TERRA, ARTE E RADICI quattordicesima edizione. la Materia Grigia del Mondo. Ragazze

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TERRA, ARTE E RADICI. 2014 quattordicesima edizione. www.icity.world. la Materia Grigia del Mondo. Ragazze"

Transcript

1 TERRA, ARTE E RADICI 2014 quattordicesima edizione la Materia Grigia del Mondo Performance teatrale a cura delle Classi della Scuola Secondaria I grado M. Montessori e del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze CARDANO al CAMPO, 30 Maggio 2014 SALA CONGRESSI NOVOTEL -- ore 21.00

2 Il dépliant di Terra Arte e Radici

3 Introduzione Per la XIV edizione di Terra Arte e Radici la Scuola Secondaria di 1 grado dell Istituto Scolastico Comprensivo M.Montessori e il Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze hanno proposto la performance teatrale La materia grigia del mondo, un viaggio tra le Smart Cities del mondo alla ricerca delle buone pratiche che conciliano progresso, sostenibilità, solidarietà e collaborazione. Il testo della performance, che è il frutto di un lavoro di ricerca e di cooperazione delle Docenti di Lettere e dei loro alunni, è organizzato in 12 scene, una per ogni classe partecipante, che presentano, seguendo un percorso geografico tra Italia (per le classi prime) Europa (per le classi seconde) e continenti extra-europei (per le classi terze), esempi di Smart Cities o esperienze smart predisposte in alcune città. Vengono così mostrate le esperienze di città come Friburgo e Berlino, o di città come Curitiba in Brasile, considerata la prima smart city della storia, o come l ecocity di Caofeidian, in Cina, che sarà realizzata su un progetto italiano entro il 2030, o di città che cercano di diventare a misura di bambino o a misura di anziano, o ancora di città d arte che usano le novità tecnologiche per permettere una migliore fruizione dei loro tesori artistici, o degli orti urbani realizzati in molte città italiane e dei villaggi ecosostenibili progettati in molte aree dell Italia e dell Europa, o, infine, del villaggio nigeriano di Sabon Yelwa che riutilizza le bottiglie di plastica per costruire case. Il tutto è racchiuso in una cornice che vede l arrivo di un piccolo alieno, Smarty, che proviene da Smartland, che ha il compito di condurre cinque ragazzi in questo viaggio attraverso la rete di Internet, per aiutarli a scoprire che il mondo non è così brutto come sembra e che insieme possiamo costruire una città migliore e del futuro. Il messaggio che la performance vuole trasmettere è che ad una città non basta solo essere tecnologica, interconnessa, pulita, attrattiva, rassicurante, efficiente, aperta, collaborativa, creativa, digitale e green per essere una Smart City; una Smart City può esistere SOLO SE tutti i cittadini si danno una mano e se ciascuno lavora nel suo piccolo per dare inizio alla vera città intelligente che rispetta l uomo e le sue esigenze, tenendo conto dell ambiente in un ottica di sostenibilità. Allora, come si dice nell ultima battuta, diamo inizio alla nostra smart city. C è bisogno di tutti. Si devono ringraziare: il Docente di Arte e Immagine, che ha permesso la realizzazione degli elaborati utilizzati per l allestimento della hall del Novotel, le mamme, che con arte hanno realizzato i costumi di scena, tutti i genitori volontari e gli educatori dell Educativa di strada che hanno permesso la realizzazione delle scenografie e degli oggetti di scena e hanno fornito il materiale fotografico della serata. Mariagrazia Aspesi Funzione Strumentale per i rapporti con il Territorio 3

4 Le classi partecipanti sez. B sez. C sez. D 2-3 sez. E 2 sez. A I Docenti Lettere Aspesi Mg. Bottini M. Cerutti R. Morello R. Storti A. Vernocchi M.E Zarone A. Arte e Immagine Arleo A. Tecnologia Luini G. Stesura del copione: Mg. Aspesi, M. Bottini Editing per il sito: Mg. Aspesi Fotografie della performance: Vera dell Educativa di Strada Sig. Nardi 4

5 Manifesto realizzato dagli alunni volontari nella Giornata Nontiscordardimè del 24 marzo

6 L allestimento nella hall del Novotel 6

7 7

8 Il pubblico in sala Aspettando di entrare in scena 8

9 Aspettando di entrare in scena 9

10 Copione - La materia grigia del Mondo Scena 1 in scena ci sono 5 ragazzi che stanno studiando insieme R.1: è ora di una pausa R.2: finalmente! Era ora! R.3: Eh vai! Computer, cellulari, Facebook a noi! R.4:(accende il cellulare su whatup) No!! Sapete cosa è successo sotto casa mia? Una rissa per un parcheggio R.5: vediamo cosa c è in televisone (accende la TV e parte un filmato sull ambiente deturpato dall uomo) R.1: accendiamo la radio (accende la radio) Voce fuori campo: Pompei. Ennesimo crollo. R.2: (rivolto a R.3) Mi passi il giornale, voglio vedere a che ora c è la partita di Champions questa sera.( sfoglia il giornale, poi legge ad alta voce) Un gruppo di teppisti del ha distrutto lo stadio hanno gettato sassi contro il pullman e ferito 14 sostenitori della squadra avversaria. R.3: eccomi su Facebook. Fanpage Ascoltate un po assassinato mentre sta portando a spasso il cane, in pieno centro: Nessuno interviene R.1: ma che schifo di mondo! R.2: mi trasferisco!!! R.3: Si, ma dove? R.4: sulla Luna! R.5: ma possibile che dappertutto sia così! Buio con musica Così parlò Zaratustra. Smarty entra dal fondo della sala, cammina lungo il corridoio della sala Smarty: Fermi tutti! Io conosco un posto (accende la pila con la sala tutta buia) R : Ma chi parla? Chi è? 10

11 Luce. Smarty: so io dove cercare! (Sale sul palco, va verso lo schermo dove c è la tastiera del computer e fingendo di digitare) (si gira verso i ragazzi) R.1: Chi sei? Cosa fai qui? Smarty: sono Smarty vengo da Smartland. R.2: perché sei qui? R.3: Cosa vuoi da noi? Smarty: sono qui per aiutarvi a scoprire che il mondo non è poi così brutto. Insieme possiamo costruire una città migliore e del futuro. R.4: Insieme come? Smarty: Guarda (si gira, clicca sul link e si apre una pagina e partono le immagini del progetto della città cinese) Video del progetto città cinese 11

12 R.5: (al termine del video) Ma di cosa si tratta? Smarty: Adesso ve lo spiegano loro! Smarty e i R scendono dal palco e si mettono seduti sulle panche Scena 2 3E- progetto città cinese_ Entrano i ragazzi della 3E Golfo di Bohai, Cina, oggi G: (camminando) Ci troviamo in Cina, sul Golfo di Bohai, nel luogo dove tra sedici anni sarà inaugurata Caofeidian, la nuova ecocity cinese che ha tutte le carte in regola per diventare la prima città del te rzo millennio; ma andiamo a sentire proprio l autore del progetto, l architetto italiano Pierpaolo Maggiora. Dottore, ci descriva meglio di cosa si tratta. A: Beh, è molto semplice. L obiettivo è quello di realizzare entro il 2030, una città diversa dalle altre, grande e industrializzata ma con pochissimi costi. Fin da piccolo, infatti, sognavo di dar vita a una città all avanguardia dotata di tutti i servizi, educazione, tempo libero, cultura ma priva di effetti negativi sull ambiente. G: Possiamo definirla, a tutti gli effetti, una smart city, dunque A: Certamente, ho voluto creare questa città per rendere più semplice la vita dei suoi futuri abitanti. Sarà una città intelligente, tecnologica ma anche moderna, accogliente, elegante e con molti divertimenti. G: Devo dire che per noi è un onore che questo progetto così ambizioso e innovativo porti la firma di un architetto italiano. Come mai, dott. Maggiora, ha scelto proprio la Cina per realizzarlo? 12

13 A: Mi è sempre piaciuta la Cina per tutte le sue stravaganze e il suo modo di pensare in grande, ma tutta questa stravaganza consumava troppo e creava inquinamento. Così ho pensato a una città innovativa dove i consumi energetici fossero davvero ridotti, una città dove si può vivere bene senza rinunciare a lla bellezza. Penso che la Cina sia pronta per questo. G: Che estensione avrà Caofeidian? A: Piuttosto grande, si estenderà per 94 kmq sul mare. G: La spesa per questo capolavoro di ingegneria? A: Il costo totale sarà di 450 miliardi di dollari. G: Wow, sono davvero molti soldi. Grazie dott. Maggiora e in bocca al lupo per il suo progetto! A: Grazie a voi G: Avrete sicuramente capito (rivolgendosi verso le telecamere) che l energia riveste una grande importanza in questo progetto. Andiamo a sentire, allora, uno dei tecnici (spostandosi lentamente verso il tecnico). Buongiorno. T: Salve. G: Lei è il responsabile delle centrali e degli impianti per la produzione di energia a Caofeidian. Può dirci quali forme di energia verranno impiegate? T: La maggior parte del fabbisogno energetico, circa il 38%, verrà soddisfatto utilizzando l energia ricavata dalle maree, l energia eolica fornirà invece il 18% del fabbisogno, il 10% deriverà dai pannelli solari integrati negli edifici, il resto tramite biogas. G: Quindi, possiamo dire davvero che qui non si spreca proprio nulla. T: Si, anche i rifiuti verranno riutilizzati. Del resto questo progetto vuole dimostrare che le rinnovabili sono il nostro futuro. G: E quanto inquinerà la città? T: Pensi, appena il 5% di emissioni di anidride carbonica rispetto ad una città tradizionale delle stesse dimensioni. G: Incredibile. Grazie mille e buon lavoro. E ora andiamo a sentire cosa ne pensa di tutto questo uno dei futuri cittadini di Caofeidian. C: Buongiorno. G: Salve, a quanto pare, lei non è l unico ad aver prenotato un posticino in questa città. C: Verissimo, saremo in buona compagnia, ben 2,4 milioni di persone. 13

14 G: E di questi, pensate (rivolgendosi verso le telecamere) almeno persone lavoreranno nei settori della green economy, l economia verde. (Sorridendo rivolto al cittadino) Quasi quasi prenoto anch io una casa in questo paradiso Grazie mille C: Grazie a voi G: Dalla futura ecocity cinese è tutto. Linea allo studio. Escono R.1: Interessante! Vedi un po tu che cosa hanno inventato i Cinesi! Smarty: ed è solo l inizio (clicca su un altro link) Stacchetto Musicale Scena 3. 1 C - la città d arte Quattro amici si trovano a casa A: (ha in mano opuscoli, guide) Che barba! devo andare a visitare Piacenza con i miei! B: Che barba?! Beato te, invece! A: Eh sì! mi toccherà vedere un sacco di musei, monumenti, piazze, chiese... e poi, mi faranno leggere queste orrende guide (mostra gli opuscoli) C: Beh, non sai che c'è un nuovo modo SMART di vivere mostre, musei, centri... con le nuove tecnologie? D: Sì, non hai sentito parlare di un progetto che utilizza gli smartphone e i codici QR. (mostra smartphone) A: Perché gli smartphone? D: Perché sono dotati di GPS, possono connettersi a Internet ed è possibile installare programmi di ogni tipo. I turisti usano gli smartphone, scattano foto e le condividono su Internet, si scambiano impressioni A: Bella scoperta! ormai fare foto col telefonino non è più una novità! B: Però, in più, questi apparecchi possono leggere i codici QR A: Cosa sono i codici QR? B: Ma non sei proprio aggiornato! QR! quick response! A: Quick cosa? 14

15 B: SVEGLIA! significa: risposta immediata! I codici QR sono quei quadrati a quadratini bianchi e neri che assomigliano un po' ai codici a barre: si linkano a siti internet, a messaggi, a video o a mp3. Sono una connessione tra il mondo reale e quello digitale. Gli smartphone leggono questi codici QR: in sostanza, è come avere una bacchetta magica per decifrare questi codici segreti A: Sarà come dici tu... ma non capisco dove sta il divertimento. C: Ti faccio un esempio. Mettiamo che un turista vada al mare in Sardegna e passi davanti a una delle torri sul lungomare di... Alghero. La Torre dei Cani, magari. Ora, il turista non ha con sé una guida e non ha idea di cosa sia quella torre. Là vicino, su una piccola colonna, è però presente un codice QR. Il turista lo vede, lo fotografa con il suo cellulare, il cellulare si connette a Internet e sul suo display appare un video che racconta la Torre dei Cani, spiegando il perché del suo nome e la sua storia. Oppure si apre una pagina web dove può leggere informazioni utili. O ancora, viene lanciata un'audioguida da ascoltare comodamente. D: Oppure... un gruppo di amici si chiede cosa fare la sera... In una piazza trova un codice QR con la scritta events. Uno di loro lo fotografa con il cellulare, il codice viene decodificato e sul display appare un sito dedicato agli eventi ad Alghero, dove gli amici possono scegliere fra concerti, feste in discoteca o in spiaggia, o anche dove andare a mangiare una pizza. C: E ti dirò di più; mio zio mi ha raccontato che proprio ad Alghero, in punti nascosti della città, saranno posizionati dei cod QR segnalati da un punto di domanda. Chi trova questi codici può vincere premi speciali con cene, aperitivi, concerti. D: Ho capito! Insomma è come una caccia al tesoro per le vie di Alghero! Divertente! B: Certo! ma non è tutto. In altre città stanno installando le WIFIGUIDE, per avere informazioni attraverso uno smartphone, ma senza la necessità di essere connesso ad internet: in pratica sono postazioni che permettono di collegarti gratuitamente alla rete locale del museo. Sono per esempio colonnine poste vicino a un punto d'interesse e si attivano con il telefonino. Un mio amico ha visitato tutta la valle dei templi di Agrigento in questo modo! C: Un altro sistema è quello basato sulla tecnologia RFID, che significa Identificazione a radio frequenza. Hai presente le etichette antifurto che fanno suonare l'allarme al supermercato quando esci? Quelle etichette contengono un microchip e un'antenna e trasmettono dati a un lettore. Nel caso del supermercato il lettore è la barriera all'uscita: quando passi, la barriera legge l'etichetta antifurto e fa suonare l'allarme! B: Se l'etichetta viene usata in un museo, nel microchip si possono immettere per esempio informazioni su un quadro A:... e così non posso rubarlo! C: Sì, ma oltre a questo servono anche per comunicare informazioni sullo stile, l'autore, l'epoca... quando passi con il telefonino o con una card speciale, puoi attivarle e riceverle! B: Tutte queste tecnologie ti aiutano a capire di più quello che vedi, senza fatica. Proprio per te che vai a Piacenza c'è una GUIDA 3D bellissima! 15

16 A: Guida 3D... questo lo so! Vuol dire...guida a tre dimensioni! B: Perfetto! con le RICOSTRUZIONI 3D potrai vedere cose che prima si potevano solo immaginare: direttamente sul tuo smartphone ti apparirà la città com'era ai tempi dei Romani, con immagini ricostruite in tre dimensioni..., con audio e percorsi interattivi: tutti da vedere e ascoltare mentre te ne vai in giro per la città! D: Un altro esempio è quello che viene chiamato <REALTÀ AUMENTATA>: in certi musei trovi tavoli touch screen digitali che permettono di ammirare le opere come prima non si poteva fare. Per esempio i dipinti possono essere visualizzati con ingrandimenti macrofotografici; oppure puoi vedere come si costruisce un oggetto, per esempio di un violino, se vai al Museo di Cremona A: Ma dove posso trovare tutte queste meraviglie? C: Le città si stanno attrezzando... al momento è tutto in fase di avvio... ma ci sono già molti punti attivi... da Firenze, a Siena, a Venezia, Milano, Roma, Pompei... basta informarsi tramite Internet D: L'importante è tenersi informati; io per esempio ho saputo che al Museo Egizio di Torino stanno sperimentando un applicazione per i Google Glass destinata alle persone non udenti. Si chiama Googleglass4lis fornisce informazioni nella lingua Lis. Metti questi speciali occhiali e direttamente ne l display dei Google Glass vedi un'attrice virtuale che comunica in lingua LIS. Per cominciare è stata scelta la statua di Ramesse II, ma nei prossimi mesi sarà studiato un itinerario esteso nello statuario del Museo A: Voi che parlate tanto di informazione! Avete sentito parlare della Fabbrica del Vapore di Milano? B,C,D: No, cos'è? A: E' una grande fabbrica non più in funzione che è stata trasformata in un gigantesco laboratorio dove dei giovani artisti si trovano per fare arte, musica, danza, spettacoli... Per esempio hanno organizzato la mostra Van Gogh Alive in un modo assolutamente nuovo: più di 3000 immagini proiettate in altissima definizione grazie alla tecnologia SENSORY4, con 40 proiettori e un suono surround come quello delle sale cinematografiche. Immagini enormi proiettate dappertutto, su schermi e pareti, con giochi di movimento. La mostra ha offerto un'esperienza... immersiva delle opere di Van Gogh, arricchita da brani tratti dalle lettere dell'artista. Ti trovavi circondato da suoni e colori...meglio che in una discoteca! B: Beh, vedo che sei sulla buona strada! Al tuo ritorno da Piacenza sarai tu a dirci quante novità smart hai trovato nella tua visita! Escono 16

17 R.2: (quando i ragazzi di 2C hanno lasciato il palcoscenico) per salvaguardare le città d arte è importante anche come ci muoviamo nella città Smarty: certo! Guardate cosa succede in Europa Stacchetto Musicale Scena 4. 2D - Friburgo e il quartiere Vauban Voce fuori campo 1: Incidente in centro città: traffico bloccato per due ore Voce fuori campo 2: Lavori in corso per l'ampliamento di Viale Mazzini: deviazione per Via Volta Voce fuori campo 1: Un violento acquazzone manda in tilt la viabilità cittadina. Voce fuori campo 2: Livelli di inquinamento sopra i limiti consentiti: domenica prossima vietato il traffico automobilistico (Sullo schermo scorrono immagini di traffico e inquinamento) (In una casa due ragazzi aspettano l'arrivo di una loro amica: il ragazzo è seduto davanti al computer) Sara: Come sono contenta! Finalmente potrò rivedere la mia amica Silvia! Da quando si è trasferita in Germania ci siamo sentite solo su Facebook e via mail, ma ora è tornata per far visita ai suoi nonni e mi ha promesso che verrà a trovare anche me! Roberto: Dove vive adesso di preciso? Sara: A Friburgo: una cittadina vicina alla Foresta Nera. Roberto: (mentre digita sul computer) Friburgo...hai detto, quasi quasi vado a cercare qualche informazione, così non faccio brutta figura quando arriva... (Entra Silvia, Sara le va in contro e l'abbraccia) Sara: Finalmente! Come sono contenta di rivederti! Silvia: Ciao! Sono felice anch'io di essere qui! Ciao Roberto, vedo che non hai cambiato abitudini: sempre al computer! Roberto: Direi che oggi è indispensabile! Diventa anche più facile mantenersi in contatto con gli altri visto che non sempre spostarsi è proprio semplice e veloce: il traffico, gli orari dei mezzi pubblici, la mamma che non vuole che usiamo la bicicletta perché ha paura degli incidenti... Silvia: Dove abito ora questo problema è decisamente meno sentito: ci si muove facilmente in bicicletta per tutta la città grazie alle tante piste ciclabili; si può dire che Friburgo sia una città a vocazione ciclabile già da molti anni, infatti il 28% degli spostamenti si fa in bici: una med ia molto alta: in pratica ogni cittadino usa la bici almeno una volta al giorno. Sara: Ma tu abiti proprio in centro? Silvia: No, in realtà abito in un quartiere periferico che si chiama Vauban, ma che è anche meglio: è stato progettato per una mobilità senz'auto ed è circondato da spazi verdi e parchi gioco. Roberto: (Mentre accolta continua a lavorare e osservare il computer) Infatti qui dice che il quartiere si erge su un'area di circa 38 ettari che fu una caserma militare utilizzata sino alla caduta d el muro, poi fu restituita alla città e trasformata con uno straordinario piano di riqualificazione. Silvia: E' vero, ci si vive proprio bene: si sfrutta l energia solare: ci sono pannelli fotovoltaici su tutti i tetti e molte abitazioni utilizzano pompe di calore geotermiche per il riscaldamento: addirittura si produce più energia di quanta se ne consuma. Sara: Questo porterà vantaggi anche per l'ambiente. 17

18 Silvia: Certo, le emissioni nocive di anidride carbonica sono diminuite de l 20% dal 1992 e ci si pone l obiettivo di ridurle del 40% entro il Roberto: Per questo è sicuramente fondamentale il modo in cui sono gestiti i trasporti Silvia: Non hai idea di come mi piace pedalare per il quartiere, si può infatti arrivare comodamente a Vauban in tram o in bicicletta. E le auto sono poche: pensa che in Italia abbiamo oltre 60 automobili ogni 100 abitanti, mentre a Vauban sono 150 ogni mille. Figurati che più della metà dei residenti ha venduto la propria auto prima di trasferirsi lì. Nelle strade del quartiere sono ammesse autovetture private solo per il carico e lo scarico, ma la maggior parte dei cittadini non sente più il bisogno dell'automezzo proprio. Chi ha un'auto ovviamente non la parcheggia nelle strade, ma nei parcheggi limitrofi. Roberto: (mentre scopre altre informazioni) Incredibile! Il 70% delle famiglie non possiede un'automobile mentre in media gli italiani ne posseggono 1,5 per unità familiare. Silvia: Alcune famiglie hanno un'auto in comproprietà, ma esistono all'occorre nza anche efficienti servizi di car-sharing. Sara: E poi deve essere bello percorrere piste ciclabili sicure e spesso in mezzo ad aree verdi. Roberto: A proposito di piste ciclabili, guardate che progetto incredibile! A Londra hanno ideato una pista ciclabile sospesa: si chiama SkyCycle. L architetto Norman Foster, con la passione per le biciclette, vuole costruire sopra le linee ferroviarie della City, 220 km di reti ciclabili suddivise in dieci piste con rampe di ingresso dislocate in duecento punti della città per una portata di circa ciclisti ogni ora ed una velocità media di viaggio superiore ai 20 km/h. Il progetto, se verrà approvato, dovrebbe realizzarsi in vent anni, con un costo di circa 200 milioni di sterline. Sara: Mi sembra piuttosto costoso, ma vuoi mettere pedalare SOPRA la City!!! Escono R.3: (quando i ragazzi di 2D hanno lasciato il palcoscenico) città come Friburgo sono città anche a misura di bambino. Smarty: sì, ma c è anche qualcosa di meglio! State a vedere Stacchetto Musicale 18

19 Scena 5. 2B - Le città a misura di bambino Mamma in scena che sta consultando un tablet Bambino: (entra con un pallone insieme alla bambina) Mamma posso scendere a giocare a pallone in piazza? Mamma: NO, te l ho detto che da ieri qui è vietato giocare per strada: c è un ammenda da 50 a 500 euro! Bambina: se non si può per strada, allora scendiamo a giocare nel cortile del palazzo. Mamma: NO! Lo sai che il regolamento condominiale VIETA che si giochi in cortile e che si calpesti il giardino! Quante volte ve lo devo ripetere! Bambino: Uffa! Ma noi dove andiamo a giocare? Neppure al parco ci lasci andare perché dici (fa il verso alla mamma) che c è troppo smog e la strada per arrivarci è troppo trafficata Bambina: è troppo pericoloso perché non è protetto e controllato! Mamma: mi piacerebbe tanto farvi vivere in una città a misura di bambino! Da nessuna parte esiste! Buio - Entrano 3 persone che si posizionano sul palco ai lati. LUCE- Mamma e bambini si siedono sul bordo del palco ad ascoltarli Esperto 1: Gentile signora, si colleghi al sito dell UNICEF e scoprirà che non è proprio come dice lei! Secondo l Unicef, lo stato europeo in cui i bambini vivono meglio sono i Paesi Bassi. Seguono Finlandia, Islanda, Norvegia e Svezia. Bambino: e l Italia? Esperto 2: occupa la seconda parte della classifica, è al 22 posto, dopo Polonia e Ungheria. Mamma: Come deve essere uno Stato per essere amico dei bambini? Esperto 1: I criteri usati dall Unicef riguardano l educazione, la sicurezza, l economia, i servizi (cioè politiche sociali, assistenza alle famiglie e alle madri, asili nido ma anche centri ricreativi, musei, zoo, spazi verdi) e infine la sostenibilità (qualità dell aria, rispetto dell ambiente). Esperto 2: Occorre che gli adulti pensino a come organizzare città a misura di bambino: è per questo che da anni l Unicef porta avanti il progetto Città amiche dei bambini e delle bambine. Esperto 3: Ogni anno vengono presentati i progetti e premiati quelli migliori. Nel 2012, per esempio, il titolo di city of children è andato a Oldenburg, una città tedesca che ha realizzato ben 150 parchi giochi. 19

20 Bambino-Bambina: Waoh! Esperto 2: Ad Oldenburg i parchi gioco sono divisi per fasce d età e per caratteristiche: ci sono quelli solo per gli appassionati di BMX, quelli per giocare con l acqua e il fango, quelli con zone attrezzate per le biciclette, gli slittini da erba o gli skateboard Esperto 3: Ci sono spazi coperti attrezzati per costruire con il legno, per la lettura o per imparare ad arrampicare, per fare musica o per essere a contatto con gli animali. Esperto 1: Tutto nella massima sicurezza e in modo gratuito, a completo carico dell Amministrazione pubblica. I genitori possono lasciare tranquillamente, ribadisco tranquillamente, i figli nei parchi sapendo che c è un alto grado di sicurezza. Esperto 3: Da qualche anno la creatività e il design si sono messi al servizio dei bambini. È l idea che lega progetti nati in tutta Europa per realizzare nuovi spazi di gioco e di stimolo per i più piccoli. L ultimo in ordine di tempo è nato in Francia, a Nantes: qui sono sorti gli alberi da basket dove ogni ramo è un canestro. Ce ne sono di più alti e di più bassi per far giocare bambini di tutte le età e altezze evitando pericolose liti. Esperto 2: a proposito di gioco, pensate che in Danimarca sono presenti più di 4000 ludoteche Bambino: ludo..che?? Esperto2: (ripete) ludoteche: luoghi dove far giocare i bambini. Erano nate per il prestito dei giochi e dei giocattoli, adesso stanno portando avanti un grande sforzo per l utilizzo dei nuovi media nell educazione, con una particolare attenzione agli strumenti di edutainment e telematici, in seguito all alto livello di penetrazione tecnologica della Danimarca. Mamma: strumenti di edutainment e telematici? In parole più semplici Bambina: (prende il cellulare e mentre digita, sillaba) E-Du-Tain-Ment! Trovato! Sono strumenti che combinano insieme educazione ed intrattenimento. Esperto 3: Giusto! Le ludoteche danesi hanno assunto un ruolo fondamentale nell alfabetizzazione informatica e nell introduzione dell information and communication technology nei processi ed ucativi. Mamma: avere un luogo in cui giocare è senza dubbio importante, ma una città a misura di bambino che cura l aspetto dell istruzione attraverso tecnologie di ultima generazione e innova la scuola attraverso l utilizzo dei tablet in sostituzione dei libri scolastici è una risorsa FANTASTICA! Esperto 2: Certo! Smart education! Secondo le stime, già dal 2011, l 80% delle classi nel Regno Unito aveva in dotazione una LIM. Le LIM sono presenti in più della metà delle classi nei Paesi Bassi e in Germania, Paesi nei quali viene riconosciuto un ruolo importante alle TIC nella didattica. 20

21 Bambino: Figuriamoci! Tu mamma sei sempre a parlare di scuola!! Bambina: ma ci sono già delle città completamente progettate per i bambini? Sentiamo cosa dicono gli esperti. Esperto 3: Direi proprio di no! Ci sono dei tentativi e dei progetti, come quello di Rotterdam, che si prevede realizzato entro il Questo progetto prevede la creazione in una vasta zona periferica della città, il Bergpolder, di una child-friendly city, attraverso la ristrutturazione o la costruzione di Esperto 1: nuclei abitativi minimi di 85 metri quadri a famiglia, con una camera per ogni bambino e con uno spazio aperto all esterno (cortile o giardino). Esperto 3: realizzazione di un asilo e di una scuola in ogni quartiere, con la possibilità di raggiungerle a piedi, anche in piena autonomia da parte dei bambini, attraverso pedibus e bicibus controllati da telecamere, da agenti e da volontari Esperto 2: creazione in ogni edificio scolastico di un area verde pari al 50% dell area edificata, di aree per lo sport tra i 5000 e i 1000 mq e di un area sportiva coperta a non più di 300 metri dai luoghi di residenza. Esperto 3: ogni strada dovrà avere una fascia di pavimentazione tra i 3 e i 5 metri, preferibilmente sul lato più soleggiato, adatta al gioco dei bambini, con la presenza di contenitori comunali di giochi (palloni, corde, skate, pattini a rotelle ) che i bambini potranno prendere in prestito una specie di toy-sharing Esperto 1: infine si prevede la localizzazione di tutti i servizi in luoghi strategici, raggiungibili a piedi e in piena sicurezza con l adozione di misure per ridurre la velocità dei veicoli e favorire la circo lazione a piedi e in bicicletta Mamma: certo che una città a misura di bambino rende noi genitori più tranquilli. Dai ragazzi, vi porto al parco a giocare! Bambino: Che bella novità! Andiamo (esce con la mamma) Bambina: (si avvicina agli esperti e poi rivolta al pubblico): quando i grandi ascoltano i bambini, il mondo diventa sicuramente smart (esce con gli esperti) Escono 21

22 R.4: (quando i ragazzi di 2B hanno lasciato il palcoscenico) Interessante! E per i nonni non c è niente? Smarty: Come no! Ho trovato una cosa interessante. Guardate Stacchetto Musicale Scena 6. 2C le città a misura di anziano Un ragazzo è in casa; suona il campanello e arrivano tre compagni di scuola A: Ciao ragazzi! finalmente siete arrivati! incominciamo subito a fare la nostra ricerca, così poi siamo liberi B: Va bene. (si siedono intorno a un tavolo o solo su sedie accostate) Qual è il titolo preciso? A: (legge dal diario) "Perché una città sia davvero smart, deve essere a misura delle persone di tutte le età. Deve essere agibile e vivibile anche per gli anziani" C: (ha un giornale) Potremmo partire dal titolo che ho trovato su questo quotidiano (legge) "Nel 2030 gli anziani costituiranno un quarto della popolazione dell Unione Europea. Cresce costantemente la popolazione anziana e cresce soprattutto la percentuale degli ultrasettantacinquenni, che hanno bisogno di servizi adeguati e assistenza socio-sanitaria." D: E' vero! ieri la nonna diceva che diverse sue amiche, più anziane di lei, hanno molti problemi C: (continua a leggere dal giornale) "Parlando di anziani, si deve distinguere fra persone ancora autosufficienti, ma più deboli e rallentate nei loro ritmi, e persone non autosufficienti, che hanno bisogno di essere aiutate molto di più." D: La nonna dice che di solito li mandano nelle case di riposo. B: Sarebbe meglio, invece, secondo me, tenere le persone anziane a casa loro D: Sempre la nonna mi diceva che, però, le case non sempre sono adatte... c'è chi non riesce a salire le scale o a entrare nella vasca da bagno... fanno fatica ad usare gli elettrodomestici, a fare i lavori di casa; spesso gli anziani sono soli, oppure i loro figli sono molto occupati con il lavoro e non hanno abbastanza tempo per seguirli. B: E' vero; il mio bisnonno mi dice anche che non esce volentieri, perché per strada si corrono spesso dei rischi. I principali ostacoli sono i marciapiedi sconnessi, gli attraversamenti pedonali poco sicuri, gli automobilisti che non sempre rispettano le regole... e poi si stanca in fretta e non riesce a camminare a lungo C: Eh sì, ci vorrebbero molte panchine comode anche lungo le vie, non solo al parchetto... A: Ma esisterà una città davvero smart, agibile e vivibile per tutte le tutte le età? D: (al computer) Vediamo se si trova qualche informazione in Internet A: Guarda, guarda... qui c'è un sito interessante sul modo di affrontare il problema in Olanda C: Ok. Stampiamo tutto e leggiamo! (stampa e distribuisce i fogli) B: A St. Joseph hanno realizzato un quartiere dove vivono sia giovani che anziani: per questi ultimi hanno strutturato diversi tipi di case. Hanno costruito alloggi indipendenti adatti agli gli anziani che non richiedono assistenza particolare, e anche altri per anziani con disabilità. A: Inoltre c'è anche un posto di accoglienza per assistere chi ha problemi so lo temporanei, per esempio per qualcuno che si è rotto un braccio o una gamba e non riesce a stare a casa da solo; viene ospitato lì fino a quando è guarito D: Ci sono anche centri di incontro dove trascorrere qualche ora compagnia, c'è un centro cultura le e perfino un centro informazioni a cui si possono rivolge re per chiedere come risolvere i problemi anche pratici che si presentano. Sono a disposizione anche diverse organizzazioni assistenziali che aiutano a fare pulizie, fare la spesa, cucinare, lavare e mantenere l igiene personale. C: L assistenza a domicilio c'è anche di notte, se serve; ed in più, in caso di bisogno, questa assistenza viene offerta non solo agli anziani ma anche alle altre persone del quartiere 22

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma. La nostra città mi piace molto, ma negli ultimi

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

Il solare termico. Il solare fotovoltaico. Le pompe di calore. Come funzionano? A cosa mi servono? Quanto si risparmia e cosa ci guadagno?

Il solare termico. Il solare fotovoltaico. Le pompe di calore. Come funzionano? A cosa mi servono? Quanto si risparmia e cosa ci guadagno? Il solare fotovoltaico Il solare termico Le pompe di calore Come funzionano? A cosa mi servono? Quanto si risparmia e cosa ci guadagno? ENERGIE RINNOVABILI COME FUNZIONANO? QUANTO SI RISPARMIA? A COSA

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra.

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Che puzza extragalattica c è qui!. Il mio mondo è bello,

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

QUESTIONARIO. 2. Puoi indicare i consumi termici ed elettrici della tua abitazione e/o i relativi costi?

QUESTIONARIO. 2. Puoi indicare i consumi termici ed elettrici della tua abitazione e/o i relativi costi? QUESTIONARIO A) Risparmio energetico e fonti rinnovabili nelle abitazioni residenziali. Indagine conoscitiva ai fini dello sviluppo del Piano d Azione per l Energia Sostenibile 1.Quale tipo di abitazione

Dettagli

CITTÀ AMICA DELL INFANZIA E ADOLESCENZA

CITTÀ AMICA DELL INFANZIA E ADOLESCENZA CITTÀ AMICA DELL INFANZIA E ADOLESCENZA COME RIPENSARE LA CITTÀ - PROGETTARE CON I BAMBINI Il Comitato provinciale UNICEF di Genova in collaborazione con l Ufficio Scolastico Provinciale del MIUR, la direzione

Dettagli

INSIEME A LUPO ROSSO

INSIEME A LUPO ROSSO Istituto Comprensivo n.1 Bologna Anno Scolastico 2007-2008 Scuola dell'infanzia "Giovanni XXIII" INSIEME A LUPO ROSSO IMPARIAMO LE REGOLE DELLA STRADA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE GUIDATO DA SILVIA

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

L ambiente in cui vivi

L ambiente in cui vivi L ambiente in cui vivi 1. Cosa vorresti fare da grande? (indica per esteso il lavoro che ti piacerebbe fare) 2. Potendo scegliere, cosa ti piacerebbe diventare? (1 sola risposta) Un divo televisivo o del

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

cantare in un concorso fare il gemellaggio con un altra scuola

cantare in un concorso fare il gemellaggio con un altra scuola Unità Per cominciare... Osservate le seguenti attività e iniziative. Di solito, quali di queste è possibile svolgere a scuola? fare lezioni di guida cantare in un concorso organizzare una mostra proteggere

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai?

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai? TEMPO LIBERO Venite tutti a casa mia Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Ho molti CD di musica ska; tanti di musica punk-rock, pochi invece di altri generi. Per me la musica ska è la più divertente

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

MISSIONE RIFIUTI LE AVVENTURE DI BATTISTA LA PUZZOLA ECOLOGISTA

MISSIONE RIFIUTI LE AVVENTURE DI BATTISTA LA PUZZOLA ECOLOGISTA MISSIONE RIFIUTI LE AVVENTURE DI BATTISTA LA PUZZOLA ECOLOGISTA CIAO BAMBINI, SONO BATTISTA LA PUZZOLA ECOLOGISTA, SIETE PRONTI PER PARTIRE IN MISSIONE PER L AMBIENTE? SE FACCIAMO BENE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA,

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

Livello CILS A2 modulo per l integrazione in Italia. Test di ascolto GIUGNO 2012. numero delle prove 2

Livello CILS A2 modulo per l integrazione in Italia. Test di ascolto GIUGNO 2012. numero delle prove 2 Livello CILS A2 modulo per l integrazione in Italia GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 1 Ascolto - Prova n.1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento.

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

I PRIMI PASSI NEL NETWORK! MARKETING!

I PRIMI PASSI NEL NETWORK! MARKETING! I PRIMI PASSI NEL NETWORK MARKETING Ciao mi chiamo Fabio Marchione abito in brianza e sono un normale padre di famiglia, vengo dal mondo della ristorazione nel quale ho lavorato per parecchi anni. Nel

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

GUIDA A UNA VITA CON MENO RIFIUTI SPAZIO PER LOGO PARTNER

GUIDA A UNA VITA CON MENO RIFIUTI SPAZIO PER LOGO PARTNER GUIDA A UNA VITA CON MENO RIFIUTI SPAZIO PER LOGO PARTNER IL PROGETTO ZEROWASTE PRO IL TEMA DEI RIFIUTI Il tema dei rifiuti riguarda tutti noi. Stiamo producendo una sempre maggiore Per ulteriori informazioni

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

Nella Mia Città si Respira!

Nella Mia Città si Respira! Nella Mia Città si Respira! Un Programma Scolastico per le Scuole Medie Superiori della Provincia di Torino Unità didattica 11 La Pianificazione della Mobilità in città: misure di sostegno alla mobilità

Dettagli

MA TU QUANTO SEI FAI?

MA TU QUANTO SEI FAI? MA TU QUANTO SEI FAI? 1. VALORIZZARE IL PASSATO PER UN FUTURO MIGLIORE a. Quante volte al mese vai a cercare notizie sulla storia del tuo paese/città nella biblioteca comunale? o 3 volte o 1 volta b. Ti

Dettagli

Internet i vostri figli vi spiano! La PAROLA-CHIAVE: cacao Stralci di laboratorio multimediale

Internet i vostri figli vi spiano! La PAROLA-CHIAVE: cacao Stralci di laboratorio multimediale Internet i vostri figli vi spiano! La PAROLA-CHIAVE: cacao Stralci di laboratorio multimediale Ins: nel laboratorio del Libro avevamo detto che qui, nel laboratorio multimediale, avremmo cercato qualcosa

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 20 Come scegliere il gestore telefonico In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni sulla scelta del gestore telefonico parole relative alla scelta del gestore telefonico la

Dettagli

Vivere il Sogno. Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito

Vivere il Sogno. Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito Vivere il Sogno Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito VIVERE IL SOGNO!!! 4 semplici passi per la TUA indipendenza finanziaria (Il Network Marketing)

Dettagli

ANCHE LA NOSTRA SCUOLA HA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO

ANCHE LA NOSTRA SCUOLA HA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO ANCHE LA NOSTRA SCUOLA HA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO Il settore energetico è ormai ampiamente orientato verso l utilizzo delle fonti di energie alternative, in particolare verso l'energia solare. L impiego

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Che cos è, dove si trova, e a cosa serve Internet? Possono sembrare domande banali, ma a pensarci bene la risposta non è tanto facile.

Che cos è, dove si trova, e a cosa serve Internet? Possono sembrare domande banali, ma a pensarci bene la risposta non è tanto facile. di Pier Francesco Piccolomini 1 Che cos è, dove si trova, e a cosa serve Internet? Possono sembrare domande banali, ma a pensarci bene la risposta non è tanto facile. Oggi attraverso questa gigantesca

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

Agenda 21 Scuola A cura di Daniela Cancelli L.E.A. Laboratorio di Educazione Ambientale Isola del Liri - 13 Maggio 2008

Agenda 21 Scuola A cura di Daniela Cancelli L.E.A. Laboratorio di Educazione Ambientale Isola del Liri - 13 Maggio 2008 Agenda 21 Scuola Un percorso didattico su Agenda 21 e idee per la progettazione partecipata A cura di Daniela Cancelli L.E.A. Laboratorio di Educazione Ambientale Isola del Liri - 13 Maggio 2008 Agenda

Dettagli

Dai, domanda! 6. Vita romana

Dai, domanda! 6. Vita romana Italiano per Sek I e Sek II Dai, domanda! 6. Vita romana 9:46 minuti Olivia: Edward: Margherita Un vecchio proverbio dice che tutte le strade portano a Roma. E finalmente sono venuto qua, giusto in tempo

Dettagli

e-laborando Classi III B III E a.s. 2012-2013

e-laborando Classi III B III E a.s. 2012-2013 e-laborando Classi III B III E a.s. 2012-2013 PRIMA FASE: LO SVILUPPO SOSTENIBILE Le risorse della terra sono limitate I rifiuti e le emissioni inquinanti, in quanto prodotti dell uomo, hanno un impatto

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

La dura realtà del guadagno online.

La dura realtà del guadagno online. La dura realtà del guadagno online. www.come-fare-soldi-online.info guadagnare con Internet Introduzione base sul guadagno Online 1 Distribuito da: da: Alessandro Cuoghi come-fare-soldi-online.info.info

Dettagli

Fotovoltaico. Portiamo il meglio dell energia a casa tua. www.solonathome.com

Fotovoltaico. Portiamo il meglio dell energia a casa tua. www.solonathome.com Fotovoltaico Portiamo il meglio dell energia a casa tua. www.solonathome.com Sì SENZA INCENTIVI, MI CONVIENE ANCORA SCEGLIERE IL FOTOVOLTAICO? ACCUMULI O GUADAGNI E SE PRODUCO TROPPA ENERGIA? È QUESTO

Dettagli

delle persone si riferiva alle persone Down chiamandole mongoloidi e l idea più diffusa era quella di persone ritardate mentalmente che sarebbero

delle persone si riferiva alle persone Down chiamandole mongoloidi e l idea più diffusa era quella di persone ritardate mentalmente che sarebbero DIVENTARE GRANDI: LA CONQUISTA DELL AUTONOMIA Anna Contardi annacontardi@aipd.it Associazione Italiana Persone Down Viale delle Milizie 106-00192- Roma - Italy In Italia 1 bambino ogni 1200 nasce con la

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

L ipertesto multimediale o ipermedia

L ipertesto multimediale o ipermedia Informatica 2 livello/2ªb 21-02-2006 10:45 Pagina 19 multimediale o ipermedia Il programma di scrittura Word, che già conosci, ti permette anche di creare ipertesti multimediali o ipermedia. R Cerchiamo

Dettagli

Ciao! Come fa il Sole a tenere legati i pianeti, gli asteroidi... che pure sono

Ciao! Come fa il Sole a tenere legati i pianeti, gli asteroidi... che pure sono Ciao! La volta scorsa abbiamo detto che il Sistema Solare è una sfera. Abbiamo parlato di tutti gli strati che formano questa sfera, li abbiamo descritti all incirca. Adesso parliamo del Sole! Dicono gli

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo.

In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo. In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie 1

Dettagli

- 1 reference coded [2,49% Coverage]

<Documents\bo_min_13_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [2,49% Coverage] - 1 reference coded [2,49% Coverage] Reference 1-2,49% Coverage sicuramente è cambiato il mondo. Perché è una cosa che si vede anche nei grandi fabbricati dove vivono

Dettagli

Prima che la storia cominci

Prima che la storia cominci 1 Prima che la storia cominci Non so da dove sia scaturita questa mia voglia di scrivere storie. So che mi piace ascoltare le narrazioni degli altri e poi ripensare quelle storie fra me e me, agitarle,

Dettagli

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A Periodico della classe IV A Scuola elementare A. Sabin Anno Scolastico 2011/2012 INDICE 1. Presentazione: perché un giornalino 2. Cosa succede a scuola: elezioni del consiglio dei ragazzi 3. Scrittori

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri.

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri. 6 LEZIONE: Algoritmi Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10-25 Minuti (a seconda che tu abbia dei Tangram disponibili o debba tagliarli a mano) Obiettivo Principale: Spiegare come

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

LA PIANTA MAGICA. Dai 7 anni

LA PIANTA MAGICA. Dai 7 anni PIANO DI L ETTURA LA PIANTA MAGICA ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Orecchia Serie Azzurra n 81 Pagine: 87 Codice: 978-88-384-3564-2 Anno di pubblicazione: 2006 Dai 7 anni L AUTRICE Erminia Dell

Dettagli

INDICE PROGRAMMA CORSO

INDICE PROGRAMMA CORSO INDICE PROGRAMMA CORSO PRIMA LEZIONE: Componenti di un computer: Hardware, Software e caratteristiche delle periferiche. SECONDA LEZIONE: Elementi principali dello schermo di Windows: Desktop, Icone, Mouse,

Dettagli

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa Etichetta identificativa TIMSS & PIRLS 2011 Field Test Questionario studenti Classe quarta primaria Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione via Borromini,

Dettagli

ENERGIE RINNOVABILI LE MAGNIFICHE STORIE DEL DOTTOR ENERGIX. www.ecogiocando.it MESSAGGI ECOLOGICI PER I PIU' PICCOLI. Una favola scritta da Maura

ENERGIE RINNOVABILI LE MAGNIFICHE STORIE DEL DOTTOR ENERGIX. www.ecogiocando.it MESSAGGI ECOLOGICI PER I PIU' PICCOLI. Una favola scritta da Maura ENERGIE RINNOVABILI LE MAGNIFICHE STORIE DEL DOTTOR ENERGIX Una favola scritta da Maura Cari bambini, dovete sapere che il Dottor ENERGIX è un simpatico scienziato dall aria un po stralunata, sempre alle

Dettagli

Il nuovo modo di vivere la tua casa

Il nuovo modo di vivere la tua casa Il nuovo modo di vivere la tua casa Risparmio energetico, sicurezza e comfort con un budget piccolo piccolo! Temperatura Energia Luci e prese Automazione Sicurezza www.ecodhome.com Wireless home automation

Dettagli

IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI.

IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI. IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI. 2 IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI La lotta ai cambiamenti climatici prevede che tutti i cittadini europei

Dettagli

Piccole Sorprese. La scatola delle emozioni. Il primo cofanetto regalo dedicato solo ai bambini da 0 a 10 anni

Piccole Sorprese. La scatola delle emozioni. Il primo cofanetto regalo dedicato solo ai bambini da 0 a 10 anni Piccole Sorprese La scatola delle emozioni Il primo cofanetto regalo dedicato solo ai bambini da 0 a 10 anni L idea Quando si parla di bambini il più bel dono è ricevere un loro sorriso. E il regalo che

Dettagli

LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci

LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci FUORI CAMPO Luca Richelli insegna informatica musicale al conservatorio di Verona. E siccome di informatica ci capisce, quando a fine corso ha dovuto fare la

Dettagli

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate!

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Il Consiglio d'europa è un'organizzazione internazionale con 47 paesi membri. La sua attività coinvolge 150 milioni

Dettagli

IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI

IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI - - diario di bordo - classi seconde 27 febbraio 2012 La ciurma della danza Oggi è il primo giorno della settimana interculturale e chissà cosa sta facendo il gruppo del ballo;

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana il piacere di muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana Muoviti per la salute Scienziati, medici ed esperti di problemi legati all età anziana

Dettagli

ARGOMENTI E PAGINE. Presentazione di Leo pag. 1. La TASTIERA pag. 2. Le LETTERE sulla tastiera pag. 3. I NUMERI sulla tastiera pag.

ARGOMENTI E PAGINE. Presentazione di Leo pag. 1. La TASTIERA pag. 2. Le LETTERE sulla tastiera pag. 3. I NUMERI sulla tastiera pag. ARGOMENTI E PAGINE Presentazione di Leo pag. 1 La TASTIERA pag. 2 Le LETTERE sulla tastiera pag. 3 I NUMERI sulla tastiera pag. 4 Il TASTIERINO NUMERICO pag. 5 La BARRA SPAZIATRICE pag. 6 I tasti che cancellano

Dettagli

Festa dell elettricità CONCORSO DI DISEGNO PER RAGAZZI - ANNO SCOLASTICO 2006-2007

Festa dell elettricità CONCORSO DI DISEGNO PER RAGAZZI - ANNO SCOLASTICO 2006-2007 Festa dell elettricità CONCORSO DI DISEGNO PER RAGAZZI - ANNO SCOLASTICO 2006-2007 Organizzato da Acquirente Unico Spa Il percorso dell elettricità L'elettricità è indispensabile per la nostra vita. Dobbiamo

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

MILANO .01SUNRISEBIKERIDE OFFICIAL MAG.2015 .MAGGIO 2015. sunrisebikeride.it. in collaborazione con: Organizzato da:

MILANO .01SUNRISEBIKERIDE OFFICIAL MAG.2015 .MAGGIO 2015. sunrisebikeride.it. in collaborazione con: Organizzato da: in collaborazione con:.01 OFFICIAL MAG.2015 Organizzato da:.maggio 2015 con il patrocinio del Comune di Milano 2015 1 QUESTA È LA VOSTRA CITTÀ 2 3 24 MAGGIO 2015 OFFICIAL MAG. N.O1 - MAGGIO 2O14 Grafica

Dettagli

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone.

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone. La nuova adozione a distanza della Scuola Secondaria di Primo Grado di Merone. Riflessione sull Associazione S.O.S. INDIA CHIAMA L' India è un' enorme nazione, suddivisa in tante regioni (circa 22) ed

Dettagli

L INDUSTRIA E I SERVIZI

L INDUSTRIA E I SERVIZI VOLUME 2 CAPITOLO 3 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE L INDUSTRIA E I SERVIZI 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: economia... industria... fabbrica...

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

La soluzione intelligente per gestire la vostra flotta taxi

La soluzione intelligente per gestire la vostra flotta taxi La soluzione intelligente per gestire la vostra flotta taxi Dite addio ai vostri vecchi terminali di bordo, alle ore passate vicino alle colonnine in attesa di una chiamata, alle polemiche con i colleghi

Dettagli

IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI. Corso di formazione sulla raccolta differenziata

IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI. Corso di formazione sulla raccolta differenziata IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI Corso di formazione sulla raccolta differenziata I rifiuti: un problema? Sono tanti Ogni italiano (neonati compresi) produce in media 532 Kg di rifiuti all anno

Dettagli

Prot. 0004217/ep Brivio, 15/03/2013. Oggetto: PROMUOVERE LA SOSTENIBILITA ENERGETICA NEL COMUNE DI BRIVIO

Prot. 0004217/ep Brivio, 15/03/2013. Oggetto: PROMUOVERE LA SOSTENIBILITA ENERGETICA NEL COMUNE DI BRIVIO Prot. 0004217/ep Brivio, 15/03/2013 Gentile famiglia Oggetto: PROMUOVERE LA SOSTENIBILITA ENERGETICA NEL COMUNE DI BRIVIO Il Comune di Brivio ha sottoscritto il Patto dei Sindaci, iniziativa Europea nata

Dettagli

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati).

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). HEY! SONO QUI! (Ovvero come cerco l attenzione). Farsi notare su internet può essere il tuo modo di esprimerti. Essere apprezzati dagli altri è così

Dettagli