Benessere in inverno

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Benessere in inverno"

Transcript

1 FARMACIA Benessere in inverno BENU LA RIVISTA MAGAZINE BENU PER TE N CHF 3.50 Dossier speciale Da un anno all altro Spazio alle feste! Qui e là per la Svizzera romanda Vivere in un castello! Perché non provarci? Fattore di rischio colesterolo

2 3 azioni contro il mal di gola. MENTA Con 3 azioni contro il mal di gola Analgesica Disinfettante Antibatterica CILIEGIA LIMONE Mebucaïne f: 30 compresse da succhiare Principi attivi: Tirotricina, Cetilpiridinium, Ossibuprocaina Mebu-Cherry e Mebu-Lemon : 24 compresse da succhiare Principi attivi: Tirotricina, Bromuro di Cetrimonio, Lidocaina Leggere il foglietto illustrativo.

3 EDITORIALE DIAMO IL BENVENUTO all ultima farmacia zurighese affiliatasi. Con piacere vi comunichiamo che la farmacia Carmen Apotheke è entrata a far parte del nostro Gruppo. Il team competente, diretto dalla signora D. Luks, risponde volentieri ad ogni vostro quesito sulla salute. SAPEVATE che tutte le 85 farmacie BENU dispongono di un assortimento di diversi preparati vitaminici? Ultimamente abbiamo arricchito tale assortimento con i preparati vitaminici BENU, contraddistinti dall invitante rapporto qualità-prezzo, che si prospettano come validi accompagnatori per l inverno. VIZIATEVI una volta tanto! Oppure coccolate i vostri figli, vostra moglie o tutta la famiglia! Durante le festività le farmacie BENU propongono esclusivi cofanetti regalo. I vostri cari apprezzeranno sicuramente una lozione per il corpo dal profumo delicato o una candela profumata con essenze naturali. Sorprendeteli! SCRIVETE gli appuntamenti sul pratico calendario per la famiglia che riceverete in omaggio alla prima occasione di passare in farmacia. Anche il calendario ha in serbo una sorpresa... i buoni acquisto! A nome della Direzione BENU e di tutte le farmacie vi auguro festività ricche di momenti gioiosi e sereni. Per il 2014 ormai alle porte un augurio sincero di tanta felicità e soprattutto tanta salute a voi ed ai vostri cari. Oliver Freiermuth Direttore regionale Svizzera tedesca Tiratura esemplari Editore: Pharmacies Benu SA / Rue du Centre 6 / Case postale 108 / 1752 Villars-sur-Glâne Realizzazione: Pharmacies Benu SA - Stampa: IRL plus SA, 1020 Renens 1 SOMMARIO DOSSIER SPECIALE DA UN ANNO ALL ALTRO SPAZIO ALLE FESTE! P. 2 ESCLUSIVO! INCONTRO CON MAMMA NATALE! P. 6 DA METTERE NEL SACCO: TAROCCHI & CO. P. 8 ECCESSI IN VISTA? GIOCATE D ANTICIPO O RIMEDIATE! P. 10 NOVITÀ BENU APPARECCHI ACUSTICI SONETIK P. 14 CONCORSO DI DISEGNO P. 24 BUONI SCONTO BENU P. 28 IDEE REGALO BENU P. 32 BENESSERE «POTENZIATE» IL VOSTRO SCUDO NATURALE! P. 36 GIORNATE DI CONSULENZA SUI PRODOTTI EVE P. 39 QUI E LÀ PER LA SVIZZERA ROMANDA VIVERE IN UN CASTELLO! PERCHÉ NON PROVARCI? P. 40 SALUTE QUANDO SI DIGERISCE BENE, TUTTO IL CORPO STA BENE, E ANCHE LA MENTE! P. 44 PRODOTTI ATTUALI P. 46 FATTORE DI RISCHIO COLESTEROLO P. 56 BELLEZZA PER UNA PELLE SUBITO RADIOSA DALL ASPETTO SPLENDENTE! P. 60 COFANETTI REGALO BENU PROFUMERIA PER VOI P. 62 REPORTAGE MAQUILLAGE P. 66

4 Da un anno all altro SPAZIO ALLE FESTE! di Véronique Desarzens Sembra iniziato ieri e invece volge già al termine. Anno difficile per alcuni, cruciale per altri, il 2013 sta per andarsene con i crucci e le gioie che ha portato. Ma perché guardare indietro e pensare al passato? Concentriamoci sul domani: basta con i bilanci, facciam largo ai buoni propositi! Primo fra tutti quello di trascorrere e condividere con gli altri le imminenti festività nel migliore dei modi, all insegna del benessere fisico e psichico! Da San Nicolao all Epifania EVVIVA LO SPIRITO DELLA FESTA E DELLE LEGGENDE! Non è un vero Natale senza l albero o il ceppo davanti al caminetto, senza gli stivali o le scarpe sul davanzale, senza la calza davanti alla porta; lo è ancor meno senza San Nicolao e il suo complice Père Fouettard (noto anche come Schmutzli o «servo Ruprecht»), figura inesistente nella tradizione italiana ed il cui ruolo è rivestito da un personaggio femminile: la Befana. Dopo esserci soffermati negli ultimi anni sulle origini, spesso pagane, dei principali simboli natalizi, stavolta ci dedichiamo ad altre due festività fondamentali: San Silvestro e l Epifania! Nell attesa, grandi e piccini potranno impegnarsi divertendosi nei tanti preparativi per il Natale: biscotti da sfornare, albero da decorare, addobbi per la casa, regali da scegliere e da impacchettare; il tutto in un atmosfera accogliente, prima del tocco finale! Il grande pranzo di Natale. Tutto è pronto, non mancano che gli ospiti! Da dove arrivano tutti questi regali? A Natale è consuetudine far regali ai bambini, ma anche a parenti e amici. Naturalmente, le implicazioni economiche che si sono sviluppate intorno a quest abitudine non fanno altro che incentivarla! Ma quali sono le origini di una tradizione così incantevole? Nel mondo cristiano, lo scambio di doni nel periodo natalizio risale al XIII secolo e sembrerebbe nascere dalle offerte dei pastori e dei magi venuti a rendere omaggio a Gesù Bambino. Il giorno scelto per donare e ricevere varia notevolmente da un Paese all altro e, talvolta, anche da regione a regione. Nonostante si scelga soprattutto la notte del 24 o la mattina del 25 dicembre per 2 dedicarsi ai propri cari, talvolta i regali arrivano già il 6 dicembre, con San Nicolao, oppure il 13, giorno di Santa Lucia. Altri aspettano il Capodanno o l Epifania, festa dei Re Magi. Chi trae il maggior vantaggio da tante date diverse? Senza dubbio i bambini italiani, dato che i loro genitori rispettano tutte le tradizioni: San Nicolao (6 dicembre) o Santa Lucia (13 dicembre) distribuiscono tradizionalmente dolciumi, pan di spezie e altri regalini. Babbo Natale, atteso con impazienza il 24 o il 25 dicembre, compie il suo giro abituale per lasciare regali più consistenti. La vigilia del 6 gennaio, la Befana chiude il periodo festivo lasciando durante la notte caramelle e altri dolcetti per i bambini buoni e, secondo la leggenda, carbone per gli altri. Forse per ingraziarsi questa fata-strega, alcuni lasciano un frutto a fianco della calza destinata a ricevere le caramelle!

5 Gli antichi sacrifici sono gli antenati dei regali? Che sia oggi associata a San Nicolao, a Babbo Natale o ai Re Magi, la tradizione dello scambio di regali a fine anno ha origini assai remote. Questa usanza appare già nell antica Roma dove, in occasione dei Saturnali, tra metà dicembre e l inizio di gennaio si svolgevano grandi festeggiamenti dedicati al dio Saturno e alla libertà, tradizione che a sua volta traeva probabilmente origine dai sacrifici offerti agli dei durante il solstizio d inverno, nella speranza di scacciare gli spiriti maligni ed ottenere buoni raccolti l anno successivo La tradizione dei regali di Natale vanta quindi una lunga e antichissima storia. 31 dicembre: il passaggio! Non si fa in tempo a riprendersi dalle gioie (e talvolta anche dagli eccessi ) del Natale che è già il momento di pensare a Capodanno! Questa notte particolare non ha carattere religioso, ma proviene probabilmente anch essa dall antica Roma, più precisamente dalle Sigillaria, le quali concludevano i Saturnali e quindi le festività dell anno. Come si può ben immaginare, era l occasione per organizzare grandi banchetti e per stare in buona ed allegra compagnia: secondo la tradizione, più il pasto era lungo e le portate numerose, più l anno successivo sarebbe stato felice e prospero. Poiché Giulio Cesare aveva fissato la fine dell anno il 31 dicembre, l intento era festeggiare e divertirsi in grande stile per passare allegramente dal vecchio al nuovo anno. Il momento fatidico era naturalmente simboleggiato dai dodici rintocchi di mezzanotte! Anche questa ricorrenza è scandita da usanze diverse. In tutte le città del mondo, nello stesso istante i clacson fanno a gara a chi saluta con maggior intensità il nuovo anno, tramandando così un antica credenza, secondo la quale più si fa rumore e più si tengono a distanza gli spiriti maligni! Baciarsi, certo, ma sotto il vischio Trascorrere la notte di San Silvestro in compagnia di chi amiamo è già un ottima ragione per essere felici, ma esiste un momento in cui gli occhi sembrano brillare ancor di più a mezzanotte, quando i dodici rintocchi segnano il momento di scambiarsi non soltanto gli auguri, ma anche i baci... possibilmente, per buon auspicio, sotto il vischio! Un altra tradizione la cui origine si perde (quasi) nella notte dei tempi 3 Già i Druidi consideravano il vischio una pianta sacra, in particolare quello che cresceva sulle querce. Lo chiamavano «ramoscello d oro» e solo alcuni avevano il privilegio di poterlo tagliare, secondo la leggenda, esclusivamente con una roncola d oro. Affinché il vischio mantenesse tutti i suoi poteri magici, doveva essere raccolto il sesto giorno della luna, corrispondente all inizio del mese gallico. A quell epoca si attribuivano al vischio tutti i poteri: assunto sotto forma di bevanda, non soltanto assicurava la fecondità, ma era un rimedio contro tutti i veleni. Non per nulla i Druidi gli avevano attribuito un nome che nella loro lingua significava «guarisci-tutto». La tradizione ha allegramente attraversato i secoli, poiché nel Medioevo era ancora usanza appendere il vischio alle travi dei soffitti in segno benaugurante di prosperità alla casa e ai suoi inquilini: raccolti, animali, discendenza Probabile retaggio dell antico culto druidico, ancora oggi il vischio viene appeso alle porte e alle finestre nel periodo natalizio e soprattutto a Capodanno, affinché tutta la famiglia e i suoi ospiti traggano beneficio da questo vero e proprio simbolo di pace, salute e felicità. Quanto al motivo per cui ci si bacia sotto il vischio, circolano diverse leggende La prima racconta che gli stessi Druidi appendevano il vischio all ingresso delle loro abitazioni per proteggersi dagli spiriti

6 maligni e che baciavano i loro ospiti sotto il ramoscello per augurare loro fortuna e felicità. Altrove si narra che, in epoche assai remote, quando dei nemici si incontravano nel bosco, se si incrociavano proprio sotto il vischio, rinunciavano al combattimento e facevano pace fino all indomani. Da qui avrebbe origine l usanza del bacio sotto il vischio in segno di amicizia. Tra i Romani, sempre all epoca dei Saturnali, per baciare una ragazza era sufficiente trascinarla a sua insaputa sotto una ghirlanda di vischio: secondo una credenza popolare non era possibile rifiutare il bacio in quella circostanza, a meno che si volesse rischiare di non sposarsi per tutto l anno seguente Evviva il vischio! Auspicio di protezione, felicità e prosperità per tutto l anno! Vischio e leggende Le leggende variano da regione a regione ovvio! Una fiaba scandinava per esempio racconta di Baldr, re del sole, ucciso da una freccia avvelenata da un demone geloso. La madre del re, Preyla, dea dell amore, chiede allora agli dei di riportarlo in vita promettendo di baciare ogni persona che sarebbe passata sotto un albero con il vischio. Gli dei la esaudiscono: il vischio diventa così il simbolo dell amore e del perdono. Bello, vero? Anche per gli innamorati è di buon auspicio baciarsi sotto il vischio per propiziarsi una lunga e felice vita di coppia. Si dice persino che baciarsi sotto il vischio, un tempo considerato sacro, annunci il matrimonio nell anno. Scegliete voi dove preferite baciare chi amate: sotto o vicino al vischio! Quanto ai baci tra amici, vero e proprio rito della notte di San Silvestro, si dice che favoriscano la realizzazione dei desideri di ognuno sigillando ulteriormente il legame dell amicizia. Baciate, senza frenarvi! Sempre sotto il vischio però! Una focaccia o torta (corona dei re magi), una fava o statuina di re e tante storie L usanza di scambiarsi regali anche il 6 gennaio, giorno dell Epifania, rievoca la visita a Betlemme dei Re Magi, che venuti dall Oriente e guidati da una stella cometa, portarono in quella notte i doni al Bambin Gesù avvolto in fasce in una mangiatoia. Gasparre, Melchiorre e Baldassarre sono i protagonisti della versione cristiana della storia di questa festività, ma di storie se ne raccontano molte altre. Pare che anche i Romani (sempre loro!) il 6 gennaio usassero mangiare una focaccia nella quale veniva nascosta una fava (che nel tempo sarà poi sostituita da una statuina di re). Nei giorni dei Saturnali la tradizione prevedeva lo scambio dei ruoli tra padroni e schiavi: condividendo la focaccia, il fortunato schiavo che trovava la fava aveva l onore di essere il «re del giorno»! Perché il 6 gennaio e perché una focaccia? La spiegazione va ricercata nel ciclo dei giorni e delle notti. Il solstizio d inverno, che segna la notte più lunga, cade il 22 dicembre. Da quella data le giornate si allungano progressivamente, ma in maniera quasi impercettibile. Il 6 gennaio iniziano invece ad allungarsi sensibilmente. È la fine di un ciclo l inverno e l inizio di un altro: quello del ritorno della luce. Quanto alla focaccia, indipendentemente dalla ricetta, cioè con crema di mandorle, mele o uvetta, presenta sempre due caratteristiche: la forma rotonda e il colore 4

7 dorato, che simboleggiano per l appunto il sole. Da allora si spera quindi di trovare la fava, ovvero la statuina, ed «eleggere il re», dividendo la focaccia-torta fra i golosi riuniti a tavola. In alcune regioni se ne taglia una fetta in più, detta talvolta «porzione del Buon Dio» che in passato era destinata al primo povero che bussava alla porta. Oggi è invece riservata a un eventuale ospite imprevisto. Ed ecco come, ancora una volta, ritroviamo la fusione di origini pagane e cristiane intrecciate, per tramandare riti antichi attraverso i secoli! Ai buongustai interesserà sapere - o forse già sapranno - che, in ricordo di questa storia, il 6 gennaio gli italiani preparano dei deliziosi biscotti in suo onore: i «befanini». «Befanini» o corona dei re magi, accompagnati da una tazza di buon tè o un ottimo caffè, ecco un bel modo per cominciare l anno, in previsione di tanti altri momenti di festa. Da condividere in buona compagnia, con gioia e buon umore! I Re Magi e la Befana Già evocata in precedenza, la Befana sarebbe anch essa una lontana discendente di una figura tradizionale delle feste romane. Spesso rappresentata come una vecchia signora dall aspetto di una strega, la sua benevolenza nei riguardi dei bambini che si sono comportati bene è tuttavia assoluta. Una leggenda racconta che i Re Magi, al tempo in viaggio per Betlemme, abbiano incontrato la vecchia signora e le abbiano chiesto di indicare loro il cammino. O meglio, le abbiano addirittura proposto di accompagnarli. Poco dopo aver rifiutato, la Befana se ne pentì. Preparò un cesto di frutta secca, torte ed altri dolciumi e si incamminò in tutta fretta alla loro ricerca. Troppo tardi però! Ritrovarli per unirsi alla carovana fu impossibile. Allora la vecchia signora regalò i dolci del suo cesto alle ragazzine ed ai ragazzini che incrociava rincasando. E da quel giorno si racconta che ogni anno, nella notte tra il 5 e il 6 gennaio, distribuisca biscotti ai bambini bravi. La corona dei re magi: per festeggiare il ritorno della luce 5

8 Esclusivo! INCONTRO CON MAMMA NATALE! di Véronique Desarzens Non è stato per nulla facile contattare un ospite tanto speciale, ma alla fine ce l abbiamo fatta! E quando Mamma Natale ci ha aperto la porta, che sorpresa! Con la sua lunga chioma, gli occhi cerulei, le belle mani e le ampie gonne a strati assomigliava assai più a una fata che a una grossa signora simpatica, tutta vestita di rosso. Le mancava solo la bacchetta magica. Anche se Mamma Natale, chi è lei in realtà? Sono una cugina dalla parte del sogno che sonnecchia in ogni essere umano: bambino, adolescente o adulto. La vocina che talvolta sussurra che sì, tutto è possibile, anche e soprattutto il meglio! Sono al fianco di una persona quando immagina una situazione difficile in via di soluzione oppure quando le sue speranze stanno per concretizzarsi. Mi prodigo per incoraggiarla, a modo mio naturalmente! Uno dei miei metodi preferiti consiste nel divulgare le fiabe e le leggende di tutti i Paesi. Storie che, indipendentemente dalle loro origini, fanno galoppare la fantasia e racchiudono sempre messaggi di saggezza. Sembra una cosa da poco, ma le fiabe sono nutrimento per lo spirito. Spesso rafforzano quella parte di noi che sa, che ha fiducia, che conosce il giusto atteggiamento da adottare di fronte ai dubbi, agli imprevisti o agli interrogativi che ci si pone. Finora lei è stata molto discreta In effetti sono sempre esistita. Il motivo per cui sto iniziando a farmi conoscere è che sempre più bambini e adulti non si sentono completamente soddisfatti, nemmeno quando trovano sotto l albero tutti i regali che desiderano. Il mio compito è quindi di aiutarli a scoprire, attraverso libri, film, giochi, ma anche passeggiate nella natura, musica, incontri e riflessione, ciò che può veramente renderli felici. Allora ha davvero molto da fare adesso Vado a trovare i bambini mentre dormono, preferibilmente molto presto la mattina, per ricordare loro che ognuno è importante, ognuno ha la propria parte in un immensa orchestra, al fine di creare un mondo più armonioso. Alcuni se ne ricordano al risveglio, altri no La mia più grande felicità? Quando questi bambini decidono autonomamente di fare del loro meglio, di essere gentili con gli altri, di sorridere alla vita Cosa vorrebbe mettere nella grande cesta di Mamma Natale e lasciare sotto l albero? Sicuramente vi aspetterete che io parli di buoni sentimenti... sappiamo bene però che l ombra e la luce fanno parte della vita, inutile negarlo. Nello spirito del Natale, vorrei poter regalare a ciascuno i mezzi per navigare con 6 destrezza tra le due, sviluppando naturalmente il proprio lato luminoso, la capacità di meravigliarsi, di rimanere positivi anche in questi tempi tormentati, diventando un piccolo sole per le persone vicine. Se tutti fossero un po più sereni sarebbe già una bella cosa, no? Se lei avesse una bacchetta magica e potesse cambiare istantaneamente qualcosa nella vita di ognuno, cosa sceglierebbe di fare? Suggerirei a tutti di fare un uso migliore del linguaggio. E non mi riferisco alle parolacce (qui Mamma Natale scoppia in una fragorosa risata)! Essere più attenti a come ci si esprime, alle parole che si utilizzano è fondamentale, perché la parola è creatrice. Questa idea è stata sovente mal sfruttata, tuttavia resta giusta essenzialmente per almeno due ragioni. La prima è un tantino complicata da spiegare ora, ma possiamo dire che certi collegamenti nel nostro cervello fanno in modo di darci sempre ragione. La seconda, parte dal presupposto che tutto, assolutamente tutto, è energia, e che questa energia prima o poi si concretizza.

9 Prendiamo l esempio di una persona che dichiarasse «sono felice» e di un altra che si lamentasse dicendo «sono esausto». La prima accentuerà ulteriormente la propria condizione di benessere, mentre la seconda rischia di aggravare la situazione, accrescendo il proprio stato di affaticamento. Chi dubita non ha che da provare su se stesso ed osservare valutando la differenza Insomma, si tratta di una bacchetta magica di cui ognuno può beneficiare immediatamente! Credo che lei abbia preparato un altro dono, molto concreto, per tutti, grandi e piccini... Sì. Può darsi che alcuni l abbiano già ricevuto una volta nel corso della vita. Chi se n è servito sa fino a che punto è prezioso. Per tutti gli altri è ora di scoprirlo! Basta prendere una bella scatola, rotonda o quadrata, di cartone o di legno, semplice o decorata, non ha importanza: l essenziale è che piaccia veramente. Poi bisogna esprimere un desiderio, pensando a qualcosa che potrebbe migliorare nella propria vita, per esempio un nuovo lavoro, i rapporti interpersonali o la propria casa. Immaginiamo per l appunto che si desideri cambiare appartamento. Si preparano dei foglietti di carta, si scrive una caratteristica su ogni foglietto (un balcone... la vista su un giardino... 4 locai... una maisonette...) e li si infila nella scatola man mano che si scrivono. Se viene in mente un altro particolare qualche giorno dopo («ma perché non aggiungere un guardaroba?») lo si scrive proprio come gli altri su un altro foglietto e si infila anche quello nella scatola dei desideri. Poi basta saper attendere lasciandosi sorprendere da ciò che la vita riserva. Funziona magnificamente! Come si sta bene in sua compagnia! Vorrei porle ancora molte altre domande, ma una renna bianca è venuta a prenderla. 7 Mamma Natale non ha nemmeno lontanamente svelato tutti i suoi segreti e le sue future missioni. Ma, prima di partire, mi ha lasciato un ultimo messaggio per voi «Tanti auguri di Buon Natale a tutti. E che sia davvero un Natale sereno!»

10 Da mettere nel sacco: TAROCCHI & CO. Dai dolcetti ai gadget più sofisticati: le idee regalo si declinano all infinito, ce n è per tutti i gusti, tutte le età e tutti i budget. Focus su un genere particolare: i giochi di società o di gruppo che invitano a trascorrere piacevolmente il tempo con i propri cari favorendo la riflessione e lo scambio intergenerazionale. Conoscete i tarocchi? No, non quelli per predire il futuro! A metà strada fra un gioco di carte e un gioco di società, i tarocchi si declinano ormai in molteplici versioni. Se per alcuni diventano un modo per concedersi una pausa meditativa quotidiana, per altri sono invece l occasione per riunire familiari o amici attorno alla stessa tavola. In qualsiasi modo i tarocchi sanno anche rivelarsi un potente strumento di sviluppo personale, per di più in modo ludico. In famiglia Fate, sirene, ninfe e folletti hanno sempre affascinato i vostri figli? Allora saranno felici di ricevere le carte Esprits de la Nature (Spiriti della Natura): suddivise nei quattro elementi terra, acqua, aria e fuoco, queste carte si prestano perfettamente sia per l estrazione individuale sia per veri giochi nei quali, per esempio, le carte guidano l improvvisazione di un racconto. C è di che far ribollire l immaginazione di grandi e piccini! Quanto ai Tribal Tarot (Tarocchi Tribali), queste carte vi faranno incontrare 7 tribù e 49 abitanti dalle forme arcaiche e chimeriche che vivono in armonia sul pianeta Mambatta. Scoprite e sperimentate le loro debolezze ed i loro superpoteri, risvegliando e sfruttando le vostre energie primordiali: ne uscirete trasformati! Solitari Certi giochi sono l occasione per approfondire una passione immergendosi nel mondo dei simboli correlati all inconscio. Per un viaggio nel tempo e nei miti, i Tarot Celte des Arbres (Tarocchi Celtici), che mirano soprattutto a far luce su una situazione prima ancora che a divertire, sapranno appagare gli appassionati: oltre alle magnifiche carte, un libretto accompagna i giocatori nei meandri della cosmologia celtica. Tarocchi degli sciamani, dei druidi, dello zodiaco, delle donne, dei gatti, delle fate, degli indiani d America non sarà difficile trovare quelli perfetti per colui o colei che li riceveranno! In coppia Dire e osar dire, è spesso questa la chiave del successo all interno della coppia. Per una comunicazione profonda, ma gioiosa, perché non privilegiare il gioco? Due suggerimenti per le coppie: le carte Toi et Moi (Tu ed Io), per spingersi un po più lontano insieme, a cominciare dall adolescenza, oppure il magnifico L odyssée du couple (L Odissea della Coppia) da giocarsi sulla tavola acclusa alla confezione. 8 Questo entusiasmante gioco vi farà percorrere il mistero dell incontro, la ruota del desiderio, il deserto delle differenze, la miniera d oro delle metamorfosi, l albero dell amore ed infine il giardino dell abbondanza. Un bel programma! Non solo per le feste... il viaggio alla scoperta di sé continua sempre! Degli accordi più che toltechi Concludiamo con un bel regalo che ci ha lasciato l anno appena trascorso: Il Jeu des Accords Toltèques (Gioco degli Accordi Toltechi) ispirato al libro «I Quattro Accordi» di Don Miguel Ruiz. Peraltro un libro assolutamente da leggere se non lo si è già fatto! Questo gioco di trasformazione per eccellenza ha come obiettivo di stabilire relazioni impeccabili con se stessi e con gli altri. Perfetto per giocare da soli ma, in compagnia, vi permetterà di sfruttare le dinamiche di gruppo per percepire altri aspetti degli accordi toltechi! Nel libro accluso al cofanetto, Olivier Clerc propone un analogia tra la filosofia tolteca e la tradizione della cavalleria. Culturalmente più vicina a noi, la cavalleria ci propone prospettive che possono aiutarci ad approfondire e a mettere in pratica più facilmente i famosi «accordi». In cammino verso il 2014 con nuovi accordi!

11 Le carte Esprits de la Nature, Tribal Tarot, Toi et Moi e l Odyssée du couple sono edite da Le Souffle d Or; Le Tarot Celte des Arbres invece da Le Courrier du Livre e Le Jeu des Accords Toltèques, di Olivier Clerc, da Trédaniel. I tarocchi, potente strumento di sviluppo personale 9

12 ECCESSI IN VISTA? GIOCATE D ANTICIPO O RIMEDIATE! Il periodo delle festività, ahimè, è sinonimo di eccessi di tutti i tipi, enogastronomici in primis. Come evitare problemi digestivi e vari disturbi del giorno dopo, classici postumi delle serate trascorse in compagnia di amici? E come riconciliarsi con la bilancia al più presto? I più risoluti si imporranno probabilmente una cura «disintossicante». Tuttavia in questi casi non contano tanto i grandi obiettivi, quanto piuttosto l efficacia! Prima: la giusta strategia Puntare sulla prevenzione è ancora una volta di primaria importanza. Sappiamo tutti che mangeremo più del solito, probabilmente troppo... dunque, giochiamo d anticipo! Anziché cedere ad ogni dolcetto e altre delizie che ci passano sotto gli occhi dai primi giorni di dicembre, restiamo impassibili. Basta pensare alla settimana tra Natale e Capodanno, che inevitabilmente porterà una valanga di tentazioni e resistervi sarà un ardua impresa. In attesa del periodo tanto amato per l atmosfera magica, ma al contempo detestato per gli effetti sul girovita, l ideale è frenare un po gli slanci di golosità e ridurre l apporto calorico. Sognare non fa male, no? Ammettiamolo! Ecco dunque la strategia di base in attesa delle feste: mangiate in abbondanza e preferibilmente come antipasto, insalate e verdure crude, condite piuttosto con succo di limone anziché olio; privilegiate le verdure: cotte al vapore o in acqua oppure sotto forma di zuppa, minestra o minestrone; il pesce al cartoccio è sempre più salutare della carne con una qualche salsa se proprio non riuscite a rinunciare al dessert, accontentatevi di una composta senza zucchero aggiunto o di qualche lici (lychees); bandite (per il momento) torte, creme e altri dolci, come pure salumi e grassi in genere; lasciate perdere i latticini e riducete il consumo di alimenti feculenti; bevete acqua, tè verde e tisane a volontà, ma evitate tutto quel che somiglia, da vicino o da lontano, a bibite e bevande zuccherate o alcol; a fine mese potrete godervi questi piaceri (altrimenti vietati per la linea). E se proprio non riuscite a bere tè o caffè non zuccherati, allora come dolcificante usate la stevia. Fate movimento: 15 minuti di ginnastica dolce appena svegli, passeggiate nei dintorni, un po di sci di fondo sulle alture Vi manca la motivazione? Chiedete a Babbo Natale di portarvi una Wii: non potrete non cedere al fascino di muoversi divertendosi! Infine prendete appuntamento una volta al giorno con la bilancia, di preferenza al mattino. Niente e nessuno meglio di lei sapranno motivarvi a mantenervi in forma. Accomodatevi a tavola: la festa vi chiama! Essendovi saggiamente tenuti le settimane prima, potrete far onore a tutti i piatti, piccoli e grandi, senza sensi di colpa. Gustateveli appieno! Tutti sappiamo bene che certi piccoli eccessi si pagano, eccome! Come evitarne 10

13 le nefaste conseguenze? Ecco qualche astuzia da provare subito per favorire la digestione: Le tisane di menta, anice, finocchio o zenzero grattugiato sono tutte indicate dopo un pasto troppo abbondante. Anche bere una tazza d acqua tiepida, fatta prima bollire, con l aggiunta di succo di limone è un eccellente rimedio dopopasto. Alcuni oli essenziali sono alleati perfetti in caso di eccessi alimentari. Avete esagerato? 2 gocce di olio essenziale di pompelmo in un cucchiaio di miele a fine pasto sono un ottimo digestivo! L olio essenziale di menta per digerire bene, di basilico indiano contro la flatulenza e di dragoncello o zenzero come stimolanti digestivi sono ottimi alleati. Ad una condizione però! Prendetene una sola goccia mescolata con un po di miele oppure fatela cadere sul dorso della mano e leccatela direttamente. È bene ricordare che l uso degli oli essenziali richiede alcune precauzioni. Per un consiglio personalizzato, che è senza dubbio la cosa migliore, rivolgetevi al personale della vostra farmacia di fiducia! L omeopatia offre la scelta fra due rimedi da assumere dopo un pasto troppo abbondante: Nux Vomica, per prevenire e calmare la pesantezza, o Antimonium Crudum, entrambi 5 CH. La cassetta di pronto soccorso è così pronta! Il giorno dopo Bisogna fare i conti con il giorno prima. Sì sì avete capito proprio bene: il «mal di testa post sbronza» e altri sintomi che rivelano seratine in cui si è bevuto più del dovuto Se succede solo una volta all anno è inutile farsi sensi di colpa. Comunque, siete pronti(e) a tutto per farlo passare? I più previdenti avranno mangiato una foglia di cavolo crudo alla vigilia, prima di andare a festeggiare: un vecchio trucco della nonna che pare agire a titolo preventivo. Troppo tardi, si fa giorno e vi sentite davvero con lo stomaco sottosopra? Allora masticate lentamente dei chicchi di caffè, ingeriteli e bevete subito un gran bicchiere d acqua. Se avete davvero la bocca impastata, versate 2 gocce di olio essenziale di menta piperita su un fazzoletto ed inspirate profondamente attraverso il naso. 11

14 Far pace con la Signora Bilancia Anche se ci si è limitati nel bere, subito dopo le feste la vitalità stenta a tornare. Pasti abbondanti, piatti un po troppo guarniti, lunghe ore a tavola e niente movimento o perlomeno non abbastanza tutto questo si paga nei giorni seguenti. E la bilancia, da vera amica, vi farà notare le conseguenze degli eccessi In effetti in cuor vostro già sapete cosa vi dirà e cioè qualcosa che sicuramente non farà bene al vostro morale, quindi lasciatela stare per qualche giorno, giusto il tempo di riprendere la solita routine. Ecco qualche suggerimento per passare senza indugi al piano «energia ritrovata»: Centrifugate metà cetriolo e bevetene il succo il mattino a digiuno. Potete già cominciare durante le feste! Per ritrovare rapidamente la vitalità avvaletevi dei numerosi benefici del limone: bevete ogni giorno il succo di 3 o 4 limoni diluito in una tazza d acqua calda o in un bicchiere d acqua fresca oppure in una tisana; potete anche usarlo come condimento per l insalata. Questo eccellente alleato dimagrante ha un solo inconveniente: assunto sul tardi può disturbare l appuntamento con Morfeo. Uomo avvisato, mezzo salvato! Il cenone vi è rimasto sullo stomaco? Una breve cura di cloruro di magnesio (acquistabile in farmacia) permette solitamente di risolvere più problemi contemporaneamente. Non proprio gustoso, ma molto efficace! Quanto all alimentazione attenetevi a quanto scritto all inizio dell articolo: dopo gli eccessi seguite la stessa alimentazione di prima degli eccessi! Conditio sine qua non per rimettersi in forma: bevete abbondantemente acqua pura o tisane, ma almeno 1,5 l al giorno. Infine dovete anche ossigenarvi e svagarvi. Fatelo contemporaneamente! Come? Passeggiando all aria aperta, praticando nordic walking o sci di fondo. Il piacere è incluso! Approfittate di tutte le occasioni per fare movimento (scale, ecc). Dovete riconoscere che non vi è nulla di terribile! Evitate il crescendo di aperitivi con conseguente aumento di peso prima ancora che le feste inizino! Potrete così festeggiare Natale e Capodanno in allegria concedendovi tutto. Penserete poi a mettervi in riga osservando una corretta alimentazione e tornerete a posto! Dopo qualche giorno di dieta attenta il vostro organismo vi ringrazierà e come ciliegina sulla torta potrete andar di nuovo a trovare la Signora Bilancia senza temerla! Far pace con la Signora Bilancia 12

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi Problèmes Problemi con d alcool l alcol en milieu sul luogo professionnel: di lavoro Qualche suggerimento per i colleghi Edizione: Dipendenze Svizzera, 2011 Grafica: raschle & kranz, Berna Stampa: Jost

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA

CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA COME DEFINISCE LA QUALITÀ DI UNA BEVANDA CALDA? Esigenze per la macchina da caffè del futuro. Il piacere di una deliziosa bevanda aggiunge qualità in

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

C era una volta... Nel castello di Roccabisaccia è un giorno di festa tutti sono contenti perché è finalmente pace con i vicini del regno, dopo una guerra lunga dieci anni! Re Baldassarre medita di preparare

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

ANCHE QUEST ANNO È GIÀ NATALE

ANCHE QUEST ANNO È GIÀ NATALE ANCHE QUEST ANNO È GIÀ NATALE Il percorso didattico dedicato al Natale ha la finalità di far vivere con maggiore consapevolezza le tradizioni natalizie, dando un significato appropriato ai simboli del

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli