TRIBUNALE DI... RICORSO PER SEPARAZIONE GIUDIZIALE DEI CONIUGI ESPONE QUANTO SEGUE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TRIBUNALE DI... RICORSO PER SEPARAZIONE GIUDIZIALE DEI CONIUGI ESPONE QUANTO SEGUE"

Transcript

1 Capitolo I Separazione personale dei coniugi

2

3 Sezione I Separazione giudiziale

4

5 Formula 1 Sez. 1 - Separazione giudiziale 27 FORMULA 1 RICORSO PER SEPARAZIONE GIUDIZIALE SENZA RICHIESTA DI ADDEBITO E PROVVEDIMENTI PER LA PROLE (art. 706 c.p.c.; artt. 151 e 156 c.c.) TRIBUNALE DI... RICORSO PER SEPARAZIONE GIUDIZIALE DEI CONIUGI La sig.ra Alfa, nata a..., il..., c.f...., residente in..., via..., rappresentata e assistita dall Avv.... del Foro di..., c.f..... (pec:..., fax:... ), presso lo studio del quale in..., via..., è elettivamente domiciliata, giusto mandato alle liti... ESPONE QUANTO SEGUE In data..., la ricorrente contraeva matrimonio di rito concordatario (trascritto nel registro atti di matrimonio del Comune di..., n...., p...., s....) con Beta, nato a..., il..., c.f...., residente in..., via... Gli sposi fissavano la residenza comune presso la casa di proprietà esclusiva di Beta e non derogavano al regime patrimoniale di comunione legale dei beni. Dall unione matrimoniale non nascevano figli. Negli ultimi anni di matrimonio l affectio coniugalis scemava progressivamente, nonostante i rapporti tra Alfa e Beta siano rimasti improntati a civiltà e reciproca correttezza, fino a cessare completamente. In particolare divenivano sempre più rari i momenti di condivisione delle esperienze quotidiane e sempre più frequenti i prolungati e sterili silenzi, nella totale assenza di interessi comuni. Le attenzioni reciproche calavano vistosamente. Tutto ciò rendeva la vita matrimoniale un vuoto simulacro, tale da rendere ormai intollerabile la prosecuzione della convivenza, per cui è intenzione dell esponente, nonostante l ostinata opposizione del sig. Beta, pervenire alla separazione. Beta svolge la professione di..., che gli garantisce un reddito mensile pari a... La ricorrente percepisce una retribuzione pari a... mensili, come risulta dalle dichiarazioni dei redditi relative agli ultimi... anni (doc. 5), di gran lunga inferiore a quella del marito. Il tenore di vita del nucleo familiare è elevato, come dimostrato dalle spese sostenute per le esigenze della famiglia, per gli svaghi e per le vacanze (doc. 6). Peraltro, nella determinazione dei provvedimenti economici, do-

6 28 Cap. I - Separazione personale dei coniugi Formula 1 vrà tenersi conto che la ricorrente, dovendo lasciare la casa di proprietà del marito, avrà la necessità di prendere in locazione un abitazione. Tutto ciò premesso, la sig.ra Alfa, ut supra rappresentata e assistita, CHIEDE che l Ill.mo Presidente del Tribunale adito voglia: - fissare udienza per la comparizione dei coniugi, innanzi a sé, secondo quanto previsto dall art. 706 c.p.c., con invito alla parte resistente a depositare in cancelleria, nel termine ritenuto, memoria difensiva con ordine di deposito delle ultime dichiarazioni dei redditi presentate; - esperire a tale udienza il tentativo di conciliazione delle parti e, in caso di esito negativo, emettere gli opportuni provvedimenti provvisori e urgenti, e in particolare: autorizzare i coniugi a vivere separati, libero ciascuno di scegliersi la propria residenza; porre a carico di Beta, a titolo di mantenimento per la moglie, un assegno mensile dell importo di..., o quello maggiore o minore meglio visto, comprensivo di quanto necessario per il pagamento dei canoni di locazione, da rivalutarsi annualmente secondo gli indici ISTAT come per legge e da corrispondersi in via anticipata entro il giorno 5 di ogni mese; - rimettere le parti innanzi al designando Giudice Istruttore per la prosecuzione del giudizio. Ferme restando le facoltà di cui all art. 183 c.p.c., si precisano sin da ora le seguenti CONCLUSIONI Voglia il Tribunale, contrariis reiectis, nel merito: a) dichiarare la separazione dei coniugi Alfa e Beta; b) porre a carico di Beta, a titolo di contributo al mantenimento per la moglie, un assegno mensile dell importo di..., o quello maggiore o minore meglio visto, comprensivo di quanto necessario per il pagamento dei canoni di locazione, da rivalutarsi annualmente secondo gli indici ISTAT e da corrispondersi in via anticipata entro il giorno 5 di ogni mese; c) con ogni ulteriore provvedimento di legge e con vittoria di diritti, spese e onorari di giudizio. Con riserva di ulteriormente dedurre, produrre, indicare testi e diversamente concludere, si producono i seguenti documenti: 1) estratto di matrimonio; 2) certificato di residenza di Alfa; 3) certificato di residenza di Beta;

7 Formula 1 Sez. 1 - Separazione giudiziale 29 4) stato di famiglia; 5) dichiarazione dei redditi di Alfa per gli anni...,... e...; 6) n.... ricevute attestanti le spese della famiglia.... Ai sensi degli artt. 133, 134 e 176 c.p.c. lo scrivente difensore dichiara di voler ricevere le comunicazioni di cancelleria all indirizzo di posta elettronica certificata o al numero di fax indicati in epigrafe. Ai sensi dell art. 13, comma 1, lett. B) del D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115, si dichiara che la presente causa è soggetta al pagamento del contributo unificato nella misura di... Salvis juribus...., lì... Avv....

8 30 Cap. I - Separazione personale dei coniugi Formula 2 FORMULA 2 RICORSO PER SEPARAZIONE GIUDIZIALE CON RICHIESTA DI AFFIDAMENTO CONDIVISO DELLA PROLE E DI PROVVEDIMENTI ECONOMICI, SENZA RICHIESTA DI ADDEBITO (art. 706 c.p.c.; artt. 151, 155, 155 quater e 156 c.c.) TRIBUNALE DI... Ricorso ex art. 706 c.p.c. per la separazione giudiziale dei coniugi La sig.ra Alfa, nata a... il..., c.f...., residente in..., via..., rappresentata e assistita dall Avv.... del Foro di..., c.f.... (pec:... ; fax...) presso lo studio del quale in..., via... è elettivamente domiciliata, giusto mandato alle liti... ESPONE QUANTO SEGUE In data..., la ricorrente contraeva matrimonio di rito concordatario (trascritto nel registro atti di matrimonio del Comune di..., n...., p...., s.... ) con Beta, nato a..., il..., c.f...., residente in..., via... Gli sposi non derogavano al regime patrimoniale della comunione dei beni e stabilivano di comune accordo la residenza familiare presso la casa sita in..., via..., acquistata in regime di comunione tra i coniugi. Manente matrimonio, in data... a... nasceva il figlio Gamma, che attualmente frequenta la scuola media..., con orario di lezione dalle... alle... Negli ultimi anni l affectio coniugalis scemava progressivamente, nonostante i rapporti tra Alfa e Beta siano rimasti improntati a civiltà e reciproca correttezza, fino a cessare completamente. In particolare divenivano sempre più rari i momenti di condivisione delle esperienze quotidiane e sempre più frequenti i prolungati e sterili silenzi, nella totale assenza di interessi comuni. Tutto ciò rendeva la vita matrimoniale un vuoto simulacro, con conseguente intollerabilità della prosecuzione della convivenza. Inoltre la situazione si rifletteva negativamente sulla personalità di Gamma, il quale, rendendosi conto della insuperabile difficoltà dei rapporti tra i genitori, si chiudeva sempre più in se stesso, reagiva in modo brusco ad ogni tentativo della madre e del padre di relazionarsi con lui e mostrava crescente disinteresse per le amicizie e per la vita scolastica. Alla luce di quanto sopra, sussistono le condizioni, in particolare l intollerabilità della prosecuzione della convivenza, per pervenire alla dichiarazione di separazione dei coniugi.

9 Formula 2 Sez. 1 - Separazione giudiziale 31 Quanto ai rapporti patrimoniali tra coniugi, occorre rilevare che Beta svolge la professione di..., che gli garantisce un reddito mensile pari a..., e che egli è titolare di..., beni suscettibili di incidere sul patrimonio in termini di redditività, di capacità di spesa, di garanzie di elevato benessere e di fondate aspettative per il futuro. La ricorrente, invece, percepisce una retribuzione di gran lunga inferiore a quella del marito, pari a... mensili, come risulta dalle dichiarazioni dei redditi relative agli ultimi tre anni (doc. 5). Si rende pertanto necessaria la statuizione a carico di Beta di un contributo per il mantenimento della moglie, da determinarsi tenendo conto che il tenore di vita del nucleo familiare è sempre stato elevato, come dimostrato dalle spese sostenute in modo continuativo nel tempo per le esigenze della famiglia, per gli svaghi e per le vacanze (docc. 6 e 7). Per quel che concerne i necessari provvedimenti in favore del figlio minore, si ritiene opportuno, nel suo preminente interesse, che ne sia disposto l affidamento condiviso ad entrambi i genitori, con collocazione presso la madre, la quale si è sempre comportata nei suoi confronti in modo amorevole e affettuoso, seguendolo nelle attività scolastiche, ludiche e formative. Naturalmente, la regolamentazione del diritto-dovere di visita del padre dovrà essere tale da consentire la piena attuazione del principio di bigenitorialità, nello spirito della recente riforma del diritto di famiglia e, innanzitutto, del primario interesse del ragazzo. La casa familiare, in comproprietà tra i coniugi, dovrà essere assegnata ad Alfa affinché possa abitarvi con il figlio minore; appare inoltre equo porre a carico del padre un assegno per il contributo al mantenimento di Gamma non inferiore ad... mensili, tenuto conto che le esigenze del ragazzo, ormai adolescente, sono in continua crescita. Tutto ciò premesso, la sig.ra Alfa, ut supra rappresentata e assistita, CHIEDE che l Ill.mo Presidente del Tribunale adito voglia: - fissare udienza per la comparizione dei coniugi, innanzi a sé, secondo quanto previsto dall art. 706 c.p.c., con invito alla parte resistente a depositare in cancelleria, nel termine ritenuto, memoria difensiva con ordine di deposito dei modelli fiscali degli ultimi anni; - esperire a tale udienza il tentativo di conciliazione delle parti e, in caso di esito negativo, emettere gli opportuni provvedimenti provvisori e urgenti, e in particolare: autorizzare i coniugi a vivere separati, libero ciascuno di scegliersi la propria residenza; disporre l affido condiviso del figlio Gamma ad entrambi i genitori, con collocazione presso la madre e con diritto-dovere del padre di tenerlo con sé a week-end alternati, dalle ore 18:00 del venerdì al lunedì mattina, quando il minore sarà accompagnato a scuola, oltre che

10 32 Cap. I - Separazione personale dei coniugi Formula 2 due pomeriggi a settimana, in giorni da concordarsi tra i genitori, dall uscita dalla scuola fino alle ore 22:00, quando il bambino sarà riaccompagnato dal padre presso la casa familiare. Le vacanze estive saranno equamente suddivise tra i due genitori, in modo che Gamma trascorra con entrambi almeno due settimane consecutive nel mese di luglio e due settimane consecutive nel mese di agosto. Le vacanze natalizie e pasquali saranno trascorse di anno in anno in via alternata con ciascun genitore; assegnare ad Alfa la casa coniugale, sita in..., via..., censita al NCEU del Comune di..., fg...., mapp.... sub...; porre a carico del marito, quale contributo per il mantenimento della moglie e del figlio, un assegno mensile dell importo di... (... mensili per Gamma e... mensili per la moglie), o quello maggiore o minore meglio visto, da rivalutarsi annualmente secondo gli indici ISTAT come per legge e da corrispondersi in via anticipata entro il giorno 5 di ogni mese, nonché il 50% delle spese mediche non coperte dal SSN, scolastiche, ricreative e sportive, necessarie per il figlio; - rimettere le parti innanzi al designando Giudice Istruttore per la prosecuzione del giudizio. Ferme restando le facoltà di cui all art. 183 c.p.c., si precisano sin da ora le seguenti CONCLUSIONI Voglia il Tribunale, contrariis reiectis, nel merito: a) dichiarare la separazione dei coniugi Alfa e Beta; b) disporre l affido condiviso del figlio Gamma ad entrambi i genitori, con collocazione presso la madre e con diritto-dovere del padre di tenerlo con sé a week-end alternati, dalle ore 18:00 del venerdì al lunedì mattina, quando il minore sarà accompagnato a scuola, oltre che due pomeriggi a settimana, in giorni da concordarsi tra i genitori, dall uscita dalla scuola fino alle ore 22:00, quando il bambino sarà riaccompagnato dal padre presso la casa familiare. Le vacanze estive dovranno essere equamente suddivise tra i due genitori, in modo che Gamma trascorra con entrambi almeno due settimane consecutive nel mese di luglio e due settimane consecutive nel mese di agosto; le vacanze natalizie e pasquali saranno trascorse di anno in anno in via alternata con ciascun genitore; c) assegnare ad Alfa la casa coniugale, sita in..., via..., censita al NCEU del Comune di..., fg...., mapp.... sub... (in comproprietà tra i coniugi al 50%); d) porre a carico del marito, quale contributo per il mantenimento della moglie e del figlio, un assegno mensile dell importo di... (... mensili per Gamma e... mensili per la moglie), o quello maggiore o minore meglio visto, da rivalutarsi annualmente secondo gli indici ISTAT come per legge

11 Formula 2 Sez. 1 - Separazione giudiziale 33 e da corrispondersi in via anticipata entro il giorno 5 di ogni mese, nonché il 50% delle spese mediche non coperte dal SSN, scolastiche, ricreative e sportive, necessarie per il figlio; e) autorizzare fin d ora il rilascio dei documenti validi per l espatrio, sia in capo ai coniugi che in capo al figlio minore. Con ogni ulteriore provvedimento di legge e con vittoria di diritti, spese e onorari di giudizio. Con riserva di ulteriormente dedurre, produrre, indicare testi e diversamente concludere, si producono i seguenti documenti: 1) estratto di matrimonio; 2) certificato di residenza di Alfa; 3) certificato di residenza di Beta; 4) stato di famiglia; 5) dichiarazione dei redditi di Alfa per gli anni...,... e...; 6) biglietti aerei attestanti i viaggi della famiglia; 7) ricevute attestanti le spese della famiglia.... Ai sensi degli artt. 133, 134 e 176 c.p.c. lo scrivente difensore dichiara di voler ricevere le comunicazioni di cancelleria all indirizzo di posta elettronica certificata o al numero di fax indicati in epigrafe. Ai sensi dell art. 13, comma 1, lett. B) del D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115, si dichiara che la presente causa è soggetta al pagamento del contributo unificato nella misura di......, lì... Avv....

12 34 Cap. I - Separazione personale dei coniugi Formula 3 FORMULA 3 RICORSO PER SEPARAZIONE GIUDIZIALE CON RICHIESTA DI ADDEBITO, DI AFFIDAMENTO ESCLUSIVO DEI FIGLI E DI PROVVEDIMENTI ECONOMICI (art. 706 c.p.c.; artt. 151, 155, 155 bis, 155 quater e 156 c.c.) TRIBUNALE DI... Ricorso ex art. 706 c.p.c. per la separazione giudiziale dei coniugi Il sig. Alfa, nato a... il..., residente in..., via..., c.f...., rappresentato e assistito dall Avv.... del Foro di..., c.f.... (pec:... ; fax... ) presso lo studio del quale in..., via... è elettivamente domiciliato, giusto mandato alle liti... FATTO In data..., il ricorrente contraeva matrimonio di rito concordatario (trascritto nel registro atti di matrimonio del Comune di..., n...., p...., s....) con la sig.ra Beta, nata a..., il..., c.f...., residente in..., via... Gli sposi non derogavano al regime legale della comunione dei beni, stabilendo di comune accordo la residenza familiare presso la casa di proprietà esclusiva dell esponente, sita in..., via... Manente matrimonio, nascevano i figli Gamma, nato a..., il..., e Delta, nato a..., il... entrambi attualmente iscritti alla scuola media..., rispettivamente alla classe... e... A partire da..., la sig.ra Beta mostrava un crescente disinteresse per il marito. La donna si assentava ripetutamente da casa, senza dare notizie di sé anche per giorni e si rendeva protagonista di relazioni extraconiugali, condotte in modo ingiurioso nei confronti del marito. Si segnalano, al riguardo, i seguenti fatti, dei quali si offrirà puntuale dimostrazione in corso di causa:... Ella era inoltre solita denigrare pesantemente la figura del marito, sia in presenza dei figli che di terze persone. In data..., ad esempio... Non erano migliori i rapporti di Beta con i figli minori, i quali erano costantemente ignorati dalla donna, che mai vicina mostrava loro vicinanza nei momenti di difficoltà, né si preoccupava di seguirne le fasi più delicate della crescita. Si segnala, a titolo esemplificativo, che... Il comportamento della madre sopra ricordato, com è agevole comprendere, sta determinando gravi scompensi nella personalità dei bambini, i quali... DIRITTO A) In punto all addebito della separazione.

13 Formula 3 Sez. 1 - Separazione giudiziale 35 È evidente, dalla narrativa sopra esposta, che la condotta di Beta giustifica la richiesta di addebito della separazione, avendo la resistente fatto mancare l assistenza morale e materiale al marito, infliggendogli umiliazioni, anche pubbliche, e violando ripetutamente il dovere di fedeltà. L intollerabilità della prosecuzione della convivenza trova pertanto la sua causa unica e diretta nel reiterato comportamento tenuto dalla sig.ra Beta. B) In punto all affidamento esclusivo e alla collocazione dei figli minori. Appare altrettanto evidente che Gamma, di anni..., e Delta, di anni..., debbano, nel loro preminente interesse, essere affidati in via esclusiva al padre, con conseguente collocazione presso lo stesso. Questa difesa è ben consapevole del fatto che la recente riforma del diritto di famiglia ha relegato l affidamento esclusivo ad istituto di natura residuale, né ignora che la mera violazione del dovere di fedeltà coniugale, la conflittualità tra i coniugi ovvero l addebitabilità della separazione di per sé non costituiscono indici decisivi, dovendosi avere esclusivo riguardo all interesse morale e materiale della prole e alla necessità di salvaguardare, nel possibile, la piena attuazione del principio di rilievo costituzionale della bigenitorialità. Tuttavia, nel caso di specie, non si tratta soltanto di violazioni, peraltro ripetute e ingiuriose, dei dovere coniugali: la condotta di Beta, infatti, si è costantemente accompagnata ad un totale disinteresse per i figli, i quali da tempo trovano il loro unico punto di riferimento nella figura paterna. La madre, oltre ad essere assente, rappresenta un esempio negativo che non consente alcun giudizio prognostico positivo circa il fatto che, in caso di affidamento condiviso, vi sarebbe una corretta ripartizione tra i genitori di compiti e responsabilità nell interesse della prole. Si ritiene pertanto che sussistano i presupposti di cui all art. 155 bis, 1 comma, c.c. perché sia disposto l affidamento esclusivo al padre dei figli minori, l audizione dei quali, oltretutto, potrà dissipare ogni eventuale dubbio in ordine al loro preminente interesse. In ordine al dirittodovere di visita della madre ci si rimette alla valutazione del Tribunale. C) In punto all assegnazione della casa coniugale. La casa coniugale, peraltro di proprietà esclusiva di Alfa, non potrà che essere assegnata a quest ultimo, il quale vi abiterà con i figli, con ordine a Beta di lasciarla entro il più breve termine, stante il nocumento patito dai figli minori a causa del protrarsi della situazione in atto. D) In punto alla condizione economica dei coniugi. Beta svolge la professione di..., che le garantisce un reddito mensile pari a..., mentre il ricorrente percepisce solo una retribuzione mensile di circa..., come risulta dalle dichiarazioni dei redditi relative agli ultimi tre anni (doc. 5): appare pertanto congruo e proporzionato porre a carico della sig.

14 36 Cap. I - Separazione personale dei coniugi Formula 3 ra Beta un assegno per il mantenimento dei figli minori pari a... ciascuno, calcolato tenendo ovviamente conto della necessità per la stessa di reperire un nuovo alloggio, oltre al 50% delle spese straordinarie necessarie per i figli minori. Tutto ciò premesso, la sig.ra Alfa, ut supra rappresentata e assistita, CHIEDE che l Ill.mo Presidente del Tribunale adito voglia: - fissare udienza per la comparizione dei coniugi, innanzi a sé, secondo quanto previsto dall art. 706 c.p.c., con invito alla resistente a depositare in cancelleria, nel termine ritenuto, memoria difensiva e con ordine di deposito dei modelli fiscali degli ultimi anni; - esperire a tale udienza il tentativo di conciliazione delle parti e, in caso di esito negativo dello stesso, emettere gli opportuni provvedimenti provvisori e urgenti e, in particolare, valutate le peculiari circostanze dedotte: autorizzare i coniugi a vivere separati, libero ciascuno di scegliersi la propria residenza; affidare i figli Gamma e Delta in via esclusiva al padre, con collocazione presso lo stesso e con diritto-dovere della madre di tenerli con sé secondo quanto ritenuto meglio conforme all interesse dei minori; assegnare ad Alfa la casa coniugale, sita in..., via..., censita al NCEU del Comune di..., fg...., mapp.... sub...; porre a carico della sig.ra Beta, quale contributo per il mantenimento dei figli, un assegno mensile dell importo di... per ciascuno, o quello maggiore o minore meglio visto, da rivalutarsi annualmente secondo gli indici ISTAT così come disposto dall art. 155, 5 comma, c.c. e da corrispondersi al marito in via anticipata entro il giorno 5 di ogni mese, nonché il 50% delle spese mediche non coperte dal SSN, scolastiche, ricreative e sportive, necessarie per i minori; - rimettere le parti innanzi al designando Giudice Istruttore per la prosecuzione del giudizio. Ferme restando le facoltà di cui all art. 183 c.p.c., si precisano sin da ora le seguenti CONCLUSIONI Voglia il Tribunale, contrariis reiectis, nel merito: a) dichiarare la separazione dei coniugi Alfa e Beta, con addebito alla moglie, che ha violato i doveri nascenti dal matrimonio; b) affidare i figli Gamma e Delta in via esclusiva al padre, con collocazione presso lo stesso e con diritto-dovere della madre di tenerli con sé secondo quanto ritenuto meglio conforme all interesse dei minori;

15 Formula 3 Sez. 1 - Separazione giudiziale 37 c) assegnare ad Alfa la casa coniugale, sita in..., via..., censita al NCEU del Comune di..., fg...., mapp.... sub... (di proprietà esclusiva di Alfa); d) porre a carico della sig.ra Beta, quale contributo per il mantenimento dei figli, un assegno mensile dell importo di... per ciascuno, o quello maggiore o minore meglio visto, da rivalutarsi annualmente secondo gli indici ISTAT e da corrispondersi al marito in via anticipata entro il giorno 5 di ogni mese, nonché il 50% delle spese mediche non coperte dal SSN, scolastiche, ricreative e sportive, necessarie per i minori; e) autorizzare sin d ora il rilascio dei documenti validi per l espatrio, sia in capo ai coniugi che in capo ai figli minori. Con ogni ulteriore provvedimento di legge e con vittoria di diritti, spese e onorari di giudizio. Con riserva di ulteriormente dedurre, produrre, indicare testi e diversamente concludere, si chiede fin d ora l audizione dei figli minori ultradodicenni in ordine ai rapporti intercorsi con la madre. Si producono i seguenti documenti: 1) estratto dell atto di matrimonio; 2) certificato di residenza di Alfa; 3) certificato di residenza di Beta; 4) stato di famiglia di Alfa; 5) dichiarazione dei redditi di Alfa per gli anni...,... e...;... Ai sensi degli artt. 133, 134 e 176 c.p.c. lo scrivente difensore dichiara di voler ricevere le comunicazioni di cancelleria all indirizzo di posta elettronica certificata o al numero di fax indicati in epigrafe. Ai sensi dell art. 13, comma 1, lett. B) del D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115, si dichiara che la presente causa è soggetta al pagamento del contributo unificato nella misura di......, lì... Avv....

16 38 Cap. I - Separazione personale dei coniugi Formula 4 FORMULA 4 RICORSO PER SEPARAZIONE GIUDIZIALE CON RICHIESTA DI ADDEBITO E PROVVEDIMENTI PER LA PROLE (art. 706 c.p.c.; artt. 151, 155, 155 bis, 155 quater e 156 c.c.) TRIBUNALE DI... RICORSO PER SEPARAZIONE GIUDIZIALE DEI CONIUGI La sig.ra Alfa, nata a... il..., residente in..., via..., c.f...., rappresentata e assistita dall Avv.... del Foro di..., c.f.... (pec:... ; fax :...) presso lo studio del quale in..., via... è elettivamente domiciliata, giusto mandato alle liti... ESPONE QUANTO SEGUE In data..., la ricorrente contraeva matrimonio di rito concordatario (trascritto nel registro atti di matrimonio del Comune di..., n...., p...., s....) con Beta, nato a..., il..., c.f...., residente in..., via... Gli sposi sceglievano il regime patrimoniale della separazione dei beni. Successivamente, con atto in data..., a ministero del Notaio dr.... di..., gli sposi costituivano fondo patrimoniale... Manente matrimonio, nascevano i figli: Gamma, nato a..., il..., e Delta, nato a..., il... L unione coniugale è andata deteriorandosi a causa del comportamento di Beta che, con sempre maggior frequenza, ha denigrato la figura della moglie, anche in pubblico. Inoltre, il marito ha sempre evidenziato un atteggiamento eccessivamente rigido nei confronti dei figli minori, specie con riguardo alle modalità di correzione. Da circa un anno, informato della volontà della moglie di separarsi, Beta ha adottato una condotta ancora più vessatoria, facendo sistematicamente ricorso ad insulti nei confronti della ricorrente: si segnala, in particolare, l episodio del..., quando il marito... Frequenti sono poi le situazioni in cui, anche alla presenza di estranei, Beta si rivolge ad Alfa apostrofandola di incapacità genitoriale, personale, comportamentale. I figli, come spesso purtroppo accade, vengono coinvolti dal padre in tale vicenda personale, nel tentativo di strumentalizzarli e schierarli contro la madre. Si segnala, in particolare...

17 Formula 4 Sez. 1 - Separazione giudiziale 39 La situazione creatasi, com è agevole comprendere, sta determinando gravi scompensi nella personalità dei bambini, e soprattutto del figlio minore, il quale... RILEVATO A) In punto all addebito della separazione. È evidente, dalla narrativa sopra esposta, che la condotta di Beta giustifica la richiesta di addebito della separazione, poiché lo stesso ha fatto mancare l assistenza morale alla moglie, costringendola a subire umiliazioni, anche pubbliche, e rendendo impossibile la prosecuzione della convivenza. Particolarmente deplorevole è il continuo svilimento della figura della donna, la quale è sistematicamente delegittimata nel suo ruolo di madre. B) In punto all affidamento e alla collocazione dei figli minori. Alla luce di quanto evidenziato in premessa, si ritiene che Gamma, di anni..., e Delta, di anni..., potranno, nel loro preminente interesse, essere affidati ad entrambi i genitori, con collocazione preferenziale e residenza con la mamma, che si è sempre comportata nei loro confronti in modo amorevole e affettuoso, seguendoli passo passo nelle attività scolastiche, ludiche e formative. C) In punto alla situazione dei figli. Gamma frequenta la classe... presso la scuola... dalle ore... alle ore..., orario in cui viene generalmente riportato a casa dai nonni. Delta frequenta la scuola materna presso..., con orario...: normalmente è la madre ad accompagnarlo e a riportarlo a casa. D) In punto alle modalità del diritto dovere di visita del padre ai figli. Si propone che gli incontri tra i figli e il padre avvengano secondo le seguenti modalità, da attuarsi in ragione di un ciclo bisettimanale: (i) prima settimana: un pomeriggio (con eventuale pernottamento di Gamma) e tutto il fine settimana, dal venerdì sera alle ore 21,00 della domenica sera (con l accordo che per Delta il pernottamento avverrà gradualmente, in considerazione della tenera età); (ii) seconda settimana: due pomeriggi, dall uscita da scuola alle ore 21,00, con eventuale pernottamento per una delle notti successive. Il tutto nel rispetto degli impegni scolastici, sportivi e ricreativi dei minori. Durante l estate, i figli trascorreranno con il padre 15 giorni, anche non continuativi, con la gradualità necessaria. Quanto alle festività: vigilia di Natale con la mamma, Natale con il papà, nel rispetto delle esistenti tradizioni familiari; vacanze natalizie (dal 26 al 31 dicembre e dal 1 al 6 gennaio) sud-

18 40 Cap. I - Separazione personale dei coniugi Formula 4 divise tra i genitori, alternando di anno in anno i periodi predetti; vacanze pasquali suddivise tra i genitori, in modo che il giorno di Pasqua e il Lunedì dell Angelo siano trascorsi dai figli, di anno in anno, alternativamente con ciascun genitore. E) In punto all assegnazione della casa coniugale. La casa coniugale, in comproprietà tra i coniugi, dovrà essere assegnata alla moglie che vi abiterà con i figli, con ordine a Beta di lasciarla, entro il più breve termine, stante il nocumento per i figli minori causato dalle tensioni in atto. F) In punto alla condizione economica dei coniugi. Beta svolge la professione di..., che gli garantisce un reddito mensile pari a... Deve inoltre tenersi conto anche di..., quali elementi di ordine economico suscettibili di incidere sul patrimonio in termini di redditività, di capacità di spesa, di garanzie di elevato benessere e di fondate aspettative per il futuro. La ricorrente, invece, percepisce solo una retribuzione mensile di circa..., come risulta dalle dichiarazioni dei redditi relative agli ultimi tre anni (doc. 5); ella dovrà peraltro sostenere i costi per la casa coniugale, ammontanti a circa... l anno. G) In punto al tenore di vita del nucleo familiare. Il tenore di vita del nucleo familiare è elevato, come dimostrato dai frequenti viaggi all estero (in particolare nelle località turistiche di... e...: doc. 6), dalle settimane bianche, dalle spese sostenute con continuità per le esigenze della famiglia e per gli svaghi (doc. 7). Tutto ciò premesso, la sig.ra Alfa, ut supra rappresentata e assistita, CHIEDE che l Ill.mo Presidente del Tribunale adito voglia: - fissare udienza per la comparizione dei coniugi, innanzi a sé, secondo quanto previsto dall art. 706 c.p.c., con invito alla parte resistente a depositare in cancelleria, nel termine ritenuto, memoria difensiva con ordine di deposito dei modelli fiscali degli ultimi anni; - esperire a tale udienza il tentativo di conciliazione delle parti e, in caso di esito negativo, emettere gli opportuni provvedimenti provvisori e urgenti, e in particolare, considerate le argomentazioni ed esaminati i documenti prodotti con il presente atto, valutate altresì le peculiari circostanze dedotte: autorizzare i coniugi a vivere separati, libero ciascuno di scegliersi la propria residenza; affidare i figli Gamma e Delta ad entrambi i genitori, con

19 Formula 4 Sez. 1 - Separazione giudiziale 41 collocazione presso la madre e con diritto-dovere del padre di tenerli con sé, secondo le cadenze e modalità indicate in premessa, ossia...; assegnare ad Alfa la casa coniugale, sita in..., via..., censita al NCEU del Comune di..., fg...., mapp.... sub...; porre a carico del marito quale contributo per il mantenimento della moglie e dei figli un assegno mensile dell importo di... (... mensili per ciascun figlio e... mensili per la moglie), o quello maggiore o minore meglio visto, da rivalutarsi annualmente secondo gli indici ISTAT e da corrispondersi in via anticipata entro il giorno 5 di ogni mese, nonché il 50% delle spese mediche, scolastiche, ricreative e sportive, necessarie per i minori; - rimettere le parti innanzi al designando Giudice Istruttore per la prosecuzione del giudizio. Ferme restando le facoltà di cui all art. 183 c.p.c., si precisano sin da ora le seguenti CONCLUSIONI Voglia il Tribunale, contrariis reiectis, nel merito: a) dichiarare la separazione dei coniugi Alfa e Beta, con addebito al marito che ha mancato ai doveri nascenti dal matrimonio; b) affidare i figli Gamma e Delta ad entrambi i genitori, con collocazione presso la madre e con diritto-dovere del padre di tenerli con sé, secondo le cadenze e modalità indicate in premessa, ossia...; c) assegnare ad Alfa la casa coniugale, sita in..., via..., censita al NCEU del Comune di..., fg...., mapp.... sub... (in comproprietà tra i coniugi); d) porre a carico del marito quale contributo per il mantenimento della moglie e dei figli un assegno mensile dell importo di... (... mensili per ciascun figlio e... mensili per la moglie), o quello maggiore o minore meglio visto, da rivalutarsi annualmente secondo gli indici ISTAT e da corrispondersi in via anticipata entro il giorno 5 di ogni mese, nonché il 50% delle spese mediche, scolastiche, ricreative e sportive, necessarie per i minori; e) autorizzare il rilascio dei documenti validi per l espatrio, sia in capo ai coniugi che in capo ai figli minori. Con ogni ulteriore provvedimento di legge e con vittoria di diritti, spese e onorari di giudizio. Con riserva di ulteriormente dedurre, produrre, indicare testi e diversamente concludere, si producono i seguenti documenti: 1) estratto di matrimonio; 2) certificato di residenza di Alfa; 3) certificato di residenza di Beta; 4) stato di famiglia; 5) dichiarazione dei redditi di Alfa per gli anni...,... e...;

20 42 Cap. I - Separazione personale dei coniugi Formula 4 6) biglietti aerei attestanti i viaggi della famiglia; 7) ricevute attestanti le spese della famiglia... Ai sensi degli artt. 133, 134 e 176 c.p.c. lo scrivente difensore dichiara di voler ricevere le comunicazioni di cancelleria all indirizzo di posta elettronica certificata o al numero di fax indicati in epigrafe. Ai sensi dell art. 13, comma 1, lett. B) del D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115, si dichiara che la presente causa è soggetta al pagamento del contributo unificato nella misura di......, lì... Avv....

TRIBUNALE DI RICORSO PER LA PRONUNCIA DI CESSAZIONE DEGLI EFFETTI CIVILI DEL MATRIMONIO. il Sig. XXX, nato il..,residente in.

TRIBUNALE DI RICORSO PER LA PRONUNCIA DI CESSAZIONE DEGLI EFFETTI CIVILI DEL MATRIMONIO. il Sig. XXX, nato il..,residente in. TRIBUNALE DI RICORSO PER LA PRONUNCIA DI CESSAZIONE DEGLI EFFETTI CIVILI DEL MATRIMONIO Ill.mo Sig. Presidente, il Sig. XXX, nato il..,residente in., via, n., c.f.:., rappresentato e difeso, come da procura

Dettagli

21. RICORSO PER SEPARAZIONE PERSONALE GIUDIZIALE

21. RICORSO PER SEPARAZIONE PERSONALE GIUDIZIALE Parte Terza. La separazione personale dei coniugi 21. RICORSO PER SEPARAZIONE PERSONALE GIUDIZIALE TRIBUNALE DI... (1) Ricorso per separazione giudiziale dei coniugi PER..., nata a... (...), il... cod.

Dettagli

TRIBUNALE DI S. MARIA C.V. RICORSO PER SEPARAZIONE CONSENSUALE EX ART. 711 C.P.C.

TRIBUNALE DI S. MARIA C.V. RICORSO PER SEPARAZIONE CONSENSUALE EX ART. 711 C.P.C. P R O C U R A Avv. TRIBUNALE DI S. MARIA C.V. RICORSO PER SEPARAZIONE CONSENSUALE EX ART. 711 C.P.C. I sottoscritti coniugi nato a il, di professione (C.F. ) e, nata a il di professione (C.F. ), entrambi

Dettagli

SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI

SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI Interruzione effettiva e stabile della convivenza coniugale a seguito di fatti che rendano intollerabile la prosecuzione della vita coniugale o rechino pregiudizio alla

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI.. Ricorso congiunto per la cessazione degli effetti civili del matrimonio Nell interesse del Sig. XXX, nato a il.

TRIBUNALE CIVILE DI.. Ricorso congiunto per la cessazione degli effetti civili del matrimonio Nell interesse del Sig. XXX, nato a il. TRIBUNALE CIVILE DI.. Ricorso congiunto per la cessazione degli effetti civili del matrimonio Nell interesse del Sig. XXX, nato a il., residente in..., via., n..., c.f.:, rappresentato e difeso, come da

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI PRATO Ricorso congiunto per la cessazione degli effetti civili del matrimonio Nell interesse della Sig.ra YYY, nata a..., il...

TRIBUNALE CIVILE DI PRATO Ricorso congiunto per la cessazione degli effetti civili del matrimonio Nell interesse della Sig.ra YYY, nata a..., il... TRIBUNALE CIVILE DI PRATO Ricorso congiunto per la cessazione degli effetti civili del matrimonio Nell interesse della Sig.ra YYY, nata a..., il... e residente a Prato, Via... n..., C.F...., del Sig. XXX,

Dettagli

TRIBUNALE DI... Ricorso per la modificazione delle condizioni di separazione ex. art. 155ter c.c.

TRIBUNALE DI... Ricorso per la modificazione delle condizioni di separazione ex. art. 155ter c.c. TRIBUNALE DI... Ricorso per la modificazione delle condizioni di separazione ex art. 155ter c.c. Il sig.... nato a... il... e residente in... Via... n.... è rappresentato e difeso per mandato a margine

Dettagli

AL TRIBUNALE PER I MINORENNI DI. Ricorso congiunto per l affidamento di minore ex artt. 155-317bis- 336 c.c.

AL TRIBUNALE PER I MINORENNI DI. Ricorso congiunto per l affidamento di minore ex artt. 155-317bis- 336 c.c. AL TRIBUNALE PER I MINORENNI DI. Ricorso congiunto per l affidamento di minore ex artt. 155-317bis- 336 c.c. La Sig.ra XXX, nata a., in data.., e residente in, Via., n., c.f.:.., e il Sig. YYY nato a,

Dettagli

TRIBUNALE DI CATANIA Prima Sezione Civile. Il Tribunale, riunito in camera di consiglio e composto dai magistrati. dr Giovanni Dipietro

TRIBUNALE DI CATANIA Prima Sezione Civile. Il Tribunale, riunito in camera di consiglio e composto dai magistrati. dr Giovanni Dipietro TRIBUNALE DI CATANIA Prima Sezione Civile Il Tribunale, riunito in camera di consiglio e composto dai magistrati dr Elio Morgia Presidente dr Giovanni Dipietro Giudice dr Massimo Escher Giudice rel. letti

Dettagli

TRIBUNALE DI. Sezione RICORSO CONGIUNTO PER LA DICHIARAZIONE DI SCIOGLIMENTO DEL MATRIMONIO CIVILE/ DELLA CESSAZIONE DEGLI EFFETTI CIVILI DEL

TRIBUNALE DI. Sezione RICORSO CONGIUNTO PER LA DICHIARAZIONE DI SCIOGLIMENTO DEL MATRIMONIO CIVILE/ DELLA CESSAZIONE DEGLI EFFETTI CIVILI DEL TRIBUNALE DI Sezione RICORSO CONGIUNTO PER LA DICHIARAZIONE DI SCIOGLIMENTO DEL MATRIMONIO CIVILE/ DELLA CESSAZIONE DEGLI EFFETTI CIVILI DEL MATRIMONIO PER \\server\data\sito studio\formule\ricorso per

Dettagli

IL TRIBUNALE PER I MINORENNI DI CATANIA

IL TRIBUNALE PER I MINORENNI DI CATANIA IL TRIBUNALE PER I MINORENNI DI CATANIA Così composto: dott. M.F.Pricoco Presidente dott. U. Zingales Giudice est. dott. L. Di Natale Componente privato dott. G. Armenia Componente privato riunito in camera

Dettagli

LA CORTE D'APPELLO DI LECCE SEZIONE PROMISCUA

LA CORTE D'APPELLO DI LECCE SEZIONE PROMISCUA LA CORTE D'APPELLO DI LECCE SEZIONE PROMISCUA riunita in Camera di Consiglio, e composta dai seguenti magistrati : Dott. ROSA CASABUR I PRESIDENTE Dott. FAUSTA PALAZZO CONSIGLIERE Dott. MAURIZIO PETRELLI

Dettagli

CORTE D APPELLO DI MILANO. Sezione delle Persone, dei Minori e della Famiglia. Dott.ssa Anna Maria Paganoni

CORTE D APPELLO DI MILANO. Sezione delle Persone, dei Minori e della Famiglia. Dott.ssa Anna Maria Paganoni N. 826/07R. R. Vol. G. CORTE D APPELLO DI MILANO Sezione delle Persone, dei Minori e della Famiglia La Corte, riunita in camera di consiglio nelle persone dei signori Dott.ssa Anna Maria Paganoni Dott.

Dettagli

N.1670/07 Reg. Ricorsi Civili N. Cron. Il Tribunale per i Minorenni di Bari, riunito in camera di consiglio nelle persone dei signori:

N.1670/07 Reg. Ricorsi Civili N. Cron. Il Tribunale per i Minorenni di Bari, riunito in camera di consiglio nelle persone dei signori: Mod. 6 TRIBUNALE PER I MINORENNI DI BARI N.1670/07 Reg. Ricorsi Civili N. Cron. Il Tribunale per i Minorenni di Bari, riunito in camera di consiglio nelle persone dei signori: 1) Dr. Valeria Montaruli

Dettagli

Repubblica Italiana. In nome del popolo italiano. Il Tribunale Ordinario di Venezia, Sezione III^ Civile, riunito in camera di SENTENZA

Repubblica Italiana. In nome del popolo italiano. Il Tribunale Ordinario di Venezia, Sezione III^ Civile, riunito in camera di SENTENZA Repubblica Italiana In nome del popolo italiano Il Tribunale Ordinario di Venezia, Sezione III^ Civile, riunito in camera di consiglio nelle persone dei seguenti magistrati: dott. Maurizio GIONFRIDA Presidente

Dettagli

Quotidiano d'informazione giuridica - n.3201del 19.04.2011 - Direttore Alessandro Buralli - Note legali - Pubblicità - Aiuto

Quotidiano d'informazione giuridica - n.3201del 19.04.2011 - Direttore Alessandro Buralli - Note legali - Pubblicità - Aiuto 1 of 5 19/04/11 16.47 Quotidiano d'informazione giuridica - n.3201del 19.04.2011 - Direttore Alessandro Buralli - Note legali - Pubblicità - Aiuto Affido condiviso va negato se genitore minaccia di portare

Dettagli

Corte App. Catania, sez. Famiglia, decreto 15 febbraio 2016

Corte App. Catania, sez. Famiglia, decreto 15 febbraio 2016 Corte App. Catania, sez. Famiglia, decreto 15 febbraio 2016 (Pres.Motta,rel. Russo) FATTO E DIRITTO Il Tribunale di Ragusa con il provvedimento di cui in epigrafe ha concluso il giudizio di revisione delle

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE DI CALTANISSETTA SEZIONE CIVILE SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE DI CALTANISSETTA SEZIONE CIVILE SENTENZA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE DI CALTANISSETTA SEZIONE CIVILE composto dai signori dr. Calogero Domenico Cammarata Presidente dr. Gaetano Sole Giudice dr. Andrea Giuseppe

Dettagli

TRIBUNALE DI CATANIA COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA. Per: ***********************, rappresentato e difeso congiuntamente e

TRIBUNALE DI CATANIA COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA. Per: ***********************, rappresentato e difeso congiuntamente e TRIBUNALE DI CATANIA COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA Per: ***********************, rappresentato e difeso congiuntamente e disgiuntamente dall Avv. ********* e dall Avv. ************** ed elettivamente

Dettagli

=================== IL TRIBUNALE PER I MINORENNI DI CATANIA

=================== IL TRIBUNALE PER I MINORENNI DI CATANIA Il presente provvedimento costituisce una delle prime decisioni da parte di un tribunale per i minorenni sulle questioni economiche relativamente ai figli di genitori non coniugati dopo la nota ordinanza

Dettagli

2006; Pres. NUZZI ; Rel. SANTANI ELLO, B. R. c. B.M..

2006; Pres. NUZZI ; Rel. SANTANI ELLO, B. R. c. B.M.. &257( ' $33(//2 ', 75(172 ordinanza 24 agosto 2006; Pres. NUZZI ; Rel. SANTANI ELLO, B. R. c. B.M.. &RQIHUPD7ULE7UHQWRRUGLQDQ]DDJRVWR. 6HSDUD]LRQH SHUVRQDOH ± 2UGLQDQ]D SUHVLGHQ]LDOH ± 5HFODPR ± /LPLWL

Dettagli

TRIBUNALE DI... Memoria di Costituzione. Rg. n.. Dott.ssa. Udienza. Sig.ra XXX, nata a., il e residente a..., Via

TRIBUNALE DI... Memoria di Costituzione. Rg. n.. Dott.ssa. Udienza. Sig.ra XXX, nata a., il e residente a..., Via TRIBUNALE DI... Memoria di Costituzione Rg. n.. Dott.ssa Udienza. Nell'interesse della Sig.ra XXX, nata a., il e residente a..., Via, n.... c.f.:, rappresentata e difesa dall Avv... del Foro di... ed elettivamente

Dettagli

D.- Sono puniti per maltrattamenti in famiglia e violazione degli obblighi familiari i conviventi?

D.- Sono puniti per maltrattamenti in famiglia e violazione degli obblighi familiari i conviventi? D.- In caso di separazione, in assenza dei figli, può essere disposta dal giudice l assegnazione della casa coniugale? R.- Ove non vi sia prole convivente, questo tipo di tutela non ha più ragione di sussistere

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI NAPOLI SEZIONE CIVILE PRIMA BIS Ufficio del Giudice tutelare FOGLIO INFORMATIVO

TRIBUNALE ORDINARIO DI NAPOLI SEZIONE CIVILE PRIMA BIS Ufficio del Giudice tutelare FOGLIO INFORMATIVO TRIBUNALE ORDINARIO DI NAPOLI SEZIONE CIVILE PRIMA BIS Ufficio del Giudice tutelare FOGLIO INFORMATIVO AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO (legge 9 gennaio 2004, n. 6) PERCHE SI CHIEDE L amministrazione di sostegno

Dettagli

Ricorso ex art. 414 c.p.c.

Ricorso ex art. 414 c.p.c. Studio legale Messina - Avv.ti Vincenzo e Luigi Messina Avv.to Vincenzo Messina, patrocinante in Cassazione, P.IVA 00160400818 Avv.to Luigi Messina P.IVA 01945630810 PEC luigigiacomo.messina@avvocatitrapani.legalmail.it

Dettagli

Affidamento condiviso ma nomina di un terzo a protezione del fanciullo

Affidamento condiviso ma nomina di un terzo a protezione del fanciullo Affidamento condiviso ma nomina di un terzo a protezione del fanciullo Trib. Reggio Emilia, sez. I civ., sentenza 11 giugno 2015 (Pres., rel. Annamaria Casadonte) Separazione Affidamento condiviso Conflittualità

Dettagli

AFFIDO CONDIVISO Diversamente genitori. Avvocato Cristina Ceci 1

AFFIDO CONDIVISO Diversamente genitori. Avvocato Cristina Ceci 1 AFFIDO CONDIVISO Diversamente genitori 1 Legge n. 54 del 2006 Diritto alla bigenitorialità Tipi di affidamento Esercizio della potestà I tempi dei figli Assegnazione della casa familiare Assegno di mantenimento

Dettagli

TRIBUNALE DI PERUGIA PROTOCOLLO PER IL PROCESSO DI FAMIGLIA ***

TRIBUNALE DI PERUGIA PROTOCOLLO PER IL PROCESSO DI FAMIGLIA *** TRIBUNALE DI PERUGIA PROTOCOLLO PER IL PROCESSO DI FAMIGLIA Stipulato tra Ie seguenti parti: Tribunale di Perugia Ordine degli avvocati di Perugia Associazione italiana avvocati per la famiglia e per i

Dettagli

PROPOSTA DI PROTOCOLLO

PROPOSTA DI PROTOCOLLO PROPOSTA DI PROTOCOLLO PER I PROCEDIMENTI DI COMPETENZA DEL TRIBUNALE ORDINARIO E RIGUARDANTI MINORI IN MATERIA DI SEPARAZIONE E DIVORZIO GIUDIZIALE, MODIFICA GIUDIZIALE DELLE CONDIZIONI DI SEPARAZIONE

Dettagli

INDICE. Prefazione...p.

INDICE. Prefazione...p. INDICE Prefazione...p. XIII I REGIME PATRIMONIALE DEI CONIUGI Introduzione... 3 1 La scelta del regime patrimoniale... 7 Atto di matrimonio avanti all ufficiale di stato civile con scelta di separazione

Dettagli

Tribunale di. Atto di citazione **** della Sig.ra XXX, nata a... il. ed ivi residente in via,

Tribunale di. Atto di citazione **** della Sig.ra XXX, nata a... il. ed ivi residente in via, Tribunale di. Atto di citazione **** Nell interesse della Sig.ra XXX, nata a... il. ed ivi residente in via, n., c.f.:., rappresentata e difesa, come da procura a margine del presente atto dall'avv....

Dettagli

CORTE D APPELLO DI TRENTO; ordinanza 15 giugn. 2006; Pres. CHIMENZ; Rel. SANTANIELLO, R. c. J.B. Riforma Trib. Trento ordinanza 11 maggio 2006.

CORTE D APPELLO DI TRENTO; ordinanza 15 giugn. 2006; Pres. CHIMENZ; Rel. SANTANIELLO, R. c. J.B. Riforma Trib. Trento ordinanza 11 maggio 2006. CORTE D APPELLO DI TRENTO; ordinanza 15 giugn 2006; Pres. CHIMENZ; Rel. SANTANIELLO, R. c. J.B. La Corte d Appello di Trento, Sezione Prima, riunita in camera di consiglio nelle persone dei Signori Magistrati:

Dettagli

GIUDICE DI PACE DI RICORSO PER ACCERTAMENTO TECNICO PREVENTIVO PER., in persona del legale rappresentante pro tempore, (nato/a a, il / /,

GIUDICE DI PACE DI RICORSO PER ACCERTAMENTO TECNICO PREVENTIVO PER., in persona del legale rappresentante pro tempore, (nato/a a, il / /, GIUDICE DI PACE DI RICORSO PER ACCERTAMENTO TECNICO PREVENTIVO PER, in persona del legale rappresentante pro tempore, (nato/a a, il / /, C.F.:, residente in ( ), Via - CAP: ), con sede legale in, Via (CAP:

Dettagli

Sommario. I La formazione della coppia... 13. Presentazione...9

Sommario. I La formazione della coppia... 13. Presentazione...9 Presentazione...9 I La formazione della coppia... 13 1 Le scelte possibili...15 1 Come ufficializzare un unione...15 2 I tipi di matrimonio...15 Matrimonio civile o religioso? Il matrimonio concordatario

Dettagli

Parere n. 5 Determinazione dell assegno di mantenimento

Parere n. 5 Determinazione dell assegno di mantenimento 27 Parere n. 5 Determinazione dell assegno di mantenimento di Anna Liconti Traccia Tizia si rivolge al suo legale di fiducia manifestando l intenzione di volersi separare dal marito Caio per sopravvenute

Dettagli

Protocollo del Distretto di Campobasso in tema di ascolto del minore PREMESSO

Protocollo del Distretto di Campobasso in tema di ascolto del minore PREMESSO Protocollo del Distretto in tema di ascolto del minore PREMESSO che le modifiche legislative intervenute nel corso dell anno 2006 hanno reso urgente e indilazionabile regolamentare le modalità di audizione

Dettagli

Assegno Mantenimento. Assegno di Mantenimento: Definizione

Assegno Mantenimento. Assegno di Mantenimento: Definizione Assegno Mantenimento Approfondimenti e spiegazioni utili sull assegno di mantenimento: cos è, quando è possibile richiederlo, a chi spetta, come viene quantificato e rivalutato e tanto altro. Assegno di

Dettagli

====================== TRIBUNALE PER I MINORENNI DI NAPOLI In nome del popolo italiano

====================== TRIBUNALE PER I MINORENNI DI NAPOLI In nome del popolo italiano /RUGLQDQ]DVHQWHQ]DODSULPDGHO7ULEXQDOHSHULPLQRUHQQLGL1DSROLFKHDIIURQWDLOSUREOHPDGHOOD FRPSHQ]D GHO JLXGLFH PLQRULOH LQ WHPD GL DIILGR FRQGLYLVR q VWDWD UHGDWWD GDO 3UHVLGHQWH 9LFDULR GU 6HUHQD %DWWLPHOOLHG

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Presentazione della Collana... pag. V Introduzione...» IX Prefazione dell avv. Cesare Rimini...» XI Indice-Sommario...

INDICE-SOMMARIO. Presentazione della Collana... pag. V Introduzione...» IX Prefazione dell avv. Cesare Rimini...» XI Indice-Sommario... INDICE-SOMMARIO Presentazione della Collana... pag. V Introduzione...» IX Prefazione dell avv. Cesare Rimini...» XI Indice-Sommario...» XIII CAPITOLO I DALLA RIFORMA DEL 1987 ALLA RIFORMA DEL 2006 1. Breve

Dettagli

«SCRIVERE DIRITTO» ATTI EFFICACI PER UN PROCESSO EFFICIENTE DAL DIALOGO PROCESSUALE ALLA CONDIVISIONE DEI MODELLI

«SCRIVERE DIRITTO» ATTI EFFICACI PER UN PROCESSO EFFICIENTE DAL DIALOGO PROCESSUALE ALLA CONDIVISIONE DEI MODELLI FORMAZIONE DECENTRATA DEL DISTRETTO DI MILANO Renato Amoroso, Giuseppe Buffone, Giuseppe Cernuto, Fippo D Aquino, Fabrizio D Arcangelo, Francesca Fiecconi, Maria Grazia Fiori, Federico Vincenzo Amedeo

Dettagli

Importante decisione «guida» del Tribunale Torino: sulla scelta della residenza abituale del minore conteso

Importante decisione «guida» del Tribunale Torino: sulla scelta della residenza abituale del minore conteso Importante decisione «guida» del Tribunale Torino: sulla scelta della residenza abituale del minore conteso Trib. Torino, sez. VII civ., decreto 8 ottobre 2014 (Pres. Cesare Castellani, rel. Lorenzo Audisio)

Dettagli

Emilio Curtò Presidente di Tribunale Tribunale di Varese. Il nuovo procedimento di separazione e divorzio

Emilio Curtò Presidente di Tribunale Tribunale di Varese. Il nuovo procedimento di separazione e divorzio Emilio Curtò Presidente di Tribunale Tribunale di Varese Il nuovo procedimento di separazione e divorzio Testo vigente Testo in vigore dal 1 marzo 2006 Art. 706. Forma della domanda. La domanda di separazione

Dettagli

SEPARAZIONE E DIVORZIO

SEPARAZIONE E DIVORZIO CARLO GUGLIELMO IZZO con la collaborazione di ADRIANO IZZO, ANDREA FALZONE, VALERIO CIONI SEPARAZIONE E DIVORZIO Cacucci Editore - Bari 2009 INDICE Capitolo Primo Il procedimento di separazione giudiziale

Dettagli

Convenzione sulle conseguenze del divorzio 1

Convenzione sulle conseguenze del divorzio 1 Convenzione sulle conseguenze del divorzio 1 tra (Nome, cognome, data di nascita, via, NAP, luogo) rappresentata/o da (Nome, cognome, via, NAP, luogo) e (Nome, cognome, data di nascita, via, NAP, luogo)

Dettagli

RAPPORTI PERSONALI E PATRIMONIALI TRA CONVIVENTI

RAPPORTI PERSONALI E PATRIMONIALI TRA CONVIVENTI RAPPORTI PERSONALI E PATRIMONIALI TRA CONVIVENTI Prefazione... Introduzione... 1 1 LA CESSAZIONE DELLA CONVIVENZA: L AFFIDAMENTO CONDIVISO DELLA PROLE La questione... 11 Analisi dello scenario... 11 Inquadramento

Dettagli

TRATTATO DELLA SEPARAZIONE E DIVORZIO

TRATTATO DELLA SEPARAZIONE E DIVORZIO TRATTATO DELLA SEPARAZIONE E DIVORZIO Tomo III Formulario A cura di Michele Angelo Lupoi Con la collaborazione di Carmen Spadea e Silvia Ballestrazzi Indice F01. Modello procura con informativa sulla privacy...

Dettagli

Comune di Valmadrera, rappresentato e difeso dall'avv. Mario Anghileri, con domicilio eletto presso Ercole Romano in Milano, viale Bianca Maria 23;

Comune di Valmadrera, rappresentato e difeso dall'avv. Mario Anghileri, con domicilio eletto presso Ercole Romano in Milano, viale Bianca Maria 23; N. 01571/2013 REG.PROV.COLL. N. 02629/2012 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia (Sezione Terza) ha pronunciato la presente SENTENZA

Dettagli

Negoziazione Assistita L. 162/2014

Negoziazione Assistita L. 162/2014 Avv. Grazia Cristina Battiato Via Olmetto, 5 20123 Milano Tel 02.34931737 - Fax 02.3313664 e-mail: studio.legale@live.it Negoziazione Assistita L. 162/2014 Problemi pratici ed applicativi. L. 162/2014

Dettagli

Importante decisione

Importante decisione Importante decisione Trib. Torino, sez. VII civ., decreto 5 giugno 2015 (Pres. Cesare Castellani, rel. Lorenzo Audisio) Minori Affari di primaria importanza Residenza abituale del minore Scelta della residenza

Dettagli

Ordine degli Avvocati d Messina AIMeF Associazione Italiana Mediatori Familiari

Ordine degli Avvocati d Messina AIMeF Associazione Italiana Mediatori Familiari Ordine Avvocati Messina Associazione Italiana Mediatori Familiari Ordine degli Avvocati d Messina AIMeF Associazione Italiana Mediatori Familiari Protocollo d intesa per l istituzione di un Punto Informativo

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A PROVINCIA DI MILANO

C O M U N E DI O P E R A PROVINCIA DI MILANO DOMANDA DI ISCRIZIONE Anno Educativo 2014 2015 BAMBINO/A * TEMPO PIENO PART TIME MATTINO (dalle ore 7.30 alle ore 13.30 pranzo compreso) PART TIME POMERIGGIO (dalle ore 12.00 alle ore 18.00 pranzo escluso)

Dettagli

Modifica delle condizioni stabilite nella sentenza di divorzio La modifica decorre dal momento della proposizione della domanda

Modifica delle condizioni stabilite nella sentenza di divorzio La modifica decorre dal momento della proposizione della domanda Modifica delle condizioni stabilite nella sentenza di divorzio La modifica decorre dal momento della proposizione della domanda Cassazione Sentenza n. 3922/2012 commento e testo Studio legale law In materia

Dettagli

CORTE DI APPELLO DI POTENZA SEZIONE CIVILE. La Corte, riunita in camera di consiglio in persona dei magistrati

CORTE DI APPELLO DI POTENZA SEZIONE CIVILE. La Corte, riunita in camera di consiglio in persona dei magistrati CORTE DI APPELLO DI POTENZA SEZIONE CIVILE IN NOME DEL POPOLO ITALIANO La Corte, riunita in camera di consiglio in persona dei magistrati - dott. Ettore NESTI presidente - dott. Gaetano CATALANI consigliere

Dettagli

La normativa di riferimento sul divorzio

La normativa di riferimento sul divorzio Modulo 1 > DOCUMENTI 1 La normativa di riferimento sul divorzio Legge 1 dicembre 1970, n. 898 (in Gazz. Uff., 3 dicembre, n. 306) Disciplina dei casi di scioglimento del matrimonio Articolo 1. 1. Il giudice

Dettagli

INDICE. Art. 143 (Diritti e doveri reciproci dei coniugi)

INDICE. Art. 143 (Diritti e doveri reciproci dei coniugi) Art. 143 (Diritti e doveri reciproci dei coniugi) SEZIONE I: PRINCIPI GENERALI E DISCIPLINA COSTITUZIONALE 1. I rapporti personali tra coniugi a oltre trent anni dalla riforma del diritto di famiglia.....................................

Dettagli

COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO

COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO www.collegioperitiagrarisa.it - e-mail: collegio.salerno@pec.peritiagrari.it - collegio.salerno@peritiagrari.it Prot.

Dettagli

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 30 Marzo 2012, n 5177 (Pres.

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 30 Marzo 2012, n 5177 (Pres. MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA Corte di Cassazione Sez. I civ. 30 Marzo 2012, n 5177 (Pres. Vitrone; Rel. Didone) Famiglia Matrimonio Cessazione degli effetti civili del matrimonio- Assegno divorzile Quantum

Dettagli

LE NOVITÀ IN VIGORE DAL 1 GENNAIO CON LA LEGGE 219/2012.

LE NOVITÀ IN VIGORE DAL 1 GENNAIO CON LA LEGGE 219/2012. A002569,1 A002569 FONDAZIONE INSIEME onlus. Da il sole24 ore del 7/1/2013, di Giorgio Vaccaro, giornalista. (legge 219/2012) Per la

Dettagli

COMUNE DI CARMIGNANO P.za Giacomo Matteotti, 1 59015 CARMIGNANO (PO)

COMUNE DI CARMIGNANO P.za Giacomo Matteotti, 1 59015 CARMIGNANO (PO) COMUNE DI CARMIGNANO P.za Giacomo Matteotti, 1 59015 CARMIGNANO (PO) Tel. 055 875011 Fax 055 8750301 P.I. 00255160970 C.F. 01342090485 www.comune.carmignano.po.it REGOLAMENTO SULLE MODALITA DI COMPARTECIPAZIONE

Dettagli

Corso Avvocato 2013. Il METODO Neldiritto. NOME Angelo Mattia COGNOME Greco

Corso Avvocato 2013. Il METODO Neldiritto. NOME Angelo Mattia COGNOME Greco NOME Angelo Mattia COGNOME Greco Corso Avvocato 2013 Il METODO Neldiritto Applicazione del metodo Parere motivato in materia regolata dal diritto penale Traccia da consegnare entro il 13/09/2013 Tizio

Dettagli

Art. 1 Definizioni. Art. 2 Ambito di applicazione

Art. 1 Definizioni. Art. 2 Ambito di applicazione Allegato n. 1 REGOLAMENTO PER L AMPLIAMENTO DEL NUCLEO FAMILIARE E PER L OSPITALITA TEMPORANEA IN ALLOGGI DI E.R.P, DI CUI AGLI ARTT. 25, c. 6 d) E 27 DELLA L.R. N. 24/2001. TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI RICORSO PER LA SEPARAZIONE GIUDIZIALE DEI CONIUGI

TRIBUNALE CIVILE DI RICORSO PER LA SEPARAZIONE GIUDIZIALE DEI CONIUGI TRIBUNALE CIVILE DI RICORSO PER LA SEPARAZIONE GIUDIZIALE DEI CONIUGI Il sig. nato il a e residente in alla via n. C.F.: domiciliato ad in via, n. presso lo Studio dell Avv. CF: Fax: pec: che lo rappresenta

Dettagli

GIOVANNA SPIRITO FORMULARIO DELLA SEPARAZIONE E DEL DIVORZIO

GIOVANNA SPIRITO FORMULARIO DELLA SEPARAZIONE E DEL DIVORZIO GIOVANNA SPIRITO FORMULARIO DELLA SEPARAZIONE E DEL DIVORZIO con CD-rom allegato SOMMARIO PARTE PRIMA - DISCIPLINA GENERALE LA PROCURA ALLE LITI E LE NOTIFICAZIONI 3 1. ATTO DI CONFERIMENTO DELLA PROCURA

Dettagli

MATERNITÀ permessi, congedi, riposi e malattia del bambino

MATERNITÀ permessi, congedi, riposi e malattia del bambino MATERNITÀ permessi, congedi, riposi e malattia del bambino Il comma 14 dell art. 19 Ccnl 2003 finalmente sancisce quello che sosteniamo da tempo: al personale con contratto a tempo determinato si applica

Dettagli

COMUNE DI BASELGA DI PINÉ Provincia di Trento

COMUNE DI BASELGA DI PINÉ Provincia di Trento AMMISSIONE AL SERVIZIO DI NIDO PER L INFANZIA, SEDE DI RIZZOLAGA ANNO EDUCATIVO 2015/2016 Il sottoscritto nato a il residente a in via tel. CHIEDE L AMMISSIONE Al servizio del nido per l infanzia anno

Dettagli

DL 18 OTTOBRE 2012, N. 179 ( DL SVILUPPO-BIS ) GIUSTIZIA DIGITALE - MODIFICHE ALLA LEGGE FALLIMENTARE E AL D.LGS. N. 270/99

DL 18 OTTOBRE 2012, N. 179 ( DL SVILUPPO-BIS ) GIUSTIZIA DIGITALE - MODIFICHE ALLA LEGGE FALLIMENTARE E AL D.LGS. N. 270/99 DL 18 OTTOBRE 2012, N. 179 ( DL SVILUPPO-BIS ) GIUSTIZIA DIGITALE - MODIFICHE ALLA LEGGE FALLIMENTARE E AL D.LGS. N. 270/99 Le modifiche introdotte dal DL Sviluppo bis in materia concorsuale riguardano:

Dettagli

Separazioni, divorzi e affidamento dei minori

Separazioni, divorzi e affidamento dei minori 2 luglio 2004, divorzi e affidamento dei minori Anno 2002 Ogni anno l Istat conduce un indagine sulle separazioni e una sui divorzi rilevando, presso le cancellerie dei 165 tribunali civili, i dati relativi

Dettagli

Trib. Milano, sez. IX, sentenza 4 11 dicembre 2013 (Pres. Ortolan, rel. Buffone)

Trib. Milano, sez. IX, sentenza 4 11 dicembre 2013 (Pres. Ortolan, rel. Buffone) Trib. Milano, sez. IX, sentenza 4 11 dicembre 2013 (Pres. Ortolan, rel. Buffone) Pagina 1 RIPARTO DI COMPETENZA TRA TRIBUNALE ORDINARIO E TRIBUNALE MINORILE LIMITAZIONI DELLA RESPONSABILITÀ GENITORIALE

Dettagli

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. III civ. 28 Dicembre 2011, n 29468 (Pres.

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. III civ. 28 Dicembre 2011, n 29468 (Pres. MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA Corte di Cassazione Sez. III civ. 28 Dicembre 2011, n 29468 (Pres. M. Finocchiaro; Rel. R. Lanzillo) Assegnazione della casa familiare Box auto Assenza del vincolo pertinenziale-

Dettagli

SEPARAZIONE E DIVORZIO

SEPARAZIONE E DIVORZIO SEPARAZIONE E DIVORZIO Prefazione... XIII I SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI 1 SEPARAZIONE CONSENSUALE E CONIUGI ECONOMICAMENTE AUTONOMI La questione... 3 Analisi dello scenario... 3 Inquadramento strategico...

Dettagli

CAPITOLO III CAPITOLO IV

CAPITOLO III CAPITOLO IV CAPITOLO I GLI EFFETTI PATRIMONIALI DELLA SEPARAZIONE E DEL DIVORZIO 1. Gli effetti patrimoniali della separazione e del divorzio.... 2 2. La relazione con il c.d. regime primario della famiglia.... 5

Dettagli

ASPETTI PATRIMONIALI ED ASPETTI RELAZIONALI NELLA LORO INTERSEZIONE (Relazione tenuta dall Avv. Vincenzo Teresi in occasione del Convegno Separazione

ASPETTI PATRIMONIALI ED ASPETTI RELAZIONALI NELLA LORO INTERSEZIONE (Relazione tenuta dall Avv. Vincenzo Teresi in occasione del Convegno Separazione ASPETTI PATRIMONIALI ED ASPETTI RELAZIONALI NELLA LORO INTERSEZIONE (Relazione tenuta dall Avv. Vincenzo Teresi in occasione del Convegno Separazione e Divorzio, organizzato dall Associazione DueCon, tenutosi

Dettagli

Figlia nati fuori da matrimonio: si ai provvedimenti provvisori. Chi l ha detto che un padre non è capace di occuparsi di un figlio in tenera età?

Figlia nati fuori da matrimonio: si ai provvedimenti provvisori. Chi l ha detto che un padre non è capace di occuparsi di un figlio in tenera età? Figlia nati fuori da matrimonio: si ai provvedimenti provvisori. Chi l ha detto che un padre non è capace di occuparsi di un figlio in tenera età? Trib. Milano, sez. IX civ., decreto 14 gennaio 2015 (Pres.

Dettagli

INTERESSE DEL MINORE ED ATTRIBUZIONE DEL COGNOME PATERNO

INTERESSE DEL MINORE ED ATTRIBUZIONE DEL COGNOME PATERNO INTERESSE DEL MINORE ED ATTRIBUZIONE DEL COGNOME PATERNO Il tribunale per i minorenni, considerato che il minore Tizietto, di sette anni, già riconosciuto dalla madre Caia, era stato successivamente riconosciuto

Dettagli

Il procedimento di mediazione

Il procedimento di mediazione Il procedimento di mediazione 1 Informativa al cliente e procura alle liti (art. 4 D.Lgs. 28/2010, modif. ex art. 84, co. 1, D.L. n. 69/2013, conv., con modif., dalla L. n. 98/2013) INFORMATIVA EX ART.

Dettagli

SCRITTURA PRIVATA AVENTE AD OGGETTO IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI PER IL RECUPERO DEI CREDITI INSOLUTI

SCRITTURA PRIVATA AVENTE AD OGGETTO IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI PER IL RECUPERO DEI CREDITI INSOLUTI SCHEMA CONVENZIONE ALLEGATO 1 SCRITTURA PRIVATA AVENTE AD OGGETTO IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI PER IL RECUPERO DEI CREDITI INSOLUTI L anno 2014, il giorno. del mese di, in Paternò (CT), nei

Dettagli

Circolare Ministero dell'interno, Uffici Demografici, 28 novembre 2014, n. 19

Circolare Ministero dell'interno, Uffici Demografici, 28 novembre 2014, n. 19 Circolare Ministero dell'interno, Uffici Demografici, 28 novembre 2014, n. 19 OGGETTO: Adempimenti degli ufficiali dello stato civile ai sensi degli articoli 6 e 12 del decreto-legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Dichiarazione ai sensi e per gli effetti dell art. 23 del DPR 29.9.73 n. 600 e successive modificazioni

Dichiarazione ai sensi e per gli effetti dell art. 23 del DPR 29.9.73 n. 600 e successive modificazioni Dichiarazione ai sensi e per gli effetti dell art. 23 del DPR 29.9.73 n. 600 e successive modificazioni Ufficio Stipendi Divisione Ragioneria Università degli Studi di Siena S E D E Il / La sottoscritto/a...

Dettagli

A tutti i Mediatori Familiari Relazionali e Legali

A tutti i Mediatori Familiari Relazionali e Legali Presidenza: tel. 0862-411956, cell.328-6863733 Segreteria: tel. 0862-314411, cell.328-5375358 Via Amiternum, 38 67100 L AQUILA e-mail: centrosera@centrosera.it website:www.centrosera.it A tutti i Mediatori

Dettagli

marito e la moglie acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi doveri. Dal

marito e la moglie acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi doveri. Dal LA GRIGLIA NORMATIVA RICHIAMATA DALLA FATTISPECIE Le norme di diritto sostanziale Art. 143 Codice Civile: Diritti e doveri reciproci dei coniugi. Con il matrimonio il marito e la moglie acquistano gli

Dettagli

Guida per le future mamme ed i futuri papà dipendenti della ASL 4 Chiavarese

Guida per le future mamme ed i futuri papà dipendenti della ASL 4 Chiavarese REGIONE LIGURIA Azienda Sanitaria Locale 4 Guida per le future mamme ed i futuri papà dipendenti della ASL 4 Chiavarese Indice Premessa pag. 3 Parte Prima: i diritti dei genitori 1. Permessi per controlli

Dettagli

POR Sardegna FSE 2007-2013 - ORE PREZIOSE 2009-2010. Avviso pubblico per l erogazione di contributi per l acquisto di servizi alla prima infanzia

POR Sardegna FSE 2007-2013 - ORE PREZIOSE 2009-2010. Avviso pubblico per l erogazione di contributi per l acquisto di servizi alla prima infanzia Spettabile COMUNE DI (indicare il proprio comune di residenza) ALLEGATO 1 - MODULO DI RICHIESTA CONTRIBUTO CONTRIBUTI RELATIVI AL PERIODO 01/09/2009-31/07/2010 POR Sardegna FSE 2007-2013 - ORE PREZIOSE

Dettagli

Nuovi compiti dell Ufficiale di Stato Civile Separazioni e divorzi davanti all avvocato o all ufficiale di stato civile (D.L. 132/2014 convertito con L. 162/2014) Palazzo di Giustizia di Firenze - Dott.ssa

Dettagli

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 11 Giugno 2014, n 13217 (Pres.

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 11 Giugno 2014, n 13217 (Pres. MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA Corte di Cassazione Sez. I civ. 11 Giugno 2014, n 13217 (Pres. Luccioli; Rel. Mercolino) Famiglia Fecondazione artificiale eterologa Morte del coniuge prima della nascita Disconoscimento

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEGLI INTERVENTI ASSISTENZIALI RESIDENZIALI A FAVORE DI ANZIANI E DISABILI

REGOLAMENTO COMUNALE DEGLI INTERVENTI ASSISTENZIALI RESIDENZIALI A FAVORE DI ANZIANI E DISABILI REGOLAMENTO COMUNALE DEGLI INTERVENTI ASSISTENZIALI RESIDENZIALI A FAVORE DI ANZIANI E DISABILI Adottato con deliberazione del Consiglio comunale n. 25 del 9 giugno 2003, modificato con deliberazione del

Dettagli

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. VI civ. 24 Dicembre 2014, n 27386 (Pres. Famiglia Matrimonio Separazione Interruzione della

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. VI civ. 24 Dicembre 2014, n 27386 (Pres. Famiglia Matrimonio Separazione Interruzione della MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA Corte di Cassazione Sez. VI civ. 24 Dicembre 2014, n 27386 (Pres. Di Palma; Rel. Acierno) Famiglia Matrimonio Separazione Interruzione della separazione Ripresa della convivenza

Dettagli

Il mantenimento dei figli maggiorenni

Il mantenimento dei figli maggiorenni Il mantenimento dei figli maggiorenni Di Germano Palmieri L articolo 30 della Costituzione italiana sancisce che è dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli, anche se nati fuori

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2183 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI MOLTENI, GIANCARLO GIORGETTI, FEDRIGA, ALLASIA, ATTA- GUILE, BORGHESI, BOSSI, MATTEO BRAGANTINI,

Dettagli

Tribunale per i Minorenni di Brescia

Tribunale per i Minorenni di Brescia Tribunale per i Minorenni di Brescia Via Malta n. 12 N. 716/13 R.G.C.C. N. Cron. Il Tribunale per i Minorenni di Brescia, riunito in Camera di Consiglio, nelle persone dei sigg.: Dr.ssa Maria Carla Gatto

Dettagli

CITTA DI STRESA (Provincia del Verbano-Cusio-Ossola)

CITTA DI STRESA (Provincia del Verbano-Cusio-Ossola) CITTA DI STRESA (Provincia del Verbano-Cusio-Ossola) SERVIZI DEMOGRAFICI E CIMITERIALI SPOSARSI A STRESA SPOSARSI CON RITO CIVILE Per poter celebrare un matrimonio civile, gli sposi devono presentarsi

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLA PRIMA DOTE PER I NUOVI NATI PER LE FAMIGLIE CON FIGLI FINO A 36 MESI.

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLA PRIMA DOTE PER I NUOVI NATI PER LE FAMIGLIE CON FIGLI FINO A 36 MESI. 1 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLA PRIMA DOTE PER I NUOVI NATI PER LE FAMIGLIE CON FIGLI FINO A 36 MESI. FINALITA La Regione Puglia ha inteso finalizzare l erogazione del contributo economico di cui al presente

Dettagli

A002264 FONDAZIONE INSIEME

A002264 FONDAZIONE INSIEME A002264, 1 A002264 FONDAZIONE INSIEME onlus. Da ILSOLE24ORE, del 17/1/2012, pag 9 di Carmelo Padalino, giornalista. (perché correlati a questo argomento generale,

Dettagli

IL TRIBUNALE DI BOLOGNA PRIMA SEZIONE CIVILE composto dai magistrati

IL TRIBUNALE DI BOLOGNA PRIMA SEZIONE CIVILE composto dai magistrati IL TRIBUNALE DI BOLOGNA PRIMA SEZIONE CIVILE composto dai magistrati Dr. Rosario Ziniti presidente Dr. Antonio Costanzo giudice rel. Dr. Cinzia Gamberini giudice ha pronunciato il seguente DECRETO nel

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEL BUONO CASA PER LE GIOVANI COPPIE

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEL BUONO CASA PER LE GIOVANI COPPIE COMUNE DI CAGLIARI Assessorato delle Politiche Sociali Area dei Servizi al cittadino Servizi Socio Assistenziali ed Asili Nido BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEL BUONO CASA PER LE GIOVANI COPPIE Ai sensi di

Dettagli

Legge 8 febbraio 2006, n. 54

Legge 8 febbraio 2006, n. 54 Legge 8 febbraio 2006, n. 54 "Disposizioni in materia di separazione dei genitori e affidamento condiviso dei figli" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 50 del 1 marzo 2006 Art. 1. (Modifiche al codice

Dettagli

CRITERI PER L ACCESSO AI PRESTITI SULL ONORE

CRITERI PER L ACCESSO AI PRESTITI SULL ONORE 42 CRITERI PER L ACCESSO AI PRESTITI SULL ONORE ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 220/I0093427 P.G. NELLA SEDUTA DEL 20/12/2004 A RIFERIMENTI NORMATIVI L. 285/1997, art. 4 La L. 285/1997

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI CALTANISSETTA. Sezione Lavoro SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI CALTANISSETTA. Sezione Lavoro SENTENZA Pubblicata in GIUS 18/2000, p. 2133 e ss. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE CALTANISSETTA Sent. Civ. N. 475/00 Reg. Gen. 1886/99 Cronologico 3133 TRIBUNALE DI CALTANISSETTA Sezione

Dettagli

Separazioni, divorzi e provvedimenti emessi

Separazioni, divorzi e provvedimenti emessi 19 luglio 2002, divorzi e provvedimenti emessi Anno 2000 Il presente lavoro, che delinea un quadro dell instabilità coniugale in Italia, si propone di soddisfare la crescente domanda di informazione su

Dettagli

Che cosa è l Affidamento?

Che cosa è l Affidamento? Che cosa è l Affidamento? L affidamento,, diversamente dall adozione adozione, è l accoglienza temporanea nella propria casa di un bambino o di un ragazzo. A Torino esiste sin dal 1976,, a livello nazionale

Dettagli

Il Tribunale di Genova si è recentemente pronunciato circa la procedibilità o

Il Tribunale di Genova si è recentemente pronunciato circa la procedibilità o Ne bis in idem: modifica delle condizioni di separazione ex art. 710 c.p.c. e divorzio (improcedibile il primo, se instaurato il secondo) commento a decreti del Tribunale di Genova, 31.01.2012 e 21.02.2012)

Dettagli