PROBATIO Org LE VERIFICHE OBBLIGATORIE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI (D.P.R. 462/01)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROBATIO Org LE VERIFICHE OBBLIGATORIE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI (D.P.R. 462/01)"

Transcript

1 A rg rgnismo di Certificzione S.r.l. LE VEFCHE LGAE DEGL MAN ELEC (D /01) l 23 gennio 2002 è entrto in vigore il D... n. 462/01 che stbilisce l obbligo per i Dtori di Lvoro, in cso di nuove relizzzioni o modifiche degli impinti elettrici, di invire l dichirzione di conformità L. 46/90 rilscit dll elettricist bilitto lle ASL (o AA) ed ll SESL; inoltre viene stbilito l obbligo, sempre in crico l Dtore di Lvoro, di fr eseguire le verifiche periodiche biennli o quinquennli su tli impinti d soggetti bilitti quli gli GANSM D SEZNE o ASL competenti per erritorio. Gli GANSM D SEZNE sono enti privti ppositmente utorizzti dl Ministero delle Attività roduttive che rilscino ttestti di verific in lterntiv lle ASL. A seguito di espresso prere del Ministero, il D /01 si pplic nche i Condomini non venti lvortori subordinti, diventndo essi, nel momento in cui ffidno terze imprese o lvortori utonomi i servizi o lvori necessri per s il r soddisfcimento l dell gestione, luogo di lvoro. L Amministrtore ssume llor l figur giuridic di Committente (Dtore di Lvoro Committente) e dovrà provvedere ffinché il Luogo di Lvoro (il condomino) rispond lle Norme di tutel. D /01: A CH E VL Sono tenuti rispettre il D /01, e dunque rispettre le scdenze di verific previste, tutti i Dtori di Lvoro che bbino lmeno un dipendente nell propri ziend che lvori in mbienti dotti di impinto elettrico o di protezione contro le scriche tmosferiche. Secondo l normtiv vigente sono ssimilbili dipendenti nche i soci lvortori di società di persone e coopertive, gli stgisti, gli pprendisti, gli llievi di scuole che utilizzino mcchine utensili ed ttrezzture in genere. Sono soggetti lle verifiche previste dl D /01 i seguenti impinti: mpinti elettrici di mess terr; nstllzioni e dispositivi di protezione contro le scriche tmosferiche; mpinti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione. EDCA VEFCHE L obbligo di fr eseguire l verific periodic sctt nei seguenti csi: Verific con cdenz biennle nei cntieri; in locli dibiti d uso medico e similri (estetisti, veterinri, ecc.); nei luoghi mggior rischio di incendio (discoteche, cinem, lberghi, tutte le ltre ttività soggette l controllo dei Vigili del Fuoco, ecc.); A rgnismo di Certificzione s.r.l. rgnismo Notificto per l Direttiv 95/16/CE Allegti V, V, X rgnismo bilitto di tipo A i sensi del D... 22/10/2001 n VA: Vico lbo, Corto (A) el. 1: el. 2/Fx:

2 A rg rgnismo di Certificzione S.r.l. in luoghi con pericolo di esplosione (centrli termiche gs, grndi cucine gs, luoghi di lvoro con depositi di mterili che presentino rischio di esplosione). Verific con cdenz quinquennle in tutti i restnti luoghi di lvoro. Verific strordinri Le verifiche strordinrie possono essere richieste gli rgnismi di spezione utorizzti d Ministero. li verifiche devono essere effettute nei csi di: Esito negtivo dell prim verific o dell verific periodic; Modific sostnzile dell impinto. LGH E L DAE D LAV l Dtore di Lvoro deve rispettre i dettmi del D /01, rissunti nel digrmm di flusso sottostnte: Dispositivi di protezione contro le scriche tmosferiche mpinti elettrici di mess terr rim verific d prte dell instlltore, con rilscio di Dichirzione di Conformità (che equivle d MLGAZNE dell impinto) Mess in esercizio dell impinto Entro 30 giorni il DdL invi l Dichirzione di Conformità rilscitgli dll instlltore ll SESL, ASL o AA territorilmente competenti VEFCA EDCA, eseguit d ASL, AA o rgnismo di spezione ogni 5 nni o ogni 2 nni (locli d uso medico, cntieri edili, mbienti mggiore rischio in cso di incendio) A rgnismo di Certificzione s.r.l. rgnismo Notificto per l Direttiv 95/16/CE Allegti V, V, X rgnismo bilitto di tipo A i sensi del D... 22/10/2001 n VA: Vico lbo, Corto (A) el. 1: el. 2/Fx:

3 A rg rgnismo di Certificzione S.r.l. Nel cso di instllzione di impinti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione, il digrmm di flusso in cui sono riportte le fsi previste dl D /01, è il seguente: mpinti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione ilscio d prte dell instlltore di Dichirzione di Conformità Mess in esercizio dell impinto Entro 30 giorni il DdL invi l Dichirzione di Conformità rilscitgli dll instlltore ll SESL, ASL o AA territorilmente competenti rim verific d prte dell ASL o AA territorilmente competenti (MLGAZNE) VEFCA EDCA, eseguit d ASL, AA o rgnismo di spezione ogni 2 nni Gli impinti in luoghi con pericolo di esplosione possono essere omologti esclusivmente dlle ASL, quindi l dichirzione di conformità non equivle ll omologzione. utti gli ltri impinti vengono omologti con l invio dell dichirzione di conformità dell instlltore. n cso di cesszione, modific sostnzile o trsferimento, il Dtore di Lvoro deve comunicre tli vrizioni ll ASL/SESL. A rgnismo di Certificzione s.r.l. rgnismo Notificto per l Direttiv 95/16/CE Allegti V, V, X rgnismo bilitto di tipo A i sensi del D... 22/10/2001 n VA: Vico lbo, Corto (A) el. 1: el. 2/Fx:

4 A rg rgnismo di Certificzione S.r.l. er qunto rigurd le modlità di denunci degli impinti precedenti l D /01 si ved l seguente tbell: D MAN mpinti instllti dopo il 23/01/2002 mpinti mi denunciti ed entrti in servizio dopo il 13 Mrzo 1990 mpinti mi denunciti privi dell dichirzione di conformità perché entrti in esercizio prim dell entrt in vigore delle Legge 46/90 mpinti denunciti SESL/ASL o AA (invio degli ex-modelli A, o C ) m mi verificti/omologti DCHAAZNE D CNFMA nvire dichirzione di conformità SESL/ASL o AA entro 30 giorni dll mess in esercizio nvire immeditmente dichirzione di conformità SESL/ASL o AA (in cso l impinto ne risulti sprovvisto occorre prim incricre un ditt instlltrice di effetturne l degumento/completmento) nvire immeditmente l pposito tto notorio SESL/ASL o AA mpinti già verificti/omologti // // EM E L ESECUZNE DELLE VEFCHE EDCHE Fr eseguire l prim verific periodic entro cinque/due nni dll dt di mess in esercizio dell impinto (immeditmente se i cinque/due nni risultno già trscorsi) ichiedere subito l prim verific periodic se sono trscorsi cinque/due nni dll dt di mess in esercizio dell impinto ichiedere subito l prim verific Fr eseguire l prim verific periodic entro cinque/due nni dll dt di mess in esercizio dell impinto (immeditmente se i cinque/due nni risultno già trscorsi) Fr eseguire l verific periodic entro cinque/due nni s r dll l dt dell omologzione o dell ultim verific (immeditmente se i cinque/due nni risultno già trscorsi) SANZN l D /01 pur non contenendo in modo esplicito indiczioni rigurdo le snzioni d pplicbili in cso di indempienz, ll'rt.9 specific i seguenti ftti: Sono brogti gli rt.40 e 238 del D /55; Sono brogti gli rt.2,3 e 4 del DM 12/09/59; riferimenti lle disposizioni brogte contenuti in ltri testi normtivi si intendono riferiti lle disposizioni del presente regolmento; l presente regolmento si pplic nche i procedimenti pendenti ll dt dell su entrt in vigore. Ciò signific che le snzioni previste in cso di violzione, contenute negli rticoli brogti, devono essere pplicte utilizzndo l'rt.389 del D /55 d cui si evince che l mnct esecuzione di verific periodic prevede l'rresto sino 3 mesi o un mmend d 258, ,00 con procedure snziontorie riferite l D. Lgs.758/94. Non è comunque escluso, nel cso in cui le violzioni sino ccertte d UG, che in tle sede vengno riscontrte ltre violzioni, in prticolre quell riferit ll'rt.32 del D.Lgs. 626/94 reltiv ll mnutenzione degli stessi impinti che prevede l'rresto d 3 6 mesi o l'mmend d 1549, ,66. A rgnismo di Certificzione s.r.l. rgnismo Notificto per l Direttiv 95/16/CE Allegti V, V, X rgnismo bilitto di tipo A i sensi del D... 22/10/2001 n VA: Vico lbo, Corto (A) el. 1: el. 2/Fx:

5 A rg rgnismo di Certificzione S.r.l. A E LE VEFCHE SU MAN A SENS DEL D /01 utte le operzioni di verific eseguite di tecnici di A rgnismo di Certificzione S.r.l. seguono l procedur stndrd di verific indict di seguito: ichiest servizi d prte del cliente Conferm richiest medinte ccettzione servizi d prte di robtio S.r.l. Verific documentle Verific impinto S mpinto conforme? N Emissione verble positivo Emissione verble negtivo Chiusur commess Comuniczione ll rgno di Vigilnz competente per territorio n prticolre, l verific si svilupp nelle seguenti fsi: esme dell documentzione tecnic, reltiv ll'impinto d verificre, che deve essere res disponibile l verifictore, nche llo scopo di orgnizzre le fsi successive dell'intervento. L documentzione tecnic che l'ziend deve rendere disponibile è differente second del tipo di impinto e dell tipologi di verific richiest; esme vist del luogo e dell'impinto l fine di controllre che questo si stto relizzto secondo le indiczioni di progetto e mntenuto secondo le Norme di Legge e tecniche; A rgnismo di Certificzione s.r.l. rgnismo Notificto per l Direttiv 95/16/CE Allegti V, V, X rgnismo bilitto di tipo A i sensi del D... 22/10/2001 n VA: Vico lbo, Corto (A) el. 1: el. 2/Fx:

6 A rg rgnismo di Certificzione S.r.l. effettuzione di prove sull'impinto d eseguire secondo le modlità indicte nelle reltive Norme e Guide CE. Le prove e le misure possono essere eseguite su un cmpione rppresenttivo di punti, scelti discrezione del verifictore, qundo gli impinti sono instllti in mbienti simili o con tipologi ripetitiv e/o qundo i componenti utilizzti sino uguli; L'esme vist e le prove devono essere condotti, qulor fosse ritenuto necessrio dl verifictore, con il supporto dell'ssistenz tecnic mess disposizione del committente. A conclusione delle ttività di verific viene redtto cur del verifictore il verble di verific contenente le seguenti indiczioni: identificzione del committente e dell'impinto oggetto dell verific; indiczione dell tipologi di verific; dt/e di effettuzione dell verific; nome del verifictore che h effettuto l verific per conto di A rgnismo di Certificzione S.r.l.; presenz o meno dell documentzione necessri reltiv ll'impinto; indiczione circ le prove e misure eseguite con i risultti ottenuti; durt dell verific espress in ore/uomo; esito dell verific ed elenco delle eventuli Non Conformità riscontrte e reltive osservzioni e/o prescrizioni; dt dell successiv verific periodic. A rgnismo di Certificzione s.r.l. rgnismo Notificto per l Direttiv 95/16/CE Allegti V, V, X rgnismo bilitto di tipo A i sensi del D... 22/10/2001 n VA: Vico lbo, Corto (A) el. 1: el. 2/Fx:

7 A rg rgnismo di Certificzione S.r.l. FAQ 1) Quli sono le differenze tr gli rgnismi di spezione privti e quelli clssici (ASL/AA/SESL)? Un rgnismo privto bilitto dl Ministero delle Attività roduttive i sensi del D /01 h un veste di pubblico ufficile, m nsce d un società privt. n cso di esito positivo dell verific, l rgnismo di spezione procede unicmente l rilscio del verble di ispezione; in cso di esito negtivo è tenuto denuncire le violzioni direttmente l.m. competente o l personle ispettivo delle ASL con qulific di UG. A rgnismo di Certificzione s.r.l. in ogni cso si occup esclusivmente di qunto previsto dl D /01 e non h ltri compiti ispettivi. 2) D chi viene richiest l verific e con quli frequenze? L verific viene richiest dl dtore di lvoro delle ziende con lmeno un lvortore subordinto, che deve provvedere contttre rgnismi di spezione privti o pubblici (ASL/AA). Le verifiche periodiche devono vere l seguente frequenz: ogni due nni per gli impinti di mess terr e di protezione contro le scriche tmosferiche instllti in cntieri, in locli dibiti d uso medico e negli mbienti mggior rischio in cso di incendio, nonché per gli impinti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione; ogni cinque nni per tutti gli ltri csi. L norm stbilisce inoltre entro quli tempi richiedere l prim verific, ovvero entro i primi due o cinque nni dll mess in esercizio dell impinto in esme (indipendentemente dl ftto che l ssunzione del lvortore subordinto cessi negli nni seguire o si crei dopo l mess in esercizio). 3) Se un ziend h solo degli stgisti è soggett gli obblighi del D /01? Secondo l legislzione vigente, i fini dell sicurezz dei lvortori, sono ssimilti dipendenti nche i soci lvortori delle società di persone o coopertive, gli stgisti, gli pprendisti e persino gli llievi di scuole che utilizzno mcchine utensili ed ttrezzture in genere. 4) n che modo il Dtore di Lvoro (D.L.) richiede l ispezione di verific ll rgnismo? Medinte un propost contrttule, d lui sottoscritt, su pposit modulistic predispost d A rgnismo di Certificzione S.r.l. n tle propost contrttule il D.L. specific un serie di dti necessri determinre l triff. L rgnismo, entro 15 giorni dl ricevimento dell propost contrttule, invi pposit comuniczione di ccettzione l D.L. mezzo rccomndt A.., mezzo fx o mezzo e-mil. Negli ultimi due csi, però, il roponente dovrà confermre l ricezione stesso mezzo. 5) Come si possono determinre le triffe delle verifiche? A rgnismo di Certificzione S.r.l. h predisposto un triffrio, costruito in bse l tipo di verific, ll potenz contrttule dell impinto ed ll su superficie di estensione, che permette di determinre bbstnz precismente i tempi di durt delle ispezioni e, conseguentemente, le triffe. A rgnismo di Certificzione S.r.l. si sforz di determinre con precisione e trsprenz si l triff che l durt delle ispezioni, llo scopo di orientre i propri sforzi d un pien e continu soddisfzione del cliente. 6) C è comptibilità tr il lvoro di verifictore di rgnismo di spezione e di progettist libero professionist? A rgnismo di Certificzione s.r.l. rgnismo Notificto per l Direttiv 95/16/CE Allegti V, V, X rgnismo bilitto di tipo A i sensi del D... 22/10/2001 n VA: Vico lbo, Corto (A) el. 1: el. 2/Fx:

8 A rg rgnismo di Certificzione S.r.l. L Appendice A dell norm UN CE EN S/EC 17020:2005 stbilisce che il personle responsbile dell effettuzione dell ispezione non deve essere il progettist, il costruttore, il fornitore, l instlltore, l cquirente, il proprietrio, l utilizztore o il mnutentore degli oggetti sottoposti d ispezione. Un chirimento del Ministero h specificto che l ispettore di tli impinti non solo non può essere un delle figure precedentemente elencte per l impinto oggetto di verific m nenche concorrente di essi. n prtic h specificto che l ispettore non può essere né progettist di impinti elettrici, né instlltore, né consulente in mteri di impinti elettrici né rivenditore o produttore di mterili elettrici. 7) Qul è il profilo richiesto per poter diventre ispettore di A rgnismo di Certificzione S.r.l.? profili professionli mggiormente interessnti per questo ruolo sono: ngegneri o periti industrili con esperienz significtiv nell progettzione e/o verific di impinti elettrici; ngegneri o periti industrili con specilizzzione in impinti elettrici. 8) n quli csi si deve richiedere l verific periodic degli impinti di protezione dlle scriche tmosferiche e quli sono tli impinti? Nel D /01 si f riferimento d ulteriori decreti che vrebbero dovuto spiegre meglio il cmpo di ppliczione del D... medesimo. n ssenz di tli decreti esplictivi occorre usre il buon senso. re quindi plusibile fre riferimento l cmpo di ppliczione del D /55. Secondo i decreti ttutivi del D /55, ndvno denunciti (e quindi verificti periodicmente) gli impinti di protezione contro le scriche tmosferiche dirette (escluso quindi gli SD), unicmente per le ttività soggette l controllo dei VV.FF. (cioè quelle llor inserite nel D /59 tb. A e ). n prtic: qulor nell ziend soggett l controllo dei VV.FF. risulti instllto un prfulmine, il DL è (qusi) certmente tenuto denuncirlo, invindo dichirzione di conformità (o documento equivlente, cioè dichirzione firm dell instlltore, di ver rispettto l regol dell rte), come indicto dl D /01, ed fr eseguire verifiche periodiche con l periodicità previst. Qulor invece l ziend non preved ttività soggette, prrebbero non necessrie si l denunci si l verific periodic. n ogni cso non è vietto fr eseguire le verifiche periodiche (es. strordinrie) e quindi, per mggior trnquillità, il DL l può richiedere comunque. 9) Cos si intende per "impinti con pericolo di esplosione"? l recente D /03 brog le tbelle A e del DM 22/12/58 e stbilisce che tutti i dtori di lvoro devono fr eseguire un vlutzione del rischio mirt ll individuzione di eventuli zone con pericolo di esplosione. L vlutzione srà effettut medinte le procedure di cui lle norme CE e A seguito di tle individuzione di zone pericolose, secondo lo stesso decreto, le verifiche di cui l D /01 srnno eseguite SL ove vi sino zone 0 (o 20) e 1 o (21). 10) Le centrli termiche e le cucine, sono luoghi con pericolo di esplosione o luoghi mrci? Se non si possono considerre luoghi con pericolo di esplosione (v. fq precedente), le centrli termiche o cucine, con potenz instllt superiore kcl/h (35 kw), sono soggette normtive specifiche di prevenzione incendi (DM 12/04/96), pertnto si può ritenere che l combinzione dei fttori di rischio incendio non si trscurbile m determini un luogo mggior rischio in cso di incendio (fermo restndo che tle clssificzione dovrebbe essere evidente nel progetto degli impinti). 11) condomini sono ssimilbili luoghi di lvoro? A seguito di espresso prere del Ministero il D /01 si pplic nche i Condomini non venti lvortori subordinti, diventndo essi, nel momento in cui ffidno terze imprese o lvortori utonomi i servizi o lvori necessri per il soddisfcimento dell gestione, luogo di lvoro. L Amministrtore ssume llor l figur giuridic di Committente (Dtore di Lvoro Committente) e deve provvedere ffinché il Luogo di Lvoro (il condomino) rispond lle Norme di tutel. A rgnismo di Certificzione s.r.l. rgnismo Notificto per l Direttiv 95/16/CE Allegti V, V, X rgnismo bilitto di tipo A i sensi del D... 22/10/2001 n VA: Vico lbo, Corto (A) el. 1: el. 2/Fx:

9 A rg rgnismo di Certificzione S.r.l. 12) Cos si intende per "pprecchio elettromedicle"? er pprecchio elettromedicle si intende un pprecchitur, limentt elettricmente, destint ll dignosi, l trttmento o ll sorveglinz del pziente, sotto l supervisione di un medico, che entr in conttto fisico o elettrico con il pziente e/o trsferisce energi verso o dl pziente e/o rivel un determinto trsferimento di energi verso il pziente. n prtic, sono pprecchi elettromedicli tutti gli pprecchi destinti ll dignosi e ll terpi che vengono in conttto con un prte del corpo del pziente (come d es. strumenti per l misur dell pressione, l ECG, l misurzione dibete ecc., o eventuli terpie come mssggi, trttmenti vri, ribilitzioni, ecc.). 13) L Frmci: Locle d uso medico? l D /01 indic differenti periodicità di verific second dell tipologi d impinto (ogni due o cinque nni). n prticolr modo per i locli d uso medico è stbilit un periodicità di due nni. M cos si intende per locle d uso medico? L ultim edizione dell norm tecnic CE 64-8 ed. 2003, sez. 710 definisce "locli d uso medico tutti quei luoghi destinti scopi dignostici, terpeutici, chirurgici, di sorveglinz o ribilitzione dei pzienti (inclusi i trttmenti estetici), compresi gli mbultori veterinri. n tl cso un frmci è definit come locle d uso medico (in tl cso l periodicità è biennle), se l suo interno si effettuno dignosi come l misur dell pressione, l ECG, l misurzione dibete ecc., o eventuli terpie come mssggi, trttmenti vri, ribilitzioni, ecc. est crico del dtore di lvoro l responsbilità dell individuzione dei locli d uso medico e dell scelt sull periodicità dell verific. Se un centro estetico esercit un ttività con mcchine venti prti pplicte l corpo umno, come per i locli medici di gruppo 1, l periodicità delle verifiche è di due nni. 14) Qul è l periodicità delle verifiche per un locle dove è svolt l ttività di centro estetico? Secondo l norm CE 64-8/7V2 rt un locle per trttmenti estetici in cui si utilizzno pprecchiture elettriche per uso estetico (guid CE 6239), è ssimilbile d un locle d uso medico. 15) Qul è l periodicità delle verifiche per un locle dove è svolt l ttività di prrucchiere? Nell ttività di prrucchiere non ci dovrebbero essere mcchine con prti pplicte l pziente, in qunto si dovrebbe esercitre l ttività con pprecchi quli phon, cschi per signor o simili; di conseguenz l periodicità srebbe di cinque nni. Nel cso in cui ci sino lmpde per bbronztur o ltri pprecchi elettrici per trttmenti estetici, con prti conttto, l periodicità divent biennle come l punto precedente. 16) Qul è l periodicità delle verifiche per un locle dove c è l ttività di mbultorio veterinrio? L norm CE e oltre definire il locle medico destinto scopi dignostici, terpeutici, chirurgici, di sorveglinz o di ribilitzione dei pzienti ggiunge che per pziente si intende person o nimle. Queste definizioni implicno che l mbultorio veterinrio è un locle d uso medico. Dunque, in cso si presente lmeno un dipendente, esso è soggetto D /01 con un periodicità delle verifiche biennle. 17) Un plestr con pprecchi d uso ginnico è clssificbile come locle d uso medico? L plestr non h, in genere, pprecchi elettromedicli e quindi non rientr tr i locli d uso medico; in generle l periodicità delle verifiche srà quindi quinquennle come per tutti i locli ordinri. Nel cso in cui nell plestr sino ubicti lettini di bbronztur o ltre pprecchiture elettromedicli per trttmenti estetici (es. elettrostimoltori con limentzione d rete), si devono dottre misure di protezione nloghe i locli medici di gruppo 1 e quindi le verifiche ssumono, in questo cso, un periodicità biennle. A rgnismo di Certificzione s.r.l. rgnismo Notificto per l Direttiv 95/16/CE Allegti V, V, X rgnismo bilitto di tipo A i sensi del D... 22/10/2001 n VA: Vico lbo, Corto (A) el. 1: el. 2/Fx:

10 A rg rgnismo di Certificzione S.r.l. 18) Qul è l periodicità delle verifiche per un struttur mist, cioè con locli mggior rischio in cso di incendio e locli di tipo ordinrio? er luoghi di lvoro ove l ttività prevlente impone periodicità biennle, è opportuno estendere tle periodicità ll intero impinto. Nei csi in cui l periodicità biennle fosse necessri per piccoli mbienti (es. locle centrle termic, o locle gruppo elettrogeno di pot. > 25 kw) si può procedere con periodicità differenti. 19) n cso di ttività con l sol centrle termic periodicità biennle è proprio necessrio fr eseguire l verific biennle ll stess dto che ess non è proprio un luogo di lvoro? E vero che in genere nell centrle termic non stzionno i dipendenti di un ziend per lvorre. Non essendo espressmente dichirto d lcun riferimento legisltivo che si possono escludere i locli termici dlle verifiche periodiche degli impinti, è consiglibile, per i dtori di lvoro, fr eseguire verifiche rigurdnti nche tli locli, per non rischire di incorrere in eventuli snzioni. 20) Qul è l periodicità delle verifiche per un cntiere e cos si intende esttmente con quest prol? Le verifiche periodiche per i cntieri si effettuno ogni due nni. er l definizione di cntiere si f riferimento l Dlgs 494/96: qulunque luogo in cui si effettuno lvori edili o di ingegneri civile il cui elenco è riportto ll'llegto, ovvero: 1. lvori di costruzione, mnutenzione, riprzione, demolizione, conservzione, risnmento, ristrutturzione o equipggimento, l trsformzione, il rinnovmento o lo smntellmento di opere fisse, permnenti o tempornee, in murtur, in cemento rmto, in metllo, in legno o in ltri mterili, comprese le linee elettriche, le prti strutturli degli impinti elettrici, le opere strdli, ferrovirie, idruliche, mrittime, idroelettriche e, solo per l prte che comport lvori edili o di ingegneri civile, per le opere di bonific, di sistemzione forestle e di sterro. 2. Sono, inoltre, lvori di costruzione edile o di ingegneri civile gli scvi, ed il montggio o lo smontggio di elementi prefbbricti utilizzti per l relizzzione di lvori edili o di ingegneri civile. Dll circolre del Ministero dell nterno n 36 del 11/12/1985 si evince che i ristornti non sono soggetti i controlli dell prevenzione incendi, indipendentemente dl numero di persone. 21) Un ristornte con cucin elettric e 120 posti sedere è soggetto verific biennle o quinquennle? Se invece l sl è destint nche bnchetti con dnze, è luogo di pubblico spettcolo e quindi soggett prevenzione incendi. n tl cso è inqudrbile come luogo mggior rischio in cso di incendio. est comunque compito del il progettist degli impinti elettrici stbilire se è un luogo mggior rischio in cso di incendio o meno. n tl cso l periodicità è biennle, ltrimenti quinquennle. 22) Cos si intende per modific sostnzile dell impinto (in seguito ll qule il D.L. deve richiedere l verific strordinri)? Secondo un circolre SESL n del 24 ottobre 1994 indirizzt i diprtimenti, sono soggetti d un nuov denunci e quindi d un verific strordinri, gli impinti che sono stti oggetto di trsformzioni sostnzili, intendendo per esse quelle modifiche che in qulche modo coinvolgono l impinto totlmente o nel punto di consegn. Qulche esempio di trsformzione sostnzile: Le vrizioni dell ctegori dell impinto o dell tensione di limentzione; Aumento di potenz che implic modific del qudro generle o dell cbin di trsformzione; Un modific del sistem elettrico o del sistem di protezione di conttti indiretti, se può interessre tutto l impinto; L umento delle cbine di trsformzione nei sistemi di ctegori ; Cmbio di destinzione d uso del locle, in cso comporti vrizioni significtive ll vlutzione del rischio elettrico (es. trsformzione d ufficio studio medico). Non sono, perciò, d considerre trsformzioni sostnzili: A rgnismo di Certificzione s.r.l. rgnismo Notificto per l Direttiv 95/16/CE Allegti V, V, X rgnismo bilitto di tipo A i sensi del D... 22/10/2001 n VA: Vico lbo, Corto (A) el. 1: el. 2/Fx:

11 A rg rgnismo di Certificzione S.r.l. le modifiche nei qudri secondri o circuiti terminli; il cmbio dell rgione socile. 23) Cos succede se il D.L. prim dell scdenz dei due/cinque nni dll ultim verific periodic si f rilscire un nuov dichirzione di conformità dell impinto elettrico? Nel cso di rilscio di dichirzione di conformità seguito di mnutenzione ordinri/strordinri dell impinto rimne l obbligo di fr effetture l verific periodic prim dell scdenz dei due/cinque nni dll ultim effettut. Nel cso di rilscio di dichirzione di conformità seguito di modific sostnzile dell impinto, il D.L. deve invire l nuov dichirzione di conformità ll ASL/AA e fr effetture l verific strordinri d un rgnismo Abilitto o d ASL/AA. Nel cso di rilscio di dichirzione di conformità seguito di rifcimento totle dell impinto, si deve seguire l procedur reltiv i nuovi impinti. A rgnismo di Certificzione s.r.l. rgnismo Notificto per l Direttiv 95/16/CE Allegti V, V, X rgnismo bilitto di tipo A i sensi del D... 22/10/2001 n VA: Vico lbo, Corto (A) el. 1: el. 2/Fx:

SICU FORMULARIO PREVENZIONE INCENDI SICUREZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI PROSPETTO RIEPILOGATIVO

SICU FORMULARIO PREVENZIONE INCENDI SICUREZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI PROSPETTO RIEPILOGATIVO D restituire 60 giorni prim dell inizio dell evento PREVENZIONE INCENDI REZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI DATI DA COMPILARE OBBLIGATORIAMENTE A CURA DEL PARTECIPANTE:

Dettagli

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8)

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8) COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionle 18 febbrio 2010, n. 8) N Prot. VARIAZIONE...del (d compilrsi cur dell ufficio competente) Al Comune di.. Il/L sottoscritto/: Cognome Nome Dt

Dettagli

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2014

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2014 TABELLA DEGLI ANNO 04 criteri di ppliczione (estrtto rt. 5ter, lett. "" del Regolmento Edilizio vigente) Ai fini del clcolo degli oneri di urbnizzzione primri e secondri, i volumi sono clcolti secondo

Dettagli

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2012

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2012 TABELLA DEGLI ANNO 0 criteri di ppliczione. Ai fini del clcolo degli oneri di urbnizzzione primri e secondri, i volumi sono clcolti secondo le norme degli strumenti urbnistici vigenti (rt. 7 c. 0 L.R./05).

Dettagli

PROBLEMATICHE LEGATE ALL ENERGIA

PROBLEMATICHE LEGATE ALL ENERGIA Fcoltà di Architettur Ing. Luc Srto Le regole per l efficienz l energetic livello nzionle e l più recente disciplin dell Regione Lombrdi. L certificzione energetic degli edifici: stto dell rte e prospettive

Dettagli

ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA D'APPALTO PER SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELL' ANNO SCOLASTICO 2015-2016. Il sottoscritto/a.

ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA D'APPALTO PER SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELL' ANNO SCOLASTICO 2015-2016. Il sottoscritto/a. Al Comune di Cursi Pizz Pio XII, snc 73020 CURSI (LE) ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA D'APPALTO PER SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELL' ANNO SCOLASTICO 2015-2016. Il sottoscritto/ nto/ il residente

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo 2_27/06/2013 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners.

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners. CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 14 del 30/11/2012 ARGOMENTO: IMPOSTA SOSTITUIVA TFR 2013 Scde il prossimo 16 dicembre il termine per pgre l impost sostitutiv sul TFR. Tle impost rppresent l nticipo di tsse dovute

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 Art. 1 - FINALITA E OGGETTO Il presente ndo disciplin le modlità per l'ssegnzione

Dettagli

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60 Per l Anno Scolstico 2015/2016 l Deliber di Giunt Comunle n.25 del 16.04.2015 d oggetto: Determinzione dei criteri e ppliczione delle triffe dei servizi comunli introitti dl Comune nno 2015. Ricognizione

Dettagli

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo Ordinnz concernente l legge sul credito l consumo (OLCC) 221.214.11 del 6 novemre 2002 (Stto 1 mrzo 2006) Il Consiglio federle svizzero, visti gli rticoli 14, 23 cpoverso 3 e 40 cpoverso 3 dell legge federle

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo n. 4_01/08/2014 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo n. 3_18/12/2013 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

DUOSTEEL GD. Canne Fumarie Doppia Parete Grandi Diametri Coibentazione 50 mm. Canne fumarie in acciaio Inox

DUOSTEEL GD. Canne Fumarie Doppia Parete Grandi Diametri Coibentazione 50 mm. Canne fumarie in acciaio Inox Cnne Fumrie Doppi Prete Grndi Dimetri Coientzione 50 mm Cnne fumrie in cciio Inox Cnne fumrie Doppi Prete Grndi Dimetri INDICE 1 Elemento diritto mm 500... pg. 3 2 Elemento diritto mm 1000... pg. 3 3 Elemento

Dettagli

Automobile Club d'italia

Automobile Club d'italia Automobile Club d'itli SCHDA DI SINTSI MODALITA' DI AUTNTICA PRMSSA L'rt. 7 L. 24812006 non specific le modlit8 d seguire per I'utentic delle sottoscrizioni, né richim lcun disciplin già esistente, qule

Dettagli

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2.

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2. Cp. 49 - Debiti verso bnche 49 DEBITI VERSO BANCHE Pssivo SP D.4 Prssi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 1 PREMESSA I debiti verso bnche ricomprendono tutti quei debiti in cui l controprte è un

Dettagli

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP NORMATIVA ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP A cur di Libero Tssell d Scuol&Scuol del 21/10/2003 Riferimenti normtivi: rt. 21 e 33 5.2.1992 n. 104 e successive modifiche ed integrzioni, Dlgs.

Dettagli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli Università degli studi di Pvi Fcoltà di Economi.. 2010-20112011 Sezione 26 Anlisi dell trsprenz Giovnni Andre Toselli 1 Sezione 26 Trnszioni l di fuori dell normle gestione Operzioni sull struttur finnziri

Dettagli

Copyright by Allestimenti Palladio snc

Copyright by Allestimenti Palladio snc I principli tipi d interventi mmessi ll detrzione Irpef del 36% Ecco un elenco esemplifictivo d interventi mmissibili fruire dell detrzione Irpef. In ogni cso, deve essere verifict l conformità lle normtive

Dettagli

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni:

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni: Mod. RED Sede di Domnd n. del Pensione n. ct. nto il stto civile bitnte Prov. CAP vi n. DICHIARA, sotto l propri responsbilità, che per gli nni: A B (brrre l csell reltiv ll propri situzione) NON POSSIEDE

Dettagli

DUOSTEEL 25. Canne Fumarie Doppia Parete Coibentazione 25 mm. Canne fumarie in acciaio Inox

DUOSTEEL 25. Canne Fumarie Doppia Parete Coibentazione 25 mm. Canne fumarie in acciaio Inox Cnne Fumrie Doppi Prete Coibentzione 25 mm Cnne fumrie in cciio Inox CERTIFICAZIONI Cnne fumrie Doppi Prete INDICE 1 Elemento diritto mm 250... pg. 4 2 Elemento diritto mm 500... pg. 4 3 Elemento dritto

Dettagli

Convenzione sull'unificazione di taluni elementi del diritto dei brevetti d'invenzione

Convenzione sull'unificazione di taluni elementi del diritto dei brevetti d'invenzione Serie dei Trttti Europei - n 47 Convenzione sull'unificzione di tluni elementi del diritto dei revetti d'invenzione Strsurgo, 27 novemre 1963 Trduzione ufficile dell Cncelleri federle dell Svizzer Gli

Dettagli

PROVVEDIMENTO del Funzionario delegato DAL DIRETTORE

PROVVEDIMENTO del Funzionario delegato DAL DIRETTORE ISTITUZIONE SERVIZI EDUCATIVI SCOLASTICI CULTURALI E SPORTIVI DEL COMUNE DI CORREGGIO Vile dell Repubblic, 8 - Correggio (RE) 42015 tel. 0522/73.20.64-fx 0522/63.14.06 P.I. / C.F. n. 00341180354 PROVVEDIMENTO

Dettagli

Borse di studio per i figli studenti e provvidenze a favore dei Dipendenti studenti. Ambito: Tutti

Borse di studio per i figli studenti e provvidenze a favore dei Dipendenti studenti. Ambito: Tutti Circolre n. 36 del 16 settembre 2014 Oggetto: Borse di studio per i figli studenti e provvidenze fvore dei Dipendenti studenti Serie: PERSONALE Argomento: Società interesste: Ambito: CONDIZIONI CONTRATTUALI

Dettagli

ALLEGATO A) Disciplinare del Fondo per la Progettazione degli Interventi Strategici

ALLEGATO A) Disciplinare del Fondo per la Progettazione degli Interventi Strategici ALLEGATO A) Disciplinre del Fondo per l Progettzione degli Interventi Strtegici 1. Finlità del fondo Al fine di rzionlizzre e ccelerre l spes per investimenti pubblici, con prticolre rigurdo ll relizzzione

Dettagli

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Al termine di ciscun periodo d impost, dopo ver effettuto le scritture di ssestmento e rettific,

Dettagli

tt,rs H# H,È+a see in#ffilp'.r pffiàin,mmr.ofèiitl*nà"#g $$=.rts

tt,rs H# H,È+a see in#ffilp'.r pffiàin,mmr.ofèiitl*nà#g $$=.rts uceù scr {înco 9tr4LÉ tt,rs H# H,È+ see in#ffilp'.r pffiàin,mmr.ofèiitl*nà"#g $$=.rts R-fidfihàni D i stretto S co I sti co n" 43 LICEO SCIENTIFICO STATALE..ELIO VITTORINI'' www.el iovittori n i n pol

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO EDIFICI

RISPARMIO ENERGETICO EDIFICI RISPARMIO ENERGETICO EDIFICI COME FACCIO A RISPARMIARE ENERGIA? COME FACCIO AD AVERE AGEVOLAZIONI? COME UTILIZZARE LE ENERGIE ALTERNATIVE? INSERTO A CURA DI CONFCONSUMATORI DELL EMILIA ROMAGNA Decreto

Dettagli

http://www.regione.umbria.it/tributi-tasse/in-evidenza

http://www.regione.umbria.it/tributi-tasse/in-evidenza AUTO E MOTO STORICHE Sono esenti dll tss utomobilistic i veicoli (utovetture, motoveicoli, ecceter) costruiti d lmeno trent'nni, senz che si necessrio il possesso di prticolri requisiti (per l Lombrdi

Dettagli

Il TFR nel Bilancio 2007 * Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle **

Il TFR nel Bilancio 2007 * Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle ** I temi MAP (Liber consultzione) Il TFR nel Bilncio 2007 * Piero Pisoni, Fbrizio Bv, Dontell Busso e Alin Devlle ** 1. Premess Il TFR è stto riformto con il D.Lgs. 05/12/2005, n. 252, concernente l disciplin

Dettagli

( P r o v i n c i a d i F i r e n z e )

( P r o v i n c i a d i F i r e n z e ) C O M U N E D I F U C E C C H I O ( P r o v i n c i d i F i r e n z e ) SETTORE ASSETTO DEL TERRITORIO E AMBIENTE ALLEGATO A VERBALE DI ASSEGNAZIONE AUTORIZZAZIONI RELATIVE AL PER IL RILASCIO DI N. 4 AUTORIZZAZIONI

Dettagli

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale ........ Rilevzioni contbili: vecchi e nuov contbilità confronto. L ccertmento di un entrt corrente di ntur ptrimonile curdimurobellesi Dirigente Comune di Vicenz - Publicist... Premess Il cso L rubric

Dettagli

Allegato A (Articolo 2) (1)

Allegato A (Articolo 2) (1) Allegto A (Articolo 2) (1) (1) Allegto sostituito dll'rt. 8, comm 1, D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311, decorrere dl 2 febbrio 2007, modificto dll'rt. 7, comm 1, lett. ) e b), D.M. 26 giugno 2009 e dll'rt.

Dettagli

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (disposizioni di trsprenz i sensi dell rt. 2 comm 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Per tutte le condizioni

Dettagli

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 514 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 268 NUMERAZIONE GENERALE N. 10/07/2015.

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 514 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 268 NUMERAZIONE GENERALE N. 10/07/2015. COMUNE DI SUELLI SETTORE : Responsbile: Settore Tecnico NUMERAZIONE GENERALE N. 514 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 68 in dt 10/07/015 OGGETTO: CIG: ZD514AB0B - AFFIDAMENTO SERVIZIO DI RIPARAZIONE AUTOVETTURA

Dettagli

Febbraio 2014. PROGETTO: Studio di Architettura e Urbanistica Dott. Arch. Guido Leoni Via Affò, 4 - Parma - tel. 0521.233423

Febbraio 2014. PROGETTO: Studio di Architettura e Urbanistica Dott. Arch. Guido Leoni Via Affò, 4 - Parma - tel. 0521.233423 Comune di Poviglio Provinci di Reggio Emili Relzione illustrtiv dell Delierzione Consilire di pprovzione, dei coefficienti e prmetri di conversione che ssicurno l equivlenz tr le definizioni e le modlità

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO settembre 2010 aggiornamento

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO settembre 2010 aggiornamento l genzi in f orm ggiornmento settembre 2010 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi in f orm INDICE INTRODUZIONE 5 1. L AGEVOLAZIONE PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA 6 In cos consiste

Dettagli

Prot. n. 7993/PON Francavilla Fontana, lì, 30 novembre 2013

Prot. n. 7993/PON Francavilla Fontana, lì, 30 novembre 2013 1 Istituto Comprensivo A. MORO P. VIRGILIO MARONE Frncvill Fontn (BR) Vi Ortorio dell Morte, -4 C.M. BRIC83100D C.F. 9107130074 tel. 0831/84187 fx 0831/09901 Scuol Secondri di 1 grdo d INDIRIZZO MUSICALE

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO aggiornamento

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO aggiornamento l genzi ggiornmento 2009 in f orm LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi in f orm ggiornmento 2009 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO INDICE INTRODUZIONE 5 1. L AGEVOLAZIONE

Dettagli

TITOLO I Principi generali. Art. 1 (Finalità)

TITOLO I Principi generali. Art. 1 (Finalità) Decreto legisltivo 19 gosto 2005, n. 192, Attuzione dell direttiv 2002/91/CE sul rendimento energetico in edilizi integrto con il Decreto legisltivo 29 dicembre 2006, n. 311, Disposizioni correttive ed

Dettagli

SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO PREZZARIO DELLE ATTIVITA' ACCESSORIE

SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO PREZZARIO DELLE ATTIVITA' ACCESSORIE SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO PREZZARIO DELLE ATTIVITA' ACCESSORIE PERIODO DI VALIDITA' I corrispettivi indicti nel presente prezzrio si intendono vlidi nel periodo dl 1 Gennio 2009 l 31 Dicemre 2009

Dettagli

COMUNE DI NUVOLENTO. Provincia di Brescia

COMUNE DI NUVOLENTO. Provincia di Brescia COMUNE DI NUVOLENTO Provinci di Bresci DOMANDA PER LA PARTECIPAZIONE AL BANDO PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSEGNAZIONE DI MINI ALLOGGI PROTETTI PRESSO IL CENTRO DIURNO IN VIA VITTORIO EMANUALE

Dettagli

Nuovi criteri di deducibilità per le auto aziendali e professionali

Nuovi criteri di deducibilità per le auto aziendali e professionali ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 21 13 NOVEMBRE 2007 Nuovi criteri di deducibilità per le uto ziendli e professionli Copyright

Dettagli

VERBALE DI VERIFICA N IMPIANTO DI MESSA A TERRA

VERBALE DI VERIFICA N IMPIANTO DI MESSA A TERRA IMQ è bilitto dl Ministero delle Sviluppo Economico come Orgnismo di Ispezione di tipo A per le verifiche periodiche e strordinrie sugli impinti elettrici secondo unto previsto dl D.P.R. 462/01 - Decreti

Dettagli

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti prot. Istituto di Previdenz e Assistenz RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti SpzIo RISeRVTo ll Ip Cndidto punteggio esito Il sottoscritto (iscritto ll Ip) residente in vi /pizz

Dettagli

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 MODULO A LEZIONE N. 10 LE SCRITTURE CONTABILI Il lesing IL CONTRATTO DI LEASING Il lesing è un contrtto tipico (non previsto dl Codice Civile) per mezzo del qule l ziend

Dettagli

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti prot. Istituto di Previdenz e Assistenz RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti SpzIo RISeRVTo ll Ip Cndidto punteggio esito Il sottoscritto (iscritto ll Ip) nto/ il residente in

Dettagli

DICHIARO: Di voler riscuotere il prestito: in contanti presso l Istituto di Credito che effettua il servizio di Cassa per conto dell INPDAP

DICHIARO: Di voler riscuotere il prestito: in contanti presso l Istituto di Credito che effettua il servizio di Cassa per conto dell INPDAP io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

Data. Da inviare tramite raccomandata a/r o via pec a: Io sottoscritto / a

Data. Da inviare tramite raccomandata a/r o via  pec a: Io sottoscritto / a D invire trmite rccomndt /r o vi e-mil pec : prestzioni@pec.cssrgionieri.it Io sottoscritto / All Associzione Css Nzionle di Previdenz ed Assistenz fvore dei Rgionieri e Periti commercili Vi Pincin, 35-00198

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO II QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI SECONDE

UNITÀ DI APPRENDIMENTO II QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI SECONDE UNITÀ DI APPRENDIMENTO II QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI SECONDE UNITA DI APPRENDIMENTO Denominzione Compito-prodotto Competenze mirte Comuni/cittdinnz IL TEMPO PASSA IL MONDO GIRA REALIZZAZIONE DI

Dettagli

Anticipata via fax il Settimo Torinese, 21/01/2009

Anticipata via fax il Settimo Torinese, 21/01/2009 VI RESCI - SETTIMO TORINESE VERLI E RPPORTI DI VISITE SUI CNTIERI DEL COORDINTORE PER L'ESECUZIONE nticipt vi fx il Settimo Torinese, 1/2009 Spett.le Impres RDE COSTRUZIONI S.r.l. Vi Pive 108 10014 Cluso

Dettagli

Allegato 1 RELAZIONE TECNICA RELATIVA ALLE FASI DI CANTIERIZZAZIONE

Allegato 1 RELAZIONE TECNICA RELATIVA ALLE FASI DI CANTIERIZZAZIONE - Progettzione impinti recupero e smltimento rifiuti - Consulenz mbientle - Sviluppo prtiche utorizztive - Prtiche Albo Gestori Rifiuti - Perizie Tecniche utomezzi - Consulenz A.D.R., Sicurezz sul lvoro,

Dettagli

Disposizioni inerenti all efficienza energetica in edilizia Regione Lombardia DGR 8745 del 22 dic 2008

Disposizioni inerenti all efficienza energetica in edilizia Regione Lombardia DGR 8745 del 22 dic 2008 Attività di di FORMAZIONE tecnici comunli Disposizioni inerenti ll efficienz energetic in edilizi Regione Lombrdi DGR 8745 del 22 dic 2008 BANDO CARIPLO Audit Energetico degli edifici comunli AUDIT AUDITEECERTIFICAZIONE

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Testo coordinto D.Lgs. 192/2005 DECRETO LEGISLATIVO 19 gosto 2005, n. 192: "Attuzione dell direttiv 2002/91/CE reltiv l rendimento energetico nell edilizi" Coordinto con il Decreto Legisltivo 29 dicembre

Dettagli

ALLEGATO A CANONI, TARIFFE E PENALITA

ALLEGATO A CANONI, TARIFFE E PENALITA CONCESSIONE DI SERVIZI PER LA GESTIONE INTEGRALE DEL CIMITERO COMUNALE E LAVORI ACCESSORI 2014/2043 ALLEGATO A CANONI, TARIFFE E PENALITA 1. CANONI CONCESSIONE SEPOLTURE... 2 2. TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI...

Dettagli

Guida alle agevolazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica. - Luglio 2009 -

Guida alle agevolazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica. - Luglio 2009 - Guid lle gevolzioni fiscli per gli interventi di riqulificzione energetic - Appendice Guid lle gevolzioni fiscli per gli interventi di riqulificzione energetic - Luglio 2009 - APPENDICE Normtiv di legge,

Dettagli

www.forzearmate.org PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE

www.forzearmate.org PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE www.forzearmte.org SIDEWEB è un società di servizi nt dll entusismo e dll esperienz pluriennle di coloro che hnno operto per nni nelle orgnizzzioni di tutel individule e collettiv, contribuendo con l propri

Dettagli

LE RETTIFICHE DI STORNO

LE RETTIFICHE DI STORNO Cpitolo 11 LE RETTIFICHE DI STORNO cur di Alfredo Vignò Le scritture di rettific di fine esercizio Sono composte l termine del periodo mministrtivo per inserire nel sistem vlori stimti e congetturti di

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi ggiornmento 2009 in f orm LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AIORNATA CON IL D.L. N. 185/2008 E DECRETO DEL MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DEL 6 AGOSTO 2009 l genzi in

Dettagli

io chiedo la pensione di vecchiaia

io chiedo la pensione di vecchiaia io chiedo l pensione di vecchii PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp sede di 01010101 Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

D.A.M.S. Legge sulla privacy D.Lgs 196/2003 e Codice della Privacy in merito alle misure di sicurezza per la protezione dei dati personali

D.A.M.S. Legge sulla privacy D.Lgs 196/2003 e Codice della Privacy in merito alle misure di sicurezza per la protezione dei dati personali D.A.M.S. Legge sull privcy D.Lgs 196/2003 e Codice dell Privcy in merito lle misure di sicurezz per l protezione dei dti personli Il presente documento intende fornire un prim vlutzione sui criteri tecnici

Dettagli

Mancanze disciplinari Sanzioni disciplinari Organi competenti

Mancanze disciplinari Sanzioni disciplinari Organi competenti Allegto 1 - REGOLAMENTO DI DISCIPLINA PER LA SCUOLA PRIMARIA Prte integrnte dello stesso Regolmento Mncnze disciplinri Snzioni disciplinri Orgni competenti Il presente llegto costituisce un elenco esemplifictivo,

Dettagli

Le verifiche finali e le scritture di assestamento

Le verifiche finali e le scritture di assestamento Numero 60/2012 Pgin 1 di 8 Le verifiche finli e le scritture di ssestmento Numero : 60/2012 Gruppo : Oggetto : Norme e prssi : Scric l guid complet sulle scritture di chiusur e il pssggio del bilncio d

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi in f orm ggiornt con l legge finnziri 2008 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AIORNATA CON LA LEE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008 l genzi in f orm

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. CHIEDO UN PRESTITO PER TRASLOCO (restituibile in 5 anni)

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. CHIEDO UN PRESTITO PER TRASLOCO (restituibile in 5 anni) io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02041801 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI prtners rgionieri commercilisti economisti d impres vldgno (vi) vi l. festri,15 tel. 0445/406758/408999 - fx 0445/408485 dueville (vi) - vi g. rossi, 26 tel. 0444/591846

Dettagli

Dati elettrici Tensione nominale AC/DC 24 V Frequenza della tensione nominale 50/60 Hz. Nota riguardante il segnale di comando Y Impedenza 100 kω

Dati elettrici Tensione nominale AC/DC 24 V Frequenza della tensione nominale 50/60 Hz. Nota riguardante il segnale di comando Y Impedenza 100 kω Sched ecnic NV4A-SR-PC Attutore modulnte per vlvole gloo -vie e 3-vie Forz di zionmento 000 N ensione nominle AC/DC 4 V Comndo: modulnte DC (0) V...0 V Cors nominle 0 mm Dti tecnici Note di sicurezz Dti

Dettagli

EDILIZIA ATTESTAZIONE DI ABITABILITA AGIBILITA (ai sensi dell art. 86 Legge regionale Toscana n 1/2005)

EDILIZIA ATTESTAZIONE DI ABITABILITA AGIBILITA (ai sensi dell art. 86 Legge regionale Toscana n 1/2005) EDILIZIA ATTESTAZIONE DI ABITABILITA AGIBILITA (i sensi dell rt. 86 Legge regionle Toscn n 1/2005) comuniczione non soggett d impost di bollo MOD EDUR04 Versione del 21/01/2013 COMUNE DI ROCCALBEGNA UFFICIO

Dettagli

All'Inpdap - sede di. Prov.

All'Inpdap - sede di. Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO luglio aggiornamento

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO luglio aggiornamento l genzi in f orm ggiornmento luglio 2011 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi in f orm ggiornmento luglio 2011 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO INDICE INTRODUZIONE

Dettagli

INCENTIVI FISCALI RISPARMIO ENERGETICO AGEVOLAZIONI FISCALI IN TERMINI DI DETRAZIONI IRPEF / IRES DEL 65%

INCENTIVI FISCALI RISPARMIO ENERGETICO AGEVOLAZIONI FISCALI IN TERMINI DI DETRAZIONI IRPEF / IRES DEL 65% INCENTIVI FISCALI RISPARMIO ENERGETICO AGEVOLAZIONI FISCALI IN TERMINI DI DETRAZIONI IRPEF / IRES DEL 65% IN COSA CONSISTE? L gevolzione consiste nel riconoscimento di detrzioni dll impost IRPEF / IRES,

Dettagli

Stabilità dei sistemi di controllo in retroazione

Stabilità dei sistemi di controllo in retroazione Stbilità dei sistemi di controllo in retrozione Criterio di Nyquist Il criterio di Nyquist Estensione G (s) con gudgno vribile Appliczione sistemi con retrozione positiv 2 Criterio di Nyquist Stbilità

Dettagli

All'Inpdap sede di. Prov. CHIEDO LA PENSIONE DI VECCHIAIA DA COMPILARE SE IL RICHIEDENTE OPTA PER LA LIQUIDAZIONE IN FORMA CONTRIBUTIVA

All'Inpdap sede di. Prov. CHIEDO LA PENSIONE DI VECCHIAIA DA COMPILARE SE IL RICHIEDENTE OPTA PER LA LIQUIDAZIONE IN FORMA CONTRIBUTIVA io chiedo l pensione di vecchii P R O T O C O L L O I N P D A P All'Inpdp sede di 0 1 0 1 0 1 0 1 Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento.

Dettagli

DESCRIZIONE PROGETTO. Free Software e Didattica

DESCRIZIONE PROGETTO. Free Software e Didattica Vi Lmrmor, 35 00010 Villnov di, Rom, 1. Tipologi progetto : Didttic curriculre Didttic extr-curriculre Accoglienz, orientmento, stge Formzione del personle Altro.. 2. Denominzione progetto Indicre Codice

Dettagli

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con Il Ministro dell Economi e delle Finnze di concerto con Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto l rticolo 1 dell legge 27 dicembre 2006, n. 296, recnte legge finnziri per il 2007 (di seguito: legge

Dettagli

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico Corso di Lure in Chimic Regolmento Didttico Art.. Il Corso di Lure in Chimic h come finlità l formzione di lureti con competenze nei diversi settori dell chimic per qunto rigurd si gli spetti teorici che

Dettagli

ACQUISTO DI BENI DA OPERATORE BLACK LIST CON RAPPRESENTANTE FISCALE

ACQUISTO DI BENI DA OPERATORE BLACK LIST CON RAPPRESENTANTE FISCALE SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI ASPETTI OPERATIVI COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIO- NI CON SOGGETTI BLACK LIST ACQUISTO DI BENI DA OPERATORE BLACK LIST CON RAPPRESENTANTE FISCALE D.P.R. 26.10.1972, n. 633 - Art.

Dettagli

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Decreto del Ministero dello sviluppo economico 11 mrzo 2008 Attuzione dell'rt. 1, comm 24, letter ), dell Legge 24/12/2007, n 244, per l definizione dei vlori limite di fbbisogno di energi primri nnuo

Dettagli

All'Inpdap - sede di. Prov. UN PRESTITO PLURIENNALE GARANTITO. Importo richiesto:

All'Inpdap - sede di. Prov. UN PRESTITO PLURIENNALE GARANTITO. Importo richiesto: io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Io sottoscritto/ Cod. 02020101 Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

Università degli Studi di Perugia Piazza dell Università,1 06123 Perugia LOTTO V

Università degli Studi di Perugia Piazza dell Università,1 06123 Perugia LOTTO V Università degli Studi di Perugi Pizz dell Università,1 06123 Perugi LOTTO V Cpitolto di Polizz di Assicurzioni mministrto Libro Mtricol Responsbilità Civile derivnte dll circolzione dei veicoli motore

Dettagli

LEGENDA DEI COLORI CONTENUTI NEL TESTO

LEGENDA DEI COLORI CONTENUTI NEL TESTO LEGENDA DEI COLORI CONTENUTI NEL TESTO NERO : testo del Decreto 19.02.2007 BLU : testo del Decreto 26.10.2007 VERDE : testo del Decreto 11.03.2008 ROSSO : testo del Decreto 07.04.2008 Copyright EDILCLIMA

Dettagli

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario 58 Modulo 6 L rccolt bncri e il rpporto di conto corrente I destintri del Modulo sono gli studenti del quinto nno che, dopo ver nlizzto e ppreso le crtteristiche fondmentli dell ttività delle ziende di

Dettagli

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (sposizioni trsprenz i sensi dell rt. 2 comm 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Per tutte le conzioni

Dettagli

1.134,23 24/03/2016 MERCATO LIBERO

1.134,23 24/03/2016 MERCATO LIBERO in cso di mncto recpito Koinè srl c/o Firenze CMP Accettzione G.C.50019 Sesto F.no Energetic Source Luce & Gs S.p.A. - Società soggett direzione e coordinmento d prte di Energetic Source S.p.A. Sede Legle

Dettagli

CONVENZIONE TRA ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI GROSSETO E FUNK INTERNATIONAL S.P.A.

CONVENZIONE TRA ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI GROSSETO E FUNK INTERNATIONAL S.P.A. CONVENZIONE TRA ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI GROSSETO E FUNK INTERNATIONAL S.P.A. L Ordine degli Architetti Pinifictori Pesggisti Conservtori dell Provinci

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione Conversione A/D e D/A Per il trttmento dei segnli sempre più vengono preferite soluzioni di tipo digitle. È quindi necessrio, in fse di cquisizione, impiegre dispositivi che convertno i segnli nlogici

Dettagli

La costituzione d azienda

La costituzione d azienda L costituzione d ziend Esercizio1 In dt 15/01/X si costituisce, per volontà dei soci Alf e Bet, l Eridice S.p.A. Il cpitle socile, costituito d 40.000 zioni ordinrie d 10 euro nominli ciscun, viene sottoscritto

Dettagli

Più in alto voli, più lontano vedi. GCERTI ITALY ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA

Più in alto voli, più lontano vedi. GCERTI ITALY ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA Più in lto voli, più lontno vedi. GCERTI ITALY ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA Certi ctions for high performnce Presentzione Aziendle / Compny Profile GCERTI ITALY è un ente di certificzione

Dettagli

-37 t+ -6MA62015 DELIBERAZIONE N. del Atti n. -/-

-37 t+ -6MA62015 DELIBERAZIONE N. del Atti n. -/- VIosPEoALE S^n.(GBr\R,,r,,1,,:r, ;,;;,; rr, r'-'-rr, "r,-^no -37 t+ -6MA62015 DELIBERAZIONE N. del Atti n. -/- KR/p Foglio n. 1 di 4 OGGETTO: decreto 19 mrzo 2015 - ggiornmento dell regol tecnic di prevenzione

Dettagli

C O M U N E di M O Z Z O Provincia di Bergamo

C O M U N E di M O Z Z O Provincia di Bergamo C O M U N E di M O Z Z O Provinci di Bergmo ORIGIN DELIBERAZIONE N. 76 VERB DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUN OGGETTO: Impost comunle pubblicit' e pubbliche ffissioni - Anno 2015- Approvzione triffe.

Dettagli

Epigrafe. Premessa. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 (1).

Epigrafe. Premessa. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 (1). D.Lgs. 29-12-2006 n. 311 Disposizioni correttive ed integrtive l D.Lgs. 19 gosto 2005, n. 192, recnte ttuzione dell direttiv 2002/91/CE, reltiv l rendimento energetico nell'edilizi. Pubblicto nell Gzz.

Dettagli

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo Ordinnz concernente l legge sul credito l consumo (OLCC) 221.214.11 del 6 novemre (Stto 1 luglio 2016) Il Consiglio federle svizzero, visti gli rticoli 14, 23 cpoverso 3 e 40 cpoverso 3 dell legge federle

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

NUMERAZIONE E BOLLATURA DEI LIBRI CONTABILI

NUMERAZIONE E BOLLATURA DEI LIBRI CONTABILI SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI ALTRE MODIFICHE RMATIVE NUMERAZIONE PROGRESSIVA ASPETTI OPERATIVI NUMERAZIONE E BOLLATURA DEI LIBRI CONTABILI Art. 8 L. 18.10.2001, n. 383 - Art. 22 D.P.R. 29.09.73, n. 600 -

Dettagli

Università degli Studi di Perugia Piazza dell Università,1 06123 Perugia LOTTO V

Università degli Studi di Perugia Piazza dell Università,1 06123 Perugia LOTTO V Università degli Studi di Perugi Pizz dell Università,1 06123 Perugi LOTTO V Cpitolto di Polizz di Assicurzioni mministrto Libro Mtricol Responsbilità Civile derivnte dll circolzione dei veicoli motore

Dettagli

" Osservazione. 6.1 Integrale indefinito. R Definizione (Primitiva) E Esempio 6.1 CAPITOLO 6

 Osservazione. 6.1 Integrale indefinito. R Definizione (Primitiva) E Esempio 6.1 CAPITOLO 6 CAPITOLO 6 Clcolo integrle 6. Integrle indefinito L nozione fondmentle del clcolo integrle è quell di funzione primitiv di un funzione f (). Tle nozione è in qulche modo speculre ll nozione di funzione

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI 2014 COME OTTENERE GLI INCENTIVI SUGLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

DETRAZIONI FISCALI 2014 COME OTTENERE GLI INCENTIVI SUGLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI DETRAZIONI FISCALI 2014 COME OTTENERE GLI INCENTIVI SUGLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI 2 INTRODUZIONE Le detrzioni fiscli previste dll Legge di Stbilità 2014 L Legge di Stbilità

Dettagli

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile Fisco & Contbilità L guid prtic contbile N. 2 20.01.2016 L rinunci l credito d prte del socio Disciplin contbile e fiscle Ctegori: Ires Sottoctegori: Vrie Le disposizioni in tem di rinunci del credito

Dettagli

TABELLA RIASSUNTIVA Descrizione Trattamento civilistico Trattamento fiscale

TABELLA RIASSUNTIVA Descrizione Trattamento civilistico Trattamento fiscale OPERAZIONI IN VALUTA ATTIVITA E PASSIVITA IN VALUTA Codice civile. Art. 2425-bis.2: I ricvi e i proventi, i costi e gli oneri reltivi d operzioni in vlut devono essere determinti in bse l cmbio corrente

Dettagli