LA LEADERSHIP SI SCOLLEGA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA LEADERSHIP SI SCOLLEGA"

Transcript

1 kelly Global workforce index LA LEADERSHIP SI SCOLLEGA persone EDIZIONE: AGOSTO PAESI

2 PERCENTUALE DI LAVORATORI INSODDISFATTI DELLO STILE DI LEADERSHIP DEL PROPRIO MANAGEMENT (I 10 PAESI PIÙ IMPORTANTI) 8 paesi su 10 tra quelli che registrano i più alti livelli d insoddisfazione rispetto alla leadership si trovano in Europa ITALIA SUDAFRICA GERMANIA POLONIA DANIMARCA hong Kong SVEZIA UNGHERIA FRANCIA SVIZZERA 36% 35% 34% 33% 32% 31% 29% 29% 28% 28% LEADERSHIP: COSA VORRESTI E COS HAI STILE DI LEADERSHIP PREFERITO DEMOCRATICO EMPOWERING EMPATICO VISIONARIO AUTORITARIO Favorisce il coinvolgimento del team/ le decisioni di gruppo; dà istruzioni dopo aver consultato il gruppo Incoraggia/lascia che i lavoratori si assumano la responsabilità di prendere decisioni Fa in modo che i lavoratori si sentano coinvolti, tenuti in considerazione e guidati verso il successo Fornisce una vision chiara e lungimirante, consentendo a tutti di progredire insieme verso una vision condivisa Approccio diretto; si aspetta che le direttive vengano seguite percentuale di lavoratori a livello mondiale che dichiarano di non credere nella mission/obiettivo del proprio datore di lavoro, o di non conoscerli 12 8 VISIONARIO (%) EMPATICO (%) EMPOWERING (%) 7 DEMOCRATICO (%) ANALISI DEGLI STILI DI LEADERSHIP PREFERITI È anc h e r p ro Il 29% de i la vo ra di l tili lp amente su ns i co ensi di lavoro. ettiv or io sto eff 4% om un ta a rship più c en llo che r e e qu e lead po 4s 16 lo di Que s ti oè ile a p ra che quest oglie min i ar to è ciò che s ia ich cc ich ues im er to d ri st i solo il 43 % d eq ei lav or at Ma ch or e s er ad no le preferenze de olgo ll 8 a cc 1% r d hip percentuale di lavoratori a livello mondiale che dichiarano di sentirsi motivati dal proprio manager a dare il massimo sul lavoro STILE DI LEADERSHIP EFFETTIVO percentuale di lavoratori a livello mondiale che parlano molto bene del proprio datore di lavoro tra i paesi più positivi: Norvegia, Russia, Messico, Svezia, USA e Italia PERCENTUALE DI LAVORATORI CHE SI SENTONO MOTIVATI DAI PROPRI MANAGER A DARE IL MASSIMO SUL LAVORO Portorico Canada USA Messico Svizzera Sudafrica Belgio Norvegia Lussemburgo Ungheria Francia Italia Irlanda Svezia Regno Unito Russia Germania Paesi Bassi Portogallo Polonia Danimarca India Indonesia Malesia Nuova Zelanda Singapore Australia Thailandia Cina Hong Kong 35% 50% 65%

3 INDICE Sezione 1: 4 Introduzione 5 Stili di Leadership (per area geografica) 6 Stili di Leadership: Americhe 7 Stili di Leadership: EMEA 8 Stili di Leadership: APAC 9 Stili di Leadership (per gruppo generazionale) 10 Stili di Leadership ( profili altamente qualificati e specializzati vs altri profili) 11 Stili di Leadership (per settore) 12 Stili di Leadership Preferiti 13 Stili di Leadership: Preferiti vs Effettivi 14 Stili di Leadership: Lavoratori altamente qualificati e specializzati Preferiti vs Effettivi Sezione 2: 15 Introduzione 16 La capacità ispirazionale dei manager (per area geografica) 17 La capacità ispirazionale dei manager: Americhe 18 La capacità ispirazionale dei manager: EMEA 19 La capacità ispirazionale dei manager: APAC 20 La capacità ispirazionale dei manager (per gruppo generazionale) 21 Il giudizio sul datore di lavoro (per area geografica) 22 Il giudizio sul datore di lavoro: Americhe 23 Il giudizio sul datore di lavoro: EMEA 24 Il giudizio sul datore di lavoro: APAC 25 La vision del datore di lavoro (per area geografica) 26 La vision del datore di lavoro (per settore) 27 Conclusione Il Kelly Global Workforce Index 2012 Il Kelly Global Workforce Index (KGWI) 2012 raccoglie le risposte di più di persone da 30 paesi. L indagine evidenzia gli effetti dei diversi fattori che impattano sul mondo del lavoro attuale, dalle diversità generazionali e geografiche all affermazione delle tecnologie mobili, passando per l empowerment dei dipendenti e l utilizzo sempre più diffuso dei social media. Questo terzo capitolo del KGWI 2012 approfondisce il tema della leadership nell ambiente di lavoro attuale, dal punto di vista del lavoratore. In particolare, analizza l opinione dei lavoratori sulla qualità, la direzione e lo stile di leadership, nonché il grado di condivisione degli obiettivi con quanti sono alla guida delle loro aziende. Questo document analizza il tema della leadership per settore e, globalmente, per area geografica, evidenziando i risultati ottenuti nelle Americhe, nell APAC e in EMEA. Non manca, inoltre, l analisi dell aspetto generazionale, con un focus sui tre principali gruppi generazionali cui appartengono i lavoratori - Gen Y (19 30 anni), Gen X (31 48 anni) e Baby Boomers (49 66 anni). 3

4 SEZIONE 1 CHI ASCOLTA I NOSTRI LEADER? I testi dedicati al business sono pieni di consigli su come sviluppare la leadership nel mondo degli affair di oggi. Tuttavia, la maggior parte di ciò che i leader dicono non viene ascoltato. I lavoratori non si limitano a non prestare attenzione al messaggio che arriva dal vertice dell azienda, ma mettono in discussione anche i principi fondamentali sui quali si fondano le aziende per le quali lavorano. I risultati dell ultimo sondaggio in merito mostrano che, globalmente, solo il 38% degli intervistati è soddisfatto dello stile di leadership del proprio attuale management. Cosa fare? I messaggi dal vertice sono poco chiari, o forse sono gli stessi leader a non essere adatti al ruolo? La questione dello stile di leadership sul luogo di lavoro pone l attenzione sui diversi approcci a leadership e management. La leadership comprende molte cose vision, performance, motivazione e analisi, nonché capacità tecniche. Spesso, la leadership dipende anche da ciò che funziona. I lavoratori hanno una comprensione innata di ciò che funziona e ciò che non funziona, quando si tratta di giudicare il management, dato che lo osservano da vicino quotidianamente. DEFINIZIONE DEI DIVERSI STILI DI LEADERSHIP DEMOCRATICO: Favorisce il coinvolgimento del team/le decisioni di gruppo; dà istruzioni dopo aver consultato il gruppo AUTORITARIO: Approccio diretto; si aspetta che le direttive vengano seguite VISIONARIO: Fornisce una vision chiara e lungimirante, consentendo a tutti di progredire insieme verso una vision condivisa EMPOWERING : Incoraggia/lascia che i lavoratori si assumano la responsabilità di prendere decisioni EMPATICO: Fa in modo che i lavoratori si sentano coinvolti, tenuti in considerazione e guidati verso il successo UMILE SERVITORE: Si sofferma sull ascolto; adotta uno spirito di servizio nei confronti dei lavoratori MORALE/ETICO: Insistenza su un comportamento etico da parte di tutti, applicando la Regola d Oro in tutti gli aspetti della vita aziendale 4

5 STILI DI LEADERSHIP (PER AREA GEOGRAFICA) I giudizi più favorevoli vengono dai lavoratori delle Americhe, dove il 45% dichiara di essere soddisfatto dello stile di leadership del proprio management attuale. Questo valore è significativamente più alto rispetto alla media delle altre aree geografiche, visto che, in EMEA, solo il 34% si dichiara soddisfatto e, in APAC, il 39%. Quanto sei soddisfatto dello stile di leadership del tuo management? (Totale di soddisfatti in %, per area geografica) AMERICHE EMEA APAC TUTTI I PAESI 45% 34% 39% 38% 5

6 STILI DI LEADERSHIP: AMERICHE L area delle Americhe fa molto meglio di qualsiasi altra a livello mondiale, quando si tratta della soddisfazione dei dipendenti nei confronti dello stile di leadership del management, e i paesi con le performance migliori in quest area sono Portorico e Messico. Con ben più del 50% di lavoratori soddisfatti dello stile di leadership del proprio management, i due paesi sono nettamente al di sopra della media mondiale del 38%. Quanto sei soddisfatto dello stile di leadership del tuo management? (Totale di soddisfatti in %, per paese) 70 58% 55% 43% % Canada e USA sono nella parte bassa della classifica a livello regionale a questo riguardo, ma sono comunque entrambi al di sopra della media mondiale Portorico Messico Canada USA 6

7 STILI DI LEADERSHIP: EMEA La regione EMEA fa registrare le performance peggiori, tra le principali aree geografiche a livello mondiale, per quanto riguarda il tema della soddisfazione relativa allo stile di leadership. Nell area EMEA, i paesi con i risultati migliori a riguardo sono Russia, Norvegia ed Irlanda, che si posizionano tutte al di sopra della media regionale. Al contrario, le due economie più importanti di quest area, Germania e Francia, si collocano entrambe al di sotto di tale media. Quanto sei soddisfatto dello stile di leadership del tuo management? (Totale di soddisfatti in %, per paese) 60 51% 45% 39% 38% 37% 35% 34% 33% 33% 32% 32% 32% 31% 30% 29% 25% 20% Il Regno Unito fa registrare una performance in linea con la media EMEA, mentre Italia e Portogallo hanno i risultati peggiori Russia Norvegia Irlanda Svizzera Ungheria Regno Unito Polonia belgio Danimarca Sudafrica Lussemburgo Svezia Germania Paesi bassi francia Portogallo Italia 7

8 STILI DI LEADERSHIP: APAC L area APAC si posiziona a metà strada tra Americhe ed EMEA, per quanto riguarda la rilevazione della soddisfazione relativa allo stile di leadership su scala globale, con una media del 39% di lavoratori soddisfatti dello stile di leadership del proprio management. Quanto sei soddisfatto dello stile di leadership del tuo management? (Totale di soddisfatti in %, per paese) 55 47% 42% 41% 39% 39% 37% 36% 33% 30% 50 All interno della regione, le performance differiscono notevolmente. India, Thailandia ed Australia si posizionano comodamente al di sopra della media della regione. All estremo opposto, Hong Kong ed Indonesia fanno registrare i valori più bassi in APAC India Thailandia Australia Nuova Zelanda Malesia Cina Singapore Indonesia Hong Kong 8

9 STILI DI LEADERSHIP (PER GRUPPO GENERAZIONALE) Tra i principali gruppi generazionali attivi nel mondo del lavoro, la Gen Y è la più soddisfatta dello stile di leadership del proprio management (40%) rispetto a Gen X e Baby Boomers (entrambi al 37%). Quanto sei soddisfatto dello stile di leadership del tuo management? (Totale di soddisfatti in %, per gruppo generazionale) GEN Y GEN X BABY BOOMERS 40% 37% 37% 9

10 STILI DI LEADERSHIP (PER PROFILI ALTAMENTE QUALIFICATI VS ALTRI) I lavoratori più qualificati e specializzati sono più soddisfatti dello stile di leadership del proprio management (41%) rispetto agli altri (38%). Quanto sei soddisfatto dello stile di leadership del tuo management? (Totale di soddisfatti in %) LAVORATORI PIU QUALIfICATI ALTRI LAVORATORI 41% 38% 10

11 STILI DI LEADERSHIP (PER SETTORE) È possibile misurare l efficacia dello stile di leadership in vari settori d attività. Quelli in cui i lavoratori dichiarano i più alti livelli di soddisfazione rispetto allo stile di leadership del management sono: Servizi alle Aziende, Formazione, IT, Pubblica Amministrazione, Utilities/Oil & Gas. Quelli con i livelli di soddisfazione più bassi, invece, sono Hospitality/ Viaggi/Leisure e Trasporti/Distribuzione. Quanto sei soddisfatto dello stile di leadership del tuo management? (Totale di soddisfatti in %) Servizi alle Aziende formazione Information Technology Pubblica Amministrazione Utilities/ Oil & Gas Automotive Chimico Servizi finanziari food & beverage Scienze della Vita Retail Altro Trasporti/ Distribuzione Hospitality/ Viaggi/ Leisure 45% 44% 43% 43% 43% 41% 41% 41% 41% 39% 39% 38% 37% 37%

12 STILI DI LEADERSHIP PREFERITI Quando si chiede ai lavoratori qual è lo stile di leadership che preferiscono, è Quale stile di leadership preferisci sul lavoro? possibile notare una netta preferenza. Tra le varie opzioni proposte, lo stile di 30% leadership preferito è quello descritto come democratico, citato dal 24% degli intervistati. Questo è seguito 25% da empowering (20%), empatico (20%) e visionario (17%). Insieme, questi Quattro stili raccolgono uno 20% schiacciante 81% delle preferenze. E, mentre non c è uno stile di leadership 15% che domina nettamente rispetto agli altri, democratico, empowering, empatico e 10% visionario sono gli stili che risuonano più fortemente tra i lavoratori. Se ne deduce che i lavoratori optano chiaramente per 5% uno stile di leadership che, si potrebbe dire, pone l enfasi sulle cosiddette soft skills comunicazione, vision, empatia, team building ed arricchimento individuale. 0% Democratico Empowering Empatico Visionario Morale/ Etico Umile Servitore Autoritario Non so Altro 12

13 STILI DI LEADERSHIP: PREFERITI vs EFFETTIVI Rispetto alle preferenze in material di stile di leadership espresse dai lavoratori, quello che sperimentiamo nella realtà quotidiana, nel complesso, è abbastanza diverso. Lo stile di leadership più comune è quello autoritario, citato dal 29% dei lavoratori. È anche quello che raccoglie il minor numero di preferenze. Quale stile di leadership adotta il tuo attuale responsabile e quale preferisci? 30% 25% 20% Preferito Invece, gli stili democratico, empowering, empatico e visionario che raccolgono l 81% delle preferenze sono citati quali stili effettivamente adottati sul luogo di lavoro solo dal 43%. 15% 10% In altre parole, c è una disconnessione significativa tra lo stile di leadership/ il management che i lavoratori cercano e quello che ottengono effettivamente. 5% 0% Democratico Empowering Empatico Visionario Morale/ Etico Umile Servitore Autoritario Non so Altro 13

14 STILI DI LEADERSHIP: LAVORATORI ALTAMENTE QUALIFICATI E SPECIALIZZATI - PREFERITI vs EFFETTIVI La prevalenza dello stile di leadership autoritario è un risultato, per certi versi, Quale stile di leadership adotta il tuo attuale responsabile e quale preferisci? intrigante, oltre al fatto che non è gradito dai lavoratori. Per le organizzazioni che 30% hanno una cultura aziendale basata su una struttura di comando, questo non rappresenta un grande problema. Ma 25% Preferito per le tante aziende che favoriscono la collaborazione e vogliono sfruttare in pieno il potenziale del loro pool 20% di talenti, il problema sussiste. Anche tra gli intervistati maggiormente 15% qualificati e specializzati il trend è evidente. Lo stile di leadership autoritario 10% è l approccio prevalente, ma anche quello che raccoglie il minor numero di preferenze. Considerati tutti gli 5% stili di leadership che hanno raccolto il maggior numero di preferenze, i lavoratori evidenziano che non stanno avendo quello che si aspettano. 0% Democratico Empowering Empatico Visionario Morale/ Etico Umile Servitore Autoritario Non so Altro 14

15 SEZIONE 2 COLMARE IL VUOTO DIRIGENZIALE Uno dei principali obiettivi di un leader efficace è motivare lo staff a raggiungere performance migliori. Tuttavia, sembra che qualcosa non vada per il verso giusto, analizzando il modo in cui i lavoratori valutano la performance dei propri manager. Solo il 48% degli intervistati ha affermato di sentirsi ispirato dal proprio attuale manager a dare il massimo sul lavoro. I capi cercano di migliorare la produttività sul lavoro attraverso misure quali tecnologia, formazione ed altri strumenti di crescita dei lavoratori. È chiaro che molti lavoratori ammettono che tali sforzi non riescono, spesso, ad incoraggiarli a dare il meglio nel lavoro. Questo solleva un problema: o i manager sono mal preparati, oppure sono semplicemente quelli sbagliati. O, magari, i ritmi frenetici degli uffici di oggi hanno modificato ciò che i leader possono dare e ciò che i lavoratori dovrebbero aspettarsi. 15

16 LA CAPACITÀ ISPIRAZIONALE DEI MANAGER (PER AREA GEOGRAFICA) Il più basso livello di capacità dei manager d ispirare i lavoratori si registra nell area EMEA, dove solo il 44% dei lavoratori si dichiara motivato dal proprio responsabile. In media, questo dato è significativamente più alto nelle Americhe (52%) e in APAC (54%). Il tuo attuale responsabile t ispira affinché tu dia il massimo sul lavoro? (% di Sì, per area geografica) AMERICHE EMEA APAC TUTTI I PAESI 52% 44% 54% 48% 16

17 LA CAPACITÀ ISPIRAZIONALE DEI MANAGER: AMERICHE L area delle Americhe vanta i punteggi più alti in termini di capacità ispirazionale dei manager, con più della metà (52%) dei lavoratori concordi nell affermare di sentirsi spinti a dare il massimo sul lavoro. In quest area, Portorico, col 62%, è il top performer, mentre Canada, USA e Messico sotto tutti ben sopra la media mondiale. Il tuo attuale responsabile t ispira affinché tu dia il massimo sul lavoro? (% di Sì, per paese) 70 62% 52% 52% % Portorico Canada USA Messico 17

18 LA CAPACITÀ ISPIRAZIONALE DEI MANAGER: EMEA EMEA è dietro sia alle Americhe che all APAC sul tema della capacità ispirazionale del management, ma non si registrano significative variazioni all interno della regione. Il tuo attuale responsabile t ispira affinché tu dia il massimo sul lavoro? (% di Sì, per paese) 60 51% 50% 49% 48% 48% 47% 46% 46% 45% 45% 44% 43% 40% 37% 36% 34% 34% Svizzera, Sudafrica e Belgio sono tra i migliori su scala globale, ma Danimarca, Polonia e Portogallo si posizionano tra i peggiori Svizzera Sudafrica belgio Norvegia Lussemburgo Ungheria francia Italia Irlanda Svezia Regno Unito Russia Germania Paesi bassi Portogallo Polonia Danimarca 18

19 LA CAPACITÀ ISPIRAZIONALE DEI MANAGER: APAC L area APAC, nel complesso, ottiene risultati relativamente buoni su quest argomento, ma la grande varietà di risposte tra i paesi maschera alcune performance non eccellenti da parte dei manager. Il tuo attuale responsabile t ispira affinché tu dia il massimo sul lavoro? (% di Sì, per paese) 75 65% 58% 58% 52% 52% 51% 44% 40% 38% A registrar le performance migliori sono India, Indonesia e Malesia, con ben più della metà dei lavoratori che danno al proprio management un voto alto per quanto riguarda la capacità d ispirare. All altro estremo, il management a Hong Kong ed in Cina ha ricevuto voti bassi, stando al giudizio dei lavoratori. 30 India Indonesia Malesia Nuova Zelanda Singapore Australia Thailandia Cina Hong Kong 19

20 LA CAPACITÀ ISPIRAZIONALE DEI MANAGER (PER GRUPPO GENERAZIONALE) Considerando questo tema da una prospettiva generazionale, la Gen Y sembra ottenere risultati leggermente migliori (51%) rispetto a Gen X e Baby Boomers (entrambi al 47%). Comunque, nel complesso, i risultati non si soffermano abbastanza sulla capacità del management di portare i lavoratori ai livelli più alti di performance. Il tuo attuale responsabile t ispira affinché tu dia il massimo sul lavoro? (% di Sì, per gruppo generazionale) GEN Y GEN X BABY BOOMERS 51% 47% 47% 20

21 IL GIUDIZIO SUL DATORE DI LAVORO (PER AREA GEOGRAFICA) C è anche la questione del modo in cui la leadership dei superiori si traduce nel Parli bene con altri del tuo datore di lavoro? (% di Sì, per area geografica) fatto che un azienda venga percepita come un bel posto in cui lavorare. I lavoratori usano vari metodi, inclusi i social media, per comunicare coi propri pari anche su temi quali lavoro, AMERICHE EMEA APAC TUTTI I PAESI cultura aziendale e leadership. Rispondendo alla domanda specifica, il 60% degli intervistati a livello globale dichiara di parlare molto bene del proprio datore di lavoro con terzi. Ma c è una variazione significativa tra le varie aree del pianeta. Nelle Americhe, più dei 2/3 (67%) afferma di farlo, ma tale valore scende al 58% in EMEA e al 55% in APAC. 67% 58% 55% 60% 21

22 IL GIUDIZIO SUL DATORE DI LAVORO: AMERICHE L area delle Americhe registra un livello molto alto di giudizi positive Parli bene con altri del tuo datore di lavoro? (% di Sì, per paese) da parte dei dipendenti. I valori più alti si registrano in Messico, 80 73% 67% 64% 60% dove quasi ¾ dei lavoratori parlano bene del proprio management; seguono gli USA (67%), Portorico (64%) e Canada (60%) Messico USA Portorico Canada 22

23 IL GIUDIZIO SUL DATORE DI LAVORO In EMEA, gli elogi nei confronti del management raggiungono una media del 58%; tuttavia, c è un notevole divario tra i valori più alti e quelli più bassi. Parli bene con altri del tuo datore di lavoro? (% di Sì, per paese) 85 74% 73% 69% 67% 65% 62% 58% 58% 58% 57% 56% 55% 54% 53% 50% 36% 32% In Norvegia e Russia, a più del 70% dei lavoratori piace parlare bene dei propri datori di lavoro. In Svizzera e Regno Unito, solo la metà è lieta di elogiare il proprio datore di lavoro; in Germania e Danimarca, questa percentuale scende a quasi 1/ Norvegia Russia Svezia Italia Paesi bassi belgio francia Polonia Ungheria Irlanda Portogallo Sudafrica Lussemburgo Regno Unito Svizzera Danimarca Germania 23

24 L GIUDIZIO SUL DATORE DI LAVORO: APAC I lavoratori dell area APAC, complessivamente, sono i meno propensi a parlare bene dei propri datori di lavoro. Ma questo non vale per paesi come Cina, Thailandia, India e Nuova Zelanda, dove quasi il 60% è contento di parlare positivamente con altri del proprio datore di lavoro. Al contrario, a Hong Kong, solo il 40% circa è disposto a farlo. Parli bene con altri del tuo datore di lavoro? (% di Sì, per paese) 65 60% 58% 57% 57% 56% 52% 52% 50% 42% 30 Cina Thailandia India Nuova Zelanda Australia Singapore Malesia Indonesia Hong Kong 24

25 LA VISION DEL DATORE DI LAVORO (PER AREA GEOGRAFICA) In molti casi, l atteggiamento dei lavoratori nei confronti del proprio datore di lavoro dipende in larga misura dal livello di buy-in degli obiettivi e della vision del management. Credi in ciò che il tuo datore di lavoro sta cercando di realizzare (la mission/ gli obiettivi aziendali)? (% di Sì, per area geografica) I lavoratori che comprendono e sposano gli obiettivi del management AMERICHE EMEA APAC TUTTI I PAESI hanno un fine condiviso, il che significa che a ciascuno sono chiari tanto la direzione strategica che gli strumenti attraverso i quali implementarla. Alla domanda se credono in ciò che il loro datore di lavoro sta cercando di ottenere, più della metà (62%) risponde affermativamente. I lavoratori di Americhe (68%) ed APAC (67%) hanno percentuali relativamente alte di obiettivi condivisi. Al contrario, solo il 56% dei lavoratori dell area EMEA dichiara di credere in ciò che il proprio datore di lavoro sta cercando di realizzare. 68% 56% 67% 62% 25

26 LA VISION DEL DATORE DI LAVORO (PER SETTORE) Ancora una volta, i risultati restituiscono un quadro, per certi versi, preoccupante per molte aziende. Quasi 4 lavoratori su 10 (37%) non credono o non condividono la vision dell organizzazione tracciata dai propri leader, o non sono sicuri di quale sia. In una certa misura, ciò rappresenta una pesante zavorra che fa sì che i lavoratori si sentano emotivamente slegati dall azienda e, molto probabilmente, lavorano al di sotto dei propri standard. Credi in ciò che il tuo datore di lavoro sta cercando di realizzare (la mission/ gli obiettivi aziendali)? (% di Sì, per settore) formazione Utilities/ Oil & Ga Servizi alle Aziende Pubblica Amministrazione Scienze della Vita Automotive food & beverage 70% 68% 67% 67% 67% 66% 65% È anche evidente che la tendenza è estremamente uniforme tra i vari settori lavorativi. Sono veramente pochi quelli che comprendono l importanza di quest aspetto. Il settore della formazione è, forse, quello che ottiene le performance migliori, ma anche qui c è quasi 1/3 dei lavoratori che sono, di fatto, tagliati fuori dalla mission aziendale. Servizi finanziari Chimico Information Technology Altro Retail Trasporti/ Distribuzione Hospitality/ Viaggi/ Leisure % 65% 65% 64% 64% 62% 62% 26

27 Conclusion CONCLUSIONE C è abbondanza di teorie ed opinioni su come dovrebbero essere i migliori leader. Per la maggior parte, analizzano la questione dalla prospettiva del business executive. Si guarda, invece, molto meno al flusso produttivo o all ufficio. La stragrande maggioranza dei lavoratori non avrà studiato le teorie sulla leadership, ma le vedono messe in pratica ogni giorno e hanno una visione ben definita di ciò che costituisce una buona leadership. Date le risorse che le aziende investono nelle capacità di potenziamento della leadership, permane un preoccupante divario tra la priorità e i risultati effettivi. Naturalmente, è possibile che perdere 1/3 sia giusto. Tuttavia, i manager di quei lavoratori potrebbero essere sulla strada sbagliata e non rendersene conto. Ci sono aziende che falliscono quotidianamente a causa delle lacune del proprio management. Ma le aziende che hanno i risultati migliori fanno tutto il possibile per garantire che ci sia una visione condivisa degli obiettivi dell organizzazione e della direzione in cui sta andando, dal vertice alla base. Molti lavoratori che sono tagliati fuori dalla mission aziendale possono essere vittime degli errori dei leader; può essere che i manager non siano stati in grado di sviluppare adeguatamente un obiettivo strategico o di comunicarlo. In entrambi i casi, si tratta di una grave lacuna che si rivela costosa, in termini di produttività e morale dello staff. Ciò fa sorgere una serie d importanti domande, sia per i datori di lavoro che per i candidati. PER I DATORI DI LAVORO: 1. Come valuti i tuoi sforzi per sviluppare la leadership? Stai prendendo in considerazione modalità per guidare meglio una forza lavoro multi-generazione e multiculturale? 2. Stai allevando leader che sono focalizzati unicamente sulla crescita del business dal punto di vista dei risultati? Potrebbe essere arrivato il momento d insegnargli anche a far crescere il business dalla prima linea. 3. Come stai rivedendo le tue strategie di sviluppo della leadership per far fronte all aumento del numero di lavoratori virtuali? 4. I tuoi leader sono semplicemente troppo occupati per svolgere il proprio ruolo? 5. Il passaggio ad organizzazioni più a matrice ha contribuito a creare la disconnessione tra lavoratori e leader? 6. Come si può incoraggiare una maggiore collaborazione di gruppo e maggiore autorevolezza nella fase decisionale? PER I LAVORATORI: 1. Come ti comporti quando il tuo responsabile non parla la tua lingua? 2. In che modo si possono ottenere maggiori responsabilità sul lavoro? 3. Come puoi migliorare le tue capacità di leadership? 4. Come puoi alimentare la tua ispirazione individuale? 27

28 IL KELLY GLOBAL WORKFORCE INDEX Il Kelly Global Workforce Index è un indagine annual che svela le opinion su lavoro e luogo di lavoro. Più di persone in America, EMEA ed APAC hanno partecipato all edizione Quest indagine è stata condotta da RDA Group per conto di Kelly Services. Kelly services Kelly Services, Inc. (NASDAQ: KELYA, KELYB) è leader mondiale nell erogazione di servizi per le risorse umane e offre su scala globale servizi di outsourcing, consulenza HR, somministrazione di lavoro a tempo determinato e indeterminato, ricerca e selezione di personale altamente qualificato e specializzato. Presente su scala mondiale, Kelly Services trova un occupazione a i lavoratori ogni anno. Il fatturato della società per il 2011 è stato di 5.6 miliardi di dollari. Per maggiori informazioni consulta il sito e visita le pagine Facebook, LinkedIn e Twitter. Clicca qui per scaricare The Talent Project, la nostra app gratuita per ipad. An Equal Opportunity Employer 2012 Kelly Services kellyservices.it EXIT 28

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE

LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE LA TUA POLIZZA D ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE I social media impattano praticamente su ogni parte

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione titolo della form di ricerca Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca CATEGORIA TITOLO AREA GEOGRAFICA Vigneto/produzione/consumi Superfici vitate

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE ITALIA Problematiche chiave Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE La performance degli italiani varia secondo le caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale?

Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale? Growing Unequal? : Income Distribution and Poverty in OECD Countries Summary in Italian Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale? Riassunto in italiano La disuguaglianza

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

I Giovani italiani e la visione disincantata del Lavoro. Divergenze e convergenze con genitori e imprese

I Giovani italiani e la visione disincantata del Lavoro. Divergenze e convergenze con genitori e imprese I Giovani italiani e la visione disincantata del Lavoro EXECUTIVE SUMMARY 2 Executive Summary La ricerca si è proposta di indagare il tema del rapporto Giovani e Lavoro raccogliendo il punto di vista di

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata?

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata? CON-TRA S.p.a. Tel. +39 089 253-110 Sede operativa Fax +39 089 253-575 Piazza Umberto I, 1 E-mail: contra@contra.it 84121 Salerno Italia Internet: www.contra.it D. Che cosa è la ISPM15? R. Le International

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

Bambini e adolescenti ai margini

Bambini e adolescenti ai margini UNICEF Centro di Ricerca Innocenti Report Card 9 Bambini e adolescenti ai margini Un quadro comparativo sulla disuguaglianza nel benessere dei bambini nei paesi ricchi uniti per i bambini La Innocenti

Dettagli

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio La cittadinanza in Europa Deborah Erminio Dicembre 2012 La normativa per l acquisizione della cittadinanza nei diversi Paesi dell Unione europea varia considerevolmente da paese a paese e richiama diversi

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

L empowerment nei progetti di inclusione sociale

L empowerment nei progetti di inclusione sociale IV Convegno Nazionale di Psicologia di Comunità Psicologia per la politica e l empowerment individuale e sociale. Dalla teoria alla pratica L empowerment nei progetti di inclusione sociale di P. Andreani,

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI PLAYBOOK OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

Che cos è il Marketing 3.0?

Che cos è il Marketing 3.0? Che cos è il Marketing 3.0? di Fabrizio Pieroni Philip Kotler, studioso di Marketing attento ai cambiamenti della società e pronto a modificare di conseguenza le sue posizioni, ha recentemente presentato

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione Gruppo Roche Policy sull Occupazione 2 I Principi Aziendali di Roche esprimono la nostra convinzione che il successo del Gruppo dipenda dal talento e dai risultati di persone coscienziose e impegnate nel

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

RUSCH: FILI GUIDA IN NITINOL. Tre strati, triplice vantaggio

RUSCH: FILI GUIDA IN NITINOL. Tre strati, triplice vantaggio RUSCH: FILI GUIDA IN NITINOL Tre strati, triplice vantaggio SICUREZZA SUPERIORE Tutti i nostri fili guida in nitinol, con corpo standard o stiff, sono dotati di una punta flessibile di sicurezza che protegge

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE COMUNICATO STAMPA Claudia Buccini +39 02 63799210 claudia.buccini@eur.cushwake.com CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE Causeway Bay a Hong Kong

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Lezione 3. La struttura divisionale; la struttura a matrice e la struttura orizzontale

Lezione 3. La struttura divisionale; la struttura a matrice e la struttura orizzontale Lezione 3 La struttura divisionale; la struttura a matrice e la struttura orizzontale 1 LA STRUTTURA FUNZIONALE ALTA DIREZIONE Organizzazione Sistemi informativi Comunicazione Programmazione e controllo

Dettagli

Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE. G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005

Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE. G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005 Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005 1 L ASSETTO ORGANIZZATIVO, IL COMPORTAMENTO ORGANIZZATIVO In organizzazione il centro

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Settembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Termine

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

L Autovalutazione L Autovalutazione con il con il Modello CAF Massimo Tronci

L Autovalutazione L Autovalutazione con il con il Modello CAF Massimo Tronci L Autovalutazione con il Modello CAF Questa presentazione L autovalutazione e il miglioramento Il processo di autovalutazione La scelta dell approccio all autovalutazione Alcuni approfondimenti sull autovalutazione

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita 1 di Vittoria Gallina - INVALSI A conclusione dell ultimo round della indagine IALS (International Adult

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Linee guida dell'ocse sulla sicurezza dei sistemi e delle reti d'informazione

Linee guida dell'ocse sulla sicurezza dei sistemi e delle reti d'informazione Linee guida dell'ocse sulla sicurezza dei sistemi e delle reti d'informazione VERSO UNA CULTURA DELLA SICUREZZA ORGANIZZAZIONE PER LA COOPERAZIONE E LO SVILUPPO ECONOMICO ORGANIZZZIONE PER LA COOPERAZIONE

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Leimportazioni italianedimaterieprime

Leimportazioni italianedimaterieprime Leimportazioni italianedimaterieprime Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento Gianpaolo Bruno Redazione Francesco Livi

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA Foglio N. 6.07.0 informativo Codice Prodotto Redatto in ottemperanza al D.Lgs. 385 del 1 settembre 1993 Testo Unico delle leggi in materia bancarie creditizia (e successive modifiche ed integrazioni) e

Dettagli

scolastici europei dellõ istruzione in Europa2012 Sistemi scolastici europei 2012 Sistemi di valutazione ALCUNI PAESI A CONFRONTO

scolastici europei dellõ istruzione in Europa2012 Sistemi scolastici europei 2012 Sistemi di valutazione ALCUNI PAESI A CONFRONTO n n u u m e r r o m o n o g r a nf i u c m o e r o m Sistemi scolastici europei Sistemi 2012 Sistemi di valutazione scolastici europei Sistemi sc dellõ istruzione in Europa2012 ALCUNI PAESI A CONFRONTO

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Rapporto ai Ministri finanziari e ai Governatori delle banche centrali del G20 sull attuazione di Basilea 3 Ottobre 2012 Il presente documento è stato redatto

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Abbiamo creato questo questionario per aiutarti a prepararti per il workshop e per farti pensare ai diversi aspetti delle collezioni digitali

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Missioni di Incoming di delegazioni estere organizzate da ICE-Agenzia. in occasione di:

Missioni di Incoming di delegazioni estere organizzate da ICE-Agenzia. in occasione di: Missioni di Incoming di delegazioni estere organizzate da ICE-Agenzia in occasione di: 1 Agenda 1 PROGETTO EXPO IS NOW! 2 PROGETTO CIBUS E' ITALIA PADIGLIONE CORPORATE FEDERALIMENTARE/FIERE DI PARMA 3

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Cos'è una PRIVACY POLICY Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Questo documento, concernente le politiche di riservatezza dei dati personali di chi gestisce il sito Internet http://www.plastic-glass.com

Dettagli

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento Il team di ricerca Mario Ambel (Responsabile) Anna Curci Emiliano Grimaldi Annamaria Palmieri 1. Progetto finalizzato alla elaborazione e validazione di un modellostandard - adattabile con opportune attenzioni

Dettagli

un occhio al passato per il tuo business futuro

un occhio al passato per il tuo business futuro 2 3 5 7 11 13 17 19 23 29 31 37 41 43 47 53 59 61 un occhio al passato per il tuo business futuro BUSINESS DISCOVERY Processi ed analisi per aziende virtuose Che cos è La Business Discovery è un insieme

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli