Il Flash in Pratica. By sandra On 29 settembre 2009

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Flash in Pratica. By sandra On 29 settembre 2009"

Transcript

1 Il Flash in Pratica By sandra On 29 settembre 2009 Ovvero come usare il flash elettronico portatile per ottenere foto piacevoli e risultati professionali: un tutorial in italiano su come gestire esposizione, diaframmi, tempi, fill-in, luce riflessa e uso del flash come luce principale senza che sembri la classica foto col flash. Approcciando la fotografia, si scopre ben presto che la luce non è sempre quella che vorremmo. Arriva il momento in cui il prode niubbo decide di partire alla ricerca dei segreti della luce perfetta e si imbatte in una serie di tips&tricks tra cui ricordo affettuosamente quello di un fotografo che mi disse: se la luce non c è, la creo io! il mio primo pensiero fu allora esisti! poi capii che non era che mi trovassi al cospetto dell Onnipotente: probabilmente costui si serviva di un flash. Il flash, o lampeggiatore elettronico, è il miglior amico del fotografo ma spesso il fotografo non lo sa. Rimandando le spiegazioni scientifiche ad un secondo momento, vorrei farla corta e rendervi partecipi di un tutorial scritto da Neil van Niekerk: le sue spiegazioni e soprattutto le sue foto (di cui vedrete esempi leggendo di seguito) mi hanno fatto venire voglia di imparare ad usare il flash con criterio e così gli ho chiesto di permesso di tradurre il suo tutorial in italiano, lui ha acconsentito e quindi procediamo. Innanzi tutto, stiamo parlando di flash portatili (a slitta, a torcia, a zolfo, ecc ). Neil van Niekerk usa attrezzature professionali e flash dedicati cioè se usa la Canon ha il flash Canon e se usa la Nikon usa il flash Nikon io, avendo una Minolta, cercherò di integrare anche per coloro che non possono permettersi di più che una reflex e un flash generico (nella fattispecie un Metz 45 CL-4). Neil e solito porre la fotocamera in modalita di esposizione manuale, mentre il flash viene settato in modalita manuale o TTL (automatica) a seconda delle situazioni. Noi col Metz metteremo ugualmente la fotocamera in modalità manuale (anche perchè non si puo fare altrimenti) e il flash in modalità automatica: la differenza consiste nel fatto che dovremo essere noi ad impostare i diaframmi sulla ghiera del flash (vedi immagine), mentre i flash TTL si regolano da soli comunicando con la fotocamera. Vi sono due modi di usare il flash: sovrastando la fonte di luce principale, qualora essa sia poco piacevole o insufficiente; in questo caso si hanno i problemi maggiori riguardo alla resa e alla piacevolezza dell immagine, dato che la luce del flash usata senza accorgimenti difficilmente produce belle immagini riempiendo le ombre create dalla luce principale; questa situazione è relativamente più semplice, dato che la qualità della luce è data da altro e non dal flash Utilizzo del flash come fonte di luce principale Solitamente, le foto col flash vengono male: brutte ombre, soggetti bruciati e sfondo scuro, riflessi strani e occhi rossi, ecc ecc Il flash diretto da ombre dure perchè una fonte di luce piccola: l unico modo per ammorbidire è rendere la fonte più grande e la maniera migliore per farlo con un flash portatile è far sì che la luce da esso emessa rimbalzi su qualche superficie riflettente. Un muro a lato, o dietro di noi, si trasforma in una fonte di luce molto grande e ciò è quello che fa la differenza. Si può rimbalzare il flash anche sul soffitto, a patto di usare il giusto angolo. Ruotando e sollevando la testa del flash si controllano gli angoli di incidenza e di riflessione, ottenendo illuminazioni direzionali e non piatte: avendo in mente un minimo di fondamenti di fisica, è semplice capire dove rimbalzare per ottenere i risultati voluti. E opportuno ricordare che il lampo, rimbalzando, riduce considerevolmente la sua luminosità, ma usando il flash in automatico o in TTL questa perdita viene compensata senza bisogno che ce ne preoccupiamo (a patto di restare all interno del range di capacità di flash, il che è una questione di calcoli e distanze, ma a

2 meno che non si debba fotografare un lontano e folto gruppo di persone in condizioni di luce scarsa e facendo pure rimbalzare il flash o situazioni estreme simili un flash con numero guida intorno o superiore a 45 dovrebbe essere più che sufficiente per la maggior parte delle esigenze). Ecco alcuni esempi di foto con rimbalzo: In questa foto non si nota l uso del flash: la luce è stata fatta rimbalzare oltre la spalla sinistra del fotografo iso TTL flash: +1 ev Il tempo veloce di scatto è stato scelto per non bruciare via i colori della vetrata: la sposa è illuminata completamente dalla luce rimbalzata del flash, quindi il tempo di scatto influenza esclusivamente l esposizione dell ambiente (l argomento sarà approfondito più avanti). Avendo usato una superficie riflettente non bianca (il muro color sabbia), i colori della foto vengono influenzati da una dominante che però è semplice correggere in post-produzione regolando il bilanciamento del bianco. L esposizione del flash è compensata a +1 ev, cioè a uno stop in più: i toni chiari del soggetto avrebbero probabilmente falsato la lettura dell esposimetro sia della fotocamera (per il flash TTL) sia del nostro Metz, la compensazione invece ha dato migliori risultati. Per regolare la compensazione dell esposizione sui flash dedicati, dovreste trovare indicazioni sul libretto di istruzioni del vostro lampeggiatore. Sul nostro Metz, invece, l esposizione viene determinata generalmente impostando diaframma e iso uguali sul flash e sulla macchina e regolando il tempo di scatto a seconda delle situazioni: in questo caso, per ottenere uno stop in più, sarebbe stato sufficiente portare la fotocamera da f/4 a f/2.8 o il Metz da f/4 a f/5.6 (oppure alzare gli iso a 800, ma chi vuole più noise?). In quest altra foto, il flash è stato fatto rimbalzare sul muro direttamente dietro al fotografo, dimostrando che non per forza c è bisogno di un soffitto per usare questa tecnica: guardatevi intorno per trovare altre superfici adatte allo scopo. La ragione principale per cui si fa rimbalzare la luce del flash è che la sorgente di luce diventa più grande rispetto alla parabolina del flash e, di conseguenza, più morbida. Prima di preparare lo scatto, il fotografo ha fatto qualche prova per determinare la corretta esposizione delle luci dello sfondo, dopodichè ha posizionato la coppia iso TTL flash: -1.7 ev Il tempo lento è stato selezionato per permettere la registrazione delle luci dello sfondo. La compensazione dell esposizione a quasi -2 stop è stata probabilmente usata per rendere meglio l atmosfera notturna. Con il Metz avremmo avuto bisogno di portare la fotocamera da f/4 a f/8: in questo caso non sarebbe stato possibile intervenire sul flash, perchè il diaframma più basso è f/2.8 ed è solo uno stop in meno rispetto a f/4, nè sugli iso, perchè da 640, alzando di 2 stop, si sarebbero superati i 1600 (se voi avete una fotocamera che produce foto usabili oltre il 1600 iso, invece, avreste potuto provare).

3 Questa è stata scattata con il flash rimbalzato sopra la spalla sinistra del fotografo sul muro e sul soffitto dietro di lui iso TTL flash: +0.7 ev Le regolazioni della fotocamera sono state dettate dalla luce ambiente: il fotografo voleva che si vedesse abbastanza della luce proveniente dalla finestra e voleva che la luce della lampada dietro la sposa fosse abbastanza brillante, ma non tanto da bruciare i dettagli del velo. Se la lampada fosse stata più luminosa, avrebbe regolato un tempo di scatto più veloce e avrebbe dovuto tralasciare la luce della finestra, affidandosi solo al flash rimbalzato per avere una buona luce sul viso. Per questa foto il flash è stato fatto rimbalzare ancora una volta sopra la spalla sinistra del fotografo, sul muro e il soffitto retrostante, a simulare la luce morbida proveniente da una grande finestra: rimbalzando direttamente sul soffitto dalla posizione in cui il fotografo si trovava, il risultato non avrebbe dato una luce così morbida e bella iso TTL flash: +1 ev Con il Metz avremmo potuto portare il diaframma del flash da f/2.8 a f/4 per ottenere la stessa sovraesposizione. Questa è stata ripresa durante la cerimonia in una chiesa in cui la luce permetteva di scattare a 1/80 di secondo a f/2.8 con 1600 iso. Siccome le pareti erano di una tinta molto chiara e tenue, il fotografo ha scattato qualche istantanea della sposa con il flash: osservando la direzione della luce sul viso, vediamo immediatamanete dove il lampo ha rimbalzato, cioè sul muro in alto, sulla destra del fotografo.

4 Bilanciare il flash e la luce ambiente Ciò che fa veramente differenza nella riuscita di una foto col flash è l attenzione alla luce ambiente, la quale si controlla attraverso la regolazione degli iso e dei tempi di scatto: in generale, tempi lenti e alti iso permettono di registrarne una maggiore quantità, amalgamando la luce flash (rimbalzata o non) con l atmosfera generale. Vediamo alcuni esempi esplicativi: La foto qui accanto è stata scattata a f/2, con il flash rimbalzato direttamente dietro il fotografo verso l ambiente aperto, in modo che avesse un effetto schiarente sulle ombre iso TTL flash: -1.7 ev La scelta dei parametri di esposizione qui è stata dettata dalla luce ambiente, ed è stato aggiunto giusto un accenno di flash facendo rimbalzare la luce nel grande ambiente retrostante: scattando con un diaframma molto aperto ed avendo solo bisogno di schiarire un po le ombre, cio ha funzionato nonostante la dimensione dell ambiente. Con il Metz si sarebbe impostata ugualmente l esposizione per la luce ambiente e si sarebbero abbassati gli iso sul flash da 400 a 200. Nelle immagini seguenti abbiamo la comparazione di uno scatto con il flash e di uno senza. Il flash è stato fatto rimbalzare sul muro della chiesa, che era grande e aveva il soffitto alto: scattando in verticale, la testa del flash è stata alzata completamente e il lampo è rimbalzato sulla parete a sinistra del fotografo. In questo modo la luce è stata sufficiente per migliorare l immagine. L esposizione è stata impostata sempre per la luce ambiente: iso; TTL flash: 0 ev. Questa volta non è stato necessaria alcuna compensazione: con il nostro Metz sarebbe stato sufficiente impostare iso e diaframmi coincidenti con quelli della macchina fotografica. Per migliorare l esposizione dello scatto in sola luce ambiente avremmo potuto regolare un tempo di scatto più basso, e rischiare così il mosso, o alzare gli iso, aumentando anche il rumore. Inoltre la luce ambiente non era esattamente l ideale: con il flash il fotografo ha avuto molto più controllo sulla resa finale dell immagine.

5 La foto sotto è stata scattata in un ristorante: la luce all interno era talmente fioca che, anche col cielo serale coperto, l esterno era più luminoso. Usando il flash si sono potute bilanciare le due aree. E stata misurata l esposizione all esterno, come dimostra questo primo scatto: Dopodichè è stato aggiunto il flash rimbalzato sul soffitto dietro e a detra rispetto al fotografo: uno scatto di prova ha dimostrato che era necessario un minimo di compensazione dell esposizione, intorno al +0.7 ev. Anche se il tempo di scatto era molto lento, non c era pericolo di mosso perchè il pianista era troppo scuro (senza il flash) perchè eventuali vibrazioni della macchina fossero rilevate: il lampo del flash dura una piccolissima frazione di secondo e riesce a congelare il movimento qualsiasi sia il tempo di scatto utilizzato (bisogna precisare che qualsiasi si riferisce a tempi di scatto più lenti rispetto a quello proprio di sincronizzazione della fotocamera, il quale dipende dal tipo di otturatore; i flash dedicati hanno delle funzioni speciali che permettono di usare anche tempi velocissimi se montati sulle macchine compatibili e ciò e utile ad esempio nei ritratti in controluce in cui si voglia evitare di bruciare lo sfondo pur mantenendolo sfuocato utilizzando diaframmi aperti).

6 Per chiarire meglio il concetto di cui sopra, ecco un altro esempio: sinistra: 400 iso destra: 400 iso La foto a sinistra è stata scattata dal fotografo, quella a destra da un suo collaboratore. I toni della pelle e la camincia bianca rivelano che l esposizione dello sposo è accurata per entrambi gli scatti, ma la foto a sinistra appare migliore, l atmosfera è resa meglio: ciò è dovuto al fatto che il fotografo ha tenuto conto della luce ambiente nel determinare l esposizione, mentre il lampo del flash si e occupato di congelare il movimento e di assicurare una corretta esposizione del soggetto principale. Ciò è facilmente ottenibile con il Metz: il lampo è determinato dal diaframma e dalla sensibilità iso settati sul flash e dalla lettura della fotocellula esposimetrica puntata verso il soggetto; impostando la stessa sensibilità iso e lo stesso diaframma anche sulla macchina ci assicuriamo la corretta esposizione del soggetto principale, mentre cambiando il tempo di scatto lavoriamo sull esposizione globale della luce ambiente. Solitamente, per una buona resa dell atmosfera, è sufficiente che l esposizione della luce ambiente sia uno stop e mezzo o due sotto a quella ottimale: questo garantisce abbastanza dettaglio per lo sfondo, mentre il soggetto sara esposto correttamente tramite l uso del flash. Usare il flash per schiarire le ombre Il flash, sia rimbalzato che diretto, puo essere usato con successo per schiarire le ombre (=diminuire il contrasto) sia in ambienti chiusi che all aperto. Vediamo subito alcuni esempi: Qui il fotografo ha voluto schiarire il lato in ombra, quindi doveva far rimbalzare il flash in modo che la luce provenisse da quella direzione. Non essendoci superfici utili nelle vicinanze, ha rivolto il flash dietro di lui nella direzione voluta e la quantità di luce tornata indietro è stata sufficiente per ridurre il contrasto delle ombre iso TTL flash: 0 ev Il diaframma così aperto è stato determinato dalla scelta del fotografo di avere una scarsa profondità di campo, mentre la sensibilità iso è stata tenuta bassa per ridurre la luminosità della luce ambiente a questa apertura.

7 E ora il flash di riempimento in esterni: qui esporre correttamente per la luce ambiente e capire bene le correlazioni tra tempo, diaframa e iso è fondamentale. Le foto che seguono sono scattate con il flash diretto (senza rimbalzo), ma la compensazione dell esposizione è stata abbassata di qualche stop. Flash diretto, ma compensato in negativo per avere solo un tocco di luce di riempimento iso TTL flash: -1.7 ev L ampia apertura di diaframma è stata scelta per avere una profondità di campo minima. L esposizione è stata calcolata per avere una buona resa della pelle anche senza flash. Stessa tecnica della foto precedente: esposizione presa per la luce ambiente e flash sottoesposto iso TTL flash: -3 ev Notare la variazione degli stop di compensazione tra la foto precedente e questa: ciò dipende dalla diversa attrezzatura usata da Neil van Niekerk che ha appurato la diversa resa tra i flash Canon e i flash Nikon. Per quanto riguarda il Metz, è sufficiente fare qualche prova in varie situazioni aprendo i diaframmi sul flash o chiudendo i diaframmi sulla macchina (es: misurazione per la luce ambiente a f/5.6 -> o si porta a 4.5 o meno il Metz o si porta a 8 o più la macchina) per capire di quanto le ombre verranno schiarite.

8 Prendiamo adesso un immagine in controluce. A meno che non si voglia ottenere uno sfondo bruciato o aree in ombra completamente nere, si è obbligati a bilanciare la luminosità delle zone di contrasto. Cosa che si può fare abbastanza tranquillamente con un flash: in questa foto la luce del flash è molto più forte rispetto agli esempi precedenti e si nota di più, ma è stato necessario a causa della forte escursione luminosa tra le varie zone. L esposizione è stata presa come al solito per lo sfondo, dopodichè il flash, senza compensazione stavolta, ha provveduto alla corretta resa dei soggetti principali iso TTL flash: 0 ev

Esposizione Con Una Reflex Digitale In Situazioni Di Alto Contrasto

Esposizione Con Una Reflex Digitale In Situazioni Di Alto Contrasto Esposizione Con Una Reflex Digitale In Situazioni Di Alto Contrasto Autore: Vitali Shkaruba Traduzione in italiano: Enrico De Santis Nota: prima di affrontare questo articolo sarebbe opportuno conoscere

Dettagli

Il ritratto, come fotografare un volto

Il ritratto, come fotografare un volto Il ritratto, come fotografare un volto Amo fotografare le persone, e sono convinto che dietro ogni fotografia di un volto si possa nascondere una storia un infinità di sfumature e di colori che si leggono

Dettagli

Una raccolta di foto di esempio SB-900

Una raccolta di foto di esempio SB-900 Una raccolta di foto di esempio SB-900 Questo opuscolo presenta tecniche, foto di esempio e una panoramica delle funzioni di ripresa flash possibili quando si utilizza un SB-900. It Scelta dello schema

Dettagli

Benvenuti alla seconda serata del corso base di fotografia promosso dall Associazione L Istantanea Gruppo Fotografico di Massalengo.

Benvenuti alla seconda serata del corso base di fotografia promosso dall Associazione L Istantanea Gruppo Fotografico di Massalengo. Benvenuti alla seconda serata del corso base di fotografia promosso dall Associazione L Istantanea Gruppo Fotografico di Massalengo. Fotografia dal greco fotos grafos (giusto per smentirmi sulle cose non

Dettagli

RADIOSITY TUTORIAL. versione originale su: http://www.mvpny.com/radtutmv/radiositytut1mv.html

RADIOSITY TUTORIAL. versione originale su: http://www.mvpny.com/radtutmv/radiositytut1mv.html RADIOSITY TUTORIAL La "Profondità Diffusione" che si imposta nella finesta Settaggi Radiosity (render- >parametri rendering->radiosity) stabilisce quante volte una fonte di illuminazione andrà a riflettersi

Dettagli

Illuminazione in esterni

Illuminazione in esterni 1 Illuminazione in esterni www.giuseppecirchetta.com Illuminazione in esterni Appunti di Giuseppe Circhetta 2 Illuminazione in esterni www.giuseppecirchetta.com Indice dei contenuti 0. Premessa 1. L attrezzatura

Dettagli

CISCO. Workshop Closeup Studio 24-25 gennaio 2015

CISCO. Workshop Closeup Studio 24-25 gennaio 2015 CISCO Workshop Closeup Studio 24-25 gennaio 2015 SCHEMA LUCE BASIC 1 beauty dish posto lateralmente alla modella con altezza di circa 2m 1 pannello dal lato opposto rispetto al beauty dish faretto con

Dettagli

Francesco Zizola, Iraq

Francesco Zizola, Iraq LA LUCE SCRITTURA DI LUCE La luce è la base della fotografia. Il fotografo sa che senza luce non si fotografa, ma sa anche che la luce non è sempre uguale. Può essere poca o tanta, calda o fredda, dura

Dettagli

! ISO/ASA 25 50 100 200 400 800 1600 3200

! ISO/ASA 25 50 100 200 400 800 1600 3200 Rolleiflex T (Type 1)" Capire l esposizione Una breve guida di Massimiliano Marradi mmarradi.it Prima di tutto occorre scegliere il modo in cui valutare l esposizione. Se valutativa, quindi a vista, useremo

Dettagli

Tempi, diaframmi, sensibilità

Tempi, diaframmi, sensibilità Nicola Focci Settembre 2011 Questo articolo illustra i tre parametri fondamentali per utilizzare una macchina fotografica (tempi, diaframmi, sensibilità) e li «cala» nell operatività concreta (profondità

Dettagli

Il Flash e dintorni G.F. LA MOLE - BFI

Il Flash e dintorni G.F. LA MOLE - BFI Il Flash e dintorni G.F. LA MOLE - BFI Fonti di Luce Oltre alla luce naturale il fotografo può utilizzare nella ripresa la luce artificiale. Può utilizzare quella disponibile nella scena da riprendere

Dettagli

Ritratti: dalla Fototessera al Ritratto Artistico. Di Marco Donatiello

Ritratti: dalla Fototessera al Ritratto Artistico. Di Marco Donatiello Ritratti: dalla Fototessera al Ritratto Artistico Di Marco Donatiello Principi base dei ritratto Ritratto: Il termine si riferisce propriamente ad un'opera pittorica o ad un disegno, anche se per estensione

Dettagli

REFLEX IN MODALITA' MANUALE

REFLEX IN MODALITA' MANUALE REFLEX IN MODALITA' MANUALE Perchè una macchina fotografica si chiama Reflex? Una macchina fotografica reflex sfrutta un meccanismo a specchio riflettente che permette al fotografo di vedere direttamente

Dettagli

DI NOTTE. Appunti di fotografia notturna

DI NOTTE. Appunti di fotografia notturna Chi siamo Collabora DI NOTTE Appunti di fotografia notturna La sensibilità Prima di tutto, quale sensibilità impostare sul sensore? Risposta: dipende. Dipende, ovviamente, dal soggetto. Se fotografiamo

Dettagli

Come è fatta una reflex

Come è fatta una reflex Come è fatta una reflex Per essere un fotografo consapevole iniziamo a conoscere e a familiarizzare con la propria attrezzatura: per migliorare le proprie capacità fotografiche bisogna sapere perché e

Dettagli

per ottenere la fotografia, bisogna esporre alla luce per un certo tempo una pellicola o un sensore elettronico sensibile alla luce

per ottenere la fotografia, bisogna esporre alla luce per un certo tempo una pellicola o un sensore elettronico sensibile alla luce CORSO BASE DI FOTOGRAFIA Tempi / Diaframma la fotografia è luce per ottenere la fotografia, bisogna esporre alla luce per un certo tempo una pellicola o un sensore elettronico sensibile alla luce I valori

Dettagli

Tutorial: Come fotografare la via lattea

Tutorial: Come fotografare la via lattea Tutorial: Come fotografare la via lattea Chi mi segue da tempo saprà certamente che durante i miei viaggi e le mie escursioni ho dedicato molto tempo nella fotografia di paesaggio e sempre più spesso dedico

Dettagli

www.andreatorinesi.it

www.andreatorinesi.it La lunghezza focale Lunghezza focale Si definisce lunghezza focale la distanza tra il centro ottico dell'obiettivo (a infinito ) e il piano su cui si forma l'immagine (nel caso del digitale, il sensore).

Dettagli

STILL LIFE LIGHT PAINTING DIPINGERE CON LA LUCE

STILL LIFE LIGHT PAINTING DIPINGERE CON LA LUCE STILL LIFE LIGHT PAINTING DIPINGERE CON LA LUCE 1 LIGHT PAINTING dipingere con la luce Il LIGHT PAINTING è una tecnica fotografica che permette di realizzare scatti ricercati e suggestivi attraverso l

Dettagli

L esposizione di una foto dipende essenzialmente da tre fattori: tempo di esposizione apertura di diaframma sensibilita del sensore (ISO).

L esposizione di una foto dipende essenzialmente da tre fattori: tempo di esposizione apertura di diaframma sensibilita del sensore (ISO). L esposizione di una foto dipende essenzialmente da tre fattori: tempo di esposizione apertura di diaframma sensibilita del sensore (ISO). Quando premiamo il pulsante di scatto sulla nostra macchina fotografica,

Dettagli

Corso Fotografia digitale 2008 Seconda lezione: tecnica e caratteri della ripresa analogica e digitale

Corso Fotografia digitale 2008 Seconda lezione: tecnica e caratteri della ripresa analogica e digitale Seconda lezione: tecnica e caratteri della ripresa analogica e digitale Luigi Bernardi Pavia, 17 maggio 2008 1 Schema lezione 2 1. La luce e il soggetto 2. Automatico, scene, controllo manuale di diaframma

Dettagli

Lezione 2 Esposizione

Lezione 2 Esposizione Corso di fotografia di base 011 Lezione Esposizione Esposizione L esposizione, sia nei sistemi digitali che a pellicola, consiste nell eccitare i pixel del sensore o gli elementi fotosensibili di una pellicola

Dettagli

Cos è questo oggetto?

Cos è questo oggetto? 1 Cos è questo oggetto? 2 Il Paraluce. 3 1) A non rompere l obiettivo 2) Ad impedire alla luce parassita di togliere contrasto alle nostre foto 4 Senza il paraluce, la luce parassita (quella rossa) ossia

Dettagli

Il manuale ha sempre ragione? di Nicola Porchetta

Il manuale ha sempre ragione? di Nicola Porchetta Il manuale ha sempre ragione? di Nicola Porchetta Caratteristica prima della fotografia di qualità è la corretta esposizione. Purtroppo nessun sistema è infallibile per cui l importante è capire... Per

Dettagli

L ESPOSIZIONE & MAPPA DELLA REFLEX. domenica 22 marzo 15

L ESPOSIZIONE & MAPPA DELLA REFLEX. domenica 22 marzo 15 L ESPOSIZIONE & MAPPA DELLA REFLEX Parleremo di : Caratteristiche dell 0biettivo Il Diaframma e le sue funzioni L otturatore e le sue caratteristiche L esposizione La coppia tempo diaframma l esposimetro

Dettagli

Usare il flash come un professionista Se odiate le vostre foto con il flash, non siete soli

Usare il flash come un professionista Se odiate le vostre foto con il flash, non siete soli Capitolo 1 1 Usare il flash come un professionista Se odiate le vostre foto con il flash, non siete soli 10 cose che avreste voluto sapere... 2... prima di leggere questo libro! 3 E infine le ultime tre

Dettagli

Raccolta di foto di esempio SB-700

Raccolta di foto di esempio SB-700 Raccolta di foto di esempio SB-700 Questo opuscolo presenta varie tecniche fl ash e foto di esempio per l'sb-700. It Divertirsi con la luce La luce è il segreto per migliorare la tua fotografia. L'illuminazione

Dettagli

Le funzioni innovative della Ricoh CX1

Le funzioni innovative della Ricoh CX1 Prova sul campo Le funzioni innovative della Ricoh CX1 Ricoh ha inserito nella CX1 una serie di funzioni innovative che sono di particolare interesse: dall estensione della gamma dinamica alla AF Multi

Dettagli

Ho scelto questa immagine perché secondo me è un a meta-fotografia sul tema della serata: Fotografia: diamo i numeri

Ho scelto questa immagine perché secondo me è un a meta-fotografia sul tema della serata: Fotografia: diamo i numeri Fotografia dal greco fotos grafos (giusto per smentirmi sulle cose non complicate): disegnare con la luce, tutto ciò di cui ci occuperemo sarà come disegnare al meglio con la luce Ho scelto questa immagine

Dettagli

Nell esempio riportato qui sopra è visibile la sfocatura intenzionale di una sola parte della foto

Nell esempio riportato qui sopra è visibile la sfocatura intenzionale di una sola parte della foto LE MASCHERE DI LIVELLO Provo a buttare giù un piccolo tutorial sulle maschere di livello, in quanto molti di voi mi hanno chiesto di poter avere qualche appunto scritto su di esse. Innanzitutto, cosa sono

Dettagli

Corso di Fotografia terza lezione. Docente: Gianluca Bocci

Corso di Fotografia terza lezione. Docente: Gianluca Bocci Corso di Fotografia terza lezione Docente: Gianluca Bocci Elementi costitutivi di una fotografia: Soggetto Inquadratura Momento Esposizione Messa a fuoco 2 Soggetto: determina il genere ed in un certo

Dettagli

Il concetto di stop in fotografia

Il concetto di stop in fotografia Il concetto di stop in fotografia Stop. Non vi è conversazione tra fotografi in cui questa parola non sia pronunciata diverse volte. Coloro che non conoscono il gergo fotografico restano piuttosto perplessi

Dettagli

Traduzioni & Corsi di Lingue Udine. Via Cussignacco 27/4. P. IVA: 02159420302 tel/fax: 0432-229621 scuola@jmi.it

Traduzioni & Corsi di Lingue Udine. Via Cussignacco 27/4. P. IVA: 02159420302 tel/fax: 0432-229621 scuola@jmi.it APPUNTI PRIMO INCONTRO Sono passati quasi duecento anni dall invenzione dei primi strumenti in grado di registrare immagini ma si può dire che la fotocamera è costituita dagli stessi elementi basilari

Dettagli

Corso di Fotografia Programma 8 Lezioni Ultimo aggiornamento 24/05/2015 Pagina 1 di 11

Corso di Fotografia Programma 8 Lezioni Ultimo aggiornamento 24/05/2015 Pagina 1 di 11 Programma 2015 del Corso Pratico Intensivo di Fotografia in 8 lezioni, tenuto da Guido Padoa della Associazione Nazionale Fotografi Professionisti, per fotocamere Compatte, Mirrorless e Reflex di qualsiasi

Dettagli

Fotografare il Natale

Fotografare il Natale Fotografare il Natale Utilizzate qualunque fotocamera avete a disposizione: reflex, compatta o il vostro cellulare, quello che è importante è immortalare i bellissimi momenti che creano l atmosfera natalizia.

Dettagli

LA MACCHINA FOTOGRAFICA

LA MACCHINA FOTOGRAFICA D LA MACCHINA FOTOGRAFICA Parti essenziali Per poter usare la macchina fotografica, è bene vedere quali sono le sue parti essenziali e capire le loro principali funzioni. a) OBIETTIVO: è quella lente,

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria Università di Genova MATEMATICA Il

Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria Università di Genova MATEMATICA Il Lezione 5:10 Marzo 2003 SPAZIO E GEOMETRIA VERBALE (a cura di Elisabetta Contardo e Elisabetta Pronsati) Esercitazione su F5.1 P: sarebbe ottimale a livello di scuola dell obbligo, fornire dei concetti

Dettagli

Benvenuti al corso base di fotografia promosso dall Associazione L Istantanea Gruppo Fotografico di Massalengo.

Benvenuti al corso base di fotografia promosso dall Associazione L Istantanea Gruppo Fotografico di Massalengo. Benvenuti al corso base di fotografia promosso dall Associazione L Istantanea Gruppo Fotografico di Massalengo. Fotografia dal greco fotos grafos: disegnare con la luce, tutto ciò di cui ci occuperemo

Dettagli

2011-2012 CORSO DI FOTOGRAFIA

2011-2012 CORSO DI FOTOGRAFIA 2011-2012 CORSO DI FOTOGRAFIA www.rifredimmagine.it ESPOSIZIONE : TEMPI E DIAFRAMMI Marco Fantechi Tempi e diaframmi L esposizione è la quantità di luce necessaria a registrare un immagine sulla pellicola

Dettagli

Una immagine Vale più Di mille parole. Crowdknitting Store. Come ottenere foto di grande impatto E vendere di più

Una immagine Vale più Di mille parole. Crowdknitting Store. Come ottenere foto di grande impatto E vendere di più Una immagine Vale più Di mille parole Crowdknitting Store Come ottenere foto di grande impatto E vendere di più migliora le tue foto. Aumenta le vendite. Immagini chiare, nitide e fedeli al prodotto aiutano

Dettagli

Molti di coloro che usano una fotocamera digitale pensano che non sia necessario un flash esterno: questo è sbagliato.

Molti di coloro che usano una fotocamera digitale pensano che non sia necessario un flash esterno: questo è sbagliato. Molti di coloro che usa una fotocamera digitale pensa che n sia necessario un flash ester: questo è sbagliato. Concediamoci alcuni minuti per confrontare queste due foto: so state entrambe scattate nelle

Dettagli

Corso Base di Fotografia

Corso Base di Fotografia 01 OBIETTIVO e LUCE L elemento più importante di una macchina fotografica è rappresentato dall OBIETTIVO definito l occhio di ogni macchina fotografica : - è l obiettivo a permettere di vedere il soggetto

Dettagli

Dieci zone per una foto

Dieci zone per una foto Page 1 of 7 Dieci zone per una foto [page 1 of 1] Il Sistema Zonale propagandato da Ansel Adams risale agli anni Quaranta, ma anche gli appassionati del tutto digitale dovrebbero sperimentarlo creativamente

Dettagli

Accessori Expodisc per il bilanciamento del bianco

Accessori Expodisc per il bilanciamento del bianco Accessori Expodisc per il bilanciamento del bianco Nikon D80 con 12-24mm e Expodisc montato. Un Gossen Profisx con testa Proficolor che ne permetteva l utilizzo anche come termocolorimetro. Expodisc non

Dettagli

IL MIO SISTEMA PER FOTOGRAFARE di Augusto Degiovanni

IL MIO SISTEMA PER FOTOGRAFARE di Augusto Degiovanni IL MIO SISTEMA PER FOTOGRAFARE di Augusto Degiovanni Iniziamo col dire: occorre un supporto per la Digitale, che sia REFLEX o COMPATTA perchè fotografare a mano libera sarebbe un'impresa...è ovvio!!. Allora,

Dettagli

CORSO BASE DI FOTOGRAFIA. A cura del prof. Gioacchino Giacò

CORSO BASE DI FOTOGRAFIA. A cura del prof. Gioacchino Giacò CORSO BASE DI FOTOGRAFIA A cura del prof. Gioacchino Giacò Per ottenere buone fotografie è necessario saper controllare due parametri fondamentali: apertura del diaframma e tempo di esposizione. Il diaframma

Dettagli

Lombardia Integrata S.p.A. Servizi Infotelematici per il Territorio

Lombardia Integrata S.p.A. Servizi Infotelematici per il Territorio blico Dominio MANUALE FOTO TESSERE VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE Codice Documento: #01Manuale Foto Tessera_Volontari_PCIV.rtf Revisione del Documento: 4 Stato della revisione del Documento: IN APPROVAZIONE

Dettagli

LUNGHE ESPOSIZIONI CON VETRI DA SALDATORE

LUNGHE ESPOSIZIONI CON VETRI DA SALDATORE LUNGHE ESPOSIZIONI CON VETRI DA SALDATORE L esperimento compiuto nasce dal fascino che le lunghe esposizioni hanno sempre avuto su di me. Con una lunga esposizione, per esempio, l acqua di un ruscello

Dettagli

Operazioni Preliminari

Operazioni Preliminari Per una coda perfetta (2) Qui di seguito, senza nessuna pretesa elencherò, aggiungendo alcune foto, il procedimento da me utilizzato per regolare la coda di un elicottero RC che monta un Giroscopio FUTABA

Dettagli

Agnos Scorpion: soluzioni per luce flash

Agnos Scorpion: soluzioni per luce flash Accessori Agnos Scorpion: soluzioni per luce flash Un dispositivo originale e pratico progettato per creare schemi di illuminazione molto particolari. La staffa Agnos Scorpion si presta alla fotografia

Dettagli

Impariamo ad usare bene il flash separato. Schemi ed esempi per usare la luce in modo creativo. di Massimiliano Angeloni

Impariamo ad usare bene il flash separato. Schemi ed esempi per usare la luce in modo creativo. di Massimiliano Angeloni RIPRESA LEZIONI LAMPO Spesso lo si compra per abitudine, tanto per completare il corredo. In realtà il flash è un accessorio importante quanto uno degli obiettivi di base. Con lo stesso ragionamento, in

Dettagli

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI EURO RUN: IL GIOCO www.nuove-banconote-euro.eu ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI Anna e Alex sono compagni di classe e amici per la pelle. Si trovano spesso coinvolti in avventure mozzafiato e anche

Dettagli

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI EURO RUN: IL GIOCO www.nuove-banconote-euro.eu ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI - 2 - Anna e Alex sono compagni di classe e amici per la pelle. Si trovano spesso coinvolti in avventure mozzafiato e

Dettagli

raffaele de marinis FOTO PANORAMICHE PIANIFICAZIONE, PRODUZIONE, POSTPRODUZIONE E PRESENTAZIONE

raffaele de marinis FOTO PANORAMICHE PIANIFICAZIONE, PRODUZIONE, POSTPRODUZIONE E PRESENTAZIONE raffaele de marinis FOTO PANORAMICHE PIANIFICAZIONE, PRODUZIONE, POSTPRODUZIONE E PRESENTAZIONE Seconda parte la: PRODUZIONE Nel precedente articolo abbiamo pianificato la panoramica, scegliendo luogo

Dettagli

Piccola Guida alla Fotografia parte 6a Gli errori più comuni

Piccola Guida alla Fotografia parte 6a Gli errori più comuni Piccola Guida alla Fotografia parte 6a Gli errori più comuni Dopo aver visto negli altri capitoli le linee principali per fotografare correttamente i nostri modelli, cercherò di mostrare ora cosa non si

Dettagli

LA FOTOGRAFIA. Le nozioni fondamentali: Cenni storici, l esposizione, le macchine fotografiche, gli obiettivi. Guido Borghi

LA FOTOGRAFIA. Le nozioni fondamentali: Cenni storici, l esposizione, le macchine fotografiche, gli obiettivi. Guido Borghi LA FOTOGRAFIA 1 Le nozioni fondamentali: Cenni storici, l esposizione, le macchine fotografiche, gli obiettivi. UN PO DI STORIA... La camera oscura viene inventata nell antichità, viene anche utilizzata

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE FOTOGRAFIE PER DOCUMENTI DI GUIDA

CARATTERISTICHE DELLE FOTOGRAFIE PER DOCUMENTI DI GUIDA CARATTERISTICHE DELLE FOTOGRAFIE PER DOCUMENTI DI GUIDA La nota del Ministero dell'interno n. 400/A/2005/1501/P/23.13.27 del 5 dicembre 2005 e quella del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Dettagli

Tecnica fotografica: Il bilanciamento del bianco

Tecnica fotografica: Il bilanciamento del bianco Tecnica fotografica: Il bilanciamento del bianco Capita a tutti di ritrovarci con una foto dai colori irreali. Cosa è andato storto? Semplice, ci siamo dimenticati di impostare il corretto bilanciamento

Dettagli

IN BIANCO E NERO con Capture NX. a cura di Mauro Minetti

IN BIANCO E NERO con Capture NX. a cura di Mauro Minetti UNA SEMPLICE CONVERSIONE IN BIANCO E NERO con Capture NX a cura di Mauro Minetti GIUGNO 2007 INDICE PREMESSA IMPOSTAZIONI SOFTWARE EFFETTI FOTO LUMINOSITA CONTRASTO - alte luci (bianco) CONTRASTO - basse

Dettagli

Dipinti di paesaggi: cosa serve e come fare, le regole del buon artista.

Dipinti di paesaggi: cosa serve e come fare, le regole del buon artista. Dipinti di paesaggi: cosa serve e come fare, le regole del buon artista Vi piacciono i dipinti su tela? Vorreste riuscire a realizzarne uno con le vostre mani? Ecco a voi come dar vita ai quadri di paesaggi

Dettagli

Polarizzatore, un filtro utile e creativo

Polarizzatore, un filtro utile e creativo ACCESSORI filtri per il digitale Polarizzatore, un filtro utile e creativo Il filtro polarizzatore è molto utile anche in epoca digitale: nessun software di fotoritocco consente l eliminazione dei riflessi

Dettagli

Fotografia Digitale: Glossario

Fotografia Digitale: Glossario GLOSSARIO BATTESIMI di BONIN GIOVANNI Fotografia Digitale: Glossario Sono numerose le sigle e i termini che si posso trovare nella fotografia digitale: ecco la spiegazione di alcuni tra i più importanti.

Dettagli

Orietta Bay - Sestri Levante 2011

Orietta Bay - Sestri Levante 2011 Per -corso Orietta Bay - Sestri Levante 2011 Per -corso Fotografare è saper cogliere l essenza delle cose e degli avvenimenti e Scriverli con la luce La macchina fotografica Il cuore originario della

Dettagli

saralando I LIVELLI DI REGOLAZINE

saralando I LIVELLI DI REGOLAZINE saralando www.saralando.com info@saralando.com I LIVELLI DI REGOLAZINE Partiamo dal ritocco tradizionale, quello in cui si prende un immagine e ci si fanno sopra delle modifiche. Prendiamo una foto (minilucertola

Dettagli

Lezioni di spicce Fotografia

Lezioni di spicce Fotografia Lezioni spicce di fotografia Lezioni di spicce Fotografia 1 Introduzione L idea di queste pagine, un po spicce, vagamente sbrigative, nascono da una conversazione in chat, perché anche io chatto, con un

Dettagli

CORSO BASE DI FOTOGRAFIA

CORSO BASE DI FOTOGRAFIA CORSO BASE DI FOTOGRAFIA Corso base di fotografia Programma: -1 lezione: macchina fotografica www.rifredimmagine.it La macchina fotografica REFLEX Perchè scegliere la Reflex Possibilità Possibilitàdidiaccedere

Dettagli

Gli strumenti informatici per una comunicazione efficace con il team. Attrezzatura. Dott. Antonello Appiani

Gli strumenti informatici per una comunicazione efficace con il team. Attrezzatura. Dott. Antonello Appiani Gli strumenti informatici per una comunicazione efficace con il team Attrezzatura Dott. Antonello Appiani Corpo macchina Attrezzatura Obiettivi Flash Canon Nikon 60mm f2.8 Kit R1C1 o R1 Sb-R200 Diffusore

Dettagli

IMMAGINI CON DOMINANTI VARIABILI: RITOCCO CON E SENZA MASCHERE

IMMAGINI CON DOMINANTI VARIABILI: RITOCCO CON E SENZA MASCHERE PHOTOSHOP ON LINE Massimo Picardello Progetto Campus One Redazione di Massimo Picardello, fotografia di Gianfranco Valle; strategia di ritocco con maschere elaborata da Gianfranco Valle IMMAGINI CON DOMINANTI

Dettagli

CORSO FOTOGRAFICO DI BASE!

CORSO FOTOGRAFICO DI BASE! CORSO FOTOGRAFICO DI BASE La macchina fotografica, gli obiettivi e l esposizione Corso Fotografico di Base - La macchina fotografica, gli obiettivi e l esposizione" 1 CORSO FOTOGRAFICO DI BASE Premessa

Dettagli

Come fotografare con poca luce

Come fotografare con poca luce Come fotografare con poca luce Fotografare con poca luce... come e perchè Sembra proprio che il dilettante medio non possa fare a meno del flash. Ma anche se si tratta di un accessorio indispensabile in

Dettagli

HonlPhoto, tanti accessori per i flash a slitta

HonlPhoto, tanti accessori per i flash a slitta Accessori HonlPhoto, tanti accessori per i flash a slitta Il sistema HonlPhoto comprende molti accessori per concentrare, diffondere e direzionare la luce dei flash a slitta. Molto pratico è il metodo

Dettagli

Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade

Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade Chi conosce l Analisi Ciclica capirà meglio la sequenza logica qui seguita. Anche chi non consoce bene l Analisi

Dettagli

Flash e luce mista. Ripresa 22 PC PHOTO. Testi e foto di Dario Bonazza

Flash e luce mista. Ripresa 22 PC PHOTO. Testi e foto di Dario Bonazza Ripresa Flash e luce mista Combinare luce ambiente e luce flash permette di ottenere immagini di forte impatto visivo, ma anche di elevata qualità: non è una tecnica semplice, ma i risultati possono essere

Dettagli

CAMERA OSCURA: DA CHIMICA A DIGITALE

CAMERA OSCURA: DA CHIMICA A DIGITALE CAMERA OSCURA: DA CHIMICA A DIGITALE A cura di Marco Barsanti Per molti fotografi, il passaggio dalla camera oscura classica ai nuovi sistemi digitali, ha rappresentato un vero e proprio shock. Improvvisamente,

Dettagli

SULLE ORME DI GALILEO LA LUCE DELLA LUNA

SULLE ORME DI GALILEO LA LUCE DELLA LUNA SULLE ORME DI GALILEO LA LUCE DELLA LUNA L ottica nei Massimi Sistemi Nella prima giornata del Dialogo sui massimi sistemi c è una lunga discussione dedicata al confronto tra l aspetto apparente della

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Nuova Nikon D3100: la guida ideale per fotografie entusiasmanti e filmati in full HD mozzafiato

COMUNICATO STAMPA. Nuova Nikon D3100: la guida ideale per fotografie entusiasmanti e filmati in full HD mozzafiato Nuova Nikon D3100: la guida ideale per fotografie entusiasmanti e filmati in full HD mozzafiato Torino, 19 agosto 2010 Nital S.p.A. è lieta di presentare la Nikon D3100, la prima reflex digitale della

Dettagli

Prodotto realizzato con il contributo della Regione Toscana nell'ambito dell'azione regionale di sistema. Laboratori del Sapere Scientifico

Prodotto realizzato con il contributo della Regione Toscana nell'ambito dell'azione regionale di sistema. Laboratori del Sapere Scientifico Prodotto realizzato con il contributo della Regione Toscana nell'ambito dell'azione regionale di sistema Laboratori del Sapere Scientifico Scuola primaria Capraia Isola Pluriclasse (classi terza e quinta):

Dettagli

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ CAPITOLO XV L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO IL TERZO TENTATIVO SI SOLLEVÒ, SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ NELLA CAMERA. VEDENDO IL LETTO,

Dettagli

di Luca Paci, icartoon@jesicentro.it Apple Distinguished Educator, coordinatore TIC ISC Jesi Centro e Project Manager di icartoon

di Luca Paci, icartoon@jesicentro.it Apple Distinguished Educator, coordinatore TIC ISC Jesi Centro e Project Manager di icartoon PASSO PASSO 2 Come realizzare la tua seconda animazione in icartoon: una piccola guida per realizzare il secondo progetto creando tu sfondi e personaggi. di Luca Paci, icartoon@jesicentro.it Apple Distinguished

Dettagli

MINI-GUIDA DI PHOTOSHOP I VARI METODI PER CAMBIARE COLORE AD UN IMMAGINE di Rino Ruscio (art director)

MINI-GUIDA DI PHOTOSHOP I VARI METODI PER CAMBIARE COLORE AD UN IMMAGINE di Rino Ruscio (art director) MINI-GUIDA DI PHOTOSHOP I VARI METODI PER CAMBIARE COLORE AD UN IMMAGINE di Rino Ruscio (art director) Photoshop, fino dalle prime versioni, ci permette di cambiare colore ad un immagine, o ad una parte

Dettagli

VADEMECUM PER RIPRESE VIDEO

VADEMECUM PER RIPRESE VIDEO VADEMECUM PER RIPRESE VIDEO Per promuovere una campagna di ascolto lo strumento migliore è sicuramente il video racconto. Il presente VADEMECUM fornisce alcune indicazioni tecniche e di regia, con l obiettivo

Dettagli

APPUNTI CORSO BASE DI FOTOGRAFIA

APPUNTI CORSO BASE DI FOTOGRAFIA Appunti di base di Fotografia Michele Pacini 1 APPUNTI CORSO BASE DI FOTOGRAFIA MACCHINE FOTOGRAFICHE Le macchine fotografiche tradizionali solitamente hanno tre tipi di dimensione della pellicola: 24x36

Dettagli

IL FLASH QUESTO SCONOSCIUTO

IL FLASH QUESTO SCONOSCIUTO IL FLASH QUESTO SCONOSCIUTO IL FLASH QUESTO SCONOSCIUTO Come funziona (schema a blocchi, durata lampo, potenza NG) Caratteristiche (alimentazione, tipo batterie, tempi ricarica, sincronizzazione, tensione

Dettagli

Questa guida ti spiega come usare l applicazione freetime fin dalla prima volta.!

Questa guida ti spiega come usare l applicazione freetime fin dalla prima volta.! freetime more business Manuale d uso versione 1.0 Requisiti essenziali per procedere all uso di freetime sono: essere in possesso di una licenza valida (anche Trial) aver scaricato l applicazione sul vostro

Dettagli

Corso di fotografia digitale e cultura dell'immagine artistica

Corso di fotografia digitale e cultura dell'immagine artistica Corso di fotografia digitale e cultura dell'immagine artistica Un iniziativa: Fotosmart e Formazionefotografica Docenti: Angelo Moretti (prima parte e cultura dell'immagine artistica) Andrea Michelsanti

Dettagli

NOTE DI FOTOGRAFIA DIGITALE IN ODONTOIATRIA

NOTE DI FOTOGRAFIA DIGITALE IN ODONTOIATRIA NOTE DI FOTOGRAFIA DIGITALE IN ODONTOIATRIA A CURA DI MASSIMO NUVINA CESARE ROBELLO Revisione 11.2007 Tutte le regolazioni e le impostazioni che seguono sono da intendersi per una macchina fotografica

Dettagli

Illuminazione naturale (3)

Illuminazione naturale (3) PROGETTAZIONE ENERGETICA Illuminazione naturale (3) Luce dall alto (toplighting) Fig. 1 - Illuminazione attraverso una cupola Gli ambienti di elevata dimensione (capannoni, atri, ecc.) sono spesso illuminati

Dettagli

QUALE TV LED LED MIGLIORE???

QUALE TV LED LED MIGLIORE??? QUALE TV LED LED MIGLIORE??? L altra caratteristica che i pannelli Full Led possono avere oltre al Local Dimming è il LED RGB. Alcune aziende infatti usano un singolo led bianco per retro illuminare il

Dettagli

Corso di Fotografia prima lezione. Docente: Gianluca Bocci

Corso di Fotografia prima lezione. Docente: Gianluca Bocci Corso di Fotografia prima lezione Docente: Gianluca Bocci Obiettivi del corso: NON imparare ad usare la propria fotocamera NON imparare a fare belle foto 2 Quindi a cosa serve il corso: Prendere coscienza

Dettagli

ESPOSIZIONE A DESTRA

ESPOSIZIONE A DESTRA ESPOSIZIONE A DESTRA Introduzione L esposizione a destra rappresenta un importante metodo di lavoro nella fotografia digitale, che permette al fotografo di ottenere foto meno rumorose e qualitativamente

Dettagli

SEDE di PARMA E un UFO? l esombrella d una medusa o un calice a stelo corto

SEDE di PARMA E un UFO? l esombrella d una medusa o un calice a stelo corto SEDE di PARMA Nella prima pagina della rivista AERONAUTICA (n. 4, aprile 2007), capitatami fra le mani per caso, osservo una fotografia corredata da un titolo tanto intrigante quanto sorprendente, considerato

Dettagli

Corso Workflow, gestione e sviluppo delle immagini digitali con Adobe Bridge e Adobe Camera Raw

Corso Workflow, gestione e sviluppo delle immagini digitali con Adobe Bridge e Adobe Camera Raw Corso Workflow, gestione e sviluppo delle immagini digitali con Adobe Bridge e Adobe Camera Raw 1. Alla scoperta dei formati di files digitali: JPG, RAW e DNG. Che cosa sono, quali vantaggi e svantaggi

Dettagli

Andrea Conti. Il flash

Andrea Conti. Il flash Andrea Conti Il flash Questo articolo riguarda l utilizzo del flash. Farò una carrellata suoi principali utilizzi e sulle tecniche di base per gestirlo in modo produttivo. L articolo è rivolto a chi inizia

Dettagli

WORKSHOP INTENSIVO DI FOTOGRAFIA

WORKSHOP INTENSIVO DI FOTOGRAFIA WORKSHOP INTENSIVO DI FOTOGRAFIA LE BASI DELLA FOTOGRAFIA DIGITALE BOLOGNA 22-23 giugno dalle 9.00 alle 20.00 (Euro 120 per partecipante - richiesto un minimo 6 partecipanti) TEORIA: presso l aula conferenze

Dettagli

Riduzione del rumore con Photoshop Cs5. Immagini scattate con ISO elevati

Riduzione del rumore con Photoshop Cs5. Immagini scattate con ISO elevati Riduzione del rumore con Photoshop Cs5 Immagini scattate con ISO elevati Precedentemente abbiamo visto come ridurre il rumore elettronico con Photoshop Cs4, si svolgeva in due fasi, la prima leggera sul

Dettagli

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri.

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri. 6 LEZIONE: Algoritmi Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10-25 Minuti (a seconda che tu abbia dei Tangram disponibili o debba tagliarli a mano) Obiettivo Principale: Spiegare come

Dettagli

Percorso raccomandato:

Percorso raccomandato: Percorso raccomandato: 1) Ottenere una diagnosi accurata. 2) Crescere il paziente come un bambino o una bambina (il consiglio dei medici è di grande aiuto in questa fase). 3) Ottenere informazioni dettagliate

Dettagli

Photoshop Tutorial: Effetto Orton

Photoshop Tutorial: Effetto Orton Photoshop Tutorial: Effetto Orton Difficoltà tutorial: Durata tutorial: 10 minuti Strumenti necessari: Adobe Photoshop CS5 (per Windows) Indice del tutorial: Passo 0: Introduzione Passo 1: Scelta della

Dettagli

Corso base di fotografia digitale. Ripresa, ritocco, pubblicazione e stampa

Corso base di fotografia digitale. Ripresa, ritocco, pubblicazione e stampa Corso base di fotografia digitale Ripresa, ritocco, pubblicazione e stampa Corso Base di fotografia digitale Durata: 14 lezioni; Frequenza: ogni 15 giorni il lunedì dalle 21 alle 23 in aula più tre domeniche

Dettagli

Sviluppo e gestione delle fotografie digitali

Sviluppo e gestione delle fotografie digitali 01/13 Sviluppo e gestione delle fotografie digitali Come ottenere il meglio dalle proprie foto 02/13 Gli argomenti trattati in questo talk saranno: I file RAW ed i software per gestirli Esempi pratici

Dettagli