BASI FONDAMENTALI DELLA SPIRITUALITÀ CONIUGALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BASI FONDAMENTALI DELLA SPIRITUALITÀ CONIUGALE"

Transcript

1 BASI FONDAMENTALI DELLA SPIRITUALITÀ CONIUGALE A cura di p.raimondo Bardelli 1 - La famiglia è una comunità. L alleanza coniugale genera la prima comunità naturale voluta dal Creatore (Gen. 2,24-25). Essa è stabilita dal patto coniugale, vale a dire dall irrevocabile consenso personale, la cui manifestazione è per i battezzati segno sacramentale del matrimonio. 1 La comunità coniugale poggia il suo essere ed agire su un amore fecondo che fonde gli sposi in una sola carne, conferendo a essi il ministero di collaboratori con Dio nella creazione e educazione di nuove creature. Lo scopo principale dell unione amorosa degli sposi è la procreazione di nuove creature. Il sacramento del matrimonio perfeziona, attraverso una consacrazione particolare dello Spirito Santo, l unione degli sposi, trasformandola in chiesa domestica. 2 Quest azione dello Spirito Santo arricchisce e perfeziona il ministero matrimoniale naturale, abilitando gli sposi ad essere pastori della loro Chiesa domestica, trasformandoli, nel medesimo tempo, in profezia vivente dell amore di Dio per l uomo e dell unione di Cristo con la Chiesa (Ef 5,22-33). La comunità famigliare assume quindi una valenza profetica particolare per la salvezza del mondo. Essa è quindi una realtà fondamentale per la santificazione degli sposi, del mondo e della Chiesa. Questa chiesa domestica è caratterizzata da una missione profetica ed evangelizzatrice propria e da una particolare presenza di Cristo e dello Spirito. La sua dimensione profetica non può essere diminuita o confusa con altre comunità, aventi altre finalità profetiche nella Chiesa e nel mondo. Due sono, infatti, i modi nella Chiesa di Cristo per realizzare le esigenze di completamento della sessualità: il matrimonio sacramento o la consacrazione verginale per il Regno dei cieli. Entrambi generano comunità, animate da un amore, da finalità, da dimensioni profetiche diverse, che conducano i loro membri, in modo differente, alla santità. Il matrimonio sacramento unisce e fonde in uno gli sposi perché l uno nell altro, come due mani giunte, camminino verso la vita eterna. La consacrazione religiosa invece unisce l individuo direttamente a Cristo, anticipando sulla terra le nozze eterne con Lui. Gli sposi, a volte, non comprendono la ricchezza dei doni naturali e soprannaturali elargiti loro dallo Spirito Santo attraverso il matrimonio, perciò ritengono la comunità coniugale insufficiente ad aiutarli a vivere in pienezza la sequela di Cristo; quindi, non avvertendo la confusione che creano nel loro cammino spirituale, cercano d instaurare e vivere in comunità ispirate alla vita consacrata. 1 Gaudium et Spes, n.48. CEI, Evangelizzazione e mamtrimonio, n.38 2 Lumen Gentium,n.11; cf. Giovanni Paolo II, Familiaris Consortio,n.21 1

2 Ignorano il dinamismo e la finalità intrinseca diversa di queste comunità. Esse, infatti, incarnano un amore sponsale diverso, caratterizzato da differenti dimensioni profetiche e da un modo differente di realizzare la sequela di Cristo. Gli sposi, agendo in questo modo, impoveriscono il popolo di Dio della presenza vivace della loro dimensione profetica, compromettendo l originalità del loro ministero destinato primariamente al servizio della chiesa domestica e all educazione dei loro figli. La comunità coniugale e quella dei consacrati sono due modi diversi di realizzare la sequela di Cristo, che la chiesa, fedele ai doni dello Spirito, deve proteggere nella loro originale diversità. La comunità familiare va quindi protetta, aiutata ad essere se stessa pienamente nel suo essere e agire; in caso contrario, il Popolo di Dio è impoverito, perché diminuisce la ricchezza dell annuncio e della salvezza di Cristo in mezzo al mondo. La Chiesa di Cristo, infatti, è presenza integra del suo Signore unicamente se rispetta in se stessa la svariata ricchezza dei doni di Dio e dei carismi dello Spirito Santo. 2 - Diversità e complementarità fra la vita consacrata e matrimonio sacramento. La vita consacrata nasce da una consacrazione particolare dello Spirito, che porta a perfezione la consacrazione battesimale, introducendo direttamente con cuore indiviso l'individuo nell'amore sponsale con Dio. Essa è un dono particolare dello Spirito; fa parte essenziale della costituzione della Chiesa di Cristo 3, anticipa nel mondo le nozze eterne con Dio in Cristo, 4 perciò ha come propria dimensione profetica il richiamare al Popolo di Dio la preparazione all unione sponsale definitiva con Dio: scopo e fine d ogni esistenza umana ricordando, allo stesso tempo, alla Chiesa ed al mondo la provvisorietà di questa dimora terrena. Il cuore del consacrato è vivificato e completato da un amore sponsale a Cristo ed in Lui e per Lui si dona totalmente agli uomini attraverso le varie attività caritative. I consacrati sono un aiuto agli umani affinché la costruzione della città terrena sia sempre fondata sul Signore e a Lui diretta, e non avvenga che lavorino invano quelli che la stanno costruendo. 5 L unione sacramentale degli sposi poggia invece su un dono totale e irreversibile degli sposi, trasformato da una consacrazione particolare dello Spirito Santo, che li abilita a collaborare con Dio per generare nuove creature, che attraverso la loro azione educativa raggiungono la maturità umana e cristiana: diventano realmente figli di Dio. Vivendo quest amore fecondo, gli sposi si realizzano, cioè si santificano, preparandosi alle nozze eterne con Dio. Essi amano Dio in modo indiretto e mediato, cioè la moglie nel e col marito, e viceversa (cfr 1Cor 7,32-35). La crescita del loro amore li prepara sempre più intensamente all'amplesso senza fine con Dio. Gli sposi, infatti, nella mediazione reciproca tendono verso questa meta finale, abbracciando e coinvolgendo nel loro cammino primariamente i figli, e poi per quanto 3 4 ivi n.42 5 Ivi, n.46 2

3 quest impegno principale lo permette - anche i poveri e gli emarginati e coloro che sono lontani dalla salvezza di Cristo. Il matrimonio può quindi definirsi un intima comunità di vita e di amore fecondo tendente al suo pieno compimento nella pienezza del Regno di Dio : le nozze eterne con Dio 6 Per questo la famiglia riceve la missione di custodire, rivelare e comunicare l'amore, quale riflesso vivo e reale partecipazione dell'amore di Dio per l'umanità e dell'amore di Cristo Signore per la sua sposa. Ogni compito particolare della famiglia è l'espressione e l'attuazione concreta di tale missione fondamentale. 7 La comunità familiare e quella nascente dalla consacrazione religiosa costituiscono cosi due modi diversi di vivere e di esprimere l'unico mistero dell'alleanza di Dio con il suo popolo. Ognuna è caratterizzata da un cammino alla santità e da una missione profetica diversa: realtà diverse, ma complementari. La disistima dell una non favorisce certamente la stima dell altra. Cosi il deprezzamento del matrimonio non favorisce la valorizzazione della verginità consacrata. Infatti, quando la realizzazione della sessualità umana nel matrimonio non è ritenuta un gran valore donato dal Creatore, perde di significato anche la sua realizzazione nella verginità per il Regno dei cieli L amore è la radice ed il fondamento del matrimonio. L alleanza coniugale ha come suo più intimo ed ultimo fondamento l amore degli sposi, che fonde in uno le doti del loro corpo e del loro spirito, unendo profondamente le persone fra di loro. Quest amore racchiude in se come caratteristica indissolubile la fecondità, perciò base del matrimonio è l amore sponsale fecondo. Il sacramento del matrimonio perfeziona quest amore naturale degli sposi figli di Dio, rendendolo simile a quello che unisce fra di loro le tre divine Persone. Gli sposi diventano cosi icona della Trinità. La crescita costante di quest amore garantisce la realizzazione del matrimonio secondo il progetto di Dio. Il suo esercizio unisce valori umani e divini, conducendo gli sposi al libero e mutuo dono di se stessi, provato da sentimenti e gesti di tenerezza, e pervade tutta quanta la vita dei coniugi, anzi, diventa perfetto e cresce proprio mediante il generoso suo esercizio. È ben superiore, perciò, alla pura attrattiva erotica che, egoisticamente coltivata, presto e miseramente svanisce. Gli sposi consci dunque del valore delle capacità corporee espressive dell amore, che donano al loro mutuo donarsi ed accogliersi un volto sensibile, attraente e seducente, devono coltivarle, svilupparle, cioè devono impegnarsi a valorizzare e perfezionare la tenerezza, il sentimento e la dolcezza e migliorare la conoscenza e la pratica dell intimità fisica ecologicamente vissuta. L amore è la forza permanente della famiglia. Senza l amore la famiglia non è una comunità di persone; senza l amore la famiglia non può vivere, crescere e perfezionarsi come comunità di persone Giovanni Paolo II, Familiaris consortio, n.17 7 Ivi, n.17 8 Cfr. Giovanni Paolo II, Familiaris consortio, n.16 9 Ivi, n.18 3

4 La vita matrimoniale esige una continua crescita d'amore. Solo attraverso questo i figli possono capire la tenera e continua presenza dell'amore divino ed allo stesso tempo maturare nella loro umanità e nel loro essere figli di Dio L intimità fisica espressione più alta dell amore coniugale. L amore coniugale è espresso e reso perfetto in maniera tutta particolare dall'esercizio degli atti che sono propri del matrimonio; ne consegue che tali atti, coi quali i coniugi si uniscono in casta intimità, sono onorevoli e degni e, compiuti in modo veramente umano, favoriscono la mutua donazione che essi significano ed arricchiscono vicendevolmente, in gioiosa gratitudine, gli sposi stessi. Nella vita coniugale, infatti, i rapporti carnali sono il segno e l espressione della comunione fra le persone. Le manifestazioni di tenerezza e il linguaggio del corpo esprimono il patto coniugale e rappresentano il ministero dell alleanza e quello dell unione di Cristo e della Chiesa.I momenti di profonda comunione conferiscono a ogni membro del focolare domestico una reale forza per la sua missione in mezzo ai fratelli come anche per il suo lavoro quotidiano. 11 L intimità fisica fa parte inoltre della costituzione definitiva del sacramento del matrimonio. Il primo rapporto fisico degli sposi sigilla, infatti, in modo indissolubile il patto coniugale, diventando il tramite del dono dello Spirito Santo e dei doni a lui connessi. Il rapporto fisico assume cosi un valore sacro, diventa tramite per ricevere i doni dello Spirito Santo e mezzo per crescere in essi. Gli sposi alla scuola del Cantico dei Cantici imparano a scoprirne tutta la potenza di comunione che da esso sprigiona, capace di trasformare, attraverso l esperienza di piacere ad essa connesso, la loro vita e di avvicinarli maggiormente a Dio. Il piacere sessuale, infatti, è un riflesso di quello sguardo compiaciuto e saturo di gioia di Dio sulla creazione iniziale, e del piacere che le persone divine provano in loro stesse nel muto donarsi ed accogliersi. E l estasi della carne che trascina gli sposi ai margini del finito. Esso va quindi ricercato ed amato dagli sposi come mezzo di santificazione e di avvicinamento a Dio. Vivendo in questo modo l amplesso fisico gli sposi realizzano la castità coniugale. Questo modo ecologico di vivere la vita sessuale diventa la prima evangelizzazione degli sposi per il mondo, che ha volgarizzato e strumentalizzato il sesso, e allo stesso tempo è la prima e continua iniziazione sessuale per i loro figli. L iniziazione sessuale, infatti, naturalmente, cioè per diritto naturale e divino, spetta ai genitori, tutte le altre realtà educative sono una supplenza ed un aiuto ai genitori 5 - L alleanza matrimoniale è un sacramento stabile. Il patto coniugale cristiano determina un sacramento permanente, vale a dire un sacramento che dura fino alla morte di uno degli sposi. Questo attinge questa sua pienezza indissolubile attraverso primo rapporto fisico ecologicamente vissuto, perciò ogni amplesso fisico successivo, rendendo presente una parte costitutiva del sacramento, diventa una sua riatturalizzazione, che trasmette agli sposi il dono 10 Ivi.n Giovanni Paolo II, discorso alle famiglie a Saint-Anne d Auray,

5 dello Spirito Santo e la grazia santificante, aprendoli più intensamente all azione della grazia sacramentale.. La liturgia di questa riattualizzazione del sacramento è suggerita dalla natura che mostra il cammino umano del come prepararla, svolgerla, ed assimilarla. Occorre quindi che gli sposi recuperino, nel pieno rispetto del senso ecologico delle parti corporee, il valore umano-spirituale dei gesti d amore che preparano l amplesso. L unione fisica preparata e vissuta in questo modo diventa come l Eucaristia della Chiesa domestica, in altre parole essa riattualizza il loro essere uno in Cristo e con Cristo per irradiare e accrescere nella loro vita, in quella dei figli e del mondo l amore divino che da essa sprigiona. L esperienza dell Eucaristia e della riattualizzazione del sacramento del matrimonio vicendevolmente si rafforzano e valorizzano, aiutando gli sposi ad una loro più intima e profonda comprensione ed aumentano il loro amore. 6 - La riattualizzazione del sacramento del matrimonio è apertura e sorgente di vita. L intimità fisica sacramentalmente vissuta è sempre sorgente di vita naturale e soprannaturale. Essa, infatti, ecologicamente svolta, è sempre sorgente di vita in senso naturale in quanto genera nuove creature o aumenta l amore, vera vita per gli sposi e per le creature generate o da generare. La vita, infatti, è amore sia in Dio sia negli umani. L amplesso fisico ecologicamente svolto racchiude, infatti, l esercizio di una forza unitiva e procreativa capace di generare un amore-vita che arricchisce la vita degli sposi, generando nuove creature o nutrendo quelle generate. 12 E indispensabile quindi che gli sposi si pongano al servizio dei ritmi fecondi ed infecondi contenuti naturalmente nella corporeità della donna per vivere ed esercitare una procreazione responsabile, riflesso di quella divina, che crea in modo singolo ed inviduale ogni persona, continuando ad assisterla e a nutrirla con il suo amore. La comunione fisica degli sposi aumenta in essi la grazia santificante e li apre maggiormente all azione della grazia sacramentale del matrimonio, accrescendo cosi in loro la vita soprannaturale che perfeziona anche l amore naturale. La grazia santificante, infatti, consiste in un dono d amore in tutto simile a quello di Dio, che entrando nel cuore degli sposi li apre maggiormente ad accogliere tutti quegli aiuti divini- grazia sacramentale- necessari per vivere in santità la loro unione, perfezionando ed accrescendo nello stesso tempo il loro amore naturale. E in questo contesto sacro che nascono i futuri figli di Dio. La fedele e costante realizzazione dei doni naturali e soprannaturali intrinseci al matrimonio garantiscono agli sposi il perfezionamento, ed ai figli una crescita umano-spirituale costante ed armonica. Solo cosi il matrimonio diviene segno ed annuncio del recupero del valore umano e soprannaturale del sesso. Gli sposi devono quindi recuperare il senso sacro della loro intimità vivendola nei gesti preparatori e nella 12 Cfr Humanae Vitae.n

6 sua consumazione come liturgia della riuattulizzazione del sacramento del matrimonio. Ciò comporta il rispetto nella loro intimità dei metodi naturali della regolazione delle nascite, quindi l esclusione di qualsiasi intervento contraccettivo. La contraccezione implica un atteggiamento di padronanza e non di servizio verso la natura. Essa riproduce negli sposi l atteggiamento del primo peccato di volere essere come Dio. Con essa, infatti, gli sposi violano l ordine naturale, riflesso di quello divino, creandone un altro a immagine del loro egoismo. La meditazione costante della via d amore tracciata dal Cantico dei Cantici e la comunione continua con lo Spirito di Dio, sorgente di tutti i doni e carismi, li aiuterà ad eliminare costantemente gli influssi della cultura attuale, che presenta l amore come semplice emozione e sensazione corporea, riducendo l intimità ad una ricerca di un piacere raffinato. Gli sposi vivendo questa loro identità naturale e soprannaturale realizzano, assieme ai loro figli, l immersione in Cristo, scopo e meta finale d ogni esistenza umana ed attuazione concreta della santità. 7 - Il ministero degli sposi. Il matrimonio come alleanza naturale è dotato di un proprio ministero conferitole dal Creatore. Esso consiste nella collaborazione con Dio per la nascita di nuove creature e nella missione di farle crescere nella sua conoscenza e nei valori morali sprigionanti dalla legge divina iscritta in ogni cuore. L azione trasformante dello Spirito Santo nel sacramento del matrimonio consacrazione- si estende anche a questo ministero naturale elevandolo e perfezionandolo. Lo Spirito Santo, infatti, consacra gli sposi per svolgere un educazione propriamente cristiana dei figli di Dio, li chiama cioè a partecipare alla stessa autorità e allo stesso amore di Dio Padre e di Cristo pastore, come pure all amore materno della Chiesa, e li arricchisce di sapienza, consiglio, fortezza e di ogni altro dono per aiutare i figli nella crescita umana e cristiana Il compito educativo riceve quindi la dignità e la vocazione di essere un vero e proprio ministero della chiesa al servizio dell edificazione dei suoi membri. 13 Questo ministero è singolare nella vita della Chiesa, esso, infatti, si distingue dai ministeri ordinati del sacerdozio ministeriale, e da quelli semplicemente conferiti, specificanti la partecipazione battesimale al Cristo Servo, esercitati da laici o consacrati. Questo ministero, pur restando laicale, nasce da una consacrazione dello Spirito Santo e rende partecipe, in modo singolare, della pastoralità di Cristo e dell amore materno della chiesa. Il magistero della Chiesa deve proteggerlo, svilupparlo ed illuminare gli sposi perché possono viverlo in piena comunione col popolo di Dio. Gli sposi da parte loro devono esercitarlo in comunione col magistero della Chiesa, solo cosi sono fedeli a questo dono dello Spirito. Esso lo esercitano non solo nella chiesa domestica, ma anche nel popolo di Dio promuovendo con l esempio e la parola i valori fondamentali della famiglie e della procreazione responsabile. Gli sposi sono consacrati per essere ministri di santificazione nelle famiglie e di edificazione della Chiesa essi compiono il loro ministero e impegnano il loro carisma nella preparazione specifica 13 Giovanni Paolo II, familiaris consortio, n.38. 6

7 dei fidanzati al sacramento del matrimonio nella catechesi famigliare e parrocchiale, nella promozione delle vocazioni, specialmente di quelle di speciale consacrazione La Chiesa locale deve far spazio...alle coppie e...aiutare le comunità parrocchiali a riconoscere il ruolo di protagoniste della pastorale, che viene dalla grazia del sacramento. In una società che emargina sempre più la famiglia e, praticamente, tende a vanificarne la consistenza e i compiti nelle realtà civili e nell educazione dei figli... si deve impegnare a promuovere il ministero dei coniugi anzitutto nei confronti della nascita della fede dei figli, nei confronti dell evangelizzazione delle coppie e delle famiglie deboli nella fede, con le quali essi hanno quotidiani contatti di vicinanza e di lavoro, di situazioni spesso totalmente chiuse ad altre presenze ecclesiali, nei confronti infine dei fidanzati, che si preparono al matrimonio. Gli sposi devono prepararsi, secondo le loro possibilità intellettuali e di tempo, all esercizio di questo ministero e non trascurarlo per altri ministeri ritenuti più vistosi e promozionali nella Chiesa di Cristo. Ognuno si salva nella fedeltà ai doni della propria vocazione. 8 - La dimensione profetica della vita degli sposi. Ogni battezzato partecipa al profetismo di Cristo. Lo spirito Santo, attraverso la consacrazione del matrimonio, abilita il profetismo battesimale degli sposi ad essere profezia, parabola vivente dell amore di Cristo per l umanità e per la Chiesa. (Cfr.Ef.5, 25ss.). Dio è amore. Il suo agire nel mondo è amare: Dio ha tanto amato l uomo al punto di dare il proprio Figlio per la sua salvezza (1 Gv.4,10). Quest amore divino entra nel mondo per unire a sé come lo sposo alla sposa tutti gli esseri umani, per formare con essi un solo corpo (1 Cor.12,12). L amore coniugale perfezionato ed accresciuto dalla grazia santificante è abilitato dallo Spirito Santo ad essere profezia dell amore di Dio in se stesso, per l umanità e per la Chiesa. La persona umana, essendo l amore divino in se stesso di una ricchezza infinita, può intuirne qualcosa unicamente attraverso i vari modi e le diverse sfaccettature dell esperienza umana, perciò la profezia dell amore coniugale aiuta a penetrarne il senso. Le dimensioni più ardue dell amore divino sono quelle dell amore misericordioso e materno e paterno di Dio. La misericordia esprime la fedeltà dell amore divino verso ogni persona, anche se questa pecca o lo rifiuta, Dio continua ad amarla, anzi la circuisce di maggior tenerezza, perché torni a Lui. Lo Spirito Santo trasforma con la sua azione la fedeltà dell amore coniugale in icona della misericordia divina 15, per questo gli sposi devono perseverare nel loro amore in ogni circostanza, anche la più difficile, quale l incomprensione ed il tradimento, anzi in questi frangenti devono amarsi maggiormente. La fedeltà a questa dimensione profetica li inserisce nel dinamismo della passione, morte e risurrezione di Cristo per la redenzione reciproca e dei fratelli. La consacrazione matrimoniale abilita gli sposi anche ad essere espressione profetica della paternità e maternità divina. Questo implica negli sposi una maturità sempre più grande delle doti corporee della tenerezza, dolcezza e sentimento. Solo attraverso esse la 14 CEI, Evangelizzazione e sacramento del matrimonio, Catechismo della Chiesa Cattolica, n

8 donna potrà, come Maria madre di Cristo, esprimere la maternità divina, e l uomo, come Cristo, la paternità di Dio. 9 - L Eucaristia centro e nutrimento della vita e del profetismo matrimoniale. Cristo è la nuova ed eterna alleanza tra Dio e l umanità. 16 Egli con la sua passione, morte e risurrezione ha ristabilito l unione tra Dio e l uomo peccatore. Cristo, prima di iniziare la sua passione, ha istituito l Eucaristia, nella quale si è offerto al Padre per la purificazione dei peccati del mondo, conferendo ai suoi apostoli il potere di rinnovarla fino al giorno della sua venuta gloriosa. Cristo continua cosi in ogni Eucaristia a ripresentarsi, attraverso il ministero sacerdotale, al Padre, come offerta espiatrice dei peccati dell uomo, per istaurare sempre più ampiamente la Nuova alleanza fra gli uomini ed intensificarla nel popolo di Dio. L Eucaristia, infatti, in quanto rinnovazione dell alleanza, perfeziona i fedeli nell unità con Dio e tra di loro, rendendoli sempre più partecipi dell amore di donazione e di comunione di Cristo con la sua Chiesa. 17 Essa è quindi per il cristiano una rinnovazione o meglio una riattualizzazione dell alleanza con Dio istaurata in lui attraverso il battesimo. Il dono totale degli sposi, attraverso il sacramento del matrimonio, è trasformato in segno profetico dell alleanza fra Dio e l umanità, che si realizza nella Chiesa Corpo mistico di Cristo, suo Popolo e sua sposa. Come Cristo ha sigillato l alleanza con Dio attraverso il dono totale di se, che ha attinto il suo culmine espressivo nella morte, cosi l alleanza coniugale raggiunge la sua pienezza attraverso il primo dono totale corporeo degli sposi. Come l Alleanza con Dio si riattualizza nell Eucaristia, cosi l alleanza coniugale si riattualizza nella liturgia della fusione corporea degli sposi. Come l intimità corporea perfeziona ed accresce l unione fra gli sposi, immergendoli maggiormente nell Alleanza divina di cui sono profeti, così ricevendo con amore Cristo eucaristico nei loro cuori s immergono più profondamente nell Alleanza divina. Eucaristia e sacramento del matrimonio hanno un'unica meta: rendere maggiormente partecipi i cuori degli sposi dell Alleanza divina. Gli sposi vivendo un attiva partecipazione ad entrambi rafforzano la loro salvezza ed il loro ministero profetico. Il matrimonio cristiano trova, infatti, nell Eucaristia il suo momento fontale e la sua piena capacità di realizzazione. L Eucaristia fa presente il sacrificio che sigilla la nuova alleanza di Dio con gli uomini: gli sposi vi trovano il fondamento del loro patto coniugale e la possibilità di rinnovarlo in un continuo impegno di reciproca e fedele donazione. 18 Per questo l Eucaristia attraverso l intimità coniugale ha una presenza profetica ed evangelizzatrice nella vita degli sposi e attraverso loro nel popolo di Dio e nell umanità. In tal modo l Eucaristia che unisce e edifica la Chiesa, si fa vincolo e costruzione della famiglia cristiana, che è parte viva e cellula primaria della Chiesa stessa. 19 Cosi l amplesso fisico che rinnova l alleanza coniugale edifica la chiesa domestica rendendola più aperta e permeabile all azione dell Eucaristia di cui è immagine profetica. 16 Giovanni Paolo II, La catechesi nel nostro tempo, 16.X. 1979, n.5 17 CEI, Evangelizzazione e matrimonio, n Ivi, n Ivi, n.37 8

9 10 - Lo Spirito Santo artefice e centro della santità degli sposi. Lo Spirito Santo è l artefice della trasformazione operata nel patto nuziale dal sacramento del matrimonio. Cristo dall alto della croce lo ha effuso sul mondo perché attiri tutti a se. Egli realizza questa missione non solo personalmente, ma servendosi, in modo particolare, anche della dimensione profetica del matrimonio. Lo Spirito predilige quindi abitare attivamente nella coppia per condurla alla pienezza della santità, in altre parole alla piena realizzazione dei doni ad essa elargiti attraverso la creazione e l azione salvifica di Cristo. La prima azione trasformante dello Spirito è diretta all amore pienamente umano, esclusivo e aperto alla vita degli sposi, per purificarlo e santificarlo. 20 Il Signore, infatti, si è degnato di sanare ed elevare quest amore con uno speciale dono di grazia e di carità, imprimendo in esso una partecipazione singolare alla dimensione profetica, sacerdotale e regale di Cristo e della sua Chiesa. 21 Quest amore-fecondo, nucleo fondamentale della vita coniugale, racchiude nel suo esercizio il dinamismo creatore e santificatore dello Spirito Santo, perciò Il dono dello Spirito Santo è comandamento di vita per gli sposi cristiani, ed insieme stimolante impulso affinché ogni giorno progrediscano verso una più ricca unione tra loro a tutti i livelli -dei corpi, dei caratteri, dei cuori, delle intelligenze, delle volontà, delle anime-, rivelando cosi alla chiesa ed al mondo la nuova comunione d amore, donata dalla grazia di Cristo. 22 La docilità all azione dello Spirito Santo favorirà negli sposi la realizzazione della sequela di Cristo, vale a dire della loro santità. Raimondo Bardelli 20 Giovanni Paolo II, Familiaris consortio, n Giovanni Paolo II, Familiaris consortio, n Ivi, n.19, 9

CELEBRARE O ESSERE SACRAMENTO DELLE NOZZE? Incontro diocesano dei percorsi di preparazione al matrimonio cristiano. (Marco e Cristina Bazzani)

CELEBRARE O ESSERE SACRAMENTO DELLE NOZZE? Incontro diocesano dei percorsi di preparazione al matrimonio cristiano. (Marco e Cristina Bazzani) CELEBRARE O ESSERE SACRAMENTO DELLE NOZZE? Incontro diocesano dei percorsi di preparazione al matrimonio cristiano. (Marco e Cristina Bazzani) IL SACRAMENTO DELL AMORE EUCARESTIA Nell Eucarestia il segno

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Il sacramento del Matrimonio

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Il sacramento del Matrimonio ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Il sacramento del Matrimonio 4 IL SACRAMENTO DEL MATRIMONIO "Vivere il matrimonio come sacramento richiede alcuni impegni che voglio mantenere: la fedeltà,

Dettagli

Potere regale. Il cristiano esercita il potere regale nel dominio di sé sulle passioni, impegnandosi ad un cammino di conversione verso Cristo.

Potere regale. Il cristiano esercita il potere regale nel dominio di sé sulle passioni, impegnandosi ad un cammino di conversione verso Cristo. Potere regale Il cristiano esercita il potere regale nel dominio di sé sulle passioni, impegnandosi ad un cammino di conversione verso Cristo. dieci sviluppo aumentare l amore comandamenti doni di Dio

Dettagli

La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO IN PORTOGALLO II, COSTA RICA, NICARAGUA I, PANAMA, EL SALVADOR I, GUATEMALA I, HONDURAS, BELIZE, HAITI

La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO IN PORTOGALLO II, COSTA RICA, NICARAGUA I, PANAMA, EL SALVADOR I, GUATEMALA I, HONDURAS, BELIZE, HAITI La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO IN PORTOGALLO II, COSTA RICA, NICARAGUA I, PANAMA, EL SALVADOR I, GUATEMALA I, HONDURAS, BELIZE, HAITI INCONTRO CON LE FAMIGLIE CRISTIANE DI PANAMA OMELIA DI GIOVANNI PAOLO

Dettagli

Unione Fisica = Riattualizzazione del Sacramento del Matrimonio

Unione Fisica = Riattualizzazione del Sacramento del Matrimonio Unione Fisica = Riattualizzazione del Sacramento del Matrimonio Gruppo Brescia-Bergamo-Brianza Intercomunione delle Famiglie Capriolo, 22 Febbraio 2009 1 Riferimenti Bibliografici Corso Famiglie 2005:

Dettagli

I fidanzati e la chiamata all amore

I fidanzati e la chiamata all amore I fidanzati e la chiamata all amore Intervento tenuto il giorno 10 gennaio presso la Parrocchia della SS Trinità in Altamura Quando un giovane e una giovane si innamorano e si orientano alla scelta di

Dettagli

Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27)

Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27) Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27) Un messaggio sul sacramento del matrimonio Lettera pastorale per la Quaresima 2011 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Cari fratelli e sorelle nel Signore La

Dettagli

IV. LA COMUNITÀ CRISTIANA:

IV. LA COMUNITÀ CRISTIANA: IV. LA COMUNITÀ CRISTIANA: UNA FAMIGLIA CHE ACCOGLIE PER CAMMINARE INSIEME 1. LA NOSTRA ESPERIENZA: VIVIAMO IN UNA TRAMA DI RELAZIONI DI AMORE Nessun uomo e nessuna donna bastano a se stessi, ma sono chiamati

Dettagli

TESTO DELLA RELATIO SYNODI II PARTE II PARTE. La famiglia nel disegno salvifico di Dio (nn. 15-16)

TESTO DELLA RELATIO SYNODI II PARTE II PARTE. La famiglia nel disegno salvifico di Dio (nn. 15-16) 3. Domande per Associazioni e movimenti che si occupano o hanno a che fare con le famiglie (es. Forum, Equipe Notre Dame, AC, ecc.): 14, 15, 26, 27, 30, 31; 45 (per Ass. Genitori e consacrati/consacrate);

Dettagli

L EUCARISTIA FONTE DELL AMORE SPONSALE

L EUCARISTIA FONTE DELL AMORE SPONSALE L EUCARISTIA FONTE DELL AMORE SPONSALE ADORAZIONE EUCARISTICA CON I FIDANZATI Arcidiocesi di Bari-Bitonto 66 a Settimana Liturgica Nazionale Preghiera Cel. Tutti O Dio Padre di bontà, che sin dall inizio

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

Chiediamo il Battesimo di nostro figlio

Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 1.a tappa: prepar azione al Battesimo Chiediamo il Battesimo di nostro figlio scheda di approffondimento 3. i Sacramenti della Fede Cristiana Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego

Dettagli

Oggi... tutta la Chiesa fa festa perché l nostr dolcissim

Oggi... tutta la Chiesa fa festa perché l nostr dolcissim Oggi...... tutta la Chiesa fa festa perché l nostr dolcissim entra a far parte della famiglia di Dio Mamma.. Papà.. La Madrina... Il Padrino... Insieme al parroco l... accompagnano verso la conoscenza

Dettagli

BREVE CATECHESI SUL MATRIMONIO CRISTIANO

BREVE CATECHESI SUL MATRIMONIO CRISTIANO BREVE CATECHESI SUL MATRIMONIO CRISTIANO Il patto matrimoniale con cui l uomo e la donna stabiliscono di vivere insieme per tutta la vita, per sua natura ordinato al bene dei coniugi ed alla procreazione

Dettagli

LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE

LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE S I N O D O D E I V E S C O V I III A S S E M B L E A G E N E R A L E S T R A O R D I N A R I A LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE DOCUMENTO PREPARATORIO CITTA DEL VATICANO

Dettagli

IL SACRAMENTO DEL MATRIMONIO. Dal Catechismo della Chiesa Cattolica. Terza parte (1638-1658)

IL SACRAMENTO DEL MATRIMONIO. Dal Catechismo della Chiesa Cattolica. Terza parte (1638-1658) IL SACRAMENTO DEL MATRIMONIO Dal Catechismo della Chiesa Cattolica Terza parte (1638-1658) Gli effetti del sacramento del Matrimonio 1638 Dalla valida celebrazione del matrimonio sorge tra i coniugi un

Dettagli

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII CARTA di FONDAZIONE Testo approvato dal Pontificio Consiglio per i Laici il 25 marzo 2004 1) Il carisma della Comunità

Dettagli

Dal «celebrare» all «essere» sacramento delle nozze

Dal «celebrare» all «essere» sacramento delle nozze Dal «celebrare» all «essere» sacramento delle nozze CORSI PER FIDANZATI: PREPARARE A CELEBRARE BENE UN RITO O PREPARARE AD UNA NUOVA IDENTITÀ? Mons. Carlo Rocchetta Direttore del Centro di Pastorale Familiare

Dettagli

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana G.Gatti - Evangelizzare il Battesimo - 199 ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana UNO SGUARDO ALL AVVENIRE L amore vero guarda lontano Chi ama, guarda sempre lontano, al futuro. L amore, infatti,

Dettagli

La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO IN VENEZUELA, ECUADOR, PERÙ, TRINIDAD-TOBAGO SANTA MESSA NEL PARCO MIRAFLORES DI CUENCA OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II

La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO IN VENEZUELA, ECUADOR, PERÙ, TRINIDAD-TOBAGO SANTA MESSA NEL PARCO MIRAFLORES DI CUENCA OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO IN VENEZUELA, ECUADOR, PERÙ, TRINIDAD-TOBAGO SANTA MESSA NEL PARCO MIRAFLORES DI CUENCA OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Giovedì, 31 gennaio 1985 Signor arcivescovo, fratelli

Dettagli

SACRAMENTO DEL MATRIMONIO CRISTIANO. LITURGIA E RITO Vivere il matrimonio da cristiani consapevoli.

SACRAMENTO DEL MATRIMONIO CRISTIANO. LITURGIA E RITO Vivere il matrimonio da cristiani consapevoli. SACRAMENTO DEL MATRIMONIO CRISTIANO LITURGIA E RITO Vivere il matrimonio da cristiani consapevoli. Introduzione L educazione all amore e l accompagnamento dei fidanzati nel loro percorso, sembrano oggi

Dettagli

TERZA CATECHESI: LA VOCAZIONE CONIUGALE

TERZA CATECHESI: LA VOCAZIONE CONIUGALE TERZA CATECHESI: LA VOCAZIONE CONIUGALE Oggi dobbiamo riflettere su una dimensione profonda della vita coniugale. Prima però di cominciare dobbiamo fare un piccolo sforzo di memoria nel ricordare ciò che

Dettagli

EVANGELIZZAZIONE E SACRAMENTO DEL MATRIMONIO. Episcopato italiano - Roma, 20/06/1975 INDICE

EVANGELIZZAZIONE E SACRAMENTO DEL MATRIMONIO. Episcopato italiano - Roma, 20/06/1975 INDICE EVANGELIZZAZIONE E SACRAMENTO DEL MATRIMONIO Episcopato italiano - Roma, 20/06/1975 INDICE INTRODUZIONE SPUNTI DI RIFLESSIONE SULLA SITUAZIONE SOCIO-CULTURALE Le attuali trasformazioni Crisi del senso

Dettagli

Chiediamo il Battesimo di nostro figlio

Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 1.a tappa: prepar azione al Battesimo Chiediamo il Battesimo di nostro figlio scheda di approffondimento 4.il Sacramento del Battesimo Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE)

Dettagli

La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO IN TOGO, COSTA D'AVORIO II, CAMERUN I, REPUBBLICA CENTRO-AFRICANA, ZAIRE II, KENYA II, MAROCCO

La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO IN TOGO, COSTA D'AVORIO II, CAMERUN I, REPUBBLICA CENTRO-AFRICANA, ZAIRE II, KENYA II, MAROCCO La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO IN TOGO, COSTA D'AVORIO II, CAMERUN I, REPUBBLICA CENTRO-AFRICANA, ZAIRE II, KENYA II, MAROCCO SANTA MESSA PER I GIOVANI E CELEBRAZIONE DI 25 MATRIMONI OMELIA DI GIOVANNI

Dettagli

Il matrimonio cristiano. chi si sposa in chiesa sa quello che fa?

Il matrimonio cristiano. chi si sposa in chiesa sa quello che fa? Il matrimonio cristiano chi si sposa in chiesa sa quello che fa? Antonio Tavilla IL MATRIMONIO CRISTIANO chi si sposa in chiesa sa quello che fa? religione e spiritualità www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Appello ai Padri sinodali

Appello ai Padri sinodali Il dibattito che ha preceduto il recente Sinodo straordinario sulla Famiglia e il suo svolgimento hanno dato poco spazio a noi laici, coppie sposate nel Signore che vivono in prima persona la fede e l

Dettagli

Indice. Introduzione... 5

Indice. Introduzione... 5 ECCOCI signore_eccoci signore 26/10/10 12.56 Pagina 199 Indice Introduzione.......................................... 5 Alcuni interrogativi.................................... 7 La lettura della tradizione................................

Dettagli

Apostole della Sacra Famiglia Messina La Superiora Generale. Carissime famiglie,

Apostole della Sacra Famiglia Messina La Superiora Generale. Carissime famiglie, Apostole della Sacra Famiglia Messina La Superiora Generale Carissime famiglie, presento con viva gioia l Itinerario spirituale che è insieme documento statuario e manifesto programmatico- del Movimento

Dettagli

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Orientamenti pastorali per il triennio 2016/2019 Che cosa ci chiede oggi il Signore? Che cosa chiede alla chiesa pistoiese?

Dettagli

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Signore Gesù, come vuoi che sia la tua Chiesa? Chiesa intesa come una famiglia, dove ognuno deve sentirsi partecipe e vivo, ricordandosi che ognuno di noi è

Dettagli

MANIFESTO PROGRAMMATICO PER LE

MANIFESTO PROGRAMMATICO PER LE M O V I M E N T O E C C L E S I A L E C A R M E L I T A N O MANIFESTO PROGRAMMATICO PER LE VOCAZIONI E L OPERA MISSIONARIA NEL MOVIMENTO ECCLESIALE CARMELITANO P. ANTONIO MARIA SICARI Marciaga (VR) 15

Dettagli

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino Una proposta di itinerario per... sposi in cammino dedicato a tutti gli sposi che hanno il desiderio di interrogarsi sul significato del loro matrimonio Sposi in cammino FAMIGLIA SORGENTE DI COMUNIONE

Dettagli

QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA?

QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA? QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA? Che cos'è il matrimonio? È quella speciale comunione di vita e d'amore tra un uomo e una donna, in cui si attuano particolari

Dettagli

CAPITOLO PRIMO L ABBRACCIO ACCOGLIENTE DELLA CHIESA MADRE: UNA COMUNITA CHE ACCOMPAGNA

CAPITOLO PRIMO L ABBRACCIO ACCOGLIENTE DELLA CHIESA MADRE: UNA COMUNITA CHE ACCOMPAGNA CAPITOLO PRIMO L ABBRACCIO ACCOGLIENTE DELLA CHIESA MADRE: UNA COMUNITA CHE ACCOMPAGNA CAPITOLO PRIMO - 1 LA COMUNITA CRISTIANA ACCOMPAGNA LE TAPPE DELL AMORE . CAPITOLO PRIMO - 1 è necessario che la comunità

Dettagli

SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE. Documento preparatorio

SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE. Documento preparatorio SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE Documento preparatorio Città del Vaticano 2013 I Il Sinodo: famiglia ed evangelizzazione

Dettagli

DIGNITÀ DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA E SUA VALORIZZAZIONE. 47. Matrimonio e famiglia nel mondo d'oggi

DIGNITÀ DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA E SUA VALORIZZAZIONE. 47. Matrimonio e famiglia nel mondo d'oggi Capitolo II della Costituzione pastorale del Concilio Vaticano II sulla Chiesa nel mondo contemporaneo GUADIUM E SPES DIGNITÀ DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA E SUA VALORIZZAZIONE 47. Matrimonio e famiglia

Dettagli

MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI

MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI 5 febbraio S. AGATA, VERGINE E MARTIRE Patrona principale della città di Capua PREGHIERE: dal comune delle Vergini Al Dio tre volte santo, rivolgiamo

Dettagli

COMUNITÀ DI VITA CRISTIANA. Il nostro carisma Vita e organizzazione della Comunità

COMUNITÀ DI VITA CRISTIANA. Il nostro carisma Vita e organizzazione della Comunità PRINCIPI GENERALI DELLA COMUNITÀ DI VITA CRISTIANA Preambolo Il nostro carisma Vita e organizzazione della Comunità Dio ci ama e ci salva L'azione dello Spirito Una storia di grazia PRINCIPIGENERALIDELLACOMUNITÀ

Dettagli

La Santa Sede PAPA FRANCESCO STATUTO DEL DICASTERO PER I LAICI, LA FAMIGLIA E LA VITA

La Santa Sede PAPA FRANCESCO STATUTO DEL DICASTERO PER I LAICI, LA FAMIGLIA E LA VITA La Santa Sede PAPA FRANCESCO STATUTO DEL DICASTERO PER I LAICI, LA FAMIGLIA E LA VITA Art 1 Il Dicastero è competente in quelle materie che sono di pertinenza della Sede Apostolica per la promozione della

Dettagli

P.Angelo Urru O.P. Conferenza nel convento di San Domenico di Cagliari - 13/II/2001

P.Angelo Urru O.P. Conferenza nel convento di San Domenico di Cagliari - 13/II/2001 P.Angelo Urru O.P. Conferenza nel convento di San Domenico di Cagliari - 13/II/2001 I sacramenti della crescita e dello sviluppo della comunità cristiana Il tema che mi è stato proposto esigerebbe una

Dettagli

DAL BATTESIMO AL MATRIMONIO

DAL BATTESIMO AL MATRIMONIO DAL BATTESIMO AL MATRIMONIO (R. Bonetti) 1. Perché prima della celebrazione del sacramento del Matrimonio viene richiesto il certificato di Battesimo? Solo per dichiarare un'appartenenza cristiana ed espletare

Dettagli

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità ٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità Dallo statuto leggiamo: Art. 1 L AMI è composta da laici, diaconi, presbiteri che docili all azione dello Spirito Santo intendono vivere una medesima vocazione

Dettagli

Comunità dei discepoli che credono (12-13 anni)

Comunità dei discepoli che credono (12-13 anni) Comunità dei discepoli che credono (12-13 anni) Consegna del Credo OBIETTIVI PRINCIPALI - I ragazzi sono aiutati con la loro testa e la loro vita a scoprire il volto del nostro Dio che è Padre, Figlio

Dettagli

La famiglia del diacono, scuola di umanità

La famiglia del diacono, scuola di umanità La famiglia del diacono, scuola di umanità Carissimi diaconi, mi è stato chiesto di inviarvi un messaggio per accompagnare il vostro incontro che questa volta ha pure una larga presenza delle vostre spose.

Dettagli

Il cristiano nel mondo: introduzione alla vita morale

Il cristiano nel mondo: introduzione alla vita morale Vicariato Urbano Udine Corso Base di Formazione Teologica II anno: Sacramenti e vita morale Il cristiano nel mondo: introduzione alla vita morale don Giovanni Del Missier 27 gennaio 2014 Parrocchia di

Dettagli

CENACOLO DELLE MADRI. 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO

CENACOLO DELLE MADRI. 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO CENACOLO DELLE MADRI 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO Dicembre è il mese del compleanno di Gesù: sembra che anche molti cristiani se lo

Dettagli

LA RELAZIONE SPONSALE TRA UOMO E DONNA NELLA FAMIGLIA NEGLI SCRITTI DI GIOVANNI PAOLO II

LA RELAZIONE SPONSALE TRA UOMO E DONNA NELLA FAMIGLIA NEGLI SCRITTI DI GIOVANNI PAOLO II 1 LA RELAZIONE SPONSALE TRA UOMO E DONNA NELLA FAMIGLIA L uomo creato a immagine di Dio NEGLI SCRITTI DI GIOVANNI PAOLO II Nell esortazione apostolica Familiaris Consortio, Giovanni Paolo II sottolinea

Dettagli

CINQUANTANOVESIMO INSEGNAMENTO LA MISSIONE NELLA NOSTRA SOCIETA MODERNA

CINQUANTANOVESIMO INSEGNAMENTO LA MISSIONE NELLA NOSTRA SOCIETA MODERNA 281 LA MISSIONE NELLA NOSTRA SOCIETA MODERNA 300. In attesa di qualcuno che porti il Vangelo Non é un di più interrogarci sulla focalizzazione del nostro apostolato: se il cammino che abbiamo seguito finora

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

EUCARESTIA E SANTA MESSA

EUCARESTIA E SANTA MESSA EUCARESTIA E SANTA MESSA Cari figli, Gesù, così come è nei Cieli, è anche qui sulla Terra, presente nell Eucarestia. Gesù è presente nell Eucarestia per fortificare lo spirito di ognuno di voi. Rendete

Dettagli

La domenica rivela il senso del tempo: giorno dei giorni

La domenica rivela il senso del tempo: giorno dei giorni La domenica rivela il senso del tempo: giorno dei giorni 74. «Il tempo nel cristianesimo ha un importanza fondamentale. Nel tempo viene creato il mondo, al suo interno si svolge la storia della salvezza,

Dettagli

TESTO DELLA RELATIO SYNODI PRIMA PARTE L ascolto: il contesto e le sfide sulla famiglia. PRIMA PARTE L ascolto: il contesto e le sfide sulla famiglia

TESTO DELLA RELATIO SYNODI PRIMA PARTE L ascolto: il contesto e le sfide sulla famiglia. PRIMA PARTE L ascolto: il contesto e le sfide sulla famiglia 1. Domande per le Comunità parrocchiali (parroci/sacerdoti, commissione parr., gruppi famiglie, consiglio pastorale, ecc.): 3, 6, 7-11, 12, 21, 22, 28, 29, 30, 46 TESTO DELLA RELATIO SYNODI PRIMA PARTE

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

Fecondità dell Amore e procreazione responsabile

Fecondità dell Amore e procreazione responsabile CORSO DI PASTORALE DELLA VITA Fecondità dell Amore e procreazione responsabile Milano, 11 ottobre 2014 di Medua Boioni Dedé Quando si parla di fecondità nella coppia di solito si intende far riferimento

Dettagli

COME ACCOMPAGNARE I RAGAZZI ED I GIOVANI NELL EDUCAZIONE AFFETTIVA ED AL MATRIMONIO

COME ACCOMPAGNARE I RAGAZZI ED I GIOVANI NELL EDUCAZIONE AFFETTIVA ED AL MATRIMONIO COME ACCOMPAGNARE I RAGAZZI ED I GIOVANI NELL EDUCAZIONE AFFETTIVA ED AL MATRIMONIO Premessa: Dalla ricerca La preparazione dei fidanzati al matrimonio ed alla famiglia oggi in Italia, commissionata dalla

Dettagli

principale del gruppo è

principale del gruppo è Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare e Vita I GRUPPI FAMIGLIA PARROCCHIALI luogo di crescita nella fede e nella spiritualità propria dello stato coniugale; momento di apertura alla vita parrocchiale

Dettagli

1ª CATECHESI PER SPOSI 2015-16 PERCHÉ GLI SPOSI SONO CHIAMATI AD UNA SPECIALE IMITAZIONE DI CRISTO

1ª CATECHESI PER SPOSI 2015-16 PERCHÉ GLI SPOSI SONO CHIAMATI AD UNA SPECIALE IMITAZIONE DI CRISTO 1 1ª CATECHESI PER SPOSI 2015-16 PERCHÉ GLI SPOSI SONO CHIAMATI AD UNA SPECIALE IMITAZIONE DI CRISTO Don Renzo Bonetti (14 ottobre 2015) (sbobinatura non vista dal relatore) Il tema di quest anno è L imitazione

Dettagli

Dal «celebrare» all «essere» sacramento delle nozze

Dal «celebrare» all «essere» sacramento delle nozze Dal «celebrare» all «essere» sacramento delle nozze FEDE COME CONDIZIONE NECESSARIA : SI PUO COMPRENDERE E VIVERE L IDENTITA E LA MISSIONE DEGLI SPOSI SENZA LA FEDE? Mons. Pier Luigi Gusmitta Direttore

Dettagli

P.E.I. Progetto Educativo d Istituto

P.E.I. Progetto Educativo d Istituto SCUOLA DELL INFANZIA SS. TRINITÀ PARROCCHIALE PARITARIA P.E.I. Progetto Educativo d Istituto Via Bernardi, 14-35135 Padova (PD) tel. 049 610071 fax 049 8642207 e-mail: direzione@scuolagesumaria.191.it

Dettagli

RILEGGENDO LA LETTERA ALLE FAMIGLIE DI GIOVANNI PAOLO II / 4. La dignità della procreazione

RILEGGENDO LA LETTERA ALLE FAMIGLIE DI GIOVANNI PAOLO II / 4. La dignità della procreazione RILEGGENDO LA LETTERA ALLE FAMIGLIE DI GIOVANNI PAOLO II / 4 La dignità della procreazione Non è sicuramente casuale che Giovanni Paolo II, nella Lettera alle famiglie, cominci a trattare della procreazione

Dettagli

3. Rito della benedizione senza la Messa

3. Rito della benedizione senza la Messa 3. Rito della benedizione senza la Messa INIZIO 500. Quando la comunità è già riunita, si può cantare il Salmo 33 (34) o eseguire un altro canto adatto. Terminato il canto, tutti si fanno il segno della

Dettagli

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio La Chiesa ha bisogno di santi, lo sappiamo, ma essa ha bisogno anche di artisti bravi e capaci; gli uni e gli altri, santi e artisti, sono testimoni dello spirito vivente in Cristo. PAOLO VI Lettera ai

Dettagli

I LAICI: QUALE MISSIONE?

I LAICI: QUALE MISSIONE? Adérito Gomes Barbosa, scj I LAICI: QUALE MISSIONE? 1. I laici nella storia della Chiesa Nei tempi apostolici, i ministeri di base erano: il servizio della parola (profeti, evangelizzatori e dottori);

Dettagli

CONSEGNA DELLE LINEE PASTORALI 2010 2011 Chiesa Cattedrale 5 settembre 2010 ITALO CASTELLANI arcivescovo. Lectio Divina (1 Pt.

CONSEGNA DELLE LINEE PASTORALI 2010 2011 Chiesa Cattedrale 5 settembre 2010 ITALO CASTELLANI arcivescovo. Lectio Divina (1 Pt. CONSEGNA DELLE LINEE PASTORALI 2010 2011 Chiesa Cattedrale 5 settembre 2010 ITALO CASTELLANI arcivescovo Lectio Divina (1 Pt.2,1-5; 3,15) Vocazione e missione della comunità cristiana: il cammino degli

Dettagli

Arcidiocesi di Sorrento Castellammare di Stabia

Arcidiocesi di Sorrento Castellammare di Stabia Arcidiocesi di Sorrento Castellammare di Stabia ORIENTAMENTI E NORME PER LA CELEBRAZIONE DEL MATRIMONIO NELLA DIOCESI DI SORRENTO - CASTELLAMMARE DI STABIA La Chiesa che è in Sorrento-Castellammare di

Dettagli

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame Cos è una Equipe Notre-Dame 1 - Un progetto Vieni e seguimi : questa chiamata, Cristo la rivolge a ciascuno di noi, a ciascuna

Dettagli

2 - LA SANTA COMUNIONE E IL VIATICO AGLI INFERMI DATI DAL MINISTRO STRAORDINARIO

2 - LA SANTA COMUNIONE E IL VIATICO AGLI INFERMI DATI DAL MINISTRO STRAORDINARIO 2 - LA SANTA COMUNIONE E IL VIATICO AGLI INFERMI DATI DAL MINISTRO STRAORDINARIO 1. RITO ORDINARIO RITI INIZIALI 60. Il ministro, entrando dal malato, rivolge a lui e a tutti i presenti un fraterno saluto.

Dettagli

Celebrazione del Matrimonio (6 gennaio 1998)

Celebrazione del Matrimonio (6 gennaio 1998) Celebrazione del Matrimonio (6 gennaio 1998) Senigallia, 6 gennaio 1998 Solennità dell Epifania Ai Parroci Ai Rettori di Chiese Ai Religiosi A tutti i Sacerdoti Oggetto: Celebrazione del Matrimonio Cari

Dettagli

Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro

Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro 1. INTRODUZIONE La parrocchia si pone l'obiettivo di costruire una comunità nella quale ogni cristiano si impegni a: 1. conoscere meglio Cristo

Dettagli

Parrocchia S.Michele Arcangelo Cattedrale. Piazza Duomo 1-81100 Caserta. Tel.Fax 0823/322493. Sito web: www.parrocchiacattedralecasrta.

Parrocchia S.Michele Arcangelo Cattedrale. Piazza Duomo 1-81100 Caserta. Tel.Fax 0823/322493. Sito web: www.parrocchiacattedralecasrta. Parrocchia S.Michele Arcangelo Cattedrale Piazza Duomo 1-81100 Caserta Tel.Fax 0823/322493 Sito web: www.parrocchiacattedralecasrta.org Pastorale Familiare Sito web. : www.famigliadifamiglie.it e-mail

Dettagli

Io sono la Via, la Verità, la Vita (Gv. 14, 5-21) CHI CI GUIDA?

Io sono la Via, la Verità, la Vita (Gv. 14, 5-21) CHI CI GUIDA? Sessione Nazionale Equipe di nuova formazione TRIUGGIO 24-25 - 26 OTTOBRE 2014 Io sono la Via, la Verità, la Vita (Gv. 14, 5-21) CHI CI GUIDA? Per parlare del Sacramento del matrimonio non possiamo che

Dettagli

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI VIVERE CON E PER CRISTO Evangelizzare significa: Convertire Portare

Dettagli

CAPITOLO I DIGNITÀ DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA E SUA VALORIZZAZIONE

CAPITOLO I DIGNITÀ DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA E SUA VALORIZZAZIONE PARTE II ALCUNI PROBLEMI PIÙ URGENTI 46. Proemio Dopo aver esposto di quale dignità è insignita la persona dell'uomo e quale compito, individuale e sociale, egli è chiamato ad adempiere sulla terra, il

Dettagli

LITURGIA DEL MATRIMONIO

LITURGIA DEL MATRIMONIO LITURGIA DEL MATRIMONIO 65. Se sono celebrati insieme due o più Matrimoni, le interrogazioni prima del consenso, la manifestazione e l'accoglienza del consenso devono sempre aver luogo singolarmente per

Dettagli

Conferenza Episcopale Italiana

Conferenza Episcopale Italiana Conferenza Episcopale Italiana UFFICIO LITURGICO NAZIONALE - UFFICIO CATECHISTICO NAZIONALE UFFICIO NAZIONALE PER LA PASTORALE DELLA FAMIGLIA SERVIZIO NAZIONALE PER LA PASTORALE GIOVANILE SUSSIDIO PASTORALE

Dettagli

SINTESI DEI DOCUMENTI CONCILIARI

SINTESI DEI DOCUMENTI CONCILIARI SINTESI DEI DOCUMENTI CONCILIARI 1. LE QUATTRO COSTITUZIONI CONCILIARI La Costituzione dogmatica sulla Chiesa Questo documento, il più solenne di tutto il Concilio, comincia con le parole «Lumen gentium»

Dettagli

S I N O D O D E I V E S C O V I III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE

S I N O D O D E I V E S C O V I III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE S I N O D O D E I V E S C O V I III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE III - Questionario Le seguenti domande permettono alle Chiese particolari

Dettagli

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI INTRODUZIONE La preghiera non è solo elevazione dell anima a Dio ma è anche relazione

Dettagli

Catechismo degli adulti

Catechismo degli adulti Istituito da Cristo [669] Il battesimo è il sacramento della fede e della conversione a cristiana. Gli Atti degli apostoli ricordano più volte il battesimo dei nuovi convertiti: i Cornelio e quella di

Dettagli

I. Celebrazione del battesimo

I. Celebrazione del battesimo I. Celebrazione del battesimo Obiettivi Siamo al momento culminante della prima fase della pastorale pre e post battesimale. Dopo il cammino che ha coinvolto i genitori e ha interessato la comunità cristiana,

Dettagli

6 Incontro. Il Sacramento del matrimonio. Ci interroghiamo

6 Incontro. Il Sacramento del matrimonio. Ci interroghiamo Ci interroghiamo Siamo consapevoli o ci spaventa il fatto che il nostro matrimonio sia un Sacramento permanente? Quando andremo a scambiarci gli anelli ed a sottoscrivere il nostro patto matrimoniale ci

Dettagli

EVANGELIZZAZIONE e SACRAMENTI

EVANGELIZZAZIONE e SACRAMENTI 14 EVANGELIZZAZIONE e SACRAMENTI "Predicate il vangelo ad ogni creatura" (Mc 16,15) "Ogni discorso rimane a mezzo" (Qo 1,8) 1 Edizione "pro manuscripto" Didaskaleion - TORINO - Non commerciabile - Questo

Dettagli

PRESUPPOSTI DOTTRINALI

PRESUPPOSTI DOTTRINALI La comunità ecclesiale celebra le proprie Liturgie, ma nello stesso tempo non si dà pace, finché ci saranno fratelli e sorelle nella sofferenza spirituale e materiale" PRESUPPOSTI DOTTRINALI La comunità

Dettagli

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI PREGHIAMO Siamo qui dinanzi a te, o Spirito Santo: sentiamo il peso delle nostre debolezze, ma siamo tutti riuniti nel tuo nome; vieni a noi,

Dettagli

NELL EUCARISTIA LA FAMIGLIA TROVA L ANIMA DELLA COMUNIONE E DELLA MISSIONE

NELL EUCARISTIA LA FAMIGLIA TROVA L ANIMA DELLA COMUNIONE E DELLA MISSIONE fa rinascere in noi la stima del silenzio, rendi le nostre famiglie cenacoli di preghiera e trasformale in piccole Chiese domestiche, rinnova il desiderio della santità, sostieni la nobile fatica del lavoro,

Dettagli

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità IN PREGHIERA PER TUTTE LE FAMIGLIE NELLA FESTA DELLA SANTA

Dettagli

Schema del cammino GG e giovani

Schema del cammino GG e giovani Schema del cammino GG e giovani Professione di fede GIOVANISSIMI La dignità della persona umana La vocazione cristiana Una chiesa di discepoli GIOVANI Una chiesa di inviati Prima, seconda e terza superiore

Dettagli

IL LUOGO DELLLA PRESENZA

IL LUOGO DELLLA PRESENZA Il Cammino sulla Spiritualità familiare si articola in due anni durante i quali lavoreremo alla costruzione della Chiesa domestica seguendo lo schema: la famiglia ad intra e la famiglia ad extra. IL LUOGO

Dettagli

SEMINARIO. Giovedì, 9 ottobre 2014. Sede ACI Roma, Via della Conciliazione 1 (II piano)

SEMINARIO. Giovedì, 9 ottobre 2014. Sede ACI Roma, Via della Conciliazione 1 (II piano) SEMINARIO Giovedì, 9 ottobre 2014 Sede ACI Roma, Via della Conciliazione 1 (II piano) La proposta di nuovi modelli di santità coniugale potrebbe favorire la crescita delle persone all interno di un tessuto

Dettagli

XXXVII PATERNITA MATERNITA UMANE:

XXXVII PATERNITA MATERNITA UMANE: XXXVII PATERNITA MATERNITA UMANE: COME SI ATTUANO, IN MODO RESPONSABILE, NEL MATRIMONIO - FAMIGLIA? Quali sono le caratteristiche della paternità-maternità umane? La procreazione umana: È un fine essenziale

Dettagli

PERCHÉ I PRETI - NELLA CHIESA LATINA - SONO CELIBI?

PERCHÉ I PRETI - NELLA CHIESA LATINA - SONO CELIBI? PERCHÉ I PRETI - NELLA CHIESA LATINA - SONO CELIBI? Il celibato dei sacerdoti è un dogma nella Chiesa? L obbligo del celibato per i sacerdoti non è un dogma, ma una legge disciplinare della Chiesa. Tale

Dettagli

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA Solennità SALUTO La grazia e la pace nella santa Chiesa di Dio siano con tutti voi. E con il tuo spirito. L. Oggi la nostra comunità è in festa, ricordando

Dettagli

LA CONIUGALITA : dono, sacramento e condizione

LA CONIUGALITA : dono, sacramento e condizione LA CONIUGALITA : dono, sacramento e condizione [Reggio Emilia: 10-01-2015] Ho pensato di parlarvi della coniugalità. Lo si può fare da diversi punti di vista. Ho scelto di farlo dal punto di vista della

Dettagli

TEMA 25. Il matrimonio

TEMA 25. Il matrimonio TEMA 25. Il matrimonio L intima comunità di vita e di amore coniugale tra uomo e donna è sacra, ed è strutturata in base a leggi stabilite dal Creatore, che non dipendono dall arbitrio umano. «Il patto

Dettagli

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr.

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr. I Quaresima B Padre buono, ti ringraziamo per aver nuovamente condotto la tua Chiesa nel deserto di questa Quaresima: donale di poterla vivere come un tempo privilegiato di conversione e di incontro con

Dettagli

PATERNITÀ - MATERNITÀ UMANE: COME SI ATTUANO, IN MODO RESPONSABILE, NEL MATRIMONIO - FAMIGLIA?

PATERNITÀ - MATERNITÀ UMANE: COME SI ATTUANO, IN MODO RESPONSABILE, NEL MATRIMONIO - FAMIGLIA? PATERNITÀ - MATERNITÀ UMANE: COME SI ATTUANO, IN MODO RESPONSABILE, NEL MATRIMONIO - FAMIGLIA? Quali sono le caratteristiche della paternità-maternità umane? La procreazione umana: È un fine essenziale

Dettagli

Parrocchia San Cataldo Chiesa Santa Maria del Popolo

Parrocchia San Cataldo Chiesa Santa Maria del Popolo Parrocchia San Cataldo Chiesa Santa Maria del Popolo Il Rito del Battesimo Il santo Battesimo è il fondamento di tutta la vita cristiana, il vestibolo d'ingresso alla vita nello Spirito e la porta che

Dettagli

1. una scelta responsabile

1. una scelta responsabile 1.a tappa : preparazione al Battesimo Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 1. una scelta responsabile Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Coloro che li sentivano raccontare

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Unità, fedeltà, fecondità

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Unità, fedeltà, fecondità ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Unità, fedeltà, fecondità 2 "La famiglia stabilizza ed inoltre un giovane quando si sposa trova il suo equilibrio, la sua completezza, riesce a dare il

Dettagli