E spesso motivo di disagio per chi ne soffre, influisce

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "E spesso motivo di disagio per chi ne soffre, influisce"

Transcript

1 Viale Regione Siciliana 2322 Tel settimanale di prevenzione medica e di solidarietà diretto da Michele Guccione anno 7 n. 4 del - edizioni nell attesa s.a.s. Palermo - da un idea del Dott. Diego Fabra - - attesa.it SERVIZIO NOTTURNO CONTINUATIVO CONSEGNA DOMICILIARE FARMATAXI Come in guerra Alitosi, le erbe ti aiutano L a settimana di blocco dei Tir ci ha fatto accorgere pienamente che siamo come in guerra. Niente benzina, auto ferme, non si va al lavoro; ma neanche si mangia e si beve, gli scaffali sono vuoti, la gente per paura fa razzia dei generi di prima necessità. Le scorte non arrivano, i cibi freschi si sono avariati, e c è chi si è rivolto ad un improvvisato mercato nero. Già, perché il ricordo del fascismo e della guerra, dei bombardamenti e dei carretti che portavano farina nera e patate dalle montagne, in tanti è ancora vivo e subito si sono attrezzati come allora. Il mio primo pensiero è andato a quelli della generazione più giovane, all interno della quale ci sono molti che non hanno mai sofferto, non hanno mai conosciuto privazioni, che sono abituati a pretendere e ad avere tutto e a volere sempre di più, a fare politica ad ogni costo spesso senza conoscere i problemi della gente comune, che sanno tutto di sport e molto poco di sostanza. Ho pensato: Se gli levi per qualche giorno telefonino, internet e facebook, motore, capi firmati e soldi, come fanno a vivere, ad arrangiarsi?. Poi in realtà, a ben pensarci, dobbiamo renderci conto che il panorama di quella settimana non è nuovo: è come se fossimo in guerra già da molto tempo. Ci dobbiamo difendere da tutto, da nemici prima sconosciuti. La diossina sprigionata dall incendio dei cassonetti di rifiuti; le larve che stanno nelle feci di cane disseminate lungo i marciapiedi; i veleni contenuti nei cibi e nell aria. Non possiamo più disporre dei nostri soldi, guadagnati onestamente con lo stipendio o con la pensione, perché il grande fratello del fisco spia noi poverelli e non i ricchi proprietari di beni di lusso. Non possiamo ammalarci perché oggi spesso la ricetta costa più della medicina e il ticket più della visita. Non sappiamo se avrà ancora una consistenza ciò per cui nella nostra vita ci siamo battuti e abbiamo speso passione e impegno: il lavoro, la professione, la casa, l avvenire dei figli. Siamo così appesantiti nell animo che ci risulta difficile persino sognare o sorridere. Si chiederebbe il nostro buon Diego Fabra: Che ne abbiamo fatto del nostro mondo, della nostra vita?. Beato lui che, pur continuando a vivere nel caos, trova rifugio nelle lunghe passeggiate e nell alimentazione vegetariana e mantiene l equilibrio di chi sorride nella fede. Quando c è uno scenario simile a una guerra solo questo può salvare dalla paura e dalla recessione. E spesso motivo di disagio per chi ne soffre, influisce sulla vita relazionale fino a condizionare azioni naturali come il parlare. Ci occupiamo dell alitosi o alito cattivo, un disturbo che ha origine nel cavo orale e che nel 90% dei casi è dovuto ad un errata igiene. La premessa indispensabile per combatterla è eseguire una scrupolosa pulizia orale attraverso un accurato spazzolamento dei denti, l uso del filo interdentale e di un buon collutorio ad azione antisettica. Ma ne esiste un secondo tipo, l alitosi patologica persistente. Al contrario della prima, non scompare neanche dopo un accurata igiene orale in quanto è causata da patologie del cavo orale come carie dentaria, protesi e ricostruzioni dentali mal eseguite o danneggiate, gengiviti, piorrea (casi in cui le cure per combattere l alito cattivo, non possono che essere di tipo odontoiatrico) e può derivare da malattie sistemiche gravi (come il diabete mellito, le epatopatie acute e l insufficienza renale cronica). Ma l alito cattivo può derivare anche dall ingestione di alcuni cibi e bevande che possono incrementarlo (alcol, caffè, aglio, cipolla, carni affumicate, alcuni pesci, ecc ) dal tabagismo, dall uso di farmaci antistaminici, antidepressivi, diuretici e ansiolitici, e da problemi gastroenterici, da raffreddore o da un digiuno prolungato (comporta una minore produzione di saliva, meccanismo primario per la detersione orale e favorisce l alitosi). Come intervenire? segue a pagina 2 Dott. Caterina D anna Psicologa - Psicoterapeuta Specialista in Psicologia del Ciclo di Vita Università di Pavia Psicoterapia del Bambino, dell Adolescente e della Famiglia Si avvale, ove necessario, di consulenza psichiatrica, logopedica e psicomotoria presso il proprio studio, attivando un attento lavoro di equipe Studio a Palermo in Via Tripoli 18 Tel Cell

2 Esenzioni, la sanità litiga con se stessa Che ci sia una crisi è evidente. Che questa crisi sia non esclusivamente economica lo è un po meno. Sembriamo tanti pezzi di puzzle diversi, e non ci accorgiamo di appartenere al medesimo disegno. La società ha bisogno di fiducia in sestessa, ma ognuno di noi non sa a chi credere. La ferocia cui abbiamo assistito nei giorni in cui tanti hanno dovuto centellinare la benzina - ferocia ai distributori, ferocia contro gli autotrasportatori, contro i tassisti, ferocia tra persone nella stessa barca del disagio - fa capire come non siamo preparati ad affrontare i disagi in nome dell appartenenza ad una collettività. L egoismo ci domina. Anche nel delicato campo della salute assistiamo ad uno scompaginamento, alla confusione delle tessere di un puzzle irriconoscibile. L emergenza è sempre la solita: i soldi (direi la montagna di soldi) che con tanto sacrificio investiamo, attraverso tasse e trattenute, nella sanità sono stati mal spesi. Non bastano mai, proprio come i tanti soldi che lo Stato pretende da noi in misura crescente e che va solo in fumo. Un eterno deficit da colmare, una condizione palesemente fallimentare che, alternando i governi e i governanti, ci chiama quasi colpevoli a dover stringere la cinghia, sempre e solo noi. Vengono scardinati, con le nuove disposizioni, gli effimeri privilegi dovuti alla povertà e all indigenza delle classi più disagiate. Un po come chi se la prende con gli invalidi quelli veri come se fossero dei ladri. MINACCE DI CONTROLLI E SANzIONI Noi medici di famiglia siamo chiamati (già stracarichi di lavoro e di burocrazia inutile!...) a controllare, assegnare, negare l esenzione per classi di reddito. Nuove strettoie, immediatamente corredate da minacce di controlli e sanzioni da parte di altre parti della stessa sanità. L un contro l altro armati, povere tessere che non si riconoscono più: il puzzle non verrà mai composto! Il clima è dei peggiori: non c è un settore della sanità che voglia collaborare con l altro, che senta la medesima voglia di servire la gente, la miseria che paga un prezzo sociale talmente elevato. Tutti, nella sanità, sono preoccupati di non sbagliare per non subire sanzioni amministrative o penali. Si parla solo di soldi, di budget, di disavanzi, di capitoli di spesa, di controlli, di sanzioni, di accuse e di difese. Mi chiedo, in tutto questo, cosa ci stiamo a fare. La gente per quel che ne sappia io comincia ad andare dall erborista o dal naturopata. Gli esempi di buona sanità sono sempre più rari e ci stiamo abituando al maltrattamento collettivo, alle cattive risposte, all aria di sufficienza, agli uffici stracolmi che ricordano i tempi delle tessere annonarie. Senza dedizione, senza altro senso che servire la burocrazia, senza gentilezza, senza comprensione. La salute come un pane centellinato e gettato in faccia. Mi domando davvero: ma cosa ci stiamo a fare? segue da pagina 1: ALITOSI, LE ERBE TI AIUTANO punti di vista Partendo dal presupposto che in alcuni casi sia indispensabile consultare il proprio medico per valutare le possibili alternative e la terapia più appropriata, in generale i rimedi possono essere: limitare il consumo di cibi e bevande che provocano l alito cattivo; eliminare l uso di alcol (provoca la disidratazione del cavo orale, favorendo lo sviluppo dei batteri responsabili dell alitosi) e fumo, bere molta acqua durante la giornata, favorendo la produzione di saliva, arricchire la dieta con tanta frutta e verdura. Volete sapere che odore emana il vostro alito? La mano a coppetta davanti alla bocca non è granchè utile allo scopo. Un mezzo più efficace potrebbe essere quello di strofinare la lingua su un polso ben pulito e non profumato, aspettare alcuni secondi e poi odorare; uscire la lingua fuori dalla bocca il più possibile e strofinarne la superficie due o tre volte su una garza sterile. Attendere 40 secondi e odorare la garza. Ma vediamo come la natura può venirci incontro con la fitoterapia. Le erbe più utilizzate nelle infezioni del cavo orale, particolarmente attive sono: i chiodi di garofano essenza, per la spiccata attività disinfettante e leggere proprietà anestetiche locali ed antiinfiammatorie; la mirra, ha buone proprietà disinfettanti, ma presenta anche attività antinfiammatoria e protettiva della mucosa orale. Si usa prevalentemente in forma di tintura: diluita per sciacqui, non diluita per pennellature sulle mucose orali. Per il suo elevato potere disinfettante può essere utile l uso di un colluttorio all olio essenziale di melaleuca, da diluire in acqua (una goccia in mezzo bicchiere per fare sciacqui orali). L'olio di melaleuca si può usare anche per fare gargarismi in caso di tonsille infiammate o di faringiti, per le quali si può associare anche la propoli. Inoltre, se associato con la tintura madre di calendula un cucchiaino in mezzo bicchiere d acqua aiuta a previene l alitosi, le afte e a migliorare la sensazione di bocca impastata. Un infuso a base di aneto (lasciare per 15 muniti 5 g di frutti in 200 ml di acqua bollente, filtrare e bere più volte durante la giornata) ha un azione benefica e calmante sugli organi dell apparato digerente e, in particolare, contro i processi fermentativi. Una tisana efficace contro l'alitosi: mettete a bollire in un litro d'acqua 50 g di menta in foglie, 30 g di salvia in foglie, 20 g di altea (radice), 10 chiodi di garofano (conferiscono alla tisana ulteriori proprietà deodoranti e antifermentative). Appena inizia a bollire, spegnere e lasciare in infusione per 20 minuti. Filtrare e berne 3-4 tazze al dì sorseggiando lentamente o anche facendo gargarismi e sciacqui dopo i pasti. L'olio essenziale di menta può essere utile, soprattutto come sintomatico, perché dà un'immediata sensazione di freschezza e inoltre contribuisce a purificare e profumare il cavo orale. L'olio essenziale di finocchio stimola la motilità gastrica ed intestinale, ha un'attività antimicrobica e quindi previene anch'esso gli odori sgradevoli che si possono formare dal ristagno del cibo nello stomaco; essendo anche carminativo, riduce i gonfiori di stomaco e intestino. O ancora, l infuso di tè verde aiuta a tenere l alito fresco e profumato, oppure il decotto di verbena (5 g di foglie e radice in 200 ml d acqua), da usare per risciacqui. In caso di problemi digestivi possono portare giovamento i decotti di erbe aromatiche che riducono la fermentazione degli alimenti e la produzione di gas nello stomaco, come anice, finocchio, cumino e coriandolo. Per regolarizzare l intestino, sono ideali i semi di lino e psillio: uno o due cucchiaini di tè a stomaco vuoto, con abbondante acqua. Il mezzo più comodo per ricevere nell attesa... a casa tua e al tempo stesso per sostenere il tuo giornale preferito? Abbonati. Per saperne di più telefona al numero o invia una all indirizzo 2 Centro Dialisi CENTRO EMODIALITICO MERIDIONALE Direttore Sanitario GRAZIA LOCASCIO Specialista in Nefrologia ASSISTENZA MEDICA 24 ORE SU 24 ORE PALERMO - via Generale Cantore 21 - Tel Fax CAF - UIL CAMERA SINDACALE PATRONATO ISE - ISEU - ISPEU - RED UNICO ICI TARTARO GIOVANNA: Via Giuseppe Mancini 34 Tel IL MONDO INCANTATO S.O.S. GENITORI PENSI CHE NON SIA POSSIBILE TROVARE CHI TI AFFIANCHI IN MODO SERIO E RESPONSABILE NEL TUO RUOLO DI GENITORE A COSTI ADATTI ALLE TUE TASCHE? CHIAMACI E TROVERAI LA SOLUZIONE VIA G. SCIUTI TEL CELL

3 posturologia Screening gratuiti della postura per 15 giovanissimi: esami podologici, oculistici, odontoiatrici, logopedici 3 Sabato 4 febbraio prossimo avrà luogo presso il Centro oculistico Domus di via Sciuti 102/F il primo screening del 2012 curato dalla nostra testata con la preziosa collaborazione di alcuni studi profesionali della città. Sarà anche il primo screening multidisciplinare organizzato dal giornale nell attesa. Coinvolgerà, infatti, quattro figure professionali: un podologo, un odontoiatra, una oculista e una logopedista e sarà rivolto a un esame della postura di quindici giovani di età compresa fra i cinque e i quattordici anni. Come i nostri lettori ormai sanno, gli screening che il nostro giornale organizza dal 2009 hanno come obiettivo quello di sensibilizzare i cittadini ad una maggiore attenzione verso la prevenzione e verso uno stile di vita salubre, primaria condizione per cercare di evitare il più possibile patologie anche gravi o, comunque, di affrontarle nelle migliori condizioni psicofisiche. Nei numeri 2 e 3 del nostro giornale abbiamo intervistato i quattro specialisti che con grande sensibilità e professionalità hanno accolto il nostro invito ed effettueranno gli esami individuati per gli screening. Sono: il Dott. Giuseppe Alagna, podologo-posturologo, che i nostri lettori ormai conoscono attraverso gli articoli pubblicati sul nostro giornale, e che dopo la laurea conseguita a Firenze, si è specia- Dott. Giuseppe Alagna lizzato presso l Università di Barcellona; il Dott. Francesco Anselmo, odontoiatra, posturologo, gnatologo, che già opera in sinergia multidisciplinare presso il suo studio; la Dott.ssa Giulia D Amico, logopedista del Ce.d.Ap., studio professionale che i nostri lettori abituali conoscono per i servizi che abbiamo dedicato in passato, e che ha fatto dei disturbi specifici dell apprendimento l oggetto primario della propria azione; la Dott.ssa Manuela Pulvirenti, oculista del Centro Domus, che ospita l iniziativa, anch esso ben LA MEDICINA LO HA CONFERMATO: MOLTE MALATTIE DIPENDONO DA PROBLEMI DI POSTURA... Dott. Francesco Anselmo Dott. Giulia D Amico Dott. Manuela Pulvirenti noto ai nostri lettori quale centro all avanguardia nel trattamento dei disturbi visivi. Lo screening interesserà 15 pazienti di età compresa fra i 5 ed i 14 anni che saranno visitati da tutti gli specialisti che poi confronteranno l esito delle loro visite ed emetteranno una diagnosi finale con gli opportuni consigli. Gli esami prenderanno il via alle ore 9,30 di sabato 4 febbraio, secondo un turno prestabilito all atto della prenotazione. Ecco il protocollo delle visite che saranno effettuate dagli specialisti: LA COLPA E' DELLO STATO E DEI DATORI DI LAVORO CHE CI VOGLIONO SEMPRE A 90!!! Podoposturologo: verticale di Barrè sul piano frontale e sagittale, analisi piano trasverso, valutazione podoscopio in bipedestazione e in monopedestazione/analisi baropometrica, analisi della marcia, valutazione interferenze podo-posturale (Bassani, rotazione del capo, livelli tae mo, fukuda modificato), rivalutazione dei suddetti test dopo correzione del recettore podale Odontoiatra Gnatologo: valutazione occlusale, valutazione muscoli cranio-mandibolo-cervicali, valutazione ATM, valutazione deglutizione, respirazione, test clinici per valutazione interferenza occluso-posturale (rotazione collo, Bassani, Meersemann, Nahmani), rivalutazione dei suddetti test dopo correzione del recettore occlusale Logopedista: prassi orali, prova di deglutizione, prova di articolazione e coarticolazione Oculista: movimenti di inseguimento, riflessi corneali, convergenza All esame della logopedista seguirà anche un ulteriore analisi dello psicologo Dott. Matteo Sclafani (sempre del Ce.d.Ap.) sul DDE (lettura e scrittura). E indispensabile la presenza dei genitori dei piccoli pazienti. Le visite dovranno essere prenotate al numero da lunedì 30 gennaio fino a venerdì 3 febbraio. Dato il limitato numero di visite previste, invitiamo i lettori interessati all esame per i loro figli, di affrettarsi a prenotare la visita che, come sempre, è interamente gratuita. Reparto dermocosmetico, prodotti per la bellezza e salute del corpo Laboratorio Galenico Alimenti dietetici per diabetici, celiaci e nefropatici Integratori, prodotti per lo sport Fitoterapia, Omeopatia, Veterinaria Ortopedia, prodotti per bambini Autoanalisi del sangue Misurazione della pressione arteriosa CONSEGNA A DOMICILIO FARMATAXI Via Padre Puglisi 82 - Palermo telefono: cellulare:

4 Equitazione integrata, un sistema terapeutico dedicato ai bambini disabili Nell ambito degli interventi rivolti ai bambini con difficoltà opera da alcuni anni Equitabile. Il movimento, tra i più moderni nel settore dello sport-educazione e delle Attività Assistite per mezzo del cavallo nasce in Italia nel 2007 ed ha come riferimento la divulgazione dei dettami dell Anno Europeo 2003 delle persone disabili e dell anno 2004 dell educazione attraverso lo sport. Equitabile promuove attività equestri nel terzo settore, specificamente, equitazione Integrata. Quest ultima è un tipo di intervento educativo dove l aspetto relazionale con l operatore, il lavorare in gruppo e la mediazione con il cavallo divengono i mezzi fondamentali per l ottenimento di importanti risultati basati su progetti educativi graduali e individualizzati. Come recita il regolamento ( ) scopo principe del movimento è l integrazione e inclusione sociale degli strati più deboli della popolazione, con particolare riferimento ai bambini e ai giovani, attraverso l equitazione, il cavallo, l educazione alla socialità e all abbattimento dei pregiudizi in genere (R. Lambruschi). In tale ottica lo sport è vissuto come evoluzione della terapia. La filosofia di Equitabile si ispira ai principi Carta Modena 2002 che riconoscono al rapippoterapia 4 porto con l animale un valore fondamentale per l uomo per le importanti valenze emozionali, cognitive, formative e terapeutiche. Gli operatori della scuola seguono un percorso di formazione specifico per assicurarsi adeguate competenze tecnico/gestionali ed un ampio livello di sicurezza. Punto di partenza dell intervento rieducativo è la considerazione che esistono in ogni individuo delle capacità latenti e inespresse che vanno potenziate e sviluppate per arrivare alla conquista della massima autonomia, integrazione e capacità di giudizio sulla base delle sue reali possibilità. Ogni apprendimento è finalizzato alla sua applicazione nella vita quotidiana. Le attività che essa propone prevedono sia lavoro di scuderia, che in sella, nonché laboratori di gruppo. PER FAR CONTENTO UN BAMBINO BASTA UN GIRO SU UN CAVALLO... Ma quali sono, brevemente, i presupposti teorici di tale intervento ed i suoi effetti sulla persona? A livello fisico la particolare andatura del cavallo al passo, che rievoca la cadenza umana, determina un azione benefica e rilassante sul sistema nervoso e contemporaneamente migliora il tono muscolare. La ricerca e il mantenimento dell equilibrio stimolano la percezione del proprio corpo in relazione all ambiente e allo spazio, inoltre aumentano la sensibilità percettiva. Montare a cavallo migliora l attenzione, la concentrazione, la capacità di orientamento, il velocizzarsi dei riflessi, l interesse, la memoria. Dal punto di vista strettamente psicologico, il cavallo, animale capace di incutere timore e attrazione allo stesso tempo, permette l instaurarsi di una comunicazione PER FAR COLPO SU UNA VELINA, INVECE, SERVE COME MINIMO UN CAVALLINO RAMPANTE... non verbale col bambino densa di emozioni nuove. L intensità di questa relazione affettiva influisce sul comportamento del disabile, riuscendo a scalfire gradualmente quelle barriere che lo isolano dall ambiente. Tra l altro la felicità di poter "giocare" col nobile animale e il piacere di stare a contatto con la natura, lontano da ambienti medicalizzati, lo coinvolgono senza fargli pesare la fatica di cavalcare e lo stimolano spontaneamente aumentando la capacità di apprendimento. In quest ottica il bambino disabile diventa da soggetto passivo di terapie a soggetto attivo. Il lavoro a terra, mira a incrementare le abilità manuali e contribuisce alla crescita attraverso il farsi carico dell animale e delle sue esigenze (strigliarlo, spazzolarlo, preparare le profende).ciò permette la presa di coscienza del proprio valore, delle proprie responsabilità e dei propri doveri, e favorisce quindi la maturazione psicologica. Non ultimo, stare in sella dona al cavaliere una sensazione di dominio e libertà che, superando il limite fisico o psicologico che il soggetto può provare, gli dà una conferma delle proprie potenzialità di controllo e rafforza il suo senso di fiducia e sicurezza. L attività ludica con il cavallo può, a seconda dei casi, sfociare in una vera e propria attività sportiva, rappresentando per segue a pagina 7 Fai felice la tua pelle Il mezzo più comodo per ricevere nell attesa... a casa tua e al tempo stesso per sostenere il tuo giornale preferito? Abbonati. Per saperne di più telefona al numero o invia una all indirizzo Cappellino & Cappellino s.n.c. Specialisti Radiologi Via Roma, 386 (90139) Palermo Tel cellulare Radiologia digitale - RX a domicilio - Ortopantomografia Telecranio per Ortodonzia - Mammografia H.F. digitale Stereotassi - T.C spirale - Ecotomografia 3D live (Internistica, Senologia, Ginecologia, Ostetricia 3D, pediatrica, muscolo-tendinea ed osteoarticolare) Eco-Color Doppler e PWR-Doppler (vascolare, oncologico, fetale) Ecocardiografia, Cardiologia, Morfometria vertebrale digitale, Senologia, Mineralometria ossea computerizzata (M.O.C. - D.E.X.A. - Dual Energy X-ray Absorption) Si riceve per appuntamento tutti i giorni escluso il sabato dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle 15,30 alle 18,00

5 I videogiochi, uno strumento per sviluppare la mente, ma anche un serio rischio di sfociare in epilessia psicologia 5 Una corsa disperata al pronto soccorso dopo ore di gioco alla playstation: è successo a un dodicenne di Genova, colpito da una crisi epilettica da esposizione ai videogames. E andata peggio a un ventiseienne cinese, morto per infarto dopo una settimana di giochi online. Come è possibile arrivare a tanto, come può il gioco, un attività con alto potenziale creativo e formativo, diventare una vera e proprio malattia a tratti mortale? PERICOLO PER LA SALUTE Se pensiamo che attraverso il gioco di ruolo e i giochi con regole il bambino perfeziona il senso di sé, sviluppando l empatia e la capacità di adattarsi alle norme sociali, viene spontaneo chiedersi quali siano le condizioni per cui il videogioco si trasforma da preziosa oppor- tunità a reale pericolo per la salute. Facilitando l assunzione di un identità fittizia, con molteplici possibilità di trasformazione, il videogioco esercita un forte potere sulla psiche: dimostrare a se stessi e all antagonista virtuale le proprie capacità, con sfide sempre vincenti. Attrazione preoccupante se riferita ai contenuti di violenza di molti attuali videogiochi. Un pericolo per la mente, quando un suo utilizzo spropositato nel tempo (il video abuso) arriva a pregiudicare la vita reale in quegli ambiti relazionali, scuola, famiglia, amici, in cui la personalità si struttura. Un fascino che, se utilizzato propriamente, stimola invece le abilità manuali, di percezione e di autocontrollo. Quali sono le conseguenze di un assorbimento sempre maggiore nel mondo dei videogames? La prolungata esposizione a un videogioco, senza pause, in silenzio e spesso in una stanza poco illuminata, determina la videofissazione, per cui i confini tra gioco e realtà diventano sempre più labili, al punto che azioni virtuali e reali non vengono più distinte. Ciò facilita la convinzione di essere invincibili, ad esempio di poter volare come l eroe personificato, con i tragici esiti di cui la cronaca ci ha più volte informati. DIFFICOLTà DI CONCENTRAzIONE La videodipendenza è anche all origine di difficoltà di concentrazione e apprendimento, sovrappeso e obesità, disturbi del sonno, dell alimentazione, dell umore, con ricadute negative sui rapporti interpersonali. Comune è poi l ossessione di acquistare videogiochi sempre nuovi, a costo di rubarli, mentre l impossibilità di giocare scatena stati di agitazione simili all astinenza da droghe. Non tutti scivolano in questa dipendenza. Esistono infatti fattori predisponenti, come personalità deboli con scarso senso di sé e carenti abilità sociali, che vedono nel videogioco la fuga da una realtà insoddisfacente, noiosa e anonima, e nell ambiente virtuale un rifugio. Tale situazione però rafforza l isolamento sociale e limita l apprendimento delle abilità necessarie per una sana vita di relazione. Anche l ambiente familiare e il gruppo dei pari hanno una grande influenza in questo processo, normalizzando un uso smodato, perché i genitori possono essere loro stessi videodipendenti. Correre ai ripari implica la capacità di fermarsi prima che da attività formativa il videogioco consegni una visione distorta della vita: attraverso una corretta informazione e l adozione di buone regole di comportamento è possibile scongiurare il rischio che, da mezzo di potenziamento personale, diventi una forza incontrollabile in grado di dirigere le nostre scelte.

6 Nasce una nuova figura terapeutica a sostegno della famiglia: lo psicologo pediatrico psicologia 6 Lo scorso anno Palermo ha o s p i t a t o presso l Università il I Congresso I n t e r n a z i o n a l e che in Italia si è occupato di Psicologia pediatrica. Chirurghi, oncologi, anestesisti, neonatologi, biologi, neurologi, psicologi, psicoterapeuti, infermieri e pediatri si sono confrontati rispetto all esigenza di specifiche competenze psicologiche necessarie di fronte a bambini e adolescenti con patologie non organiche. DIALOGO TRA SPECIALISTI Si è aperto un dialogo tra le diverse specializzazioni che ha visto analizzare punti forti, punti deboli, nuclei critici e risorse verso la cura e il prendersi cura dell infanzia e dell adolescenza. Dal dibattito è venuta fuori, inoltre, l esigenza da parte dei pediatri di famiglia di essere accompagnati lungo il percorso di sviluppo pediatrico, per prevenire oltre che per curare even- tuali patologie. Una nuova figura, quella dello Psicologo pediatrico, già nata in America, che va oltre la Psicologia e la Pediatria, che deve dare sostegno al bambino, alla famiglia e agli operatori nel gestire la condizione di pericolo che interviene stravolgendo l equilibrio pre-esistente e che potrebbe compromettere quello futuro. Essa promuove l attivazione di processi e comportamenti funzionali e finalizzati ai diversi bisogni, educando ad un nuovo equilibrio per uno stile di vita migliore. Deve creare un ambiente supportivo che possa contenere paure e ansie, che lavori sulla motivazione e stimoli il soggetto e la sua famiglia a ridefinire bisogni e modalità relazionali adeguate ai cambiamenti. Il suo ruolo attiene sia all ambito della valutazione precoce, in quanto spesso si rischia di intervenire in ritardo non riconoscendo alcuni segnali, che a quello della prevenzione consistente nell individuare situazioni e soggetti a rischio per intervenire prima ancora che si manifesti il problema, oltre, infine, all ambito dell intervento vero e proprio che avviene nel momento in cui si presenta il problema o vi è una specifica richiesta di aiuto. MEDIATORE TRA MEDICI E UTENTI Questa figura dovrebbe, inoltre, mediare tra i medici e gli utenti, tra l organizzazione ospedaliera, scolastica con bisogni ed equilibri propri e i pazienti e la loro famiglia con specifici bisogni fisiologici ed emotivo-affettivi. Per far ciò lo Psicologo pediatrico si può avvalere dell uso di test, dell osservazione e della tecnica del colloquio e di altri strumenti e metodologie che gli consentono di far luce sulla situazione per poter meglio intervenire, oltre che di un lavoro d équipe. Tutto ciò implica la ridefinizione dell identità professionale dello Psicologo, in cui vengano riconosciuti spazi diversi da quelli finora battuti dalla psicologia e che derivano da un aperto dialogo tra la psicologia e la pediatria. C O N S I G L I A T I Avete bisogno di uno specialista, o di un centro di cura, ovvero di assistenza? Per ogni necessità proponiamo professionisti o strutture ai quali rivolgersi con fiducia. Se desiderate pubblicare un annuncio professionale a pagamento, telefonate al n o inviate una a: ALLERGOLOGIA DOTT. CLAUDIO RAGNO Specialista in Allergologia e immunologia Clinica. Centro di Allergologia e Immunologia Clinica dott. Claudio Ragno diagnosi e cura delle allergie Presso il centro si effettuano: Test allergologici per la diagnosi delle malattie respiratorie, delle allergie alimentari, per allergie a farmaciì, per allergie ad anestetici locali; Spirometria, Diagnosi delle malattie Immunologiche. Palermo in via XII Gennaio 16. Per prenotazioni: tel cell ANALISI CLINICHE ANALISI CLINICHE E CHIMICHE DOTT.SSA SCIUTO ROSA Dosaggi ormonali - Test tiroidei - Markers epatite e tumorali - Celiachia - Test allergici. Prelievi a domicilio gratuiti. Via A. Cirrincione, 10 - Tel ANDROLOGIA DOTT. GIUSEPPE LAURIA Andrologo Urologo - Dirigente medico di Urologia Arnas Ospedale Civico di Palermo. Riceve in Via Paolo Paternostro, 62. Cell www. UrologiaAndrologiaLauria.com ASSISTENZA IRIS - SERVIZI ALLA PERSONA ASSISTENZA DOMICILIARE Assistenza anziani, malati, disabili inclusi farmaci a domicilio, consegna di spesa, riordino e piccole pulizie della casa. Via Pitrè 164/A - Tel irispa - CASE DI RIPOSO COMUNITA ALLOGGIO PER ANZIANI GRETA Assistenza 24 ore. Servizio lavanderia. Pasti. Attività ricreative e religiose (a richiesta). Ambienti climatizzati. TV in camera. Via Simone Cuccia 1 (angolo via Libertà). Tel Cell / DERMATOLOGIA DOTT. ANGELO RAFFAELE CINqUE Dermatologia e malattie sessualmente trasmesse. Penescopia, diagnosi e terapia degli HPV (condilomi), mappatura nevica, esame in epiluminescenza dei nei, diagnosi e terapia del linfedema, linfodrenaggio, diatermocoagulazione, crioterapia. Via R. Wagner 9, Palermo, tel GASTROENTEROLOGIA DOTT. SERGIO PERALTA Dirigente Medico U.O. di Gastroente-rologia ed Epatologia - Responsabile U.O.S. di Endoscopia Digestiva Policlinico, Piazza delle Cliniche 2, tel Cell NEUROLOGIA DOTT. MARIO GUARINO Specialista in Neurologia, Psi-chiatria, Medicina Legale. Riceve per appuntamento: a Palermo in via Ariosto 22 (tel cell ) e in via La Loggia 192 (cell ). A Monreale, chiasso C. Menotti 3. Recapito telefonico ). NEFROLOGIA DOTT.SSA GRAZIA LOCASCIO Specialista in Nefrologia Direttore sanitario del Centro Emodialitico Meridionale di Palermo in via Generale Cantore, 21. Terapia conservativa e terapia sostituiva dell insufficienza renale. Telefono OCULISTICA CENTRO OCULISTICO DOMUS Dott. Francesco Valvo Dott. Maria Rossella Macedonio. Accreditato con il SSN - Via G. Sciuti n. 102/F - Palermo Tel Mail: Sito: Diagnostica Ortottica Micro-chirurgia oculare, chirurgia plastica della zona oculare, laser per riduzione della miopia, iperme- tropia, astigmatismo. Convenzionato Previmedical, CRAL Regione Siciliana, Dopolavoro Ferroviario. ODONTOIATRIA DOTT. GIUSEPPE NOCERA Terapia delle disfunzioni craniomandibolari - Kinesio-elettromiografie - Ortodonzia. Via Massimo D'Azeglio, 9/B Recapito telefonico sito web - PODOLOGIA - POSTUROLOGIA DOTT. GIUSEPPE ALAGNA Specialista in Podologia sportiva - Posturologia - Esame Baropodometrico - Ortesi Plantari. Riceve per appuntamento. Via Sciuti 15 Palermo.Tel sito web: PSICHIATRIA DOTT. LEONARDO GALANTE Neuropsichiatra dell'età evolutiva disturbi d'ansia, disturbo di panico, disturbo ossessivo-compulsivo, disturbi dell'umore, psicosi, in età evolutiva e nell'adulto. Via G.L. Bernini, 23 Palermo. Cell PSICOLOGIA DOTT. CATERINA D ANNA

7 veterinaria in collaborazione con l Ordine dei Veterinari di Palermo - Gli escrementi dei cani in strada sono veicolo di una grave malattia. Denunciate chi no li raccoglie 7 segue da pagina 6 CONSIGLIATI Psicologa - Psicoterapeuta. Specialista in Psicologia del Ciclo di Vita Università di Pavia - Psicoterapia del bambino, dell adolescente e della famiglia. Riceve in Via Tripoli 17 Palermo. Tel, Cell DOTT.SSA GISA MANISCALCO Psicologa e Psicoterapeuta ad indirizzo sistemico-relazionale. Diagnosi, consulenza, sostegno e psicoterapia individuale, di coppia e familiare. Riceve per appuntamento in viale Lazio 64 (ang. via delle Alpi) a Palermo. La prima consulenza psicologica è gratuita. Cell , DOTT. CONCETTA MEZZATESTA Psicologo Psicoterapeuta (Specialista in Psicologia Clinica) Terapeuta E.M.D.R. Colloqui Clinici e di Sostegno individuali (adulti e adolescenti) o Coppie per risolvere: Difficoltà Relazionali, Depressione, Disturbi Psicosomatici, Anoressia, Bulimia, Fobie, Ansia, Traumi psicologici. Perizie psicologiche. Per appuntamento a Palermo. Cell , STUDIO DI PSICOTERAPIA Dott.ssa Sara Di Cara, Dott. Giovanni Ferraro psicologi e psicoterapeuti. Consulenza, sostegno segue da pagina 4: EQUITAzIONE INTEGRATA psicologico e psicoterapia individuale e di gruppo. Per appuntamento a Palermo (zona Leonardo Da Vinci). Cell e- mail: ibero.it Cell SORDITA DOTT. PIETRO CORRAO DOTT. LUIGI LO COCO Specializzati in tecniche audioprotesiche. Si riceve per appuntamento dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle 12,30 e dalle ore 16,00 alle 19,00. Via Croce Rossa 12 Palermo. Tel DOTT. MARCELLO DI STEFANO Apparecchi acustici in convenzione con il Servizio Sanitario e/o Inail. Riparazione di tutte le marche e tipi. Disbrigo e presentazione domande per il riconoscimento dell invalidità civile. Via Malaspina 49 (ang. via Turrisi Colonna) Palermo. Tel Cell UROLOGIA DOTT. GIUSEPPE LAURIA Urologo Andrologo - Dirigente medico di Urologia Arnas Ospedale Civico di Palermo. Riceve in Via Paolo Paternostro, 62. Cell AndrologiaLauria.com l allievo un ulteriore passo verso l autonomia che lo mette nella condizione di potersi confrontare con i normodotati. L equitazione integrata è utile ad individui con molte e diverse problematiche e di tutte le età ed estrazioni culturali e sociali. Presenta un ambito di applicabilità vastissimo e le controindicazioni assolute sono rare e comuni a quelle per l equitazione. Tale attività è in genere ben accettata e investendo la globalità dell individuo non può non lasciare tracce positive nella sua sfera psichica. Siamo in tanti a vedere i padroni dei cani aggirarsi intorno alla nostra casa per la classica passeggiata al termine della quale vengono lasciati per strada gli escrementi dell amico a 4 zampe. Sono in tanti a farlo senza vergogna perché Cosa importa? Con tutta l immondizia che c è!. La cacca di cane ormai fa parte del consueto paesaggio cittadino. L escremento di cane deturpa il paesaggio e rivela tante cose di chi lo abita. Non è una questione estetica, è soprattutto un problema sanitario. L escremento è pericoloso. È il veicolo di una malattia che si chiama toxocariasi. Le feci di cani ed i gatti infestati dagli ascaridi, vermi cilindrici simili a stuzzicadenti incurvati, sono piene uova di questi nematodi, che una volta ingeriti dall uomo non potendo annidarsi nel suo intestino ne bucano le pareti espandendosi in tutto l organismo. Si localizzano in tutti gli organi e i tessuti, ma preferiscono i polmoni e i bronchi, il cuore e gli occhi. Possono stabilirsi anche nel cervello, causando epilessia e disturbi del comportamento. I sintomi più evidenti sono la tosse, la febbre, erezioni cutanee e perfino la polmonite. Giungere a una diagnosi non è facile, quindi si rischia di vivere infettati per mesi o nei casi fulminanti (per fortuna rari) di morire. Vi chiederete: Chi è quel pazzo che ingerisce feci di cane? Nessuno. Ma provate a usare l immaginazione. Durante una passeggiata per le strade della nostra città pestate inavvertitamente gli escrementi di cane anche in piccolissime quantità. Poi salite in macchina o tornate a casa e vi cade un oggetto sul tappetino dell auto, sul tappeto davanti il divano o a terra. Raccogliete l oggetto con le mani e queste diventano veicolo per le larve. Se avete il vizio di mangiarvi le unghie potete facilmente immaginare cosa può succedere. In altri casi, invece, infetterete altri oggetti finché le uova in qualche modo non arriveranno nel vostro cibo o nella vostra bocca. Oppure pensate al vostro bambino che sgambetta tranquillamente per casa e che mette in bocca tutto quello che gli capita. Le larve non sono visibili a occhio nudo, sono una minaccia invisibile per la nostra salute. Per la cura dei cani è indicato il trattamento vermifugo. Per l uomo, invece, è importante arrivare quanto prima alla diagnosi per curarlo con i derivati dei benzimidazolici. Il consiglio è scontato. Non ci resta che portarci sempre un sacchettino e un guanto in lattice per raccogliere le feci del cagnolino. Trovate il coraggio di rimproverare il vicino magari spiegandogli il rischio che sta correndo. Se poi avete vicini ed estranei recidivi fate una segnalazione anche anonima al numero del Dipartimento veterinario indicando la via e gli orari delle passeggiate. Un ultima cosa, non meno importante, che riguarda le vostre tasche. Se a un controllo dell Autorità competente siete trovati sprovvisti di sacchettino, sarete sanzionati con una multa che è come minimo 56 euro se non avete la palettina ed altri 116 euro minimo, se non raccogliete le feci come previsto dalla Legge Regionale n. 15 del Cominciamo a raccogliere quanto non è di proprietà della collettività e invitiamo i turisti a fotografare i nostri bellissimi monumenti o a stupirsi per la nostra civiltà. Ricordiamoci che il nostro cane ha il diritto di fare i bisogni e noi il dovere di raccoglierli. settimanale di prevenzione medica e di solidarietà Registr. Trib. di Palermo n 11 del 29/05/ Iscriz. ROC n edizioni nell attesa di S. Fabra & C. s.a.s. amministratore unico: Sergio Fabra Sede Via Sampolo 56 - Palermo Direttore responsabile: Michele Guccione Direttore editoriale: Diego Fabra Responsabile commerciale: Marcello Barbaro Hanno collaborato a questo numero: Diego Fabra - Angela Ganci - Katia Li Citra - Giusy Egiziana Munda - Claudia Pelaia -Alessandra Rizzuto - Roberto Tobia Vignette: Pienrico Di Trapani Comitato etico scientifico: Diego Fabra coordinatore - Giovanni Alberti medicina estetica Sergio Fasullo cardiologia Silvia Tinaglia psicologia Distribuzione: edizioni nell attesa s.a.s. Stampa: Sprint s.a.s. Via Telesino 18/a Palermo Questo numero è stato chiuso in tipografia il 25 gennaio 2012 Un modulo (mm. 48x20): Euro 25,00. Consigliati: 4 annunci 50,00 Euro più IVA. 48 annunci 500,00 Euro più IVA (max. 5 righe, ogni riga extra Euro 2,50 più IVA) Una pagina: 48 moduli. Abbonamento sostenitore: 100,00 Euro. Il giornale viene distribuito in circa 500 punti di Palermo e provincia. Gli articoli firmati riflettono esclusivamente l opinione degli autori. E consentita la riproduzione anche parziale citandone la fonte. nell attesa...

8 lunedì 30 gennaio - venerdì 3 febbraio (turno1) Cacace F. p.zza S. Francesco Di Paola 51 - tf Crimaudo P. via Alloro 137 (Hotel Patria) - tf Gallo S. via E. Tricomi 12 tf Giganti via Ammiraglio Rizzo 49/e - tf Mercadante I. via Carbone 44 (Partanna) - tf Romano M. via A. Diaz 86 (p.zza Torrelunga) - tf Ruggeri via Dell Ermellino 26 (Bonagia) - tf Tulone. via Aspromonte 97(in fondo v. Lazio) - tf Verga G. via E. L Emiro 34 tf Villa Serena via Tasca Lanza tf Virga A. M. via L. Da Vinci 338 tf Sabato 4 febbraio (turno 17) Giardina A. via S. Cuccia 17 (v. D. Di Marco) - tf Mancuso F. viale delle Alpi 7/C tf Mercadante V. v.le Regina Elena 72 (Valdesi) - tf Motisi c.so Pisani 25 tf Musumeci R. via E. Restivo 23 tf Paternostro B. via Cruillas 3/D tf Randazzo R. A. via Termini CERCHI UNA FARMACIA? Rubrica settimanale in collaborazione con l Ordine dei Farmacisti di Palermo e con l Utifarma Imerese 2 - tf Tripi I. via Aloi 3/C-D (Falsomiele) - tf Sabato 4 - Domenica 5 febbraio (turno 17) Barone M. via V. C. Piazza 19 (v. La Loggia) - tf Borsellino p.zza Chiesa S.A.Liguori 31 - tf Cacace F. via G. B. Guccia 13 tf Caronna F. via Porta Cuccia 9 (Papireto) - tf Cortegiani M. via Montegrappa tf Cuccia G. via C. Parisio 59 tf Di Mino A. v.le dei Picciotti 3/a (ang. A. D Aosta) - tf Minore & C. via Montalbo 124 tf Trossarelli via F. P. Perez 68 tf Li Calzi G. via E. Amari 2 (ang. Crispi) - tf Lo Casto M. via M.se Ugo 82 (Fiamma) - tf Mancino R. p.zza P. Camporeale 44 (Zisa) - tf Rappa S. via Leoni 83 (p. Don Bosco) - tf Sciascia M. via Roma 113 (Standa) - tf Scimeca M. E. via Oreto Nuova tf Tedesco P. via Dante 15 tf Zasa v.le Strasburgo 306 ricezione ordini pbx 6 linee AL SERVIZIO DEL FARMACISTA CONSORZIO SICILIA SALUTE Il Consorzio Sicilia Salute collabora con tf servizi 8 Farmacie notturne Antica Farmacia Giusti via Giusti 8 - tf Bonsignore v.le Regione Siciliana tf Calì D. via M.se Roccaforte 108 (ang. Cordova) - tf Di Mino S. p.zza Ottavio Ziino 31 tf Farmacia della Statua p.zza Vitt. Veneto11 - tf Fatta C. via S. Maria di Gesù 3 (Guadagna) - tf Fiera via I. Rabin (ang. via Rizzo) - tf Inglese via M. Stabile 177 tf Lo Cascio Mendola via Roma 1 (Stazione) - tf Menni G. via Archimede 182 tf Orlando F. via N. Garzilli 56 tf Ponte Oreto via Oreto 322/a tf Re G. p.zza Giovanni Paolo II 32 tf Sacro Cuore p.zza P.pe Camporeale 6/e - tf Sferlazzo M. p.zza Porta Montalto 6 - tf Strasburgo v.le Strasburgo 202 tf Tulone via Aspromonte 97 tf Verga E. c.so Calatafimi 468 tf

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

La depressione può colpire chiunque. Fattori di rischio, autoesame e interlocutori in breve

La depressione può colpire chiunque. Fattori di rischio, autoesame e interlocutori in breve La depressione può colpire chiunque Fattori di rischio, autoesame e interlocutori in breve «Faccio fatica a prendere qualsiasi decisione, seppur minima. Addirittura facendo la spesa. Ho sempre paura di

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica IDI IRCCS Roma CRESCERE con l EB Elisabetta Andreoli Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica EB: patologia organica che interessa l ambito fisico e solo indirettamente quello psicologico

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo?

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo? www.iss.it/stra ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ DIPARTIMENTO AMBIENTE E CONNESSA PREVENZIONE PRIMARIA REPARTO AMBIENTE E TRAUMI OSSERVATORIO NAZIONALE AMBIENTE E TRAUMI (ONAT) Franco Taggi Alcol: ma quanto

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015.

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015. Sani.Med. S.r.l. Via Palombarese km. 19,0 Marcosimone di Guidonia 00010 Roma Carta Servizi Prestazioni di: Fisioterapia Cardiologia Dermatologia Ginecologia Endocrinologia Oculistica Neurologia Reumatologia

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

Ogni giorno dopo i pasti

Ogni giorno dopo i pasti Ogni giorno dopo i pasti Se si facesse un sondaggio su che cosa la gente porti, abitualmente, nella borsa, uno degli oggetti più quotati sarebbe: medicinali. Non dico gli anziani, ma sapete quanti adolescenti

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16 Diabete di tipo 2 ed Obesità Serie N.16 Guida per il paziente Livello: facile Diabete di tipo 2 ed Obesità - Serie 16 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera,

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 MATERIA: Scienze Motorie classe : V A SIA dell'istituto Superiore D'istruzione

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL Barrare la risposta corretta A cura della Dott.ssa Cristina Cerbini Febbraio 2006

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

1) Il bambino in Ospedale

1) Il bambino in Ospedale Dal giorno in cui qualcuno ha avuto il coraggio di entrare in un reparto di terapia terminale con un naso rosso e uno stetoscopio trasformato in telefono, il mondo è diventato un posto migliore. Jacopo

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A.

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A. PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO UONPIA Varese, Busto A., Gallarate Mancanza di un sistema di monitoraggio nazionale Nel 201110.985

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato Il Codice

Dettagli

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate.

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. INDICE La presente guida contiene suggerimenti e indicazioni di carattere generale e a scopo puramente informativo. Non si deve prescindere dal leggere attentamente

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015 Con la collaborazione di: EDUCAZIONE ATTRAVERSO IL MOVIMENTO Le abilità di movimento sono conquiste tangibili che contribuiscono alla formazione di un immagine di sé positiva. Progetto di collaborazione

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli