SPESE SANITARIE. PRINCIPIO GENERALE (circ. 25/97):

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SPESE SANITARIE. PRINCIPIO GENERALE (circ. 25/97):"

Transcript

1 Spese mediche

2 SPESE SANITARIE PRINCIPIO GENERALE (circ. 25/97): per quanto riguarda le spese per le quali può risultare dubbio l'inquadramento tra quelle sanitarie è necessario fare riferimento ai provvedimenti del Ministero della salute che contengono l'elenco delle specialità farmaceutiche, delle prestazioni specialistiche, delle protesi (DM 332/99 circ. 17/06, pannoloni, risoluz. 11/07 ausili antidecubito), etc.; le spese mediche danno diritto alla detrazione dall'imposta lorda a prescindere dal luogo o dal fine per il quale vengono effettuate.

3 Le spese mediche Le spese sostenute dal contribuente possono essere qualificate come Oneri detraibili Oneri deducibili Rigo E 25 solo portatori di handicap

4 Spese mediche per i disabili Ai fini della deduzione / detrazione d imposta sono considerati disabili oltre a coloro che hanno ottenuto il riconoscimento ai sensi della Legge 104/92, anche coloro che sono stati riconosciuti invalidi da altre commissioni mediche pubbliche incaricate ai fini del riconoscimento dell invalidità civile e di lavoro. Sono inclusi anche i grandi invalidi di guerra Possibile autocertificazione in dichiarazione

5 Il contribuente deve sostenere l onere nel proprio interesse salvo le eccezioni sotto elencate Le spese mediche (anche scontrini parlanti) e quella di assistenza specifica dei portatori di handicap sono deducibili se sostenute a favore di familiari ed anche se NON fiscalmente a carico (rigo E25) Deduzione per il soggetto che sostiene la spesa Le spese di assistenza specifica sostenute dai portatori di handicap sono, ad esempio, quelle relative: all assistenza infermieristica e riabilitativa; al personale con la qualifica di educatore professionale; NON QUELLE CHIRURGICHE, PER PRESTAZIONI SPECIALISTICHE, PROTESI DENTARIE (RIGO E 1)

6 Due tipologie di spese nell interesse del disabile Esempio: Madre disabile non fiscalmente a carico e spesa sostenuta dal figlio. euro 4.800,00 per retta di ricovero di cui 1.560,00 trattamenti di fisioterapia (assistenza specifica); euro 920,00 spese dentistiche Euro 3.240,00 (euro 4.800,00 euro 1.560,00) mai detraibili/deducibili Se la madre fosse stata fiscalmente a carico euro 920,00 al rigo E 1, colonna 2

7 Spese mediche per i disabili / spese non autosufficienti In caso di ricovero del disabile in un istituto di assistenza, è deducibile solo la parte di spesa riguardante le spese mediche e di assistenza specifica che quindi devono essere dettagliate in fattura e scorporate dagli altri costi (rette di ricovero, spese telefoniche, costi vari di segreteria). In caso di ricovero in fattura: Spese assistenza medica specifica Euro 2.560,00 Spese per gli addetti all assistenza personale Euro 4.000,00 Retta di ricovero Euro 9.000,00

8 Quadro E spese sanitarie Oneri e spese Rigo E1 colonna 2 Spese sanitarie Le spese sanitarie per le quali compete la detrazione d imposta nella misura del 19%, limitatamente all ammontare che eccede complessivamente euro 129,11, sono quelle sostenute per: A. Prestazioni rese da un medico generico (comprese quelle di medicina omeopatica); B. acquisto di medicinali (anche omeopatici); C. prestazioni specialistiche; D. analisi, indagini radioscopiche, ricerche e applicazioni, terapie; E. prestazioni chirurgiche; F. ricoveri per degenze e ricoveri collegati a interventi chirurgici; G. trapianto di organi; H. cure termali (escluse le spese di viaggio e soggiorno); I. acquisto o affitto di protesi sanitarie; J. acquisto o affitto di attrezzature sanitarie.

9 Risoluzione 256 del integratori nell ipotesi in cui si provveda all acquisto di integratori alimentari dietro prescrizione medica, non può essere ammessa la detrazione d imposta del 19 per cento Risoluzione 396 del parafarmaci Poiché nel caso di specie i prodotti acquistati dall istante non vengono qualificati come medicinali, ma come parafarmaci, si ha ragione di ritenere che non rientrino tra quelli per i quali si è ammessi a beneficiare della deduzione o della detrazione d imposta ai fini dell Irpef.

10 Quadro E spese sanitarie Rigo E1 colonna 2 Spese sanitarie la spesa deve essere certificata da fattura o da scontrino fiscale contenente la specificazione della natura, qualità e quantità dei beni e l indicazione del codice fiscale del destinatario. Tipologia farmaco su scontrino violazione privacy

11 Quadro E spese sanitarie RISOLUZIONE NR. 10/E del 17/02/2010 PRECISAZIONI SU SCONTRINI CON DICITURE VARIE OMEOPATICO ; TICKET ; SOP e OTC ; Abbreviazioni MED. o F.CO Scontrini tutti detraibili in quanto soddisfano ugualmente l esigenza di individuare natura e qualità Per gli scontrini relativi ai ticket nessun obbligo di conservare prescrizione medica

12 Farmaci omeopatici Non sempre riportano il codice A0 per cui è indispensabile la dicitura farmaco omeopatico Lo stesso vale per le preparazioni galeniche, che la legge definisce comunque medicinali.

13 Risoluzione N. 253/e del 29 settembre 2009 In tema di DISPOSITIVI MEDICI Occorre aver riguardo agli specifici provvedimenti Ministero Salute Decreto ministeriale 20 febbraio 2007 In pratica la definizione che viene accolta di dispositivo medico (come tale detraibile) intende lo stesso come uno strumento, apparecchio, impianto, sostanza o altro prodotto utilizzato solo o con il software informatico per il suo corretto funzionamento e destinato ad essere impiegato a scopo: di diagnosi, prevenzione, controllo, terapia o attenuazione di una malattia, compensazione di una ferita o di handicap; di studio di studio, sostituzione o modifica dell'anatomia o di un processo fisiologico; di intervento sul concepimento, il quale prodotto non eserciti l'azione principale.

14 I costi occulti Spese mediche: dispositivi medici Circ. 19/12 Il soggetto che vende il dispositivo medico può assumere su di sé l onere di individuare i prodotti che danno diritto alla detrazione integrando le indicazioni da riportare sullo scontrino fiscale/fattura con la dicitura prodotto con marcatura CE, con l'indicazione del numero della direttiva comunitaria di riferimento per i dispositivi medici diversi da quelli di uso comune elencati in allegato alla citata circolare n. 20/E del Il contribuente, in possesso del documento di spesa con le suddette indicazioni, non deve conservare anche la documentazione comprovante la conformità alle direttive europee del dispositivo medico acquistato.

15 Occhiali Nel caso in cui gli occhiali da vista siano stati acquistati da un ottico abilitato ad intrattenere rapporti diretti con il cliente, la spesa deve essere documentata da fattura o scontrino fiscale parlante e da una attestazione dell ottico dalla quale risulti che l acquisto dell occhiale è necessario a sopperire una patologia della vista. Circ. n. 55 del 14 giugno 2001 Circ. n. 95 del 12 maggio 2000 Possibile anche l attestazione della necessità da parte del contribuente

16 IN CASO DI RIMBORSO, SONO DETRAIBILI LE SPESE MEDICHE: Rimborsate per effetto di assicurazioni sanitarie; Rimborsate da enti e casse con finalità assistenziale per la quota proporzionale alla parte di contributi che ha concorso a formare il reddito di lavoro dipendente Non sono detraibili le spese sanitarie sostenute e che hanno dato luogo ad un rimborso da parte di terzi: Ad esempio le spese risarcite dal danneggiante o da altri per suo conto a seguito di incidente stradale.

17 Contributi versati ad enti e casse aventi fini assistenziali Non sono detraibili le spese sanitarie a fronte di contributi per assistenza sanitaria versati ad enti o casse aventi esclusivamente fine assistenziale dal datore di lavoro o dal dipendente, in conformità a disposizioni di contratto o di accordo aziendale che, fino all importo di 3.615,20 Euro non hanno concorso a formare il reddito di lavoro dipendente. CUD 2013

18 Contributi versati ad enti e casse aventi fini assistenziali euro 2.000,00 (non rimborsate) oltre ad euro 2.216,00 (dalla formula)

19 SPESE SANITARIE PER PORTATORI DI HANDICAP Detrazione su intero importo della spesa no franchigia Handicap ex legge 104/92 altre comm.ni invalidi di guerra Spese accompagna mento Spese deambulazione Spese locomozione Spese sollevamento Sussidi informatici

20 Mezzi necessari alla locomozione soggetti portatori di handicap (1) DETRAZIONE SU SPESA MAX = ,99 EURO INCLUSA LA MANUTENZIONE STRAORDINARIA MOTOVEICOLI AUTOVEICOLI ADATTATI PER LE RIDOTTE CAPACITÀ MOTORIE AUTOVEICOLI NON ADATTATI SE: NON VEDENTI SORDOMUTI HANDICAP PSICHICO HANDICAP MENTALE PLURIAMPUTAZIONI GRAVE LIMITAZIONE

21 Mezzi necessari alla locomozione soggetti portatori di handicap (2): rateazione 2 modalità di fruizione della detrazione: 1. tutta nell anno di sostenimento della spesa 2. possibilità rateazione in 4 quote annuali di pari importo Regola Generale PER 1 SOLO VEICOLO 1 VOLTA IN 4 ANNI Eccezione VEICOLO CANCELLATO DA P.R.A. VEICOLO RUBATO E NON RITROVATO

22 I costi occulti Acquisto veicolo: decesso contribuente e recupero rate residue Circ. 19/12 Finalità della ripartizione della detrazione è, ovviamente, quella di consentire al contribuente, con problemi di capienza di imposta, di poter beneficiare interamente dell agevolazione fiscale riconosciuta a fronte di un onere già sostenuto ed effettivamente rimasto a carico. Ciò considerato, in relazione all ipotesi in esame, si ritiene che l erede, tenuto alla presentazione della dichiarazione dei redditi del deceduto, nel compilare il relativo modello UNICO, possa portare in detrazione in un unica soluzione la terza e la quarta rata, indicando la somma delle due rate residue, senza compilare la casella relativa al numero della rata.

23 Mezzi necessari alla locomozione di soggetti portatori di handicap risoluzione 4 del 2007 Sulla base del tenore letterale dell articolo 8 della legge n. 449 del 1997, l agenzia delle entrate ha negato la possibilità di detrazione nel caso in cui il veicolo non è intestato al disabile o a colui che lo ha fiscalmente a carico. Pertanto, ai fini della detrazione, è necessario che il veicolo risulti quantomeno intestato al genitore che ha fiscalmente a carico il disabile.

24 SPESE PER PATOLOGIE ESENTI Patologie esenti vd. DM 329 del 1999 DETRAZIONE DEL 19% SPETTA A: AL SOGGETTO AFFETTO DA PATOLOGIA ESENTE FINO A CONCORRENZA DELL IRPEF LORDA (rigo E1, colonna 1) AL SUO FAMILIARE PER LA PARTE CHE NON TROVA CAPIENZA NELL IMPOSTA LORDA DEL SOGG. AFFETTO DALLA PATOLOGIA SU LIMITE MAX DI SPESA PARI A 6.197,48 EURO (rigo E1, colonna 2)

25 SPESE PATOLOGIE ESENTI: esempio Spese = Detrazione = Imposta lorda soggetto affetto = 700 Importo detraibile sogg. affetto = 700 Importo detraibile dal familiare = 440 Il familiare in dichiarazione indica l ammontare di spesa cui corrisponde la detrazione di 440 (X = 440/19%) = Circ. n. 55 del 2001 Il documento deve essere intestato al sogg. che ha sostenuto la spesa con indicazione del sogg. a favore del quale è stata sostenuta Se documento intestato al sogg. affetto da patologia indicazione spesa sostenuta dal familiare

26 Altri oneri detraibili

27 Spese istruzione detraibili le spese per la frequenza dei master universitari qualora, per durata e struttura d insegnamento, siano assimilabili a corsi universitari o di specializzazione, e sempre che siano gestiti da istituti universitari, pubblici o privati (Circolare , n. 101, risposta 8.2). Per i master gestiti da università private, la detrazione spetta per un importo non superiore a quello stabilito per tasse e contributi versati per le analoghe prestazioni rese da istituti statali italiani. le spese sostenute per la frequenza di corsi universitari di specializzazione presso università statali riconosciuti in base all ordinamento universitario (Circolare n. 7, paragrafo 12.8). le spese per corsi di perfezionamento (Circolare n. 122, paragrafo ). Le spese di un corso telematico (risoluzione n. 6 del 2007) le spese per l iscrizione al corso di dottorato di ricerca (Risoluzione 17 febbraio 2010 n. 11). Il D.M. n. 270/2004, legge 210/1998 specifica che il dottorato di ricerca rappresenta un titolo conseguito a seguito di uno specifico corso previsto dall ordinamento per consentire ai laureati di acquisire un grado di preparazione necessaria per svolgere l attività di ricerca di alta qualificazione.

28 La detrazione spetta : Spese istruzione detraibili per la frequenza del corso SSIS, scuola di specializzazione per l insegnamento secondario, trattandosi di un corso di istruzione secondaria (risoluzione n. 77 del 2008); per il contributo versato per poter partecipare alla prova di preselezione, eventualmente prevista dalla facoltà alla quale lo studente intende iscriversi, che costituisce una condizione indispensabile per l'accesso a corsi di istruzione universitaria (risoluzione n. 87 del 2008).

29 Spese istruzione detraibili Risposta circolare nr. 18/E del 2009 In assenza di ISEEU, la misura massima delle tasse stabilita dall università pubblica di riferimento, in relazione al corso frequentato dallo studente, costituisce il limite entro il quale è possibile calcolare la detrazione di cui all articolo 15, comma 1, lettera e), del TUIR nel caso di frequentazione di istituti privati

30 Spese funebri No zio

31 PREMI ASSICURAZIONE (fino al 31/12/2000) Premi detraibili ASSICURAZIONI SULLA VITA ASSICURAZIONI CONTRO GLI INFORTUNI Criteri per detrazione SOSTENUTE DIRETTAMENTE SOSTENUTE ANCHE PER UN FAMILIARE A CARICO Limite di spesa 1.291,41 EURO

32 PREMI ASSICURAZIONE (dal 1/01/2001) Premi detraibili RISCHIO DI MORTE INVALIDITA PERMANENTE NON INFERIORE AL 5% NON AUTOSUFF. NEL COMPIMENTO DEGLI ATTI DELLA VITA QUOTIDIANA Criteri per detrazione SOSTENUTE DIRETTAMENTE SOSTENUTE ANCHE PER UN FAMILIARE A CARICO Limite di spesa 1.291,41 EURO

33 Spese assicurazioni si detrae sempre nei limiti di euro. Esempio: 1) assicurazione contribuente = 1.000; 2) assicurazione figlio a carico = 500 euro; 3) SI DETRAE IL 19% DI 1.291

34 - Quadro E - spese intermediazione - Le spese sono detraibili per un importo massimo di 1.000,00, da ripartire, se l immobile è acquistato da più soggetti, in base alla percentuale di proprietà.

35 - Quadro E - spese intermediazione - CIRCOLARE N. 20 DEL 2011 Punto 5.8: modalità ripartizione per le spese di intermediazione. In funzione della quota di proprietà dell immobile. Pertanto: Se la fattura è intestata ad un solo proprietario, bisognerà integrare il documento con i dati dell altro; Se la fattura è cointestata a due soggetti ma uno solo è proprietario, bisognerà integrare il documento annotando che paga solo il proprietario Se la fattura è rivolta ad un soggetto non proprietario, non si detrae

36 - Quadro E - spese intermediazione - CIRCOLARE N. 19 DEL 2012 Il concetto di prima casa da prendere in considerazione è quello utilizzato ai fini della detrazione per i mutui. Dunque l immobile deve essere adibito ad abitazione principale entro la tempistica prevista per i mutui riferiti all acquisto dell abitazione, vale a dire entro un anno dall acquisto, salvo le particolari casistiche di deroghe (acquisto immobile locato o destinato alla ristrutturazione); Rileva la dimora abituale, che può anche divergere dalla residenza

37 PALESTRE - Quadro E palestre ed attività sportiva - trattasi di spese, per un importo non superiore a 210 euro. LIMITE PER CIASCUN RAGAZZO Risoluzione nr. 50/e del 25/02/2009 Spesa sostenuta entrambi i genitori importo di euro 210,00 da suddividere; Se due figli iscritti a pratiche sportive quietanze intestate solo ad un genitore limite doppio; Figlio A corso nuoto euro 320,00 annue; Figlio B iscrizione in palestra 219,00; TOTALE euro 539,00 DETRAIBILE euro 420,

38 PALESTRE - Quadro E palestre ed attività sportiva - trattasi di spese, per un importo non superiore a 210 euro. LIMITE PER CIASCUN RAGAZZO Risoluzione nr. 50/e del 25/02/2009 Euro 400,00 Figlio A Euro 400,00 Figlio B NO 200, ,00 per genitore Suddivisa tra i genitori (quietanze cointestate) Euro 210,00 limite complessivo riferito alla spesa complessivamente sostenuta dai genitori per ogni figlio

39 - Quadro E - canoni di locazione studenti - Spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede per contratti di locazione stipulati o rinnovati ai sensi della legge 9 dicembre 1998 n. 431 per canoni relativi ai contratti di ospitalità, nonché agli atti di assegnazione in godimento o locazione, stipulati con enti per il diritto allo studio, università, collegi universitari legalmente riconosciuti, enti senza fine di lucro e cooperative. importo spese euro (detrazione max 500 euro) l università deve essere ubicata in un Comune distante almeno 100 chilometri dal comune di residenza dello studente e comunque in una Provincia diversa

40 CANONI DI LOCAZIONE UNIVERSITARI No locazioni estere No sub contratto Chiarimenti

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 SOMMARIO EDITORIA FISCALE SEAC Servizio INFORMATIVA

Dettagli

730, Unico 2013 e Studi di settore

730, Unico 2013 e Studi di settore 730, Unico 2013 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 10 22.05.2013 Modello 730/2013: il quadro E, le spese mediche detraibili La compilazione del rigo E1 del 730/2013 Categoria: Dichiarazione

Dettagli

Elenco della documentazione da esibire per l elaborazione dei Modelli 730/2016 o UNICO 2016

Elenco della documentazione da esibire per l elaborazione dei Modelli 730/2016 o UNICO 2016 Elenco della documentazione da esibire per l elaborazione dei Modelli 730/2016 o UNICO 2016 1. Documenti di identità: copia documento di identità valido e della tessera sanitaria del dichiarante e del

Dettagli

Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE

Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE Prot. n. 19/2014 LA DOCUMENTAZIONE PER RISPARMIARE CON LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI (periodo di imposta 2013) In vista della scadenza per la presentazione della

Dettagli

Le principali deduzioni e detrazioni nel quadro RP

Le principali deduzioni e detrazioni nel quadro RP Focus di pratica professionale di Raffaella Vio Le principali deduzioni e detrazioni nel quadro RP I recenti chiarimenti forniti dall Agenzia delle Entrate con la C.M. n.20/e del 13 maggio 2011, in materia

Dettagli

L importo su cui calcolare la detrazione del 19% non potrà essere superiore a complessivi 1.291,14 euro anche nelle seguenti ipotesi:

L importo su cui calcolare la detrazione del 19% non potrà essere superiore a complessivi 1.291,14 euro anche nelle seguenti ipotesi: Premi di assicurazioni E12 In materia di contratti di assicurazione, per i quali spetta la detrazione Irpef del 19% del premio pagato fino ad un massimo di spesa di 1.291,14 euro, è necessario distinguere

Dettagli

Circolare Nr. 03/ 2012. Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del Modello Unico 2012 Redditi 2011.

Circolare Nr. 03/ 2012. Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del Modello Unico 2012 Redditi 2011. Noale, 07 Maggio 2012 Circolare ai Signori Clienti Loro Sedi Circolare Nr. 03/ 2012 MODELLO UNICO 2012 REDDITI 2011 Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730

Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730 Servizio Caf 730 Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730 INFORMATIVA N. 33 Prot. 4027 DATA 06.05.2005 Settore: Oggetto: Riferimenti: IMPOSTE SUI REDDITI Agevolazioni IRPEF per soggetti disabili e Modello

Dettagli

Agevolazioni sui veicoli

Agevolazioni sui veicoli Agevolazioni sui veicoli I soggetti portatori di handicap di cui all art. 3 della L.104/92 con ridotte o impedite capacità motorie permanenti, nonché, come ha inteso estendere l art. 30, comma 7, della

Dettagli

Risparmio energetico. Per le spese fatte dopo il 6 giugno 2013 per il risparmio energetico lo sgravio è del 65%, del 55% per quelle precedenti.

Risparmio energetico. Per le spese fatte dopo il 6 giugno 2013 per il risparmio energetico lo sgravio è del 65%, del 55% per quelle precedenti. Dichiarazione dei redditi, tutte le detrazioni 2014 Arrivano già in questi giorni i Cud, i moduli di Certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, e le certificazione dei compensi e delle provvigioni

Dettagli

In questo capitolo si analizzano e approfondiscono gli oneri e le spese per le quali il contribuente gode di particolari agevolazioni fiscali.

In questo capitolo si analizzano e approfondiscono gli oneri e le spese per le quali il contribuente gode di particolari agevolazioni fiscali. CAPITOLO SETTIMO INTRODUZIONE AGLI oneri e spese In questo capitolo si analizzano e approfondiscono gli oneri e le spese per le quali il contribuente gode di particolari agevolazioni fiscali. 1 premessa

Dettagli

Saluzzo, lì 05 aprile 2016 Egr. CLIENTE. Prot. n. 18/16/FISC

Saluzzo, lì 05 aprile 2016 Egr. CLIENTE. Prot. n. 18/16/FISC Saluzzo, lì 05 aprile 2016 Egr. CLIENTE Prot. n. 18/16/FISC LA DOCUMENTAZIONE PER RISPARMIARE CON LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI (periodo di imposta 2015) In vista della scadenza per la presentazione della

Dettagli

SPESE SANITARIE E AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI: DOMANDE E RISPOSTE

SPESE SANITARIE E AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI: DOMANDE E RISPOSTE SPESE SANITARIE E AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI: DOMANDE E RISPOSTE Acquisto di medicinali: Cosa deve indicare lo scontrino per poter usufruire delle agevolazioni fiscali legate all acquisto di farmaci?

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI www.ihrogno.it LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI Lovere 22 aprile 2009 1 DEFINIZIONI AGEVOLAZIONE. Per agevolazione fiscale si intende un trattamento preferenziale accordato dalla legge in determinati

Dettagli

DETRAZIONI 730/2014 LE 100 VOCI CHE FANNO RISPARMIARE. Antonella Donati

DETRAZIONI 730/2014 LE 100 VOCI CHE FANNO RISPARMIARE. Antonella Donati Antonella Donati DETRAZIONI 730/2014 LE 100 VOCI CHE FANNO RISPARMIARE ASSEGNI AL CONIUGE E AI FAMILIARI FIGLI A CARICO ADOZIONE DI MINORI ASILI NIDO ATTIVITÀ SPORTIVE ISTRUZIONE ACQUISTO E LOCAZIONE DI

Dettagli

730, Unico 2013 e Studi di settore

730, Unico 2013 e Studi di settore 730, Unico 2013 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 06 18.04.2014 Oneri detraibili al 19% Focus sugli oneri detraibili, analisi dei casi più ricorrenti ed errori frequenti Categoria: Dichiarazione

Dettagli

QUADRO E ONERI E SPESE

QUADRO E ONERI E SPESE QUADRO E ONERI E SPESE ASPETTI GENERALI Il Quadro E deve essere utilizzato per riportare alcune tipologie di spese, sostenute nel 2012, che danno diritto a detrazioni d imposta o deduzioni dal reddito.

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI MOD. 730/2015

DOCUMENTI NECESSARI MOD. 730/2015 DOCUMENTI NECESSARI MOD. 730/2015 La UILTEC Palermo rinnova la propria disponibilità a rendere ai propri iscritti il Servizio di Assistenza Fiscale per la compilazione del Modello 730 per l anno 2015.

Dettagli

oneri detraibili oneri deducibili

oneri detraibili oneri deducibili Infermieri e libera professione: un avventura possibile Como 5 novembre 2010 oneri detraibili oneri deducibili Ricavato dalle istruzioni ministeriali per il Modello UNICO 1 ONERI DETRAIBILI (19%) Permettono

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 SOMMARIO EDITORIA FISCALE SEAC Servizio INFORMATIVA

Dettagli

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico Pagina 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria per permettere la verifica della conformità dei dati esposti nella propria dichiarazione

Dettagli

FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE

FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE QUADRO C Modello di Certificazione Unica (ex CUD) Assegni periodici percepiti dal coniuge separato nel caso di sentenza di separazione (esclusi quelli destinati al mantenimento

Dettagli

Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE

Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE Mod. 730/2011 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria

Dettagli

Oneri deducibili e detraibili

Oneri deducibili e detraibili UNICO 2011 Oneri deducibili e detraibili A cura della dott.ssa Lucia Campana ONERI DEDUCIBILI e DETRAIBILI Oneri deducibili: sono le spese che ai sensi dell art.10 D.P.R. 917/86 (T.U. Imposte Dirette)

Dettagli

6. QUADRO RP ONERI E SPESE

6. QUADRO RP ONERI E SPESE 6. QUADRO RP ONERI E SPESE A che cosa serve il quadro Quali spese danno diritto alla detrazione Questo quadro serve per indicare gli importi di tutti gli oneri e le spese sostenute e per calcolare le relative

Dettagli

Documentazione per mod.730 2011 redditi 2010

Documentazione per mod.730 2011 redditi 2010 Documentazione per mod.730 2011 redditi 2010 Cosa portare per la compilazione: Eventuale indirizzo di posta elettronica. Eventuale numero di telefono cellulare. Eventuale numero di telefono fisso. Modello

Dettagli

L Agenzia delle Entrate chiarisce alcune problematiche IRPEF

L Agenzia delle Entrate chiarisce alcune problematiche IRPEF L Agenzia delle Entrate chiarisce alcune problematiche IRPEF a cura di Giancarlo Modolo L Agenzia delle Entrate analizza una serie di problematiche in materia di detrazioni IRPEF, quali quelli inerenti:

Dettagli

Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015

Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015 Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015 Cosa portare al Caf per la compilazione > Modello CUD 2015 redditi 2014 che il datore di lavoro o l Ente pensionistico consegnerà entro il 28 febbraio 2015.

Dettagli

SPESE MEDICHE, SANITARIE E SPECIALISTICHE

SPESE MEDICHE, SANITARIE E SPECIALISTICHE SPESE MEDICHE, SANITARIE E SPECIALISTICHE 1. Trasporto in Ambulanza D. Si puo' considerare una spesa medica specialistica il costo sostenuto per il trasporto in ambulanza? R. Non rientra tra le spese mediche

Dettagli

Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013

Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013 Roma, 11 aprile 2013 Prot. n. 210/2013 Circolare n. 57 A tutti i CRP e ai loro sportelli Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013 In allegato alla presente, pubblichiamo un

Dettagli

Esempio : consigliere comunale che ha percepito gettoni di presenza nell anno 2007 per euro 7.000

Esempio : consigliere comunale che ha percepito gettoni di presenza nell anno 2007 per euro 7.000 Esempio : consigliere comunale che ha percepito gettoni di presenza nell anno 2007 per euro 7.000 7.000,00 554,00 77,00 14,70 34,30 14,70 7.000 554 77 15 34 15 Esempio : Il contribuente percepisce gli

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 8/2012 OGGETTO: ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE - MODELLO UPF 2012 PER L ANNO

Dettagli

Capitolo Terzo 2.AGEVOLAZIONI IRPEF PER ALCUNE SPESE SANITARIE E PER I MEZZI D AUSILIO. Le medicine sono deducibili dal reddito complessivo

Capitolo Terzo 2.AGEVOLAZIONI IRPEF PER ALCUNE SPESE SANITARIE E PER I MEZZI D AUSILIO. Le medicine sono deducibili dal reddito complessivo LE ALTRE AGEVOLAZIONI Capitolo Terzo 1. LA MAGGIOR DETRAZIONE IRPEF PER I FIGLI PORTATORI DI HANDICAP Dal 1 gennaio 2007 le deduzioni per i familiari a carico sono state sostituite da detrazioni d imposta.

Dettagli

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA COGNOME NOME Singola Congiunta Documenti e Dati OBBLIGATORI 1) Modello 730/2013 e/o UNICO/2013 2) Fotocopia della carta d identità del contribuente 3) Fotocopia

Dettagli

Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi

Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi 2/6 Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi o Tessera di iscrizione al Sindacato; o Documento d'identità; o Dichiarazione 730 o Unico (con eventuali F24 per pagamenti o compensazioni) dell'anno

Dettagli

MODULO 1 IL RUOLO DEL CAF

MODULO 1 IL RUOLO DEL CAF MODULO 1 IL RUOLO DEL CAF Lezione 6 Oneri deducibili e detrazioni Contenuto Oneri deducibili e detrazioni... 3 Detrazioni per figli e familiari a carico... 3 Ognuno dei genitori... 3 Detrazioni abolite...

Dettagli

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA Documenti e Dati OBBLIGATORI 1) Modello 730/2012 e/o UNICO/2012 2) Fotocopia della carta d identità del contribuente 3) Fotocopia del codice fiscale del contribuente

Dettagli

CIRCOLARI & NEWS. Interessi su Mutui Ipotecari Prima Casa

CIRCOLARI & NEWS. Interessi su Mutui Ipotecari Prima Casa CIRCOLARI & NEWS Via IV Novembre, 455 21042 Caronno Pertusella (Va) Tel. 02-96515611 Fax 02-96515655 www.pro-gea.it progea@pro-gea.it CIRCOLARE SETTIMANALE N. 3 GIUGNO 2011 DETRAZIONI ED AGEVOLAZIONI FISCALI

Dettagli

Gli oneri. Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ

Gli oneri. Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ Gli oneri Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ 10.5 LA RATEIZZAZIONE DELLE SPESE 10.6 LE DIVERSE TIPOLOGIE DI ONERI GLI ONERI

Dettagli

UNICO PERSONE FISICHE æ Fascicolo 1 Istruzioni per la compilazione 2014

UNICO PERSONE FISICHE æ Fascicolo 1 Istruzioni per la compilazione 2014 L importo del presente rigo deve essere riportato nel rigo RV11 colonna 1. Nella colonna 4 indicare il saldo dell addizionale comunale all IRPEF per l anno 2013 trattenuta sui redditi di lavoro dipendente

Dettagli

ERREDI SRL UNIPERSONALE Consulenza Aziendale C.E.D. Formazione www.renatodotto.it

ERREDI SRL UNIPERSONALE Consulenza Aziendale C.E.D. Formazione www.renatodotto.it Il modello 7302010: cos è, chi può utilizzarlo, come si compila e quando si presenta. Come ogni anno siamo arrivati all'appuntamento con la dichiarazione dei redditi e anticipare i tempi è sempre meglio

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE - MODELLO UPF 2014 E MODELLO 730/2014 PER L ANNO

Dettagli

SPESE PER DISABILI 2. SPESE PER L'ACQUISTO DI UN'AUTOVETTURA ADATTATA PER UN FIGLIO PORTATOREDI HANDICAP

SPESE PER DISABILI 2. SPESE PER L'ACQUISTO DI UN'AUTOVETTURA ADATTATA PER UN FIGLIO PORTATOREDI HANDICAP SPESE PER DISABILI 1. Acquisto di personal computer per portatore di handicap D. E' possibile considerare deducibile o detraibile la spesa relativa all'acquisto di un personal computer per un portatore

Dettagli

Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011

Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011 Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011 PER LA GENERALITÀ DEI LAVORATORI DIPENDENTI E/O PENSIONATI Eventuale tessera d iscrizione al

Dettagli

La presente per informarvi circa le novità ed i termini per la presentazione della dichiarazione dei redditi per l anno d imposta 2013.

La presente per informarvi circa le novità ed i termini per la presentazione della dichiarazione dei redditi per l anno d imposta 2013. Pieve di Soligo, 14.05.2014 Circolare n. 3 OGGETTO: DICHIARAZIONE DEI REDDITI (UNICO 2014) ED I.M.U. ANNO 2014 La presente per informarvi circa le novità ed i termini per la presentazione della dichiarazione

Dettagli

NEWS SETTIMANALE. giugno 2011 n.3

NEWS SETTIMANALE. giugno 2011 n.3 Corporate Advisors R O S S I Tel Main +39 Office: & 02.874271 www.rossiassociati.it : Via S. Radegonda, A Fax S +39 02.72099377 8 - Milano S O C I A T I NEWS SETTIMANALE giugno 2011 n.3 Tutte le informazioni

Dettagli

Ai gentili Clienti Loro sedi

Ai gentili Clienti Loro sedi Ai gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 10/2011 Oggetto: Modello 730 Gentile Cliente, con l intento di agevolarla nella preparazione del materiale necessario per la compilazione della dichiarazione dei

Dettagli

DETRAZIONI 730/2016 LE 100 VOCI CHE FANNO RISPARMIARE. Antonella Donati

DETRAZIONI 730/2016 LE 100 VOCI CHE FANNO RISPARMIARE. Antonella Donati Antonella Donati DETRAZIONI 730/2016 LE 100 VOCI CHE FANNO RISPARMIARE Art bonus Assegni al coniuge e ai familiari Figli a carico Asili nido Attività sportive Istruzione Acquisto e locazione di immobili

Dettagli

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili MEMORANDUM SINTETICO SULLA DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE Per maggiori informazioni contattare direttamente lo Studio Il contribuente deve sempre esibire la documentazione necessaria per permettere ai professionisti

Dettagli

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria

Dettagli

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI Modello 730/2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 INTRODUZIONE 1. Perché conviene il Modello 730 2 2. Modello 730 precompilato 2 3. Modello 730 ordinario (non precompilato) 4 4.

Dettagli

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione:

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione: Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Il mod. 730/2012 deve essere presentato e compilato in ogni sua parte e debitamente firmato; si prega indicare anche il n. telefonico dell ufficio

Dettagli

Le regole per ottenere gli sconti fiscali

Le regole per ottenere gli sconti fiscali Periodico informativo n. 40/2011 Le regole per ottenere gli sconti fiscali Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, che con Provvedimento dell Agenzia

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: MODELLI UNICO 2015 e 730/2015 ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI 1. PREMESSA In vista dei prossimi adempimenti dichiarativi delle persone

Dettagli

DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012

DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012 CAF MUNICIPIO VIA GALILEO CHINI, 28 00125 TEL/FAX 06.52.35.01.76 DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012 DOCUMENTI NECESSARI Documento di identità valido per

Dettagli

Oneri deducibili. Contributi

Oneri deducibili. Contributi Oneri deducibili Le spese che costituiscono oneri sono deducibili dal reddito complessivo del contribuente se non già dedotti nella determinazione dei singoli redditi che concorrono a formare il reddito

Dettagli

INDICE PREMESSA...11 1. CONSIDERAZIONI GENERALI...13

INDICE PREMESSA...11 1. CONSIDERAZIONI GENERALI...13 INDICE PREMESSA...11 1. CONSIDERAZIONI GENERALI...13 1. Le varie tipologie di oneri... 13 2. La spettanza della detrazione e deduzione... 14 2.1 Le spese sostenute per i figli... 16 2.2 Il concetto di

Dettagli

Carlin Laurenti & associati

Carlin Laurenti & associati Carlin Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI e REVISORI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 per informazioni su questa circolare: evacarlin@studiocla.it Circolare

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI. www.fastferrovie.it SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA

DOCUMENTI NECESSARI. www.fastferrovie.it SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA 285 informa SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA informa FOGLIO INFORMATIVO STAMPATO IN PROPRIO - ANNO 6, N. 285 APRILE 2013 www.fastferrovie.it DOCUMENTI NECESSARI FAST FerroVie Piemonte e Valle

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: MODELLI UNICO 2016 e 730/2016 ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI 1. PREMESSA In vista dei prossimi adempimenti dichiarativi delle persone

Dettagli

Fiscal News N. 98. Altre agevolazioni per i disabili. La circolare di aggiornamento professionale 29.03.2013

Fiscal News N. 98. Altre agevolazioni per i disabili. La circolare di aggiornamento professionale 29.03.2013 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 98 29.03.2013 Altre agevolazioni per i disabili Le altre agevolazioni fiscali previste dalla normativa per le persone con disabilità Categoria:

Dettagli

SOTTRAZIONE DI 250 ONERE DEDUCIBILE

SOTTRAZIONE DI 250 ONERE DEDUCIBILE CIRCOLARE SETTIMANALE N. 1 NOVEMBRE 2012 LE NUOVE DISPOSIZIONI SU DEDUZIONI E DETRAZIONI DEDUZIONI ONERE DEDUCIBILE Canoni, livelli, censi ed altri oneri gravanti sui redditi degli immobili che concorrono

Dettagli

Sezione A COMMERCIALISTI. Mauro D Elia. Via Antonio Angiolini 23 59100 Prato Tel 0574 603765 fax 0574 603765

Sezione A COMMERCIALISTI. Mauro D Elia. Via Antonio Angiolini 23 59100 Prato Tel 0574 603765 fax 0574 603765 ALLA GENTILE CLIENTELA CIRCOLARE DICHIARAZIONE DEI REDDITI ANNO 2012 OGGETTO: Richiesta documenti per Unico 2013 - Modello 730/2013 anno d imposta 2012 Con l approssimarsi della prossima scadenza per la

Dettagli

Oggetto: Controllo dichiarazione dei redditi modello 730/2011 redditi 2010.

Oggetto: Controllo dichiarazione dei redditi modello 730/2011 redditi 2010. Roma lì 17/10/13 Prot.474/2013 A tutti i CRP e Sportelli Responsabili ed operatori Circolare n 123 Oggetto: Controllo dichiarazione dei redditi modello 730/2011 redditi 2010. L Agenzia delle Entrate come

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013 Marco Ansaldi - Antonella Bolla CONSULENZA FISCALE E DEL LAVORO SEGUICI SU www.marcoansaldicommercialista.it www.antonellabolla.it 12.03.2013 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013 IL MODELLO 730/2013

Dettagli

OGGETTO: Gli sconti del Fisco per gli studenti

OGGETTO: Gli sconti del Fisco per gli studenti Informativa per la clientela di studio Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Gli sconti del Fisco per gli studenti Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla

Dettagli

Check list Modello 730/Unico 2016

Check list Modello 730/Unico 2016 Check list Modello 730/Unico 2016 Si riepilogano i principali documenti da chiedere ai contribuenti per predisporre il Modello 730/2016 o il Modello Unico PF 2016. Sig. Documentazione e informazioni per

Dettagli

CIRCOLARE N. 39/E. OGGETTO: IRPEF - Risposte ad ulteriori quesiti relativi a deduzioni e detrazioni

CIRCOLARE N. 39/E. OGGETTO: IRPEF - Risposte ad ulteriori quesiti relativi a deduzioni e detrazioni CIRCOLARE N. 39/E Direzione Centrale Normativa Roma, 1 luglio 2010 OGGETTO: IRPEF - Risposte ad ulteriori quesiti relativi a deduzioni e detrazioni 2 INDICE INDICE...2 PREMESSA...3 1. SPESE RELATIVE ALL

Dettagli

QUADRO RIASSUNTIVO DELLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER DISABILI

QUADRO RIASSUNTIVO DELLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER DISABILI QUADRO RIASSUNTIVO DELLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER DISABILI (*) L agevolazione spetta solo ai non vedenti NOTE AL QUADRO RIASSUNTIVO DELLE AGEVOLAZIONI (1) TIPO DI HANDICAP A - Il trattamento fiscale indicato

Dettagli

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 13 maggio 2011. Oggetto: IRPEF Risposte a quesiti. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 13 maggio 2011. Oggetto: IRPEF Risposte a quesiti. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 20/E Roma, 13 maggio 2011 Direzione Centrale Normativa Oggetto: IRPEF Risposte a quesiti Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa - Ufficio Redditi Fondiari e di Lavoro Via Cristoforo

Dettagli

Spese per veicoli per portatori di handicap

Spese per veicoli per portatori di handicap Spese per veicoli per portatori di handicap Le spese per veicoli per portatori di handicap sono detraibili ai sensi dell'art. 15, comma 1, lett. c), TUIR. L'Agenzia delle Entrate, con Circolare 1 giugno

Dettagli

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione:

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione: Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Il mod. 730/2010 deve essere presentato e compilato in ogni sua parte e debitamente firmato; si ricorda che permane l obbligo della consegna

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTRIBUTI (aggiornamento al 9 gennaio 2007)

AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTRIBUTI (aggiornamento al 9 gennaio 2007) AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTRIBUTI (aggiornamento al 9 gennaio 2007) Via Guido Rossa, 8-50019 Sesto Fiorentino (FI) Tel. 055.366500 - Fax. 055.360009 info@prismascensori.it www.prismascensori.it p.iva 04929480483

Dettagli

Per la documentazione da portare al seguito vedere l allegato vademecum.

Per la documentazione da portare al seguito vedere l allegato vademecum. ASSISTENZA FISCALE MOD. 730/2008 - CONVENZIONE SAPAF Molise/F.A.B.I. Anche quest anno abbiamo rinnovato, a livello regionale, la convenzione con il CAF-F.A.B.I., il CAF del Sindacato Autonomo dei lavoratori

Dettagli

MERCOLEDÌ 4 APRILE 2012 IL TIRRENO Attualità 7 guida al 730 RIMBORSI Badanti,istruzione,sanità comerecuperarelespese Il modello va presentato entro il 31 maggio. In genere lo sconto è del 19% Per assegni

Dettagli

Prospetto di ausilio per la individuazione degli oneri detraibili/deducibili

Prospetto di ausilio per la individuazione degli oneri detraibili/deducibili Studio Fabrizio Mariani Viale Brigata Bisagno 12/1 16129 Genova Tel. e. fax. 010.59.58.294 f.mariani@studio-mariani.it Circolare n. 16/2015 Del 14 maggio 2015 Gentile Sig.ra/Sig. Oggetto: dichiarazione

Dettagli

ONERI DETRAIBILI INTRODUZIONE

ONERI DETRAIBILI INTRODUZIONE ONERI DETRAIBILI INTRODUZIONE Agevolazioni fiscali Nel Tuir sono elencate le agevolazioni fiscali collegate a oneri e spese sostenute dal contribuente nel corso dell anno d imposta considerato. Queste

Dettagli

Detrazione: le spese riducono le imposte da pagare (es. spese mediche)

Detrazione: le spese riducono le imposte da pagare (es. spese mediche) Dispensa n. 9 Istruzioni MOD. 730 Seconda parte QUADRO E ONERI E SPESE Il quadro E è composto da ben 6 Sezioni e si riferiscono a : - nella sezione I gli oneri per i quali è riconosciuta la detrazione

Dettagli

Dott. Francesco Pedone

Dott. Francesco Pedone Bisceglie, 24 apr 2014 Circolare informativa per la clientela Oggetto: dichiarazione dei redditi elenco degli oneri detraibili/deducibili Anche quest anno a seguito delle consuete, frenetiche, novità normative,

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati

OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE N. 07/2010 Treviso, 08 aprile 2010 OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati Anche quest anno i contribuenti dovranno

Dettagli

RIMBORSI D IMPOSTA SUPERIORI AD EURO 4.000

RIMBORSI D IMPOSTA SUPERIORI AD EURO 4.000 Termini di presentazione: la scadenza del 730/2014 è fissata al 31/05/2014; Si raccomanda la verifica documentale (previo appuntamento) dei casi di ESONERO / OBBLIGO / CONVENIENZA della presentazione della

Dettagli

5.6 Quadro E Oneri e spese

5.6 Quadro E Oneri e spese Istruzioni per la compilazione Modello 30 proporzionalmente ai corrispettivi percepiti nel periodo d imposta, anche se già sostenute, con ulteriore loro scomputo proporzionale in occasione della dichiarazione

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014

DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014 DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014 DOCUMENTI Dichiarazione dei redditi modello 730 o Unico presentati nel 2014 per i redditi 2013 Pagamenti IMU 2014 Codice fiscale del dichiarante,

Dettagli

www.studiosciandra.com info@studiosciandra.com - OGGETTO: Presentazione, scadenziario e le 100 detrazioni della dichiarazione 730/2011.

www.studiosciandra.com info@studiosciandra.com - OGGETTO: Presentazione, scadenziario e le 100 detrazioni della dichiarazione 730/2011. Circolare n. 03/2011 Chiavari, 23 Marzo A tutti i CLIENTI Loro Sedi OGGETTO: Presentazione, scadenziario e le 100 detrazioni della dichiarazione 730/2011. Presentazione Il modello 730 può essere presentato:

Dettagli

GUIDA AI CONTROLLI DA EFFETTUARE PER L APPOSIZIONE DEL VISTO DI CONFORMITÀ. (edizione per il 730/2011)

GUIDA AI CONTROLLI DA EFFETTUARE PER L APPOSIZIONE DEL VISTO DI CONFORMITÀ. (edizione per il 730/2011) GUIDA AI CONTROLLI DA EFFETTUARE PER L APPOSIZIONE DEL VISTO DI CONFORMITÀ (edizione per il 730/2011) Premessa La presente GUIDA si prefigge lo scopo di dare istruzioni a tutti gli operatori dei CAF aderenti

Dettagli

Antonella Donati DETRAZIONI 730. CAsi svolti DomAnDe & risposte suggerimenti DoCumentAzione Diritti normativa

Antonella Donati DETRAZIONI 730. CAsi svolti DomAnDe & risposte suggerimenti DoCumentAzione Diritti normativa Antonella Donati DETRAZIONI 730 CAsi svolti DomAnDe & risposte suggerimenti DoCumentAzione Diritti normativa Antonella Donati DETRAZIONI 730 Le 100 voci che fanno risparmiare Casi svolti Domande & risposte

Dettagli

Circolare settimanale di informazione fiscale

Circolare settimanale di informazione fiscale 17 ottobre 2012 OGGETTO: Legge di Stabilità Come cambiano detrazioni e deduzioni Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che con l approvazione

Dettagli

DETRAZIONI 730/2013 Le 100 voci che fanno risparmiare

DETRAZIONI 730/2013 Le 100 voci che fanno risparmiare Antonella Donati DETRAZIONI 730/2013 Le 100 voci che fanno risparmiare Assegni al coniuge e ai familiari figli a carico adozione di minori asili nido attività sportive istruzione acquisto e locazione di

Dettagli

Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email. Oggetto: Modello Unico e 730 periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili

Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email. Oggetto: Modello Unico e 730 periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email Oggetto: Unico e periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili A seguito delle frenetiche novità normative degli ultimi anni, si sono moltiplicati gli oneri

Dettagli

Studio Papis Dottori commercialisti - Revisori contabili Via Carlo Goldoni, 1-20129 - Milano

Studio Papis Dottori commercialisti - Revisori contabili Via Carlo Goldoni, 1-20129 - Milano gc Milano, 19 marzo 2009 Ai Clienti e Loro Sedi CIRCOLARE n 2/2009 Dichiarazione dei redditi delle persone fisiche per l anno 2008 MOD. UNICO/2009 E MOD. 730/2009 Con la presente vi segnaliamo che: -il

Dettagli

1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014

1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014 CONTENUTI 1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014... 1 2 - SCADENZIARIO: MOD. UNICOPF 2015 redditi 2014... 2 1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014 la normativa Gentile Cliente, siamo

Dettagli

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA (nel caso di invio tramite mail o con consegna al proprio sindacalista di riferimento)

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA (nel caso di invio tramite mail o con consegna al proprio sindacalista di riferimento) 730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA (nel caso di invio tramite mail o con consegna al proprio sindacalista di riferimento) COGNOME NOME Singola Congiunta Documenti e Dati OBBLIGATORI 1) DELEGA AL

Dettagli

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners ragionieri commercialisti economisti d impresa valdagno (vi) via l. festari,15 tel. 0445/406758/408999 - fax 0445/408485 dueville (vi) - via g. rossi, 26 tel. 0444/591846

Dettagli

GUIDA VISTO DI CONFORMITA

GUIDA VISTO DI CONFORMITA GUIDA VISTO DI CONFORMITA 730/2013 GUIDA AI CONTROLLI DA EFFETTUARE PER L APPOSIZIONE DEL VISTO DI CONFORMITÀ (edizione per il 730/2013) Premessa La presente GUIDA si prefigge lo scopo di dare istruzioni

Dettagli

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730/2015

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730/2015 Pagina 1 di 5 Circolare n 5/2015 DATI ANAGRAFICI DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730/2015 Documento di identità personale (carta di identità o patente); nel caso in cui la residenza sia variata indicare la data

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI E LAVORATIVE

LE AGEVOLAZIONI FISCALI E LAVORATIVE LE AGEVOLAZIONI FISCALI E LAVORATIVE AGEVOLAZIONI PER L'ACQUISTO DI VEICOLI I disabili, in caso di acquisto di un autovettura, senza limiti di cilindrata, nuova od usata, alla condizione che il veicolo

Dettagli

GUIDA VISTO DI CONFORMITA MODELLO 730/2012

GUIDA VISTO DI CONFORMITA MODELLO 730/2012 GUIDA VISTO DI CONFORMITA MODELLO 730/2012 GUIDA AI CONTROLLI DA EFFETTUARE PER L APPOSIZIONE DEL VISTO DI CONFORMITÀ (edizione per il 730/2012) Premessa La presente GUIDA si prefigge lo scopo di dare

Dettagli

NOTIZIARIO ISCALE. Guida ai controlli da effettuare per l apposizione del visto di conformità. e d i z i o n e p e r i l 7 3 0 CAF UIL

NOTIZIARIO ISCALE. Guida ai controlli da effettuare per l apposizione del visto di conformità. e d i z i o n e p e r i l 7 3 0 CAF UIL NOTIZIARIO ISCALE CAF UIL Anno 19 Aprile 2014 - numero 4 F DEL www.notiziariofiscale.it PERIODICO A CURA DEL CAF UIL S.P.A 2014 e d i z i o n e p e r i l 7 3 0 Guida ai controlli da effettuare per l apposizione

Dettagli