La relazione coniugale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La relazione coniugale"

Transcript

1 La relazione coniugale come via di crescita nel Dhamma * di Corrado Pensa ** Questo scritto è il testo riveduto di una relazione tenuta all'istituto Lama Tsong Khapa di Pomaia (Pisa) in occasione della festa del Vesak, nel maggio Unire invece che dividere - Come la relazione diventa luogo di Dhamma - Accettazione profonda e primordiale Dhamma è addestrare il cuore - Un doppio effetto incrociato - La relazione aiuta il Dhamma, il Dhamma aiuta la relazione - Fedeltà e il ribaltamento di metta - L esercizio meditativo nella coppia Il frequente scambio di osservazioni circa la pratica L attitudine devota verso il coniuge e la relazione Unire invece che dividere Intendiamo qui il termine coniugale nel suo senso profondo e non necessaria mente giuridico: coniugium è parola che denota unione, unità. Dunque la relazione sarà coniugale se è relazione a lungo termine, impegnata da entrambe le parti * Questo scritto è il testo riveduto di una relazione tenuta all Istituto Lama Tsong Khapa di Pomaia (Pisa) in occasione della festa del Vesak, nel maggio Apparsa su Paramita - Quaderni di Buddhismo, Maitreya, Roma. ** Per informazioni sull Autore: 1

2 nella direzione di una crescente unità. Così intesa, l espressione vita coniugale acquista una tonalità non soltanto poetica, ma anche sacra: vivere insieme per trasformare insieme la vita. Il tema di questo scritto - la relazione coniugale nell am bito della pratica del Dhamma - mi sembra rivesta un importanza parti colare, considerata l attenzione sempre maggiore rivolta, oggi, alla spiritualità laica nel buddhismo occidentale. A ben riflettere, infatti, una forma com pleta di saògha, ossia di comunità spiritua le, per il laico che pratica il Dhamma include due cerchi: il cerchio esterno, la comunità di amici di Dham ma con i quali si ritrova periodicamente per praticare, e il cerchio interno, ossia il coniuge, la persona con la quale il praticante condivide la propria vita, più che con qualsiasi altra. Talora è possibile che un figlio o più figli, per alcuni anni, facciano parte del cerchio interno, e partecipino ad attività spirituali. Tuttavia, an che quando ciò accada, sarà un evento di breve durata, rispetto al rapporto coniuga le che può durare anche i tre quarti di un esistenza. Ci riferiamo perciò a una relazione nella quale entrambi i coniugi, oltre a essere animati da reciproco affetto, sono prati canti di Dhamma. Possiamo chiamare una relazione di questo tipo relazione dhammica: è una relazione dop pia, perché ciascun coniuge ha una relazione col Dhamma e una relazione con l altro coniuge, contem poraneamente. Qui considereremo solo questa modalità, ma va detto che una relazione in cui un coniuge è praticante e l altro, pur non praticando, ha nei confronti della pratica del 2

3 compagno un atteggiamento di rispetto e di sostegno, è anch essa una relazione spiritualmente fon data. Lo scopo di queste note è di riflettere sul contributo positivo specifico, che una relazione dhammica può recare al cammino interiore di ogni coniuge. Non ci occuperemo, quindi, della relazione difficile nella quale un coniuge, aiutato da una pratica spirituale molto salda, riuscirà a crescere proprio grazie alla sua abilità nel lavorare nel travaglio. Un caso del genere, infatti, rientra nel fondamentale capitolo della trasformazione delle difficoltà esisten ziali, in fermento di crescita per il praticante, ma non ci dice nulla sull aiuto diretto e specifico che una buona relazione può offrire al percorso dhammico. Come la relazione diventa luogo di Dhamma Una relazione, oltre a portarci il conforto del calore e della com pagnia può, d altra parte e con facilità, dare adito alla moltiplicazione di desiderio e di avversione, producendo così complicazione e aumento di tensione: la direzione opposta a quel processo di sem plificazione e di distensione che deve ca ratterizzare il cammino nel Dhamma. Per esempio il sentire di frequente o addi rittura l essere assillati dal desiderio che il coniuge dica questo e non dica quello, che faccia questo e non quello, che mostri considera zione particolare nei nostri riguardi e che, al contrario, si interessi poco o nulla di altri. E dunque legittimo chiedersi che cosa è necessario perché un rapporto coniugale diventi dhammico, 3

4 ossia diventi luogo d unificazione e semplificazione invece che di complicazione, dispersione e tensione. Converrà cercare di rispondere prima in generale e poi in particolare. In generale, la cosa più necessaria è la somma dell amore fra i coniugi e dell amo re dei coniugi per il Dhamma: una forza duplice. Infatti, se io voglio il Dhamma, ossia il bene, e, insieme, voglio il bene dell altro, diventerà prioritario tutto ciò che aiu ta sia l altro sia me, a camminare nel Dhamma. Il discernimento di ciò che giova a entrambi cresce con l approfondirsi della conoscenza reci proca e della comprensione profonda nel Dhamma. Il graduale apprendi mento circa quello che aiuta entrambi ver so il Dhamma è uno dei pilastri della relazione dhammica. Accettazione profonda e primordiale In partico lare (su ciò che è ne cessario perché una relazione diventi dhammica), mi sembra occorra considerare varie aree, a cominciare da quella cruciale di fiducia-accettazione. Il buon genitore infonde fiducia al bam bino attraverso la mente, la parola e il corpo, per usare la classica tripartizione della tradizione buddhista. Il buon genitore è presente con mente-cuore sollecito e benevolente, presente fisicamente con frequente contatto corporeo affettuoso, presente verbalmente con parole di sostegno e amore. E da questo tipo di mente-cuore genitoriale, da questa verbalità e da questa fisicità, il bambino è nutrito e si sviluppa e 4

5 cresce a sua volta nella mente-cuore, nella parola e nella corporeità, sentendosi accet tato e sostenuto a tutti questi livelli. La buona relazione è come se riatti vasse e approfondisse questa fiducia primaria, esprimendola attraverso la tenerezza fisica e la sessualità, attraverso la parola e attra verso la mente-cuore. Sentirsi profonda mente e primordialmente accettati da un altro nel nostro corpo, nella nostra parola e nella nostra mente, è un potente detona tore della nostra accettazione nei nostri propri confronti e, più in generale, nei riguardi della vita. E non è un caso che, qualora uno abbia ricevuto insufficiente accettazione e fiducia nei primi anni di vita, una buona relazione può essere la cura più efficace per sanare questa ferita profonda. Dhamma è addestrare il cuore Dunque, una buona relazione ha come fondamento la fiducia. E questa può essere grandemente colti vata, approfondita e ampliata da parte di chi pone il lavoro interiore o Dhamma al primo posto nella vita. Come stu pendamente osserva Achaan Sumedho, Dhamma non è seguire il cuore, bensì addestrare il cuore. Come sintetizzare il lavoro interiore in ambito di fiducia-accetta zione nella vita coniugale? Nel Nella tradizione theraváda il praticante opera su due fronti: da un lato lavora per nutrire e consolidare l accettazione-fiducia già presente dentro di sé, dall altro lavora per accrescere la consapevolezza e 5

6 la com prensione di tutto ciò che è non accetta zione, sfiducia e chiusura. Nel primo caso, farà ricorso sia alla pratica della consape volezza sia, e in particolare, alla pratica di benevolenza (mettā), compassione (karuna), gioia simpatetica (muditā): queste meditazioni sono specifiche modalità di rafforzamento e di espansione di fiducia-accettazione. Nel secondo caso, il praticante si eserci terà ad accendere una consapevolezza, né occasionale né fugace, su tutto ciò che in lui è chiusura, avversione, rifiuto, resisten za, dualismo, cioè non accettazione. Riferito alla vita coniugale, questo significa rendere frequentemente il pro prio coniuge oggetto di benevolenza, com passione, gioia simpatetica; e significa inoltre accendere una consapevolezza sempre più addestrata in ogni momento su sfiducia, non accettazione e chiusura nei confronti dell'altro. Tutto ciò in aggiunta alla pratica di consapevolezza e di accetta zione che si farebbe comunque, indipendentemente dal coniuge. Un doppio effetto incrociato Quest opera di accettazione fiducio sa, a volte facile e nutriente, a volte impegnativa e travagliata, Lavorando infatti ad accettarmi divento più aperto, ossia più trasparente e ricettivo. Grazie a questa ricettività, l accettazione esercitata dal coniuge nei miei con fronti mi giungerà più facil mente, e questo accrescerà la mia auto-accettazione. Ecco il doppio effetto. Inoltre io lavoro sia all accettazione di me 6

7 stesso, sia all accettazio ne del coniuge, il quale godrà del medesi mo effetto benefico: sicché diciamo incrociato. Una sorta di circolo virtuo so, nel quale autoaccettazione e accetta zione dell altro si rinforzano a vicenda. Un esempio. L accorgermi che i miei di fetti sono un problema più per me che per il mio coniuge, il quale li accetta e li perdona, è un fatto per me curativo e capace di riverberarsi in fiducia nella relazione e nel lavoro interiore, nel Dhamma. Ossia: la fiducia fa crescere la relazio ne, la buona relazione fa crescere la fiducia, anche la fiducia nel lavoro interiore o Dhamma visibile e verificabile. Questa iniezione di fiducia è di importanza capitale, perché la fiducia o fede radicale (saddhá, bodhicitta d aspirazione) è una struttura portante nell inse gnamento del Buddha. Certo la grande meta del cammino è ancora più grande della fiducia nell assolu to, è la realizzazione stessa dell assoluto. Ma questa realizzazione è come il culmine di un onda crescente di fiducia e di comprensione, di uno slancio vitale intrinseca mente benefico e salutare che si fa gradualmente più forte. La relazione aiuta il Dhamma, il Dhamma aiuta la relazione La pratica del Dhamma porta la fidu cia presente in una buona relazione alla sua massima possibile estensione, estensio ne del tutto inconcepibile in un contesto rigidamente laico. 7

8 Mi sembra importante riflettere ancora sull incrociarsi di affetto reciproco e di affetto per il Dhamma, ossia sulla relazione tra due persone che hanno, cia scuna, una relazione col Dhamma e, di con seguenza, uno speciale interesse per il lavo ro interiore dell altro. Uno dei motivi prin cipali di giovamento di questa doppia rela zione è che essa rende più difficile il cadere nella reciproca dipendenza, nel mu tuo attaccamento ossessivo e ansioso. In ambito cristiano lo dice efficacemente E. Drewermann: "Tu puoi relativizzare l influsso e il potere assoluto di altri esseri umani solo quando hai trovato la strada per arrivare al tuo Dio" *. Dunque, ancora, la relazione aiuta il Dhamma e il Dhamma aiuta la relazione e ciascuno dei coniugi ad andare verso la libertà, verso la sem plificazione e la distensione profonda. E se la complicità del reciproco attacca mento è un grande ostacolo, la complicità nel porre la pratica al primo posto per entrambi è, invece, manifestazione di Dhamma. Questa complicità po sitiva e sollecita è un importante salva guardia. Infatti, anche senza considerare i pericoli d involuzione nel senso di reciproca possessività e attaccamento, c è il pericolo di addormentarsi nella buona rela zione, di assopirsi nella confortevole nic chia di una disciplina spirituale diventata facile. Ma fortunatamente quattro occhi vedono meglio di due. E dunque il coniuge che colga un addormentamento nell uno, nell altro o in entrambi lo farà presente, fungendo così da specchio * E. Drewermann, Parole per una terra da scoprire, Queriniana, Brescia 1993, p

9 di consapevolezza per entrambi. Fedeltà e il ribaltamento di mettā Un ultima annotazione su fiducia-accettazione. La fiducia reci proca dei coniugi e, insieme, la fiducia di ciascuno nel Dhamma rendono più facile e naturale la fedeltà coniugale, il terzo precetto buddhista, e una sensibilità più sveglia e pronta a riguardo. Il praticante non in genuo avrà buon senso e umiltà, per non considerarsi mai al di là della tra sgressione; buonsenso e umiltà che gli faranno capire l'utilità della riflessione sull essenza dei precetti etici: il non nuocere. Ciò significherà, in concreto, una certa premura nel proteggere la relazione, esercitando un attivo lasciare andare davanti a situazioni pericolose. È anche fruttuosa la pratica di ribaltare nel senso di mettā, un attrazione che vedessimo nascere in noi. In vece di appropriarsi del desiderio sorto per una persona e di identifi carsi con esso, il praticante ne userà l energia, per accendere un augurio di bene profondo per la persona oggetto di attra zione. Un ribaltamento del genere presuppone che la relazione coniu gale non sia problematica. In questo caso, operazioni del genere, al di là delle nostre migliori intenzioni, possono finire con l accrescere il risenti mento. Come se una voce dentro di noi dicesse: Ho rinunciato a tanto per colpa tua, ora debbo rinunciare anche a questo. Se la consapevolezza ci mostra questi contenuti, sarà necessa ria una profonda riflessione sulla nostra relazione. 9

10 L esercizio meditativo nella coppia Per provare a rispondere in manie ra particola reggiata alla domanda su cosa giovi a trasformare una relazione co niugale in una relazione dhammica, abbia mo considerato la fiducia-accettazione. Adesso rifletteremo sulla pratica del Dhamma, nella relazione. Anzitutto è inutile ricordare quanto giovi alla relazione e alla pratica il sedersi quotidianamente in meditazione insieme: un momento forte del saògha familiare. Naturalmente senza rigidezza, data l'eventualità di orari di vita e di lavo ro diversi. Fare ritiri congiuntamente o disgiun tamente è un grande aiuto per la crescita della relazione nel Dhamma: l eserci zio nei ritiri tende a potenziare sia la pra tica sia la relazione. Ciò, tuttavia, può comportare un certo travaglio, perché il ritiro sarà impietoso nel mettere a nudo la verità e le eventuali carenze della relazione. Qualora la relazione non superi una certa soglia di carenze e qualora chi partecipi al ritiro abbia una pratica solida, il ritiro può rivelarsi un ottima medicina per curare e sostenere la relazione. Nel caso, invece, che i problemi relazionali siano elevati, un ritiro può esse re il catalizzatore di una profonda messa in discussione della relazione. Nella pratica dei ritiri, capita di osservare, in ambito coniu gale, un fenomeno apparentemente paradossale. Quando il ri tiro non è fatto insieme, il distacco dal coniuge dispiace. Non solo, ma poiché una buona relazione è come il vino buono, e migliora col passare del tempo, questo di spiacere - la sindrome dello strappo - diventa più vivo col passare degli anni. Al tempo stesso - ecco il paradosso - ci 10

11 sentiamo sostenuti dal coniuge, in questa separazione dolorosa per entrambi. A causa della relazione, dunque, sentiamo sia lo strappo sia il sostegno nello strappo. Più che un paradosso, tuttavia, si tratta di una tipica espressione di quella che abbiamo chiamato doppia relazione: rela zione tra due persone che hanno a cuore la pratica del l altro, che in qualche modo, porta frutto a entrambi. Il frequente scambio di osservazioni circa la pratica Questo scambio mi sembra una piccola perla della pratica a due. È auspicabile farlo non meno di un paio di volte alla settimana, senza che diventi un rituale rigido, ma, anzi, rendendolo il più informale possibile. In genere, richiede qualche rodaggio per superare certi vicoli chiusi, gli stessi dei gruppi di meditazione, nella fase dei resoconti di pratica. Mi riferisco alla genericità (la pratica va bene) e al fraintendi mento della materia prima della pratica con la pratica: per esempio, se descriviamo una giornata difficile ab biamo solo fatto un introduzio ne; se a questa non segue la descrizione di quali iniziative di pratica abbiamo preso per rapportarci in maniera spiritualmente feconda con le difficoltà della giornata, stiamo indugiando fuori dalla pratica. Una volta appreso come fare, lo scambio può diventare uno strumento di crescita interiore notevole, dove entra in gioco un elemento prezioso: la speciale conoscenza tra coniugi, al punto di potersi dire, in 11

12 molti casi, che un coniuge è il migliore conoscitore dell altro. L attitudine devota verso il coniuge e la relazione Questo significa che il coniuge può essere per certi aspetti il migliore maestro per l altro. Può accadere, per esem pio, che un grande maestro mi dica cose profonde, ma non così tagliate su misura per me come, invece, possono essere a volte le osservazio ni del mio coniuge prati cante. Il coniuge può essermi mae stro e potrò essere maestro del mio coniuge. Flessibilità e alternanza di ruolo sono segno di buona salute e di buona fioritura dhammica nella relazione. Non così se i ruoli sono fissi, ossia un coniuge sempre nel ruolo di maestro, l altro in quello di discepolo. Perché ogni coniuge possa essere percepito alternativamente come maestro ci deve essere in entrambi la qualità di discepoli. In pratica questo significa coltivare la devozione nei riguardi del coniuge e nei riguardi della relazione. È importante non avere paure o pregiudizi intorno alla paro la devozione, che significa dedizione gene rosa, prontezza al bene, sollecitudine. Grazie alla devozione, saremo natural mente ricettivi a ciò che il coniuge ha da dirci e, simmetricamente, il coniuge sarà ricettivo nei nostri confronti. In questa prospettiva, il rapporto coniugale sarà il rapporto naturalmente privilegiato e avrà una naturale precedenza sugli altri rapporti. Naturalmente indica non il dovere, ma una tranquilla preferenza per il nostro co niuge. 12

13 Questo dinamismo di devozione recipro ca che si intreccia con la comune devozione al Dhamma è un tratto molto bel lo della relazione dhammica. Dice un mae stro di Vedanta, A. Desjardins: L unica relazione che può essere (o può gradual mente diventare) ricca e perfetta come la relazione col guru è quella tra moglie e marito *. Qui non credo s intenda che la relazione coniugale dhammica escluda o rimpiazzi la relazione col maestro o con maestri, ma si vuole dire, credo, che la relazione coniugale può essere spiritualmente molto potente. Le possibili conseguenze più alte della de vozione, sono illustrate, ad esempio, da Chokyi Nyima Rimpoche: Per quale mo tivo è necessario sviluppare devozione e compassione? Nel momento in cui avver tiamo profonda devozione è possibile che la mente resti totalmente scoperta e nuda. In quell istante la saggezza profonda che abita in ciascuno può essere più facilmente realizzata **. A proposito di devozione coniu gale e dhammica, mi pare se ne possano individuare tre stadi: 1. un primo lampeg giamento nella devozione che affiora nel l innamoramento iniziale; 2. una paziente alimentazione della devozione, in genere della durata di diversi anni. Se paiono troppi, bisogna ricordarsi delle metafore appro priate: la quercia e il pino; 3. la devozione comincia come a prendere il sopravvento * A. Desjardins, Toward the fullness of life, Putney and Brattleboro, Vermont 1990, p. 146 (ed. orig. Pour une vie réussi, La Table Ronde, Paris). ** Chokyi Nyima Rimpoche, The Union of Mahamudra and Dzogchen, Ranjung Yeshe Publications, Hong Kong 1989, p

14 e a comparire spontaneamente: la barca ha sempre meno bisogno del nostro remare e, sempre più, viene sospinta dal vento. Mi sembra importante osservare che così come noi prima ci prendiamo cura della pratica del Dhamma e poi, da un certo punto in avanti, è come se la pratica si prendesse cura di noi, allo stesso modo noi prima ci prendiamo cura della relazio ne e poi, da un certo momento, la relazio ne comincia a prendersi cura di noi. Due fenomeni omogenei e speculari. Il che spiega ulteriormente i motivi della grande compatibilità e reciproca interpenetrabilità di Dhamma e vita coniugale. Riposare nel presente ed espandere benevolenza Allorché la relazione coniugale è ma turata diventando una relazione devota, os sia accompagnata dalla reciproca devozio ne dei coniugi e dalla devozione per il Dhamma, può aiutarci ad andare più a fondo in alcune aree centrali del cammino interiore. Penso anzitutto a una maggiore capacità di stare nel presente, di fiorire nel momen to. Infatti, proprio quella fiducia e quel reciproco sostegno di cui abbiamo parlato, se ne rivelano potenti vettori. Inutile dire che una relazione problematica spinge nella direzione opposta, allontanandoci dal presente: nel rammarico, nel desiderio, nel ricordo di torti subiti o nella paura di torti futuri. Una buona relazione in cui il Dhamma è la stella polare, riposa invece di essere causa di stress e rende 14

15 più agevole l accesso all esperienza del presen te. E anche la gioia generata dalla relazione è un altro invito a riposare nel presente. Una maggiore familiarità con la fi ducia e la distensione, e una crescente inti mità col presente, hanno un effetto della massima importanza, un anno dopo l altro. L effetto, cioè, di suscitare nibbidá, il salutare disincanto nei confronti della mente giudicante in noi stessi; nei con fronti di quella mente che sentenzia, condanna, separa e divide, im pedendo la vera comprensione e ostacolando l intelligenza calda che libera. Con nib bidá si attenua in noi la dipendenza, la dipendenza dalla mente separante e dualizzante, mente che è al polo opposto dell accettazione; al tem po stesso aumentano l interesse e l attrazione per la mente accettante, unificante, perdo nante. A questo proposito, una relazione dhammica può offrire un contributo importante. Lo possiamo riepilogare con queste parole: Così come io sono cresciuto interiormente grazie anche all ac cettazione non giudicante del mio coniuge, e così come vedo che lo stesso accade al mio coniuge, in virtù della mia accettazione non giudicante - accettazione, frutto di un lungo tirocinio nel Dhamma - desi dero con naturalezza espandere quest attitudine oltre i confini della rela zione. I frutti di una relazione dhammica tendono a trasbordare oltre la relazione. Ciò è vero in qualche misura di ogni buona relazione. Ma è particolarmente vero di una relazione dhammi ca, tra i cui fondamenti c è la frequente alimentazione dell intento altruistico (chiamato mettá in certe 15

16 scuole, bodhicitta in altre). E come ci fosse un canale perché il frutto della relazione passi in un cerchio più ampio. Ricordando che uno sguardo divenuto più accettante indica un graduale e profondo rinnovamento del modo di percepi re il mondo. Riassumendo, è certamente possibile che una relazione cresciuta nel Dhamma, invece di vettore di tensione, complicazione, moltiplicazio ne di desiderio e avversione, diventi portatrice di semplificazione, di pace e di distensione, aiutando i coniugi a camminare fiduciosamente verso ciò che non na sce e che non muore. Revisionato da Biblioteca Vipssana, La suddivisione in paragrafi e la loro titolazione è a cura della Redazione. 16

Come fare una scelta?

Come fare una scelta? Come fare una scelta? Don Alberto Abreu www.pietrscartata.com COME FARE UNA SCELTA? Osare scegliere Dio ha creato l uomo libero capace di decidere. In molti occasioni, senza renderci conto, effettuiamo

Dettagli

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012 Newsletter Essena N 2 Gennaio-Marzo 2012 Carissimi amici Bellissima Primavera a voi! Siamo molto felici di ritrovarvi in occasione di questa nuova stagione che sta per fiorire fra qualche tempo e che abbiamo

Dettagli

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO INSEGNAMENTO IL MIO CUORE CANTA LE TUE LODI a cura di Carlo Arditi, Responsabile del Servizio Musica e Canto Nel preparare questa condivisione mi sono accorto che, pur non avendolo fatto apposta, anche

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI

PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI Cos è la meditazione e a cosa serve nel processo educativo La meditazione

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME Premessa In riferimento al Progetto Educativo e alle Indicazioni Nazionali, l'insegnamento della Religione

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

Polo didattico per la formazione PNL e Coaching Divisione Ebook

Polo didattico per la formazione PNL e Coaching Divisione Ebook 1 Alla ricerca di se stessi Federica Cortina 2 Titolo Alla ricerca di se stessi Autore Federica Cortina Editore PNL e Coaching edizioni Sito internet www.pnlecoaching.it ATTENZIONE: Tutti i diritti sono

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

Giovedì 15 Marzo 2012

Giovedì 15 Marzo 2012 Giovedì 15 Marzo 2012 L ESPERIENZA DEL MORIRE COME AIUTARE I BAMBINI AD AFFRONTARE LA PERDITA DI UNA PERSONA CARA SILVIA VARANI Psicoterapeuta Fondazione ANT Italia Onlus Fratelli, a un tempo stesso, Amore

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative Art.5. Agisce senza fini di lucro anche indiretto e non accetta regali o favori, se non di modico valore. ASSOCIAZIONE VOLONTARI ASSISTENZA PAZIENTI ONCOLOGICI Codice Deontologico del Volontario adottato

Dettagli

DBT SKILLS TRAINING ABILITÀ DI REGOLAZIONE EMOZIONALE

DBT SKILLS TRAINING ABILITÀ DI REGOLAZIONE EMOZIONALE DBT SKILLS TRAINING ABILITÀ DI REGOLAZIONE EMOZIONALE Maria Elena Ridolfi Regolazione emozionale: obiettivi COMPRENDERE LE EMOZIONI RIDURRE LA VULNERABILITA EMOZIONALE RIDURRE LA SOFFERENZA EMOZIONALE

Dettagli

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica 1. Tutti cercano l amore. Tutti anelano ad essere amati e a donare amore. Ognuno è creato per un

Dettagli

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la Il vero Amore L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la maggior parte delle nostre azioni, inoltre credo che esso sia la cosa più bella che Dio ci ha donato,

Dettagli

Ogni piccolo miglioramento è un grande miglioramento

Ogni piccolo miglioramento è un grande miglioramento Nei rapporti con le persone che ami, nell essere genitore, nella comunicazione, nel lavoro, nel business e nella vendita devi avere comportamenti eccezionali, saperti distinguere e usare una comunicazione

Dettagli

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Classi 3-5 II Livello SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Motivazione: una buona capacità comunicativa interpersonale trova il suo punto di partenza nel semplice parlare e ascoltare

Dettagli

SOLENNITA DEL CORPUS DOMINI

SOLENNITA DEL CORPUS DOMINI Pontificia Basilica Collegiata S. MARIA DELL ELEMOSINA Parrocchia Matrice Santuario Mariano Biancavilla SOLENNITA DEL CORPUS DOMINI Omelia del Prev. Agrippino Salerno 22-06-2014 Cari fratelli e sorelle!

Dettagli

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Mi presento Mi chiamo Lisa Cappellazzo, ho 35 anni e son un insegnante

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

STRANGE MUSIC HERO COME AVERE SUCCESSO SUONANDO UNO STRUMENTO STRANO DI PIETRO FESTA

STRANGE MUSIC HERO COME AVERE SUCCESSO SUONANDO UNO STRUMENTO STRANO DI PIETRO FESTA STRANGE MUSIC HERO COME AVERE SUCCESSO SUONANDO UNO STRUMENTO STRANO DI PIETRO FESTA PREFAZIONE DI MAURO VENTOLA Ci troviamo in un particolare momento storico, in cui dobbiamo affrontare una nuova grande

Dettagli

Il Potere delle Affermazioni

Il Potere delle Affermazioni Louise L. Hay Il Potere delle Affermazioni Ebook Traduzione: Katia Prando Copertina e Impaginazione: Matteo Venturi 2 È così bello essere qui. Sono venuta in Italia, a Roma, tante volte, ma ogni volta

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

Il Cavaliere delle Energie

Il Cavaliere delle Energie Massime tratte dal libro Il Cavaliere delle Energie di Andrea Pangos www.andreapangos.it ISBN 88-88914-00-5 Andrea Pangos Edizioni Copyright 2003 Andrea Pangos Il Cavaliere delle Energie Tu sei per te

Dettagli

Una sola carne : Matrimonio, preparazione matrimoniale, trauma postaborto e guarigione

Una sola carne : Matrimonio, preparazione matrimoniale, trauma postaborto e guarigione Una sola carne : Matrimonio, preparazione matrimoniale, trauma postaborto e guarigione Sommario: In questo articolo affrontiamo non solo l impatto dell esperienza dell aborto volontario vissuta nel contesto

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE

DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE di Daniela Morandi Prefazione di Barry Sears. Con la partecipazione di Claudio Belotti Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-409-3 Prefazione del dottor Barry

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA GIOVANNI XXIII. Progetto Pedagogico della Sezione Primavera

SCUOLA DELL INFANZIA GIOVANNI XXIII. Progetto Pedagogico della Sezione Primavera Pagina 1 di 8 SCUOLA DELL INFANZIA GIOVANNI XXIII Progetto Pedagogico della Sezione Primavera Pagina 2 di 8 1. PREMESSA La scelta pedagogica di istituire la sezione Primavera, all interno della Scuola

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli

POF ANNO SCOLASTICO 2013-2014 IL COLORE DELLE EMOZIONI

POF ANNO SCOLASTICO 2013-2014 IL COLORE DELLE EMOZIONI SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA PARROCCHIA SAN ROCCO SCUOLA MATERNA VIA FORNACI 66/D - 25131 BRESCIA TEL. E FAX: 0302680472 segreteria@sanroccomaterna.it www.sanroccomaterna.it

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Efficacia nel Lavoro

Efficacia nel Lavoro Piano di Formazione Efficacia nel Lavoro Percorso Relazioni Umane Informazioni: Questo progetto formativo è dedicato alle persone, ai singoli individui che sono al centro di qualsiasi risultato ottenuto.

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 DIO DIPINGE I COLORI DELLA VITA CHE DONO LA FESTA... HO UN AMICO DI NOME GESU A CHIESA COME SEGNO VIVENTE D 但 MORE Insegnanti: Cambareri

Dettagli

PROGETTO YOGA IN CLASSE. Scuola Primaria Di Massino Visconti. classe seconda. Anno scolastico 2011-2012

PROGETTO YOGA IN CLASSE. Scuola Primaria Di Massino Visconti. classe seconda. Anno scolastico 2011-2012 PROGETTO YOGA IN CLASSE Scuola Primaria Di Massino Visconti classe seconda Anno scolastico 2011-2012 Responsabili: Maria Pillitteri insegnante di Scuola Primaria Paola Faini insegnante Yoga PRESENTAZIONE

Dettagli

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 6. Eccoci arrivate alla fine di questo percorso con il sesto ed ultimo modulo.

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 6. Eccoci arrivate alla fine di questo percorso con il sesto ed ultimo modulo. PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... pazza! MODULO 6 Eccoci arrivate alla fine di questo percorso con il sesto ed ultimo modulo. Dopo aver ragionato su quanto una spiccata consapevolezza

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

una freddezza emotiva che non giova sicuramente al rapporto.

una freddezza emotiva che non giova sicuramente al rapporto. Ipotesi del lavoro Il presente scritto non vuole trattare l'argomento dell'amore in maniera esaustiva, ma porre l accento su un solo punto essenziale: ovvero il riconoscimento dei propri meccanismi di

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

The Leader. Scopri la tua tecnica nella vita. Solleverai qualsiasi peso. Emanuele Radice. Sviluppo personale - self Help

The Leader. Scopri la tua tecnica nella vita. Solleverai qualsiasi peso. Emanuele Radice. Sviluppo personale - self Help Scopri la tua tecnica nella vita. Solleverai qualsiasi peso. The Leader Sviluppo personale - self Help Permettimi di darti un consiglio: Scegli ora di essere tu il tuo LEADER SEMPRE! Sviluppo personale

Dettagli

Il mister, la squadra, i genitori, la società. Mister Roberto Babini descrive il suo ruolo e le sue competenze.

Il mister, la squadra, i genitori, la società. Mister Roberto Babini descrive il suo ruolo e le sue competenze. Il mister, la squadra, i genitori, la società. Mister Roberto Babini descrive il suo ruolo e le sue competenze. Roberto Babini (Allenatore di base con Diploma B UEFA) svolge da 13 anni l attività di allenatore.

Dettagli

LA PATERNITÀ NASCE COL NEONATO?

LA PATERNITÀ NASCE COL NEONATO? LA PATERNITÀ NASCE COL NEONATO? Convegno IRIS Non c è 2 senza 3 - Milano, 8 febbraio 2010 Alberto Pellai, Medico PhD, Psicoterapeuta dell Età Evolutiva Dipartimento di Sanità Pubblica Facoltà di Medicina

Dettagli

PROGRAMMAZIONE A.S. 2014/2015 EXPO: PIANETA MILANO

PROGRAMMAZIONE A.S. 2014/2015 EXPO: PIANETA MILANO SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MARIA MATER MEA VIA PUSIANO, 57 MILANO Tel. 02/2722141 Fax 02/2722143 e-mail. Mariamatermea@ libero.it PROGRAMMAZIONE A.S. 2014/2015 EXPO: PIANETA MILANO Questo progetto

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA. IC Borgaro Torinese

CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA. IC Borgaro Torinese via Ciriè 52 10071 BORGARO (TO) Tel. 0114702428-0114703011 Fax 0114510084 Cod. Fiscale 92045820013 TOIC89100P@istruzione.it http://www.icborgaro.it Marchio SAPERI certificato n. 14 CURRICOLO VERTICALE

Dettagli

COMPETENZE DI BASE ICF Aggiornamento 2009

COMPETENZE DI BASE ICF Aggiornamento 2009 COMPETENZE DI BASE ICF Aggiornamento 2009 Le 11 competenze di base del coaching sono state sviluppate per permettere una migliore comprensione delle competenze e degli approcci utilizzati nell ambito della

Dettagli

Insegnare la nonviolenza Un esperienza di condivisione di idee, sogni, materiali educativi fra ASSEFA Torino & ASSEFA India

Insegnare la nonviolenza Un esperienza di condivisione di idee, sogni, materiali educativi fra ASSEFA Torino & ASSEFA India Gr uppo ASS EFA Torino & ASS EFA INDIA Insegnare la nonviolenza Un esperienza di condivisione di idee, sogni, materiali fra ASSEFA Torino & ASSEFA India a cura di Maria Ferrando insegnante di scuola primaria

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013 ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI Anno Scolastico 2012/2013 Classe 4^ B PREFAZIONE UNA GRANDE AMICIZIA Questo giornalino è nato dall idea di mettere insieme

Dettagli

AUTO MUTUO AIUTO cos è?

AUTO MUTUO AIUTO cos è? AUTO MUTUO AIUTO cos è? L Auto Mutuo Aiuto è un processo, un modo di trattare i problemi concreti che ciascuno si trova a fronteggiare nella propria vita: malattie, separazioni, lutti, disturbi alimentari,

Dettagli

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI:

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: 1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: L Asilo nido è un servizio essenziale per noi genitori lavoratori, sarebbe impossibile concepire l assenza di un servizio

Dettagli

Esempio di un percorso di educazione emotiva: le nostre emozioni diventano intelligenti.

Esempio di un percorso di educazione emotiva: le nostre emozioni diventano intelligenti. Esempio di un percorso di educazione emotiva: le nostre emozioni diventano intelligenti. Obiettivi: 1. Autoconsapevolezza: Saper riconoscere sul nascere e monitorare le proprie emozioni, saper essere consapevoli

Dettagli

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo:

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: ACCESSO AI CODICI MATEMATICI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA ATTRAVERSO UNA DIDATTICA INCLUSIVA CENTRATA SUCAMPI DI ESPERIENZA E GIOCO. Anno accademico

Dettagli

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE 2015-2016 CORSO ANNUALE 2015-2016 SILVIA PALLINI Credo che ogni creatura che nasce su questa nostra Terra, sia un essere meraviglioso, unico e

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI I.R.C. CON LA PARABOLA DELLA PECORELLA SMARRITA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI I.R.C. CON LA PARABOLA DELLA PECORELLA SMARRITA PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI I.R.C. CON LA PARABOLA DELLA PECORELLA SMARRITA Questa è una programmazione di una scuola d infanzia statale. Un ora e mezza alla settimana i bambini hanno un insegnante specifica

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

Mentore. Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario

Mentore. Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario Mentore Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario Vision Creare un futuro migliore per le Nuove Generazioni Come? Mission Rendere quante più persone possibili Libere Finanziariamente Con

Dettagli

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi AR IO NE PARLO DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi Ti aiuta a tenere sotto controllo la tua artrite reumatoide e a trarre il massimo beneficio dalla terapia Visita www.arioneparlo.it

Dettagli

Le regole del discernimento

Le regole del discernimento Le regole del discernimento Le regole del discernimento riguardano la descrizione del linguaggio base dello spirito, dei moti che avvengono nell anima, in modo da sapere cosa avviene e saperlo decifrare.

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C. a.s. 2013-2014

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C. a.s. 2013-2014 PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C a.s. 2013-2014 Il percorso che quest'anno vogliamo realizzare è alfabetizzare alle emozioni e nasce dall'esigenza di fornire al bambino strumenti

Dettagli

Pompei, area archeologica.

Pompei, area archeologica. Pompei, area archeologica. Quello che impressione è l atteggiamento di queste persone nell ultimo momento di vita. Cercano di coprirsi da qualcosa. Si intuisce che il motivo principale della causa è il

Dettagli

Laura Virgini IL VIAGGIO

Laura Virgini IL VIAGGIO Il Viaggio Laura Virgini IL VIAGGIO romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A mia madre, senza la quale non sarei qui, ora, e non sarei quella che sono.

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI

7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI Ricordami Sempre 7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI FORMATI 9 x 13 cm APERTO 9 x 13 cm CHIUSO FORMATI FORMATI 10 x 15 cm APERTO FORMATI 10 x 15 cm CHIUSO ARTE 001_AR 002_AR 003_AR ARTE 004_AR ARTE

Dettagli

Generosità e bontà a ogni passo

Generosità e bontà a ogni passo 38 Generosità e bontà a ogni passo MA MEDHANANDI Ajahn (Ma) Medhanandi è nata in Canada nel 1949. Ha passato anni in India come discepola di un un saggio della tradizione Advaita. Nel 1987 è entrata in

Dettagli

IN ATTESA DEL DONO DELLO SPIRITO SANTO

IN ATTESA DEL DONO DELLO SPIRITO SANTO Parrocchia della B.V. del Carmine Udine IN ATTESA DEL DONO DELLO SPIRITO SANTO Incontro di riflessione e preghiera VENERDÌ 23 MAGGIO 2014 PRESENTAZIONE DELL INCONTRO Ci troviamo insieme stasera per prepararci

Dettagli

QUARTO VOLUME: GENITORI ADOTTIVI

QUARTO VOLUME: GENITORI ADOTTIVI QUARTO VOLUME: GENITORI ADOTTIVI L esperienza del bambino, gli aspetti giuridici, il padre adottivo: costruire i nuovi legami familiari a cura di Fiamma Buranelli, Patrizia Gatti e Emanuela Quagliata Presentazione

Dettagli

L ALUNNO IPERATTIVO IN CLASSE:COME SOPRAVVIVERE

L ALUNNO IPERATTIVO IN CLASSE:COME SOPRAVVIVERE L ALUNNO IPERATTIVO IN CLASSE:COME SOPRAVVIVERE IN CLASSE SONO COSI Interessato dalle cose nuove ma ho difficoltà a stare tranquillo ed attento. Mi alza di continuo; Mi distraggo sempre! E pare che io

Dettagli

LA FAMIGLIA CHE EDUCA

LA FAMIGLIA CHE EDUCA LA FAMIGLIA CHE EDUCA Messaggio alle famiglie - Pasqua 2009 Diocesi di Fano Fossombrone Cagli Pergola L educazione delle virtù umane è alla base dell educazione cristiana Il senso dell autorità La famiglia

Dettagli

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Scuola dell infanzia di v.le Papa Giovanni XXIII Scuola dell infanzia di Ozzero Scuola dell infanzia di Morimondo propongono ampliamento del progetto

Dettagli

Cosa desideri dalla vita?

Cosa desideri dalla vita? Cosa desideri dalla vita? L'Amore? L'Amore? Se quello che desideri è l'amore, quello con la A maiuscola Se desideri realmente amarti,amare ed essere riamata Se desideri trovare la persona giusta Se desideri

Dettagli

Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio

Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio X Forum Internazionale dei Giovani - Rocca di Papa (Roma), 24-28 marzo 2010 Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio Fabian Lair, Austria PREMESSA Viviamo in un mondo in cui tutto

Dettagli

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO San Bernardo (1090-1153) Jean Gerson (1363-1429) S. Bernardo (1090-1153) Bernardo ha formato la sua saggezza basandosi principalmente sulla Bibbia e alla scuola della Liturgia.

Dettagli

Azione Cattolica Diocesi di Chioggia LINEE PROGRAMMATICHE 2014-2015. Coraggio, sono io. Rimanere, andare, gioire

Azione Cattolica Diocesi di Chioggia LINEE PROGRAMMATICHE 2014-2015. Coraggio, sono io. Rimanere, andare, gioire Azione Cattolica Diocesi di Chioggia LINEE PROGRAMMATICHE 2014-2015 Coraggio, sono io Rimanere, andare, gioire La salvezza che Dio ci offre è opera della sua misericordia. Non esiste azione umana, per

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

PIANO OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO SCOLASTICO MARIA MONTESSORI VIA F.DE ROBERTO,2 - SCOGLIERA ACICASTELLO CATANIA TEL. 095 491084 340 5147906

PIANO OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO SCOLASTICO MARIA MONTESSORI VIA F.DE ROBERTO,2 - SCOGLIERA ACICASTELLO CATANIA TEL. 095 491084 340 5147906 PIANO OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO SCOLASTICO MARIA MONTESSORI VIA F.DE ROBERTO,2 - SCOGLIERA ACICASTELLO CATANIA TEL. 095 491084 340 5147906 ANNO SCOLASTICO 2013 2014 Scuola dell infanzia Presentazione

Dettagli

Le pubbliche relazioni e le tradizioni

Le pubbliche relazioni e le tradizioni CONSIGLIO DEI FIDUCIARI DEI SERVIZI MONDIALI_ BOLLETTINO #25 Le pubbliche relazioni e le tradizioni Ciò che segue non sono delle linee guida emesse dal Consiglio dei Fiduciari dei Servizi Mondiali; ha

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Scuole dell Infanzia Gianni Rodari Istituto Comprensivo Crespellano R E L I G I O N E C A T T O L I C A Anno scolastico 2014-2015 Insegnante: Calì Angela PREMESSA Insegnare

Dettagli

Dal Progetto alla Regola

Dal Progetto alla Regola Grande gioco FESTA DEL CIAO per GIOVANI e GIOVANISSIMI Dal Progetto alla Regola OBIETTIVO: Il gioco è pensato per trasmettere ai giovani l importanza del percorso formativo che l AC propone a tutti i suoi

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

I. B 3. Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore

I. B 3. Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore I. B 3 Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore 1 2 Preghiera per un bimbo appena nato Signore, ci hai dato la gioia di un figlio:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

LA CHIAVE D INGRESSO

LA CHIAVE D INGRESSO LA CHIAVE D INGRESSO Una personalità così ricca e così umanamente complessa quale quella che emerge dai manoscritti di Sandra Sabattini non poteva non essere analizzata da un punto di vista psico-grafologico.

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

Manuale di autovalutazione genitoriale

Manuale di autovalutazione genitoriale Manuale di autovalutazione genitoriale Io, genitore non per caso! Figli da 6 a 10 anni Strumento di riflessione sulla qualità del buon genitore a cura di Cesarino Marchioro. Ogni genitore potrà scegliere

Dettagli

IL SEGRETO PER FARE I SOLDI Scritto da Sharon di Giovanbattista

IL SEGRETO PER FARE I SOLDI Scritto da Sharon di Giovanbattista IL SEGRETO PER FARE I SOLDI Scritto da Sharon di Giovanbattista Premessa Per lungo tempo ho cercato delle risposte, le ho cercate in tutte le persone che mi erano e mi sono vicine, ho guardato fissa nei

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Anzitutto voglio dare il mio saluto cordiale ed affettuoso a questa cara comunità di Gorle che già mi accoglie da diversi anni, quindi esprimo la mia riconoscenza

Dettagli

Il tempo libero: dalla soggettività alla solidarietà

Il tempo libero: dalla soggettività alla solidarietà Il tempo libero: dalla soggettività alla solidarietà Premessa E questione sempre più centrale Macchine, automazione, rivoluzione micro-elettronica aumentano il tempo libero. Si espande la quantità, ma

Dettagli