5. il concetto di tridosha

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "5. il concetto di tridosha"

Transcript

1 5. il concetto di tridosha I-e loc: nno desc Secondo I'Ayurveda, il corpo umano è composto da tre elementi fondamentali chiamati dosha, dathu e mala.i dosha regolano le attività fisico-chimiche e fisiologiche dell'organismo, mentre i dathu entrano nella formazione della struttura basilare delle cellule del corpo dove esplicano delle attività specifiche. I mala sono le sostanze parzialmenteutilizzate dall'organismo e in parte eliminate in forma modificata dopo lo svolgimento delle loro funzioni fisiologiche. Questi tre elementi si trovano in equilibrio dinamico, gli uni rispetto agli altri, per mantenere lo stato di salute. Ogni squilibrio della loro preponderanza nel corpo è causa di malattia e di decadenza. Come abbiamo già detto, nell'organismo ci sono tre dosha che governano le funzioni fisico-chimiche e fisiologiche: essi sono vayu, pitta e l<npha. Questi dosha a loro volta sono composti di mahabhuta.nellacomposizione dei dosha sono presenti tutti e cinqu e i mahabhuta.tuttavia, nel dosha vayu sono predominanti I'ckasha e il vayu-mahabhuta, nel pitta prevale l'agni-mahabhuta e il kapha è costituito in forma primaria dai mahabhuta jala e prithvi. La dottrina dei dosha costituisce una parte importante dell'ayurveda poiché questi formano la base per il mantenimento di una buona salute, per la diagnosi e per il trattamento delle malattie. La comprensione corretta di questa dottrina è quindi essenziale per capire e apprezzare adeguatamente la teoria e la pratica dell'ayurveda. Quando i dosha si trovano in uno stato normale, essi sostengono il corpo, mentre ogni disturbo del loro equilibrio è causa di patologia e di decadenza. Itre dosha pervadono I'intero organismo. Ci sono tuttavia alcuni elementi o organi del corpo dove essi hanno una sede primaria. Le sedi primarie del vayu sono la vescica urinaria, gli intestini, la regione pelvica, le cosce, le gambe e le ossa. Le sedi primarie del pitta sono il sudore, la linfa, il sangue, lo stomaco. Le sedi di kapha invece sono il torace, la testa, il collo, le articolazioni, la parte superiore dello stomaco e il tessuto adiposo. Ciascun dosha è a sua volta suddiviso in cinque tipi. Queste cinque suddivisioni costituiscono sòlamente cinque aspetti diversi dello stesso dosha e non sono cinque diverse entità nel corpo. 46,r*

2 l*localizzazioni e le funzioni di tali suddivisioni di vayu, pitta e kapha verrrnn g fl ssslitte successivamente. C-ondizioni dei dosha nelle diverse stagioni rti fondamentali :himiche e fisioella struttura ba- :he. I mala sono lte in forma moti tre elementi si enere lo stato di r di malattia e di osha che gover- : e kapha. Questi t dei dosha sono redominanti l'ail kapha è costiyurveda poiché rcr la diagnosi e lottrina è quindi atica dell'ayurngono il corpo, ecadenza. :uni elementi o e del vayz sono lmbe e le ossa. raco. Le sedi di superiore dello r in cinque tipi. ti diversi dello Durante le stagioni dell'anno i dosha subiscono alcuni cambiamenti: ad esempio rsrz si aggrava in estate tra giugno e agosto, fino alla fine dell'estate. Pitta si ag- _:rava in autunno tra ottobre e dicembre, mentre kapha si aggrava in primavera, ra febbraio e aprile. Se non si prendono delle misure precauzionali nelle diverse ragioni,le persone si espongono ad alcune malattie causate da questi dosha.le gecauzioni da prendere in queste stagioni verranno descritte successivamente. Perpromuovere la salute e prevenire la manifestazione delle malattie, i testi clasii dell'ayurveda suggeriscono clisteri medicati alla fine dell'estate, purghe in aumno ed emesi in primavera. faori responsabili dell'alterazione dei do sha lbra si aggrava a causa dei seguenti fattori: soppressione di bisogni fisiologici, rssunzione di cibo prima che il pasto precedente sia stato digerito, rimanere rrqli a lungo la notte, parlare a voce alta, eccesso di esercizio fisico oltre le propr capacità, esposizione a scosse quando si fa un lungo viaggio su un veicolo, assunzione di cibi dal sapore piccante, amaro o astringente, assunzione di frutta GùczL preoccupazioni eccessive, indulgere nell' attività sessuale, paura, digiuno, hddo o dispiaceri. Inoltre vata si aggrava naturalmente all'inizio della stagione GIe piogge. Pina si aggrava con I'assunzione eccessiva di cibi dal sapore piccante e aspro, con le preparazioni alcoliche e le sostanze salate o eccessivamente calde, vidhai ifse che causano una sensazione di bruciore), oppure con I'assunzione di cibi acuti. lki fattori responsabili dell'aggravamento di pitta sono la rabbia, l'eccessiva esporiziooe al sole e al fuoco, la paura, la fatica, l'assunzione di vegetali secchi e so-,gri7e alcaline. Anche l'indigestione e l'irregolarità nell'assunzione dei pasti aglerbano pitta. Pitta si aggrava normalmente durante I'autunno. Kapha si aggrava se si dorme durante il giorno, se si mangiano sostanze dolci, hirl. pesce, carne, alimenti pesanti, sostanze viscide, preparazioni a base di sere. zucchero di canna, latte, sostanze untuose, con l'assunzione di cibo anche 1ndo si è sazi e di alimenti e bevande contenenti sale e acqua in eccesso e dum la stagione primaverile. 47

3 oo ',,;] DOSHA LOCALIZZAZIONE FUN,T'NE N,RMALE I 't;'à?1"+rh,tiu (N UAYa l. Prana Cuore Respirazione e deglutizione del cibo Singhiozzo, bronchite, asma, raffreddore, raucedine 2. Udana Gola Il parlare e la voce Malattie varie degli occhi, delle orecchie, del naso e della gola 3. Samana Stomaco e intestino tenue Aiuta I'azione degli enzimi digestivi, l'assimilazione dei prodotti finali della digestione e la loro separazione nei vari elementi tessutali Indigestione, diarrea e cattiv a assimilazione 4. Apana Colon e organi Pelvici Eliminazione di feci, urine, seme, sangue mestruale Disturbi della vescica, dell'ano, dei testicoli e disturbi ostinati delle vie urinaria incluso il diabete 5. YJtana Cuore Aiuta il funzionamento dei canali di circolazione come i vasi sanguigni Disturbi circolatori, e malattie come febbre e diarrea rllt l'll I I I l',t, lt,tl,t Slutttttr o r' tttlcslllttt lr'ttttt' I )ilicsliorrc lntligcst iorrc.t ltttttlttktt It'1Ìitlo, tnilzit r: sloltìitco l'rlrnurzionc tlcl sanguc Ancrnia, ittcro ecc.

4 I \o ;,m Aiuta il funzionamento dei canali di circolazione come i vasi sanguigni febbre e diarrea --l i talt l'l l l,l l. l'ttr'ltttfut 2. Ranjaka Slorrrirco r: ittlcsl itto lt'ttttc Fegato, mllzae stomaco I )igcstiotrc Formazione del sangue lrttligcstionc I --l Anemia, ittero ecc. i 13. Sadhaka Cuore Memoria e altre funzioni mentali Disturbi psichici +.,qjoroko Occhi Vista 5. Bhrajaka Pelle Colorazione e radiosità della pelle Leucoderma e altre malattie della pelle (C) KAPHA I. Kledaka Stomaco Umidifica il cibo e aiuta nella digestione Disturbi della digestione 2. Avalambaka Cuore Energia negli arti Pignzia 3. Bodhaka Lingua Percezione del gusto Alterazione del gusto 4. Thrpaka Cuore Nutrimento degli organi di senso Perdita della memoria e disturbi delle funzioni degli organi di senso 5. Sleshaka Articolazioni Lubrifi cazione delle giunture Dolori articolari, alterazione delle funzioni articolari,rl I

5 Segni e sintomi dell'aggravamento deidosha I.laggravamento di vayu causaruvidità, contrazione, dolori perforanti, coliche, decoloiàzione cutanea, malessere, movimenti anomali degli arti, fratture, insensibilità, sensazione di freddo, secchezza ed emaciazione. L aggravamento di pitta generaaffaticamento, sudorazione, sensazione di bruciore, -pìgmentazione della pelle, odori sgradevoli, visco-sità, suppurazione, rabbia,'liiguaggio incoeiente, svenimenti e vertigini. Inoltre il pitta è il principale responsabile della colorazione giallastra del corpo' -L'aggruru-ento di kapha si manifesta con il pallore, il freddo, la pesantezza, il pruriiò, l'untuosità, upadeha (escrezioni appiccicose emesse dai diversi orifizi deì corpo), stimitatva (sènsazione soggettiva come se il corpo fosse coperto da un panno ùagnato), lepa (sensazione soggettiva come se del materiale estraneo fosse àd.r"ntr àt corpo;, gonfiori, la sudorazione eccessiva e cirakriya (rallentamento delle azioni o dei riflessi). Si può al ftlra è allevi kriato da sc FùSSono tratr llalsttie c, ln linea g lhldtie ca Cura dei disturbi causati dall'aggrayamento dei dosha Alleviano vata:bevande, diete, regimi e medicine che siano per loro caratteristica untuosi, caldi, stabili, afrodisiaci, promotori della forza fisica, oppure che abbiano un sapore salato, dolce o aspro, inoltre gli oli, I'esposizione al sole, i bagni' i massaggi, iilisteri, la terapia inalatoria, il sonno ristoratore, l'applicazione di unguenti caldi. -A1eviano p itta: bevande, alimenti e medicine dal sapore amaro, dolce e astringente, il vento freddo, l'ombra, la notte, l'acqua, i raggi della luna, soggiornare in iuoghi sotterranei,le fontane, il loto, il ghee,l'abbraccio di corpi femminili, il latte, la purga, l'aspersione di acqua, i salassi, gli unguenti ^All-eviano tap ha: alimeiti, bevande e medicine dalla consistenza ruvida, alcalina, astringenté, amara e piccante, I'esercizio fisico, la terapia di eliminazione tramite lo sputo, I'indulgere in pratiche sessuali, il camminare, la lotta, il rimanere svegli ia notte, i gioihi acquatici, il padagahta (l'esercitare una pressione su differentl parti del cotpo con i piedi), fumare, l'esposizione al-caldo e ai raggi del sole, starnutire, la terapia emetiòa, la fomentazione, upanaha (l'applicazione di unguenti caldi). Terapie di eliminazione per la correzione dei dosha aggravati per la correzione di knphaaggravato viene indicata la terapia con emetici e quella inalatoria; la purga inveòe in òàso di disturbi causati da pitta; la terapia di eliminazione attravèrsò ctsteri in caso di vata aggravato e l'unione di più terapie quando sussiste una malattia causata da una combinazione di più dosha' 50

6 Si può alleviare vayuingerendo cibi e bevande aspri, salati, oleosi e dolci. Pitta è alleviato da sostanze dolci, amare, astringenti e fredde. Kapha infine è alleviato da sostanze amare, piccanti, ruvide, astringenti e acute. In questo modo si possono trattare con l'alimentazione le malattie causate dai dosha. Malattie causate dai dosha In linea generale le patologie causate da questi tre dosha sono le seguenti: Llalattie causate da vayu l\ Nakhabheda (unghie che si spezzano)?) Vpadika (screpolature dei piedi) 3) Padasula (dolore dei piedi) 4'1 P adabhrams a (piedi penzolanti) 5) Padasuptala (insensibilità del piede) 6) Vatakhuddata (piede equino) 7) Gulpahagraha (caviglie rigide) 8) Pindikodvestana (crampi ai polpacci) 9) Grdhrasi (sciatica) lo) Janubheda (ginocchio varo) ll) Januvislesa (ginocchio valgo) D) Urustambha (rigidità delle cosce) 13) Urusada (dolori alle cosce) H) P an gulya (paraplegia) 15) Gudubhrams a (prolasso rettale) ) Gudarti (tenesmo) l7l Vrsanaksepa (dolori scrotali) It) Sephastambha (igidità del pene) El Yanks ananaha (tensione inguinale) fr) Srcnibheda (doloi della zona pelvica) 7l)Vdbheda (diarrea) 7t) Udavartà (disturbi della peristalsi) 8) Khanjana (zoppia) 2{) Kubjana (cifosi) É)Vonanarua (nanismo) fr) Trikagraha (artite delle articolazioni sacro-iliache) 7l Prsthagraha (ngidità della schiena) E) Parsvavamarda (dolori del petto) 7lI) Udaravesta (dolori addominali lancinanti) Jt H nunoha (bradicardia) 51

7 3 l) H rddrava (tachicmdia) 32) Vaksa-udgharsa (dolori da irritazione nel petto) 33) Vaksa-uparodha (movimenti inegolari del torace) 34) Vaksastoda (fittè al torace) 35) Bahusosa (atrofia del braccio) 36) Grivastambha (igidità del collo) 37 ) M any as t ambha (torcicollo) 38) Kanthoddhvamsa (voce roca) 39) Hanubheda (dolori della mascella) 40) Osthabheda (dolori alle labbra) 4l) Aksibheda (dolon oculari) 42) Danthabheda (mal di denti) 43) Dantasaithilya (denti che ballano) 44) Muka»a (afasia) 45) Vaks anga (balbuzie) 46) Kasayasyata (sapore astringente in bocca) 47) Mukhasosa (secchezza della bocca) 48) Aras aj nat a (ageusia) 49) Ghrananasa (anosmia) 50) Karnasula (mal d'orecchio) 5l) Asabdasravana (ronzio nelle orecchie) 52) U c caihsruti (diffrcoltà uditiva) 53) Badhirya (sordità) 54) Vartmastambha (ptosi della palpebra) 5 5) Vartmas anko c a (entropion) 56) Timira (cataratta) 57) Aksisula (dolori pizzicanti agli occhi) 58) Aksivyudasa (ptosi del globo oculare) 59) Sankhabheda (dolori della regione temporale) 60) Bhruvyudasa (ptosi del sopracciglio) 6l) Inlatabheda (dolore della regione frontale) 62) Siroruk (mal di testa) 63) K e s ab humi s phut ana (forfora) 64) Ardita (paralisi facciale) 65) Ekan g aro g a (monoplegia) 66) S arv an garo I a (poliplegia) 67 ) P aks av adha (emiplegia) 68) Aksepaka (convulsioni cloniche) 69) Dandaka (convulsioni toniche) 70) Tama (svenimento) 7l) Bhrama (vertigini) 72) Vapathu (tremori) 73) Jrmbha (sbadigli) Sicc 52

8 -: Hikka(singhiozzo) -: llsada (astenia) - :.\nt ip ralapa (delirio) -- Rauksa-parusya (secchezza e durezza) - : Svavarunavabhasata (colorito rosso-brunastro) - :.\svapna (insonnia) :-.{nasvashitacittatva (instabilità mentale) llalattie causate da pitta '- Osa (calore) ) F!osa (sensazione di estremo bruciore esterno) : Daha (bruciore) : Davathu (bollore) I Dlruntaka (sensazione di esalare vapore) : -l,nlaka (eruttazioni acide) - ',idaha (sensazione di bruciore al torace) Antardaha (sensazione di bruciore nel corpo) Amsadaha (sensazione di bruciore sulle spalle) L-smadhilcya (temperatura corporea eccessiva) Ati sv e da (sudore eccessivo) '.lngagandha (odore fetido del corpo) 3 -lngavardarzc (dolore lacerante al corpo) ) *atta*teda (ispessimento del sangue) )Xamsakleda (grasso che fuoriesce dal muscolo) )Twgdaha (sensazione di bruciore della pelle) lj Tvagavardana (screpolature della pelle) )Carmadalana (pruito della pelle) a Doba ko s t ha lorticaria) I hlo av i s ph ot a (v escicole rosse) )khapitta Bobamandal a (pustole I ) furitatva (colorito verdastro) orito gi a,astro) ffi; t::(cor fffiri:'.-""3 )fuasyara (tendenza a emorragie) (sapore amaro in bocca) )tohitagandhasyata (odore di sangue dalla bocca) ) Ibinukhara (odore fetido dell' alito) SffitH:*:;fffi:ì"""' 53

9 33) Asy av ipaka (stomatite) 34) Galapaka (faringite) 35) Aks ip aka (congiuntivite) 36) Gudapaka (proctite) 37) Medhrapaka (infiammazione del pene) 38) Jivadana (emorragia) 39) Tamahp rav e s a (svenimento) 40) Haritaharidra-neta-mutra-varcastva(colorazione giallastra o verdastra di occhi, urine e feci) M alattie c sus ate da kaplaa l) Trpti (anoressia nervosa) 2) Tandra (torpore) 3) Nidradhikya (sonno eccessivo) 4) Staimitya (timidezza) 5) Gurugatrata (pesantezza del corpo) 6) Alasya (pigrizia) 7) Mukhamadhurya (sapore dolce in bocca) 8) M ukhasraua (salivazione) 9) Slesmadgirana (espettorazione di muco) I0) Maladhikya (eccessiva emissione di escreati) Il) Balasada (perdita della forza) 12) Apakti (indigestione) 13) Hrdayopalepa (ftemma aderente nella vicinanza del cuore) 14) Kanthopalepa (ftemma aderente in gola) 15) Dhamanipraticaya (ispessimento dei vasi sanguigni) 16) Galaganda (gozzo) l7) Atisthaulyc (obesità) 18) Sitagnirua (soppressione del potere digestivo) 19) Udarda (orticaria) 20) Svetavabhasatae sveta-rnutra-netra-varcasfua (pallore ebiatchezzadelle urine, occhi e feci) 54

10 6. Il concetto di datha :a di occhi, Celle urine, ell'ayurveda i tessuti principali che compongono il corpo sono chiamati dathu. I umine dathu etimologicamente significa "ciò che sostiene il corpo o ciò che wa nellaformazione della struttura di base dell'intero organismo". q!èsd dothu sono sette di numero e sono: ìasa, o il chilo, compresa la linfa ìaba, o la frazione di pmoglobina del sangue Yonsa, o il tessuto muscolare Yedas, o il tessuto adiposo llrrài, o il tessuto osseo lajja, o il midollo osseo saba,lo sperma nel maschio e l'ovulo nella femmina Questi sette dathu sono composti dai cinque mahabhuta.il prithvi-mahabhuta pjomina nella composizione del tessuto muscolare e adiposo. Il jala-mahaboa predomina nella linfa e nel chilo. la frazione di emoglobina del sangue è principalmente costituita dal tejas-ma- Y*ata.Il tessuto osseo è composto dalvayu-mahabhuta, mentre le porosità del- [msr: sono dominate dall'akasha-mahabhuta. Desidero nuovamente sottolineare ù i sette dathu sono composti da tutti e cinque i mahabhuta ma sono solo quelli ù prevalgono a essere menzionati. I dathu rimangono nella composizione del rgo umano secondo una specifica proporzione e qualsiasi variazione nel loro equi- Irir provoca malattia e decadenza. I disrurbi causati dai dathu viziati sono elencati qui di seguito: I 55

11 Malattie dovute all'aggravamento dei diversi dathu DATHU MALATTIE Rasa Rakta Mamsa Medas Asthi as raddha (anoressia), aruc i (disgusto), asyav airasy a (cattivo sapore in bocc a), a r a s aj nat a (ageusia), hrll a s a (nausea), aiurav a (pesantezza), tandra (torpore), angamarda (dolori del corpo),7vara (febbre), tamas (svenimento), pandutva (pallore), sroto roda (ostruzione dei canali), klaybya (impotenza), sada (astenia), rsangata (deterioramento fisico), a gnin as a (perdita della capacità di gestiva), ay at hakal a -v ali (rughe precoci) e ay athakala-val-p ality i (incanutimento precoce dei capelli). kustha (malattie della pelle), visarpa (erisipela), pidaka (brufoli), raktapitta (emorragia dai diversi canali del corpo), asrgdara (menorragia), medhrapaka (infiammazione del nervo pudendo), asyapaka (stomatite), pliha (ingrossamento della milza), gulma (tumore fantasma), vidradhi (ascesso), nilika (neo bht), kamala (ittero), vyanga (lentiggini), piplu (macchia cutanea rosso bordeaux), tilakalaka (neo nero), dadru (tigna), carmadala (un tipo di patologia cutanea), svitra (leucoderma), pama (scabbia), kotha (rash cutanei), asramandala (macchie rosse cutanee di forma circolare). adhimamsa (granuloma), arbuda (tumore), kila (veruche), galasaluka (malattia dell' orofaringe), gal as undika (tonsillite), putimams a (cancrena), alaji (un tipo di patologia cutanea), ganda (gozzo), gandamala (adenite cervicale) e upajihvika (uvulite). kesa-jatilibhava (opacità dei capelli), asyamadhurya (sapore dolce in bocca), karapadadalza (sensazione di bruciore di mani epiedi),mukhasosa (secchezza della bocca), talusosa (secchezza del palato), kanthasosa (secchezza della gola), pipasa (sete), alasya (oziosità), tayamala (aumento delle sostanze di scarto del corpo), kayachidra-upadheha (aumento degli escreati dai vari orifizi corporei), angadha (sensazione di bruciore del corpo), angasuptata (insensibilità del corpo). adhyasthi (ipertrofia ossea), adhidanta (ipertrofia dei denti), dantabheda (mal di denti), dantasula (dolori lancinanti dei denti), asthibeda (dolori ossei), asthisula (dolori ossei lancinanti), vivaranata (pallore), kesaloma e smasrudosha (condizioni patologiche dei diversi tipi di capelli) enakhadosha (condizioni patologiche delle unghie). 56

12 t.i), rakrragia), stoma-.asma), ffi sapore ttezza),, tamas :anali), fisico), ;he preelli). parvaruk (dolori delle articolazioni delle dita), bhrama (vertigini), murccha (svenimenti), tamas (perdita di coscienza) e sthulamula-parvaja arumsièa (ascesso profondo delle giunture delle dita). klaiby a (sterilità), ahars ana (impotenza), ro gi-p raj anana (generare progenie ammalata), kliba-prajanana (generare progenie impotente), alpayu-prajanana (generare un figlio con vita breve), dirupapraj anana (generare progenie deforme)..lentigl nero), z (leur (mac- Talasamamsa ), gan- : dolce.i),mut), kanà), kaa-upaa (sen- :orpo). antab- asthi- 'a (pal- :rsi tipi ). 57

13 7. Il concetto di mala Feci, urine e sudore: questi sono i tre mala più importanti' Essi sono i prodotti di rifiuto del corpo e la loro corretta eliminazione è essenziale per il mantenimento della salute delf individuo. Le feci non sono solo il prodotto di scarto proveniente dal cibo assunto, come si pensa comunemente, ma contengono anche sostanze eliminate dalle cellule dei tessuti del corpo. Una adeguata evacuazione delle feci è dunque essenziale per mantenere le cellule dei tessuti nel loro stato di salute migliore. Se I'evacuazione è insufficente, le persone sono più soggette a malattie non solo nel tratto gastro-intestinale, ma anche in altre parti del corpo. Nelle malattie come la lombalgia, i reumatismi, la sciatica, la paralisi, la bronchite e l'asma, bisogna prendere le precauzioni necessarie per assicurare l'adeguata evacuazione deùe féci prima di iniziare un qualsiasi trattamento ayurvedico. Quando I'evacuazione non è adeguata si creano le condizioni favorevoli per 1o sviluppo di diversi vermi intestinali e questo, a sua volta, impedisce la crescita di batteri amici nel colon i quali normalmente aiutano nella sintesi delle sostanze utili al- I'organismo. Ùurina è un altro prodotto di scarto attraverso il quale molte sostanze di rifiuto dell'organismo vengono eliminate. Anche se un'eliminazione eccessiva di urina viene ipe..o considerata una condizione patologica, l'ayurveda consiglia sempre di assumere adeguate quantità di acqua, sia durante la stagione estiva che invernale, per assicurare una frequenza urinaria di almeno sei volte al giorno. La trasplrazione cutanea, sotto forma di sudore, è essenziale per il mantenimento della salute della pelle stessa. Opportuni esercizi fisici, terapie di fomentazione e alcuni rimedi che stimolano la sudorazione, sono utilizzati come forma di eliminazione dei prodotti di scarto. Anche i dathu o elementi tissutali corporei producono mala (prodotti di scarto), durante il processo metabolico. Normalmente feci, urine e sudore hanno un odore sgradevole ma in alcune circostanze esso diviene intollerabile e questo induce l'individuo ad assumere alcuni rimedi per colreggerne il cattivo odore. 58

14 8. Srota: i canali di circolazione,rodotti lntenito proche sore delle i salute nalattie lle machite e Ita eva- )uando rppo di batteri "rtili ale di ri- ;siva di rnsiglia iva che no. rimento zione e i elimiprodu- rne cir- : alcuni L intero organismo è composto da numerosi canali di circolazione, attraverso i li gli elementi tissutali di base, i dosha e alcuni prodotti di rifiuto, "circolano" r spostano da un punto all'altro del corpo, costantemente e continuamente. Per grantire il corretto svolgimento delle funzioni biologiche, è necessario che tali cadi di circolazione rimangano pervi, in modo che la circolazione venga effettuata -aza alcuna intemrzione. Una delle funzioni più importanti di questi canali è quella - crasportare il nutrimento del cibo dal tratto gastrointestinale e renderlo disponitle agli elementi tissutali di base, aiutandoli in questo modo ad assumere il nutri- Eoto. Questo processo interessa sia i canali più grandi del corpo come il tratto gat-ointestinale, le arterie, le vene, i vasi linfatici e il tratto genito-urinario macroscopici sia i capillari sottili che sono invece microscopici. Tutti questi cer*rli pg5ssno essere classificati nelle seguenti tredici categorie: Pranavaha srota: o canali che trasportano l'aria vitale Qtrana vayu) dall'esterno al flusso del sangue Udakavaha srota: o canali di trasporto dell'acqua (udaka) compresi il plasma e la linfa Annavaha srota: o canali che trasportano gli ingredienti del cibo e delle bevande (anna) Rasavaha sroto: o canali che trasportano il sangue (rasa) Raktavaha srotai o canali di trasporto della frazione emoglobinica del sangue (rakta) Mamsavaha srotai o canali di trasporto dei nutrienti pet i tessuti muscolari (mamsa) Medovaha srota; o canali di trasporto di nutrienti per il tessuto grasso (medas) Asthivaha srotai o canali di trasporto dei nutrienti per il tessuto osseo (asthi) Majjavaha srotai o canali di trasporto dei nutrienti per il midollo osseo (majja) 59

15 8. Srota: i canali di circolazione rganismo è composto da numerosi canali di circolazione, attraverso i mri tissutali di base, i dosha e alcuni prodotti di rifiuto, "circolano" l da un punto all'altro del corpo, costantemente e continuamente. Per rretto svolgimento delle funzioni biologiche, è necessario che tali cabione rimangano pervi, in modo che la circolazione venga effettuata rilierruzione. Una delle funzioni più importanti di questi canali è quella r il nutrimento del cibo dal tratto gastrointestinale e renderlo disponiati dssutali di base, aiutandoli in questo modo ad assumere il nutri- Dlrocesso interessa sia i canali più grandi del corpo come il tratto gala le arterie, le vene, i vasi linfatici e il tratto genito-urinario che rcryici sia i capillari sottili che sono invece microscopici. Tutti questi n essere classificati nelle seguenti tredici categorie: dn. smta; o canali che trasportano I'aria vitale Qtrana vayrz) dall'esterhso del sangue r,ha srota: o canali di trasporto dell'acqua (udaka) compresi il plasma b *, srota: o canali che trasportano gli ingredienti del cibo e delle be- (ùna) ù srota; o canali che trasportano il sangue (rasa) ù srota: o canali di trasporto della frazione emoglobinica del sangue ù wha srota: o canali di trasporto dei nutrienti per i tessuti muscolari o canali di trasporto di nutrienti per il tessuto grasso (medas) : o canali di trasporto dei nutrienti per il tessuto osseo ra: o canali di trasporto dei nutrienti peril midollo osseo (majja) s9

16 10. Sukravaha srotai o canali di trasporto dei nutrienti per lo sperma (sukra) e I'ovulo (rajas): lo sperma e I'ovulo stessi sono trasportati da questi canali 11. Mutravaha srota: o canali di trasporto delle urine (mutra) 12. Purisavaha srota: o canali di trasporto delle feci Qturisa) 13. Svedauaha srotai o canali di trasporto del sudore (sveda) Questi canali di circolazione svolgono un ruolo importante nelf insorgenza delle malattie. Se il movimento, o la circolazione in questi canali, viene bloccato o alterato a causa di fattori esterni o interni, allora si verificherà un accumulo di sostanza in quel particolare canale che altererà il metabolismo del tessuto corrispondente e favorirà I'accumulo di ama (prodotti immaturi o non cotti). Questi prodotti non cotti non soltanto si accumulano in questo specifico canale ma possono anche circolare in tutto il corpo attraverso altri canali che sono invece ancora funzionanti. Inoltre, questi prodotti non cotti, alterano I'attività di altri canali e causano l'insorgenza della malattia. I testi ayurvedici contengono molte prescrizioni e proibizioni per mantenere il movimento e il costante funzionamento di questi canali. Le più importanti raccomandazioni sono: l'assunzione di cibo nel giusto orario, I'evacuazione regolare dei prodotti di rifiuto, la non soppressione delle necessità fisiologiche e 1' esercizio fisico. Srota (canale), sira (vena), dhamani (arteria), rasayani (canale linfatico), rasavahini(capillare), nadi(dotto),pantha(passaggio), marga(tratto), sariracchidra (spazio interno del corpo), samvrtasamvrta (dotto con una estremità chiusa e una aperta), sthana (residenza), asaya (contenitore) e niketa (dimora), sono i nomi che vengono attribuiti ai canali, visibili e non, dei tessuti corporei. L alterazione di questi canali vizia gli elementi tissutali che risiedono in quel luogo o che sono attraversati da essi. I canali viziati e i dathu (elementi tissutali) a loro volta viziano rispettivamente altri canali e altri dhatu.i dosha, cioè vata pitta e kapha, a causa della loro tendenza aviziarc sono responsabili dell'alterazione dei canali e degli elementi tissutali. u ri rd, Icr FI 1 aé É f I? I Cause che viziano gli srota Pranavaha srota (canali che trasportano il respiro vitale), si viziano a causa delle scorie, per la soppressione dei bisogni naturali, per I'eccessiva assunzione di sostanze untuose, se si pratica attività fisica quando si ha fame e a causa di altre abitudini dannose. Udakavaha srota (canali di trasporto dell'acqua), si viziano per esposizione al calore, indigestione, consumo di bevande alcoliche, uso eccessivo di cibi secchi o per sete eccessiva. Annavaha srota (canali di trasporto delle sostanze alimentari), si viziano per I'assunzione fuori orario e in grande quantità di cibo nocivo e per I'alterazione del potere digestivo. 60

17 ra (canali di trasporto del plasma), si viziano per una esagerata aspesante, freddo e troppo untuoso, e anche per preoccupazioni ect stota (canali di trasporto del sangue e in particolare della frazione a), si viziano per l'assunzione di cibi irritanti, untuosi, caldi e lie in eccesso e l'esposizione al sole e al fuoco. u srota (canali che trasportano le componenti del tessuto muscolare), l'assunzione di cibo deliquescente, grossolano e pesante e per l'abiire immediatamente dopo i pasti. I srota (canali che trasportano il tessuto adiposo), si alterano per asizio fisico, per il sonno diurno e l'eccesso di sostanze grasse e di vino. snta (canali che trasportano il tessuto osseo), si viziano a causa di unportano una irritazione eccessiva e uno sfregamento delle ossa, rssnnzione di cibo che altera il vata. tsrota (canali che trasportano le componenti del midollo osseo), si viirciamento, eccessiva liquefazione, traumi e compressioni del miper I' assunzione di alimenti reciprocamente contraddittori. i srota (canali che trasportano lo sperma e I'ovulo), si viziano a rti sessuali effettuati in momenti non opportuni (in assenza di suffiirc), in luoghi non idonei, per soppressione del bisogno sessuale o rindulgenza nella pratica sessuale o anche come risultato di intercloppure per l'applicazione di alcali e cauterizzazione.. stota (canali di trasporto delle urine), si viziano per ingestione di L per rapporti sessuali quando si sente il bisogno di urinare, oppure r soppressione del bisogno di urinare, soprattutto da parte di coloro I malattie debilitanti e consunzione. b srota (canali di trasporto delle feci), si viziano per la soppres- :m di defecare, per l'assunzione di cibo in grandi quantità o di cibo Eminata la digestione del pasto precedente, soprattutto nelle persone r rm potere digestivo debole. jsnota (canali di trasporto del sudore), si viziano per eccessivo esertcessiva esposizione al calore, I'esagerato uso di sostanze fredde o ;uire le corrette prescrizioni, in seguito a rabbia, dolore e paura. riine degli srota e sintomi che si verificano quando questi ahasrota (la cavità centrale o tratto alimentare) sono i luoghi di di controllo) dei canali adibiti al trasporto delpranavayu (il remnifestazioni caratteristiche dell' alterazione di tali canali sono: ghi o troppo brevi, più profondi, superficiali o troppo frequenti, ori e dolore. 6t

VATA PITTA KAPHA. castani, secchi biondi, ramati, delicati scuri, folti, ondulati

VATA PITTA KAPHA. castani, secchi biondi, ramati, delicati scuri, folti, ondulati VATA PITTA KAPHA Capelli castani, secchi biondi, ramati, delicati scuri, folti, ondulati Pelle secca, ruvida normale, soffice grassa Carnagione scura, olivastro colorita, rosea o rossiccia pallida, chiara

Dettagli

CAPECITABINA (Xeloda)

CAPECITABINA (Xeloda) CAPECITABINA (Xeloda) 1 POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Full version is >>> HERE <<<

Full version is >>> HERE <<< Full version is >>> HERE

Dettagli

Stimola la riparazione dei tessuti. Magnetoterapia BF 167

Stimola la riparazione dei tessuti. Magnetoterapia BF 167 Stimola la riparazione dei tessuti Magnetoterapia BF 167 Illustrazioni esplicative per famiglie che intendono utilizzare trattamenti con Magnetoterapia BF 167: Illustrazione Descrizione Diffusori Frequenza

Dettagli

la digestione, l assorbimento, l alimentazione

la digestione, l assorbimento, l alimentazione la digestione, l assorbimento, l alimentazione 1 LA DIGESTIONE Digestione meccanica, il cibo è macinato, rimescolato e insalivato Digestione chimica, il cibo è scomposto in sostanze più semplici dall azione

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

I.1 L apparato digerente

I.1 L apparato digerente Capitolo I Introduzione 8 I.1 L apparato digerente L apparato digerente è costituito da un gruppo di organi addetti alla scissione degli alimenti in componenti chimici che l organismo può assorbire ed

Dettagli

IDROSSIUREA (Oncocarbide)

IDROSSIUREA (Oncocarbide) IDROSSIUREA (Oncocarbide) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per

Dettagli

IL VIAGGIO DEL CIBO. Quando arrivano nel corpo, gli alimenti compiono un lungo viaggio di trasformazione per diventare nutrienti.

IL VIAGGIO DEL CIBO. Quando arrivano nel corpo, gli alimenti compiono un lungo viaggio di trasformazione per diventare nutrienti. IL VIAGGIO DEL CIBO Quando arrivano nel corpo, gli alimenti compiono un lungo viaggio di trasformazione per diventare nutrienti. Dalla bocca passano nello stomaco e da qui all intestino per poi venire

Dettagli

. - I Fondamenti della Medicina Tradizionale Cinese: i Cinque Movimenti o Cinque Fasi. Agopuntura e Tecniche correlate. Dr. Roberto Favalli (UMAB)

. - I Fondamenti della Medicina Tradizionale Cinese: i Cinque Movimenti o Cinque Fasi. Agopuntura e Tecniche correlate. Dr. Roberto Favalli (UMAB) Università degli Studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Scienze Cliniche e Sperimentali U.M.A.B. (Unione Medici Agopuntori Bresciani) Agopuntura e Tecniche correlate I Fondamenti

Dettagli

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Colora il quadratino posto accanto alle indicazioni corrette. Per mantenere il nostro sistema nervoso sano ed efficiente è opportuno... ALLA SALUTE respirare

Dettagli

dott. Andrea Pelosi Cartella Clinica Paziente: GPS - Global Postural System - Rel.4.6.68 Pag. 1 di 11

dott. Andrea Pelosi Cartella Clinica Paziente: GPS - Global Postural System - Rel.4.6.68 Pag. 1 di 11 Cartella Clinica Paziente: GPS - Global Postural System - Rel.4.6.68 Pag. 1 di 11 Anamnesi Paziente: Legenda No Occasionale Farmaci Mai Più di una volta al mese Più di una volta alla settimana Tutti i

Dettagli

Cosa succede con la chemioterapia. e gli altri trattamenti

Cosa succede con la chemioterapia. e gli altri trattamenti Cosa succede con la chemioterapia e gli altri trattamenti SANGUE e SISTEMA CARDIO-CIRCOLATORIO: ALTERAZIONI EMATOLOGICHE Anemia Leucopenia Piastrinopenia FEBBRE ALTERAZIONI PSICHICHE Immagine corporea

Dettagli

www.regione.lombardia.it REGOLE D ORO Per affrontare il caldo estivo LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME.

www.regione.lombardia.it REGOLE D ORO Per affrontare il caldo estivo LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME. www.regione.lombardia.it 10 REGOLE D ORO Per affrontare il caldo estivo LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME. LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME. Ecco uno strumento utile per combattere il caldo estivo. Una serie

Dettagli

Art. 25 Obblighi del Medico Competente

Art. 25 Obblighi del Medico Competente Sezione II Titolo I capo III Valutazione dei rischi Art. 28 Co.1 Oggetto della valutazione dei rischi deve riguardare tutti i rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori, ivi compresi quelli riguardanti

Dettagli

Corso Triennale per Operatore di Ayurveda Tradizionale *550 ore. Il Corso

Corso Triennale per Operatore di Ayurveda Tradizionale *550 ore. Il Corso Corso Triennale per Operatore di Ayurveda Tradizionale *550 ore Scuola di Formazione per Tecnici della Terapia e Operatori del Massaggio www.ayurvedasvaha.com 345.0570965 / 349.6597407 Non c è alfabeto

Dettagli

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Ho mal di stomaco. Che cosa è la dispepsia

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Ho mal di stomaco. Che cosa è la dispepsia Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10 Ho mal di stomaco Che cosa è la dispepsia INFORMATIVA PER PAZIENTI IS PV ALL 24-0 05/09/2012 INDICE Cos è? 4 Come si riconosce? 5 La dispepsia

Dettagli

DOMINI / AREE PRINCIPALI CLASSIFICAZIONE ICF-CY (OMS, 2007)

DOMINI / AREE PRINCIPALI CLASSIFICAZIONE ICF-CY (OMS, 2007) DOMINI / AREE PRINCIPALI CLASSIFICAZIONE ICF-CY (OMS, 2007) Capitolo 1 Funzioni mentali FUNZIONI CORPOREE Funzioni mentali globali (b110-b139) b110 Funzioni della coscienza b114 Funzioni dell orientamento

Dettagli

EFFETTI DEL TABAGISMO SULLA SALUTE Malattie e danni provocati

EFFETTI DEL TABAGISMO SULLA SALUTE Malattie e danni provocati EFFETTI DEL TABAGISMO SULLA SALUTE Malattie e danni provocati Cancro Ictus Bronchite Malattie provocate Danni provocati All apparato respiratorio All apparato cardiovascolare All apparato digerente All

Dettagli

Disordini del sistema gastroenterico

Disordini del sistema gastroenterico Capitolo 10 Disordini del sistema gastroenterico Milza e stomaco sono fondamentali nel processo di digestione. Localizzati nel jiao medio, 1 costituiscono la «radice del qi del Cielo posteriore»: lo stomaco

Dettagli

Monitore Primo Soccorso Chiara Parola CRI Casciana Terme

Monitore Primo Soccorso Chiara Parola CRI Casciana Terme Monitore Primo Soccorso Chiara Parola CRI Casciana Terme OBIETTIVI: Anatomia del cuore Fisiologia del cuore Patologie dell apparato cardiaco Sangue e vasi sanguigni Come funziona la circolazione del sangue

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

Additional information >>> HERE <<<

Additional information >>> HERE <<< Additional information >>> HERE http://pdfo.org/hbritalian/pdx/sjzf1222/ Tags: mai piã¹ reflusso acido - curare il

Dettagli

Indicazioni. Proprietà. Applicazione. Trattamenti. Composizione

Indicazioni. Proprietà. Applicazione. Trattamenti. Composizione Dosha equilibrato Indicazioni Proprietà Applicazione Trattamenti TRIDOSHA Pelle asfittica, acne, foruncolosi, pelle sensibile e delicata, cattiva circolazione, tossine, invecchiamento cutaneo precoce,

Dettagli

Additional details >>> HERE <<<

Additional details >>> HERE <<< Additional details >>> HERE

Dettagli

I cinque elementi. Il Sud è lo Yang massimo, il mezzogiorno, all estate, al fuoco.

I cinque elementi. Il Sud è lo Yang massimo, il mezzogiorno, all estate, al fuoco. I cinque elementi La teoria dello Yin e dello Yang da sola non bastava a spiegare la complessità dell approccio teorico e pratico alla MTC. Occorreva, sempre da un punto di vista analogico, un sistema

Dettagli

Quali sono le malattie reumatiche più importanti?

Quali sono le malattie reumatiche più importanti? Quali sono le malattie reumatiche più importanti? L ARTROSI, una patologia legata alla degenerazione delle cartilagini e del tessuto osseo nelle articolazioni, è la malattia reumatica più frequente. Il

Dettagli

La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica

La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica Tutti noi abbiamo dei periodi di stanchezza, solitamente transitoria, dovuti a cause conosciute come per esempio lo stress o il superlavoro, questa stanchezza

Dettagli

Scritto da Administrator Martedì 10 Ottobre 2006 23:15 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Dicembre 2009 17:51

Scritto da Administrator Martedì 10 Ottobre 2006 23:15 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Dicembre 2009 17:51 La colite ulcerosa e il morbo di Crohn sono malattie che colpiscono l apparato intestinale e vengono definite generalmente col nome di malattie infiammatorie dell apparato intestinale. La colite ulcerosa

Dettagli

Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della

Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della 1. ACQUA E PESO CORPOREO 36 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente in maggior

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 1 Argomento ALIMENTAZIONE CORRETTA Ecco il primo degli appuntamenti in cui si parla dei vantaggi di una dieta diversificata

Dettagli

VERO O FALSO? FALSI MITI E VERE AFFERMAZIONI DELLA NOSTRA TAVOLA

VERO O FALSO? FALSI MITI E VERE AFFERMAZIONI DELLA NOSTRA TAVOLA VERO O FALSO? FALSI MITI E VERE AFFERMAZIONI DELLA NOSTRA TAVOLA Questo opuscolo è stato creato per dare delle reali risposte ai tipici luoghi comuni riguardanti l' alimentazione e le possibili cause dell'

Dettagli

Additional details >>> HERE <<<

Additional details >>> HERE <<< Additional details >>> HERE http://urlzz.org/hbritalian/pdx/monc/

Dettagli

More information >>> HERE <<<

More information >>> HERE <<< More information >>> HERE http://urlzz.org/hbritalian/pdx/port3788/ Tags: download, download

Dettagli

!"#$%&''%(#)*"#+%,(# PRIMA PARTE

!#$%&''%(#)*#+%,(# PRIMA PARTE !"#$%&''%(#)*"#+%,(# PRIMA PARTE -&#.&/0%+&1%(2*# o Il cibo entra nella bocca dove viene sminuzzato dai denti, impastato dalla lingua e rimescolato dalla saliva. L uomo è onnivoro; i suoi denti quindi

Dettagli

Full version is >>> HERE <<<

Full version is >>> HERE <<< Full version is >>> HERE

Dettagli

DEFINIRE LE PRINCIPALI PATOLOGIE MEDICHE RICONOSCERE I SEGNI CHE DIFFERENZIAMO LE VARIE PATOLOGIE MEDICHE

DEFINIRE LE PRINCIPALI PATOLOGIE MEDICHE RICONOSCERE I SEGNI CHE DIFFERENZIAMO LE VARIE PATOLOGIE MEDICHE CAPITOLO 5_e 1 OBIETTIVI DEFINIRE LE PRINCIPALI PATOLOGIE MEDICHE RICONOSCERE I SEGNI CHE DIFFERENZIAMO LE VARIE PATOLOGIE MEDICHE IDENTIFICARE I SEGNI DI GRAVITÀ E LE MANOVRE DI SOSTEGNO 2 ALTRE PATOLOGIE

Dettagli

ANATOMIA APPARATO DIGERENTE PATOLOGIE ADDOMINALI

ANATOMIA APPARATO DIGERENTE PATOLOGIE ADDOMINALI SERVIZIO OPERATIVO SANITARIO COMMISSIONE FORMAZIONE SONA - VR CORSO PER SOCCORRITORI ANATOMIA APPARATO DIGERENTE PATOLOGIE ADDOMINALI (NON TRAUMATICA) PATOLOGIE METABOLICHE URGENZE OSTETRICO-GINECOLOGICHE

Dettagli

CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE

CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE BALLO LATINO AMERICANO CORSA NUOTO FOOTBALL MOUNTAIN BIKE TENNIS BICICLETTA SCIARE CAMMINARE VELOCE ATTIVITA LAVORATIVA 250 CALORIE

Dettagli

Additional details >>> HERE <<<

Additional details >>> HERE <<< Additional details >>> HERE

Dettagli

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE GABAPENTIN EG 100 mg capsule rigide GABAPENTIN EG 300 mg capsule rigide GABAPENTIN EG 400 mg capsule rigide Medicinale equivalente Legga attentamente

Dettagli

ARNICA MONTANA. dal I volume, 3 edizione, 1830

ARNICA MONTANA. dal I volume, 3 edizione, 1830 ARNICA MONTANA dal I volume, 3 edizione, 1830 2 Cantani (Manuale di farmacologia Clinica, 1887) la pelle e le mucose cui viene applicata offrono iperemia, turgescenza e aumento di calore La polvere dei

Dettagli

In una ricca insalata di verdure sono contenute sostanze nutritive importanti per una sana e corretta alimentazione.

In una ricca insalata di verdure sono contenute sostanze nutritive importanti per una sana e corretta alimentazione. In una ricca insalata di verdure sono contenute sostanze nutritive importanti per una sana e corretta alimentazione. L ALIMENTAZIONE E L APPARATO DIGERENTE Una dieta equilibrata è fatta di tutti gli alimenti

Dettagli

L apparato tegumentario

L apparato tegumentario L apparato tegumentario... o di rivestimento protegge il nostro corpo e permette gli scambi con l esterno, è formato da pelle o cute + annessi cutanei La pelle riveste tutta la parte esterna del corpo.

Dettagli

NADIA PALLOTTA ALCUNI DATI EPIDEMIOLOGICI

NADIA PALLOTTA ALCUNI DATI EPIDEMIOLOGICI NADIA PALLOTTA 128 L INTESTINO IRRITATO ALCUNI DATI EPIDEMIOLOGICI Nei paesi industrializzati, nel corso dell ultimo secolo, le migliori condizioni sociali, economiche e sanitarie hanno determinato una

Dettagli

QUESTIONARIO SULL ADERENZA ALLA TERAPIA PER L EPATITE C

QUESTIONARIO SULL ADERENZA ALLA TERAPIA PER L EPATITE C ALLEGATO 5 Cod. paz.: Data compilazione / / Centro Clinico QUESTIONARIO SULL ADERENZA ALLA TERAPIA PER L EPATITE C Lo scopo di questa ricerca è quello di comprendere meglio i problemi legati all assunzione

Dettagli

Additional details >>> HERE <<<

Additional details >>> HERE <<< Additional details >>> HERE http://pdfo.org/hbritalian/pdx/port3356/

Dettagli

Folder_farmaci3.qxd 22-09-2006 17:44 Pagina 1 FARMACI E INFANZIA. CURI IL TUO CUCCIOLO NEL MODO GIUSTO?

Folder_farmaci3.qxd 22-09-2006 17:44 Pagina 1 FARMACI E INFANZIA. CURI IL TUO CUCCIOLO NEL MODO GIUSTO? Folder_farmaci3.qxd 22-09-2006 17:44 Pagina 1 FARMACI E INFANZIA. CURI IL TUO CUCCIOLO NEL MODO GIUSTO? 3 Folder_farmaci3.qxd 22-09-2006 17:44 Pagina 2 ALCUNI CONSIGLI PER UN USO SICURO DEI FARMACI PER

Dettagli

Struttura e programma del corso. Programma tipo corso del primo anno

Struttura e programma del corso. Programma tipo corso del primo anno Il corso ha una durata di 3 anni ed è strutturato in: Struttura e programma del corso Corso di Base: durata 1 anno (obbligatorio per accedere al 2 e 3 anno). Corso di Approfondimento: durata 2 anni (per

Dettagli

L indispensabile Vitamina C Previene tutte le malattie Bisogna assumerla nel modo giusto

L indispensabile Vitamina C Previene tutte le malattie Bisogna assumerla nel modo giusto L indispensabile Vitamina C Previene tutte le malattie Bisogna assumerla nel modo giusto RIZA Sommario Capitolo 1 Le vitamine, sostanze indispensabili al corpo 7 Capitolo 2 La vitamina C: formula, storia

Dettagli

per una durata di 10 15 min, alternando sauna e relax con una frequenza di 2 3 volte.

per una durata di 10 15 min, alternando sauna e relax con una frequenza di 2 3 volte. I NOSTRI TRATTAMENTI SAUNA FINLANDESE Consiste in un bagno di calore con temperatura di 80 C 100 C ad umidità ridotta del 10 30% per una durata di 10 15 min, alternando sauna e relax con una frequenza

Dettagli

Corso di formazione per soccorritori VALUTAZIONE PARAMETRI VITALI

Corso di formazione per soccorritori VALUTAZIONE PARAMETRI VITALI Corso di formazione per soccorritori VALUTAZIONE PARAMETRI VITALI Quali sono i Parametri Vitali? ATTIVITA RESPIRATORIA ATTIVITA CIRCOLATORIA - RILEVAZIONE DEL POLSO - RILEVAZIONE DELLA PRESSIONE ARTERIOSA

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

TRAUMA TORACICO TRAUMA ADDOMINALE TRAUMA AL BACINO

TRAUMA TORACICO TRAUMA ADDOMINALE TRAUMA AL BACINO SERVIZIO OPERATIVO SANITARIO COMMISSIONE FORMAZIONE SONA - VR CORSO PER SOCCORRITORI TRAUMA TORACICO TRAUMA ADDOMINALE TRAUMA AL BACINO pag. 1 ATTENZIONE Questo manuale deve essere associato ad uno specifico

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA. Il tuo Pediatra

AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA. Il tuo Pediatra AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA Il tuo Pediatra Il tuo Pediatra Gentili Genitori, abbiamo realizzato questa guida Il tuo Pediatra per presentare in modo semplice e comprensibile l

Dettagli

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Che cosa è il colon irritabile

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Che cosa è il colon irritabile Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10 Che cosa è il colon irritabile INFORMATIVA PER PAZIENTI IS PV ALL 22-0 05/09/2012 INDICE Sindrome dell'intestino irritabile 4 Che cosa è la

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Malattia di Behçet. Cosa il paziente deve conoscere. Sintomi,, Cause e Trattamento

Malattia di Behçet. Cosa il paziente deve conoscere. Sintomi,, Cause e Trattamento Malattia di Behçet Cosa il paziente deve conoscere Sintomi,, Cause e Trattamento Che cosa è la Malattia di Behçet I sintomi di questa malattia sono stati descritti per la prima volta nel 500 prima di Cristo

Dettagli

DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA

DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA È importante sapere come comportarsi in caso di malattia. Evitate le situazioni a rischio e stabilite preventivamente le regole da seguire. Ricordate:

Dettagli

L integrazione in gravidanza

L integrazione in gravidanza L integrazione in gravidanza Dr. Italo Guido Ricagni Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita OBIETTIVI GENERALI Fornire competenze al MMG: a) Fabbisogni alimentari in gravidanza

Dettagli

Senza il dolce, il cuore è più leggero.

Senza il dolce, il cuore è più leggero. Il diabete Il diabete Opuscolo redatto da Franco Veglio*. Alla stessa collana, coordinata da Nicola De Luca*, appartengono anche i seguenti titoli: Senza il dolce, il cuore è più leggero. L attività fisica

Dettagli

A cura di Marcello Ghizzo

A cura di Marcello Ghizzo IL PRIMO SOCCORSO A NOI E AGLI ALTRI A cura di Marcello Ghizzo Per cominciare Il rischio che tu o i tuoi compagni possiate restare vittime di incidenti durante la pratica sportiva, il gioco, a scuola o

Dettagli

Tumori del cervello localizzazione dimensioni lobo frontale lobo parietale lobo occipitale lobo temporale

Tumori del cervello localizzazione dimensioni lobo frontale lobo parietale lobo occipitale lobo temporale TUMORI E SINTOMI A cura di Dott.ssa Vita Leonardi dirigente medico presso la U.O. di oncologia medica dell AORNAS Civico di Palermo Direttore: Dott. Biagio Agostara Tumori del cervello Le manifestazioni

Dettagli

L ipertensione arteriosa è una tra le malattie più diffuse nei paesi industrializzati

L ipertensione arteriosa è una tra le malattie più diffuse nei paesi industrializzati ANTIPERTENSIVI (1) L ipertensione arteriosa è una tra le malattie più diffuse nei paesi industrializzati E uno dei maggiori problemi clinici dei tempi moderni. 1. Molte volte chi è iperteso lo scopre occasionalmente

Dettagli

Dott.ssa M.Versino 1

Dott.ssa M.Versino 1 Dott.ssa M.Versino 1 Stress lo stress è inteso come risposta aspecifica dell organismo a tutto ciò che lo costringe ad uno sforzo di adattamento lo stress è la risposta a una o più stimolazioni fisiche

Dettagli

controllo metabolico ottimale

controllo metabolico ottimale IL DIABETE MELLITO Il diabete è una malattia cronica caratterizzata da iperglicemia E dovuto ad una carenza assoluta di insulina dovuta alla distruzione autoimmune delle cellule beta pancreatiche Il diabete

Dettagli

SCIENZE FACILI PER LA CLASSE QUINTA

SCIENZE FACILI PER LA CLASSE QUINTA Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Carlo Scataglini SCIENZE FACILI PER LA CLASSE QUINTA Il corpo umano, il Sistema Solare

Dettagli

TRAUMA TORACICO, ADDOMINALE E DI BACINO

TRAUMA TORACICO, ADDOMINALE E DI BACINO TRAUMA TORACICO, ADDOMINALE E DI BACINO IL TRAUMA TORACICO Il 25% dei decessi successivi a trauma derivano da un trauma toracico. Questo, infatti, interessando la parete toracica, può coinvolgere tutti

Dettagli

Settimane 1-8 : comincia una nuova vita

Settimane 1-8 : comincia una nuova vita Settimane 1-8 : comincia una nuova vita È così emozionante Sei incinta e la tua vita non sarà più la stessa! Lo dirai al mondo o manterrai il tuo segreto ancora un po? (il conto delle settimane lo si inizia

Dettagli

Gli integratori: cosa sono e a cosa servono

Gli integratori: cosa sono e a cosa servono Gli integratori: cosa sono e a cosa servono Gli integratori alimentari, nella vita quotidiana, sono prodotti specifici che favoriscono l'assunzione di sostanze quali macronutrienti (carboidrati e proteine)

Dettagli

Indice. n IntroduzIone...5. n LA.dIGeStIone...7. n IL.SeCondo.CerVeLLo...11

Indice. n IntroduzIone...5. n LA.dIGeStIone...7. n IL.SeCondo.CerVeLLo...11 3 Indice n IntroduzIone...5 n LA.dIGeStIone...7 n IL.SeCondo.CerVeLLo...11 n L APPArAto.dIGerente...15 Stomaco... 18 Intestino... 23 Ghiandole salivari... 29 Fegato... 30 Cistifellea... 32 n Le.CoMPLICAnze.deLLA.dIGeStIone...

Dettagli

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013 Attività fisica e Alimentazione Per guadagnare salute 09/05/2013 ? QUANTA ENERGIA ENERGIA SERVE AL PODISTA AMATORE? 09/05/2013 FABBISOGNO ENERGETICO Metabolismo basale (60-75%): età, sesso, massa corporea

Dettagli

GUIDA PER IL PAZIENTE IN TERAPIA MEDICA ONCOLOGICA

GUIDA PER IL PAZIENTE IN TERAPIA MEDICA ONCOLOGICA GUIDA PER IL PAZIENTE IN TERAPIA MEDICA ONCOLOGICA Gentile Signora, Gentile Signore, la nostra équipe ha pensato di proporre una guida per il paziente che deve iniziare il trattamento chemioterapico. Il

Dettagli

LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE. Relatore: Enrico Barcaioli

LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE. Relatore: Enrico Barcaioli LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE Relatore: Enrico Barcaioli LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE È UNA TECNICA DI INTERVENTO MANUALE CHE AGISCE ATTRAVERSO I PIEDI E CONSENTE ALLA PERSONA DI RITROVARE L EQUILIBRIOL PSICO-FISICO

Dettagli

I segnali sensoriali (vista, udito, gusto, odorato, tatto) arrivano al cervello attraverso A. i muscoli. C. le arterie. B. i nervi. D. le vene.

I segnali sensoriali (vista, udito, gusto, odorato, tatto) arrivano al cervello attraverso A. i muscoli. C. le arterie. B. i nervi. D. le vene. Tema 2. Corpo umano 29 I segnali sensoriali (vista, udito, gusto, odorato, tatto) arrivano al cervello attraverso A. i muscoli. C. le arterie. B. i nervi. D. le vene. 30 Quale delle seguenti NON è una

Dettagli

EXPO Milano 2015 1 Maggio 31 Ottobre Classe 2B a.s. 2013-2014

EXPO Milano 2015 1 Maggio 31 Ottobre Classe 2B a.s. 2013-2014 ESPOSIZIONE UNIVERSALE (EXPO) EXPO Milano 2015 1 Maggio 31 Ottobre Classe 2B a.s. 2013-2014 CENNI STORICI Cos è EXPO: EXPO = Esposizione Universale EXPO = esposizione a carattere INTERNAZIONALE. Ogni EXPO

Dettagli

BREVE SINTESI E GLOSSARIO SUL DIABETE MELLITO

BREVE SINTESI E GLOSSARIO SUL DIABETE MELLITO BREVE SINTESI E GLOSSARIO SUL DIABETE MELLITO 1. Definizione 2. Classificazione 2.1. Diabete mellito di tipo 1 2.2. Diabete mellito di tipo 2 2.3. Diabete gestazionale 2.4. Altre forme di diabete 2.5.

Dettagli

TESI SULLE MORFOLOGIE (il linguaggio della forma). La conoscenza di se stessi e gli altri attraverso questa scienza. La Morfologia di base si

TESI SULLE MORFOLOGIE (il linguaggio della forma). La conoscenza di se stessi e gli altri attraverso questa scienza. La Morfologia di base si TESI SULLE MORFOLOGIE (il linguaggio della forma). La conoscenza di se stessi e gli altri attraverso questa scienza. La Morfologia di base si definisce all atto del concepimento. E il risultato visibile

Dettagli

SCUOLA DI FORMAZIONE BIENNALE IN TECNICHE DEL MASSAGGIO

SCUOLA DI FORMAZIONE BIENNALE IN TECNICHE DEL MASSAGGIO SCUOLA DI FORMAZIONE BIENNALE IN TECNICHE DEL MASSAGGIO 11 week-end Il sabato e domenica dalle 9:00 alle 18:00 Frequenza obbligatoria PROGRAMMA DEL PRIMO ANNO Un weekend al mese da settembre a giugno più

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO CARDIOCIRCOLATORIO

APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO CARDIOCIRCOLATORIO APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO TURBE del SISTEMA CARDIOCIRCOLATORIO Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI APP. CARDIOCIRCOLATORIO OBIETTIVI Cenni di ANATOMIA e FISIOLOGIA dell APP. CARDICIRCOLATORIO il

Dettagli

Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Il neutrofilo PHIL

Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Il neutrofilo PHIL Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Il neutrofilo PHIL Informazioni utili sulla NEUTROPENIA durante il trattamento chemioterapico NEUTROFILO PHIL La tua guardia

Dettagli

STEP 1 BASE NOME E COGNOME: DATA E ORA DI NASCITA

STEP 1 BASE NOME E COGNOME: DATA E ORA DI NASCITA TEST PER SELF MARKETING LIVELLO BASE individuazione dei punti di debolezza e trasformazione in punti di forza (compilare e spedire SOLO dopo l acquisto del servizio, poiché l analisi non può prescindere

Dettagli

Patologia da incendio

Patologia da incendio USTIONI FUMI TOSSICI TRAUMI Patologia da incendio la vittima di un incendio può essere intossicata senza essere ustionata, al contrario ustioni gravi sono sempre concomitanti con una intossicazione da

Dettagli

Sessione 22 IL PIANTO. 106 22. Il pianto. Introduzione

Sessione 22 IL PIANTO. 106 22. Il pianto. Introduzione 106 22. Il pianto Sessione 22 IL PIANTO Introduzione Molte madri cominciano a dare aggiunte inutili perché il loro bambino piange. Tuttavia le aggiunte spesso non fanno piangere di meno un bambino, che

Dettagli

L'AYURVEDA PER LA LA TUA SALUTE

L'AYURVEDA PER LA LA TUA SALUTE L'AYURVEDA PER LA LA TUA SALUTE L AYUREVDA PER LA TUA SALUTE A cura della dott.ssa Simona Vignali Ayurveda significa Scienza della Vita. Questo tutti lo sanno. Ma pochi ricordano che la vera vita è salute,

Dettagli

Wellness. Trattamento viso specifico per uomo (55 min. ) 60,00 Pulisce e rigenera la pelle del viso, rendendola più luminosa e distesa.

Wellness. Trattamento viso specifico per uomo (55 min. ) 60,00 Pulisce e rigenera la pelle del viso, rendendola più luminosa e distesa. TRATTAMENTI VISO Pulizia del viso (40 min.) 49,00 L eliminazione di cellule morte e impurità è il primo passo nella cura del viso per permettere una maggior ossigenazione della pelle e renderla più luminosa

Dettagli

Informazioni sugli elementi nutritivi

Informazioni sugli elementi nutritivi Informazioni sugli elementi nutritivi Nella terra e nello spazio Gli zuccheri Gli zuccheri (detti anche glucidi o carboidrati)) sono i composti organici più comuni sulla Terra. Le piante li producono con

Dettagli

RESPIRARE BENE PER VIVERE SANI PROGETTO DEI MEDICI DI MEDICINA GENERALE PER COMBATTERE IL FUMO E LE MALATTIE RESPIRATORIE

RESPIRARE BENE PER VIVERE SANI PROGETTO DEI MEDICI DI MEDICINA GENERALE PER COMBATTERE IL FUMO E LE MALATTIE RESPIRATORIE RESPIRARE BENE PER VIVERE SANI PROGETTO DEI MEDICI DI MEDICINA GENERALE PER COMBATTERE IL FUMO E LE MALATTIE RESPIRATORIE VINCENZO SCOLA MMG CENTRO DI MEDICINA GENERALE DANIELE GIRALDI BOVOLONE (VR) DANNI

Dettagli

IDROSSIZINA. Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M. Molteni, M. Pozzi, S. Radice

IDROSSIZINA. Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M. Molteni, M. Pozzi, S. Radice a cura di: IRCCS E. MEDEA LA NOSTRA FAMIGLIA (Direttore sanitario Dott. M. Molteni) UO FARMACOLOGIA CLINICA AO L. SACCO (Direttore Prof. E. Clementi) Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M.

Dettagli

Allegato 2 ISTRUZIONI DI PRIMO SOCCORSO PER LE SCUOLE

Allegato 2 ISTRUZIONI DI PRIMO SOCCORSO PER LE SCUOLE Allegato 2 SERVIZIO MEDICINA PREVENTIVA NELLE COMUNITA E DELLO SPORT ISTRUZIONI DI PRIMO SOCCORSO PER LE SCUOLE IN CASO DI COSA FARE COSA NON FARE Indossare i guanti monouso Lavare la ferita con acqua

Dettagli

Foglio llustrativo:informazioni per l utilizzatore. Neurontin 100 mg capsule rigide Neurontin 300 mg capsule rigide Neurontin 400 mg capsule rigide

Foglio llustrativo:informazioni per l utilizzatore. Neurontin 100 mg capsule rigide Neurontin 300 mg capsule rigide Neurontin 400 mg capsule rigide Foglio llustrativo:informazioni per l utilizzatore Neurontin 100 mg capsule rigide Neurontin 300 mg capsule rigide Neurontin 400 mg capsule rigide Gabapentin Legga attentamente questo foglio prima di prendere

Dettagli

Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti

Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti www.e-imd.org Che cosa sono i difetti del ciclo dell urea/le acidurie organiche? Gli alimenti che mangiamo vengono scissi

Dettagli

CORSO AGGIORNAMENTO M.G.A. TERZO LIVELLO 2015. Susanna Loriga Psicologa-Criminologa esperto in psicologia applicata alla difesa personale.

CORSO AGGIORNAMENTO M.G.A. TERZO LIVELLO 2015. Susanna Loriga Psicologa-Criminologa esperto in psicologia applicata alla difesa personale. CORSO AGGIORNAMENTO M.G.A. TERZO LIVELLO 2015 L AUTOMASSAGGIO PER LA GESTIONE DELLO STRESS Susanna Loriga Psicologa-Criminologa esperto in psicologia applicata alla difesa personale. L'automassaggio potrebbe

Dettagli

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Agosto 2013 Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Dr. Richard A. Bailey, Poultry Health Scientist Sommario Introduzione Flora Intestinale Mantenere in equilibrio la salute intestinale Conclusioni

Dettagli