QUESTIONARIO PER PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. Progetto LIFE+ Promise. Action B1: Awareness level survey. Sezione Anagrafica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "QUESTIONARIO PER PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. Progetto LIFE+ Promise. Action B1: Awareness level survey. Sezione Anagrafica"

Transcript

1 QUESTIONARIO PER PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Progetto LIFE+ Promise Action B1: Awareness level survey Sezione Anagrafica Comune/Ente pubblico Popolazione residente (se trattasi di Comune/Provincia) Referente per la scheda di rilevamento Ruolo svolto nell ente Settore/Servizio Tel./Fax CONSAPEVOLEZZA E STRATEGICITA DELLA VARIABILE AMBIENTALE 1) Quale importanza l Ente attribuisce agli aspetti ambientali nel fare i propri acquisti di prodotti e servizi? Alta Media Bassa 2) Quali delle seguenti normative, in materia di sostenibilità ambientale dei consumi, l'ente ha applicato nei propri processi di acquisto? rmativa Nazionale: D.Lgs 163/06 Codice dei contratti pubblici ; D. Interminist. 135/2008 PAN GPP (attuativo: DM 12/10/2009 Criteri ambientali minimi per acquisto di ammendanti e carta in risme); D.M. 203/2003 (circ. 4/08/ 2004, settore plastico; circ. 22/03/2005, settore ammendanti; circ. 8/06/2004, settore tessile e abbigliamento; circ 3/12/2004 settore carta); Dlgs. 195/2005 rendimento energetico nell edilizia

2 rmativa Regionale: L.R. 29 dicembre 2009, n. 28 Introduzione di criteri di sostenibilità ambientale negli acquisiti della pubblica amministrazione (Emilia- Romagna) L.R. 13 Agosto 2007 n. 31 Organizzazione della Regione per la trasparenza e la qualità degli appalti e delle concessioni (Liguria) D.G.R. 321/06; D.G.R. 311/07; D.G.R. 658/09 (Lazio) Linee guida su GPP (rmativa europea): COM(2008) 400 Commissione UE Appalti pubblici per un ambiente migliore ; Toolkit della Commissione UE sugli acquisti verdi della P.A. (scaricabile all indirizzo: Delibere/Atti locali (citare) 3) Quali impatti ambientali l Ente considera nel fare gli acquisti per le seguenti categorie di prodotti? (E possibile indicare più risposte) cambiamento climatico Inquinamento dell aria Inquinamento dell acqua produzione di rifiuti (es.imballaggi) consumo di acqua ed energia Prodotti agroalimentari Prodotti tessili e d abbigliamento Apparecchiature elettriche ed elettroniche (attrezzature di ufficio e relativi materiali di consumo, apparati di telecomunicazione) Prodotti per la pulizia degli ambienti e degli edifici Cancelleria (carta e materiali di consumo vario) Arredi (mobili per ufficio, arredi scolastici ) Energia (elettrica e termica) Autoveicoli e mezzi di trasporto RAPPORTO CON IL CONSUMATORE / CITTADINO SI Specificare prodotto Trasporti (servizi di trasporto, sistemi di mobilità sostenibile) 4) In quali dei seguenti servizi messi a disposizione dei cittadini ritiene prioritaria la presenza dei prodotti ecosostenibili (di cui alla domanda 3)? Servizi energetici (illuminazione, riscaldamento e raffrescamento degli edifici, illuminazione pubblica e segnaletica luminosa) Servizi di gestione e pulizia edifici Fornitura materiale di consumo e posa in opera di arredi (arredo urbano allestimento luoghi pubblici, scuole) Servizio di mensa e ristorazione Altro (specificare) - 2 -

3 5) Qual è stato il livello di apprezzamento espresso dai cittadini per i seguenti prodotti verdi utilizzati nell ambito dei servizi erogati dall Ente? (Basarsi, dove possibile, su indagini condotte sul territorio o di customer satisfaction) Moltissimo Abbastanza Poco Per nulla n so Prodotti alimentari biologici Prodotti alimentari locali Prodotti alimentari di stagione Capi di abbigliamento realizzati con tessuti naturali e certificati Apparecchiature elettriche ed elettroniche (es. elettrodomestici) a più basso consumo di energia Prodotti per l igiene della casa a basso impatto ambientale Carta ecologica Arredi con materiali a ridotto impatto (legname PEFC, materiali privi di materiali plastici alogenati) Energia da fonti rinnovabili Mezzi di trasporto e autoveicoli a basse emissioni di CO2 6) Con quali iniziative è stato informato il cittadino sul consumo consapevole e quanto sono state efficaci? Moltissimo Abbastanza Poco Per nulla n so nessuna eventi pubblici (seminari/convegni) campagne di sensibilizzazione attraverso distribuzione materiale cartaceo comunicazione sul web educazione ambientale nelle scuole altro (specificare). 7) Quali fra le seguenti iniziative, eventualmente condotte in collaborazione con produttori o distributori, ritiene possano essere efficaci per accrescere la consapevolezza rispetto ai temi della sostenibilità? offerta ampia e qualificata di prodotti eco-sostenibili attuazione di comportamenti sostenibili (ad es. campagne di risparmio energetico, ecc) eventi pubblici di informazione formazione per studenti e bambini realizzazione di pubblicazioni, trasmissioni televisive e radiofoniche finanziamento alla ricerca scientifica finanziamento a progetti sostenibili di pubblica utilità creazione/sostegno di web communities tematiche - 3 -

4 8) Nelle campagne di sensibilizzazione promosse dall Ente per educare i cittadini al consumo sostenibile, sono stati valorizzati dei marchi di prodotto? Se si, quali tra i seguenti? Biologico Certificazioni forestali (FSC o PEFC) Ecolabel Etichetta energetica / Energy label Imballaggi / packaging label Marchi del Commercio Equo e Solidale Dichiarazione ambientale di prodotto (EPD) Marchi di tipicità e denominazione d origine (es. DOP, IGT, DOC; Made in Italy) Altri marchi (specificare) RAPPORTO CON I PRODUTTORI 9) Qual è stato il volume (espresso euro) di acquisti verdi negli ultimi tre anni rispetto al totale del vostro Ente? ( richiede la compilazione almeno per l anno 2009) Tot acquisti Tot acquisti verdi N bandi verdi Citare le categorie di beni e servizi coinvolti Tot acquisti Tot acquisti verdi N bandi verdi Citare le categorie di beni e servizi coinvolti Tot acquisti 2007 Tot acquisti verdi N bandi verdi Citare le categorie di beni e servizi coinvolti 9 bis) Indicare il volume percentuale riferito all ultimo anno per le diverse categorie di prodotti sotto indicate (lasciare la scelta al compilatore su possibilità o meno di compilare) TOTALE ACQUISTI (quota % sul totale acquisti) n so I prodotti agroalimentari (servizio mense e forniture alimenti) I prodotti tessili e d abbigliamento Le apparecchiature elettriche ed elettroniche (attrezzature di ufficio e relativi materiali di consumo, apparti di telecomunicazione) I prodotti per la pulizia degli ambienti e degli edifici La cancelleria (carta e materiali di consumo vario) Gli arredi (mobili per ufficio, arredi scolastici ) - 4 -

5 10) In riferimento alle categorie di prodotti considerate, gli acquisti dell Ente vengono effettuati attraverso un sistema centralizzato, separatamente dai singoli Servizi (Funzioni o Settori) oppure tramite soggetto esterno? arredi attrezzature elettriche prodotti tessili cancelleria Prodotti agroalimentari pulizia e materiali per l igiene Servizi energetici Trasporti acquisto centralizzato acquisto dei singoli Servizi soggetto esterno (es.: centrale di committenza/agenzia degli acquisti, uffici comuni di enti locali associati) Specificare quale: 11) Nelle vostre procedure di acquisto, quali supporti informativi e tecnici utilizzate per elaborare i requisiti verdi da inserire nei relativi bandi? 12) Nella stesura di bandi verdi attivati dal vostro Ente, in quali fasi della procedura di appalto avete considerato l inserimento dei criteri ambientali? Il sito web del Ministero dell Ambiente (Piano di Attuazione Nazionale Acquisti Verdi, sito Compraverde, altro) Altri siti Internet contenenti banche dati (es. GGPnet; gppinfonet, acquistiverdi..) Reti di relazione esistenti con altri Enti con esperienza sul tema (altri bandi simili realizzati da altri Enti Locali liguri e non ) Altro (specificare) nella formulazione delle specifiche tecniche in termini di prestazioni o requisiti funzionali (eco etichettature). nell accertamento delle capacità tecniche e professionali (ad es. possesso di una certificazione ambientale) nell aggiudicazione dell appalto nell esecuzione dell appalto nei casi di esclusione dall appalto (ad es. per reati che incidono sulla moralità professionale commessi in violazione delle norme ambientali) n so 13) Di quali fra le seguenti etichette di prodotto, l Ente si è avvalso, come criterio di valutazione, per la scelta dell offerta economicamente più vantaggiosa (ai sensi dell art. 83 del Codice dei contratti pubblici) relativamente alla fornitura di: Biologico PEFC, FSC Ecolabel Etichetta energetica Packaging label Marchi equo e Solidale Dichiarazione amb.le di prodotto Marchi di tipicità e denominazion e d origine Prodotti agroalimentari (servizio mense e forniture alimenti) Prodotti tessili e d abbigliamento Apparecchiature elettriche ed elettroniche (attrezzature di ufficio e relativi materiali di consumo, apparecchi di telecomunicazione) Prodotti per la pulizia degli ambienti e degli edifici Cancelleria (carta e materiali di consumo vario) Arredi (mobili per ufficio, arredi scolastici ) - 5 -

6 14) Quali sono le difficoltà principali riscontrate nell acquistare verde? Difficoltà a redigere bandi verdi (specificare ) Difficoltà a trovare fornitori Caratteristiche del prodotto non corrispondenti ai criteri definiti nel bando o nel capitolato Prezzi troppo elevati Qualità o performance inferiore rispetto ai prodotti tradizionali concorrenti Poca chiarezza o scarsità delle informazioni fornite dal produttore sulle caratteristiche ambientali del prodotto Mancanza di fiducia in ciò che viene comunicato dal produttore Scarsa conoscenza dei marchi ecosostenibili e delle certificazioni di qualità ambientale che i prodotti possono vantare Assenza o troppo limitata presenza di marchi o certificazioni credibili sui prodotti ecosostenibili n so Registrazione EMAS Certificazione ISO ) Quali dei seguenti Strumenti di sostenibilità sono implementati dall Ente? Agenda 21 Locale Bilancio/contabilità ambientale Adesione al Patto dei ndaci per il clima promosso dalla Commissione Europea - 6 -

Acquisti nelle scuole e settori prioritari del PAN GPP. Elementi chiave di una strategia di acquisti verdi nella scuola

Acquisti nelle scuole e settori prioritari del PAN GPP. Elementi chiave di una strategia di acquisti verdi nella scuola Le informazioni contenute in questo documento sono di proprietà di SDI GROUP e del destinatario. Tali informazioni sono strettamente legate ai commenti orali che le hanno accompagnate, e possono essere

Dettagli

Linee guida per l ottenimento del Marchio La Sardegna Compra Verde

Linee guida per l ottenimento del Marchio La Sardegna Compra Verde Linee guida per l ottenimento del Marchio La Sardegna Compra Giugno 203 . Cos è il Marchio Il Marchio La Sardegna Compra, concesso dal Servizio SAVI (Sostenibilità Ambientale, Valutazione Impatti e Sistemi

Dettagli

Spending review: opportunità o ostacolo allo sviluppo del Green Public Procurement (GPP)?

Spending review: opportunità o ostacolo allo sviluppo del Green Public Procurement (GPP)? Spending review: opportunità o ostacolo allo sviluppo del Green Public Procurement (GPP)? Piani degli acquisti verdi: dalla teoria alla pratica La promozione del GPP in Liguria il modello regionale per

Dettagli

Contributo del Dr. Giuseppe Torelli

Contributo del Dr. Giuseppe Torelli Riferimenti normativi in essere sugli acquisti Verdi pubblici. Contributo del Dr. Giuseppe Torelli D.Lgs 22/97: il 40% del totale dei consumi di carta riciclata D.M. 27.03.98: il 50% di veicoli a carburanti

Dettagli

GPP (Green Public Procurement)

GPP (Green Public Procurement) GPP (Green Public Procurement) INDICE DEFINIZIONE OBIETTIVI CRONOLOGIA EUROPA CRONOLOGIA ITALIA NORMATIVA EUROPEA NORMATIVA NAZIONALE CRITERI AMBIENTALI MINIMI CARTA ARREDI PER UFFICIO, ARREDO URBANO,

Dettagli

Green Public Procurement

Green Public Procurement Andrea Monsignori, Servizio Qualità dell Ambiente gestione rifiuti e attività estrattive Workshop: Procedure e opportunità del comprare verde Perugia, 24 Febbraio 2010 Green Public Procurement (Acquisti

Dettagli

CONCORSO PER PARTECIPARE GRATUITAMENTE AL FORUM

CONCORSO PER PARTECIPARE GRATUITAMENTE AL FORUM CONCORSO PER PARTECIPARE GRATUITAMENTE AL FORUM Il presente concorso offre a 30 imprese l opportunità di partecipare gratuitamente al Forum CompraVerde BuyGreen di Milano ed è rivolto a tutte le micro,

Dettagli

PIANO DI AZIONE NAZIONALE PER IL GPP DEFINIZIONE DEI CRITERI AMBIENTALI MINIMI (CAM) PER LA COSTRUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI

PIANO DI AZIONE NAZIONALE PER IL GPP DEFINIZIONE DEI CRITERI AMBIENTALI MINIMI (CAM) PER LA COSTRUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI PIANO DI AZIONE NAZIONALE PER IL GPP DEFINIZIONE DEI CRITERI AMBIENTALI MINIMI (CAM) PER LA COSTRUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI Cosa significa GPP? 2 Adottare una politica di Green Public Procurement

Dettagli

COMUNE DI. (Provincia di.)

COMUNE DI. (Provincia di.) COMUNE DI (Provincia di.) Deliberazione della Giunta Comunale N... del Oggetto : Adozione della politica di Green Public Procurement (Acquisti Verdi GPP) L' anno duemilaedodici, il giorno del mese, nella

Dettagli

Particolare attenzione all'ambiente. Piani Pluriennali

Particolare attenzione all'ambiente. Piani Pluriennali Inizi anni 70: Vertice di Parigi (luglio 1972) I capi di Stato e di governo riconoscono, nel contesto dell'espansione economica e del miglioramento della qualità di vita Particolare attenzione all'ambiente

Dettagli

La rete delle stazioni Sperimentali e dei laboratori accreditati: il ruolo e la credibilità

La rete delle stazioni Sperimentali e dei laboratori accreditati: il ruolo e la credibilità La certezza della verde qualità: la verifica dei criteri ambientali negli acquisti verdi La rete delle stazioni Sperimentali e dei laboratori accreditati: il ruolo e la credibilità Claudio Bozzi www.sperimentalecarta.it

Dettagli

Il Piano di Azione sul GPP della Provincia di Modena

Il Piano di Azione sul GPP della Provincia di Modena Acquisti verdi tra consapevolezza dei consumi, sostegno alle produzioni e corretta informazione Ravenna 30/9/2011 Il Piano di Azione sul GPP della Provincia di Modena Dott. Zacchi Giovanna Ufficio Sviluppo

Dettagli

Calabria 4 e 5 novembre 2009

Calabria 4 e 5 novembre 2009 SEMINARIO FORMATIVO: IL GREEN PUBLIC PROCUREMENT Calabria 4 e 5 novembre 2009 Dr.ssa Monica Giusto Consulente Ambientale SOMMARIO Definizione GPP Obiettivi GPP Normativa europea Normativa italiana PAN

Dettagli

Politica regionale di promozione della sostenibilità ambientale

Politica regionale di promozione della sostenibilità ambientale Politica regionale di promozione della sostenibilità ambientale attraverso gli acquisti pubblici Luisa Mulas Servizio Sostenibilità Ambientale, Assessorato della Difesa dell Ambiente, Regione Sardegna

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

La strategia per la sostenibilità ambientale nella regione Sardegna: azioni realizzate e future

La strategia per la sostenibilità ambientale nella regione Sardegna: azioni realizzate e future La strategia per la sostenibilità ambientale nella regione Sardegna: azioni realizzate e future Roma - 25 novembre 2014 ing. Gianluca Cocco Direttore Servizio Sostenibilità Ambientale, Valutazione Impatti

Dettagli

PIANO DI AZIONE NAZIONALE PER IL GPP CRITERI AMBIENTALI MINIMI (CAM) PER LA COSTRUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI

PIANO DI AZIONE NAZIONALE PER IL GPP CRITERI AMBIENTALI MINIMI (CAM) PER LA COSTRUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI PIANO DI AZIONE NAZIONALE PER IL GPP CRITERI AMBIENTALI MINIMI (CAM) PER LA COSTRUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI GPP-definizione 2 Adottare una politica di Green Public Procurement o GPP, Acquisti

Dettagli

GREEN PUBLIC PROCUREMENT QUALE STRUMENTO DI PROMOZIONE DEL MERCATO DEI PRODOTTI DA RECUPERO E RICICLO Silvano Falocco

GREEN PUBLIC PROCUREMENT QUALE STRUMENTO DI PROMOZIONE DEL MERCATO DEI PRODOTTI DA RECUPERO E RICICLO Silvano Falocco GREEN PUBLIC PROCUREMENT QUALE STRUMENTO DI PROMOZIONE DEL MERCATO DEI PRODOTTI DA RECUPERO E RICICLO Silvano Falocco Il GPP (Green Public Procurement o Acquisti verdi della Pubblica Amministrazione),

Dettagli

Le convenzioni verdi disponibili in Emilia Romagna. Bologna, 30 Aprile 2015. Ortensina Guidi Intercent-ER

Le convenzioni verdi disponibili in Emilia Romagna. Bologna, 30 Aprile 2015. Ortensina Guidi Intercent-ER Le convenzioni verdi disponibili in Emilia Romagna Bologna, 30 Aprile 2015 Ortensina Guidi Intercent-ER 1 Intercent-ER: ruolo e obiettivi L Agenzia Intercent-ER è la centrale di committenza delle Pubbliche

Dettagli

Gli Acquisti Verdi di Intercent-ER: Risultati raggiunti e prossime iniziative. Bologna, 5 maggio 2009

Gli Acquisti Verdi di Intercent-ER: Risultati raggiunti e prossime iniziative. Bologna, 5 maggio 2009 Gli Acquisti Verdi di Intercent-ER: Risultati raggiunti e prossime iniziative Bologna, 5 maggio 2009 SOMMARIO L impegno di Intercent-ER per il GPP Alcuni risultati: meno CO2, più alberi Iniziative in corso

Dettagli

EA 03 Prospetto economico degli oneri complessivi 1

EA 03 Prospetto economico degli oneri complessivi 1 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA Fase 1: Analisi iniziale L analisi iniziale prevede uno studio dello stato attuale della gestione interna dell Ente. Metodo: si prevede l individuazione dei referenti

Dettagli

Riccardo Rifici - Ministero dell'ambiente della tutela del territorio e del mare 1 ACQUISTI VERDI TRA PRODUZIONE E CONSUMO

Riccardo Rifici - Ministero dell'ambiente della tutela del territorio e del mare 1 ACQUISTI VERDI TRA PRODUZIONE E CONSUMO 1 ACQUISTI VERDI TRA PRODUZIONE E CONSUMO SOSTENIBILI Le potenzialità del GPP 2 favorisce la diffusione di modelli di consumo e di acquisto sostenibili favorisce la razionalizzazione della spesa pubblica,

Dettagli

Come si misura la #greenicità

Come si misura la #greenicità Come si misura la #greenicità Le norme europee ed italiane sulla qualità ambientale dei prodotti e sull efficienza ambientale delle imprese Tullio Berlenghi Un po di storia La consapevolezza Il Club di

Dettagli

Primo Rapporto sullo Stato dell Ambiente Provincia di Genova Anno 2003 Modelli di Consumo Sostenibile

Primo Rapporto sullo Stato dell Ambiente Provincia di Genova Anno 2003 Modelli di Consumo Sostenibile Inquadramento del tema Primo Rapporto sullo Stato dell Ambiente Provincia di Genova Anno 2003 Spesso noi tutti consideriamo le problematiche ambientali come qualcosa su cui non abbiamo responsabilità dirette

Dettagli

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Province di: Cagliari Carbonia Iglesias Medio Campidano Nuoro Ogliastra Olbia Tempio Oristano Sassari ACQUA

Dettagli

Conoscere l etichetta energetica per risparmiare energia

Conoscere l etichetta energetica per risparmiare energia Formazione & informazione Conoscere l etichetta energetica per risparmiare energia Milena Presutto/Patrizia Pistochini per informazioni: eventienea_ispra@enea.it ENEA Ispra, 13-14 maggio 2014 Contenuto

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Luisa Mulas Servizio Sostenibilità Ambientale, Assessorato della Difesa dell Ambiente, Regione Sardegna Scrivere

Dettagli

La strategia per la sostenibilità ambientale nella regione Sardegna: azioni realizzate e future

La strategia per la sostenibilità ambientale nella regione Sardegna: azioni realizzate e future La strategia per la sostenibilità ambientale nella regione Sardegna: azioni realizzate e future MILANO EXPO - 11 LUGLIO 2015 ing. Gianluca Cocco Direttore Servizio Sostenibilità Ambientale e Sistemi Informativi

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. RITENUTO di dotarsi di un Piano di Azione Triennale per gli Acquisti Verdi per il triennio 2010 2012;

LA GIUNTA COMUNALE. RITENUTO di dotarsi di un Piano di Azione Triennale per gli Acquisti Verdi per il triennio 2010 2012; Num. 85 del Registro COMUNE di ALBISSOLA MARINA Provincia di Savona DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL PIANO TRIENNALE DEGLI ACQUISTI VERDI 2010 2012 EX L.R. 31 DEL

Dettagli

Le prescrizioni ambientali sono in parte comuni a tutte le attività, in parte specifiche per i singoli prodotti che interessano le varie attività.

Le prescrizioni ambientali sono in parte comuni a tutte le attività, in parte specifiche per i singoli prodotti che interessano le varie attività. BANDO TIPO E CAPITOLATO TIPO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA RICETTIVITA NELLE STRUTTURE DEL PARCO XXX A BASSO IMPATTO AMBIENTALE. NOTA TECNICA Il Capitolato Tipo Speciale d Appalto

Dettagli

Acquisti verdi e sostenibili in Emilia-Romagna: l esperienza della centrale Intercent-ER

Acquisti verdi e sostenibili in Emilia-Romagna: l esperienza della centrale Intercent-ER ASSE E: Capacità istituzionale -Obiettivo specifico 5.5: Rafforzare ed integrare il sistema di governance ambientale Workshop L uso strategico degli acquisti pubblici verdi per un economia sostenibile

Dettagli

Simone Ricotta ARPAT - AF Educazione Ambientale

Simone Ricotta ARPAT - AF Educazione Ambientale Simone Ricotta ARPAT - AF Educazione Ambientale Le attività di ARPAT per gli acquisti verdi pubblici riguardano: Attività interne, ossia l applicazione del GPP per i propri approvvigionamenti Attività

Dettagli

LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI IN AGENZIA. Risparmi ambientali e sensibilizzazione dei dipendenti

LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI IN AGENZIA. Risparmi ambientali e sensibilizzazione dei dipendenti LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI IN AGENZIA Risparmi ambientali e sensibilizzazione dei dipendenti SOSTENIBILITA AMBIENTALE ED ACQUISTI VERDI L Agenzia nello svolgimento delle proprie attività istituzionali concorre

Dettagli

I Progetti di Responsabilità Sociale d Impresa della Provincia di Modena

I Progetti di Responsabilità Sociale d Impresa della Provincia di Modena Milano, 24 settembre 2008 I Progetti di Responsabilità Sociale d Impresa della Provincia di Modena Anna Bernardi, U.O. Industria, Artigianato e Servizi Elisa Rossi, U.O. Sviluppo Sostenibile e Agenda 21

Dettagli

SCHEDA G2- QUESTIONARIO DA COMPILARSI A CURA DELL'ENTE COMPETENTE

SCHEDA G2- QUESTIONARIO DA COMPILARSI A CURA DELL'ENTE COMPETENTE E C O U R B XVIII - G2 - ECO SCHEDA G2- QUESTIONARIO DA COMPILARSI A CURA DELL'ENTE COMPETENTE GREEN PURCHASING/ECO MANAGEMENT Comune di FORLI' Nome e qualifica del funzionario che ha compilato il questionario:

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE GLI ACQUISTI PUBBLICI VERDI

CORSO DI FORMAZIONE GLI ACQUISTI PUBBLICI VERDI CORSO DI FORMAZIONE GLI ACQUISTI PUBBLICI VERDI Pontedera 2007 INIZIAMO CON UN CONCETTO CARDINE: IL CICLO DI VITA DEL PRODOTTO INPUT Materiali Energia Acqua PRODUZIONE / ESTRAZIONE MATERIE PRIME REALIZZAZIONE

Dettagli

Buone pratiche tra sanità e ambiente a cura di Carmela D Aiutolo ARPAT

Buone pratiche tra sanità e ambiente a cura di Carmela D Aiutolo ARPAT Mutamenti climatici e danni della salute:il ruolo delle città e dei territori Arezzo, 10-11 settembre 2010 Workshop nazionale Buone pratiche realizzate Buone pratiche tra sanità e ambiente a cura di Carmela

Dettagli

QUESTIONARIO DISTRIBUTORI

QUESTIONARIO DISTRIBUTORI SEZIONE SOCIO-ANAGRAFICA Sesso Maschio Femmina QUESTIONARIO DISTRIBUTORI Età Ruolo Regione di attività Cooperativa AREA COMUNE D1 Quali fra le seguenti definizioni di prodotto eco-sostenibile ritieni più

Dettagli

Green meeting e CSR: un futuro verde o al verde. Green meeting e CSR: un futuro verde o al verde

Green meeting e CSR: un futuro verde o al verde. Green meeting e CSR: un futuro verde o al verde Green meeting e CSR: un futuro verde o al verde Green meeting e CSR: Elementi ambientali negli appalti pubblici un futuro verde o al verde secondo la normativa contrattuale Stefano Manetti Hotel NH Touring

Dettagli

IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI.

IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI. IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI. 2 IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI La lotta ai cambiamenti climatici prevede che tutti i cittadini europei

Dettagli

LE NOVITÀ INTRODOTTE DALLA L.221/2015 SULLA GREEN ECONOMY E GLI APPALTI VERDI.

LE NOVITÀ INTRODOTTE DALLA L.221/2015 SULLA GREEN ECONOMY E GLI APPALTI VERDI. LE NOVITÀ INTRODOTTE DALLA L.221/2015 SULLA GREEN ECONOMY E GLI APPALTI VERDI. di Alessandro Massari La Legge 28 dicembre 2015, n. 221, recante Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure

Dettagli

IMPRESE E SVILUPPO SOSTENIBILE:QUALE RUOLO PER LE AUTONOMIE LOCALI?

IMPRESE E SVILUPPO SOSTENIBILE:QUALE RUOLO PER LE AUTONOMIE LOCALI? COMUNE DI REGGIO EMILIA Assessorato Ambiente e Città Sostenibile Assessorato gli Affari Istituzionali Assessorato Decentramento e Partecipazione IMPRESE E SVILUPPO SOSTENIBILE:QUALE RUOLO PER LE AUTONOMIE

Dettagli

Ecosportello GPP per gli acquisti verdi

Ecosportello GPP per gli acquisti verdi Progetto cofinanziato dall Unione Europea P.O. FESR Sardegna 2007-2013 Asse IV, Linea di Attività 4.1.2.d La Sardegna cresce con l Europa Ecosportello GPP per gli acquisti verdi Provincia di Cagliari Vania

Dettagli

Piano d azione per la sostenibilità ambientale dei consumi pubblici in Emilia-Romagna. Linee Guida GPP

Piano d azione per la sostenibilità ambientale dei consumi pubblici in Emilia-Romagna. Linee Guida GPP ALLEGATO 1 Piano d azione per la sostenibilità ambientale dei consumi pubblici in Emilia-Romagna Linee Guida GPP Percorso dell Ente Locale per sviluppare gli Acquisti Verdi Sommario Il percorso dell ente

Dettagli

Documento di posizionamento tecnico 2/2007 del Gruppo di Lavoro Acquisti Verdi del Coordinamento Agende 21 Locali Italiane

Documento di posizionamento tecnico 2/2007 del Gruppo di Lavoro Acquisti Verdi del Coordinamento Agende 21 Locali Italiane Documento di posizionamento tecnico 2/2007 del Gruppo di Lavoro Acquisti Verdi del Coordinamento Agende 21 Locali Italiane I riferimenti ai sistemi di etichettatura ecologica negli appalti pubblici (DPT

Dettagli

L USO STRATEGICO DEGLI APPALTI

L USO STRATEGICO DEGLI APPALTI L USO STRATEGICO DEGLI APPALTI PUBBLICI PER UN ECONOMIA SOSTENIBILE 1 LE INDICAZIONI EUROPEE PER UNA ECONOMIA SOSTENIBILE Il piano d'azione "Produzione e consumo sostenibili" e "Politica industriale sostenibile

Dettagli

Cagliari 26 novembre 2015. Riccardo Rifici - Direzione Generale Clima ed energia 1

Cagliari 26 novembre 2015. Riccardo Rifici - Direzione Generale Clima ed energia 1 Cagliari 26 novembre 2015 Generale Clima ed energia 1 Consumo e produzione sostenibile (COM (2008) 397) Migliori prodotti Una produzione più pulita e intelligente Un consumo più intelligente Uso efficiente

Dettagli

Macro GPP - Guida alla definizione di un modello di Green Public Procurement integrato con Emas ed Ecolabel

Macro GPP - Guida alla definizione di un modello di Green Public Procurement integrato con Emas ed Ecolabel Macro GPP - Guida alla definizione di un modello di Green Public Procurement integrato con Emas ed Ecolabel Ing. Massimo Guido Dott.ssa Valentina Bove Prof. Ing. Arch. Guido Dell Osso Politecnico di Bari

Dettagli

La certificazione Remade in Italy di prodotti derivanti da riciclo e riuso. Progetto Lowaste Ferrara, 23 maggio 2013

La certificazione Remade in Italy di prodotti derivanti da riciclo e riuso. Progetto Lowaste Ferrara, 23 maggio 2013 La certificazione Remade in Italy di prodotti derivanti da riciclo e riuso Progetto Lowaste Ferrara, 23 maggio 2013 Struttura del Seminario Certificazioni ambientali: tipologie e caratteristiche Il Progetto

Dettagli

ARPAER e il GPP. Stazione appaltante, naturalmente sensibile agli aspetti di prevenzione ambientale

ARPAER e il GPP. Stazione appaltante, naturalmente sensibile agli aspetti di prevenzione ambientale ARPAER e il GPP Stazione appaltante, naturalmente sensibile agli aspetti di prevenzione ambientale Politica per gli acquisti verdi di ARPA Emilia-Romagna Promozione diffusione supporto tecnico-scientifico

Dettagli

Indagine GPP 2010 STATO D ATTUAZIONE DEL GREEN PUBLIC PROCUREMENT NELLE REGIONI, NELLE PROVINCE E NEI COMUNI ITALIANI

Indagine GPP 2010 STATO D ATTUAZIONE DEL GREEN PUBLIC PROCUREMENT NELLE REGIONI, NELLE PROVINCE E NEI COMUNI ITALIANI Indagine GPP 2010 STATO D ATTUAZIONE DEL GREEN PUBLIC PROCUREMENT NELLE REGIONI, NELLE PROVINCE E NEI COMUNI ITALIANI Ecosistemi ha svolto un indagine in riferimento all attuazione del Green Public Procurement

Dettagli

Una ricerca sui processi di acquisti sostenibili negli Enti Locali dell Emilia-Romagna EMILIA-ROMAGNA VALORIZZAZIONE ECONOMICA TERRITORIO

Una ricerca sui processi di acquisti sostenibili negli Enti Locali dell Emilia-Romagna EMILIA-ROMAGNA VALORIZZAZIONE ECONOMICA TERRITORIO Una ricerca sui processi di acquisti sostenibili negli Enti Locali dell Emilia-Romagna EMILIA-ROMAGNA VALORIZZAZIONE ECONOMICA TERRITORIO Il presente lavoro è stato realizzato nell ambito delle attività

Dettagli

ALLEGATO 1: PROGRAMMI FORMATIVI EMAS (CORSO SE-RA)

ALLEGATO 1: PROGRAMMI FORMATIVI EMAS (CORSO SE-RA) ALLEGATO 1: PROGRAMMI FORMATIVI EMAS (CORSO SE-RA) ATTIVITA FORMATIVE GRUPPO 0 FORMAZIONE PROPEDEUTICA DI BASE Generale Elementi di analisi matematica e geometria analitica Elementi di fisica Elementi

Dettagli

Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione - Criteri di sostenibilità

Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione - Criteri di sostenibilità Servizi di pulizia ed altri servizi per le - Criteri di sostenibilità 1. Oggetto dell iniziativa La Convenzione prevede la fornitura del servizio di pulizia ed altri servizi tesi al mantenimento del decoro

Dettagli

Strumenti di eco-innovazione. Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI.

Strumenti di eco-innovazione. Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI. Strumenti di eco-innovazione Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI. Francesca Cappellaro Laboratorio LCA&Ecodesign Bologna, 28 aprile 2010 Contesto

Dettagli

COMPRAVERDE-BUYGREEN 30-31 OTTOBRE 2013 PALAZZO DELLE STELLINE - MILANO

COMPRAVERDE-BUYGREEN 30-31 OTTOBRE 2013 PALAZZO DELLE STELLINE - MILANO COMPRAVERDE-BUYGREEN PALAZZO DELLE STELLINE - MILANO Il Progetto CEC5 rientra nel Programma CENTRAL EUROPE cofinanziato dal fondo FERS COMUNE DI UDINE Dipartimento Gestione del Territorio, Infrastrutture

Dettagli

GREEN ECONOMY SILVIA ZAMBONI LABORATORIO URBANO SEMINARIO BOLOGNA, 13 DICEMBRE 2010 SPUNTI PER LA RIFLESSIONE DI

GREEN ECONOMY SILVIA ZAMBONI LABORATORIO URBANO SEMINARIO BOLOGNA, 13 DICEMBRE 2010 SPUNTI PER LA RIFLESSIONE DI GREEN ECONOMY LABORATORIO URBANO SEMINARIO BOLOGNA, 13 DICEMBRE 2010 SPUNTI PER LA RIFLESSIONE DI SILVIA ZAMBONI Green economy, perché? Ragioni ambientali (cambiamenti climatici/decarbonizzare l economia)

Dettagli

Provincia di Varese, Piazza Libertà 1, 21100 Varese Tel 0332 252111 Fax 0332 235626 C.F. N 80000710121 P.I. N 00397700121 - www.provincia.va.

Provincia di Varese, Piazza Libertà 1, 21100 Varese Tel 0332 252111 Fax 0332 235626 C.F. N 80000710121 P.I. N 00397700121 - www.provincia.va. CARTA PER GLI ACQUISTI VERDI E CONSUMI RESPONSABILI DELLA PROVINCIA DI VARESE: impegni, regolamento, modulo di adesione 1. IMPEGNI Premesse Gli acquisti verdi e consumi responsabili rappresentano lo strumento

Dettagli

GLI ASPETTI TECNICI DEL PIANO D AZIONE NAZIONALE SUL GPP E IL RUOLO STRATEGICO DEL GPP

GLI ASPETTI TECNICI DEL PIANO D AZIONE NAZIONALE SUL GPP E IL RUOLO STRATEGICO DEL GPP 1 GLI ASPETTI TECNICI DEL PIANO D AZIONE NAZIONALE SUL GPP E IL RUOLO STRATEGICO DEL GPP Roma 2 ottobre 2013 2 Qualche riflessione sulla situazione economica: luci ed ombre Elementi positivi: Aumento delle

Dettagli

COMUNE DI FERRARA GPP TRA DIFFICOLTA E BENEFICI OTTENUTI

COMUNE DI FERRARA GPP TRA DIFFICOLTA E BENEFICI OTTENUTI Acquisti verdi Acquisti tra consapevolezza verdi tra consapevolezza dei consumi, dei sostegno consumi, alle sostegno produzioni alle produzioni e corretta informazione E corretta informazione - RAVENNA

Dettagli

MATTM- SEMINARIO GPP EDILIZIA

MATTM- SEMINARIO GPP EDILIZIA MATTM- SEMINARIO GPP EDILIZIA UTEE UNITA TECNICA EFFICIENZA ENERGETICA Sostenibilità e risparmio energetico: il quadro normativo Arch. Gaetano Fasano Roma SETTEMBRE 2012 Il margine di risparmio potenziale

Dettagli

PIANO D AZIONE SULL ENERGIA QUESTIONARIO. Il presente documento è di proprietà della società Studio Alfa srl. Riproduzione vietata.

PIANO D AZIONE SULL ENERGIA QUESTIONARIO. Il presente documento è di proprietà della società Studio Alfa srl. Riproduzione vietata. PIANO D AZIONE SULL ENERGIA QUESTIONARIO Il presente documento è di proprietà della società Studio Alfa srl. Riproduzione vietata. Al fine di poter redigere il bilancio energetico comunale, start-up del

Dettagli

Gianluca Cocco RAS - Assessorato Difesa Ambiente Servizio Sostenibilità ambientale e sistemi informativi

Gianluca Cocco RAS - Assessorato Difesa Ambiente Servizio Sostenibilità ambientale e sistemi informativi Gianluca Cocco RAS - Assessorato Difesa Ambiente Servizio Sostenibilità ambientale e sistemi informativi Green Public Procurement Spesa pubblica intelligente Il percorso della Regione Vediamo i dati Uno

Dettagli

Spunti emergenti dall esperienza ARPA Piemonte

Spunti emergenti dall esperienza ARPA Piemonte Convegno MONITORAGGIO, INFORMAZIONE E CONTROLLI AMBIENTALI PER LO SVILUPPO DELLA GREEN ECONOMY Roma, 23 novembre 2010 Spunti emergenti dall esperienza ARPA Piemonte Ing. Silvano Ravera Direttore Generale

Dettagli

(VHPSLGLLQGLFDWRULFKLDYHDSSOLFDELOLDL&RPXQLDLVHQVLGHOSXQWR/HWW&$//,9 'DWLSUHOLPLQDULSHUODFRVWUX]LRQHGHOO LQGLFDWRUHHGDULSRUWDUHLQ'$

(VHPSLGLLQGLFDWRULFKLDYHDSSOLFDELOLDL&RPXQLDLVHQVLGHOSXQWR/HWW&$//,9 'DWLSUHOLPLQDULSHUODFRVWUX]LRQHGHOO LQGLFDWRUHHGDULSRUWDUHLQ'$ LINEA GUIDA CERTIQUALITY SULL APPLICAZIONE DI INDICATORI CHIAVE E ALTRI INDICATORI DI PRESTAZIONE AMBIENTALE PER I COMUNI (SETTORE PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - NACE 84.11), AI SENSI DELL ALLEGATO IV, LETTERA

Dettagli

PIANO OPERATIVO PER L ATTUAZIONE DEL GPP

PIANO OPERATIVO PER L ATTUAZIONE DEL GPP PIANO OPERATIVO PER L ATTUAZIONE DEL GPP Assessorato Ambiente, Beni ambientali, gestione rifiuti, Educazione ambientale, Inquinamento acque, suolo ed atmosfera, Servizi pubblici locali, Reti informatiche

Dettagli

La politica della Regione Sardegna per la sostenibilità ambientale e il Piano Regionale per gli Acquisti Pubblici Ecologici.

La politica della Regione Sardegna per la sostenibilità ambientale e il Piano Regionale per gli Acquisti Pubblici Ecologici. La politica della Regione Sardegna per la sostenibilità ambientale e il Piano Regionale per gli Acquisti Pubblici Ecologici. Franca Leuzzi Direttore Servizio Sostenibilità ambientale, valutazione impatti

Dettagli

Gestione e riduzione dei rifiuti, con un focus sulle stoviglie e sugli imballaggi. Clelia Lombardi Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino

Gestione e riduzione dei rifiuti, con un focus sulle stoviglie e sugli imballaggi. Clelia Lombardi Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino Gestione e riduzione dei rifiuti, con un focus sulle stoviglie e sugli imballaggi Clelia Lombardi Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino Obiettivo Possibili soluzioni eco-innovative Ridurre la

Dettagli

Esiste la Green Economy?

Esiste la Green Economy? Esiste la Green Economy? Enrico Cancila ERVET - Unità Sviluppo Sostenibile Bologna, 27.03.2012 This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG

Dettagli

GUIDA AL GUIDA AL GREEN PUBLIC PROCUREMENT

GUIDA AL GUIDA AL GREEN PUBLIC PROCUREMENT GUIDA AL GUIDA AL GREEN PUBLIC PROCUREMENT GREEN PUBLIC PROCUREMENT Il Green Public Procurement (GPP) o Acquisti Verdi è una modalità di acquisto, da parte delle pubbliche amministrazioni locali e nazionali,

Dettagli

GLI ACQUISTI PUBBLICI VERDI: TEORIE E BUONE PRATICHE A CONFRONTO

GLI ACQUISTI PUBBLICI VERDI: TEORIE E BUONE PRATICHE A CONFRONTO GLI ACQUISTI PUBBLICI VERDI: TEORIE E BUONE PRATICHE A CONFRONTO Esempi di bandi per acquisti verdi pubblici con criteri energetici: il caso del Comune di Ferrara WORKSHOP Gli acquisti verdi delle pubbliche

Dettagli

CARBON FOOTPRINT. project 2013

CARBON FOOTPRINT. project 2013 1 descrizione del progetto La decisione di partecipare al bando del Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare per l accesso al finanziamento (ai sensi del D.M. 468 del 19.05.2011)

Dettagli

QUESTIONARIO CONSUMATORI

QUESTIONARIO CONSUMATORI QUESTIONARIO CONSUMATORI SEZIONE SOCIO-ANAGRAFICA (menù a tendina) Sesso Età Titolo di studio Regione di residenza AREA COMUNE D1 Quale tra le seguenti questioni ambientali, ti preoccupa maggiormente?

Dettagli

APPROVAZIONE DELLE LINEE GUIDA GPP - PERCORSO DELL'ENTE LOCALE PER SVILUPPARE GLI ACQUISTI VERDI

APPROVAZIONE DELLE LINEE GUIDA GPP - PERCORSO DELL'ENTE LOCALE PER SVILUPPARE GLI ACQUISTI VERDI Progr.Num. 120/2014 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 10 del mese di febbraio dell' anno 2014 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori: via

Dettagli

CARTA DEGLI IMPEGNI PER LA PROMOZIONE DEL GREEN PUBLIC PROCUREMENT TRA GLI ENTI LOCALI LOMBARDI CHE HANNO ADERITO AL PROGETTO A scuola di GPP

CARTA DEGLI IMPEGNI PER LA PROMOZIONE DEL GREEN PUBLIC PROCUREMENT TRA GLI ENTI LOCALI LOMBARDI CHE HANNO ADERITO AL PROGETTO A scuola di GPP CARTA DEGLI IMPEGNI PER LA PROMOZIONE DEL GREEN PUBLIC PROCUREMENT TRA GLI ENTI LOCALI LOMBARDI CHE HANNO ADERITO AL PROGETTO A scuola di GPP PREMESSO CHE: L art. 6 della versione consolidata del Trattato

Dettagli

EU: Politica Integrata di Prodotto (IPP) IPP

EU: Politica Integrata di Prodotto (IPP) IPP EU: Politica Integrata di Prodotto (IPP) Etichettatura energetica Etichettatura vetture GPP Ecolabel IPP EMAS LCA, ECODESIGN Dichiarazioni di prodotto (es. EPD) Normativa (es. Reach, Rifiuti) Relazione

Dettagli

SERVIZI EDUCATIVI NIDO D INFANZIA SCUOLA DELL INFANZIA CRITERI AMBIENTALI ED ENERGETICI V02 APRILE 2015

SERVIZI EDUCATIVI NIDO D INFANZIA SCUOLA DELL INFANZIA CRITERI AMBIENTALI ED ENERGETICI V02 APRILE 2015 SERVIZI EDUCATIVI NIDO D INFANZIA SCUOLA DELL INFANZIA CRITERI AMBIENTALI ED ENERGETICI V02 APRILE 2015 PRODOTTI PER L IGIENE I prodotti per l igiene quali i detergenti multiuso destinati alla pulizia

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

AL COMUNE DI CAPO D'ORLANDO Area Contratti/Appalti

AL COMUNE DI CAPO D'ORLANDO Area Contratti/Appalti Modello nuova iscrizione Albo operatori economici Anno 2016. Denominazione Ditta: (Timbro) AL COMUNE DI CAPO D'ORLANDO Area Contratti/Appalti DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI PER AFFIDAMENTO FORNITURE

Dettagli

Gli acquisti verdi a Reggio Emilia

Gli acquisti verdi a Reggio Emilia COMUNE DI REGGIO EMILIA Assessorato Ambiente e Città Sostenibile Assessorato gli Affari Istituzionali Assessorato Decentramento e Partecipazione Gli acquisti verdi a Reggio Emilia Cremona 9 ottobre 2008

Dettagli

L impegno di Consip per lo Sviluppo Sostenibile e l efficienza energetica

L impegno di Consip per lo Sviluppo Sostenibile e l efficienza energetica L impegno di Consip per lo Sviluppo Sostenibile e l efficienza energetica Roma 09/05/2011 Il D.LGS 163/2006 Art. 2: Principi 1. L affidamento e l esecuzione di opere e lavori pubblici, servizi e forniture,

Dettagli

Consigliati per l'impegno in difesta dell'ambiente Il label di Legambiente

Consigliati per l'impegno in difesta dell'ambiente Il label di Legambiente Consigliati per l'impegno in difesta dell'ambiente Il label di Legambiente COS'E' UN ETICHETTA ECOLOGICA Con una etichetta ecologica l'impresa si assume volontariamente l'impegno a ridurre l'inquinamento

Dettagli

SERVIZIO PULIZIA LOCALI CRITERI AMBIENTALI ED ENERGETICI V01 MAGGIO 2015

SERVIZIO PULIZIA LOCALI CRITERI AMBIENTALI ED ENERGETICI V01 MAGGIO 2015 SERVIZIO PULIZIA LOCALI CRITERI AMBIENTALI ED ENERGETICI V01 MAGGIO 2015 PREMESSA Guida alla lettura del documento: I criteri ambientali di seguito suggeriti sono estratti dal DM 24 maggio 2012 (G.U. n.

Dettagli

IL NUOVO CONTRATTO DI GLOBAL SERVICE 2008-2014

IL NUOVO CONTRATTO DI GLOBAL SERVICE 2008-2014 Patrocinio Università degli Studi di Genova Facoltà di Architettura - Dipartimento di Scienze per l'architettura Dottorato di Ricerca in "Recupero Edilizio ed Ambientale" Provincia di Genova CONVEGNO FACILITY

Dettagli

Il progetto GPP della PAT

Il progetto GPP della PAT Il progetto GPP della PAT La Delibera di Giunta Provinciale n 885/2010 Sommario cosa sono gli acquisti verdi acquisti verdi dell Ente Pubblico: il contesto normativo la situazione in Trentino: la D.G.P.

Dettagli

Il MEPA e le iniziative Consip per i servizi

Il MEPA e le iniziative Consip per i servizi 1 Il MEPA e le iniziative Consip per i servizi energetici Palermo 6 agosto 015 Indice 1. Il Programma di razionalizzazione della spesa. Spesa energetica delle PA 3. Spesa energetica Iniziative Consip 4.

Dettagli

Dati ambientali nelle città

Dati ambientali nelle città Dati ambientali nelle città A.Ferruzza I numeri che non ti aspetti. La funzione statistica dei comuni tra riforma e qualità dei servizi, Messina 26-27 settembre 2013 Dati ambientali nelle città: fabbisogni

Dettagli

Milano 16 ottobre 2015. Direzione generale Clima ed energia 1

Milano 16 ottobre 2015. Direzione generale Clima ed energia 1 Milano 16 ottobre 2015 energia 1 Consumo e produzione sostenibile Migliori prodotti Una produzione più pulita e intelligente Un consumo più intelligente Uso efficiente delle risorse Energia materia Economia

Dettagli

TREND Tecnologia ed innovazione per il Risparmio e l efficienza ENergetica Diffusa

TREND Tecnologia ed innovazione per il Risparmio e l efficienza ENergetica Diffusa TREND Tecnologia ed innovazione per il Risparmio e l efficienza ENergetica Diffusa Il progetto Trend: prime analisi sull efficacia dello strumento e sul patrimonio di dati acquisito Stefania Ghidorzi Cestec

Dettagli

Il corso intede fornire le informazioni di base per la corretta. Aula 8 Base performance ambientali.

Il corso intede fornire le informazioni di base per la corretta. Aula 8 Base performance ambientali. MODALITA' AREA TEMATICA COD TITOLO CONTENUTI DURATA ORE TIPOLOGIA FORMATIVA N. LAVORATORI IN FORMAZIONE Il corso intede fornire le informazioni di base per la corretta 1 applicazione di un Sistema di Gestione

Dettagli

L ECO-RISTORAZIONE: UNA NUOVA STRADA PER LA COMPETITIVITÀ DEGLI ALBERGHI

L ECO-RISTORAZIONE: UNA NUOVA STRADA PER LA COMPETITIVITÀ DEGLI ALBERGHI L ECO-RISTORAZIONE: UNA NUOVA STRADA PER LA COMPETITIVITÀ DEGLI ALBERGHI Dot. ECO-RISTORAZIONE ALBERGHIERA IN TRENTINO: VANTAGGI E NUOVE OPPORTUNITA Riva Expo Hotel Riva del Garda 30 gennaio 2012 Quali

Dettagli

Dott.ssa Paola Fagioli Legambiente. Le imprese sostenibili a marchio Legambiente: un opportunità per le aziende aspromontane

Dott.ssa Paola Fagioli Legambiente. Le imprese sostenibili a marchio Legambiente: un opportunità per le aziende aspromontane Dott.ssa Paola Fagioli Legambiente Le imprese sostenibili a marchio Legambiente: un opportunità per le aziende aspromontane COS'E' UN ETICHETTA ECOLOGICA Con una etichetta ecologica l'impresa si assume

Dettagli

Pubblicati i criteri ambientali nazionali per la ristorazione collettiva e i serramenti

Pubblicati i criteri ambientali nazionali per la ristorazione collettiva e i serramenti Page 1 of 6 n. 191 - Giovedì 06 Ottobre 2011 Pubblicati i criteri ambientali nazionali per la ristorazione collettiva e i serramenti Sulla Gazzetta Ufficiale del 21 settembre sono stati pubblicati i "criteri

Dettagli

APPALTO IN GLOBAL SERVICE di SERVIZI INTEGRATI PER LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GENOVA

APPALTO IN GLOBAL SERVICE di SERVIZI INTEGRATI PER LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GENOVA APPALTO IN GLOBAL SERVICE di SERVIZI INTEGRATI PER LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GENOVA CONTESTO PATRIMONIALE GENERALE Consistenza : 265 unità/attività (n. 200 edifici)

Dettagli

Istruzione Operativa 4.4.6/4 Gestione fornitori

Istruzione Operativa 4.4.6/4 Gestione fornitori pag. 1 di 7 Istruzione Operativa 4.4.6/4 (UNI EN ISO 14001:04 - Regolamento CE n. 761/2001 EMAS) 1. Scopo... 2 2. Campo Di Applicazione... 2 3. Modalità Di Gestione... 2 4. Linee guida per l approvvigionamento

Dettagli

La Macchina del Clima

La Macchina del Clima Il Piano Energetico Ambientale della Provincia di Bologna Emanuele Burgin - Porretta, 18 marzo 2006 Evaporation Precipitation Sea Ice Oceans Biosphere Run-off Soil Moisture La Macchina del Clima Radiazione

Dettagli

I NUOVI SCENARI DELL ECONOMIA DEL FUTURO. Bologna, 30 Novembre 2011

I NUOVI SCENARI DELL ECONOMIA DEL FUTURO. Bologna, 30 Novembre 2011 Il mercato degli acquisti verdi della pubblica amministrazione nell ambito dei manufatti in legno I NUOVI SCENARI DELL ECONOMIA DEL FUTURO Bologna, 30 Novembre 2011 Patrizia Bianconi I progetti regionali

Dettagli

Il Ruolo degli Enti locali nel quadro degli obiettivi del Protocollo di Kyoto. Giuseppe (Beppe) Gamba Kyoto Club - GdL Enti Locali

Il Ruolo degli Enti locali nel quadro degli obiettivi del Protocollo di Kyoto. Giuseppe (Beppe) Gamba Kyoto Club - GdL Enti Locali Il Ruolo degli Enti locali nel quadro degli obiettivi del Protocollo di Kyoto Giuseppe (Beppe) Gamba Kyoto Club - GdL Enti Locali PROBLEMATICHE ENERGETICHE ECONOMICHE ED AMBIENTALI SCENARI INTERNAZIONALI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DEL PREMIO La Sardegna verso la green economy

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DEL PREMIO La Sardegna verso la green economy ASSESSORATO DELLA DIFESA DELL AMBIENTE Direzione Generale dell Ambiente Servizio della Sostenibilità Ambientale, Valutazione Impatti e Sistemi Informativi (SAVI) AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DEL

Dettagli

GPP L'esperienza di Arca S.p.A

GPP L'esperienza di Arca S.p.A GPP L'esperienza di Arca S.p.A A cura di Marco Petriccione Funzione Service Management e Gestione dei sistemi di e-procurement Assago, 01/04/2016 I N D I C E Ruolo di Arca nel Procurement lombardo: Benefici

Dettagli