Corsi di formazione Confcommercio: tu, con una marcia in più. catalogo 2011 / 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corsi di formazione Confcommercio: tu, con una marcia in più. catalogo 2011 / 2012"

Transcript

1 Corsi di formazione Confcommercio: tu, con una marcia in più catalogo 2011 / 2012

2 SEDI E STAFF La Formazione Professionale viene seguita da Ter Servizi Confcommercio Venezia srl. Ter Servizi, Società di Servizi Formativi dell Unione Commercio Turismo e Servizi della Provincia di Venezia, elabora e gestisce Progetti Formativi dal 1991, realizza azioni per la formazione, riqualificazione e aggiornamento degli attuali e potenziali imprenditori. È iscritta nell Elenco Regione Veneto O.d.F. Accreditati per la Formazione Continua dal UNIONE VENEZIA Mestre Viale Ancona, 9 Tel Fax CAVARZERE E CONA Cavarzere Via Dante Alighieri, 4 Tel Fax CHIOGGIA Chioggia Calle Nordio Marangoni, 99 Tel Fax MARGHERA Marghera Piazza Mercato, 49 Tel Fax MESTRE Mestre Viale Ancona, 9 Tel Fax MIRANESE Mirano Via Firenze, 12 Tel Fax Spinea Via Roma, 149 Tel.- Fax Noale Via Cà Matta, 4 Tel Fax PORTOGRUARO / BIBIONE / CAORLE Portogruaro Borgo Sant Agnese, 93 Tel Fax Bibione Corso del Sole, 48 Tel Fax Caorle Via del Leone, 12 Tel Fax Santo Stino di Livenza Corso del Popolo, 15 Tel Fax RIVIERA DEL BRENTA Dolo Via Cantiere, 14 Tel Fax Mira Via Boldani, 12/d Tel Fax SAN DONÀ DI PIAVE / JESOLO San Donà di Piave Via Como, 5 Tel Fax Jesolo Via Aquileia, 92 Tel Fax Cavallino Treporti Via Fausta, 87 Tel Fax VENEZIA Venezia San Polo, 2169 Palazzo Soranzo Tel Fax Lido Lungomare Marconi, 32/G Tel Fax ASSOCIAZIONE ESERCENTI PUBBLICI ESERCIZI - AEPE VENEZIA Venezia San Marco, 1812 (P.zzo Regina Vittoria) Tel Fax Cavallino Treporti Via Fausta, 69/A Tel. - Fax TER AMBIENTE VENEZIA Mestre Viale Ancona 9 Tel Fax TER SERVIZI VENEZIA Mestre Viale Ancona 9 Tel Fax REFERENTI CORSI MESTRE TER SERVIZI Chiara Farisatto Piera Fazzini Francesca Fogarin Laura Talon T CAVARZERE Elda Mattiazzi T CHIOGGIA Gabriella Penzo T MARGHERA Annalisa Zampieri T MESTRE Patrizia Ariani T MIRA Francesca Matterazzo T MIRANESE Alessandra Moro T (int 3) PORTOGRUARO / BIBIONE / CAORLE Antonella Toffolo Martina Drigo T SAN DONÀ DI PIAVE / JESOLO Francesca Pasini Pierenza Frasson Elena Foresto T (San Donà di Piave) T (Jesolo) VENEZIA Nicoletta Bozzato T AEPE Valentina Di Matteo Carmen Omobono T

3 INFORMAZIONI SULL AVVIO DEI CORSI Per conoscere le date di inizio dei corsi è possibile: - Consultare le date pubblicate nel presente catalogo - Consultare il sito - Rivolgersi al personale Confcommercio MODALITÀ DI ISCRIZIONE L iscrizione al corso avvienne mediante compilazione e restituzione delle apposite schede di adesione. Tali schede di adesione potranno essere richieste ai vari uffici mandamentali e possono essere consegnate di persona, per posta, via fax, via alle rispettive sedi Confcommercio. MODALITÀ DI PAGAMENTO Il pagamento deve essere effettuato prima dell inizio del corso scegliendo una fra le seguenti modalità: Contanti Assegno non trasferibile intestato a: TER SERVIZI CONFCOMMERCIO VENEZIA SRL Bonifico bancario intestato a: TER SERVIZI CONFCOMMERCIO VENEZIA SRL presso CASSA DI RISPARMIO DI VENEZIA Codice IBAN: IT66C H Indicando il titolo del corso. NOTE ORGANIZZATIVE La mancata partecipazione al corso o il ritiro dal corso una volta che questo sia iniziato, non danno diritto alla restituzione della quota di iscrizione versata. La data di inizio del corso sarà comunicata al raggiungimento del numero minimo di iscrizioni e si fa presente che, per motivi organizzativi potrà essere modificato, in itinere, il calendario del corso. ANNULLAMENTO VARIAZIONE CALENDARIO Se il numero delle iscrizioni pervenute non consente l attivazione del corso, Ter Servizi Confcommercio Venezia srl si riserva la possibilità di annullare lo stesso dandone comunicazione agli iscritti. In questo caso, le quote versate verranno interamente restituite. Al ricevimento della quota d iscrizione verrà emessa regolare fattura. INDICE abilitazioni professionali 6 agenti e rappresentanti di commercio 8 personale addetto ai servizi di controllo (buttafuori) 10 agenti d affari in mediazione 12 somministrazione e vendita di prodotti alimentari 14 libretti sanitari rilascio / rinnovo attività a mercato 16 barman base 17 barman avanzato 18 caffetteria al bar 19 pranzo veloce al bar 20 degustazione del tè 21 corso di addobbo floreale 22 snack e stuzzichini 24 intaglio vegetali 25 packaging di ricorrenza 26 corso amatoriale per apparecchiare la tavola e organizzare il menù 27 lettura veloce 28 corso di vetrinistica 29 parlare in pubblico 30 corso di difesa personale 31 il pensiero laterale sicurezza 32 prevenzione incendi basso rischio 33 prevenzione incendi medio rischio 34 primo soccorso 35 primo soccorso rinnovo 36 rappresentante dei lavoratori 37 rinnovo rls 38 responsabile del servizio di prevenzione e protezione lingue 39 italiano per stranieri e cultura italiana 40 accogliere il cliente straniero: tedesco per operatori bar / ristorante 41 accogliere il cliente straniero: tedesco per negozianti 42 tedesco base 43 tedesco avanzato 44 accogliere il cliente straniero: inglese per operatori bar / ristorante 45 accogliere il cliente straniero: inglese per negozianti 46 inglese base 47 inglese avanzato 48 spagnolo base 49 spagnolo avanzato 50 russo per principianti 51 russo avanzato marketing ed informatica 52 approccio alla comunicazione efficace 53 la vendita: una prospettiva del marketing 54 problem solving e creatività 55 la gestione produttiva dello stress 56 la gestione del tempo 57 recupero crediti 58 gestione professionale dei collaboratori 60 dalle tecniche di vendita ad una vendita personalizzata e creativa 61 il retail marketing nel punto vendita: clienti e mercati 62 visual merchandising & store design 64 fare marketing alberghiero con internet 65 la soddisfazione del cliente nel settore alberghiero: un obiettivo da raggiungere 66 il negozio sotto controllo 67 il ristorante sotto controllo 68 nuova impresa 69 credito e finanziamenti 70 corso di informatica base 71 corso di informatica avanzato 72 internet ed il commercio elettronico 74 marketing e tecniche di vendita innovative per agenti e rappresentanti di commercio 75 elementi di base del commercio elettronico per negozi di abbigliamento. corsi in pillole 76 pillole formative per comporre a piccoli passi la propria professionalità 5

4 AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO PREREQUISITI - Aver compiuto 18 anni - Aver adempiuto al diritto-dovere all istruzione e formazione professionale - Per i cittadini stranieri: 1 In caso di titoli di studio NON conseguiti in Italia ma all interno del territorio dell Unione Europea: sono informati di dover consegnare la traduzione ufficiale in lingua italiana di ogni documento presentato, rilasciato dalla competente Autorità. 2 In caso di titoli di studio NON conseguiti all interno del territorio dell Unione Europea: dovrà essere presentato il titolo ORIGINALE o COPIA AUTENTICA legalizzato. Ogni documento deve essere accompagnato dalla traduzione giurata in italiano. 3 L ammissione al corso avviene previo superamento di una prova di lingua italiana mediante test e colloquio, ai sensi delle disposizioni regionali in vigore. 4 Regolare permesso di soggiorno. Il corso, riconosciuto dalla Regione Veneto, ed il superamento del successivo esame finale, permetteranno di conseguire l attestato necessario per esercitare la professione di Agente di Commercio. 80 ore gennaio > marzo > aprile > luglio > settembre > novembre > febbraio > aprile > ottobre > dicembre > ottobre > dicembre > gennaio > aprile > ottobre > dicembre > febbraio > aprile > ,00 (esente iva, art. 10 D633/72) MATERIE ORE ORE DI ASSENZA MAX Disciplina legislativa e contrattuale per agenti e rappresentanti di commercio Nozioni di diritto commerciale Nozioni di diritto tributario Organizzazione e tecniche di vendita Tutela previdenziale ed assistenziale per agenti e rappresentanti di commercio TOTALE 80 Per poter essere ammessi all esame finale è obbligatorio aver frequentato almeno il 70% delle ore previste per ciascuna materia di studio. 6 7

5 PERSONALE ADDETTO AI SERVIZI DI CONTROLLO (buttafuori) Corso preparatorio finalizzato al conseguimento di un attestato di frequenza con cui iscriversi presso un apposito elenco istituito presso ciascuna Prefettura. PREREQUISITI - Aver compiuto 18 anni - Aver adempiuto al diritto-dovere all istruzione e formazione professionale - Buona salute fisica e mentale attestata da certificazione medica - Non essere stati condannati, anche con sentenza non definitiva, per delitti non colposi - Non essere sottoposti né esser stati sottoposti a misure di prevenzione, ovvero destinatari di provvedimenti di cui all art. 6 della Legge 13 dicembre 1989, n Non essere aderenti o essere stati aderenti a movimenti, associazioni o gruppi organizzati di cui al decreto-legge 26 aprile 1993, convertito dalla Legge 25 giugno 1993 n 205 PER I CITTADINI STRANIERI 1 In caso di titoli di studio NON conseguiti in Italia ma all interno del territorio dell Unione Europea: sono informati di dover consegnare la traduzione ufficiale in lingua italiana di ogni documento presentato, rilasciato dalla competente Autorità. 2 In caso di titoli di studio NON conseguiti all interno del territorio dell Unione Europea: dovrà essere presentato il titolo ORIGINALE o COPIA AUTENTICA legalizzata. Ogni documento deve essere accompagnato dalla traduzione giurata in italiano. 90 ore settembre > dicembre > aprile > giugno > ottobre > dicembre > marzo > maggio > ottobre > dicembre > Sede di Jesolo ottobre > dicembre > ,00 (esente iva, art. 10 D633/72) 3 l ammissione al corso avviene previo superamento di una prova di lingua italiana mediante test e colloquio, ai sensi delle disposizioni regionali in vigore. 4 regolare permesso di soggiorno. TIPOLOGIA DI INTERVENTO ORE Area Giuridica 30 Area Tecnica 35 Area Psicologico-sociale 25 TOTALE 90 Per ottenere il certificato di frequenza rilasciato dalla Regione Veneto e quindi per poter essere ammessi all esame di idoneità è assolutamente necessario aver frequentato almeno il 90% delle ore previste. 8 9

6 AGENTI D AFFARI IN MEDIAZIONE Corso preparatorio all esame per l iscrizione al Ruolo (Sez. A e C) PREREQUISITI - Aver compiuto 18 anni - Essere in possesso di diploma di scuola secondaria superiore PER I CITTADINI STRANIERI 1 In caso di titoli di studio NON conseguiti in Italia ma all interno del territorio dell Unione Europea: sono informati di dover consegnare la traduzione ufficiale in lingua italiana di ogni documento presentato, rilasciato dalla competente Autorità. 2 In caso di titoli di studio NON conseguiti all interno del territorio dell Unione Europea: dovrà essere presentato il titolo ORIGINALE o COPIA AUTENTICA legalizzato. Ogni documento deve essere accompagnato dalla traduzione giurata in italiano. 3 L ammissione al corso avviene previo superamento di una prova di lingua italiana mediante test e colloquio, ai sensi delle disposizioni regionali in vigore. 4 Regolare permesso di soggiorno. Il corso, riconosciuto dalla Regione Veneto, ed il superamento del successivo esame finale, che si terrà presso la Camera di Commercio di residenza, permetteranno di conseguire l attestato di qualifica per l iscrizione al Ruolo Agenti d Affari in Mediazione sezione Immobiliare, necessaria per esercitare tale professione. 100 ore gennaio > marzo > aprile > luglio settembre > novembre marzo > maggio > ottobre > dicembre aprile > giugno > ottobre > dicembre 550,00 (esente iva, art. 10 D633/72) Nozioni di diritto civile 30 Nozioni di diritto tributario 10 Nozioni sulla professione 10 Parte specifica sezione A/C 50 TOTALE 100 Per ottenere il certificato di frequenza rilasciato dalla Regione Veneto e quindi per poter essere ammessi all esame di idoneità è assolutamente necessario aver frequentato almeno il 70% complessivo delle ore previste. ORE 10 11

7 SOMMINISTRAZIONE E VENDITA DI PRODOTTI ALIMENTARI PREREQUISITI - Aver compiuto 18 anni - Aver adempiuto al diritto-dovere all istruzione e formazione professionale PER I CITTADINI STRANIERI 1 In caso di titoli di studio NON conseguiti in Italia ma all interno del territorio dell Unione Europea: sono informati di dover consegnare la traduzione ufficiale in lingua italiana di ogni documento presentato, rilasciato dalla competente Autorità. 2 In caso di titoli di studio NON conseguiti all interno del territorio dell Unione Europea: dovrà essere presentato il titolo ORIGINALE o COPIA AUTENTICA legalizzato. Ogni documento deve essere accompagnato dalla traduzione giurata in italiano. 3 L ammissione al corso avviene previo superamento di una prova di lingua italiana mediante test e colloquio, ai sensi delle disposizioni regionali in vigore. 4 Regolare permesso di soggiorno. Il corso, riconosciuto dalla Regione Veneto, ed il superamento del successivo esame finale, permetteranno di conseguire l attestato di qualifica per esercitare l attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande nonché l attività di commercio di prodotti alimentari in qualsiasi forma (dettaglio, ingrosso, ambulante, a domicilio, via internet ecc.) 120 ore, Chioggia gennaio > marzo > > aprile > luglio > > settembre > novembre > > febbraio > maggio > settembre > dicembre > gennaio > aprile > ottobre > dicembre > ottobre > dicembre > febbraio > aprile > Sede di Jesolo ottobre > dicembre > febbraio > aprile > ,00 (esente iva, art. 10 D633/72) MATERIE ORE ORE DI ASSENZA MAX Legislazione commerciale 18 5,24 Legislazione sociale del lavoro Legislazione penale 12 3,36 Amministrazione e contabilità dell azienda 12 3,36 Legislazione fiscale 12 3,36 Tecniche di vendita e marketing 12 3,36 Elementi di pratica professionale 12 3,36 Legislazione igienico-sanitaria 21 6,18 Merceologia 21 6,18 TOTALE 120 Per poter essere ammessi all esame finale è obbligatorio aver frequentato almeno il 70% delle ore previste per ciascuna materia di studio

8 LIBRETTI SANITARI Rilascio / Rinnovo DESTINATARI Addetti alla produzione e vendita di sostanze alimentari: - Persone che accedono per la prima volta al corso - Persone per cui sono trascorsi 3 anni dal primo rilascio o dall ultimo rinnovo del libretto formativo. OBIETTIVO E Conseguire il libretto formativo che sostituisce il libretto di idoneità sanitaria / rinnovare il proprio libretto formativo. - Igiene della persona - Malattie trasmissibili dagli alimenti - Sanificazione Alla fine del corso verrà somministrato un questionario composto da 15 domande. La risposta corretta ad almeno 10 domande consente di ottenere il rilascio immediato o il rinnovo del proprio libretto formativo (per il rinnovo si ricorda di portare al corso il libretto formativo) 3 ore, Mira, Chioggia Venezia, AEPE tutto l anno > > tutto l anno > > tutto l anno > tutto l anno > Sede di Jesolo febbraio, marzo, > aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre. Sede di Cavallino Treporti aprile, maggio > giugno, luglio PRESTAZIONE DI GARANZIA ASSISTENZA CREDITIZIA ASSISTENZA PER RICHIESTE DI CONTRIBUTO 14 50,00 (esente iva, art. 10 D633/72) 40,00 (esente iva, art. 10 D633/72) quota riservata ai Soci Confcommercio L A N O S T R A Q U A L I T À F A R À C R E S C E R E A N C H E L A T U A A Z I E N D A SEDE LEGALE MESTRE Viale Ancona, 9 T F UFFICI AMMINISTRATIVI PORTOGRUARO Borgo Sant Agnese, 91/93 T F w w w. f i d i m p r e s a v e n e z i a. i t

9 BARMAN BASE BARMAN AVANZATO Corso pratico-teorico con un programma strutturato di applicazione intensiva, per acquisire un metodo di lavoro di produzione al bar, diverso dallo stile classico, che permetta di essere più veloci, più spettacolari e soprattutto più precisi nel lavoro e nella mescita e miscelazione. 20 ore ottobre > novembre > ore febbraio > marzo > Il programma del corso verte sugli strumenti di lavoro del bar, sulla molteplicità di drinks che vi vengono serviti (la loro preparazione, ingredienti ed origini) e si propone di trattare alcune nozioni sul tema del bar molecolare (cocktails solidi, spume, sferificazione). DESTINATARI Le iscrizione sono aperte a tutti gli operatori del beverage interessati al loro miglioramento professionale. - Impugnature e prima fase di pouring libero con conteggio (Dosaggi con control Pour) - Organizzazione di una work station - Seconda fase di pouring libero - Meccaniche avanzate di pouring libero per la preparazione di più drink contemporaneamente - Presentazione di movimenti di show flair per stupire la propria clientela - Preparazione di drink con la tecnica flair - Miscelazione settembre > marzo > aprile > Sede di Jesolo aprile > maggio > ,00 + iva novembre > ottobre > novembre > Sede di Jesolo ottobre > novembre > ,00 + iva - Strumenti di lavoro - Grammature di servizio - Drinks - Categorie di drinks - I mondiali e i classici - Il bar molecolare Per ottenere il certificato di frequenza è necessario aver frequentato almeno l 80% delle ore previste. Per ottenere il certificato di frequenza è necessario aver frequentato almeno l 80% delle ore previste

10 CAFFETTERIA AL BAR PRANZO VELOCE AL BAR L arte, i segreti, i profumi, i sapori della caffetteria. Un laboratorio teorico-pratico per conoscere la storia e la divulgazione del caffé e apprendere le tecniche di preparazione di espresso, cappuccino e bevande ad essi correlate. Il laboratorio sarà fortemente connotato in senso pratico, per favorire l apprendimento di competenza tecnica e manualità. - Cenni di botanica della pianta del caffé: storia e origini - La miscela, il macinadosatore, la macchina - Manutenzione ordinaria e straordinaria - Linea per il servizio - Come si serve al banco e al tavolo un prodotto di caffetteria - L espresso e il cappuccino - La montatura del latte - Tecniche di decorazione con il latte (latte art) - Tecniche di decorazione con il caffé - Tecniche di decorazione con la cioccolata (ciockoart) - Realizzazione di decori sul cappuccino - Preparazione di bevande a base di caffé - Realizzazione di: caffé spritz, bicerin, marocchino, caffé greco 8 ore marzo > giugno > novembre > dicembre > maggio > novembre > aprile, maggio > ,00 + iva 8 ore maggio > maggio > ,00 + iva Le nuove tendenze del gusto implicano che il pasto al bar debba essere buono, appagante e allo stesso tempo veloce, informale e pratico. OBIETTIVO Il corso si propone di illustrare ricette semplici e sfiziose che stuzzichino la clientela. Alcune delle ricette realizzate saranno a base di prodotti adatti ad essere di facile reperibilità e lavorazione, di modo che possano essere preparate anche all interno di un bar che non possiede una vera e propria cucina. Il docente fornirà un elenco dell attrezzatura base necessaria per garantire al cliente l eccellenza di quanto proposto. - I principi del pranzo veloce - Le ricette che non richiedono una cucina attrezzata: esecuzione e presentazione - L attrezzatura base di una cucina al bar - Ricette creative: esecuzione e presentazione Per ottenere il certificato di frequenza è necessario aver frequentato almeno l 80% delle ore previste. Per ottenere il certificato di frequenza è necessario aver frequentato almeno l 80% delle ore previste

11 DEGUSTAZIONE DEL TÈ CORSO DI ADDOBBO FLOREALE L arte di degustazione del tè, i segreti di un rito universale, che per essere amato deve essere compreso in tutte le sue sfaccettature. Il seminario abbraccia a 360 il mondo delle infusioni, con lo scopo di far comprendere le tecniche base di degustazione e del buon servizio. - Storia e leggenda - Tipologie - Conservazione e preparazione - Tecniche di degustazione - Materiali e attrezzature di preparazione e servizio - Degustazione guidata 4 ore novembre > ,00 + iva 12 ore marzo > ,00 + iva 20 ore febbraio > ottobre > marzo > OBIETTIVO Il corso contiene informazioni e suggerimenti per la realizzazione di proposte con fiori freschi, frutta e verdura ed è rivolto a tutti coloro che vogliono sperimentare nuove tecniche di addobbo sia per passione personale che per necessità lavorative. - La composizione di un centro tavola - La composizione di un trionfo da tavola - La proposta floreale nei vari vasi e stili - Esercitazioni pratiche quotidiane Per ottenere il certificato di frequenza è necessario aver frequentato almeno l 80% delle ore previste. 320,00 + iva 20 21

12 SNACK E STUZZICHINI Il programma prevede una breve introduzione con cenni storici sugli snack. Si affronteranno la preparazione di snack caldi e freddi, salse base, i panini freddi e i tramezzini classici, panini caldi, toast e club sandwich, piadine e hot dog oltre ad una serie di stuzzichini da abbinare all aperitivo. - Cenni storici sugli snack - Le attrezzature e gli utensili da lavoro - La gestione del servizio e della zona di lavoro - Qualità e caratteristiche dei prodotti preparati Per ottenere il certificato di frequenza è necessario aver frequentato almeno l 80% delle ore previste. 16 ore aprile, ottobre > ,00 + iva strategie per il territorio 22 I lavoratori e i titolari delle aziende, in regola da almeno sei mesi con il versamento delle quote previste dal CCNL e dal Contratto Integrativo Provinciale di Venezia siglato il 12/04/2002 e il 29/01/2004, e a condizione che rispettino integralmente l applicazione delle norme previste dalla contrattazione, usufruiranno di un contributo da parte dell Ente Bilaterale Terziario di Venezia. I contributi verranno erogati dall EBT Venezia, fino all esaurimento dei plafonds stanziati nell anno. Ente Bilaterale Terziario Commercio e Servizi della Provincia di Venezia Via Torino, 151/a Venezia Mestre Tel Fax

13 INTAGLIO VEGETALI PACKAGING DI RICORRENZA La ristorazione è un arte che deve essere curata nel dettaglio. Gusto dei sapori e gusto estetico sono gli ingredienti che fanno dell allestimento di un buffet, della presentazione di un piatto o di un cocktail una soluzione raffinata che stupisce il cliente. Questo laboratorio pratico è rivolto a quanti vogliono rinnovare l offerta al cliente. - Utilizzo degli utensili e dell attrezzatura per decorare con fantasia - Le decorazioni quali mezzo di comunicazione - Tecniche di intaglio per decorazioni di frutta e verdura - Organizzazione, realizzazione e conservazione degli addobbi realizzati 12 ore ottobre > settembre > ottobre > ,00 + iva 8 ore gennaio, febbraio > marzo, aprile, novembre, dicembre novembre > febbraio, marzo, > novembre La vendita di prodotti e servizi è oramai subordinata a un ruolo sempre più crescente del loro packaging che diventa un attributo importante di comunicazione. - Le varie tipologie dei materiali - Tecniche di confezionamento - Packaging specifico per tipo di ricorrenza Per ottenere il certificato di frequenza è necessario aver frequentato almeno l 80% delle ore previste. Per ottenere il certificato di frequenza è necessario aver frequentato almeno l 80% delle ore previste. 120,00 + iva 24 25

14 CORSO AMATORIALE PER APPARECCHIARE LA TAVOLA E ORGANIZZARE IL MENÙ LETTURA VELOCE Durante il corso si imparerà come organizzare un menù scegliendo le giuste portate, come apparecchiare la tavola valorizzando gli spazi e gli oggetti disponibili e si tratterà il tema del galateo e dello stare assieme per gustare al meglio i momenti di convivialità. - I tempi di un pranzo ( aperitivi, antipasti, primi, secondi e dessert ) - Abbinare il giusto vino - L ordine dei posti - La disposizione delle posate e dei bicchieri - La disposizione delle portate e dei servizi - Le regole fondamentali della convivialità - Uso delle posate - Errori da evitare - Come preparare ed apprezzare un buon caffè 9 ore aprile > maggio > novembre > dicembre Sede di Jesolo aprile > maggio > novembre > dicembre 125,00 + iva 12 ore gennaio > ,00 + iva Migliorare la memoria si rivela strategicamente importante in ogni professione: con tecniche di memorizzazione personalizzate alle esigenze di ciascuno si può ottenere il massimo nel lavoro, risparmiare tempo e raggiungere gli obiettivi prefissati. - Spiegazione teorica del perché si può leggere velocemente - Eliminazione delle convinzioni limitanti - Eliminazione dei vizi che limitano la velocità di lettura - Concentrazione e stato mentale per apprendimento accelerato - Come vedere e leggere contemporaneamente un certo numero di parole Per ottenere il certificato di frequenza è necessario aver frequentato almeno l 80% delle ore previste. Per ottenere il certificato di frequenza è necessario aver frequentato almeno l 80% delle ore previste

15 CORSO DI VETRINISTICA PARLARE IN PUBBLICO Il corso insegna ad esporre ed ambientare correttamente qualsiasi prodotto commerciale allo scopo di incrementare il desiderio di acquisto e facilitarne la vendita. Inventare, ricercare soggetti e decorazioni secondo stili e tecniche diverse imparando ad inserirli quali importanti complementi di ogni ambientazione, conoscere le soluzioni più corrette per adeguare con successo qualsiasi punto vendita. Capire l importanza della luce sia all interno della vetrina che del negozio, analizzando ed individuando le fonti più idonee per resa e risparmio energetico. - Tecniche espositive - Soggetto e decorazione - Creatività - Merceologia - Forma e colore: minimalismo - Arredamento e illuminotecnica Per ottenere il certificato di frequenza è necessario aver frequentato almeno l 80% delle ore previste. 12 ore ottobre > marzo > febbraio > ,00 + iva 8 ore gennaio > ,00 + iva OBIETTIVO Quando si deve parlare in pubblico l emotività si manifesta in forme più o meno intense che condizionano le nostre reali capacità. La preparazione culturale e didattica non basta, occorre saper trasmettere quello che abbiamo imparato con sicurezza ed entusiasmo. Imparare a parlare in pubblico aiuta chiunque a migliorare il proprio modo di comunicare e a sentirsi più sicuri. - Gestire le emozioni e superare ogni forma di condizionamento - Utilizzare al meglio gli strumenti e le attrezzature utili alla moderna comunicazione - Studiare gli ambienti adatti al relatore - Curare l immagine estetica adattandola alla situazione - Le posture e gli atteggiamenti ottimali per comunicare a livello non verbale - Preparare un discorso sia scritto che parlato - Le prime parole da dire - Come suscitare interesse sull argomento parlato - Come mantenere viva l attenzione durante l esposizione - Come concludere un discorso Per ottenere il certificato di frequenza è necessario aver frequentato almeno l 80% delle ore previste

16 CORSO DI DIFESA PERSONALE IL PENSIERO LATERALE Il corso di difesa personale viene realizzato per permettere ad ogni uomo o donna di qualsiasi età l apprendimento di tecniche necessarie alla salvaguardia della propria incolumità personale. Il corso di difesa personale è rivolto a chi è maggiormente interessato all aspetto tecnico e strategico dell autodifesa. - Prevenzione dell aggressione - Psicologia dell aggressore - Linguaggio del corpo e atteggiamento verbale - Oggetti comuni come armi occasionali di difesa - Tecniche a mani nude - Aspetti legali Per ottenere il certificato di frequenza è necessario aver frequentato almeno l 80% delle ore previste. 8 ore febbraio > ,00 + iva 8 ore marzo > ,00 + iva Il corso si prefigge l obiettivo di aiutare a risolvere alcuni enigmi che sembrano a prima vista irrisolvibili pensando a soluzioni attraverso un intuizione e uscendo dai classici schemi di pensiero che tutti conoscono. - Il pensiero parallelo - Gli stili di pensiero - I blocchi del pensiero creativo - Usare il pensiero laterale e il pensiero parallelo - Tecniche per generare più idee in minor tempo - Organizzare ed implementare idee Per ottenere il certificato di frequenza è necessario aver frequentato almeno l 80% delle ore previste

17 PREVENZIONE INCENDI BASSO RISCHIO PREVENZIONE INCENDI MEDIO RISCHIO PREREQUISITI La figura di addetto antincendio deve riguardare persone sempre reperibili in azienda e può essere ricoperta dal Titolare o Legale Rappresentante (nei casi previsti dalla normativa), oppure da soci o dipendenti. Riferimento normativo D.Lgs 81/08 4 ore Riferimento normativo D.Lgs 81/08 8 ore PREREQUISITI La figura di addetto antincendio deve riguardare persone sempre reperibili in azienda e può essere ricoperta dal Titolare o Legale Rappresentante (nei casi previsti dalla normativa), oppure da soci o dipendenti. OBIETTIVO E - L incendio e la prevenzione - Protezione antincendio e procedure da adottare in caso di incendio - Presa visione e istruzioni sull uso degli estintori marzo > marzo, luglio > maggio, ottobre > marzo > novembre > aprile > aprile > ,00 + iva OBIETTIVO E - Formare una figura che sappia valutare l emergenza e che sia in grado di decidere come intervenire - L incendio e la prevenzione incendi - La protezione antincendio e le procedure da adottare in caso di incendio - È inoltre prevista una prova pratica di spegnimento 110,00 + iva 32 33

18 PRIMO SOCCORSO PRIMO SOCCORSO Rinnovo PREREQUISITI La figura di addetto al primo soccorso deve riguardare persone sempre reperibili in azienda e può essere ricoperta dal Titolare o dal Legale Rappresentante (nei casi previsti dalla normativa), oppure da soci o dipendenti. OBIETTIVO E - Formare una figura che sappia valutare l emergenza e che sia in grado di decidere come intervenire - Norme comportamentali nelle situazioni di emergenza, le emergenze infortunistiche, le emergenze mediche, esercitazioni pratiche di BLS sul manichino Corso per aziende gruppo B e C 12 ore febbraio, maggio, > luglio, ottobre marzo, luglio > maggio, ottobre > marzo, ottobre > ore febbraio, maggio, > luglio, ottobre febbraio, aprile, > giugno, novembre aprile, ottobre > ottobre > La capacità pratica deve essere rinnovata obbligatoriamente entro tre anni dalla data di partecipazione all ultimo corso di primo soccorso. PREREQUISITI aver già frequentato un corso per addetti al primo soccorso. OBIETTIVO E - Provvedere all aggiornamento professionale degli addetti al primo soccorso - Esercitazioni pratiche di BLS sul manichino, aggiornamenti normativi, l analisi degli eventuali infortunati aziendali La formazione dell addetto al primo soccorso si suddivide a seconda dei casi in due gruppi: - AZIENDE GRUPPO A (con durata di 16 ore); - AZIENDE GRUPPO B e C (con durata di 12 ore). In ogni caso la prova pratica va ripetuta ogni 3 anni. marzo, ottobre, > novembre Sede di Jesolo marzo, aprile, > ottobre 180,00 + iva marzo, ottobre > Sede di Jesolo aprile, novembre > Sede di Venezia marzo > ,00 + iva 34 35

19 RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI RINNOVO RLS DESTINATARI Questo corso è rivolto ai lavoratori eletti all interno di un impresa come rappresentanti ai fini della sicurezza. OBIETTIVO E - Principi giuridici comunitari e nazionali - Legislazione generale e speciale in materia di salute e sicurezza sul lavoro - Principali soggetti coinvolti e i relativi obblighi - Definizione e individuazione dei fattori a rischio - Valutazione dei rischi - Individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione - Aspetti normativi dell attività di rappresentanza dei lavoratori - Formazione e l informazione - Ruolo dell organo di vigilanza e sorveglianza sanitaria 32 ore novembre > > ,00 + iva 4 ore marzo > maggio > ,00 + iva DESTINATARI Questo corso è rivolto ai lavoratori eletti all interno di un impresa come rappresentanti ai fini della sicurezza. Il corso, obbligatorio ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sui luoghi di lavoro (D.Lgs. 81/08), si propone di fornire ai RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA, l aggiornamento previsto dalle leggi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. L aggiornamento annuale di 4 ore è previsto per le aziende che occupano fino a 15 lavoratori; l obbligo sussiste unicamente nei casi previsti dall art. 37 comma 6 (evoluzione di rischi o insorgenza di nuovi rischi). L aggiornamento annuale di 4 ore è previsto per le aziende che occupano da 15 a 50 lavoratori. L aggiornamento annuale di 8 ore è previsto per le aziende che occupano oltre 50 lavoratori. OBIETTIVO E - Il D.Lgs. 81/08: novità normative e ruolo del RLS - Salute e Sicurezza sui rischi esistenti negli ambiti di propria rappresentanza - Controllo e prevenzione dei rischi: documento di valutazione - La comunicazione efficace con i soggetti della prevenzione - Negoziazione e gestione dei conflitti 36 37

20 RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE ITALIANO PER STRANIERI E CULTURA ITALIANA PREREQUISITI Il corso deve essere frequentato solo dal Titolare o dal Legale Rappresentante (in caso di società) di un impresa. OBIETTIVO E - Formare una figura in grado di individuare e valutare i fattori di rischio presenti in azienda e stabilire le misure di prevenzione e protezione da attuare - Il quadro normativo in materia di sicurezza dei lavoratori e la responsabilità civile e penale - Gli organi di vigilanza e di controllo nei rapporti con le aziende - La tutela assicurativa, le statistiche ed il registro infortuni - I rapporti con i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza - I principali tipi di rischio e le relative misure tecniche, organizzative, procedurali e di sicurezza - I dispositivi di protezione individuale - La valutazione dei rischi - La prevenzione incendi ed i piani di emergenza - La prevenzione sanitaria - L informazione e la formazione dei lavoratori 16 ore febbraio, maggio, > luglio, ottobre marzo, luglio > maggio, ottobre > marzo, novembre > marzo, aprile, > novembre Sede di Jesolo marzo, ottobre > ,00 + iva 40 ore marzo > marzo > marzo > aprile > ottobre > novembre 300,00 + iva OBIETTIVO Il corso permetterà ai lavoratori stranieri di comprendere meglio la lingua italiana, la cultura, gli usi e i costumi del nostro paese per un integrazione condivisa. Obiettivo del corso sarà l acquisizione delle strutture fondamentali della grammatica italiana e delle forme di comunicazione più semplici. Alla fine del corso lo studente sarà in grado di comunicare in modo sufficientemente chiaro e comprensibile su argomenti comuni e di descrivere situazioni dove non è richiesta la conoscenza di un linguaggio specialistico. Particolare attenzione verrà rivolta ad argomenti concernenti le abitudini degli italiani in tema di vita quotidiana, sport, passatempi, cultura gastronomica, ecc

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

STRESS DA LAVORO CORRELATO

STRESS DA LAVORO CORRELATO STRESS DA LAVORO CORRELATO Il presente documento costituisce uno strumento utile per l adempimento dell obbligo di valutazione dei rischi da stress da lavoro correlato sancito dal Testo Unico in materia

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

Al Responsabile del S.U.A.P.

Al Responsabile del S.U.A.P. Marca da bollo Da inviare al Comune competente mediante lettera A/R Al Responsabile del S.U.A.P. Comune di Penna Sant Andrea (TE) M0297/83-AB OGGETTO: Domanda di rilascio nuova autorizzazione di tipo A

Dettagli

ACCORDI EXPO PER IL LAVORO

ACCORDI EXPO PER IL LAVORO ACCORDI EXPO PER IL LAVORO Milano, 27 aprile 2015 Il 26 marzo scorso tra Unione Confcommercio Milano e le organizzazioni sindacali di categoria Filcams-CGIL, Fisascat-CISL e Uiltucs-UIL di Milano e di

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO BANDO PUBBLICO N. 2 PER IL FINANZIAMENTO DI PERCORSI FORMATIVI INDIVIDUALI MEDIANTE ASSEGNAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

- - - - - - - - - - - - 1 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AFM S.p.A. Sede Legale in Bologna, Via del Commercio Associato n. 22/28 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

GRUPPO. Sicurezza per scelta

GRUPPO. Sicurezza per scelta Ge.Ma. Sicurezza per scelta Ge. Ma. la Qualità e la Sicurezza sono valori che costruiamo insieme a te GE.MA. company profile UN OCCHIO APERTO SUL FUTURO UNA REALTÀ DINAMICA, UN MODELLO EVOLUTO DI CONSULENZA

Dettagli

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura Regolamento per l istituzione di un elenco di operatori economici di fiducia ai sensi dell art. 125, comma 12 del D.lgs. n. 163

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici Laura Mengoni Milano, 24 febbraio 2011 Seminario di formazione per i dirigenti scolastici sui temi della

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI DA CADUTA DALL ALTO PRESSO LE INDUSTRIE CERAMICHE Allegato B REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI CITTÀ DI BARLETTA COMANDO POLIZIA MUNICIPALE SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI Descrizione : L apertura e il trasferimento di sede degli esercizi di somministrazione

Dettagli

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza.

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Il punto di forza di Integra è uno staff qualificato e competente che ne fa un punto di riferimento credibile ed affidabile per

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE I Progetti Personalizzati sono rivolti a minori e adulti con disabilità, residenti nel territorio dell Azienda ULSS n.

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N.

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. 81/2008 Il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato le

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING Gianna Maria Agnelli Psicologa Clinica e Psicoterapeuta Clinica del Lavoro "Luigi Devoto Fondazione IRCCS Ospedale

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA

CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA COME DEFINISCE LA QUALITÀ DI UNA BEVANDA CALDA? Esigenze per la macchina da caffè del futuro. Il piacere di una deliziosa bevanda aggiunge qualità in

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SUBINGRESSO NELL ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE SIA DI TIPO A (su posteggi dati in concessione per dieci anni) SIA DI TIPO B (su qualsiasi area purché

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO - PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO G.1. I reati di cui all art. 25 septies del D.Lgs. n. 231/2001 La Legge 3 agosto 2007, n. 123, ha introdotto l art. 25 septies del

Dettagli

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB TITOLO I: IL CLUB DEI MIGLIORI NEGOZI DI OTTICA IN ITALIA. Il Club dei migliori negozi di ottica in Italia è costituito dall insieme delle imprese operanti nel campo del commercio dell ottica selezionate

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

delle qualifiche professionali in favore dei soggetti provenienti da fuori Regione Piemonte che se

delle qualifiche professionali in favore dei soggetti provenienti da fuori Regione Piemonte che se FAQ REQUISITI PER IL COMMERCIO D: La pratica svolta per 2 anni negli ultimi 5, in qualità di coadiuvante in un attività di commercio al dettaglio di alimentari, può essere riconosciuta valida, ai fini

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli