NUOVE REGOLE E MODALITA DI TRASMISSIONE DEI MODELLI INTRASTAT

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NUOVE REGOLE E MODALITA DI TRASMISSIONE DEI MODELLI INTRASTAT"

Transcript

1 NUOVE REGOLE E MODALITA DI TRASMISSIONE DEI MODELLI INTRASTAT EMISSIONE DELLA FATTURA PER I SERVIZI EXTRATERRITORIALI - MODALITA D INTEGRAZIONE DELLE FATTURE ESTERE PER I SERVIZI GENERICI RESI AD OPERATORI ITALIANI Dott. Andrea Quercetelli Palermo 3 febbraio 2011 Siracusa 4 febbraio 2011

2 NORMATIVA DI RIFERIMENTO DIRETTIVA 2008/8/CE del 12 febbraio 2008 DIRETTIVA 2008/117/CE del 16 dicembre 2008 DECRETO LEGISLATIVO 11 febbraio 2010 n. 18 soppressi i commi 4bis, 5 e 6 dell art. 40 del d.l. 331/1993; modificato l articolo 17 del d.p.r. 633/1972; integrato l articolo 21 del d.p.r. 633/1972; modificato l articolo 50 del d.l. 331/

3 NORMATIVA SECONDARIA E PRASSI DI RIFERIMENTO CIRCOLARE AG. ENTRATE N. 58/E CIRCOLARE AG. ENTRATE N. 5/E CIRCOLARE AG. ENTRATE N. 12/E CIRCOLARE AG. ENTRATE N. 14/E DECRETO MIN. ECONOMIA E FINANZE PROVV. AG. DOGANE N DEL PROVV. AG. DOGANE N DEL PROVV. AG. ENTRATE N DEL PROVV. AG. ENTRATE N DEL PROVV. AG. DOGANE N DEL CIRCOLARE AG. ENTRATE N. 36/E CIRCOLARE AG. ENTRATE N. 43/E RISOLUZIONE AG. ENTRATE N

4 D.LGS N. 18 ADEMPIMENTI IVA DEI SOGGETTI PASSIVI ITALIANI FATTURAZIONE OPERAZIONE ART. 21 LETT. F-BIS) DPR 633/1972 LA FATTURA DEVE CONTENERE IL NUMERO DI IDENTIFICAZIONE IVA ATTRIBUITO DALLO STATO MEMBRO DI STABILIMENTO DEL CESSIONARIO O COMMITTENTE, PER LE OPERAZIONI EFFETTUATE NEI CONFRONTI DI SOGGETTI STABILITI NEL TERRITORIO DI UNO STATO MEMBRO DELLA COMUNITA 4

5 D.LGS N. 18 ADEMPIMENTI IVA DEI SOGGETTI PASSIVI ITALIANI OBBLIGO DI FATTURAZIONE OPERAZIONI DI SERVIZI GENERICI A SOGGETTI PASSIVI UE ART. 21, C. 6), DPR 633/1972 CIRC. 43/E/ LA FATTURA PER OPERAZIONE NON SOGGETTA EX ART. 7-TER PUO NON ESSERE EMESSA SE RICORRONO CONGIUNTAMENTE DUE CONDIZIONI: L OPERAZIONE NON DEVE ESSERE INSERITA NEGLI INTRASTAT IN QUANTO NON E DOVUTA L IMPOSTA NEL PAESE DI DESTINAZIONE (ART. 50, C. 6, D.L. 331/93); L OPERAZIONE, OVE FOSSE TERRITORIALMENTE RILEVANTE IN ITALIA, BENEFICEREBBE DI UN REGIME DI ESONERO DALL OBBLIGO DI FATTURAZIONE (ES. ART. 22, C. 1, N. 6 E 36-BIS DPR 633/72) 5

6 D.LGS N. 18 ADEMPIMENTI IVA DEI SOGGETTI PASSIVI ITALIANI EFFETTI DELLA NUOVA CONFIGURAZIONE DI ALCUNI SERVIZI (DA INTRACOMUNITARI A NON SOGGETTI) PLAFOND VOLUME AFFARI ART. 41 CO 4 DL 331/1993 SI CONSIDERANO SOLO LE CESSIONI INTRACOMUNITARIE IN QUANTO I SERVIZI SONO CONFLUITI NELL ART. 7-TER NON SOGGETTI ART. 20 DPR 633/1972 NON SI TIENE CONTO DELLE OPERAZIONI NON SOGGETTE 6

7 D.LGS N. 18 ADEMPIMENTI IVA DEI SOGGETTI PASSIVI ITALIANI AUTOFATTURAZIONE DEI SERVIZI RICEVUTI DA SOGGETTI NON RESIDENTI REVERSE CHARGE ART. 17 DPR 633/1972 PER IL SOGGETTO PASSIVO IVA IN ITALIA L AUTOFATTURAZIONE DIVENTA LA REGOLA GENERALE PER TUTTE LE OPERAZIONI RELATIVE A PRESTAZIONI DI SERVIZI RICEVUTE (ART. 7-TER) CHE SCONTANO L IMPOSTA NEL TERRITORIO NAZIONALE (REVERSE CHARGE) SE EFFETTUATE DA UN SOGGETTO PASSIVO NON RESIDENTE POSSIBILE INTEGRARE LA FATTURA SE CON OPERATORE UE (CIRC. 12/E/2010, PAR. 3.2) 7

8 MODELLI INTRASTAT DIRETTIVE 2008/8/CE e 2008/117/CE D.LGS 11/2/2010 N. 18 art. 50 D.L. 30/8/1993 N. 331 D.M. 22/2/2010 DET DEL 22/2/2010 DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE DOGANE SOGGETTI OBBLIGATI ALLA PRESENTAZIONE DEGLI ELENCHI RIEPILOGATIVI DELLE PRESTAZIONI INTRACOMUNITARIE (INTRASTAT); OBBLIGO DI PRESENTAZIONE DEGLI INTRASTAT ALLE PRESTAZIONI DI SERVIZI GENERICI DI CUI AL NUOVO ART. 7-TER D.P.R. 633/72 EFFETTUATE IN AMBITO COMUNITARIO; NUOVA PERIODICITA DI PRESENTAZIONE DEGLI INTRASTAT (ELIMINATA LA CADENZA ANNUALE) E NUOVE SOGLIE PER DETERMINARE LA PERIODICITA DI PRESENTAZIONE DEGLI INTRASTAT; CONTENUTO DEGLI INTRASTAT. 8

9 SOGGETTI OBBLIGATI ALLA PRESENTAZIONE DEI MODELLI INTRASTAT SOGGETTI PASSIVI IVA CHE EFFETTUANO ACQUISTI O CESSIONI INTRACOMUNITARIE DI BENI NONCHE PRESTAZIONI DI SERVIZI GENERICHE (7- TER DPR 633/72) CON SOGGETTI PASSIVI IVA STABILITI INALTRI STATI MEMBRI UE; ENTI, ASSOCIAZIONI ED ALTRE ORGANIZZAZIONI NON COMMERCIALI (ART. 4 QUARTO COMMA DPR 633/1972) E ENTI, ASSOCIAZIONI ED ALTRE ORGANIZZAZIONI NON SOGGETTI PASSIVI MA IDENTIFICATI AI FINI DELL IVA (limitatamente agli acquisti intracomunitari di beni ed alle prestazioni di servizi generici ricevuti); I SOGGETTI DI CUI SOPRA SE EFFETTUANO SCAMBI INTRACOMUNITARI DI NAVI, AEROMOBILI, ENERGIA ELETTRICA, GAS, MERCI ACQUISITE O CEDUTE COME SOCCORSI D URGENZA IN REGIONI SINISTRATE, ANCHE SE DETTI SCAMBI NON COSTITUISCONO CESSIONI O ACQUISTI INTRACOMUNITARI OVVERO PRESTAZIONI DI SERVIZI IMPONIBILI NELLO STATO MEMBRO IN CUI E STABILITO IL COMMITTENTE. 9

10 SOGGETTI OBBLIGATI ALLA PRESENTAZIONE DEI MODELLI INTRASTAT CHIARIMENTI (CIRCOLARE 36/E/2010) NON VI E OBBLIGO DI INCLUDERE NEGLI ELENCHI LE PRESTAZIONI DI SERVIZI RESE O RICEVUTE DA SOGGETTI STABILITI IN UN PAESE EXTRACOMUNITARIO CHE SI SONO IDENTIFICATI AI FINI IVA NELL UNIONE EUROPEA MA CHE NON POSSIEDONO NEL TERRITORIO COMUNITARIO NE LA SEDE PRINCIPALE DELL ATTIVITA NE UNA STABILE ORGANIZZAZIONE: RILEVA L ASPETTO SOGGETTIVO; VI E OBBLIGO DI INCLUDERE NEGLI ELENCHI LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI A PRESCINDERE DALLA CIRCOSTANZA CHE IL SOGGETTO COMPRATORE OVVERO ACQUIRENTE SIA STABILITO IN UN PAESE TERZO, A CONDIZIONE CHE IL MEDESIMO SIA IDENTIFICATO AI FINI IVA NELL UNIONE EUROPEA: RILEVA L ASPETTO OGGETTIVO DELL OPERAZIONE POSTA IN ESSERE ED IN PARTICOLARE L ACQUISIZIONE DELLA PROPRIETA DEI BENI, L EFFETTIVA MOVIMENTAZIONE DEGLI STESSI TRA DUE STATI MEMBRI UE E LO STATUS DI OPERATORE ECONOMICO DEI CONTRAENTI 10

11 MODELLI INTRASTAT OPERAZIONI SOGGETTE A RILEVAZIONE LE CESSIONI DI BENI EFFETTUATE NEI CONFRONTI DI OPERATORI COMUNITARI SOGGETTI AD IVA; LE PRESTAZIONI DI SERVIZI GENERICI RESE DI CUI AL NUOVO ART. 7-TER D.P.R. 633/72 EFFETTUATE IN AMBITO COMUNITARIO TRA SOGGETTI PASSIVI IVA; GLI ACQUISTI DI BENI EFFETTUATI DA CESSIONARI COMUNITARI SOGGETTI AD IVA; LE PRESTAZIONI DI SERVIZI GENERICI RICEVUTE DI CUI AL NUOVO ART. 7- TER D.P.R. 633/72 EFFETTUATE IN AMBITO COMUNITARIO TRA SOGGETTI PASSIVI IVA;

12 OPERAZIONI NON SOGGETTE A RILEVAZIONE LE PRESTAZIONI DI SERVIZI EX ART. 7-TER DPR 633/72 PER LE QUALI NON E DOVUTA L IVA NELLO STATO MEMBRO IN CUI E STABILITO IL COMMITTENTE (ART. 50, C. 6, D.L. 331/93) LA NUOVA NORMA IMPONE AL SOGGETTO PASSIVO ITALIANO DI CONOSCERE LANORMATIVA IVA DEGLI ALTRI STATI MEMBRI CIRCOLARE N. 43/E/2010: - SE COMMITTENTE STABILITO IN ITALIA: DEVE FARE RIFERIMENTO ALLA NORMATIVA DOMESTICA CHE CONTEMPLA IL REGIME DI NON IMPONIBILITA O DI ESENZIONE; - SE COMMITTENTE E STABILITO IN ALTRO STATO MEMBRO: IL PRESTATORE ITALIANO HA L ONERE DI ACCERTARE CHE LA PRESTAZIONE RESA SIA ESENTE O NON IMPONIBILE NEL PAESE DEL COMMITTENTE 12

13 MODELLI INTRASTAT PRESTAZIONI DI SERVIZI: SONO DA RILEVARE SOLO LE PRESTAZIONI DI SERVIZI GENERICI EX ART. 7 TER DPR 633/1972 TERRITORIALMENTE RILEVANTI NELLO STATO MEMBRO DEL COMMITTENTE 13

14 STRUTTURA DEI MODELLI INTRASTAT I NUOVI MODELLI SONO STATI APPROVATI CON LA DETERMINAZIONE DELL AGENZIA DELLE DOGANE DEL 22/2/2010. I MODELLI DA UTILIZZARE DAL 2010 COMPRENDONO ANCHE LE PRESTAZIONI DI SERVIZI RESE O RICEVUTE MODELLO CONTENUTO MODELLO CONTENUTO INTRA-1 Frontespizio dell elenco riepilogativo delle cessioni di beni e dei servizi resi INTRA-2 Frontespizio dell elenco riepilogativo degli acquisti di beni e dei servizi ricevuti INTRA-1 bis Sezione 1 dell elenco riepilogativo delle operazioni attive: cessioni di beni INTRA-2 bis Sezione 1 dell elenco riepilogativo delle operazioni passive: acquisti di beni INTRA-1 ter Sezione 2 dell elenco riepilogativo delle operazioni attive: rettifiche alle cessioni di beni INTRA-2 ter Sezione 2 dell elenco riepilogativo delle operazioni passive: rettifiche agli acquisti di beni INTRA-1 quater INTRA-1 quinquies Sezione 3 dell elenco riepilogativo delle operazioni attive: servizi resi Sezione 4 dell elenco riepilogativo delle operazioni attive: rettifiche ai servizi resi INTRA-2 quater INTRA-2 quinquies Sezione 3 dell elenco riepilogativo delle operazioni passive: servizi ricevuti Sezione 4 dell elenco riepilogativo 14 delle operazioni passive: rettifiche ai servizi ricevuti

15 F R O N T E S P I Z I O I N T R A 1 15

16 F R O N T E S P I Z I O I N T R A 2 16

17 I N T R A 1 q u a t e r I N T R A 2 q u a t e r 17

18 I N T R A 1 q u i n q u i e s I N T R A 2 q u i n q u i e s 18

19 MODELLI INTRASTAT A PARTIRE DAI MODELLI RELATIVI A GENNAIO 2010 SOLO TRASMISSIONE TELEMATICA CON FIRMA DIGITALE DI PERSONA FISICA MODELLI INTRA COMPRENDONO ANCHE INTRASTAT SERVIZI DA TRASMETTERE ENTRO IL GIORNO 25 DEL MESE SUCCESSIVO AL PERIODO DI RIFERIMENTO INFORMAZIONI SUL SERVIZIO TELEMATICO DOGANALE SU: settore EDI 19

20 MODELLI INTRASTAT DAL 1 GENNAIO 2010 E ABROGATO IL MODELLO ANNUALE SOLO MODELLO MENSILE o TRIMESTRALE PER INDIVIDUARE LA CORRETTA PERIODICITA DEI MODELLI OCCORRE CONSIDERARE LE OPERAZIONI EFFETTUATE NEL TRIMESTRE IN CORSO E NEGLI ULTIMI QUATTRO TRIMESTRI PRECEDENTI SUDDIVISE PER CATEGORIE: - beni ceduti TRIM. IN CORSO 1 TRIM. PREC. 2 TRIM. PREC. 3 TRIM. PREC. 4 TRIM. PREC. - servizi resi - beni acquistati - servizi ricevuti

21 MODELLI INTRASTAT PERIODICITÁ DI TRASMISSIONE DEGLI ELENCHI PERIODICITA TRIMESTRALE SE - NEI QUATTRO TRIMESTRI PRECEDENTI - E PER CIASCUNA CATEGORIA DI OPERAZIONI NON E STATA SUPERATA LA SOGLIA DI EURO

22 MODELLI INTRASTAT ARTT. 2 E 3 D.M. ECONOMIA E FINANZE PERIODICITA MENSILE SE -NEL TRIMESTRE DI RIFERIMENTO -E/O IN UNO DEI QUATTRO PRECEDENTI - E PER CIASCUNA CATEGORIA DI OPERAZIONI E STATA SUPERATA LA SOGLIA DI EURO DA TRASMETTERE TELEMATICAMENTE ENTRO IL GIORNO 25 DEL MESE SUCCESSIVO AL PERIODO DI RIFERIMENTO 22

23 MODELLI INTRASTAT ARTT. 2 E 3 D.M. ECONOMIA E FINANZE CIRCOLARE 36/E/2010 E SUFFICIENTE IL SUPERAMENTO IN UN SOLO TRIMESTRE PER DETERMINARE L OBBLIGO DI PERIODICITA MENSILE PER QUATTRO TRIMESTRI CONSECUTIVI 23

24 MODELLI INTRASTAT CAMBIO DI PERIODICITÁ SE SI SUPERA DURANTE IL TRIMESTRE IL LIMITE DEI ,00 LA PERIODICITÁ DI PRESENTAZIONE DEGLI ELENCHI CAMBIA IN CORSO D ANNO E L ELENCO DEVE ESSERE PRESENTATO CON CADENZA MENSILE A PARTIRE DAL MESE SUCCESSIVO A QUELLO IN CUI LA SOGLIA È SUPERATA; SE LA SOGLIA E SUPERATA, AD ESEMPIO, A FEBBRAIO, ENTRO IL 25 MARZO VA TRASMESSO L ELENCO TRIMESTRALE DI GENNAIO E FEBBRAIO 24

25 MODELLI INTRASTAT REGIME SANZIONATORIO Fattispecie Norma violata Sanzione Omessa presentazione di ciascun elenco Presentazione tardiva, ma entro 30 giorni dalla richiesta Incompleta, inesatta o irregolare compilazione di ciascun elenco Omissione, irregolarità o inesattezza dei dati statistici (persone fisiche) Omissione, irregolarità o inesattezza dei dati statistici (società ed enti) Art. 50 co. 6 del DL 331/93 Art. 50 co. 6 del DL 331/93 Art. 50 co. 6 del DL 331/93 Art. 34 co. 5 del DL 41/95 Art. 34 co. 5 del DL 41/95 Da 516,00 a 1.032,00 (art. 11 co. 4 del Dlgs 471/97) Da 258,00 a 516,00 (art. 11 co. 4 del Dlgs 471/97) Da 516,00 a 1.032,00 (art. 11 co. 4 del Dlgs 471/97) Da 206,00 a 2.065,00 (art. 11 del Dlgs 322/89) (1) Da 516,00 a 5.164,00 (art. 11 del Dlgs 322/89) (1) 2525 (1) La sanzione non si applica se il soggetto passivo ottempera alla richiesta dell Ufficio integrando i dati mancanti o correggendo quelli inesatti entro il termine fissato, che non può comunque essere inferiore a 30 giorni (C.M n. 23/E, Cap. III, par , lett. B).

26 SOGGETTI OBBLIGATI ALLA PRESENTAZIONE DEI MODELLI INTRASTAT CIRCOLARE 36/E/2010 CONTRIBUENTI MINIMI (ART. 1 commi 96 e ss. L. 244/2007) ACQUISTI DI BENI ACQUISTI DI SERVIZI MINIMO ITALIANO INTRACOMUNITARI INTRACOMUNITARI CESSIONI INTRACOMUNITARIE DI BENI PRESTAZIONI DI SERVIZI AD UN SOGGETTO PASSIVO UE IDENTIFICAZIONE OPERAZIONE ACQUISTO INTRACOMUNITARIO (ART. 38 D.L. 331/93) ACQUISTO INTRACOMUNITARIO SERVIZI (ART. 7TER) DI OPERAZIONE INTERNA SENZA DIRITTO DI RIVALSA (SENZA IVA) OPERAZIONE INTERNA SENZA DIRITTO DI RIVALSA (SENZA IVA) ADEMPIMENTI OPERATORE ITALIANO INTEGRAZIONE FATTURA CON ALIQUOTA E IVA NO DETRAZIONE IVA OBBLIGO INTRASTAT INTEGRAZIONE FATTURA CON ALIQUOTA E IVA NO DETRAZIONE IVA OBBLIGO INTRASTAT I MINIMI NON ADDEBITANO L IVA NO INTRASTAT I MINIMI NON ADDEBITANO L IVA NO INTRASTAT 26

27 SOGGETTI OBBLIGATI ALLA PRESENTAZIONE DEI MODELLI INTRASTAT CIRCOLARE 36/E/2010 ITALIANO CON CONTRIBUENTI MINIMI UE SOGGETTO PASSIVO ITALIANO ACQUISTI DI BENI PRESSO OPERATORE UE IN REGIME DI PICCOLE IMPRESE ACQUISTI DI SERVIZI DA OPERATORE UE IN REGIME DI PICCOLE IMPRESE CESSIONI DI BENI A OPERATORE UE IN REGIME DI PICCOLE IMPRESE PRESTAZIONI DI SERVIZI A OPERATORE UE IN REGIME DI PICCOLE IMPRESE IDENTIFICAZIONE OPERAZIONE NON E ACQUISTO INTRACOMUNITARIO NON E PRESTAZIONE DI SERVIZI IN AMBITO INTRACOMUNITARIO CESSIONE INTRACOMUNITARIA (ART. 41 D.L. 331/93) OPERAZIONE INTRACOMUNITARIA (ART. 7-TER DPR 633/72) ADEMPIMENTI OPERATORE ITALIANO OPERAZIONE GIA ASSOGGETTATA AD IVA NELLO STATO UE DI ORIGINE OCCORRE ACQUISIRE FATTURA: SE MANCA IL CESSIONARIO ITALIANO EMETTE AUTOFATTURA SENZA IVA PER DOCUMENTARE L ACQUISTO MA NON COMPILA L INTRASTAT IDEM COME SOPRA L IVA E DOVUTA NELLO STATO UE DI DESTINAZIONE DEI BENI FATTURA SENZA ADDEBITO IVA OBBLIGO INTRASTAT L IVA E DOVUTA NELLO STATO UE DEL COMMITTENTE FATTURA SENZA ADDEBITO IVA OBBLIGO INTRASTAT

Circolare n. 8. del 15 marzo 2010

Circolare n. 8. del 15 marzo 2010 Via Principe Amedeo 11 10123 Torino c.f. e p.iva 06944680013 Tel. 011 8126939 Fax. 011 8122079 Email: info@studiobgr.it www.studiobgr.it Circolare n. 8 del 15 marzo 2010 Modelli INTRASTAT - Recepimento

Dettagli

Informativa Clienti. del 1 marzo 2010

Informativa Clienti. del 1 marzo 2010 S T U D I O C O M M E R C I A L I S T A dott. sa Ausilia RUBIANO Commercialista Revisore Contabile Consulente Tecnico del Giudice Informativa Clienti. del 1 marzo 2010 MODELLI INTRASTAT: NOVITA. Con il

Dettagli

NUOVE REGOLE COMUNITARIE SULLA TERRITORIALITA DELL IVA

NUOVE REGOLE COMUNITARIE SULLA TERRITORIALITA DELL IVA NUOVE REGOLE COMUNITARIE SULLA TERRITORIALITA DELL IVA Le risposte pubblicate dalla stampa specializzata Confindustria Genova - Martedì 4 maggio 2010 D Come deve comportarsi una società italiana che abbia

Dettagli

CIRCOLARE 36/E 21.06.2010

CIRCOLARE 36/E 21.06.2010 CIRCOLARE 36/E 21.06.2010 SIMONE DEL NEVO 24.06.2010 Studio Del Nevo I CHIARIMENTI Assumono rilevanza intrastat solo le prestazioni di servizio generiche disciplinate dall articolo 7 ter DPR 633/72: CICLO

Dettagli

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI Circolare numero 04 del 3 febbraio del 2012 Oggetto: Comunicazione annuale dati Iva anno d imposta 2011 I soggetti IVA tenuti alla presentazione della dichiarazione annuale sono obbligati a trasmettere

Dettagli

Oggetto: ELENCHI RIEPILOGATIVI INTRASTAT - DAL 2010 OBBLIGO ESTESO ALLE PRESTAZIONI INTRACOMUNITARIE DI SERVIZI

Oggetto: ELENCHI RIEPILOGATIVI INTRASTAT - DAL 2010 OBBLIGO ESTESO ALLE PRESTAZIONI INTRACOMUNITARIE DI SERVIZI Oggetto: ELENCHI RIEPILOGATIVI INTRASTAT - DAL 2010 OBBLIGO ESTESO ALLE PRESTAZIONI INTRACOMUNITARIE DI SERVIZI L applicazione - a partire dal 1 gennaio 2010 - de lle nuove regole riguardanti la territorialità

Dettagli

Ricordiamo tuttavia che le prestazioni accessorie vengono attratte dall operazione principale (es. addebito spese di trasporto su cessione di beni).

Ricordiamo tuttavia che le prestazioni accessorie vengono attratte dall operazione principale (es. addebito spese di trasporto su cessione di beni). 09 febbraio 2012 INTRASTAT: Periodicità degli elenchi e termini di presentazione Con la presente comunicazione si intende fornire un quadro completo dei principali adempimenti in materia di compilazione

Dettagli

Documento. n. 10. Gli elenchi riepilogativi delle operazioni intracomunitarie (Modelli Intrastat)

Documento. n. 10. Gli elenchi riepilogativi delle operazioni intracomunitarie (Modelli Intrastat) Documento n. 10 Gli elenchi riepilogativi delle operazioni intracomunitarie (Modelli Intrastat) Febbraio 2011 GLI ELENCHI RIEPILOGATIVI DELLE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE (MODELLI INTRASTAT) GLI ELENCHI

Dettagli

Novità in materia di Intrastat, Comunicazioni Black List, Manovra Estiva 2010. Accenni Teorici Casi Pratici. 20 settembre 2010

Novità in materia di Intrastat, Comunicazioni Black List, Manovra Estiva 2010. Accenni Teorici Casi Pratici. 20 settembre 2010 Novità in materia di Intrastat, Comunicazioni Black List, Manovra Estiva 2010 Accenni Teorici Casi Pratici 20 settembre 2010 AGENDA 1. Elenchi Intrastat 2. Elenchi Intrastat: casi pratici 3. Comunicazioni

Dettagli

I MODELLI INTRA. Modelli INTRA 2010: novità

I MODELLI INTRA. Modelli INTRA 2010: novità I MODELLI INTRA Bologna, 2 Ottobre 2014 D.ssa Nadia Gentina Modelli INTRA 2010: novità La disciplina comunitaria relativa alle dichiarazioni Intrastat è stata recentemente aggiornata dalle direttive: 2008/8/CE

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2010: ULTERIORI CHIARIMENTI DALL AGENZIA

ELENCHI INTRASTAT 2010: ULTERIORI CHIARIMENTI DALL AGENZIA Circolare N. 63 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 14 settembre 2010 ELENCHI INTRASTAT 2010: ULTERIORI CHIARIMENTI DALL AGENZIA Con Circolare n. 43/E/2010, l Agenzia delle Entrate risponde ad alcuni

Dettagli

CONFETRA. Le nuove regole IVA sulla territorialità dei servizi di trasporto. Cesare Rossi Agenzia Entrate Direzione Centrale Normativa Ufficio IVA

CONFETRA. Le nuove regole IVA sulla territorialità dei servizi di trasporto. Cesare Rossi Agenzia Entrate Direzione Centrale Normativa Ufficio IVA CONFETRA Le nuove regole IVA sulla territorialità dei servizi di trasporto Cesare Rossi Agenzia Entrate Direzione Centrale Normativa Ufficio IVA 1 Roma, 15 marzo 2010 1 Norme e prassi: evoluzione Direttiva

Dettagli

SPESOMETRO ANNO 2013

SPESOMETRO ANNO 2013 Tipologia: FISCO Protocollo: 2005414 Data: 28.03.2014 Oggetto: spesometro anno 2013 SPESOMETRO ANNO 2013 Gentile Associato, come noto, l art. 21 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78 ha previsto l obbligo

Dettagli

IVA INTRACOMUNITARIA

IVA INTRACOMUNITARIA IVA INTRACOMUNITARIA D.L. 30 Agosto 1993, n. 331 Convertito dalla Legge 29 Ottobre 1993, n. 427 Dlgs. 11 Febbraio 2010, n. 18 G.U. 19 Febbraio 2010, n. 41 25 ottobre 2010 L ACQUISTO INTRACOMUNITARIO Gli

Dettagli

11 febbraio 2011 Le operazioni con l estero Le operazioni intracomunitarie Il reverse charge Dr. Michele La Torre

11 febbraio 2011 Le operazioni con l estero Le operazioni intracomunitarie Il reverse charge Dr. Michele La Torre Primo Corso Base di Contabilità Bilancio e Diritto Tributario 2011 11 febbraio 2011 Le operazioni con l estero Le operazioni intracomunitarie Il reverse charge Dr. Michele La Torre Territorialità art.

Dettagli

Dott. Marco Baccani 20121 Milano - Via Bigli, 2 Dott. Salvatore Fiorenza Tel. (+39) 02 764214.1 Dott. Ferdinando Ramponi Fax (+39) 02 764214.

Dott. Marco Baccani 20121 Milano - Via Bigli, 2 Dott. Salvatore Fiorenza Tel. (+39) 02 764214.1 Dott. Ferdinando Ramponi Fax (+39) 02 764214. Dott. Marco Baccani 20121 Milano - Via Bigli, 2 Dott. Salvatore Fiorenza Tel. (+39) 02 764214.1 Dott. Ferdinando Ramponi Fax (+39) 02 764214.61 Dott. Massimo Rho Dott. Federico Baccani Dott. Stefano Ramponi

Dettagli

Circolare n. 13-2010. Milano, 30 Giugno 2010. Egregi Signori Clienti ELENCHI INTRASTAT

Circolare n. 13-2010. Milano, 30 Giugno 2010. Egregi Signori Clienti ELENCHI INTRASTAT Milano, 30 Giugno 2010 Egregi Signori Clienti Circolare n. 13-2010 ELENCHI INTRASTAT L'Agenzia delle Entrate con la Circolare n. 36/E del 21 giugno 2010 ha fornito importanti chiarimenti sulla disciplina

Dettagli

Scolari & Partners T a x a n d l e g a l

Scolari & Partners T a x a n d l e g a l A tutti i Signori Clienti loro sedi Saronno, 18 Marzo 2010 Oggetto: Circolare del 18.03.2010 Argomento nr. 1) AL VIA LE NUOVE REGOLE IVA SULLA TASSAZIONE DEI SERVIZI NEI RAPPORTI CON L ESTERO Dal 1 gennaio

Dettagli

OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE

OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE A seguito dell ingresso di Romania e Bulgaria nell Unione europea a decorrere dall 1.1.2007, le operazioni poste in essere con operatori residenti in tali Stati sono qualificate

Dettagli

FATTURAZIONE DELLE OPERAZIONI ATTIVE

FATTURAZIONE DELLE OPERAZIONI ATTIVE Ravenna, 3 Gennaio 2013 Circolare n. 1/13 OGGETTO: NOVITA IVA DAL 1 GENNAIO 2013 Nella Gazzetta Ufficiale n. 302 del 29/12/2012 è stata pubblicata la Finanziaria 2013 (Legge n. 228 del 24/12/2012), c.d.

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Comunicazione dati IVA per l anno 2014 Dichiarazione IVA per l anno 2014 - Chiusure contabili 2014 Entro lunedì 2 marzo 2015 deve

Dettagli

CIRCOLARE DELLO STUDIO

CIRCOLARE DELLO STUDIO Avv. GIORGIO ASCHIERI* Rag. Comm. SIMONETTA BISSOLI* Dott. Comm. MARCO GHELLI* Dott. Comm. ALBERTO MION* Dott. Comm. ALBERTO RIGHINI* Avv. ANTONIO RIGHINI* Dott. MONICA SECCO* Avv. ORNELLA BERTOLAZZI Avv.

Dettagli

Modello INTRASTAT: modalità di compilazione e casistiche operative

Modello INTRASTAT: modalità di compilazione e casistiche operative Modello INTRASTAT: modalità di compilazione e casistiche operative a cura di Marco Politano Torino Martedì, 08 novembre 2011 Modelli Intrastat Elenco riepilogativo delle cessioni intracomunitarie di beni

Dettagli

NOTA INFORMATIVA N. 10/2010

NOTA INFORMATIVA N. 10/2010 Dottori Commercialisti Associati ASSOCIATI: GIOVANNI ALBERTI Professore Ordinario di Economia Aziendale all Università di Verona CLAUDIO UBINI ALBERTO CASTAGNETTI COLLABORATORI: ELISABETTA UBINI RITA MAGGI

Dettagli

Nella Circolare n. 36/2010 sono forniti dei chiarimenti in relazione alle riparazioni di beni.

Nella Circolare n. 36/2010 sono forniti dei chiarimenti in relazione alle riparazioni di beni. Sezione prima - Aspetti generali Operazioni soggette a rilevazione ed esclusioni Operazioni soggette a rilevazione ed esclusioni Dal 1 gennaio 2010, oggetto di riepilogo negli appositi Modelli, non sono

Dettagli

Dichiarazioni Intra. I nuovi aspetti che dal 1 gennaio 2010 interesseranno moltissimi nuovi contribuenti

Dichiarazioni Intra. I nuovi aspetti che dal 1 gennaio 2010 interesseranno moltissimi nuovi contribuenti News per i clienti dello studio Dicembre 2009 Dichiarazioni Intra Ai gentili clienti Loro sedi I nuovi aspetti che dal 1 gennaio 2010 interesseranno moltissimi nuovi contribuenti Gentile cliente, con la

Dettagli

DAMIANO ADRIANI. Dottore Commercialista REGIME DELLE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE E MODELLI INTRASTAT

DAMIANO ADRIANI. Dottore Commercialista REGIME DELLE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE E MODELLI INTRASTAT 1/8 OGGETTO CLASSIFICAZIONE REGIME DELLE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE E MODELLI INTRASTAT DT IVA ESPORTAZIONI RIFERIMENTI NORMATIVI Artt. da 7 ter a 7 septies, D.P.R 26.10 1972 N. 633;Artt. da 38 a 60,

Dettagli

Informativa per la clientela di studio

Informativa per la clientela di studio Informativa per la clientela di studio N. 01 del 08.01.2013 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Le nuove regole IVA dal 2013 Gentile Cliente, la presente per comunicarle che la Legge di stabilità 2013

Dettagli

2. LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI

2. LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI SOMMARIO 1. IL TERRITORIO DELL UNIONE EUROPEA 1.1. I Paesi dell Unione Europea... 3 1.2. Lo status di operatore comunitario... 3 1.2.1. La verifica dello status di operatore comunitario... 4 1.2.2. Acquisizione

Dettagli

Circolare N. 164 del 12 Dicembre 2014

Circolare N. 164 del 12 Dicembre 2014 Circolare N. 164 del 12 Dicembre 2014 Operatori che intrattengono rapporti con l estero - semplificazioni IVA in vista Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che il DLgs. di semplificazione

Dettagli

Bolzano, lì 22/03/2010. OGGETTO: Nuovo regime dei modelli INTRASTAT

Bolzano, lì 22/03/2010. OGGETTO: Nuovo regime dei modelli INTRASTAT Wirtschaftsprüfer Dottori Commercialisti Dr. Hugo Endrizzi Dr. Elmar Weis Dr. Friedrich Alber Dr. Bernd Wiedenhofer Arbeitsrechtsberater Consulente del Lavoro Dr. Georg Innerhofer Rechtskanzlei Studio

Dettagli

LA NUOVA FATTURA DAL 01 GENNAIO 2013. Esemplificando, le novità possono essere ricondotte alle seguenti fattispecie: Contenuto.

LA NUOVA FATTURA DAL 01 GENNAIO 2013. Esemplificando, le novità possono essere ricondotte alle seguenti fattispecie: Contenuto. LA NUOVA FATTURA DAL 01 GENNAIO 2013 La legge 24/12/2012 n. 228, pubblicata nella G.U. 29/12/2012 N. 312, supplemento ordinario n. 212 (legge di stabilità), ha recepito nell ordinamento nazionale le misure

Dettagli

Modelli INTRASTAT - Nuove modalità e termini di presentazione - Chiarimenti dell'agenzia delle Entrate.

Modelli INTRASTAT - Nuove modalità e termini di presentazione - Chiarimenti dell'agenzia delle Entrate. Page 1 of 7 ISTITUTO DI RICERCA DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI CIRCOLARE PER LA CLIENTELA - 22/03/2010 N. 14 Modelli INTRASTAT - Nuove modalità e termini di presentazione - Chiarimenti

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

CIRCOLARE N.1 2010 LE NUOVE REGOLE IVA SULLA TASSAZIONE DEI SERVIZI NEI RAPPORTI CON L ESTERO : LA DIRETTIVA 8/08

CIRCOLARE N.1 2010 LE NUOVE REGOLE IVA SULLA TASSAZIONE DEI SERVIZI NEI RAPPORTI CON L ESTERO : LA DIRETTIVA 8/08 CIRCOLARE N.1 2010 LE NUOVE REGOLE IVA SULLA TASSAZIONE DEI SERVIZI NEI RAPPORTI CON L ESTERO : LA DIRETTIVA 8/08 Con la presente, si intende dare un informativa di massima sulla nuova normativa che dal

Dettagli

NUOVA TERRITORIALITÀ IVA DAL 2010. Forlì, 26 febbraio 2010

NUOVA TERRITORIALITÀ IVA DAL 2010. Forlì, 26 febbraio 2010 NUOVA TERRITORIALITÀ IVA DAL 2010 Forlì, 26 febbraio 2010 La situazione normativa ad oggi Forlì 26 febbraio 2010 3 STATO DELLA NORMATIVA - Direttiva 2008/8CE del 12 febbraio 2008 (territorialità) - Direttiva

Dettagli

INDICE CAPITOLO PRIMO ASPETTI GENERALI

INDICE CAPITOLO PRIMO ASPETTI GENERALI INDICE CAPITOLO PRIMO ASPETTI GENERALI 1. Quadro generale e riferimenti normativi... 11 2. I soggetti obbligati alla presentazione degli elenchi Intrastat... 16 3. La struttura degli elenchi... 17 3.1

Dettagli

Comunicazione Dati Iva relativa al 2009

Comunicazione Dati Iva relativa al 2009 PERIODICO INFORMATIVO N. 08/2010 Comunicazione Dati Iva relativa al 2009 Come di consueto entro la fine del mese di febbraio va presentata, esclusivamente in via telematica, la Comunicazione dati IVA.

Dettagli

RIPRODUZIONE VIETATA

RIPRODUZIONE VIETATA AVVOCATI E COMMERCIALISTI ASSOCIATI Bari Bologna Brescia Cagliari Firenze Lecco Milano Padova Roma Torino http://www.lslex.com Circolare Monotematica Novità fatturazione 2013 Data: 11 gennaio 2013 Indice

Dettagli

Oggetto:Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2011

Oggetto:Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2011 Vicenza, Gennaio 2012 Oggetto:Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2011 Gentile cliente, al fine di adempiere agli obblighi previsti dalle scadenze fiscali

Dettagli

Circolare n. 6. Indice. 1 Premessa... 2. 2 Territorialità delle prestazioni di servizi... 2. 3 I "nuovi" modelli Intrastat... 5

Circolare n. 6. Indice. 1 Premessa... 2. 2 Territorialità delle prestazioni di servizi... 2. 3 I nuovi modelli Intrastat... 5 Circolare n. 6 Novità modelli Intrastat (D.Lgs. 18.2.2010, n. 11) Indice 1 Premessa... 2 2 Territorialità delle prestazioni di servizi... 2 3 I "nuovi" modelli Intrastat... 5 3.1 Obbligo di inclusione

Dettagli

L AUTOFATTURA. Acquisti effettuati da soggetti d'imposta stabiliti nel territorio nazionale

L AUTOFATTURA. Acquisti effettuati da soggetti d'imposta stabiliti nel territorio nazionale Padova, 23 agosto 2010 L AUTOFATTURA Acquisti effettuati da soggetti d'imposta stabiliti nel territorio nazionale Per le prestazioni di servizi e le cessioni di beni rese da operatori non residenti nei

Dettagli

Studio Commercialisti Associati

Studio Commercialisti Associati Revisore Contabile AI SIGNORI CLIENTI LORO SEDI Circolare Studio N. 1 / 2013 del 10/01/2013 Oggetto: le novità inerenti l I.V.A. e la fatturazione a decorrere dal 01/01/2013 Numerose sono le novità in

Dettagli

DAMIANO ADRIANI. Dottore Commercialista

DAMIANO ADRIANI. Dottore Commercialista 1/6 OGGETTO COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA RELATIVA ALL ANNO 2013 RIFERIMENTI NORMATIVI ART. 9 D.P.R. 7 DICEMBRE 2001 N. 435; ART. 8BIS D.P.R. 22 LUGLIO 1998 N. 322; PROVVEDIMENTO AGENZIA DELLE ENTRATE

Dettagli

Regime Iva delle provvigioni. Esempi pratici di fatturazione di intermediazioni su beni mobili dal 1 gennaio 2010

Regime Iva delle provvigioni. Esempi pratici di fatturazione di intermediazioni su beni mobili dal 1 gennaio 2010 Regime Iva delle provvigioni Esempi pratici di fatturazione di intermediazioni su beni mobili dal 1 gennaio 2010 2 - cessioni di beni in Italia - cessioni di beni dall Italia ad uno Stato membro UE Trattandosi

Dettagli

INDICE CAPITOLO PRIMO ASPETTI GENERALI

INDICE CAPITOLO PRIMO ASPETTI GENERALI INDICE CAPITOLO PRIMO ASPETTI GENERALI 1. Quadro generale e riferimenti normativi...9 2. I soggetti obbligati alla presentazione degli elenchi Intrastat... 12 3. La struttura degli elenchi... 13 3.1 Frontespizio

Dettagli

IL NUOVO MODELLO E LE NUOVE MODALITA DI INVIO DELLA DICHIARAZIONE D INTENTO DA PARTE DEGLI ESPORTATORI ABITUALI

IL NUOVO MODELLO E LE NUOVE MODALITA DI INVIO DELLA DICHIARAZIONE D INTENTO DA PARTE DEGLI ESPORTATORI ABITUALI IL NUOVO MODELLO E LE NUOVE MODALITA DI INVIO DELLA DICHIARAZIONE D INTENTO DA PARTE DEGLI ESPORTATORI ABITUALI Chiarimenti della Circolare dell Agenzia delle Entrate n. 31/E del 30 dicembre 2014 L art.

Dettagli

FATTURAZIONE e REGISTRAZIONE delle OPERAZIONI EFFETTUATE dal 1 GENNAIO 2013 NOVITÀ

FATTURAZIONE e REGISTRAZIONE delle OPERAZIONI EFFETTUATE dal 1 GENNAIO 2013 NOVITÀ Circolare informativa per la clientela n. 3/2013 del 31 gennaio 2013 FATTURAZIONE e REGISTRAZIONE delle OPERAZIONI EFFETTUATE dal 1 GENNAIO 2013 NOVITÀ In questa Circolare 1. Normativa Iva nazionale Novità

Dettagli

Oggetto: Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2012

Oggetto: Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2012 Vicenza, 23 Gennaio 2013 Oggetto: Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2012 Gentile cliente, al fine di adempiere agli obblighi previsti dalle scadenze fiscali

Dettagli

Giuseppe Alpestri La comunicazione ai fini IVA delle operazioni intercorse con soggetti stabiliti in Paesi black list.

Giuseppe Alpestri La comunicazione ai fini IVA delle operazioni intercorse con soggetti stabiliti in Paesi black list. Giuseppe Alpestri La comunicazione ai fini IVA delle operazioni intercorse con soggetti stabiliti in Paesi black list. Com è noto, l art. 1 del D.L. n. 25 marzo 2010, n. 40 (c.d. decreto incentivi ), convertito

Dettagli

LA COMUNICAZIONE DATI IVA RELATIVA AL 2014

LA COMUNICAZIONE DATI IVA RELATIVA AL 2014 INFORMATIVA N. 034 04 FEBBRAIO 2015 IVA LA COMUNICAZIONE DATI IVA RELATIVA AL 2014 Art. 8-bis, DPR n. 322/98 Provvedimenti Agenzia Entrate 17.1.2011 e 15.1.2015 Circolare Agenzia Entrate 25.1.2011, n.

Dettagli

NOVITA IVA 2013 DL 179 del 20 ottobre 2012 Legge 288/2012 artt. 324-335. pagina 1 di 30

NOVITA IVA 2013 DL 179 del 20 ottobre 2012 Legge 288/2012 artt. 324-335. pagina 1 di 30 NOVITA IVA 2013 DL 179 del 20 ottobre 2012 Legge 288/2012 artt. 324-335 pagina 1 di 30 DPR 633/72 Art. 4 7 10 13 16 17 Argomento Enti pubblici e pubblica autorità (adeguamento sentenze Corte UE) D.L. 179/2012

Dettagli

3. LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI

3. LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI SOMMARIO 1. IL TERRITORIO DELL UNIONE EUROPEA 1.1. I paesi dell Unione Europea... 3 1.1.1. Ingresso di nuovi Stati nell Unione Europea: disposizioni transitorie... 3 1.2. Lo status di operatore comunitario...

Dettagli

Nuove regole per la territorialità dei servizi. Dott. Paola Sivori Strada Borghetti Cavo e Associati paola.sivori@sbcassociati.it

Nuove regole per la territorialità dei servizi. Dott. Paola Sivori Strada Borghetti Cavo e Associati paola.sivori@sbcassociati.it Nuove regole per la territorialità dei servizi Dott. Paola Sivori Strada Borghetti Cavo e Associati paola.sivori@sbcassociati.it NORMATIVA COMUNITARIA direttiva 2008/8/CE: territorialitàdei servizi; intrastat

Dettagli

Di seguito in sintesi le novità introdotte in materia di fatturazione e relativi adempimenti:

Di seguito in sintesi le novità introdotte in materia di fatturazione e relativi adempimenti: Consulenza aziendale consulenza settore turismo elaborazione dati contabili formazione del personale Roma, 12 Gennaio 2013 CIRCOLARE INFORMATIVA N 2 /2013 OGGETTO: LEGGE DI STABILITÀ 2013 NOVITÀ IN MATERIA

Dettagli

LA NUOVA DISCIPLINA IVA NEI RAPPORTI CON L ESTERO: FATTURAZIONE, RIMBORSI E MODELLI INTRASTAT. Dott. Salvatore GIORDANO

LA NUOVA DISCIPLINA IVA NEI RAPPORTI CON L ESTERO: FATTURAZIONE, RIMBORSI E MODELLI INTRASTAT. Dott. Salvatore GIORDANO LA NUOVA DISCIPLINA IVA NEI RAPPORTI CON L ESTERO: L FATTURAZIONE, RIMBORSI E MODELLI INTRASTAT Dott. Salvatore GIORDANO Diretta 1 febbraio 2010 MOMENTO DI EFFETTUAZIONE DELLA PRESTAZIONE 1) La direttiva

Dettagli

Studio Corbella dottori commercialisti associati

Studio Corbella dottori commercialisti associati dottori commercialisti - revisori dei conti: Piero Luigi Corbella Luigi Corbella Laura Corbella Torella Giacomo Corbella Benedetta Sirtori Daniela Bruniera esperto contabile - revisore dei conti: Franco

Dettagli

LE NUOVE REGOLE PER GLI ACQUISTI/CESSIONI UE E LA PRESENTAZIONE DEI MODD. INTRA

LE NUOVE REGOLE PER GLI ACQUISTI/CESSIONI UE E LA PRESENTAZIONE DEI MODD. INTRA INFORMATIVA N. 075 19 MARZO 2013 IVA LE NUOVE REGOLE PER GLI ACQUISTI/CESSIONI UE E LA PRESENTAZIONE DEI MODD. INTRA Art. 1, commi da 324 a 330, Legge n. 228/2012 DM 22.2.2010 Artt. 39, 46, 47 e 50, DL

Dettagli

Bologna, 30 marzo 2015. Circolare n. 06/2015. Oggetto: Spesometro 2015

Bologna, 30 marzo 2015. Circolare n. 06/2015. Oggetto: Spesometro 2015 Dott. Rag. Giorgio Palmeri Rag. Tiberio Frascari Dott. Fabio Ceroni Dott. Carlo Bacchetta Dott. Mariangela Frascari Dott. Marta Lambertucci Dott. Lorenzo Nadalini Dott. Simone Pizzi Rag. Marinella Quartieri

Dettagli

LA NUOVA FATTURA e le altre modifiche alla disciplina dell IVA

LA NUOVA FATTURA e le altre modifiche alla disciplina dell IVA e le altre modifiche alla disciplina dell IVA Art. 1, commi 324-335, Legge 24 dicembre 2012, n. 228 (recepimento direttiva 2010/45/Ue del 13 luglio 2010) a cura di Franco Ricca 1 Nazionalità della fattura

Dettagli

STATO CODICE ISO N.RO CARATTERE DEL CODICE IVA. Bulgaria BG 9 ovvero 10

STATO CODICE ISO N.RO CARATTERE DEL CODICE IVA. Bulgaria BG 9 ovvero 10 N. 2 del 2007 NOVITA IN MATERIA DI ELENCHI INTRASTAT ADESIONE ALL UNIONE EUROPEA DI DUE NUOVI STATI A decorrere dal 1 gennaio 2007, sono entrati a far parte dell Unione Europea due nuovi Stati: la Bulgaria

Dettagli

IVA - Elenchi riepilogativi delle operazioni intra-comunitarie - circolare dall'agenzia delle Entrate n. 36/E del 21 giungo 2010 - Nota

IVA - Elenchi riepilogativi delle operazioni intra-comunitarie - circolare dall'agenzia delle Entrate n. 36/E del 21 giungo 2010 - Nota IVA - Elenchi riepilogativi delle operazioni intra-comunitarie - circolare dall'agenzia delle Entrate n. 36/E del 21 giungo 2010 - Nota Come noto, la direttiva 2006/112/CE (il testo di rifusione della

Dettagli

Milano, 30 Marzo 2010

Milano, 30 Marzo 2010 Milano, 30 Marzo 2010 Circolare 2/2010 Gentile cliente, trasmettiamo la seguente circolare riguardo alle nuove regole dei modelli intracee da presentare a partire dal 01 Gennaio 2010. A) NOVITÀ NELL INVIO

Dettagli

RIVOLUZIONE IVA NEI SERVIZI CON L ESTERO

RIVOLUZIONE IVA NEI SERVIZI CON L ESTERO Circolare N. 05 Area: PROFESSIONAL Periodico quindicinale 4 marzo 2010 RIVOLUZIONE IVA NEI SERVIZI CON L ESTERO La Direttiva comunitaria n. 2008/8/CE (c.d. Direttiva Servizi ) ha profondamente modificato

Dettagli

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI Varese, 19 dicembre 2012 NOVITÀ IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013 DECRETO LEGGE 216/2012 ( SALVA INFRAZIONI ) Si segnalano le novità in materia di iva che entreranno

Dettagli

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE ANNUALE DEI DATI IVA 2014: SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE ANNUALE DEI DATI IVA 2014: SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale GUIDA ALLA COMUNICAZIONE ANNUALE DEI DATI IVA 2014: SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Entro il 28 febbraio 2014 i titolari di partita Iva sono tenuti a presentare

Dettagli

3. LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI

3. LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI SOMMARIO 1. IL TERRITORIO DELL UNIONE EUROPEA 1.1. I Paesi dell Unione Europea... 3 1.1.1. Ingresso di nuovi Stati nell Unione Europea: disposizioni transitorie... 3 1.2. Lo status di operatore comunitario...

Dettagli

OBBLIGHI FATTURAZIONE, CONTENUTO, MODALITA,TERMINI DELLA FATTURAZIONE

OBBLIGHI FATTURAZIONE, CONTENUTO, MODALITA,TERMINI DELLA FATTURAZIONE Circolare n. 14 - pagina 1 di 11 Circolare n. 14 del 20 dicembre 2012 A tutti i Clienti Loro sedi Nuove disposizioni in materia di fatturazione Riferimenti normativi: Decreto Legge n. 216 del 11 dicembre

Dettagli

SOLUZIONE INTERPRETATIVA PROSPETTATA DAL CONTRIBUENTE

SOLUZIONE INTERPRETATIVA PROSPETTATA DAL CONTRIBUENTE RISOLUZIONE N.447/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 19 novembre 2008 Oggetto: Interpello Art. 11, legge 27.07.2000, n. 212. ALFA SA. Utilizzo del numero identificativo IVA in Italia da

Dettagli

Circolare n. 7/2013 del 06 febbraio 2013 Ai gentili Clienti loro sedi

Circolare n. 7/2013 del 06 febbraio 2013 Ai gentili Clienti loro sedi Circolare n. 7/2013 del 06 febbraio 2013 Ai gentili Clienti loro sedi OGGETTO: Novità 2013 nei rapporti internazionali Gentile cliente, Il decreto salva-infrazioni che ha recepito la Direttiva 2010/45/

Dettagli

Circolare n. 33. del 10 ottobre 2013

Circolare n. 33. del 10 ottobre 2013 Circolare n. 33 del 10 ottobre 2013 Spesometro, operazioni con paradisi fiscali, contratti di leasing, locazione e noleggio e altre comunicazioni all Anagrafe tributaria - Nuove modalità e termini di effettuazione

Dettagli

SERGIO VACCA & ASSOCIATI

SERGIO VACCA & ASSOCIATI SERGIO VACCA & ASSOCIATI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI STUDIO DI CONSULENZA SOCIETARIA, TRIBUTARIA E DI ECONOMIA AZIENDALE 1 ASSOCIATI DOTT. SERGIO VACCA DOTT. ALBERTO VACCA RAG. MAGDA VACCA

Dettagli

A seguito della modifica dell art. 21 c.2 del DPR 633/1972, dal 1 gennaio 2013 sarà obbligatorio indicare sempre in fattura:

A seguito della modifica dell art. 21 c.2 del DPR 633/1972, dal 1 gennaio 2013 sarà obbligatorio indicare sempre in fattura: Trento, 08/01/2013 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: fatturazione, novità dal 1 gennaio 2013 - AGGIORNATO Gentile Cliente, dal 1 gennaio 2013 ci saranno importanti novità sul fronte della fatturazione,

Dettagli

LE OPERAZIONI CON SAN MARINO: NOVITA E CONFERME

LE OPERAZIONI CON SAN MARINO: NOVITA E CONFERME Circolare N. 72 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 15 ottobre 2010 LE OPERAZIONI CON SAN MARINO: NOVITA E CONFERME Le nuove regole concernenti la territorialità IVA delle prestazioni di servizi,

Dettagli

Comunicazione e dichiarazione IVA/2015 ANNO 2014

Comunicazione e dichiarazione IVA/2015 ANNO 2014 Comunicazione e dichiarazione IVA/2015 ANNO 2014 Raccolta dati e richiesta documentazione Oggetto: Richiesta dati e documentazione per la predisposizione della Comunicazione e dichiarazione annuale IVA/2015

Dettagli

SERVICEPACK 16.0.0C MARZO 2010

SERVICEPACK 16.0.0C MARZO 2010 Apogeo gruppo Zucchetti SERVICEPACK 16.0.0C MARZO 2010 SOMMARIO DEGLI ARGOMENTI TRATTATI RICTEL - GESTIONE RICEVUTE TELEMATICHE INTERMEDIARI...1 ACQUISIZIONE FILE ENTRATEL...1 INTRASTAT...1 ASPETTI NORMATIVI...1

Dettagli

SPESOMETRO 2013: 1 PREMESSA

SPESOMETRO 2013: 1 PREMESSA SPESOMETRO 2013: 1 PREMESSA L art. 21 del DL 31.5.2010 n. 78 (conv. L. 30.7.2010 n. 122) ha introdotto l obbligo, per i soggetti passivi IVA, di comunicare in via telematica all Agenzia delle Entrate le

Dettagli

NOVITA IN TEMA DI IVA E DI CRITERI DI TERRITORIALITA

NOVITA IN TEMA DI IVA E DI CRITERI DI TERRITORIALITA ADC ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI SINDACATO NAZIONALE UNITARIO SEZIONE ROMA NOVITA IN TEMA DI IVA E DI CRITERI DI TERRITORIALITA Roma, 11 febbraio 2010 LE NOVITA DEI

Dettagli

News di approfondimento. OGGETTO: Lo spesometro: dati 2012 da inviare entro il 12/21 novembre 2013

News di approfondimento. OGGETTO: Lo spesometro: dati 2012 da inviare entro il 12/21 novembre 2013 News di approfondimento N. 25 16 Ottobre 13 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Lo spesometro: dati 2012 da inviare entro il 12/21 novembre 2013 Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

A cura dello Studio Battaini, Corso Sempione 15, Gallarate e-mail : infocsp@tin.it. Sommario

A cura dello Studio Battaini, Corso Sempione 15, Gallarate e-mail : infocsp@tin.it. Sommario A cura dello Studio Battaini, Corso Sempione 15, Gallarate e-mail : infocsp@tin.it Sommario 1 - Dietro-Front della Cassazione sulla doppia contribuzione per i soci amministratori di srl "commerciali" 2

Dettagli

Novità più rilevanti (1) parità di trattamento tra fattura cartacea e fattura elettronica libera scelta sull autenticità dell origine, l integrità del contenuto e la leggibilità della fatture (facilita

Dettagli

REVERSE CHARGE NELLE OPERAZIONI CON L ESTERO: ASPETTI SANZIONATORI

REVERSE CHARGE NELLE OPERAZIONI CON L ESTERO: ASPETTI SANZIONATORI Circolare N. 22 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 22 marzo 2011 REVERSE CHARGE NELLE OPERAZIONI CON L ESTERO: ASPETTI SANZIONATORI Per le operazioni territorialmente rilevanti in Italia poste

Dettagli

Ballarè Sponghini e Associati

Ballarè Sponghini e Associati Ballarè Sponghini e Associati STUDIO COMMERCIALISTI E CONSULENTI TRIBUTARI Dott. Andrea Ballarè Dott. Fabio Sponghini Dott.ssa Claudia Balestra Rag. Enzo Manfredi Dott.ssa Emanuela Tarulli Dott. Marco

Dettagli

LE NUOVE REGOLE PER LA FATTURAZIONE

LE NUOVE REGOLE PER LA FATTURAZIONE Periodico quindicinale FE n. 18 29 dicembre 2012 ABSTRACT LE NUOVE REGOLE PER LA FATTURAZIONE Con la Direttiva 2010/45/UE, la Commissione Europea ha inteso semplificare le procedure di fatturazione e conservazione

Dettagli

Network for Value. A tutti i Sig.ri Clienti Loro Sedi. Informatore n 1 del 11 gennaio 2013. Oggetto: NOVITA IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013

Network for Value. A tutti i Sig.ri Clienti Loro Sedi. Informatore n 1 del 11 gennaio 2013. Oggetto: NOVITA IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013 A tutti i Sig.ri Clienti Loro Sedi Informatore n 1 del 11 gennaio 2013 Oggetto: NOVITA IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013 PREMESSA Al fine di recepire il contenuto della direttiva 2010/45/UE, la L. 24.12.2012

Dettagli

Legge comunitaria 2010: le novità in ambito Iva dal 17 marzo 2012

Legge comunitaria 2010: le novità in ambito Iva dal 17 marzo 2012 CIRCOLARE A.F. N. 40 del 16 Marzo 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Legge comunitaria 2010: le novità in ambito Iva dal 17 marzo 2012 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla delle novità

Dettagli

Riunione Clienti. in programma presso lo Studio Corno, a Lissone, il giorno. lunedì 28 gennaio p.v. alle ore 17.

Riunione Clienti. in programma presso lo Studio Corno, a Lissone, il giorno. lunedì 28 gennaio p.v. alle ore 17. Lissone, 8 gennaio 2013 Circolare n 1 / 2013 Ai signori clienti loro sedi Oggetto: Legge di stabilità 2013 Gentile Cliente, il Parlamento ha approvato il testo della Legge di Stabilità 2013 con la Legge

Dettagli

Oggetto: Circolare n. 1/2013 del 17 gennaio 2013

Oggetto: Circolare n. 1/2013 del 17 gennaio 2013 DOTT. ANDREA ALBERGHINI DOTT. ALFREDO ODDONE DOTT. FEDERICO BENNI DOTT. DARIO CURTI DOTT. CLAUDIO MARCANTOGNINI DOTT. PIETRO BUFANO Bologna, 17 gennaio 2013 Oggetto: Circolare n. 1/2013 del 17 gennaio

Dettagli

VAT PACKAGE: autofatture, controlli e sanzioni

VAT PACKAGE: autofatture, controlli e sanzioni VAT PACKAGE: autofatture, controlli e sanzioni Ordine dei Dottori Commercialisti Milano, 6 Ottobre 2010 Autofatture (art. 17 del DPR 26 ottobre 1972, n. 633) Si estendono i caso di autofattura: Reverse

Dettagli

Aspetti fiscali del commercio elettronico o e-commerce

Aspetti fiscali del commercio elettronico o e-commerce Aspetti fiscali del commercio elettronico o e-commerce 2014-01-02 19:54:35 Il presente lavoro è tratto dalle guide: Imprese ed e-commerce. Marketing, aspetti legali e fiscali. e Il commercio elettronico

Dettagli

Oggetto: COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA

Oggetto: COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA Scade il prossimo 28 febbraio 2013 il termine per trasmettere esclusivamente in via telematica la Comunicazione annuale dei dati Iva

Dettagli

STUDIO BOIDI & PARTNERS

STUDIO BOIDI & PARTNERS & PARTNERS commercialisti revisori contabili Dott. ALDO BOIDI DOTT. PROF. MARIO BOIDI DOTT. MASSIMO BOIDI DOTT. FABIO PASQUINI Dott. VALTER RUFFA Dott. ALESSANDRO MARTINI Dott. CAROLA ALBERTI Dott. GIULIANA

Dettagli

GUIDA TEMATICA I MODELLI INTRASTAT

GUIDA TEMATICA I MODELLI INTRASTAT GUIDA TEMATICA I MODELLI INTRASTAT La gestione fiscale Iva del Mercato Unico Europeo sta ancora vivendo una fase transitoria, durante la quale la tassazione delle operazioni avviene (di regola) nel paese

Dettagli

Nuove regole di fatturazione

Nuove regole di fatturazione Ufficio Studi Nuove regole di fatturazione Dal 1 gennaio 2013 sono in vigore in Italia le nuove regole di fatturazione previste nella Direttiva 2010/45/UE del Consiglio UE del 13/7/2010, così come introdotte

Dettagli

N. 10 15.03.2016. Le Operazioni con San Marino

N. 10 15.03.2016. Le Operazioni con San Marino 1. Le Operazioni con San Marino N. 10 15.03.2016 Le Operazioni con San Marino Trattamento IVA operazioni con soggetti sammarinesi Disciplina monitoraggio e trattamento ai fini delle imposte sui redditi

Dettagli

CIRCOLARE N 1 DEL 18.01.2013

CIRCOLARE N 1 DEL 18.01.2013 S T U D I O B U R L O N E C R I S A D o t t o r i C o m m e r c i a l i s t i e R e v i s o r i c o n t a b i l i CIRCOLARE N 1 DEL 18.01.2013 RITARDI NEI PAGAMENTI - TRANSAZIONI COMMERCIALI D.LGS. N.

Dettagli

IVA: novità, con decorrenza 1 gennaio 2013, in materia di fatturazione e di operazioni intracomunitarie

IVA: novità, con decorrenza 1 gennaio 2013, in materia di fatturazione e di operazioni intracomunitarie ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 42 31 DICEMBRE 2012 IVA: novità, con decorrenza 1 gennaio 2013, in materia di fatturazione

Dettagli

Fatturazione: dal 01.01.2013 cambiano le regole

Fatturazione: dal 01.01.2013 cambiano le regole Fatturazione: dal 01.01.2013 cambiano le regole Con la legge di stabilità per il 2013 (legge n. 228 del 24.12.2012) il legislatore ha recepito il contenuto della direttiva n. 2006/112/UE in materia di

Dettagli

INDICE PREMESSA... 9 1. CENNI GENERALI SULL IVA... 11

INDICE PREMESSA... 9 1. CENNI GENERALI SULL IVA... 11 INDICE PREMESSA... 9 1. CENNI GENERALI SULL IVA... 11 1. Introduzione... 11 2. L Iva Principali fonti normative... 11 3. Campo di applicazione... 12 3.1 Presupposto oggettivo Cessioni di beni... 13 3.2

Dettagli

STUDIO ASSOCIATO PAGANI DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI DEI CONTI

STUDIO ASSOCIATO PAGANI DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI DEI CONTI STUDIO ASSOCIATO PAGANI DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI DEI CONTI Via G. Frua, 24 Sergio Pagani 20146 Milano Paolo D. S. Pagani Tel. +39 (02) 46.07.22 Raffaella Pagani Fax +39 (02) 49.81.537 Ornella

Dettagli