SESTO RAPPORTO CEN/TC MACCHINE UTENSILI RISULTANZE ACCERTAMENTI TECNICI. Segnalazione Conforme Non conforme Resa conforme Totale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SESTO RAPPORTO CEN/TC 143 - MACCHINE UTENSILI RISULTANZE ACCERTAMENTI TECNICI. Segnalazione Conforme Non conforme Resa conforme Totale"

Transcript

1

2 CEN/TC 43 - MACCHINE UTENSILI RISULTANZE ACCERTAMENTI TECNICI 7,4% 33,2% 9,4% Segnalazione Conforme Non conforme Resa conforme Totale N SESTO RAPPORTO

3 CEN/TC 43 - MACCHINE UTENSILI ELENCO MACCHINE E MOTIVO DELLA SEGNALAZIONE TIPO MACCHINA MOTIVO SEGNALAZIONE N. Accatastatore Infortunio non mortale Aggraffatrice Infortunio non mortale Aggraffatrice da tavolo (sigillatrice da tavolo che blocca la valvola alla bocca delle bombolette spray) Vigilanza nei luoghi di lavoro Alettatrice di tubi metallici Infortunio non mortale Aspo devolgitore - preraddrizzatore Infortunio non mortale Banco automatico di taglio Vigilanza nei luoghi di lavoro Bordatrice Infortunio non mortale Vigilanza nei luoghi di lavoro Calandra curvatrice Vigilanza nei luoghi di lavoro Calandra per canali semifondi Infortunio non mortale Caricatore automatico plurimandrino di barre per torni Infortunio mortale CENTRO DI LAVORO - Fresatrice alesatrice a controllo numerico Infortunio non mortale CENTRO DI LAVORO - Fresatrice longitudinale a portale e traversa mobile a controllo numerico Infortunio non mortale CENTRO DI LAVORO - Fresatrice universale Esposto-denuncia Centro di lavoro a controllo numerico Infortunio non mortale Centro di lavoro a controllo numerico completo di evacuatore trucioli Infortunio non mortale Centro di lavoro ad asse verticale Infortunio non mortale Centro di lavoro verticale Infortunio non mortale Centro di lavoro verticale ad alta velocità con struttra a portale e magazzino utensili integrato Vigilanza nei luoghi di lavoro Centro di piegatura lungo Infortunio non mortale Centro di taglio al plasma combinato con centro di lavoro Vigilanza nei luoghi di lavoro Centro di tornitura a controllo numerico Vigilanza nei luoghi di lavoro Cesoia oleodinamica Infortunio non mortale Curvatrice Infortunio non mortale 2 Vigilanza nei luoghi di lavoro 2 Estrattrice per lo smontaggio cuscinetti, accoppiamenti ingranaggi Infortunio non mortale Filettatrice doppia Infortunio non mortale Foratrice per profilati di alluminio per accoppiamenti a 90 Vigilanza nei luoghi di lavoro Fresatrice Infortunio non mortale Fresatrice alesatrice verticale (NO CNC) Infortunio non mortale Fresatrice foratrice alesatrice universale a banco fisso a controllo numerico Infortunio non mortale Fresatrice foratrice universale per metalli a controllo numerico Vigilanza nei luoghi di lavoro 2 Fresatrice foratrice verticale (NO CNC) Infortunio non mortale Fresatrice monotesta metallica Infortunio non mortale Fresatrice per attrezzisti a controllo Numerico Vigilanza nei luoghi di lavoro Impianto foratura travi Infortunio non mortale Laminatoio per sgrossatura di barre e finitura nastri sottili Vigilanza nei luoghi di lavoro Levigatrice a nastro Infortunio non mortale Linea automatica di stampaggio a freddo metalli Infortunio non mortale Linea automatica per la cesoiatura a freddo di barre tonde e quadre Vigilanza nei luoghi di lavoro Linea di carico e scarico doppia isola di bisellatura Infortunio non mortale Linea di sbozzatura (trafilatura) monofilare fili ottone Infortunio non mortale Linea di spianatura e taglio Vigilanza nei luoghi di lavoro Linea di taglio coils Infortunio non mortale Linea di taglio e spazzolatura tubi Infortunio non mortale Linea di taglio fogli di lamiera metallica Infortunio non mortale Linea di taglio per lamiere in coils Infortunio non mortale Linea di trafilatura per la realizzazione di piattine di rame Infortunio non mortale Linea di zincatura Vigilanza nei luoghi di lavoro Linea doppia di svolgitura e profilatura Infortunio non mortale Linea per la produzione di profili aperti Infortunio non mortale Macchina che effettua lubrificazione e primo passo di riduzione della vergella (trafilatura) Infortunio non mortale SORVEGLIANZA DEL MERCATO 9

4 SESTO RAPPORTO TIPO MACCHINA MOTIVO SEGNALAZIONE N. Macchina oleodinamica x premontaggio ogive su tubi oleodinamici rigidi e su raccordi Infortunio non mortale Macchina per foratura filettatura smussatura calibratura per supporti antivibranti utilizzati in settore tessile Infortunio non mortale Macchina per accoppiare profili di alluminio Infortunio non mortale Macchina per la lavorazione della lamiera Infortunio non mortale Macchina per la lucidature circolare sovrapposta ed incrociata di lamiere (fiorettatrice) Infortunio non mortale Macchina per la produzione di forcelle in rame per tubo Infortunio non mortale Macchina per ricalcare barre in materiale ferroso Infortunio non mortale Macchina per smerigliatura interna tubi inox Vigilanza nei luoghi di lavoro Macchina rettificatrice Infortunio non mortale Macchine troncatrici Infortunio non mortale Maschiatrice verticale in postazione fissa Vigilanza nei luoghi di lavoro Molatrice per molle Infortunio non mortale Occhiellatrice / rivettatrice semiautomatica Infortunio non mortale Piegaferri Vigilanza nei luoghi di lavoro Piegareti Vigilanza nei luoghi di lavoro Piegatrice Infortunio non mortale Pressa Segnalazione proveniente da altro stato membro Pressa automatica circolare ciclica Infortunio non mortale Pressa eccentrica Infortunio non mortale 2 Pressa idraulica Infortunio non mortale 4 Vigilanza nei luoghi di lavoro 3 Pressa inseritore magneti Infortunio non mortale Pressa meccanica Infortunio non mortale 2 Pressa oleodinamica Infortunio non mortale 3 Pressa piegatrice Infortunio non mortale 6 Vigilanza nei luoghi di lavoro Pressa pneumatica Infortunio non mortale Pressa-calandra Infortunio non mortale Pulitrice Infortunio non mortale Pulitrice a bronzine Infortunio non mortale Pulitrice cimatrice Infortunio non mortale Pulitrice doppia Vigilanza nei luoghi di lavoro Pulitrice su banco aspirato per oggetti in oro, argento Infortunio non mortale Punzonatrice idraulica Vigilanza nei luoghi di lavoro Punzonatrice oleodinamica Infortunio non mortale Raddrizzatrice manuale Infortunio non mortale Rettificatrice a controllo numerico Infortunio non mortale Rettificatrice senza centri Infortunio non mortale Rettificatrice tangenziale Infortunio non mortale 2 Vigilanza nei luoghi di lavoro Sbavatrice idraulica a tavola rotante Infortunio non mortale Sbavatrice satinatrice (per superfici piane di materiali ferrosi) Vigilanza nei luoghi di lavoro Segatrice a disco collegata con scaricatore pezzi Infortunio non mortale Segatrice a nastro per metalli Infortunio non mortale 3 Vigilanza nei luoghi di lavoro 7 Smerigliatrice Vigilanza nei luoghi di lavoro Smerigliatrice a doppia aspirazione Vigilanza nei luoghi di lavoro Smerigliatrice angolare pneumatica Infortunio non mortale Smicatrice (fresa per pulire collettori) Infortunio non mortale Spiana taglia lamiera Vigilanza nei luoghi di lavoro Staffatrice Infortunio non mortale Staffatrice automatica Vigilanza nei luoghi di lavoro Tagliareti Vigilanza nei luoghi di lavoro Tagliatubi semiautomatica Infortunio non mortale Taglierina per lamiere Infortunio non mortale 2 Tornio Infortunio non mortale 2 Vigilanza nei luoghi di lavoro 4 Tornio a controllo numerico Infortunio non mortale

5 TIPO MACCHINA MOTIVO SEGNALAZIONE N. Tornio automatico Infortunio non mortale Tornio automatico - autoapprendimento Infortunio non mortale Tornio automatico monomandrino Infortunio non mortale Tornio automatico plurimandrino Vigilanza nei luoghi di lavoro Tornio canavese Infortunio non mortale Tornio da lastra Infortunio non mortale Tornio orizzontale parallelo Infortunio non mortale Tornio parallelo Infortunio non mortale 2 Tornio parallelo a controllo numerico Infortunio non mortale Tornio parallelo ad aste orizzontali Infortunio non mortale Tornio parallelo autoapprendimento Infortunio non mortale 2 Tornio professionale Infortunio non mortale Tornio semi automatico Vigilanza nei luoghi di lavoro Tornio universale Infortunio non mortale Tornio verticale Infortunio non mortale Tornio verticale Infortunio non mortale Trafilatrice a dodici passaggi veloce per finitura con bobinatore Infortunio non mortale 2 Trapano a colonna Infortunio non mortale 3 Vigilanza nei luoghi di lavoro 9 Trapano da banco Vigilanza nei luoghi di lavoro Trapano/Fresa Infortunio non mortale 2 Troncatrice per la lavorazione dell alluminio Vigilanza nei luoghi di lavoro Troncatrice a disco Infortunio non mortale Troncatrice e intestatrice per punzoni ed estrattori Vigilanza nei luoghi di lavoro Troncatrice fresatrice foratrice multipla Vigilanza nei luoghi di lavoro Troncatrice per metalli Infortunio non mortale Vigilanza nei luoghi di lavoro Zigrinatrice Infortunio non mortale Allarga sagomatubi - macchina per la lavorazione estremità di tubi in metallo (in particolare acciaio dolce, acciaio inossidabile, rame alluminio e ottone) Infortunio non mortale Avvolgitrice tranciatrice anelli (macchina per la produzione di anelli di arresto partendo da rotolo di filo di acciaio) Vigilanza nei luoghi di lavoro Lucidacoste a banco fisso per marmo Infortunio non mortale Maglio elettropneumatico Infortunio non mortale Piegatrice automatica per fili metallici Vigilanza nei luoghi di lavoro 2 Rettificatrice per piani con mandrino ad asse orizzontale Infortunio non mortale Smerigliatrice a nastro Infortunio non mortale SORVEGLIANZA DEL MERCATO 2

6 CEN/TC 43 - MACCHINE UTENSILI NON CONFORMITA' PER GRUPPO DI RES Gruppo RES RES Descrizione N. %.2. Sicurezza ed affidabilità dei sistemi di comando Dispositivi di comando (caratteristiche generali) Avviamento 4 Comandi.2.4 Dispositivo di arresto 4.2. Selettore modale di funzionamento Avaria del circuito di alimentazione di energia Avaria del circuito di comando Software Totale 60 3,2 RISCHI MECCANICI -.3. Stabilità Stabilità e resistenza.3.2 Rischio di rottura durante il funzionamento Totale 6,3.3.7 Prevenzione dei rischi dovuti agli elementi mobili Scelta di una protezione contro i rischi dovuti agli elementi mobili a) Scelta di una protezione contro i rischi dovuti agli elementi mobili 3 SESTO RAPPORTO RISCHI MECCANICI - Protezione e dispositivi di protezione RISCHI MECCANICI - Altri rischi.3.8 b) Scelta di una protezione contro i rischi dovuti agli elementi 2.4. Protezioni ed i dispositivi di protezione (Requisiti generali).4.2. Protezioni fisse (requisiti particolari) Protezioni mobili (requisiti particolari) a) Protezioni mobili (requisiti particolari) b) Protezioni mobili (requisiti particolari) Protezioni regolabili che limitano l'accesso (requisiti particolari) Requisiti particolari per i dispositivi di protezione Totale 24,9.3.3 Rischi dovuti alla caduta e alla proiezione di oggetti.3.4 Rischi dovuti a superfici, spigoli ed angoli 2 Totale 7 3,7 Rischi elettrici.. Rischi dovuti all'energia elettrica 3 Totale 3 0,7.6. Manutenzione della macchina 4 Manutenzione.6.2 Mezzi di accesso al posto di lavoro o ai punti d'intervento.6.4 Intervento dell'operatore 2 Totale 2,4.7.2 Avvertenze in merito ai rischi residui Marcatura Istruzioni per l'uso 6 Segnalazioni, marcatura,.7.4 a) Istruzioni per l'uso informazioni minime 6 istruzioni.7.4 b) Istruzioni per l'uso requisiti linguistici c) Istruzioni per l'uso schemi macchina d) Requisiti scheda tecnica/ catalogo commerciale.7.4 f) Istruzioni per l'uso indicazione rumore aereo prodotto Totale 87 9,2 Posto di lavoro.. Rischio di caduta 4 Totale 4 0,9..2.d) Requisiti Ergonomia 2..2.f) Rischi connessi alla mancata fornitura di tutte le attrezzature e gli accessori speciali essenziali per regolare, eseguire 3 Altri rischi manutenzione e utilizzare le macchine senza alcun rischio..4 Illuminazione..3 Rischi dovuti alla emissione di polvere, gas, ecc Rischi dovuti a errori di montaggio.. Rischi dovuti a temperature estreme 2 Totale 2 2,6

7 CEN/TC 43 - MACCHINE UTENSILI NON CONFORMITA' PER GRUPPO DI RES Gruppo di RES Comandi RISCHI MECCANICI - Stabilità e resistenza RISCHI MECCANICI - Protezioni e dispositivi di protezione RISCHI MECCANICI - Altri Rischi Rischi elettrici Manutenzione Segnalazioni, marcatura, istruzioni Posto di lavoro Altri rischi Totale N. % 60 3,2 6,3 24,9 7 3,7 3 0,7 2,4 87 9,2 4 0,9 2 2, ,0 Altri rischi 2 Posto di lavoro 4 Segnalazioni, marcatura, istruzioni 87 Manutenzione Rischi elettrici 3 RISCHI MECCANICI - Altri Rischi 7 RISCHI MECCANICI - Protezioni e dispositivi di protezione 24 RISCHI MECCANICI - Stabilità e resistenza 6 Comandi Nota: non si è proceduto all'accertamento tecnico per n 22 macchine, poiché le prescrizioni impartite dagli Organismi di Vigilanza hanno reso non necessaria l'attivazione della Sorveglianza del Mercato. SORVEGLIANZA DEL MERCATO 23

8 CEN/TC 98 - PIATTAFORME DI SOLLEVAMENTO RISULTANZE ACCERTAMENTI TECNICI 6 60,% 7,4% 22,% Segnalazione Conforme Non conforme Resa conforme Totale N SESTO RAPPORTO

9 CEN/TC 98 - PIATTAFORME DI SOLLEVAMENTO ELENCO MACCHINE E MOTIVO DELLA SEGNALAZIONE TIPO MACCHINA MOTIVO SEGNALAZIONE N. Apparecchio sollevamento e posizionamento centine Vigilanza nei luoghi di lavoro Carro semovente raccoglifrutta Vigilanza nei luoghi di lavoro 2 Cestello per manutenzione area Infortunio non mortale Elevatore a cremagliera Vigilanza nei luoghi di lavoro Parcheggiatore automobili Infortunio mortale Piattaforma aerea semovente per la movimentazione di forme di parmigiano Vigilanza nei luoghi di lavoro Piattaforma autosollevante Infortunio non mortale Piattaforma di lavoro elevabile (gru allestita con piattaforma di lavoro) montata su veicolo operante su stabilizzatori Verifica periodica 4 Piattaforma di lavoro elevabile condotta a mano verticale telescopica operante su stabilizzatori Verifica periodica 6 Piattaforma di lavoro elevabile semovente articolata Verifica periodica 6 Vigilanza nei luoghi di lavoro 2 Infortunio mortale Piattaforma di lavoro elevabile semovente articolata su cingoli operante su Infortunio non mortale 4 stabilizzatori Verifica periodica Piattaforma di lavoro elevabile semovente telescopica (con braccetto articolato) su Infortunio mortale cingoli operante su stabilizzatori Infortunio non mortale 3 Piattaforma di lavoro elevabile semovente telescopica con braccetto articolato Verifica periodica 4 Piattaforma di lavoro elevabile semovente telescopica operante su stabilizzatori - Carrello a braccio telescopico allestito con piattaforma di lavoro Piattaforma di lavoro elevabile semovente telescopica operante su stabilizzatori - Carrello a braccio telescopico girevole allestito con piattaforma di lavoro dotata di braccio articolato Infortunio non mortale Verifica periodica Infortunio mortale Infortunio non mortale 2 Piattaforma di lavoro elevabile semovente verticale a pantografo Verifica periodica 36 Piattaforma di lavoro elevabile semovente verticale telescopica Verifica periodica Piattaforma di lavoro elevabile semovente verticale telescopica girevole Verifica periodica Piattaforma di lavoro elevaferetri Infortunio non mortale Vigilanza nei luoghi di lavoro Esposto-denuncia Ponte sollevatore per autoveicoli Riconoscimento d'idoneità 3 Vigilanza nei luoghi di lavoro 3 Ponte sollevatore per forme di parmigiano Vigilanza nei luoghi di lavoro Rampa di carico regolabile Infortunio mortale Vigilanza nei luoghi di lavoro Tavola elevatrice ad azionamento manuale Verifica periodica Trabattello telescopico Verifica periodica Piattaforma di lavoro elevabile montata su veicolo articolata operante su stabilizzatori Piattaforma di lavoro elevabile montata su veicolo telescopica (con braccetto articolato) operante su stabilizzatori Piattaforma di lavoro elevabile montata su veicolo telescopica operante su stabilizzatori Infortunio mortale Infortunio non mortale Verifica periodica Infortunio non mortale 4 Verifica periodica 4 vigilanza nei luoghi di lavoro 2 Infortunio non mortale 2 Verifica periodica Vigilanza nei luoghi di lavoro Piattaforma di lavoro elevabile semovente verticale telescopica operante su stabilizzatori Verifica periodica Piattaforma di lavoro elevabile trainata articolata Verifica periodica Piattaforma elevabile per sollevare e/o abbasare merci e/o persone Verifica periodica SORVEGLIANZA DEL MERCATO 2

10 CEN/TC 98 - PIATTAFORME DI SOLLEVAMENTO NON CONFORMITA' PER GRUPPO DI RES Gruppo RES RES Descrizione N. %.2. Sicurezza ed affidabilità dei sistemi di comando Dispositivi di comando (caratteristiche generali).2.3 Avviamento Dispositivo di arresto Avaria del circuito di alimentazione di energia.2.7 Avaria del circuito di comando Dispositivi di comando (macchine mobili) Avviamento/spostamento (macchine semoventi) 2 Requisiti per lo spostamento delle macchine con conducente a piedi Comandi 6.2. Dispositivi di comando macchine destinate al sollevamento o allo spostamento delle persone (caratteristiche generali) Dispositivi di comando macchine destinate al sollevamento o allo spostamento delle persone requisiti per macchina spostabile con l'abitacolo in posizione diversa da quella di riposo SESTO RAPPORTO Dispositivi di comando macchine destinate al sollevamento o allo spostamento delle persone (requisiti velocità movimento abitacolo) Totale 2 4,.3. Stabilità Rischio di rottura durante il funzionamento Rischi dovuti alla mancanza di stabilità (macchine per sollevamento) Resistenza meccanica (macchine per sollevamento) Pulegge, tamburi, catene e funi (macchine per sollevamento) Dispositivi di controllo dei movimenti (macchine per RISCHI MECCANICI sollevamento) Stabilità e resistenza Controllo delle sollecitazioni (macchine per sollevamento mosse da energia diversa da quella umana) Installazione guidata da funi 6..2 Resistenza meccanica (macchine destinate al sollevamento o allo spostamento delle persone) Controllo delle sollecitazioni per gli apparecchi mossi da un'energia diversa dalla forza umana (macchine destinate al 33 sollevamento o allo spostamento delle persone) Totale 92 2,0.3.7 Prevenzione dei rischi dovuti agli elementi mobili 4 RISCHI MECCANICI - Protezione e dispositivi di.3.8 Scelta di una protezione contro i rischi dovuti agli elementi mobili 2 protezione.4. Protezioni ed i dispositivi di protezione (requisiti generali).4.2. Protezioni fisse (requisiti particolari) 2 Totale 23 6,3 RISCHI MECCANICI - Altri rischi.3.3 Rischi dovuti alla caduta e alla proiezione di oggetti 2 Totale 2 0, Rischi elettrici.. Rischi dovuti all'energia elettrica 2 Totale 2 0,.6. Manutenzione della macchina Manutenzione.6.2 Mezzi di accesso al posto di lavoro o ai punti d'intervento Isolamento dalle fonti di alimentazione di energia 3 Totale 6,6 Segnalazioni, marcatura, istruzioni.7.0 Dispositivi di informazione 2

11 Gruppo RES RES Descrizione N. %.7. Dispositivi di allarme Avvertenze in merito ai rischi residui Marcatura Istruzioni per l'uso a) Istruzioni per l'uso informazioni minime b) Istruzioni per l'uso requisiti linguistici c) Istruzioni per l'uso schemi macchina h) Istruzioni per l'uso requisiti la redazione e la presentazione per utilizzatori non professionali 3..2 Illuminazione (macchine semoventi) 3.6. Segnalazione avvertimento (macchine mobili) 3 (segue: Segnalazioni, Marcatura (macchine mobili) marcatura, istruzioni) Istruzioni per l'uso (requisiti supplementari macchine mobili) a) indicazioni vibrazioni Istruzioni per l'uso (Accessori di sollevamento) Istruzioni per l'uso (requisiti supplementari macchine per sollevamento) a) Istruzioni per l'uso (requisiti supplementari macchine per sollevamento) - informazione su caratteristiche tecniche b) Istruzioni per l'uso (requisiti supplementari macchine per sollevamento) - contenuto 6 registro di controllo 6. Indicazioni / Marcatura nell'abitacolo (macchine destinate al sollevamento o allo spostamento delle persone) 7 Totale 22 33,2.. Rischio di caduta Posto di guida (macchine mobili) Posto di guida (macchine per sollevamento mosse da energia diversa da quella umana) Rischi dovuti alla caduta degli operatori. Mezzi di accesso al posto di lavoro o ai punti di intervento (macchine per sollevamento) Posto di lavoro Rischi di caduta persone al di fuori dell abitacolo punti di 6.3. ancoraggio DPI Rischi di caduta persone al di fuori dell abitacolo requisiti contro apertura inopinata botole/ porte Rischi di caduta persone al di fuori dell abitacolo inclinazione abitacolo anche durante i movimenti Rischi di caduta persone al di fuori dell abitacolo caduta o il capovolgimento dell'abitacolo 3 Totale 7, Altri rischi..2.f) Rischi connessi alla mancata fornitura di tutte le attrezzature e gli accessori speciali essenziali per regolare, eseguire manutenzione e utilizzare le macchine senza alcun rischio..4 Illuminazione.. Progettazione della macchina ai fini di trasporto 2..3 Rischi dovuti ad energie diverse da quella elettrica..4 Rischi dovuti a errori di montaggio 2..7 Rischi di esplosione 3.. Rischi dovuti alla batteria d'accumulatori Idoneità all'impiego Totale 2 3, SORVEGLIANZA DEL MERCATO 27

12 CEN/TC 98 - PIATTAFORME DI SOLLEVAMENTO NON CONFORMITA' PER GRUPPO DI RES Gruppo di RES Comandi RISCHI MECCANICI - Stabilità e resistenza RISCHI MECCANICI - Protezioni e dispositivi di protezione RISCHI MECCANICI - Altri Rischi Rischi elettrici Manutenzione Segnalazioni, marcatura, istruzioni Posto di lavoro Altri rischi Totale N. % 2 4, 92 2,0 23 6,3 2 0, 2 0, 6, ,2 7, 2 3, ,0 Altri rischi 2 Posto di lavoro 7 Segnalazioni, marcatura, istruzioni 22 Manutenzione 6 Rischi elettrici 2 RISCHI MECCANICI - Altri Rischi 2 RISCHI MECCANICI - Protezioni e dispositivi di protezione 23 RISCHI MECCANICI - Stabilità e resistenza 92 Comandi Nota: non si è proceduto all'accertamento tecnico per n 22 macchine, poiché le prescrizioni impartite dagli Organismi di Vigilanza hanno reso non necessaria l'attivazione della Sorveglianza del Mercato. SESTO RAPPORTO

13 CEN/TC 47 - APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO RISULTANZE ACCERTAMENTI TECNICI 47,2% 7 24,0% 28,8% Segnalazione Conforme Non conforme Resa conforme Totale N SORVEGLIANZA DEL MERCATO 29

14 CEN/TC 47 - APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO ELENCO MACCHINE E MOTIVO DELLA SEGNALAZIONE TIPO MACCHINA MOTIVO SEGNALAZIONE N. Accessorio di sollevamento - Gancio di gru a ponte scorrevole Verifica periodica Accessorio di sollevamento - Gancio per sollevamento verticale Infortunio non mortale Accessorio di sollevamento magnetico a comando manuale Infortunio non mortale Attrezzatura di scarramento corredata di con gru con polipo Verifica periodica Caricatore attrezzato con polipo Verifica periodica 2 Caricatore attrezzato con polipo con posto di guida elevabile Caricatore ferroviario Verifica periodica Infortunio non mortale 2 Vigilanza nei luoghi di lavoro Verifica periodica Carrello elevatore a braccio telescopico (attrezzato come gru) Verifica periodica 3 Carrello elevatore a braccio telescopico girevole (attrezzato come gru) Verifica periodica 2 Forca per sollevamento lamiere Infortunio non mortale Gru a bandiera Verifica periodica 2 Vigilanza nei luoghi di lavoro 3 Gru a cavalletto Verifica periodica 2 Infortunio mortale 2 Gru a ponte Infortunio non mortale Verifica periodica Vigilanza nei luoghi di lavoro 2 Infortunio mortale Gru a torre Infortunio non mortale Verifica periodica 4 Vigilanza nei luoghi di lavoro Gru a torre Infortunio non mortale Gru a torre a rotazione bassa Verifica periodica 2 Gru a torre automontante Infortunio mortale Verifica periodica Infortunio non mortale 2 Gru mobile Verifica periodica 6 Vigilanza nei luoghi di lavoro 2 Infortunio non mortale Gru mobile portuale Verifica periodica Vigilanza nei luoghi di lavoro Infortunio mortale Gru per autocarro Infortunio non mortale 7 Verifica periodica 6 Vigilanza nei luoghi di lavoro 6 Gru per autocarro + cassone ribaltabile Verifica periodica Gru per legname Verifica periodica Manipolatore Vigilanza nei luoghi di lavoro Manipolatore con attrezzo speciale di prese per rotoli di tessuto Infortunio non mortale Martinetto a fune per sollevamento e discesa carichi pesanti Infortunio non mortale Puntone a soffitto per elevatore Infortunio mortale Sollevatore a ventose Infortunio non mortale SESTO RAPPORTO

15 CEN/TC 47 - APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO NON CONFORMITA' PER GRUPPO DI RES Gruppo RES RES Descrizione N. %.2. Sicurezza ed affidabilità dei sistemi di comando Dispositivi di comando (caratteristiche generali) Avviamento.2.4 Dispositivo di arresto 2.2. Selettore modale di funzionamento 2 Comandi.2.6 Avaria del circuito di alimentazione di energia Avaria del circuito di comando Avviamento/spostamento (macchine semoventi) 4.2. Comandi (macchine per sollevamento mosse da energia diversa da quella umana) organi di comando dei movimenti (macchine per sollevamento mosse da energia diversa da quella umana) 2 Totale 28 0,4.3. Stabilità Rischio di rottura durante il funzionamento Progettazione della macchina ai fini della movimentazione (macchine mobili) Rischi connessi con il ribaltamento (macchine mobili) Rischi dovuti alla mancanza di stabilità (macchine per RISCHI MECCANICI - Stabilità e resistenza sollevamento) Guide e vie di scorrimento (macchine per sollevamento) Resistenza meccanica (macchine per sollevamento) Pulegge, tamburi, catene e funi (macchine per sollevamento) Dispositivi di controllo dei movimenti (macchine per sollevamento) Controllo delle sollecitazioni (macchine per sollevamento mosse da energia diversa da quella umana) 8 Totale 73 27,2 RISCHI MECCANICI - Protezione e dispositivi di.3.7 Prevenzione dei rischi dovuti agli elementi mobili 4 protezione Totale 4, RISCHI MECCANICI - Altri rischi.3.3 Rischi dovuti alla caduta e alla proiezione di oggetti 3 Totale 3, Rischi elettrici.. Rischi dovuti all'energia elettrica Totale 0,4.6.2 Mezzi di accesso al posto di lavoro o ai punti d'intervento 2 Manutenzione.6.3 Isolamento dalle fonti di alimentazione di energia Intervento dell'operatore 3 Totale 7 6,3.7.0 Dispositivi di informazione.7. Dispositivi di allarme Avvertenze in merito ai rischi residui Marcatura Istruzioni per l'uso a) Istruzioni per l'uso informazioni minime 8 Segnalazioni, marcatura,.7.4 b) Istruzioni per l'uso requisiti linguistici 4 istruzioni.7.4 c) Istruzioni per l'uso schemi macchina f) Istruzioni per l'uso indicazione rumore aereo prodotto a) Istruzioni per l'uso (requisiti supplementari macchine mobili) - indicazioni vibrazioni Marcatura accessori di sollevamento Istruzioni per l'uso (Accessori di sollevamento) Istruzioni per l'uso (Accessori di sollevamento) 2 SORVEGLIANZA DEL MERCATO 3

16 Gruppo RES RES Descrizione N. % Istruzioni per l'uso (requisiti supplementari macchine per sollevamento) Istruzioni per l'uso (requisiti supplementari macchine per a) sollevamento) - informazione su caratteristiche tecniche (segue: Segnalazioni, Istruzioni per l'uso (requisiti supplementari macchine per marcatura, istruzioni) b) 8 sollevamento) - contenuto registro di controllo Istruzioni per l'uso (requisiti supplementari macchine per d) sollevamento) - indicazioni per prova prima della messa in 2 funzione Totale 3 42,2 Posto di lavoro.. Rischio di caduta Posto di guida (macchine mobili) 2 Totale 4,..2.d) Requisiti Ergonomia.. Progettazione della macchina ai fini di trasporto 6 Altri rischi..4 Rischi dovuti a errori di montaggio 3..7 Rischi di esplosione Idoneità all'impiego 3 Totale 8 6,7 SESTO RAPPORTO

17 CEN/TC 47 - APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO NON CONFORMITA' PER GRUPPO DI RES Gruppo di RES Comandi RISCHI MECCANICI - Stabilità e resistenza RISCHI MECCANICI - Protezioni e dispositivi di protezione RISCHI MECCANICI - Altri Rischi Rischi elettrici Manutenzione Segnalazioni, marcatura, istruzioni Posto di lavoro Altri rischi Totale N. % 28 0, ,2 4, 3, 0,4 7 6,3 3 42,2 4, 8 6, ,0 Altri rischi 8 Posto di lavoro Segnalazioni, marcatura, istruzioni 3 Manutenzione 7 Rischi elettrici RISCHI MECCANICI - Altri Rischi RISCHI MECCANICI - Protezioni e dispositivi di protezione 3 4 RISCHI MECCANICI - Stabilità e resistenza 73 Comandi Nota: non si è proceduto all'accertamento tecnico per n 7 macchine, poiché le prescrizioni impartite dagli Organismi di Vigilanza hanno reso non necessaria l'attivazione della Sorveglianza del Mercato. SORVEGLIANZA DEL MERCATO 33

18 CEN/TC - APPARECCHIATURE PER COSTRUZIONE E MACCHINARI PER MATERIALI DA COSTRUZIONE RISULTANZE ACCERTAMENTI TECNICI 8 68,0% 0,7% 2,3% Segnalazione Conforme Non conforme Resa conforme Totale N SESTO RAPPORTO

19 CEN/TC - APPARECCHIATURE PER COSTRUZIONE E MACCHINARI PER MATERIALI DA COSTRUZIONE ELENCO MACCHINE E MOTIVO DELLA SEGNALAZIONE TIPO MACCHINA MOTIVO SEGNALAZIONE N. Angolatrice per lavorazione a freddo del vetro Infortunio non mortale Argano idraulico per posa dei cavi Infortunio non mortale Argano stendimento cavi e conduttori Vigilanza nei luoghi di lavoro Attestatrice trasversale a 8 dischi per granito Infortunio non mortale Autobetoniera Infortunio non mortale Vigilanza nei luoghi di lavoro Autobetonpompa Infortunio non mortale Betoniera Vigilanza nei luoghi di lavoro Betoniera a bicchiere Vigilanza nei luoghi di lavoro Caricatore compatto Infortunio non mortale Cassero per conci Infortunio non mortale Centro di lavoro fresatura foratura molatura lucidatura lastre vetro Infortunio non mortale Centro di sagomatura con piegaferri Infortunio non mortale Cesoia Vigilanza nei luoghi di lavoro Cesoia per tondini Vigilanza nei luoghi di lavoro Cubettatrice per pietre e materiali similari Infortunio non mortale 2 Vigilanza nei luoghi di lavoro Decespugliatore (cigli stradali) Vigilanza nei luoghi di lavoro Distributrice di calcestruzzo semovente Vigilanza nei luoghi di lavoro Escavatore Infortunio non mortale Escavatore cingolato Infortunio non mortale Escavatore idraulico Infortunio non mortale 2 Verifica periodica Escavatore idraulico a fune Verifica periodica Escavatore idraulico cingolato Infortunio mortale Vigilanza nei luoghi di lavoro Finitrice stradale Vigilanza nei luoghi di lavoro Formatrice di gabbie per pali in cemento armato + robot di saldatura Vigilanza nei luoghi di lavoro Frantoio semovente per materiali lapidei Infortunio non mortale Frantumatore da cantiere Vigilanza nei luoghi di lavoro Impastatrice per edilizia Infortunio non mortale Impastatrice per calcestruzzo Infortunio non mortale Impastatrice per malte generiche e speciali Infortunio non mortale Vigilanza nei luoghi di lavoro Impianto di betonaggio Infortunio non mortale Impianto di curvatura e tempera per vetro Vigilanza nei luoghi di lavoro Impianto di frantumazione semovente per materiali lapidei Vigilanza nei luoghi di lavoro Impianto di frantumazione, selezione, lavaggio e stoccaggio a cumulo di inerti Infortunio non mortale Impianto insaccamento malte Infortunio non mortale Impianto per la produzione di travetti per l'edilizia Infortunio non mortale Impianto per produzione di elementi in calcestruzzo presso vibrato Infortunio non mortale Intestatrice a pendolo Infortunio non mortale Intestatrice automatica Infortunio non mortale Intonacatrice a coclea Vigilanza nei luoghi di lavoro Isola robotizzata di saldatura per lavorazione del vetro Vigilanza nei luoghi di lavoro Livellatrice Infortunio non mortale Lucidatrice calibratrice per ceramica Infortunio non mortale Macchina da taglio e bisello piastrelle Vigilanza nei luoghi di lavoro Macchina per avanzamento gallerie Vigilanza nei luoghi di lavoro Macchina per il taglio di pietra e muratura da cantiere Vigilanza nei luoghi di lavoro Macchina per la stabilizzazione del terreno Vigilanza nei luoghi di lavoro Macchina per produzione di articoli in vetro soffiato Infortunio non mortale Macchina traccialinee spartitraffico per segnaletica stradale Infortunio non mortale Mescolatrice impastatrice Infortunio non mortale Miniescavatore cingolato Vigilanza nei luoghi di lavoro 2 Minitrasportatore cingolato Infortunio non mortale SORVEGLIANZA DEL MERCATO 3

20 TIPO MACCHINA MOTIVO SEGNALAZIONE N. Miscelatore continuo Vigilanza nei luoghi di lavoro Miscelatore per edilizia Infortunio non mortale Molatrice Rettilinea per vetro Infortunio non mortale Molazza (impastratrice per la produzione di malta) Vigilanza nei luoghi di lavoro 4 Pala articolata Infortunio non mortale Pala compatta Infortunio non mortale Perforatrice Vigilanza nei luoghi di lavoro Perforatrice idraulica Infortunio non mortale Vigilanza nei luoghi di lavoro 3 Perforatrice idraulica corredata di gru + cestello portapersone istallato Vigilanza nei luoghi di lavoro Perforatrice idraulica multifunzionale Vigilanza nei luoghi di lavoro Piegaferri Infortunio non mortale Vigilanza nei luoghi di lavoro Piegaferri - cesoie combinate Vigilanza nei luoghi di lavoro Piegaferri elettrico Vigilanza nei luoghi di lavoro 2 Pompa Carrellata Cingolata Vigilanza nei luoghi di lavoro Pompa per calcestruzzo autocarrata Infortunio non mortale Pompa per calcestruzzo autocarrrata Infortunio mortale Pompa per il trasporto di boiacche di cemento Vigilanza nei luoghi di lavoro Pressa automatica per la fabbricazione di mattonelle in graniglia di marmo e cemento Vigilanza nei luoghi di lavoro Pressa meccanica per la produzione di tegole Infortunio mortale Pulitavole simmetrica Vigilanza nei luoghi di lavoro Rullo compattatore Infortunio non mortale 2 Sdoppiatrice (macchina per taglio marmi, graniti) Vigilanza nei luoghi di lavoro Sega circolare da cantiere Vigilanza nei luoghi di lavoro Sega da banco Infortunio non mortale Sega da suolo Infortunio non mortale Segatrice a disco diamantato da cantiere Vigilanza nei luoghi di lavoro Segatrice circolare a banco Vigilanza nei luoghi di lavoro Semirimorchio con cassone ribaltabile Infortunio mortale Infortunio non mortale 2 Sistema automatico per distacco bordilastre con forte spessore Infortunio non mortale Taglierina da cantiere Vigilanza nei luoghi di lavoro Taglierina per marmi, graniti mattoni Vigilanza nei luoghi di lavoro Taglierina Segatrice automatica a ponte Vigilanza nei luoghi di lavoro Telaio da granito Infortunio mortale Tranciatondo Infortunio non mortale Trapanatrice a controllo numerico per vetro piano a teste multiple Vigilanza nei luoghi di lavoro 2 Trapano foravetro elettronico a punte contrapposte Infortunio non mortale Troncatrice Vigilanza nei luoghi di lavoro Vibrofinitrice Infortunio non mortale Betonpompa autocarrata Infortunio non mortale 2 Centrifuga rotativa per formatura articoli in vetro Vigilanza nei luoghi di lavoro 2 Linea di attestatura composta da caricatore, attestatrice, rulliere motorizzate per lavorazione di materiale lapideo Infortunio non mortale Lucidacoste a banco fisso per marmo Vigilanza nei luoghi di lavoro 2 Macchina per la lavorazione e il taglio del marmo Vigilanza nei luoghi di lavoro Macchina usata per serigrafia piana su vetro Vigilanza nei luoghi di lavoro Packer + centralina oleodinamica + mescolatore acqua cemento + pompa iniezione Infortunio mortale Piegatrice - cesoia combinata Vigilanza nei luoghi di lavoro 3 SESTO RAPPORTO

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

La movimentazione dei materiali (material handling)

La movimentazione dei materiali (material handling) La movimentazione dei materiali (material handling) Movimentazione e stoccaggio 1 Obiettivo generale La movimentazione e stoccaggio dei materiali (material handling MH) ha lo scopo di rendere disponibile,

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

tariffe da applicare alle prestazioni di cui all'allegato VII del D.L. n. 81/08 di cui al DM 11/04/2011: Disciplina delle modalità di effettuazione

tariffe da applicare alle prestazioni di cui all'allegato VII del D.L. n. 81/08 di cui al DM 11/04/2011: Disciplina delle modalità di effettuazione tariffe da applicare alle prestazioni di cui all'allegato VII del D.L. n. 81/08 di cui al DM 11/04/2011: Disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro,

Dettagli

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine INDICE 1. Premessa 2. Scopo della procedura e campo di applicazione 3. Definizioni 4. indicazioni

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

FAR s.r.l. ELETTRONICA ELETTROTECNICA TELECOMUNICAZIONI. Attrezzo di connessione unificato per strisce IDC centrali Matr. TELECOM 61116.

FAR s.r.l. ELETTRONICA ELETTROTECNICA TELECOMUNICAZIONI. Attrezzo di connessione unificato per strisce IDC centrali Matr. TELECOM 61116. Attrezzo di connessione unificato per strisce IDC centrali Matr. TELECOM 61116.0 Attrezzo N di connesssione moduli terminazioni. esterne IDC con testina in metallo Matr. TELECOM 31429.4 Attrezzo Inserzione

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

DEMOLIZIONE EDIFICI RAFFORZAMENTI E PUNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OPERE ADIACENTI

DEMOLIZIONE EDIFICI RAFFORZAMENTI E PUNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OPERE ADIACENTI DEMOLIZIONE EDIFICI 1. DEMOLIZIONI MANUALI E1 DEMOLIZIONI STRUTTURE RAFFORZAMENTI E UNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OERE ADIACENTI DEMOLIZIONE VOLTE; DEMOLIZIONE SOLAI IN LEGNO; DEMOLIZIONE SOLAI LATERO-

Dettagli

PARCHEGGI MECCANIZZATI CON FOSSA PER L INTERNOL Modello DUO BOX Mod. DP 03 DP 06

PARCHEGGI MECCANIZZATI CON FOSSA PER L INTERNOL Modello DUO BOX Mod. DP 03 DP 06 DESCRIZIONE IMPIANTO MOD. DP03 Sistema per il parcheggio di autoveicoli a comando elettrico con movimentazioni oleodinamiche con tre piattaforme singole sovrapposte idonee a parcheggiare in modo indipendente

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

I LAVORI IN QUOTA. Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008. I Dispositivi di Protezione Individuale. Problematiche e soluzioni

I LAVORI IN QUOTA. Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008. I Dispositivi di Protezione Individuale. Problematiche e soluzioni Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008 I LAVORI IN QUOTA I Dispositivi di Protezione Individuale Problematiche e soluzioni Luigi Cortis via di Fontana Candida 1, 00040 Monte Porzio Catone (Roma) telefono

Dettagli

Mini accessori. una gamma completa per: il modellismo il fai da te l elettronica l artigianato

Mini accessori. una gamma completa per: il modellismo il fai da te l elettronica l artigianato CATALOGO204 Mini accessori Piccoli, universali, ma soprattutto assolutamente precisi: PG Mini, la nuova linea di accessori che risolve ogni esigenza di lavoro. Tagliare, smerigliare, levigare, forare,

Dettagli

per un fai da te di alta qualità

per un fai da te di alta qualità per un fai da te di alta qualità container su misura e programmati 4 anni insieme senza pensieri La garanzia copre tutto il territorio italiano. qualità tedesca 360 affidabilità Sistema di imballaggio

Dettagli

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE prof. ing. Pietro Capone Opere realizzate provvisoriamente allo scopo di consentire l esecuzione dell opera, la loro vita è legata

Dettagli

Guida agli Oblo e Osteriggi

Guida agli Oblo e Osteriggi Guida agli Oblo e Osteriggi www.lewmar.com Introduzione L installazione o la sostituzione di un boccaporto o oblò può rivelarsi una procedura semplice e gratificante. Seguendo queste chiare istruzioni,

Dettagli

Lavorazioni per asportazione di truciolo

Lavorazioni per asportazione di truciolo Lavorazioni per asportazione di truciolo CONTENUTI Lavorazioni al banco: tracciatura, limatura, taglio, alesatura, filettatura, raschiatura Lavorazioni con macchine utensili: foratura, alesatura, tornitura,

Dettagli

Le graniglie sono classificabili, secondo il materiale di cui sono composte, come segue :

Le graniglie sono classificabili, secondo il materiale di cui sono composte, come segue : Cos è la graniglia? L utensile della granigliatrice : la graniglia La graniglia è praticamente l utensile della granigliatrice: si presenta come una polvere costituita da un gran numero di particelle aventi

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson:

Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson: Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson: 50Z3 75Z3 Liberatevi: Escavatore Zero Tail Wacker Neuson. Elementi Wacker Neuson: Dimensioni compatte senza sporgenze. Cabina spaziosa e salita comoda. Comfort migliorato

Dettagli

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI Le lavorazioni oggetto della presente relazione sono rappresentate dalla demolizione di n 14 edifici costruiti tra gli anni 1978 ed il 1980

Dettagli

PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli)

PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli) SCHEDA TECNICA N 25 PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli) SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE V I A M A S S A R E N T I, 9-4 0 1 3 8 B O L O G N A 0 5 1. 6 3. 6 1 4. 5 8 5 - FA X 0 5 1. 6 3. 6 4. 5 8 7 E-mail:

Dettagli

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Misure di prevenzione e protezione collettive e individuali in riferimento al rischio di caduta dall alto nei cantieri edili A cura dei Tec. Prev. Mara Italia, Marco

Dettagli

codice descrizione un. mis. pr. unit.

codice descrizione un. mis. pr. unit. 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore con benna rovescia compreso manovratore, carburante, lubrificante, trasporto in loco ed ogni onere connesso per il tempo di effettivo impiego, della capacita' di m³ 0.500

Dettagli

- Seminario tecnico -

- Seminario tecnico - Con il contributo di Presentano: - Seminario tecnico - prevenzione delle cadute dall alto con dispositivi di ancoraggio «linee vita» Orario: dalle 16,00 alle 18,00 presso GENIOMECCANICA SA, Via Essagra

Dettagli

Macchine per la disinfestazione e la disinfezione

Macchine per la disinfestazione e la disinfezione GPE-F GPC Macchine per la disinfestazione e la disinfezione GPE-P GPC - GPE GPC Sicurezza conforme alle ultime normative CE; valvole di sicurezza; riempi botte antinquinante; miscelatore nel coperchio

Dettagli

una saldatura ad arco

una saldatura ad arco UTENSILERIA Realizzare una saldatura ad arco 0 1 Il tipo di saldatura Saldatrice ad arco La saldatura ad arco si realizza con un altissima temperatura (almeno 3000 c) e permette la saldatura con metallo

Dettagli

REOXTHENE TECHNOLOGY

REOXTHENE TECHNOLOGY REOXTHENE Patented REOXTHENE TECHNOLOGY MEMBRANE IMPERMEABILIZZANTI DALLA TECNOLOGIA RIVOLUZIONARIA INNOVATIVO COMPOUND BITUME POLIMERO INCREDIBILE LEGGEREZZA (fino a 4 mm = 38 kg) MAGGIORI PRESTAZIONI

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

ALLEGATO R ELENCO PREZZI

ALLEGATO R ELENCO PREZZI A r c h i t e t t o R i n a l d i n i E t t o r e R a v e n n a, V i a l e d e l l a L i r i c a n. 4 3 T e l 0 5 4 4 405979 F a x 0 5 4 4 272644 comm. part. Emissione Spec foglio di Mar2014 COMMITTENTE:

Dettagli

Catalogo. Ugelli ad alta pressione

Catalogo. Ugelli ad alta pressione Catalogo ad alta pressione 1 Catalogo ad alta pressione Rappresentanza delle ditte per la Repubblica Ceca: USBDÜSEN www.ibos.cz 2 3 BAGGER - MAX lung./larg. /mm/ 1012 G 1 1/4 400-800 800-2500 76 x 33 49

Dettagli

I Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad Entrata Laterale

I Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad Entrata Laterale I Leader nella Tecnologia dell'agitazione Agitatori ad Entrata Laterale Soluzione completa per Agitatori Laterali Lightnin e' leader mondiale nel campo dell'agitazione. Plenty e' il leader di mercato per

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

DIAMO UNA MANO ALLA NATURA

DIAMO UNA MANO ALLA NATURA DIAMO UNA MANO ALLA NATURA ABBATTITORI A RICIRCOLO DI ACQUA (SCRUBBER A TORRE) I sistemi di abbattimento a scrubber rappresentano un ottima alternativa a sistemi di diversa tecnologia (a secco, per assorbimento,

Dettagli

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro ElEvata sicurezza - Catenaccio laterale

Dettagli

PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA (POS) PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA. Realizzazione della Metropolitana di., Linea..

PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA (POS) PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA. Realizzazione della Metropolitana di., Linea.. PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA (POS) Ai sensi del D.Lgs. 81/08 e successive modifiche ed integrazioni. Realizzazione della Metropolitana di., Linea.. Sottosistema di Impianti presso la stazione di.. Committente:.

Dettagli

METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC

METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC Riferimento al linguaggio di programmazione STANDARD ISO 6983 con integrazioni specifiche per il Controllo FANUC M21. RG - Settembre 2008

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

SERIE TK20 MANUALE DI ASSEMBLAGGIO Italiano

SERIE TK20 MANUALE DI ASSEMBLAGGIO Italiano SERIE MANUALE DI ASSEMBLAGGIO Italiano PAG. 1 ESPLOSO ANTA MOBILE VISTA LATO AUTOMATISMO PAG. 2 MONTAGGIO GUARNIZIONE SU VETRO (ANTA MOBILE E ANTA FISSA) Attrezzi e materiali da utilizzare per il montaggio:

Dettagli

Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE

Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE Sommario Premessa Movimentazione Installazione Manutenzione Avvertenze 2 Premessa 3

Dettagli

la nuova generazione

la nuova generazione O - D - Giugno - 20 Sistemi di adduzione idrica e riscaldamento in Polibutilene la nuova generazione Push-fit del sistema in polibutilene Sistema Battuta dentellata La nuova tecnologia in4sure è alla base

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

Studio Tecnico Per. Ind. CIABERNA ENRICO

Studio Tecnico Per. Ind. CIABERNA ENRICO Studio Tecnico Per. Ind. CIABERNA ENRICO PRESENTAZIONE ATTIVITA "La progettazione è un'alchimia di esperienze, prove, calcoli ed errori." "E' fondere insieme problemi di ingombri, resistenza, costi, efficienza,

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI 2014 CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA

OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI 2014 CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA CRESME RICERCHE SPA OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA Cantiermacchine-ASCOMAC Comamoter-FEDERUNACOMA Ucomesa-ANIMA NELL AMBITO DI FEDERCOSTRUZIONI

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

Sistema DI-CLASS Sistema composito per la decorazione di superfici orizzontali interne

Sistema DI-CLASS Sistema composito per la decorazione di superfici orizzontali interne Sistema DI-CLASS Sistema composito per la decorazione di superfici orizzontali interne DESCRIZIONE DI-CLASS è un sistema composito a base resina caratterizzato da elevata flessibilità di intervento ed

Dettagli

15R-8 PC15R-8 PC15R-8. POTENZA NETTA SAE J1349 11,4 kw - 15,3 HP M INIESCAVATORE. PESO OPERATIVO Da 1.575 kg a 1.775 kg

15R-8 PC15R-8 PC15R-8. POTENZA NETTA SAE J1349 11,4 kw - 15,3 HP M INIESCAVATORE. PESO OPERATIVO Da 1.575 kg a 1.775 kg PC 15R-8 PC15R-8 PC15R-8 M INIESCAVATRE PTENZA NETTA SAE J149 11,4 kw - 15, HP PES PERATIV Da 1.575 kg a 1.775 kg M INIESCAVATRE LA TECNLGIA PRENDE FRMA Frutto della tecnologia e dell esperienza KMATSU,

Dettagli

Il rischio di caduta dall alto: dalla prevenzione/protezione all edilizia acrobatica

Il rischio di caduta dall alto: dalla prevenzione/protezione all edilizia acrobatica Laboratorio di sicurezza degli impianti industriali Docente: Prof. Ing. Lorenzo Fedele Il rischio di caduta dall alto: dalla prevenzione/protezione all edilizia acrobatica Andrea Spaziani 1318099 A. A.

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

Sistemi e attrezzature per la sicurezza

Sistemi e attrezzature per la sicurezza SISTEMI E ATTREZZATURE PER LA SICUREZZA Cavalletti di segnalazione...85 Segnalatore di sicurezza fisso...85 Over-The-Spill System...85 Coni di sicurezza e accessori...86 Barriere mobili...87 Segnalatore

Dettagli

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali MANUALE TECNICO APPLICATIVO A CURA DI ASSOCOPERTURE PERCHÈ PROTEGGERE I VUOTI Riteniamo necessario parlare ai tecnici del settore

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

PULIZIA IN-SITU PULIZIA DIFFUSORI MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL MODULO KUBOTA ESTRAZIONE PERMEATO PER ASPIRAZIONE ESTRAZIONE PERMEATO PER GRAVITÀ

PULIZIA IN-SITU PULIZIA DIFFUSORI MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL MODULO KUBOTA ESTRAZIONE PERMEATO PER ASPIRAZIONE ESTRAZIONE PERMEATO PER GRAVITÀ MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL MODULO KUBOTA Il modulo a membrana piana Kubota utilizza la tecnologia di microfiltrazione detta cross flow. Insufflando aria sul fondo del modulo, si crea un flusso ascensionale

Dettagli

Cuscinetti SKF con Solid Oil

Cuscinetti SKF con Solid Oil Cuscinetti SKF con Solid Oil La terza alternativa per la lubrificazione The Power of Knowledge Engineering Cuscinetti SKF con Solid Oil la terza alternativa di lubrificazione Esistono tre metodi per erogare

Dettagli

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI ALLEGATO 10 ELENCO DELLE LAVORAZIONI O TRASFORMAZIONI ALLE QUALI DEVONO ESSERE SOTTO- POSTI I MATERIALI NON ORIGINARI AFFINCHÉ IL PRODOTTO FINITO POSSA AVERE IL CARATTERE DI PRODOTTO ORIGINARIO Materie

Dettagli

MACCHINE A CONTROLLO NUMERICO C.N.C.

MACCHINE A CONTROLLO NUMERICO C.N.C. 1 MACCHINE A CONTROLLO NUMERICO C.N.C. Marino prof. Mazzoni Evoluzione delle macchine utensili Quantità di pezzi 10 10 10 10 6 5 4 3 10 2 1 2 1-MACCHINE SPECIALIZZATE 2-MACCHINE TRANSFERT 3-SISTEMI FLESSIBILI

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

GUIDA PRATICA PER LA COMPILAZIONE DEL P.O.S.

GUIDA PRATICA PER LA COMPILAZIONE DEL P.O.S. GUIDA PRATICA PER LA COMPILAZIONE DEL P.O.S. LAVORI DI SCAVO, SBANCAMENTO E MOVIMENTO TERRA QUADERNO DELLA SICUREZZA IN EDILIZIA N. 1 INTERVENTI FORMATIVI RIVOLTI A DATORI DI LAVORO E PREPOSTI LAVORI

Dettagli

SISTEMI DI MATERIAL HANDLING E STOCCAGGIO:

SISTEMI DI MATERIAL HANDLING E STOCCAGGIO: SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI INGENERIA AEROSPAZIALE E MECCANICA Cattedra di Impianti Industriali Prof. Ing. Roberto Macchiaroli SISTEMI DI MATERIAL HANDLING

Dettagli

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC Sistemi di presa a vuoto su superfici / Massima flessibilità nei processi di movimentazione automatici Applicazione Movimentazione di pezzi con dimensioni molto diverse e/o posizione non definita Movimentazione

Dettagli

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Scatole da incasso Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Principali caratteristiche tecnopolimero ad alta resistenza e indeformabilità temperatura durante l installazione

Dettagli

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 1 LIFTKAR, il carrello motorizzato saliscale e MODULKAR, il carrello manuale. 2 3 Caratteristiche principali: 1) Tubolare in Alluminio in

Dettagli

Manuale dell operatore

Manuale dell operatore Technical Publications 20 Z-30 20HD Z-30 Manuale dell operatore Modelli precedenti al numero di serie 2214 First Edition, Second Printing Part No. 19052IT Sommario Pagina Norme di sicurezza... 3 Controllo

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013 64 Bollettino Ufficiale D) ATTI DIRIGENZIALI Giunta regionale D.G. Salute Circolare regionale 25 ottobre 2013 - n. 20 Indicazioni in ordine all applicazione dell accordo tra governo, regioni e province

Dettagli

Come ha detto? Pacchetto didattico sul rumore e sulle lesioni uditive. Esercizi di approfondimento 60 minuti semplici 2009-0303

Come ha detto? Pacchetto didattico sul rumore e sulle lesioni uditive. Esercizi di approfondimento 60 minuti semplici 2009-0303 Come ha detto? Pacchetto didattico sul rumore e sulle lesioni uditive Esercizi di approfondimento 60 minuti semplici Obiettivo Gli studenti sono in grado di approfondire in maniera corretta informazioni

Dettagli

profili per il fai da te

profili per il fai da te Profilpas S.p.A. profili in alluminio anodizzato (con etichetta codice a barre) lunghezza m.1 lunghezza m.2 misure argento argento piatto 12x2 10100 10104 15x2 10108 10112 20x2 10116 10120 25x2 10124 10128

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

IIl lavaggio industriale è una fase del

IIl lavaggio industriale è una fase del VETRINA brevetto depositato in data 23/11/89. La SAT era una macchina particolarmente innovativa: alle estremità di una raggiera, dei pallet fungevano da porta pezzi; ruotava la raggiera e ruotavano i

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

una boccata d ossigeno

una boccata d ossigeno Offrite al vostro motore una boccata d ossigeno Il vostro Concessionario di zona è un professionista su cui potete fare affidamento! Per la vostra massima tranquillità affidatevi alla manutenzione del

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

CLASSI MERCEOLOGICHE

CLASSI MERCEOLOGICHE ALLEGATO A CLASSI MERCEOLOGICHE 01 - FORNITURE 02 - SERVIZI Versione aggiornata il 25/07/2014 1 S O M M A R I O 01 FORNITURA BENI 01.01 - RICAMBI PER AUTOBUS 3 01.02 - RICAMBI PER MEZZI DI SERVIZIO 4 01.03

Dettagli

Catalogo profili per strutture e banchi e linee modulari

Catalogo profili per strutture e banchi e linee modulari Profilati in alluminio a disegno/standard/speciali Dissipatori di calore in barre Dissipatori di calore ad ALTO RENDIMENTO Dissipatori di calore per LED Dissipatori di calore lavorati a disegno e anodizzati

Dettagli

pag. 1 Num.Ord. TARIFFA E DEGLI Quantità R. E L E M E N T I unitario TOTALE R I P O R T O

pag. 1 Num.Ord. TARIFFA E DEGLI Quantità R. E L E M E N T I unitario TOTALE R I P O R T O pag. 1 R I P O R T O 023573g Valvola a sfera in ottone cromato di diam. 2" con maniglia a leva gialla. Si intende compreso nel prezzo la mano d'opera e quanto altro necessario a rendere l'opera finita

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Gian Angelo Bellati Segretario Generale Unioncamere Veneto Inaugurazione Consolato Onorario della Repubblica del Kazakhstan 29 gennaio 2013 Venezia www.unioncamereveneto.it

Dettagli

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45 CUT 20 P CUT 30 P UNA SOLUZIONE COMPLETA PRONTA ALL USO 2 Sommario Highlights Struttura meccanica Sistema filo Generatore e Tecnologia Unità di comando GF AgieCharmilles 4 6 8 12 16 18 CUT 20 P CUT 30

Dettagli

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI PA.01 Oneri di discarica valutati a mc misurato sul volume effettivo di scavo o demolizione. Oneri di discarica MC 1.000 24.76 24.76 TOTALE 24.76 PREZZO TOTALE PER MC 24.76 Pagina 1 di 11 PA.02 Fornitura

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI 3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI L aerostato è un aeromobile che, per ottenere la portanza, ossia la forza necessaria per sollevarsi da terra e volare, utilizza gas più leggeri

Dettagli

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48 Motori elettrici in corrente continua dal 1954 Elettropompe oleodinamiche sollevamento e idroguida 1200 modelli diversi da 200W a 50kW MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI

Dettagli

UNA GAMMA DI PRODOTTI INNOVATIVI PER L ARTIGIANO PROFESSIONISTA

UNA GAMMA DI PRODOTTI INNOVATIVI PER L ARTIGIANO PROFESSIONISTA UNA GAMMA DI PRODOTTI INNOVATIVI PER L ARTIGIANO PROFESSIONISTA LETTROUTENSILI DA TAGLIO MULTIF UNZIONE LETTROUTENSILI DA TAGIO MULTIF TAGLIA ACCIAIO TAGLIA ALLUMINIO TAGLIA LEGNO Rivoluzionaria batteria

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

LISTINO MINIMOTO 2013

LISTINO MINIMOTO 2013 LISTINO MINIMOTO 2013 NOTE: - Il presente listino annulla e sostituisce qualsiasi precedente - I prezzi indicati si intendono trasporto ed assicurazione esclusi - BZM Trade Srl si riserva qualsiasi variazione

Dettagli

Regolatori ad alta precisione Serie R210 / R220 / R230

Regolatori ad alta precisione Serie R210 / R220 / R230 Regolatori ad alta precisione Serie R210 / R220 / R230 Catalogo PDE2542TCIT-ca ATTENZIONE LA SCELTA OPPURE L UTILIZZO ERRATI DEI PRODOTTI E/O SISTEMI IVI DESCRITTI OPPURE DEGLI ARTICOLI CORRELATI POSSONO

Dettagli