TRIBUNALE DI... RICORSO PER SEPARAZIONE GIUDIZIALE DEI CONIUGI ESPONE QUANTO SEGUE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TRIBUNALE DI... RICORSO PER SEPARAZIONE GIUDIZIALE DEI CONIUGI ESPONE QUANTO SEGUE"

Transcript

1 Capitolo I Separazione personale dei coniugi

2

3 Sezione I Separazione giudiziale

4

5 Formula 1 Sez. 1 - Separazione giudiziale 27 FORMULA 1 RICORSO PER SEPARAZIONE GIUDIZIALE SENZA RICHIESTA DI ADDEBITO E PROVVEDIMENTI PER LA PROLE (art. 706 c.p.c.; artt. 151 e 156 c.c.) TRIBUNALE DI... RICORSO PER SEPARAZIONE GIUDIZIALE DEI CONIUGI La sig.ra Alfa, nata a..., il..., c.f...., residente in..., via..., rappresentata e assistita dall Avv.... del Foro di..., c.f..... (pec:..., fax:... ), presso lo studio del quale in..., via..., è elettivamente domiciliata, giusto mandato alle liti... ESPONE QUANTO SEGUE In data..., la ricorrente contraeva matrimonio di rito concordatario (trascritto nel registro atti di matrimonio del Comune di..., n...., p...., s....) con Beta, nato a..., il..., c.f...., residente in..., via... Gli sposi fissavano la residenza comune presso la casa di proprietà esclusiva di Beta e non derogavano al regime patrimoniale di comunione legale dei beni. Dall unione matrimoniale non nascevano figli. Negli ultimi anni di matrimonio l affectio coniugalis scemava progressivamente, nonostante i rapporti tra Alfa e Beta siano rimasti improntati a civiltà e reciproca correttezza, fino a cessare completamente. In particolare divenivano sempre più rari i momenti di condivisione delle esperienze quotidiane e sempre più frequenti i prolungati e sterili silenzi, nella totale assenza di interessi comuni. Le attenzioni reciproche calavano vistosamente. Tutto ciò rendeva la vita matrimoniale un vuoto simulacro, tale da rendere ormai intollerabile la prosecuzione della convivenza, per cui è intenzione dell esponente, nonostante l ostinata opposizione del sig. Beta, pervenire alla separazione. Beta svolge la professione di..., che gli garantisce un reddito mensile pari a... La ricorrente percepisce una retribuzione pari a... mensili, come risulta dalle dichiarazioni dei redditi relative agli ultimi... anni (doc. 5), di gran lunga inferiore a quella del marito. Il tenore di vita del nucleo familiare è elevato, come dimostrato dalle spese sostenute per le esigenze della famiglia, per gli svaghi e per le vacanze (doc. 6). Peraltro, nella determinazione dei provvedimenti economici, do-

6 28 Cap. I - Separazione personale dei coniugi Formula 1 vrà tenersi conto che la ricorrente, dovendo lasciare la casa di proprietà del marito, avrà la necessità di prendere in locazione un abitazione. Tutto ciò premesso, la sig.ra Alfa, ut supra rappresentata e assistita, CHIEDE che l Ill.mo Presidente del Tribunale adito voglia: - fissare udienza per la comparizione dei coniugi, innanzi a sé, secondo quanto previsto dall art. 706 c.p.c., con invito alla parte resistente a depositare in cancelleria, nel termine ritenuto, memoria difensiva con ordine di deposito delle ultime dichiarazioni dei redditi presentate; - esperire a tale udienza il tentativo di conciliazione delle parti e, in caso di esito negativo, emettere gli opportuni provvedimenti provvisori e urgenti, e in particolare: autorizzare i coniugi a vivere separati, libero ciascuno di scegliersi la propria residenza; porre a carico di Beta, a titolo di mantenimento per la moglie, un assegno mensile dell importo di..., o quello maggiore o minore meglio visto, comprensivo di quanto necessario per il pagamento dei canoni di locazione, da rivalutarsi annualmente secondo gli indici ISTAT come per legge e da corrispondersi in via anticipata entro il giorno 5 di ogni mese; - rimettere le parti innanzi al designando Giudice Istruttore per la prosecuzione del giudizio. Ferme restando le facoltà di cui all art. 183 c.p.c., si precisano sin da ora le seguenti CONCLUSIONI Voglia il Tribunale, contrariis reiectis, nel merito: a) dichiarare la separazione dei coniugi Alfa e Beta; b) porre a carico di Beta, a titolo di contributo al mantenimento per la moglie, un assegno mensile dell importo di..., o quello maggiore o minore meglio visto, comprensivo di quanto necessario per il pagamento dei canoni di locazione, da rivalutarsi annualmente secondo gli indici ISTAT e da corrispondersi in via anticipata entro il giorno 5 di ogni mese; c) con ogni ulteriore provvedimento di legge e con vittoria di diritti, spese e onorari di giudizio. Con riserva di ulteriormente dedurre, produrre, indicare testi e diversamente concludere, si producono i seguenti documenti: 1) estratto di matrimonio; 2) certificato di residenza di Alfa; 3) certificato di residenza di Beta;

7 Formula 1 Sez. 1 - Separazione giudiziale 29 4) stato di famiglia; 5) dichiarazione dei redditi di Alfa per gli anni...,... e...; 6) n.... ricevute attestanti le spese della famiglia.... Ai sensi degli artt. 133, 134 e 176 c.p.c. lo scrivente difensore dichiara di voler ricevere le comunicazioni di cancelleria all indirizzo di posta elettronica certificata o al numero di fax indicati in epigrafe. Ai sensi dell art. 13, comma 1, lett. B) del D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115, si dichiara che la presente causa è soggetta al pagamento del contributo unificato nella misura di... Salvis juribus...., lì... Avv....

8 30 Cap. I - Separazione personale dei coniugi Formula 2 FORMULA 2 RICORSO PER SEPARAZIONE GIUDIZIALE CON RICHIESTA DI AFFIDAMENTO CONDIVISO DELLA PROLE E DI PROVVEDIMENTI ECONOMICI, SENZA RICHIESTA DI ADDEBITO (art. 706 c.p.c.; artt. 151, 155, 155 quater e 156 c.c.) TRIBUNALE DI... Ricorso ex art. 706 c.p.c. per la separazione giudiziale dei coniugi La sig.ra Alfa, nata a... il..., c.f...., residente in..., via..., rappresentata e assistita dall Avv.... del Foro di..., c.f.... (pec:... ; fax...) presso lo studio del quale in..., via... è elettivamente domiciliata, giusto mandato alle liti... ESPONE QUANTO SEGUE In data..., la ricorrente contraeva matrimonio di rito concordatario (trascritto nel registro atti di matrimonio del Comune di..., n...., p...., s.... ) con Beta, nato a..., il..., c.f...., residente in..., via... Gli sposi non derogavano al regime patrimoniale della comunione dei beni e stabilivano di comune accordo la residenza familiare presso la casa sita in..., via..., acquistata in regime di comunione tra i coniugi. Manente matrimonio, in data... a... nasceva il figlio Gamma, che attualmente frequenta la scuola media..., con orario di lezione dalle... alle... Negli ultimi anni l affectio coniugalis scemava progressivamente, nonostante i rapporti tra Alfa e Beta siano rimasti improntati a civiltà e reciproca correttezza, fino a cessare completamente. In particolare divenivano sempre più rari i momenti di condivisione delle esperienze quotidiane e sempre più frequenti i prolungati e sterili silenzi, nella totale assenza di interessi comuni. Tutto ciò rendeva la vita matrimoniale un vuoto simulacro, con conseguente intollerabilità della prosecuzione della convivenza. Inoltre la situazione si rifletteva negativamente sulla personalità di Gamma, il quale, rendendosi conto della insuperabile difficoltà dei rapporti tra i genitori, si chiudeva sempre più in se stesso, reagiva in modo brusco ad ogni tentativo della madre e del padre di relazionarsi con lui e mostrava crescente disinteresse per le amicizie e per la vita scolastica. Alla luce di quanto sopra, sussistono le condizioni, in particolare l intollerabilità della prosecuzione della convivenza, per pervenire alla dichiarazione di separazione dei coniugi.

9 Formula 2 Sez. 1 - Separazione giudiziale 31 Quanto ai rapporti patrimoniali tra coniugi, occorre rilevare che Beta svolge la professione di..., che gli garantisce un reddito mensile pari a..., e che egli è titolare di..., beni suscettibili di incidere sul patrimonio in termini di redditività, di capacità di spesa, di garanzie di elevato benessere e di fondate aspettative per il futuro. La ricorrente, invece, percepisce una retribuzione di gran lunga inferiore a quella del marito, pari a... mensili, come risulta dalle dichiarazioni dei redditi relative agli ultimi tre anni (doc. 5). Si rende pertanto necessaria la statuizione a carico di Beta di un contributo per il mantenimento della moglie, da determinarsi tenendo conto che il tenore di vita del nucleo familiare è sempre stato elevato, come dimostrato dalle spese sostenute in modo continuativo nel tempo per le esigenze della famiglia, per gli svaghi e per le vacanze (docc. 6 e 7). Per quel che concerne i necessari provvedimenti in favore del figlio minore, si ritiene opportuno, nel suo preminente interesse, che ne sia disposto l affidamento condiviso ad entrambi i genitori, con collocazione presso la madre, la quale si è sempre comportata nei suoi confronti in modo amorevole e affettuoso, seguendolo nelle attività scolastiche, ludiche e formative. Naturalmente, la regolamentazione del diritto-dovere di visita del padre dovrà essere tale da consentire la piena attuazione del principio di bigenitorialità, nello spirito della recente riforma del diritto di famiglia e, innanzitutto, del primario interesse del ragazzo. La casa familiare, in comproprietà tra i coniugi, dovrà essere assegnata ad Alfa affinché possa abitarvi con il figlio minore; appare inoltre equo porre a carico del padre un assegno per il contributo al mantenimento di Gamma non inferiore ad... mensili, tenuto conto che le esigenze del ragazzo, ormai adolescente, sono in continua crescita. Tutto ciò premesso, la sig.ra Alfa, ut supra rappresentata e assistita, CHIEDE che l Ill.mo Presidente del Tribunale adito voglia: - fissare udienza per la comparizione dei coniugi, innanzi a sé, secondo quanto previsto dall art. 706 c.p.c., con invito alla parte resistente a depositare in cancelleria, nel termine ritenuto, memoria difensiva con ordine di deposito dei modelli fiscali degli ultimi anni; - esperire a tale udienza il tentativo di conciliazione delle parti e, in caso di esito negativo, emettere gli opportuni provvedimenti provvisori e urgenti, e in particolare: autorizzare i coniugi a vivere separati, libero ciascuno di scegliersi la propria residenza; disporre l affido condiviso del figlio Gamma ad entrambi i genitori, con collocazione presso la madre e con diritto-dovere del padre di tenerlo con sé a week-end alternati, dalle ore 18:00 del venerdì al lunedì mattina, quando il minore sarà accompagnato a scuola, oltre che

10 32 Cap. I - Separazione personale dei coniugi Formula 2 due pomeriggi a settimana, in giorni da concordarsi tra i genitori, dall uscita dalla scuola fino alle ore 22:00, quando il bambino sarà riaccompagnato dal padre presso la casa familiare. Le vacanze estive saranno equamente suddivise tra i due genitori, in modo che Gamma trascorra con entrambi almeno due settimane consecutive nel mese di luglio e due settimane consecutive nel mese di agosto. Le vacanze natalizie e pasquali saranno trascorse di anno in anno in via alternata con ciascun genitore; assegnare ad Alfa la casa coniugale, sita in..., via..., censita al NCEU del Comune di..., fg...., mapp.... sub...; porre a carico del marito, quale contributo per il mantenimento della moglie e del figlio, un assegno mensile dell importo di... (... mensili per Gamma e... mensili per la moglie), o quello maggiore o minore meglio visto, da rivalutarsi annualmente secondo gli indici ISTAT come per legge e da corrispondersi in via anticipata entro il giorno 5 di ogni mese, nonché il 50% delle spese mediche non coperte dal SSN, scolastiche, ricreative e sportive, necessarie per il figlio; - rimettere le parti innanzi al designando Giudice Istruttore per la prosecuzione del giudizio. Ferme restando le facoltà di cui all art. 183 c.p.c., si precisano sin da ora le seguenti CONCLUSIONI Voglia il Tribunale, contrariis reiectis, nel merito: a) dichiarare la separazione dei coniugi Alfa e Beta; b) disporre l affido condiviso del figlio Gamma ad entrambi i genitori, con collocazione presso la madre e con diritto-dovere del padre di tenerlo con sé a week-end alternati, dalle ore 18:00 del venerdì al lunedì mattina, quando il minore sarà accompagnato a scuola, oltre che due pomeriggi a settimana, in giorni da concordarsi tra i genitori, dall uscita dalla scuola fino alle ore 22:00, quando il bambino sarà riaccompagnato dal padre presso la casa familiare. Le vacanze estive dovranno essere equamente suddivise tra i due genitori, in modo che Gamma trascorra con entrambi almeno due settimane consecutive nel mese di luglio e due settimane consecutive nel mese di agosto; le vacanze natalizie e pasquali saranno trascorse di anno in anno in via alternata con ciascun genitore; c) assegnare ad Alfa la casa coniugale, sita in..., via..., censita al NCEU del Comune di..., fg...., mapp.... sub... (in comproprietà tra i coniugi al 50%); d) porre a carico del marito, quale contributo per il mantenimento della moglie e del figlio, un assegno mensile dell importo di... (... mensili per Gamma e... mensili per la moglie), o quello maggiore o minore meglio visto, da rivalutarsi annualmente secondo gli indici ISTAT come per legge

11 Formula 2 Sez. 1 - Separazione giudiziale 33 e da corrispondersi in via anticipata entro il giorno 5 di ogni mese, nonché il 50% delle spese mediche non coperte dal SSN, scolastiche, ricreative e sportive, necessarie per il figlio; e) autorizzare fin d ora il rilascio dei documenti validi per l espatrio, sia in capo ai coniugi che in capo al figlio minore. Con ogni ulteriore provvedimento di legge e con vittoria di diritti, spese e onorari di giudizio. Con riserva di ulteriormente dedurre, produrre, indicare testi e diversamente concludere, si producono i seguenti documenti: 1) estratto di matrimonio; 2) certificato di residenza di Alfa; 3) certificato di residenza di Beta; 4) stato di famiglia; 5) dichiarazione dei redditi di Alfa per gli anni...,... e...; 6) biglietti aerei attestanti i viaggi della famiglia; 7) ricevute attestanti le spese della famiglia.... Ai sensi degli artt. 133, 134 e 176 c.p.c. lo scrivente difensore dichiara di voler ricevere le comunicazioni di cancelleria all indirizzo di posta elettronica certificata o al numero di fax indicati in epigrafe. Ai sensi dell art. 13, comma 1, lett. B) del D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115, si dichiara che la presente causa è soggetta al pagamento del contributo unificato nella misura di......, lì... Avv....

12 34 Cap. I - Separazione personale dei coniugi Formula 3 FORMULA 3 RICORSO PER SEPARAZIONE GIUDIZIALE CON RICHIESTA DI ADDEBITO, DI AFFIDAMENTO ESCLUSIVO DEI FIGLI E DI PROVVEDIMENTI ECONOMICI (art. 706 c.p.c.; artt. 151, 155, 155 bis, 155 quater e 156 c.c.) TRIBUNALE DI... Ricorso ex art. 706 c.p.c. per la separazione giudiziale dei coniugi Il sig. Alfa, nato a... il..., residente in..., via..., c.f...., rappresentato e assistito dall Avv.... del Foro di..., c.f.... (pec:... ; fax... ) presso lo studio del quale in..., via... è elettivamente domiciliato, giusto mandato alle liti... FATTO In data..., il ricorrente contraeva matrimonio di rito concordatario (trascritto nel registro atti di matrimonio del Comune di..., n...., p...., s....) con la sig.ra Beta, nata a..., il..., c.f...., residente in..., via... Gli sposi non derogavano al regime legale della comunione dei beni, stabilendo di comune accordo la residenza familiare presso la casa di proprietà esclusiva dell esponente, sita in..., via... Manente matrimonio, nascevano i figli Gamma, nato a..., il..., e Delta, nato a..., il... entrambi attualmente iscritti alla scuola media..., rispettivamente alla classe... e... A partire da..., la sig.ra Beta mostrava un crescente disinteresse per il marito. La donna si assentava ripetutamente da casa, senza dare notizie di sé anche per giorni e si rendeva protagonista di relazioni extraconiugali, condotte in modo ingiurioso nei confronti del marito. Si segnalano, al riguardo, i seguenti fatti, dei quali si offrirà puntuale dimostrazione in corso di causa:... Ella era inoltre solita denigrare pesantemente la figura del marito, sia in presenza dei figli che di terze persone. In data..., ad esempio... Non erano migliori i rapporti di Beta con i figli minori, i quali erano costantemente ignorati dalla donna, che mai vicina mostrava loro vicinanza nei momenti di difficoltà, né si preoccupava di seguirne le fasi più delicate della crescita. Si segnala, a titolo esemplificativo, che... Il comportamento della madre sopra ricordato, com è agevole comprendere, sta determinando gravi scompensi nella personalità dei bambini, i quali... DIRITTO A) In punto all addebito della separazione.

13 Formula 3 Sez. 1 - Separazione giudiziale 35 È evidente, dalla narrativa sopra esposta, che la condotta di Beta giustifica la richiesta di addebito della separazione, avendo la resistente fatto mancare l assistenza morale e materiale al marito, infliggendogli umiliazioni, anche pubbliche, e violando ripetutamente il dovere di fedeltà. L intollerabilità della prosecuzione della convivenza trova pertanto la sua causa unica e diretta nel reiterato comportamento tenuto dalla sig.ra Beta. B) In punto all affidamento esclusivo e alla collocazione dei figli minori. Appare altrettanto evidente che Gamma, di anni..., e Delta, di anni..., debbano, nel loro preminente interesse, essere affidati in via esclusiva al padre, con conseguente collocazione presso lo stesso. Questa difesa è ben consapevole del fatto che la recente riforma del diritto di famiglia ha relegato l affidamento esclusivo ad istituto di natura residuale, né ignora che la mera violazione del dovere di fedeltà coniugale, la conflittualità tra i coniugi ovvero l addebitabilità della separazione di per sé non costituiscono indici decisivi, dovendosi avere esclusivo riguardo all interesse morale e materiale della prole e alla necessità di salvaguardare, nel possibile, la piena attuazione del principio di rilievo costituzionale della bigenitorialità. Tuttavia, nel caso di specie, non si tratta soltanto di violazioni, peraltro ripetute e ingiuriose, dei dovere coniugali: la condotta di Beta, infatti, si è costantemente accompagnata ad un totale disinteresse per i figli, i quali da tempo trovano il loro unico punto di riferimento nella figura paterna. La madre, oltre ad essere assente, rappresenta un esempio negativo che non consente alcun giudizio prognostico positivo circa il fatto che, in caso di affidamento condiviso, vi sarebbe una corretta ripartizione tra i genitori di compiti e responsabilità nell interesse della prole. Si ritiene pertanto che sussistano i presupposti di cui all art. 155 bis, 1 comma, c.c. perché sia disposto l affidamento esclusivo al padre dei figli minori, l audizione dei quali, oltretutto, potrà dissipare ogni eventuale dubbio in ordine al loro preminente interesse. In ordine al dirittodovere di visita della madre ci si rimette alla valutazione del Tribunale. C) In punto all assegnazione della casa coniugale. La casa coniugale, peraltro di proprietà esclusiva di Alfa, non potrà che essere assegnata a quest ultimo, il quale vi abiterà con i figli, con ordine a Beta di lasciarla entro il più breve termine, stante il nocumento patito dai figli minori a causa del protrarsi della situazione in atto. D) In punto alla condizione economica dei coniugi. Beta svolge la professione di..., che le garantisce un reddito mensile pari a..., mentre il ricorrente percepisce solo una retribuzione mensile di circa..., come risulta dalle dichiarazioni dei redditi relative agli ultimi tre anni (doc. 5): appare pertanto congruo e proporzionato porre a carico della sig.

14 36 Cap. I - Separazione personale dei coniugi Formula 3 ra Beta un assegno per il mantenimento dei figli minori pari a... ciascuno, calcolato tenendo ovviamente conto della necessità per la stessa di reperire un nuovo alloggio, oltre al 50% delle spese straordinarie necessarie per i figli minori. Tutto ciò premesso, la sig.ra Alfa, ut supra rappresentata e assistita, CHIEDE che l Ill.mo Presidente del Tribunale adito voglia: - fissare udienza per la comparizione dei coniugi, innanzi a sé, secondo quanto previsto dall art. 706 c.p.c., con invito alla resistente a depositare in cancelleria, nel termine ritenuto, memoria difensiva e con ordine di deposito dei modelli fiscali degli ultimi anni; - esperire a tale udienza il tentativo di conciliazione delle parti e, in caso di esito negativo dello stesso, emettere gli opportuni provvedimenti provvisori e urgenti e, in particolare, valutate le peculiari circostanze dedotte: autorizzare i coniugi a vivere separati, libero ciascuno di scegliersi la propria residenza; affidare i figli Gamma e Delta in via esclusiva al padre, con collocazione presso lo stesso e con diritto-dovere della madre di tenerli con sé secondo quanto ritenuto meglio conforme all interesse dei minori; assegnare ad Alfa la casa coniugale, sita in..., via..., censita al NCEU del Comune di..., fg...., mapp.... sub...; porre a carico della sig.ra Beta, quale contributo per il mantenimento dei figli, un assegno mensile dell importo di... per ciascuno, o quello maggiore o minore meglio visto, da rivalutarsi annualmente secondo gli indici ISTAT così come disposto dall art. 155, 5 comma, c.c. e da corrispondersi al marito in via anticipata entro il giorno 5 di ogni mese, nonché il 50% delle spese mediche non coperte dal SSN, scolastiche, ricreative e sportive, necessarie per i minori; - rimettere le parti innanzi al designando Giudice Istruttore per la prosecuzione del giudizio. Ferme restando le facoltà di cui all art. 183 c.p.c., si precisano sin da ora le seguenti CONCLUSIONI Voglia il Tribunale, contrariis reiectis, nel merito: a) dichiarare la separazione dei coniugi Alfa e Beta, con addebito alla moglie, che ha violato i doveri nascenti dal matrimonio; b) affidare i figli Gamma e Delta in via esclusiva al padre, con collocazione presso lo stesso e con diritto-dovere della madre di tenerli con sé secondo quanto ritenuto meglio conforme all interesse dei minori;

15 Formula 3 Sez. 1 - Separazione giudiziale 37 c) assegnare ad Alfa la casa coniugale, sita in..., via..., censita al NCEU del Comune di..., fg...., mapp.... sub... (di proprietà esclusiva di Alfa); d) porre a carico della sig.ra Beta, quale contributo per il mantenimento dei figli, un assegno mensile dell importo di... per ciascuno, o quello maggiore o minore meglio visto, da rivalutarsi annualmente secondo gli indici ISTAT e da corrispondersi al marito in via anticipata entro il giorno 5 di ogni mese, nonché il 50% delle spese mediche non coperte dal SSN, scolastiche, ricreative e sportive, necessarie per i minori; e) autorizzare sin d ora il rilascio dei documenti validi per l espatrio, sia in capo ai coniugi che in capo ai figli minori. Con ogni ulteriore provvedimento di legge e con vittoria di diritti, spese e onorari di giudizio. Con riserva di ulteriormente dedurre, produrre, indicare testi e diversamente concludere, si chiede fin d ora l audizione dei figli minori ultradodicenni in ordine ai rapporti intercorsi con la madre. Si producono i seguenti documenti: 1) estratto dell atto di matrimonio; 2) certificato di residenza di Alfa; 3) certificato di residenza di Beta; 4) stato di famiglia di Alfa; 5) dichiarazione dei redditi di Alfa per gli anni...,... e...;... Ai sensi degli artt. 133, 134 e 176 c.p.c. lo scrivente difensore dichiara di voler ricevere le comunicazioni di cancelleria all indirizzo di posta elettronica certificata o al numero di fax indicati in epigrafe. Ai sensi dell art. 13, comma 1, lett. B) del D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115, si dichiara che la presente causa è soggetta al pagamento del contributo unificato nella misura di......, lì... Avv....

16 38 Cap. I - Separazione personale dei coniugi Formula 4 FORMULA 4 RICORSO PER SEPARAZIONE GIUDIZIALE CON RICHIESTA DI ADDEBITO E PROVVEDIMENTI PER LA PROLE (art. 706 c.p.c.; artt. 151, 155, 155 bis, 155 quater e 156 c.c.) TRIBUNALE DI... RICORSO PER SEPARAZIONE GIUDIZIALE DEI CONIUGI La sig.ra Alfa, nata a... il..., residente in..., via..., c.f...., rappresentata e assistita dall Avv.... del Foro di..., c.f.... (pec:... ; fax :...) presso lo studio del quale in..., via... è elettivamente domiciliata, giusto mandato alle liti... ESPONE QUANTO SEGUE In data..., la ricorrente contraeva matrimonio di rito concordatario (trascritto nel registro atti di matrimonio del Comune di..., n...., p...., s....) con Beta, nato a..., il..., c.f...., residente in..., via... Gli sposi sceglievano il regime patrimoniale della separazione dei beni. Successivamente, con atto in data..., a ministero del Notaio dr.... di..., gli sposi costituivano fondo patrimoniale... Manente matrimonio, nascevano i figli: Gamma, nato a..., il..., e Delta, nato a..., il... L unione coniugale è andata deteriorandosi a causa del comportamento di Beta che, con sempre maggior frequenza, ha denigrato la figura della moglie, anche in pubblico. Inoltre, il marito ha sempre evidenziato un atteggiamento eccessivamente rigido nei confronti dei figli minori, specie con riguardo alle modalità di correzione. Da circa un anno, informato della volontà della moglie di separarsi, Beta ha adottato una condotta ancora più vessatoria, facendo sistematicamente ricorso ad insulti nei confronti della ricorrente: si segnala, in particolare, l episodio del..., quando il marito... Frequenti sono poi le situazioni in cui, anche alla presenza di estranei, Beta si rivolge ad Alfa apostrofandola di incapacità genitoriale, personale, comportamentale. I figli, come spesso purtroppo accade, vengono coinvolti dal padre in tale vicenda personale, nel tentativo di strumentalizzarli e schierarli contro la madre. Si segnala, in particolare...

17 Formula 4 Sez. 1 - Separazione giudiziale 39 La situazione creatasi, com è agevole comprendere, sta determinando gravi scompensi nella personalità dei bambini, e soprattutto del figlio minore, il quale... RILEVATO A) In punto all addebito della separazione. È evidente, dalla narrativa sopra esposta, che la condotta di Beta giustifica la richiesta di addebito della separazione, poiché lo stesso ha fatto mancare l assistenza morale alla moglie, costringendola a subire umiliazioni, anche pubbliche, e rendendo impossibile la prosecuzione della convivenza. Particolarmente deplorevole è il continuo svilimento della figura della donna, la quale è sistematicamente delegittimata nel suo ruolo di madre. B) In punto all affidamento e alla collocazione dei figli minori. Alla luce di quanto evidenziato in premessa, si ritiene che Gamma, di anni..., e Delta, di anni..., potranno, nel loro preminente interesse, essere affidati ad entrambi i genitori, con collocazione preferenziale e residenza con la mamma, che si è sempre comportata nei loro confronti in modo amorevole e affettuoso, seguendoli passo passo nelle attività scolastiche, ludiche e formative. C) In punto alla situazione dei figli. Gamma frequenta la classe... presso la scuola... dalle ore... alle ore..., orario in cui viene generalmente riportato a casa dai nonni. Delta frequenta la scuola materna presso..., con orario...: normalmente è la madre ad accompagnarlo e a riportarlo a casa. D) In punto alle modalità del diritto dovere di visita del padre ai figli. Si propone che gli incontri tra i figli e il padre avvengano secondo le seguenti modalità, da attuarsi in ragione di un ciclo bisettimanale: (i) prima settimana: un pomeriggio (con eventuale pernottamento di Gamma) e tutto il fine settimana, dal venerdì sera alle ore 21,00 della domenica sera (con l accordo che per Delta il pernottamento avverrà gradualmente, in considerazione della tenera età); (ii) seconda settimana: due pomeriggi, dall uscita da scuola alle ore 21,00, con eventuale pernottamento per una delle notti successive. Il tutto nel rispetto degli impegni scolastici, sportivi e ricreativi dei minori. Durante l estate, i figli trascorreranno con il padre 15 giorni, anche non continuativi, con la gradualità necessaria. Quanto alle festività: vigilia di Natale con la mamma, Natale con il papà, nel rispetto delle esistenti tradizioni familiari; vacanze natalizie (dal 26 al 31 dicembre e dal 1 al 6 gennaio) sud-

18 40 Cap. I - Separazione personale dei coniugi Formula 4 divise tra i genitori, alternando di anno in anno i periodi predetti; vacanze pasquali suddivise tra i genitori, in modo che il giorno di Pasqua e il Lunedì dell Angelo siano trascorsi dai figli, di anno in anno, alternativamente con ciascun genitore. E) In punto all assegnazione della casa coniugale. La casa coniugale, in comproprietà tra i coniugi, dovrà essere assegnata alla moglie che vi abiterà con i figli, con ordine a Beta di lasciarla, entro il più breve termine, stante il nocumento per i figli minori causato dalle tensioni in atto. F) In punto alla condizione economica dei coniugi. Beta svolge la professione di..., che gli garantisce un reddito mensile pari a... Deve inoltre tenersi conto anche di..., quali elementi di ordine economico suscettibili di incidere sul patrimonio in termini di redditività, di capacità di spesa, di garanzie di elevato benessere e di fondate aspettative per il futuro. La ricorrente, invece, percepisce solo una retribuzione mensile di circa..., come risulta dalle dichiarazioni dei redditi relative agli ultimi tre anni (doc. 5); ella dovrà peraltro sostenere i costi per la casa coniugale, ammontanti a circa... l anno. G) In punto al tenore di vita del nucleo familiare. Il tenore di vita del nucleo familiare è elevato, come dimostrato dai frequenti viaggi all estero (in particolare nelle località turistiche di... e...: doc. 6), dalle settimane bianche, dalle spese sostenute con continuità per le esigenze della famiglia e per gli svaghi (doc. 7). Tutto ciò premesso, la sig.ra Alfa, ut supra rappresentata e assistita, CHIEDE che l Ill.mo Presidente del Tribunale adito voglia: - fissare udienza per la comparizione dei coniugi, innanzi a sé, secondo quanto previsto dall art. 706 c.p.c., con invito alla parte resistente a depositare in cancelleria, nel termine ritenuto, memoria difensiva con ordine di deposito dei modelli fiscali degli ultimi anni; - esperire a tale udienza il tentativo di conciliazione delle parti e, in caso di esito negativo, emettere gli opportuni provvedimenti provvisori e urgenti, e in particolare, considerate le argomentazioni ed esaminati i documenti prodotti con il presente atto, valutate altresì le peculiari circostanze dedotte: autorizzare i coniugi a vivere separati, libero ciascuno di scegliersi la propria residenza; affidare i figli Gamma e Delta ad entrambi i genitori, con

19 Formula 4 Sez. 1 - Separazione giudiziale 41 collocazione presso la madre e con diritto-dovere del padre di tenerli con sé, secondo le cadenze e modalità indicate in premessa, ossia...; assegnare ad Alfa la casa coniugale, sita in..., via..., censita al NCEU del Comune di..., fg...., mapp.... sub...; porre a carico del marito quale contributo per il mantenimento della moglie e dei figli un assegno mensile dell importo di... (... mensili per ciascun figlio e... mensili per la moglie), o quello maggiore o minore meglio visto, da rivalutarsi annualmente secondo gli indici ISTAT e da corrispondersi in via anticipata entro il giorno 5 di ogni mese, nonché il 50% delle spese mediche, scolastiche, ricreative e sportive, necessarie per i minori; - rimettere le parti innanzi al designando Giudice Istruttore per la prosecuzione del giudizio. Ferme restando le facoltà di cui all art. 183 c.p.c., si precisano sin da ora le seguenti CONCLUSIONI Voglia il Tribunale, contrariis reiectis, nel merito: a) dichiarare la separazione dei coniugi Alfa e Beta, con addebito al marito che ha mancato ai doveri nascenti dal matrimonio; b) affidare i figli Gamma e Delta ad entrambi i genitori, con collocazione presso la madre e con diritto-dovere del padre di tenerli con sé, secondo le cadenze e modalità indicate in premessa, ossia...; c) assegnare ad Alfa la casa coniugale, sita in..., via..., censita al NCEU del Comune di..., fg...., mapp.... sub... (in comproprietà tra i coniugi); d) porre a carico del marito quale contributo per il mantenimento della moglie e dei figli un assegno mensile dell importo di... (... mensili per ciascun figlio e... mensili per la moglie), o quello maggiore o minore meglio visto, da rivalutarsi annualmente secondo gli indici ISTAT e da corrispondersi in via anticipata entro il giorno 5 di ogni mese, nonché il 50% delle spese mediche, scolastiche, ricreative e sportive, necessarie per i minori; e) autorizzare il rilascio dei documenti validi per l espatrio, sia in capo ai coniugi che in capo ai figli minori. Con ogni ulteriore provvedimento di legge e con vittoria di diritti, spese e onorari di giudizio. Con riserva di ulteriormente dedurre, produrre, indicare testi e diversamente concludere, si producono i seguenti documenti: 1) estratto di matrimonio; 2) certificato di residenza di Alfa; 3) certificato di residenza di Beta; 4) stato di famiglia; 5) dichiarazione dei redditi di Alfa per gli anni...,... e...;

20 42 Cap. I - Separazione personale dei coniugi Formula 4 6) biglietti aerei attestanti i viaggi della famiglia; 7) ricevute attestanti le spese della famiglia... Ai sensi degli artt. 133, 134 e 176 c.p.c. lo scrivente difensore dichiara di voler ricevere le comunicazioni di cancelleria all indirizzo di posta elettronica certificata o al numero di fax indicati in epigrafe. Ai sensi dell art. 13, comma 1, lett. B) del D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115, si dichiara che la presente causa è soggetta al pagamento del contributo unificato nella misura di......, lì... Avv....

Aspetti economici della separazione e del divorzio: differenze tra la legislazione italiana e inglese.

Aspetti economici della separazione e del divorzio: differenze tra la legislazione italiana e inglese. Aspetti economici della separazione e del divorzio: differenze tra la legislazione italiana e inglese. È a tutti noto che ormai da alcuni anni sono in aumento, anche in materia di diritto di famiglia,

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 Il Tribunale di Imperia, la Procura della Repubblica sede, l Ufficio Esecuzione Penale Esterna Sede di Imperia, l Ordine degli avvocati

Dettagli

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014.

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014 Editrice Comitato scientifico: Elisabetta BERTACCHINI (Professore

Dettagli

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI)

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) La pensione di reversibilità (introdotta in Italia nel 1939 con il Rdl. n. 636) spetta ai: Superstiti del pensionato per invalidità, vecchiaia o anzianità,

Dettagli

Gli ordini di protezione

Gli ordini di protezione Gli ordini di protezione di Germano Palmieri Ricorrenti fatti di cronaca ripropongono pressoché quotidianamente il problema della violenza fra le pareti domestiche; non passa giorno, infatti, che non si

Dettagli

DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

AFFIDAMENTO AI SERVIZI SOCIALI: SIGNIFICATO, RISORSA, CRITICITÀ. RESPONSABILITÀ DEI SERVIZI E DEI GENITORI NELLE SCELTE DECISIONALI PER I MINORI 1

AFFIDAMENTO AI SERVIZI SOCIALI: SIGNIFICATO, RISORSA, CRITICITÀ. RESPONSABILITÀ DEI SERVIZI E DEI GENITORI NELLE SCELTE DECISIONALI PER I MINORI 1 AFFIDAMENTO AI SERVIZI SOCIALI: SIGNIFICATO, RISORSA, CRITICITÀ. RESPONSABILITÀ DEI SERVIZI E DEI GENITORI NELLE SCELTE DECISIONALI PER I MINORI 1 Daniela Turci Avvocato del Foro di Verona La normativa

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

ha pronunciato la presente

ha pronunciato la presente N. 02866/2015REG.PROV.COLL. N. 10557/2014 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente SENTENZA sul

Dettagli

di Roberto Fontana, magistrato

di Roberto Fontana, magistrato 10.1.2014 LE NUOVE NORME SULLA FISSAZIONE DELL UDIENZA E LA NOTIFICAZIONE DEL RICORSO E DEL DECRETO NEL PROCEDIMENTO PER DICHIARAZIONE DI FALLIMENTO di Roberto Fontana, magistrato Sommario. 1. La nuova

Dettagli

RIFORMA DEL PROCEDIMENTO CAUTELARE: quali effetti nelle controversie di lavoro

RIFORMA DEL PROCEDIMENTO CAUTELARE: quali effetti nelle controversie di lavoro N. 1 ANNO 2008 Diritto dei Lavori RIFORMA DEL PROCEDIMENTO CAUTELARE: quali effetti nelle controversie di lavoro di Antonio Belsito* 1 Sommario: 1. Introduzione 2. Il procedimento cautelare dinanzi al

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA (Elaborato a seguito delle disposizioni contenute nella L.

Dettagli

Le opposizioni ex artt. 615, 617 e 618 c.p.c.

Le opposizioni ex artt. 615, 617 e 618 c.p.c. Le opposizioni ex artt. 615, 617 e 618 c.p.c. La riforma del processo esecutivo ha modificato sensibilmente la fase eventuale delle opposizioni siano esse all esecuzione, agli atti esecutivi o di terzi

Dettagli

Mantenimento dei figli maggiorenni: quanto dura?la legge per tutti.it

Mantenimento dei figli maggiorenni: quanto dura?la legge per tutti.it Mantenimento dei figli maggiorenni: quanto dura?la legge per tutti.it Maria Monteleone Anche i figli maggiorenni hanno diritto a essere mantenuti dai propri genitori fino a quando non siano completante

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

ISTANZA PER L AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO PER PROCEDIMENTI CIVILI E AMMINISTRATIVI

ISTANZA PER L AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO PER PROCEDIMENTI CIVILI E AMMINISTRATIVI ISTANZA PER L AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO PER PROCEDIMENTI CIVILI E AMMINISTRATIVI D.P.R. 30 maggio 2002 n. 115 T.U. delle disposizioni legislative regolamentari in materia di spese di

Dettagli

Processo civile, procedimento di ingiunzione, mediazione obbligatoria Tribunale Prato, sez. unica civile, ordinanza 18.07.2011

Processo civile, procedimento di ingiunzione, mediazione obbligatoria Tribunale Prato, sez. unica civile, ordinanza 18.07.2011 Processo civile, procedimento di ingiunzione, mediazione obbligatoria Tribunale Prato, sez. unica civile, ordinanza 18.07.2011 Il preliminare espletamento del procedimento di mediazione, disciplinato dal

Dettagli

I permessi retribuiti (art. 19 del CCNL del 6 luglio 1995)

I permessi retribuiti (art. 19 del CCNL del 6 luglio 1995) I permessi retribuiti (art. 19 del CCNL del 6 luglio 1995) Comparto Regioni e Autonomie locali Luglio 2013 INDICE Introduzione... 2 Permesso per lutto... 4 Permesso per matrimonio... 11 Permesso per concorsi

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE

LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE INSEGNAMENTO DI DIRITTO PROCESSUALE CIVILE I LEZIONE II LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE PROF. ROMANO CICCONE Indice 1 Rilevabilità dell'incompetenza giurisdizionale ------------------------------------------------------

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

Art. 54 decreto legge

Art. 54 decreto legge Art. 342 c.p.c. Forma dell appello L appello si propone con citazione contenente l esposizione sommaria dei fatti ed i motivi specifici dell impugnazione nonché le indicazioni prescritte nell articolo

Dettagli

LA CTU E LA CTP VISTE DALL AVVOCATO

LA CTU E LA CTP VISTE DALL AVVOCATO CORSO BASE SULLE PROCEDURE GIUDIZIARIE DELL AUTUNNO 2006 LA CTU E LA CTP VISTE DALL AVVOCATO AVV. ALESSANDRO CAINELLI INDICE PREMESSA p. 3 I. LA NULLITÀ DELLA RELAZIONE p. 4 1. Cause di nullità formale

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Impugnazione del licenziamento dopo il Collegato Lavoro

Impugnazione del licenziamento dopo il Collegato Lavoro Impugnazione del licenziamento dopo il Collegato Lavoro Natura giuridica e forma dell impugnazione Giurisprudenza L impugnazione del licenziamento, disciplinata dall art. 6, legge n. 604/ 1966(anche a

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO.

DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO. 5 del consiglio di Amministrazione 242 Allegato A DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO. Art. 1 Oggetto

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSISTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 11 maggio 2015

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 11 maggio 2015 CIRCOLARE N. 20/E Direzione Centrale Normativa Roma, 11 maggio 2015 OGGETTO: Trattamento agli effetti dell IVA dei contributi pubblici relativi alle politiche attive del lavoro e alla formazione professionale

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

per gli attori-intimanti: "come da memorie integrative autorizzate" per il convenuto-intimato: "come da memoria integrative autorizzate"

per gli attori-intimanti: come da memorie integrative autorizzate per il convenuto-intimato: come da memoria integrative autorizzate Locazione - Procedimento Concessione di termine per pagamento somme non contestate Ottemperanza - Convalida di sfratto Insuscettibilità Cognizione ordinaria ai fini della risoluzione del contratto per

Dettagli

COME PRESENTARE IN MODO UTILE UN RICORSO O.S.A. OVVERO DI OPPOSIZIONE A SANZIONI AMMINISTRATIVE (esempio multe codice della strada).

COME PRESENTARE IN MODO UTILE UN RICORSO O.S.A. OVVERO DI OPPOSIZIONE A SANZIONI AMMINISTRATIVE (esempio multe codice della strada). Aggiornamento 12.07.2014 COME PRESENTARE IN MODO UTILE UN RICORSO O.S.A. OVVERO DI OPPOSIZIONE A SANZIONI AMMINISTRATIVE (esempio multe codice della strada). Praticamente esistono due modi per proporre

Dettagli

TRIBUNALE DI TERMINI IMERESE VERBALE DI UDIENZA CON SENTENZA CONTESTUALE EX ART. 281 SEXIES C.P.C.

TRIBUNALE DI TERMINI IMERESE VERBALE DI UDIENZA CON SENTENZA CONTESTUALE EX ART. 281 SEXIES C.P.C. TRIBUNALE DI TERMINI IMERESE VERBALE DI UDIENZA CON SENTENZA CONTESTUALE EX ART. 281 SEXIES C.P.C. Il giorno 17/09/2012, innanzi al Giudice dott. Angelo Piraino, viene chiamata la causa R.G. n. 234 dell

Dettagli

Scadenza 26/05/2015 Domanda n

Scadenza 26/05/2015 Domanda n Scadenza 26/05/2015 Domanda n Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI PESCARA Settore Manutenzioni Servizio Politiche della Casa Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a prov. il / / cittadinanza

Dettagli

POSIZIONE MATRIMONIALE

POSIZIONE MATRIMONIALE Mod. I Prot. n. DIOCESI DI PARROCCHIA Via Comune Cap Provincia POSIZIONE MATRIMONIALE GENERALITÀ Fidanzato Fidanzata Cognome e nome 1 Luogo e data di nascita Luogo e data di battesimo Religione Stato civile

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Un percorso nell affido Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali. Campagna per la promozione dell affidamento familiare

Un percorso nell affido Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali. Campagna per la promozione dell affidamento familiare Un percorso nell affido Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Campagna per la promozione dell affidamento familiare Il primo diritto che andrebbe assicurato ad ogni bambino è quello

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) DECISIONE

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) DECISIONE N. 01133/2010 01471/2009 REG.DEC. REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A ha pronunciato la presente IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) DECISIONE

Dettagli

Gli stranieri in Italia

Gli stranieri in Italia Gli stranieri in Italia E straniero, evidentemente, chi non è cittadino italiano. Tuttavia, nell epoca della globalizzazione questa definizione negativa non è più sufficiente per identificare le regole

Dettagli

Tizio, residente in, ed elettivamente domiciliato in, presso lo studio dell avv., che lo rappresenta e difende per mandato in atti

Tizio, residente in, ed elettivamente domiciliato in, presso lo studio dell avv., che lo rappresenta e difende per mandato in atti 74 Quesito n. 9 n., rappresentati, assistiti e difesi dall avv., c.f., presso il cui studio in, elettivamente domiciliano per mandato in calce al presente atto, il quale, ai sensi e per gli effetti dell

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE DEL LAZIO -SEZIONE III - SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE DEL LAZIO -SEZIONE III - SENTENZA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE DEL LAZIO -SEZIONE III - N. RS Anno 2009 N.7088 RGR Anno 1996 ha pronunciato la seguente SENTENZA sul ricorso n.7088

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

LA PRIMA UDIENZA DI COMPARIZIONE E TRATTAZIONE. Prof. Mariacarla Giorgetti. Il rinnovato processo di cognizione si snoda attraverso due direttrici

LA PRIMA UDIENZA DI COMPARIZIONE E TRATTAZIONE. Prof. Mariacarla Giorgetti. Il rinnovato processo di cognizione si snoda attraverso due direttrici LA PRIMA UDIENZA DI COMPARIZIONE E TRATTAZIONE Prof. Mariacarla Giorgetti Il rinnovato processo di cognizione si snoda attraverso due direttrici fondamentali, strettamente collegate: il principio della

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI PASIAN DI PRATO Pasian di Prato (UD) - Via Leonardo da Vinci, 23 - C.A.P. 33037 tel/fax: 0432 699954 e-mail: ddpasian@tin.it udic856004@istruzione.it udic856004@pec.istruzione.it

Dettagli

Consiglio nazionale del notariato, Studio 98-2013/I; Codice civile, art. 2363; D.lgs. 17 gennaio 2003, n. 6 (Riforma societaria).

Consiglio nazionale del notariato, Studio 98-2013/I; Codice civile, art. 2363; D.lgs. 17 gennaio 2003, n. 6 (Riforma societaria). Luogo di convocazione dell assemblea nelle società di capitali della Dott.ssa Roberta De Pirro L ADEMPIMENTO Il Consiglio nazionale del notariato, nello Studio n. 98-2013/I ha fatto il punto sul luogo

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

LINEE GUIDA PER I CTU

LINEE GUIDA PER I CTU LINEE GUIDA PER I CTU per lo svolgimento delle operazioni peritali e per la redazione delle consulenze tecniche. PARTE PRIMA Le operazioni peritali Accettazione dell incarico. - Il c.t.u. ha l obbligo

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA N.4259/06 REG.DEC. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 10235 REG.RIC.

REPUBBLICA ITALIANA N.4259/06 REG.DEC. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 10235 REG.RIC. Pagina 1 di 5 REPUBBLICA ITALIANA N.4259/06 REG.DEC. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 10235 REG.RIC. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale, Sezione Quinta ANNO 2004 ha pronunciato la seguente DECISIONE

Dettagli

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS...

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS... SAPIENZA 1 7 FEB. 2015 Nell'anno duemilaquindici, addì 17 febbraio alle ore 16.00, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il, convocato con nota rettorale prot. n. 0009903 del 12.02.2015, per

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

sul ricorso numero di registro generale 6522 del 2007, proposto da:

sul ricorso numero di registro generale 6522 del 2007, proposto da: N. 00513/2015 REG.PROV.COLL. N. 06522/2007 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente ORDINANZA sul ricorso

Dettagli

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego La riforma Brunetta, introdotta dal D.Lgs. 150/09, ha modificato profondamente il sistema disciplinare nel pubblico impiego, intervenendo

Dettagli

Tale eccezione non può trovare accoglimento per le seguenti ragioni.

Tale eccezione non può trovare accoglimento per le seguenti ragioni. Il danno non patrimoniale costituisce una categoria ampia ed onnicomprensiva, all interno della quale non è possibile ritagliare ulteriori sotto-categorie. Pertanto il c.d. danno esistenziale, inteso quale

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

DECISIONE. contro. per la riforma

DECISIONE. contro. per la riforma 1 di 8 04/05/2009 8.00 REPUBBLICA ITALIANA N.2401 Reg.Sent. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Anno 2009 IL CONSIGLIO DI STATO IN SEDE GIURISDIZIONALE N.4481 Reg.Ric. Sezione Quinta Anno 2008 ha pronunciato la

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

Domande & Risposte sulle entrate posticipate e le uscite anticipate e le giustificazioni

Domande & Risposte sulle entrate posticipate e le uscite anticipate e le giustificazioni LICEO GINNASIO STATALE G. d Annunzio Distretto Scolastico n 12 Via Venezia,41 65121 PESCARA - Codice Scuola PEPC010009 Fax : 085-298198 Tel. 085-4210351 - Segreteria C.F. 80005590684 E-MAIL : pepc010009@istruzione.it

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

Diritto Processuale Civile. L Appello

Diritto Processuale Civile. L Appello Diritto Processuale Civile L Appello L'appello nell'ordinamento civile è un mezzo di impugnazione ordinario, disciplinato dagli Artt. 339 e ss c.p.c,, e costituisce il più ampio mezzo di impugnazione,

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

Convenzione delle Nazioni Unite sull eliminazione di tutte le forme di discriminazione contro le donne (CEDAW)

Convenzione delle Nazioni Unite sull eliminazione di tutte le forme di discriminazione contro le donne (CEDAW) Convenzione delle Nazioni Unite sull eliminazione di tutte le forme di discriminazione contro le donne (CEDAW) Adottata dall Assemblea generale delle NU il 18.12.1979, in vigore internazionale dal 3.9.1981.

Dettagli

Giustizia.it 5 septembre 2001 LEGGE 4 maggio 1983 n. 184 (Modificata dalla legge 476/98 e dalla legge 149/2001)

Giustizia.it 5 septembre 2001 LEGGE 4 maggio 1983 n. 184 (Modificata dalla legge 476/98 e dalla legge 149/2001) Legge 28 marzo 2001 n 149 Modifiche alla legge 4 maggio 1983, n 184, recante «Disciplina dell adozione e dell affidamento dei minori nonché al titolo VIII del primo libro del codice civile (Gazetta Ufficiale

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI INFORMATIVA N. 204 14 SETTEMBRE 2011 IVA LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI Artt. 7-ter, 7-quater e 7-sexies, DPR n. 633/72 Regolamento UE 15.3.2011, n. 282 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

1.03 Stato al 1 gennaio 2012

1.03 Stato al 1 gennaio 2012 1.03 Stato al 1 gennaio 2012 Accrediti per compiti assistenziali Base legale 1 Le disposizioni legali prevedono che, per il calcolo delle rendite, possano essere conteggiati anche accrediti per compiti

Dettagli

Presentazione di un caso

Presentazione di un caso Presentazione di un caso Corso Tutor per l autismo (Vr) Roberta Luteriani Direzione Didattica (BS) Caso: Giorgio 8 anni! Giorgio è un bambino autistico verbalizzato inserito in seconda elementare. Più

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

Art. 3. Codice disciplinare

Art. 3. Codice disciplinare Art. 3 Codice disciplinare 1. Nel rispetto del principio di gradualità e proporzionalità delle sanzioni in relazione alla gravità della mancanza, e in conformità a quanto previsto dall art. 55 del D.Lgs.n.165

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

10. LICENZIAMENTI INDIVIDUALI di Mauro Soldera

10. LICENZIAMENTI INDIVIDUALI di Mauro Soldera 10. di Mauro Soldera La Legge n. 92/2012 (Riforma Fornero) interviene in maniera significativa sulla disciplina dei licenziamenti individuali regolamentati dall art. 18 della Legge n. 300/1970 (Statuto

Dettagli

STUDIO LEGALE Avv. Antonella Nigro

STUDIO LEGALE Avv. Antonella Nigro L irregolarità della notifica dell atto di precetto e l opposizione agli atti esecutivi ex art. 617 c.p.c. di Antonella Nigro L opposizione agli atti esecutivi è disciplinata dall'art. 617 del Codice di

Dettagli

Il Matrimonio Diritti e doveri in famiglia. Le Guide per il Cittadino. Consiglio Nazionale del Notariato

Il Matrimonio Diritti e doveri in famiglia. Le Guide per il Cittadino. Consiglio Nazionale del Notariato Le Guide per il Cittadino Il Matrimonio Diritti e doveri in famiglia Consiglio Nazionale del Notariato Adiconsum Adoc Altroconsumo Assoutenti Casa del Consumatore Cittadinanzattiva Confconsumatori Federconsumatori

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

Il Sottoscritto. chiede. dichiara:

Il Sottoscritto. chiede. dichiara: P.G. n. del Comune di Vicenza Settore Interventi Sociali Ufficio Prestazioni al Cittadino timbro e firma per ricevuta RICHIESTA DI CONTRIBUTO PER IL RIENTRO DEI VENETI NEL MONDO (ART. 8, L.R. 2/2003) Il

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE A.S. 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA

DOMANDA DI ISCRIZIONE A.S. 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO CRESPELLANO Via IV Novembre, 23 Valsamoggia (BO) 40056 Località - Crespellano Tel. 051/6722325 051/960592 Fax. 051/964154 - C.F. 91235100376 E-mail: boic862002@istruzione.it - iccrespellano@virgilio.it

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa COMUNE DI LARI Provincia di Pisa DETERMINAZIONE N. 519 Numerazione servizio 201 Data di registrazione 17/12/2009 COPIA Oggetto : DECRETO DI ESPROPRIO RELATIVO A PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO PER PUBBLICA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 217 del 14/11/2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO CESSIONE IN PROPRIETÀ DI AREA GIÀ CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE NELL AMBITO DEL

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione Prot. n. 30/dip./segr. Roma, 15 marzo 2007 Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Ai Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano

Dettagli

www.avvocatoromano.it www.studiolegalegiovanniromano.it

www.avvocatoromano.it www.studiolegalegiovanniromano.it Avv. Giovanni Romano Avv. Paola Genito Avv. Natascia Delli Carri Avv. Maria Cristina Fratto Avv. Annalisa Iannella Avv. Egidio Lizza Avv. Giuseppina Mancino Avv. Roberta Mongillo Avv. Francesco Pascucci

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA

CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA ALLEGATO E) CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA Regione Toscana DG Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale Settore Politiche di Welfare regionale, per la famiglia e cultura della legalità, C.F.

Dettagli

La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna. Giugno 2015

La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna. Giugno 2015 La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna Giugno 2015 La presente nota è stata realizzata da un gruppo di lavoro dell Area Programmazione, Controlli e Statistica coordinato dal

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

TRIBUNALE DI PORDENONE. Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267

TRIBUNALE DI PORDENONE. Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267 TRIBUNALE DI PORDENONE Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267 Il Tribunale, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati: - dr. Enrico Manzon - Presidente - dr. Francesco

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

STATUTO DELLA CORTE DI GIUSTIZIA DELL UNIONE EUROPEA

STATUTO DELLA CORTE DI GIUSTIZIA DELL UNIONE EUROPEA VERSIONE CONSOLIDATA DELLO STATUTO DELLA CORTE DI GIUSTIZIA DELL UNIONE EUROPEA Il presente testo contiene la versione consolidata del Protocollo (n. 3) sullo Statuto della Corte di giustizia dell Unione

Dettagli

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni di Pierluigi Rausei * La Sezione II, del Capo III (Disciplina

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

Il vecchio contadino in viaggio verso l Europa. Dove va il diritto agrario oggi?

Il vecchio contadino in viaggio verso l Europa. Dove va il diritto agrario oggi? Il vecchio contadino in viaggio verso l Europa. Dove va il diritto agrario oggi? Delle molte definizioni che sono state date, quella del «diritto della produzione agricola» o «diritto dell agricoltura»

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli