Sistemi d allarme vocale. Edizione La soluzione d evacuazione intelligente. Answers for infrastructure.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sistemi d allarme vocale. Edizione 2014. La soluzione d evacuazione intelligente. www.siemens.ch/fss. Answers for infrastructure."

Transcript

1 Massima sicurezza grazie all allarme vocale Edizione 2014 Sistemi d allarme vocale La soluzione d evacuazione intelligente Answers for infrastructure.

2 La sicurezza degli edifici parla chiaro In caso d emergenza, evacuare un edificio di grandi dimensioni o dall architettura complessa è un impresa tutt altro che facile. Gli edifici hanno spesso più destinazioni d uso, oppure ospitano persone provenienti da culture diverse. Un sistema elettroacustico d emergenza offre un prezioso aiuto per informare tutti simultaneamente: le persone vengono sollecitate a mettersi in salvo in modo ordinato e scaglionato, allontanandosi dalla zona di pericolo. Ciò permette di evitare situazioni di panico e ingorghi. 2

3 Più alti, più grandi, più complessi Non è solo negli USA e in Asia che si costruiscono edifici sempre più alti, più grandi e soprattutto più complessi questa tendenza è presente anche in Svizzera. Oltre a costruire ex novo, si riattano e s interconnettono edifici già esistenti: nascono così estesi complessi multipiano destinati a diversi usi. Soggetti a frequenti cambiamenti, gli edifici hanno al giorno d oggi destinazioni d uso vieppiù multifunzionali. Architetture complesse e un occupazione intensiva sono fattori che accrescono notevolmente i rischi in situazioni d emergenza. Siemens offre apparecchiature e soluzioni adatte per realizzare impianti d allarme vocale e sistemi elettroacustici d emergenza compatti o decentralizzati. Con vantaggi evidenti: le nostre soluzioni globali, dalla sonorizzazione di sottofondo fino all evacuazione progressiva degli edifici, contribuiscono sensibilmente alla sicurezza e ad un ambiente di benessere. È rassicurante sapere che, in caso di pericolo, il sistema normalmente impiegato per infondere un atmosfera di benessere svolgerà con la massima affidabilità funzioni d emergenza a prova di guasti. Grandi folle di clienti, avvicendamenti di personale, specialisti esterni e fornitori: la routine quotidiana è un continuo viavai. Gli edifici sono frequentati da molta gente che non conosce né la configurazione degli immobili né l ubicazione delle uscite di sicurezza. Pericolo Riconoscimento Reazione Evento Allarme Udire, vedere, capire Autosalvataggio riuscito 3

4 Destinazione d uso degli edifici e caratteristiche delle persone Segnale sonoro Messaggi preregistrati Messaggi dal vivo Uffici, stabili amministrativi, scuole, industrie (luoghi familiari alle persone presenti) >4 min 3 min <1 min Negozi, musei, luoghi di adunanza (luoghi non familiari alle persone presenti) >6 min 3 min <2 min Alloggi, internati (luoghi familiari alle persone che vi dormono) >5 min 4 min <2 min Alberghi (luoghi non familiari alle persone che vi dormono) >6 min 4 min <2 min Ospedali, case per anziani e istituti di cura (le persone in parte hanno bisogno di assistenza) >8 min 5 min <3 min Riduzione dei tempi di reazione (Studio BS DD 240-1) Messaggi vocali anziché segnali acustici Le segnalazioni d allarme effettuate con strumenti tradizionali vengono spesso ignorate o interpretate erroneamente. Se il segnale di una sirena o di un avvisatore acustico non risulta intelligibile, si tende a riprendere le proprie attività senza indagare oltre. In più, chi si trova all interno di un edificio pubblico parte dal presupposto che in caso di un evento davvero importante venga avvisato in modo chiaro e diretto. Si perdono così secondi e minuti cruciali, mentre il pericolo cresce. Quando la folla si rende conto di essere di fronte a una reale emergenza e di non aver reagito tempestivamente, inizia una fuga dettata dal panico. Quasi sempre, però, questa reazione incontrollata, che spinge a correre per mettersi in salvo il più rapidamente possibile, sfocia nel caos o nell isterismo senza far recuperare il tempo perso. Le conseguenze possono essere fatali. Per proteggere le vite umane, in caso d emergenza è necessario procedere a un evacuazione ordinata che permetta di portare tutti al sicuro in tempi brevissimi. I vantaggi degli annunci vocali In tali circostanze, i messaggi parlati presentano un netto vantaggio. Gli innovativi impianti di sonorizzazione elettroacustici si rivolgono direttamente alle persone presenti nell edificio, evitando sin dal principio interpretazioni errate. Indicazioni chiare sollecitano la folla a mettersi in salvo e guadagnare minuti preziosi ancora prima dell arrivo delle forze di salvataggio. Ciò comporta un ulteriore guadagno di tempo: il fatto di trovare l edificio già quasi vuoto agevola notevolmente i soccorsi e la neutralizzazione dei rischi. Va da sé che i pompieri possono anche intervenire in qualsiasi momento con messaggi vocali specifici. Negli USA, i sistemi elettroacustici d emergenza sono impiegati da anni con successo. Sempre più diffusi anche in Europa e in Svizzera in particolare, essi contribuiscono ad aumentare sensibilmente la sicurezza degli edifici. 4

5 Gli edifici molto frequentati, come alberghi, stabili amministrativi, centri commerciali, scuole o università, pongono esigenze d evacuazione particolari: requisiti cui rispondono alla perfezione i moderni sistemi d allarme vocale, diffondendo messaggi volti a fornire informazioni inequivocabili sui pericoli e istruzioni chiare che possono essere comprese e seguite all istante. Annunci vocali tranquillizzanti contribuiscono inoltre a evitare il panico. Le vie di fuga sono fin troppo spesso anche delle strettoie. Soprattutto negli edifici di grandi dimensioni, le persone non riescono ad abbandonare tutte insieme l immobile nel medesimo momento. È quindi utile procedere ordinatamente a tappe per consentire un evacuazione progressiva. I moderni sistemi d allarme vocale operano secondo diverse priorità e con scenari preprogrammati, attivabili automaticamente in funzione della situazione specifica: dapprima vengono evacuate le persone che si trovano nel settore esposto al pericolo; in seguito le persone nelle zone adiacenti; infine, se necessario, vengono fatti sgombrare i rimanenti settori dell immobile. 5

6 Benessere quotidiano soccorso nell urgenza I vantaggi di un allarme vocale volto a favorire l autosalvataggio sono evidenti: le persone reagiscono praticamente all istante; motivando l allarme, si convincono i presenti a reagire come richiesto; le persone coinvolte ricevono istruzioni specifiche; messaggi dal vivo mirati permettono di attirare l attenzione su situazioni o pericoli particolari; i messaggi vocali possono anche essere multilingue. Nel regime ordinario, un impianto d allarme vocale consente di diffondere messaggi generici o di ricerca persone, annunci pubblicitari o un piacevole sottofondo musicale d accompagnamento. Ciò favorisce un sentimento di benessere nei clienti, incrementa il fatturato dei centri commerciali e migliora la motivazione del personale sul posto di lavoro. I moderni sistemi d altoparlanti offrono un eccellente riproduzione musicale con uno spettro acustico equilibrato anche a basso volume. È possibile definire diverse zone di diffusione, regolarle individualmente e adattare il volume alle condizioni ambientali. Ovunque si trovino, molte persone utilizzano ormai quasi ininterrottamente il cellulare o gli auricolari ecco perché s impone un sistema d allarme vocale a volume variabile, più alto nei casi d emergenza. Oltre a offrire un risultato estetico in armonia con la struttura architettonica dell edificio, la scelta corretta dei modelli d altoparlanti permette di migliorare sensibilmente l intelligibilità dei messaggi negli ambienti caratterizzati da un acustica problematica. 6

7 Situazione normativa attuale Norme di prodotti per impianti d allarme vocale Norma applicativa per impianti d allarme vocale Norma di sistema EN 54-4: Impianti di rivelazione d incendio Apparecchiature d alimentazione. L impianto d allarme vocale dev essere dotato di un alimentazione certificata secondo EN EN 54-16: Impianti di rivelazione d incendio Centrali d allarme vocale, in vigore dall La centrale d allarme vocale dev essere certificata secondo EN EN 54-24: Impianti di rivelazione d incendio Altoparlanti, in vigore dall L altoparlante dell impianto d allarme vocale dev essere certificato secondo EN VDE : Impianti di rivelazione pericoli Allarme vocale in caso d incendio. L impianto d allarme vocale è asservito da un impianto di rivelazione d incendio. Per l impianto d allarme vocale va applicata la norma VDE EN (VDE ): Sistemi elettroacustici d emergenza Il sistema elettroacustico d emergenza non è asservito da alcun impianto di rivelazione d incendio. Esso dev essere omologato secondo EN Sistemi d allarme vocale normati Nell ambito della tecnica della sicurezza, i sistemi sono configurati sin dalle prime fasi di sviluppo in modo da garantire un elevata sicurezza contro i guasti, l automonitoraggio e la massima ridondanza possibile. Rispetto alle comuni installazioni di sonorizzazione negli edifici, gli impianti d allarme vocale e i sistemi elettroacustici d emergenza professionali si distinguono con prestazioni superiori. I sistemi d allarme vocale associati a un impianto antincendio e attivati automaticamente in caso d incendio devono soddisfare diverse norme, come EN 60849, EN 54-4, EN ed EN Pertanto, sono un elemento fondamentale in qualsiasi concetto di protezione antincendio. Se l evacuazione non viene attivata in automatico da una centrale di rivelazione d incendio, subentra il sistema elettroacustico d emergenza. La conformità con le norme EN e VDE garantisce la totale disponibilità e funzionalità del sistema anche in caso d emergenza. L automonitoraggio continuo permette di riconoscere e segnalare eventuali difetti o anomalie: dalla capsula del microfono all altoparlante, passando per i cavi e i componenti del sistema, tutto è monitorato senza interruzioni. Per poter diffondere messaggi anche in mancanza di corrente, l impianto d allarme vocale deve essere dotato di un unità UPS conforme EN 54-4 e supportata da batterie. 7

8 Livello di sicurezza I Livelli di sicurezza II e III Centrale d allarme vocale Compartimento tagliafuoco 1 (max m 2 ) Centrale d allarme vocale A B Compartimento tagliafuoco 1 (max m 2 ) A Compartimento tagliafuoco 2 (max m 2 ) B Compartimento tagliafuoco 2 (max m 2 ) Cavo con mantenimento funzionale E 30 secondo DIN fino al primo altoparlante o fino al punto di fissaggio/ distributore Cavo standard, ad es. J-Y(St)Y 2 x 0,8 Punto di fissaggio/distributore Cavo con mantenimento funzionale E 30 secondo DIN fino al primo altoparlante o fino al punto di fissaggio/ distributore Cavo standard, ad es. J-Y(St)Y 2 x 0,8 Punto di fissaggio/distributore Livelli di sicurezza I, II e III Sicurezza con la S maiuscola Livello di sicurezza I In caso di guasto su un canale di trasmissione (interruzione, cortocircuito o simile), la sonorizzazione può venire a mancare al massimo in un settore d allarme per piano. La norma VDE raccomanda questo livello di sicurezza per edifici con una superficie inferiore a 2000 m² e capaci di contenere fino a 200 persone. Livello di sicurezza II In caso di guasto a un distributore o su un canale di trasmissione (interruzione, cortocircuito o simile), la sonorizzazione nel campo d azione va assicurata in modo che il volume non si abbassi più di 3 db (A) e che l indice d intelligibilità dei messaggi vocali STI (Speech Transmission Index) non sia inferiore a 0,45. Ciò corrisponde a un valore di 0,65 sulla scala comune d intelligibilità (Common Intelligibility Scale, CIS). La norma VDE raccomanda questo livello di sicurezza per edifici con una superficie superiore a 2000 m² e capaci di contenere più di 200 persone. Livello di sicurezza III Oltre ai requisiti del livello di sicurezza II, il livello di sicurezza III esige una realizzazione completamente ridondante della centrale. La norma VDE raccomanda questo livello per edifici che richiedono la massima sicurezza contro i guasti. Requisiti acustici conformemente a DIN VDE Livello sonoro d allarme minimo 65 db (A) 75 db (A) nelle zone notte o di riposo almeno 10 db (A) al disopra del livello d interferenza; quest ultimo va accertato preliminarmente Intelligibilità dei messaggi vocali Valore medio d intelligibilità richiesto: CIS 0,7; STI 0,5 8

9 Sorgente sonora db Conversazione a bassa voce Rumore di carta stracciata Conversazione normale Ufficio Automobile Speaker Aspirapolvere Piccola orchestra Musica in radiodiffusione al ristorante Rumori stradali Grande orchestra ( 105) Fabbrica Metropolitana Tipografia Aereo a 3 m di distanza Sorgenti d interferenza e livello sonoro Intelligibilità L intelligibilità di un messaggio vocale è fondamentale. Se il messaggio risulta incomprensibile o poco chiaro, diventa inutile anche il migliore degli impianti elettroacustici. Affinché le istruzioni vengano diffuse a un volume sufficientemente alto e udibile, quest ultimo va impostato ad almeno 10 db (A) in più rispetto ai rumori presenti nell ambiente circostante (livello d interferenza sonora). Per misurare l intelligibilità, si determina il valore STI (Speech Transmission Index) sulla scorta di 98 misurazioni e lo si esprime su una scala numerica da 0 a 1. Conformemente alle normative EN, per gli impianti d allarme vocale è richiesto un valore STI di almeno 0,5. Alta tecnologia pionieristica Gli impianti elettroacustici con moduli a innesto e schede di misurazione appartengono ormai al passato: a causa della sua costruzione e dei numerosi contatti interni, questa tecnologia è soggetta a interruzioni e contatti allentati. Col passare degli anni, molti sistemi modulari a innesto hanno evidenziato una ridotta affidabilità e al contempo una crescente necessità di manutenzione. Dotati di una tecnologia dei microprocessori perfezionata, i più recenti e avanzati sistemi elettroacustici sono altamente integrati, perfettamente digitali ed estremamente compatti. Le interfacce e i chip DSP integrati permettono di impostare agevolmente qualsiasi numero di parametri mediante menu, mentre in passato erano necessari appositi regolatori meccanici sugli apparecchi. Compattezza tuttavia non significa perdita di flessibilità, anzi: poco ingombranti e programmabili individualmente, questi sistemi sono configurabili in modo decentralizzato attraverso le interfacce. Gli apparecchi sono interconnessi in rete grazie a una tecnologia digitale priva di perdite che consente di trasmettere senza interruzioni più canali audio tramite un collegamento Ethernet. Forte di 150 anni d esperienza nella tecnica di protezione antincendio, Siemens è sinonimo non solo di soluzioni innovative e componenti affidabili, ma anche di una consulenza e di una progettazione all insegna della competenza. 9

10 Ambienti piacevoli e sicuri Un ambiente di benessere In negozio o al ristorante, una gradevole musica di sottofondo favorisce il benessere dei clienti. È dimostrato che brani musicali e messaggi pubblicitari adeguati al momento della giornata contribuiscono a incrementare le vendite. Nei ristoranti, il sottofondo musicale crea un atmosfera d intimità che impedisce di sentire le conversazioni ai tavoli vicini. I fornitori di servizi musicali VoIP allestiscono su richiesta programmi musicali digitali senza interruzioni pubblicitarie, adatti alla diffusione nell intero edificio attraverso un impianto elettroacustico. Per trasmettere i brani preferiti, gli apparecchi dei nostri sistemi naturalmente consentono anche la connessione di lettori MP3 o CD, ricevitori radio o smartphone. Nei grandi centri commerciali, l impianto d allarme vocale permette di diffondere musica in ogni singolo negozio. L installazione può anche essere equipaggiata con un sistema hi-fi separato ad alta potenza. In caso d emergenza, il programma musicale viene interrotto dall impianto d allarme vocale per trasmettere i messaggi d allerta nei rispettivi negozi. Negli autosili s impiegano invece perlopiù altoparlanti a tromba: i clienti vengono così avvertiti di un eventuale situazione di pericolo nel momento stesso in cui scendono dall auto. Affinché i messaggi d emergenza siano capiti anche dai clienti stranieri, è possibile registrare gli annunci in svariate lingue nella memoria digitale integrata. Inoltre, per raggiungere le persone deboli di udito, si possono realizzare concetti d allarme che diffondono gli annunci d emergenza attivando simultaneamente la visualizzazione di messaggi d allerta lampeggianti ben leggibili su tutti gli schermi presenti nell edificio. 10

11 Sicurezza nelle scuole La soluzione d evacuazione variabile Negli istituti scolastici e universitari si punta sulla prevenzione con misure organizzative e/o strutturali volte a impedire l accesso agli intrusi. Anche la videosorveglianza e zone ben strutturate e illuminate possono avere un effetto deterrente. Purtroppo non sempre è sufficiente, come dimostrano i vieppiù frequenti casi di follia omicida all interno di istituti scolastici negli ultimi anni. Se non vengono avvertiti per tempo del pericolo in tutto lo stabilimento, allievi e insegnanti possono facilmente cadere in balìa di un folle criminale. Un impianto d evacuazione li sollecita ad abbandonare il più rapidamente possibile lo stabile, oppure a rinchiudersi nelle aule per proteggersi da un eventuale attacco. In più, appositi pulsanti dissimulati nelle aule permettono al personale docente di dare l allarme. dell edificio, trasmettendo messaggi dal vivo. Impianti citofonici se necessario supportati da immagini video consentono altresì di comunicare con l interno dei locali per valutare la situazione oppure ordinare l evacuazione. Nell ambito delle normali attività scolastiche, il sistema d allarme elettroacustico diffonde ad esempio il gong della pausa o permette ai professori di utilizzare un microfono per facilitare l ascolto delle lezioni nelle aule universitarie. In caso d incendio o di un allarme bomba, l edificio va evacuato immediatamente per allontanare le persone dalla zona di pericolo. L impianto elettroacustico può diffondere a tale scopo istruzioni in chiaro o in codice in tutti i locali. I messaggi in codice impediscono al criminale di capire che è stato scoperto e che la polizia è già allertata. Le forze di salvataggio possono intervenire attivamente dall esterno 11

12 Allarme nelle aree industriali Integrazione per una copertura su vasta scala Le grandi aree industriali comprendenti diversi edifici costituiscono una sfida particolare: le loro vaste dimensioni e la conseguente necessità di sonorizzare tutti i locali richiedono un sistema complesso con numerosi altoparlanti. Componenti decentralizzati, capaci di comunicare tra loro mediante connessioni LAN, permettono di realizzare e gestire elegantemente anche questo tipo d installazione molto estesa. Senza un sistema d allarme vocale, la complessità degli spazi industriali impedisce sovente di raggiungere tempestivamente ogni persona. Soprattutto a chi non è pratico dell edificio (ad es. clienti, personale di ditte esterne incaricate della manutenzione o società in affitto), l allarme vocale offre un prezioso aiuto per l autosalvataggio in caso d emergenza. speciali altoparlanti ad alta pressione sonora. Associabili a lampeggianti anch essi in grado di attirare l attenzione dei presenti, segnalano efficacemente le emergenze negli ambienti rumorosi. All interno di edifici amministrativi o locali caratterizzati da un normale livello di rumorosità, il segnale d allarme viene adeguato alle circostanze ambientali e il messaggio d emergenza diffuso a un volume più basso. Il volume è regolabile in ogni zona per garantire una sufficiente intelligibilità dell annuncio vocale. Nell esercizio normale, l impianto d allarme vocale consente anche qui di diffondere una gradevole musica di sottofondo per favorire un clima aziendale stimolante. Un ulteriore sfida posta dai complessi industriali è quella dell elevato livello di rumorosità locale. Occorre infatti garantire un volume e un intelligibilità tali da far capire gli annunci vocali nelle situazioni d urgenza. In questi casi sono indicati 12

13 Alberghi, ospedali, case per anziani Tante camere una sola soluzione In caso d emergenza, nei grandi complessi con centinaia di posti letto in stanze ad occupazione variabile risulta difficile informare tempestivamente tutti i presenti. Senza un impianto d allarme vocale, si perderebbero molti minuti d importanza vitale. Non sempre però è necessario far sgombrare l intero stabile: un evacuazione ordinata per piani si rivela spesso la soluzione migliore, poiché evita situazioni d ingorgo sulle scale. Occorre anche considerare che la presenza di ospiti internazionali rende più difficile la comunicazione. Nelle zone comuni, ad esempio atri o sale d aspetto, è inoltre gradito un sottofondo musicale che influisca positivamente sul benessere delle persone presenti. Negli ospedali, il personale può essere allertato con apparecchi pager e intervenire così attivamente presso i pazienti che hanno bisogno di aiuto. In caso d emergenza, la musica di sottofondo nelle zone comuni viene interrotta da messaggi vocali preregistrati nella memoria digitale. L impianto elettroacustico naturalmente è utilizzabile anche per annunci generali, pubblicitari o di ricerca persone. Se viene a crearsi una situazione d emergenza, l impianto elettroacustico è un prezioso alleato per informare tutti gli ospiti. Gli annunci che invitano a recarsi alle uscite di sicurezza possono essere diffusi in più lingue in ogni singola camera. L attivazione degli avvolgibili elettrici, dell illuminazione o della visualizzazione di testi sugli schermi dei televisori contribuisce a enfatizzare l urgenza della situazione. 13

14 Allarme vocale nelle gallerie stradali L incendio di un veicolo in una galleria stradale può degenerare rapidamente in una catastrofe con molte vittime. Pur trasmettendo adeguate istruzioni via radio, in tali situazioni si raggiungono solo quelle persone che sono effettivamente all ascolto. Spesso i conducenti non abbandonano subito i propri veicoli, ciò che crea un notevole potenziale di pericolo: anziché cercare a piedi la più vicina via di fuga, tentano sovente di invertire la marcia per uscire dalla galleria, provocando ancora più caos e ingorghi che rischiano di bloccare l accesso ai pompieri. Adeguati concetti d allarme vocale permettono di sollecitare efficacemente gli occupanti dei veicoli a mettersi in salvo attraverso le vie di fuga. Diventa così anche molto più facile per i pompieri raggiungere il focolaio d incendio. A causa dell eco e degli effetti di riverbero in strutture di notevole lunghezza come i tunnel, le installazioni audio devono soddisfare requisiti severissimi. Gli studi mostrano due diversi concetti di soluzioni possibili per facilitare l evacuazione di una galleria. Speciali altoparlanti a tromba montati a soffitto consentono di rivolgersi direttamente agli occupanti dei veicoli. Questi dispositivi presentano una radiazione acustica estremamente mirata e una pressione sonora molto elevata. Ciò riduce le riflessioni sulle pareti della galleria e di conseguenza migliora l intelligibilità dei messaggi parlati. L elevata pressione sonora permette di sovrastare i rumori del traffico e della ventilazione, affinché i messaggi siano udibili anche all interno delle auto. L effetto di ritardo o d eco dovuto alla posizione sfalsata degli altoparlanti è ampiamente attenuato dalla diffusione leggermente differita degli annunci. Un ulteriore possibilità volta a promuovere l autosalvataggio consiste nella collocazione mirata di altoparlanti ad alta pressione sopra le uscite di sicurezza. In caso d emergenza, questi apparecchi diffondono dei richiami (ad es. «da questa parte» oppure «l uscita di sicurezza è qui») che aiutano gli automobilisti a mettersi in salvo: la localizzazione acustica del segnale di richiamo più vicino consente di trovare l uscita di sicurezza anche se la galleria è già invasa dal fumo. 14

15 Glossario Suono Acustica dei locali Eco Riverbero Tecnica 100 V Il suono viene percepito dall orecchio in seguito a oscillazioni meccaniche nella materia, le quali possono propagarsi nell aria, nell acqua, nel gas, nel legno o ad esempio nel cemento. Nel vuoto ciò non è possibile. Le onde sonore si propagano concentricamente; la frequenza corrisponde al numero di oscillazioni al secondo e determina l altezza del suono percepito. L acustica dei locali ha un influsso decisivo sull intelligibilità del suono, risp. del parlato. Riflessioni multiple all interno di un locale generano un riverbero o addirittura un eco. Eventuali ostacoli nel campo sonoro influiscono sulla trasmissione: il suono giunge distorto all ascoltatore e potrebbe risultare incomprensibile. In determinate strutture, ad esempio teatri o conservatori musicali, una buona acustica richiede comunque un certo grado di riverbero percepito come gradevole. Se un segnale audio riflesso giunge all orecchio con un ritardo di almeno 35 ms, viene percepito come eco. Ciò può risultare fastidioso e ridurre sensibilmente l intelligibilità. Una corretta collocazione degli altoparlanti, atta ad assicurare un suono possibilmente diretto, permette di contrastare questo fenomeno. Il riverbero consiste di molte riflessioni che giungono ritardate all ascoltatore. Il tempo di riverbero è definito come l intervallo di tempo necessario perché il livello sonoro diminuisca di 60 db. L effetto può essere minore o maggiore a seconda delle dimensioni del locale e dei materiali ivi contenuti: materiali a bassa impedenza acustica, ad es. mobili imbottiti e tendaggi, influiscono positivamente sull acustica in quanto fonoassorbenti. Per trasmettere i segnali degli altoparlanti negli impianti d allarme vocale e nei sistemi elettroacustici d emergenza si impiega la tecnica 100 V. Questa permette di coprire grandi distanze, ossia in un edificio fino a diverse centinaia di metri. Inoltre, si possono collegare sulla stessa linea i più svariati tipi d altoparlanti: anche più di 50 apparecchi, senza grandi adattamenti d impedenza. È altresì possibile raggruppare i singoli altoparlanti (secondo la compartimentazione tagliafuoco) e inserirli o disinserirli facilmente in caso di bisogno. Prevenzione Rivelazione Reazione Intervento 15

16 Distretto ovest Distretto centrale Contatti centrali Succursale de Lausanne Avenue des Baumettes 5 Case postale Renens 1 Suisse Vente Tél Service Center Tél Succursale de Genève Chemin du Pont-du-Centenaire Plan-les-Ouates Suisse Vente Tél Service Center Tél Distretto est Niederlassung Zürich Industriestrasse Volketswil Verkauf Gebäudesicherheit Tel Verkauf Gebäudeautomation Tel Service Center Tel Niederlassung St. Gallen Industriestrasse 149 Postfach Gossau Verkauf Tel Service Center Tel Niederlassung Basel Duggingerstrasse Reinach Verkauf Tel Service Center Tel Niederlassung Bern Obere Zollgasse Ostermundigen Verkauf Tel Service Center Tel Niederlassung Luzern D4 Platz Root Längenbold Verkauf Tel Service Center Tel Distretto sud Succursale Ticino In Tirada Camorino Svizzera Vendita Tel Service Center Tel Le informazioni contenute in questo documento riportano una descrizione generale delle possibilità tecniche, le quali tuttavia non sono necessariamente realizzate in ogni caso specifico. Le caratteristiche prestazionali desiderate vanno quindi stabilite nei singoli casi al momento della stipulazione del contratto. Siemens AG Infrastructure & Cities Sector Building Technologies Freilagerstrasse Zürich Tel Gebäudesicherheit Siemens AG Infrastructure & Cities Sector Building Technologies Fire Safety and Security Industriestrasse Volketswil Tel Security Products Produkte für Wiederverkäufer und Systemhäuser Siemens AG Infrastructure & Cities Sector Building Technologies Security Products Industriestrasse Volketswil Tel Gebäudeautomation Siemens AG Infrastructure & Cities Sector Building Technologies Building Automation Sennweidstrasse Steinhausen Tel HLK/KNX für Systemhäuser und Integratoren, Planer, Wiederverkäufer und OEM Siemens AG Infrastructure & Cities Sector Building Technologies Control Products & Systems Sennweidstrasse Steinhausen Tel Siemens Svizzera SA, 2013 N d ordinazione BT-10795I/CH-SO Con riserva di modifiche Answers for infrastructure. Il mondo che ci circonda sta affrontando trasformazioni che ci obbligano a pensare in modo diverso: cambiamenti demografici, urbanizzazione, riscaldamento globale e riduzione delle risorse a disposizione. La massima efficienza diventa un fattore di priorità assoluta non solo per quello che concerne l energia. Dobbiamo anche migliorare il comfort per il benessere degli utenti. Il successo dei nostri clienti è determinato da come riescono ad affrontare queste sfide. Abbiamo tutte le risposte. «Siamo il partner tecnologico e affidabile, per edifici e infrastrutture sicure, protette e efficienti a livello energetico.»

Sicurezza ed efficienza high-tech nelle strutture sanita

Sicurezza ed efficienza high-tech nelle strutture sanita www.siemens.ch/fss Sicurezza ed efficienza high-tech nelle strutture sanita Real time, real location la soluzione mobile di localizzazione e chiamata persone Answers for infrastructure. Sistemi di sorveglianza

Dettagli

Mobilità con l energia solare

Mobilità con l energia solare www.siemens.ch/elektromobilitaet Mobilità con l energia solare Facciamo il pieno con il sole Answers for infrastructure. Siate precursori in fatto di mobilità solare Dell energia finale utilizzata in Svizzera,

Dettagli

Protezione perimetrale

Protezione perimetrale Sicurezza integrale con la protezione perimetrale Siemens www.siemens.ch/fss Protezione perimetrale Concetti di protezione individuali e sistemi intelligenti per i vostri esterni Answers for infrastructure.

Dettagli

Per soli autorizzati: l unicità al vostro servizio

Per soli autorizzati: l unicità al vostro servizio SiPort www.siemens.ch/fss Per soli autorizzati: l unicità al vostro servizio L innovativa tecnologia di SiPort assicura soluzioni globali di controllo accessi e gestione presenze Answers for infrastructure.

Dettagli

Vari-directional Array La via più intelligente verso la perfezione acustica

Vari-directional Array La via più intelligente verso la perfezione acustica Vari-directional Array La via più intelligente verso la perfezione acustica 48_Vari_CB_Consultant_v2_ML.indd 2 28/07/200 6:55:40 2 Vari-directional Array di Bosch Le migliori prestazioni audio per gli

Dettagli

ISTITUTO DI SICUREZZA

ISTITUTO DI SICUREZZA ISTITUTO DI SICUREZZA Impianti automatici di rivelazione d incendio Documento sulla sicurezza 1806-00.i precedentemente Foglio SPI AE 8 Pagina Introduzione 2 1 Considerazioni generali 1.1 Terminologia

Dettagli

per l Acustica Definizioni Generali

per l Acustica Definizioni Generali Intelligibilità privacy concentrazione Guida per l Acustica Definizioni Generali Criteri acustici di base per rispondere alla regolamentazione Per essere in conformità con la regolamentazione e le raccomandazioni

Dettagli

NOI CI PREOCCUPIAMO DI TE

NOI CI PREOCCUPIAMO DI TE FORE- AND BACKGROUND MUSIC PAGING AND ANNOUNCEMENTS ALARM- AND EVACUATION SYSTEMS NOI CI PREOCCUPIAMO DI TE Bose Professional Systems Division Il cliente protagonista Progettazione acustica Ascoltare prima

Dettagli

Promatrix 8000. La soluzione integrata per ProAudio, comunicazione al. Installazione fissa. Deutsch

Promatrix 8000. La soluzione integrata per ProAudio, comunicazione al. Installazione fissa. Deutsch Promatrix 8000 La soluzione integrata per ProAudio, comunicazione al pubblico ed allarme vocale Installazione fissa Deutsch Pr o m a t r i x 8000 Grazie ai processori digitali a 24 bit di elevata qualità,

Dettagli

Sistema d allarme senza fili. Guida SOMFY

Sistema d allarme senza fili. Guida SOMFY Sistema d allarme senza fili Guida SOMFY Il sistema d allarme senza fili Somfy vi garantisce la massima tranquillità La motorizzazione e l automazione delle aperture (tapparelle, porta del garage...) partecipano

Dettagli

Gli impianti di diffusione sonora criteri di progettazione

Gli impianti di diffusione sonora criteri di progettazione VENETO Gli impianti di diffusione sonora criteri di progettazione Relatore: Ing. Roberto Rinaldi Premessa Le seguenti diapositive sono intese a richiamare, in modo molto generale, alcuni concetti di acustica

Dettagli

Sistemi di allarme vocale La corretta diffusione dei messaggi.

Sistemi di allarme vocale La corretta diffusione dei messaggi. 864_01_IT 23-08-2004 10:12 Pagina 3 Sistemi di allarme vocale La corretta diffusione dei messaggi. Communication you can rely on 864_01_IT 23-08-2004 10:12 Pagina 4 2 L'incisività della voce Tutti in salvo

Dettagli

VECTIS HX NVS quando la precisione conta davvero

VECTIS HX NVS quando la precisione conta davvero VECTIS HX NVS quando la precisione conta davvero Software di videosorveglianza di rete ad alte prestazioni con funzionalità Full HD. www.ssp-cctv.com Answers for infrastructure. Un nuovo software video

Dettagli

Centrale antintrusione. Guarto 3000. Sicurezza per le massime esigenze. www.siemens.ch/fss. Answers for infrastructure.

Centrale antintrusione. Guarto 3000. Sicurezza per le massime esigenze. www.siemens.ch/fss. Answers for infrastructure. Guarto 3000 di Siemens: protezione delle persone e dei beni www.siemens.ch/fss Centrale antintrusione Guarto 3000 Sicurezza per le massime esigenze Answers for infrastructure. Ultramoderna, adattabile

Dettagli

Advanced security per una migliore qualità della vita

Advanced security per una migliore qualità della vita Advisor Advanced Safety Security Certainty Advanced security per una migliore qualità della vita Sicurezza e stile di vita Un sistema di sicurezza che offre più che sicurezza Ai giorni nostri, i sistemi

Dettagli

domotica, tutto comincia con un tocco... e continua con la tua fantasia

domotica, tutto comincia con un tocco... e continua con la tua fantasia domotica, tutto comincia con un tocco... e continua con la tua fantasia FACCIAMO SOLO CIO IN CUI SIAMO BRAVI: LA DOMOTICA MISSION Fin dal suo esordio, il marchio Easydom ha fatto della domotica il suo

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO IN PREVENZIONE INCENDI

CORSO DI AGGIORNAMENTO IN PREVENZIONE INCENDI CORSO DI AGGIORNAMENTO IN PREVENZIONE INCENDI SISTEMI PER LA RIVELAZIONE INCENDIO ed EVAC SISTEMI EVAC : Luca Galli Pordenone 25 Marzo 2014 Premessa : I sistemi audio di emergenza hanno un ruolo importante

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

Caratteristiche della Home Automation Le tecnologie per la domotica permettono inoltre di ottenere alcuni vantaggi quali ad esempio:

Caratteristiche della Home Automation Le tecnologie per la domotica permettono inoltre di ottenere alcuni vantaggi quali ad esempio: La domotica è la disciplina che si occupa dell integrazione delle tecnologie che consentono di automatizzare una serie di operazioni all interno della casa. Si occupa dell integrazione dei dispositivi

Dettagli

Diffusione sonora. Caratteristiche tecniche - CARATTERISTICHE TECNICHE

Diffusione sonora. Caratteristiche tecniche - CARATTERISTICHE TECNICHE Diffusione sonora Caratteristiche tecniche CAATTEISTICHE TECNICHE Generalità Il sistema di diffusione sonora Byme consente di realizzare impianti in grado di diffondere, con alta qualità del segnale (qualità

Dettagli

Concento. Chiamata infermiera e sistema di comunicazione. Concento. Descrizione del sistema. Descrizione del sistema

Concento. Chiamata infermiera e sistema di comunicazione. Concento. Descrizione del sistema. Descrizione del sistema Concento Chiamata infermiera e sistema di comunicazione Tunstall Italia s.r.l. 0 1 V07 Generale Concento è un sistema di chiamata infermiera e di comunicazione che può essere utilizzato in strutture quali

Dettagli

Centrale di Controllo Antintrusione Easy Series Sicura e semplice da oggi con funzione wlsn* integrata

Centrale di Controllo Antintrusione Easy Series Sicura e semplice da oggi con funzione wlsn* integrata La protezione è disinserita Centrale di Controllo Antintrusione Easy Series Sicura e semplice da oggi con funzione wlsn* integrata * Rete locale di sicurezza senza fili (wireless Local SecurityNetwork)

Dettagli

IMPIANTI DI RIVELAZIONE INCENDIO. Ing. PAOLO MAURIZI Corso 818/84

IMPIANTI DI RIVELAZIONE INCENDIO. Ing. PAOLO MAURIZI Corso 818/84 IMPIANTI DI RIVELAZIONE INCENDIO Ing. PAOLO MAURIZI Corso 818/84 GENERALITA E OBIETTIVI Misure di protezione incendi Protezione di tipo attivo Salvaguardia della incolumità delle persone (attraverso un

Dettagli

Sistemi di comunicazione al pubblico e sistemi audio di emergenza Bosch Praesideo

Sistemi di comunicazione al pubblico e sistemi audio di emergenza Bosch Praesideo Sistemi di comunicazione al pubblico e sistemi audio di emergenza Bosch Praesideo 2 Sistemi di comunicazione al pubblico e sistemi audio di emergenza Bosch Praesideo Con Bosch Praesideo la diffusione del

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA COMUNE DI SESTRI LEVANTE PROGETTO DEFINITIVO DI RISTRUTTURAZIONE DEL PALAZZO FASCIE ROSSI POLO CULTURALE E MUSEALE PER LA CITTA E PER IL TIGULLIO ORIENTALE IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

Dettagli

Proteggi il tuo Udito

Proteggi il tuo Udito Proteggi il tuo Udito 3 Il tuo udito è prezioso Nell arco della nostra vita siamo bombardati da un flusso costante di suoni nelle scuole, a casa, al lavoro, ovunque. Talvolta questi suoni sono così forti

Dettagli

Come ha detto? Esercizi di approfondimento 60 minuti medi 2009-0303

Come ha detto? Esercizi di approfondimento 60 minuti medi 2009-0303 =1 Come ha detto? Pacchetto didattico sul rumore e sulle lesioni uditive Esercizi di approfondimento 60 minuti medi Obiettivo Gli studenti sono in grado di approfondire in maniera corretta informazioni

Dettagli

Sistemi di rivelazione gas. Edizione 2014. Per contrastare efficacemente il rischio d incendio. www.siemens.ch/fss. Answers for infrastructure.

Sistemi di rivelazione gas. Edizione 2014. Per contrastare efficacemente il rischio d incendio. www.siemens.ch/fss. Answers for infrastructure. Massima sicurezza grazie a un concetto individuale di rivelazione gas Edizione 2014 Sistemi di rivelazione gas Per contrastare efficacemente il rischio d incendio www.siemens.ch/fss Answers for infrastructure.

Dettagli

Lo studio e la ricerca per la sicurezza antincendio

Lo studio e la ricerca per la sicurezza antincendio Lo studio e la ricerca per la sicurezza antincendio Studio sulla validazione dei sistemi wireless di rilevamento e allarme incendio 1 La motivazione Esperienze sulla sicurezza antincendio nel patrimonio

Dettagli

8.3. Sistemi di comunicazione e allerta

8.3. Sistemi di comunicazione e allerta 8.3. Sistemi di comunicazione e allerta È importante che l operatore sia in grado di comunicare con l utente e che tale comunicazione possa avere luogo in entrambe le direzioni: dall operatore verso l

Dettagli

SEMINARIO ANTINCENDIO La progettazione di un impianto di rivelazione incendi in base alle norme EN 54 e UNI 9795-2010

SEMINARIO ANTINCENDIO La progettazione di un impianto di rivelazione incendi in base alle norme EN 54 e UNI 9795-2010 ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI SEMINARIO ANTINCENDIO La progettazione di un impianto di rivelazione incendi in base alle norme EN 54 e UNI 9795-2010 Aggiornamenti sulla normativa e casi pratici

Dettagli

Guadagnate una visione più ampia: L estensione del campo visivo

Guadagnate una visione più ampia: L estensione del campo visivo Distretto ovest Distretto centrale Contatti centrali Succursale de Lausanne Avenue des Baumettes 5 Case postale 95 1020 Renens 1 Suisse Vente Tél. +41 585 575 677 Tél. +41 842 842 033 Succursale de Genève

Dettagli

Per essere tranquilli: MoCa

Per essere tranquilli: MoCa etal MoCa XETAL Nonostante i progressi nella sanità, si verificano ancora condizioni, come la demenza, che hanno effetti negativi sulla la vita quotidiana. MoCa può contribuire ad alleviare gli effetti

Dettagli

Centrale di Controllo Antintrusione Easy Series Sicura e semplice con funzione wlsn* integrata. La protezione è disinserita

Centrale di Controllo Antintrusione Easy Series Sicura e semplice con funzione wlsn* integrata. La protezione è disinserita La protezione è disinserita Centrale di Controllo Antintrusione Easy Series Sicura e semplice con funzione wlsn* integrata * Rete locale di sicurezza wireless (wlsn, Local SecurityNetwork) 2 La sicurezza

Dettagli

Acustica. Caratteristiche distintive del suono. Altezza. Intensità W S

Acustica. Caratteristiche distintive del suono. Altezza. Intensità W S Acustica L acustica studia le caratteristiche del suono e della sua propagazione. l suono è generato da un corpo vibrante, come una corda, una membrana elastica, le corde vocali. La sorgente del suono

Dettagli

PIANO DI EMERGENZA FASCICOLO DI CLASSE *****

PIANO DI EMERGENZA FASCICOLO DI CLASSE ***** PIANO DI EMERGENZA FASCICOLO DI CLASSE ***** PROCEDURE NORME DI COMPORTAMENTO A.S. 2008/2009 Allegato E NORME DI COMPORTAMENTO PER I RESPONSABILI DI CLASSE (DOCENTI) IN CASO DI EMERGENZA 1. In caso di

Dettagli

Modulo Vocale. Modello RP128EV00ITA. Istruzioni per l Uso e la Programmazione

Modulo Vocale. Modello RP128EV00ITA. Istruzioni per l Uso e la Programmazione Modulo Vocale Modello RP128EV00ITA Istruzioni per l Uso e la Programmazione Compatibile con le centrali Serie ProSYS RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Avvertenza Questo manuale è soggetto

Dettagli

PROCEDURE GENERALI DA SEGUIRE IN CASO DI EMERGENZA PER IL PERSONALE NON DOCENTE Tra il personale non docente sono inclusi anche gli Addetti alle emergenze, i quali sono formati in modo specifico sul comportamento

Dettagli

Nur für Berechtigte: Nutzen

Nur für Berechtigte: Nutzen Nur für Berechtigte: Nutzen www.siemens.ch/fss Sie die Einmaligkeit SiPass integrated SiPass Dank innovativer Technologie erlaubt SiPort die globale Zutritts- Il kontrolle perfetto und equilibrio Zeiterfassung

Dettagli

Seminario tecnico Rivelazione Incendio - Seminario Tecnico - Rivelazione incendio -

Seminario tecnico Rivelazione Incendio - Seminario Tecnico - Rivelazione incendio - Seminario tecnico Rivelazione Incendio - Seminario Tecnico - Rivelazione incendio - 18 Novembre 2014 1 Seminario Criteri di scelta tecnico dei Rivelazione rilevatori Incendio - Spunto di riflessione nella

Dettagli

Materiale didattico validato da: Gestione emergenze

Materiale didattico validato da: Gestione emergenze Gestione emergenze 1. Piano di emergenza 2. Misure di prevenzione 3. Misure di Protezione 4. Estintori e fuochi 5. Evacuazione dai locali 6. Controlli periodici Rev. 1 ott. 2009 Situazioni di emergenza

Dettagli

INNOVATION CASE. Sistema di controllo del traffico in una galleria autostradale

INNOVATION CASE. Sistema di controllo del traffico in una galleria autostradale Sistema di controllo del traffico in una galleria autostradale INNOVARE: COSA? L IDEA Ovunque nel mondo si assiste ad un aumento della densità del traffico veicolare. Il fenomeno porta con sé un enorme

Dettagli

L isolamento acustico delle pareti in legno massicio:

L isolamento acustico delle pareti in legno massicio: L isolamento acustico delle pareti in legno massicio: L ottimo comfort acustico contribuisce notevolmente a creare una gradevole atmosfera. Grazie alla struttura monolitica, le PARETI IN LEGNO MASSICCIO

Dettagli

Advanced security per una migliore qualità della vita

Advanced security per una migliore qualità della vita Advisor Advanced Safety Security Certainty Advanced security per una migliore qualità della vita Sicurezza e stile di vita Un sistema di sicurezza che offre più che sicurezza Ai giorni nostri, i sistemi

Dettagli

1 - Che cosa è un impianto BUS 2 - KNX standard mondiale per l automazione dei fabbricati 3 - Applicazioni e vantaggi di un impianto KNX

1 - Che cosa è un impianto BUS 2 - KNX standard mondiale per l automazione dei fabbricati 3 - Applicazioni e vantaggi di un impianto KNX 1 - Che cosa è un impianto BUS 2 - KNX standard mondiale per l automazione dei fabbricati 3 - Applicazioni e vantaggi di un impianto KNX Pag. 2 1 NUOVI REQUISITI PER GLI EDIFICI Oggi nella realizzare di

Dettagli

Easy Series. Manuale dell utente. Centrale di controllo antintrusione

Easy Series. Manuale dell utente. Centrale di controllo antintrusione Easy Series IT Manuale dell utente Centrale di controllo antintrusione Easy Series Manuale dell'utente Utilizzo dell organo di comando Utilizzo dell organo di comando Visualizzazione degli stati Display

Dettagli

Rilevatore di fumo. Proteggere valori.

Rilevatore di fumo. Proteggere valori. Rilevatore di fumo Proteggere valori. Care inquiline, gentili inquilini, congratulazioni per il rilevatore di fumo intelligente fumonic 3. Qui, il locatore ha pensato al vostro benessere! Questo rilevatore

Dettagli

Porte aperte con il controllo accessi Aliro. Il progresso dell arte moderna della sicurezza. Answers for infrastructure.

Porte aperte con il controllo accessi Aliro. Il progresso dell arte moderna della sicurezza. Answers for infrastructure. Porte aperte con il controllo accessi Aliro Il progresso dell arte moderna della sicurezza Answers for infrastructure. Aliro, controllo accessi semplice e innovativo Aliro è un sistema completamente nuovo

Dettagli

Sistema audio digitale per la comunicazione al pubblico e per l'emergenza Praesideo Diffusione di qualsiasi tipo di annuncio

Sistema audio digitale per la comunicazione al pubblico e per l'emergenza Praesideo Diffusione di qualsiasi tipo di annuncio Sistema audio digitale per la comunicazione al pubblico e per l'emergenza Praesideo Diffusione di qualsiasi tipo di annuncio 2 Sistemi per la comunicazione al pubblico e per l'emergenza Praesideo di Bosch

Dettagli

SOUNDGATE. Connessi con il mondo con il SoundGate

SOUNDGATE. Connessi con il mondo con il SoundGate SOUNDGATE Connessi con il mondo con il SoundGate Oggi le opzioni per essere sempre connessi sono davvero molte. Grazie alla varietà di dispositivi elettronici disponibili, possiamo collegarci con la nostra

Dettagli

Soluzioni stimolanti per. l acustica negli edifici TABS

Soluzioni stimolanti per. l acustica negli edifici TABS Soluzioni stimolanti per l acustica negli edifici TABS TABS è un opportunità di design e funzionalità Il numero di progetti edili che impiegano la tecnica TABS è in rapida crescita. L utilizzo del calcestruzzo

Dettagli

Impianti di evacuazione di fumo e calore

Impianti di evacuazione di fumo e calore Vereinigung Kantonaler Feuerversicherungen Association des établissements cantonaux d assurance incendie Associazione degli istituti cantonali di assicurazione antincendio Impianti di evacuazione di fumo

Dettagli

EV-COM SISTEMA DI ALLERTAMENTO EVACUAZIONE CENTRALIZZATO

EV-COM SISTEMA DI ALLERTAMENTO EVACUAZIONE CENTRALIZZATO E INNOVATIOON CASE INNNOVVATION CASE Quando un idea creativa genera progresso, allora si parla di innovazione. Se l innovazione si traduce in un agire concreto capace di portare risultati, allora siamo

Dettagli

IX ISTITUO COMPRENSIVO RICCI CURBASTRO PIANIFICAZIONE DELLE PROCEDURE DI EMERGENZA SCUOLA DELL INFANZIA AQUILONE

IX ISTITUO COMPRENSIVO RICCI CURBASTRO PIANIFICAZIONE DELLE PROCEDURE DI EMERGENZA SCUOLA DELL INFANZIA AQUILONE IX ISTITUO COMPRENSIVO RICCI CURBASTRO.. PIANIFICAZIONE DELLE PROCEDURE DI EMERGENZA SCUOLA DELL INFANZIA AQUILONE Dirigente scolastico : dott.ssa Luisa Imbriani RSPP : Ing. Davide Riccardi Docenti : Robertina

Dettagli

MUSEO DELLE SCIENZE TRENTO. Area ex MICHELIN Trento TRENTO

MUSEO DELLE SCIENZE TRENTO. Area ex MICHELIN Trento TRENTO MUSEO DELLE SCIENZE TRENTO Area ex MICHELIN Trento TRENTO PIANO DI EMERGENZA INTERNO Stato delle Emissioni/Revisioni Emiss./Rev. Data Commenti Autore Controllato ed emesso da Approvato da 01/00 08/07 Richiesta

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara giugno 2014 Corpo E Polo Scientifico-Tecnologico di Via Saragat, 1 PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE INDICAZIONI GENERALI relative all edificio L edificio si sviluppa su 4 piani di cui uno interrato; il

Dettagli

IMPIANTO DI DIFFUSIONE SONORA EDIFICIO DI Servizio Prevenzione e Protezione Maggio 2010 Principali caratteristiche tecniche L impianto di diffusione sonora è finalizzato alla diffusione di messaggi che

Dettagli

Informativa per la gestione delle emergenze (Si raccomanda di tenere una copia cartacea di questa informativa in luogo accessibile)

Informativa per la gestione delle emergenze (Si raccomanda di tenere una copia cartacea di questa informativa in luogo accessibile) Informativa per la gestione delle emergenze (Si raccomanda di tenere una copia cartacea di questa informativa in luogo accessibile) Norme di comportamento per tutto il personale in caso di Emergenza: Tutto

Dettagli

ABB i-bus EIB Tutto sotto controllo. Sicuramente.

ABB i-bus EIB Tutto sotto controllo. Sicuramente. ABB i-bus EIB Tutto sotto controllo. Sicuramente. Il sistema ABB i-bus EIB rappresenta una nuova filosofia impiantistica ed è la scelta più semplice e intelligente per le soluzioni di building automation

Dettagli

ALLEGATO 2 SCHEDE VALUTAZIONE SINGOLI TUNNEL ITALIANI

ALLEGATO 2 SCHEDE VALUTAZIONE SINGOLI TUNNEL ITALIANI ALLEGATO 2 SCHEDE VALUTAZIONE SINGOLI TUNNEL ITALIANI Colle Giardino Valutazione complessiva: Sufficiente Posizione: Italia, nei pressi di Rieti SS 4 tra Roma e Ascoli Anno di apertura: 2003 Lunghezza:

Dettagli

BUNT Innovation. Efficienza e comfort per il tuo hotel a cinque stelle INTEGRATED SYSTEMS AND CONTROLS

BUNT Innovation. Efficienza e comfort per il tuo hotel a cinque stelle INTEGRATED SYSTEMS AND CONTROLS BUNT Innovation INTEGRATED SYSTEMS AND CONTROLS Efficienza e comfort per il tuo hotel a cinque stelle HOTEL automation and control BUNT Innovation si adatta alle Vostre esigenze ed al Vostro personale

Dettagli

L interruttore LED è su ON? Impostare su ON (vedi sezione 8.3) ------ Correggere i collegamenti. Chiamare assistenza tecnica

L interruttore LED è su ON? Impostare su ON (vedi sezione 8.3) ------ Correggere i collegamenti. Chiamare assistenza tecnica 10. CARATTERISTICHE E DIMENONI MODELLO Metodo di rilevazione Copertura Zone di rilevazione Sensibilità Velocità rilevabile Tensione Alimentazione Corrente assorbita Tempo allarme Uscite a relè Antiapertura

Dettagli

Rivelatori di fumo Serie 500 dal design ultrapiatto. struttura ad incasso. Kempinski

Rivelatori di fumo Serie 500 dal design ultrapiatto. struttura ad incasso. Kempinski Sistema professionale di protezione dagli incendi per hotel di lusso L Hotel Kempinski The Dome in Turchia è stato dotato di un sistema completo di rivelazione incendio Bosch. Kempinski 2 Un sistema di

Dettagli

COMUNICAZIONE N. 67. Ferrara, 15 novembre 2013

COMUNICAZIONE N. 67. Ferrara, 15 novembre 2013 Istituto Tecnico Commerciale e per Periti Aziendali e Corrispondenti in Lingue Estere V. Bachelet Via Mons. Ruggero Bovelli, 7/13-44121 FERRARA Tel. 0532.20.9.346 20.32.66; Fax:0532.20.23.65; Via Azzo

Dettagli

Un sistema di controllo accessi ha

Un sistema di controllo accessi ha Norme tecniche per il controllo accessi Il percorso della sicurezza n Produzione e distribuzione n Applicazione n Associazioni n Eventi n Normativa I sistemi per il riconoscimento della persona, il controllo

Dettagli

ACUSTICA ARCHITETTONICA

ACUSTICA ARCHITETTONICA ACUSTICA ARCHITETTONICA Prof. Luigi Di Francesco I principi dell'acustica fisica vengono applicati in edilizia per due problemi nettamente diversi. Il primo problema dell'acustica edilizia è lo studio

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO La presente guida mette in risalto solo alcuni punti salienti estrapolati dalla specifica norma UNI 9795 con l

Dettagli

centrale di allarme VERSA Plus

centrale di allarme VERSA Plus centrale di allarme VERSA Plus sicurezza, funzionalità, comfort www.satel-italia.it VERSA Plus sicurezza e semplicità d uso controllo remoto Soluzione conveniente e di facile installazione centrale con

Dettagli

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1 Guida rapida per l installazione della centrale Agility Per maggiori informazioni fare riferimento al manuale Installatore della Agility scaricabile sul nostro sito: www.riscogroup.it Grazie per aver acquistato

Dettagli

Sicurezza delle scale mobili Schindler: lo stato dell arte Spostatevi in tutta sicurezza con le scale mobili Schindler

Sicurezza delle scale mobili Schindler: lo stato dell arte Spostatevi in tutta sicurezza con le scale mobili Schindler Sicurezza delle scale mobili Schindler: lo stato dell arte Spostatevi in tutta sicurezza con le scale mobili Schindler Scale mobili e marciapiedi mobili Schindler Per Schindler la sicurezza è una priorità:

Dettagli

I.S.I.S. FERMI - MATTEI Isernia. HelpedGal

I.S.I.S. FERMI - MATTEI Isernia. HelpedGal I.S.I.S. FERMI - MATTEI Isernia HelpedGal Classi: IV B Mattei e IV C Fermi 1. DESCRIZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE I pedoni sono tutti coloro che interagiscono con la circolazione, scegliendo di muoversi

Dettagli

Sistema via radio NX-10. Senza fili, senza compromessi

Sistema via radio NX-10. Senza fili, senza compromessi Sistema via radio NX-10 Senza fili, senza compromessi La tastiera? Da oggi è portatile! Il sistema NX-10 è completamente senza fili, con una nuova tastiera dal design innovativo ed elegante. Oggi puoi

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE Art. 26 del D.Lgs n 81 dei 9 aprile 2008 (ex Legge 3 agosto 2007 n 123) APPALTO: Servizio di Refezione scolastica per la scuola dell infanzia e

Dettagli

Sistema di rilevamento integrato a lungo raggio Rilevamento a fibre ottiche e rete di comunicazione integrati

Sistema di rilevamento integrato a lungo raggio Rilevamento a fibre ottiche e rete di comunicazione integrati Sistema di rilevamento integrato a lungo raggio Rilevamento a fibre ottiche e rete di comunicazione integrati Rilevamento interrato, su recinzione, su muri e su tubazioni Distanza fino a 50 km e punto

Dettagli

SCHEDA TECNICA PA8506-V

SCHEDA TECNICA PA8506-V Sezione Evacuazione vocale Categoria Sistema Codice Certificato EN 54-16: 2008 n. 0068-CPD-081/2011 Descrizione Sistema d evacuazione compatto Il è un sistema d evacuazione vocale compatto che consente

Dettagli

Home comfort, sicurezza, risparmio energetico, comunicazione audio/video e controllo a distanza modularità installativa l'integrazione funzionale

Home comfort, sicurezza, risparmio energetico, comunicazione audio/video e controllo a distanza modularità installativa l'integrazione funzionale My Home è la domotica di Bticino e rappresenta il nuovo modo di progettare l'impianto elettrico di casa. Grazie alla moderna tecnologia digitale è infatti possibile realizzare soluzioni evolute in termini

Dettagli

Quaderni d informazione. La protezione dal rumore. Isolamento acustico

Quaderni d informazione. La protezione dal rumore. Isolamento acustico Quaderni d informazione La protezione dal rumore Isolamento acustico LA PROTEZIONE DAL RUMORE Fonoisolamento, fonoassorbimento, controllo del rumore Suoni e Rumori Come viene definito il "rumore" e come

Dettagli

Tastiere 636 e 646. Manuale utente DT01451

Tastiere 636 e 646. Manuale utente DT01451 Tastiere 636 e 646 636 646 Manuale utente DT01451 Sommario Operazioni di base 3 Codici accesso 4 Inserimento e disinserimento 5 Tasti panico 9 Tasto di accesso alla programmazione 10 Caratteristiche supplementari

Dettagli

DNC - Dynamic Noise Control

DNC - Dynamic Noise Control DNC - Dynamic Noise Control La risposta Altesys alla nuova normativa sulla sicurezza acustica (2003/10/EC) Premessa La nuova direttiva Europea propone un occasione di riflessione per un settore d importanza

Dettagli

NORME GENERALI DI EMERGENZA - IN CASO DI INCENDIO (contenute nel piano di evacuazione)

NORME GENERALI DI EMERGENZA - IN CASO DI INCENDIO (contenute nel piano di evacuazione) NORME GENERALI DI EMERGENZA - IN CASO DI INCENDIO (contenute nel piano di evacuazione) FASE DI INDIVIDUAZIONE DI UN PERICOLO Chi si avvede dell incendio, nel limite del possibile ed in funzione delle proprie

Dettagli

Sistema di comunicazione al pubblico Plena serie Easy Line Una gestione audio semplificata

Sistema di comunicazione al pubblico Plena serie Easy Line Una gestione audio semplificata Sistema di comunicazione al pubblico Plena serie Easy Line Una gestione audio semplificata 2 Sistema di comunicazione al pubblico Plena serie Easy Line Una soluzione pratica per comunicazioni al pubblico

Dettagli

Sintony 60: La forma elegante della sicurezza

Sintony 60: La forma elegante della sicurezza Sintony 60: La forma elegante della sicurezza Qualità della vita Ein Maximum «Vorrei an Sicherheit. una soluzione sicura e semplice da utilizzare che sia adatta alle mie esigenze e che si armonizzi con

Dettagli

Kit viva voce Bluetooth Per telefoni cellulari Bluetooth

Kit viva voce Bluetooth Per telefoni cellulari Bluetooth Kit viva voce Bluetooth Per telefoni cellulari Bluetooth Descrizione Il SUPERTOOTH LIGHT è un kit viva voce Bluetooth senza fili che si usa con telefoni provvisti di profili con cuffia o viva voce. Il

Dettagli

SOFFITTI&PARETI SOLUZIONI. Prodotto per soffitti. Insieme a noi, le idee prendono forma 11.2013. METAL Canopy

SOFFITTI&PARETI SOLUZIONI. Prodotto per soffitti. Insieme a noi, le idee prendono forma 11.2013. METAL Canopy SOFFITTI&PARETI SOLUZIONI Insieme a noi, le idee prendono forma Prodotto per soffitti 11.2013 METAL Canopy Creare, Accentuare, Definire I METAL CANOPY fanno parte dell ampia gamma di controsoffitti discontinui

Dettagli

Title of your presentation as on agenda. La norma UNI ISO 7240-19:2010 per la progettazione dei sistemi elettroacustici alla rivelazione incendi

Title of your presentation as on agenda. La norma UNI ISO 7240-19:2010 per la progettazione dei sistemi elettroacustici alla rivelazione incendi Title of your presentation as on agenda La norma UNI ISO 7240-19:2010 per la progettazione dei sistemi elettroacustici alla rivelazione incendi Con cenni sulle EN54-16, EN54-24 ed EN60849 ST/PRM Luca Galli

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN LA SICUREZZA SUL LAVORO La sicurezza nei luoghi di lavoro è governata dal D.Lgs. 81/2008 chiamato anche Testo Unico per la Sicurezza. La scuola è un

Dettagli

EasyBulding il sistema integrato per la Building Automation

EasyBulding il sistema integrato per la Building Automation EasyBulding il sistema integrato per la Building Automation Il potente sistema che cresce con le Vostre idee Il BMS (Building Management System) con EasyBuilding MODULI FUNZIONALI INTEGRATI EasyPass EasyAlarm

Dettagli

ITI 2012. Istruzioni tecniche per l aerazione dei rifugi con isolamento termico

ITI 2012. Istruzioni tecniche per l aerazione dei rifugi con isolamento termico Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport DDPS Ufficio federale della protezione della popolazione UFPP Infrastruttura ITI 2012 Istruzioni tecniche per l aerazione

Dettagli

Lezione n. 2. La Protezione Antincendio. 1 A parte.

Lezione n. 2. La Protezione Antincendio. 1 A parte. Lezione n. 2 La Protezione Antincendio. 1 A parte. La Protezione Antincendio. Come già accennato la protezione antincendio consiste nell insieme delle misure finalizzate alla riduzione dei danni conseguenti

Dettagli

Servizio di emergenza Domande Frequenti (FAQ)

Servizio di emergenza Domande Frequenti (FAQ) FAQ: Di seguito vengono riportate le domande poste con maggiore frequenza riguardo il Servizio di emergenza. Le domande si basano sull'esperienza degli operatori nella gestione di chiamate reali e sul

Dettagli

Ingegneria dei sistemi di sicurezza. La Tua Security, il nostro progetto.

Ingegneria dei sistemi di sicurezza. La Tua Security, il nostro progetto. Ingegneria dei sistemi di sicurezza La Tua Security, il nostro progetto. La nostra è una società di ingegneria specializzata nella soluzione dei problemi della Security per aziende e privati. Personale

Dettagli

Manuale DVM 70. Digital Voice Master

Manuale DVM 70. Digital Voice Master Manuale DVM 70 Digital Voice Master Kapitelbezeichnung Kapitelbezeichnung X.X Unterpunkt SCHAEFER GmbH Winterlinger Str. 4 72488 Sigmaringen Germania Telefono +49 7571 722-0 Telefax +49 7571 722-99 info@ws-schaefer.de

Dettagli

PROGETTO DI IMPIANTO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E DI SEGNALAZIONE ALLARME INCENDIO

PROGETTO DI IMPIANTO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E DI SEGNALAZIONE ALLARME INCENDIO Ing. Pietro Marco SIMONI Via Roncari, 39/A 21023 BESOZZO (VA) Tel/fax 0332-970793 PROGETTO DI IMPIANTO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E DI SEGNALAZIONE ALLARME INCENDIO RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA (ai sensi

Dettagli

Parrot MKi9000. Guida per l utente

Parrot MKi9000. Guida per l utente Parrot MKi9000 Guida per l utente 1 Sommario Sommario... 2 Installazione... 3 Prima di iniziare... 3 Verificare l eventuale necessità di un cavo adattatore ISO... 3 Precauzioni... 3 Smontare l autoradio

Dettagli

PIANO DI EVACUAZIONE ED EMERGENZA

PIANO DI EVACUAZIONE ED EMERGENZA PIANO DI EVACUAZIONE ED EMERGENZA 1 ISTITUTO COMPRENSIVO GOZZI-OLIVETTI PIANO DI EVACUAZIONE ED EMERGENZA PIANO DI EVACUAZIONE ED EMERGENZA 2 Premessa Il presente Piano di Evacuazione ed Emergenza individua

Dettagli

Sistema d allarme wireless Protexial io: la sicurezza secondo Somfy

Sistema d allarme wireless Protexial io: la sicurezza secondo Somfy Protexial io i l P R I M O s i s t e m a d a l l a r m e S E N Z A F I L I I N T E G R A T O C O N L A Z I O N A M E N T O D E L L E T A P P A R E L L E! Sistema d allarme wireless Protexial io: la sicurezza

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL CONTROLLO, IL CONTENIMENTO E L ABBATTIMENTO DELLE EMISSIONI E DELL INQUINAMENTO ACUSTICO

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL CONTROLLO, IL CONTENIMENTO E L ABBATTIMENTO DELLE EMISSIONI E DELL INQUINAMENTO ACUSTICO Comune di Prazzo REGOLAMENTO COMUNALE PER IL CONTROLLO, IL CONTENIMENTO E L ABBATTIMENTO DELLE EMISSIONI E DELL INQUINAMENTO ACUSTICO (Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 31 del 30/09/2005)

Dettagli

TENDE TAGLIA FUOCO E TAGLIA FUMO AD USO CIVILE E INDUSTRIALE

TENDE TAGLIA FUOCO E TAGLIA FUMO AD USO CIVILE E INDUSTRIALE TENDE TAGLIA FUOCO E TAGLIA FUMO AD USO CIVILE E INDUSTRIALE Descrizione dei prodotti Le cortine taglia fuoco e taglia fumo FANANI FIRE sono state progettate per contenere l espansione di fiamme e fumi

Dettagli

MISURE DI EMERGENZA SPECIFICHE

MISURE DI EMERGENZA SPECIFICHE MISURE DI EMERGENZA SPECIFICHE A)PROCEDURA PER ASSISTERE LE PERSONE DISABILI B)PROCEDURA PER EDUCATORI/EDUCATRICI COMUNALI C)PROCEDURA SICUREZZA PER VISITATORI DELL' ISTITUTO A)PROCEDURA PER ASSISTERE

Dettagli

Soluzioni per la protezione di ambienti residenziali Easy Series per progetti di ville e appartamenti

Soluzioni per la protezione di ambienti residenziali Easy Series per progetti di ville e appartamenti Soluzioni per la protezione di ambienti residenziali Easy Series per progetti di ville e appartamenti 2 Centrale di Controllo Easy Series La sicurezza diventa facile ed affidabile Aggiungete valore ai

Dettagli