, nonché fare denuncia all Autorità Giudiziaria o di Polizia del luogo; sulla denuncia devono essere precisati, in particolare, il momento dell inizio del sinistro, la causa presunta del sinistro e l entità approssimativa del danno; c) fornire alla Società, entro i 5 giorni successivi all avviso, una distinta particolareggiata delle cose distrutte, danneggiate o rubate, con l indicazione del rispettivo valore, nonché una copia della denuncia fatta all Autorità; d) denunciare tempestivamente la sottrazione di titoli di credito anche al debitore, nonché esperire - se la legge lo consente - la procedura di ammortamento; e) conservare sino ad avvenuta liquidazione del danno tanto le cose non rubate o rimaste illese quanto le tracce e gli indizi materiali del reato o le tracce e i residui del sinistro, senza avere, per tale titolo, diritto ad indennizzo; f) dare dimostrazione della qualità, della quantità e del valore delle cose preesistenti al momento del sinistro, oltre che della realtà e dell entità del danno; tenere a disposizione della Società e dei Periti ogni documento ed ogni altro elemento di prova, nonché facilitare le indagini e gli accertamenti che la Società e i Periti ritenessero necessario esperire presso terzi. L inadempimento degli obblighi relativi alle lettere a), b), c) e d) può comportare la perdita totale o parziale del diritto all indennizzo (Art del Codice Civile). Le spese fatte per evitare o diminuire il danno - indicate alle lettere a) e d) - sono a carico della Società nei limiti di quanto previsto all Art del Codice Civile. ART COME SI PROCEDE PER LA VALUTAZIONE DEL DANNO - NOMINA DEI PERITI L ammontare del danno è concordato direttamente dalla Società o da persona da questa designata, con il Contraente o persona da lui designata, oppure, a richiesta di una di esse, mediante Periti nominati uno dalla Società ed uno dal Contraente, con apposito atto unico. I due Periti devono nominarne un terzo quando si verifichi disaccordo fra loro ed anche prima su richiesta di uno di essi. Il Terzo Perito interviene soltanto in caso di disaccordo e le decisioni sui punti controversi sono prese a maggioranza. Ciascun Perito ha facoltà di farsi assistere o coadiuvare da altre persone, le quali potranno intervenire nelle operazioni peritali senza però avere alcun voto deliberativo. Se una delle Parti non provvede alla nomina del proprio Perito o se i Periti non si accordano sulla nomina 11

14 del terzo, tali nomine, anche su istanza di una sola delle Parti, sono demandate al Presidente del Tribunale nella cui giurisdizione il sinistro è avvenuto. Ciascuna delle Parti sostiene le spese del proprio Perito; quelle del terzo Perito sono ripartite a metà. ART IL MANDATO DEI PERITI I Periti devono: a) indagare sulle circostanze di natura, di causa, di tempo e di luogo e sulle modalità del sinistro; b) verificare l esattezza delle descrizioni e delle dichiarazioni risultanti dagli atti contrattuali e riferire se al momento del sinistro esistevano circostanze che avevano mutato il rischio e non erano state comunicate; c) verificare se il Contraente o l Assicurato ha adempiuto alle disposizioni di cui all Art. 15; d) verificare l esistenza, la qualità, la quantità ed il valore delle cose assicurate e determinare il valore che le cose avevano al momento del sinistro secondo i criteri di valutazione di cui all Art. 18; e) procedere alla stima ed alla liquidazione del danno e delle spese, in conformità alle disposizioni contrattuali. I risultati delle operazioni peritali concretati dai Periti, concordi oppure dalla maggioranza in caso di perizia collegiale, devono essere raccolti in apposito verbale (con allegate le stime dettagliate) da redigersi in doppio esemplare, uno per ciascuna delle Parti. I risultati delle valutazioni di cui alle lettere d) ed e) sono vincolanti per le Parti le quali rinunciano sin da ora a qualsiasi impugnativa, salvo il caso di dolo, errore, violenza o di violazione dei patti contrattuali, impregiudicata in ogni caso qualsivoglia azione ed eccezione inerente all indennizzabilità del danno. La perizia collegiale è valida anche se un Perito si rifiuta di sottoscriverla; tale rifiuto deve essere attestato dagli altri Periti nel verbale definitivo di perizia. I Periti sono dispensati dall osservanza di ogni formalità giudiziaria. ART COME SI DETERMINA IL VALORE DELLE COSE ASSICURATE E L AMMONTARE DEL DANNO L attribuzione del valore che le cose assicurate - illese, danneggiate, distrutte, sottratte o non - avevano al momento del sinistro è ottenuta in base alla stima del relativo valore a nuovo. L ammontare del danno si determina deducendo dalla spesa necessaria per rimpiazzare a nuovo le cose distrutte o sottratte e per riparare quelle soltanto danneggiate, il valore dei residui e gli oneri fiscali non dovuti all Erario; in ogni caso non potrà essere indennizzato, per ciascun oggetto, importo superiore al doppio del suo valore effettivo al momento del sinistro. Si conviene inoltre che relativamente alle raccolte e collezioni, qualora la raccolta o collezione assicurata venga danneggiata parzialmente, la Società risarcirà soltanto il valore dei singoli pezzi danneggiati, escluso qualsiasi conseguente deprezzamento della raccolta o collezione o delle rispettive Parti. ART LIMITE MASSIMO DELL INDENNIZZO Per nessun titolo la Società potrà essere tenuta a pagare somma maggiore di quella assicurata. ART TITOLARITÀ DEI DIRITTI NASCENTI DALLA POLIZZA Le azioni, le ragioni ed i diritti nascenti dalla Polizza non possono essere esercitati che dal Contraente e dalla Società. Spetta in particolare al Contraente compiere gli atti necessari all accertamento ed alla liquidazione dei danni. L accertamento e la liquidazione dei danni così effettuati sono vincolanti anche per l Assicurato, restando esclusa ogni sua facoltà di impugnativa. L indennizzo liquidato a termini di Polizza non può tuttavia essere pagato se non nei confronti o con il consenso dell Assicurato stesso. 12

15 ART PAGAMENTO DELL INDENNIZZO Verificata l operatività della garanzia, valutato il danno e ricevuta la necessaria documentazione, la Società provvede al pagamento dell indennizzo entro 30 giorni dalla data dell atto di liquidazione del danno, sempreché sia trascorso il termine di trenta giorni dalla data del sinistro senza che sia stata fatta opposizione e sempreché il Contraente, a richiesta della Società, abbia prodotto i documenti richiesti. ART RECUPERO DELLE COSE RUBATE Se le cose sottratte vengono recuperate in tutto o in parte, l Assicurato deve darne avviso alla Società appena ne ha avuta notizia. Le cose recuperate divengono di proprietà della Società se questa ha risarcito integralmente il danno, salvo che l Assicurato rimborsi alla Società l intero importo riscosso a titolo di indennizzo per le cose medesime. Per le cose sottratte che siano recuperate prima del pagamento dell indennizzo, la Società è obbligata soltanto per i danni eventualmente subiti dalle cose stesse in conseguenza del sinistro. L Assicurato ha tuttavia facoltà di abbandonare alla Società le cose recuperate, salvo il diritto della Società di rifiutare l abbandono pagando l indennizzo dovuto. ART RINUNCIA ALL AZIONE DI RIVALSA La Società rinuncia, salvo il caso di dolo, al diritto di surroga derivante dall Art del Codice Civile verso le persone delle quali l Assicurato deve rispondere a norma di legge, le Società controllate, consociate e collegate, fornitori e clienti, purché l Assicurato a sua volta non eserciti l azione verso il responsabile. CONDIZIONI GENERALI ART DICHIARAZIONI RELATIVE ALLE CIRCOSTANZE DEL RISCHIO-BUONA FEDE Le dichiarazioni inesatte o le reticenze del Contraente relative a circostanze che influiscono sulla valutazione del rischio, possono comportare la perdita totale o parziale del diritto all indennizzo, nonché l annullamento della Polizza di assicurazione ai sensi degli Artt. 1892, 1893 e 1894 del Codice Civile. Resta comunque inteso che la mancata comunicazione da parte del Contraente di circostanze aggravanti il rischio, così come le inesatte od incomplete dichiarazioni all atto della stipulazione della Polizza, non comporteranno decadenza del diritto di risarcimento né riduzione dello stesso, sempreché tali omissioni od inesattezze siano avvenute in buona fede. La Società ha peraltro il diritto di percepire la differenza di premio corrispondente al maggior rischio a decorrere dal momento in cui la circostanza si è verificata. ART ALTRE ASSICURAZIONI Il Contraente deve comunicare per iscritto alla Società l esistenza, o la successiva stipulazione, di eventuali altre assicurazioni per le medesime garanzie; in caso di sinistro, l Assicurato deve darne avviso a tutti gli assicuratori indicando a ciascuno il nome degli altri ai sensi dell articolo 1910 del Codice Civile. L omessa comunicazione, ai sensi del medesimo articolo, può comportare la perdita del diritto all indennizzo. ART PAGAMENTO DEL PREMIO E DECORRENZA DELLA GARANZIA L assicurazione ha effetto dalle ore 24 del giorno indicato in Polizza se il premio o la prima rata di premio sono stati pagati: altrimenti ha effetto dalle ore 24 del giorno del pagamento. I premi devono essere pagati presso l Agenzia alla quale è assegnata la Polizza oppure presso la Sede della Società. Se il Contraente non paga i premi o le rate di premio successive, l assicurazione resta sospesa dalle ore 24 del 15 giorno dopo 13

16 quello della scadenza e riprende vigore dalle ore 24 del giorno del pagamento, ferme le successive scadenze e fermo il diritto della Società al pagamento dei premi scaduti ai sensi dell Art del Codice Civile. ART MODIFICHE DELL ASSICURAZIONE Le eventuali modifiche dell assicurazione devono essere provate per iscritto. ART TRASLOCO In caso di trasloco, il Contraente deve darne avviso scritto alla Società. Se la comunicazione non perviene alla Società entro la data del trasloco, l assicurazione non è operante dalla data del trasloco e riprende nella nuova ubicazione nel momento in cui la predetta comunicazione scritta perviene alla Società, ferme le norme previste per l eventuale aggravamento del rischio. ART AGGRAVAMENTO DEL RISCHIO Il Contraente deve dare comunicazione scritta alla Società di ogni aggravamento del rischio. L inadempimento può comportare la perdita totale o parziale del diritto all indennizzo, nonché la stessa cessazione dell assicurazione ai sensi dell Art del Codice Civile. ART DIMINUZIONE DEL RISCHIO Nel caso di diminuzione del rischio la Società è tenuta a ridurre il premio e le rate di premio successivi alla comunicazione del Contraente ai sensi dell Art del Codice Civile e rinuncia al relativo diritto di recesso. ART PROROGA DELL ASSICURAZIONE E PERIODO DI ASSICURAZIONE In mancanza di disdetta, mediante lettera raccomandata spedita almeno 30 giorni prima della scadenza, l assicurazione di durata non inferiore ad un anno è prorogata per un anno e così successivamente. Per i casi nei quali la legge od il contratto si riferiscono al periodo di assicurazione, questo si intende stabilito nella durata di un anno, salvo che l assicurazione sia stata stipulata per una minore durata, nel qual caso esso coincide con la durata del contratto. ART ONERI FISCALI Gli oneri fiscali relativi all assicurazione sono a carico del Contraente. ART RECESSO IN CASO DI SINISTRO Dopo ogni sinistro, che sia stato preceduto da altro sinistro, entrambi indennizzabili a termini di Polizza e fino al sessantesimo giorno dal pagamento o dal rifiuto dell indennizzo, il Contraente e la Società possono recedere dall assicurazione, dandone comunicazione all altra Parte mediante lettera raccomandata. Il recesso avrà effetto alla scadenza della rata di premio in corso, anche di frazionamento, oppure, se la relativa comunicazione è stata spedita dalle Parti meno di trenta giorni prima, alla scadenza successiva. Il pagamento dei premi venuti a scadere dopo la denuncia del sinistro ed il rilascio della relativa quietanza non potranno essere interpretati come rinuncia a valersi della facoltà di recesso. ART RINVIO ALLE NORME DI LEGGE Per quanto non è qui diversamente regolato, valgono le norme di legge. 14

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni ASSISTENZA ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI SERVIZIO Il presente documento costituisce un estratto delle Condizioni di Servizio, il cui testo integrale è depositato presso la sede legale del contraente, oppure

Dettagli

SVILUPPO ITALIA. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. HDI Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Talanx)

SVILUPPO ITALIA. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. HDI Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Talanx) SVILUPPO ITALIA Contratto di assicurazione Incendio-Furto dedicato alle Attività Produttive destinatarie delle agevolazioni finanziarie concesse dall Agenzia Nazionale per l attrazione degli investimenti

Dettagli

CASA CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ABITAZIONE. Genertel S.p.A.

CASA CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ABITAZIONE. Genertel S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ABITAZIONE Genertel S.p.A. CASA Il presente Fascicolo informativo, contenente la Nota Informativa e le Condizioni di Assicurazione, deve essere consegnato al contraente

Dettagli

Multirischi Abitazione

Multirischi Abitazione Multirischi Abitazione Contratto di assicurazione Collettivo multirischi per l'abitazione IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE: Nota informativa, comprensiva di Glossario; Condizioni di assicurazione;

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CAPITOLATO SPECIALE

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CAPITOLATO SPECIALE CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CAPITOLATO SPECIALE CONTRAENTE AZIENDA ULSS 20 VIA VALVERDE, 42 37122 VERONA (VR) C.F. 02573090236 DECORRENZA ORE 24.00 DEL 31.12.2010 SCADENZA ORE 24.00 DEL 31.12.2015

Dettagli

abitare ProtettI assistenza

abitare ProtettI assistenza abitare ProtettI assistenza Guida alla Consultazione Informazioni Principali pag. 2 Quali vantaggi Cosa offre Decorrenza e durata dell Assicurazione Come accedere ai servizi Informazioni sull Intermediario

Dettagli

Multirischi Abitazione

Multirischi Abitazione Multirischi Abitazione Contratto di assicurazione Collettivo multirischi per l'abitazione IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE: Nota informativa, comprensiva di Glossario; Condizioni di assicurazione;

Dettagli

CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS Rappresentanza Generale per l Italia

CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS Rappresentanza Generale per l Italia CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS Rappresentanza Generale per l Italia POLIZZA (modello MHFBDM0712 - data dell ultimo aggiornamento: Luglio 2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTIENE: - LA NOTA INFORMATIVA,

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni.

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni. AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ Le polizze più complete per i tuoi veicoli Condizioni di assicurazione www.toroassicurazioni.it Indice Pagina AUTOSYSTEM PIÙ - DRIVERSYSTEM PIÙ - MOTOSYSTEM

Dettagli

Il presente Fascicolo viene consegnato al Contraente prima della sottoscrizione del contratto e contiene:

Il presente Fascicolo viene consegnato al Contraente prima della sottoscrizione del contratto e contiene: Servizio Clienti: 02 2805.2806 Servizio Sinistri: 02 2805.2808 Assistenza: 02 2660.9396 Contratto di assicurazione per la Casa Io e la mia Casa Fascicolo Informativo Edizione 3/2015 Il presente Fascicolo

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

Polizza BNL Formula Continua

Polizza BNL Formula Continua CARGEAS Assicurazioni S.p.A. Polizza BNL Formula Continua Contratto di Assicurazione per la copertura dei Danni Indiretti Data ultimo aggiornamento: 0 Aprile 015 Il presente Fascicolo Informativo contenente:

Dettagli

Abitare oggi plus. Assicurazione modulare per l abitazione. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa.

Abitare oggi plus. Assicurazione modulare per l abitazione. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. Tutela patrimonio Per la famiglia Abitare oggi plus Assicurazione modulare per l abitazione Il presente Fascicolo informativo contenente: Nota Informativa e Glossario Condizioni Generali di Assicurazione

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO ANNUALE

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO ANNUALE CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CONTRAENTE AZIENDA U.L.S.S. N. 8 ASOLO Via Forestuzzo, 41 31011 Asolo (TV) c.f. e p.i.v.a. 00896810264 DECORRENZA ORE 24.00 DEL 30.06.2012 SCADENZA ORE 24.00 DEL 30.06.2013

Dettagli

MULTIRISCHI IMPRESA E ARTIGIANO

MULTIRISCHI IMPRESA E ARTIGIANO Arca Assicurazioni S.p.A. Contratto di assicurazione multirischi MULTIRISCHI IMPRESA E ARTIGIANO Fascicolo Informativo edizione 1 Luglio 2011 Il presente Fascicolo Informativo contiene i seguenti documenti:

Dettagli

più prestate. Franchigie. soffittature.

più prestate. Franchigie. soffittature. CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE POLIZZAA COLLETTIVA N. 5445/02 DEFINIZIONI VALIDE PER TUTTE LE SEZIONI fissi, infissi, opere di fondazione ed interrate, impianti idrici ed Abitazione (per la sola sezione Assistenza

Dettagli

PARTNER GLOBALE UFFICIO

PARTNER GLOBALE UFFICIO $c1$ 40128 Bologna (Italia) Via Stalingrado, 45 C:\SIGMA\FORM\LOGO\ 30 unipol_div_milano.png piedino_solo_datisoc_gruppo.png Jmilano2.png UnipolSai Assicurazioni S.p.A. Divisione Milano www.unipolsai.com

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE GLOBALE ABITAZIONE SOMMARIO ABBREVIAZIONI PAG. 2 DEFINIZIONI PAG. 3 1. CONDIZIONI COMUNI A TUTTE LE SEZIONI PAG.

POLIZZA DI ASSICURAZIONE GLOBALE ABITAZIONE SOMMARIO ABBREVIAZIONI PAG. 2 DEFINIZIONI PAG. 3 1. CONDIZIONI COMUNI A TUTTE LE SEZIONI PAG. POLIZZA DI ASSICURAZIONE GLOBALE ABITAZIONE CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE SOMMARIO ABBREVIAZIONI PAG. 2 DEFINIZIONI PAG. 3 1. CONDIZIONI COMUNI A TUTTE LE SEZIONI PAG. 6 2. CONDIZIONI RELATIVE ALLA

Dettagli

Contratto di Assicurazione Multirischi dell Abitazione. Famiglia Più. Modello 7023 - Ed. 01.07.2014

Contratto di Assicurazione Multirischi dell Abitazione. Famiglia Più. Modello 7023 - Ed. 01.07.2014 Contratto di Assicurazione Multirischi dell Abitazione Famiglia Più Modello 7023 - Ed. 01.07.2014 Il presente Fascicolo Informativo contenente a) Nota Informativa comprensiva del glossario b) Condizioni

Dettagli

Tua Assicurazioni S.p.A.

Tua Assicurazioni S.p.A. Tua Assicurazioni S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni Contratto di assicurazione sui beni ed il patrimonio del Condominio Tua Casa Il presente Fascicolo Informativo, contenente a) Nota informativa, comprensiva

Dettagli

Sara Casa Pronta. Fascicolo Informativo. il contratto di assicurazione multirischio per la casa

Sara Casa Pronta. Fascicolo Informativo. il contratto di assicurazione multirischio per la casa Sara Casa Pronta il contratto di assicurazione multirischio per la casa Fascicolo Informativo ll presente Fascicolo Informativo, contenente: a) Nota Informativa comprensiva del glossario b) Condizioni

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI DANNI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI DANNI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI DANNI PRODOTTO IMPRESA CONFORT Il presente fascicolo informativo contenente a) Nota Informativa, comprensiva del glossario b) Condizioni di Assicurazione deve essere

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Contratto di Assicurazione Multirischi dell Abitazione.

Contratto di Assicurazione Multirischi dell Abitazione. Contratto di Assicurazione Multirischi dell Abitazione. Modello 7261 Ed. 01.03.2014 Il presente Fascicolo Informativo contenente a) Nota Informativa comprensiva del glossario b) Condizioni di assicurazione

Dettagli

Norme che regolano il contratto

Norme che regolano il contratto Norme che regolano il contratto Mod. 250/B ed. 04/2007 (dati tipografia, n copie) L assicurazione in generale DEFINIZIONI Nel testo di polizza si intendono per: Assicurazione: il contratto di assicurazione

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

COMUNE DI LARI Piazza Vittorio Emanuele II 56035 Lari Pisa

COMUNE DI LARI Piazza Vittorio Emanuele II 56035 Lari Pisa Contraente: COMUNE DI LARI Piazza Vittorio Emanuele II 56035 Lari Pisa Partita IVA: 00350160503 Periodo di efficacia dell assicurazione: Premio: - Effetto dalle ore 24 del: 30/04/2009 - Scadenza alle 24

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Polizza Auto Fascicolo informativo Contratto di Assicurazione per Autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: il Sig. nato a il residente a, codice fiscale, di seguito denominato parte locatrice E: il Sig. nato a il residente a, codice

Dettagli

polizza MULTIRISCHI DELL AZIENDA per l artigianato e la piccola e media impresa PARTE A EDIZIONE 1/12/2005 INDICE

polizza MULTIRISCHI DELL AZIENDA per l artigianato e la piccola e media impresa PARTE A EDIZIONE 1/12/2005 INDICE 3021 polizza MULTIRISCHI DELL AZIENDA per l artigianato e la piccola e media impresa PARTE A EDIZIONE 1/12/2005 INDICE Nota informativa ISVAP..... pag. 1 Informativa Privacy........ pag. 3 Definizioni

Dettagli

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : /

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / GARDA UNO SPA Spazio per timbro e data di protocollo Via I. Barbieri, 20 25080 PADENGHE s/g

Dettagli

Saraincasa. Contratto di assicurazione multirischio per la casa. Fascicolo Informativo

Saraincasa. Contratto di assicurazione multirischio per la casa. Fascicolo Informativo sara assicurazioni Assicuratrice ufficiale dell'automobile Club d'italia Contratto di assicurazione multirischio per la casa Saraincasa Fascicolo Informativo Il presente Fascicolo Informativo, contenente:

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER L'IMPRESA ARTIGIANALE O INDUSTRIALE DIFESA PIU' IMPRESA

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER L'IMPRESA ARTIGIANALE O INDUSTRIALE DIFESA PIU' IMPRESA $c1$ 20161 Milano Via Senigallia n.18/2 C:\SAGNEW \FORM\LOGO\ 1 JMINESCOMPESTMPA.png Jmilano2.png Milano Assicurazioni S.p.A. www.milass.it firma_milano.png JMARCH.bmp C:\SAGNEW \FORM\LOGO\MINESCOMPESTMPA.JPG

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE Approvato con D.G.P. in data 19.4.2012

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04.

DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04. ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04.2008) TITOLO

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona

Dettagli

Contratto di Assicurazione Multirischi dell Impresa. in azienda. Modello 7603 - Ed. 01.07.2014

Contratto di Assicurazione Multirischi dell Impresa. in azienda. Modello 7603 - Ed. 01.07.2014 Contratto di Assicurazione Multirischi dell Impresa in azienda Modello 7603 - Ed. 01.07.2014 Il presente Fascicolo Informativo contenente a) Nota Informativa comprensiva del glossario b) Condizioni di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB TITOLO I: IL CLUB DEI MIGLIORI NEGOZI DI OTTICA IN ITALIA. Il Club dei migliori negozi di ottica in Italia è costituito dall insieme delle imprese operanti nel campo del commercio dell ottica selezionate

Dettagli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli La Compagnia di assicurazione diretta del INDICE Servizio Assistenza Clienti Servizio Sinistri +390306762100 Per chiamate dall estero

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

Contratto di assicurazione per la Casa e la Famiglia

Contratto di assicurazione per la Casa e la Famiglia Fascicolo Informativo Modello 30139 - Edizione giugno 2015 Contratto di assicurazione per la Casa e la Famiglia Danni a terzi, Danni alla proprietà, Furto, Infortuni, Assistenza famiglia, Tutela legale

Dettagli

metro per metro Proteggi la tua casa metro per metro

metro per metro Proteggi la tua casa metro per metro metro per metro Proteggi la tua casa metro per metro che cos è Con la polizza metro per metro potrai coprire le esigenze assicurative della tua famiglia, scegliendo liberamente tra 4 garanzie: Incendio

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015

Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015 Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015 IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE a) Nota Informativa comprensiva

Dettagli

IL RISARCIMENTO DEL DANNO

IL RISARCIMENTO DEL DANNO IL RISARCIMENTO DEL DANNO Il risarcimento del danno. Ma che cosa s intende per perdita subita e mancato guadagno? Elementi costitutivi della responsabilità civile. Valutazione equitativa. Risarcimento

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI Il presente fascicolo informativo contenente: a) Nota Informativa, comprensiva del glossario; b) Condizioni di assicurazione Deve essere consegnato al contraente

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

GENERALI SEI IN AUTO

GENERALI SEI IN AUTO GENERALI SEI IN AUTO AUTOVETTURE Il presente Fascicolo informativo, contenente Nota informativa, comprensiva del Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione

Dettagli

VALUE COVEA FLEET S.A. CONTRATTO di ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI ALL AUTOVEICOLO NUMERO 8427290 FASCICOLO INFORMATIVO.

VALUE COVEA FLEET S.A. CONTRATTO di ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI ALL AUTOVEICOLO NUMERO 8427290 FASCICOLO INFORMATIVO. COVEA FLEET S.A. del Gruppo COVEA CONTRATTO di ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI ALL AUTOVEICOLO VALUE NUMERO 8427290 FASCICOLO INFORMATIVO Il presente Fascicolo Informativo, contenente: 1) Nota Informativa

Dettagli

C A P I T O L A T O POLIZZA DI ASSICURAZIONE CONTRO I RISCHI:

C A P I T O L A T O POLIZZA DI ASSICURAZIONE CONTRO I RISCHI: C A P I T O L A T O POLIZZA DI ASSICURAZIONE CONTRO I RISCHI: SEZIONE I. INCENDIO ED ALTRI EVENTI SEZIONE II. INCENDIO ED ALTRI EVENTI BENI IMMOBILI STORICO-ARTISTICI. SEZIONE III. FURTO ED ALTRI EVENTI

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO ASSOCIAZIONE DI BOLOGNA Servizi alla Comunità Settore Autoriparazione AUTO SOSTITUTIVA ISTRUZIONI PER L USO Premessa pag. 3 Tipologie con le quali è possibile gestire il servizio pag. 4 Aspetti gestionali

Dettagli

Contratto di assicurazione per autovetture

Contratto di assicurazione per autovetture Contratto di assicurazione per autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario, le Condizioni di Assicurazione e, dove prevista, la Proposta, deve

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI GetYourHero S.L., con sede legale in Calle Aragón 264, 5-1, 08007 Barcellona, Spagna, numero di identificazione fiscale ES-B66356767, rappresentata

Dettagli

L impresa e l appalto: responsabilità e adempimenti Torino, 1 luglio 2008 LA RESPONSABILITA CONTRATTUALE AI SENSI DEGLI ARTT. 1667 E 1668 C.C.

L impresa e l appalto: responsabilità e adempimenti Torino, 1 luglio 2008 LA RESPONSABILITA CONTRATTUALE AI SENSI DEGLI ARTT. 1667 E 1668 C.C. L impresa e l appalto: responsabilità e adempimenti Torino, 1 luglio 2008 La responsabilità dell appaltatore per i vizi e le difformità dell opera: la verifica e il collaudo Avv. Alessandro SCIOLLA LA

Dettagli

DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare 1. In generale Conformemente all articolo 4 capoverso 2 dell ordinanza dell Assemblea federale

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva Aviva S.p.A. Gruppo Aviva FIN+A Vita Creditor Protection a Premio Unico ed a Premio Annuo Limitato abbinata a Finanziamenti - Contratto di Assicurazione in forma Collettiva ad Adesione Facoltativa. Il

Dettagli

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE (2001) PARTE I L ATTO INTERNAZIONALMENTE ILLECITO DI UNO STATO CAPITOLO I PRINCIPI GENERALI Articolo 1

Dettagli

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro Arca Assicurazioni S.p.A. Contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione di veicoli a motore (R.C.A.) e per i danni al veicolo IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

Dettagli

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA 2004 INDICE Libretto di impianto pag. 3 Scheda 1 4 Scheda 2 5 Scheda 3 6 Scheda 4 7 Scheda 5 9 Scheda 6 10 Scheda 7 11 Scheda

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI PREMESSA Si assiste sempre più spesso ad andamenti meteorologici imprevedibili e come tali differenti dall ordinario: periodi particolarmente asciutti alternati ad altri particolarmente piovosi. Allo stesso

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa, comprensiva del Glossario e le Condizioni di assicurazione deve essere consegnato

Dettagli

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Informativa ONB Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti beneficiari... 2 3 Ambito oggettivo

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DI TORINO Domande frequenti sul tirocinio forense

CONSIGLIO DELL ORDINE DI TORINO Domande frequenti sul tirocinio forense Sezione generale 1. Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino ha adottato un regolamento specifico per i praticanti avvocati? Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino ha approvato con

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE C.C.N.L. per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati / multi servizi. Ai

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

DUAL RC professionale

DUAL RC professionale P.I. LINE - tailor made DUAL RC professionale Proposta di assicurazione per la Responsabilità Civile Professionale di Commercialisti, Tributaristi, Avvocati Consulenti del Lavoro, Società di Servizi (EDP)

Dettagli

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE Tutti i prodotti che compri da Apple, anche quelli non a marchio Apple, sono coperti dalla garanzia legale di due anni del venditore prevista dal Codice del Consumo (Decreto

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE = = = = = = REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE Adottato con deliberazioni consiliari n. 56 dell 08.11.95 e n. 6 del 24.01.96 INDICE Art. 1 Oggetto e finalità

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE MODULO DOMANDA / NUOVO CAS-SISMA MAGGIO 2012 DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE (Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà resa ai sensi degli artt. 46 e 47

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni AUTOSYSTEM PIÙ Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni Contratto di assicurazione di Tutela Legale per la copertura dei rischi di assistenza stragiudiziale e giudiziale

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO 1. FONTI LEGISLATIVE La vendita di pacchetti turistici, che abbiano ad oggetto servizi da fornire in territorio sia nazionale che estero, è disciplinata dal D.Lgs. 23/05/2011,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli