E spesso motivo di disagio per chi ne soffre, influisce

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "E spesso motivo di disagio per chi ne soffre, influisce"

Transcript

1 Viale Regione Siciliana 2322 Tel settimanale di prevenzione medica e di solidarietà diretto da Michele Guccione anno 7 n. 4 del - edizioni nell attesa s.a.s. Palermo - da un idea del Dott. Diego Fabra - - attesa.it SERVIZIO NOTTURNO CONTINUATIVO CONSEGNA DOMICILIARE FARMATAXI Come in guerra Alitosi, le erbe ti aiutano L a settimana di blocco dei Tir ci ha fatto accorgere pienamente che siamo come in guerra. Niente benzina, auto ferme, non si va al lavoro; ma neanche si mangia e si beve, gli scaffali sono vuoti, la gente per paura fa razzia dei generi di prima necessità. Le scorte non arrivano, i cibi freschi si sono avariati, e c è chi si è rivolto ad un improvvisato mercato nero. Già, perché il ricordo del fascismo e della guerra, dei bombardamenti e dei carretti che portavano farina nera e patate dalle montagne, in tanti è ancora vivo e subito si sono attrezzati come allora. Il mio primo pensiero è andato a quelli della generazione più giovane, all interno della quale ci sono molti che non hanno mai sofferto, non hanno mai conosciuto privazioni, che sono abituati a pretendere e ad avere tutto e a volere sempre di più, a fare politica ad ogni costo spesso senza conoscere i problemi della gente comune, che sanno tutto di sport e molto poco di sostanza. Ho pensato: Se gli levi per qualche giorno telefonino, internet e facebook, motore, capi firmati e soldi, come fanno a vivere, ad arrangiarsi?. Poi in realtà, a ben pensarci, dobbiamo renderci conto che il panorama di quella settimana non è nuovo: è come se fossimo in guerra già da molto tempo. Ci dobbiamo difendere da tutto, da nemici prima sconosciuti. La diossina sprigionata dall incendio dei cassonetti di rifiuti; le larve che stanno nelle feci di cane disseminate lungo i marciapiedi; i veleni contenuti nei cibi e nell aria. Non possiamo più disporre dei nostri soldi, guadagnati onestamente con lo stipendio o con la pensione, perché il grande fratello del fisco spia noi poverelli e non i ricchi proprietari di beni di lusso. Non possiamo ammalarci perché oggi spesso la ricetta costa più della medicina e il ticket più della visita. Non sappiamo se avrà ancora una consistenza ciò per cui nella nostra vita ci siamo battuti e abbiamo speso passione e impegno: il lavoro, la professione, la casa, l avvenire dei figli. Siamo così appesantiti nell animo che ci risulta difficile persino sognare o sorridere. Si chiederebbe il nostro buon Diego Fabra: Che ne abbiamo fatto del nostro mondo, della nostra vita?. Beato lui che, pur continuando a vivere nel caos, trova rifugio nelle lunghe passeggiate e nell alimentazione vegetariana e mantiene l equilibrio di chi sorride nella fede. Quando c è uno scenario simile a una guerra solo questo può salvare dalla paura e dalla recessione. E spesso motivo di disagio per chi ne soffre, influisce sulla vita relazionale fino a condizionare azioni naturali come il parlare. Ci occupiamo dell alitosi o alito cattivo, un disturbo che ha origine nel cavo orale e che nel 90% dei casi è dovuto ad un errata igiene. La premessa indispensabile per combatterla è eseguire una scrupolosa pulizia orale attraverso un accurato spazzolamento dei denti, l uso del filo interdentale e di un buon collutorio ad azione antisettica. Ma ne esiste un secondo tipo, l alitosi patologica persistente. Al contrario della prima, non scompare neanche dopo un accurata igiene orale in quanto è causata da patologie del cavo orale come carie dentaria, protesi e ricostruzioni dentali mal eseguite o danneggiate, gengiviti, piorrea (casi in cui le cure per combattere l alito cattivo, non possono che essere di tipo odontoiatrico) e può derivare da malattie sistemiche gravi (come il diabete mellito, le epatopatie acute e l insufficienza renale cronica). Ma l alito cattivo può derivare anche dall ingestione di alcuni cibi e bevande che possono incrementarlo (alcol, caffè, aglio, cipolla, carni affumicate, alcuni pesci, ecc ) dal tabagismo, dall uso di farmaci antistaminici, antidepressivi, diuretici e ansiolitici, e da problemi gastroenterici, da raffreddore o da un digiuno prolungato (comporta una minore produzione di saliva, meccanismo primario per la detersione orale e favorisce l alitosi). Come intervenire? segue a pagina 2 Dott. Caterina D anna Psicologa - Psicoterapeuta Specialista in Psicologia del Ciclo di Vita Università di Pavia Psicoterapia del Bambino, dell Adolescente e della Famiglia Si avvale, ove necessario, di consulenza psichiatrica, logopedica e psicomotoria presso il proprio studio, attivando un attento lavoro di equipe Studio a Palermo in Via Tripoli 18 Tel Cell

2 Esenzioni, la sanità litiga con se stessa Che ci sia una crisi è evidente. Che questa crisi sia non esclusivamente economica lo è un po meno. Sembriamo tanti pezzi di puzzle diversi, e non ci accorgiamo di appartenere al medesimo disegno. La società ha bisogno di fiducia in sestessa, ma ognuno di noi non sa a chi credere. La ferocia cui abbiamo assistito nei giorni in cui tanti hanno dovuto centellinare la benzina - ferocia ai distributori, ferocia contro gli autotrasportatori, contro i tassisti, ferocia tra persone nella stessa barca del disagio - fa capire come non siamo preparati ad affrontare i disagi in nome dell appartenenza ad una collettività. L egoismo ci domina. Anche nel delicato campo della salute assistiamo ad uno scompaginamento, alla confusione delle tessere di un puzzle irriconoscibile. L emergenza è sempre la solita: i soldi (direi la montagna di soldi) che con tanto sacrificio investiamo, attraverso tasse e trattenute, nella sanità sono stati mal spesi. Non bastano mai, proprio come i tanti soldi che lo Stato pretende da noi in misura crescente e che va solo in fumo. Un eterno deficit da colmare, una condizione palesemente fallimentare che, alternando i governi e i governanti, ci chiama quasi colpevoli a dover stringere la cinghia, sempre e solo noi. Vengono scardinati, con le nuove disposizioni, gli effimeri privilegi dovuti alla povertà e all indigenza delle classi più disagiate. Un po come chi se la prende con gli invalidi quelli veri come se fossero dei ladri. MINACCE DI CONTROLLI E SANzIONI Noi medici di famiglia siamo chiamati (già stracarichi di lavoro e di burocrazia inutile!...) a controllare, assegnare, negare l esenzione per classi di reddito. Nuove strettoie, immediatamente corredate da minacce di controlli e sanzioni da parte di altre parti della stessa sanità. L un contro l altro armati, povere tessere che non si riconoscono più: il puzzle non verrà mai composto! Il clima è dei peggiori: non c è un settore della sanità che voglia collaborare con l altro, che senta la medesima voglia di servire la gente, la miseria che paga un prezzo sociale talmente elevato. Tutti, nella sanità, sono preoccupati di non sbagliare per non subire sanzioni amministrative o penali. Si parla solo di soldi, di budget, di disavanzi, di capitoli di spesa, di controlli, di sanzioni, di accuse e di difese. Mi chiedo, in tutto questo, cosa ci stiamo a fare. La gente per quel che ne sappia io comincia ad andare dall erborista o dal naturopata. Gli esempi di buona sanità sono sempre più rari e ci stiamo abituando al maltrattamento collettivo, alle cattive risposte, all aria di sufficienza, agli uffici stracolmi che ricordano i tempi delle tessere annonarie. Senza dedizione, senza altro senso che servire la burocrazia, senza gentilezza, senza comprensione. La salute come un pane centellinato e gettato in faccia. Mi domando davvero: ma cosa ci stiamo a fare? segue da pagina 1: ALITOSI, LE ERBE TI AIUTANO punti di vista Partendo dal presupposto che in alcuni casi sia indispensabile consultare il proprio medico per valutare le possibili alternative e la terapia più appropriata, in generale i rimedi possono essere: limitare il consumo di cibi e bevande che provocano l alito cattivo; eliminare l uso di alcol (provoca la disidratazione del cavo orale, favorendo lo sviluppo dei batteri responsabili dell alitosi) e fumo, bere molta acqua durante la giornata, favorendo la produzione di saliva, arricchire la dieta con tanta frutta e verdura. Volete sapere che odore emana il vostro alito? La mano a coppetta davanti alla bocca non è granchè utile allo scopo. Un mezzo più efficace potrebbe essere quello di strofinare la lingua su un polso ben pulito e non profumato, aspettare alcuni secondi e poi odorare; uscire la lingua fuori dalla bocca il più possibile e strofinarne la superficie due o tre volte su una garza sterile. Attendere 40 secondi e odorare la garza. Ma vediamo come la natura può venirci incontro con la fitoterapia. Le erbe più utilizzate nelle infezioni del cavo orale, particolarmente attive sono: i chiodi di garofano essenza, per la spiccata attività disinfettante e leggere proprietà anestetiche locali ed antiinfiammatorie; la mirra, ha buone proprietà disinfettanti, ma presenta anche attività antinfiammatoria e protettiva della mucosa orale. Si usa prevalentemente in forma di tintura: diluita per sciacqui, non diluita per pennellature sulle mucose orali. Per il suo elevato potere disinfettante può essere utile l uso di un colluttorio all olio essenziale di melaleuca, da diluire in acqua (una goccia in mezzo bicchiere per fare sciacqui orali). L'olio di melaleuca si può usare anche per fare gargarismi in caso di tonsille infiammate o di faringiti, per le quali si può associare anche la propoli. Inoltre, se associato con la tintura madre di calendula un cucchiaino in mezzo bicchiere d acqua aiuta a previene l alitosi, le afte e a migliorare la sensazione di bocca impastata. Un infuso a base di aneto (lasciare per 15 muniti 5 g di frutti in 200 ml di acqua bollente, filtrare e bere più volte durante la giornata) ha un azione benefica e calmante sugli organi dell apparato digerente e, in particolare, contro i processi fermentativi. Una tisana efficace contro l'alitosi: mettete a bollire in un litro d'acqua 50 g di menta in foglie, 30 g di salvia in foglie, 20 g di altea (radice), 10 chiodi di garofano (conferiscono alla tisana ulteriori proprietà deodoranti e antifermentative). Appena inizia a bollire, spegnere e lasciare in infusione per 20 minuti. Filtrare e berne 3-4 tazze al dì sorseggiando lentamente o anche facendo gargarismi e sciacqui dopo i pasti. L'olio essenziale di menta può essere utile, soprattutto come sintomatico, perché dà un'immediata sensazione di freschezza e inoltre contribuisce a purificare e profumare il cavo orale. L'olio essenziale di finocchio stimola la motilità gastrica ed intestinale, ha un'attività antimicrobica e quindi previene anch'esso gli odori sgradevoli che si possono formare dal ristagno del cibo nello stomaco; essendo anche carminativo, riduce i gonfiori di stomaco e intestino. O ancora, l infuso di tè verde aiuta a tenere l alito fresco e profumato, oppure il decotto di verbena (5 g di foglie e radice in 200 ml d acqua), da usare per risciacqui. In caso di problemi digestivi possono portare giovamento i decotti di erbe aromatiche che riducono la fermentazione degli alimenti e la produzione di gas nello stomaco, come anice, finocchio, cumino e coriandolo. Per regolarizzare l intestino, sono ideali i semi di lino e psillio: uno o due cucchiaini di tè a stomaco vuoto, con abbondante acqua. Il mezzo più comodo per ricevere nell attesa... a casa tua e al tempo stesso per sostenere il tuo giornale preferito? Abbonati. Per saperne di più telefona al numero o invia una all indirizzo 2 Centro Dialisi CENTRO EMODIALITICO MERIDIONALE Direttore Sanitario GRAZIA LOCASCIO Specialista in Nefrologia ASSISTENZA MEDICA 24 ORE SU 24 ORE PALERMO - via Generale Cantore 21 - Tel Fax CAF - UIL CAMERA SINDACALE PATRONATO ISE - ISEU - ISPEU - RED UNICO ICI TARTARO GIOVANNA: Via Giuseppe Mancini 34 Tel IL MONDO INCANTATO S.O.S. GENITORI PENSI CHE NON SIA POSSIBILE TROVARE CHI TI AFFIANCHI IN MODO SERIO E RESPONSABILE NEL TUO RUOLO DI GENITORE A COSTI ADATTI ALLE TUE TASCHE? CHIAMACI E TROVERAI LA SOLUZIONE VIA G. SCIUTI TEL CELL

3 posturologia Screening gratuiti della postura per 15 giovanissimi: esami podologici, oculistici, odontoiatrici, logopedici 3 Sabato 4 febbraio prossimo avrà luogo presso il Centro oculistico Domus di via Sciuti 102/F il primo screening del 2012 curato dalla nostra testata con la preziosa collaborazione di alcuni studi profesionali della città. Sarà anche il primo screening multidisciplinare organizzato dal giornale nell attesa. Coinvolgerà, infatti, quattro figure professionali: un podologo, un odontoiatra, una oculista e una logopedista e sarà rivolto a un esame della postura di quindici giovani di età compresa fra i cinque e i quattordici anni. Come i nostri lettori ormai sanno, gli screening che il nostro giornale organizza dal 2009 hanno come obiettivo quello di sensibilizzare i cittadini ad una maggiore attenzione verso la prevenzione e verso uno stile di vita salubre, primaria condizione per cercare di evitare il più possibile patologie anche gravi o, comunque, di affrontarle nelle migliori condizioni psicofisiche. Nei numeri 2 e 3 del nostro giornale abbiamo intervistato i quattro specialisti che con grande sensibilità e professionalità hanno accolto il nostro invito ed effettueranno gli esami individuati per gli screening. Sono: il Dott. Giuseppe Alagna, podologo-posturologo, che i nostri lettori ormai conoscono attraverso gli articoli pubblicati sul nostro giornale, e che dopo la laurea conseguita a Firenze, si è specia- Dott. Giuseppe Alagna lizzato presso l Università di Barcellona; il Dott. Francesco Anselmo, odontoiatra, posturologo, gnatologo, che già opera in sinergia multidisciplinare presso il suo studio; la Dott.ssa Giulia D Amico, logopedista del Ce.d.Ap., studio professionale che i nostri lettori abituali conoscono per i servizi che abbiamo dedicato in passato, e che ha fatto dei disturbi specifici dell apprendimento l oggetto primario della propria azione; la Dott.ssa Manuela Pulvirenti, oculista del Centro Domus, che ospita l iniziativa, anch esso ben LA MEDICINA LO HA CONFERMATO: MOLTE MALATTIE DIPENDONO DA PROBLEMI DI POSTURA... Dott. Francesco Anselmo Dott. Giulia D Amico Dott. Manuela Pulvirenti noto ai nostri lettori quale centro all avanguardia nel trattamento dei disturbi visivi. Lo screening interesserà 15 pazienti di età compresa fra i 5 ed i 14 anni che saranno visitati da tutti gli specialisti che poi confronteranno l esito delle loro visite ed emetteranno una diagnosi finale con gli opportuni consigli. Gli esami prenderanno il via alle ore 9,30 di sabato 4 febbraio, secondo un turno prestabilito all atto della prenotazione. Ecco il protocollo delle visite che saranno effettuate dagli specialisti: LA COLPA E' DELLO STATO E DEI DATORI DI LAVORO CHE CI VOGLIONO SEMPRE A 90!!! Podoposturologo: verticale di Barrè sul piano frontale e sagittale, analisi piano trasverso, valutazione podoscopio in bipedestazione e in monopedestazione/analisi baropometrica, analisi della marcia, valutazione interferenze podo-posturale (Bassani, rotazione del capo, livelli tae mo, fukuda modificato), rivalutazione dei suddetti test dopo correzione del recettore podale Odontoiatra Gnatologo: valutazione occlusale, valutazione muscoli cranio-mandibolo-cervicali, valutazione ATM, valutazione deglutizione, respirazione, test clinici per valutazione interferenza occluso-posturale (rotazione collo, Bassani, Meersemann, Nahmani), rivalutazione dei suddetti test dopo correzione del recettore occlusale Logopedista: prassi orali, prova di deglutizione, prova di articolazione e coarticolazione Oculista: movimenti di inseguimento, riflessi corneali, convergenza All esame della logopedista seguirà anche un ulteriore analisi dello psicologo Dott. Matteo Sclafani (sempre del Ce.d.Ap.) sul DDE (lettura e scrittura). E indispensabile la presenza dei genitori dei piccoli pazienti. Le visite dovranno essere prenotate al numero da lunedì 30 gennaio fino a venerdì 3 febbraio. Dato il limitato numero di visite previste, invitiamo i lettori interessati all esame per i loro figli, di affrettarsi a prenotare la visita che, come sempre, è interamente gratuita. Reparto dermocosmetico, prodotti per la bellezza e salute del corpo Laboratorio Galenico Alimenti dietetici per diabetici, celiaci e nefropatici Integratori, prodotti per lo sport Fitoterapia, Omeopatia, Veterinaria Ortopedia, prodotti per bambini Autoanalisi del sangue Misurazione della pressione arteriosa CONSEGNA A DOMICILIO FARMATAXI Via Padre Puglisi 82 - Palermo telefono: cellulare:

4 Equitazione integrata, un sistema terapeutico dedicato ai bambini disabili Nell ambito degli interventi rivolti ai bambini con difficoltà opera da alcuni anni Equitabile. Il movimento, tra i più moderni nel settore dello sport-educazione e delle Attività Assistite per mezzo del cavallo nasce in Italia nel 2007 ed ha come riferimento la divulgazione dei dettami dell Anno Europeo 2003 delle persone disabili e dell anno 2004 dell educazione attraverso lo sport. Equitabile promuove attività equestri nel terzo settore, specificamente, equitazione Integrata. Quest ultima è un tipo di intervento educativo dove l aspetto relazionale con l operatore, il lavorare in gruppo e la mediazione con il cavallo divengono i mezzi fondamentali per l ottenimento di importanti risultati basati su progetti educativi graduali e individualizzati. Come recita il regolamento ( ) scopo principe del movimento è l integrazione e inclusione sociale degli strati più deboli della popolazione, con particolare riferimento ai bambini e ai giovani, attraverso l equitazione, il cavallo, l educazione alla socialità e all abbattimento dei pregiudizi in genere (R. Lambruschi). In tale ottica lo sport è vissuto come evoluzione della terapia. La filosofia di Equitabile si ispira ai principi Carta Modena 2002 che riconoscono al rapippoterapia 4 porto con l animale un valore fondamentale per l uomo per le importanti valenze emozionali, cognitive, formative e terapeutiche. Gli operatori della scuola seguono un percorso di formazione specifico per assicurarsi adeguate competenze tecnico/gestionali ed un ampio livello di sicurezza. Punto di partenza dell intervento rieducativo è la considerazione che esistono in ogni individuo delle capacità latenti e inespresse che vanno potenziate e sviluppate per arrivare alla conquista della massima autonomia, integrazione e capacità di giudizio sulla base delle sue reali possibilità. Ogni apprendimento è finalizzato alla sua applicazione nella vita quotidiana. Le attività che essa propone prevedono sia lavoro di scuderia, che in sella, nonché laboratori di gruppo. PER FAR CONTENTO UN BAMBINO BASTA UN GIRO SU UN CAVALLO... Ma quali sono, brevemente, i presupposti teorici di tale intervento ed i suoi effetti sulla persona? A livello fisico la particolare andatura del cavallo al passo, che rievoca la cadenza umana, determina un azione benefica e rilassante sul sistema nervoso e contemporaneamente migliora il tono muscolare. La ricerca e il mantenimento dell equilibrio stimolano la percezione del proprio corpo in relazione all ambiente e allo spazio, inoltre aumentano la sensibilità percettiva. Montare a cavallo migliora l attenzione, la concentrazione, la capacità di orientamento, il velocizzarsi dei riflessi, l interesse, la memoria. Dal punto di vista strettamente psicologico, il cavallo, animale capace di incutere timore e attrazione allo stesso tempo, permette l instaurarsi di una comunicazione PER FAR COLPO SU UNA VELINA, INVECE, SERVE COME MINIMO UN CAVALLINO RAMPANTE... non verbale col bambino densa di emozioni nuove. L intensità di questa relazione affettiva influisce sul comportamento del disabile, riuscendo a scalfire gradualmente quelle barriere che lo isolano dall ambiente. Tra l altro la felicità di poter "giocare" col nobile animale e il piacere di stare a contatto con la natura, lontano da ambienti medicalizzati, lo coinvolgono senza fargli pesare la fatica di cavalcare e lo stimolano spontaneamente aumentando la capacità di apprendimento. In quest ottica il bambino disabile diventa da soggetto passivo di terapie a soggetto attivo. Il lavoro a terra, mira a incrementare le abilità manuali e contribuisce alla crescita attraverso il farsi carico dell animale e delle sue esigenze (strigliarlo, spazzolarlo, preparare le profende).ciò permette la presa di coscienza del proprio valore, delle proprie responsabilità e dei propri doveri, e favorisce quindi la maturazione psicologica. Non ultimo, stare in sella dona al cavaliere una sensazione di dominio e libertà che, superando il limite fisico o psicologico che il soggetto può provare, gli dà una conferma delle proprie potenzialità di controllo e rafforza il suo senso di fiducia e sicurezza. L attività ludica con il cavallo può, a seconda dei casi, sfociare in una vera e propria attività sportiva, rappresentando per segue a pagina 7 Fai felice la tua pelle Il mezzo più comodo per ricevere nell attesa... a casa tua e al tempo stesso per sostenere il tuo giornale preferito? Abbonati. Per saperne di più telefona al numero o invia una all indirizzo Cappellino & Cappellino s.n.c. Specialisti Radiologi Via Roma, 386 (90139) Palermo Tel cellulare Radiologia digitale - RX a domicilio - Ortopantomografia Telecranio per Ortodonzia - Mammografia H.F. digitale Stereotassi - T.C spirale - Ecotomografia 3D live (Internistica, Senologia, Ginecologia, Ostetricia 3D, pediatrica, muscolo-tendinea ed osteoarticolare) Eco-Color Doppler e PWR-Doppler (vascolare, oncologico, fetale) Ecocardiografia, Cardiologia, Morfometria vertebrale digitale, Senologia, Mineralometria ossea computerizzata (M.O.C. - D.E.X.A. - Dual Energy X-ray Absorption) Si riceve per appuntamento tutti i giorni escluso il sabato dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle 15,30 alle 18,00

5 I videogiochi, uno strumento per sviluppare la mente, ma anche un serio rischio di sfociare in epilessia psicologia 5 Una corsa disperata al pronto soccorso dopo ore di gioco alla playstation: è successo a un dodicenne di Genova, colpito da una crisi epilettica da esposizione ai videogames. E andata peggio a un ventiseienne cinese, morto per infarto dopo una settimana di giochi online. Come è possibile arrivare a tanto, come può il gioco, un attività con alto potenziale creativo e formativo, diventare una vera e proprio malattia a tratti mortale? PERICOLO PER LA SALUTE Se pensiamo che attraverso il gioco di ruolo e i giochi con regole il bambino perfeziona il senso di sé, sviluppando l empatia e la capacità di adattarsi alle norme sociali, viene spontaneo chiedersi quali siano le condizioni per cui il videogioco si trasforma da preziosa oppor- tunità a reale pericolo per la salute. Facilitando l assunzione di un identità fittizia, con molteplici possibilità di trasformazione, il videogioco esercita un forte potere sulla psiche: dimostrare a se stessi e all antagonista virtuale le proprie capacità, con sfide sempre vincenti. Attrazione preoccupante se riferita ai contenuti di violenza di molti attuali videogiochi. Un pericolo per la mente, quando un suo utilizzo spropositato nel tempo (il video abuso) arriva a pregiudicare la vita reale in quegli ambiti relazionali, scuola, famiglia, amici, in cui la personalità si struttura. Un fascino che, se utilizzato propriamente, stimola invece le abilità manuali, di percezione e di autocontrollo. Quali sono le conseguenze di un assorbimento sempre maggiore nel mondo dei videogames? La prolungata esposizione a un videogioco, senza pause, in silenzio e spesso in una stanza poco illuminata, determina la videofissazione, per cui i confini tra gioco e realtà diventano sempre più labili, al punto che azioni virtuali e reali non vengono più distinte. Ciò facilita la convinzione di essere invincibili, ad esempio di poter volare come l eroe personificato, con i tragici esiti di cui la cronaca ci ha più volte informati. DIFFICOLTà DI CONCENTRAzIONE La videodipendenza è anche all origine di difficoltà di concentrazione e apprendimento, sovrappeso e obesità, disturbi del sonno, dell alimentazione, dell umore, con ricadute negative sui rapporti interpersonali. Comune è poi l ossessione di acquistare videogiochi sempre nuovi, a costo di rubarli, mentre l impossibilità di giocare scatena stati di agitazione simili all astinenza da droghe. Non tutti scivolano in questa dipendenza. Esistono infatti fattori predisponenti, come personalità deboli con scarso senso di sé e carenti abilità sociali, che vedono nel videogioco la fuga da una realtà insoddisfacente, noiosa e anonima, e nell ambiente virtuale un rifugio. Tale situazione però rafforza l isolamento sociale e limita l apprendimento delle abilità necessarie per una sana vita di relazione. Anche l ambiente familiare e il gruppo dei pari hanno una grande influenza in questo processo, normalizzando un uso smodato, perché i genitori possono essere loro stessi videodipendenti. Correre ai ripari implica la capacità di fermarsi prima che da attività formativa il videogioco consegni una visione distorta della vita: attraverso una corretta informazione e l adozione di buone regole di comportamento è possibile scongiurare il rischio che, da mezzo di potenziamento personale, diventi una forza incontrollabile in grado di dirigere le nostre scelte.

6 Nasce una nuova figura terapeutica a sostegno della famiglia: lo psicologo pediatrico psicologia 6 Lo scorso anno Palermo ha o s p i t a t o presso l Università il I Congresso I n t e r n a z i o n a l e che in Italia si è occupato di Psicologia pediatrica. Chirurghi, oncologi, anestesisti, neonatologi, biologi, neurologi, psicologi, psicoterapeuti, infermieri e pediatri si sono confrontati rispetto all esigenza di specifiche competenze psicologiche necessarie di fronte a bambini e adolescenti con patologie non organiche. DIALOGO TRA SPECIALISTI Si è aperto un dialogo tra le diverse specializzazioni che ha visto analizzare punti forti, punti deboli, nuclei critici e risorse verso la cura e il prendersi cura dell infanzia e dell adolescenza. Dal dibattito è venuta fuori, inoltre, l esigenza da parte dei pediatri di famiglia di essere accompagnati lungo il percorso di sviluppo pediatrico, per prevenire oltre che per curare even- tuali patologie. Una nuova figura, quella dello Psicologo pediatrico, già nata in America, che va oltre la Psicologia e la Pediatria, che deve dare sostegno al bambino, alla famiglia e agli operatori nel gestire la condizione di pericolo che interviene stravolgendo l equilibrio pre-esistente e che potrebbe compromettere quello futuro. Essa promuove l attivazione di processi e comportamenti funzionali e finalizzati ai diversi bisogni, educando ad un nuovo equilibrio per uno stile di vita migliore. Deve creare un ambiente supportivo che possa contenere paure e ansie, che lavori sulla motivazione e stimoli il soggetto e la sua famiglia a ridefinire bisogni e modalità relazionali adeguate ai cambiamenti. Il suo ruolo attiene sia all ambito della valutazione precoce, in quanto spesso si rischia di intervenire in ritardo non riconoscendo alcuni segnali, che a quello della prevenzione consistente nell individuare situazioni e soggetti a rischio per intervenire prima ancora che si manifesti il problema, oltre, infine, all ambito dell intervento vero e proprio che avviene nel momento in cui si presenta il problema o vi è una specifica richiesta di aiuto. MEDIATORE TRA MEDICI E UTENTI Questa figura dovrebbe, inoltre, mediare tra i medici e gli utenti, tra l organizzazione ospedaliera, scolastica con bisogni ed equilibri propri e i pazienti e la loro famiglia con specifici bisogni fisiologici ed emotivo-affettivi. Per far ciò lo Psicologo pediatrico si può avvalere dell uso di test, dell osservazione e della tecnica del colloquio e di altri strumenti e metodologie che gli consentono di far luce sulla situazione per poter meglio intervenire, oltre che di un lavoro d équipe. Tutto ciò implica la ridefinizione dell identità professionale dello Psicologo, in cui vengano riconosciuti spazi diversi da quelli finora battuti dalla psicologia e che derivano da un aperto dialogo tra la psicologia e la pediatria. C O N S I G L I A T I Avete bisogno di uno specialista, o di un centro di cura, ovvero di assistenza? Per ogni necessità proponiamo professionisti o strutture ai quali rivolgersi con fiducia. Se desiderate pubblicare un annuncio professionale a pagamento, telefonate al n o inviate una a: ALLERGOLOGIA DOTT. CLAUDIO RAGNO Specialista in Allergologia e immunologia Clinica. Centro di Allergologia e Immunologia Clinica dott. Claudio Ragno diagnosi e cura delle allergie Presso il centro si effettuano: Test allergologici per la diagnosi delle malattie respiratorie, delle allergie alimentari, per allergie a farmaciì, per allergie ad anestetici locali; Spirometria, Diagnosi delle malattie Immunologiche. Palermo in via XII Gennaio 16. Per prenotazioni: tel cell ANALISI CLINICHE ANALISI CLINICHE E CHIMICHE DOTT.SSA SCIUTO ROSA Dosaggi ormonali - Test tiroidei - Markers epatite e tumorali - Celiachia - Test allergici. Prelievi a domicilio gratuiti. Via A. Cirrincione, 10 - Tel ANDROLOGIA DOTT. GIUSEPPE LAURIA Andrologo Urologo - Dirigente medico di Urologia Arnas Ospedale Civico di Palermo. Riceve in Via Paolo Paternostro, 62. Cell www. UrologiaAndrologiaLauria.com ASSISTENZA IRIS - SERVIZI ALLA PERSONA ASSISTENZA DOMICILIARE Assistenza anziani, malati, disabili inclusi farmaci a domicilio, consegna di spesa, riordino e piccole pulizie della casa. Via Pitrè 164/A - Tel irispa - CASE DI RIPOSO COMUNITA ALLOGGIO PER ANZIANI GRETA Assistenza 24 ore. Servizio lavanderia. Pasti. Attività ricreative e religiose (a richiesta). Ambienti climatizzati. TV in camera. Via Simone Cuccia 1 (angolo via Libertà). Tel Cell / DERMATOLOGIA DOTT. ANGELO RAFFAELE CINqUE Dermatologia e malattie sessualmente trasmesse. Penescopia, diagnosi e terapia degli HPV (condilomi), mappatura nevica, esame in epiluminescenza dei nei, diagnosi e terapia del linfedema, linfodrenaggio, diatermocoagulazione, crioterapia. Via R. Wagner 9, Palermo, tel GASTROENTEROLOGIA DOTT. SERGIO PERALTA Dirigente Medico U.O. di Gastroente-rologia ed Epatologia - Responsabile U.O.S. di Endoscopia Digestiva Policlinico, Piazza delle Cliniche 2, tel Cell NEUROLOGIA DOTT. MARIO GUARINO Specialista in Neurologia, Psi-chiatria, Medicina Legale. Riceve per appuntamento: a Palermo in via Ariosto 22 (tel cell ) e in via La Loggia 192 (cell ). A Monreale, chiasso C. Menotti 3. Recapito telefonico ). NEFROLOGIA DOTT.SSA GRAZIA LOCASCIO Specialista in Nefrologia Direttore sanitario del Centro Emodialitico Meridionale di Palermo in via Generale Cantore, 21. Terapia conservativa e terapia sostituiva dell insufficienza renale. Telefono OCULISTICA CENTRO OCULISTICO DOMUS Dott. Francesco Valvo Dott. Maria Rossella Macedonio. Accreditato con il SSN - Via G. Sciuti n. 102/F - Palermo Tel Mail: Sito: Diagnostica Ortottica Micro-chirurgia oculare, chirurgia plastica della zona oculare, laser per riduzione della miopia, iperme- tropia, astigmatismo. Convenzionato Previmedical, CRAL Regione Siciliana, Dopolavoro Ferroviario. ODONTOIATRIA DOTT. GIUSEPPE NOCERA Terapia delle disfunzioni craniomandibolari - Kinesio-elettromiografie - Ortodonzia. Via Massimo D'Azeglio, 9/B Recapito telefonico sito web - PODOLOGIA - POSTUROLOGIA DOTT. GIUSEPPE ALAGNA Specialista in Podologia sportiva - Posturologia - Esame Baropodometrico - Ortesi Plantari. Riceve per appuntamento. Via Sciuti 15 Palermo.Tel sito web: PSICHIATRIA DOTT. LEONARDO GALANTE Neuropsichiatra dell'età evolutiva disturbi d'ansia, disturbo di panico, disturbo ossessivo-compulsivo, disturbi dell'umore, psicosi, in età evolutiva e nell'adulto. Via G.L. Bernini, 23 Palermo. Cell PSICOLOGIA DOTT. CATERINA D ANNA

7 veterinaria in collaborazione con l Ordine dei Veterinari di Palermo - Gli escrementi dei cani in strada sono veicolo di una grave malattia. Denunciate chi no li raccoglie 7 segue da pagina 6 CONSIGLIATI Psicologa - Psicoterapeuta. Specialista in Psicologia del Ciclo di Vita Università di Pavia - Psicoterapia del bambino, dell adolescente e della famiglia. Riceve in Via Tripoli 17 Palermo. Tel, Cell DOTT.SSA GISA MANISCALCO Psicologa e Psicoterapeuta ad indirizzo sistemico-relazionale. Diagnosi, consulenza, sostegno e psicoterapia individuale, di coppia e familiare. Riceve per appuntamento in viale Lazio 64 (ang. via delle Alpi) a Palermo. La prima consulenza psicologica è gratuita. Cell , DOTT. CONCETTA MEZZATESTA Psicologo Psicoterapeuta (Specialista in Psicologia Clinica) Terapeuta E.M.D.R. Colloqui Clinici e di Sostegno individuali (adulti e adolescenti) o Coppie per risolvere: Difficoltà Relazionali, Depressione, Disturbi Psicosomatici, Anoressia, Bulimia, Fobie, Ansia, Traumi psicologici. Perizie psicologiche. Per appuntamento a Palermo. Cell , STUDIO DI PSICOTERAPIA Dott.ssa Sara Di Cara, Dott. Giovanni Ferraro psicologi e psicoterapeuti. Consulenza, sostegno segue da pagina 4: EQUITAzIONE INTEGRATA psicologico e psicoterapia individuale e di gruppo. Per appuntamento a Palermo (zona Leonardo Da Vinci). Cell e- mail: ibero.it Cell SORDITA DOTT. PIETRO CORRAO DOTT. LUIGI LO COCO Specializzati in tecniche audioprotesiche. Si riceve per appuntamento dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle 12,30 e dalle ore 16,00 alle 19,00. Via Croce Rossa 12 Palermo. Tel DOTT. MARCELLO DI STEFANO Apparecchi acustici in convenzione con il Servizio Sanitario e/o Inail. Riparazione di tutte le marche e tipi. Disbrigo e presentazione domande per il riconoscimento dell invalidità civile. Via Malaspina 49 (ang. via Turrisi Colonna) Palermo. Tel Cell UROLOGIA DOTT. GIUSEPPE LAURIA Urologo Andrologo - Dirigente medico di Urologia Arnas Ospedale Civico di Palermo. Riceve in Via Paolo Paternostro, 62. Cell AndrologiaLauria.com l allievo un ulteriore passo verso l autonomia che lo mette nella condizione di potersi confrontare con i normodotati. L equitazione integrata è utile ad individui con molte e diverse problematiche e di tutte le età ed estrazioni culturali e sociali. Presenta un ambito di applicabilità vastissimo e le controindicazioni assolute sono rare e comuni a quelle per l equitazione. Tale attività è in genere ben accettata e investendo la globalità dell individuo non può non lasciare tracce positive nella sua sfera psichica. Siamo in tanti a vedere i padroni dei cani aggirarsi intorno alla nostra casa per la classica passeggiata al termine della quale vengono lasciati per strada gli escrementi dell amico a 4 zampe. Sono in tanti a farlo senza vergogna perché Cosa importa? Con tutta l immondizia che c è!. La cacca di cane ormai fa parte del consueto paesaggio cittadino. L escremento di cane deturpa il paesaggio e rivela tante cose di chi lo abita. Non è una questione estetica, è soprattutto un problema sanitario. L escremento è pericoloso. È il veicolo di una malattia che si chiama toxocariasi. Le feci di cani ed i gatti infestati dagli ascaridi, vermi cilindrici simili a stuzzicadenti incurvati, sono piene uova di questi nematodi, che una volta ingeriti dall uomo non potendo annidarsi nel suo intestino ne bucano le pareti espandendosi in tutto l organismo. Si localizzano in tutti gli organi e i tessuti, ma preferiscono i polmoni e i bronchi, il cuore e gli occhi. Possono stabilirsi anche nel cervello, causando epilessia e disturbi del comportamento. I sintomi più evidenti sono la tosse, la febbre, erezioni cutanee e perfino la polmonite. Giungere a una diagnosi non è facile, quindi si rischia di vivere infettati per mesi o nei casi fulminanti (per fortuna rari) di morire. Vi chiederete: Chi è quel pazzo che ingerisce feci di cane? Nessuno. Ma provate a usare l immaginazione. Durante una passeggiata per le strade della nostra città pestate inavvertitamente gli escrementi di cane anche in piccolissime quantità. Poi salite in macchina o tornate a casa e vi cade un oggetto sul tappetino dell auto, sul tappeto davanti il divano o a terra. Raccogliete l oggetto con le mani e queste diventano veicolo per le larve. Se avete il vizio di mangiarvi le unghie potete facilmente immaginare cosa può succedere. In altri casi, invece, infetterete altri oggetti finché le uova in qualche modo non arriveranno nel vostro cibo o nella vostra bocca. Oppure pensate al vostro bambino che sgambetta tranquillamente per casa e che mette in bocca tutto quello che gli capita. Le larve non sono visibili a occhio nudo, sono una minaccia invisibile per la nostra salute. Per la cura dei cani è indicato il trattamento vermifugo. Per l uomo, invece, è importante arrivare quanto prima alla diagnosi per curarlo con i derivati dei benzimidazolici. Il consiglio è scontato. Non ci resta che portarci sempre un sacchettino e un guanto in lattice per raccogliere le feci del cagnolino. Trovate il coraggio di rimproverare il vicino magari spiegandogli il rischio che sta correndo. Se poi avete vicini ed estranei recidivi fate una segnalazione anche anonima al numero del Dipartimento veterinario indicando la via e gli orari delle passeggiate. Un ultima cosa, non meno importante, che riguarda le vostre tasche. Se a un controllo dell Autorità competente siete trovati sprovvisti di sacchettino, sarete sanzionati con una multa che è come minimo 56 euro se non avete la palettina ed altri 116 euro minimo, se non raccogliete le feci come previsto dalla Legge Regionale n. 15 del Cominciamo a raccogliere quanto non è di proprietà della collettività e invitiamo i turisti a fotografare i nostri bellissimi monumenti o a stupirsi per la nostra civiltà. Ricordiamoci che il nostro cane ha il diritto di fare i bisogni e noi il dovere di raccoglierli. settimanale di prevenzione medica e di solidarietà Registr. Trib. di Palermo n 11 del 29/05/ Iscriz. ROC n edizioni nell attesa di S. Fabra & C. s.a.s. amministratore unico: Sergio Fabra Sede Via Sampolo 56 - Palermo Direttore responsabile: Michele Guccione Direttore editoriale: Diego Fabra Responsabile commerciale: Marcello Barbaro Hanno collaborato a questo numero: Diego Fabra - Angela Ganci - Katia Li Citra - Giusy Egiziana Munda - Claudia Pelaia -Alessandra Rizzuto - Roberto Tobia Vignette: Pienrico Di Trapani Comitato etico scientifico: Diego Fabra coordinatore - Giovanni Alberti medicina estetica Sergio Fasullo cardiologia Silvia Tinaglia psicologia Distribuzione: edizioni nell attesa s.a.s. Stampa: Sprint s.a.s. Via Telesino 18/a Palermo Questo numero è stato chiuso in tipografia il 25 gennaio 2012 Un modulo (mm. 48x20): Euro 25,00. Consigliati: 4 annunci 50,00 Euro più IVA. 48 annunci 500,00 Euro più IVA (max. 5 righe, ogni riga extra Euro 2,50 più IVA) Una pagina: 48 moduli. Abbonamento sostenitore: 100,00 Euro. Il giornale viene distribuito in circa 500 punti di Palermo e provincia. Gli articoli firmati riflettono esclusivamente l opinione degli autori. E consentita la riproduzione anche parziale citandone la fonte. nell attesa...

8 lunedì 30 gennaio - venerdì 3 febbraio (turno1) Cacace F. p.zza S. Francesco Di Paola 51 - tf Crimaudo P. via Alloro 137 (Hotel Patria) - tf Gallo S. via E. Tricomi 12 tf Giganti via Ammiraglio Rizzo 49/e - tf Mercadante I. via Carbone 44 (Partanna) - tf Romano M. via A. Diaz 86 (p.zza Torrelunga) - tf Ruggeri via Dell Ermellino 26 (Bonagia) - tf Tulone. via Aspromonte 97(in fondo v. Lazio) - tf Verga G. via E. L Emiro 34 tf Villa Serena via Tasca Lanza tf Virga A. M. via L. Da Vinci 338 tf Sabato 4 febbraio (turno 17) Giardina A. via S. Cuccia 17 (v. D. Di Marco) - tf Mancuso F. viale delle Alpi 7/C tf Mercadante V. v.le Regina Elena 72 (Valdesi) - tf Motisi c.so Pisani 25 tf Musumeci R. via E. Restivo 23 tf Paternostro B. via Cruillas 3/D tf Randazzo R. A. via Termini CERCHI UNA FARMACIA? Rubrica settimanale in collaborazione con l Ordine dei Farmacisti di Palermo e con l Utifarma Imerese 2 - tf Tripi I. via Aloi 3/C-D (Falsomiele) - tf Sabato 4 - Domenica 5 febbraio (turno 17) Barone M. via V. C. Piazza 19 (v. La Loggia) - tf Borsellino p.zza Chiesa S.A.Liguori 31 - tf Cacace F. via G. B. Guccia 13 tf Caronna F. via Porta Cuccia 9 (Papireto) - tf Cortegiani M. via Montegrappa tf Cuccia G. via C. Parisio 59 tf Di Mino A. v.le dei Picciotti 3/a (ang. A. D Aosta) - tf Minore & C. via Montalbo 124 tf Trossarelli via F. P. Perez 68 tf Li Calzi G. via E. Amari 2 (ang. Crispi) - tf Lo Casto M. via M.se Ugo 82 (Fiamma) - tf Mancino R. p.zza P. Camporeale 44 (Zisa) - tf Rappa S. via Leoni 83 (p. Don Bosco) - tf Sciascia M. via Roma 113 (Standa) - tf Scimeca M. E. via Oreto Nuova tf Tedesco P. via Dante 15 tf Zasa v.le Strasburgo 306 ricezione ordini pbx 6 linee AL SERVIZIO DEL FARMACISTA CONSORZIO SICILIA SALUTE Il Consorzio Sicilia Salute collabora con tf servizi 8 Farmacie notturne Antica Farmacia Giusti via Giusti 8 - tf Bonsignore v.le Regione Siciliana tf Calì D. via M.se Roccaforte 108 (ang. Cordova) - tf Di Mino S. p.zza Ottavio Ziino 31 tf Farmacia della Statua p.zza Vitt. Veneto11 - tf Fatta C. via S. Maria di Gesù 3 (Guadagna) - tf Fiera via I. Rabin (ang. via Rizzo) - tf Inglese via M. Stabile 177 tf Lo Cascio Mendola via Roma 1 (Stazione) - tf Menni G. via Archimede 182 tf Orlando F. via N. Garzilli 56 tf Ponte Oreto via Oreto 322/a tf Re G. p.zza Giovanni Paolo II 32 tf Sacro Cuore p.zza P.pe Camporeale 6/e - tf Sferlazzo M. p.zza Porta Montalto 6 - tf Strasburgo v.le Strasburgo 202 tf Tulone via Aspromonte 97 tf Verga E. c.so Calatafimi 468 tf

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

Depressione e comportamento suicidario. Opuscolo informativo

Depressione e comportamento suicidario. Opuscolo informativo Depressione e comportamento suicidario Opuscolo informativo Depressione La vita a volte è difficile e sappiamo che fattori come problemi di reddito, la perdita del lavoro, problemi familiari, problemi

Dettagli

Bocca e Cuore ooklets

Bocca e Cuore ooklets Bocca e Cuore ooklets Una guida per i pazienti Booklets Per aiutare a migliorare qualità e sicurezza delle cure pubblichiamo una collana di guide ( ) con lo scopo di fornire ai pazienti ed ai loro famigliari

Dettagli

se pensi alla tua salute, pensi a Domus Medica.

se pensi alla tua salute, pensi a Domus Medica. se pensi alla tua salute, pensi a Domus Medica. un approccio umanistico: la persona al centro. DOMUS MEDICA è una Struttura Sanitaria Privata polispecialistica accreditata per la medicina dello sport di

Dettagli

dott.ssa Rosa Campese Responsabile Centro Provinciale La Ginestra, Valmontone

dott.ssa Rosa Campese Responsabile Centro Provinciale La Ginestra, Valmontone Corso di formazione: VIOLENZA ALLE DONNE E PROFESSIONI DI AIUTO Associazione Ponte Donna dott.ssa Rosa Campese Responsabile Centro Provinciale La Panoramica generale sui Centri Antiviolenza e per donne

Dettagli

Presentazione dei Progetti e dei Corsi di formazione realizzati per la Scuola Secondaria

Presentazione dei Progetti e dei Corsi di formazione realizzati per la Scuola Secondaria Presentazione dei Progetti e dei Corsi di formazione realizzati per la Scuola Secondaria RESPONSABILI DEI PROGETTI E DEI CORSI DI FORMAZIONE: dott.ssa Mena Caso (Psicologa, Psicoterapeuta) cell. 32081422223

Dettagli

Progetto finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Progetto finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali PROGRAMMA DI EDUCAZIONE ALLA CONSAPEVOLEZZA GLOBALE Progetto finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Villaggio Globale, 25 Maggio 2015 Ai Docenti della Scuola dell Infanzia e del

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Dottoressa Paola Maria Pani Vico I S.M.Chiara -Pirri- Cagliari

CARTA DEI SERVIZI. Dottoressa Paola Maria Pani Vico I S.M.Chiara -Pirri- Cagliari CARTA DEI SERVIZI Dottoressa Paola Maria Pani Vico I S.M.Chiara -Pirri- Cagliari Tel.070524014-3285326909 Il pediatra che avete scelto per vostro figlio è un medico specialista in Pediatria convenzionato

Dettagli

SERVIZIO DI PSICOLOGIA

SERVIZIO DI PSICOLOGIA SERVIZIO DI PSICOLOGIA ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA SERVIZIO DI PSICOLOGIA PRESSO I CONSULTORI AIED Il servizio di psicologia nei consultori Aied, articolato nelle

Dettagli

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA Progetto co-finanziato da UNIONE EUROPEA MINISTERO DELL INTERNO Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi H L OSPEDALE IN TASCA 1 INDICE Il Pronto Soccorso Il ricovero in ospedale Le

Dettagli

CHE COS È E A COSA SERVE IL COUNSELLING

CHE COS È E A COSA SERVE IL COUNSELLING CHE COS È E A COSA SERVE IL COUNSELLING Dal latino consilium: consiglio, parere. Counselling, deriva dal verbo inglese to counsel. L Oxford English Dictionary dà queste definizioni: 1. dare un parere a

Dettagli

CENTRO MEDICO SANTAGOSTINO. Scopri un nuovo modo di stare bene

CENTRO MEDICO SANTAGOSTINO. Scopri un nuovo modo di stare bene CENTRO MEDICO SANTAGOSTINO Scopri un nuovo modo di stare bene Piazza Sant Agostino 1-20123 Milano www.cmsantagostino.it Pag. 1 di 7 INDICE 1. LA MISSION pag. 3 2. IL TARGET pag. 3 3. LE CARATTERISTICHE

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Carta dei Servizi. Centro di psicologia e Psicoterapia Cognitivo Comportamentale

Carta dei Servizi. Centro di psicologia e Psicoterapia Cognitivo Comportamentale Carta dei Servizi Centro di psicologia e Psicoterapia Cognitivo Comportamentale Pagina 2 ISTITUTO WOLPE L istituto Wolpe è un centro di psicologia e psicoterapia cognitivo comportamentale, integrato in

Dettagli

La Polisportiva "INSIEME per SPORT La Società Polisportiva "Insieme per Sport" è nata nel maggio del 1995 all interno del Dipartimento di Salute Mentale dell ASL 3 Genovese, dall iniziativa di un piccolo

Dettagli

ANALISI DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE FORNITI AI PAZIENTI CON MALATTIA DI HUNTINGTON (ASADMDH)

ANALISI DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE FORNITI AI PAZIENTI CON MALATTIA DI HUNTINGTON (ASADMDH) 1 ANALISI DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE FORNITI AI PAZIENTI CON MALATTIA DI HUNTINGTON (ASADMDH) Gentile Signora/e, Gioia Jacopini*, Paola Zinzi**, Antonio Frustaci*, Dario Salmaso* *Istituto di

Dettagli

Come uscire. dalle droghe

Come uscire. dalle droghe Come uscire dalle droghe Uscire dalle droghe è possibile in ogni Ho perso il controllo Un giovane può cadere facilmente nella trappola della droga, sia per curiosità, sia per una particolare situazione

Dettagli

Insegna al tuo bambino la Regola del Quinonsitocca.

Insegna al tuo bambino la Regola del Quinonsitocca. 1. Insegna al tuo bambino la Regola del Quinonsitocca. Circa un bambino su cinque è vittima di varie forme di abuso o di violenza sessuale. Non permettere che accada al tuo bambino. Insegna al tuo bambino

Dettagli

VOLONTARI LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE. Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio

VOLONTARI LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE. Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio VOLONTARI NEL IN DISTRETTO RETE 1 - ASL DI APRILIA ASL ASL LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio VOLONTARI NEL IN DISTRETTO RETE 1 - ASL DI APRILIA

Dettagli

Siamo piccoli ma cresceremo... e ci sposeremo

Siamo piccoli ma cresceremo... e ci sposeremo Siamo piccoli ma cresceremo... e ci sposeremo RACCONTO PER LE SCUOLE 28 febbraio 2013 Malattie Rare senza Frontiere Dedicato a Luigi Pio Memeo Siamo Piccoli ma cresceremo... e ci sposeremo a cura dell

Dettagli

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati 1 Lo Sport come strumento educativo Lo sport per i bambini e ragazzi rappresenta una straordinaria opportunità di crescita. Grazie all attività motoria,

Dettagli

Papà Missione Possibile

Papà Missione Possibile Papà Missione Possibile Emiliano De Santis PAPÀ MISSIONE POSSIBILE www.booksprintedizioni.it Copyright 2015 Emiliano De Santis Tutti i diritti riservati Non insegnate ai bambini la vostra morale è così

Dettagli

la comunicazione della diagnosi al malato di Alzheimer

la comunicazione della diagnosi al malato di Alzheimer Gruppo di studio SIGG LA CURA NELLA FASE TERMINALE DELLA VITA la comunicazione della diagnosi al malato di Alzheimer evelina bianchi Firenze 53 Congresso nazionale SIGG 2008 Firenze 53 congresso SIGG evelina

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

FUMI? DIVENTA UN EX! Luoghi di Prevenzione

FUMI? DIVENTA UN EX! Luoghi di Prevenzione FUMI? DIVENTA UN EX! esperienze sensazioni Luoghi di Prevenzione emozioni conoscenze Smettere di fumare e restare ex-fumatore è un percorso possibile. In Italia gli ex-fumatori rappresentano il 22% della

Dettagli

7 domande sui tumori. Convivere con la malattia

7 domande sui tumori. Convivere con la malattia 1. 7 domande sui tumori 2. Convivere con la malattia Dott. Andrea Angelo Martoni Direttore Unità Operativa di Oncologia Medica Policlinico S.Orsola-Malpighi Bologna 1. Cosa sono i tumori? i tumori Malattia

Dettagli

Il punto di partenza sono le relazioni interpersonali, spesso causa di scoraggiamento, abbassamento di autostima e frustrazione.

Il punto di partenza sono le relazioni interpersonali, spesso causa di scoraggiamento, abbassamento di autostima e frustrazione. Premessa CAMBIA LA TUA VITA. La tua motivazione ti aiuta a trovare la forza e l energia per affrontare i cambiamenti, diventa più sicuro di te stesso aumentando la tua autostima. L obiettivo Questi incontri

Dettagli

I primi colloqui dello psicologo in Hospice: uno strumento di lavoro

I primi colloqui dello psicologo in Hospice: uno strumento di lavoro I primi colloqui dello psicologo in Hospice: uno strumento di lavoro Le riflessioni del Gruppo Geode Anna Porta Psicologa Hospice l Orsa Maggiore Biella HOSPICE EQUIPE Psicologo Medici Infermieri OSS Volontari

Dettagli

OFFERTA SERVIZI DI ORIENTAMENTO 2014-2015. Scuola secondaria primo e secondo grado

OFFERTA SERVIZI DI ORIENTAMENTO 2014-2015. Scuola secondaria primo e secondo grado OFFERTA SERVIZI DI ORIENTAMENTO 2014-2015 Scuola secondaria primo e secondo grado ORIENTARE è Porre l individuo in grado di prendere coscienza di sé e progredire con i suoi studi e la sua professione,

Dettagli

L OBESITÀ NELL ADULTO

L OBESITÀ NELL ADULTO Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana Centro Multidisciplinare per la Diagnosi e la Terapia dell Obesità e dei Disturbi del Comportamento Alimentare L OBESITÀ NELL ADULTO 2 SEMINARIO: L OSPEDALE PROMUOVE

Dettagli

ADOLESCENTI AL BIVIO TRA DIPENDENZE E LIBERTÀ

ADOLESCENTI AL BIVIO TRA DIPENDENZE E LIBERTÀ ANTONELLO VANNI ADOLESCENTI AL BIVIO TRA DIPENDENZE E LIBERTÀ Manuale sulla prevenzione delle dipendenze per genitori, educatori e insegnanti INDICE Premessa: adolescenti al bivio, ma non più soli PARTE

Dettagli

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica IDI IRCCS Roma CRESCERE con l EB Elisabetta Andreoli Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica EB: patologia organica che interessa l ambito fisico e solo indirettamente quello psicologico

Dettagli

5 STRATEGIE PER COMBATTERE L ANSIA

5 STRATEGIE PER COMBATTERE L ANSIA Collana PROMUOVERE IL BENESSERE PSICOLOGICO A cura di Dott.ssa Sabina Godi 5 STRATEGIE PER COMBATTERE L ANSIA Roberto è un uomo di 40, lavora come impiegato in una azienda farmaceutica. Da ormai 20 anni

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

E la vostra salute Siate coinvolti

E la vostra salute Siate coinvolti E la vostra salute Siate coinvolti Il finanziamento per questo progetto e stato fornito dal Ministero della Sanita e dell Assistenza a Lungo Termine dell Ontario www.oha.com 1. Siate coinvolti nella cura

Dettagli

Scuola elementare Dante Alighieri - Isola PIANO EDUCATIVO

Scuola elementare Dante Alighieri - Isola PIANO EDUCATIVO Scuola elementare Dante Alighieri - Isola PIANO EDUCATIVO Anno scolastico 2008/2009 INTRODUZIONE Il piano educativo fa parte del Piano dell offerta formativa dell Istituto ed è stato elaborato seguendo

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 9 Medici di base e medici specialisti CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sull assistenza sanitaria di base parole relative all assistenza sanitaria di base

Dettagli

Pensieri suicidi nelle persone affette da demenza: prese di posizione

Pensieri suicidi nelle persone affette da demenza: prese di posizione Pensieri suicidi nelle persone affette da demenza: l Associazione Alzheimer Svizzera chiede un accompagnamento e un assistenza completi per i malati di demenza. Pensieri suicidi nelle persone affette da

Dettagli

36100 Vicenza Via Capparozzo, 10 Tel. 0444 219200 Fax 0444 506301 www.villaberica.it

36100 Vicenza Via Capparozzo, 10 Tel. 0444 219200 Fax 0444 506301 www.villaberica.it IL RICOVERO IN CASA DI CURA DIECI SUGGERIMENTI PER UNA MAGGIOR SICUREZZA DELLA CURA tratte ed adattate da: Guida per i cittadini è la mia salute e io ci sono e Guida per i familiari prendersi cura insieme

Dettagli

CONTA SU DI ME. Volontari in emergenza (Ospedale, Domicilio, Scuola)

CONTA SU DI ME. Volontari in emergenza (Ospedale, Domicilio, Scuola) CONTA SU DI ME Volontari in emergenza (Ospedale, Domicilio, Scuola) CASINA DEI BIMBI Dal 2001 l Associazione Casina dei Bimbi Onlus opera nel territorio delle province di Reggio Emilia, Modena e Parma

Dettagli

Questionario Informativo

Questionario Informativo Medicina del Dolore e Cure Palliative Questionario Informativo Gentile Signore, Gentile Signora, Le chiediamo solo pochi minuti del Suo tempo per compilare il presente questionario: poche domande che hanno

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 9 Medici di base e medici specialisti In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sull assistenza sanitaria di base parole relative all assistenza sanitaria di base l uso

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello 1

Università per Stranieri di Siena Livello 1 Unità 4 In farmacia In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su dove comprare i medicinali parole relative alla farmacia e all uso corretto dei farmaci l uso dei verbi servili

Dettagli

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire Perché questo progetto? La violenza domestica o intrafamiliare è una violenza di genere (il più delle volte le vittime sono le donne, i responsabili

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO SCUOLE DELL INFANZIA DI LENO, CASTELLETTO E PORZANO PROGETTO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO SCUOLE DELL INFANZIA DI LENO, CASTELLETTO E PORZANO PROGETTO ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO SCUOLE DELL INFANZIA DI LENO, CASTELLETTO E PORZANO PROGETTO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 RAGIONI DELLA SCELTA L acqua è un elemento fondamentale per la nostra vita. E importante

Dettagli

CENTRO MEDICO SANTAGOSTINO

CENTRO MEDICO SANTAGOSTINO CENTRO MEDICO SANTAGOSTINO È un mondo difficile vita intensa felicità a momenti futuro incerto Tonino Carotone 18 maggio 2011, SDA Bocconi Perché esistiamo: il low cost del Centro Medico Santagostino Coprire

Dettagli

Introduzione. A chi è destinato il programma? Obiettivi

Introduzione. A chi è destinato il programma? Obiettivi Introduzione Tina e Toni è un programma di prevenzione globale destinato alle strutture che accolgono bambini dai 4 ai 6 anni, come le scuole dell infanzia, le strutture d accoglienza e i centri che organizzano

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

CHE FORTE! L EMOZIONE DI CRESCERE UN FIGLIO MILANO, APRILE 2013

CHE FORTE! L EMOZIONE DI CRESCERE UN FIGLIO MILANO, APRILE 2013 CHE FORTE! L EMOZIONE DI CRESCERE UN FIGLIO MILANO, APRILE 2013 CHEFORTE! Nasce nel 2011 TARGET: Mamme con bambini dai 3 ai 13 anni. Content Labs Presenza sul mercato di siti e blog quasi esclusivamente

Dettagli

Igiene orale Conoscenza e cura dell'apparato dentale

Igiene orale Conoscenza e cura dell'apparato dentale Scuola Primaria Paritaria «San Giuseppe» Foggia Igiene orale Conoscenza e cura dell'apparato dentale 17 e 24 aprile 2012 Dott. Felice Lipari odontoiatra IL SORRISO Ciao, amici, sapete che il nostro sorriso

Dettagli

VIAGGIO ALLA SCOPERTA. della Malattia di Crohn e della Colite Ulcerosa. Leggi le avventure di Ricky e Susy. Scopri come affrontarle e dominarle!

VIAGGIO ALLA SCOPERTA. della Malattia di Crohn e della Colite Ulcerosa. Leggi le avventure di Ricky e Susy. Scopri come affrontarle e dominarle! VIAGGIO ALLA SCOPERTA della Malattia di Crohn e della Colite Ulcerosa. Scopri come affrontarle e dominarle! Impara cose importanti. Trova gli alleati per il tuo viaggio! Scopri le armi in tuo possesso.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 6 Al Pronto Soccorso CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso

Dettagli

I disturbi del comportamento alimentare. Dott.ssa Bernardelli Sara Psicologa-Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale

I disturbi del comportamento alimentare. Dott.ssa Bernardelli Sara Psicologa-Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale I disturbi del comportamento alimentare Dott.ssa Bernardelli Sara Psicologa-Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale Cosa sono i disturbi alimentari (DCA)? Sono problematiche che riguardano il rapporto

Dettagli

La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza

La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza mancanza di energia e di voglia di fare le cose Materiale a cura di: L. Magliano, A.

Dettagli

SCONFIGGERE LA CARIE DENTALE OGGI SI PUO! COME FARE CE LO SVELA L IGIENISTA DENTALE

SCONFIGGERE LA CARIE DENTALE OGGI SI PUO! COME FARE CE LO SVELA L IGIENISTA DENTALE ARTICOLO CASTELLETTO TICINO SCONFIGGERE LA CARIE DENTALE OGGI SI PUO! COME FARE CE LO SVELA L IGIENISTA DENTALE Esiste un miglior biglietto da visita di un bel sorriso? La nostra epoca è sicuramente dominata

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

LE OFFERTE. - INCONTRI PERSONALI DI APPRENDIMENTO dedicati al metodo di studio e ad obiettivi specifici

LE OFFERTE. - INCONTRI PERSONALI DI APPRENDIMENTO dedicati al metodo di studio e ad obiettivi specifici di Daniele Somenzi c.so Leonardo da Vinci, 48-21013 Gallarate (VA) P. IVA 03154750123 - Percorsi personalizzati di apprendimento - Utilizzo di strumenti compensativi per ragazzi affetti da DSA - Lavoro

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. n. 3, 4 novembre 2013

CARTA DEI SERVIZI. n. 3, 4 novembre 2013 CARTA DEI SERVIZI n. 3, 4 novembre 2013 Cos è il Consultorio Familiare Il Consultorio Familiare è un luogo che offre interventi di tutela, di prevenzione e di promozione della salute. In modo particolare

Dettagli

1 Diagnostica vascolare Doppler, vasi del collo e arti inferiori. Appuntamento tramite CUP con richiesta del medico di base

1 Diagnostica vascolare Doppler, vasi del collo e arti inferiori. Appuntamento tramite CUP con richiesta del medico di base Questa guida vuol rendere più facile l accesso ai Servizi che vengono erogati nel Quartiere 3 di Firenze dall Azienda sanitaria a cui fanno capo in convenzione i medici di famiglia, i pediatri con i loro

Dettagli

Servizio di Psicologia dello sport

Servizio di Psicologia dello sport Servizio di Psicologia dello sport SCUOLE CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Ente Comitato Regionale Puglia, Federazione Italiana Giuoco Calcio, Lega Nazionale Dilettanti (Bari). Chi siamo Sportivamente

Dettagli

IL CENTRO ANTIVIOLENZA LIBERAMENTE. Dott.ssa Mariagrazia Rossi

IL CENTRO ANTIVIOLENZA LIBERAMENTE. Dott.ssa Mariagrazia Rossi IL CENTRO ANTIVIOLENZA LIBERAMENTE Dott.ssa Mariagrazia Rossi CENTRO ANTIVIOLENZA LIBERAMENTE COOPERATIVA SOCIALE ONLUS ATTIVO SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI PAVIA DAL 1989 REFERENTE PER IL NUMERO VERDE

Dettagli

Un sano sorriso... per il tuo bambino

Un sano sorriso... per il tuo bambino Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Provincia Autonoma di Trento Direzione per la promozione e l educazione alla salute Dipartimento di Odontostomatologia Un sano sorriso... per il tuo bambino Progetto

Dettagli

Progetto. Educazione alla salute e psicologia scolastica

Progetto. Educazione alla salute e psicologia scolastica Progetto Educazione alla salute e psicologia scolastica Il progetto di psicologia scolastica denominato Lo sportello delle domande viene attuato nella nostra scuola da sei anni. L educazione è certamente

Dettagli

Il 65% dei pazienti seguiti dagli psichiatri italiani soffre di schizofrenia, il 29% di disturbo bipolare e il 5% di disturbo schizoaffettivo.

Il 65% dei pazienti seguiti dagli psichiatri italiani soffre di schizofrenia, il 29% di disturbo bipolare e il 5% di disturbo schizoaffettivo. Keeping Care Complete Psychiatrist Survey Focus sull Italia Background Obiettivo dell indagine Keeping Care Complete è comprendere - in relazione alle malattie mentali gravi - quale ruolo e quale influenza

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

E LA SALUTE DEI DENTI

E LA SALUTE DEI DENTI IO & OTTAVIO Due amici per denti più felici E LA SALUTE DEI DENTI Yep! La salute della comunità degli emofilici passa anche attraverso la salute della bocca. La FedEmo promuove l alleanza tra il S.S.N.,

Dettagli

Il corpo in gioco! Unità d apprendimento N 2 esperienza realizzata con i bambini di 3 anni

Il corpo in gioco! Unità d apprendimento N 2 esperienza realizzata con i bambini di 3 anni Il corpo in gioco! Unità d apprendimento N 2 esperienza realizzata con i bambini di 3 anni dal 28 ottobre 2013 al 9 gennaio 2014 anno scolastico 2013-2014 MOTIVAZIONE: In questo primo periodo di scuola

Dettagli

Schema di riferimento per la dotazione di personale minimo per le attività ospedaliere e le case di cura

Schema di riferimento per la dotazione di personale minimo per le attività ospedaliere e le case di cura Allegato 3 requisiti organizzativi di personale minimi per le attività ospedaliere Schema di riferimento per la dotazione di personale minimo per le attività ospedaliere e le case di cura 1 Gli schemi

Dettagli

Seminario della psicoterapeuta Gloria Rossi

Seminario della psicoterapeuta Gloria Rossi Gruppo di Foggia Clinica, Formazione, Cultura psicoanalitica Seminario della psicoterapeuta Gloria Rossi Ascoltarsi è un arte dimenticata, che tutti siamo in grado di ricordare. Il corpo ci parla attraverso

Dettagli

02 Io sono: il bambino e il suo mondo durante la vita intrauterina 10. 03 È nato. Crescita e sviluppo del bambino 14

02 Io sono: il bambino e il suo mondo durante la vita intrauterina 10. 03 È nato. Crescita e sviluppo del bambino 14 VI Sommario Parte prima Da bambino a preadolescente Chi è il bambino? Come cresce? Come impara a interagire con il mondo e a lasciare un segno nel suo ambiente di vita? La prima parte del volume cerca

Dettagli

L Età della vecchiaia: i fattori dell invecchiamento

L Età della vecchiaia: i fattori dell invecchiamento L Età della vecchiaia: i fattori dell invecchiamento Agenzia Formativa del Comune di Gorgonzola CORSO A.S.A. 2009 Prof.ssa Chiara Bertonati 1 Il ciclo di vita: la vecchiaia Fasi evolutive (periodi): L

Dettagli

Il saggio cerca di raggiungere l'assenza di dolore, non il piacere

Il saggio cerca di raggiungere l'assenza di dolore, non il piacere Focus su... Il saggio cerca di raggiungere l'assenza di, non il piacere Aristotele 2 Il può essere definito come un campanello d allarme che ci avverte quando qualcosa nel nostro organismo non funziona

Dettagli

RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati

RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati Caro paziente, se sei in procinto di iniziare o hai già effettuato un trattamento terapeutico con aminobisfosfonati, sarebbe opportuno

Dettagli

claudia.sfiligoi@ass2.sanita.fvg.i paolo.luppieri@ass2.sanita.fvg telefono:0481 592247-48

claudia.sfiligoi@ass2.sanita.fvg.i paolo.luppieri@ass2.sanita.fvg telefono:0481 592247-48 * SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE AUTONOMA FRIULI - VENEZIA GIULIA Azienda per l Assistenza Sanitaria n2 Bassa Friulana -Isontina Ospedale San Giovanni di Dio Gorizia Unita Operativa di Odontostomatologia

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 3 Argomento BIMBI IN FORMA, SERVE UN GIRO DI VITA. Sapevate che in Italia i minori in sovrappeso o in condizioni di obesità

Dettagli

Asilo nido Centro ricreativo Centro educativo. Progetto Educativo Asilo Piccoli Passi

Asilo nido Centro ricreativo Centro educativo. Progetto Educativo Asilo Piccoli Passi Progetto Educativo Asilo Piccoli Passi Asilo Asilo nido nido Centro Centro ricreativo ricreativo Centro Centro educativo educativo Indroduzione Il desiderio di aprire l Asilo Nido nasce da un istintivo

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Consultorio Familiare LA CASA di Erba CARTA DEI SERVIZI E lo strumento del quale il Consultorio si è dotato per rendere più facilmente visibili i servizi offerti a coloro che intendono

Dettagli

La Regione Toscana contro il dolore. Il controllo e la cura del dolore sono diritti del cittadino

La Regione Toscana contro il dolore. Il controllo e la cura del dolore sono diritti del cittadino La Regione Toscana contro il dolore Il controllo e la cura del dolore sono diritti del cittadino Indice Insieme per curare il dolore inutile Misurare il dolore Controllare il dolore La morfina non è una

Dettagli

ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA. Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com

ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA. Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com ADOSITALIA ADOS = Associazione Donne Operate al Seno Siamo un associazione di

Dettagli

01 Il sistema nervoso centrale 2

01 Il sistema nervoso centrale 2 VI Sommario Parte prima La mente e le sue funzioni nel ciclo di vita Pensare, imparare, conoscere se stessi e gli altri, farsi un idea dell ambiente che ci circonda, reagire agli stimoli che continuamente

Dettagli

INFORMAZIONI SULL ASSISTENZA SANITARIA

INFORMAZIONI SULL ASSISTENZA SANITARIA INFORMAZIONI SULL ASSISTENZA SANITARIA Se mi ammalo cosa faccio? Ti rivolgi alla famiglia che ti ospita e poi all accompagnatore e/o al tutor dell ente di accoglienza, che provvederanno, se è il caso,

Dettagli

IL COLLOQUIO DI COUNSELING

IL COLLOQUIO DI COUNSELING IL COLLOQUIO DI COUNSELING Università LUMSA di Roma Anno accademico 2014/2015 Dott. P. Cruciani Dott.ssa P. Szczepanczyk Testo di riferimento: Il colloquio di counseling di Vincenzo Calvo Cos è il Counseling

Dettagli

LA SALUTE PRIMA DI TUTTO!

LA SALUTE PRIMA DI TUTTO! LA SALUTE PRIMA DI TUTTO! FINALITA E MOTIVAZIONI L'educazione alla salute rappresenta il processo educativo attraverso il quale gli individui imparano ad assumere consapevolmente decisioni utili al mantenimento

Dettagli

Ci sono tre tipi di sofferenze dei bambini e dei ragazzi.

Ci sono tre tipi di sofferenze dei bambini e dei ragazzi. Ci sono tre tipi di sofferenze dei bambini e dei ragazzi. 1. C'è in primo luogo una sofferenza INDISPENSABILE: per crescere bisogna che i bambini imparino ad affrontare e a superare le sofferenze legate

Dettagli

Roberto Volpi, Mondadori Editore

Roberto Volpi, Mondadori Editore Giuseppe Di Mauro Roberto Volpi, Mondadori Editore In realtà le famiglie crescono ad una velocità 7 volte superiore all aumento della popolazione (16 mln del 71, 22 mln nel 2001, +37%), ma vincono i single

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ALTINO

SCUOLA PRIMARIA ALTINO SCUOLA PRIMARIA ALTINO PROGETTO CONTINUITA : MANGIA SANO E VAI LONTANO Incontro con i bambini di 5 anni delle scuole dell infanzia di Altino Durante gli incontri di continuità con la Scuola dell Infanzia

Dettagli

Tratto dal libro Come vivere 150 anni Dr. Dimitris Tsoukalas

Tratto dal libro Come vivere 150 anni Dr. Dimitris Tsoukalas Tratto dal libro Come vivere 150 anni Dr. Dimitris Tsoukalas Capitolo 1 - Il segreto della medicina In ogni argomento, scienza o disciplina c è sempre un dato che è superiore e di maggior importanza rispetto

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012 / 2013 Scuola Comunale dell infanzia Pollicinia Via Roma Potenza Tel. 0971 / 273041 DOVE SIAMO CHI SIAMO Potenza, capoluogo di regione, è la città della

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

BELLI DI DENTRO Stili di vita e stili alimentari per mantenere giovani cuore e cervello. Drssa Grazia Foti

BELLI DI DENTRO Stili di vita e stili alimentari per mantenere giovani cuore e cervello. Drssa Grazia Foti BELLI DI DENTRO Stili di vita e stili alimentari per mantenere giovani cuore e cervello Drssa Grazia Foti MALATTIE CARDIOVASCOLARI Più importante causa di morte nel mondo, (17.3 milioni di morti ogni anno)

Dettagli

Il Contributo Delle Associazioni Dei Genitori. Alla Gestione Del Dolore Dei Bambini In Ospedale: L esperienza di ASEOP.

Il Contributo Delle Associazioni Dei Genitori. Alla Gestione Del Dolore Dei Bambini In Ospedale: L esperienza di ASEOP. Il Contributo Delle Associazioni Dei Genitori Alla Gestione Del Dolore Dei Bambini In Ospedale: L esperienza di ASEOP Erica Andreotti ASEOP ONLUS ASSOCIAZIONE SOSTEGNO EMATOLOGIA ONCOLOGIA PEDIATRICA ASEOP

Dettagli

Benessere e stili di vita nell età di mezzo

Benessere e stili di vita nell età di mezzo Donne e uomini al lavoro donne e uomini in salute U.O. Formazione Aziendale Benessere e stili di vita nell età di mezzo Invecchiamento attivo e promozione della salute globale nelle Aziende Ospedaliere

Dettagli

DICHIARAZIONE DI IDENTITÀ E MISSIONE

DICHIARAZIONE DI IDENTITÀ E MISSIONE I NOSTRI RIFERIMENTI Associazione Antidroga Picena C.so Mazzini, 248 - Ascoli Piceno aap2010@libero.it 0736/258855 DICHIARAZIONE DI IDENTITÀ E MISSIONE Condividere strategie per rendere efficaci gli incontri

Dettagli

A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO. www.sositalia.it

A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO. www.sositalia.it A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO www.sositalia.it DIVENTA UN AMICO SOS. MOSTRA A QUESTI BAMBINI IL LATO MIGLIORE DEGLI ADULTI. In Italia circa 32.300 bambini sono allontanati

Dettagli

MAMMA, PAPÀ E... TANTI DENTINI!

MAMMA, PAPÀ E... TANTI DENTINI! MAMMA, PAPÀ E... TANTI DENTINI! 10 trucchi per aver cura dei propri denti e non avere mai paura del dentista. Cari genitori, lʼimportanza dellʼigiene orale e la familiarità con lʼambulatorio odontoiatrico

Dettagli

1) MOTIVAZIONE SCOLASTICA: promuovere le risorse personali degli studenti per aiutarli a stare e andare bene a scuola.

1) MOTIVAZIONE SCOLASTICA: promuovere le risorse personali degli studenti per aiutarli a stare e andare bene a scuola. Passo dopo Passo Insieme supporta la motivazione scolastica dei preadolescenti, promuovendo percorsi che mettano al centro le risorse personali dei ragazzi e offrendo progetti di formazione e sensibilizzazione

Dettagli

DELLA BUONA SALUTE. Libro da colorare

DELLA BUONA SALUTE. Libro da colorare L DELLA BUONA SALUTE Libro da colorare A per ACQUA pulita Usala tutti i giorni per lavarti e per bere. B come BISOGNA NON PARLARE con gli sconosciuti. Mai entrare nell auto di uno sconosciuto, mai seguirlo

Dettagli

INDAGINE LE DONNE AFFETTE DA LES E I MEDICI DI MEDICINA GENERALE:

INDAGINE LE DONNE AFFETTE DA LES E I MEDICI DI MEDICINA GENERALE: INDAGINE LE DONNE AFFETTE DA LES E I MEDICI DI MEDICINA GENERALE: Il Lupus Eritematoso Sistemico: quale conoscenza, consapevolezza ed esperienza? Sintesi dei risultati di ricerca per Conferenza Stampa

Dettagli

Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI)

Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI) Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI) Purtroppo noi scontiamo, in Italia, il fatto che l odontoiatria come branca autonoma rispetto alla medicina si sia affermata solo in anni recenti, e nel passato l odontoiatria

Dettagli