INCONTRI CON I PRESIDENTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INCONTRI CON I PRESIDENTI"

Transcript

1 INCONTRI CON I PRESIDENTI 16 Luglio Castelfranco Veneto 17 Luglio Asolo 18 Luglio Conegliano 19 Luglio Motta di Livenza 20 Luglio Treviso

2 Raccolta associativa DIMT 1 semestre ultimo triennio

3 Nuovi iscritti DIMT 1 semestre ultimo triennio

4 Riepilogo provvisorio donazioni luglio 2012 Mese Settimana Luglio 26 Tot.mensile 2012/2011 Tot.progress. 2012/2011 % mensile /progressivo 27 C.T Treviso Unità di Raccolta U.R. Motta di Livenza DONAZIONI ANNO 2012 C.T Oderzo C.T. Montebellun a C.T. Castelfranco C.T. Conegliano C.T. Vittorio Veneto TOTALE ISO PERIODO ANNO PRECED. sacche Sett./mens. Sett./Mens. / / progressivo Progressivo -84-9, , , , ,67 4,75 3,55-22,21 2,76 45,24 7,43-30,28-8,92 0,94 1,04 0,50 2,15-10,31 1,95-1,32-5,23-6,23 1,67

5 Raccolta associativa - Donazioni 1 semestre

6 Nuovi iscritti - 1 semestre

7 ACCREDITAMENTO SEDI UR Decreto Regione veneto nr. 26 del 05/03/2012 DECRETA di autorizzare all esercizio di attività sanitaria le sedi della Struttura di Raccolta Convenzionata (Unità di Raccolta) AVIS della Provincia di Treviso, limitatamente al sangue intero, come da elenco (Allegato A) che costituisce parte integrante del presente provvedimento; Di dare atto che l eventuale apertura di nuove sedi di raccolta dovrà essere oggetto di autonomo procedimento di autorizzazione all esercizio; Di disporre che il CRAT effettui, avvalendosi dell ARSS, il monitoraggio dell adeguamento ai requisiti risultati non conformi per le strutture di cui all Allegato A

8 UFFICIO DI CHIAMATA O.S.S.T (Organismo Supporto Scientifico e Tecnico) coordinato dal C.R.A.T. Veneto (Coordinamento regionale per le Attività Trasfusionali) riunisce solitamente: direttori dei DIMT Regione Veneto Dirigenti amministrativi 2 rappresentanti Avis 1 rappresentante FIDAS Prevista una riunione per il 27/10/2012 allargata ai Presidente Provinciale Avis del Veneto e ad alcuni Presidenti Avis Comunali.

9 ATTIVITA FORMATIVA NELLE SCUOLE anno Avis Regionale ha trasmesso a tutte le comunali le proposte per le attività educative nelle scuole per l anno scolastico 2012/2013: SCUOLE PRIMARIE (elementari) SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO (medie) SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO (superiori) SI INVITA A VALUTARE ANCHE NUOVE OFFERTE FORMATIVE

10 COMMISSIONE SCUOLA E stato trasmesso un questionario per censire gli interventi fatti nelle scuole nel corso dell anno scolastico 2011/2012. Invitiamo tutti coloro che non hanno ancora compilato il modulo di farlo e restituirlo alla Segreteria segnalando anche se non è stata fatta NESSUNA ATTIVITA. Non inserire le attività programmate con Avis Regionale o gli interventi di Sergio Leonardi gestiti dalla Provinciale.

11 Utilizzo risorse Associative In seguito alla lettera di Avis Regionale Veneto del 5/07/2012 prot. 717 Si ribadisce: Essere attenti ad un corretto equilibrio sull utilizzo delle risorse. In particolare nei capitoli della chiamata, gestione del donatore, promozione e proselitismo.

12 NUOVO PROGRAMMA CONTABILITA Inizio distribuzione a maggio 2012 Avis Provinciale Treviso In programma per Settembre corsi di formazione per tutti coloro che ne faranno espressa richiesta.

13 Convenzione Avis - Ulss D.r.g. nr del 20/12/2012 stabilisce il nuovo testo convenzione unica tra DIMT e Associazioni di Volontariato. RIMBORSO SPESE VIAGGIO RICONOSCIUTO AI DONATORI. Cosa Cambia? L azienda provvede ad erogare un rimborso forfettario per le spese sostenute per il viaggio nella misura di 3,00 ad accesso a decorrere dal 1 giugno 2012.

14 TERREMOTO EMILIA ROMAGNA, VENETO E LOMBARDIA

15 13 ^ FESTA PROVINCIALE DEL DONATORE Dove? Tempio del donatore Pianezze di Valdobbiadene Quando? 2 settembre 2012

16 FORUM GIOVANI Appuntamento per il FORUM INTERREGIONALE Giovani. Saranno coinvolte anche le regioni Friuli Venezia Giulia, Trento e Bolzano. Dove? TREVISO Quando? 27 e 28 OTTOBRE 2012

17 CONCERTO LOS MASSADORES Dove? Palaverde Villorba Quando? 27 Ottobre 2012

18 CORSO DI FORMAZIONE Dove? Laggio di Cadore Quando? 10 e 11 novembre 2012 Vista l esperienza positiva vissuta lo scorso hanno, e le molteplici richieste pervenuteci, si desidera approfondire e continuare il cammino di formazione.

19 NATALE 2012 Concerto di Natale Dove? Conegliano Quando? Sabato 8 dicembre 2012 Cena scambio auguri con i Presidenti Dove? Miane Quando? 14 dicembre 2012

20 RINNOVO CARICHE SOCIALI Progettiamo il futuro dell Associazione!

21 Commissione Verifica Poteri L Assemblea Generale svolta a Montecatini Terme ha approvato la modifica del Regolamento Nazionale. La Commissione Verifica Poteri, nelle Avis Comunali non è stata abrogata; ogni AVIS REGIONALE ha facoltà di stabilire la soglia di soci oltre la quale la Commissione Verifica Poteri Comunale deve essere istituita. Esecutivo e Consiglio di AVIS Regionale Veneto affronteranno l argomento nella prossima sessione.

22 SITO WEB AVIS VENETO E un ottimo strumento per dare risalto e promozione alle iniziative proposte dalle Comunali. Il personale di Segreteria è a disposizione per inserire i Vostri eventi.

23 Sede AVIS Avis Nazionale segnala che le Convocazioni per l Assemblea Generale ed altre comunicazioni arrivano ancora ai precedenti presidenti. Per questo ci chiedono l INDIRIZZO della SEDE Il dato servirà anche per aggiornare i contatti nel sito web.

24 RICORRENZE La data di fondazione delle Avis Comunali è quella riportata nell Atto Costitutivo. Teniamone da conto quando festeggiamo l Anniversario di costituzione. Festeggiare gruppi locali preesistenti la istituzione dell AVIS Comunale è più che lecito però non deve essere considerata come ricorrenza AVIS, ma casomai come «Festa del donatore»-

25 Statistiche donatori al 31/12/2011 Fonte: pagina 2 del periodico Dono&Vita di giugno 2012 Statistiche donatori al 30/06/2012

26 Soci non donatori norma statutaria statuto ART. 6 - COSTITUZIONE ED ADESIONE DELLE ASSOCIAZIONI LOCALI c.2 E socio chi dona periodicamente..., chi... ha cessato l attività donazionale e partecipa con continuità alla attività associativa e chi, non effettuando donazioni, esplica con continuità funzioni non retribuite di riconosciuta validità nell ambito associativo;... il numero dei soci non potrà mai superare di oltre un terzo il numero delle donazioni effettuate nell'anno di riferimento, né essere inferiore ad un terzo di esse. c.3 Il numero dei soci che non effettuino donazioni, ma che esplichino funzioni di riconosciuta validità in ambito associativo non potrà superare 1/6 del numero dei donatori periodici di ciascuna Avis Comunale, di base o equiparata. ( 1/6 = 16% circa)

27 GRAZIE PER L ATTENZIONE E IL COSTANTE IMPEGNO L esecutivo Avis Provinciale

Corso di formazione La gestione delle Comunali

Corso di formazione La gestione delle Comunali La gestione della Comunale è un attività che va affrontata con lo spirito giusto, come un HOBBY, come un ottimo modo per spendere il proprio tempo, con la gioia e la consapevolezza di essere d aiuto a

Dettagli

STATUTO DELL AVIS COMUNALE (/EQUIPARATA).. (Avis della Provincia di Modena)

STATUTO DELL AVIS COMUNALE (/EQUIPARATA).. (Avis della Provincia di Modena) STATUTO DELL AVIS COMUNALE (/EQUIPARATA).. (Avis della Provincia di Modena) ART. 1 - COSTITUZIONE - DENOMINAZIONE - SEDE c.1 L Associazione Avis Comunale di... è costituita tra coloro che donano volontariamente,

Dettagli

ALLEGATO _I _ Dgr n. del pag. 1/6

ALLEGATO _I _ Dgr n. del pag. 1/6 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO _I _ Dgr n. del pag. 1/6 Progetto ex Accordo Stato-Regioni rep. atti 84/CSR del 20 aprile 2011 per l utilizzo delle risorse vincolate per la realizzazione degli

Dettagli

CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI

CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI PREMESSA La presente premessa costituisce parte integrante del regolamento. Alcuni anni fa, in un momento in cui la realtà giovanile ha cominciato a prendere maggiormente

Dettagli

Indagini investigazioni Veneto Indagini investigazioni Lombardia Indagini investigazioni Treviso Indagini investigazioni Oderzo Indagini investigazioni Castelfranco Indagini investigazioni Montebelluna

Dettagli

Statuto dell AVIS COMUNALE DI SANTA NINFA

Statuto dell AVIS COMUNALE DI SANTA NINFA STATUTO dell'avis Comunale di SANTA NINFA Approvato dal Consiglio Direttivo il 01/07/2004 Visionato dall Esecutivo dell AVIS Nazionale con il parere di congruità il 15/10/2004. Revisionato ed approvato

Dettagli

C e n s i m e n t o n o n p r o f i t

C e n s i m e n t o n o n p r o f i t C e n s i m e n t o n o n p r o f i t D o m a n d e & R i s p o s t e A cura di in collaborazione con il con il supporto di S e c o n d a e d i z i o n e 2 6 o t t o b r e 2 0 1 2 LE DATE Chi compila il

Dettagli

Statuto dell Avis Provinciale di Modena

Statuto dell Avis Provinciale di Modena Statuto dell Avis Provinciale di Modena ART. 1 COSTITUZIONE - DENOMINAZIONE - SEDE c.1 L Associazione Avis Provinciale di Modena è costituita da coloro che donano volontariamente, gratuitamente, periodicamente

Dettagli

Via del Vecchio Politecnico,7-20121 Milano. T el. 02.7600.2015 F ax 02.7602.0494

Via del Vecchio Politecnico,7-20121 Milano. T el. 02.7600.2015 F ax 02.7602.0494 Associazione professionale Italiana Ambiente e Sicurezza Passione tenace per la prevenzione efficace Via del Vecchio Politecnico,7-20121 Milano T el. 02.7600.2015 F ax 02.7602.0494 www.aias-sicurezza.it

Dettagli

Ufficio V Ambito Territoriale di Cagliari. Prot. MIURAOOUSPCA n.12946 Elmas, 10.10. 2012

Ufficio V Ambito Territoriale di Cagliari. Prot. MIURAOOUSPCA n.12946 Elmas, 10.10. 2012 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Direzione Generale Ufficio V Ambito Territoriale di Cagliari Prot. MIURAOOUSPCA n.12946 Elmas, 10.10.

Dettagli

AVIS COMUNALE ROMA & AVIS PROVINCIALE DI ROMA

AVIS COMUNALE ROMA & AVIS PROVINCIALE DI ROMA AVIS COMUNALE ROMA & AVIS PROVINCIALE DI ROMA Il nostro progetto non nasce da una nostra idea vera e propria ma è piuttosto la realizzazione del progetto del Servizio Civile Nazionale adattato alla nostra

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE VOLONTARI ITALIANI SANGUE AVIS - SEDE PROVINCIALE DI LODI

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE VOLONTARI ITALIANI SANGUE AVIS - SEDE PROVINCIALE DI LODI Redatto in carta libera ai sensi dell art. 8 agevolazioni fiscali della legge quadro sul volontariato 11 agosto 1991, n 266 e per quanto compatibile dall art. 17 esenzione dall imposta bollo del Decreto

Dettagli

Comuni COMUNE DI CARMIGNIANO DI BRENTA (PD) N 1 COLLABORATORE CONTABILE CAT. B3 POSIZIONE ECON. B3 A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO

Comuni COMUNE DI CARMIGNIANO DI BRENTA (PD) N 1 COLLABORATORE CONTABILE CAT. B3 POSIZIONE ECON. B3 A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO CONCORSI PUBBLICI Informagiovani/Informacittà di CONEGLIANO Comuni COMUNE DI CARMIGNIANO DI BRENTA (PD) N 1 COLLABORATORE CONTABILE CAT. B3 POSIZIONE ECON. B3 A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO Concorso per

Dettagli

Verbale 2/14 Altri Comuni

Verbale 2/14 Altri Comuni Tavolo Tecnico Zonale Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell Atmosfera Verbale 2/14 Altri Comuni L'anno duemilaquattordici, il giorno 3 del mese di dicembre, alle ore 11.30 presso la sede della Provincia

Dettagli

UNITA OPERATIVA COMPLESSA CENTRO TRASFUSIONALE

UNITA OPERATIVA COMPLESSA CENTRO TRASFUSIONALE Pagina 1 di 6 Servizio Sanitario Nazionale AZIENDA ULSS 13 MIRANO - REGIONE VENETO UNITA OPERATIVA COMPLESSA PRESIDI OSPEDALIERI DOLO MIRANO NOALE Pagina 2 di 6 La Struttura Trasfusionale dell Azienda

Dettagli

Newsletter N. 6/2014

Newsletter N. 6/2014 Consiglio Regionale Lazio Newsletter N. 6/2014 Cari amici, siamo giunti alla fine del primo semestre, arrivano le vacanze e con esse la stagione ideale per rilassarci: al mare, in montagna, in campagna

Dettagli

20 bollettino ufficiale della regione autonoma friuli venezia giulia 14 novembre 2012 46

20 bollettino ufficiale della regione autonoma friuli venezia giulia 14 novembre 2012 46 20 bollettino ufficiale della regione autonoma friuli venezia giulia 14 novembre 2012 46 Legge regionale 9 novembre 2012, n. 23 Disciplina organica sul volontariato e sulle associazioni a ioni di promozione

Dettagli

Attività e competenze delle Avis Comunali

Attività e competenze delle Avis Comunali Riunioni zonali Avis della Provincia di Torino - ottobre 2012 - Attività e competenze delle Avis Comunali - Avis Provinciale di Torino - Attività e competenze delle Avis Comunali Costituzione di una Avis

Dettagli

Certificati di malattia digitali

Certificati di malattia digitali Certificati di malattia digitali Decreto legislativo n. 150/2009 in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni Roma,

Dettagli

REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO Associazione di Promozione Sociale:.

REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO Associazione di Promozione Sociale:. REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO Associazione di Promozione Sociale:. Al fine di chiarire l applicazione amministrativa dello Statuto vigente ed in ossequio allo stesso ed alle norme vigenti, nella seduta del

Dettagli

ALLEGATO B STATUTO MUTUA NUOVA SANITA

ALLEGATO B STATUTO MUTUA NUOVA SANITA ALLEGATO B ART. 1 Denominazione STATUTO MUTUA NUOVA SANITA E costituita una società di Mutuo Soccorso con la denominazione di "MUTUA NUOVA SANITÀ " che nel presente statuto viene indicata, per brevità,

Dettagli

PRESENTAZIONE CORSI PER CARRELLISTI

PRESENTAZIONE CORSI PER CARRELLISTI PRESENTAZIONE CORSI PER CARRELLISTI Trevi Spa è Leader nell'assistenza, noleggio e vendita di carrelli elevatori di varie tipologie e marche per le provincie di Treviso, Belluno, Venezia, Padova e per

Dettagli

IN SERVIZIO AL 31.12.98 - DI CUI DONNE

IN SERVIZIO AL 31.12.98 - DI CUI DONNE Tab.1A: Pers. con rapp. di lavoro a tempo indeterm. e a tempo determ. in serv. nell'anno 1999 DOTAZIONE ORGANICA IN SERVIZIO AL 31.12.98 - IN SERVIZIO AL 31.12.98 - DI CUI CESSATI NELL'ANNO - CESSATI NELL'ANNO

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: U.P. Programmazione Risorse Finanziarie SSR Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare di concerto con Ministero dell ambiente e della tutela del territorio

Dettagli

TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE

TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE DATI PERSONALI Cognome e nome PAVAN PAOLO Data di nascita 03.03.1962 Qualifica Amministrazione Incarico attuale DIRIGENTE AMMINISTRATIVO Azienda ulss n. 10 Veneto orientale Direttore dipartimento risorse

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE ANNO 2014 RILEVAZIONE PERIODICA ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO RILEVAZIONE DATI 2012

GUIDA ALLA COMPILAZIONE ANNO 2014 RILEVAZIONE PERIODICA ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO RILEVAZIONE DATI 2012 Sistema Informativo delle Politiche Sociali GUIDA ALLA COMPILAZIONE ANNO 2014 RILEVAZIONE PERIODICA ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO RILEVAZIONE DATI 2012 La presente rilevazione viene attuata dalla Regione

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 1198 DEL 28 GIUGNO 2012

ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 1198 DEL 28 GIUGNO 2012 ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 1198 DEL 28 GIUGNO 2012 Accordo tra la Regione Friuli Venezia Giulia e la Regione del Veneto finalizzato alla collaborazione nel campo della raccolta, lavorazione e conservazione

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 4 DEL 26 GENNAIO 2009

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 4 DEL 26 GENNAIO 2009 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 31 dicembre 2008 - Deliberazione N. 2098 - Area Generale di Coordinamento N. 20 - Assistenza Sanitaria Legge n 219 del 21/10/2005, art. 6: Schema tipo di

Dettagli

Deliberazione n.15/2001/g REPUBBLICA ITALIANA. Corte dei Conti. Sezione centrale di controllo di legittimità su atti del Governo

Deliberazione n.15/2001/g REPUBBLICA ITALIANA. Corte dei Conti. Sezione centrale di controllo di legittimità su atti del Governo Deliberazione n.15/2001/g REPUBBLICA ITALIANA la Corte dei Conti in Sezione centrale di controllo di legittimità su atti del Governo e delle Amministrazioni dello Stato I e II Collegio nell adunanza congiunta

Dettagli

Corso di Formazione Dirigenti associativi Avis Regionale Lazio

Corso di Formazione Dirigenti associativi Avis Regionale Lazio Legge 21 ottobre 2005, n. 219 Nuova disciplina delle attività trasfusionali e della produzione nazionale degli emoderivati Corso di Formazione Dirigenti associativi Avis Regionale Lazio un momento di raccordo

Dettagli

I documenti di: quotidianosanità.it. Quotidiano online di informazione sanitaria

I documenti di: quotidianosanità.it. Quotidiano online di informazione sanitaria I documenti di: quotidianosanità.it Quotidiano online di informazione sanitaria Dossier Documentazione legislativa Studi e ricerche Interventi e relazioni Banche di sangue di cordone ombelicale Report

Dettagli

Accordo di Rete delle scuole del. XII Municipio di R O M A

Accordo di Rete delle scuole del. XII Municipio di R O M A Rette IIntterscollasttiica dell XIIII Muniiciipiio dii ROMA Accordo di Rete delle scuole del XII Municipio di R O M A Testo approvato dall Assemblea dei Dirigenti nella seduta del 28 Settembre 2010 Accordo

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

COSTITUZIONE DELL'ASP "CITTA' DI BOLOGNA" DALL'UNIFICAZIONE DELLE ASP "GIOVANNI XXIII" E "POVERI VERGOGNOSI" DI BOLOGNA

COSTITUZIONE DELL'ASP CITTA' DI BOLOGNA DALL'UNIFICAZIONE DELLE ASP GIOVANNI XXIII E POVERI VERGOGNOSI DI BOLOGNA Progr.Num. 2078/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 23 del mese di dicembre dell' anno 2013 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori: via

Dettagli

Milano, 17 giugno 2013. VERBALE CONSIGLIO DIRETTIVO ASSODIP del 7 giugno 2013

Milano, 17 giugno 2013. VERBALE CONSIGLIO DIRETTIVO ASSODIP del 7 giugno 2013 Milano, 17 giugno 2013 VERBALE CONSIGLIO DIRETTIVO ASSODIP del 7 giugno 2013 PRESENTI: Alfio Lucchini (Associazione ALT Onlus, Milano e FeDerSerD); Giorgio Barbarini (socio FeDerSerD e Associazione ALT,

Dettagli

ASSOCIAZIONE INTERREGIONALE DELLE CAMERE DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ABRUZZO, LAZIO, MARCHE, MOLISE, TOSCANA, UMBRIA

ASSOCIAZIONE INTERREGIONALE DELLE CAMERE DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ABRUZZO, LAZIO, MARCHE, MOLISE, TOSCANA, UMBRIA ASSOCIAZIONE INTERREGIONALE DELLE CAMERE DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ABRUZZO, LAZIO, MARCHE, MOLISE, TOSCANA, UMBRIA S T A T U T O ISTITUZIONE, SEDE E SCOPI Articolo 1 Fra le Camere

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Lunedì 25 maggio 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati

RASSEGNA STAMPA. Lunedì 25 maggio 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati RASSEGNA STAMPA Lunedì 25 maggio 2015 Sommario: Rassegna Associativa 2 Rassegna Sangue e Emoderivati 7 Rassegna Medico-scientifica, politica sanitaria e terzo settore 9 Prime Pagine 15 Rassegna associativa

Dettagli

ATTI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. Deliberazione n. 8

ATTI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. Deliberazione n. 8 O P E R A R O M A N I (Azienda Pubblica di Servizi alla Persona) Via Roma, 21 38060 - NOMI (TN) Costituita ai sensi della L.R. 21 settembre 2005, n. 7. ATTI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Deliberazione

Dettagli

Veneto. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note

Veneto. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Veneto N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Linea Bologna - Brennero 6394 Bologna Centrale 06:13 Verona P.N. 2254 Bologna Centrale 07:10 Verona P.N. 2266 Bologna Centrale 18:10

Dettagli

QUADRO RIEPILOGATIVO SULLA REGOLAMENTAZIONER REGIONALE DELL APPRENDISTATO DI PRIMO LIVELLO

QUADRO RIEPILOGATIVO SULLA REGOLAMENTAZIONER REGIONALE DELL APPRENDISTATO DI PRIMO LIVELLO REGIONI REGOLAMENTAZIONE ORE E MODALITA APPRENDISTATO APPRENDISTATO Lazio no Valle D Aosta no Friuli Venezia Giulia si 500 ore annue per tre anni per apprendisti fra i 15 e 18 anni 400 ore annue per tre

Dettagli

STATUTO DELLA CAMERA DI COMMERCIO ITALO-RUSSA

STATUTO DELLA CAMERA DI COMMERCIO ITALO-RUSSA STATUTO DELLA CAMERA DI COMMERCIO ITALO-RUSSA In Italia Corso Sempione, 32/B 20154 Milano Tel.: +39 02 86995240 Fax: +39 02 85910363 info@ccir.it www.ccir.it In Russia Nižnij Kislovskij pereulok, 1 125009

Dettagli

- assistenza sociale con l obiettivo di creare le condizioni culturali e gli strumenti per. Allegato A al repertorio n. STATUTO

- assistenza sociale con l obiettivo di creare le condizioni culturali e gli strumenti per. Allegato A al repertorio n. STATUTO Allegato A al repertorio n. STATUTO Art. 1 - Costituzione È costituita l Associazione PerMicroLab Onlus (già Associazione ATOMI Onlus). L Associazione deve usare, nella denominazione e in qualsivoglia

Dettagli

Addetto Customer Service Italia - estero In mobilità fino a marzo 2015 (inglese) AA5 Pederobba Tessile Addetto Magazzino In mobilità fino a marzo 2015

Addetto Customer Service Italia - estero In mobilità fino a marzo 2015 (inglese) AA5 Pederobba Tessile Addetto Magazzino In mobilità fino a marzo 2015 Codice Residenza Settore Azienda Ruolo aziendale Stato occupazionale Note AA1 Montebelluna Tessile Impiegato Contabilità Fornitori In fino a marzo 2013 AA2 Volpago del Montello Tessile Impiegato Magazzino

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ASSOCIAZIONE FIDAS VERONA

REGOLAMENTO DELL ASSOCIAZIONE FIDAS VERONA REGOLAMENTO REGOLAMENTO DELL ASSOCIAZIONE FIDAS VERONA PARAGRAFO 1 L associazione Fidas Verona è formata dall aggregazione delle associazioni di donatori volontari di sangue aderenti alla Fidas e operanti

Dettagli

NUOVO FONDO A CONTRIBUZIONE DEFINITA. tra. - le Delegazioni di Gruppo delle OO.SS. FABI, FIRST/CISL, FISAC/CGIL, SINFUB, UGL CREDITO, UILCA e UNISIN

NUOVO FONDO A CONTRIBUZIONE DEFINITA. tra. - le Delegazioni di Gruppo delle OO.SS. FABI, FIRST/CISL, FISAC/CGIL, SINFUB, UGL CREDITO, UILCA e UNISIN NUOVO FONDO A CONTRIBUZIONE DEFINITA In Milano, in data 7 ottobre 2015 - Intesa Sanpaolo S.p.A., anche nella qualità di Capogruppo (di seguito ISP) tra e - le Delegazioni di Gruppo delle OO.SS. FABI, FIRST/CISL,

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

DOVE STA ANDANDO IL TITOLO SSN?

DOVE STA ANDANDO IL TITOLO SSN? DOVE STA ANDANDO IL TITOLO SSN? Evidenze dal Eventuale Rapporto OASI sottotitolo 2013 Prof. Francesco Nome Cognome Longo Università Carica istituzionale Bocconi Milano, 20.01.2014 I principali trend evolutivi

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Venerdì 06 marzo 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati

RASSEGNA STAMPA. Venerdì 06 marzo 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati RASSEGNA STAMPA Venerdì 06 marzo 2015 Sommario: Rassegna Associativa 2 Rassegna Sangue e Emoderivati 6 Rassegna Medico-scientifica, politica sanitaria e terzo settore 10 Prime Pagine Rassegna associativa

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE WOMEN (Women of Mediterranean, east and south European Network)

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE WOMEN (Women of Mediterranean, east and south European Network) STATUTO DELL ASSOCIAZIONE WOMEN (Women of Mediterranean, east and south European Network) PREMESSA Il 26 marzo 1999 veniva sottoscritto a Forlì il protocollo d intesa per la realizzazione di una rete delle

Dettagli

Domande. più frequenti PIÙ FREQUENTI DOMANDE

Domande. più frequenti PIÙ FREQUENTI DOMANDE Domande più frequenti 57 DOMANDE PIÙ FREQUENTI Domande più frequenti Domande più frequenti L obiettivo di questa sezione è tentare di dare delle risposte, in modo semplice e discorsivo, alle domande che

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE F.O.R.G.A.T. (Formazione, Opportunità, Recupero, Giovani, Ambiente e Territorio) o.n.l.u.s. ART.

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE F.O.R.G.A.T. (Formazione, Opportunità, Recupero, Giovani, Ambiente e Territorio) o.n.l.u.s. ART. STATUTO DELL ASSOCIAZIONE F.O.R.G.A.T. (Formazione, Opportunità, Recupero, Giovani, Ambiente e Territorio) o.n.l.u.s. ART.1 DENOMINAZIONE E costituita un associazione non riconosciuta ai sensi degli artt.

Dettagli

CORSO FORMATIVO RIVOLTO AI GIOVANI DIRIGENTI AVISINI

CORSO FORMATIVO RIVOLTO AI GIOVANI DIRIGENTI AVISINI CORSO FORMATIVO RIVOLTO AI GIOVANI DIRIGENTI AVISINI CONOSCERE IL SISTEMA SANGUE PER CRESCERE NELLA NUOVA REALTA AVISINA TITOLO INTERVENTO «Cenni sulla normativa europea ed italiana in ambito trasfusionale:

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 35 del 4 maggio 2012 15

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 35 del 4 maggio 2012 15 Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 35 del 4 maggio 2012 15 LEGGE REGIONALE 27 aprile 2012, n. 17 Disposizioni in materia di risorse idriche. Il Consiglio regionale ha approvato Il Presidente

Dettagli

INSIEME PER LIMANA Gruppo d'acquisto Solidale

INSIEME PER LIMANA Gruppo d'acquisto Solidale Statuto INSIEME PER LIMANA Gruppo d'acquisto Solidale 1 E costituita una Associazione denominata GAS INSIEME PER LIMANA L Associazione è costituita in conformità al dettato della L. 383/2000, pertanto

Dettagli

Associazione di Volontariato La Dimora Accogliente STATUTO

Associazione di Volontariato La Dimora Accogliente STATUTO Associazione di Volontariato La Dimora Accogliente STATUTO Art. 1 Costituzione 1. E costituita l Associazione di volontariato denominata La Dimora Accogliente, che in seguito sarà denominata l Organizzazione:

Dettagli

STATUTO DEL SINDACATO COMMERCIALISTI DI BOLOGNA TITOLO I^ - COSTITUZIONE E SCOPI

STATUTO DEL SINDACATO COMMERCIALISTI DI BOLOGNA TITOLO I^ - COSTITUZIONE E SCOPI STATUTO DEL SINDACATO COMMERCIALISTI DI BOLOGNA TITOLO I^ - COSTITUZIONE E SCOPI - ARTICOLO 1. E costituita una Associazione denominata SIRBO Sindacato Commercialisti di Bologna alla quale possono aderire

Dettagli

AREA SERVIZI TECNICI U.O. VIABILITA'

AREA SERVIZI TECNICI U.O. VIABILITA' AREA SERVIZI TECNICI U.O. VIABILITA' Determinazione nr. 3695 Trieste 04/12/2014 Proposta nr. 1338 Del 04/12/2014 Oggetto: Trasporti Eccezionali. Affidamento del servizio per la manutenzione, l'aggiornamento

Dettagli

Bur n. 11 del 08/02/2011

Bur n. 11 del 08/02/2011 Bur n. 11 del 08/02/2011 Sanità e igiene pubblica Deliberazioni della Giunta Regionale N. 12 del 11 gennaio 2011 lr 22/02 definizione dei requisiti di autorizzazione all'esercizio e di accreditamento istituzionale

Dettagli

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione;

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; ASSESSORATO DEL TURISMO, ARTIGIANATO E COMMERCIO Direzione Generale Servizio Programmazione, monitoraggio, valutazione PROT. N. 188 DETERMINAZIONE N. 9 DEL 11/01/2011 Oggetto: L. 135/2001, art. 5, comma

Dettagli

Un po di storia dell Alpinismo Giovanile del Veneto- Friuli Venezia Giulia

Un po di storia dell Alpinismo Giovanile del Veneto- Friuli Venezia Giulia Un po di storia dell Alpinismo Giovanile del Veneto- Friuli Venezia Giulia A cura dell AAGE Angelo Margheritta e dell ANAG Valentino Meneghini 1983 Il 29 ottobre viene convocata da Benito Roveran Responsabile

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Giovedì 08 gennaio 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati

RASSEGNA STAMPA. Giovedì 08 gennaio 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati RASSEGNA STAMPA Giovedì 08 gennaio 2015 Sommario: Rassegna Associativa 2 Rassegna Sangue e Emoderivati 6 Rassegna Medico-scientifica, politica sanitaria e terzo settore 8 Prime Pagine 11 Rassegna associativa

Dettagli

BILANCIO SOCIALE 2014

BILANCIO SOCIALE 2014 BILANCIO SOCIALE 2014 INTRODUZIONE Andremo velocemente a ripercorrere, attraverso questa presentazione, quelli che sono stati i punti fondamentali che hanno caratterizzato l appena trascorso 2014. 2 L

Dettagli

REGOLE PER L EROGAZIONE DELLE PROVVIDENZE PER STUDIO A FAVORE DEI FIGLI DEI LAVORATORI DI INTESA SANPAOLO E BANCHE RETE

REGOLE PER L EROGAZIONE DELLE PROVVIDENZE PER STUDIO A FAVORE DEI FIGLI DEI LAVORATORI DI INTESA SANPAOLO E BANCHE RETE REGOLE PER L EROGAZIONE DELLE PROVVIDENZE PER STUDIO A FAVORE DEI FIGLI DEI LAVORATORI DI INTESA SANPAOLO E BANCHE RETE Luglio 2009 Indice 1. PREMESSA... 2. BORSE DI STUDIO DA CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE...

Dettagli

ATTIVITÀ DELLE SEZIONI PROVINCIALI DELL ANVVF SVOLTE NELL ANNO 2015

ATTIVITÀ DELLE SEZIONI PROVINCIALI DELL ANVVF SVOLTE NELL ANNO 2015 Associazione Nazionale Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale Iscritta al n. 161/2002 del Registro delle Persone Giuridiche presso l UfficioTerritoriale del Governo Roma Firmissima est inter pares amicitia

Dettagli

Alla cortese attenzione Assessorati alla Sanità Centri Regionali di Riferimento per i Trapianti. Centro Regionale Nitp

Alla cortese attenzione Assessorati alla Sanità Centri Regionali di Riferimento per i Trapianti. Centro Regionale Nitp 16/07/2014 Prot. 2414/CNT 2014 Alla cortese attenzione Assessorati alla Sanità Centri Regionali di Riferimento per i Trapianti Centro Regionale Nitp DIT Dipartimento Interaziendale Trapianti Regione Campania

Dettagli

Bozza di progetto per le scuole:

Bozza di progetto per le scuole: Associazione Volontari Provinciale Via Tiraboschi, 36/f - tel. e fax 071.2867653 - e-mail: avisproan@tin.it - 60122 Ancona Bozza di progetto per le scuole: Educazione alla cittadinanza attiva, alla solidarietà,

Dettagli

A.V.I.S. REGIONALE DELLA SARDEGNA. BILANCIO CONSUNTIVO al 31.12.2013

A.V.I.S. REGIONALE DELLA SARDEGNA. BILANCIO CONSUNTIVO al 31.12.2013 Allegato alla deliberazione della Giunta Regionale N. 1/10 del 7.1.1994 A.V.I.S. REGIONALE DELLA SARDEGNA AVIS PROVINCIALE DEL MEDIO CAMPIDANO BILANCIO CONSUNTIVO al 31.12.2013 Approvato dall'assemblea

Dettagli

PROVINCIA DI LECCE. Regolamento per l istituzione della. CONSULTA PROVINCIALE delle Associazioni di VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

PROVINCIA DI LECCE. Regolamento per l istituzione della. CONSULTA PROVINCIALE delle Associazioni di VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE PROVINCIA DI LECCE Regolamento per l istituzione della CONSULTA PROVINCIALE delle Associazioni di VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Regolamento Consulta Provinciale delle Associazioni di Volontariato di

Dettagli

SERVIZIO CIVILE REGIONALE BANDO 2013 Sintesi del progetto

SERVIZIO CIVILE REGIONALE BANDO 2013 Sintesi del progetto SERVIZIO CIVILE REGIONALE BANDO 2013 Sintesi del progetto ENTE PROPONENTE A.V.I.S. Fidenza TITOLO DEL PROGETTO Donatori senza confini SEDE/I DI ATTUAZIONE E NUMERO DEI VOLONTARI RICHIESTI PER SEDE Sede

Dettagli

Censimento delle strutture per anziani in Italia

Censimento delle strutture per anziani in Italia Cod. ISTAT INT 00046 AREA: Amministrazioni pubbliche e servizi sociali Settore di interesse: Assistenza e previdenza Censimento delle strutture per anziani in Italia Titolare: Dipartimento per le Politiche

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O C I T T À D I C O N E G L I A N O (C.A.P. n. 31015) PROVINCIA DI TREVISO Unità organizzativa competente: DIREZIONE GENERALE AREA AFFARI GENERALI E SERVIZI ALLA PERSONA Via A. Carpenè, 2 Tel. 0438-413210

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. 19 settembre 2013. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati

RASSEGNA STAMPA. 19 settembre 2013. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati RASSEGNA STAMPA 19 settembre 2013 Sommario: Rassegna Associativa 2 Rassegna Sangue e Emoderivati 6 Rassegna Medico-scientifica, politica sanitaria e terzo settore 8 Prime Pagine 17 Rassegna associativa

Dettagli

N. 0100885 - DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO I.GE.P.A. UFFICIO X - IL DIRIGENTE

N. 0100885 - DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO I.GE.P.A. UFFICIO X - IL DIRIGENTE N. 0100885 - DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO I.GE.P.A. UFFICIO X - IL DIRIGENTE VISTO il decreto-legge 8 luglio 2002 n. 138, convertito, con modificazioni, nella legge 8 agosto 2002,

Dettagli

Da ultimo si sottolinea che la relazione al conto annuale recepisce la disciplina di cui alla Legge n. 1/09.

Da ultimo si sottolinea che la relazione al conto annuale recepisce la disciplina di cui alla Legge n. 1/09. Al Ministero dell Economia e Finanze DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO ISPETTORATO GENERALE PER GLI ORDINAMENTI DEL PERSONALE E L ANALISI DEI COSTI DEL LAVORO PUBBLICO - UFFICI III, IV,

Dettagli

NEGLI ULTIMI 15 ANNI SONO RADDOPPIATI I CONTRIBUENTI CHE PRESENTANO IL MODELLO 730

NEGLI ULTIMI 15 ANNI SONO RADDOPPIATI I CONTRIBUENTI CHE PRESENTANO IL MODELLO 730 NEGLI ULTIMI 15 ANNI SONO RADDOPPIATI I CONTRIBUENTI CHE PRESENTANO IL MODELLO 730 Per chi decide di compilare on line il proprio 730 non ci sono problemi : il fisco mette a disposizione un manuale di

Dettagli

MIUR.AOOUSPTV.REGISTRO UFFICIALE(U).0001408.04-03-2015

MIUR.AOOUSPTV.REGISTRO UFFICIALE(U).0001408.04-03-2015 MIUR.AOOUSPTV.REGISTRO UFFICIALE(U).0001408.04-03-2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO Ufficio XI Ufficio Scolastico di Treviso Via

Dettagli

spesa ai sensi dell art. 16, comma 3, lettera h dello Statuto regionale dell'anci LOMBARDIA coordinato secondo le decisioni assunte dal

spesa ai sensi dell art. 16, comma 3, lettera h dello Statuto regionale dell'anci LOMBARDIA coordinato secondo le decisioni assunte dal Regolamento delle indennità, dei gettoni di presenza e dei rimborsi spesa ai sensi dell art. 16, comma 3, lettera h dello Statuto regionale dell'anci LOMBARDIA coordinato secondo le decisioni assunte dal

Dettagli

Allegato. il giorno del mese di in. Tra. l Azienda Sanitaria (di seguito indicata Azienda) nella persona. del Direttore Generale pro tempore

Allegato. il giorno del mese di in. Tra. l Azienda Sanitaria (di seguito indicata Azienda) nella persona. del Direttore Generale pro tempore Allegato A alla Delib lib.g.r. n. 47/28 del 30.12.2010 Schema tipo di Convenzione tra le Associazioni/Federazioni di donatori volontari di sangue e le Aziende Sanitarie della Regione Sardegna, per la partecipazione

Dettagli

numero 43 dicembre 2014

numero 43 dicembre 2014 EDITORIALE Care Donatrici e cari Donatori, anche quest anno ci accingiamo a celebrare il Santo Natale e a chiudere un altro anno che abbiamo vissuto con qualche difficoltà ma anche mi auguro con tante

Dettagli

COMUNE DI MARANELLO (Provincia di Modena)

COMUNE DI MARANELLO (Provincia di Modena) COMUNE DI MARANELLO (Provincia di Modena) BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI, PER L ASSEGNAZIONE DI N.1 AUTORIZZAZIONE PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO DA RIMESSA CON CONDUCENTE CON AUTOVETTURE

Dettagli

Statuto di World Vision Italia Onlus (4 marzo 2008 e successive modifiche)

Statuto di World Vision Italia Onlus (4 marzo 2008 e successive modifiche) Statuto di World Vision Italia Onlus (4 marzo 2008 e successive modifiche) 1. Denominazione 1.1 L associazione è denominata: World Vision Italia ONLUS 1.2 Il nome e il logo di World Vision Italia ONLUS

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L ISTITUTO COMPRENSIVO CAMPAGNANO L AVIS INTERCOMUNALE SAN PIETRO

PROTOCOLLO D INTESA TRA L ISTITUTO COMPRENSIVO CAMPAGNANO L AVIS INTERCOMUNALE SAN PIETRO PROTOCOLLO D INTESA TRA L ISTITUTO COMPRENSIVO CAMPAGNANO E L AVIS INTERCOMUNALE SAN PIETRO VISTA la legge 4 maggio 1990, n. 107 disciplina delle attività trasfusionali relative al sangue umano e ad i

Dettagli

DIRITTI E DOVERI DEI VOLONTARI DEL SERVIZIO CIVILE

DIRITTI E DOVERI DEI VOLONTARI DEL SERVIZIO CIVILE DIRITTI E DOVERI DEI VOLONTARI DEL SERVIZIO CIVILE Dott. ssa Giulia CAGIATI dirigente UNSC Quello del servizio civile è un fenomeno che ha registrato un trend di crescita inaspettato nel corso degli anni.

Dettagli

Deliberazione n. 18/2010/PAR REPUBBLICA ITALIANA. Corte dei conti. Sezione regionale del controllo. per l Emilia - Romagna. composta dai Magistrati

Deliberazione n. 18/2010/PAR REPUBBLICA ITALIANA. Corte dei conti. Sezione regionale del controllo. per l Emilia - Romagna. composta dai Magistrati Deliberazione n. 18/2010/PAR REPUBBLICA ITALIANA la Corte dei conti in Sezione regionale del controllo per l Emilia - Romagna composta dai Magistrati dr. Mario Donno dr.ssa Rosa Fruguglietti Lomastro dr.

Dettagli

SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole

SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole ACCORDO DI COORDINAMENTO DELLE RETI SCOLASTICHE PER LA SICUREZZA DEL VENETO Premesso che: la Regione Veneto - Assessorato alle Politiche

Dettagli

REGOLAMENTO Premio alla Corporate Governance Requisiti per la partecipazione

REGOLAMENTO Premio alla Corporate Governance Requisiti per la partecipazione REGOLAMENTO Premio alla Corporate Governance Il Premio Governance Consulting per lo sviluppo della corporate governance, dedicato ad Ambrogio Lorenzetti (pittore vissuto nel XIV secolo), si riallaccia

Dettagli

MARCON (VE) Veneto VIA DEL VETRO COMMERCIALE - INDUSTRIALE - ARTIGIANALE

MARCON (VE) Veneto VIA DEL VETRO COMMERCIALE - INDUSTRIALE - ARTIGIANALE Veneto MARCON (VE) VIA DEL VETRO COMMERCIALE - INDUSTRIALE - ARTIGIANALE IMMOBILE COMMERCIALE INDUSTRIALE ARTIGIANALE Descrizione generale L immobile è ubicato a Marcon (VE) in Via del Vetro, bretella

Dettagli

STATUTO dell Associazione Centro di Formazione e di Iniziativa sulla Cooperazione e l Etica d Impresa Titolo I - Denominazione, sede, scopo, durata.

STATUTO dell Associazione Centro di Formazione e di Iniziativa sulla Cooperazione e l Etica d Impresa Titolo I - Denominazione, sede, scopo, durata. STATUTO dell Associazione Centro di Formazione e di Iniziativa sulla Cooperazione e l Etica d Impresa Titolo I - Denominazione, sede, scopo, durata. Art. 1 - Costituzione e sede. E costituita l Associazione

Dettagli

LA SEZIONE DI CONTROLLO PER GLI AFFARI COMUNITARI ED INTERNAZIONALI

LA SEZIONE DI CONTROLLO PER GLI AFFARI COMUNITARI ED INTERNAZIONALI LA SEZIONE DI CONTROLLO PER GLI AFFARI COMUNITARI ED INTERNAZIONALI Delibera n. 3/2009 composta dai Magistrati: Dott. Bartolomeo MANNA Presidente Dott. Franco FRANCESCHETTI Consigliere Dott. Ivan DE MUSSO

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO - REGIONE SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 5 DI ORISTANO

SERVIZIO SANITARIO - REGIONE SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 5 DI ORISTANO SERVIZIO SANITARIO - REGIONE SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 5 DI ORISTANO Reg. n del Schema di Convenzione tra le Associazioni/Federazioni di donatori volontari di sangue e le Aziende Sanitarie della

Dettagli

PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni

PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni (aggiornamento del 29 ottobre 2014) NOTA ALLA LETTURA La tabella sottostante riporta lo

Dettagli

Statuto. e Regolamento. Chiesetta del Donatore al Monte Cengio

Statuto. e Regolamento. Chiesetta del Donatore al Monte Cengio Statuto e Regolamento Chiesetta del Donatore al Monte Cengio Statuto e Regolamento Presentazione La società in cui viviamo ci obbliga ad avere finalità ed organizzazione chiare. Lo Statuto ed il Regolamento,

Dettagli

AZIONI di COORDINAMENTO ORGANISMI REGIONALI ANFFAS ONLUS. programmi e stato dell arte. Consigliere Nazionale Cesarina Del Vecchio

AZIONI di COORDINAMENTO ORGANISMI REGIONALI ANFFAS ONLUS. programmi e stato dell arte. Consigliere Nazionale Cesarina Del Vecchio AZIONI di COORDINAMENTO ORGANISMI REGIONALI ANFFAS ONLUS programmi e stato dell arte Consigliere Nazionale Cesarina Del Vecchio 1 PROGRAMMA APPROVATO DALL ASSEMBLEA ASSEMBLEA MAGGIO 2010: Per quanto concerne

Dettagli

STATUTO DELL ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO salvadanaio per i boschi

STATUTO DELL ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO salvadanaio per i boschi STATUTO DELL ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO salvadanaio per i boschi ART. 1 (Denominazione e sede) L organizzazione di volontariato, denominata: assume la forma giuridica di

Dettagli

LA PARTECIPAZIONE AL PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI

LA PARTECIPAZIONE AL PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI Roma, 23 Gennaio 2015 Nel pieno della seconda 1 fase dell iniziativa Garanzia Giovani, le Regioni intensificano la programmazione attuativa raccogliendo ancora consensi ed adesioni. Al 22 gennaio 2015

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007 Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Asolo, Borso del Grappa, Caerano di San Marco,

Dettagli

Legge di Stabilità 2015 Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato Articolo unico

Legge di Stabilità 2015 Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato Articolo unico Dipartimento Finanza Locale Legge di Stabilità 2015 Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato Articolo unico Nota di lettura sulle norme di interesse dei Comuni in materia

Dettagli

Statuto. Titolo I Disposizioni generali

Statuto. Titolo I Disposizioni generali Statuto Associazione Internazionale per la ricerca Scientifica e l aggiornamento medico odontoiatrico senza fini di lucro fra Medici ed Odontoiatri, Italiani e stranieri, denominata: International Society

Dettagli