DETERMINAZIONE AFFARI GENERALI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DETERMINAZIONE AFFARI GENERALI"

Transcript

1 COMUNE DI NOALE PROVINCIA DI VENEZIA Piazza Castello, 18 Sede Municipale Fax 041/ Tel. 041/ DETERMINAZIONE AFFARI GENERALI COPIA Ufficio:COMMERCIO Registro Generale Determinazioni N.718 Del Registro Interno n.119 Oggetto: CRITERI ORGANIZZATIVI E DI FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO ATTIVITA' PRODUTTIVE DI RIFERIMENTO DEL SUAP CAMERALE IN ATTUAZIONE DELLA DELIBERAZIONE DI C.C. N.4 DEL PREMESSO che: Il Funzionario Responsabile - che l articolo 38 del D.L. 26 giugno 2008, n. 112, come modificato dalla legge di conversione 6 agosto 2007, n. 133, ha stabilito che con regolamento governativo fosse riordinata la disciplina dello Sportello Unico per le Attività Produttive; - che in attuazione della suddetta normativa, il 30 settembre 2010 è stato pubblicato il D.P.R. 7 settembre 2010, n. 160 Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive ai sensi dell art. 38, comma 3, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133 ; - che il citato decreto: 1. semplifica e riordina la disciplina dello sportello unico, prevedendo l introduzione dell esclusivo utilizzo degli strumenti telematici nell esplicazione di tutte le fasi del procedimento amministrativo, per garantire semplificazione e certezza dei tempi di conclusione; 2. individua il SUAP quale unico punto di accesso territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività, ivi compresi quelli di cui al D.Lgs. 26 marzo 2010, n. 59, che ha recepito la Direttiva Servizi; 3. prevede che il SUAP inoltri telematicamente la documentazione alle altre amministrazioni che intervengono nel procedimento, le quali adottano modalità telematiche di ricevimento e di trasmissione; 4. dispone che il SUAP assicuri al richiedente una risposta telematica unica e tempestiva in luogo degli altri uffici comunali e di tutte le amministrazioni pubbliche comunque coinvolte nel procedimento, ivi comprese quelle preposte alla tutela ambientale, paesaggistica, del patrimonio storico-artistico o alla tutela della salute e della pubblica incolumità; RICORDATO che: DETERMINAZIONI AFFARI GENERALI n. 119 del pag. 1 - COMUNE DI NOALE

2 - i Comuni entro il 29 marzo 2011 avrebbero dovuto rendere operativo lo Sportello Unico per le Attività Produttive - SUAP; - l articolo 4, comma 11, prevede che nel caso in cui, decorso il termine per l istituzione del SUAP, il Comune non lo abbia istituito, o questo non abbia i requisiti previsti dal regolamento, l esercizio delle relative funzioni è delegato, anche in assenza di provvedimenti espressi, alla Camera di Commercio territorialmente competente; - secondo quanto chiarito dall Ufficio legislativo della Presidenza del Consiglio dei Ministri con nota del 12 gennaio 2011, la delega delle predette funzioni alla Camera di Commercio non comporta una deroga all ordinario riparto delle competenze, in quanto la titolarità della funzione amministrativa delegata rimane propria del Comune; CONSIDERATO che il D.P.R. 160/2010 demanda alle singole amministrazioni comunali la scelta organizzativa e funzionale relativa alla costituzione del SUAP; DATO ATTO che questo Comune ha riscontrato e incontra tutt ora reali difficoltà nel dar corso all effettiva attuazione del SUAP, con le funzionalità previste dal citato D.P.R. 160/2010, come sopra richiamate, permanendo quindi necessariamente in questa prima fase di attuazione in regime di delega di funzioni alla Camera di Commercio ai sensi dell articolo 4, comma 11, del decreto medesimo; PRECISATO che detta attività verrà svolta limitatamente ai soli procedimenti di competenza del Servizio Attività Produttive, a partire dalla valorizzazione dello strumento informatico messo a disposizione dalla Camera Commercio (mediante la società Infocamere), costituito da un lato da un front office (ambiente telematico a servizio delle imprese) e dall altro da una scrivania di deposito e gestione delle pratiche (in uso negli uffici comunali e/o enti terzi); DATO ATTO che tale collaborazione intercomunale è finalizzata ad individuare le forme migliori per agevolare la concreta attuazione del SUAP telematico nei rispettivi enti, ritenendo necessario avviare nei prossimi mesi un azione di incentivazione progressiva della movimentazione delle pratiche esclusivamente per via telematica con l infrastruttura telematica messa a disposizione dalla Camera Commercio mediante la Società Infocamere, iniziando per ora dai soli procedimenti di competenza degli uffici attività produttive; DATO ATTO che in data 4 e 13 agosto 2013 si sono svolte delle riunioni di servizio promosse dal direttore generale sull argomento alle quali hanno partecipato i funzionari dei servizi comuali interessati alla procedura; RITENUTO di dettare criteri organizzativi di questa prima fase transitoria e sperimentale: 1) data la funzione di coordinamento svolta dal Servizio Attività Produttive, restano immutate le funzioni e le competenze per materia di ogni Servizio comunale e di ogni ente esterno, svolte secondo le norme speciali di materia, nel rispetto della procedura prevista dall articolo 4, commi 1 e 2, del D.P.R. 160/2010; 2) restano immutate dunque la configurazione e le competenze proprie degli uffici comunali, così come definita nell ambito dei provvedimenti di approvazione della vigente dotazione organica; 3) le domande, le dichiarazioni, le segnalazioni certificate e le comunicazioni di competenza del Servizio Attività Produttive, ed eventuali elaborati tecnici e allegati conformi ai requisiti previsti all articolo 5 dall'allegato tecnico del D.P.R. 160/2010, vanno presentati al Comune in modalità telematica di norma attraverso il portale DETERMINAZIONI AFFARI GENERALI n. 119 del pag. 2 - COMUNE DI NOALE

3 4) durante questa fase transitoria e sperimentale, e comunque fino al 1 luglio 2013, è ammessa la presentazione al Comune di pratiche in modalità cartacea, dopo tale data e ammessa la presentazione delle pratiche solo in modalità telematica; 5) per la gestione operativa delle pratiche si proseguirà nel seguente modo: RESPONSABILITA PROCEDIMENTO SUAP CAMERALE Avv. Alberto Bicocchi capo settore affari generali ISTRUTTORIA COMPETENZE UFFICIO COMMERCIO effettuerà l operazioni Rossato Marisa in assenza Leandri Chiara Responsabile Settore Avv. Alberto Bicocchi 1. il servizio dovrà presidiare l apertura giornaliera della scrivania virtuale e dell indirizzo mail 2. per le pratiche di propria competenza, depositate sulla scrivania Infocamere: provvede all invio all Ufficio Protocollo nonché alla completa gestione della stessa mediante il sistema del SUAP camerale; 3. per le pratiche di competenza di altri uffici comunali escluso l ufficio tecnico, depositate sulla scrivania Infocamere: provvede all invio all Ufficio Protocollo per l assegnazione della stessa al/i ufficio/i competente/i, che le gestiranno e porteranno a definizione autonomamente, per via telematica, in ottemperanza alle proprie procedure e competenze, inviando copia del provvedimento finale a questo Servizio ai fini dell archiviazione della pratica sulla scrivania Infocamere; 4. per le pratiche di enti terzi, depositate sulla scrivania Infocamere: provvede all inoltro immediato delle stesse - a mezzo della funzionalità Creazione evento propria della scrivania telematica Infocamere - all ente destinatario che le gestirà e porterà a definizione autonomamente, per via telematica, in ottemperanza alle proprie procedure e competenze, comunque secondo le indicazioni del SUAP camerale, e inviando copia del provvedimento finale a questo Servizio ai fini dell archiviazione della pratica sulla scrivania Infocamere; 5. per le pratiche dell ufficio tecnico, avverte telefonicamente e a mezzo il collega dell ufficio tecnico dell avvenuto deposito. ISTRUTTORIA COMPETENZE UFFICIO TECNICO effettueranno le operazioni dall arch. Stefano Barbiero, in assenza verranno svolte dal dott. Volpe Fabio per la parte relativa al servizio ecologia ambiente e dal geometra Andrea Fattore per la parte rimanente (edilizia privata ed urbanistica) - Responsabile Settore Arch. Giovanni Scantamburlo 6. per le pratiche di propria competenza ( pratiche suep cartellonistica ampliamenti varianti conferenze di servizio ecc), depositate sulla scrivania Infocamere: provvede all invio all Ufficio Protocollo nonché alla completa gestione della stessa mediante il sistema del SUAP camerale, archiviazione compresa; 7. per le pratiche di enti terzi collegate all attività dell Ufficio Tecnico, depositate sulla scrivania Infocamere: provvede all inoltro immediato delle stesse - a mezzo della funzionalità Creazione evento propria della scrivania telematica Infocamere - all ente destinatario che le gestirà e porterà a definizione autonomamente, per via telematica, in ottemperanza alle proprie procedure e competenze, comunque secondo le indicazioni del SUAP camerale, e inviando copia del provvedimento finale ai fini dell archiviazione della pratica sulla scrivania Infocamere; DETERMINAZIONI AFFARI GENERALI n. 119 del pag. 3 - COMUNE DI NOALE

4 RITENUTO a tal fine di predisporre e pubblicizzare a favore dell utenza e dei tecnici/professionisti interessati un idoneo avviso informativo, esplicativo delle modalità di espletamento di detta iniziativa, nei termini di cui all allegato, che costituisce parte integrante e sostanziale della presente determinazione; Richiamato il vigente Regolamento comunale sull Ordinamento degli uffici e dei Servizi, da ultimo modificato con deliberazione di giunta comunale n. 146 del 27/12/2012; VISTO il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Testo Unico delle Leggi sull ordinamento degli Enti Locali ; D E T E R M I N A 1. di fissare i seguenti criteri organizzativi e di funzionamento del Servizio Attività Produttive, come riferimento del SUAP Camerale in attuazione della deliberazione di Consiglio comunale n. 4 del 7 marzo 2011 e del protocollo di intesa per l utilizzo della soluzione informatica camerale approvato con deliberazione di Giunta comunale n.22 del 7 febbraio 2013; data la funzione di coordinamento svolta dal Servizio Attività Produttive, restano immutate le funzioni e le competenze per materia di ogni Servizio comunale e di ogni ente esterno, svolte secondo le norme speciali di materia, nel rispetto della procedura prevista dall articolo 4, commi 1 e 2, del D.P.R. 160/2010; restano immutate dunque la configurazione e le competenze proprie degli uffici comunali, così come definita nell ambito dei provvedimenti di approvazione della vigente dotazione organica; le domande, le dichiarazioni, le segnalazioni certificate e le comunicazioni di competenza del Servizio Attività Produttive, ed eventuali elaborati tecnici e allegati conformi ai requisiti previsti all articolo 5 dall'allegato tecnico del D.P.R. 160/2010, vanno presentati al Comune in modalità telematica di norma attraverso il portale ; durante questa fase transitoria e sperimentale, e comunque fino al 1 luglio 2013, è ammessa la presentazione al Comune di pratiche in modalità cartacea, dopo tale data e ammessa la presentazione delle pratiche solo in modalità telematica; per la gestione operativa delle pratiche si proseguirà nel seguente modo: RESPONSABILITA PROCEDIMENTO SUAP CAMERALE Avv. Alberto Bicocchi capo settore affari generali ISTRUTTORIA COMPETENZE UFFICIO COMMERCIO effettuerà l operazioni Rossato Marisa in assenza Leandri Chiara Responsabile Settore Avv. Alberto Bicocchi 1. il servizio dovrà presidiare l apertura giornaliera della scrivania virtuale e dell indirizzo mail 2. per le pratiche di propria competenza, depositate sulla scrivania Infocamere: provvede all invio all Ufficio Protocollo nonché alla completa gestione della stessa mediante il sistema del SUAP camerale; 3. per le pratiche di competenza di altri uffici comunali escluso l ufficio tecnico, depositate sulla scrivania Infocamere: provvede all invio all Ufficio Protocollo per l assegnazione della stessa al/i ufficio/i competente/i, che le gestiranno e porteranno a definizione DETERMINAZIONI AFFARI GENERALI n. 119 del pag. 4 - COMUNE DI NOALE

5 autonomamente, per via telematica, in ottemperanza alle proprie procedure e competenze, inviando copia del provvedimento finale a questo Servizio ai fini dell archiviazione della pratica sulla scrivania Infocamere; 4. per le pratiche di enti terzi, depositate sulla scrivania Infocamere: provvede all inoltro immediato delle stesse - a mezzo della funzionalità Creazione evento propria della scrivania telematica Infocamere - all ente destinatario che le gestirà e porterà a definizione autonomamente, per via telematica, in ottemperanza alle proprie procedure e competenze, comunque secondo le indicazioni del SUAP camerale, e inviando copia del provvedimento finale a questo Servizio ai fini dell archiviazione della pratica sulla scrivania Infocamere; 5. per le pratiche dell ufficio tecnico, avverte telefonicamente e a mezzo il collega dell ufficio tecnico dell avvenuto deposito. ISTRUTTORIA COMPETENZE UFFICIO TECNICO effettueranno le operazioni dall arch. Stefano Barbiero, in assenza verranno svolte dal dott. Volpe Fabio per la parte relativa al servizio ecologia ambiente e dal geometra Andrea Fattore per la parte rimanente (edilizia privata ed urbanistica) - Responsabile Settore Arch. Giovanni Scantamburlo 1. per le pratiche di propria competenza ( pratiche suep cartellonistica ampliamenti varianti conferenze di servizio ecc), depositate sulla scrivania Infocamere: provvede all invio all Ufficio Protocollo nonché alla completa gestione della stessa mediante il sistema del SUAP camerale, archiviazione compresa; 2. per le pratiche di enti terzi collegate all attività dell Ufficio Tecnico, depositate sulla scrivania Infocamere: provvede all inoltro immediato delle stesse - a mezzo della funzionalità Creazione evento propria della scrivania telematica Infocamere - all ente destinatario che le gestirà e porterà a definizione autonomamente, per via telematica, in ottemperanza alle proprie procedure e competenze, comunque secondo le indicazioni del SUAP camerale, e inviando copia del provvedimento finale ai fini dell archiviazione della pratica sulla scrivania Infocamere; 2. delle modalità di espletamento di detta iniziativa verrà data notizia all utenza ed ai tecnici/professionisti interessati mediante idoneo avviso informativo, nei termini di cui all allegato modello, che costituisce parte integrante e sostanziale della presente determinazione; DETERMINAZIONI AFFARI GENERALI n. 119 del pag. 5 - COMUNE DI NOALE

6 Ai sensi dell art. 147-bis comma 1 del D.Lgs n. 267, sulla suestesa determinazione si rendono i seguenti pareri di regolarità amministrativa e contabile: Parere di regolarità Tecnica/Amministrativa: Favorevole Il Funzionario Responsabile F.to ZAMPIERI GIOVANNI Attestata la copertura della spesa relativamente alla sua compatibilità con le disponibilità effettive esistenti negli stanziamenti di spesa, nonché con riferimento allo stato di realizzazione degli accertamenti di entrata per cui si garantisce l equilibrio di bilancio, ai sensi dell art.151 della D.Lgs. 267/2000. Li, Visto il Ragioniere F.to DORI STEFANO CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE N. 1341/ Reg. Pubb. La presente determinazione viene pubblicata all Albo Pretorio on-line del Comune in data odierna per rimanervi quindici giorni consecutivi. Li, F.to Il Messo Comunale DETERMINAZIONI AFFARI GENERALI n. 119 del pag. 6 - COMUNE DI NOALE

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA Divisione

Dettagli

Maurizio Vego Scocco

Maurizio Vego Scocco Suap Con il il Comune inizia la dematerializzazione dei servizi Maurizio Vego Scocco Comune di Vicenza 5 aprile 2013 Consulente INFOCAMERE Camere di Commercio di Pordenone e Vicenza 1 Sportello Unico Attività

Dettagli

COMUNE DI GAMBASCA PROV. DI CUNEO V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI GAMBASCA PROV. DI CUNEO V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA COMUNE DI GAMBASCA PROV. DI CUNEO V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E DELLA GIUNTA COMUNALE N. 54 OGGETTO: D.P.R. 7 SETTEMBRE 2010, N. 160 REGOLAMENTO PER LA SEMPLIFICAZIONE ED IL RIORDINO

Dettagli

Le normative relative all avvio, trasformazione, trasferimento, gestione e cessazione dell attività d impresa sono state recentemente modificate.

Le normative relative all avvio, trasformazione, trasferimento, gestione e cessazione dell attività d impresa sono state recentemente modificate. Cos'è lo Sportello Unico Attività Produttive Lo Sportello Unico per le Attività Produttive, già nella sua definizione data dal D.P.R. n. 447/1998, ha per oggetto la localizzazione degli impianti produttivi

Dettagli

Provincia di Cagliari REGOLAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE S.U.A.P.

Provincia di Cagliari REGOLAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE S.U.A.P. COMUNE DI VILLASIMIUS Provincia di Cagliari REGOLAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE S.U.A.P. Approvato con deliberazione di G:M. n. 17 del 25.01.2011 Indice e sommario Indice e sommario...

Dettagli

Comune appartenente all Unione Terre di Castelli DETERMINAZIONE

Comune appartenente all Unione Terre di Castelli DETERMINAZIONE Direzione Pianificazione Territoriale Servizio Edilizia privata e gestione del territorio - Urbanistica Tel. 059 777512 e-mail: sportelloedilizia@comune.vignola.mo.it Comune appartenente all Unione Terre

Dettagli

Suap il Comune inizia la dematerializzazione dei servizi

Suap il Comune inizia la dematerializzazione dei servizi www.infocamere.it Suap il Comune inizia la dematerializzazione dei servizi ilsuap Con Maurizio Vego Scocco Bassano del Grappa 5 giugno 2013 Consulente INFOCAMERE Camere di Commercio di Pordenone e di Vicenza

Dettagli

COMUNE DI SANTA FIORA PROVINCIA DI GROSSETO. Determinazione

COMUNE DI SANTA FIORA PROVINCIA DI GROSSETO. Determinazione COPIA Determinazione n 176 in data 10/12/2014 COMUNE DI SANTA FIORA PROVINCIA DI GROSSETO Area Servizi Tecnici e Urbanistica Determinazione Oggetto: MANUTENZIONE ASCENSORE INSTALLATO NEI LOCALI PRECEDENTEMENTE

Dettagli

DIREZIONE GENERALE AMBIENTE, ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE

DIREZIONE GENERALE AMBIENTE, ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE 5512 25/06/2014 Identificativo Atto n. 497 DIREZIONE GENERALE AMBIENTE, ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE APPROVAZIONE DEL MODELLO UNICO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE DI AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE,

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 85 del 21/07/2011 Oggetto: ADESIONE AL "PROGETTO SUAP" PROPOSTO DALLA ASSOCIAZIONE COMUNI DELLA MARCA TREVIGIANA E

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SER- VIZIO POLITICHE PER IL BENESSERE SOCIALE E LE PARI OPPORTUNITA 19 marzo 2013, n. 240

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SER- VIZIO POLITICHE PER IL BENESSERE SOCIALE E LE PARI OPPORTUNITA 19 marzo 2013, n. 240 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 47 del 28-03-2013 11749 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SER- VIZIO POLITICHE PER IL BENESSERE SOCIALE E LE PARI OPPORTUNITA 19 marzo 2013, n. 240 Legge regionale

Dettagli

Città di San Nicola la Strada

Città di San Nicola la Strada Città di San Nicola la Strada Provincia di Caserta C O P I A VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO PREFETTIZIO Numero 2 del 31/12/2014 Oggetto: Attivazione delle entrate proprie (art. 251 del D.Lgs.

Dettagli

COMUNE DI DECIMOMANNU

COMUNE DI DECIMOMANNU COMUNE DI DECIMOMANNU SETTORE : Settore I Responsabile: Garau Donatella DETERMINAZIONE N. 594 in data 23/06/2015 OGGETTO: AFFIDAMENTO A CAF ACLI DI CAGLIARI SERVIZIO DI ASSISTENZA PER ADEMPIMENTI PRESTAZIONI

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale DELIBERAZIONE N 18 DEL 31/03/2016 Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: forme di collaborazione tra la Provincia di Alessandria e il Comune di Villalvernia per avvalersi degli uffici

Dettagli

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 81 6 maggio 2015

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 81 6 maggio 2015 Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 81 6 maggio 2015 Oggetto : Presa d'atto degli esiti delle convenzioni stipulate rispettivamente con la Camera di Commercio

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Adunanza Ordinaria di Prima convocazione Seduta Pubblica

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Adunanza Ordinaria di Prima convocazione Seduta Pubblica COMUNE DI POZZAGLIO ED UNITI Provincia di Cremona ************** Via Roma, 37 26010 POZZAGLIO (Cr) Tel. 037255125 Fax 037255266 C. F. 00330950197 e-mail: info@comune.pozzaglio.cr.it Deliberazione N 15

Dettagli

COMUNE DI ALTAVILLA MILICIA PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO

COMUNE DI ALTAVILLA MILICIA PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO COMUNE DI ALTAVILLA MILICIA PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO COPIA DELIBERAZIONE DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA CON I POTERI DI CONSIGLIO COMUNALE N. 104 DEL 30/09/2014 OGGETTO: Determinazione Aliquote

Dettagli

COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in CLES. Verbale di deliberazione N. 13. del Comitato Esecutivo della Comunità della Val di Non

COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in CLES. Verbale di deliberazione N. 13. del Comitato Esecutivo della Comunità della Val di Non COMUNITA DELLA VAL DI NON con sede in CLES Verbale di deliberazione N. 13 del Comitato Esecutivo della Comunità della Val di Non OGGETTO: Adozione del Manuale di conservazione della Comunità della Val

Dettagli

CONVENZIONE. Progetto per la semplificazione amministrativa. ComUnica la tua attività commerciale COMUNE DI

CONVENZIONE. Progetto per la semplificazione amministrativa. ComUnica la tua attività commerciale COMUNE DI Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura Lecce COMUNE DI Progetto per la semplificazione amministrativa C O N V E N Z I O N E T R A - la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli

COMUNE DI PIETRACATELLA Provincia di Campobasso

COMUNE DI PIETRACATELLA Provincia di Campobasso COMUNE DI Provincia di Campobasso COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO PREFETTIZIO Numero 12 del 11-08-2014 OGGETTO: Approvazione del regolamento comunale per la disciplina dell'imposta unica

Dettagli

C O M U N E D I G U A N Z A T E Provincia di Como

C O M U N E D I G U A N Z A T E Provincia di Como C O M U N E D I G U A N Z A T E Provincia di Como DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Cod. Ente 10570 Numero 16 Del 23-02-2015 OGGETTO: DEFINIZIONE DELLE MISURE ORGANIZZATIVE FINALIZZATE ALL'OTTIMIZZAZIONE

Dettagli

Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile

Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile L. 18 giugno 2009, n. 69 1 e 2 Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile (Estratto relativo all Amministrazione digitale) Art. 24

Dettagli

Comune di Marliana (Provincia di Pistoia)

Comune di Marliana (Provincia di Pistoia) Per copia conforme all'originale - Comune di Marliana (Provincia di Pistoia) COPIA DELLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE NUMERO 87 DEL 07 ottobre 2015 OGGETTO: NOMINA RESPONSABILI E REFERENTE UNICO DELLA CONSERVAZIONE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 1026 SETTORE Settore Welfare Cittadino NR. SETTORIALE 233 DEL 15/09/2015 OGGETTO: LEGGE REGIONALE 16 MARZO 1994, N.11 ART.2 ACCERTAMENTO DEI REQUISITI

Dettagli

COMUNE DI SENNARIOLO PROVINCIA DI ORISTANO

COMUNE DI SENNARIOLO PROVINCIA DI ORISTANO COMUNE DI SENNARIOLO PROVINCIA DI ORISTANO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n 54 del 09/10/2015 OGGETTO ATTIVAZIONE SISTEMA DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI-INDIVIDUAZIONE DEL RESPONSABILE

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 10 DEL 28/01/2014 OGGETTO

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 10 DEL 28/01/2014 OGGETTO Provincia di Firenze DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 10 DEL 28/01/2014 OGGETTO Autorità competente in materia di valutazione ambientale strategica (VAS). Approvazione modifica composizione. L'anno

Dettagli

GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO -----------------------

GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO ----------------------- GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO ----------------------- Verbale n. 15 Adunanza 30 aprile 2013 OGGETTO: PROPOSTA DI ACCORDO PER L ATTUAZIONE DELLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE APPROVAZIONE. Protocollo:

Dettagli

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA Ufficio Segreteria Codice Ente 10332 ANNO 2015 DELIBERAZIONE N. 6 del 11/02/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile

Dettagli

AUTORITA DI BACINO DELLA BASILICATA

AUTORITA DI BACINO DELLA BASILICATA Copia Albo AUTORITA DI BACINO DELLA BASILICATA UFFICIO AFFARI GENERALI ED ORGANIZZATIVI 80D DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 69 DEL 27/04/2016 OGGETTO: IMPEGNO E LIQUIDAZIONE DI SPESA PER SERVIZIO DI TELEFONIA

Dettagli

Settore Affari Generali e Istituzionali. Disciplinare per le Pubblicazioni on line

Settore Affari Generali e Istituzionali. Disciplinare per le Pubblicazioni on line Settore Affari Generali e Istituzionali Disciplinare per le Pubblicazioni on line ANNO 2014 INDICE Art. 1 Principi generali... 3 Art. 2 Modalità di accesso al servizio on line... 3 Art. 3 Atti destinati

Dettagli

(Provincia di Caserta)

(Provincia di Caserta) (Provincia di Caserta) Regolamento comunale per la concessione di contributi ad Enti, Associazioni e Comitati operanti nel campo culturale, della storia, della solidarietà, turistico, sportivo, ricreativo

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DELLA RICHINVELDA

COMUNE DI SAN GIORGIO DELLA RICHINVELDA COMUNE DI SAN GIORGIO DELLA RICHINVELDA PROVINCIA DI PORDENONE COPIA ANNO 2015 N. 22 del REGISTRO DELIBERE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: "ART. 9 COMMA 7 D.L. 18 OTTOBRE 2012,

Dettagli

Linee Guida Direttive di organizzazione e di funzionamento dello Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP)

Linee Guida Direttive di organizzazione e di funzionamento dello Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) Linee Guida Direttive di organizzazione e di funzionamento dello Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) Premesse DEFINIZIONI Ai fini delle presenti direttive: per Regione s intende la Regione

Dettagli

COMUNE DI QUARTO PROVINCIA DI NAPOLI _

COMUNE DI QUARTO PROVINCIA DI NAPOLI _ COMUNE DI QUARTO PROVINCIA DI NAPOLI _ AREA ECONOMICO FINANZIARIA DETERMINAZIONE N. 67 DEL 23/06/2015 REPERTORIO GENERALE N. 420 DEL 24/06/2015 OGGETTO: Impegno spesa pubblicazione indizione gara su GURI

Dettagli

1. Normativa riferita all attività di noleggio autobus con conducente e allo sportello unico attività produttive.

1. Normativa riferita all attività di noleggio autobus con conducente e allo sportello unico attività produttive. Oggetto: Attività di trasporto viaggiatori effettuato mediante noleggio di autobus con conducente. L.R. n. 21/2005, L.R. n. 3/2008 art. 1, commi 16-32 - Sportello Unico per le Attività Produttive. Procedimento

Dettagli

DATI IDENTIFICATIVI DEL SUAP. Tipologia Il Comune esercita le funzioni inerenti il SUAP in associazione con altri Comuni e non e' capofila

DATI IDENTIFICATIVI DEL SUAP. Tipologia Il Comune esercita le funzioni inerenti il SUAP in associazione con altri Comuni e non e' capofila Il sottoscritto Davide Colloca, codice fiscale CLLDVD71C23I968S, in qualità di Responsabile SUAP del Comune di ZERBOLO' (PV) dichiara che il Comune ha instituito lo Sportello Unico per le Attività Produttive

Dettagli

COMUNE DI GAZZO Provincia di Padova

COMUNE DI GAZZO Provincia di Padova COPIA Delibera n 13 in data 20/05/2014 Prot. n 3350 COMUNE DI GAZZO Provincia di Padova. Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Oggetto: DETERMINAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI PER L APPLICAZIONE

Dettagli

Città di Castelvetrano Settore Servizi al Cittadino

Città di Castelvetrano Settore Servizi al Cittadino SERVIZI FINANZIARI E CONTABILI Il sottoscritto responsabile del servizio finanziario, appone il visto di regolarità contabile e copertura finanziaria ai sensi degli artt. 49, 147/bis e 184 del D. Lgs.

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari

COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari Servizio Patrimonio e Impianti Tecnologici DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 171 del 07/04/2015 registro generale N. 48 del 10/04/2015 registro del

Dettagli

N. del OGGETTO: REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE - SOSTITUZIONE DELL'ART. 114 BIS IN ADEGUAMENTO ALLA L.R. 28/2014 - APPROVAZIONE. PROPOSTA DI DELIBERA

N. del OGGETTO: REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE - SOSTITUZIONE DELL'ART. 114 BIS IN ADEGUAMENTO ALLA L.R. 28/2014 - APPROVAZIONE. PROPOSTA DI DELIBERA N. del OGGETTO: REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE - SOSTITUZIONE DELL'ART. 114 BIS IN ADEGUAMENTO ALLA L.R. 28/2014 - APPROVAZIONE. PROPOSTA DI DELIBERA Premesso: - che il vigente Regolamento Edilizio approvato

Dettagli

C O M U N E DI S E L L A N O (Provincia di Perugia)

C O M U N E DI S E L L A N O (Provincia di Perugia) C O M U N E DI S E L L A N O (Provincia di Perugia) COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 108 del 23-10-2014 COPIA Oggetto: APPROVAZIONE MANUALE DI GESTIONE DEL PROTOCOLLO INFORMATICO L anno

Dettagli

Originale DELIBERAZIONE DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA

Originale DELIBERAZIONE DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA CITTÀ DI GIUGLIANO IN CAMPANIA Provincia di Napoli Originale DELIBERAZIONE DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA N. 20. OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO DEL FABBISOGNO DI PERSONALE TRIENNIO 2014/2016 Data 04/02/2014

Dettagli

Comune di Mentana (Provincia di Roma)

Comune di Mentana (Provincia di Roma) Comune di Mentana (Provincia di Roma) COPIA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE SETTORE SERVIZI GENERALI N. 87 / SSGG DEL 25/09/2015. OGGETTO: APPROVAZIONE AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA AI SENSI

Dettagli

COMUNE DI NORMA PROVINCIA DI LATINA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE

COMUNE DI NORMA PROVINCIA DI LATINA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE Registrato Impegno N in data COMUNE DI NORMA PROVINCIA DI LATINA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE Il Responsabile COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE N. 28 OGGETTO: APPROVAZIONE OBIETTIVI ACCESSIBILITA'

Dettagli

DPR 160/2010 SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE IN FORMA TELEMATICA INDICAZIONI OPERATIVE

DPR 160/2010 SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE IN FORMA TELEMATICA INDICAZIONI OPERATIVE COMUNE DI CASTELNUOVO RANGONE PROVINCIA DI MODENA Servizio Attività Produttive DPR 160/2010 SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE IN FORMA TELEMATICA INDICAZIONI OPERATIVE Lo sportello Unico per le

Dettagli

Regolamento di procedura per l apertura delle medie strutture di vendita nel territorio comunale.

Regolamento di procedura per l apertura delle medie strutture di vendita nel territorio comunale. Regolamento di procedura per l apertura delle medie strutture di vendita nel territorio comunale. Norme per l esercizio delle attività di vendita al dettaglio in sede fissa. Decreto legislativo 31 marzo

Dettagli

COMUNE DI SANTA FIORA PROVINCIA DI GROSSETO

COMUNE DI SANTA FIORA PROVINCIA DI GROSSETO COPIA Determinazione n 93 in data 16/09/2014 COMUNE DI SANTA FIORA PROVINCIA DI GROSSETO Area Servizi Amministrativi e Patrimoniali Determinazione Oggetto: ACQUISTO TABLET PER GLI UFFICI COMUNALI. IMPEGNO

Dettagli

INDIRIZZI E CRITERI APPLICATIVI DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL SUAP/SUE TELEMATICO

INDIRIZZI E CRITERI APPLICATIVI DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL SUAP/SUE TELEMATICO ALLEGATO A INDIRIZZI E CRITERI APPLICATIVI DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL SUAP/SUE TELEMATICO ART.1 DEFINIZIONI Ai fini dei presenti criteri s intende: per SUAP: lo Sportello Unico per le Attività

Dettagli

Repubblica Italiana CITTÀ DI MAZARA DEL VALLO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

Repubblica Italiana CITTÀ DI MAZARA DEL VALLO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Repubblica Italiana CITTÀ DI MAZARA DEL VALLO -----===ooo===----- 1 SETTORE - AFFARI GENERALI, SOCIALI E CULTURALI' SERVIZIO POLITICHE COMUNITARIE E INNOVAZIONE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 143 DEL

Dettagli

TRA CONSIDERATO CHE VISTO CHE

TRA CONSIDERATO CHE VISTO CHE Protocollo d intesa per l utilizzo della soluzione informatica realizzata dalle Camere di Commercio, Industria e Artigianato per l esercizio delle funzioni assegnate allo Sportello Unico per le Attività

Dettagli

OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI ANNO 2013. IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI ANNO 2013. IL COMMISSARIO STRAORDINARIO DELIBERAZIONE N. 168 DEL 10 MAGGIO 2013 UFF. RAGIONERIA OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI ANNO 2013. IL COMMISSARIO STRAORDINARIO Visto il documento istruttorio

Dettagli

copia n 022 del 25/01/2012

copia n 022 del 25/01/2012 CITTÀ DI AGROPOLI (Provincia di Salerno) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE copia n 022 del 25/01/2012 OGGETTO : PROGRAMMA STRAORDINARIO STRALCIO DI INTERVENTI URGENTI SUL PATRIMONIO SCOLASTICO. EDIFICIO

Dettagli

CITTÀ DI ISCHIA. Provincia di Napoli. Seduta del 23/05/2005 N. 139

CITTÀ DI ISCHIA. Provincia di Napoli. Seduta del 23/05/2005 N. 139 CITTÀ DI ISCHIA Provincia di Napoli ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DI COMMISSARIO STRAORDINARIO Seduta del 23/05/2005 N. 139 OGGETTO: ADOZIONE REGOLAMENTO DI ESTETICA CITTADINA - PIANO DELLA CARTELLONISTICA

Dettagli

Deliberazione della Giunta Comunitaria

Deliberazione della Giunta Comunitaria Deliberazione della Giunta Comunitaria N 48 Reg. Data 17/09/2012 OGGETTO: SERVIZIO PUBBLICO DI CONSULTAZIONE TELEMATICA CATASTALE PRESSO LO SPORTELLO CATASTALE DECENTRATO DI QUESTA COMUNITA MONTANA.APPROVAZIONE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 61 DEL 18/11/2014 OGGETTO: NOMINA DATORE DI LAVORO DEL COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 61 DEL 18/11/2014 OGGETTO: NOMINA DATORE DI LAVORO DEL COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA CODICE ENTE 012022 COPIA ALBO ON LINE COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE Via Bernardino Luini n. 6; C.A.P. 21030; TEL.: 0332 575103 -FAX: 0332576443 E-MAIL: combrissago@comune.brissago-valtravaglia.va.it

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. (Provincia di Palermo) Via Vittorio Emanuele n 2 - C.A.P. 90016 www.comune.collesano.pa.it

COMUNE DI COLLESANO. (Provincia di Palermo) Via Vittorio Emanuele n 2 - C.A.P. 90016 www.comune.collesano.pa.it COMUNE DI COLLESANO (Provincia di Palermo) Via Vittorio Emanuele n 2 - C.A.P. 90016 www.comune.collesano.pa.it Tel. 0921.661104 661158 C.F. 82000150829 P.IVA 02790570820 Fax 0921.66.12.05 >>>>>

Dettagli

COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno

COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE *** COPIA *** numero 38 del 31-03-2015 OGGETTO: DEFINIZIONE DELLE MISURE ORGANIZZATIVE FINALIZZATE ALL'OTTIMIZZAZIONE DELLA GESTIONE

Dettagli

ART. 1 OGGETTO ART. 2 FINALITA ART. 3 DEFINIZIONI DI RIFERIMENTO

ART. 1 OGGETTO ART. 2 FINALITA ART. 3 DEFINIZIONI DI RIFERIMENTO S O M M A R I O Art. 1 - Oggetto Art. 2 - Finalità Art. 3 Definizioni di riferimento Art. 4 - Individuazione delle banche dati Art. 5 Titolarità e responsabilità della banca dati Art. 6 Soggetti incaricati

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto Regolamento per la gestione delle procedure di pubblicazione all albo online

Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto Regolamento per la gestione delle procedure di pubblicazione all albo online Raccolta Regolamenti ARPAV n. 35 Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto Regolamento per la gestione delle procedure di pubblicazione all albo online Approvato con deliberazione

Dettagli

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 296/2014

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 296/2014 CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 296/2014 OGGETTO: ART. 16/BIS D. L. 16 LUGLIO 2012 N. 95 E D. P. C. M. 11 MARZO 2013 OBIETTIVI DI EFFICIENTAMENTO E RAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE C I T T À D I L E N D I N A R A P r o v i n c i a d i R o v i g o Area Amministrativa 1 Settore / 1 Servizio SEGRETERIA GENERALE, PERSONALE, ATTI DELIBERATIVI, PROTOCOLLO, SUPPORTO ORGANI ISTITUZIONALI,

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA Triennio 2013 2015 1 Indice Articolo 1. Articolo 2. Articolo 3. Articolo 4. Articolo 5. Articolo 6. Articolo 7. Oggetto e Finalità Organizzazione e

Dettagli

COMUNE DI MONSUMMANO TERME PROVINCIA DI PISTOIA. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale N 116 del 03/06/2010

COMUNE DI MONSUMMANO TERME PROVINCIA DI PISTOIA. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale N 116 del 03/06/2010 COPIA COMUNE DI MONSUMMANO TERME PROVINCIA DI PISTOIA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale N 116 del 03/06/2010 Oggetto: Istituzione del catasto dei boschi e pascoli situati entro 50 metri dai

Dettagli

COMUNE DI CORTE DE FRATI PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI CORTE DE FRATI PROVINCIA DI CREMONA Deliberazione n 29 Adunanza del 15/10/2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADOZIONE PIANO TRIENNALE OPERE PUBBLICHE PER IL TRIENNIO L'anno duemilaundici, addì quindici del mese

Dettagli

COMUNE DI MODENA. DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE RESPONSABILE del Settore Pianificazione Territoriale e Edilizia Privata (16) Arch.

COMUNE DI MODENA. DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE RESPONSABILE del Settore Pianificazione Territoriale e Edilizia Privata (16) Arch. COMUNE DI MODENA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE RESPONSABILE del Settore Pianificazione Territoriale e Edilizia Privata (16) Arch. Marco Stancari Prot. Gen: 2013 / 149006 - PT Numero d ordine: 1641 Registrata

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari DI DETERMINAZIONE

COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari DI DETERMINAZIONE COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari Servizio Affari Generali COPIA DI DETERMINAZIONE Registro del Servizio N. 437 del 31.12.2013 OGGETTO: Acquisizione in economia mediante cottimo fiduciario - attività

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Reg. pubbl. N. lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 910 DEL 19-12-2013 - SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - OGGETTO: Acquisto libri per Biblioteca comunale dal 'Centro Biblioteche

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 417 IN DATA 08/11/2010 PROTOCOLLO N 0052379 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 15/11/10 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Bilancio

Dettagli

UFFICIO DEL SEGRETARIO COMUNALE ATTI GESTIONE DEL PERSONALE. L Anno duemilaquindici i addì sette del mese di Aprile, nel Comune di Zerfaliu,

UFFICIO DEL SEGRETARIO COMUNALE ATTI GESTIONE DEL PERSONALE. L Anno duemilaquindici i addì sette del mese di Aprile, nel Comune di Zerfaliu, Comune di Zerfaliu Provincia di Oristano UFFICIO DEL SEGRETARIO COMUNALE ATTI GESTIONE DEL PERSONALE Determinazione N 8 del 7/04/2015 OGGETTO: Copertura posto vacante Istruttore direttivo - Amministrativo,

Dettagli

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo IMMEDIATA ESECUZIONE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. Reg. 63 del 29.04.2014 OGGETTO: Approvazione schema di convenzione per l'utilizzo della

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COPIA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA DELIBERAZIONE N. 51 in data: 09.10.2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE DEL MANUALE DI GESTIONE DEL PROTOCOLLO

Dettagli

AREA DEI SERVIZI ALLA PERSONA

AREA DEI SERVIZI ALLA PERSONA Reg. Gen n. 171 del 22 aprile 2015 AREA DEI SERVIZI ALLA PERSONA OGGETTO: EROGAZIONE CONTRIBUTO RELATIVO AL FONDO REGIONALE FINALIZZATO ALLA INTEGRAZIONE DEL CANONE DI LOCAZIONE AI NUCLEI FAMILIARI IN

Dettagli

Regione Piemonte - Azienda Sanitaria Locale CN2 Alba Bra. D e t e r m i n a z i o n e D i r e t t o r i a l e 1 OTTOBRE 2010

Regione Piemonte - Azienda Sanitaria Locale CN2 Alba Bra. D e t e r m i n a z i o n e D i r e t t o r i a l e 1 OTTOBRE 2010 i:\delibere\delibere da pubblicare\delib2010\1453.doc D e t e r m i n a z i o n e D i r e t t o r i a l e NUMERO GENERALE 1453 CODICE PROPOSTA BUDGET ADOTT. ANNO PROGR. PER DIG 10 0479 DATA 1 OTTOBRE 2010

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale San Carlo di Potenza - Ospedale San Francesco di Paola di Pescopagano

AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale San Carlo di Potenza - Ospedale San Francesco di Paola di Pescopagano AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale San Carlo di Potenza - Ospedale San Francesco di Paola di Pescopagano DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 2015/00501 del 12/10/2015 al Collegio Sindacale

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 12 DEL 6 FEBBRAIO 2015 O G G E T T O

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 12 DEL 6 FEBBRAIO 2015 O G G E T T O DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 12 DEL 6 FEBBRAIO 2015 O G G E T T O APPROVAZIONE PROGETTI PER L INCLUSIONE SOCIALE E DI SOSTEGNO AL REDDITO DI CITTADINI IN CONDIZIONI DI TEMPORANEA FRAGILITA ECONOMICA

Dettagli

Agenzie di Affari. Attività sottoposte al procedimento

Agenzie di Affari. Attività sottoposte al procedimento Agenzie di Affari Attività sottoposte al procedimento Le Agenzie d Affari sono previste e regolate dall articolo 115 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (T.U.L.P.S.). Si tratta di quelle

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE AUTORITA DI BACINO DELLA BASILICATA SEGRETERIA GENERALE 8002 STRUTTURA PROPONENTE COD. N 8002/ 2015 /D.050 DEL 16/04/2015 OGGETTO: AFFIDAMENTO SERVIZIO DI RICEZIONE FATTURE

Dettagli

PROVVEDIMENTO CONCLUSIVO DEL PROCEDIMENTO UNICO DECRETO DI AUTORIZZAZIONE N 5611/EC/2013 DEL 25/11/2013 IL RESPONSABILE DELLO SPORTELLO SUAP

PROVVEDIMENTO CONCLUSIVO DEL PROCEDIMENTO UNICO DECRETO DI AUTORIZZAZIONE N 5611/EC/2013 DEL 25/11/2013 IL RESPONSABILE DELLO SPORTELLO SUAP CITTÁ DI MONSELICE P.zza San Marco, 1 35043 Monselice (PD) Tel. (0429) 786911 Fax (0429) 73092 monselice.pd@cert.ip-veneto.net Codice Fiscale 00654440288 GESTIONE PROMOZIONE DEL TERRITORIO SERVIZI TECNICI

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Settore Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali Decreto n. 1186 del 10/06/2015 Oggetto: Reg. CE n. 1308/2013

Dettagli

COD. PRATICA: 2015-001-1059. Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 1131 DEL 05/10/2015

COD. PRATICA: 2015-001-1059. Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 1131 DEL 05/10/2015 Regione Umbria Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 1131 DEL 05/10/2015 OGGETTO: Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 26 giugno 2015. Modalità di rilascio e trasmissione dell'attestato

Dettagli

Comune di Putignano Provincia di Bari

Comune di Putignano Provincia di Bari Comune di Putignano Provincia di Bari COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 42 del 10-04-2015 del Registro Deliberazioni Oggetto: LAVORI DI MANUTENZIONE ED ADEGUAMENTO A NORME DELL'EDIFICIO SCOLASTICO

Dettagli

COMUNE DI VERTOVA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N 127 del 19/11/2014

COMUNE DI VERTOVA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N 127 del 19/11/2014 COMUNE DI VERTOVA Provincia di Bergamo Via Roma, 12 - Tel. Uffici Amm.vi 035 711562 Fax 035 720496 Cod.Fisc. e P. IVA 00238520167 COPIA Codice Ente : 10238 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 127 del

Dettagli

UNITA OPERATIVA SERVIZI SOCIALI COMUNALI,SPORTELLO SOCIALE AL CITTADINO, SEGRETERIA AMMINISTRATIVA DI SETTORE DETERMINAZIONE

UNITA OPERATIVA SERVIZI SOCIALI COMUNALI,SPORTELLO SOCIALE AL CITTADINO, SEGRETERIA AMMINISTRATIVA DI SETTORE DETERMINAZIONE UNITA OPERATIVA SERVIZI SOCIALI COMUNALI,SPORTELLO SOCIALE AL CITTADINO, SEGRETERIA AMMINISTRATIVA DI SETTORE DETERMINAZIONE Oggetto: Determinazione della quota mensile a carico ospiti di Case di Riposo

Dettagli

N 00535 DEL 17/03/2014

N 00535 DEL 17/03/2014 Prot. N 75 Del 11/03/2014 Proposta N. 179/2014 CITTA DI ALCAMO Provincia di Trapani ***** Settore Affari Generali e Risorse Umane DETERMINAZIONE N 00535 DEL 17/03/2014 OGGETTO: Costituzione fondo risorse

Dettagli

COMUNE DI VILLA CASTELLI

COMUNE DI VILLA CASTELLI COMUNE DI VILLA CASTELLI (Provincia di Brindisi) N. 660 REG. GENERALE del 26/11/2014 N. 68/2014 REG. SERV. AREA 1 - ECONOMICA FINANZIARIA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL'AREA OGGETTO:RINEGOZIAZIONE

Dettagli

CITTA` DI GRAVINA IN PUGLIA PROVINCIA DI BARI ORIGINALE

CITTA` DI GRAVINA IN PUGLIA PROVINCIA DI BARI ORIGINALE N 183 del Registro CITTA` DI GRAVINA IN PUGLIA PROVINCIA DI BARI ORIGINALE VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Manuale di gestione e conservazione dei documenti e per la tenuta del

Dettagli

Unione Lombarda dei comuni Oglio - Ciria

Unione Lombarda dei comuni Oglio - Ciria Deliberazione n 108 Adunanza del 08/10/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA DELL UNIONE OGGETTO: ADOZIONE PROGRAMMA TRIENNALE OPERE PUBBLICHE PER IL TRIENNIO 2016-2017-2018 - L'anno duemilaquindici,

Dettagli

Allegato n. 19. Regolamento sulla gestione dell'albo on-line

Allegato n. 19. Regolamento sulla gestione dell'albo on-line LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI piazza I Maggio, 26-33100 Udine - Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale: 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

COMUNE DI SCHIAVI DI ABRUZZO (Provincia di Chieti) -------------------

COMUNE DI SCHIAVI DI ABRUZZO (Provincia di Chieti) ------------------- [ ] ORIGINALE [X] COPIA COMUNE DI SCHIAVI DI ABRUZZO (Provincia di Chieti) ------------------- VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 35 DEL 21/06/2010 OGGETTO: Regolamento per la gestione delle

Dettagli

SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE (S.U.A.P.)

SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE (S.U.A.P.) SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE (S.U.A.P.) INORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (S.U.A.P.), previsto dal D.Lgs. n. 112/98, in attuazione della legge

Dettagli

COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Settore Finanziario Determinazione N. 121 del 21/04/2015 Oggetto : RINNOVO DEI SERVIZI COMUNE WEB ANNO 2015 - IMPEGNO DI SPESA E LIQUIDAZIONE - CIG Z9F14351E8

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Reg. pubbl. N. lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 569 DEL 28-08-2013 - CORPO DI POLIZIA LOCALE - OGGETTO: Canone per utilizzo Pos gsm della Cassa di Risparmio del

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO ORIGINALE Deliberazione n. 124 del 26-07-2011 immediatamente eseguibile Comunicata ai capigruppo consiliari il 09-08-2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

Dettagli

COMUNE DI CLUSONE Provincia di Bergamo SETTORE III - SERVIZI SOCIALI UFFICIO SERVIZI SOCIALI. DETERMINAZIONE n. 106 del 30/12/2014

COMUNE DI CLUSONE Provincia di Bergamo SETTORE III - SERVIZI SOCIALI UFFICIO SERVIZI SOCIALI. DETERMINAZIONE n. 106 del 30/12/2014 ORIGINALE COMUNE DI CLUSONE Provincia di Bergamo REGISTRO GENERALE N. 678 DEL 30/12/2014 SETTORE III - SERVIZI SOCIALI UFFICIO SERVIZI SOCIALI DETERMINAZIONE n. 106 del 30/12/2014 OGGETTO: CONTRIBUTI ALLE

Dettagli

CITTÀ DI AVIGLIANO. (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. N. 17 del 9 settembre 2014

CITTÀ DI AVIGLIANO. (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. N. 17 del 9 settembre 2014 CITTÀ DI AVIGLIANO (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 17 del 9 settembre 2014 OGGETTO: Tributo comunale per i servizi indivisibili (TASI). Approvazione aliquote anno 2014. Il

Dettagli

ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE. La presente deliberazione è stata affissa all'albo comunale in data odierna e vi rimarrà per quindici

ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE. La presente deliberazione è stata affissa all'albo comunale in data odierna e vi rimarrà per quindici Letto, confermato e sottoscritto Il Sindaco f.to dr.ssa Elisabetta Pian Il Segretario Comunale f.to dr.ssa Ivana Bianchi Copia conforme all originale ad uso amministrativo. Addì, 15 febbraio 2013 dr. Francesca

Dettagli

APPROVAZIONE DEFINITIVA. RELAZIONE FINALE del Responsabile del procedimento

APPROVAZIONE DEFINITIVA. RELAZIONE FINALE del Responsabile del procedimento Variazione del tracciato della strada di collegamento tra la via vecchia e la via nuova Val D Orme in variante al PS e RU adottata con Del. C.C. n.12 del 21.02.2011. APPROVAZIONE DEFINITIVA RELAZIONE FINALE

Dettagli

COMUNE DI PENNAPIEDIMONTE PROVINCIA DI CHIETI

COMUNE DI PENNAPIEDIMONTE PROVINCIA DI CHIETI COMUNE DI PENNAPIEDIMONTE PROVINCIA DI CHIETI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta del 27 Luglio 2015 N. 16 OGGETTO: ALIQUOTE E DETRAZIONI DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) PER ANNO

Dettagli