25 APRILE, IL CORAGGIO DEI SESTESI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "25 APRILE, IL CORAGGIO DEI SESTESI"

Transcript

1 L Altra Sesto s.a.s. periodico d informazione attualità politica cultura cronaca sport. Registrazione n 1951 del 30 aprile 2009 presso Tribunale di Monza N 9 anno 2010 tel fax sede legale e sede operativa via Andrea Costa 14 Sesto S. Giovanni MI- Fotolito e Stampa A.G. Bellavite s.r.l. Missaglia (LC) sito internet: indirizzo di posta elettronica: - distribuzione gratuita APRILE APRILE, IL CORAGGIO DEI SESTESI

2 L Altra Sesto PAG. 2 PARLIAMO DI... DI ASTERISCO I predicatori, sono la peggior categoria umana in circolazione. Come sempre, predicano bene e razzolano male. Quante volte ci siamo imbattuti in prediche fatte a destra e a manca. La televisione, che di natura amplifica tutto, eccede in prediche e predicatori. Ogni giorno, per molte volte ci vengono propinate prediche di ogni tipo. Intere trasmissioni, sulla televisione pubblica ma anche su quelle private, sono piene di ospiti, che disquisiscono su tutto, aggredendo normalmente gli altri ospiti, sputando sentenze, senza alcun pudore. Di qualsiasi cosa si tratti, loro sanno sempre tutto. Cosa si ricava da tutto ciò? Niente, assolutamente niente. Quello che resta alla fine di queste trasmissioni, è una prateria deserta. Un terreno arido dove non crescerà più nulla. La cultura è ferita giornalmente da questi attentati alla decenza, Addio a Loris Fantini Stavolta vorrei utlizzare queste poche righe per salutare un amico che per Sesto ha fatto tanto, per tanto tempo. Di recente ci ha lasciato, portato via a soli 60 anni da un male incurabile. Consigliere comunale del Psi, poi assessore e vice sindaco nei primi anni 90, per anni è il Presidente della Pro Loco cittadina. Ciao Loris. MA QUANTO E TRISTE LA TV... spesso alla sintassi e anche alla grammatica. D altronde la televisione si regge su trasmissioni tipo l isola dei famosi dove la rissa è costruita ad arte dal copione, ed a parte qualche eccezione, oltre a discorsi semplicemente insensati, inutili, e fuori dalla realtà, sono massacrati la logica, il pensiero oltre ai congiuntivi. Per non parlare del Grande fratello che esalta il prurito degli italiani nello spiare, qualche decina di insopportabili emarginati, nelle loro performances. Eppure la televisione degli anni d oro era un altra cosa. E stato uno strumento di unificazione del Paese, ha accorciato le distanze culturali e sociali tra Nord e Sud, ha permesso ad intere generazioni di formarsi divertendosi. Altri tempi, Oggi se non c è rissa non c è spettacolo! Tutto urlato, trasmissioni piene di volgarità, di violenze verbali, di odio che traspare. Meglio fare altro. Ma cosa? Certo leggere un buon libro, visitare un museo, vedere un bel film. Visitare una bella località. Tornare a quelli che furono tempi lontani. Ma non sempre è possibile. Ormai intere generazioni si sono formate e convivono benissimo con questa tv, cialtrona, cafona, e volgare. Addirittura, c è chi scimmiotta, questi orribili personaggi del Grande Fratello. Poveri noi. Tempo fa, un giovane scrittore teledipendente attivo, ma pigro e svogliato sul lavoro, amante del dolce far niente, e della vita comoda, dopo continue ed insistenti pressioni familiari, per fargli cambiare vita, un bel giorno disse: «Bene, da oggi cambio vita». Tutti con malcelata soddisfazione aspettavano quel momento. Ebbene Giulio, così si chiamava, un bel giorno pensò di approfittare delle ore del mattino per lavorare. Si alzò alle sei, fece la doccia, si rase, si vestì, gustò un abbondante colazione, fumò un paio di sigarette, si mise al tavolo di lavoro e si svegliò a mezzogiorno! EVENTO ATTUALITA ATTUALITA POLITICA LARGO AI BAMBINI LARGO AI GIOVANI STORIE DI IERI AMBIENTE IL PUNGIGLIONE L ANGOLO DELLA CULTURA CURIOSITA SPORT SPORT

3 L Altra Sesto PAG. 3 EVENTO SESTO FU UNA CITTA EROICA 25 aprile: sono passati oltre sessant anni ma il ricordo è ancora vivo DI ALESSANDRA SACCHELLI Toccare con mano ferite e morti, veder con i propri occhi paura e disperazione, sentir nell animo il gelo. No, Sesto San Giovanni non le ha dimenticate, queste terribili ma tanto vere emozioni. No, nel cuore di coloro che Sesto San Giovanni l hanno vissuta sessant anni fa batte ancora forte il ricordo della guerra, meschina e crudele come qualsiasi conflitto, ma ancor di più riaffiora alla memoria quella tenacia, che ne caratterizzò i suoi abitanti. Coraggio e audacia, quelli non mancavano ai Sestesi e ai partigiani che armati di grande volontà furono in prima linea nella lotta contro il fascismo. Un abile roccaforte difficile da espugnare, che oppose resistenza all avanzata fascista, abbattendo il nemico, tanto da aggiudicarsi nel 1971 il titoli di Città al Valore Militare per la Guerra di Liberazione. Il Valore di tutte quelle nobili anime che si sacrificarono nella lotta partigiana per creare una Sesto San Giovanni libera dal fascismo e da ogni altra costrizione che le tarpasse le ali. E il volo la città lo prese ben presto, florido comune del Nord- Milano, che si vide protagonista negli anni del boom industriale, in prima linea con la famiglia Falck e tutte le altri dinastie potenti, che accelerarono la scalata economica di Sesto San Giovanni. Fino ai giorni nostri, dove il panorama locale appare sensibilmente mutato e tra i numerosi palazzi dove convivono vite e culture multietniche e le fabbriche d oro ormai in degrado, si continua nonostante tutto a ricordare la temerarietà che permise ai Sestesi di vincere le Camicie Nere nell Aprile del Così dunque da diversi anni a questa parte, il 25 Aprile la città si colora di iniziative con un unico grande comune denominatore da esaltare: la Resistenza. E i Resistenti verrebbe da aggiungere, senza i quali Sesto San Giovanni non avrebbe mai visto l alba di un nuovo giorno migliore, quello della Pace. In onore della Resistenza si aprirà lunedì 19 Aprile il lungo corteo di manifestazioni che terminerà la settimana seguente, martedì 27 Aprile e che sfilerà iniziative rivolte a tutti coloro che vorranno unirsi, riflettere ed conoscere. Proprio all apertura delle celebrazioni del 19 Aprile alle 9.30 si commemorerà l Anniversario della Liberazione, presso lo stabilimento Ansaldo di Viale Sarca per poi giungere al Campo Volo e al vicino Parco Nord per onorare il Monumento al Deportato. La scia delle manifestazioni toccherà nei giorni a seguire un po tutti i quartieri della città, dove verranno deposte corone in memoria delle vittime e dei prigionieri di guerra. E alle iniziative non mancheranno le autorità che saluteranno i cittadini sabato 24 Aprile alle 17 circa presso Villa Zorn, luogo anche della Mostra- Mercato dei florovivaisti fino a domenica 25 Aprile, giornata di commemorazione nazionale. L appuntamento per domenica è quindi innanzitutto in Piazza della Resistenza alle 8.10 per la deposizione di corone presso la Chiesa dell Assunta, a cui seguirà la Santa Messa celebrata nella parrocchia di Santo Stefano in Piazza Petazzi. Alle 14 del pomeriggio invece la celebrazione assumerà toni nazionali in occasione della manifestazione indetta a Milano e con punto di ritrovo a Palestro, a cui si potrà liberamente partecipare. In chiusura di giornata le vie di Sesto San Giovanni si animeranno con le note della Banda di Bresso, che dalle partendo dalla Piazza del Comune accompagnerà in marcia il calore della fiaccolata della Resistenza organizzata dalle società sportive locali. Il ciclo Resistenza si chiuderà infine martedì 27 Aprile con la proiezione del film È bello vivere liberi, pellicola ispirata alle vicende di Ondina Peteani, prima staffetta partigiana d Italia deportata ad Auschwitz, il lager dell orrore che annullò libertà e diritti inalienabili dell umanità intera. Quell umanità che ha sputo fortunatamente rialzarsi e resistere, come canne al vento che si piegano, ma non si spezzano, così resistenti da sconfiggere l aggressore e dire no per sempre ad ogni forma di limitazione. Di questo dovremmo essere memori in un giorno come il 25 Aprile, guardando indietro al passato per poter puntare avanti al futuro. MA L ORRORE DELLA DEPORTAZIONE NON SI DIMENTICHERA Da borgo contadino a città delle grandi fabbriche, Sesto San Giovanni, prima della seconda grande guerra, cresce e diventa il punto di riferimento per tutti coloro i quali, nell hinterland di Milano e non solo, cercano lavoro. Arriva la guerra e Sesto, città operaia, per anni soffre. I lavoratori sono obbligati a turni di lavoro interminabili, si formano i primi Gap ( gruppi di azione patriottica)e nelle fabbriche, ormai militarizzate, iniziano gli scioperi del Marzo Con loro ha inizio l incubo che ancora attanaglia la memoria di quelle persone che lo hanno vissuto, l inferno della deportazione. E Giuseppe Valuta (figlio del deportato Guido Valota), presidente dell ANED (Associazione nazionale ex deportati) di Sesto a raccontarci brevemente quale sia stato il preludio che ha portato al sacrificio di 261 cittadini sestesi su 562 deportati.sotto il regime nazi-fascista uno sciopero è visto come un grave atto di sabotaggio un atto che i lavoratori pagheranno caro, i fascisti obbligano i direttori di fabbrica a fornire loro i nomi degli scioperanti, non tutti obbediscono, ma si procede comunque agli arresti. I lavoratori sono prelevati prima dalle fabbriche poi direttamente dalle case, di notte, col favore dell oscurità i gruppi armati fascisti strappano i concittadini alle loro famiglie per inviarli non si sa dove all interno fatiscenti treni merci. I lavoratori colpevoli di aver scioperato finiscono quasi tutti nel lager di Mauthausen, (220 solo nel marzo 44). Sestesi che mandano al macello altri Sestesi, Italiani che condannano a morte altri Italiani, la spersonalizzazione del lager che riduceva le persone a numeri, deve assolutamente rimanere viva nella memoria di una città medaglia d oro per la resistenza. E così che, subito dopo la fine della guerra nel 1946, il sindaco Abramo Oldrini appone le prime lapidi a perenne ricordo. Le divise ben ordinate, gli stivali lustri e i discorsi bellico-patriottici uniti all educazione di regime imposta fin dalla tenera età tramite subdola e preconfezionata propaganda, hanno permesso di rovinare la vita di coloro i quali si permisero di metterla in discussione. Privato di ogni cosa, di ogni affetto, identificato solo da un numero, anche oggi qualcuno ci invita a riflettere ancora Se questo è un uomo. EROS DE NOIA

4 L Altra Sesto PAG. 4 ATTUALITA WRITERS, ARTISTI O IMBRATTATORI? DI ELISA COLOMBO Writers, graffittari, imbrattatori tutti termini che catalogano quei ragazzi che illegalmente di notte, bombolette alla mano, colorano treni e i muri delle città. Per molti questa è un arte che va premiata e stimolata, per altri è solo un tentativo di attirare l attenzione rovinando il patrimonio è pubblico. Ma i writers cosa dicono di loro stessi? E cosa pensano delle opinioni comuni? Lo abbiamo chiesto a Martin Hiliebrand (nome d arte) sestese di nascita, che ha scoperto nella street art una vera e propria passione. D: A che età ti sei avvicinato alla Street Art? Ho iniziato a dipingere i primi graffiti nel 2000/2001, quando avevo circa 13 anni. Ma sin da piccolo sono entrato nel mondo della Street Art. All età di circa 10 anni, quando eravamo al mare, mio fratello mi portava in stazione per vedere i treni dipinti.. Sono sempre stato attratto dai graffiti della mia città, poi grazie a riviste come Aelle Magazine e l'avvento di internet ho conosciuto i graffiti fuori di fuori. D: Pensi che venga un po sminuita come arte? A parer mio i graffiti non sono un arte vera e propria, sono piuttosto una disciplina come lo sono la breakdance, il rap e il DJing. Hanno l attenzione giusta, quella del pubblico a cui interessano veramente, ovvero altri writers, o gente che non ha pregiudizi. I graffiti a parer mio devono stare per la strada e non nei musei, infatti non condivido la scelta di alcuni galleristi. D: Secondo te perché in molti vi considerano degli imbrattatori, dei ragazzi che rovinano spazi pubblici? Fondamentalmente è quello che siamo Alcuni possono anche catalogarci come artisti ma il writer ha sempre fatto pezzi illegali.. anche i writers che oggi espongono nei musei continuano a dipingere treni e andare a dipingere la notte. E una caratteristica portante della nostra disciplina. D: Cosa pensi dei pregiudizi che la gente ha su di voi? Tutto sommato è giusto così: non ci sarebbe più divertimento in quello che facciamo se diventasse completamente legale e la gente fosse d'accordo sul trovarsi la facciata di casa dipinta in una notte. Per come la penso io le cose dovrebbero rimanere esattamente come sono ora: i writers da una parte e la gente dall'altra. Come dicevo prima i graffiti e non writers di conseguenza abbiamo l attenzione giusta. D: Ti hanno mai beccato? Si, un paio di volte. Fortunatamente ero minorenne e si è risolto tutto con una multina e una sgridata da parte dei miei che non sono mai stati molto d'accordo sulle scelte della mia vita. D: Il Comune ti ha messo a disposizione dei muri? Ho uno spazio autorizzato per poter dipingere i pezzi più importanti, quelli più curati e più studiati. D: I costi dei materiali sono alti? Al giorno d'oggi i materiali sono di una qualità molto alta e i costi sono molto bassi, si gira intorno a 3.50 a spray. Quando io ho iniziato a dipingere le bombolette per graffiti erano praticamente solo di una marca che piuttosto difficile da utilizzare e costava un po' di più rispetto adesso. D: Più o meno per fare un graffito quanto ci vuole? Tutto dipende dal graffito: diciamo che per un graffito illegale sul muro si parla di pochissimi minuti 3 o 4 al massimo, per un treno una ventina. Per i muri legali dipende da cosa si sta dipingendo si va da un paio d'ore fino addirittura a qualche mese di lavoro. IL MURALES NEL SOTTOPASSO ROMA MARELLI Un tunnel pedonale nuovo ma spoglio, un gruppo di ragazzi affascinati dalla street art, una cooperativa sociale e l intervento degli assessorati ai giovani e ai lavori pubblici. Mischiate il tutto e otterrete un sottopasso colorato e godibile. Sta succedendo a Sesto San Giovanni dove, tra le centralissime vie Roma e Marelli, il sottopasso pedonale da poco rifatto si sta trasformando sotto gli occhi dei passanti grazie al lavoro di una decina di giovanissimi graffitari autorizzati ed aiutati dall Amministrazione comunale. L idea è partita dagli assessori ai lavori pubblici Vincenzo Amato e ai giovani Lucia Teormino che, terminati i lavori di sistemazione del sottopasso, hanno pensato che un po di colore non avrebbe certo guastato. Il Comune ha dunque comprato le vernici necessarie, lasciando agli studenti la possibilità di interpretare graficamente la città di Sesto e di testare le capacità imparate durante il corso. I primi giorni di lavoro ha concluso l Assessore ai giovani Lucia Teormino sono stati molto positivi. Hanno partecipato otto ragazzi di età comprese tra i 13 e i 17 anni e molti altri si sono avvicinati incuriositi per chiedere informazioni. Anche i passanti hanno fatto mostra di apprezzare i disegni e il fatto che il lavoro fosse fatto da ragazzi giovani e, soprattutto, autorizzati.

5 L Altra Sesto PAG. 5 ATTUALITA ECCO LE OPINIONI DEI SESTESI Pareri diversi, chi li considera vandali, chi artisti di strada Il problema dei writers nasce laddove si insidiano tra loro elementi che si reputano tali pur rivelandosi in realtà dei falliti imbrattatori, che pasticciano senza stile o criterio laddove non è assolutamente consentito e nemmeno estetico! Da apprezzare invece i writers che danno un tocco di colore nell'infinito grigiume della nostra ex industrialissima città (oltretutto di spazi dismessi a Sesto san Giovanni ce ne sono a bizzeffe!) (Sabrina) Le tag non sono un opera d'arte ma una firma che usano i writers per farsi conoscere in giro e piu ne fai e piu sei reputato grande e famoso ''in quel campo ovviamente''. Da vedere per me non sono il massimo anzi sembrano per lo più scarabocchi. I murales invece, se fatti bene, a mio parere sono un opera d arte e spezzano la monotonia cittadina. (Alessandro) Dipende: una semplice scritta sul muro non significa molto a parer mio mentre un bel tag tutto colorato arte suburbana, qualcosa che va oltre uno schema Stessa opinione per un bel murales; deve esprimere qualcosa, suscitare emozione in chi lo guarda. (Marco) Se esprimessero la loro vena artistica in luoghi ben definiti sarei d accordo ma quando (troppo spesso) imbrattano muri e saracinesche sono solo dei vandali. (Claudia) Sono dei vandali! Si creassero uno spazio loro, attaccassero un lenzuolo a terra e scrivessero lì, non su facciate appena costruite o saracinesche da poco riverniciate. (Luca) C è chi risponde dipende, chi li considera senza mezzi termini dei vandali e chi è più indulgente, considerando i loro colori una boccata d aria fresca tra i grigi vapori sestesi. Fatto sta che per evitare il pericolo writers, Daniele, l edicolante di via Cavallotti angolo via Cadorna, ha fatto così dipingere la saracinesca! MA CASE E NEGOZI NON SI SPORCANO E vero che il Comune ha messo a disposizione dei writers alcuni spazi come le mura delle aree dismesse per esprimere la loro arte, purtroppo però non tutti rispettano le regole. Facciate di condomini e saracinesche dei negozi portano i segni dello spray di vandali - questa volta è il caso di dirlo - che firmano con scarabocchi e sigle qualsiasi cosa gli capiti a tiro. Se case e negozi non si toccano, questo vale, a maggior ragione, per i monumenti sestesi. Eppure in più di una occasione cimeli storici come la locomotiva Breda 830, esposta al Carroponte, hanno subito danni. In particolare la livrea nera della centenaria locomotiva è stata sporcata con scritte incomprensibili. Una situazione che ha costretto il Comune a prendere contromisure come l installazione di un sistema di videosorveglianza.

6 L Altra Sesto PAG. 6 POLITICA ANCORA UNA VOLTA FORMIGONI Sesto sceglie il suo ex primo cittadino Filippo Penati ma non basta Trionfa il «celeste» in Lombardia e la Lega sale ai massimi storici Tutto come da copione, o quasi. Roberto Formigoni, candidato del PdL resta alla guida della Regione Lombardia e si appresta a iniziare il suo quarto mandato. Scontato anche che Sesto avrebbe dato fiducia allo sfidante, l ex primo cittadino nostrano Filippo Penati. Da noi Penati ha riscosso il 48,52% dei voti contro il 42,40 del governatore uscente. Ma il voto dei lombardi, eccezion fatta per l ex Stalingrado d Italia (ormai di un rosso sempre più sbiadito), è andato in un altra direzione: Formigoni 56,10% Penati 33,27%. Una vittoria netta, indiscutibile. A Sesto crescono anche Lega e Italia dei Valori che, rispettivamente, toccano quota 13,8% e 7,7%. La vera sorpresa è il candidato di Beppe Grillo, Vito Crimi, che nella nostra città raggiunge il 2,9%. Un risultato lusinghiero, ma ancor più significativo se si considera che nella ex «roccaforte rossa» Sinistra ecologia e libertà si ferma al 2,75% e Rifondazione comunista deve accontentarsi di un «misero» 2,7%. Male anche Pezzotta, l Udc prende il 2,6 mentre il candidato di Forza Nuova, Invernizzi lo 0,4%. A Sesto San Giovanni grande successo del Pd che avanza e si conferma LA SFIDA A SESTO di gran lunga il primo partito, conquistando il 35% dei voti» è il commento del segretario cittadino del Pd Mirko Mejetta a cui replica il consigliere del PdL Antonio Lamiranda: «Il PdL ha tenuto anche a Sesto, sebbene Penati fosse strafavorito. Il risultato delle regionali ci fa guardare al futuro con ancora maggior fiducia». TUTTI I LAVORI IN CORSI IN CITTA IN QUESTI GIORNI L assessorato ai Lavori pubblici ha programmato una serie di interventi di asfaltatura strade in alcuni degli snodi viabilistici più urgenti. La decisione di effettuare alcuni lavori nelle ore notturne ha dichiarato l Assessore ai Lavori Pubblici Vincenzo Amato è legata al gran volume di traffico sopportato dalle arterie interessate, che rende difficile poter intervenire durante il giorno. Gli interventi più rumorosi (ad esempio la fresatura del manto) saranno comunque eseguiti nella prima serata e gli abitanti delle zone interessate dai lavori sono stati avvisati nei giorni scorsi dalla Polizia Locale. Ecco, via per via, l elenco delle strade interessate: Viale Italia dalla rotonda piccola del Vulcano a via Mincio Incrocio tra le vie Montegrappa e Picardi Incrocio tra le vie Matteotti e Picardi (comprese le strade attorno alla chiesa) Incrocio tra le vie Casiraghi e Bellini Incrocio tra le vie Casiraghi e Corridoni Viale Italia nel tratto compreso tra le vie Adige e Cantore BILANCIO IN AULA PER LA VOTAZIONE Proprio in questi giorni sono programmate le tre sedute del consiglio comunale per approvare il bilancio del Comune di Sesto. «E un bilancio in ordine, che presentiamo con orgoglio» commenta il sindaco Giorgio Oldrini. La votazione finale è in programma per il 7 aprile.

7 L Altra Sesto PAG. 7 LARGO AI BAMBINI ARRIVANO I SIMPATICI BRIGANTI Il libro scritto e illustrato dall artista francesce Jean Thomas Ungerer DI CARINE TOUTAIN Armati rispettivamente di un fucile a tromba, di un soffietto con pepe e di un ascia rossa, tre feroci briganti, dai volti completamente nascosti da larghi mantelli ed alti cappelli neri, seminano terrore nelle strade del bosco, saccheggiando le carrozze dei viaggiatori, ai quali rubano soldi, gioielli ed oro. I viaggiatori fuggono in preda alla paura, le donne svenivano, i cani scappavano e perfino gli uomini più coraggiosi se la davano a gambe. Così ogni notte.finché in una notte come tutte le altre, assalgono una carrozza occupata pero da un unico passeggero, una piccola orfana, che non detiene nessun oggetto prezioso da rubare. Sarà quindi lei che i briganti ruberanno. La destinazione del suo viaggio non è molto piacevole, così la piccola, alla quale l autore con ironia ha dato il nome di Tiffany, non protesta, non urla, ne tenta di scappare ma si lascia rubare con soddisfazione. Ed è persino addormentata fra le braccia di uno di loro che la avvolgono con estrema dolcezza che viene portata nel loro covo dove la mattina dopo scopre meravigliata le abbondanti ricchezze accumulate in bauli traboccanti d oro e di pietre preziose dal vizio dei suoi rapinatori. Ma a cosa vi servono? chiede loro. I tre briganti, rimangono disorientati, non si erano mai posti la domanda. Tiffany, intelligente e saggia e non avara di consigli, finisce per ispirare a loro un cambiamento di vita e di attività che li porterà verso una sorprendente redenzione. Scritto ed illustrato dal geniale Tomi Ungerer e pubblicato per la prima volta nel 1961, I Tre Briganti è un albo notevole, tanto per la sua qualità estetica quanto per la sua dimensione filosofica. Colpisce il tratto accentuato, l importanza del nero e del blu e l intensità dei colori rosso e giallo che Ungerer utilizza giocando con la trasparenza degli inchiostri sfumati e sull opposizione tra chiaro e scuro. Il colore penetra le masse nere per tramezzare le forme ricordando l arte della vetrata. L immagine dice più del testo ed è lì che risiede nettamente l invenzione artistica, la potenza d innovazione dell autore, la forma è inseparabile dall idea e da all opera la sua identità. Artista di fama internazionale, impegnato in mille battaglie politiche e sociali, Jean Thomas (Tomi) Ungerer crede nel cambiamento sociale e nella trasformazione degli esseri, e questo albo ne è l espressione. Nato il 28 novembre 1931 a Strasburgo, egli inizia la sua carriera come disegnatore pubblicitario e cartellonista, dal 1957 fino al 1974 scrive ed illustra più di ottanta libri per bambini, tra i quali Il Bambino Piatto, L Uomo della Luna, Niente Baci per la Mamma, Flix, Otto: Autobiografia di un orsacchiotto, Zloty, La Nuvola Blu. Si dedica poi al disegno sotto tante forme, politica, satirica, erotismo. La produzione grafica di Tomi Ungerer è impressionante : da 30 a disegni che ricoprono 40 anni di creazione artistica. Una grande parte della sua opera rimane ancora inedita. Molti musei nel mondo, negli Stati Uniti ed in Europa hanno beneficiato delle sue donazioni a partire della fine degli anni 60 : i fondi più importanti, che rappresentano più di disegni, vengono conservati oggi nel Museo Tomi Ungerer di Strasburgo interamente dedicato a lui ed alla sua opera. Tra i molti importanti riconoscimenti che gli sono stati attribuiti, il Premio Hans Christian Andersen per l illustrazione (1998), la Legione d Onore (2001) ed il Premio del giornalismo (2008). VIALE EDISON, SESTO SAN GIOVANNI - TEL VIALE RINASCITA, CINISELLO BALSAMO - TEL

8 L Altra Sesto PAG. 8 LARGO AI GIOVANI IL ROCK DEI «MY PLASTIC HOUSE» I giovanissimi musicisti sestesi hanno già registrato una demo nel 2009 I My Plastic House sono una band sestese format a s i nell autunno 2008 composta da quattro d i c i a s s e t - tenni. Dopo aver composto una decina di canzoni i ragazzi si sentono pronti per il palcoscenico e iniziano a suonare live in alcuni locali di Milano e provincia. La prima grande occasione si presenta durante l estate 2009 quando i My Plastic House registrano una demo al Punto Musica della nostra città. Nei brani che propongono, del tutto inediti, elementi di pop rock si fondono a elementi elettronica e l esperienza quotidiana è la loro maggior fonte d ispirazione. Il loro sound è arricchito grazie all'uso di basi preregistrate e di altri effetti prodotti dall'immancabile MacBook e dalle tante scatolette colorate poste sotto ai disinvolti piedi del chitarrista Lorenzo. Anche se la lingua che va per la maggiore è l inglese, i ragazzi hanno deciso di scrivere qualcosa anche in italiano, proprio per cercare di avvicinarsi a un pubblico più vasto. Il modo migliore per farsi conoscere si sa, è suonare il più possibile in giro e purtroppo i locali in cui fare musica dal vivo non sono moltissimi. Nonostante la loro giovane età i ragazzi sono determinati e ben organizzati, riescono a conciliare la passione per la musica con il dovere scolastico, anche se non è sempre facile svegliarsi la mattina dopo una serata passata a suonare. I My Plastic House sono: Roberto Redondi (chitarra, synth), Lorenzo Avanzi (voce, chitarra), Davide Capizzi (batteria) e Fabio Ciapponi (basso.) E. C. SCATTI IN VILLA VISCONTI Paolo Pozzi e Alessia Ferro: due macchine fotografiche, tanti scatti e un unica esposizione. Grazie all interesse e alla collaborazione dell Assessorato alle Politiche Giovanili della nostra città, i due ragazzi sestesi sono riusciti ad organizzare la loro Esposizione Fotografica. L esposizione avrà luogo dal 6 all 11 aprile presso lo Spazio Contemporaneo di Villa Visconti D Aragona. Sarà suddivisa in tre sezioni, due personali e una comunitaria. Alessia si è dedicata a rappresentare visivamente la poesia di Pablo Neruda Ode al giorno felice, 20 scatti in bianco e nero che mettono in scena versi o parole del componimento del poeta cileno. Paolo invece si è occupato di raffigurare la realtà urbana di Milano e Sesto San Giovanni, prendendo in considerazione sia il punto di vista architettonico che sociale, a colori e in bianco e nero. La terza e ultima parte è un lavoro documentaristico più ampio, focalizzato sull evoluzione architettonica e sociale delle zone della nostra città: da quelle calde come Piazza Rondò, Piazza Petazzi e Rondinella a quelle più periferiche. Ancora una volta il Comune premia i giovani talenti sestesi, sostenendoli nella realizzazione di progetti importanti e accompagnandoli nell inseguimento dei loro sogni. Ma soprattutto questi giovani talenti sestesi esistono e Paolo e Alessia ne sono la prova. Hanno voglia di mettersi in gioco, sono dei vulcani di idee e proposte che alle vecchie generazioni probabilmente non sarebbero mai venute in mente; hanno quella determinazione e quella voglia di fare che fa la differenza in una realtà molte volte indifferente. IL CONCORSO: UNA VOCE PER SESTO Il «Sanremo cittadino» si terrà a SpazioArte La prima fase il 10 e 11 aprile, poi la finale il 24 A LEZIONE DI CINEMA Al «Rondinella» di viale Matteotti Per gli appassionati di musica, i concorsi canori sono il primo trampolino di lancio. Un palco dunque non poteva mancare a Sesto San Giovanni. Le Circoscrizioni 1, 2, 3 e 5 organizzano la prima edizione di un vero e proprio concorso canoro, Una voce per Sesto : cantanti o gruppi vocali, brani celebri o inediti... la gara è un occasione per mettere in mostra le proprie abilità e per esibirsi in pubblico davanti ad una giuria pronta a premiare le esibizioni più meritevoli. Partecipare è semplice. Chi ama la musica avrà già un demo o un cd con i propri pezzi forti. Qualora non fosse così, armatevi di microfono e amplificatore per ché per iscriversi è necessario che ogni concorrente si presenti alle audizioni con un CD, con inciso una o due basi musicali e con la propria interpretazione. I n. 20 concorrenti che supereranno le fasi preliminari del 10 e 11 aprile parteciperanno alla serata finale sabato 24 aprile alle 20:30 a Spazio Arte (via Maestri del Lavoro). La partecipazione al concorso è aperta a tutti coloro che hanno compiuto la maggiore età. Sarà una giuria di professionisti a giudicare le performance e a destinare i seguenti premi: 1 Classificato: Buono Feltrinelli da 300 e Targa ricordo 2 Classificato: Buono Feltrinelli da Classificato: Buono Feltrinelli da 100 Vincitore cat. inediti: Buono Feltrinelli da 50 e microfono vintage. E. C. A lezione di cinema nela sala del cine teatro Rondinella di viale Matteotti 425. Il titolo della prossima lezione del corso, che si svolgerà il 7 aprile è: «Dell'attrazione, della negazione, della metamorfosi - viaggio fra le strade e i bivi dell'amore». L amore come una città fortificata che nasconde fatiche e tesori, l amore come un paesaggio ricoperto di boschi eterni e ripidi pendii, l amore come labirinto in cui perdersi con la paura e l eccitazione di imbattersi nel mitico Minotauro. Continua il viaggio non convenzionale di Francesca Sassoli nella Settima Arte, alla scoperta di ciò che il Grande Schermo sa offrire, e nel contempo celare, allo spettatore. La negazione dell amore, da Il bacio della pantera di Tourner a Un cuore in inverno di Sautet, l amore come merce con, fra gli altri Colazione da Tiffany di Edward e Whore di Russell, l ambiguità del desiderio e del suo oggetto, da Riflessi in un occhio d oro di Huston allo spassoso In & Out di Oz, fino alle metamorfosi che l amore ci impone, con Allen, De Palma e Jordan. Perché l amore è come il vento: tutti lo sentono, ma in pochi lo sanno descrivere. Le date degli incontri sono mercoledì 17/03, 24/03, 07/04, 14/04 dalle alle Info su:

9 L Altra Sesto PAG. 9 STORIE DI IERI DECORARE CON PASSIONE E PAZIENZA La storia di Roberta, sestese capace di trasformare piatti e tazze in arte DI ELISA COLOMBO All'età di dieci anni, la piccola Roberta passava interi pomeriggi a casa di zia Bruna, giocando con la sua cuginetta. Nonostante si divertisse molto, spesso la sua attenzione era rapita da ciò che zia Bruna stava facendo: dipingeva su porcellana. Roberta la fissava per ore: si perdeva nella precisione e nei colori che Bruna usava e con gli occhi sgranati osservava come un semplice oggetto bianco veniva decorato dalle abili mani della zia fino ad essere quasi irriconoscibile. Zia Bruna vendendo tutto quell'interesse, non poté far altro che tramandare alla nipotina la sua arte. E' così che Roberta Tirelli si è avvicinata alla decorazione della porcellana e ha fatto della sua casa in via Padre Ravasi 16 il suo laboratorio. Tale attività necessita non solo di tanta inventiva e pazienza ma anche di materiali specifici e non proprio economici. Servono innanzitutto una matita grassa per fare lo schizzo, pennelli, colori in polvere che andranno poi diluiti in trementina, essenza grassa ed essenza di lavanda dice. Per quanto riguarda gli oggetti da decorare i prezzi variano: ci sono quelli più economici ma anche quelli più costosi di Limoge o Rosenthal, "se si riesce a trovare un bianco economico ma comunque di qualità, il prezzo del pezzo finito può essere contenuto" spiega Roberta, ciò che costa di più sono colori: 5 grammi di oro zecchino si pagano all'incirca 80 euro!. Una volta ultimata la decorazione, le porcellane vengono cotte in un forno specifico che può oltrepassare i mille gradi di temperatura, continua la decoratrice, il tempo di cottura è di circa un paio d ore. Roberta arriva a dipingere anche 10/12 ore al giorno: per una tazzina da caffè può volerci anche un ora e mezza! Preferisco comunque decorare pezzi unici ad I RIMEDI DELLA NONNA Molte volte fanno più male che bene Un tempo non esistevano pastiglie miracolose per combattere qualsiasi tipo di malanno ne tantomeno sciroppi prodigiosi contro la tosse. Nonostante ciò le malattie erano sconfitte o forse solo attenuate per un po. Accanto alla medicina dei medici, sedeva comoda e silente la rustica medicina della nonna. Rimedi artigianali, preparati con ingredienti presenti in natura e non trattati chimicamente: per molti magia nera per altri alternativa, per guarire ogni tipo di malanno senza inquinare il proprio organismo. Così, se per combattere un fastidioso mal di gola il medico avrebbe prescritto un antinfiammatorio o un antibiotico, la nonna consigliava di far bollire in poca acqua due bastoncini di liquirizia assieme a due foglie di alloro, aggiungere un cucchiaio di miele e bere l infuso tiepido oppure di succhiare uno spicchio d aglio e successivamente di fare dei gargarismi con il bicarbonato per eliminare il conseguente alito cattivo! Ma non finisce qui: per l orzaiolo nessun collirio o pomata, bastava semplicemente guardare due/tre volte in una bottiglia d olio, la cipolla può invece essere un buon alleato per combattere il fastidioso prurito dovuto alle punture d insetti e per la bronchite basterà andare al mercato, comprare delle patate, farle bollire e poi schiacciarle esempio vasi, scatolette, centro tavola od oggetti di bigiotteria come ciondoli e spille. I servizi di piatti e da caffé/the sono ripetitivi, ricorre lo stesso motivo e diventa meno stimolante. Paesaggi, fiori e animali sono le rappresentazioni più gettonate ma tra le fila dei suoi soggetti si scorgono anche i famosissimi coniugi Simpson e Hamtaro, il cricetino protagonista di una serie di anime giapponesi. Roberta non ha mai frequentato corsi di decorazione ma il destino ha voluto che da grande ne diventasse l insegnate. Presso il colorificio Tucci di via Picardi infatti, impartisce lezioni della durata di due ore ciascuna al prezzo di 21 euro: è un corso open space, si può iniziare e terminare quando si vuole, non esiste un numero preciso di lezioni da frequentare, chiunque è libero di gestire la sua creatività come meglio crede. Purtroppo non esistono negozi specializzati" continua Roberta " o meglio esistevano ma hanno chiuso: le possibilità di aprire un'attività sono infatti molto scarse a causa dei costi elevati degli immobili e dei materiali necessari come dicevo. Roberta si è comunque iscritta alla Proloco di Sesto e ogni prima e terza domenica del mese, su una bancarella sotto un bianco gazebo espone i suoi lavori: la prima in Rondinella e la terza in Piazza Petazzi meteo permettendo! su di un panno che verrà poi applicato sul petto del malato attenzione che scotta! Nessuna farmacia o ospedale dunque per alcuni coraggiosi malati della vecchia Sesto San Giovanni, solo mercati e campi coltivati. Queste formule prodigiose sono ancora più preziose perché rappresentano una sorta di tesoro che gli antichi abitanti del nostro piccolo borgo hanno custodito e tramandato con orgoglio e soddisfazione alle generazioni a venire, illudendosi però di aver doppiato la medicina tradizionale. Per quanto apparentemente miracolosi possano essere i rimedi naturali non devono mai essere considerati una valida e unica alternativa alla scienza medica, al sapere di esperti e ricercatori che ogni giorno impegnano la loro vita per salvare quella dei loro prossimi. Alcuni di questi rimedi possono fare più male che bene, quindi meglio una visita dal medico. ELISA COLOMBO

10 L Altra Sesto PAG. 10 ECOLOGIA Ambiente ARRIVA LA PRIMAVERA AL PARCO NORD Cos è e quali vantaggi porta. Ecco l intervento dell ingegner Luigi Zacchetti DI ALESSANDRA SACCHELLI Aria nuova dal polmone verde del Nord Milano, aria di Primavera. È così infatti che il Parco Nord libera dal grigiore invernale tante colorate iniziativi volte a coinvolgere grandi e piccini per accogliere, con le dovute cure, la Primavera. Tanto che dopo aver dato il benvenuto alla bella stagione lo scorso 21 Marzo, che sembrava tuttavia non voler far capolino, colpa della fastidiosa pioggerellina, i vertici del Parco Nord non si perdono d animo e sfoderano in prima linea un attività che farà strabiliare gli occhi dei bambini, che avranno l opportunità dal 7 all 8 Aprile di assistere alle Cronache dell alveare, la vita in diretta delle api, delle termiti e delle formiche pronti a lasciarsi scrutare nella loro quotidianità. Un imperdibile occasione per osservare i ritmi degli insetti, tanto interessante quanto la mostra dell 11 Aprile dedicata alla Camelia, un fiore nobile e delicato, immortalato dagli scatti fotografici che la raccontano attraverso immagini e colori. Stesso giorno, ora diversa, alle 17.30, il Parco Nord si tinge di giallo e diviene luogo del delitto, protagonista del romanzo dello scrittore Silvio Da Rù, che tra finzione e realtà ripercorrerà con il pubblico le scene del crimine, racchiuso nel thriller dell autore. E tra un sospiro e un indizio ci sarà a partire dallo stesso 11 Aprile anche il tempo di fare mega partite a scacchi in compagnia di amici sulle scacchiere giganti, che arricchiranno le tasche dei fortunati vincitori con simpatici premi fino al 25 Aprile, mentre i più intellettuali e muniti di tempo e pazienza potranno assaporare l oscillare del tempo solare con l aiuto della gnomonica, la scienza che studia e interpreta la divisione dell arco diurno attraverso la proiezione del sole sulle superfici terrestri, sulla quale verrà allestita un esposizione di oggetti e strumenti per misurare il Tempo Silenzioso. Un attività, che si protrarrà dal 21 Aprile fino al 25 Aprile, emozionante e altrettanto istruttiva, come le altre del mese del resto, divertenti e intriganti, pronte a colorare di gioia i viali alberati del Parco Nord. E le emozioni non finiscono qui, perché per tutti coloro che volessero, il Parco organizza laboratori cuciti ad hoc, per approfondire gli argomenti delle mostre realizzate nell Area Verde, a cui però bisogna prenotarsi telefonando al numero Insomma una ventata di Primavera più che mai allegra e carica di novità si preannuncia quella sprigionata dalle idee dei collaboratori del Parco Nord, che sicuramente scolpiranno numerosi sorrisi sui volti stupiti di piccoli grandi e grandi ancora piccoli. IN VIA MAESTRI DEL LAVORO LA CASA DELL ACQUA In una società dove il consumo dell acqua è ormai fortemente influenzato dalle pressanti operazioni di marketing da parte delle multinazionali dell acqua, con messaggi promettenti riguardanti le proprietà ed i benefici per la salute e dove l Italia figura tra i primi paesi al mondo per il consumo pro capite di acqua in bottiglia, con il conseguente impatto ambientale che tale consumo genera in termini di utilizzo di energia e di combustibili fossili per la produzione delle bottiglie e per il trasporto delle stesse fino ai luoghi di consumo e di rifiuti prodotti, molti Comuni d Italia hanno dato il via ad iniziative di sensibilizzazione verso i cittadini per diventare consumatori eco-responsabili, promuovendo il consumo dell acqua del rubinetto che non ha niente da invidiare alle acque minerali presenti in commercio. Il Comune di Sesto San Giovanni è uno di questi ed è con quest obiettivo che ha inaugurato, nel giugno 2008, La Casa dell Acqua presso Spazio Arte in Via Maestri del lavoro. Si tratta di 3 fontanelle che erogano, gratuitamente, acqua potabile di tipo naturale, come quella che arriva nelle nostre case, e acqua gasata con l aggiunta di anidride carbonica. Obiettivo ad oggi più che raggiunto. La Casa dell Acqua vanta un affluenza di più di centinaia e centinaia di persone al giorno ci confida l Assessore all Ambiente, Lella Brambilla tale da progettare di estendere l offerta della detta Casa ad altre zone di Sesto, ad iniziare dalla Stazione di Sesto San Giovanni nella Bici Stazione al fine di raggiungere il massimo numero di cittadini sestesi. Ma il Comune non si è fermato lì : sempre nel 2008, è partito un altro progetto, in collaborazione con gli alunni delle scuole Calamandrei e Martiri della Libertà per incentivare l utilizzo, a fini potabili, dell acqua del rubinetto nelle mense. Quest iniziativa ha riscosso un notevole successo visto che si è estesa a tutto l Istituto Comprensivo Dante e che oggi su 8 istituti comprensivi cittadini, 3 utilizzano acqua del rubinetto. L invito rivolto ai cittadini di Sesto è quindi di essere innovativi eseguendo la scelta ecologica ed intelligente di bere l acqua dell acquedotto sestese, tra l altro costantemente monitorata dal laboratorio di analisi del CAP e dell ASL, diventando così i protagonisti dello sviluppo sostenibile del paese perché non solo gioverà all ambiente ed a al portafoglio di chi farà questa scelta, ma permetterà di ricordare a tutti che l acqua è un bene comune e che ognuno ha diritto ad avere accesso ad un acqua sicura e gratuita CARINE TOUTAIN L ELICONIA DI ALESSANDRA SACCHELLI Dai colori caldi e roventi, come le temperature in cui vive, l Eliconia è un fiore dal lungo stelo verde dal quale sbocciano fiori racchiusi in robuste e appuntite foglie rosse. Originaria del Sud America, l Eliconia deve però il suo nome altisonante al latino Helicon, così come veniva chiamato il monte che si pensava essere la dimora delle Muse ispiratrici di arti e scienze. Da allora l Eliconia divenne simbolo di creatività e invenzione, adatto quindi ad essere regalato a persone altrettanto sgargianti e innovative, proprio come le nuances che la ricordano.

11 L Altra Sesto PAG. 11 IL PUNGIGLIONE MA QUANTO VALE LA «SESTESITA»? Le tante, troppe anomalie di una grande città con oltre 80mila abitanti DE IL CAVALIERE INESISTENTE Questa volta non parlerò di politica, no. Ne abbiamo abbastanza, anche perché recentemente vi sono state le elezioni regionali e sarebbe troppo banale fare un commento a quanto successo. No, affrontiamo invece delle questioni prettamente di casa nostra. Tratterò, quindi, di un argomento che riguarda la nostra città e sicuramente non è edificante. Quanti sestesi si sentono realmente abitanti di Sesto San Giovanni? Quanti davvero pensano di avere a cuore le sorti della propria città e non la considerano, invece, solo un luogo dove la sera andare a dormire e passare la giornata a Milano o Monza? Purtroppo la risposta più vicina alla realtà è ancora la seconda. Un esempio? Eccolo qui: girando per l Italia, siete mai andati in una città di oltre 85 mila abitanti che non ha un quotidiano? Se non lo sapete, la risposta ve la do io: non ve ne sono, anzi. Questo è un segno della poca identificazione della gente con Sesto San Giovanni. Insomma, sapere quanto accade giornalmente nella ex Stalingrado d Italia per molti cittadini è irrilevante. Permettemi di dire che si tratta di un dato grave, molto grave. E ancora: a Sesto San Giovanni non esiste una televisione privata, un telegiornale dedicato. Insomma, ma dove viviamo? E possibile che questa benedetta città debba subire tutto quanto succede in maniera supina, senza avere un dibattito, un luogo mediatico dove confrontarsi, argomentare? Certo, vi sono tanti quindicinali gratuiti che entrano nelle case sestesi ormai da anni. Già, ma non è la stessa cosa, se posso esprimere una opinione. Un altro caso: la società calcistica Pro Sesto, storica realtà professionistica che tra tre anni potrebbe compiere 100 anni, sta fallendo tra l indifferenza generale, senza che nessuno alzi un dito. E si badi bene che si tratta di una società che raccoglie anche qualche centinaio di ragazzi del settore giovanile che, grazie anche alla Stella Sestese, che ha assorbito gran parte della realtà calcistica biancoceleste, giornalmente fanno sport. Eppure, nessuno fa nulla, tutto scivola via sulla pelle come acqua piovana. Poco interesse alla propria città? Un vero peccato, perché ci vorrebbe davvero poco per migliorare la vita di tutti con un minimo di partecipazione. E invece no, ci interessa soltanto l orticello di casa, imbalsamarsi davanti alla tv Che svilimento. GIOCHI A SCUOLA, LE ISCRIZIONI Dall 1 aprile al 31 maggio sono aperte le iscrizioni ai servizi di giochi serali e prescuola per l anno 2010/2011 per la scuola dell infanzia e la scuola primaria. Per i bambini che devono essere a scuola prima o uscire dopo rispetto all'orario scolastico il Comune organizza questi servizi: scuole dell infanzia: giochi serali dalle 16,00 alle 17,00 e dalle 17,00 alle 18,00. Scuole primarie. Prescuola - dalle 7,30 alle 8,30. Giochi serali - dalle 16,30 alle 17,30. Per informazioni e per scaricare il modulo per la domanda:

12 L Altra Sesto PAG. 12 L ANGOLO DELLA CULTURA Sotto copertina GUERRE D AFRICA Helene Cooper racconta il tremendo conflitto civile in Liberia DI VALENTINA GIRONI Helene Cooper nacque a Monrovia, in Liberia nel é la corrispondente della Casa Bianca per il «New York Times», ed ha cooperato con il «Wall Street Journal» come reporter e corrispondente dall estero per ben dodici anni. Nel febbraio 2010 pubblica Le bambine di Sugar Beach, una commovente testimonianza della guerra civile scoppiata in Liberia negli anni 80. Helene viveva con la sua famiglia a Congo Town ma il padre prese la decisione di trasferirsi in una casa più grande a Sugar Beach. Vive nel lusso, con servitori, un bellissimo pianoforte a coda, oggetti in avorio pregiato e una camera tutta sua. È una bambina fortunata Helene, che pur avendo solo sette anni si rende conto del forte contrasto fra la sua famiglia e la forte povertà del suo paese. Ha una sorella, Eunice, adottata dai suoi genitori per non far sentire sola Helene. Ma come sempre i soldi non fanno la felicità e pur vivendo in una specie di paradiso terrestre, la famiglia Cooper il 12 Aprile del 1980 deve fare i conti con la realtà. Scoppia la guerra civile e cosi la famiglia decide di rifugiarsi negli Stati Uniti. Helene vive tragicamente il distacco dalla sua terra, soffrendo soprattutto per l abbandono di Eunice da parte dei Cooper. Passano gli anni e la bambina, ormai diventata una giovane donna, decide di ritornare in patria con la speranza nel cuore di ritrovare la sorella perduta. Un libro ispirato alla vita dell autrice, che con una lettura spesso agghiacciante fa vivere al lettore le stesse emozioni della protagonista. È stato tradotto in dieci lingue e sono opzionati i diritti per la riduzione cinematografica. I FILm EROS di Eros de Noia LA «STRANA» ALICE DI BURTON Alice non vuole sposare il disgustoso fidanzatino che i suoi gli hanno trovato, fin da piccola pensa di essere pazza e proprio il giorno del ricevimento organizzatole per ricevere la grande proposta le visioni di Alice si fanno insistenti. Si ritroverà, come narrano le originali avventure scritte da Lewis Carrol, nella tana del coniglio bianco, il mondo che ha sempre sognato da piccola e dove incontrerà diversi amici e nemici che la porteranno a sconfiggere la malvagia regina di cuori. Ben lontano dalla stesura Disney del 1951 la Alice di Tim Burton è una novità, soprattutto coloro i quali lo hanno sempre seguito. Gli affezionati Jhonny Depp (il cappellaio matto) e Helena Bonham Carter(la regina di cuori) non salvano un film realizzato in 3d solo perché le sale lo richiedono, la mistura di entrambi i romanzi di Carrol e le ulteriori libere interpretazioni di Burton lasciano nei suoi fan un pochino amaro in bocca rispetto alle aspettative. Regia:Tim Burton Sceneggiatura: Linda Woolverton Cast: Jhonny Depp Helena Bonham Carter Anne Hathaway Durata:110 min

13 L Altra Sesto PAG. 13 CURIOSITA BASTA TRIBUNALI AFFOLLATI Risolvere una controversia a prezzi modici e in tempi rapidi: ecco la conciliazione DI EROS DE NOIA Lo sportello per la mediazione delle controversie ha aperto i battenti dal 15 febbraio anche a Sesto San Giovanni, (All Urp in Villa Puricelli Guerra) in anticipo - spiega l assessore al Commercio Claudio Zucchi - visto che, il Dlgs(decreto legislativo) n 28 del 4 marzo, entrato in vigore il 20 dello stesso mese, rende obbligatoria la conciliazione come primo strumento di mediazione in relazione a controversie di tipo civile e commerciale. Il conciliatore,iscritto ed accreditato negli appositi elenchi dell Organismo di conciliazione dell Ordine degli Avvocati di Monza, è un facilitatore della comunicazione dice Stefania Di Pietro(Consigliere Camera per la mediazione delle controversie), formato e capace di far emergere i reali interessi delle due parti. Ha il compito di non permettere ai contendenti di perdersi in litigi sterili, ma focalizzarsi su un unico obiettivo,trovare un accordo per entrambi soddisfacente. Il conciliatore di fatto non decide nulla, non emette sentenze, la conciliazione è un primo passo, alternativo alla giustizia ordinaria. Recandosi presso lo sportello dell URP è possibile, insieme agli operatori, valutare se la controversia può essere oggetto di conciliazione. Qualora si potesse procedere, è necessario compilare un modulo nel quale verranno esplicitati tutti i dati necessari per istruire la pratica e,versati i 30 euro necessari ad istruire la pratica, sarà lo stesso ufficio a contattare la controparte. Un progetto nato,dice Zucchi, grazie alla buona volontà, alla passione ed alla professionalità di quelle che lui chiama le ragazze dell URP.E proprio in quell ufficio che,dopo essersi formati(in realtà nell ufficio è presente anche un uomo), hanno accolto positivamente il delicato compito derivante dal gestire i contatti ed istruire le pratiche dei probabili concilianti. Ciò che risulta realmente importante è l abbattimento dei costi da affrontare da parte delle parti in controversia, da un massimo di 40 euro di onorario(per ciascuna parte) per controversie riguardanti cifre fino ai 1000 euro, ad un massimo di 5000 euro per controversie oltre euro. Alla seduta di conciliazione non è necessaria la presenza di un legale, anche se in particolari casi si caldeggia l opportunità di essere assistiti da un professionista. E interessante scoprire come,secondo esperienze pregresse, emerga un buon numero di controversie risolte già al primo incontro. Uno strumento utile e civile che permetterà di alleggerire il compito dei tribunali spesso intasati da pratiche riguardanti controversie rapidamente risolvibili. SESTO WI-FI, DA OGGI SI PUO NAVIGARE GRATIS IN BIBLIOTECA Dall 11 Marzo è arrivato a Sesto San Giovanni il Wi-Fi, il Wireless-Fidelity, che permetterà in tutta serenità di usufruire gratuitamente e in piena libertà dell Internet senza fili. Il servizio è promosso dalla Biblioteca Centrale Pietro Lincoln Caddi di Via Dante n 6 ed è disponibile anche nel retro-giardino De Ponti, fino al quale la rete si espande. Basta disporre di un computer e di un cellulare per poter ricevere l sms della Biblioteca, che mostrerà al cliente un codice utente e una password, che apriranno l ingresso al servizio Internet, elargito in via sperimentale fino al 31 maggio prossimo. L unico limite d accesso è rappresentato dagli orari di chiusura della Biblioteca, chiusa interamente di lunedì e dalle nei giorni feriali, mentre il sabato si serrano i battenti alle 12.30, così come da quelli del Giardino che resta aperto fino alle 23. Un servizio innovativo che rende dunque Internet a portata di tutti i frequentatori della biblioteca e non solo. In questi giorni il servizio sarà esteso anche a SpazioArte e nella zona di piazza Rondò. Per informazioni su come collegarsi gratuitamente al servizio wi-fi visitare il sito

14 L Altra Sesto PAG. 14 SPORT COPPA ITALIA, BENE IL GEAS Un esperienza importante per le giovanissime ginnaste sestesi GINNASTICA Grande soddisfazione per le nostre ginnaste e per le nostre allenatrici Cristina Pagani e Raffaella Tosi (mamma da pochi giorni), per le ottime prestazioni avute nella 2 Prova del Campionato Regionale di Coppa Italia dalle due squadre Geas B con Nadia Ceresa e Francesca Sala arrivate al 9 posto e Geas A con Elena Berardi e Piera Lodari arrivate al 15 posto. A fine campionato si tirano le somme e ci si domanda se fosse stato più opportuno portare un'unica squadra e guadagnare qualche posizione. La risposta conferma invece la scelta che ci ha portato a far partecipare entrambe le squadre; consapevoli di non poter raggiungere le prime posizioni occupate da squadre che presentano tra le loro componenti ginnaste che gareggiano in Serie A, abbiamo voluto dare la possibilità alle nostre atlete di effettuare una gara completa, ovvero gareggiare in tutti gli attrezzi dando loro la possibilità di confrontarsi e di poter dimostrare le loro capacità. Abbiamo così potuto vedere Nadia effettuare un eccellente salto indietro in trave e guadagnare uno dei migliori punteggi al Corpo Libero con 12,10 punti ( 5 in classifica); assistere Francesca al volteggio mentre effettuava un sorprendente Tsukhara ottenendo il punteggio di 12,95, uno dei migliori risultati visti (7 in classifica). Nella squadra A ottimo 10,60 di Elena alla trave ed un inaspettato prezioso punteggio alla tavola, attrezzo che porta in gara per la prima volta, mentre Piera esegue un entusiasmante Corpo Libero, esercizio che non portava in gara da tempo e nel quale ha mostrato la sua alta componente artistica ed ottiene inoltre un buon 10,15 alla Trave. Ricordiamo che a questa gara a causa di un infortunio non ha potuto prendere parte Viviana Pischetola alla quale auguriamo una pronta guarigione. Questi risultati dimostrano nuovamente che nonostante qualche errore e qualche imprecisione, le nostre ragazze hanno tutte le potenzialità per poter guardare avanti ed aspirare a competizioni di alto livello, ed è questo che tutti noi auguriamo loro FGI - Arcore - 2 Prova Campionato di Categoria Allieve Domenica 14 marzo ad Arcore si è svolta la seconda prova del Campionato di Categoria FGI, la gara individuale di più alto livello in Italia alla quale la nostra società ha partecipato con Vanessa Colantuoni. Nonostante qualche errore alle parallele ed alla trave che non hanno permesso a Vanessa di migliorare il suo precedente risultato termina la gara ottenendo la 9 posizione. Sicuri delle capacità di Vanessa le auguriamo di potersi riscattare ai prossimi appuntamenti. MARIA GRAZIA GASPERI RONDINELLA, TUTTO PRONTO PER IL DON CONTI CALCIO Definiti i partecipanti alla 32esima edizione del torneo «Don Remo Conti» che si svolgerà sul campo da gioco della Rondinella Calcio in via Podgora dal 15 maggio al 2 giugno. Il trofeo, riservato ai giovani calciatori della categoria esordienti, è ormai un classico primaverile per lo sport sestese. I 16 partecipanti dell edizione 2010 sono: Colgono, Brugherio, Calvairate, Cantù, Carugate, Cinisello, Città di Sesto, Ges Monza, Lentatese, Niguarda calcio, Rhodense, Rondinella, Rondò Dinamo, Serenissima San Pio X, Villa e Vis Nova Giussano. La finalissima del torneo è in programma domenica 30 maggio alle 16,30 in via Podgora. A seguire la premiazione dei partecipanti. P. P. visita il nostro sito

15 L Altra Sesto PAG. 15 SPORT STOP A PARTITE E ALLENAMENTI Si sono staccati dei calcinacci dal soffitto della palestra di viale Matteotti La riapertura è prevista il 7 aprile dopo la sosta per celebrare la Pasqua BASKET - «Vi informiamo che oggi, venerdì 26 marzo 2010, causa la caduta dal soffitto di calcinacci, gli allenamenti alla palestra don Bosco sono sospesi Inoltre le partite in programma sabato 27 e domenica 28 marzo sono annullate e rinviate a data da stabilire». Con questa lapidaria nota la Rondinella Basket ha avvisato atleti e tifosi, qulache giorno fa, dell imprevisto accaduto nella palestra di casa. Alcuni calcinacci si sono staccati dal soffitto della palestra. Per fortuna nessuno è rimasto ferito. In questi giorni ci sarà dunque unìopera di manutenzione e messa in sicurezza dell impianto sportivo che riaprirà i battenti solo quando sarà completamente a posto. In ogni caso gli allenamenti sarebbero comunque stati sospesi dall 1 a 6 aprile per i festeggiamenti pasquali. NUOVI ALLENATORI A SESTO Via al corso per mister del Csi in via Molino Tuono CALCIO - Gli allenatori di domani nascono a Sesto. Dal 19 aprile, nella sede dell oratorio cittadino di via Molino Tuono, via al corso per diventare mister. Il CSI (Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano) organizza a Sesto San Giovanni un Corso per diventare allenatori di calcio. Il costo di iscrizione al corso è di 90 euro (compreso il kit di abbigliamento dell allenatore con tuta e borsa). Dopo la prima lezione sulle motivazioni, le altre sono in programma nelle seguenti date: giovedì 22 Aprile 2010 Elementi di base di primo soccorso, lunedì 26 Aprile 2010 Psicologia e dinamiche di gruppo: La gestione dello spogliatoio, giovedì 29 Aprile 2010 Metodologia dell allenamento: Le capacità coordinative e condizionali, lunedì 3 Maggio 2010 Metodologia dell allenamento: Le capacità coordinative e condizionali -lezione pratica. Giovedì 20 Maggio 2010 regolamento tecnico, lunedì 24 Maggio 2010 La gestione dello spogliatoio - lezione teorica, giovedì 27 Maggio 2010 esame di valutazione finale. In programma anche prove pratiche sul terreno sintetico del campo da gioco di via Molino Tuono. Per informazioni: LA PRO SESTO ORA SPROFONDA CALCIO - Adesso non serve più sperare. La Pro Sesto è condannata alla retrocessione. A nulla è valsa nemmeno la decisone dell ultimo minuto del Prefetto di Milano che ha aperto lo Stadio Breda ai tifosi per il match casalingo contro Rodengo. Nonostante, fino a qualche ora dall incontro sembrasse certo che la partita si sarebbe giocata a porte chiuse «... poiché lo stadio non è conforme ad alcuni dei parametri di sicurezza prescritti dall'osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive». E poi palla al centro e 3 a 1 per gli avversari. Sulla partita poco altro da dire. «Fino a quando la matematica non ci condanna...» è una delle frasi più amate da chi vive nel mondo del calcio. La matematica è una cosa, il buon senso un altra. E quest anno il buon senso non lascia spazio a vane speranze.

16 L Altra Sesto PAG. 16 POST-IT Fino al 10 Aprile Villa Visconti d Aragona espone presso la Fototeca Nazionale Tranquillo Casiraghi le immagini fotografiche di Fabio Giacuzzo. Ingresso libero. Per info: Sesto San Giovanni catturata negli scatti attuali e diversi di Paolo Pozzi e Alessia Ferro verrà esibita nella mostra fotografica di Villa Visconti d Aragona, che sarà inaugurata il 6 Aprile alle e che resterà aperta fino all 11 del mese. visita il nostro sito web: Spazio Arte presenta l 11 aprile In viaggio con Alice, spettacolo ispirato al celebre romanzo, interamente recitato da bambini e proposto in collaborazione con l Associazione culturale Il Camaleonte. Gli Stone Temple Pilots hanno annunciato l'imminente pubblicazione del nuovo album. Presto il loro tour toccherà anche l Italia con un concerto al Carroponte di via Granelli a Sesto il 28 giugno. Soc. Editoriale L Altra Sesto s.a.s. Sede legale via A. Costa Sesto San Giovanni (MI) Anno di Fondazione 2009 Ideatori: Paolo Vino e Massimiliano Mamprin Soci Fondatori: Paolo Vino, Giovanni Scognamiglio, Francesca Pilotto e Alessandro Catulli Direttore Responsabile: Paolo Vino Responsabile Progetto: Massimiliano Mamprin Grafica pubblicitaria: Linea Grafica Sesto San Giovanni Hanno collaborato: Alessandra Sacchelli, Elisa Colombo, Eros de Noia, Marco Pirovano, Gianluca Cappiello, Carine Toutain, Mark Renton, il cavaliere inesistente, Peter Parker, l asterisco, Riccardo Menoncin, Valentina Gironi chiuso in redazione il 30 marzo 2010 La collaborazione al giornale è gratuita. Articoli e fotografie, anche se non pubblicati, non si restituiscono. Tutti i diritti sono riservati. Gli articoli pubblicati riflettono il pensiero dei singoli autori e non vincolano in alcun modo la linea di condotta della società editrice e del direttore responsabile di questo periodico. La direzione si riserva la facoltà di condensare e modificare, secondo le esigenze e senza alterarne la sostanza, gli scritti a sua disposizione. Senza il consenso dell editore e vietato riprodurre, con qualsiasi mezzo, il giornale o sue parti. Alcune immagini sono tratte da internet, per informazioni contattare l indirizzo mail: GRATIS A CASA TUA MACCHIN A ESPRESSO A SOL I 25 CENTESIM I A CIALDA Sesto San Giovanni (MI) via Libero Biagi 55/65 int. b/11-it

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Follow us on. Ciccio Pasticcio. pepita.it

Follow us on. Ciccio Pasticcio. pepita.it Follow us on Ciccio Pasticcio pepita.it Ciao, sono Ciccio Pasticcio! Forse ci siamo incontrati già da qualche parte, per cinque anni ho girato tutta l'italia per far divertire i bambini negli spettacoli

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Percorso educativo per favorire relazioni positive nel gruppo

Percorso educativo per favorire relazioni positive nel gruppo S.p.E.S. Servizi per l educazione e la scuola - Onlus Sede legale: Corso Fanti, 89-41012 CARPI (Mo) Recapito postale: Corso Fanti, 44-41012 Carpi (Mo) Codice Fiscale: 90020120367 Tel/Fax 059.686889 Percorso

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

Le scarpe nuove di Kathryn Jackson e Richard Scarry

Le scarpe nuove di Kathryn Jackson e Richard Scarry I NONNI Obiettivo: riconoscere il sentimento che ci lega ai nonni. Attività: ascolto e comprensione di racconti, conversazioni guidate. Le scarpe nuove di Kathryn Jackson e Richard Scarry Quando Roberto

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO.

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO. SEMPLICEMENTE INSIEME per condividere esperienze, notizie, gioie, conquiste, vittorie, delusioni, difficoltà, sofferenze come in famiglia, senza giudizi, rispettando l opinione di ciascuno, certi che ognuno

Dettagli

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante.

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante. I RAGAZZI E LE RAGAZZE RACCONTANO Daniele Quando aveva 13 anni Daniele viveva vicino a Milano con la sua famiglia: mamma, papà e Emanuele, il fratello maggiore, con cui andava molto d accordo; anzi, possiamo

Dettagli

NOTIZIE DALL INTERNO

NOTIZIE DALL INTERNO Istituto Comprensivo Cantù2 Scuola Primaria di Fecchio Anno 7. Numero 3 Giugno 2012 SCUOLA IN...FORMA Pag. 2 NOTIZIE DALL INTERNO (CURIOSANDO NELLA SCUOLA) A CURA DI ALICE, TABATA, MATTEO CAMESASCA (QUINTA)

Dettagli

Secondo incontro: La mia esperienza d amore

Secondo incontro: La mia esperienza d amore Secondo incontro: La mia esperienza d amore Prima di addentrarci nel tema dell incontro sondiamo la motivazione dei ragazzi. Propongo loro un diagramma G/T. Tutti i ragazzi pensavano ad un esercizio di

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. PERCORSO

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A Periodico della classe IV A Scuola elementare A. Sabin Anno Scolastico 2011/2012 INDICE 1. Presentazione: perché un giornalino 2. Cosa succede a scuola: elezioni del consiglio dei ragazzi 3. Scrittori

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù Poesia della mia prima elementare Sebbene faccio la classe prima Non mi è difficile parlare in rima, teco l augurio che il cuor mi detta

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO UN INCONTRO CON LA STORIA UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO 5 FEBBRAIO 2015 Villafranca Padovana Classe terza A del plesso Dante Alighieri Insegnante: professoressa Barbara Bettini Il valore della

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

QUEL GIORNO, DAVANTI ALLA TELEVISIONE..

QUEL GIORNO, DAVANTI ALLA TELEVISIONE.. I FATTI DI BESLAN : EMOZIONI E PENSIERI DI BAMBINI E RAGAZZI Quel giorno qualcuno mi raccontò della morte di più di 180 bambini ed io pensai per tanto tempo alla strage. Poi decisi di non pensarci per

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

Racconti visioni e libri per rospi da baciare

Racconti visioni e libri per rospi da baciare febbraio 2008 Cari bambini e ragazzi che verrete al festival chiamato AIUTO, STO CAMBIANDO! Racconti visioni e libri per rospi da baciare a Cagliari dall 8 all 11 ottobre 2009 NOTA: questa la lettera originale,

Dettagli

la girandola delle emozioni PER BAMBINI & GENITORI maggio 2014 novembre 2013 L'angolo della salute @lla tua biblioteca

la girandola delle emozioni PER BAMBINI & GENITORI maggio 2014 novembre 2013 L'angolo della salute @lla tua biblioteca L'angolo della salute @lla tua biblioteca la girandola delle emozioni Letture animate - Laboratori esperienziali - Incontri novembre 2013 maggio 2014 PER BAMBINI & GENITORI PRATO Biblioteca comunale Circoscrizione

Dettagli

La regina delle nevi di H.C. Andersen. Maria De Nigris Insegnante di scuola primaria

La regina delle nevi di H.C. Andersen. Maria De Nigris Insegnante di scuola primaria La regina delle nevi di H.C. Andersen Maria De Nigris Insegnante di scuola primaria Introduzione Rileggendo queste fiabe di Andersen, con la maturità di oggi, ho potuto cogliere la ricchezza delle descrizioni

Dettagli

Vedi all interno (gli articoli sono in ordine alfabetico)

Vedi all interno (gli articoli sono in ordine alfabetico) Vedi all interno (gli articoli sono in ordine alfabetico) 1 Prossimamente nella scuola Jacopo Zannoni, (per precisione il 22 dicembre), ci sarà la festa di Natale. Il prof. Campanini ha già organizzato

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

le #piccolecose che amo di te

le #piccolecose che amo di te Cleo Toms le #piccolecose che amo di te Romanzo Proprietà letteraria riservata 2016 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-08605-9 Prima edizione: febbraio 2016 Illustrazioni: Damiano Groppi Questo libro

Dettagli

LA RAGAZZA DELLA FOTO

LA RAGAZZA DELLA FOTO dai 9 anni LA RAGAZZA DELLA FOTO LIA LEVI Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Arancio n 78 Pagine: 240 Codice: 978-88-566-3995-7 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE Lia Levi, di famiglia ebrea,

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata

Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata molto positiva perché ci ha permesso di far conoscere

Dettagli

Noi bambini e bambine della 3^C. vogliamo illustrarvi tutte le attività che quest anno ci hanno coinvolto. Per noi la scuola è un luogo speciale

Noi bambini e bambine della 3^C. vogliamo illustrarvi tutte le attività che quest anno ci hanno coinvolto. Per noi la scuola è un luogo speciale UN ANNO TUTTO DA RACCONTARE... UN ANNO IN 3^C! Noi bambini e bambine della 3^C vogliamo illustrarvi tutte le attività che quest anno ci hanno coinvolto. Per noi la scuola è un luogo speciale che ci permette

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni PIANO DI ETTURA Dai 9 anni Le arance di Michele Vichi De Marchi Illustrazioni di Vanna Vinci Grandi Storie Pagine: 208 Codice: 566-3270-5 Anno di pubblicazione: 2013 l autrice Vichi De Marchi è giornalista

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

MIGRANTI. La classe I B. incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti. Progetto di intercultura

MIGRANTI. La classe I B. incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti. Progetto di intercultura MIGRANTI La classe I B incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti Progetto di intercultura Essere giovani nella società globale: in viaggio da me a

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

1 modulo. CREAZIONE DI POESIE tra metafore e similitudini

1 modulo. CREAZIONE DI POESIE tra metafore e similitudini 1 modulo CREAZIONE DI POESIE tra metafore e similitudini Con questo primo modulo si vuole intraprendere un percorso di individuazione di immagini e comportamenti diffusi fra i bambini riguardo alle figure

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

biglietto e rimase senza parole: le era toccato l unico amico segreto che non avrebbe mai voluto: Gedeone

biglietto e rimase senza parole: le era toccato l unico amico segreto che non avrebbe mai voluto: Gedeone A Neretta piace molto andare a scuola. Anche i suoi amici della Compagnia del Cuore d Oro che frequentano la sua classe vanno volentieri. Ma le cose, all inizio di quest anno, non andavano troppo bene.

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania Cara Arianna, ciao, io sono Federica D.L. e abito a Latina e frequento la scuola elementare dell IC Don

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

L ambiente in cui vivi

L ambiente in cui vivi L ambiente in cui vivi 1. Cosa vorresti fare da grande? (indica per esteso il lavoro che ti piacerebbe fare) 2. Potendo scegliere, cosa ti piacerebbe diventare? (1 sola risposta) Un divo televisivo o del

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

Gli orari e i servizi

Gli orari e i servizi INfanzia IN fiore Le Scuole dell infanzia di Attraverso esperienze reali impariamo le norme e i comportamenti da adottare in caso di pericolo I progetti Gli esperti Sportello psicologico una psicologa

Dettagli

POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO

POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO FAMIGLIA Famiglia è un insieme di persone che riescono a scaldarti il cuore; ti aiutano a passare i momenti peggiori, sanno sempre che fare, sanno

Dettagli

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 Giugno 2010 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 2 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010

Dettagli

I.C. Giovanni Falcone Mappano. Scuola secondaria di primo grado Giovanni Falcone. Classe II A. Prof. Bombonati Massimiliano

I.C. Giovanni Falcone Mappano. Scuola secondaria di primo grado Giovanni Falcone. Classe II A. Prof. Bombonati Massimiliano I.C. Giovanni Falcone Mappano Scuola secondaria di primo grado Giovanni Falcone Classe II A Prof. Bombonati Massimiliano IL MIO FUTURO Il mio futuro lo vorrei così, come il sole che splende e la pioggia

Dettagli

PER COMINCIARE TOCCA CON GLI OCCHI, NON CON LE MANI

PER COMINCIARE TOCCA CON GLI OCCHI, NON CON LE MANI PER COMINCIARE CERCA LE OPERE NELLE SALE Su ogni carta trovi il disegno di un dettaglio tratto da un opera in mostra. SCOPRI NUOVE COSE sull arte e gli artisti con le domande, i giochi e gli approfondimenti

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

- 1 reference coded [1,60% Coverage]

<Documents\bo_min_13_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,60% Coverage] - 1 reference coded [1,60% Coverage] Reference 1-1,60% Coverage Certamente. Che musica ascolti? eh, io, ascolto più musica di qualche anno fa, sul rock anni 70, o sono

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

sa donare ciò che ha ricevuto e il suo talento non diviene proprietà, ma regalo per gli altri.

sa donare ciò che ha ricevuto e il suo talento non diviene proprietà, ma regalo per gli altri. Presentazione Questa estate ci siamo regalati un corso di Esercizi spirituali al Mericianum di Desenzano tenuti dall Autore che ha l età di uno dei nostri figli. Ora ci arriva un suo libro. È un libro

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

IURY E LA Tigre bianca

IURY E LA Tigre bianca IURY E LA Tigre bianca di Infanti Susy Dedicato a tutti coloro, che desiderano cambiare il mondo accanto a se, con l'augurio di non perdere mai la speranza. C era una volta, in un tempo non molto lontano,

Dettagli

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Saluti alle autorità Presidente dott. Silvagni Segretario di stato alla cultura Segretario

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ALTINO

SCUOLA PRIMARIA ALTINO SCUOLA PRIMARIA ALTINO PROGETTO CONTINUITA : MANGIA SANO E VAI LONTANO Incontro con i bambini di 5 anni delle scuole dell infanzia di Altino Durante gli incontri di continuità con la Scuola dell Infanzia

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/14

ANNO SCOLASTICO 2013/14 ANNO SCOLASTICO 2013/14 LA LETTERA AL SINDACO L INVITO DEL SINDACO Palermo, 6 Novembre 2013 Caro Sindaco, siamo gli alunni della classe 4^ C della scuola Francesco Orestano che si trova a Brancaccio, in

Dettagli

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere Luigi Broggini In fondo al Corso poesie Le Lettere Paesaggio romano con leone di pietra, 1932. Se qualcuno chiede di me digli che abito sul Corso dove i giorni sono ugualmente felici e le ragazze più belle.

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado

LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado Esplorare e abitare il territorio con il cuore: esercizi di training sensoriale Siamo veramente «presenti» ai luoghi che abitiamo

Dettagli

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Va bene diventare cameriere però, mangiare tutto quel cibo e bere prima, durante e dopo il pasto è esagerato! Per fortuna che

Dettagli

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia.

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Questo - in ordine cronologico - l ultimo appuntamento organizzato dall Istituto Comprensivo

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

SCUOLA A. MANZONI CLASSE 3A. MAHAM JANJUA e DOUGLAS SILVA. presentano (RIELABORAZIONE DI UN LIBRO)

SCUOLA A. MANZONI CLASSE 3A. MAHAM JANJUA e DOUGLAS SILVA. presentano (RIELABORAZIONE DI UN LIBRO) SCUOLA A. MANZONI CLASSE 3A MAHAM JANJUA e DOUGLAS SILVA presentano (RIELABORAZIONE DI UN LIBRO) ATTIVITA ALTERNATIVA ALL INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA CON LA COLLABORAZIONE DELL INSEGNANTE VANIA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

Meraviglie. Mostra Alice nel Paese delle. Ilaria Bestetti 742199 Rossella Fiorella 741852 Anna Ravera 742638 Elisa Tinè 741451 Antonia Trotta 743585

Meraviglie. Mostra Alice nel Paese delle. Ilaria Bestetti 742199 Rossella Fiorella 741852 Anna Ravera 742638 Elisa Tinè 741451 Antonia Trotta 743585 Ilaria Bestetti 742199 Rossella Fiorella 741852 Anna Ravera 742638 Elisa Tinè 741451 Antonia Trotta 743585 Mostra Alice nel Paese delle Meraviglie Luogo: sala espositiva collocata all interno di un edificio

Dettagli

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9 1.Introduzione... 2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8 4.Conclusione... 9 Elisa Boffi 2009/2010 Opzione Storia 2 1) Introduzione In questo lavoro parlerò del mio sport, il nuoto sincronizzato.

Dettagli

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna 33 poesie una dedicata al calcio e una alla donna Salvatore Giuseppe Truglio 33 POESIE una dedicata al calcio e una alla donna www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Salvatore Giuseppe Truglio Tutti

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

La strada che non andava in nessun posto

La strada che non andava in nessun posto La strada che non andava in nessun posto All uscita del paese si dividevano tre strade: una andava verso il mare, la seconda verso la città e la terza non andava in nessun posto. Martino lo sapeva perché

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR.

SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR. Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco. (Confucio) Numero 3 SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR. Nell ultima seduta del Consiglio sono state graditissime ospiti

Dettagli

Io l ho risolta. dritte di conciliazione da genitore a genitore

Io l ho risolta. dritte di conciliazione da genitore a genitore Io l ho risolta così dritte di conciliazione da genitore a genitore La fretta e l ansia già di prima mattina Il problema: essere di corsa, e in ritardo, già alle otto di mattina. Sveglia alle 7.30, mezz

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo adolescenti

Livello CILS A2 Modulo adolescenti Livello CILS A2 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli