GUIDA OPERATIVA PER LA GESTIONE DELL'EBUSINESS: LE IMPLICAZIONI PER L'ORGANIZZAZIONE INTERNA DELL'AZIENDA L INTRANET. Di Giancarlo Converso

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GUIDA OPERATIVA PER LA GESTIONE DELL'EBUSINESS: LE IMPLICAZIONI PER L'ORGANIZZAZIONE INTERNA DELL'AZIENDA L INTRANET. Di Giancarlo Converso"

Transcript

1 GUIDA OPERATIVA PER LA GESTIONE DELL'EBUSINESS: LE IMPLICAZIONI PER L'ORGANIZZAZIONE INTERNA DELL'AZIENDA L INTRANET Di Giancarlo Converso In collaborazione con

2 Tavola dei contenuti 1. Scelte strategiche e impatti organizzativi La dimensione aziendale: un fattore da considerare Progettazione e realizzazione: un processo integrato Le fasi della progettazione: un processo ciclico Occasione di cambiamento organizzativo: una sfida La criticità da gestire: coinvolgere gli utenti La struttura di una Intranet Le funzionalità base L integrazione: un fattore critico di successo La strategia di sviluppo Organicità di impianto o arcipelago? Scelte tecnologiche Creazione di una soluzione ad hoc Utilizzo di una suite specialistica Utilizzo di un insieme di pacchetti specialistici La diffusione della Intranet tra le PMI italiane: i risultati di una ricerca L Intranet in azienda Applicazioni presenti sulla rete Intranet Conclusioni e punti di attenzione Glossario Pagina 2 di 24

3 Indice delle figure Figura 1 Estensione di una Intranet Servizi per le diverse tipologie... 6 Figura 2 Il ciclo di sviluppo... 8 Figura 3 Presenza di Intranet in azienda Figura 4 Presenza di Intranet in base alla dimensione aziendale Figura 5 Presenza Intranet in base alla propensione verso l innovazione tecnologica Figura 6 Diffusione delle reti in azienda Figura 7 Applicazioni presenti sulla rete Intranet Pagina 3 di 24

4 Premessa Affrontare le tematiche relative alla realizzazione e alla gestione di una Intranet significa innanzitutto pensare ed immaginare come le nuove soluzioni applicative e tecnologiche basate sul web possono migliorare, semplificare, arricchire lo scambio di informazioni, l accesso ad esse, la distribuzione di servizi all interno dell azienda o del suo perimetro allargato. Il concetto di Intranet è estremamente ampio e variegato: infatti ricomprende tutte quelle iniziative web based destinate ad essere rivolte agli stakeholders interni all azienda. Per tentare una prima classificazione delle tipologie di Intranet è possibile compiere la seguente classificazione: Intranet istituzionali; Intranet operative; Intranet della conoscenza. È chiaro che si tratta di una tipologizzazione teorica, in quanto poi i progetti realizzativi sono sempre funzionali ad una pluralità di obiettivi e quindi difficilmente riconducibili tout court ad una classificazione teorica. Intranet istituzionali Si rivolgono sostanzialmente al personale indirizzandogli la comunicazione interna. Si tratta di uno strumento attraverso il quale l azienda, e tipicamente l ufficio del personale, comunica ai dipendenti. Essa può essere ricca di strumentazioni quali ad esempio modulistica (note spese, prenotazioni, ), help desk tecnico od operativo, elearning,. La caratteristica principale è quella di essere rivolta specificatamente al personale e alle sue esigenze nel rapporto con l azienda. L owner della Intranet è l ufficio del personale e/o l ufficio comunicazione. Pagina 4 di 24

5 Intranet operative Le Intranet operative nascono come naturale evoluzione del processo di automazione delle funzioni aziendali. L approccio a tali Intranet è estremamente funzionale allo svolgersi dei processi operativi dell azienda. Nasce dunque da esigenze operative e di semplificazione dei processi. Esempi tipici degli ambiti di sviluppo sono la Sales Force Automation, dove soddisfa la necessità di rendere disponibili ad una molteplicità di attori informazioni residenti in molti sistemi legacy, oppure i sistemi gestionali per la qualità. Gli owner della Intranet sono le differenti funzioni aziendali di volta in volta protagoniste nello sviluppo. Intranet della conoscenza La gestione della conoscenza è un fattore chiave di successo per un numero crescente aziende. Tipicamente l obiettivo delle Intranet della conoscenza è favorire la diffusione del know how all interno dell azienda. Elementi chiave di questa tipologia di Intranet sono la gestione dei documenti e lo scambio informativo person to person. Per quanto riguarda la gestione dei documenti le funzioni più diffuse sono l archiviazione, l indicizzazione, la correlazione, il versioning, la ricerca; nella connessione person to person è utile distinguere tra strumenti sincroni (chat, instant messaging, ) ed asincroni (tipicamente forum, mailing list). L owner della Intranet è l ufficio del personale. Oltre ad affrontare i temi relativi alla progettazione e implementazione di una Intranet, dal punto di vista più critico, vale a dire quello organizzativo, verranno presentati i risultati di una ricerca recente, condotta da MATE, sulla diffusione della Intranet presso la PMI. Pagina 5 di 24

6 Figura 1 Estensione di una Intranet Servizi per le diverse tipologie Fonte: MATE 1. Scelte strategiche e impatti organizzativi 1.1. La dimensione aziendale: un fattore da considerare L aspetto della dimensione aziendale, ovvero del numero di utenti a cui la Intranet si rivolge, è un elemento rilevante, anche se certamente non l unico, nella definizione del progetto. La Intranet può rappresentare un elemento di valore per l azienda. Ad esempio, realtà piccole ma diffuse sul territorio, che fanno della conoscenza il loro business, possono trovare proprio in strumenti Intranet di condivisione del know how un elemento di vantaggio: la Intranet può rappresentare un importante differenziale competitivo. Pagina 6 di 24

7 La dimensione aziendale è certo un elemento che deve essere considerato in tutto il processo realizzativo, anche perché può influenzare significativamente le possibilità di investimento. È opportuno ricordare che una parte degli investimenti necessari sono invarianti rispetto al numero degli utenti. Per una piccola e media impresa la decisione di realizzare la propria Intranet deve tener conto del numero di utenti cercando di valutare anche su questa variabile il ritorno prospettico degli investimenti. I vantaggi derivanti dall automazione spesso hanno delle soglie dimensionali; l informatizzazione dei processi spesso porta con se l introduzione di rigidità procedurali ed organizzative; l efficienza del processo può comportare perdite di flessibilità: nel calcolo dei benefici bisogna fare un adeguato bilancio Progettazione e realizzazione: un processo integrato Nella realizzazione della propria Intranet la prima domanda che è necessario porsi è a quale esigenza o insieme di esigenze il sistema deve rispondere. La distinzione fatta tra Istituzionale, Operativa e della Conoscenza è puramente logica e una Intranet aziendale è sempre un insieme delle tre. Il processo progettuale e realizzativo di una Intranet è per sua natura ciclico. Infatti, ad una prima progettazione e realizzazione deve seguire una fase di gestione evolutiva; la ciclicità del progetto è un elemento caratteristico: si tratta infatti di rendere disponibili, nel tempo, all interno dell azienda conoscenza e/o semplificazioni dei processi operativi aziendali. Pagina 7 di 24

8 Figura 2 Il ciclo di sviluppo Identificazione contesto Definizione Funzioni Architettura Impatti org. Scelta Architetture e tecnologia Budget Giustificativi investimento Realizzazione Analisi dei risultati e riavvio del ciclo progettuale in chiave evolutiva Fonte: Mate Le fasi della progettazione: un processo ciclico La realizzazione di una Intranet è soggetta a tutti i passi tipici dello sviluppo di un progetto informatico: identificazione del contesto e definizione degli obiettivi nonché dell owner del progetto; definizione delle funzionalità e dell architettura applicativa e analisi degli impatti organizzativi; scelta dell architettura tecnologica ed eventuale software selection, nel caso in cui venga decisa l acquisizione di pacchetti applicativi o di infrastruttura; definizione del budget e giustificativi dell investimento. L identificazione delle motivazioni dell investimento possono essere sia di ordine quantitativo che qualitativo, ma devono consentire una valutazione del ritorno dell investimento (anche in questo caso quali-quantitativa); realizzazione del progetto e sua gestione; analisi dei risultati e riavvio del ciclo progettuale in chiave evolutiva. Pagina 8 di 24

9 Se il ciclo di sviluppo è classico, va evidenziata la valenza interna del progetto. Si tratta di fornire delle facilitazioni (istituzionali, conoscitive od operative) ai dipendenti. Il progetto ha dunque un cliente interno che deve soddisfare e da cui deve essere accettata. In ogni fase del ciclo di realizzazione è necessario tenere ben presente che si sta operando su di un elemento che coinvolge l architettura organizzativa dell azienda Occasione di cambiamento organizzativo: una sfida La realizzazione di una Intranet può rappresentare un occasione di cambiamento organizzativo. Spesso il cambiamento organizzativo avviene di fatto senza un esplicita volontà di cambiamento. L automazione, infatti, rappresenta sempre la modifica di processi organizzativi; il supporto informatico comporta un diverso modo di lavorare. Ciò viene spesso trascurato o non adeguatamente analizzato. È necessario anticipare l impatto organizzativo che la Intranet ha, in modo da indirizzare adeguatamente l evoluzione dei processi; in altre parole il cambiamento introdotto dall automazione non deve essere trascurato, ad esempio l introduzione di sistemi di document management ha quale conseguenza lo spossessamento del singolo di molte informazioni; esse sono rese accessibili, ricercabili, modificabili,. È possibile che questo porti dei cambiamenti nelle gerarchie informali dell azienda. L impatto può incidere sull operatività attraverso l introduzione di sistemi di gestione documentale, la semplificazione dell accesso alle procedure, la gestione remota o asincrona dei processi autorizzativi (es. ferie, trasferte, note spese, richiesta benefit, ); sulla gestione della conoscenza attraverso un più agevole accesso alle informazioni disponibili; sulle relazioni interne attraverso lo sviluppo di community. Nella maggior parte dei casi si ha una ricaduta sulle modalità con le quali i dipendenti si relazionano tra di loro sia in senso orizzontale che verticale La criticità da gestire: coinvolgere gli utenti Uno degli elementi chiave nello sviluppo della propria Intranet è rappresentato dal coinvolgimento dei propri colleghi. L introduzione di servizi per i dipendenti non implica necessariamente l utilizzo degli stessi da parte degli utenti. Pagina 9 di 24

10 Non è sufficiente, anche se necessaria, la comunicazione dell esistenza di determinati servizi in ambito Intranet perché essi vengano utilizzati. La resistenza al cambiamento, le abitudini consolidate si rivelano spesso un ostacolo difficile da superare. Deve essere prevista una vera e propria strategia di coinvolgimento dei dipendenti cui l Intranet si rivolge; deve essere sviluppato cioè un vero e proprio progetto di marketing interno per cogliere gli obiettivi di diffusione. Si tratta inoltre di progettare dei sistemi di misura adeguati che possano rendere trasparente il reale utilizzo della Intranet ed, evidenziando le criticità, consentire lo sviluppo di correttivi. Importante elemento per catalizzare l attenzione dei dipendenti cui la Intranet si rivolge è l attenzione che alla stessa viene rivolta dall Alta Direzione. La Intranet è uno degli elementi che concorre a determinare il valore dell azienda, e tutte le risorse devono percepire questo fatto; se ne sarà resa esplicita internamente ed esternamente l importanza allora sarà possibile catalizzare i contributi propositivi di tutti gli utenti. 2. La struttura di una Intranet 2.1. Le funzionalità base Se dal punto di vista logico, come abbiamo discusso nel capitolo introduttivo, è utile fare delle distinzioni basate sugli obiettivi sottesi allo sviluppo della propria Intranet, è possibile individuare alcune categorie di funzionalità che potremmo definire standard o base, la cui presenza e grado di sviluppo è diversa in funzione delle finalità del progetto (istituzionale, della conoscenza, operatività). Tali funzionalità non necessariamente sono tutte sempre presenti con la stessa frequenza; in particolare le ultime tre rispondono ad obiettivi di integrazione e di servizio più sofisticati. a. Publishing Pagina 10 di 24

11 Funzionalità che supportano la pubblicazione, la personalizzazione dei contenuti sul Web. I sistemi di publishing possono esser più o meno sofisticati in funzione della disponibilità di framework, layout, controlli, work flow, versioning,. b. Document management Sistemi che consentono l acquisizione documentale, l archiviazione, l indicizzazione, la ricerca. I sistemi di document management possono gestire pluralità di fonti di documenti (testi, audio, video, ). c. Community Supporti per la comunicazione e l interazione tra utenti attraverso servizi sincroni (chat, video chat, instant messaging, ) e asincroni (forum, mailing list, ). d. Cooperative work Supporti alla collaborazione e al team working, quali ad esempio groupware, erooms, videconferenze,. e. Integrazione sistemi legacy Funzionalità che consentono l accesso ai sistemi legacy e ai dati gestiti dal sistema informativo centrale. In tale raggruppamento di funzionalità rientrano anche le infrastrutture di unique sign on. f. Self-service application Funzionalità in grado di erogare servizi interattivi attraverso ad esempio web form (rimborsi spese, richieste ferie, trasferte, ) L integrazione: un fattore critico di successo L Intranet aziendale dovrebbe rappresentare per il dipendente un esperienza unificante attraverso la quale ha la possibilità di fruire dei diversi servizi/funzioni messe a sua disposizione in una modalità univoca attraverso una sola interfaccia Web. Il grado di integrazione con i diversi sistemi aziendali può naturalmente essere molto diverso in funzione delle opportunità tecnologiche e delle disponibilità di budget. Pagina 11 di 24

12 L integrazione è da considerarsi a due livelli: Front-end comprende le interfacce e la modalità di navigazione resa disponibile all utente; Back-end - sistema di comunicazione e interazione tra le applicazioni, in particolare a livello dei dati. Per quanto riguarda il front-end, in un crescendo di complessità, possono essere sinteticamente classificati i seguenti tipi di integrazione: Interfacce differenti e separate il livello di integrazione è sostanzialmente nullo, ogni applicazione ha la sua specifica interfaccia. Per l utente si tratta di un insieme disomogeneo di applicazioni. Collegamento mediante link le interfacce degli applicativi rimangono separate e differenti ma l accesso è garantito da una struttura di link che lega la navigazione dell utente in un flusso logico. Non si tratta ancora di proporre all utente una fruizione attraverso un esperienza unica ed omogenea, quanto di presentare al dipendente aggregati logici che permettano una navigazione coerente. Unico ambiente di navigazione viene realizzato un unico ambiente di navigazione in grado di rendere omogenee le interfacce dei diversi applicativi integrati nella Intranet. Questo consente di disporre di un look & feel omogeneo per tutta la Intranet e garantire all utente una user experience coerente. A livello di back-end possono essere individuate le seguenti modalità: Nessuna integrazione ogni applicativo della Intranet rimane isolato, ovvero non vi è scambio di dati tra le applicazioni delle Intranet. Collegamenti punto a punto vengono sviluppate integrazioni ad hoc che permettono lo scambio di dati. Integrazione attraverso un ambiente di middleware ad hoc. L infrastruttura applicativo-tecnologica consente alle diverse applicazioni di scambiarsi dati. Pagina 12 di 24

13 3. La strategia di sviluppo 3.1. Organicità di impianto o arcipelago? Nella definizione del progetto e della sua strategia di sviluppo è necessario soppesare le opportunità legate ad uno sviluppo organico dell impianto e i tempi e costi legati allo sviluppo. Il processo di scelta è fortemente influenzato dalle motivazioni che spingono l azienda a sviluppare la propria Intranet. Infatti, ad esempio, una Intranet operativa particolarmente finalizzata a supportare alcuni specifici processi operativi (nata dunque per rispondere a specifici obiettivi di automazione) può più facilmente svilupparsi senza un disegno complessivo per quanto concerne usabilità, esperienza, navigazione, Un impianto unico fortemente mirato ad una user experience coerente necessita di uno sviluppo progettuale basato su di un approccio architetturale forte. Tale approccio ha quale pre-requisito una fase di progettazione molto approfondita. Devono essere valutate anticipatamente le esigenze prospettiche e selezionate le strategie di sviluppo più adeguate. Per una PMI può essere proibitivo o controproducente voler realizzare un impianto organico e coerente; sarebbe necessario in molti casi dotarsi di soluzioni preconfezionate, standard che possono non adattarsi alla specifiche esigenze dell azienda. La Intranet è sempre una vestito su misura che deve non solo adattarsi perfettamente alle caratteristiche operative dell azienda fornendo adeguate funzioni e tools, ma anche adeguarsi alle componenti soft della stessa, quali i processi decisionali, la struttura di potere formale ed informale, i valori, ecc.. Le soluzioni standard presenti sul mercato sono certo in grado di fornire tutte le componenti applicative necessarie, ma necessitano di importanti investimenti per adattarle alle caratteristiche intrinseche dell azienda. Pagina 13 di 24

14 3.2. Scelte tecnologiche La realizzazione di una Intranet può essere basata su tre macro alternative: creazione di una soluzione ad hoc; utilizzo di una suite specialistica; utilizzo di un insieme di pacchetti specialistici Creazione di una soluzione ad hoc Non utilizzare soluzioni specifiche ma applicare la tecnologia, (infrastrutture, ambienti di sviluppo, linguaggi, ) già utilizzata per la realizzazione del sito o del portale dell azienda può essere una soluzione che semplifica l approccio alla realizzazione del progetto. In questo caso, infatti si utilizzano ambienti e tecnologie note. Contraltare di questo approccio è non poter contare su funzionalità realizzate ad hoc Utilizzo di una suite specialistica Il mercato offre una vasta gamma di suite che garantiscono un ampia copertura funzionale. Il vantaggio intrinseco di una suite è quello di disporre di un ambiente omogeneo nel quale integrare funzionalità o applicazioni verticali o sviluppare soluzioni ad hoc. La suite garantisce una serie di funzionalità applicative native del sistema che l azienda deve solo personalizzare. I maggiori vendors applicativi hanno sviluppato soluzioni specialistiche per le Intranet aziendali. Volendo fare un elenco non esaustivo delle principali applicazioni, possiamo ricordare: Microsoft Share Point Portal Server Plumtree Corporate Portal mysap Enterprise Portal di SAP WebSphere Portal di IBM Oracle9iAS Portal di Oracle InfoExchange Portal Pagina 14 di 24

15 L utilizzo di suite certo accelera i tempi di realizzazione ma presenta costi elevati, che difficilmente possono rientrare nei budget di una PMI Utilizzo di un insieme di pacchetti specialistici Tale approccio viene anche chiamato Best of Breed. Per singole funzioni o raggruppamenti di funzionalità vengono selezionate soluzioni specialistiche in grado di rispondere al meglio alle singole esigenze. Tale approccio trova una naturale opposizione da parte dei fornitori che tendono ad ampliare le singole funzionalità in modo che ogni applicativo di fatto si trasformi in una suite. All azienda rimane totalmente in carico l onere di integrare le diverse applicazioni verticali, rendendone uniforme la fruibilità da parte degli utenti. 4. La diffusione della Intranet tra le PMI italiane: i risultati di una ricerca Di seguito vengono presentati i risultati di un indagine realizzata da MATE su un campione di circa 1100 aziende, mirante a verificare la diffusione della Intranet tra le aziende di piccole e medie dimensioni 1. 1 L indagine è stata condotta su un campione di aziende tra i 10 e i 500 addetti appartenenti ai settori industria, commercio e servizi (con l evidenziazione del settore edilizia ), rappresentativo, per area geografica, dimensione e settore, della realtà nazionale, in base ai dati ISTAT. Pagina 15 di 24

16 4.1. L Intranet in azienda Figura 3 Presenza di Intranet in azienda Presente 50% Assente 48% Disponibile a breve 2% Fonte MATE La metà delle aziende del campione dichiara di aver implementato una rete Intranet, a cui bisogna aggiungere un ulteriore 2% che prevede di realizzarla a breve. Non si registrano particolari differenze di diffusione in base all area geografica, mentre per quanto riguarda i settori di appartenenza si nota un maggior utilizzo per le aziende commerciali (62%) e un notevole ritardo per quelle edili (solo il 32%), mentre industria e servizi si attestano intorno alla media del campione. L elemento discriminante nella diffusione della Intranet è la dimensione aziendale. è la forte correlazione che esiste tra l implementazione di una rete Intranet e la dimensione aziendale. Se tra le aziende fino a 20 addetti la Intranet è stata implementata da circa un azienda su quattro, la penetrazione raddoppia presso la classe dimensionale superiore, da 20 a 49 addetti, per essere presente in oltre quattro aziende su cinque (83%) presso le aziende di maggiore dimensione ( addetti). Pagina 16 di 24

17 Figura 4 Presenza di Intranet in base alla dimensione aziendale 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% Tot. Italia Da 10 a 19 Da 20 a 49 Da 50 a 99 Da 100 a 199 Da 200 a 500 Presente Disponibile a breve Fonte MATE Questo risultato conferma quanto detto in precedenza. Infatti per una grande azienda lo sforzo economico per implementare una Intranet è notevolmente inferiore rispetto a quello per una PMI, in quanto una parte degli investimenti necessari sono invarianti riguardo al numero degli utenti. Effettuando un analisi dei dati più dettagliata si evince che le aziende dove l Intranet è più diffusa sono anche le aziende che hanno un sito Internet (62% rispetto al 22% delle aziende senza sito web). Inoltre si è registrato una maggiore implementazione di reti Intranet dove è migliore il collegamento alla rete (il 62% di aziende con un collegamento di tipo broadband rispetto al 37% collegate a banda stretta). Un ulteriore suddivisione del campione è quella effettuata in base alla propensione verso le nuove tecnologie. L azienda che si dichiara innovatrici è la prima ad investire nelle novità, si considera precursore ed è convinta che un investimento immediato sia una chiave di successo futura, mentre l azienda prudente si interfaccia alle nuove tecnologie più tardi, quando la tecnologia è più matura e stabile. Infine, l azienda follower è quella che investe nelle nuove tecnologie solo quando non è più possibile non farlo, quando cioè è impensabile continuare l attività senza il nuovo investimento. Come si evince nella Figura 5, le aziende che hanno investito maggiormente nell implementazione di una Intranet sono quelle innovatrici seguiti dalle prudenti. Pagina 17 di 24

18 Questo risultato fa presupporre come l Intranet sia considerata ancora non indispensabile ma comunque una tecnologia ormai sviluppata e matura. Figura 5 Presenza Intranet in base alla propensione verso l innovazione tecnologica Innovatore Prudente Follower 60% 80% 100% 120% 140% Fonte MATE Confrontando invece la disponibilità di una rete Intranet con altre tecnologie presenti all interno delle aziende si nota come il sito aziendale sia quello più presente con una percentuale del campione pari al 77%. Da segnalare anche come sia molto più diffusa una rete Intranet rispetto ad una Extranet (50% versus 16%). Infine appare interessante che il 9% delle aziende intervistate non ha implementato nessuna di queste applicazioni. Pagina 18 di 24

19 Figura 6 Diffusione delle reti in azienda 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% Sito web Rete Intranet Rete Extranet Nessuno di questi Fonte MATE 4.2. Applicazioni presenti sulla rete Intranet. L applicazione maggiormente presente sulle reti Intranet delle aziende del campione è la Pianificazione delle attività, controllo della produzione, vendita, magazzino che registra un 41% di preferenze. Seguono L accesso a banche dati con il 39%, il Processing, iter degli ordini e il Workgroup (entrambe al 33%). Fra le applicazioni che invece sono poco sviluppate e sono state scarsamente implementate nella rete Intranet ci sono L eprocurement (2%) e Il commercio elettronico B2B (7%). Pagina 19 di 24

20 Figura 7 Applicazioni presenti sulla rete Intranet Attività di formazione Workgroup Scambio info e dati tecnici con fornitori e clienti L'accesso a banche dati Pianif-controllo produz., vendita, magazzino 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% 40% 45% Fonte MATE Pagina 20 di 24

21 5. Conclusioni e punti di attenzione La realizzazione di una Intranet comporta scelte strategiche importanti che incidono sull architettura organizzativa dell azienda. La Intranet è uno strumento forte automazione interna rivolta ai propri dipendenti. In base alle finalità dell iniziativa è possibile distinguere tra istituzionale, della conoscenza e a supporto dell operatività. In modo sintetico si possono ricordare i seguenti punti di attenzione nelle fasi di attuazione della propria Intranet: la dimensione aziendale, anche collegata con la dimensione del budget disponibile, può impedire la realizzazione di un progetto di automazione adeguato alle esigenze; nelle fasi di ideazione è necessario tratteggiare anche i contenuti delle evoluzioni future in modo da scegliere un impianto tecnologico che consenta l attivazione dei servizi desiderati; l accettazione dell Intranet è direttamente collegata al grado di sponsorizzazione da parte dell alta direzione dell azienda. Senza un forte coinvolgimento del management è difficile che la Intranet si trasformi in un oggetto vivo all interno dell azienda, in grado di generare valore; è opportuno ricercare il miglior trade off tra omogeneità di user experience e sviluppo incrementale. L integrazione attraverso l utilizzo di framework o soluzioni standard spesso per una PMI si trasforma nella necessità di adottare soluzioni preconfezionate che difficilmente riescono a plasmarsi sull architettura organizzativa dell azienda; la Intranet deve essere venduta agli utenti cui è indirizzata. Deve essere previsto un vero e proprio progetto di marketing interno. È opportuno ricordare, in conclusione, che nello sviluppo di una Intranet la massima attenzione deve essere posta nei servizi che vengono forniti agli utente interni. Lo sforzo progettuale deve essere correttamente bilanciato. Spesso viene data troppa importanza Pagina 21 di 24

22 alla scelta tecnica e viene trascurata la progettazione delle funzioni, la loro introduzione presso il personale; le scelte tecnologiche sono sicuramente importanti e, a volte determinanti nel buon esito di un progetto, ma il coinvolgimento della struttura, degli utenti è sempre determinante. Realizzare un set di funzionalità, magari ridotto, ma risolvere problemi reali all interno dell azienda è vincente; i pacchetti offerti dal mercato offrono un ampia gamma di funzionalità: è necessario concentrare l attenzione su quanto realmente serve e non farsi trainare dalle opportunità offerte dalla tecnologia. L attenzione progettuale deve essere quindi finalizzata ad individuare le funzioni opportune, le modalità di introduzione presso gli utenti, la verifica dell impatto sull organizzazione soft, e solo successivamente ai problemi tecnico applicativi. Pagina 22 di 24

23 6. Glossario Architettura organizzativa Best of Breed Sales Force Automation Sistemi Legaci Stakeholders Insieme strutturato di unità organizzative, processi, risorse, compiti, responsabilità, procedure, comportamenti, ecc. che costituiscono il modus operansi di un azienda. Letteralmente il migliore della razza. In ambito informatico è un espressione che indica la realizzazione di un sistema attraverso la scelta e l integrazione della migliore applicazione per singola funzionalità. Sistemi ed applicazioni che supportano l attività della forza vendita gestendo sia le informazioni specifiche del cliente che quelle relative all evoluzione e gestione della relazione. Sono così definiti i sistemi che gestiscono la contabilità, gli acquisti, la fatturazione attiva e passiva,i magazzini, Portatori di interesse. In particolare in questo caso ci si riferisce ai dipendenti e quanti collaborando stabilmente con l azienda sono ad essi operativamente se non formalmente assimilabili Pagina 23 di 24

24 Unique sign on Sistema che consente attraverso un'unica autenticazione (un unico inserimento di user in e password) di accedere a tutte le applicazioni disponibili per l utente. Versioning Sistema che consente di archiviare automaticamente le diverse versione di un documento tenendo traccia delle modifiche e degli autori delle stesse. Documento reperibile, assieme ad altre monografie, nella sezione Dossier del sito Documento pubblicato su licenza di MATE - IT RESEARCH AND CONSULTING Copyright MATE - IT RESEARCH AND CONSULTING Fonte: Osservatorio Net Economy - Commercio Elettronico Italia - MATE

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano www.osservatori.net COMUNICATO STAMPA Osservatorio Mobile Enterprise Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Il mercato

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Policy. Le nostre persone

Policy. Le nostre persone Policy Le nostre persone Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 28 luglio 2010 LE NOSTRE PERSONE 1. L importanza del fattore umano 3 2. La cultura della pluralità 4 3. La valorizzazione

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

L enterprise content management è strategico per le imprese

L enterprise content management è strategico per le imprese Speciale L enterprise content management è strategico per le imprese Gestire meglio i contenuti per migliorare le attività aziendali, rendere più efficienti i processi decisionali, accrescere la collaborazione

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013 UNA SOLUZIONE INNOVATIVA Businesspass è la soluzione Cloud Computing, usufruibile anche tramite Tablet, ipad, iphone o Smartphone, per gestire l intero processo amministrativo e gestionale dello Studio,

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale. Analisi esplorative di dati testualilezione

Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale. Analisi esplorative di dati testualilezione Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale Analisi esplorative di dati testualilezione 2 Le principali tecniche di analisi testuale Facendo riferimento alle tecniche di data mining,

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida LINEE GUIDA per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione (CEV) ai sensi dell art. 4, comma 4 del Decreto Ministeriale

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Controlli interni e Ciclo della performance alla luce dell art.3 del D.L. 174/2012 Position Paper

Dettagli

2- Identificazione del processo. (o dei processi) da analizzare. Approcci: Esaustivo. In relazione al problema. Sulla base della rilevanza

2- Identificazione del processo. (o dei processi) da analizzare. Approcci: Esaustivo. In relazione al problema. Sulla base della rilevanza PROCESS MAPPING (2) Approcci: 2- Identificazione del processo Esaustivo (o dei processi) da analizzare Mappatura a largo spettro (es.: vasta implementazione di un ERP) In relazione al problema ad es. i

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET Internet una finestra sul mondo... Un azienda moderna non puo negarsi ad Internet, ma.. Per attivare un reale business con transazioni commerciali via Internet

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo.

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo. Pag. 1/7 Prof. Like you Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01 Email / Web / Social Pag. 2/7 hottimo.crm Con CRM (Customer Relationship Management) si indicano tutti gli aspetti di interazione

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli