L ITALIA NEI SETTORI AD ALTA TECNOLOGIA: IL CASO DELLE SCIENZE DELLA VITA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ITALIA NEI SETTORI AD ALTA TECNOLOGIA: IL CASO DELLE SCIENZE DELLA VITA"

Transcript

1 L ITALIA NEI SETTORI AD ALTA TECNOLOGIA: IL CASO DELLE SCIENZE DELLA VITA seconda edizione Interesse nazionale gennaio 2015 A cura di: IMT Alti Studi Lucca Fondazione CERM Aifa Centro Studi Farmindustria per Aspen Institute Italia

2 PARTE 1 LE SCIENZE DELLA VITA IN ITALIA DURANTE LA CRISI

3 LA PERSISTENZA DEL CONTRIBUTO ALLA CRESCITA - Le scienze della vita presentano in generale una minore volatilità del fatturato che le contraddistingue non solo nelle fasi di crisi - La maggiore resilienza del settore dipende solo in parte dalla maggiore dimensione media delle imprese. - La stabilità della domanda e l innovazione hanno un ruolo chiave nelle dinamiche di settore.

4 CRESCITA DELLA PRODUZIONE NEI SETTORI INDUSTRIALI IN EUROPA Include biomedicale - I dati della Commissione Europea pongono la farmaceutica e le Life Sciences al primo posto tra i settori industriali per la crescita di lungo periodo - L Unione Europea nel complesso rappresenta il principale produttore mondiale - Germania, Italia, Regno Unito e Francia unitamente rappresentano persistentemente oltre la metà del valore aggiunto europeo. - Dal 2000 il peso del Giappone si è notevolmente ridotto sia in termini di produzione che di valore aggiunto Fonti dati: OECD STAN database; Eurostat Euro/ECU exchange rates - annual data

5 L ITALIA RISPETTO ALL EUROPA NEGLI ANNI DELLA CRISI: VARIAZIONE % % Settori con crescita differenza con Ue: var. % % 20% 0% -20% -40% -60% -80% % -80% -60% -40% -20% 0% 20% 40% variazione % Settori con risultato migliore della media Ue15 Tra i settori in crescita, quello delle specialità medicinali è quello con il fatturato più elevato (40% del totale) Legenda 103 Lavorazione e conservazione di frutta e ortaggi 108 Produzione di prodotti alimentari vari 212 Fabbricazione di medicinali e preparati farmaceutici 254 Fabbricazione di armi e munizioni 272 Fabbricazione di batterie, di pile e di accumulatori elettrici Nota: per il settore biomedico dati EU15 non disponibili Fonte: elaborazioni su dati Eurostat

6 ANDAMENTO DELLA BILANCIA COMMERCIALE: PAESI PRINCIPALI L Unione Europea e la Svizzera si distinguono per un crescente saldo netto positivo della bilancia commerciale farmaceutica, a differenza delle altre regioni mondiali EU15 Switzerland EU10 final goods intermediate goods ,1 68,1 68,1 68,2 67,6 64, final goods intermediate goods final goods intermediate goods 4,8 5,3 6,2 7,2 8,0 9,2 10,5 12,3 15,2 15,3 15,6 21,9 0,6 0,2 0,6 0,7 1,0 0,9 1,0 1,4 2,4 1,7 1,0 1,3 26,4 31,9-4,5-5,9 40,2 42,4 51,9-9,2-9,0-11,5-14,1-6,0-6, Valori in milioni di dollari. Fonte: OECD Stan Database -0,8 4,5 9, USA final goods intermediate goods Japan final goods intermediate goods BRIC final goods intermediate goods Rest of World final goods intermediate goods

7 ANDAMENTO DELL EXPORT E DELLA BILANCIA COMMERCIALE FARMACEUTICA IN ITALIA In linea con i risultati del totale Ue, anche l Italia ha un saldo con l estero positivo per quanto riguarda i prodotti farmaceutici finiti. La crescita dell export farmaceutico negli ultimi 15 anni è stata determinata per il 92% da quella di farmaci e vaccini. Il saldo estero di queste voci è cresciuto molto negli ultimi 3 anni, trainando in positivo l intera industria farmaceutica Esportazioni farmaceutiche in Italia (mld ) Saldo estero in Italia (mld ) materie prime altri prodotti finiti farmaci e vaccini materie prime altri prodotti finiti farmaci e vaccini Fonte: Istat

8 EXPORT E BILANCIA COMMERCIALE DEI DISPOSITIVI MEDICI IN ITALIA Dal 2008 al 2013 crescita dell export del 18%, più del doppio rispetto alla media nazionale. Nello stesso periodo il saldo estero complessivamente è negativo (con un surplus per le attrezzature tecniche) ma il deficit si è ridotto del 20% negli ultimi 5 anni. Nel 2014 la crescita dell export è di circa il 7% superiore rispetto a quella dell import (+5%) e alla crescita del totale manifatturiero 6 Esportazioni dispositivi medici in Italia (mld ) 2,0 Saldo estero in Italia (mld ) 5 1,5 1,0 4 0,5 0,0 3-0,5 2-1,0-1,5 1-2,0-2, , biomedicale diagnostico in vitro biomedicale diagnostico in vitro elettromedicale attrezzature tecniche elettromedicale attrezzature tecniche Fonte: Istat, Assobiomedica

9 CRESCE LA QUOTA DELL EXPORT DELL INDUSTRIA FARMACEUTICA IN ITALIA -0,2 Quota di export mondiale: differenza (punti percentuali) +1,1 +0,1 - L Italia è il Paese che ha aumentato di più al Mondo l export di medicinali dal 2000 in avanti - +38%: crescita del valore medio dell export dal 2010 a oggi, grazie agli investimenti delle imprese, sempre più nel biotech (incremento maggiore in Europa) - Nel 2014 il valore medio dell export dell Italia è più elevato di quello della media Big Ue (nel 2010 era del 30% inferiore) - La farmaceutica rappresenta il 40% della presenza industriale hitech in Italia Totale Italia Farmaceutica Italia Farmaceutica altri Paesi Ue Fonti dati Istat, ICE, Fondazione Edison

10 COMPONENTI DELLA CRESCITA DELLA PRODUZIONE FARMACEUTICA IN ITALIA PRODUZIONE FARMACEUTICA IN ITALIA var (miliardi di ) DETERMINANTI DELLA CRESCITA (% sul totale) Export 1 32% +7,7 CRESCITA DELLA PRODUZIONE 2 crescita di produzioni già realizzate in Italia 47% +3,9 spostamento in Italia di produzioni prima realizzate in altri Paesi -3,8 3 21% Vendite interne produzione di nuovi lanci Fonti Bain & Company

11 L INDUSTRIA FARMACEUTICA NELL AREA DI SPECIALIZZAZIONE DELL EXPORT IN ITALIA Quota % di export mondiale Mobili Moda (tessile, abbigliamento, calzature) TOT. INDUSTRIA Meccanica Mangiar bene (alimentare) Medicinali e altri prodotti ind. farmaceutica 0-1,5-1 -0,5 0 0,5 1 1,5 Crescita della quota % di export mondiale Ruolo dei settori manifatturieri italiani sul totale dell export mondiale - La quota di export mondiale dell Italia nella farmaceutica è superiore a quello della media manifatturiera, cioè la farmaceutica è un settore di specializzazione per l export. - Le vecchie 4A del made in Italy si sono trasformate nelle 5M : Mangiar bene, Moda, Mobili, Meccanica e Medicinali - Dal 2008 al 2013 l export farmaceutico è cresciuto del 64% rispetto al 7% della media manifatturiera. Nel 2014: +5% rispetto a +1% della media. - I medicinali sono il quarto settore per valore dell export in Italia, dopo tre della meccanica. Fonti dati Istat, ICE, Fondazione Edison

12 ALCUNE CARATTERISTICHE FONDAMENTALI DELLE IMPRESE DELLE SCIENZE DELLA VITA Scienze della Vita Meccanica Chimica Autoveicoli Alimentare Investimenti e R&S rispetto al fatturato Primi 5 settori per investimenti esteri in Italia in produzione e R&S* (mln ) (*) Solo R&S svolta internamente(per la farmaceutica quindi al netto degli studi clinici) Caratteristiche delle imprese a capitale italiano (indice totale economia=100) Settori tradizionali Servizi Totale manifatturiero Settori hi-tech Totale economia Settori media tecnologia Grado di internazionalizzazione Farmaceutica Industria farmaceutica: Posizione dell Italia in Europa per produzione da parte di imprese a controllo estero, per nazionalità. (escluso il paese di origine) Fonti dati Istat, Eurostat dopo la Germania dopo la Germania

13 IL VALORE DELL INDOTTO E L EFFETTO MOLTIPLICATORE DELL INDUSTRIA FARMACEUTICA 2,5 2,1 Addetti nell indotto: Il contributo del settore all economia italiana rimane elevato e stabile nel tempo

14 PARTE 2 LE SCIENZE DELLA VITA IN ITALIA RICERCA, SVILUPPO E CRESCITA

15 I TREND DELLA RICERCA FARMACEUTICA A LIVELLO INTERNAZIONALE In Europa il numero delle sperimentazioni è calato da del 2007 a del Sono soprattutto i paesi dell'asia e del Middle East a registrare il trend di crescita maggiore. in Cina negli stessi anni si è registrata una crescita da 9 a 340, con un raddoppio annuo. In tutto il Mondo cresce la quota di investimenti commissionati esternamente, fenomeno guidato da trasformazioni della Ricerca delle imprese. Fondamentale il valore del network. In questo settore l Italia può giocare un ruolo importante, solo potenziando la qualità e l affidabilità degli studi clinici. Il crescente ricorso allo Scientific Advice unito al trend di crescita delle sperimentazioni di Fase I e II testimoniano un potenziale di crescita significativo in questo settore Total Preclinical Development Spend Wordwide ($bn) 13,0 13,2 14,6 14,8 11,1 10,0 9,7 9,7 9,4 12,3 Outsourced Preclinical Development to CROs ($bn) 3,0 3,3 3, ,8 2,8 2,9 2,9 4,9 Outsourced Preclinical Development to CROs (%) 23% 25% 26% 27% 27% 28% 29% 30% 31% 40% Total Clinical Development Spend ($bn) 38,3 45,8 49,2 52,5 53,1 52,3 54,7 54,3 55,7 74,8 Outsourced Clinical Development (to CROs) ($bn) 8,8 11,0 12,8 14,7 15,4 16,2 17,5 19,0 20,6 37,4 Outsourced Clinical Development (to CROs) (%) 23% 24% 26% 28% 29% 31% 32% 35% 37% 50% Total Outsourced Development (to CROs) ($bn) 11,8 14,3 16,5 18,7 18, ,3 21,8 23,5 42,3 % of Total Development 23% 24% 26% 28% 29% 30% 32% 34% 36% 49%

16 CONFRONTO SETTORIALE SULL ATTIVITÀ DI RICERCA Industria manifatturiera in Italia: incidenza R&S svolta esternamente sul totale settoriale (indice media manifatturiera=100, le barre rappresentano i settori) - In Europa e in Italia, la farmaceutica è il settore con la più alta quota di investimenti R&S commissionati esternamente - La R&S delle Life Sciences ha un effetto spillover superiore a quello della media industriale - Negli ultimi 5 anni, la spesa R&S svolta esternamente da parte delle imprese del farmaco in Italia è cresciuta di oltre il 25% (rispetto a +2% in media). Un risultato in linea con i trend europei 0 Farmaceutica e dispositivi medici TOTALE Fonti dati Istat, Eurostat, Efpia

17 ANDAMENTO DEGLI INVESTIMENTI IN R&I NEI DISPOSITIVI MEDICI L 89% delle imprese del campione ha investito in ricerca e innovazione (R&I), ovvero in ricerca e sviluppo (R&S), in studi clinici o in entrambi. La fase clinica rappresenta un momento fondamentale per i produttori di dispositivi medici, che per oltre la metà investono in studi pre o post marketing. Gli studi clinici assumono un importanza sempre maggiore, passando dal 21% del totale R&S nel 2010 al 34% nel 2013, realizzando una crescita in valore superiore al 30%. Fonte: Assobiomedica

18 LA SPERIMENTAZIONE CLINICA DEI MEDICINALI IN ITALIA - Incremento della fase I, per la prima volta sopra il 10%. - Studi in campo onco-ematologico. In leggero aumento anche le cosiddette early phases che si attestano al 45%. - Cresce la quota degli studi clinici svolti nell Ue. - Tenuta della ricerca promosso da Aziende, notevole flessione per la ricerca non profit. Fonte: 13 Rapporto nazionale sulla Sperimentazione Clinica dei medicinali in italia

19 NETWORK E ITALIA: LA PIPELINE DELLA RICERCA DEL FARMACO BIOTECH Preclinica e fase 1 Pipeline di farmaci biotech in Italia, per fase di studio e tipo di impresa PMI biotech 112 Fase 2 37 Fase 3 8 Imprese del farmaco Totale TOTALE A questi si sommano 67 progetti di discovery - La Ricerca delle PMI biotech si concentra nelle prime fasi, alimentando l innovazione delle imprese del farmaco, che hanno un ruolo prevalente nello sviluppo clinico e per rendere disponibili le nuove terapie. - Le imprese del farmaco rappresentano l 85% di fatturato e investimenti R&S nel Red biotech in Italia. - Fatti e cifre del farmaco biotech in Italia: 176 imprese, addetti in R&S; 6 miliardi di di fatturato; 1,1 miliardi di investiti in R&S. Fontie: Rapporto sulle biotecnologie del settore farmaceutico in Italia 2014, Ernst&Young-Farmindustria

20 LA MOBILITÀ DEGLI INVENTORI IN EUROPA: SVIZZERA E GERMANIA AL CENTRO Mobilità Abbiamo estratto i nomi degli inventori da 2.4 milioni di brevetti registrati all European Patent Office. Osservando la variazione di indirizzo degli inventori in due brevetti consecutivi abbiamo identificato casi di mobilità degli inventori di brevetti nelle scienze della vita. L analisi rileva che i paesi al centro della rete di mobilità sono Svizzera e Germania con la prima che mostra un saldo netto positivo nell attrazione di talenti dall estero Arrivi Partenze Mobilità degli inventori tra paesi Flusso netto % Flusso netto IT IT NO NO HU % flusso netto di inventori, f( paese i paese j ) = (Fij - Fji)/(Fij + Fji)

21 LA LOCALIZZAZIONE DEGLI INVENTORI E IMPRESE NELLA R&S FARMACEUTICA In Italia si osserva una presenza percentuale maggiore di inventori rispetto a quella delle istituzioni titolari degli stessi. Il saldo positivo si va accentuando nel corso del tempo. Aumenta pertanto il numero di invenzioni di ricercatori italiani affiliati a multinazionali estere regione I A I-A I A I-A I A I-A USA EU EU Germania Giappone UK Francia Canada Svizzera Italia Cina Olanda Blu: saldo netto tra inventori e imprese eccede l 1%. Rosso: ha una percentuale maggiore di imprese assegnatarie che di inventori

22 NELLA R&S BIOTECH IN ITALIA E LE COMPETENZE PER ECCELLERE Percentuale pubblicazioni: top 10% per citazioni tra il 2008 e il 2012 L Italia è tra i primi 10 Paesi per produzione scientifica sulle biotecnologie (Fonte: Comitato Nazionale per la Biosicurezza e le Biotecnologie della Presidenza del Consiglio dei Ministri) Fonte:ONBB, Rapporto sulle biotecnologie del settore farmaceutico in Italia 2014, Ernst&Young-Farmindustria

23 NUMERO DI PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE Biochimica Publicazioni 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland Tra i paesi più sviluppati l Italia presenta un numero di pubblicazioni scientifiche elevato e in lieve crescita, soprattutto in ambito farmaceutico. Si osserva inoltre la rapida ascesa della Cina tra i paesi con il maggior numero di pubblicazioni. Farmaceutica Publicazioni 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland Medicina Publicazioni 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland

24 SPECIALIZZAZIONE RELATIVA DELLA PRODUZIONE SCIENTIFICA Biochimica % pubblicazioni 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland Farmaceutica % pubblicazioni 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland L Italia è tra i paesi più specializzati nella ricerca medica e farmaceutica anche se il tasso di specializzazione relativa (quota di pubblicazioni del settore delle scienze della vita sul totale delle pubblicazioni scientifiche nazionali) è in contrazione, specie in ambio biochimico e biologico. Medicina % pubblicazioni 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland

25 NUMERO DI CITAZIONI Biochimica Citazioni 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland Farmaceutica Citazioni 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland La posizione relativa dell Italia appare sostanzialmente invariata se consideriamo il numero totale di citazioni raccolte dai lavori scientifici italiani, come indice di qualità dei medesimi. In ambito medico il valore scientifico delle pubblicazioni appare particolarmente elevato e in crescita. Medicina Citazioni 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland

26 NUMERO MEDIO DI CITAZIONI PER PUBBLICAZIONE Biochimica Citaz. X pub. 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland Farmaceutica Citaz. X pub. 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland L analisi del numero medio di citazioni per pubblicazione conferma i risultati precedenti anche se si osserva un calo del livello dei lavori scientifici in ambito biologico nel periodo della crisi. Si rafforza invece il valore delle pubblicazioni in ambito farmaceutico. Medicina Citaz. X pub. 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland

27 % DI PUBBLICAZIONI CON PARTNER INTERNAZIONALI Biochimica % internazionali 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland Il grado di internazionalizzazione della ricerca italiana nel settore delle scienze della vita appare ancora limitato. Si osserva in particolare un aumento contenuto del numero di pubblicazioni internazionali in ambito farmaceutico e medico. Farmaceutica % internazionali 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland Medicina % internazionali 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland

28 BREVETTI NELLE SCIENZE DELLA VITA Biochimica brevetti 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland Farmaceutica brevetti 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland Quando si passa a considerare la produzione brevettuale il posizionamento competitivo dell Italia peggiora. Nella nostra analisi ci siamo soffermati sui brevetti triadici. In questo frangente l Italia peggiora il proprio posizionamento in tutte le aree e in particolare in quelle a più alta intensità brevettuale. Medicina brevetti 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland

29 BREVETTI INTERNAZIONALI NELLE SCIENZE DELLA VITA Biochimica %brev. Int 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland Farmaceutica %brev. Int 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland L arretramento sul fronte brevettuale in ambito bio-farmaceutico è ancora più pronunciato se consideriamo la quota di brevetti con partner internazionali. Il calo è evidente in tutti i settori a maggiore intensità brevettuale ad eccezione dell ambito medico. Medicina %brev. Int 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland

30 RAPPORTO TRA BREVETTI E PUBBLICAZIONI NELLE SCIENZE DELLA VITA Biochimica brevetti/publicazioni 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland Farmaceutica brevetti/publicazioni 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland In particolare si osserva una difficoltà a tradurre i risultati della ricerca di base in chiave brevettuale. Tale difficoltà si è andata accentuando nel periodo della crisi con evidenti ripercussioni sulla capacità di generare valore competitivo per l industria Medicina brevetti/publicazioni 08_12 04_03 98_02 D1 D2 United, States China United, Kingdom Germany Japan France Italy Spain Switzerland

31 PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE: I CLUSTER NELLE SCIENZE DELLA VITA Posizione Cluster N. Pub. IF totale IF medio 1 Boston Washington New York London Los Angeles Philadelphia Houston Seattle San Francisco Stanford New Haven Baltimore Ann Arbor La Jolla Rochester St Louis Berkeley Oxford Madison Duke University Toronto Pittsburgh Montreal Chicago La Jolla Chicago Minneapolis Chapel Hill Dallas Melbourne Rome Pisa Milan I principali cluster italiani di ricerca nel settore delle scienze della vita occupano posizioni basse nella graduatoria mondiale. I primi tre cluster per IF totale delle pubblicazioni scientifiche (fonte pubmed) sono Roma Pisa e Milano. Se si considerasse il semplice numero di pubblicazioni Roma e Milano sarebbero rispettivamente al 122mo e 125mo posto. Il livello medio della ricerca prodotta nei principali cluster italiani riflette la difficoltà di attrarre talenti dall estero e trattenere i migliori ricercatori italiani.

32 LA LOCALIZZAZIONE DI BREVETTI E INVENTORI SU BASE REGIONALE Milano si colloca al ventisettesimo posto tra le regini con il maggior numero di brevetti nelle scienze della vita. Una frazione significativa dei brevetti nella provincia di Milano è detenuto da multinazionali estere rank region Total I A I-A I A I-A I A I-A 1 Cambridge MA 24, San Diego CA 19, Tokyo JP 18, San Mateo CA 17, San Jose CA 15, Osaka JP 11, Oakland CA 11, Rockville MD 11, Kanagawa JP 9, Horsham PA 9, San Francisco CA 9, Central Paris FR 8, Brookline MA 8, Newark NJ 7, Los Angeles CA 7, Berlin DE 6, Bagsvaerd DK 5, Milano IT 5, East Paris FR 5, Helsingor DK 5, Cambridge UK 4, Outer Basel CH 4, Basel CH 4, Oxford UK 3,

33 LA RETE DELLE COLLABORAZIONI TRA REGIONI Italy Denmark Sweden I cluster italiani sono ancora periferici nella rete delle collaborazioni tecnologiche United Kingdom USA Le regioni più legate a Cambridge MA Canada France Japan Belgium La posizione strategica del cluster di Basilea Blu: USA Rosso: Germania Viola: Giappone Marrone: Gran Bretagna Rosa: Canada Arancione: Italia Azzurro: Francia Giallo: Danimarca Violetto: Svizzera Grigio: Altro Germany Le relazioni dipendo dalla prossimità geografica e dalle barriere nazionali, culturali e istituzionali. La rete è costruita sulla base del numero di brevetti coinventati, I legami son riportati per le coppie di regioni con più di 50 brevetti co-inventati.

34 COMPOSIZIONE INTERNA DEI CLUSTER: IL CASO DI BOSTON

35 COMPOSIZIONE INTERNA DEI CLUSTER: IL CASO DI PARIGI

36 I PRIMI CENTO CLUSTER PER GRADO DI INNOVATIVITÀ ALTO MEDIO-ALTO MEDIO MEDIO-BASSO BASSO Bethesda La Jolla Glasgow Gainesville Pittsburgh Boston Berlin Geneva Brussels Heverlee London Osaka-shi Fukuoka-shi Cleveland Columbus Paris Suita-shi Indianapolis Rochester Sydney Los Angeles Edinburgh Munich Zurich Atlanta Philadelphia New Haven Cleveland Bristol Adelaide New York Ann Arbor Madison Melbourne Madrid San Francisco Uppsala Tubinga Davis Vancouver San Diego Denver Sapporo-shi Gothenburg Brisbane Heidelberg Montreal Leiden Utrecht Rome Tokyo Oxford Chapel Hill Moscow Ankara Baltimore Birmingham Detroit Cincinnati Athens Stockholm Amsterdam Nagoya-shi Nashville New Delhi Stanford Berkeley Minneapolis Oslo Barcelona St. Louis Durham Milan Edmonton Sao Paulo Kyoto-shi Chicago Jerusalem Tel Aviv Guangzhou Iowa City Basel Manchester Hanover Taipei City Seattle Washington Helsinki Copenhagen Shanghai Dallas Toronto Vienna Ottawa Beijing Cambridge Houston Salt Lake City Rotterdam Seoul Indice di innovatività dei cluster: quanto rapidamente i cluster si attivano nel far ricerca su temi di frontiera. Milano passa da basso a medio-basso Roma rimane basso.

37 PARTE 3 LE SCIENZE DELLA VITA IN ITALIA LE SFIDE PER LO SVILUPPO

38 TREND DEL MERCATO FARMACEUTICO MONDIALE

39 RILOCALIZZAZIONE GLOBALE DI DOMANDA E INVESTIMENTI Crescita del fatturato, (miliardi di dollari e crescita media annua) Localizzazione della R&S farmaceutica (% sul totale) ,3% ,5% ,5% ,8% ,9 9,2 10,8 13,9 31,9 30,5 52,4 46, Economie Avanzate BRIC e resto del mondo USA Ue Giappone Asia e Pacifico (escl. Giappone) Lo spostamento della domanda mondiale determina la rilocalizzazione dell industria a livello globale e fa crescere la concorrenza tra le Economie Avanzate per consolidare gli investimenti e attrarne di nuovi Fonte: elaborazioni su dati IMS, The New England Journal of Medicine

40 EVOLUZIONE DEL TIME TO MARKET Time from patent priority to market launch is also increasing over time, signaling increasing time for developing a new drug. The picture reports the average number of year from patent priority to market launch for products launched worldwide from 1990 to 2013 (computations based on 1391 products for which we have information about patent priority). Products are classified according to the year of product launch. The time from patent priority to market launch is increasing over time, as a result of longer clinical trials. Time from patent priority to market launch (years) ,2 11,6 13,1 12,0 14,5 13,8 Year of product launch

41 DIFFERENZA DI ACCESSO AL MERCATO IN EUROPA - Sample: all the drugs that were launched from 2001 to 2013: 304 unique molecules sold as 473 products in Already from descriptive statistics, we observe a persistence in first launches, BUT a good diffusion at the end of the period.

L industria farmaceutica in Italia: un patrimonio per la crescita e l occupazione che il Paese deve valorizzare

L industria farmaceutica in Italia: un patrimonio per la crescita e l occupazione che il Paese deve valorizzare L industria farmaceutica in Italia: un patrimonio per la crescita e l occupazione che il Paese deve valorizzare Massimo Scaccabarozzi, Presidente Farmindustria Milano, 16 Gennaio 2015 Per informazioni:

Dettagli

Prospettive del settore farmaceutico: riflessi economici ed occupazionali

Prospettive del settore farmaceutico: riflessi economici ed occupazionali Prospettive del settore farmaceutico: riflessi economici ed occupazionali Massimo Scaccabarozzi, Presidente Farmindustria 52 Simposio AFI -1 giugno 2012 La farmaceutica è la prima industria hi-tech per

Dettagli

Innovare, Investire, Produrre: così nasce un Farmaco con un Marchio speciale

Innovare, Investire, Produrre: così nasce un Farmaco con un Marchio speciale Innovare, Investire, Produrre: così nasce un Farmaco con un Marchio speciale Massimo Scaccabarozzi, Presidente Farmindustria Milano, 9 Gennaio 2013 Per informazioni: centrostudi@farmindustria.it; tel:

Dettagli

Il settore farmaceutico in Italia: caratteristiche, criticità, proposte

Il settore farmaceutico in Italia: caratteristiche, criticità, proposte Il settore farmaceutico in Italia: caratteristiche, criticità, proposte Pierluigi Antonelli Chairman IAPG 1 Lo IAPG Lo IAPG (Italian American Pharmaceutical Group) rappresenta le aziende farmaceutiche

Dettagli

LE VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA FOCUS SULL INDUSTRIA FARMACEUTICA

LE VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA FOCUS SULL INDUSTRIA FARMACEUTICA LE VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA FOCUS SULL INDUSTRIA FARMACEUTICA Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare, diceva Seneca. Oggi l Italia, con la crisi quasi alle spalle

Dettagli

Le imprese del farmaco motore della rete dell hi-tech in Italia

Le imprese del farmaco motore della rete dell hi-tech in Italia Le imprese del farmaco motore della rete dell hi-tech in Italia La farmaceutica è un patrimonio manifatturiero che il Paese non può perdere La farmaceutica e il suo indotto 174 fabbriche 62.300 addetti

Dettagli

Farmaceutica: all Italia il primato della crescita dell export, traino della produzione

Farmaceutica: all Italia il primato della crescita dell export, traino della produzione 16-05-2015 Numero 15-9 NOTA DAL CSC Farmaceutica: all Italia il primato della crescita dell export, traino della produzione L Italia con 29 miliardi di fatturato e 63 mila addetti è il secondo produttore

Dettagli

Situazione economica internazionale... 2. Situazione economica Lazio... 4 PIL... 4. Regional Competitiveness Index... 6. Mercato del Lavoro...

Situazione economica internazionale... 2. Situazione economica Lazio... 4 PIL... 4. Regional Competitiveness Index... 6. Mercato del Lavoro... Indice Situazione economica internazionale... 2 Situazione economica Lazio... 4 PIL... 4 Regional Competitiveness Index... 6 Mercato del Lavoro... 7 Cassa Integrazione Guadagni... 10 Il credito alle imprese...

Dettagli

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema Aspen Institute Italia Studio curato da: Servizio Studi e Ricerche, Intesa Sanpaolo ISTAT IMT Alti Studi, Lucca Fondazione Edison LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE Prima

Dettagli

Sinergie e risultati nel settore del farmaco. Massimo Boriero Gruppo Biotecnologie Farmindustria

Sinergie e risultati nel settore del farmaco. Massimo Boriero Gruppo Biotecnologie Farmindustria Sinergie e risultati nel settore del farmaco Massimo Boriero Gruppo Biotecnologie Farmindustria Roma, 22 maggio 2007 Dalle Biotecnologie per la Salute nuove possibilità di cura settore Science-based le

Dettagli

www.sviluppoeconomico.gov.it PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy

www.sviluppoeconomico.gov.it PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy INTRODUZIONE Un economia sempre più internazionalizzata: l export è il principale volano per la crescita dell economia italiana,

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE PASSIVA E ATTRATTIVITÀ

INTERNAZIONALIZZAZIONE PASSIVA E ATTRATTIVITÀ INTERNAZIONALIZZAZIONE PASSIVA E ATTRATTIVITÀ Se confrontata con i principali paesi europei, l Italia si colloca nella fascia bassa, per quanto riguarda la presenza di imprese estere sul proprio territorio.

Dettagli

Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita

Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita Alessandro Nova Università L. Bocconi Roma, 18 febbraio 2014 Filiera della carta 2014 - Alessandro Nova 1 La Filiera della

Dettagli

CAPITOLO III. Ricerca e Sviluppo nel settore del farmaco

CAPITOLO III. Ricerca e Sviluppo nel settore del farmaco CAPITOLO III Ricerca e Sviluppo nel settore del farmaco RICERCA E SVILUPPO NEL SETTORE DEL FARMACO Dati ed evoluzione temporale Nel 2009 le imprese del farmaco hanno investito in Ricerca e Sviluppo 1.220

Dettagli

La produzione di valore dell industria farmaceutica in Italia

La produzione di valore dell industria farmaceutica in Italia La produzione di valore dell industria farmaceutica in Italia Settembre 2013 Per informazioni: centrostudi@farmindustria.it; tel: 06-67580345 Accesso alle cure e all innovazione L industria farmaceutica

Dettagli

L Italia. in Russia. I numeri della presenza italiana in Russia. Esportazioni (2008): 10,5 miliardi (3% del totale export Italia)

L Italia. in Russia. I numeri della presenza italiana in Russia. Esportazioni (2008): 10,5 miliardi (3% del totale export Italia) L Italia in Russia I numeri della presenza italiana in Russia Esportazioni (2008): 10, miliardi (3% del totale export Italia) La Russia è il 7 paese cliente dell Italia (dopo Germania, Francia, Spagna,

Dettagli

Le aree di Innovazione per la crescita

Le aree di Innovazione per la crescita Le aree di Innovazione per la crescita I Sistemi nazionali di Innovazione vengono caratterizzati dal grado di specializzazione tecnologica dei diversi settori produttivi: la capacità di sviluppare innovazione

Dettagli

LO STATO DELLA RICERCA SANITARIA IN ITALIA

LO STATO DELLA RICERCA SANITARIA IN ITALIA SAS Campus 2011 - Università di Milano-Bicocca, 22 novembre Business Intelligence e Analytics nell università, nel business e nel government per la crescita del Sistema Paese LO STATO DELLA RICERCA SANITARIA

Dettagli

Internazionalizzazione delle imprese

Internazionalizzazione delle imprese Internazionalizzazione delle imprese italiane: contesto ed opportunità 3 Marzo 2015 Business Analysis Pio De Gregorio, Responsabile Anna Tugnolo, Senior Analyst Dopo un 2013 difficile, le esportazioni

Dettagli

Giovani chimici per quale industria?

Giovani chimici per quale industria? Giovani chimici per quale industria? Fabbisogni formativi e opportunità nella chimica l Industria incontra l Università Milano, 13 aprile 2005 Vittorio Maglia Direzione Centrale Analisi Economiche - Internazionalizzazione

Dettagli

CON UN MESE DI AFFITTO A TOKIO, A MILANO SI ALLOGGIA PER TRE MESI E MEZZO

CON UN MESE DI AFFITTO A TOKIO, A MILANO SI ALLOGGIA PER TRE MESI E MEZZO AZIENDA SPECIALE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO - ORGANIZZAZIONE DI SERVIZI PER IL MERCATO IMMOBILIARE CON UN MESE DI AFFITTO A TOKIO, A MILANO SI ALLOGGIA PER TRE MESI E MEZZO mentre a Tunisi si

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

La Sanità del futuro: Prevenzione, Innovazione e Valore

La Sanità del futuro: Prevenzione, Innovazione e Valore Strettamente riservato Roma, 10 novembre 2015 La Sanità del futuro: Prevenzione, Innovazione e Valore Massimo Scaccabarozzi 2015 The European House - Ambrosetti S.p.A. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Questo

Dettagli

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI 26 febbraio 2014 IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI Edizione 2014 Il Rapporto sulla competitività delle imprese e dei settori produttivi, alla sua seconda edizione, fornisce

Dettagli

Le performance settoriali

Le performance settoriali 20 febbraio 2013 IL PRIMO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI Perché un Rapporto sulla competitività Con il Rapporto sulla competitività delle imprese e dei settori produttivi, alla sua

Dettagli

IL RUOLO DEL GENERICO COME STRUMENTO PER GENERARE RISORSE DA INVESTIRE NELLA RICERCA DEI FARMACI INNOVATIVI

IL RUOLO DEL GENERICO COME STRUMENTO PER GENERARE RISORSE DA INVESTIRE NELLA RICERCA DEI FARMACI INNOVATIVI IL RUOLO DEL GENERICO COME STRUMENTO PER GENERARE RISORSE DA INVESTIRE NELLA RICERCA DEI FARMACI INNOVATIVI Dott. Giorgio Foresti Presidente Assogenerici C È UN VERO PROGRESSO SOLO QUANDO I VANTAGGI DI

Dettagli

Contesto economico e caratteristiche del sistema industriale italiano. Roberto Calugi Direttore - Consorzio Camerale per il credito e la finanza

Contesto economico e caratteristiche del sistema industriale italiano. Roberto Calugi Direttore - Consorzio Camerale per il credito e la finanza Contesto economico e caratteristiche del sistema industriale italiano Roberto Calugi Direttore - Consorzio Camerale per il credito e la finanza Agenda ANALISI DEGLI SCENARI MACROECON OMICI I. Analisi degli

Dettagli

Apertura internazionale, ricerca e innovazione nell economia italiana

Apertura internazionale, ricerca e innovazione nell economia italiana Apertura internazionale, ricerca e innovazione nell economia italiana Lelio Iapadre (Università dell Aquila e UNU-CRIS, Bruges) Corso per i poli regionali di innovazione ITA, Roma, 3 febbraio 2015 Sommario

Dettagli

Sintesi per la stampa. Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2013

Sintesi per la stampa. Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2013 Sintesi per la stampa Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2013 Industria: caduta del fatturato nel biennio 2012-13 (-8,3% pari a 56,5 miliardi di euro a prezzi costanti), causata dal previsto

Dettagli

Natuzzi Group. Retail Development

Natuzzi Group. Retail Development Natuzzi Group Retail Development 1990 APRE Divani&Divani 1959 FONDAZIONE 1993 BORSA DI NEW YORK 6 733 DIPENDENTI* 468.8 mln FATTURATO 2012 90% QUOTA EXPORT* *dati al 31 Dicembre, 2012 Analisi dei trend

Dettagli

Nel mondo ci sono molte classifiche che

Nel mondo ci sono molte classifiche che L opinione pubblica viene spesso bombardata da una grande quantità di statistiche sui sistemi Paese che dicono tutto e il contrario di tutto. Come orientarsi in questo mare magnum? E come si colloca il

Dettagli

Pubblico e privato per lo sviluppo della ricerca clinica in Italia

Pubblico e privato per lo sviluppo della ricerca clinica in Italia Ricerca, Innovazione e Competitività: quali vantaggi per il Paese e per i pazienti? Il farmaco: un settore trainante per la ricerca e lo sviluppo? Da Industria 2015 a Horizon 2020 Pubblico e privato per

Dettagli

Innovazione é attrattività

Innovazione é attrattività Innovazione é attrattività Pierluigi Antonelli Chairman IAPG 1 Di cosa parliamo Lo scenario positività aree di miglioramento Il crinale Le misure a breve e a medio termine 2 Le positività Il Valore del

Dettagli

Annuario Istat-Ice 2008

Annuario Istat-Ice 2008 Le informazioni statistiche sul Commercio estero e sulle Attività Internazionali delle imprese Luigi Biggeri 1 Struttura della presentazione 1. L Annuario e lo sviluppo delle informazioni statistiche sul

Dettagli

L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI

L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI Ottobre 2012 1 L ATLANTE DEL MADE IN ITALY Le rotte dell export italiano prima e durante la crisi La crisi dell economia

Dettagli

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6 35 3 Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie (anno 29; % sul totale mondo) 28,3 25 2 15 16,4 18,2 24,1 22, 1 5 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3, Regno Unito 5,6 8,7 Francia Germania Giappone

Dettagli

il commercio mondiale nel triennio 2015-17 XIII rapporto ICE Prometeia

il commercio mondiale nel triennio 2015-17 XIII rapporto ICE Prometeia Roma, 21 maggio 2015 il commercio mondiale nel triennio 2015-17 XIII rapporto ICE Prometeia Alessandra Lanza - Prometeia commercio mondiale (finalmente) in accelerazione e più dinamico della crescita del

Dettagli

Convenzione ROL/NMS per Ricerca Pre-clinica

Convenzione ROL/NMS per Ricerca Pre-clinica Convenzione ROL/NMS per Ricerca Pre-clinica Milano 28 gennaio 2011 A MODEL UNDER ATTACK Pharma Know-how in drug development, limited access to new therapeutic concepts Output: Drug Discovery & Development

Dettagli

Vision e obiettivi di Confindustria Digitale

Vision e obiettivi di Confindustria Digitale Vision e obiettivi di Confindustria Digitale Nicola Ciniero Consigliere Incaricato, Confindustria Digitale Presidente e Amministratore Delegato IBM Italia 13 Maggio 2013 1 Problemi ben noti limitano la

Dettagli

Ingegneri, Industria: creazione di valore tecnologico sociale

Ingegneri, Industria: creazione di valore tecnologico sociale Ingegneri, Industria: creazione di valore tecnologico sociale Venezia, 30 settembre 2015 La Tavola Rotonda si pone l obiettivo di analizzare i nuovi orientamenti che il sistema produttivo italiano può

Dettagli

Un analisi storica e comparativa dell apertura internazionale delle imprese venete

Un analisi storica e comparativa dell apertura internazionale delle imprese venete Il modello di internazionalizzazione del Veneto Gli argomenti trattati Il commercio estero le esportazioni e le importazioni Gli investimenti diretti esteri le partecipazioni delle imprese venete all estero

Dettagli

L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita

L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita Facoltàdi Economia, Università degli studi di Trento 19 novembre 2009 Anagni, Istituto Tecnico Commerciale G. Marconi IL MONDO E CAMBIATO

Dettagli

STRUTTURA E PERFORMANCE AZIENDALI DEL

STRUTTURA E PERFORMANCE AZIENDALI DEL STRUTTURA E PERFORMANCE AZIENDALI DEL MERCATO INTERNAZIONALE DELLE MACCHINE UTENSILI FABIO CAMPANINI, SERENA COSTA XXXIII CONFERENZA ITALIANA DI SCIENZE REGIONALI - ROMA, 13-15 SETTEMBRE 2012 STRUTTURA

Dettagli

APERTURA INTERNAZIONALE

APERTURA INTERNAZIONALE 3CAPITOLO 3 APERTURA INTERNAZIONALE E POTENZIALITÀ DI CRESCITA DEL SISTEMA PRODUTTIVO ITALIANO Nel 2011 la domanda estera netta ha ripreso, dopo molti anni, il ruolo di principale motore della crescita.

Dettagli

Sistema paese e sicurezza economica. Maurizio Franzini Sapienza, Università di Roma

Sistema paese e sicurezza economica. Maurizio Franzini Sapienza, Università di Roma Sistema paese e sicurezza economica Maurizio Franzini Sapienza, Università di Roma I nostri temi Invece di un sistema-paese, un paese diviso e gravato da varie forme di insicurezza economica In che senso

Dettagli

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Turchia paese emergente dalle grandi prospettive

Turchia paese emergente dalle grandi prospettive Turchia paese emergente dalle grandi prospettive Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento Gianpaolo Bruno Redazione Antonio

Dettagli

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA Hannover Messe 2014 Walking Press Conference, 8 Aprile 2014 L industria Elettrotecnica ed Elettronica in Italia ANIE rappresenta da sessant anni l industria

Dettagli

Presentazione del Rapporto L economia del Molise Pietro de Matteis

Presentazione del Rapporto L economia del Molise Pietro de Matteis Presentazione del Rapporto L economia del Molise Pietro de Matteis Filiale di Campobasso, Banca d Italia Campobasso, 18 giugno 2015 L economia italiana La prolungata flessione del PIL si è attenuata Andamento

Dettagli

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015 I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO Milano, 6 ottobre 2015 INFORMAZIONI GENERALI Export Il settore agroalimentare ha continuato a registrare negli ultimi anni una costante crescita

Dettagli

L internazionalizzazione del sistema economico milanese

L internazionalizzazione del sistema economico milanese L internazionalizzazione del sistema economico milanese Il grado di apertura di un sistema economico locale verso l estero rappresenta uno degli indicatori più convincenti per dimostrare la sua solidità

Dettagli

IL SETTORE DEI BENI STRUMENTALI NEL 2014

IL SETTORE DEI BENI STRUMENTALI NEL 2014 FEDERAZIONE NAZIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DEI PRODUTTORI DI BENI STRUMENTALI E LORO ACCESSORI DESTINATI ALLO SVOLGIMENTO DI PROCESSI MANIFATTURIERI DELL INDUSTRIA E DELL ARTIGIANATO IL SETTORE DEI BENI

Dettagli

Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino.

Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino. Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino. Specializzazione produttiva o SP., competitività internazionale e crescita economica o SP.,

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE LA CONGIUNTURA ITALIANA 1 (aggiornata al 3 giugno 2015) IIL PRODOTTO IINTERNO LORDO IIL COMMERCIIO ESTERO DII BENII LA PRODUZIIONE IINDUSTRIIALE L IINFLAZIIONE IIL MERCATO DEL LAVORO 1 Il presente documento

Dettagli

LE IMPRESE ITALIANE IN RUSSIA: TRA CRISI E NUOVE OPPORTUNITÀ Manuela Marianera, Centro Studi Confindustria, dicembre 2009

LE IMPRESE ITALIANE IN RUSSIA: TRA CRISI E NUOVE OPPORTUNITÀ Manuela Marianera, Centro Studi Confindustria, dicembre 2009 LE IMPRESE ITALIANE IN RUSSIA: TRA CRISI E NUOVE OPPORTUNITÀ Manuela Marianera, Centro Studi Confindustria, dicembre 9 "Non importa quante volte cadi. Quello che conta è la velocità con cui ti rimetti

Dettagli

ASSOFOND ASSOFOND. Fonderia e nuovi scenari: competitività e tecnologia, le sfide del futuro. ASSOFOND Federazione Nazionale Fonderie

ASSOFOND ASSOFOND. Fonderia e nuovi scenari: competitività e tecnologia, le sfide del futuro. ASSOFOND Federazione Nazionale Fonderie Federazione Nazionale Fonderie XXXI Congresso di Fonderia Fonderia e nuovi scenari: competitività e tecnologia, le sfide del futuro Roma 4-5 Ottobre 2012 PRESIDENTE : Enrico Frigerio 1 La Fonderia in Italia

Dettagli

2011 KPMG Advisory S.p.A. è una società per azioni di diritto italiano e fa parte del network KPMG di entità indipendenti affiliate a KPMG

2011 KPMG Advisory S.p.A. è una società per azioni di diritto italiano e fa parte del network KPMG di entità indipendenti affiliate a KPMG KPMG ha realizzato un sondaggio per capire la percezione del brand Made in Italy all estero Alla survey hanno risposto 300 Partner KPMG appartenenti a tutte le principali aree geografiche del mondo Si

Dettagli

Focus: l Italia in 10 selfie secondo Fondazione Symbola

Focus: l Italia in 10 selfie secondo Fondazione Symbola Focus: l Italia in 10 selfie secondo Fondazione Symbola aggiornamento al 30 gennaio 2015 Dieci punti di forza dell Italia, talvolta poco conosciuti, fotografati da Fondazione Symbola: 1) È uno dei cinque

Dettagli

L ESPORTAZIONE DI VINO 1

L ESPORTAZIONE DI VINO 1 L ESPORTAZIONE DI VINO 1 Premessa L Italia, come è noto, è uno dei principali produttori di vino, contendendo di anno in anno alla Francia, a seconda dell andamento delle vendemmie, la leadership mondiale.

Dettagli

L INDUSTRIA ALIMENTARE ITALIANA IN CINA

L INDUSTRIA ALIMENTARE ITALIANA IN CINA L INDUSTRIA ALIMENTARE ITALIANA IN CINA DANIELE ROSSI Direttore Generale 18 marzo 2013 L Industria Alimentare Italiana Stime 2012 FATTURATO 130 MILIARDI. E il 2 settore manufatturiero in Italia: insieme

Dettagli

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI Aggiornamento del 29 maggio 2015 I CONTENUTI IL SISTEMA ECONOMICO LA FINANZA PUBBLICA LA SANITA IL SISTEMA ECONOMICO LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI IL PIL PIL: DINAMICA E PREVISIONI NEI PRINCIPALI PAESI UE

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

Tendenze in atto e prospettive per il futuro. Luca Zanderighi (Università di Milano)

Tendenze in atto e prospettive per il futuro. Luca Zanderighi (Università di Milano) Tendenze in atto e prospettive per il futuro Luca Zanderighi (Università di Milano) Milano, 6 giugno 2012 Schema dell intervento La situazione internazionale L Italia di fronte a una svolta: prospettive

Dettagli

L e-commerce come volano per l export italiano

L e-commerce come volano per l export italiano 9 novembre 04, Milano Roberto Liscia Presidente Netcomm L e-commerce come volano per l export italiano Agenda 4.0 L e-commerce come volano per l export italiano Roberto Liscia - Presidente - NETCOMM 4.50

Dettagli

Ricerca, brevetti e nuove tecnologie in Italia: ragioni e conseguenze di un declino

Ricerca, brevetti e nuove tecnologie in Italia: ragioni e conseguenze di un declino Ricerca, brevetti e nuove tecnologie in Italia: ragioni e conseguenze di un declino Alessandro Sterlacchini UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE Dipartimento di Scienze Economiche e Sociali a.sterlacchini@univpm.it

Dettagli

Arrivi Firenze vs città. Arrivi Firenze vs paesi

Arrivi Firenze vs città. Arrivi Firenze vs paesi Arrivi Firenze - 2012 vs 2013 - città da mondo (città) da mondo (città) a firenze a firenze n città di provenienza: % n città di provenienza: % % 2012 vs 2013 1 London 21,3% 1 London 19,8% -7,0% 2 Moscow

Dettagli

Il settore vinicolo negli USA. Paolo Ceresa

Il settore vinicolo negli USA. Paolo Ceresa Il settore vinicolo negli USA Paolo Ceresa Milano, 8 Maggio 2015 American Chamber of Commerce in Italy American Chamber of Commerce in Italia (AmCham) è un organizzazione privata senza scopo di lucro fondata

Dettagli

Il Made in Italy al 2020: reti globali in un mondo in cambiamento

Il Made in Italy al 2020: reti globali in un mondo in cambiamento Milano 16 maggio 2016 Il Made in Italy al 2020: reti globali in un mondo in cambiamento 89 Rapporto Analisi dei Settori Industriali Un mondo in cambiamento: le prospettive dei settori industriali al 2020

Dettagli

Dott. Giuseppe TRIPOLI

Dott. Giuseppe TRIPOLI Dott. Giuseppe TRIPOLI Direttore Generale DG per l Internazionalizzazione e la Promozione degli Scambi Ministero dello Sviluppo Economico 1 Andamento export 2011-2014 Var. % su anno precedente +3,8% 0%

Dettagli

BANCA D ITALIA E U R O S I S T E M A

BANCA D ITALIA E U R O S I S T E M A BANCA D ITALIA E U R O S I S T E M A L economia del Veneto Venezia, 17 giugno 2014 Le imprese L'eredità della crisi Indice del PIL (2007=100) Nel Nord Est la riduzione cumulata del PIL è di 8 punti percentuali.

Dettagli

Anno. 102 Congresso Internazionale R.I. 2010/2011. 21 25 maggio 2011. New Orleans Louisiana (USA) Let the Good Times Roll Again!

Anno. 102 Congresso Internazionale R.I. 2010/2011. 21 25 maggio 2011. New Orleans Louisiana (USA) Let the Good Times Roll Again! 102 R.I. Anno 21 25 maggio 2011 Louisiana (USA) Presidente Ray Klinginsmith Rotary Club di Kirksville, Missouri, USA Tema Anno Rotariano B Building Communities Bridging Continents Impegnamoci nelle Comunità,

Dettagli

Metodi e Modelli per l Analisi Strategica per l A.A. 2013-2014

Metodi e Modelli per l Analisi Strategica per l A.A. 2013-2014 Metodi e Modelli per l Analisi Strategica per l A.A. 2013-2014 Caso 1: Progetto strategico: basic intelligence, visione e posizionamenti Caso 2: Progetto strategico: criticità, macro trend e obiettivi

Dettagli

CINA E OLTRE. Piccola e media impresa tra innovazione e internazionalizzazione. Convegno di Studi. Interscambio commerciale e Programmi ICE in Cina

CINA E OLTRE. Piccola e media impresa tra innovazione e internazionalizzazione. Convegno di Studi. Interscambio commerciale e Programmi ICE in Cina Istituto nazionale per il Commercio Estero CINA E OLTRE. Piccola e media impresa tra innovazione e internazionalizzazione Convegno di Studi * * * * * Interscambio commerciale e Programmi ICE in Cina Marco

Dettagli

L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export

L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export Roberto Monducci Istituto nazionale di statistica Direttore del Dipartimento per i conti nazionali e le statistiche

Dettagli

OECD Science, Technology and Industry: Scoreboard 2005. Scienza, Tecnonologia e Industria: Quadro di valutazione OCSE 2005. Sommario Esecutivo

OECD Science, Technology and Industry: Scoreboard 2005. Scienza, Tecnonologia e Industria: Quadro di valutazione OCSE 2005. Sommario Esecutivo OECD Science, Technology and Industry: Scoreboard 2005 Summary in Italian Scienza, Tecnonologia e Industria: Quadro di valutazione OCSE 2005 Riassunto in italiano Sommario Esecutivo Prosegue la tendenza

Dettagli

PMI italiane fra tradizione e innovazione digitale tendenze e testimonianze dalle eccellenti 2014. Palazzo Mezzanotte Milano, 22 luglio 2014

PMI italiane fra tradizione e innovazione digitale tendenze e testimonianze dalle eccellenti 2014. Palazzo Mezzanotte Milano, 22 luglio 2014 PMI italiane fra tradizione e innovazione digitale tendenze e testimonianze dalle eccellenti 2014 Palazzo Mezzanotte Milano, 22 luglio 2014 Osservatorio PMI 2014 -VI Edizione 1 Obiettivi Individuare le

Dettagli

OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE

OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE 8 luglio 2013 Anno 2012 OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE Nel 2012 gli operatori che hanno effettuato vendite di beni all estero sono 207.920, in lieve aumento (+0,3%) rispetto al 2011. Al netto dei

Dettagli

Tab. 1 La spesa finale per lo sport in Italia nel 2001 (valori in euro)

Tab. 1 La spesa finale per lo sport in Italia nel 2001 (valori in euro) Il quadro macroeconomico Il fatturato del sistema sportivo italiano può essere valutato nel 2001 in circa 31,6 miliardi di euro. Tale cifra rappresenta la somma di quanto è speso dalle famiglie italiane,

Dettagli

PRESSIONE FISCALE ED ECONOMIA SOMMERSA

PRESSIONE FISCALE ED ECONOMIA SOMMERSA PRESSIONE FISCALE ED ECONOMIA SOMMERSA di Tommaso Di Nardo Sommario: 1. La pressione fiscale in Italia dal 1980 al 2014. 2. Pressione tributaria diretta e indiretta. 3. La pressione fiscale in Europa.

Dettagli

NOTE DI APPROFONDIMENTO

NOTE DI APPROFONDIMENTO Fondazione Manlio Masi Osservatorio nazionale per l internazionalizzazione e gli scambi NOTE DI APPROFONDIMENTO Nota 3 Il posizionamento dei prodotti italiani nei paesi nordeuropei A cura di Roberta Mosca

Dettagli

6 marzo 2015. Andamento del valore aggiunto totale e dei servizi (Numero indice I trim. 2008 = 100, valori concatenati)

6 marzo 2015. Andamento del valore aggiunto totale e dei servizi (Numero indice I trim. 2008 = 100, valori concatenati) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Life Sciences 2015-2018

Life Sciences 2015-2018 Life Sciences 2015-2018 LE DINAMICHE E LE PROSPETTIVE DI MERCATO (GLOBAL, EUROPA, ITALIA) Giugno 2015 AGENDA Mercato Sviluppo Tendenze macro Sistemi sanitari Sfide ed iniziative 2 LE AZIENDE LIFE SCIENCES

Dettagli

I nuovi scenari della medicina

I nuovi scenari della medicina Dove sta andando la medicina? L appropriatezza terapeutica e la ricerca di nuove evidenze I nuovi scenari della medicina Sergio Dompé Presidente Farmindustria Milano, 12 dicembre 2009 Dalle nuove tecnologie

Dettagli

I T A L I A Geografie del nuovo Made in Italy

I T A L I A Geografie del nuovo Made in Italy Fondazione Edison - Symbola I T A L I A Geografie del nuovo Made in Italy Intervento di Marco Fortis (vice presidente Fondazione Edison) Assolombarda, 7 ottobre 2009 Bilancia commerciale di alcuni Paesi

Dettagli

LA CRISI FINANZIARIA NEL MONDO E L ITALIA

LA CRISI FINANZIARIA NEL MONDO E L ITALIA LA CRISI FINANZIARIA NEL MONDO E L ITALIA Un Paese forte in un contesto di deterioramento economico globale FONDAZIONE EDISON (Febbraio 2009) LA TURBOLENZA ECONOMICO- FINANZIARIA È PARTITA DAGLI STATI

Dettagli

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza l andamento dell economia reale e della finanza PL e Credito Bancario Perché un report trimestrale? A partire dal mese di dicembre 2014 SE Consulting ha avviato un analisi che mette a disposizione delle

Dettagli

I motivi per cui l'italia può guardare con ottimismo al 2016

I motivi per cui l'italia può guardare con ottimismo al 2016 Strettamente riservato Milano, 1 dicembre 2015 I motivi per cui l'italia può guardare con ottimismo al 2016 BizTravel Forum 2015 Valerio De Molli Managing Partner The European House - Ambrosetti The European

Dettagli

I segnali dell Economia

I segnali dell Economia I segnali dell Economia Tito Boeri Università Bocconi 15 novembre 2006, Piccolo Teatro, Milano The sick man of Europe Lo siamo davvero? 2000 2002 9 8 7 6 5 4 3 2 1 0 Il crollo della produttività (tassi

Dettagli

L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di

L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei rischi: dall assicurazione auto

Dettagli

XII Congresso Nazionale Società di Scienze Farmacologiche Applicate SSFA Crocevia dello sviluppo del farmaco

XII Congresso Nazionale Società di Scienze Farmacologiche Applicate SSFA Crocevia dello sviluppo del farmaco XII Congresso Nazionale Società di Scienze Farmacologiche Applicate SSFA Crocevia dello sviluppo del farmaco Prospettive della ricerca clinica in Italia Maurizio de Cicco, Vice Presidente Milano, 30 marzo

Dettagli

La spesa sanitaria e altri indicatori di salute nei dati Ocse 2002

La spesa sanitaria e altri indicatori di salute nei dati Ocse 2002 HW Health World Ocse health data 2002 di Mario Coi e Federico Spandonaro Ceis Sanità, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Roma Tor Vergata La spesa sanitaria e altri indicatori di salute nei

Dettagli

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA 23 dicembre 2015 Ottobre 2015 FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA A ottobre il fatturato dell industria, al netto della stagionalità, registra un incremento del 2,0% rispetto a settembre, con variazioni

Dettagli

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE (febbraio 2015) Il ciclo internazionale, l area euro ed i riflessi sul mercato interno Il ciclo economico internazionale presenta segnali favorevoli che si accompagnano

Dettagli

ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA

ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA 1. L andamento generale negli alberghi della Provincia di Roma 2. L'andamento

Dettagli

L interscambio commerciale tra Italia e India Anni 2000-2006

L interscambio commerciale tra Italia e India Anni 2000-2006 6 febbraio 2007 L interscambio commerciale tra Italia e India Anni 2000-2006 Ufficio della comunicazione Tel. +39 06 4673.2243-2244 Centro di informazione statistica Tel. + 39 06 4673.3106 Informazioni

Dettagli

R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 0

R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 0 A N A L I S I D E L L A D O M A N D A T U R I S T I C A N E G L I E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I D I R O M A E P R O V I N C I A A N N O 2 0 1 0 R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 0 1. L andamento

Dettagli

Riccardo Monti. Presidente ICE

Riccardo Monti. Presidente ICE Riccardo Monti Presidente ICE Le reti lean per la promozione del Made in Italy L export italiano: importante traino per l economia del Paese I rapporti con l estero costituiscono una componente primaria

Dettagli

Intervento Paolo Zegna Presidente del Comitato Internazionalizzazione 27 marzo 2014

Intervento Paolo Zegna Presidente del Comitato Internazionalizzazione 27 marzo 2014 Intervento Paolo Zegna Presidente del Comitato Internazionalizzazione 27 marzo 2014 La promozione del sistema industriale italiano all'estero: migliorare efficacia ed efficienza. Le azioni. Grazie dottor

Dettagli

La grande crisi della farmaceutica. Ormai è "recessione". Tutta la filiera in allarme

La grande crisi della farmaceutica. Ormai è recessione. Tutta la filiera in allarme La grande crisi della farmaceutica. Ormai è "recessione". Tutta la filiera in allarme Alla variazione negativa dei fatturati (-0,83%) e alla leggera frenata dell export si è accompagnata l ennesima performance

Dettagli

L OPINIONE DI ASSOBIOTEC. Dr. Maria Luisa Nolli

L OPINIONE DI ASSOBIOTEC. Dr. Maria Luisa Nolli L OPINIONE DI ASSOBIOTEC Dr. Maria Luisa Nolli Promuovere la Medicina Traslazionale Roma 14 Febbraio 2012 L OPINIONE DI ASSOBIOTEC Innovazione terapeutica 20% farmaci in commercio sono biotecnologici (40%

Dettagli