Riferimenti Normativi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Riferimenti Normativi"

Transcript

1

2 Riferimenti Normativi Regolamento adottato dal Consiglio Nazionale dell Ordine dei Periti Industriali e dei Periti Industriali laureati, pubblicato sul bollettino ufficiale del Ministero della Giustizia in data 31 dicembre 2013, secondo quanto previsto dall art. 7, comma 3 del DPR 7 agosto 2012 n. 137, recante riforma degli ordinamenti professionali. Revisione approvata il 27 maggio 2016 pubblicata in data BOLLETTINO UFFICIALE DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA N.13 2

3 Riferimenti Normativi Linee guida del 21/07/2016 sulla Formazione Continua elaborate dal CNPI Le linee guida disciplinano quanto previsto nel regolamento per la Formazione Continua adottato in data 24 gennaio 2013 dal Consiglio Nazionale dell Ordine dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati ed approvato dal Ministro della Giustizia in data 31/12/2013, ulteriormente modificato con delibera del 27/05/2016 del CNPI e successivamente pubblicato sul Bollettino n.13 del 15 luglio

4 Il regolamento disciplina: a) le modalità e le condizioni per l assolvimento dell obbligo di aggiornamento da parte degli iscritti e per la gestione e l organizzazione dell attività di aggiornamento a cura degli organismi territoriali dell ordine, delle associazioni professionali e dei soggetti autorizzati; b) i requisiti minimi, uniformi su tutto il territorio nazionale, dei corsi di aggiornamento; c) il valore del credito formativo professionale quale unità di misura della formazione continua. 4

5 Natura e caratteristiche della Formazione continua La formazione continua è un obbligo deontologico e di legge per il professionista e di conseguenza è sottoposta a tutto quanto previsto dal codice deontologico e dalle leggi in vigore, fermo restando il compito di verifica ed avviso, da parte dell OT. Si configura come un percorso contenente azioni finalizzate all adeguamento e allo sviluppo delle conoscenze e competenze professionali, in connessione con l innovazione tecnologica, scientifica, organizzativa e sociale e in relazione ai mutamenti del mondo del lavoro. 5

6 Funzioni e compiti del CNPI, degli O.T. e degli iscritti Il CNPI: A) predispone linee guida finalizzate all assolvimento dell obbligo di aggiornamento da parte degli iscritti ed alla gestione e organizzazione dell attività di aggiornamento a cura degli OT, delle associazioni professionali e dei soggetti autorizzati ed effettua attività di monitoraggio al fine di garantire uniformità e standard qualitativo; svolge azione di monitoraggio anche sulle attività sviluppate attraverso l istituto della convenzione; 6

7 Il CNPI: B) stipula convenzioni con le università e con altri ordini per stabilire regole comuni di riconoscimento reciproco dei crediti formativi professionali e universitari a norma dell art.7 comma 4 del DPR n.137/2012; C) attribuisce i CFP per le attività formative svolte in proprio e dagli enti autorizzati; D) tiene il RNFC costituito dall insieme dei RFC. 7

8 GLI ORGANISMI TERRITORIALI: A) organizzano le attività di formazione continua nel rispetto di quanto previsto al successivo art.5 ; B) vigilano sulla regolarità delle attività formative nelle aree territoriali di propria competenza; C) attribuiscono i CFP relativamente alle attività di formazione, svolte in proprio ed in convenzione; 8

9 GLI ORGANISMI TERRITORIALI: D) registrano,quando non registrato automaticamente, i CFP acquisiti dall iscritto sia per attività formative organizzate dall OT, sia per attività formative organizzate dal CNPI, sia per attività formative degli Enti autorizzati, e per le altre attività formative riconosciute. E) provvedono all aggiornamento del profilo professionale di ciascun iscritto, segnalando al Consiglio di Disciplina l eventuale inosservanza dell obbligo di formazione continua quinquennale. 9

10 L ISCRITTO: A) Provvede alla gestione delle iscrizioni ai vari eventi formativi (corsi-seminari etc) tramite albounico o altro sistema messo a disposizione; B) Trasmette al Collegio di appartenenza l evidenza di corsi e/o altri eventi tenuti da altri Collegi Provinciali e/o da altri Ordini Professionali non gestiti automaticamente tramite albo unico C) Controlla la propria sezione CFP su albounico e segnala all OT eventuali anomalie riscontrate 10

11 Eventi riconosciuti per la formazione continua Sono valutati, ai fini del conseguimento di CFP, sia eventi di formazione diretta, sia eventi di formazione indiretta, purché realizzati nell ambito dei contenuti e delle caratteristiche dell attività professionale, e attinenti la formazione culturale linguistica, economica organizzativa e giuridica, e riconosciuti nel sistema di formazione continua dell ordine, finalizzati all adeguamento ed allo sviluppo delle conoscenze, delle competenze e dell aggiornamento tecnico-professionale. 11

12 Rientrano nella formazione diretta: a) la formazione formale b) l apprendimento informale; c) l apprendimento in servizio; Rientrano nella formazione indiretta: a) l apprendimento informale; b) la docenza di attività formative (corsi, seminari, convegni, etc.); c) l attività di relatore/formatore in eventi di formazione diretta; 12

13 Rientrano nella formazione indiretta: d) la redazione e pubblicazione di libri, di contributi ed articoli; e) la partecipazione ai lavori di organismi di rappresentanza della categoria quali: gruppi di lavoro, commissioni di studio, ecc.; f) la partecipazione ad organismi nazionali e/o internazionali; g) la formazione svolta a favore di praticanti e/o tirocinanti universitari nell ambito della propria attività; 13

14 Rientrano nella formazione indiretta: Gli eventi organizzati dai datori di lavoro delle aziende nell ambito della formazione in servizio da parte del professionista danno luogo al riconoscimento dei CFP anche in assenza di autorizzazione o convenzione. NOTA: Gli eventi indicati in precedenza hanno valore anche se effettuati all estero. La documentazione relativa a tali eventi deve essere prodotta in lingua italiana. 14

15 Formazione a distanza (FaD) Gli eventi che costituiscono il percorso formativo della formazione continua del professionista possono essere partecipati anche a distanza, secondo le direttive delle linee guida emanate dal CNPI. Per poter dare luogo al riconoscimento dei CFP le iniziative di FaD devono prevedere, oltre ai consueti livelli di qualità e professionalità come per ogni altra iniziativa, anche la verificabilità della effettiva partecipazione con l utilizzo di una piattaforma applicativa Learning Management System LMS). 15

16 IMPEGNO FORMATIVO Il perito industriale deve garantire un impegno formativo all interno dell arco temporale, stabilito in 5 anni, tale da acquisire complessivamente 120 CFP. Il primo ciclo di formazione, iniziato il 01/01/2014 terminerà il 31/12/2018 L impegno formativo può essere interrotto per esenzione temporanea. La riduzione del numero dei crediti da conseguire sarà calcolata pro-mese. 16

17 L interruzione temporale dell obbligo formativo per esenzione può essere concessa per: A. gravidanza e/o maternità/paternità fino a tre anni di età del figlio; B. per grave malattia e/o intervento chirurgico; C. per interruzione dell attività professionale per almeno 4 (quattro) mesi consecutivi, opportunamente documentata, a qualunque titolo dovuta, compresi i casi di forza maggiore. D. per gravi e documentati motivi diversi da quelli sopra indicati. 17

18 NOTA BENE: Per coloro che certificano il non esercizio della professione viene autorizzata, su richiesta dell interessato, la riduzione dei crediti da conseguire e comunque dovrà essere garantito un impegno formativo nell arco temporale di 5 anni, tale da acquisire complessivamente 40 CFP. Il professionista in attività che abbia superato il 65 anno di età dovrà garantire un impegno formativo, nell arco temporale di 5 anni, tale da acquisire complessivamente 40 CFP. 18

19 ALTRI CASI PARTICOLARI L esonero dall obbligo dell impegno formativo può essere stabilito dall OT su richiesta del professionista, se iscritto all albo di più ordini professionali, che scelga di osservare l obbligo imposto da un ordine professionale diverso; Per i nuovi iscritti all albo l obbligo formativo annuale decorre dal primo gennaio dell anno successivo a quello d iscrizione. Tale previsione non è applicabile in caso di cancellazione e successiva reiscrizione. 19

20 ATTRIBUZIONE E ASSEGNAZIONE DEI CREDITI 1. Si attribuisce il valore base di 1 credito ad ogni ora di attività formativa, nei limiti di quanto stabilito di seguito. 2. L iscritto deve acquisire almeno 3 CFP annui (15 CFP nel quinquennio) in attività formative riguardanti l etica, la deontologia, la previdenza etc 3. Per la formazione abilitante è attribuito 1 CFP per ogni ora di formazione svolta. Per i corsi abilitanti di durata superiore a 80 ore sono attribuiti massimo 80 crediti. 4. Per l apprendimento in servizio sono attribuiti dall OT i CFP in base ai criteri delle linee guida, sulla base della documentazione prodotta dall iscritto. 20

21 ATTRIBUZIONE E ASSEGNAZIONE DEI CREDITI 5. Per l apprendimento informale sono attribuiti dall OT i CFP in base ai criteri delle linee guida, sulla base della documentazione prodotta dall iscritto fino ad un massimo di 75 CFP nel quinquennio (valido per anni ) 6. Per docenza, di attività formative sono attribuiti 2 CFP per ogni ora di docenza e può essere assegnato un massimo di 50 CFP nel quinquennio 7. Per l attività di relatore in convegni possono essere assegnati fino a 3 CFP per evento, con un massimo di 50 CFP nel quinquennio 21

22 ATTRIBUZIONE E ASSEGNAZIONE DEI CREDITI 8. Per la redazione e pubblicazione di libri inerenti i contenuti professionali, possono essere assegnati fino ad un massimo di 50 CFP nel quinquennio. 9. Per la partecipazione ai lavori di organismi di rappresentanza della Categoria possono essere assegnati fino a 3 CFP ad incarico con un massimodi 50 CFP nel quinquennio. 10.Per la partecipazione ad organismi di normazione (es. CEI UNI CTI ecc.) possono essere assegnati fino a 35 CFP nel quinquennio. 22

23 ATTRIBUZIONE E ASSEGNAZIONE DEI CREDITI 11.Per la formazione svolta in qualità di professionista affidatario a favore di praticanti, di durata non inferiore a sei mesi, possono essere assegnati massimo 50 CFP nel quinquennio 12.La certificazione della competenza consente l assegnazione da parte dell OT dei CFP in base ai criteri delle presenti linee guida, sulla base della documentazione prodotta dall iscritto fino ad un massimo di 75 CFP nel quinquennio. 13.Il surplus di CFP conseguiti nei periodi di riferimento possono essere assegnati all anno successivo e/o al quinquennio successivo. 23

24 USO PIATTAFORMA ALBO UNICO 24

25 - 1 ACCESSO UTENTE CENSITO 25

26 - 1 ACCESSO UTENTE CENSITO 26

27 - 1 ACCESSO UTENTE CENSITO 27

28 - ACCESSO ORDINARIO Login e Password 28

29 SEZIONE DATI ANAGRAFICI DATI ANAGRAFICI Form grigi Dati non modificabili dall iscritto Accesso in sola lettura 29

30 SEZIONE DATI PROFESSIONALI-RECAPITI DATI PROFESSIONALI - RECAPITI Form grigi Dati non modificabili dall iscritto Accesso in sola lettura Dati non modificabili dall iscritto Accesso in sola lettura 30

31 RICHIESTE AL COLLEGIO RICHIESTE AL COLLEGIO 31

32 RICHIESTE AL COLLEGIO RICHIESTA TRASFERIMENTO 32

33 RICHIESTE AL COLLEGIO RICHIESTA TRASFERIMENTO 33

34 RICHIESTE AL COLLEGIO UNA VOLTA COMPILATI TUTTI I DATI PREMERE SALVA PER CONFERMARE E INVIARE LA RICHIESTA 34

35 RICHIESTE AL COLLEGIO VARIAZIONE ANAGRAFICA 35

36 RICHIESTE AL COLLEGIO RECAPITI NUOVO RECAPITO 36

37 RICHIESTE AL COLLEGIO 3) SALVA PER CONFERMARE E INVIARE LA RICHIESTA 1) TIPO RECAPITO 2) DATI RECAPITO 37

38 RICHIESTE AL COLLEGIO RECAPITI MODIFICA RECAPITO ESISTENTE 38

39 RICHIESTE AL COLLEGIO 2) SALVA PER CONFERMARE E INVIARE LA RICHIESTA 1) MODIFICARE IL RECAPITO SELEZIONATO 39

40 RICHIESTE AL COLLEGIO VARIAZIONE PEC 40

41 RICHIESTE AL COLLEGIO MODIFICAI RECAPITO 41

42 RICHIESTE AL COLLEGIO 2) SALVA PER CONFERMARE E INVIARE LA RICHIESTA 1) MODIFICARE IL RECAPITO SELEZIONATO 42

43 AUTOCERTIFICAZIONE FORMAZIONE CONTINUA AUTOCERTIFICAZIONE FORMAZIONE CONTINUA 43

44 AUTOCERTIFICAZIONE FORMAZIONE CONTINUA SELEZIONARE IL MODELLO PERTINENTE 44

45 AUTOCERTIFICAZIONE FORMAZIONE CONTINUA 45

46 AUTOCERTIFICAZIONE FORMAZIONE CONTINUA 46

47 AUTOCERTIFICAZIONE FORMAZIONE CONTINUA ATTIVITA PROFESSIONALI SVOLTE 47

48 AUTOCERTIFICAZIONE FORMAZIONE CONTINUA ATTIVITA NON COMPUTATE IN ALTRA SEDE!! 48

49 AUTOCERTIFICAZIONE FORMAZIONE CONTINUA 1 Ora di aggiornamento = 1 CFP MASSIMO 75 CFP NEL QUINQUENNIO MASSIMO 15 CFP / ANNO ( ) 49

50 AUTOCERTIFICAZIONE FORMAZIONE CONTINUA 2) SALVA PER CONFERMARE E INVIARE LA RICHIESTA 50

51 ISCRIZIONE AD UN CORSO PUBBLICATO SU ALBOUNICO SELEZIONARE IL CORSO INTERESSATO 51

52 ISCRIZIONE AD UN CORSO PUBBLICATO SU ALBOUNICO SELEZIONARE PER LA PREISCRIZIONE SCARICARE LA BROCHURE SE PRESENTE 52

53 CONTROLLO SEZIONE CREDITI FORMATIVI I TUOI DATI CFP 53

54 CONTROLLO SEZIONE CREDITI FORMATIVI POSSIBILITA DI ESPORTARE UN ELENCO EXCEL 54

55 CONTROLLO SEZIONE CREDITI FORMATIVI TOTALIZZATORE CREDITI 55

56 CONTROLLO SEZIONE CREDITI FORMATIVI RIEPILOGO 56

57 SCARICARE ATTESTATI DI PARTECIPAZIONE

58 SCARICARE ATTESTATI DI PARTECIPAZIONE 58

59 59

60 CORSI / CONVEGNI / SEMINARI IN PROGRAMMA ORGANIZZATI DAL COLLEGIO DI SONDRIO ANNI (DATE ANCORA IN FASE DI DEFINIZIONE) CONVEGNI PROGETTARE CASE IN LEGNO E MOBILITY LA NUOVA ERA DELLA MOBILITA SOSTENIBILE L EVOLUZIONE DIGITALE DELLA DISTRIBUZIONE ELETTRICA IMPRESA 4.0 L ILLUMINAZIONE D EMERGENZA CON RIFERIMENTO AL NUOVO CODICE DI PREVENZIONE INCENDI PROGETTAZIONE EVOLUTA DEGLI IMPIANTI DI SCARICO NEGLI EDIFICI 60

61 CORSI / CONVEGNI / SEMINARI IN PROGRAMMA ORGANIZZATI DAL COLLEGIO DI SONDRIO ANNI (DATE ANCORA IN FASE DI DEFINIZIONE) CORSI /SEMINARI IN MATERIA DI PREVENZIONE INCENDI VALIDI ANCHE PER MANTENIMENTO EX 818 D.M. 9/8/2016 RTV V.5 attività turistico ricettive -Arch. TARABINI D.M. 22/11/2017 regola tecnica distributori contenitori carburanti -Ing. BIFFARELLA Metodo di verifica della resistenza al fuoco e certificazioni di corredo -IngPONTICELLI Misure safety per manifestazioni e locali di pubblico spettacolo -Arch. TARABINI D.M. 07/08/2017 RTV V.7 attività scolastiche -Ing. p.i. FELICIONI 61

62 CONVENZIONE COLLEGIO DI SONDRIO BETA FORMAZIONE 62

63 CONVENZIONE COLLEGIO DI SONDRIO BETA FORMAZIONE Abbiamo il piacere di presentare un opportunità in tema di Formazione Continua accreditata: Al prezzo convenzionato di 108,00 + iva anziché 144,00 + iva sarà possibile accedere liberamente alla piattaforma senza alcuna limitazione per 12 mesi; la quota di 108,00 + iva comprende (senza alcun altro costo aggiuntivo): - La fruizione di tutti i corsi in programma (tutti, non cadauno) - Attivazione automatica dei nuovi corsi prodotti durante i 12 mesi; - Esame finale in aula (ove previsto); - Invio dell attestato di frequenza in formato digitale; - Riconoscimento dei CFP; come fare per aderire: Compilare il modulo Adesione alla Formazione Continua, allegare copia della ricevuta di pagamento, infine inviare il tutto all indirizzo Entro 48h dal saldo si ricevono le credenziali di accesso al servizio. 63

64 CONVENZIONE COLLEGIO DI SONDRIO BETA FORMAZIONE Codice convenzione Dati da compilare 64

65 CONVENZIONE COLLEGIO DI SONDRIO BETA FORMAZIONE!!! Elenco corsi: 65

66 CONVENZIONE COLLEGIO DI SONDRIO BETA FORMAZIONE Elenco corsi: 66

67 CONVENZIONE COLLEGIO DI SONDRIO BETA FORMAZIONE Elenco corsi: 67

68 CONVENZIONE COLLEGIO DI SONDRIO BETA FORMAZIONE Elenco corsi: 68

69 NUOVA FUNZIONE SUL SITO CALENDARIO CORSI 69

70 70