I danni endofamiliari. A cura di Domenico Chindemi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I danni endofamiliari. A cura di Domenico Chindemi"

Transcript

1 I danni endofamiliari A cura di Domenico Chindemi 1

2 Quesito È ammissibile la tutela risarcitoria nell ambito del diritto di famiglia? 2

3 Danni endofamiliari È ammissibile l'applicazione, all'interno dell'istituto familiare, del principio della tutela risarcitoria per violazione di diritti fondamentali, non potendosi escludere la concorrente rilevanza di un comportamento sia ai fini dell applicazione delle misure sanzionatorie previste dall istituto della separazione, che quale fatto generatore di responsabilità aquiliana. Sentenza antesignana Cass., 10 maggio 2005, n

4 Quesito I rapporti endofamiliari sono costituzionalmente tutelati? 4

5 Diritti inviolabili della famiglia (artt. 2, 29 e 30 Cost.) Ammissibile il risarcimento del danno non patrimoniale endofamiliare? Presupposti diversi: 1) se fattispecie prevista dalla legge (tutti i danni sono risarcibili in presenza di illecito) 2) In mancanza di fattispecie tipizzate occorre una lesione dei diritti inviolabili della famiglia caratterizzati dalla gravità della lesione 5

6 Diritti endofamiliari La Costituzione tutela il rapporto parentale nei confronti dei terzi, nel senso che garantisce che nessuno possa essere privato del diritto di costituire o mantenere una famiglia le relazioni endofamiliari, non hanno invece una generale copertura costituzionale. La Costituzione si occupa dei rapporti endofamiliari solo con riferimento a due aspetti specificamente individuati: sono costituzionalmente tutelati l'uguaglianza morale e giuridica dei coniugi (art. 29, 2 comma) e il dovere dei genitori di mantenere, istruire ed educare i figli, anche se nati fuori dal matrimonio (art. 30). 6

7 Danni endofamiliari Occorre, quindi, accertare se il comportamento di un coniuge, oltre a violare i doveri matrimoniali, leda anche i diritti inviolabili dell altro coniuge in quanto persona oppure leda uno degli specifici rapporti endofamiliari che la Costituzione tutela (RIMINI) 7

8 Danni endofamiliari Con riguardo ai principi della Costituzione a specifica tutela delle relazioni familiari, deve risarcire il danno non patrimoniale: colui che viola il principio di uguaglianza morale e giuridica fra i coniugi (art. 29 Cost.) colui che viola sistematicamente il diritto dei figli ad essere educati ed istruiti dai genitori (art. 30 Cost.). Sono poi risarcibili i danni non patrimoniali che conseguono alla lesione della dignità dell onore e della reputazione dell altro coniuge (artt. 2 e 3 Cost.). 8

9 Danni endofamiliari: ipotesi risarcitorie Violazione della libertà personale (art. 13 Cost.) A) nel caso in cui un coniuge limiti la libertà personale dell altro, vietandogli di uscire di casa, o controllando in modo morboso i suoi spostamenti. ispezioni o perquisizioni personali intollerabili Violazione del diritto alla libertà e alla segretezza della corrispondenza (art. 15 Cost.). Deve trattarsi di una lesione connotata da gravità della lesione e serietà del pregiudizio e deve essere violata la privacy dell altro coniuge in modo intollerabile 9

10 Danni endofamiliari: ipotesi risarcitorie Violazione del diritto (art. 19 Cost.)dell altro coniuge o dei figli di professare liberamente la loro fede religiosa in qualsiasi forma. Violazione del diritto del coniuge o dei figli di manifestare liberamente il proprio pensiero (art. 21 Cost.). Impedimento ai familiari di esercitare una professione, un arte o una scienza consona alle loro inclinazioni e alle loro capacità (artt. 33 e 34 Cost.). In particolare deve risarcire il danno non patrimoniale il marito che impedisce alla moglie di lavorare (art. 37 Cost.). 10

11 Danni endofamiliari: ipotesi risarcitorie Adulterio: la semplice violazione di un obbligo di fedeltà non comporta il risarcimento del danno non patrimoniale. Risarcimento solo nei casi in cui la violazione dell obbligo di fedeltà comporti una lesione della dignità dell altro coniuge (es: relazione extraconiugale ostentata nei luoghi e nell ambito sociale in cui si svolge la vita di relazione del coniuge che subisce il tradimento; coniuge che non faccia mistero di condurre l amante nella casa coniugale costringendo l altro a subirne la presenza. 11

12 Quesito Trattasi di responsabilità contrattuale o aquiliana? 12

13 Trattasi di responsabilità contrattuale o aquiliana? Ammissibile il concorso tra le due responsabilità. Ottica anche di tipo negoziale responsabilità per inadempimento e responsabilità ex art c.c. L art c.c. non può essere riferito solo al danno non patrimoniale ma deve ritenersi comprensivo anche del danno non patrimoniale qualora l inadempimento abbia determinato la lesione di diritti inviolabili della persona (Cass. S.U /2008) Peraltro oggi di si riconosce valore negoziale agli accordi di separazione o alle convenzioni prematrimoniali Il patto di famiglia (art. 768 bis, c.p.c. ha valore negoziale) 13

14 Trattasi di responsabilità contrattuale o aquiliana? Non trattasi solamente di inadempimento di un obbligazione (per cui opera la tutela contrattuale, es: mantenimentio del figlio) di contenuto patrimoniale, ma anche come violazione di diritti fondamentali della persona (per cui è invocabile anche la tutela aquiliana E reato, oltre che produttivo di illecito civile non provvedere al mantenimento dei figli anche se il matrimonio è stato contratto all estero e non è stato mai trascritto nei registri di stato civile italiani. 14

15 Quesito È risarcibile il danno per le cause ripetute e gli interventi richiesti al Giudice se infondati al solo scopo di recare disturbo al coniuge? 15

16 Risarcimento e responsabilità aggravata ex art. 96 c.p.c? È possibile chiedere il risarcimento del danno, se il pregiudizio supera la soglia della inviolabilità della lesione e della gravità del pregiudizio per le molestie conseguentia ripetuti e infondati ricorsi all autorità giudiziaria. In alternativa è possibile richiedere il risarcimento del danno, che può anche essere riconosciuto d ufficio, ex art. 96 c.p.p., comma terzo, nel corso di ogni singolo giudizio Risarcimento ex art. 96, comma terzo, alla madre che chiede senza motivo l affido esclusivo del figlio 16

17 Quesito È sufficiente la pronuncia di addebito per fondare la tutela risarcitoria? 17

18 Addebito e risarcimento Orientamenti diversi. La contrarietà della condotta, tenuta dal coniuge, ai doveri derivanti dal matrimonio, è idonea a fondare non solo la pronuncia di addebito nella separazione, ma pure quella di responsabilità per danni all'integrità psico-fisica e più in generale alla salute dell'altro coniuge, con condanna al risarcimento del danno non patrimoniale Trib. Firenze, 13 giugno

19 Addebito e risarcimento In senso contrario. la pronuncia di addebito in capo ad un coniuge non legittima di per sè alcuna forma risarcitoria nei confronti dell'altro, in quanto la domanda per il risarcimento di danni da violazione di obblighi coniugali trova fondamento nell art c.c. e non già nell'art. 151 c.c.; Trib. Monza, 11 marzo 2009, n

20 Addebito e risarcimento In senso contrario. non qualsiasi violazione dei doveri familiari può giustificare il risarcimento del danno non patrimoniale perchè tale danno sia risarcibile non è sufficiente che il fatto che lo ha cagionato sia ingiusto, ma è necessario che il fatto stesso incida su un interesse costituzionalmente protetto. Trib. Monza, 11 marzo 2009, n

21 Addebito e risarcimento In senso parzialmente contrario Risarcimento solo se la condotta di uno di dei coniugi - posta in essere nella consapevolezza della sua attitudine a recare pregiudizio alla sfera dell'altro coniuge - sia apertamente contraria ai doveri nascenti dal matrimonio, sia produttiva di un danno ingiusto (poiché lesiva di una posizione soggettiva giuridicamente tutelata dell'altro) e sempre che fra la condotta stessa ed il danno accertato sussista un nesso di causalità giuridicamente apprezzabile Cass. sez. I, , n ; Cass. sez. I, , n

22 Danni endofamiliari «la responsabilità ex art c.c. non può discendere automaticamente da una pronuncia di addebito nei confronti di un coniuge in quanto il legislatore ha specificato analiticamente le conseguenze nella disciplina del diritto di famiglia e in quanto sussiste il rimedio della separazione personale che costituisce un diritto inquadrabile tra quelli che garantiscono la libertà della persona., tuttavia non può escludersi, in astratto, che sia configurabile la risarcibilità di danni ulteriori qualora i fatti che abbiano dato luogo all'addebito integrino gli estremi dell'illecito ipotizzato dalla clausola generale di responsabilità ex art c.c.. Trib. Savona, 5 dicembre 2002, 22

23 Danni endofamiliari Pronunciata la separazione personale dei coniugi con addebito ad uno di essi, è ipotizzabile a carico di quest ultimo una responsabilità risarcitoria ex art c.c., in quanto inadempiente ai doveri coniugali, ove venga accertata sia l obiettiva gravità della condotta assunta dall agente in violazione di uno o più doveri nascenti dal matrimonio, sia la sussistenza di un danno oggettivo conseguente a carico dell altro coniuge e la sua riconducibilità in sede eziologia non già alla crisi coniugale in quanto tale ma alla condotta trasgressiva, e perciò lesiva dell agente, proprio in quanto posta in essere in aperta e grave violazione di uno o più dei doveri coniugali. 23 Trib. Milano, 4 giugno 2002

24 Quesito È ammissibile la tutela risarcitoria anche in mancanza di addebito nella separazione? 24

25 Danni endofamiliari anche in mancanza di addebito il rimedio del risarcimento del danno ex art c.c. è applicabile nell'ambito dei rapporti tra coniugi, indipendentemente da una eventuale pronuncia di addebito in sede di separazione, qualora lacondotta assunta da uno di essi - posta in essere nella consapevolezza della sua attitudine a recare pregiudizio alla sfera dell'altro coniuge, sia apertamente contraria ai doveri nascenti dal matrimonio, sia produttiva di un danno ingiusto (poiché lesiva di una posizione soggettiva giuridicamente tutelata dell'altro) e sempre che fra la condotta stessa ed il danno accertato sussista un nesso di causalità giuridicamente apprezzabile Trib. Venezia, 3 luglio

26 Quesito Si può chiedere il risarcimento alla suocera se è causa della separazione? 26

27 Risarcimento danni alla suocera? La separazione non può essere addebitata a chi lascia la casa perché non tollera la convivenza con la suocera Ma la suocera è responsabile civilmente? la nuora deve lasciare la casa coniugale se la suocera ne ha bisogno, in quanto la proprietà dell immobile prevale sull affidamento dei minori 27

28 Quesito È ammissibile la domanda risarcitoria nel corso del procedimento di separazione personale? 28

29 domanda risarcitoria nel corso del procedimento di separazione Orientamenti contrastanti Un orientamento ritiene ammissibile la domanda risarcitoria se proposta nel corso del procedimento di separazione personale, scaturente dalle medesime ragioni che sorreggono la domanda di addebito Ratio: 1) economicità dei giudizi, 2) giusto processo 3) ragionevole durata del processo 29

30 domanda risarcitoria nel corso del procedimento di separazione Orientamento contrario ritiene inammissibile la domanda risarcitoria nell ambito del giudizio di separazione per evidente connessione Ratio: 1) diversità dei requisiti di fondatezza della domanda di addebito e di quella risarcitoria 2) diversità del rito dei rispettivi procedimenti, 3) diversità dell oggetto e degli effetti giuridici delle relative pronunce 30

31 domanda risarcitoria nel corso del procedimento di separazione La domanda risarcitoria può anche essere proposta contemporaneamente all avvio del giudizio di separazione personale, con il vantaggio di poter richiedere al giudice del procedimento ordinario misure cautelari (ad esempio un sequestro conservativo) che sarebbero rigettate se proposte nel procedimento di separazione 31

32 Quesito Varia l entità del danno al variare delle condizioni economiche del danneggiante? 32

33 Dichiarazione dei redditi e assegno di divorzio La dichiarazione dei redditi, presentata dal coniuge obbligato a corrispondere l assegno di divorzio, è un mero indizio e può essere ignorata dal giudice nel caso si raggiunga la prova di diverse fonti di reddito. La dichiarazione dei redditi attesa la sua funzione tipicamente fiscale, non ha valore vincolante, potendo piuttosto essere valutata discrezionalmente, e quindi disattesa alla luce della altre risultanze probatorie. Cass ,n

34 Dichiarazione dei redditi e assegno di divorzio Al fine di determinare l'entità del contributo ritenuto adeguato al tenore di vita goduto durante la convivenza coniugale e alle capacità economiche dell obbligato, si devono prendere in considerazione il tipo d'attività e di qualificazione professionale del medesimo, la sua collocazione sociale e familiare, le potenzialità connesse all'esercizio di quell'attività, nonché l'entità oggettiva degli immobili di cui egli risultava proprietario e le sue numerose partecipazioni societarie. 34 Cass ,n. 3905

35 Quesito Che valore ha la dichiarazione dei redditi ai fini dell importo dell assegno di divorzio? 35

36 Danno e condizioni economiche del danneggiante La valutazione del danno in via equitativa, ai sensi dell art c.c., terrà conto di vari criteri, quali la gravità dei fatti, l intensità del dolo, la durata dell inadempimento, e l importo del risarcimento sarà tanto maggiore quanto più il comportamento del responsabile appaia volontariamente lesivo della dignità altrui. Del pari non è irragionevole (ma non è neanche pacifico) pensare che la misura del danno possa variare al variare delle condizioni economiche delle parti (maggiore duttilità, al riguardo, del giudice della separazione) 36

37 I danni endofamiliari non patrimoniali 37

38 Quesito Lo status di coniuge non può comportare una riduzione o una limitazione alla tutela della persona? 38

39 Danni non patrimoniali endofamiliari Cambia il diritto di famiglia, cambia la responsabilità civile e cambia la famiglia (Ferrando) lo status di coniuge non può comportare una riduzione ed una limitazione alla tutela della persona Pur esistendo una specificità, completezza ed autosufficienza del diritto di famiglia, in caso di condotte intrinsecamente gravi, sussiste anche la tutela aquiliana, escludendosi, tuttavia ogni automaticità. 39

40 Quesito Ammissibile la tutela aquiliana nell ambito del matrimonio? 40

41 Ammissibile la tutela aquiliana nell ambito del matrimonio? La clausola generale ex 2043 c.c. trova applicazione anche se la lesione non patrimoniale deriva dalla violazione di obblighi nascenti dal matrimonio Non è ammissibile una tutela differenziata a seconda che i soggetti si pongano all interno o all esterno della famiglia 41

42 Mera violazione dell obbligo di fedeltà coniugale Se non caratterizzata da modalità vessatorie non è fonte di responsabilità ex art c.c., pur se può dar luogo (non sempre) all addebito della separazione Si rientra nell ambito della fattispecie prevista dalla legge? Oppure Rientra nei casi di violazione di diritti inviolabili? (in tal caso occorre anche la gravità della lesione) 42

43 Mera violazione dell obbligo di fedeltà coniugale gravità dell offesa L infedeltà non costituisce illecito civile (principio della autodeterminazione) e il requisito della gravità della violazione, che deve costituire offesa alla dignità dell altro coniuge deve sussistere sia che si propenda per la prima che per la seconda opzione. Trattasi sempre di comportamento doloso, l infedeltà non può essere che voluta. 43

44 Mera violazione dell obbligo di fedeltà coniugale gravità dell offesa Marito anaffettivo il quale rifiuta, disprezza e offende la moglie in privato e in pubblico; la accusa ingiustamente di avere una relazione; la induce ad abortire. Un comportamento complessivo che pur in assenza di violenza fisica ha determinato offesa alla dignità dell altro coniuge ( ) ed è stato oggettivamente tale da cagionare sofferenza e turbamenti, lesioni all immagine ed offese pregiudizievoli della personalità del coniuge, con atteggiamenti di disistima e comportamenti espulsivi, particolarmente gravi per i toni sprezzanti ed in quanto esternati alla presenza dei componenti del gruppo parentale ed amicale. App. Torino, , in Fam. dir., 2000,

45 Quesito Come si inquadrano i danni endofamilari nel sistema risarcitorio del danno non patrimoniale? 45

46 Danni non patrimoniali endofamiliari Nell ambito della bipolarità del danno danno patrimoniale (art c.c.) e danno non patrimoniale (art c.c.) (sent. n.8827/2003; n /2005; n /2006). 46

47 Tipicità del danno non patrimoniale endofamiliare il danno non patrimoniale endofamiliare è categoria generale non suscettiva di suddivisione in sottocategorie variamente etichettate 47

48 Tipicità del danno non patrimoniale endofamiliare Il danno non patrimoniale anche endofamiliare è connotato da tipicità, perché tale danno è risarcibile solo nei casi determinati dalla legge e nei casi in cui sia cagionato da un evento di danno consistente nella lesione di specifici diritti inviolabili della persona (sent. n /2005; n /2006). 48

49 Risarcibilità nei casi determinati dalla legge Risarcibile non solo il danno non patrimoniale conseguente alla lesione di diritti costituzionalmente inviolabili ma anche quello conseguente alla lesione di interessi inerenti la persona non presidiati da siffatti diritti, ma meritevoli di tutela in base all'ordinamento (secondo il criterio dell'ingiustizia ex art c.c.). È sufficiente, quindi, l illecito. 49

50 Quesito È necessario esperire l azione l penale per avere diritto al danno non patrimoniale? 50

51 Pericolo di riflussi Si potrebbe verificare un ritorno all antico con la ricerca della responsabilità penale per ottenere il ristori di danni non ricompresi tra i diritti inviolabili. 51

52 Risarcibilità in caso di lesione di un diritto inviolabile della persona Al di fuori dai casi determinati dalla legge è data tutela risarcitoria al danno non patrimoniale solo se sia accertata la lesione di un diritto inviolabile della persona: deve sussistere una ingiustizia costituzionalmente qualificata. Anche violazione di norma comunitaria 52

53 Necessaria anche gravità dell offesa Deve trattarsi di un pregiudizio serio da valutare in base alla coscienza sociale. 53

54 Quesito l'addebito della separazione costituisce titolo per il risarcimento del danno ai sensi e per gli effetti di cui all'art c.c.? 54

55 addebito e risarcimento danni? l'addebito della separazione può costituire titolo per il risarcimento del danno ai sensi e per gli effetti di cui all'art c.c. se viene provato il danno. il giudice della separazione è competente anche in merito alla domanda di risarcimento danni Trib. Pavia, sez. 1 civ., , n. 793 Trib. Brescia, In mancanza di fatto reato, ai fini del risarcimento del danno non patrimoniale, occorre far riferimento alla interpretazione 55 costituzionalmente orientata dell art c.c.

56 addebito e risarcimento danni? Titolo èer il risarcimento danni è stato individuato nell art. 709 ter c.p.c., che amplia la possibilità di accertare la sussistenza del danno e il conseguente risarcimento nell'ambito dei procedimenti familiari. Trib. Lodi, sent. 16 aprile

57 Quesito I nonni devono mantenere il nipote al posto del figlio separato inadempiente? 57

58 Nonni e nipoti I nonni non devono mantenere il nipote al posto del figlio separato inadempiente e non devono né il mantenimento né gli alimenti se la madre del bambino è in condizioni economiche tali da riuscire a provvedere da sola al piccolo 58

59 Quesito È ammissibile la domanda risarcitoria in un processo di separazione? 59

60 Ammissibile la domanda risarcitoria in un processo di separazione? Le questioni patrimoniali vanno regolate in un processo ordinario La domanda risarcitoria per violazione del dovere di fedeltà coniugale può anche accertata nel giudizio di separazione (App. Brescia ) La violazione di un dovere matrimoniale rientra nell oggetto del giudizio di separazione e il relativo risarcimento è un diritto consequenziale non patrimoniale e non costituisce regolamentazione dei diritti patrimoniali tra i 60 coniugi.

61 Quesito La eventuale responsabilità dell amante può essere accertata nel processo di separazione? 61

62 La eventuale responsabilità dell amante va accertata in una separato giudizio E non in quello di separazione che ha quale parti solo i coniugi Occorre anche valutare la eventuale diversa portata della rispettiva responsabilità in quanto per il coniuge l illecito si ripercuote all interno della famiglia e può avere una maggiore portata lesiva, mentre l amante ne è estraneo (ma concorre al verificarsi del medesimo pregiudizio) 62

63 La eventuale responsabilità dell amante L amante pur essendo terzo può concorrere anche col proprio comportamento al verificarsi del medesimo pregiudizio aquiliano. Ma occorre un quid pluris ravvisabile nelle modalità vessatorie, violente o ingiuriose del comportamento nei confronti del coniuge tradito o nella cerchia familiare. Potrebbe essere configurata anche una responsabilità esclusiva del coniuge traditore o dell amante 63

64 La eventuale responsabilità dell amante va accertata in una separato giudizio Se non connotata da modalità vessatorie è lecita la condotta dell amante in quanto espressione del diritto costituzionalmente garantito alla libera esplicazione della propria personalità (Trib. Milano, , in Resp. civ. prev. 2003, 465) 64

65 La domanda risarcitoria per violazione degli obblighi coniugali A seguito della separazione si può ottenere un assegno di mantenimento o alimentare, ma non, in termini generali, anche il risarcimento del danno La separazione è un diritto attinente alla libertà della persona Il tradimento è anche espressione della libera determinazione del coniuge 65

66 Quesito Quale è il fondamento della domanda risarcitoria per violazione degli obblighi coniugali? 66

67 Fondamento della domanda risarcitoria per violazione degli obblighi coniugali Un orientamento ritiene che sia individuabile nella violazione dei doveri personali nascenti dal matrimonio (143 c.c.) e diritto soggettivo del coniuge all adempimento da parte dell altro coniuge. La tutela in forma specifica convive con la tutela risarcitoria. 67

68 Quesito concorso tra responsabilità contrattuale e extracontrattuale? 68

69 Fondamento della domanda risarcitoria per violazione degli obblighi coniugali Altro orientamento fa perno sul concorso tra responsabilità contrattuale e extracontrattuale 69

70 La domanda risarcitoria per violazione degli obblighi coniugali La mera violazione dell obbligo di fedeltà non configura, di per sé, né inadempimento negoziale, né fatto illecito. Solo se vi sono condotte particolarmente gravi e riprovevoli possono costituire fonte di responsabilità civile sia per il coniuge traditore che, eventualmente per l amante. 70

71 La domanda risarcitoria per violazione degli obblighi coniugali Nessun automatismo Anche ai fini dell addebito della separazione può essere escluso ogni rilievo alla violazione del dovere di fedeltà, maturata in tale contesto di cessazione di affectio coniugalis." Cass 28 maggio 2008, n

LA RISARCIBILITA DEL DANNO NELL IPOTESI DI SEPARAZIONE CON ADDEBITO Avv. Matteo Santini Dott.ssa Roberta Lumaca

LA RISARCIBILITA DEL DANNO NELL IPOTESI DI SEPARAZIONE CON ADDEBITO Avv. Matteo Santini Dott.ssa Roberta Lumaca LA RISARCIBILITA DEL DANNO NELL IPOTESI DI SEPARAZIONE CON ADDEBITO Avv. Matteo Santini Dott.ssa Roberta Lumaca La problematica circa l ammissibilità o meno del risarcimento del danno nell ipotesi di separazione

Dettagli

INDICE. Parte Prima I CONIUGI CAPITOLO 1 GLI OBBLIGHI CONIUGALI CAPITOLO 2 LA FEDELTÀ CAPITOLO 3 L ASSISTENZA MORALE E MATERIALE

INDICE. Parte Prima I CONIUGI CAPITOLO 1 GLI OBBLIGHI CONIUGALI CAPITOLO 2 LA FEDELTÀ CAPITOLO 3 L ASSISTENZA MORALE E MATERIALE INDICE Parte Prima I CONIUGI CAPITOLO 1 GLI OBBLIGHI CONIUGALI 3 1. I profili generali 4 2. Matrimonio ed obblighi coniugali 6 3. I doveri matrimoniali 8 4. La natura inderogabile degli obblighi coniugali

Dettagli

A cura di Laura Galli

A cura di Laura Galli LA TUTELA RISARCITORIA NELLE RELAZIONI FAMILIARI A cura di Laura Galli Da anni dottrina e giurisprudenza affrontano il problema della tutela risarcitoria dell illecito qualora la vittima sia uno dei congiunti.

Dettagli

MASSIME CIVILE RISARCIMENTO DANNO. Corte di Cassazione Sez. III civ. 28 Dicembre 2012, n 22909 (Pres.

MASSIME CIVILE RISARCIMENTO DANNO. Corte di Cassazione Sez. III civ. 28 Dicembre 2012, n 22909 (Pres. MASSIME CIVILE RISARCIMENTO DANNO Corte di Cassazione Sez. III civ. 28 Dicembre 2012, n 22909 (Pres. M. Finocchiaro; Rel. R. Lanzillo Danno (risarcimento da) Incidente mortale Casalinga Prossimi congiunti

Dettagli

FATTI ILLECITI. Responsabilità da fatto illecito. (art. 2043 c.c.)

FATTI ILLECITI. Responsabilità da fatto illecito. (art. 2043 c.c.) Responsabilità da fatto illecito (art. 2043 c.c.) Qualunque fatto doloso o colposo, che cagiona ad altri un danno ingiusto, obbliga colui che ha commesso il fatto a risarcire il danno Responsabilità extra-contrattuale

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Elenco delle principali abbreviazioni...

INDICE SOMMARIO. Elenco delle principali abbreviazioni... Elenco delle principali abbreviazioni... XVII CAPITOLO PRIMO PROFILI GENERALI Guida bibliografica... 3 1. Premessa... 7 2. La famiglia come formazione sociale... 9 2.1. Il precedente sistema giusfamiliare...

Dettagli

D.- Sono puniti per maltrattamenti in famiglia e violazione degli obblighi familiari i conviventi?

D.- Sono puniti per maltrattamenti in famiglia e violazione degli obblighi familiari i conviventi? D.- In caso di separazione, in assenza dei figli, può essere disposta dal giudice l assegnazione della casa coniugale? R.- Ove non vi sia prole convivente, questo tipo di tutela non ha più ragione di sussistere

Dettagli

I principi generali che regolano la responsabilità professionale del medico e dell odontoiatra

I principi generali che regolano la responsabilità professionale del medico e dell odontoiatra I principi generali che regolano la responsabilità professionale del medico e dell odontoiatra Lecco - 31-10 2009 - acuradi S. Fucci - giurista e bioeticista - sefucci@tiscali.it Principi generali della

Dettagli

Problematiche connesse alle cause di nullità di matrimonio

Problematiche connesse alle cause di nullità di matrimonio L AVVOCATURA ECCLESIASTICA IN ITALIA Problematiche connesse alle cause di nullità di matrimonio Giornata di studio Roma 23 maggio 2014 ore 10,00 14,00 Palazzo della Cancelleria Sala dei Cento Giorni 1

Dettagli

SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI

SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI Interruzione effettiva e stabile della convivenza coniugale a seguito di fatti che rendano intollerabile la prosecuzione della vita coniugale o rechino pregiudizio alla

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO FAMIGLIA E RESPONSABILITÀ CIVILE: CONSIDERAZIONI INTRODUTTIVE CAPITOLO SECONDO L ILLECITO SUBITO DAI FAMILIARI

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO FAMIGLIA E RESPONSABILITÀ CIVILE: CONSIDERAZIONI INTRODUTTIVE CAPITOLO SECONDO L ILLECITO SUBITO DAI FAMILIARI INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO FAMIGLIA E RESPONSABILITÀ CIVILE: CONSIDERAZIONI INTRODUTTIVE 1. Verso il quarantennale della Riforma del diritto di famiglia... 1 2. La responsabilità civile nel quadro

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 LA VIOLENZA ENDO-FAMILIARE E LO STALKING

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 LA VIOLENZA ENDO-FAMILIARE E LO STALKING INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... XIX Capitolo 1 LA VIOLENZA ENDO-FAMILIARE E LO STALKING 1.1. Introduzione... 1 1.2. I pregiudizi... 2 1.3. La tutela.... 4 1.4. La mancanza di una

Dettagli

MANUALE DEL RISARCIMENTO PER IL DANNO ALLA PERSONA

MANUALE DEL RISARCIMENTO PER IL DANNO ALLA PERSONA Novità Aprile 2014 Con Rassegna delle più significative sentenze suddivisa in base alle più importanti e attuali questioni giurisprudenziali Patrimoniale Non patrimoniale Biologico Morale Esistenziale

Dettagli

Con riferimento alle diverse tipologie di risarcimento riconoscibili in favore della persona danneggiata

Con riferimento alle diverse tipologie di risarcimento riconoscibili in favore della persona danneggiata 1 Danno morale: categoria autonoma o componente del danno biologico? Con riferimento alle diverse tipologie di risarcimento riconoscibili in favore della persona danneggiata si è consolidato, nel corso

Dettagli

INFEDELTA CONIUGALE E RISARCIMENTO DEL DANNO NON PATRIMONIALE

INFEDELTA CONIUGALE E RISARCIMENTO DEL DANNO NON PATRIMONIALE INFEDELTA CONIUGALE E RISARCIMENTO DEL DANNO NON PATRIMONIALE.LA VIOLAZIONE DELL OBBLIGO DI FEDELTA CONIUGALE PUO DAR LUOGO A LESIONE DI INTERESSI COSTITUZIONALMENTE PROTETTI di Gianluca Ludovici La previdenza.it

Dettagli

La violenza morale del coniuge e del genitore tra rimedi specifici del diritto di famiglia e responsabilità civile

La violenza morale del coniuge e del genitore tra rimedi specifici del diritto di famiglia e responsabilità civile Enrico Al Mureden Professore di Diritto di familgia Università di Bologna enrico.almureden@unibo.it La violenza morale del coniuge e del genitore tra rimedi specifici del diritto di famiglia e responsabilità

Dettagli

L AFFIDAMENTO DEI FIGLI NATURALI. Fondamento e criteri di applicazione.

L AFFIDAMENTO DEI FIGLI NATURALI. Fondamento e criteri di applicazione. L AFFIDAMENTO DEI FIGLI NATURALI. Fondamento e criteri di applicazione. di Carmelo Padalino SOMMARIO: 1. Presupposto immanente. 2. Proposte di modifica. 3. Profili processuali. 1. Presupposto immanente.

Dettagli

SEPARAZIONE E DIVORZIO

SEPARAZIONE E DIVORZIO VITTORIO PILLA SEPARAZIONE E DIVORZIO I PROFILIDI RESPONSABILITÀ Seconda edizione CEDAM CASA EDITRICE DOTT. ANTONIO MILANI 2007 INDICE - SOMMARIO Elenco délie principali abbreviazioni pag. XV Capitolo

Dettagli

IL DANNO DA NASCITA MALFORMATA E I DIRITTI DEL NEONATO Cass., sez. III civ., 2 ottobre 2012, n. 16754 commento Chiara ALUISI

IL DANNO DA NASCITA MALFORMATA E I DIRITTI DEL NEONATO Cass., sez. III civ., 2 ottobre 2012, n. 16754 commento Chiara ALUISI IL DANNO DA NASCITA MALFORMATA E I DIRITTI DEL NEONATO Cass., sez. III civ., 2 ottobre 2012, n. 16754 commento Chiara ALUISI P&D.IT La terza sezione della Corte di Cassazione interviene sulla vexata questio

Dettagli

LA RESPONSABILITÀ DEL PROFESSIONISTA. Responsabilità civile: cenni generali. - L art 2043 del codice civile dispone che

LA RESPONSABILITÀ DEL PROFESSIONISTA. Responsabilità civile: cenni generali. - L art 2043 del codice civile dispone che LA RESPONSABILITÀ DEL PROFESSIONISTA Responsabilità civile: cenni generali. - L art 2043 del codice civile dispone che qualunque fatto doloso o colposo che cagioni ad altri un danno ingiusto obbliga colui

Dettagli

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 11 Giugno 2014, n 13217 (Pres.

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 11 Giugno 2014, n 13217 (Pres. MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA Corte di Cassazione Sez. I civ. 11 Giugno 2014, n 13217 (Pres. Luccioli; Rel. Mercolino) Famiglia Fecondazione artificiale eterologa Morte del coniuge prima della nascita Disconoscimento

Dettagli

Coordinamento Nazionale Quadri Direttivi

Coordinamento Nazionale Quadri Direttivi Coordinamento Nazionale Quadri Direttivi TUTTO SUL DEMANSIONAMENTO (Parte 3 di 4) 6 IL DANNO ALLA PROFESSIONALITÀ L articolo 2103 cod. civ. afferma pertanto il diritto del lavoratore all effettivo svolgimento

Dettagli

INDICE. Art. 143 (Diritti e doveri reciproci dei coniugi)

INDICE. Art. 143 (Diritti e doveri reciproci dei coniugi) Art. 143 (Diritti e doveri reciproci dei coniugi) SEZIONE I: PRINCIPI GENERALI E DISCIPLINA COSTITUZIONALE 1. I rapporti personali tra coniugi a oltre trent anni dalla riforma del diritto di famiglia.....................................

Dettagli

Diritto e giustizia.it

Diritto e giustizia.it Vincolo coniugale rotto dal tradimento del marito: possibile il risarcimento dei danni alla donna, oltre all addebito attribuito all uomo Corte di Cassazione, sez. I Civile, sentenza n. 8862/12; depositata

Dettagli

Il Mobbing Familiare e Risarcimento

Il Mobbing Familiare e Risarcimento Il Mobbing Familiare e Risarcimento Avv. Iacopo Savi Roma, 7 nov. 2014 "MANIPOLAZIONE EMOTIVA E VIOLENZA PSICOLOGICA - RICONOSCERLA PER DIFENDERSI Dinamiche relazionali conflittuali Azioni e strategie

Dettagli

Diritto in diretta ogni venerdì alle ore 9,00

Diritto in diretta ogni venerdì alle ore 9,00 Diritto in diretta l'avv. Daniela Bardoni risponderà ai quesiti degli ascoltatori. Per aiutarvi nelle controversie grandi e piccole della vita quotidiana Partecipa in diretta 06 899291 Sms/Wapp 393 8992913

Dettagli

CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE I CIVILE. Sentenza 15 settembre 2011, n. 18853

CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE I CIVILE. Sentenza 15 settembre 2011, n. 18853 CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE I CIVILE Sentenza 15 settembre 2011, n. 18853 Svolgimento del processo 1. La sig.ra G.M. con citazione del 22 giugno 2001 convenne dinanzi al tribunale di Savona il

Dettagli

i diritti dei membri della famiglia legittima.

i diritti dei membri della famiglia legittima. Secondo il dettato dell art 30 della Costituzione, la legge assicura ai figli nati fuori dal matrimonio ogni tutela giuridica e sociale, salvo il limite di compatibilità con i diritti dei membri della

Dettagli

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 30 Marzo 2012, n 5177 (Pres.

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 30 Marzo 2012, n 5177 (Pres. MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA Corte di Cassazione Sez. I civ. 30 Marzo 2012, n 5177 (Pres. Vitrone; Rel. Didone) Famiglia Matrimonio Cessazione degli effetti civili del matrimonio- Assegno divorzile Quantum

Dettagli

LE ALTRE CATEGORIE DEL DANNO INGIUSTO Consuela Cigalotti DANNO INGIUSTO Secondo la definizione del codice civile è da considerarsi danno ingiusto,, il danno prodotto non iure,, ( comportamento non giustificato

Dettagli

LeggeMania ~ Quos ego

LeggeMania ~ Quos ego LeggeMania ~ Quos ego L AZIONE RISARCITORIA NEL PROCESSO AMMINISTRATIVO Il codice del processo amministrativo ha inciso in modo consistente sull azione di condanna al risarcimento del danno. Prima dell

Dettagli

Osservatorio sulla giurisprudenza civile al 15 settembre 2011 a cura di Ottavio Grasso

Osservatorio sulla giurisprudenza civile al 15 settembre 2011 a cura di Ottavio Grasso Osservatorio sulla giurisprudenza civile al 15 settembre 2011 a cura di Ottavio Grasso 1. Corte di Cassazione, Sez. Un., n. 15144 dell 11 luglio 2011: la Corte riconosce l overrulling. A distanza di circa

Dettagli

I PROVVEDIMENTI DEL GIUDICE CIVILE IN MATERIA DI ABUSI FAMILIARI

I PROVVEDIMENTI DEL GIUDICE CIVILE IN MATERIA DI ABUSI FAMILIARI I PROVVEDIMENTI DEL GIUDICE CIVILE IN MATERIA DI ABUSI FAMILIARI La legge 154/01 ha introdotto un articolato sistema in grado di contrastare ogni forma di violenza maturata all interno del nucleo familiare

Dettagli

Il risarcimento del danno conseguente alla responsabilità precontrattuale (nota a Tribunale di Pordenone, sentenza 16 giugno 2005, n.

Il risarcimento del danno conseguente alla responsabilità precontrattuale (nota a Tribunale di Pordenone, sentenza 16 giugno 2005, n. Il risarcimento del danno conseguente alla responsabilità precontrattuale (nota a Tribunale di Pordenone, sentenza 16 giugno 2005, n. 610) di MONICA PILOT Avvocato del Foro di Pordenone 1. Premessa 2.

Dettagli

CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE - Sentenza n. 18853 del 15 settembre 2011 - omissis - SVOLGIMENTO DEL PROCESSO 1. La sig.ra G.M. con citazione del 22

CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE - Sentenza n. 18853 del 15 settembre 2011 - omissis - SVOLGIMENTO DEL PROCESSO 1. La sig.ra G.M. con citazione del 22 CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE - Sentenza n. 18853 del 15 settembre 2011 - omissis - SVOLGIMENTO DEL PROCESSO 1. La sig.ra G.M. con citazione del 22 giugno 2001 convenne dinanzi al tribunale di Savona il

Dettagli

LA RESPONSABILITA CIVILE DELL ASSISTENTE SOCIALE. Avv. Sibilla Santoni

LA RESPONSABILITA CIVILE DELL ASSISTENTE SOCIALE. Avv. Sibilla Santoni LA RESPONSABILITA CIVILE DELL ASSISTENTE SOCIALE Avv. Sibilla Santoni Società sempre più complessa e problematica necessità degli assistenti sociali di conoscere i rischi giuridici a cui vanno incontro

Dettagli

La Responsabilità Civile, Penale e Amministrativa

La Responsabilità Civile, Penale e Amministrativa La Responsabilità Civile, Penale e Amministrativa a cura dell Avv. Elio Garibaldi 1 RECENTI ORIENTAMENTI DOTTRINALI E GIURISPRUDENZIALI IN ARGOMENTO DI RESPONSABILITA SANITARIA Responsabilità contrattuale

Dettagli

Il dovere di fedeltà del lavoratore dipendente

Il dovere di fedeltà del lavoratore dipendente Il dovere di fedeltà del lavoratore dipendente L obbligo di fedeltà del prestatore di lavoro ha come fonte principale la norma contenuta nell art. 2105 c.c. che così recita: il prestatore di lavoro non

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO 1 CARATTERI DEFINITORI

INDICE SOMMARIO CAPITOLO 1 CARATTERI DEFINITORI Prefazione... XV CAPITOLO 1 CARATTERI DEFINITORI 1.1. Stalking:evoluzioneecaratteridefinitori... 1 1.1.1. Una possibile categorizzazione del fenomeno... 4 1.1.2. L opera di neutralizzazione da parte dello

Dettagli

CAPITOLO III CAPITOLO IV

CAPITOLO III CAPITOLO IV CAPITOLO I GLI EFFETTI PATRIMONIALI DELLA SEPARAZIONE E DEL DIVORZIO 1. Gli effetti patrimoniali della separazione e del divorzio.... 2 2. La relazione con il c.d. regime primario della famiglia.... 5

Dettagli

Suprema Corte di Cassazione. Sezione prima civile. Sentenza 10 maggio 2005, n. 9801. Svolgimento del processo

Suprema Corte di Cassazione. Sezione prima civile. Sentenza 10 maggio 2005, n. 9801. Svolgimento del processo Suprema Corte di Cassazione Sezione prima civile Sentenza 10 maggio 2005, n. 9801 Svolgimento del processo Con sentenza del 4 marzo - 21 aprile 1998 il Tribunale di Palermo rigettava la domanda con la

Dettagli

ARGOMENTI DI DIRITTO PROCESSUALE CIVILE

ARGOMENTI DI DIRITTO PROCESSUALE CIVILE Paolo Biavati ARGOMENTI DI DIRITTO PROCESSUALE CIVILE Seconda edizione aggiornata Ag g i o r na m e n t o n. 4 29 giugno 2015 Bononia University Press L editore mette a disposizione sul sito nella sezione

Dettagli

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I I MUTAMENTI DELLA FAMIGLIA E L OBBLIGO DI MANTENIMENTO DEL CONIUGE E DEI FIGLI

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I I MUTAMENTI DELLA FAMIGLIA E L OBBLIGO DI MANTENIMENTO DEL CONIUGE E DEI FIGLI INDICE-SOMMARIO Presentazione della Collana... pag. VII Introduzione...» XI In memoria del compianto Bruno Schettini...» XIV Prefazione: Primo commento alle modifiche apportate dalla legge n. 219 del 10

Dettagli

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 11 Gennaio 2013, n 601

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 11 Gennaio 2013, n 601 MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA Corte di Cassazione Sez. I civ. 11 Gennaio 2013, n 601 Famiglia - Figli Genitori gay Affido Possibile Sì all affido di un figlio minore ad una coppia omosessuale composta da

Dettagli

CORSO DI MAGISTRATURA. Le lezioni di Roberto GAROFOLI

CORSO DI MAGISTRATURA. Le lezioni di Roberto GAROFOLI CORSO DI MAGISTRATURA Le lezioni di Roberto GAROFOLI Marco FRATINI DIRITTO CIVILE Volume quinto II edizione Aggiornato a: - Rimessione alle Sezioni Unite del contrasto sulla risarcibilità del danno tanatologico:

Dettagli

MASSIME PENALE. Corte di Cassazione Sez. VI Penale 23 Aprile 2014, n 17691 (Pres. Penale Delitti contro la famiglia Assegno di mantenimento Reato

MASSIME PENALE. Corte di Cassazione Sez. VI Penale 23 Aprile 2014, n 17691 (Pres. Penale Delitti contro la famiglia Assegno di mantenimento Reato MASSIME PENALE Corte di Cassazione Sez. VI Penale 23 Aprile 2014, n 17691 (Pres. De Roberto; Rel. Aprile) Penale Delitti contro la famiglia Assegno di mantenimento Reato di violazione degli obblighi di

Dettagli

Parere n. 5 Determinazione dell assegno di mantenimento

Parere n. 5 Determinazione dell assegno di mantenimento 27 Parere n. 5 Determinazione dell assegno di mantenimento di Anna Liconti Traccia Tizia si rivolge al suo legale di fiducia manifestando l intenzione di volersi separare dal marito Caio per sopravvenute

Dettagli

TRADIMENTI REITERATI? NIENTE ADDEBITO" Cass. 23426/2012 commento e testo

TRADIMENTI REITERATI? NIENTE ADDEBITO Cass. 23426/2012 commento e testo TRADIMENTI REITERATI? NIENTE ADDEBITO" Cass. 23426/2012 commento e testo Valeria MAZZOTTA P&D.IT Per l addebito della separazione occorre la prova rigorosa che la crisi è stata causata dai comportamenti

Dettagli

Mobbing e tutela delle condizioni di lavoro

Mobbing e tutela delle condizioni di lavoro Circolare n. 9/09 del 28.settembre.2009* Mobbing e tutela delle condizioni di lavoro Mobbing nei luoghi di lavoro Nozione. Con l espressione mobbing si intende la sequenza di atti o comportamenti posti

Dettagli

CONTRIBUTORY INFRINGEMENT, CIRCOLAZIONE DI TECNOLOGIE FARMACEUTICHE E MERCATI INTERNAZIONALI

CONTRIBUTORY INFRINGEMENT, CIRCOLAZIONE DI TECNOLOGIE FARMACEUTICHE E MERCATI INTERNAZIONALI CONTRIBUTORY INFRINGEMENT, CIRCOLAZIONE DI TECNOLOGIE FARMACEUTICHE E MERCATI INTERNAZIONALI Avv. Debora Brambilla Dottore di ricerca brambilla@iplawgalli.com Contributoryinfringement o contraffazione

Dettagli

Tale eccezione non può trovare accoglimento per le seguenti ragioni.

Tale eccezione non può trovare accoglimento per le seguenti ragioni. Il danno non patrimoniale costituisce una categoria ampia ed onnicomprensiva, all interno della quale non è possibile ritagliare ulteriori sotto-categorie. Pertanto il c.d. danno esistenziale, inteso quale

Dettagli

TRATTATO DELLA SEPARAZIONE E DIVORZIO

TRATTATO DELLA SEPARAZIONE E DIVORZIO TRATTATO DELLA SEPARAZIONE E DIVORZIO Tomo I La disciplina sostanziale A cura di Michele Angelo Lupoi Indice Introduzione imminente del c.d. divorzio breve, di Rita Lombardi... Pag. I Premessa...» 11 Capitolo

Dettagli

Campo di applicazione

Campo di applicazione Q Ed. Ipsoa - Francis Lefebvre LIC. DISCIPLINARE: CAMPO DI APPLICAZIONE 41 SOMMARIO Cap. 1. Campo di applicazione Sez. 1 - Giusta causa I. Nozione... 1112 II. Casistica... 1132 Sez. 2 - Giustificato motivo

Dettagli

La culpa in educando e la culpa in vigilando

La culpa in educando e la culpa in vigilando La culpa in educando e la culpa in vigilando Art. 30 della Costituzione E dovere e diritto dei genitori (mantenere, istruire ed) educare i figli. Art. 147 del Codice Civile prevede ( )l obbligo di (mantenere,

Dettagli

note di giurisprudenza sulla responsabilità professionale medica - nota II/2010

note di giurisprudenza sulla responsabilità professionale medica - nota II/2010 Pagina 1 L INFORMAZIONE GIURIDICA note di giurisprudenza sulla responsabilità professionale medica - nota II/2010 a cura dello studio legale Cicala-Riccioni (www.studiocr.com) il testo integrale delle

Dettagli

IL RISARCIMENTO DEL DANNO DA MOBBING SESSUALE. a) Lavoratore mobbizzato: risarcimento contrattuale o extracontrattuale

IL RISARCIMENTO DEL DANNO DA MOBBING SESSUALE. a) Lavoratore mobbizzato: risarcimento contrattuale o extracontrattuale IL RISARCIMENTO DEL DANNO DA MOBBING SESSUALE a) Lavoratore mobbizzato: risarcimento contrattuale o extracontrattuale Dottrina e Giurisprudenza concordano sulla definizione dell (ormai) istituto del mobbing,

Dettagli

Modifica delle condizioni stabilite nella sentenza di divorzio La modifica decorre dal momento della proposizione della domanda

Modifica delle condizioni stabilite nella sentenza di divorzio La modifica decorre dal momento della proposizione della domanda Modifica delle condizioni stabilite nella sentenza di divorzio La modifica decorre dal momento della proposizione della domanda Cassazione Sentenza n. 3922/2012 commento e testo Studio legale law In materia

Dettagli

Gli effetti del matrimonio Mara Arienti

Gli effetti del matrimonio Mara Arienti 2 Gli effetti del matrimonio Mara Arienti SOMMARIO 1. I diritti e doveri che nascono dal matrimonio... 72 1.1. Fedeltà... 73 1.2. Assistenza morale e materiale... 73 1.3. Collaborazione... 74 1.4. Coabitazione

Dettagli

MASSIME: PENALE. Corte di Cassazione Sez. III Penale 1 Giugno 2011, n 21855. Penale Accertamento fiscale Dichiarazioni spontanee del

MASSIME: PENALE. Corte di Cassazione Sez. III Penale 1 Giugno 2011, n 21855. Penale Accertamento fiscale Dichiarazioni spontanee del MASSIME: PENALE Corte di Cassazione Sez. III Penale 1 Giugno 2011, n 21855 Penale Accertamento fiscale Dichiarazioni spontanee del contribuente in assenza del difensore Utilizzo nelle indagini preliminari

Dettagli

INTERESSE DEL MINORE ED ATTRIBUZIONE DEL COGNOME PATERNO

INTERESSE DEL MINORE ED ATTRIBUZIONE DEL COGNOME PATERNO INTERESSE DEL MINORE ED ATTRIBUZIONE DEL COGNOME PATERNO Il tribunale per i minorenni, considerato che il minore Tizietto, di sette anni, già riconosciuto dalla madre Caia, era stato successivamente riconosciuto

Dettagli

CADUTE IN AMBIENTE OSPEDALIERO: PROFILI DI RESPONSABILITÀ DEL PERSONALE SANITARIO

CADUTE IN AMBIENTE OSPEDALIERO: PROFILI DI RESPONSABILITÀ DEL PERSONALE SANITARIO CADUTE IN AMBIENTE OSPEDALIERO: PROFILI DI RESPONSABILITÀ DEL PERSONALE SANITARIO M. Cucci*, A. Migliorini*, E. Caracciolo**, O. Campari* *Istituto di Medicina Legale e delle Assicurazioni dell Università

Dettagli

Numero 12 /2012 Il danno morale non può essere liquidato quale quota parte del danno biologico

Numero 12 /2012 Il danno morale non può essere liquidato quale quota parte del danno biologico Numero 12 /2012 Il danno morale non può essere liquidato quale quota parte del danno biologico La Sezione Lavoro della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 5230/2012, ha stabilito che nei giudizi risarcitori

Dettagli

Con una pronuncia resa dalla sezione lavoro il 25 ottobre 2011, la Corte di Cassazione

Con una pronuncia resa dalla sezione lavoro il 25 ottobre 2011, la Corte di Cassazione LICENZIAMENTO PER GIUSTA CAUSA, CODICE DISCIPLINARE AZIENDALE E GRADUAZIONE DELLA SANZIONE, nota a Cass. sez. lavoro n. 22129 del 25 ottobre 2011 di MATTEO BARIZZA Con una pronuncia resa dalla sezione

Dettagli

INDICE SISTEMATICO LIBRO PRIMO IL DANNO LA LIQUIDAZIONE PARTE PRIMA IL RISARCIMENTO DEL DANNO IN GENERALE

INDICE SISTEMATICO LIBRO PRIMO IL DANNO LA LIQUIDAZIONE PARTE PRIMA IL RISARCIMENTO DEL DANNO IN GENERALE INDICE SISTEMATICO Introduzione........................................... pag. v LIBRO PRIMO IL DANNO LA LIQUIDAZIONE PARTE PRIMA IL RISARCIMENTO DEL DANNO IN GENERALE 1. Rapporto di causalità tra condotta

Dettagli

La correttezza dell assunto pronunciato dal Gup di Milano, viene ribadita

La correttezza dell assunto pronunciato dal Gup di Milano, viene ribadita 1 La Cassazione chiarisce le conseguenze penali della sottrazione agli obblighi di mantenimento (cd. assegno) e l'ambito di applicazione dell'art. 3 della legge n. 54/2006. Corte di Cassazione, Sezione

Dettagli

INDICE. 1 Il danno non patrimoniale; un pregiudizio unitario, ma con tante voci... 1. Presentazione...

INDICE. 1 Il danno non patrimoniale; un pregiudizio unitario, ma con tante voci... 1. Presentazione... INDICE Presentazione... XIX 1 Il danno non patrimoniale; un pregiudizio unitario, ma con tante voci... 1 1.1 Il danno non patrimoniale: nozione... 1 1.2 La metamorfosi del danno non patrimoniale dal codice

Dettagli

DECRETO BALDUZZI E RESPONSABILITÀ

DECRETO BALDUZZI E RESPONSABILITÀ DECRETO BALDUZZI E RESPONSABILITÀ Assemblea TSRM Ferrara 28 maggio 2013 Avv. Roberta Li Calzi CONCETTO DI RESPONSABILITÀ Obbligo di rispondere di un'azione antigiuridica (contraria alle norme) cioè di

Dettagli

TRIBUNALE DI LODI 16.4.2007

TRIBUNALE DI LODI 16.4.2007 TRIBUNALE DI LODI 16.4.2007 Famiglia Separazione giudiziale Violazione doveri coniugali Addebito Scioglimento della comunione Cumulo - Risarcimento del danno Cumulo Ammissibilità (artt. 151 c.c. - 191

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE PECORELLA, COSTA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE PECORELLA, COSTA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 881 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI PECORELLA, COSTA Modifiche alla legge 8 febbraio 1948, n. 47, al codice penale e al codice

Dettagli

IL CONCETTO DI DANNO ALLA PERSONA

IL CONCETTO DI DANNO ALLA PERSONA IL CONCETTO DI DANNO ALLA PERSONA Il principio informatore della materia in ambito civile stabilisce che qualsiasi comportamento antigiuridico che sia causa di danni a terzi obbliga chi l ha posto in essere

Dettagli

Lezione 11 Abuso di internet e di posta elettronica in azienda I vincoli al controllo

Lezione 11 Abuso di internet e di posta elettronica in azienda I vincoli al controllo Lezione 11 Abuso di internet e di posta elettronica in azienda I vincoli al controllo La problematica. L introduzione dell informatica in azienda, in particolare nei processi produttivi modifica i rapporti

Dettagli

La relazione di cura

La relazione di cura La relazione di cura Il valore della corretta informazione al paziente, del consenso e del dissenso informato. Lecco 31-10-09 a cura di S. Fucci - Giurista e Bioeticista sefucci@tiscali.it LA LIBERTÀ DEL

Dettagli

Tutti gli atti mediante i quali la proprietà o un altro diritto reale viene trasferito (o costituito) da un

Tutti gli atti mediante i quali la proprietà o un altro diritto reale viene trasferito (o costituito) da un Tutti gli atti mediante i quali la proprietà o un altro diritto reale viene trasferito (o costituito) da un coniuge a favore dell altro o a favore dei figli, allo scopo di regolamentare i rapporti patrimoniali

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Indice sommario... pag. Premessa alla prima edizione... pag. XIX. Premessa alla seconda edizione... pag.

INDICE-SOMMARIO. Indice sommario... pag. Premessa alla prima edizione... pag. XIX. Premessa alla seconda edizione... pag. INDICE-SOMMARIO Indice sommario... pag. V Premessa alla prima edizione... pag. XIX Premessa alla seconda edizione... pag. XXIII CAPITOLO I IL MATRIMONIO 1. Cenni storici... pag. 1 2. Teorie sulla natura

Dettagli

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 27 Novembre 2013, n 26491 (Pres.

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 27 Novembre 2013, n 26491 (Pres. MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA Corte di Cassazione Sez. I civ. 27 Novembre 2013, n 26491 (Pres. Salmè; Re. Camaprile) Famiglia Matrimonio Cessazione degli effetti civili Assegno divorzile Condizioni Secondo

Dettagli

IL "NUOVO" DANNO NON PATRIMONIALE

IL NUOVO DANNO NON PATRIMONIALE IL "NUOVO" DANNO NON PATRIMONIALE a cura ài GIULIO PONZANELLI CEDAM CASA EDITRICE DOTT. ANTONIO MILANI 2004 INDICE-SOMMARIO Premessa (GIULIO PONZANELLI) Pag. 1 PARTE I UN RIEPILOGO STORICO: LE QUATTRO

Dettagli

Avv. Sergio Maria Battaglia. Docente AIRA Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio Roma, 28 marzo 2009

Avv. Sergio Maria Battaglia. Docente AIRA Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio Roma, 28 marzo 2009 Avv. Sergio Maria Battaglia Docente AIRA Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio Roma, 28 marzo 2009 I profili di responsabilità nei rapporti banca cliente La violazione degli obblighi Biennio

Dettagli

La Posizione del Convivente more uxorio nella successione: Tutele e Profili Pratici

La Posizione del Convivente more uxorio nella successione: Tutele e Profili Pratici La Posizione del Convivente more uxorio nella successione: Tutele e Profili Pratici avv. Silvia Salvati Fondazione Forense 25 Settembre 2012 Via Del Cane n. 10/a Le situazioni soggettive conseguenti alla

Dettagli

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I MATRIMONIO E FAMIGLIA. Sezione I Il matrimonio civile. Origini e principi pag.

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I MATRIMONIO E FAMIGLIA. Sezione I Il matrimonio civile. Origini e principi pag. INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I MATRIMONIO E FAMIGLIA Il matrimonio civile. Origini e principi pag. 1. Il matrimonio come fondamento della famiglia. Evoluzione storica, disciplina costituzionale e principi

Dettagli

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE (2001) PARTE I L ATTO INTERNAZIONALMENTE ILLECITO DI UNO STATO CAPITOLO I PRINCIPI GENERALI Articolo 1

Dettagli

Nel sistema privatistico, i soggetti si caratterizzano per la loro autonomia e per la posizione di parità innanzi alla legge.

Nel sistema privatistico, i soggetti si caratterizzano per la loro autonomia e per la posizione di parità innanzi alla legge. Codice Civile Il Codice civile è il principale corpus normativo del diritto privato, ossia quella branca del diritto che regola i rapporti giuridici tra i privati cittadini, sia nella sfera personale e

Dettagli

La nascita indesiderata. Reggio Calabria 2012

La nascita indesiderata. Reggio Calabria 2012 La nascita indesiderata Reggio Calabria 2012 La giurisprudenza sulla nascita indesiderata Cass. 12195 /1998 Principi generali Il danno va considerato causato dall illecito (art. 1223 c.c.) quando pur non

Dettagli

IL KNOW-HOW NEL DIRITTO INDUSTRIALE

IL KNOW-HOW NEL DIRITTO INDUSTRIALE SOMMARIO Prefazione di Umberto Scotti... I collaboratori... V XVII PARTE PRIMA IL KNOW-HOW NEL DIRITTO INDUSTRIALE CAPITOLO 1 KNOW-HOW E SEGRETO NELL EVOLUZIONE DELLE FONTI di ALBERTO CAMUSSO 1. Introduzione...

Dettagli

www.ildirittoamministrativo.it LA RISARCIBILITA DEL DANNO NON PATRIMONIALE IN AMBITO CONTRATTUALE A cura di CLAUDIA CARICASOLE

www.ildirittoamministrativo.it LA RISARCIBILITA DEL DANNO NON PATRIMONIALE IN AMBITO CONTRATTUALE A cura di CLAUDIA CARICASOLE LA RISARCIBILITA DEL DANNO NON PATRIMONIALE IN AMBITO CONTRATTUALE A cura di CLAUDIA CARICASOLE Preliminare e finalizzato alla trattazione del danno non patrimoniale in ambito contrattuale, si rivela l

Dettagli

L AUDIZIONE DEL M INORE IL VALORE PROBATORIO DELLE DICHIARAZIONI

L AUDIZIONE DEL M INORE IL VALORE PROBATORIO DELLE DICHIARAZIONI L AUDIZIONE DEL M INORE IL VALORE PROBATORIO DELLE DICHIARAZIONI SOMMARIO: 1. Il valore probatorio delle dichiarazioni del minore in ambito civile e, in particolare, nei procedimenti di separazione e divorzio

Dettagli

Quotidiano d'informazione giuridica - n.3122 del 30.01.2011 - Direttore Alessandro Buralli - Note legali - Pubblicità - Aiuto

Quotidiano d'informazione giuridica - n.3122 del 30.01.2011 - Direttore Alessandro Buralli - Note legali - Pubblicità - Aiuto 1 di 7 30/01/11 8.31 Quotidiano d'informazione giuridica - n.3122 del 30.01.2011 - Direttore Alessandro Buralli - Note legali - Pubblicità - Aiuto Violazione dell obbligo di fedeltà e danno esistenziale

Dettagli

MASSIME: DIRITTO CIVILE DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 24 Febbraio 2011, n 4540

MASSIME: DIRITTO CIVILE DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 24 Febbraio 2011, n 4540 MASSIME: DIRITTO CIVILE DIRITTO DI FAMIGLIA Corte di Cassazione Sez. I civ. 24 Febbraio 2011, n 4540 Delle persone e della famiglia Matrimonio Separazione Addebito Non sussiste La fine del matrimonio non

Dettagli

Quale responsabilità per il medico competente?

Quale responsabilità per il medico competente? Quale responsabilità per il medico competente? Convegno nazionale SNOP Bologna 14-15 novembre 2012 dr. Alberto Chinaglia A me pare che la figura del medico competente emerga dal nuovo testo sulla sicurezza

Dettagli

Know-how e patto di non concorrenza dei dipendenti: istruzioni per l usol

Know-how e patto di non concorrenza dei dipendenti: istruzioni per l usol Know-how e patto di non concorrenza dei dipendenti: istruzioni per l usol Avv. Barbara Sartori 24/09/2012 Il know-how aziendale Normativa comunitaria (Reg. CE 772/2004 art. 1, par. 1, lett. i) Il know

Dettagli

Cassazione civile sez. III 20 febbraio 2015 n. 3374

Cassazione civile sez. III 20 febbraio 2015 n. 3374 Cassazione civile sez. III 20 febbraio 2015 n. 3374 Chiarimenti sul danno c.d. da lucida agonia Fatto SVOLGIMENTO DEL PROCESSO Con sentenza del 21 febbraio 2011 la Corte di appello di Napoli, in relazione

Dettagli

Sindacati parti civili nei processi per gli infortuni sul lavoro anche se la vittima non era iscritta

Sindacati parti civili nei processi per gli infortuni sul lavoro anche se la vittima non era iscritta Sindacati parti civili nei processi per gli infortuni sul lavoro anche se la vittima non era iscritta In generale, l azione civile è quella diretta a fare valere la pretesa civilistica alle restituzioni

Dettagli

CORSO PROFORM DI PREPARAZIONE AL CONCORSO PER

CORSO PROFORM DI PREPARAZIONE AL CONCORSO PER Il corso, rivolto ad avvocati, praticanti avvocati e specializzati presso le Scuole di Specializzazione per le Professioni Forensi, si articolerà in appuntamenti di approfondimento teorico ed in esercitazioni

Dettagli

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE AIAF IN DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI, DELLE PERSONE E DEI MINORI PROGRAMMA DIDATTICO 2015/2016 DATA ORE ARGOMENTO NOTE

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE AIAF IN DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI, DELLE PERSONE E DEI MINORI PROGRAMMA DIDATTICO 2015/2016 DATA ORE ARGOMENTO NOTE PROGRAMMA DIDATTICO / DATA ORE ARGOMENTO NOTE n. 1 3 marzo 6 ore PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA E DEL PROGRAMMA DIDATTICO LA PROFESSIONE FORENSE E LA SPECIALIZZAZIONE, IN PARTICOLARE NEL DIRITTO DELLE RELAZIONI

Dettagli

Azienda Ospedaliera S. Maria - Terni

Azienda Ospedaliera S. Maria - Terni PROCEDURA DI SEGNALAZIONI DI ILLECITI O DI IRREGOLARITÀ DA PARTE DEI DIPENDENTI O COLLABORATORI DELL AZIENDA OSPEDALIERA S. MARIA E RELATIVE FORME DI TUTELA. 1. Fonte normativa e natura dell istituto.

Dettagli

Interessi legittimi: è l'evento dannoso il presupposto essenziale del risarcimento ( Cassazione, SS.UU. civile, sentenza 24.09.2004 n.

Interessi legittimi: è l'evento dannoso il presupposto essenziale del risarcimento ( Cassazione, SS.UU. civile, sentenza 24.09.2004 n. Interessi legittimi: è l'evento dannoso il presupposto essenziale del risarcimento ( Cassazione, SS.UU. civile, sentenza 24.09.2004 n. 19200 ) La lesione di un interesse legittimo, al pari di quella di

Dettagli

AUSILI E SUSSIDI IN FISIOTERAPIA PEDIATRICA ASPETTI GIURIDICI

AUSILI E SUSSIDI IN FISIOTERAPIA PEDIATRICA ASPETTI GIURIDICI AUSILI E SUSSIDI IN FISIOTERAPIA PEDIATRICA ASPETTI GIURIDICI SAVIGLIANO 31 MAGGIO 2011 AVV. MAURA ACCHIARDI SOGGETTI COINVOLTI nel procedimento di erogazione degli ausili Medico specialista Professionista

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA LUISA D ANNUNZIO ISTITUTO DI ALTA CULTURA

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA LUISA D ANNUNZIO ISTITUTO DI ALTA CULTURA Il DIRETTORE Ai sensi e per gli effetti dell art.55, comma 2 del D.Lgs 165 del 2001 come sostituito dall art.68, comma 1, del D.Lgs. 27 ottobre 2009 n.150 PUBBLICA Il testo del codice disciplinare di cui

Dettagli

RAPPORTI PERSONALI E PATRIMONIALI TRA CONVIVENTI

RAPPORTI PERSONALI E PATRIMONIALI TRA CONVIVENTI RAPPORTI PERSONALI E PATRIMONIALI TRA CONVIVENTI Prefazione... Introduzione... 1 1 LA CESSAZIONE DELLA CONVIVENZA: L AFFIDAMENTO CONDIVISO DELLA PROLE La questione... 11 Analisi dello scenario... 11 Inquadramento

Dettagli

La responsabilità nell esercizio delle professioni protette.

La responsabilità nell esercizio delle professioni protette. La responsabilità nell esercizio delle professioni protette. Responsabilità professionale e contatto sociale. Dott. Mario Mauro Firenze, 11 aprile 2011 Abstract. Individuazione del problema. La violazione

Dettagli

La responsabilità medica è extracontrattuale: ritorno al passato e best practices.

La responsabilità medica è extracontrattuale: ritorno al passato e best practices. La responsabilità medica è extracontrattuale: ritorno al passato e best practices. Dott.ssa Noemi Graceffo noemi.graceffo@ssalex.com I progressi in campo scientifico hanno determinato un miglioramento

Dettagli