Regione Tre Valli. Dal 1 luglio Tassa sul sacco. ...separiamo i rifiuti... Non gettiamo i soldi nei forni!

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regione Tre Valli. Dal 1 luglio 2006. Tassa sul sacco. ...separiamo i rifiuti... Non gettiamo i soldi nei forni!"

Transcript

1 Dal 1 luglio 2006 Regione Tre Valli Tassa sul sacco Informazioni e consigli sulle novità e sui cambiamenti Non gettiamo i soldi nei forni!...separiamo i rifiuti... pt su 10 di interlinea - 28 pt track Consorzio Nettezza Urbana Biasca e Valli N: C 100% M 0% Y 91% K 42% Casella postale 1431 riferimento 6710PMS Biasca 349 pt su 10 di interlinea - 28 pt track CU: C 70% MUfficio: 0% Y 100% K01 9% 87 Officina: riferimento PMS 362 Consorzio Nettezza Urbana Biasca e Valli Via Chiasso 48 Fax:

2 tassa sul sacco perchè? La Legge federale sulla protezione dell Ambiente (LPAmb) prevede l obbligo del finanziamento dello smaltimento dei rifiuti urbani conforme al principio di causalità. Tutti gli organi legislativi dei Comuni delle Tre Valli hanno deciso di introdurre la tassa sul sacco. La tassa sul sacco Applica il principio di causalità: chi produce paga! È un efficace contributo alla riduzione dei costi Induce ad una minor produzione di rifiuti destinati all incenerimento Incentiva la raccolta separata e il riciclaggio dei rifiuti Salvaguarda e rispetta l ambiente cosa cambia per l utente? Obbligo dell uso esclusivo del sacco ufficiale CNU di colore rosso rubino e/o del braccialetto ufficiale per i contenitori di colore giallo!

3 come è organizzata la raccolta? Rifiuti urbani combustibili non riciclabili (sacchetti) Tramite il servizio di raccolta del CNU. Giri di raccolta periodici nei punti e con le frequenze indicati dai Comuni. Rifiuti urbani riciclabili (Carta e cartone, rifiuti adatti al compostaggio, vetro, alluminio, PET, barattoli di latta, ) Le modalità di consegna e di raccolta sono disciplinate dai Comuni negli specifici regolamenti. Rifiuti ingombranti Le modalità di consegna e di raccolta sono disciplinate dai Comuni negli specifici regolamenti Apparecchi elettrici ed elettronici, frigoriferi, giocattoli con parti elettriche ed elettroniche Restituzione gratuita al commerciante (anche in assenza di un nuovo acquisto), al fabbricante e/o ai centri autorizzati di raccolta Rifiuti speciali provenienti dalle economie domestiche (Pile e batterie, oli, vernici e diluenti, medicinali, veleni, lampade fluorescenti, ) Tramite servizio annuale organizzato dal CNU in collaborazione con l ESR Possibilità di consegna settimanale (Martedì e Giovedì) al magazzino RS del CNU a Biasca Dove è possibile, riconsegna ai punti di vendita (per es. pile e batterie, lampade fluorescenti, )

4 come si finanzia? Le tasse a carico degli utenti sono suddivise in: Tassa sul sacco e sui contenitori Copre i costi di smaltimento dei rifiuti urbani combustibili non riciclabili e, nel limite del possibile, una parte dei costi di raccolta e di gestione del CNU. Viene riscossa dal CNU tramite la vendita dei sacchi ufficiali e/o dei braccialetti per i cassonetti. La tassa è uguale in tutto il comprensorio del CNU. Tassa base Finanzia i costi rimanenti della gestione dei rifiuti. Viene riscossa dai Comuni. L ammontare e il metodo d imposizione sono di esclusiva competenza comunale. Altre tasse proporzionali alla quantità Possono essere stabilite dai Comuni e finanziano i costi di eliminazione di taluni rifiuti per i quali un Comune ha ritenuto opportuno applicare il principio di causalità. Vengono riscosse dai Comuni. L entità di queste tasse, le modalità di riscossione e di attuazione sono disciplinate dai Comuni.

5 come ci si deve comportare? Il sacco CNU deve essere acquistato presso gli oltre 100 punti di vendita ufficiali (negozi, centri commerciali, grandi magazzini, Uffici postali, Uffici comunali, ) ubicati nei Comuni delle Tre Valli. I braccialetti per i contenitori possono essere acquistati solo presso il CNU. Coloro che, previa autorizzazione del Comune, faranno uso di questo sistema potranno depositare i rifiuti in sacchi non ufficiali. In questi casi il cassonetto sarà vuotato solo se chiuso e sigillato con l apposito braccialetto. Sacchi ufficiali da 200 litri (per recipienti e bidoni nei luoghi pubblici, per eventi e manifestazioni speciali quali Carnevale, Festa del 1 agosto, Feste varie, ) sono messi in vendita solo dal CNU. Altri consigli Allestire un compostaggio privato Separare i rifiuti in casa Acquistare intelligentemente (non portare a casa imballaggi inutili)

6 dove informarsi? Presso il CNU per: Servizio di raccolta rifiuti urbani combustibili non riciclabili (sacchetti) Eliminazione rifiuti speciali Tassa sul sacco Acquisto sacchi ufficiali da 200 litri Acquisto braccialetti per contenitori Consorzio Nettezza Urbana Biasca e Valli Via Chiasso 48 Casella postale 1431 CH-6710 Biasca Ufficio: Officina: Fax: , 8 pt su 10 di interlinea - 28 pt track 6710 Biasca Presso le cancellerie comunali per: 55, 8 pt su 10 di interlinea - 28 pt track Raccolta e smaltimento rifiuti urbani riciclabili Raccolta e smaltimento rifiuti ingombranti Ubicazione dei punti e delle piazze di raccolta Tassa base Altre tasse proporzionali alle quantità Consorzio Nettezza Urbana Biasca e Valli Via Chiasso 48 Casella postale 1431 Ufficio: Officina: Fax: Grafica e stampa DAZZI SA Chironico, carta riciclata 100%

7 cosa mettere nel sacco? Rifiuti urbani combustibili non riciclabili Imballaggi non riciclabili per generi alimentari e bibite Imballaggi e oggetti di plastica (flaconi per detergenti e shampoo, barattoli, tubetti, ) Pannolini, assorbenti igienici, fazzoletti e tovaglioli di carta Sacchetti per aspirapolvere Lampadine elettriche Altro (vedi regolamento comunale)

8 Rifiuti urbani riciclabili Rifiuti adatti al compostaggio provenienti da cucine e giardini (compostaggio privato e/o comunale) Imballaggi in vetro, bottiglie, vetro cavo per generi alimentari, PET, bottiglie e imballaggi in PET Carta e cartone (giri di raccolta e/o punti di raccolta e/o contenitori appositi) Imballaggi in alluminio, lattine, vaschette e tubetti Imballaggi in latta bianca e in latta d acciaio Oli e grassi minerali e vegetali Rifiuti in metallo, rottame (contenitori appositi e/o servizio di raccolta) Tessili riutilizzabili Calzature, guanti e borse ancora riutilizzabili Pneumatici (rivenditori) cosa non mettere nel sacco? Pile e accumulatori (rivenditori e/o contenitori appositi) Rifiuti speciali, pile e batterie, oli minerali, vernici e diluenti, medicinali, veleni, oli e grassi, liquidi fotografici, tubi fluorescenti, (Servizio annuale CNU e/o consegna magazzino RS CNU e/o rivenditori) Altro (Vedi regolamento comunale)

9 cosa è vietato e quali le conseguenze? Usare sacchi e braccialetti non ufficiali si contribuisce all aumento dei costi di smaltimento e si manca di rispetto verso il prossimo. Incenerire rifiuti individualmente si produce maggior inquinamento dell aria. 1 kg di rifiuti bruciati nel camino di casa inquina come 1000 kg eliminati negli impianti di incenerimento autorizzati! (Abusi possono essere dimostrati con una semplice analisi delle ceneri) Abbandonare i rifiuti nel territorio fonte di inquinamento, danni all ambiente naturale e aumento dei costi. Nessun olio Nessun vetro Nessun barattolo di latta Nessuna carta Nessun PET Nessun rifiuto da giardino Nessuna batteria Nessun veleno Nessun alluminio Tutti gli abusi saranno puniti con multe disciplinari comunali!

10 quanto costa? Tassa base Secondo i regolamenti dei singoli Comuni. Altre tasse proporzionali alle quantità Secondo i regolamenti dei singoli Comuni. Tassa sul sacco e sui contenitori Sacco 17 litri CHF 1.10 Sacco 35 litri CHF 2.00 Sacco 60 litri CHF 3.00 Sacco 110 litri CHF 5.00 Sacco 200 litri CHF Braccialetto per contenitore 800 litri CHF CHF lt 17 lt CHF 1.10 CHF lt 35 lt CHF lt CHF 5.00 CHF lt

Ordinanza per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti nel Comune di Poschiavo (approvata dalla Giunta comunale il 12 maggio 1997)

Ordinanza per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti nel Comune di Poschiavo (approvata dalla Giunta comunale il 12 maggio 1997) Ordinanza per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti nel Comune di Poschiavo (approvata dalla Giunta comunale il 12 maggio 1997) 81.51 Art. 1. Art. 2. Art. 3. Art. 4. I. Norme generali Il Comune

Dettagli

Ordinanza per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti nel Comune di Poschiavo

Ordinanza per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti nel Comune di Poschiavo Ordinanza per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti nel Comune di Poschiavo (approvata dalla Giunta comunale il 12 maggio 1997) 1 I. Norme generali Art. 1. Il Comune di Poschiavo, conformemente

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA RACCOLTA DEI RIUFIUTI 2013-2016. Ufficio tecnico Comunale CH-6723 Prugiasco. Tel. 091 871 14 34 utc@acquarossa.ch www.acquarossa.

INFORMAZIONI SULLA RACCOLTA DEI RIUFIUTI 2013-2016. Ufficio tecnico Comunale CH-6723 Prugiasco. Tel. 091 871 14 34 utc@acquarossa.ch www.acquarossa. INFORMAZIONI SULLA RACCOLTA DEI RIUFIUTI 2013-2016 Ufficio tecnico Comunale CH-6723 Prugiasco Tel. 091 871 14 34 utc@acquarossa.ch www.acquarossa.ch 1 RIFIUTI SOLIDI E URBANI Rifiuti misti che non possono

Dettagli

Regolamento comunale sulla raccolta e smaltimento dei rifiuti

Regolamento comunale sulla raccolta e smaltimento dei rifiuti Regolamento comunale sulla raccolta e smaltimento dei rifiuti Il Consiglio comunale di Stabio, richiamati: - la legge federale sulla protezione dell ambiente del 7 ottobre 98 (LPAmb), - l ordinanza tecnica

Dettagli

Prima di chiedersi come si puliscono le città, bisognerebbe chiedersi come si sporcano. Guido Viale

Prima di chiedersi come si puliscono le città, bisognerebbe chiedersi come si sporcano. Guido Viale Prima di chiedersi come si puliscono le città, bisognerebbe chiedersi come si sporcano. Guido Viale fare la raccolta differenziata non è solo un obbligo di legge è un segno di rispetto e di grande civiltà!

Dettagli

REGOLAMENTO CONCERNENTE LA GESTIONE DEI RIFIUTI

REGOLAMENTO CONCERNENTE LA GESTIONE DEI RIFIUTI REGOLAMENTO CONCERNENTE LA GESTIONE DEI RIFIUTI TITOLO I Norme generali Basi legali Art. 1 Compiti Art. 2 Adesione al Consorzio Il Regolamento comunale concernente la gestione dei rifiuti (RGR) ha la sua

Dettagli

Comune di. Canegrate

Comune di. Canegrate Comune di Canegrate UMIDO ORGANICO Nei sacchetti in Mater-Bi dentro l apposito cestino aerato. Per la raccolta il sacchetto va spostato nel MASTELLO MARRONE da mettere fuori casa. Grandi quantità di verde

Dettagli

Spezia raccoglie, differenzia, ricicla. nuovo servizio porta a porta

Spezia raccoglie, differenzia, ricicla. nuovo servizio porta a porta 1 Spezia raccoglie, differenzia, ricicla. nuovo servizio porta a porta 3 IL SISTEMA PORTA A PORTA Il Sistema porta a porta è un iniziativa del Comune della Spezia e di ACAM Ambiente SpA per migliorare

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO RACCOLTA ED ELIMINAZIONE RIFIUTI DEL COMUNE DI GRANCIA ================================

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO RACCOLTA ED ELIMINAZIONE RIFIUTI DEL COMUNE DI GRANCIA ================================ REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO RACCOLTA ED ELIMINAZIONE RIFIUTI DEL COMUNE DI GRANCIA ================================ INDICE Cap. I Norme generali - Art. 1 concetto - Art. 2 obbligatorietà - Art. 3 rifiuti

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

COMUNE DI USINI Provincia di Sassari SETTORE SERVIZI TECNICI - MANUTENZIONI

COMUNE DI USINI Provincia di Sassari SETTORE SERVIZI TECNICI - MANUTENZIONI COMUNE DI USINI Provincia di Sassari SETTORE SERVIZI TECNICI - MANUTENZIONI AVVISO AI CITTADINI APERTURA ECOCENTRO COMUNE DI USINI Alle ore 9:00 di Sabato 14 Marzo 2015 avrà luogo l inaugurazione del Centro

Dettagli

C o m u n e di Canobbio ORDINANZA D'APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO COMUNALE SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI

C o m u n e di Canobbio ORDINANZA D'APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO COMUNALE SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI C o m u n e di Canobbio ORDINANZA D'APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO COMUNALE SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI Valevole dal gennaio 009 Risoluzione Municipale n. 730 del 0..008 Ordinanza d'applicazione del regolamento

Dettagli

COMUNE DI ALTO MALCANTONE

COMUNE DI ALTO MALCANTONE COMUNE DI ALTO MALCANTONE REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFUITI del 4 novembre 006 INDICE TITOLO I Disposizioni generali Art. Campo d'applicazione Art. Compiti del Comune Art. Esecuzione Art. 4 Categorie

Dettagli

Spezia raccoglie, differenzia, ricicla. nuovo servizio porta a porta

Spezia raccoglie, differenzia, ricicla. nuovo servizio porta a porta 1 Spezia raccoglie, differenzia, ricicla. nuovo servizio porta a porta 3 IL SISTEMA PORTA A PORTA Il Sistema porta a porta è un iniziativa del Comune della Spezia e di ACAM ambiente SpA per migliorare

Dettagli

UTENZE NON DOMESTICHE

UTENZE NON DOMESTICHE Comune di San Cesareo UTENZE NON DOMESTICHE per informazioni numero verde 800.180.330 www.comune.sancesareo.rm.it www.aimeriambiente.it Massimilian Massimiliano Rosolino, testimonial per l Ambiente FRAZIONE

Dettagli

2 novità GIUGNO 2011 - DICEMBRE 2012 I N D I F F E R E N Z I A T O F A L C DAL 1 GIUGNO LA RACCOLTA PORTA A PORTA DEI RIFIUTI SI ESTENDE SOLFERINO

2 novità GIUGNO 2011 - DICEMBRE 2012 I N D I F F E R E N Z I A T O F A L C DAL 1 GIUGNO LA RACCOLTA PORTA A PORTA DEI RIFIUTI SI ESTENDE SOLFERINO Città di SOLFERINO ecocale ndario GIUGNO 0 - DICEMBRE 0 novità per l ambiente DAL GIUGNO LA RACCOLTA PORTA A PORTA DEI RIFIUTI SI ESTENDE I N D I F F E R E N Z I A T O S F A I L C SI ESTENDE IL PORTA A

Dettagli

CARTA, CARTONCINO, CARTONE

CARTA, CARTONCINO, CARTONE CARTA, CARTONCINO, CARTONE QUALI SI: giornali e riviste, tabulati di fotocopie, carta da pacchi, imballaggi di carta e cartoncini in genere, sacchetti di carta, scatole e scatoloni anche ondulato, cartoni

Dettagli

CARTA, CARTONCINO, CARTONE

CARTA, CARTONCINO, CARTONE CARTA, CARTONCINO, CARTONE QUALI SI: giornali e riviste, tabulati di fotocopie, carta da pacchi, imballaggi di carta e cartoncini in genere, sacchetti di carta, scatole e scatoloni anche ondulato, cartoni

Dettagli

PROGRAMMA PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI - CITTA DI DELEMONT

PROGRAMMA PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI - CITTA DI DELEMONT PROGRAMMA PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI - CITTA DI DELEMONT Informazioni generali e contatti Avere il buon riflesso RACCOLTA DIFFERENZIATA DALL INIZIO Quando faccio gli acquisti... Riporto nei negozi tutti

Dettagli

La Raccolta Differenziata a casa tua. guida per le famiglie

La Raccolta Differenziata a casa tua. guida per le famiglie La Raccolta Differenziata a casa tua istruzioni per l uso guida per le famiglie Raccolta Differenziata Le novità Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve

Dettagli

Trinitapoli Raccolta differenziata porta a porta

Trinitapoli Raccolta differenziata porta a porta 1 Porta a Porta: che cosa cambia? Scompaiono definitivamente i cassonetti stradali 1: Raccolta differenziata Porta a Porta Una grande idea per un mondo libero dai rifiuti il Comune di Trinitapoli attiva

Dettagli

Quartiere Valle di Vado

Quartiere Valle di Vado carta, cartone e cartoncino: raccolta porta a porta il venerdì vetro e scatolame: campane verdi stradali plastica: raccolta porta a porta il giovedì abiti usati: contenitori stradali o presso la piattaforma

Dettagli

riciclabili per natura

riciclabili per natura Comunità montana Walser alta Valle del Lys riciclabili per natura in collaborazione con: carta vetro e ALLUMiNio imballaggi in plastica rifiuti indifferenziati apparecchi elettrici ed elettronici ingombranti

Dettagli

ECOCALENDARIO 2016 NORDALENTO CITTÀ DI FRANCAVILLA AL MARE FACCIAMO LA DIFFERENZA. Stampato su carta riciclata

ECOCALENDARIO 2016 NORDALENTO CITTÀ DI FRANCAVILLA AL MARE FACCIAMO LA DIFFERENZA. Stampato su carta riciclata ECOCALENDARIO 0 CITTÀ DI FRANCAVILLA AL MARE FACCIAMO LA DIFFERENZA Stampato su carta riciclata Organico N.B. USARE BUSTE COMPOSTABILI Avanzi di cibo crudo e cotto scarti di frutta e verdura, alimenti

Dettagli

Foto: Angela Stirling

Foto: Angela Stirling Foto: Angela Stirling Vico Morcote Zone di residenza Cosa è possibile smaltire sul territorio comunale? Cosa? Osservazioni I rifiuti domestici, detti anche Rifiuti Solidi Urbani (), sono rifiuti urbani

Dettagli

Progetto ecoschool: raccolta differenziata

Progetto ecoschool: raccolta differenziata Progetto ecoschool: raccolta differenziata Chi semina. raccoglie? 23/06/2010 progetto raccolta differenziata 1 Introduzione Conoscere le diverse tipologie di rifiuti Cosa fare per migliorare la raccolta?

Dettagli

Una raccolta così non la sognavate nemmeno Comoda, facile, differenziata

Una raccolta così non la sognavate nemmeno Comoda, facile, differenziata Una raccolta così non la sognavate nemmeno Comoda, facile, differenziata Comune di Lesignano de Bagni COSA VI VIENE FORNITO CARTA, VETRO, PLASTICA, BARATTOLAME e CONTENITORI TETRA PAK Ad ogni famiglia

Dettagli

COMUNE DI. Raccolta differenziata dei rifiuti SEMPLICE COME UN GIOCO.

COMUNE DI. Raccolta differenziata dei rifiuti SEMPLICE COME UN GIOCO. COMUNE DI Raccolta differenziata dei rifiuti SEMPLICE COME UN GIOCO. RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI PER RENDERE EFFICIENTE UN SERVIZIO AL CITTADINO NEL RISPETTO DELLE REGOLE DETTATE DALLA COMUNITA

Dettagli

La Raccolta Differenziata bussa alla tua. porta! Comune di Pianella

La Raccolta Differenziata bussa alla tua. porta! Comune di Pianella La Raccolta Differenziata bussa alla tua porta! Comune di Pianella ECOCALENDARIO0 I rifiuti organici Avanzi di cibo crudo e cotto Scarti di frutta e verdura Alimenti avariati Filtri di tè, camomilla e

Dettagli

differenza i colori fanno la RACCOLTA DIFFERENZIATA campagna per la promozione della

differenza i colori fanno la RACCOLTA DIFFERENZIATA campagna per la promozione della Comune di Spotorno i colori fanno la differenza campagna per la promozione della RACCOLTA DIFFERENZIATA per gli utenti di Via alla Rocca, Via alla Torre, Via Magiarda, Via Puccini, Via Coreallo Via Verdi

Dettagli

Comune di Montefortino

Comune di Montefortino Comune di Montefortino Provincia di Fermo RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI RACCOLTA UMIDO Utilizza il cassonetto marrone per la raccolta dell UMIDO SI COSA INSERIRE: Avanzi freddi di cibo, scarti di

Dettagli

La Raccolta Differenziata bussa alla tua

La Raccolta Differenziata bussa alla tua La Raccolta Differenziata bussa alla tua porta! Comune di Tollo REALIZZATO CON IL CONTRIBUTO DI Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a Base Cellulosica ECOCALENDARIO1 I rifiuti organici

Dettagli

Centro inf: A07/ordinanza servizio raccolta rifiuti. Ordinanza municipale sul servizio raccolta rifiuti (del 6.12.2004)

Centro inf: A07/ordinanza servizio raccolta rifiuti. Ordinanza municipale sul servizio raccolta rifiuti (del 6.12.2004) Centro inf: A07/ordinanza servizio raccolta rifiuti Ordinanza municipale sul servizio raccolta rifiuti (del 6.12.2004) - 2 - Ordinanza municipale sul servizio raccolta rifiuti (del 6.12.2004) Il Municipio

Dettagli

A Pretoro si fa la differenzia...

A Pretoro si fa la differenzia... A Pretoro si fa la differenzia... REALIZZATO CON IL CONTRIBUTO DI Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a Base Cellulosica ECOCALENDARIO I rifiuti organici Avanzi di cibo crudo e cotto

Dettagli

Elenco delle tipologie di rifiuti conferibili presso gli ecocentri comunali, così come definite dalla D.G.R. n. 511 del 5 marzo 2004:

Elenco delle tipologie di rifiuti conferibili presso gli ecocentri comunali, così come definite dalla D.G.R. n. 511 del 5 marzo 2004: Appendice 1 Elenco delle tipologie di rifiuti conferibili presso gli ecocentri comunali, così come definite dalla D.G.R. n. 511 del 5 marzo 2004: TIPO RIFIUTO Frazione Organica dei Rifiuti Urbani (FORSU)

Dettagli

Comune di Spilimbergo ANNO 2008

Comune di Spilimbergo ANNO 2008 Comune di Spilimbergo ANNO 2008 RICICLABILE 39,1% NON RICICLABILE 60,9% SITUAZIONE ATTUALE! "# INDUSTRIALI 13% CARTA 9% PLASTICA 6% VETRO 8% INGOMBRANTI 7% VERDE 11% UMIDO 9% INERTI 10% SECCO 26% OBIETTIVI

Dettagli

GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA dei rifiuti urbani. Comune di San Pietro al Natisone

GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA dei rifiuti urbani. Comune di San Pietro al Natisone GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA dei rifiuti urbani Comune di San Pietro al Natisone RACCOLTA RI FIUTI ORGANICI CON IL METODO DEL PORTA A PORTA nel capoluogo di San Pietro al Natisone, Ponte San Quirino,

Dettagli

1 GIUGNO 2012 PARTE LA NUOVA GESTIONE SPECIALE RIFIUTI. Raccolta dei rifiuti a Sale Marasino: COMUNE DI SALE MARASINO

1 GIUGNO 2012 PARTE LA NUOVA GESTIONE SPECIALE RIFIUTI. Raccolta dei rifiuti a Sale Marasino: COMUNE DI SALE MARASINO COMUNE DI SALE MARASINO L obiettivo delle norme italiane, conforme alle indicazioni dell Unione Europea, è il 65% di Raccolta Differenziata entro il 31 dicembre 2012 per garantire una migliore qualità

Dettagli

COMUNE DI MASSAGNO ORDINANZA MUNICIPALE CONCERNENTE LA RACCOLTA E LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI E LE TASSE BASE E CAUSALE (SUL SACCO)

COMUNE DI MASSAGNO ORDINANZA MUNICIPALE CONCERNENTE LA RACCOLTA E LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI E LE TASSE BASE E CAUSALE (SUL SACCO) COMUNE DI MASSAGNO Massagno, dicembre 2015 ORDINANZA MUNICIPALE CONCERNENTE LA RACCOLTA E LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI E LE TASSE BASE E CAUSALE (SUL SACCO) Il Municipio di Massagno, richiamati gli articoli

Dettagli

Come conferire i rifiuti

Come conferire i rifiuti GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA DEL COMUNE DI PESCANTINA Come conferire i rifiuti I CONTENITORI ED I SACCHETTI VANNO ESPOSTI: DOVE: all esterno della proprietà, sul ciglio stradale. QUANDO:

Dettagli

Del Vecchio-Governatori. Riciclaggio

Del Vecchio-Governatori. Riciclaggio Del Vecchio-Governatori Riciclaggio 1 Il problema della gestione dei rifiuti Il problema della gestione dei rifiuti è diventato sempre più rilevante: la crescita dei consumi e dell'urbanizzazione hanno

Dettagli

LE IMPRESE DI SMALTIMENTO OTRif/ROTRif e LA GESTIONE DEI RIFIUTI IN TICINO

LE IMPRESE DI SMALTIMENTO OTRif/ROTRif e LA GESTIONE DEI RIFIUTI IN TICINO LE IMPRESE DI SMALTIMENTO OTRif/ROTRif e LA GESTIONE DEI RIFIUTI IN TICINO 1 incontro informativo giovedì, 26 marzo 2015 10.00 12.00 Aula Magna Stabile Amministrativo 3, Bellinzona Relatori: Daniele Zulliger

Dettagli

RIFIUTI: DIFFERENZIARE FA LA DIFFERENZA

RIFIUTI: DIFFERENZIARE FA LA DIFFERENZA RIFIUTI: DIFFERENZIARE FA LA DIFFERENZA Bagnoli Irpino 19 Aprile 2008 Finalità: Promuovere modelli comportamentali ed economici che inducano ad un impegno reale e ad un maggiore senso di responsabilità

Dettagli

Mini guida relativa al funzionamento del centro di raccolta rifiuti sito nel Comune di Ardesio

Mini guida relativa al funzionamento del centro di raccolta rifiuti sito nel Comune di Ardesio Mini guida relativa al funzionamento del centro di raccolta rifiuti sito nel Comune di Ardesio Il Centro di Raccolta Differenziata dei rifiuti è un area presidiata ove si svolge l attività di raccolta

Dettagli

COMUNE DI PORZA. Regolamento comunale per il servizio racconta ed eliminazione rifiuti

COMUNE DI PORZA. Regolamento comunale per il servizio racconta ed eliminazione rifiuti COMUNE DI PORZA Regolamento comunale per il servizio racconta ed eliminazione rifiuti INDICE CAPITOLO I NORME GENERALI... 5 Art. 1 Concetto... 5 Art. 2 Modo di raccolta... 5 Art. 3 Obbligo di consegna...

Dettagli

Il riciclaggio un autoanalisi Questionario

Il riciclaggio un autoanalisi Questionario Obiettivi Gli alunni riepilogano i fondamenti del riciclaggio e riflettono sul loro comportamento in relazione al riciclaggio. Contenuto e attività Gli alunni verificano con un test se sono degli «eroi

Dettagli

La Raccolta Differenziata bussa alla tua

La Raccolta Differenziata bussa alla tua La Raccolta Differenziata bussa alla tua porta! Comune di Villamagna ECOCALENDARIO 1 I rifiuti organici Avanzi di cibo crudo e cotto Scarti di frutta e verdura Alimenti avariati Filtri di tè, camomilla

Dettagli

Comune di Canobbio REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI

Comune di Canobbio REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI Comune di Canobbio REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI Regolamento comunale per la gestione dei rifiuti Indice Disposizioni generali Art. Art. Art. Art. Art. 5 Campo d'applicazione Competenza

Dettagli

COMUNE DI INVERIGO Provincia di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA ECOLOGICA IN LOC. FORNACETTA DI INVERIGO

COMUNE DI INVERIGO Provincia di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA ECOLOGICA IN LOC. FORNACETTA DI INVERIGO COMUNE DI INVERIGO Provincia di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA ECOLOGICA IN LOC. FORNACETTA DI INVERIGO Approvato con atto C.C. n. 28/2000 - Modificato con atto C.C. n. 23 del

Dettagli

Una raccolta così non la sognavate nemmeno Comoda, facile, differenziata

Una raccolta così non la sognavate nemmeno Comoda, facile, differenziata Una raccolta così non la sognavate nemmeno Comoda, facile, differenziata Comune di Lesignano de Bagni C CA CO Ad ma ti. Co rac ca COSA VI VIENE FORNITO CARTA, VETRO, PLASTICA, BARATTOLAME e CONTENITORI

Dettagli

rifiuti come, dove, quando Imballaggi leggeri: la nuova raccolta opua5-rovereto.indd 1 2-09-2011 11:51:10

rifiuti come, dove, quando Imballaggi leggeri: la nuova raccolta opua5-rovereto.indd 1 2-09-2011 11:51:10 rifiuti come, dove, quando Imballaggi leggeri: la nuova raccolta opua5-rovereto.indd 1 2-09-2011 11:51:10 NuOVI SERVIZI PER MIGLIORARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA dopo qualche anno dalla partenza a rovereto

Dettagli

FAI LA DIFFERENZA: DIFFERENZ A! GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI

FAI LA DIFFERENZA: DIFFERENZ A! GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI FAI LA DIFFERENZA: DIFFERENZ A! GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI COMUNE DI CESANO BOSCONE La raccolta differenziata a Cesano Boscone Raccogliere separatamente i rifiuti è un gesto di rispetto

Dettagli

Se raccolti in modo differenziato, i tuoi rifiuti potranno essere ReCUPeRAti:

Se raccolti in modo differenziato, i tuoi rifiuti potranno essere ReCUPeRAti: FAI LA DIFFERENZA Ciascuno di noi produce in media 1,5 KG Di RiFiUti AL GioRno, oltre 500 kg ogni anno! Se raccolti in modo differenziato, i tuoi rifiuti potranno essere ReCUPeRAti: attraverso il RICICLO

Dettagli

CITTÀ DI FOLIGNO. Regolamento di gestione della stazione ecologica

CITTÀ DI FOLIGNO. Regolamento di gestione della stazione ecologica CITTÀ DI FOLIGNO Regolamento di gestione della stazione ecologica Approvato con D.C.C. n. 119 del 19/09/2003 Modificato con D.C.C. n. 97 del 28/11/2007 Art. 1 - Modalità di utilizzo Le modalità per la

Dettagli

Allegato A alla deliberazione di Consiglio Comunale n.59 del 25/10/2011. COMUNE DI CASTELLO DI SERRAVALLE Provincia di Bologna

Allegato A alla deliberazione di Consiglio Comunale n.59 del 25/10/2011. COMUNE DI CASTELLO DI SERRAVALLE Provincia di Bologna Allegato A alla deliberazione di Consiglio Comunale n.59 del 25/10/2011 COMUNE DI CASTELLO DI SERRAVALLE Provincia di Bologna RICONOSCIMENTO DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER IL CONFERIMENTO DIRETTO DI ALCUNE

Dettagli

Allegato A alla deliberazione di Consiglio Comunale n. 81 del 21/12/2011. COMUNE DI CASTELLO DI SERRAVALLE Provincia di Bologna

Allegato A alla deliberazione di Consiglio Comunale n. 81 del 21/12/2011. COMUNE DI CASTELLO DI SERRAVALLE Provincia di Bologna COMUNE DI CASTELLO DI SERRAVALLE Provincia di Bologna RICONOSCIMENTO DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER IL CONFERIMENTO DIRETTO DI ALCUNE TIPOLOGIE DI RIFIUTI DIFFERENZIATI, PROVENIENTI DALL UTENZA DOMESTICA,

Dettagli

A R E A P I A N I F I C A Z I O N E E G E S T I O N E D E L T E R R I T O R I O S E R V I Z I O A M B I E N T E E D E C O L O G I A

A R E A P I A N I F I C A Z I O N E E G E S T I O N E D E L T E R R I T O R I O S E R V I Z I O A M B I E N T E E D E C O L O G I A A R E A P I A N I F I C A Z I O N E E G E S T I O N E D E L T E R R I T O R I O S E R V I Z I O A M B I E N T E E D E C O L O G I A COMUNE DI OPERA SERVIZIO AMBIENTE ED ECOLOGIA Campagna informativa

Dettagli

differenziabene QUADRI Città di Treviglio Assessorato alla Sostenibilità ambientale e sociale COMPATTATORI SPAZZATRICI

differenziabene QUADRI Città di Treviglio Assessorato alla Sostenibilità ambientale e sociale COMPATTATORI SPAZZATRICI Città di Treviglio Assessorato alla Sostenibilità ambientale e sociale differenziabene QUADRI VEICOLI INDUSTRIALI CONCESSIONARIA Pontirolo Nuovo BG via Bergamo 47 Tel 0363 332611 Fax 0363 88765 Grassobbio

Dettagli

Ordinanza municipale Concernente la raccolta dei rifiuti e la gestione dell Ecocentro Stabio

Ordinanza municipale Concernente la raccolta dei rifiuti e la gestione dell Ecocentro Stabio 6855 Stabio, 6 novembre 04 Ordinanza municipale Concernente la raccolta dei rifiuti e la gestione dell Ecocentro Stabio Risoluzione no. 888 del 5 novembre 04 Il Municipio di Stabio richiamati: - l articolo

Dettagli

Municipio Ponte Capriasca

Municipio Ponte Capriasca Ponte Capriasca 6946 Ponte Capriasca telefono +41 91 935 21 60 fax +41 91 935 21 61 e-mail municipio@pontecapriasca.ch nostro rif. REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO RACCOLTA ED ELIMINAZIONE DEI RIFIUTI Per tutto

Dettagli

Utenze domestiche Centro Storico di Rimini. Apriamo le porte alla raccolta differenziata. Comune di Rimini

Utenze domestiche Centro Storico di Rimini. Apriamo le porte alla raccolta differenziata. Comune di Rimini Utenze domestiche Centro Storico di Rimini Apriamo le porte alla raccolta differenziata. Comune di Rimini lo sapevate che: Per fare una tonnellata di carta ci vogliono 15 alberi, mentre per fare una tonnellata

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE Stazione Ecologica Attrezzata. APPROVATO CON DELIBERA CONSILIARE N. 23 del 31.05.2007

REGOLAMENTO DI GESTIONE Stazione Ecologica Attrezzata. APPROVATO CON DELIBERA CONSILIARE N. 23 del 31.05.2007 REGOLAMENTO DI GESTIONE Stazione Ecologica Attrezzata APPROVATO CON DELIBERA CONSILIARE N. 23 del 31.05.2007 REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLA STAZIONE ECOLOGICA ATTREZZATA (SEA) ART. 1 - FUNZIONE E DESTINATARI

Dettagli

Raccolta rifiuti: informazioni generali

Raccolta rifiuti: informazioni generali Raccolta rifiuti: informazioni generali Giri di raccolta Rifiuti solidi urbani (RSU) I giri di raccolta avvengono il lunedì e il venerdì (giro supplementare il mercoledì per la Piazza Centrale e la Via

Dettagli

La guida pratica per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Comune di Biassono. Manuale. ecoambientale

La guida pratica per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Comune di Biassono. Manuale. ecoambientale Comune di Biassono La guida pratica per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani. AGENDA 21 Agenda 21 significa, letteralmente, l insieme degli appuntamenti, delle cose da fare, nel corso del ventunesimo

Dettagli

SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE

SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE Ordinanza n. 755 del 12 novembre 2013 Oggetto: DIVIETO DI ABBANDONO RIFIUTI E MATERIALI IL SINDACO VISTO D.Lgs 03/04/06 n. 152 e s.m.i. Norme in materia ambientale ed in particolare: - l articolo 178 ove

Dettagli

GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA CALENDARIO RACCOLTA RIFIUTI A DOMICILIO Il nuovo sistema di raccolta prevede un cambiamento del calendario settimanale di raccolta così organizzato: MARTEDI' 1 e 3 martedì

Dettagli

Comune di Padova DISCIPLINARE PER L'ACCESSO E LA GESTIONE DEI CENTRI DI RACCOLTA DEI RIFIUTI URBANI RACCOLTI IN MODO DIFFERENZIATO

Comune di Padova DISCIPLINARE PER L'ACCESSO E LA GESTIONE DEI CENTRI DI RACCOLTA DEI RIFIUTI URBANI RACCOLTI IN MODO DIFFERENZIATO Comune di Padova DISCIPLINARE PER L'ACCESSO E LA GESTIONE DEI CENTRI DI RACCOLTA DEI RIFIUTI URBANI RACCOLTI IN MODO DIFFERENZIATO 1. OGGETTO DEL DISCIPLINARE Il presente disciplinare determina i criteri

Dettagli

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani.

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Utenze domestiche Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani. lo sapevate che: Per fare una tonnellata di carta ci vogliono 15 alberi, mentre per fare una tonnellata di carta riciclata neanche

Dettagli

ISOLE ECOLOGICHE (CENTRI DI RACCOLTA)

ISOLE ECOLOGICHE (CENTRI DI RACCOLTA) Cit t à d i Ao s t a Vi l l e d A o s t e CARTA CARTONE VETRO E ALLUMINIO IMBALLAGGI IN PLASTICA RIFIUTI INDIFFERENZIATI INGOMBRANTI SFALCI VERDI COMPOSTAGGIO DOMESTICO ISOLE ECOLOGICHE (CENTRI DI RACCOLTA)

Dettagli

ECOCALENDARIO FIORDIMONTE PIEVEBOVIGLIANA. Comune di Fiordimonte. Comune di Pievebovigliana COSMARI SRL

ECOCALENDARIO FIORDIMONTE PIEVEBOVIGLIANA. Comune di Fiordimonte. Comune di Pievebovigliana COSMARI SRL ECOCALENDARIO FIORDIMONTE PIEVEBOVIGLIANA Comune di Fiordimonte Comune di Pievebovigliana COSMARI SRL SETTIMANA TIPO LUNEDÌ MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ SABATO ENICA Comune di Fiordimonte Comune di

Dettagli

Agli studenti delle scuole elementari e medie: verificate con il test e leggete il vostro profilo

Agli studenti delle scuole elementari e medie: verificate con il test e leggete il vostro profilo Agli studenti delle scuole elementari e medie: verificate con il test e leggete il vostro profilo ISII tecnico G. Marconi Classe 1a E a.s. 2010-2011 Il riciclaggio è nato nei paesi industrializzati intorno

Dettagli

La Raccolta Differenziata

La Raccolta Differenziata La Raccolta Differenziata Le norme principali Le istruzioni per l uso Le norme principali Il Regolamento comunale è un insieme di norme utili a salvaguardare il decoro di Roma e a garantire una corretta

Dettagli

II Settore. GUIDA alla raccolta DIFFERENZIATA. campagna informativa sulla nuova raccolta differenziata

II Settore. GUIDA alla raccolta DIFFERENZIATA. campagna informativa sulla nuova raccolta differenziata II Settore GUIDA alla raccolta DIFFERENZIATA campagna informativa sulla nuova raccolta differenziata CAMPAGNA PROMOZIONALE PESCHICI PULITA LETTERA INVITO AI CITTADINI Cari Cittadini, II Settore questa

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO RIFIUTI URBANI

REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO RIFIUTI URBANI REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO RIFIUTI URBANI Indice generale CAPITOLO A Campo d applicazione Art. 1 Base legale Art. 2 Generalità Art. 3 Obbligatorietà della consegna Art. 4 Raccolta Art. 5 Rifiuti non

Dettagli

UN PARADISO DA RISPETTARE MEGLIO

UN PARADISO DA RISPETTARE MEGLIO UN PARADISO DA RISPETTARE MEGLIO DIFFERENZIARE È OBBLIGATORIO cartone da imballaggio di di piccole dimensioni (scatole di pasta, biscotti...) cartone per bevande (Tetra Pak): latte, succhi, alimenti carta

Dettagli

VILLA FARALDI Differenziamoci. Con il porta a porta per liberarci dei rifiuti in modo intelligente, per noi e per le generazioni future.

VILLA FARALDI Differenziamoci. Con il porta a porta per liberarci dei rifiuti in modo intelligente, per noi e per le generazioni future. VILLA FARALDI Differenziamoci Con il porta a porta per liberarci dei rifiuti in modo intelligente, per noi e per le generazioni future. !!!!! SIAMO IMPEGNATI NEL MIGLIORAMENTO CONTINUO, AIUTATECI A RISPETTARE

Dettagli

COMUNE DI BARONISSI Provincia di Salerno ASSESSORATO ALL AMBIENTE

COMUNE DI BARONISSI Provincia di Salerno ASSESSORATO ALL AMBIENTE . COMUNE DI BARONISSI Provincia di Salerno ASSESSORATO ALL AMBIENTE Allegato Delibera di Giunta Comunale n. 54 del 15.02.2010-1 - INDICE Art. 1 Riferimenti Normativi Art. 2 Principi e finalità Art. 3 Campi

Dettagli

REGOLAMENTO RIFIUTI CAPITOLO I NORME GENERALI. Articolo 1 Organizzazione

REGOLAMENTO RIFIUTI CAPITOLO I NORME GENERALI. Articolo 1 Organizzazione REGOLAMENTO RIFIUTI CAPITOLO I NORME GENERALI Articolo 1 Organizzazione Il Comune organizza, sul proprio territorio giurisdizionale, il servizio di raccolta e di eliminazione dei rifiuti. Detto servizio

Dettagli

Riduco. Riciclo. Recupero. Riutilizzo. Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente

Riduco. Riciclo. Recupero. Riutilizzo. Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente Riduco Riciclo Recupero Riutilizzo Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente Quaderno di nato a il scuola classe sez. Cari ragazzi, questo quaderno che state leggendo, scritto e realizzato per voi

Dettagli

Comune di. Camaiore FACCIO LA DIFFERENZIATA: SEPARO, RECUPERO, RICICLO

Comune di. Camaiore FACCIO LA DIFFERENZIATA: SEPARO, RECUPERO, RICICLO Comune di Camaiore CAMAIORE VERSO RIFIUTI ZERO FACCIO LA DIFFERENZIATA: SEPARO, RECUPERO, RICICLO IL NUOVO SERVIZIO DI RACCOLTA COMPOSTAGGIO DOMESTICO Contenitori fissi UMIDO ORGANICO CARTA, CARTONE E

Dettagli

Raccolta differenziata (RD) per materiale

Raccolta differenziata (RD) per materiale Raccolta differenziata (RD) per materiale I servizi di raccolta differenziata sono effettuati con il sistema porta a porta con: - frequenza di raccolta settimanale di carta, cartone; - frequenza di raccolta

Dettagli

IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI. Corso di formazione sulla raccolta differenziata

IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI. Corso di formazione sulla raccolta differenziata IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI Corso di formazione sulla raccolta differenziata I rifiuti: un problema? Sono tanti Ogni italiano (neonati compresi) produce in media 532 Kg di rifiuti all anno

Dettagli

RACCOLTA DIFFERENZIATA. la strada obbligata

RACCOLTA DIFFERENZIATA. la strada obbligata RACCOLTA DIFFERENZIATA la strada obbligata Il Consorzio RSU, quale Ente di Bacino, organo di indirizzo, pianificazione e controllo, in aderenza alle direttive dell assemblea dei Sindaci dei 50 Comuni

Dettagli

ROSIGNANO ENERGIA AMBIENTE spa

ROSIGNANO ENERGIA AMBIENTE spa ROSIGNANO ENERGIA AMBIENTE spa REA IMPIANTI srl Relatore: Dott. Massimiliano Monti GESTIONE DEI RIFIUTI: ASPETTI TECNICI ECONOMICI E FINANZIARI SISTEMI DI RACCOLTA Con mezzo automatizzato-monoperatore

Dettagli

RACCOLTA DEI RIFIUTI. Chi differenzia fa la differenza CITTÀ DI GARDONE VALTROMPIA

RACCOLTA DEI RIFIUTI. Chi differenzia fa la differenza CITTÀ DI GARDONE VALTROMPIA CITTÀ DI GARDONE VALTROMPIA RACCOLTA DEI RIFIUTI Chi differenzia fa la differenza A Gardone Valtrompia la raccolta rifiuti avviene tramite «Porta a Porta» per la raccolta differenziata di Plastica, Carta,

Dettagli

Per produrre UNA TONNELLATA di carta da cellulosa vergine occorrono: 15 alberi 440.000 litri d acqua 7.600 kwh di energia elettrica

Per produrre UNA TONNELLATA di carta da cellulosa vergine occorrono: 15 alberi 440.000 litri d acqua 7.600 kwh di energia elettrica carta Per produrre UNA TONNELLATA di carta da cellulosa vergine occorrono: 15 alberi 440.000 litri d acqua 7.600 kwh di energia elettrica Per produrre UNA TONNELLATA di carta riciclata invece bastano:

Dettagli

Impariamo anche noi a fare la differenza.

Impariamo anche noi a fare la differenza. La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica. Impariamo anche noi a fare la differenza. Comune di Campegine COS E LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DOMICILIARE? La raccolta differenziata domiciliare è un

Dettagli

Dove lo butto? Guida alla raccolta differenziata domiciliare nel Comune di Parma. Zona 2

Dove lo butto? Guida alla raccolta differenziata domiciliare nel Comune di Parma. Zona 2 Dove lo butto? Guida alla raccolta differenziata domiciliare nel Comune di Parma Zona 2 Organico: da oggi è condominiale Da un ambiente sano e pulito dipende direttamente la nostra qualità della vita e

Dettagli

DESCRIZIONE RIFIUTO SUL TOTEM. PUNTI Al Kg

DESCRIZIONE RIFIUTO SUL TOTEM. PUNTI Al Kg TABELLA A Allegato A Prog. TIPOLOGIA RIFIUTO CODICE CER DESCRIZIONE CER Limit. CDR : limitazione della tipologia di rifiuti conferibili al Centro di Raccolta rispetto alla tipologia descritta dal Codice

Dettagli

Ordinanza municipale concernente la raccolta differenziata dei rifiuti e le relative infrastrutture

Ordinanza municipale concernente la raccolta differenziata dei rifiuti e le relative infrastrutture Cancelleria comunale Via Municipio 13 6850 Mendrisio 058 688 31 10 cancelleria@mendrisio.ch mendrisio.ch 6.2.01.02 1 novembre 2015 Ordinanza municipale concernente la raccolta differenziata dei rifiuti

Dettagli

TABELLA A : SANZIONI IN MATERIA DI RACCOLTA RIFIUTI Allegato a D.G.C. 1/2011 ZONA AL DI FUORI DEL PERIMETRO PORTA A PORTA

TABELLA A : SANZIONI IN MATERIA DI RACCOLTA RIFIUTI Allegato a D.G.C. 1/2011 ZONA AL DI FUORI DEL PERIMETRO PORTA A PORTA TABELLA A : SANZIONI IN MATERIA DI RACCOLTA RIFIUTI Allegato a D.G.C. 1/2011 ZONA AL DI FUORI DEL PERIMETRO PORTA A PORTA ARTICOLO DI RIFERIMENTO FATTISPECIE VIOLAZIONE SANZIONE MINIMO EDITTALE 1.1 Nelle

Dettagli

CENTRO DI RICICLAGGIO: Guida al corretto smaltimento dei rifiuti

CENTRO DI RICICLAGGIO: Guida al corretto smaltimento dei rifiuti COMUNE DI CERMES Provincia di Bolzano I-39010 Cermes Via Palade 17 CENTRO DI RICICLAGGIO: Guida al corretto smaltimento dei rifiuti Ogni cittadino è responsabile delle proprie immondizie e ne risponde

Dettagli

Solferino. Calendario raccolta differenziata 2016. Comune di. Solferino. Raccolta in rete Calendari, info, news sul tuo pc, smartphone, tablet

Solferino. Calendario raccolta differenziata 2016. Comune di. Solferino. Raccolta in rete Calendari, info, news sul tuo pc, smartphone, tablet Progetto grafico copertina Chialab, foto Westend/Getty Images Comune di Solferino Raccolta in rete Calendari, info, news sul tuo pc, smartphone, tablet www.mantovaambiente.it Solferino Calendario raccolta

Dettagli

PERCHÈ LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

PERCHÈ LA RACCOLTA DIFFERENZIATA PERCHÈ LA RACCOLTA DIFFERENZIATA Riduzione dei rifiuti Riduzione degli sprechi di materia prima Valorizzazione e corretto smaltimento dei rifiuti Risparmio energetico ed economico Riduzione dell inquinamento

Dettagli

Ogni rifiuto ha il suo giorno di gloria. La differenziata porta a porta è vincente.

Ogni rifiuto ha il suo giorno di gloria. La differenziata porta a porta è vincente. Ogni rifiuto ha il suo giorno di gloria. La differenziata porta a porta è vincente. A Trento vince la raccolta differenziata. Vince da quando la città, a partire da Gardolo e Meano, ha scelto di promuovere

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE STAZIONI ECOLOGICHE

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE STAZIONI ECOLOGICHE COMUNE DI SPELLO Provincia di Perugia REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE STAZIONI ECOLOGICHE Approvato con deliberazione consiliare n. 9 del 14 marzo 2005 Modificato ed integrato con deliberazione consiliare

Dettagli

C O M U N E D I P A L A I A

C O M U N E D I P A L A I A C O M U N E D I P A L A I A Provincia di Pisa Servizio LL.PP. Ambiente, Protezione Civile, Sicurezza sul Lavoro, Patrimonio REGOLAMENTO COMUNALE DI GESTIONE DELLA STAZIONE ECOLOGICA ATTREZZATA Approvato

Dettagli

I COMUNI RICICLONI DELL'EMILIA ROMAGNA

I COMUNI RICICLONI DELL'EMILIA ROMAGNA I COMUNI RICICLONI DELL'EMILIA ROMAGNA MONITORAGGIO SULLA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI E SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DESTINATA AL RICICLAGGIO Per poter premiare le situazioni più virtuose nella gestione

Dettagli

RACCOLTE DOMICILIARI. Comune di Cicognolo

RACCOLTE DOMICILIARI. Comune di Cicognolo RACCOLTE DIFFERENZIATE DOMICILIARI Comune di Cicognolo Situazione attuale Nel Comune di Cicognolo è attiva la raccolta porta a porta monosettimanale del rifiuto indifferenziato. Sistema secco-umido Appare

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO SOCIALE EUROPEO "COMPETENZE PER LO SVILUPPO" 2007 IT 05 1 PO

PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO SOCIALE EUROPEO COMPETENZE PER LO SVILUPPO 2007 IT 05 1 PO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO SOCIALE EUROPEO "COMPETENZE PER LO SVILUPPO" 2007 IT 05 1 PO 007 Obiettivo F Azione 1 BANDO AOODGAI 872 2007 Apprendere per orientarsi nella società complessa Codice

Dettagli