Divertirsi al sole Con la pelle protetta 6>

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Divertirsi al sole Con la pelle protetta 6>"

Transcript

1 04 la tua salute, la nostra priorità Luglio-Agosto 2014 Divertirsi al sole Con la pelle protetta 6> COD Salute e bellezza Anche gli uomini devono curare la pelle 16 > Dossier I farmaci con cui partire tranquilli 10>

2 e il bruciore volerà via. Egapal 20 mg in confezioni da 7 o 14 capsule gastroresistenti Trattamento a breve termine dei sintomi da reflusso (bruciore di stomaco, rigurgito acido) negli adulti. È un medicinale a base di Omeprazolo che può avere effetti indesiderati anche gravi. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che può essere usato per curare disturbi lievi e transitori facilmente riconoscibili e risolvibili senza ricorrere all aiuto del medico. Per maggiori informazioni e consigli rivolgersi al farmacista. Consultare il medico se il disturbo non si risolve dopo un breve periodo di trattamento. AUTORIZZAZIONE DEL 09/04/2014

3 In questo numero 4SALUTE DA... Informazioni di attualità E BELLEZZA Chi ha detto che la pelle 16SALUTE non deve curarla pure lui? la tua salute, la nostra priorità Qualcosa di nuovo sotto il sole Oltre dieci milioni di farmaci ritirati dal commercio e distrutti, solo in un anno. Prodotti deteriorati, scaduti, rivelatisi tossici? Niente di tutto questo, semplicemente medicinali per i quali era intervenuta qualche variazione nel foglietto illustrativo, a volte solo una dicitura amministrativa. Ci potevamo permettere pure questo, negli anni dei grandi sprechi. Ma ora, come vedremo in questo numero di Alphega Farmacia Magazine, le cose cambiano. Da poche settimane i medicinali di cui sia stato modificato il foglietto illustrativo possono essere venduti ugualmente: è il farmacista a consegnare, a parte, la versione aggiornata di quella peraltro preziosa raccolta di nozioni. Qualcosa di nuovo e di sensato c è, insomma, sotto il sole. Per il resto, soprattutto sotto quello estivo, ci sono i rischi di sempre per la pelle, insidie che vale la pena schivare ricorrendo a una adeguata protezione, da attuare in base a diverse considerazioni: le passeremo in rassegna. Ma sotto il sole non è solo la pelle a esser messa alla prova. Pure la circolazione sanguigna nelle gambe può risentire del caldo, cosicché divengono ancora più importanti certi accorgimenti - di cui pure parleremo - utili per ridurre i disturbi ed evitare che si aggravino. E altri inconvenienti sanitari sono in agguato in occasione dei viaggi, spesso favoriti dal cambiamento di clima e di abitudini, quasi sempre resi più difficili da affrontare proprio dalla lontananza da casa, a maggior ragione se ci si trova all estero: vale dunque la pena partire attrezzati, con una piccola dotazione che nel Dossier impareremo ad allestire. Considerato poi che uno dei disturbi più tipici della vacanza è la stitichezza, ci occuperemo di una pianta, la senna, che da secoli viene utilizzata a questo scopo. Infine tratteremo i motivi per cui anche della pelle maschile si deve avere cura, esattamente come avviene, ben più comunemente, per quella femminile. Buona lettura. 6SALUTE ALL ARIA APERTA La giusta difesa dal sole scelta da personalizzare 8SALUTE IN ESTATE Gambe sgonfie, riposate grazie ad abitudini sane Partire attrezzati 10DOSSIER contro gli imprevisti FARMACISTA CONSIGLIA Un nuovo regime 21IL per il foglietto illustrativo SANA PIANTA Contro la stitichezza 22DI un aiuto dalla senna Anno X, numero 4 (Luglio-Agosto 2014) Registrazione Tribunale di Milano N. 882 del 22 novembre 2005 Periodico bimestrale di Alliance Healthcare Italia Distribuzione SpA Via Tiburtina, Roma Edizione in esclusiva per le farmacie Alphega Direttore responsabile Angelo Cambié Coordinamento scientifico e redazionale, grafica e impaginazione InterMedia Servizi Editoriali, via A. Gramsci 11, Bergamo, tel Consulenza scientifica Mariapia Fazio Gestione spazi e materiali pubblicitari Alliance Healthcare Italia Distribuzione SpA tel fax Editore Sinergie s.r.l., Via La Spezia 1, Milano Stampa Roto 3 Industria Grafica S.p.a., via Turbigo 11/b, Castano Primo (MI) Amministrazione Alliance Healthcare Italia Distribuzione SpA tel fax Proprietà letteraria riservata. La riproduzione intera o parziale in ogni forma e su qualunque supporto, anche citando la fonte, è vietata in ogni lingua. Diritti riservati in tutto il mondo. Alphega Farmacia magazine 3

4 Attualità in breve SALUTE DA CAROL STREAM LEIDEN Il laboratorio della Leiden University Per potenziare la memoria basta regolare bene il termostato dell impianto di riscaldamento o climatizzazione. Due italiane che lavorano nell ateneo olandese di Leiden, Lorenza Colzato e Roberta Sellaro, hanno scoperto che le persone riescono a memorizzare fino al 10% in più di informazioni quando la temperatura ambientale è gradita. I pochi studi esistenti in materia suggeriscono che le prestazioni mentali sono migliori in ambienti freddi che in ambienti caldi. Tuttavia le due ricercatrici, mettendo alla prova un gruppo che preferiva il caldo e uno che prediligeva il freddo, hanno evidenziato che si può accrescere la memoria lavorando non a una temperatura astrattamente preferibile, ma a quella che si considera più piacevole. LOS ANGELES Mangiare cibi ricchi di grassi e zuccheri non solo fa ingrassare, ma rallenta le funzioni mentali. Lo sostiene uno studio della University of California di Los Angeles. I test condotti su topi da laboratorio hanno evidenziato, negli animali sottoposti a una dieta - simile a quella umana - con cibi ricchi di grassi animali e zuccheri, un aumento della obesità e una inattesa diminuzione di motivazione, reazioni fisiche e mentali. Secondo i ricercatori, la dieta potrebbe modificare l attività cerebrale. E le persone obese, spesso tacciate di essere anche pigre, sarebbero in realtà vittime di una fatica mentale indotta dall alimentazione. PERTH Non esiste un allattamento al seno normale, ma ogni neonato gestisce l assunzione di latte in base al proprio appetito e tasso di crescita, prendendo esattamente ciò di cui ha bisogno e con svariati modelli di lattazione. Lo sostiene uno studio del Gruppo di ricerca sull allattamento umano Hartmann nell Università dell Australia Occidentale. Ogni relazione madre-figlio per l allattamento è unica e si modifica nel tempo per adattarsi alle esigenze, con una grande variabilità: si va da 4 a 13 sessioni giornaliere di allattamento, e la durata va da 12 a 67 minuti, con un volume di latte consumato per sessione dai 54 ai 234 ml, e nelle 24 ore da 478 a 1356 ml. Il numero di sessioni e la durata calano tra il primo e sesto mese, per poi stabilizzarsi. I bimbi più sporchi sono più in salute. È la conclusione cui giunge una rassegna di studi recenti realizzata dalla rivista Cosmetic and Toiletries Science Applied, pubblicata nell Illinois a Carol Stream. Il corpo umano è composto anche da colonie microbiche, buone e cattive, e nei piccoli questa popolazione batterica, che è in via di formazione e garantisce tra l altro la produzione di acido lattico e ceramidi protettivi per la pelle, viene messa a rischio dalla troppa igiene, soprattutto quella attuata con prodotti contenenti tensioattivi polimerici, detergenti aggressivi, umettanti e alcuni idratanti. Vanno invece usati - raccomandano gli autori - prodotti molto delicati. VANCOUVER L attività fisica aerobica (corsa o camminata veloce) potrebbe migliorare la memoria negli anziani, poiché aumenta il volume dell ippocampo, area del cervello che memorizza informazioni. Lo rivela una ricerca della University of British Columbia a Vancouver, in Canada: a un gruppo di donne anziane con piccoli segni di indebolimento della memoria è stato chiesto per sei mesi di praticare varie tipologie di esercizio fisico; la risonanza magnetica ha poi evidenziato che quante avevano praticato attività aerobica presentavano un volume accresciuto dell ippocampo. 4 Alphega Farmacia magazine

5 Frutta Carne Pesce Frutta&Yogurt Verdure Insegnare ai bambini a scoprire fin da piccoli i diversi gusti presenti in natura è la base perché, da grandi, possano avere un alimentazione più varia ed equilibrata. Per questo Plasmon ha creato la nuova generazione di omogeneizzati Sapori di Natura, preparati con un metodo 5 volte più delicato del metodo classico. Per mantenere al meglio i sapori, profumi e colori autentici della natura. Vieni a scoprire cos è Oasi nella crescita per Plasmon Da sempre, il gusto di crescere. Scopri il gusto di crescere su

6 Salute all aria aperta Individuare il solare migliore in base a una serie di considerazioni La giusta difesa dal sole scelta da personalizzare 6 Alphega Farmacia magazine Dai raggi ultravioletti ci si ripara innanzitutto con i vestiti, ma per le parti esposte e quando si prende il sole occorrono prodotti di protezione, da selezionare in base al luogo, al momento, alle caratteristiche della pelle e ad altri fattori. Proteggere la pelle dall azione nociva dei raggi ultravioletti - connessa non solo alla comparsa di rughe e altri segni di invecchiamento della pelle ma pure allo sviluppo di tumori cutanei che possono risultare molto pericolosi come nel caso dei melanomi - è essenziale tutto l anno, ma a maggior ragione d estate, quando massima è l incidenza della radiazione solare. I vestiti fanno parecchio (riquadro nella pagina successiva), ma per le parti non coperte da questi e in generale quando ci si espone senza indumenti, come al mare, l uso di un prodotto solare è una necessità non rinunciabile. Ma quale scegliere? I fattori da considerare sono molti, ed è per questo che vale la pena affidarsi al consiglio del farmacista dopo aver segnalato una serie di informazioni che possono orientare un consiglio personalizzato. Ecco le principali, secondo le classiche w. When (quando). Sono importanti il mese in cui si utilizza il solare e le ore in cui si intende esporsi: l incidenza dei raggi solari varia molto a seconda dell epoca nell anno e del momento nell arco della giornata, con un massimo nella seconda metà di giugno - quando la temperatura di solito mite può trarre in inganno - e tra le 11 e le 15 (ora legale). Where (dove). Anche il luogo in cui avverrà l esposizione va preso in attenta considerazione: l inclinazione dei raggi solari - e quindi il filtro esercitato dall atmosfera - varia con la latitudine, mentre con l altitudine aumenta l intensità della radiazione ultravioletta (fino a 20% in più oltre i metri). Occorre inoltre valutare la capacità delle superfici di riflettere i raggi, indirizzandoli sulla pelle anche se questa non è direttamente esposta: si va dall 80% della neve al 25% della

7 IL TEST Quanto dovete proteggervi? Qual è il colore della vostra pelle non abbronzata? bianco latte, rossastra pallida bianca tendente a scura olivastra molto scura Quante lentiggini avete sulla pelle non abbronzata? molte diverse poche rare nessuna Qual è il colore dei vostri occhi? azzurri, grigi, verdi azzurri scuri castani chiari castani scuri neri Qual è il colore naturale dei vostri capelli? rossi biondi castani chiari castani scuri neri Quale livello di abbronzatura raggiungete? nessuna molto leggera normale intensa molto scura Quanto tempo impiegate per abbronzarvi? non mi abbronzo mai molti giorni alcuni giorni pochi giorni subito Se vi esponete eccessivamente al sole quali sono le conseguenze per la pelle? rossore molto doloroso, eruzioni cutanee, vesciche e spellature eruzioni cutanee, vesciche seguite da spellature scottature seguite da spellature raramente scottature mai nessuna scottatura Il punteggio da attribuire alle risposte: Come interpretare la somma dei punteggi ottenuti: fino a 3: fototipo 1 - al sole indossate sempre maglietta, cappello, occhiali; al mare rimanete sotto l ombrellone e utilizzate solari ad altissima protezione (fattore SPF 50+). da 4 a 10: fototipo 2 - evitate del tutto l esposizione nelle ore centrali della giornata e usate solari ad altissima protezione; da 11 a 17: fototipo 3 - nei primi giorni di esposizione usate solari ad alta protezione (SPF 30-50): successivamente potete ridurre il fattore; da 18 a 24: fototipo 4 - usate solari a protezione media (SPF 15-25); oltre 25: fototipo 5 - la vostra pelle è resistente ai raggi UV, ma i solari, anche se con protezioni medio-basse (SPF 5-20), vanno ugualmente utilizzati, soprattutto i primi giorni. sabbia e al 20% dell acqua, ma persino il cemento ha questa azione. Who (chi). È fondamentale, nella scelta di un solare, anche chi utilizzerà il prodotto e qual è la reazione della sua pelle al sole, vale a dire il suo fototipo (test a sinistra). In Italia l 85% delle persone ha un fototipo 2 o 3, ma la sensibilità individuale all esposizione può essere molto varia. What (cosa). Che cosa si sta assumendo è un ulteriore importante informazione da dare al farmacista: diversi medicinali (come alcuni antibiotici, farmaci cardiologici, antinfiammatori) in seguito all esposizione al sole possono provocare reazioni (dette di fotosensibilizzazione) che consistono in risposte esagerate o anormali alle radiazioni ultraviolette o alla luce. CHE COS È IL FATTORE DI PROTEZIONE Il potere schermante di un filtro solare viene espresso dal fattore di protezione o SPF, che consiste nel rapporto tra i tempi di comparsa dell arrossamento con e senza il prodotto. Un solare con fattore 5, per esempio, consente a chi si arrosserebbe dopo 10 minuti al sole di avere la stessa reazione dopo 50 minuti. Il valore va da 2 a 50 e oltre. La vecchia dicitura schermo totale è oggi abbandonata, perché nessun solare offre una protezione assoluta. Il fattore di protezione è riferito ai raggi UVB; un buon prodotto solare, tuttavia, deve proteggere adeguatamente anche dagli UVA. Preziosi gli indumenti Gli indumenti in genere offrono un ottimo schermo dai raggi UV, per tutto il giorno, a tutte le parti del corpo che rivestono. Una maglietta che copre anche le spalle o un cappello a tesa larga che ripara anche fronte, naso, orecchie e nuca procurano una valida protezione. Ma non tutti i vestiti sono efficaci allo stesso modo; tener presente in particolare che: i tessuti dall ordito fitto proteggono maggiormente rispetto a quelli leggeri e più trasparenti; le fibre sintetiche riparano più di quelle naturali; i colori intensi e scuri tengono lontani i raggi ultravioletti meglio delle tinte chiare o color pastello; i vestiti asciutti e non aderenti sono meno permeabili agli UV rispetto ai tessuti bagnati o aderenti; per i bambini e le persone dalla pelle chiara sono consigliabili tessuti speciali con protezione UV: la loro funzione di riparo rimane inalterata anche in condizione bagnata, mentre può essere compromessa dall allargamento e dall usura. Alphega Farmacia magazine 7

8 Salute in estate Come favorire una buona circolazione del sangue Gambe sgonfie, riposate grazie ad abitudini sane LE RISPOSTE DEL VOSTRO FARMACISTA Quali prodotti possono aiutare? Uno spray rinfrescante, durante la giornata, garantisce un pronto sollievo dalla pesantezza delle gambe. In un momento libero si può applicare una crema (anche a base di piante come vite, mirtillo, centella, ruta, betulla), da spalmare con un movimento verso l'alto. Non serve massaggiare se si usa un gel, che è anche più rapido nell azione. Una serie di accorgimenti, che riguardano la dieta ma anche lo stile di vita e il vestiario, possono alleviare un disturbo che si riacutizza nella stagione calda. Un senso di pesantezza e di indolenzimento alle gambe, a volte con formicolii e crampi ai polpacci, è un disturbo che si presenta con una certa facilità nelle giornate più calde d estate, soprattutto la sera e dopo che si è rimasti a lungo in piedi. È un disturbo causato da un rallentamento della circolazione di sangue venoso e linfa, che risalgono lungo le gambe verso il cuore; a scatenarlo possono essere diversi i fattori: vita sedentaria; prolungata posizione in piedi; indumenti troppo stretti e tacchi troppo alti; alimentazione scorretta; sovrappeso; predisposizione costituzionale ai disturbi circolatori. Per migliorare la situazione sono utili alcune buone abitudini. Attività fisica. Il movimento contribuisce a migliorare il ritorno del sangue attraverso le vene, sia perché i piedi si comportano durante la camminata come spugne che vengono spremute, sia per il meccanismo di pompa esercitato dai muscoli: può bastare una passeggiata di 30 minuti al giorno a costante passo sostenuto; se si svolge un lavoro che costringe a stare seduti a lungo, concedersi ogni tanto una pausa per fare qualche passo e sgranchirsi le gambe. Seguire una dieta corretta. Molto si può fare con un alimentazione bilanciata e non eccessiva, che tra l altro eviti il sovrappeso: rinunciare a cibi molto calorici e ad alcolici, ridurre il consumo di sale, assumere una sufficiente quantità di fibre con frutta e verdura e bere molta acqua (almeno un litro e mezzo al giorno, due litri d estate). Vestire in maniera comoda. Non indossare abitualmente vestiti troppo attillati - che 8 Alphega Farmacia magazine

9 potrebbero comprimere i vasi - né scarpe troppo strette, a punta e con il tacco più alto che 3-4 centimetri. Evitare il caldo. Niente bagni a temperatura troppo elevata né depilazione con cera a caldo, no anche alle lunghe esposizioni al sole, specialmente nelle ore centrali del giorno. E quando tornerà il freddo, che renderà meno fastidiose e più sopportabili le sensazioni di pesantezza e di affaticamento, andranno evitate alcune condizioni, come la permanenza in ambienti troppo riscaldati o accanto a termosifoni, stufe, camini, che possono far ricomparire o aggravare i sintomi. Fare pediluvi. Dopo una giornata lunga e faticosa un sollievo alle gambe stanche e appesantite può esser dato dall immersione dei piedi in acqua, oppure da una doccia agli arti inferiori con acqua fredda alternata ad acqua calda: un modo per riattivare la circolazione; poi è bene sdraiarsi, appoggiando le gambe su un cuscino per tenerle sollevate. Dormire con le gambe sollevate. Se la sera è presente gonfiore alle gambe può essere utile porre, di notte, un cuscino sotto alle caviglie: questa posizione favorisce il rilassamento dei muscoli e soprattutto aiuta il sangue a defluire dagli arti inferiori, facendo sì che alla mattina il gonfiore sia quasi sicuramente scomparso. Massaggiare le gambe con l acqua di mare: nuotare e fare passeggiate lungo la riva può giovare parecchio. Usare calze elastiche. Preferire quelle graduate, che non stringano le cosce e non siano autoreggenti. IL TEST A che punto è la vostra condizione? Come svolgete il lavoro? in parte seduto, in parte in movimento quasi sempre seduto spesso fermo in piedi sempre fermo in piedi Qual è la situazione attuale delle vostre gambe? mai nessun disturbo un po di dolore quando c è molta stanchezza facilità alla stanchezza e al gonfiore gonfiore continuo, frequente necessità di stenderle Avete avuto in passato problemi con le vene delle gambe? no sì, curati con efficacia sì, ma non ho mai consultato un medico anche se dovrò farlo sì, e ho avuto necessità di visite ed esami Qual è l aspetto delle vostre gambe? buono alcuni capillari appaiono dilatati stando in piedi vedo vene in rilievo stando in piedi vedo capillari dilatati e varici Com è la pelle delle vostre gambe? liscia, regolare, senza macchie un po in rilievo sopra alle vene quella delle caviglie è più lucida, sottile e con macchie si secca facilmente e ha macchie violacee e marroni chiare; è liscia e leggermente arrossata, prurisce Avvertite qualche disturbo alle vene? no le sento un po calde sono calde e danno tensione e dolore la semplice pressione procura un leggero fastidio, sembrano irritate Di notte avvertite qualche disturbo alle gambe? no le sento calde, devo scoprirle la sera sono gonfie, la mattina dopo no durante la notte fanno male; avverto crampi che mi costringono ad alzarmi Di giorno e di sera avvertite qualche disturbo alle gambe? no le caviglie si gonfiano la sera spesso ho bisogno di stendermi per alleviare il gonfiore tutto il giorno le gambe sono gonfie e creano disagio Dà beneficio usare le calze, eventualmente elasticizzate? non servono le caviglie si gonfiano meno se le uso, la sera devo toglierle perché le caviglie si gonfiano senza calze elasticizzate le gambe si gonfiano I componenti della vostra famiglia di provenienza hanno/avevano vene varicose? no solo uno tra genitori e fratelli o sorelle entrambi i genitori sì, in maniera ricorrente; uno si è anche sottoposto a operazioni chirurgiche per curarle Il punteggio da attribuire alle risposte: Come interpretare la somma dei punteggi ottenuti: fino a 4: gambe in buona salute: per mantenerle così fare moderata attività fisica; da 5 a 14: siete a rischio di varici, ma l attività fisica e i semplici accorgimenti illustrati nel testo potranno aiutarvi a evitare peggioramenti delle vostre vene: opportuno valutare con il medico approfondimenti diagnostici ed eventuali terapie; da 15 a 30: la situazione è critica e rischia di aggravarsi: parlatene con il medico per valutare se eseguire un ecocolordoppler (esame semplice e indolore) ed eventualmente una visita da un angiologo, un flebologo o un chirurgo vascolare; necessarie le calze elastiche e l assunzione di farmaci specifici, oltre all osservanza di corrette abitudini. Alphega Farmacia magazine 9

10 Dossier In vacanza, a maggior ragione se all estero, può essere complicato trovare il farmaco giusto per risolvere disturbi abituali oppure indotti dal cambiamento di clima, dieta, abitudini. Conviene dunque portare con sé una piccola farmacia da viaggio. Partire attrezzati contro gli imprevisti Una dotazione sanitaria con cui viaggiare tranquilli Tutti i viaggi possono nascondere insidie di carattere sanitario che rischiano di rovinare poco o molto le vacanze, soprattutto se non ci si è predisposti ad affrontarle: molto spesso si tratta di disturbi lievi, che vengono favoriti proprio dalle condizioni non abituali nelle quali ci si trova. Con un po di preparazione li si può trattare autonomamente, senza la necessità di rivolgersi al medico: è sufficiente avere a portata di mano farmaci di automedicazione, che consentono di risolvere in maniera semplice ed efficace molte situazioni. Questi medicinali (detti anche OTC) si 10 Alphega Farmacia magazine

11 possono acquistare liberamente in farmacia senza bisogno di ricetta medica; sono di efficacia comprovata da anni di sperimentazione e uso, quindi ben conosciuti e sicuri. Il bollino rosso con l indicazione Farmaco senza obbligo di ricetta, ben evidente sulla confezione, li rende facilmente riconoscibili. Portarne con sé una dotazione sufficiente per fronteggiare i principali inconvenienti - soprattutto quelli a cui si sa di essere esposti o ai quali creano condizioni favorevoli la vacanza di per sé, la destinazione, il clima - mette al riparo dalla necessità di doverseli procurare sul posto, eliminando difficoltà che possono diventare notevoli particolarmente all estero, per via della lingua, del diverso mercato, di una differente legislazione, di standard di produzione a causa dei quali i prodotti potrebbero non essere sufficientemente affidabili. Inoltre, molto spesso i farmaci negli altri paesi non hanno lo stesso nome commerciale registrato in Italia, e in ogni caso i foglietti illustrativi sono scritti in una lingua diversa dall italiano; infine, trovare una farmacia talvolta è più difficile che da noi, e anche comunicare con il farmacista può diventare complicato. CHE COSA PORTARE La dotazione deve comprendere innanzitutto i farmaci che si utilizzano abitualmente: per malattie croniche (come diabete, epilessia, ipertensione, eccetera) oppure per scopi particolari (sonniferi, anticoncezionali e così via); di entrambi è importante calcolare una quantità sufficiente a coprire tutto il periodo del viaggio. E poi va allestita, con prodotti da acquistare dietro consiglio del farmacista e in qualche caso anche prescrizione medica, una piccola farmacia da viaggio comprendente i seguenti farmaci, da selezionare in base alle predisposizioni individuali e all ambiente (compreso quello climatico) nel quale ci si troverà: un analgesico-antinfiammatorio contro dolori di denti, di testa, muscolari, articolari, mestruali; un antipiretico contro la febbre (hanno questa attività anche i Possono farlo per assumere sangue umano con cui nutrirsi, o per difendersi. Fatto sta che molti insetti attaccano l uomo, con punture che possono risultare molto pericolose in soggetti allergici al veleno, e negli altri possono causare reazioni serie se colpiscono zone del corpo come occhi, labbra, lingua, gola, oppure se a essere punto è un bambino molto piccolo. La puntura di un insetto provoca nella zona colpita il rilascio di istamina, una sostanza presente nell organismo che tra l altro induce dilatazione dei vasi sanguigni e quindi arrossamento, accumulo di liquido e perciò gonfiore, stimolazione delle terminazioni nervose sensoriali e così dolore pungente, bruciore o prurito; tutto con intensità diversa a seconda del tipo di insetto e anche della reattività individuale, che spesso è massima nei bambini e nei soggetti allergici. Spesso i farmaci all estero non hanno lo stesso nome, e in ogni caso i foglietti sono in un altra lingua; inoltre trovare una farmacia non sempre è facile. farmaci precedenti, ma un principio attivo adatto anche ai bambini è il paracetamolo, che a sua volta è pure analgesico); colliri con azione disinfettante e/o decongestionante; antistaminici (in compresse e in crema), una crema al cortisone: contro punture di insetti (riquadro in basso), allergie, eritemi solari, Le punture di insetti Che cosa fare. Dopo una puntura di imenotteri (vespe, api, calabroni), innanzitutto occorre estrarre immediatamente il pungiglione, che potrebbe essere rimasto conficcato nella pelle. Quindi si procede alla disinfezione. Il trattamento sintomatico delle irritazioni cutanee localizzate e dei pruriti causati da punture di insetti può essere attuato con ammoniaca, ma quello di sicura efficacia e più rapido si basa sull impiego di creme a base di antistaminici (tra i quali i più utilizzati sono prometazina, difenidramina, desclorfeniramina); meglio ancora, perché presentano minori rischi di originare reazioni indotte dall esposizione al sole (dette di fotosensibilizzazione), sono i preparati per uso locale a base di cortisonici per uso locale (spesso utilizzato nei farmaci di automedicazione è l idrocortisone). Alphega Farmacia magazine 11

12 Dossier Se l intestino fa le bizze STIPSI. Si crea quando l evacuazione avviene meno di tre volte a settimana, e magari si accompagna a difficoltà e dolore nella defecazione. È il risultato di un disturbo nella motilità del colon, che in vacanza è molto comune in seguito ai cambiamenti di abitudini alimentari e di vita, e come tale non preoccupante (mentre nella vita quotidiana, se diviene cronica o se insorge all improvviso, va riferita al medico). Qualora una corretta dieta (con frutta, verdura, cereali) e una regolare attività fisica non riescano a eliminare il problema, è possibile ricorrere all uso di lassativi, a base di senna (pianta di cui si parla a pagina 22), cascara, semi di psillio. Sono numerosi quelli di automedicazione; ma il loro uso non va reso abituale, tra l altro perché porta a una riduzione dell efficacia. Da usare con più attezione i lassativi drastici (sali minerali come i composti del magnesio, e poi l olio di ricino) e i preparati erboristici per i quali non sia possibile stabilire una correlazione dose-effetto. DIARREA. Al contrario, consiste nella frequente eliminazione (più volte durante il giorno) di feci senza consistenza, causata da qualche disturbo che provoca una aumentata attività intestinale. In molti casi si accompagna a dolori addominali, debolezza, nausea, vomito, febbre. La causa più frequente della diarrea acuta (insorta cioè improvvisamente) è l ingestione di cibi, acqua o bevande contaminati da batteri, virus o tossine (anche di origine batterica): è frequente nei viaggi, soprattutto in paesi con precarie condizioni igieniche. Per evitarla è necessario controllare che i cibi siano ben cotti (soprattutto la carne), che l acqua (anche quella per lavare frutta e verdura o per l igiene della bocca) e le bevande siano depurate. È di aiuto assumere microrganismi che accrescono la flora batterica intestinale, come il saccaromyces boulardii che non interferisce con l eventuale terapia antibiotica. La diarrea deve essere trattata in modo appropriato perché non si instaurino disidratazione e perdita di sali minerali indispensabili come potassio e magnesio. Utili i farmaci - come quelli contenenti loperamide - che rallentano la motilità intestinale. pruriti vari della pelle; un disinfettante urinario contro la cistite; un antibiotico a largo spettro, per infezioni di varia origine; un decongestionante nasale da usare in caso di raffreddore; un antiacido o un altro farmaco per combattere i bruciori di stomaco (riquadro in basso); farmaci contro nausea e vomito, farmaci per il mal di mare, d aereo, di automobile (stesso riquadro); un lassativo, un antidiarroico (riquadro a sinistra); farmaci antimalarici, per la profilassi ed eventualmente l autotrattamento di una malattia che in alcune zone è endemica Quando lo stomaco non va NAUSEA E VOMITO. Possono essere il segnale di patologie importanti, ma molto spesso, come avviene in genere durante una vacanza, hanno cause banali come l eccessiva assunzione di cibo, l abuso di alcool, l ingestione di alimenti contaminati o infetti (condizione che viene favorita dal caldo). Può provocare questi disturbi anche la chinetosi (mal d auto, mal di mare), originata da un anomala sollecitazione del centro dell equilibrio nell orecchio. Sono diversi i farmaci che si possono utilizzare contro nausea e vomito: antistaminici e anticolinergici (dimenidrinato, scopolamina) sono indicati contro la chinetosi; farmaci antiemetici e procinetici (come la metoclopramide) oltre a contrastare nausea e vomito hanno anche l effetto di favorire lo svuotamento gastrico. MAL DI STOMACO. In condizioni normali, l integrità della mucosa che riveste internamente lo stomaco è protetta da meccanismi difensivi in grado di contrastare i fattori aggressivi. Quando questi ultimi riescono a prevalere (per esempio per alimentazione eccessiva o ricca di sostanze irritanti, stress, fumo, ma anche cambiamento di abitudini e di clima come avviene in vacanza), si instaurano stati patologici con sintomi come bruciori di stomaco, difficoltà digestive, rigurgito, eruttazione, alito cattivo, sensazione di pienezza, tensione addominale, dolore, nausea e vomito. Per ridurre il maggior fattore aggressivo - l acidità gastrica - si possono usare vari farmaci di automedicazione: antiacidi che la neutralizzano (bicarbonato di sodio, carbonato di calcio, composti di alluminio e magnesio, citrato di sodio o di potassio); medicinali che riducono la secrezione di acido, come cimetidina, ranitidina, omeprazolo, pantoprazolo. 12 Alphega Farmacia magazine

13 (vale la pena informarsi prima di partire); materiale da medicazione (riquadro in basso e trafiletto nella pagina successiva); una pomata per i traumi (riquadro in basso); un prodotto antiemorroidario per uso locale (riquadro in basso nella pagina successiva); melatonina o sonniferi blandi, per attenuare il disadattamento al cambiamento di fuso orario (riquadro in alto nella pagina successiva). Specialmente se si va in un paese dove il clima è particolarmente caldo non si devono dimenticare: integratori di minerali e vitamine; creme per le scottature solari. TENETE PRESENTE CHE... I farmaci vanno trasportati e conservati durante la vacanza in maniera accurata: innanzitutto leggere con attenzione le avvertenze riportate sulla confezione, e in ogni caso conservarli in luogo asciutto, a In vacanza aumenta il rischio di procurarsi, con attività diverse da quelle abituali e in ambienti non familiari, lesioni di vario tipo. Ecco le più comuni. FERITE ED ESCORIAZIONI. L interruzione dell integrità di pelle o mucose, profonda come nel caso delle ferite o anche superficiale come nel caso delle escoriazioni, espone l organismo a infezioni, sia perché la pelle è ricoperta di batteri, sia perché gli oggetti che hanno lesionato la cute possono lasciare tracce di sporco dentro la ferita o essere essi stessi contaminati. Un corretto trattamento deve partire da una pulizia accurata della ferita e della zona immediatamente circostante: usare acqua fredda e sapone, aiutandosi se necessario con garze sterili (non usare mai cotone idrofilo, che può rilasciare peli dentro alla ferita); non protrarre eccessivamente il lavaggio della ferita per non ostacolare la coagulazione. Piccoli corpi estranei possono essere rimossi con un energico getto di acqua oppure con un ago o una pinzetta sterilizzati alla fiamma (anche quella di un accendino). Dopo aver pulito accuratamente la ferita si può applicare un disinfettante, a base di clorexedina, cloro, iodio, iodopovidone, acqua ossigenata, mercurio), asciugatosi il quale occorre proteggere la zona con garza sterile e cerotti. Si possono applicare prodotti cicatrizzanti e antibatterici, disponibili anche sotto forma di garze medicate. Nei giorni successivi può essere utile ripetere la medicazione. USTIONI. Il primo soccorso delle scottature consiste nel detergere per un quarto d ora la zona con acqua fredda (non usare ghiaccio), dopo aver rimosso - non sfilandoli ma casomai tagliandoli - gli indumenti. La medicazione è simile a quella delle ferite. Solo nel caso di piccole ustioni, poco profonde e non estese, si può fare da soli, con pomate ad Capitasse di farsi male azione analgesica o anestetica, antibatterica, antipruriginosa. DISTORSIONI. Movimenti non corretti possono provocare un estensione o una torsione non fisiologica di legamenti, tendini e capsule articolari. Dato che queste parti in chi pratica sport o in un sedentario hanno gradi di resistenza e possibilità di estensione diversa, le distorsioni sono più frequenti proprio tra quanti si dedicano ad attività sportive senza adeguato allenamento. Dolore, gonfiore, aumento di temperatura locale e impossibilità di muovere la parte colpita sono i sintomi più frequenti. Considerato che la distorsione provoca un infiammazione, è utile l applicazione locale di prodotti (pomate, creme, unguenti) a base di antinfiammatori non steroidei o FANS (diclofenac, naprossene, ibuprofene), in grado anche di attenuare il dolore. Qualora quest ultimo fosse molto intenso si può anche ricorrere, per brevi periodi, all uso per bocca di questo stesso tipo di farmaci. EMATOMI. Traumi che determinano la rottura di piccoli vasi sanguigni presenti negli strati più profondi della pelle, senza però provocare una lesione della cute, originano quelli che vengono comunemente detti lividi, tecnicamente ematomi: il sangue fuoriuscito dai vasi rimane al di sotto della cute, il che nei casi meno gravi tende a risolversi spontaneamente nel giro di pochi giorni. Alcuni medicinali di automedicazione che possono essere usati a questo scopo contengono principi attivi (escina, oxerutina, eparina, eparan solfato) in grado di rendere più rapido il riassorbimento del sangue, perché facilitano la degradazione dei coaguli sottocutanei o migliorano la circolazione venosa superficiale: in entrambi i modi si favorisce lo smaltimento del sangue che si sia raccolto sottocute. Alphega Farmacia magazine 13

14 Dossier LE RISPOSTE DEL VOSTRO FARMACISTA Oltre ai farmaci, quali altri articoli sanitari è il caso di mettere nella valigia? Non vanno dimenticati i materiali per la medicazione, quali: soluzioni per il lavaggio della cute, disinfettanti per ferite; bendaggi con relativi gancetti, bende elastiche, garze sterili per coprire lievi ferite, cotone idrofilo; una scatola di cerotti di diverse dimensioni e uno o più rocchetti di cerotto a nastro; spille di sicurezza, forbici, pinzette. Importante pure una dotazione di articoli sanitari come: un termometro; siringhe sterili; sostanze per potabilizzare l acqua, specie se si va in zone in cui non è assicurata quella potabile; zanzariere impregnate d insetticida, soprattutto se ci si reca in zone a rischio malarico; un insetticida, un repellente cutaneo per insetti; soluzioni per il trattamento delle punture di insetto; prodotti per la protezione solare adeguati all irradiazione del luogo (articolo a pagina 6); preservativi. Preziosi possono risultare i cerotti per le vesciche dei piedi. una temperatura inferiore ai 25. Non sconfezionare i medicinali, tanto meno quelli contenuti in flaconi: oltretutto si potrebbero poi avere difficoltà a riconoscere il prodotto, il dosaggio, la scadenza e altri dati importanti. Di ogni farmaco portare con sé la ricetta e il foglietto illustrativo, anche per rendere più semplice l eventuale acquisto di medicinali sostitutivi. Qualora un medicamento debba essere assunto a intervalli precisi (antibiotico, per esempio, o contraccettivo), tenere conto dell eventuale spostamento dovuto al cambiamento di fuso. Non è il caso di farmaci da assumere, per esempio, la sera o al mattino, o durante i pasti. La dilatazione varicosa delle vene del retto e dell ano è un disturbo molto frequente: queste vene, dette emorroidarie, possono dilatarsi fino a provocare sintomi quali prurito, dolore, piccole emorragie e altri. L alterazione viene favorita dall età, dall eccessivo sforzo per evacuare, dalla presenza di feci molto dure, dalla gravidanza, dall assunzione della pillola anticoncezionale, da predisposizione ereditaria. In vacanza si è esposti a ulteriori fattori, tra cui l assunzione di alimenti irritanti come alcolici (soprattutto vino rosso e birra), spezie, cacao, cibi piccanti, crostacei, ma anche sport come l equitazione, il motociclismo, il ciclismo. Quando le emorroidi sono in uno stadio iniziale, per risolverle possono bastare alcuni accorgimenti (come un attenta pulizia della zona intorno all ano, una dieta ricca di fibre, l esclusione di spezie, pepe, peperoncino rosso, paprika, bevande alcoliche) e il ricorso ad alcuni medicinali che, applicati localmente Insonnia e disturbi da jet lag La maggior parte di quanti, per recarsi in vacanza, affrontano lunghi voli transmeridiani, è afflitta da momentanei disturbi del ritmo del sonno (sindrome del jet lag). I disordini derivano da uno sfasamento fra il ritmo sonno-veglia generato dall orologio biologico interno e quello giorno-notte del nuovo fuso orario. Contribuiscono lo stress legato al viaggio e la privazione di sonno associata al volo. La gravità è proporzionale al numero di fusi orari attraversati, con effetti più marcati quando si va verso Est, per via dell anticipo nell orario. Oltre ad accorgimenti comportamentali (come il rispetto degli orari per il riposo notturno e dei pasti o l abolizione di sostanze eccitanti) possono essere utili farmaci a blando effetto sedativo (ad esempio quelli a base di valeriana). Un altro rimedio che sembra essere efficace è la melatonina, sostanza che nell organismo partecipa al meccanismo sonno-veglia: in dosaggi adatti a trattare questi disturbi è presente in diversi integratori. Le emorroidi sotto forma di pomate o di supposte, permettono un sollievo sintomatico da bruciore, dolore, infiammazione, infezione, eccetera, grazie a principi attivi con specifica attività contro i diversi disturbi: anestetici locali per il dolore (benzocaina, lidocaina, pramocaina); corticosteroidi per l infiammazione (idrocortisone, desametasone, fluocortolone); antisettici per l azione antibatterica e disinfettante a livello locale; protettori della parete venosa (bioflavonoidi e principi attivi dell ippocastano); eparinoidi per prevenire le complicanze trombotiche; decongestionanti per prevenire l edema. È bene tener presente che l applicazione locale di questi prodotti comporta un sia pur minimo assorbimento dei principi attivi, che può originare effetti generali oltre a quelli locali, con possibili reazioni indesiderate. 14 Alphega Farmacia magazine

15 Gambe gonfie, pesanti e dolenti? Destasi VEN Novità wellcare.it Protegge i capillari Diosmina - Centella - Uva Rossa Migliora il microcircolo Melilloto - Bromelina - Vitamina C Drena i liquidi Betulla - Ortosifonide - Peduncolo di Ciliegia COMPRESSE + SPRAY Destasi VEN Compresse è il nuovo integratore alimentare che, grazie all equilibrato mix di estratti vegetali, favorisce la protezione dei capillari, il miglioramento del microcircolo e il drenaggio dei liquidi stagnanti. La compressa triplo strato, realizzata con tecnologia Fast/Slow, ottimizza la biodisponibilità dei suoi componenti. Destasi VEN Spray No Gas è il nuovo trattamento pronto da nebulizzare che rinfresca intensamente, alleggerisce, riattiva e idrata le gambe dall esterno, offrendo immediato sollievo. Efficaci per il benessere delle tue gambe. OFFERTA DA NON PERDERE COMPRESSE + SPRAY solo 24,00 * euro anzichè 37,00 * Promozione valida nelle Farmacie aderenti fino ad esaurimento scorte.

16 Salute e bellezza Occorrono accortezze nella detersione e trattamenti specifici Chi ha detto che la pelle non deve curarla pure lui? La cute maschile resiste meglio all invecchiamento, ma non per questo va trascurata: gli uomini, di solito poco attenti su questo versante, dovrebbero acquisire abitudini diverse. È differente la pelle nei due sessi: rispetto a quella della donna, la cute maschile è più spessa (del 16-20%) e ha una maggiore presenza di fibre elastiche, collagene ed elastina, tutti componenti che la rendono più resistente, più elastica e più tonica, e pertanto tendente a mantenere più a lungo un aspetto giovanile. Gli uomini hanno inoltre un sistema pilifero più sviluppato (i loro peli, tra e , coprono tra l altro un terzo del viso). Anche la produzione di sebo è più abbondante (circa 2-3 mg per 10 cm quadrati di pelle contro 1,5-2 mg della donna), grazie a ghiandole sebacee più numerose e più grandi. Negli uomini, poi, i follicoli pilo-sebacei sono più dilatati ed evidenti, e i problemi legati all acne sono più frequenti che nella donna. Queste caratteristiche rendono la pelle maschile più lubrificata e quindi più resistente all invecchiamento cutaneo precoce. Infine, i maschi sudano di più: la maggiore traspirazione è prodotta da circa 3 milioni di ghiandole, particolarmente abbondanti sotto le ascelle e la pianta dei piedi. Le diverse abitudini e pratiche igieniche contribuiscono a creare esigenze specifiche per la pelle maschile. In particolare: la rasatura costituisce una vera e propria aggressione con cui 16 Alphega Farmacia magazine

17 wellcare.it 3SALI DI MAGNESIO AD ELEVATA BIODISPONIBILITÀ POTASSIO CON CREATINA Più attivi in caso di stanchezza, spossatezza ed eccessiva sudorazione. MG.K VIS INSTANT ENERGY Energia immediata a lunga durata, formato short tascabile pronto da bere. Non un semplice magnesio! MG.K VIS COMPRESSE EFFERVESCENTI Buone da bere al gusto arancia. MG.K VIS PERFORMANCE Compresse effervescenti con Creatina, più energia più sprint. MG.K VIS COMPRESSE DEGLUTIBILI Semplici da assumere con un sorso d acqua. ANCHE IDROSALINO ENERGY PRONTO DA BERE Con l acquisto di 1 MG.K Vis Buste subito per te * Compresse Effervescenti * Promozione valida nelle Farmacie aderenti fino ad esaurimento scorte. UNA FONTE DI ENERGIA, UNA RISORSA PER L ORGANISMO. MG.K VIS FULL SPORT Isotonico-energetico specifico per chi pratica attività sportiva. MG.K VIS RICARICA PLUS Ricostituente tonico-energetico in caso di debolezza e inappetenza. SPECIALE STIPSI? Sveglia l intestino combatti la stitichezza Oggi in farmacia c è Dimalosio Complex il regolatore dell intestino. Q Dimalosio Complex un Dimalosio Complex Dimalosio Complex lo disponibile in confezione da 20 bustine al gradevole gusto pesca Da ALKAMED In Farmacia

18 LINEA Oggi in Farmacia scegli il prodotto che fa per te. Kilocal Compresse Favorisce il metabolismo di grassi e zuccheri. (Cromo) Kilocal Fast Compresse effervescenti rapido effetto per l equilibrio del peso. (E.s. Citrus Aurantium, Opunzia Ficus-Indica) Kilocal DimaSnack Barretta ricca di cereali e fibre con Caffè Verde, sazia subito e a lungo. Kilocal Uomo Aiuta a ridurre il peso e favorisce il tono fisico. (E.s. Tè Verde, Undaria Pinnatifida, Amminoacidi) Kilocal Donna Aiuta a contrastare l aumento del peso e i disturbi legati al cambiamento. (E.s. Tè Verde, Cimicifuga) Kilocal Active Slim Aiuta a controllare il peso corporeo, giorno e notte. (Chitosano Liquido, Tè Verde) Kilocal Buona Fibra Fibra liquida pronta da bere per il benessere intestinale. Kilocal Dren Depurare e drenare per tonificare e snellire. Kilocal Depurdren Depurativo-drenante a base di 7 fitonutrienti naturali. Kilocal Drenante Forte La forza di 11 estratti erboristici ad azione drenante e depurante. Kilocal Brucia Grassi Aiuta a mantenere l equilibrio del peso corporeo. (E.s. Guaranà, Coleus Forskohlii) Kilocal Armonia Donna Ritrovare l equilibrio psico-fisico per il bene della coppia. (E.s. Damiana, Maca) Kilocal Pancia Piatta Naturalmente in linea senza fastidiosi gonfiori, aiuta la digestione. I prodotti devono essere impiegati nell ambito di una dieta ipocalorica adeguata seguendo uno stile di vita sano con un buon livello di attività fi sica. Se la dieta viene seguita per periodi prolungati, superiori alle tre settimane, si consiglia di sentire il parere del medico. Leggere le avvertenze sulle confezioni.

19 Salute e bellezza si inducono spesso arrossamenti, pruriti e piccoli tagli che possono alterare la barriera cutanea a livello dei bulbi piliferi, favorendo per esempio lo sviluppo di batteri (come lo stafilococco aureo che provoca la follicolite da barba); l abitudine, molto diffusa tra gli uomini, di lavarsi con il sapone e di non usare detergenti delicati provoca, a lungo andare, una progressiva riduzione delle protezioni cutanee naturali e un indebolimento del rivestimento di superficie, con una conseguente tendenza alla disidratazione; durante l estate i maschi usano con riluttanza i prodotti solari e in COME SI FA inverno, nella maggioranza dei casi, non proteggono la cute dalle aggressioni climatiche né, tanto meno, dall irradiazione solare; nel sesso forte è diffusa la riottosità verso l uso di cosmetici in generale. È importante, al contrario, che anche gli uomini si prendano cura della pelle e scelgano attentamente i prodotti per il trattamento quotidiano. Le loro compagne, forti della maggior esperienza, potranno indurli a questo facendo leva su prodotti caratterizzati da facilità di applicazione, con texture fresche, non grasse, poco profumate o Una rasatura che non irriti Scegliere come momento il mattino, prima della colazione, per evitare eccessivi sanguinamenti dai piccoli eventuali tagli. Inumidire la pelle prima della rasatura con acqua calda, per dilatare i pori e facilitare il taglio del pelo. Se la barba è difficile e problematica, si può utilizzare un prodotto pre-barba, che facilita il taglio dei peli. Schiume, creme o saponi da barba sono fondamentali per la rasatura con rasoio a lama: proteggono la pelle, limitando i danni al rivestimento idrolipidico, e facilitano lo scorrimento del rasoio, evitando sensazioni fastidiose. Devono essere applicati in modo uniforme e nella giusta quantità. Non procedere contropelo in caso di follicolite da barba, che si manifesta con una serie di macchioline arrossate leggermente in rilievo, ognuna in corrispondenza di un pelo. Considerata la natura infettiva di questo disturbo, usare sempre rasoi monouso da rinnovare ogni volta, ed evitare il rasoio elettrico, che non consente una disinfezione sufficientemente accurata. Completare sempre l operazione con l applicazione di un dopobarba. Da evitare i prodotti con alcool, che favoriscono l irritazione della pelle e facilmente la seccano. In commercio c è una vasta gamma di creme, fluidi o lozioni in grado di ripristinare il rivestimento idrolipidico, di lenire gli arrossamenti e di proteggere la pelle. senza profumo, che non lascino residui untuosi sulla pelle. Accorgimenti preziosi Anche per gli uomini è importante la prevenzione dell invecchiamento cutaneo: usare in particolare un prodotto specifico per il contorno degli occhi, contro le rughe a zampa di gallina. Ricorrere sempre alla protezione solare quando si rimane all aperto e nelle esposizioni abbronzanti. Usare uno stick per le labbra e una crema per le mani, soprattutto svolgendo attività all aperto. Una corretta detersione VISO Mattina e sera. Evitare il sapone, preferendo detergenti delicati, da scegliere tra saponi surgras, gel o syndet, secondo le proprie preferenze. CORPO Per la doccia o il bagno quotidiani, scegliere un detergente delicato e, una volta la settimana, applicare un esfoliante per il corpo, massaggiandolo soprattutto sulle parti in cui la pelle è più spessa, come gomiti, ginocchia, calcagni. Utili anche i trattamenti VISO Mattina. Dopo la rasatura usare un dopobarba. Sera. Applicare una crema idratante e protettiva adatta alle esigenze cutanee (seboregolatrice, nutriente, tonificante, anti-couperose e antirughe). Una-due volte a settimana. Applicare sulla pelle un esfoliante, che, oltre a rimuovere le cellule morte, contrasta la formazione di peli incarniti. Dopo questo trattamento si può procedere con una maschera idratante o rivitalizzante oppure, se la pelle è grassa, purificante. CORPO Se la pelle del corpo è secca o desquamata, utilizzare un fluido idratante o nutriente che favorisca la ricostituzione della giusta quantità di acqua e di lipidi cutanei. Alphega Farmacia magazine 19

20

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Passo numero 1: TESTA LA TUA DIGESTIONE Questo primo breve test ti serve per capire com è adesso la tua digestione, se è ancora buona ed efficiente

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate.

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. INDICE La presente guida contiene suggerimenti e indicazioni di carattere generale e a scopo puramente informativo. Non si deve prescindere dal leggere attentamente

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae Benessere olistico del viso 100% natura sulla pelle 100% trattamento olistico 100% benessere del viso La natura restituisce......cio che il tempo sottrae BiO-REVITAL il Benessere Olistico del Viso La Natura

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

Occhio alle giunture La migliore prevenzione

Occhio alle giunture La migliore prevenzione Occhio alle giunture La migliore prevenzione 1 Suva Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Telefono 041

Dettagli

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Direzione Generale della comunicazione e delle relazioni istituzionali Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate

Dettagli

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche REGOLAMENTO (CE) N. 1272/2008 Consigli di prudenza Consigli di prudenza di carattere generale P101 P102 P103 In caso di consultazione di un medico, tenere a disposizione il contenitore o l etichetta del

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

RIGENERANTI. AGLI ENZIMI Trattamento efficace di rinnovamento cellulare, stimola il ricambio epidermico e rende la pelle luminosa ed elastica.

RIGENERANTI. AGLI ENZIMI Trattamento efficace di rinnovamento cellulare, stimola il ricambio epidermico e rende la pelle luminosa ed elastica. TRATTAMENTI VISO RIGENERANTI ESFOLIANTE attamento indicato per ottenere una pelle liscia, luminosa e elastica, previene o attenua gli inestetismi più comuni e diffusi. Rimuove le cellule morte, leviga

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Mercurio II Solfato soluzione 200 g/lin acido solforico diluito 1.2

Dettagli

Protezione da Ebola. Cos è, come si previene il contagio, quale barriera scegliere

Protezione da Ebola. Cos è, come si previene il contagio, quale barriera scegliere Protezione da Ebola Cos è, come si previene il contagio, quale barriera scegliere Ed.Ottobre 2014 Il virus Ebola: la sua natura, come si diffonde, quanto è pericoloso L ebola è un virus appartenente alla

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Effetti dell incendio sull uomo

Effetti dell incendio sull uomo Effetti dell incendio sull uomo ANOSSIA (a causa della riduzione del tasso di ossigeno nell aria) AZIONE TOSSICA DEI FUMI RIDUZIONE DELLA VISIBILITÀ AZIONE TERMICA Essi sono determinati dai prodotti della

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 1 Nome commerciale IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA ECO-TRAP Utilizzazione della sostanza

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL Barrare la risposta corretta A cura della Dott.ssa Cristina Cerbini Febbraio 2006

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

PER LA GESTIONE INFORMATIVO

PER LA GESTIONE INFORMATIVO Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare e di Area Critica Direttore Dott. L. Zucchi UNITA DI TERAPIA SEMINTENSIVA RESPIRATORIA (UTSIR) OPUSCOLO INFORMATIVO PER LA GESTIONE A DOMICILIO DELLA TRACHEOSTOMIA

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Il lavoro sedentario può essere all origine di vari disturbi, soprattutto se il posto di lavoro è concepito secondo criteri non

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

Quello che Dovete Sapere Quando Salta la Corrente Elettrica

Quello che Dovete Sapere Quando Salta la Corrente Elettrica Quello che Dovete Sapere Quando Salta la Corrente Elettrica Sicurezza del Cibo Se rimanete senza corrente per meno di 2 ore, il cibo nel vostro frigorifero e congelatore si potrà consumare con sicurezza.

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

Dall Altopiano di Piné

Dall Altopiano di Piné Dall Altopiano di Piné Trattamenti Beauty La Carezza Alpina Montagnaga di Piné Beauty Viso PULIZIA PROFONDA DEL VISO ALLA GENZIANA Trattamento esfoliante e purificante agli estratti rigeneranti della genziana

Dettagli

Trekking di più giorni

Trekking di più giorni SEZIONE DI MORTARA Trekking di più giorni Cosa portare nello zaino Escursioni di più giorni Per i trekking il discorso peso diventa ancora più importante delle escursioni di un giorno o due. Portare sulle

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

LA MOBILITÀ ARTICOLARE

LA MOBILITÀ ARTICOLARE LA MOBILITÀ ARTICOLARE DEFINIZIONE La mobilità articolare (detta anche flessibilità o scioltezza articolare) è la capacità di eseguire, nel rispetto dei limiti fisiologicamente imposti dalle articolazioni,

Dettagli

Flauto Polmonare/Lung Flute

Flauto Polmonare/Lung Flute Flauto Polmonare/Lung Flute Modello per TERAPIA, DOMICILIO, IGIENE BRONCHIALE Manuale di istruzioni per il paziente: Il Flauto Polmonare è generalmente indicato per una terapia a pressione respiratoria

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

Guida per l uso corretto di mascherine chirurgiche e respiratori per ridurre la trasmissione del nuovo virus influenzale AH1N1v

Guida per l uso corretto di mascherine chirurgiche e respiratori per ridurre la trasmissione del nuovo virus influenzale AH1N1v Guida per l uso corretto di mascherine chirurgiche e respiratori per ridurre la trasmissione del nuovo virus influenzale AH1N1v Agg Agosto 2009 Questo documento si propone di fornire indicazioni sull uso

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO La presente istruzione operativa dettaglia una specifica attività/fase di un processo descritto dalla procedura Piano Interno di Intervento Emergenza Migranti. La sanificazione ambientale viene intesa

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500 Scheda di sicurezza del 4/12/2009, revisione 2 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome commerciale: Codice commerciale: 2544 Tipo di prodotto ed impiego: Agente antimuffa

Dettagli

CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE. REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012

CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE. REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012 CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012 NORME IGIENICO - SANITARIE I prodotti fitosanitari sono sostanze pericolose:

Dettagli

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Agosto 2013 Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Dr. Richard A. Bailey, Poultry Health Scientist Sommario Introduzione Flora Intestinale Mantenere in equilibrio la salute intestinale Conclusioni

Dettagli

API, VESPE, CALABRONI ED IMENOTTERI PUNGENTI

API, VESPE, CALABRONI ED IMENOTTERI PUNGENTI (vers. 1 del 03/05/2005) API, VESPE, CALABRONI ED IMENOTTERI PUNGENTI Dio fece le api, il diavolo le vespe (Proverbio nordico) 1. GENERALITÀ Occorre premettere che è da ritenere del tutto naturale l occasionale

Dettagli

Manuale d uso. Rilevamento del parto. www.medria.fr

Manuale d uso. Rilevamento del parto. www.medria.fr Manuale d uso Rilevamento del parto www.medria.fr Grazie per la preferenza accordataci nell acquistare Vel Phone. Vi chiediamo di leggere attentamente il presente manuale di istruzioni per l uso, prima

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml.

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml. Pagina: 1/ 6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Articolo numero: art.04920 Utilizzazione della Sostanza / del Preparato: Rivelatore fughe gas Produttore/fornitore: FIMI

Dettagli

GESTIONE PORT VENOSO

GESTIONE PORT VENOSO GESTIONE PORT VENOSO Il port è un catetere venoso centrale appartenente alla famiglia dei dispositivi totalmente impiantabili composto da una capsula impiantata sottocute e da un catetere introdotto in

Dettagli

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage da Norda una Novità nel Mondo del Beverage Benessere da Bere una Carica di Energia Prima in Italia, Norda lancia sul mercato, una Linea INNOVATIVA di Bevande Funzionali che è già un Grande Successo negli

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI

REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI REGIONE VENETO REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art. 42) 24 NOTE GENERALI Il registro completo dei trattamenti, è composto da: - scheda A - Dati anagrafici azienda/ente

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Sindrome di Behçet Che cos è? La sindrome di Behçet (BS), o malattia di Behçet, è una vasculite sistemica (infiammazione dei vasi sanguigni) la

Dettagli

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione Disinfezione Il ricorso a disinfettanti e disinfestanti, se unito ad altre misure tese a minimizzare

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 1 / 5 1. Identificazione della sostanza / del preparato e della Società 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Codice: 190683 Denominazione 1.2 Uso della

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. Controlla il peso e mantieniti sempre attivo Il peso corporeo Il nostro peso corporeo rappresenta l'espressione tangibile del bilancio energetico

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza Fatti sull eroina L eroina è una droga che induce in breve tempo una grave forma di dipendenza. L assuefazione veloce allo stupefacente fa sì che colui che ne dipende abbia bisogno di quantità sempre più

Dettagli

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo?

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo? www.iss.it/stra ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ DIPARTIMENTO AMBIENTE E CONNESSA PREVENZIONE PRIMARIA REPARTO AMBIENTE E TRAUMI OSSERVATORIO NAZIONALE AMBIENTE E TRAUMI (ONAT) Franco Taggi Alcol: ma quanto

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli