730: un'occasione di equità fiscale!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "730: un'occasione di equità fiscale!"

Transcript

1 IL UMBRIA Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n.46) art. 1, comma 1. GIPA/C/TO/04/ Pag. 2 CASA/IMU ISEE Pag. 3 Pag. 4 COLF E BADANTI SUCCESSIONI Pag. 6 Pag. 6 DOCUMENTI 730 Pag. 7 SISTEMA SERVIZI Info servizi CGIL La tua guida nella burocrazia Strumento di informazione per PIEMONTE, VALLE D'AOSTA, UMBRIA, SARDEGNA e TOSCANA. Iscritto al n.2 registro periodici in data 3/3/2008 presso il Tribunale di Saluzzo - Direttore Responsabile: Sergio Negri Sogni o bisogni? In un periodo in cui l'imposizione fiscale grava pesantemente sui cittadini e la crisi economica si abbatte sulle famiglie italiane, c'è un grande bisogno di sicurezza e stabilità, ma anche di "buone notizie" che vengano a rinfrancare animi ormai disillusi da tutto e tutti. La buona notizia c'è! Con l'ultima manovra correvamo il rischio di perdere molte delle detrazioni offerte dalla compilazione del modello 730 che ci spettavano in quanto cittadini contribuenti onesti, ma per fortuna il governo tecnico è tornato sui suoi passi lasciando praticamente intatto l'unico strumento che permette di portare in detrazione molte delle spese sostenute durante l'anno. Dunque non ci resta che usufruire di questa opportunità che è un diritto fondamentale di tutti i lavoratori e pensionati già tassati alla fonte dei loro introiti. Anno V - n. 1 Marzo 2013 CGIL V U L CGIL S L IN CA 730: un'occasione di equità fiscale! Omologato periodico DCOER1621 E allora facciamolo questo 730! La richiesta che arriva dal Paese è equità: non se ne può più di discese o salite in campo, ci serve una pianura che lasci intravedere un futuro fatto di garanzie per noi e per i nostri figli. Il 730 rimane un punto fermo: conviene farlo perchè si possono portare in detrazione molte spese (trovate l'elenco a pagina 2) e l'eventuale credito verrà restituito direttamente in busta paga o nella rata della pensione: il 75% delle persone che si rivolgono al CAAF CGIL per la compilazione del 730 risultano a credito d imposta. Vieni in una sede del CAAF CGIL e troverai personale competente che, con cortesia e professionalità, ti offrirà un'assistenza personalizzata non solo per la compilazione del modello 730 ma per molti altri servizi fiscali. 730: scopri tutte le detrazioni a pagina 2 La mia alcaaf CGIL esperienza Le esperienze dei nostri utenti: perchè hanno scelto e sceglieranno ancora i nostri servizi fiscali. Idris K. - Operaio Un giorno ho visto una locandina in fabbrica sui servizi della CGIL. Da quando faccio il 730 al CAAF CGIL sono riuscito a recuperare un sacco di spese e la mia "busta paga estiva" è sempre un po' più ricca: così vado in vacanza contento! VOTO: Mariuccia F. - Pensionata Mia suocera non stava bene e aveva bisogno di una badante ma non volevo farla lavorare in nero. Alcuni commercialisti di zona mi hanno chiesto cifre astronomiche per la regolarizzazione: meno male che poi sono andata al Caaf Cgil. VOTO: Micaela S. - Commessa Ho scoperto il CAAF CGIL su consiglio di un'amica e ho iniziato a utilizzare i loro servizi quando è mancato mio padre. Il servizio successioni è competente, veloce, riservato e conveniente: proprio come mi era stato descritto. VOTO: < 1 23> IVAFE IVIE RECUPERO EDILIZIO CUD PENSIONE NOVITà 2012/2013 Ciao sono REDDY! è l'imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all'estero dai contribuenti residenti in Italia. è l'imposta sul valore degli immobili situati all'estero posseduti dai contribuenti residenti in Italia. La detrazione, su un importo massimo di , sale dal 36% al 50% ma solo dal 26/06/2012 al 30/06/2013. Anche se l'inps non spedirà il CUD ai pensionati, il CAAF CGIL è comunque in grado di farti il 730. Con Reddy e il CAAF CGIL hai una GUIDA SICURA nel mondo del fisco! Il 2013 ha visto una nuova nascita: REDDY, la mascotte del CAAF CGIL che ti accompagnerà all'interno di questa rivista per farti scoprire i servizi offerti dalle nostre sedi. Vuoi scaricare la copia in PDF di questa rivista? Punta il codice con il tuo smartphone e avrai sempre disponibile Infoservizi CGIL REDDY è sempre di buon umore, grande conoscitore del mondo fiscale, serio e simpatico al tempo stesso: competenza, professionalità, cortesia e simpatia sono sicuramente i suoi 4 lati migliori!

2 730 Con reddy alla scoperta di quanto puoi recuperare Scopri tutte le spese sostenute durante l'anno che puoi recuperare presentando il modello 730. Oltre che per "recuperare" DEVI FARE il 730 se: hai usufruito di detrazioni per familiari a carico che nel 2012 hanno avuto redditi superiori a 2.840,51. hai goduto della tassazione del 10% su incrementi di produttività/straordinari su un importo superiore a oppure nel 2011 il tuo reddito di lavoro dipendente era superiore a hai lavorato con più datori di lavoro e/o hai percepito la disoccupazione. hai versato un minore importo di addizionali regionale e comunale (variazione di residenza non comunicata al sostituto d'imposta). FAMIGLIA Famiglia con almeno 4 figli a carico Hai diritto ad una detrazione di Rette asilo nido (pubblici o privati) Fino a un importo massimo di 632 per figlio, hai diritto ad una detrazione del 19%. Sport a livello dilettantistico Su una spesa massima di 210 per figlio (età compresa tra 5 e 18 anni), hai diritto ad una detrazione del 19%. Spese di istruzione Hai diritto ad una detrazione del 19% sulle spese per istruzione secondaria, universitaria o specializzazione, così come per i canoni di locazione per gli studenti universitari (anche se sostenute all'estero). salute e assistenza Spese sanitarie Su ticket, farmaci, spese medico/generiche, specialistiche e chirurgiche di qualunque tipo, puoi avere, al netto della franchigia di 129,11, una detrazione del 19%. NOVITà I dispositivi medici (compresi gli occhiali) devono essere accompagnati da dichiarazione di conformità CE. DISABILITÀ Spese per l integrazione e l autosufficienza di portatori di handicap Detrazione del 19% sulle spese rivolte a facilitare l integrazione e l autosufficienza dei portatori di handicap. PERSONA Riscatto anni di laurea Per il riscatto dei tuoi anni di laurea, hai diritto ad una deduzione dal 23% al 43%. Su quelle di un tuo familiare a carico hai diritto ad una detrazione del 19%. Spese funebri Per spese legate alla morte di familiari, anche non a carico, su un importo massimo di riferito a ciascun decesso, hai diritto ad una detrazione del 19%. Versamenti a Onlus, associazioni di promozione sociale o ipotesi previste in alternativa Su una spesa massima di 2.065,83 hai diritto ad una deduzione (risparmio fiscale) dal 23% al 43%. Spese assicurative Per contratti che abbiano per oggetto vita (stipulate entro il 2000), morte, infortunio e invalidità permanente, sulla spesa massima di 1.291, hai diritto ad una detrazione del 19%. Assegni di mantenimento all'ex coniuge Deducendo dal reddito complessivo l importo degli assegni di mantenimento versati all'ex coniuge, puoi avere un risparmio fiscale dal 23% al 43%. Spese veterinarie Detrazione del 19%, al netto della franchigia di 129,11 e fino al limite massimo di 387,37, sulle spese sostenute per la cura di animali legalmente detenuti (veterinario, farmaci, ecc.). Erogazioni liberali Detrazione del 19% su erogazioni liberali a movimenti o partiti che abbiano rappresentanti eletti in Parlamento (escluso quote associative) effettuate tramite versamenti postali o bancari. ATTENZIONE!!! Anche se il tuo reddito non ha comportato pagamento di imposte, hai comunque diritto a: detrazioni per almeno 4 figli a carico ( 1.200) detrazioni legate all'affitto dell'abitazione principale (vedi pag. 3) rimborsi su acconti versati l'anno precedente Versamenti previdenziali e assistenziali Puoi avere un risparmio fiscale dal 23% al 43% deducendo dal reddito complessivo i versamenti previdenziali e assistenziali effettuati per disposizione di legge o l importo dei contributi versati per iscrizioni a forme pensionistiche complementari. CASA Acquisto prima casa tramite intermediari Se ti sei servito di un agenzia immobiliare, su una spesa massima di 1.000, puoi detrarre il 19%. Mutui per acquistare, costruire o ristrutturare la prima casa Sugli interessi passivi pagati puoi detrarre il 19% (fino a un massimo di sull'acquisto e fino a sulla costruzione o ristrutturazione). NOVITà 2013 Ristrutturazioni e abbattimento barriere Per le spese di ristrutturazione edilizia dal 26/06/12 al 30/06/13, la detrazione sale al 50% su un limite massimo di spesa di euro, mentre a partire dal 1 luglio 2013 la detrazione ritorna al 36%. Sono confermate le 10 rate per tutti i contribuenti indipendentemente dall'età anagrafica. Chi non avesse presentato la comunicazione obbligatoria di inizio lavori al centro Operativo di Pescara nel periodo 1/1/ /5/2011 decadendo dal diritto alla detrazione, potrà ora chiedere l'agevolazione presentando una dichiarazione integrativa entro il 30/9/2013. Inoltre non è più obbligatorio indicare in fattura il costo della manodopera, né per il 2012 né per anni pregressi. Per le spese di ristrutturazione volte al risparmio energetico è confermata la detrazione del 55% sino al 30 giugno 2013, mentre dal 1 luglio 2013 tale onere rientrerà fra le spese di ristrutturazione (36% detrazione). CEDOLARE SECCA +INFO Dal 2011 è possibile scegliere di assoggettare ad imposta sostitutiva "Cedolare secca" il reddito derivante dai fabbricati concessi in locazione ad uso abitativo. La scelta deve essere effettuata in sede di stipula del contratto, rinnovo o proroga, avendo preventivamente comunicato all'inquilino (specificandolo nel contratto o con raccomandata) l'opzione e la conseguente inesigibilità degli aumenti del canone, compreso l'adeguamento Istat. Allo scadere dell'annualità contrattuale è sempre possibile revocare la scelta e ritornare al regime ordinario, applicando nuovamente anche gli aumenti previsti dal contratto. La cedolare prevede l'applicazione di due aliquote sul canone lordo: 21% in caso di contratto di locazione libero mercato (4+4) oppure 19% se il contratto è di tipo convenzionale (3+2). Tale imposta sostituisce l'irpef, le addizionali regionale e comunale, l'imposta di registro e di bollo che sono invece dovuti in caso di tassazione ordinaria. è bene sapere, per chi opta per il regime ordinario, che dal 2013 il canone annuale sarà abbattuto del 5% anziché del 15%. Ciò rende più difficile valutare quale regime di tassazione sia più conveniente, per questo è preferibile chiedere una consulenza specifica per salvaguardare i propri interessi.

3 CASA detrazioni sugli affitti REDDITOMETRO? NIENTE PAURA! Contribuenti Interessati Tutti Tutti gli inquilini con contratto a canone concordato Lavoratori dipendenti che trasferiscono la residenza nel comune di lavoro o limitrofo Giovani di età compresa fra 20 e 30 anni Studenti universitari Detrazione Spettante 300 se il reddito complessivo è sino a , se il reddito complessivo è compreso tra ,71 e ,41 495,80 se il reddito complessivo è sino a ,71 247,90 se il reddito complessivo è compreso tra ,71 e ,41 991,60 se il reddito complessivo è sino a ,71 495,80 se il reddito complessivo è compreso tra ,71 e ,41 La detrazione spetta solo per i primi 3 anni. 991,60 se il reddito complessivo è sino a ,71 La detrazione spetta solo per i primi 3 anni e l'abitazione deve essere diversa da quella dei genitori. Il 19% dei canoni pagati da calcolare su un importo massimo di Il Redditometro è lo strumento attraverso il quale il Fisco può stimare il reddito presunto di un contribuente, sulla base delle spese che quest'ultimo ha effettuato, grazie ad una serie di indici fissati a priori, e successivamente convocarlo, per chiedergli di giustificare lo scostamento tra spese effettuate e reddito dichiarato. Il punto importante è che le banche dati dell Anagrafe Tributaria non dispongono delle spese di tutte le famiglie. Il giornale comprato al mattino, un pranzo fuori o un biglietto del cinema, ad esempio, non figurano in nessuna dichiarazione di cui l Agenzia delle Entrate può disporre. Lo scopo del redditometro, infatti, non è monitorare ogni singola spesa delle famiglie italiane ma incrociare i dati di tutte le banche dati a disposizione dell Agenzia delle Entrate. Si tratta in sostanza di acquisti di immobili, automobili e barche, pagamento di rette scolastiche, iscrizioni a club e associazioni oppure di tutte le altre spese dichiarate, quindi presenti nella dichiarazione dei redditi: chi conduce una vita "normale" può stare tranquillo! Tutte le novità del 2013 sull' IMU IMU VERSAMENTO IMPOSTA 2013 A partire dall'anno 2013, l'imu diventa un'imposta integralmente comunale. L'importo dovuto, ad eccezione di quello per gli immobili ad uso produttivo, sarà pertanto versato interamente ai Comuni. I Comuni potranno deliberare entro il 30 aprile 2013 le nuove aliquote e, se non dovessero rispettare tale scadenza, l'imposta 2013 verrà calcolata sulla base delle aliquote IMU Il versamento dovrà essere effettuato in due rate di pari importo, scadenti: - la prima il 17 giugno - la seconda il 16 dicembre Il contribuente può comunque decidere di effettuare il versamento in un'unica rata entro la scadenza del 17 giugno Si rammenta che per godere delle agevolazioni relative all'abitazione principale, il proprietario ed eventuali figli devono risiedere e dimorare nell'immobile. Dichiarazione IMU Deve essere presentata in tutti i casi in cui siano intervenute variazioni rispetto a quanto risulta dalle precedenti dichiarazioni ICI, nonché nei casi in cui si siano verificate variazioni non conosciute dal Comune. La dichiarazione Imu deve essere presentata entro 90 giorni dall'avvenuta variazione e precisamente quando: - gli immobili godono di riduzioni dell imposta; - il Comune non è in possesso delle informazioni necessarie per verificare se l imposta è stata pagata correttamente. Tre le modalità d'invio: 1) consegna diretta al Comune, che ne rilascia ricevuta; 2) spedizione postale con raccomandata senza avviso di ricevimento; 3) invio in modalità telematica con posta elettronica certificata. Per particolari situazioni (es. uso gratuito ad un familiare, immobile locato) il Comune può prevedere, in sostituzione alla dichiarazione IMU, una specifica comunicazione dallo stesso predisposta. Il CAAF CGIL ti potrà assistere nella compilazione sia del modello necessario per il pagamento che per la compilazione della dichiarazione IMU. Scadenze Il versamento dell'imposta dovuta al Comune deve essere effettuato in due rate di pari importo: il 17 giugno prima o unica rata e il 16 dicembre la seconda rata.

4 ISEE Un servizio COMPETENTE e CONVENIENTE! L'ISEE è la combinazione di tre elementi: reddito, patrimonio e composizione del nucleo familiare. Indica la situazione patrimoniale e di reddito dei cittadini che richiedono prestazioni sociali e/o agevolazioni tariffarie su alcuni servizi. Agevolazioni e bonus che puoi ottenere con IL calcolo dell'isee: Assegno di maternità e assegno per i nuclei familiari Riduzioni su asilo nido e altri servizi educativi per l infanzia Prestazioni scolastiche agevolate: mense, libri, trasporti, tasse universitarie e borse di studio Agevolazioni per servizi di pubblica utilità: telefono, trasporti, tassa rifiuti Servizi socio-sanitari e assistenza domiciliare Agevolazioni per rette case di riposo Sostegno al canone di affitto e al reddito Altre agevolazioni e bonus stabiliti da enti pubblici ISEE DI PRESTAZIONE Sono previste delle agevolazioni rivolte ai cittadini per usufruire di prestazioni di natura sociale e socio-sanitaria in relazione a servizi domiciliari. Documenti necessari per IL CALCOLO DELL'ISEE: Documento di identità, dichiarante/tutore/delegato, carta/permesso di soggiorno validi Dichiarazione dei redditi Stato di famiglia Copia del contratto di affitto Dati catastali degli immobili o terreni di proprietà Eventuale capitale residuo del mutuo Saldo conto corrente Titoli di stato, obbligazioni, azioni e altri titoli mobiliari Eventuale certificazione di invalidità Solo per ISEE da prestazione: mod. OBIS M rilasciato dall'inps per i redditi esenti Irpef BONUS ENERGIA Il "bonus sociale" ha l'obiettivo di sostenere le famiglie in difficoltà, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per energia elettrica e gas. Calcolata l'isee, puoi ottenere sconti ed agevolazioni direttamente nella bolletta del gas o della luce, che ti permetteranno un risparmio: Fino al 15% sulla spesa per il gas metano distribuito a rete. Fino a 138 annui sulla spesa per l'utenza elettrica. ISEE accendi il risparmio! I due bonus, quando ricorrono le condizioni, sono cumulabili UNICO 2013 HANNO L OBBLIGO DI PRESENTARE IL MODELLO UNICO coloro che non hanno sostituto d'imposta, presentano la dichiarazione per conto di un deceduto, hanno datori di lavoro non obbligati ad effettuare le ritenute alla fonte (badanti, colf...), possiedono redditi che non possono essere dichiarati nel 730. Potrai rivolgerti per la compilazione del modello UNICO, a partire dal mese di giugno, al CAAF CGIL. IN CA REGIONALE UMBRIA Previdenza Lavoro, Disoccupazione, Pensionamento, Perdita di un familiare titolare di pensione o posizione assicurativa Migrazione Immigrazione, Emigrazione dall'italia Salute e benessere Infortunio, Malattia professionale e Causa di servizio, Malattia e danno alla salute, Disabilità Assistenza economica e sociale Maternità e paternità, Disagio economico, Invalidità civile - - Sindacato Pensionati Italiani - Tesseramento 2013

5 CGIL Iscriviti alla CGIL CGIL UMBRIA REGALA un SORRISO! a te non costa nulla, per noi è un grande aiuto! Il lavoro è patrimonio di tutti come la Carta Costituzionale, come la CGIL. Oggi la difesa del lavoro e dei lavoratori è una priorità. Insieme possiamo dare un segnale forte. Iscriviti alla CGIL. S O E Destina il tuo 5 per mille a: N FEDERCONSUMATORI PROGETTO SVILUPPO progetto sviluppo Fondazione G. Di Vittorio auser CAAF CGIL tutte le nostre sedi a tua disposizione PROVINCIA DI PERUGIA - Società convenzionata FUTURA - Call center provinciale 075/ PROVINCIA DI TERNI - Società convenzionata S.d.S. LAVORO E PROGRESSO PERUGIA Via del Macello, 26 Centralino 075/ Tel. 075/ P. S. GIOVANNI Via Luigi Catanelli, 8 Tel. 075/ SAN SISTO Via Gaetano Donizetti, 59 Tel. 075/ SAN MARIANO c/o Girasole - Via Aldo Moro, 16 Tel. 075/ ELLERA - CORCIANO Via 4 Giornate di Napoli, 6 Tel. 075/ PONTE FELCINO Piazza B. Buozzi, 3 Tel. 075/ CITTÀ DI CASTELLO V. Di Vittorio 1 Zona Ind. Nord Tel. 075/ UMBERTIDE Via G. Bertanzi, 26 Tel. 075/ GUBBIO Via Matteotti, 63 Tel. 075/ GUALDO TADINO Via Lucantoni Tel. 075/ TAVERNELLE Via del Commercio, 1 Tel. 075/ MAGIONE Piazza Matteotti, 2 Tel. 075/ PASSIGNANO Via Corta, 8 Tel. 075/ CASTIGLIONE DEL LAGO Via Enrico di Nicola, 15 Tel. 075/ CITTÀ DELLA PIEVE Via V. Veneto, 6 Tel. 0578/ TUORO Piazza del Municipio, 15 Tel. 075/ DERUTA Via Tiberina, 215 Tel. 075/ MARSCIANO Via F.lli Ceci, c/o CGIL Tel. 075/ TODI Via Tiberina, 80 Tel. 075/ FOLIGNO Via La Louviere, 2 Zona Industriale Paciana Tel. 0742/ BASTIA UMBRA Via Firenze, 51 Tel. 075/ SPOLETO Centro Civico San Nicolò Tel. 0743/ BASTARDO Piazza del Mercato Tel. 0742/ TREVI Borgo Trevi - Via Cannaiola, 3 Tel. 0742/ NOCERA UMBRA Via Garibaldi, 10 Tel. 0742/ BEVAGNA Corso Matteotti, 54 Tel. 0742/ TERNI Via San Procolo, 8 Centralino 0744/49.61 Tel. 0744/ Tel. 0744/ CAMPITELLO Via delle Palme, 5 Tel. 0744/ LE GRAZIE Via degli Oleandri, 39 Tel. 0744/ SAN GIOVANNI Via Milazzo, 55 Tel. 0744/ VALSERRA Via Tre Venezie, 70 Tel. 0744/ AMELIA Via I Maggio, 36 Tel. 0744/ NARNI Via Saffi, 24 Tel. 0744/ NARNI SCALO Via C. Minerva, 6 Tel. 0744/ ORVIETO Piazza del Commercio, 8 Tel. 0763/ FABRO SCALO Via Vittorio Emanuele, 17 Tel. 0763/ UMBRIA

6 RAPPORTI DI LAVORO REGOLARI: CONVIENE a TUTTI! COLF e BADANTI Riconoscere, valorizzare e qualificare il lavoro di cura, sostenere le famiglie e le persone non autosufficienti. Tutto questo è possibile se si affermano i diritti sia di chi è curato sia di chi presta le cure. Cosa può fare il CAAF CGIL Stipulare il contratto di lavoro. Comunicare all'inps l'inizio del rapporto di lavoro. Compilare la dichiarazione sostitutiva del CUD e la eventuale certificazione per usufruire, in sede di dichiarazione dei redditi, della detrazione fiscale per l'assistenza ai soggetti non autosufficienti. Compilare la lettera di cessazione del rapporto di lavoro. Comunicare all'inps la cessazione del rapporto di lavoro. Compilazione (direttamente o tramite convenzione) delle buste paga e dei bollettini MAV trimestrali relativi ai contributi da versare all'inps. Calcolo del TFR. Chi FA COSA! Datore di lavoro Carta d'identità e/o passaporto Codice fiscale/tessera sanitaria Extracomunitari: permesso di soggiorno/carta di soggiorno per motivi di lavoro, rilasciati dalla Questura Lavoratore Passaporto e/o carta d'identità Permesso o carta di soggiorno (e ricevuta dell'assicurata in caso di rinnovo) Codice fiscale/tessera sanitaria Indirizzo di residenza in Italia Città di residenza all'estero per gli stranieri Quali sono i vantaggi In caso di assunzione di colf/badanti, il datore di lavoro ha diritto alla deduzione dei contributi INPS versati durante l'anno, calcolata sull'importo massimo di 1.549,37. Chi assume una badante per assistere un soggetto non autosufficiente e ha un reddito fino a , ha diritto, oltre alle deduzioni del punto precedente, a un'ulteriore detrazione fino a 399. Il diritto spetta oltre al soggetto invalido, anche ai parenti ed affini fino al secondo grado, se il contratto è intestato a loro nome. In alcuni territori, è possibile richiedere per l'assistenza ad anziani invalidi e non autosufficienti: l'assegno di cura attraverso gli enti socio-assistenziali; un contributo economico ove previsto dalle amministrazioni regionali e/o da altri enti. Quali sono le sanzioni Il datore di lavoro che ospita e/o sfrutta un lavoratore clandestino rischia l'arresto da sei mesi a tre anni, un'ammenda di per ogni lavoratore irregolare e sanzioni fino a per un anno di lavoro in nero. Ai tuoi problemi ci pensiamo noi! Vieni al CAAF CGIL dove trovi servizi competenti, professionali e trasparenti. Da noi avrai tutte le informazioni necessarie: costi del contratto, diritti e doveri del datore di lavoro e del lavoratore. SUCCESSIONI Un servizio COMPETENTE e CONVENIENTE! La dichiarazione di successione, che può essere presentata da uno qualunque degli eredi, è il passaggio del patrimonio attivo e passivo da un soggetto deceduto ad altri soggetti (eredi). Può essere testamentaria o legittima se in assenza di testamento. In entrambi i casi implica obblighi di natura tributaria e giuridica. Quando presentare la pratica di successione Quando il defunto possedeva beni immobili (fabbricati e/o terreni). Quando il defunto era intestatario o cointestatario di rapporti bancari/postali. Il servizio CAAF per la successione Consulenza generale in materia di successione e diritti ereditari. Stesura e presentazione della dichiarazione di successione. Stesura e presentazione della voltura catastale. Documenti necessari per la dichiarazione di successione Certificato di morte (anche in fotocopia). Autocertificazione eredi (si può fare anche in sede). Fotocopia carta d'identità e tessera sanitaria del defunto e di tutti gli eredi. Atto notarile di acquisto ed eventuali variazioni inerenti gli immobili posseduti dal defunto. Dichiarazione di sussistenza credito al giorno del decesso rilasciata dall Istituto di Credito (Banca o Posta). Ultima dichiarazione dei redditi del defunto (730 o UNICO). Tessera CGIL dell anno in corso per gli iscritti. NON è necessario un notaio per la pratica di successione!!! Scadenze La dichiarazione deve essere presentata entro un anno dalla data del decesso e sarà nostra cura inoltrarla agli uffici competenti. Solo beni mobili fino a ,84 Solo beni mobili superiori a ,84 Beni immobili Veicoli iscritti al PRA EREDI IN LINEA RETTA Coniuge, figli, genitori, figli di figli NO DENUNCIA. Presentazione certificato di morte e atto di notorietà all istituto di credito NO DENUNCIA. Voltura a favore degli eredi ALTRI EREDI NO DENUNCIA. Voltura a favore degli eredi

7 Dati personali Documento d identità valido del dichiarante (carta d identità, passaporto, patente) e quello del coniuge (se fa la dichiarazione dei redditi). Tesserino sanitario (anche del coniuge e dei familiari a carico). 730 o unico presentato nel 2012 (o ultima dichiarazione presentata). Per gli iscritti: tessera CGIL 2013 per beneficiare delle tariffe agevolate. Dati completi dell attuale datore di lavoro. Se nel 2013 è diverso da quello del 2012: denominazione, partita Iva o codice fiscale, indirizzo, telefono, fax, . Terreni e fabbricati Fabbricati o terreni acquistati/venduti/donati/ereditati nel 2012: atto d'acquisto o vendita dell immobile, atto di successione/donazione e volture, atti di espropri avvenuti nel Variazione sugli immobili nel 2012: visura catastale aggiornata degli immobili o terreni, richiedibile anche presso il CAAF, notifiche dell agenzia del territorio. Terreni area edificabile: valore dell area fabbricabile al 01/01/2013 da richiedere al Comune (utile solo per il calcolo dell IMU). Immobili affittati (proprietario): importo dell affitto e contratto d'affitto registrato; se opzione cedolare secca: raccomandata all'inquilino, acconti versati, F23 annualità successive, proroghe/ rinnovi, mod. SIRIA o mod. 69. Immobili affittati (inquilino): contratto d'affitto registrato. Se sei un nuovo utente: porta tutti i dati degli immobili posseduti nel Redditi del 2012 Modello CUD 2013 redditi 2012 riferito a: pensione, lavoro dipendente, cassa integrazione, disoccupazione, mobilità, malattia, infortuni, maternità, co.co.pro., ecc... Certificazione dei redditi di lavoro autonomo o commerciale occasionale. Assegno di mantenimento dell ex-coniuge. Altri redditi: pensioni estere, diritti d autore, certificazione relativa agli utili e ai redditi di capitale, associazione in partecipazione, borse di studio, compensi per cariche e funzioni pubbliche. Certificazione lavoro dipendente 2011 per verifica requisito reddituale per imposta del 10% su incrementi di produttività/straordinari. Spese 2012 detraibili dall'irpef Mediche: ricevute fiscali, fatture, ticket, prescrizioni mediche, scontrini farmacia, ecc... Acquisto o spese per il veicolo per portatori di handicap: fatture, ricevute fiscali e certificazione medica attestante l'handicap. Assicurazione vita, infortuni, invalidità e non autosufficienza: contratto e quietanze di pagamento. Istruzione: pagamenti per corsi di scuola secondaria, universitaria, di specializzazione universitaria. Funebri: fatture delle spese sostenute. Addetti all assistenza personale: documentazione spese sostenute e certificato medico che attesti la non autosufficienza. La detrazione spetta anche per i famigliari non a carico. Attività sportive per ragazzi tra 5 e 18 anni: fattura, ricevuta o quietanza di pagamento. Intermediazione immobiliare: fattura o ricevuta fiscale. Canoni di locazione sostenuti da studenti universitari fuori sede: copia del contratto registrato intestato allo studente e ricevute pagamenti dei canoni di locazione. Asilo nido: ricevute di pagamento. Spese veterinarie: fatture, ricevute, scontrini farmacia. Offerte volontarie a favore di Onlus, associazioni sportive dilettantistiche, partiti o movimenti politici, istituti scolastici: ricevuta del pagamento (bancomat, carta di credito, bollettino postale, assegni) oppure ricevuta rilasciata dalle Onlus che attesti tale modalità di pagamento. MUTUI Mutuo per l acquisto dell abitazione principale: contratto acquisto, contratto mutuo, quietanza pagamenti interessi passivi, oneri accessori (costi di intermediazione, fattura notaio atto mutuo e acquisto, ecc...). Mutuo per la costruzione/ristrutturazione dell abitazione principale: contratto mutuo, quietanza pagamenti interessi passivi, fatture e ricevute fiscali delle spese di costruzione/ ristrutturazione, abilitazioni amministrative necessarie, oneri accessori (costi di intermediazione, fattura notaio, atto mutuo e acquisto, ecc...). Altri mutui per l acquisto di altri immobili (solo fino al 1992) o per interventi di ristrutturazione (solo nel 1997): contratto acquisto, contratto mutuo, quietanza pagamenti interessi passivi, fatture e ricevute fiscali delle spese sostenute per la ristrutturazione. DOCUMENTI 730 Detrazioni canoni di locazione Inquilini in alloggi adibiti ad abitazione principale: copia del contratto di affitto registrato. Inquilini titolari di contratto a canone convenzionale in alloggi adibiti ad abitazione principale: copia del contratto di affitto registrato in base all art. 2, comma 3 e all art. 4 commi 2 e 3 della Legge 431/98. Inquilini che si trasferiscono per motivi di lavoro: copia del contratto di affitto registrato. Inquilini giovani tra 20 e 30 anni in alloggi adibiti ad abitazione principale: copia del contratto di affitto registrato. Spese 2012 deducibili dall'irpef Assegno periodico corrisposto all ex-coniuge: sentenza di separazione o divorzio, copia dei bonifici o ricevute rilasciate dalla persona che ha ricevuto la somma, codice fiscale del percettore dell assegno. Contributi previdenziali: contributi previdenziali obbligatori o volontari, quota per Servizio Sanitario Nazionale dell assicurazione per i veicoli, contributi per gli addetti ai servizi domestici (colf/badanti); assicurazione Inail contro gli infortuni domestici. Offerte volontarie a favore di istituzioni religiose: ricevute di versamento in conto corrente postale o bonifici bancari e quietanze liberatorie consegnate dall ente percettore delle offerte. Offerte volontarie per Ong o Onlus: ricevuta del pagamento (bancomat, carta di credito, bollettino postale, assegni) oppure ricevuta rilasciata dalle Ong/Onlus che attesti tale modalità di pagamento. Spese mediche e di assistenza per portatori di handicap: fatture, ricevute fiscali e certificazione medica attestante l'handicap. Pagamenti a consorzi di bonifica: ricevute di pagamento. Adozione di minori stranieri: certificazione dell ente che cura la procedura di adozione. Versamenti per forme pensionistiche complementari o individuali: contratto e quietanze di pagamento. Ristrutturazioni immobili Su immobili di proprietà: copia della comunicazione della data di inizio lavori e copia ricevuta della raccomandata, fatture e ricevute delle spese sostenute, ricevuta del bonifico bancario o postale, quietanza di pagamento degli eventuali oneri di urbanizzazione, per i lavori iniziati dal 14/05/2011 visura catastale, contratto di comodato gratuito o locazione. Su immobili condominiali (parti comuni): certificazione dell amministratore del condominio oppure tutta la documentazione prevista per immobili di proprietà e tabelle millesimali delle quote di proprietà. Acquisto box pertinenziale: oltre alla documentazione prevista per gli immobili di proprietà, certificazione dei costi di realizzazione del box/posto auto rilasciata dal costruttore. Acquisto immobile ristrutturato: atto di acquisto nel quale risulti il diritto alla detrazione. Detrazione arredi (rate successive al 2009): fattura o ricevuta fiscale attestante l'acquisto del bene e bonifico bancario o postale da cui risulti la causale del versamento. Documenti attestanti la ristrutturazione immobiliare (vedi i punti precedenti). Riqualificazione energetica Su immobili di proprietà: fatture o ricevute fiscali delle spese sostenute per gli interventi, copia del bonifico bancario o postale, asseverazione del tecnico abilitato. Su immobili condominiali (parti comuni): oltre alla documentazione per immobili di proprietà, copia delibera assembleare e della tabella millesimale della ripartizione delle spese. A seconda del tipo di intervento effettuato possono essere richiesti documenti aggiuntivi: rivolgiti al CAAF CGIL per i chiarimenti necessari. Altri documenti Acconti Irpef, acconti cedolare secca, versati nel 2012 con modello F24. Comunicazione dell azienda relativa al mancato conguaglio del 730: crediti non rimborsati o debiti non trattenuti. Copia richiesta annullamento o riduzione degli acconti 2012 inviata all azienda o ente pensionistico. Comunicazione dell'agenzia delle Entrate attestante importi a credito riconosciuti.

8 Non affidarti al primo CAF che passa! - CCINF Al CAAF CGIL Sei SICURO e ti CONVIENE! 730! 730, Successioni, Badanti e Colf, Dsu/Isee/Iseu, Contenzioso, IMU, Unico Info servizi CGIL La tua guida nella burocrazia Anno V - n. 1 - Marzo 2013 Abb. annuo euro 1,00 Strumento di informazione per il PIEMONTE, VALLE D'AOSTA, UMBRIA, SARDEGNA e TOSCANA. Direttore responsabile: Sergio Negri Hanno collaborato: Antonella Albanese, Franco Badii, Alessandra Baluganti, Giovanni Beccaro, Eleonora Bianchi, Filippo Ciavaglia, Simona Corti, Enrico De Paolo, Fulvio Farnesi, Wilma Gavini, Stefania Magrassi, Simona Melinelli, Sergio Mirimao, Laura Mura, Giovanna Piazzo, Adelchi Puozzo, Ivo Vacca. Progetto grafico: GIP spa - Editore: CAAF CGIL Piemonte Valle d'aosta Srl. IL CAAF CGIL RISPETTA LA NATURA Stampato su carta HOLMEN PLUS ecologica al 100% Certificata FSC - PEFC

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale MODELLO 730/204 redditi 203 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel 730: Reddito lavoro dipendente Punto

Dettagli

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.)

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Familiari per i quali può essere richiesto il ricongiungimento: 1. Coniuge non

Dettagli

l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI

l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI 5 2008 l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI INDICE 1. IL REDDITO DA LAVORO DIPENDENTE 2 La definizione 2 I redditi assimilati al lavoro dipendente

Dettagli

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Come noto, l'imu sostituisce, in caso di immobili non locati, l'irpef e relative addizionali riguardanti i redditi fondiari. Il Mod. 730/2013, è stato di conseguenza

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

IL NUOVO ISEE. Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti

IL NUOVO ISEE. Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti IL NUOVO ISEE Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti Consorzio MIPA 2 Indice IL NUOVO ISEE: UN QUADRO D'INSIEME Riferimenti del nuovo Isee e ambiti di applicazione

Dettagli

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI Modello 730/2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 INTRODUZIONE 1. Perché conviene il Modello 730 2 2. Modello 730 precompilato 2 3. Modello 730 ordinario (non precompilato) 4 4.

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DEI RESIDENTI ALL ESTERO

LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DEI RESIDENTI ALL ESTERO LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DEI RESIDENTI ALL ESTERO COME COMPILARE IL MODELLO UNICO E PAGARE LE IMPOSTE INDICE 1. I NON RESIDENTI 2 Chi sono i non residenti 2 Il domicilio fiscale in Italia dei non residenti

Dettagli

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA Istituto Nazionale Previdenza Sociale ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA (articolo 23 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600 e successive modifiche e integrazioni) In base all art. 7, D.L. n. 70/2011 non è più obbligatorio

Dettagli

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca è una novità di quest anno. Osserviamola più da vicino e scopriamo in cosa consiste. Partiamo dal principio Le regole generali E per

Dettagli

I.S.E.E. Indicatore della Situazione Economica Equivalente

I.S.E.E. Indicatore della Situazione Economica Equivalente I.S.E.E. Indicatore della Situazione Economica Equivalente D.P.C.M. 5 Dicembre 2013 n. 159 G.U n. 19 del 24 Gennaio 2014 LE RISPOSTE ALLE DOMANDE PIU FREQUENTI I QUESITI SONO STATI RACCOLTI DALLA CONSULTA

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

Scadenza 26/05/2015 Domanda n

Scadenza 26/05/2015 Domanda n Scadenza 26/05/2015 Domanda n Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI PESCARA Settore Manutenzioni Servizio Politiche della Casa Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a prov. il / / cittadinanza

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti Premessa L IMU comporta un forte aumento del prelievo patrimoniale sugli immobili (pari al 233% dell ICI) gran parte del quale va a beneficio

Dettagli

FISCO E CASA: ACQUISTO E VENDITA

FISCO E CASA: ACQUISTO E VENDITA Gli aggiornamenti più recenti agevolazioni prima casa e utilizzo del credito d imposta detrazione interessi passivi sui mutui per l acquisto dell abitazione principale acquisto di fabbricati ristrutturati

Dettagli

Opportunità e agevolazioni per gli studenti alla ricerca di casa

Opportunità e agevolazioni per gli studenti alla ricerca di casa Affitti in nero: convenienza ZERO Opportunità e agevolazioni per gli studenti alla ricerca di casa A cura del Comando Provinciale Guardia di Finanza Studia e vivi Roma Studia e vivi Roma è una guida di

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it COMUNE DI CELLE LIGURE PROVINCIA DI SAVONA VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it Ufficio Entrate Tributarie e Tariffarie A decorrere

Dettagli

Roma, 21 maggio 2014. Alle Direzioni regionali e provinciali

Roma, 21 maggio 2014. Alle Direzioni regionali e provinciali CIRCOLARE N. 11/E Direzione Centrale Normativa Roma, 21 maggio 2014 Alle Direzioni regionali e provinciali Agli Uffici dell Agenzia delle entrate OGGETTO: Questioni interpretative in materia di IRPEF prospettate

Dettagli

UNICO 02 FASCICOLO 2. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO

UNICO 02 FASCICOLO 2. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO PERIODO D IMPOSTA 2014 genzia ntrate UNICO Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 FASCICOLO 1 02 FASCICOLO 2 03 FASCICOLO 3 MODELLO GRATUITO I SERVIZI PER L ASSISTENZA FISCALE

Dettagli

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Legnano, 21/04/2015 Alle imprese assistite Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Come noto, ai sensi dell art. 1, D.Lgs. n. 175/2014, Decreto c.d. Semplificazioni,

Dettagli

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. LUGLIO 998, N. 3 RELATIVA ALL'ANNO 0 Pagina AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D'IMPOSTA Codice fiscale Cognome

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

GUIDA AI CONTROLLI DA EFFETTUARE PER L APPOSIZIONE DEL VISTO DI CONFORMITÀ. (edizione per il 730/2015)

GUIDA AI CONTROLLI DA EFFETTUARE PER L APPOSIZIONE DEL VISTO DI CONFORMITÀ. (edizione per il 730/2015) GUIDA AI CONTROLLI DA EFFETTUARE PER L APPOSIZIONE DEL VISTO DI CONFORMITÀ (edizione per il 730/2015) Premessa La presente GUIDA si prefigge lo scopo di dare istruzioni a tutti gli operatori dei CAF aderenti

Dettagli

Invalido dal 33% al 73%

Invalido dal 33% al 73% Invalido dal 33% al 73% Definizione presente nel verbale: "Invalido con riduzione permanente della capacità lavorativa in misura superiore ad 1/3 (art. 2, L. 118/1971)". Nel certificato può essere precisata

Dettagli

DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE

DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE RIFERIMENTI NORMATIVI: Decreto legge n. 66 del 24 aprile 2014 Circolare Agenzia delle Entrate, 8/E/2014 ASPETTI GENERALI: Il DL 66/2014

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

NOVITA PRESENTAZIONE MOD. 730 AUTO-COMPILATO

NOVITA PRESENTAZIONE MOD. 730 AUTO-COMPILATO NOVITA PRESENTAZIONE MOD. 730 AUTO-COMPILATO Dal 2015 l Agenzia delle Entrate metterà a disposizione dei contribuenti il modello 730 parzialmente precompilato; conterrà infatti i dati del reddito da lavoro

Dettagli

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Informativa ONB Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti beneficiari... 2 3 Ambito oggettivo

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

CIRCOLARE N. 17/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 24 aprile 2015

CIRCOLARE N. 17/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 24 aprile 2015 CIRCOLARE N. 17/E Direzione Centrale Normativa Roma, 24 aprile 2015 OGGETTO: Questioni interpretative in materia di IRPEF prospettate dal Coordinamento Nazionale dei Centri di Assistenza Fiscale e da altri

Dettagli

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 All'interno: Importo pensioni base; Bonus di 154,94; Quattordicesima sulle pensioni basse; Integrazione al trattamento minimo e integrazione

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale Mod. N. MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale genzia ntrate Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONTRIBUENTE Dichiarante

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009

GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009 GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009 CODICE FISCALE/TESSERA SANITARIA/PARTITA IVA CONTRATTI DI LOCAZIONE ACQUISTO PRIMA CASA SUCCESSIONI RIMBORSI COMUNICAZIONI DI IRREGOLARITÀ E CARTELLE DI PAGAMENTO GUIDA

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE

IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE Sistema tributario Insieme di tributi intesi come prestazioni di denaro obbligatorie (art. 53 Costituzione) L obbligatorietà vs. la contribuzione volontaria dovrebbe

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno...... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio ex Enam Area Piccolo Credito Lista: settore.. n.... Largo Josemaria Escriva

Dettagli

CIRCOLARE N. 26/E. Roma, 01 giugno 2011

CIRCOLARE N. 26/E. Roma, 01 giugno 2011 CIRCOLARE N. 26/E Direzione Centrale Normativa Roma, 01 giugno 2011 Oggetto: Cedolare secca sugli affitti Articolo 3 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 (Disposizioni in materia di federalismo

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

GUIDA AI CONTROLLI DA EFFETTUARE PER L APPOSIZIONE DEL VISTO DI CONFORMITÀ. (edizione per il 730/2014)

GUIDA AI CONTROLLI DA EFFETTUARE PER L APPOSIZIONE DEL VISTO DI CONFORMITÀ. (edizione per il 730/2014) GUIDA AI CONTROLLI DA EFFETTUARE PER L APPOSIZIONE DEL VISTO DI CONFORMITÀ (edizione per il 730/2014) Premessa La presente GUIDA si prefigge lo scopo di dare istruzioni a tutti gli operatori dei CAF aderenti

Dettagli

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti Domanda per i lavoratori dipendenti Per ottenere il congedo parentale, oltre a possedere i requisiti di legge, è necessario compilare il modulo in tutte le sue parti e consegnarlo sia al datore di lavoro

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA

CERTIFICAZIONE UNICA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO CERTIFICAZIONE UNICA VITTORIA LETIZIA LEONE 06 Febbraio 2015 - ODCEC Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Esempio 1 La Società Pollicino

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL REDDITO AI FINI DELLA VERIFICA DELLE CONDIZIONI PER L'AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO

DETERMINAZIONE DEL REDDITO AI FINI DELLA VERIFICA DELLE CONDIZIONI PER L'AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO IL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO DETERMINAZIONE DEL REDDITO AI FINI DELLA VERIFICA DELLE CONDIZIONI PER L'AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO Riferimenti normativi Testo Unico in materia di spese

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

Servizio di documentazione tributaria

Servizio di documentazione tributaria Ministero delle Finanze DIPARTIMENTO DELLE ENTRATE DIR.CENTRALE: AFFARI GIURIDICI E CONTENZ. TRIBUTARIO Circolare del 12/05/2000 n. 95 Oggetto: Videoconferenza modello 730/2000. Risposte a quesiti vari.

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

Nuovo ISEE 2014: calcolo reddito e nuove soglie franchigia

Nuovo ISEE 2014: calcolo reddito e nuove soglie franchigia Nuovo ISEE 2014: calcolo reddito e nuove soglie franchigia Nuovo ISEE 2014 calcolo reddito e nuove soglie e franchigia prima casa, figli e disabili, da quando e quali redditi sono inclusi, come e dove

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

III. QUANDO SI ACQUISTA CASA

III. QUANDO SI ACQUISTA CASA III. QUANDO SI ACQUISTA CASA Quando si compra casa le imposte da pagare indicato nell'atto, provvede alla rettifica e sono diverse (registro o Iva) a seconda che il alla liquidazione della maggiore imposta

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

Certificazione dei redditi - 1/6

Certificazione dei redditi - 1/6 PR O TOC OL L O Mod. RED - COD. AP15 Certificazione dei redditi - 1/6 ALL UFFICIO INPS DI COGNOME NOME CODICE FISCALE NATO/A IL GG/MM/AAAA A PROV. STATO RESIDENTE IN PROV. STATO INDIRIZZO CAP TELEFONO

Dettagli

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15)

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) Allegato alla Nota Informativa Pagina 2 di 8 - Pagina bianca Edizione 03.2015 Documento sul regime

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI Gli aggiornamenti più recenti proroga della maggiore detrazione Irpef per le spese di ristrutturazione agevolazione per l acquisto di mobili ed elettrodomestici

Dettagli

Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE

Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Dipartimento della Funzione Pubblica Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE Certificati addio: dal 7 marzo le amministrazioni

Dettagli

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012 COMUNE DI MORGONGIORI PROVINCIA DI ORISTANO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. anno 2012 VADEMECUM ILLUSTRATIVO Con l art. 13 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito in Legge 22 dicembre 2011, n. 214

Dettagli