PS POSTE ITALIANE-SPECIALCASH POSTEPAY Provvedimento n L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PS8998 - POSTE ITALIANE-SPECIALCASH POSTEPAY Provvedimento n. 25369 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO"

Transcript

1 PS POSTE ITALIANE-SPECIALCASH POSTEPAY Provvedimento n L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 10 marzo 2015; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, recante Codice del Consumo e successive modificazioni (di seguito, Codice del Consumo); VISTO il Regolamento sulle procedure istruttorie in materia di pubblicità ingannevole e comparativa, pratiche commerciali scorrette, violazione dei diritti dei consumatori nei contratti, clausole vessatorie (di seguito, Regolamento), adottato dall Autorità con delibera del 5 giugno 2014; VISTA la comunicazione, pervenuta in data 22 settembre 2014, con la quale la società Poste Italiane S.p.A. ha presentato impegni ai sensi dell articolo 27, comma 7, del Codice del Consumo e dell articolo 9 del Regolamento; VISTA la propria delibera del 28 ottobre 2014, con la quale, ai sensi dell articolo 7, comma 3, del Regolamento, è stata disposta la proroga del termine di conclusione del procedimento, per la valutazione degli impegni proposti dal professionista in data 22 settembre 2014, ai sensi dell articolo 27, comma 7, del Codice del Consumo e dell articolo 9, del Regolamento; VISTA la comunicazione, pervenuta in data 21 novembre 2014, con la quale la società Poste Italiane S.p.A. ha modificato gli impegni presentati in data 22 settembre 2014 ai sensi dell articolo 27, comma 7, del Codice del Consumo e dell articolo 9 del Regolamento; VISTI gli atti del procedimento; I. LA PARTE 1. La società Poste Italiane S.p.A., (di seguito, Poste Italiane ), in qualità di professionista, ai sensi dell articolo 18, lettera b), del Codice del Consumo. Il bilancio della società, relativo all esercizio chiuso al 31 dicembre 2013, presenta ricavi pari a circa 9,4 miliardi di euro. II. LA PRATICA COMMERCIALE 2. Il procedimento concerne il comportamento posto in essere dal professionista, consistente nell aver diffuso un messaggio pubblicitario asseritamente ingannevole, volto a promuovere il prodotto SpecialCash Postepay, il prestito personale per i titolari della carta ricaricabile Postepay, distribuito da Poste Italiane in virtù di un accordo distributivo con la società Compass S.p.A.. 3. Più in dettaglio, il messaggio pubblicitario diffuso da Poste Italiane presso gli uffici postali e sul sito internet nella pagina web di atterraggio del link SpecialCash Postepay, presente nella finestra Prestiti, dei prodotti Bancoposta, avrebbe dato erroneamente ad intendere ai consumatori che il prestito in questione sarebbe stato ottenibile senza particolari condizioni e stringenti requisiti, così da configurarsi come prestito di facile accesso e distinguersi da quelli tradizionali presenti sul mercato con ordinari presupposti fattuali, lavorativi e di reddito da documentare. Tutto ciò sarebbe avvenuto mediante: i) la stessa denominazione di SpecialCash ; ii) la natura di microfinanziamento caratterizzato da importi di credito ridotti ed elevati oneri economici e iii) i claim quali Semplice da richiedere e Veloce da ottenere. Infatti, contrariamente a quanto fatto ritenere, sarebbero stati richiesti agli istanti consumatori fonti reddituali e determinati requisiti di anzianità di residenza in Italia e lavorativa (con particolare riguardo ai cittadini stranieri) da comprovare con specifica documentazione. 4. Tali requisiti poi, con riferimento alla versione del messaggio diffusa sul sito internet, non sarebbero stati neanche indicati in maniera adeguata nelle pagine web esplicative del prodotto accessibili mediante i link posti sulla parte destra della pagina web contenente il messaggio de quo, oggetto peraltro solo di eventuale consultazione. Nella pagina recante la prospettazione dei requisiti e della documentazione necessaria infatti era riportato solo quanto segue: SpecialCash Postepay è il prestito che può essere richiesto da tutti i titolari di carta Postepay nominativa e ricaricabile. Richiedere SpecialCash Postepay è facilissimo. Basta compilare un modulo allo sportello e presentare la seguente documentazione: - Documento d identità - Tessera Sanitaria - Documento di reddito in caso di scelta del bollettino postale come modalità di rimborso Per i cittadini stranieri sono inoltre richiesti: - Documento di reddito - Passaporto in aggiunta a qualsiasi altro documento di identità presentato - Carta di soggiorno o Permesso di soggiorno in corso di validità

2 Ai fini della valutazione creditizia potrebbe essere richiesta documentazione aggiuntiva rispetto a quella prevista per la presentazione della richiesta. Nella pagina contenente le Faq, nella parte relativa alle Caratteristiche del finanziamento, era riportato quanto segue: Chi può richiedere SpecialCash Postepay? SpecialCash Postepay è il prestito che può essere richiesto da tutti i titolari di carta Postepay nominativa e ricaricabile. La carta deve essere in corso di validità. Età compresa tra i 18 ed 70 anni al momento della richiesta. Non ho Conto BancoPosta o un conto corrente bancario, posso richiedere SpecialCash Postepay? Si, SpecialCash Postepay è il prestito per tutti i titolari di carta Postepay nominativa, anche se non titolari di conto corrente BancoPosta o bancario. Quali documenti mi occorrono per richiedere SpecialCash Postepay? Richiedere SpecialCash Postepay è facilissimo: basta compilare un modulo allo sportello e presentare la seguente documentazione: - Documento d identità - Tessera Sanitaria Per i cittadini stranieri sono inoltre richiesti: - Documento di reddito - Passaporto in aggiunta a qualsiasi altro documento di identità presentato - Carta di soggiorno o Permesso di soggiorno in corso di validità. III. LE RISULTANZE DEL PROCEDIMENTO: LA PRESENTAZIONE DEGLI IMPEGNI 1) L iter del procedimento 5. In relazione alla condotta sopra descritta, in data 1 agosto 2014 è stato comunicato al professionista l avvio del procedimento istruttorio n. PS8998. In tale sede è stato ipotizzato che la condotta di Poste Italiane fosse suscettibile di integrare una violazione degli articoli 20, 21 e 22 del Codice del Consumo, in quanto il messaggio pubblicitario oggetto di contestazione si presentava idoneo a indurre in errore il consumatore medio riguardo alle reali caratteristiche del prestito SpecialCash Postepay e alle condizioni alle quali il medesimo era effettivamente concesso. Tale prestito, infatti, sebbene qualificato dal professsionista come Semplice da richiedere e Veloce da ottenere con importi di credito erogabili di modesta entità, in realtà era assoggettato a limiti, condizioni e obblighi di documentazione non adeguatamente evidenziati. In particolare, il messaggio pubblicitario non forniva indicazioni circa i requisiti di anzianità di residenza in Italia e lavorativa e di reddito che l istante doveva possedere al momento della richiesta del prestito. Il professionista menzionava unicamente nelle citate pagine web esplicative del prodotto, accessibili mediante i link posti sulla parte destra della pagina web contenente il messaggio, la necessità di presentare documenti di identità e di reddito con riferimento alle seguenti categorie soggettive: cittadini italiani e cittadini stranieri, senza specificare l anzianità di residenza in Italia e lavorativa indispensabile per l ottenimento del prestito (soprattutto per i cittadini stranieri), nonché quali documenti di reddito dovevano essere presentati e i limiti minimi reddituali necessari. 6. Contestualmente alla comunicazione di avvio, al fine di acquisire elementi conoscitivi utili alla valutazione della pratica commerciale in esame, è stato chiesto al professionista, ai sensi dell articolo 27, commi 3 e 4, del Codice del Consumo e dell articolo 12, comma 1, del Regolamento, di fornire, tra le altre, informazioni e relativa documentazione circa le caratteristiche, le modalità, le condizioni e i requisiti previsti per il prestito SpecialCash Postepay, i fogli informativi e i moduli contrattuali utilizzati per i contratti di prestito SpecialCash Postepay, le varie versioni del messaggio succedutesi nel tempo e la loro programmazione, il numero dei contratti di prestito SpecialCash Postepay sottoscritti dai consumatori a partire dalla data di lancio del prodotto sul mercato. 7. Poste Italiane ha depositato comunicazione di risposta alla richiesta di informazioni contenuta nella comunicazione di avvio del procedimento in data 11 settembre In data 22 settembre 2014, ai sensi dell articolo 27, comma 7, del Codice del Consumo e dell articolo 9, del Regolamento, Poste Italiane ha presentato impegni volti a rimuovere i profili di scorrettezza della pratica commerciale oggetto di contestazione. 9. Con nota pervenuta in data 21 novembre 2014, Poste Italiane ha modificato la proposta di impegni presentata in data 22 settembre 2014 ai sensi dell articolo 27, comma 7, del Codice del Consumo e dell articolo 9 del Regolamento. 10. Con comunicazione pervenuta in data 24 novembre 2014, Poste Italiane ha fornito le informazioni e la documentazione ulteriormente richieste in data 4 novembre In data 12 dicembre 2014 è stata comunicata alla Parte la data di conclusione della fase istruttoria ai sensi dell articolo 16, comma 1, del Regolamento. 12. Con comunicazioni pervenute nelle date del 2 e 4 marzo 2015, Poste Italiane ha infine fornito informazioni circa la tempistica di attuazione degli impegni nella versione definitiva proposta in data 21 novembre ) Gli elementi acquisiti 13. Nel corso del procedimento istruttorio Poste Italiane ha rappresentato che: a) SpecialCash Postepay è un prodotto finanziario distribuito dalla medesima, a partire dal novembre 2012, in virtù di un accordo distributivo con la società Compass S.p.A.. Si tratta di un prestito personale concesso, dopo la

3 valutazione del merito creditizio della clientela retail richiedente effettuata dalla società Compass S.p.A., per soddisfare generiche esigenze di liquidità legate alla gestione della vita familiare senza alcun vincolo di destinazione; b) il prodotto è ideato per agevolare gli acquisti effettuati con la carta ricaricabile Postepay, consentendo di dilazionarne gli importi nel tempo con un costo certo predefinito. SpecialCash Postepay si distingue dagli altri prodotti di finanziamento presenti nella gamma BancoPosta per i seguenti elementi: i) il prestito accordato dall istituto di credito erogante è reso disponibile mediante accredito su carta Postepay nominativa e ricaricabile, sotto forma di ricarica della carta stessa; ii) a differenza degli altri prestiti personali BancoPosta, che prevedono l applicazione di un tasso di interesse (TAN) e lo sviluppo di un piano di rimborso così detto alla francese (che determina, per ogni rata pagata dal consumatore, il rimborso di una quota capitale e di una quota di interesse), SpecialCash Postepay prevede il pagamento di una commissione fissa mensile diversificata in base a tre piani di ricarica disponibili, garantendo piena trasparenza per il cliente che conosce con esattezza ed in anticipo il costo mensile del finanziamento. Di seguito il dettaglio dei piani di ricarica attivabili e il relativo costo commissionale: Importo erogabile Durata finanziamento Commissione fissa mensile applicata TAEG 1 1 piano di ricarica mesi 4,50 18,21% 2 piano di ricarica mesi 6,00 16,51% 3 piano di ricarica mesi 9,00 15,46% c) i soggetti interessati a ottenere un prestito SpecialCash Postepay possono presentare richiesta presso uno degli uffici postali presenti sul territorio nazionale. L'operatore dell'ufficio postale svolge un analisi preistruttoria volta alla verifica della presenza dei requisiti/documenti necessari per poter presentare la richiesta di prestito, che tenga conto delle specificità legate alla situazione personale del richiedente; d) per poter accedere a SpecialCash Postepay non è necessario essere in possesso di un livello minimo di reddito; e) la documentazione necessaria per avviare la procedura di richiesta di finanziamento presso un ufficio postale ha subito variazioni a partire dal lancio del prodotto (novembre 2012) ad oggi. Più precisamente: (1) Documentazione richiesta nel periodo novembre gennaio 2013 Inizialmente, la documentazione richiesta ai cittadini italiani per presentare una richiesta di finanziamento includeva: - documento d'identità; - tessera sanitaria. La documentazione richiesta ai cittadini stranieri, invece, includeva: - documento d identità; - tessera sanitaria; - documento attestante il reddito; - passaporto; - carta di soggiorno o permesso di soggiorno in corso di validità. (2) Documentazione richiesta nel periodo 24 gennaio - 31 dicembre 2013 Successivamente il documento attestante il reddito è stato richiesto anche ai cittadini italiani residenti in una regione diversa rispetto alla regione in cui è situato il posto di lavoro. (3) Documentazione richiesta nel periodo 1 gennaio - 23 luglio 2014 Nel primo semestre del 2014 il documento attestante il reddito è stato richiesto anche ai cittadini italiani che richiedevano l addebito tramite bollettino postale. (4) Documentazione richiesta nel periodo 24 luglio oggi A partire dal 24 luglio 2014 il documento attestante il reddito viene richiesto in tutti i casi di richieste di finanziamento a prescindere dalla cittadinanza dei richiedenti. 3) Gli impegni del professionista 14. Con nota pervenuta in data 22 settembre 2014, il professionista ha presentato una proposta di impegni, ai sensi dell articolo 27, comma 7, del Codice del Consumo e dell articolo 9 del Regolamento, successivamente modificata in data 21 novembre In particolare, tali impegni che nella loro versione definitiva sono allegati al presente provvedimento e ne costituiscono parte integrante prevedono: Impegno 1: modifiche alla pagina web dedicata a Specialcash Postepay Poste Italiane si impegna a riorganizzare la pagina web del sito internet dedicata a Specialcash Postepay al fine di dare maggiore evidenza ai requisiti di accesso al prestito e alla documentazione che deve essere 1 [Il TAEG applicato a ciascuno dei piani di ricarica comprende, oltre alle commissioni, anche le imposte previste per legge quali, l imposta di bollo di 16,00 euro, da corrispondere unitamente alla prima rata, e l'imposta di bollo di 2,00 euro sull'invio della comunicazione periodica, addebitata unicamente sulla tredicesima rata.]

4 prodotta dal richiedente. Ad eccezione delle modifiche proposte alla lettera c), le modifiche di seguito descritte sono state realizzate e rese visibili sulla pagina web nel pomeriggio del 25 settembre a) Modifiche alla pagina web di atterraggio del link Specialcash Postepay presente nella finestra Prestiti dei prodotti Bancoposta Immediatamente sotto la tabella esemplificativa dei possibili piani di finanziamento, in posizione centrale rispetto alla pagina, si è inserito un riquadro dal fondo giallo contenente la frase direttamente linkabile Prima di recarti in ufficio postale verifica i requisiti necessari per accedere a Specialcash postepay e la documentazione da produrre. Clicca qui. Al fine di richiamare l attenzione degli utenti su tale link, si è utilizzato un carattere grafico di dimensioni ben percepibili e un riquadro dal fondo colorato. All interno del link è stata inserita una nuova scheda recante i Requisiti di accesso e documentazione nella quale sono state riorganizzate ed integrate le informazioni in precedenza presenti nei link laterali, posti sulla destra della pagina web: SpecialCash Postepay è il prestito che può essere richiesto dai titolari di carta Postepay nominativa e ricaricabile o della Carta Postepay Evolution con un età compresa tra i 18 e 70 anni al momento della richiesta. Richiedere SpecialCash Postepay è facilissimo. Basta compilare un modulo allo sportello e presentare la seguente documentazione: - Documento d identità - Tessera Sanitaria - Documento attestante il reddito Per i cittadini stranieri sono inoltre richiesti: - Passaporto in aggiunta a qualsiasi altro documento di identità presentato - Carta di soggiorno o Permesso di soggiorno in corso di validità - Documento attestante che si è residenti in Italia da almeno 12 mesi (se lavoratore dipendente) o da almeno 36 mesi (se lavoratore autonomo) - Documentazione attestante che si lavora da almeno 12 mesi continuativi presso lo stesso datore di lavoro A seconda delle specifiche caratteristiche del richiedente, potrebbe essere richiesta documentazione aggiuntiva rispetto a quella qui elencata. b) Modifiche al link Requisiti e documentazione posto sulla parte destra della pagina web di atterraggio del link Specialcash Postepay presente nella finestra Prestiti dei prodotti Bancoposta Il link Requisiti e documentazione è stato rinominato Requisiti di accesso e documentazione e la parola documenti reca un collegamento direttamente linkabile contenente l elenco dei documenti descritti alla lettera a) sopra. c) Modifiche al link Scopri tutti i vantaggi posto sulla parte destra della pagina web di atterraggio del link Specialcash Postepay presente nella finestra Prestiti dei prodotti Bancoposta Il testo del messaggio come modificato e implementato a seguito degli impegni presentati il 22 settembre sarà ulteriormente modificato nel modo seguente: SpecialCash Postepay può essere richiesto in tutti gli uffici postali abilitati. Prima di recarti in ufficio postale verifica i requisiti e i documenti richiesti [le parole requisiti e documenti richiesti sono direttamente linkabili al contenuto della Scheda Requisiti di accesso e documenti descritta nella lettera a) sopra]. L'importo del finanziamento è disponibile in pochissimi giorni sulla carta Postepay. SpecialCash Postepay è rimborsabile tramite addebito sul conto corrente BancoPosta o bancario, su Carta Postepay Evolution o tramite bollettino postale. d) Modifiche al link Faq posto sulla parte destra della pagina web di atterraggio del link Specialcash Postepay presente nella finestra Prestiti dei prodotti Bancoposta Il paragrafo delle Faq denominato quali documenti mi occorrono per richiedere Specialcash Postepay? è stato modificato nel modo seguente: Prima di recarti in ufficio postale verifica i requisiti e i documenti richiesti [le parole requisiti e documenti richiesti sono direttamente linkabili al contenuto della Scheda Requisiti di accesso e documenti descritta nella lettera a) sopra]. 2 [Testo del messaggio come modificato e implementato a seguito degli impegni presentati il 22 settembre 2014: Semplice da richiedere SpecialCash Postepay può essere richiesto in tutti gli uffici postali abilitati. Prima di recarti in ufficio postale verifica i requisiti e i documenti richiesti [le parole requisiti e documenti richiesti sono direttamente linkabili al contenuto della Scheda Requisiti di accesso e documenti descritta nella lettera a) sopra] Veloce da ottenere L'importo del finanziamento è disponibile in pochissimi giorni sulla carta Postepay. Comodo da rimborsare SpecialCash Postepay è rimborsabile tramite addebito sul conto corrente BancoPosta o bancario, su Carta Postepay Evolution o tramite bollettino postale.]

5 Come indicato, l impegno de quo è stato già in parte implementato il 25 settembre Relativamente alle modifiche previste alla lettera c) al link Scopri tutti i vantaggi, che dovevano essere attuate, secondo quanto rappresentato dalla Parte in data 21 novembre 2014, entro 7 giorni dal deposito del Formulario, a prescindere dall accettazione o meno degli impegni da parte dell Autorità, Poste Italiane ha fatto presente, con le successive comunicazioni pervenute nelle date del 2 e 4 marzo 2015, che le stesse sono state già attuate dal 25 novembre L impegno ha carattere permanente, non prevedendo alcuna limitazione temporale. Impegno 2: modifiche all avviso in formato A4 disponibile presso gli uffici postali L avviso in formato A4 a disposizione degli operatori degli uffici postali come modificato con [omissis] 3, sarà ulteriormente modificato inserendo l indicazione Per informazioni sui requisiti di accesso e sui documenti (relativi all identità, reddito, residenza continuativa in Italia e attività lavorativa) da presentare per richiedere il prestito chiedi informazioni presso questo Ufficio Postale o vai sul sito web Con le successive comunicazioni pervenute nelle date del 2 e 4 marzo 2015, Poste Italiane ha informato che tale impegno, che doveva essere attuato, secondo quanto rappresentato in data 21 novembre 2014, entro 7 giorni dal deposito del Formulario, a prescindere dall accettazione o meno degli impegni da parte dell Autorità, è già stato attuato dal 25 novembre L impegno ha carattere permanente, non prevedendo alcuna limitazione temporale. Impegno 3: distribuzione presso gli uffici postali della scheda Requisiti di accesso e documentazione La scheda Requisiti di accesso e documentazione presente sul sito web così come riformulata alla lettera a) sopra, è stata inserita anche nel Faldone degli avvisi presente, in formato cartaceo o elettronico, presso gli uffici postali e soggetto a libera consultazione da parte della clientela (si veda [omissis]). Tale impegno è stato implementato il 27 settembre 2014 e ha carattere permanente, non prevedendo alcuna limitazione temporale. Impegno 4: ritiro dagli uffici postali della brochure Target giovani e del Volantone con spazio dedicato ad info per memo appuntamento con addetto sala consulenza La brochure Target giovani e il Volantone con spazio dedicato ad info per memo appuntamento con addetto sala consulenza sono stati ritirati dagli uffici postali. A tal fine è stata predisposta e diramata un apposita comunicazione interna per tutti gli uffici postali (si veda [omissis]). I leaflet e le locandine fornite all Autorità nella risposta alla richiesta d informazioni depositata l 11 settembre 2014, nonché i banner diffusi online e i messaggi diffusi tramite i veicoli aziendali, non sono attualmente in circolazione né è intenzione di Poste Italiane riproporre una loro diffusione in futuro. Tale impegno è stato implementato il 27 settembre 2014 e ha carattere permanente, non prevedendo alcuna limitazione temporale. Impegno 5: contatto dei clienti che non abbiano avviato la richiesta di prestito In considerazione del fatto che allo stato non risultano pervenuti reclami, nel caso in cui vengano presentati a Poste Italiane reclami aventi per oggetto SpecialCash Postepay, Poste Italiane si impegna a fornire ai reclamanti un puntuale riscontro anche prima di inviare la riposta scritta al reclamo stesso. La soluzione che si propone, in innovazione, e nell'interesse del consumatore prevede che i soggetti reclamanti siano contattati telefonicamente 4 allo scopo di creare un dialogo diretto volto a fornire le più ampie e corrette informazioni sugli elementi necessari per l'avvio della richiesta di prestito, fornendo loro immediata assistenza per eventuali ulteriori chiarimenti e per illustrare meglio loro gli elementi che non hanno consentito l ottenimento del prestito, ponendo i reclamanti stessi in condizione di poterli eventualmente rimuovere. Ciò al fine di evitare situazioni che per incomprensioni comunicative possano pregiudicare il proseguimento dell'istruttoria. Con la successiva comunicazione pervenuta in data 2 marzo 2015, Poste Italiane ha informato che tale impegno, che doveva essere attuato, secondo quanto rappresentato in data 21 novembre 2014, entro dieci giorni, sarà attuato a partire dal 9 marzo [Nella presente versione alcune informazioni sono state omesse, in quanto si sono ritenuti sussistenti elementi di riservatezza o di segretezza delle informazioni.] 4 [Nel rispetto della normativa sulla privacy.]

6 IV. PARERE DELL AUTORITÀ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI 16. Poiché la pratica commerciale oggetto del presente provvedimento è stata diffusa anche tramite internet, in data 5 gennaio 2015 è stato richiesto il parere all Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ai sensi dell articolo 27, comma 6, del Codice del Consumo. 17. Con parere pervenuto in data 4 febbraio 2015, la suddetta Autorità ha ritenuto che la pratica commerciale in esame risulta scorretta ai sensi degli articoli 20, 21 e 22 del Codice del Consumo. V. PARERE DELLA BANCA D ITALIA 18. Poiché la pratica commerciale oggetto del presente provvedimento riguarda un prodotto di credito ai consumatori, in data 9 gennaio 2015 è stato richiesto il parere a Banca d Italia, ai sensi e per gli effetti di cui all articolo 27, comma 1-bis, del Codice del Consumo, introdotto dall articolo 1, comma 6, lettera a), del Decreto Legislativo. n. 21/ Con parere pervenuto in data 16 febbraio 2015, la Banca d Italia ha ritenuto che gli impegni presentati da Poste Italiane in data 22 settembre 2014, così come successivamente modificati in data 21 novembre 2014, non presentino profili di difformità rispetto a quanto previsto dalle vigenti Disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari. Correttezza delle relazioni tra intermediari e clienti 5 e, pertanto, non ha ravvisato motivi ostativi rispetto alle valutazioni riservate all Autorità. VI. VALUTAZIONE DEGLI IMPEGNI 20. L Autorità ritiene che gli impegni proposti da Poste Italiane in data 22 settembre 2014, così come successivamente modificati in data 21 novembre 2014, siano idonei a sanare i possibili profili di illegittimità della pratica commerciale contestati nella comunicazione di avvio del 1 agosto Più precisamente, l impegno 1 prevede una rivisitazione dell intera sezione del sito internet dedicata al prodotto Specialcash Postepay al fine di rendere edotta la clientela circa le condizioni, i requisiti e i documenti necessari per l ottenimento dello stesso. Le pagine sono concepite in modo tale da posizionare il link di accesso alla scheda Requisiti di accesso e documentazione in più punti, costruendo un percorso online lungo il quale chi naviga avrà la possibilità di consultare agevolmente questa scheda. Più in dettaglio, nella pagina web di atterraggio del link Specialcash Postepay presente nella finestra Prestiti dei prodotti Bancoposta sono stati eliminati i claim Semplice da richiedere e Veloce da ottenere oggetto di contestazione ed è segnalata al consumatore la necessità di verificare la documentazione necessaria per ottenere il prestito prima di recarsi in ufficio postale ; attraverso il link immediatamente cliccabile, è fornito l'elenco della documentazione richiesta, precisando che a seconda delle specificità del caso potrebbe essere necessaria documentazione aggiuntiva. Inoltre, il contenuto della scheda Requisiti di accesso e documentazione è reso disponibile anche accedendo alle pagine web esplicative poste sulla destra della pagina web principale: le sezioni Scopri tutti i vantaggi, Faq e Requisiti di accesso e documentazione contengono tutte un link cliccabile che rinvia all elenco dei documenti richiesti e all avvertenza che ulteriore documentazione potrebbe essere richiesta a seconda della specificità del caso. 22. L impegno 2 modifica il contenuto degli avvisi in formato A4 a disposizione degli operatori degli uffici postali al fine di informare il consumatore che per richiedere il prestito è necessario essere in possesso di alcuni requisiti di accesso e presentare una serie di documenti relativi all identità, al reddito, alla residenza continuativa in Italia e all attività lavorativa, con l invito ad acquisire informazioni presso l'ufficio postale e sul sito web di Poste Italiane. 23. L impegno 3 prevede la diffusione presso gli uffici postali della scheda Requisiti di accesso e documentazione, così da consentire alla clientela di conoscere immediatamente la documentazione necessaria per accedere al prestito de quo. 24. L impegno 4 prevede il ritiro della brochure Target giovani e del Volantone con spazio dedicato ad info per memo appuntamento con addetto sala consulenza presenti presso alcuni uffici postali e non contenenti l'avvertenza di consultare la scheda Requisiti di accesso e documentazione prima di recarsi all ufficio postale per richiedere il prestito. 25. L impegno 5 è volto ad assicurare che tutti i consumatori abbiano le più ampie e corrette informazioni sugli elementi necessari per la finalizzazione della richiesta di prestito, fornendo loro ulteriori canali comunicativi ed in particolare un immediata assistenza per eventuali chiarimenti circa un avvenuto rigetto della stessa. 26. Alla luce delle suesposte considerazioni, si ritiene che gli impegni presentati soddisfino i requisiti previsti dall articolo 27, comma 7, del Codice del Consumo, in quanto a seguito delle modifiche apportate al messaggio pubblicitario, quest ultimo risulta adeguato a soddisfare l onere di chiarezza e completezza informativa esigibile in considerazione dell asimmetria informativa esistente tra operatori economici e consumatori nel settore finanziario. Infatti, il nuovo messaggio pubblicitario riporta in modo esaustivo e facilmente accessibile ai consumatori tutte le condizioni, i requisiti e i documenti necessari per poter richiedere il prodotto SpecialCash Postepay, ivi reclamizzato. 5 [Tali disposizioni sono applicabili anche a Poste Italiane in relazione alle attività di bancoposta svolte ai sensi del D.P.R. 14 marzo 2001, n. 144.]

7 RITENUTO, pertanto, che gli impegni presentati dalla società Poste Italiane S.p.A., nei termini sopra esposti, siano idonei a far venir meno i possibili profili di scorrettezza della pratica commerciale oggetto di istruttoria; RITENUTO di disporre l obbligatorietà dei suddetti impegni nei confronti della società Poste Italiane S.p.A.; RITENUTO, pertanto, di poter chiudere il procedimento senza accertare l infrazione; DELIBERA a) di rendere obbligatori, nei confronti della società Poste Italiane S.p.A., ai sensi dell articolo 27, comma 7, del Codice del Consumo e dell articolo 9, comma 2, lettera a), del Regolamento, gli impegni dalla stessa società proposti in data 22 settembre 2014 e successivamente modificati in data 21 novembre 2014, che nella loro versione definitiva sono allegati al presente provvedimento e ne costituiscono parte integrante; b) di chiudere il procedimento senza accertare l infrazione, ai sensi dell articolo 27, comma 7, del Codice del Consumo e dell articolo 9, comma 2, lettera a), del Regolamento; c) che la società Poste Italiane S.p.A., entro sessanta giorni dalla data di notifica della presente delibera, informi l Autorità dell avvenuta attuazione degli impegni. Ai sensi dell articolo 9, comma 3, del Regolamento, il procedimento potrà essere riaperto d ufficio, laddove: a) il professionista non dia attuazione agli impegni; b) si modifichi la situazione di fatto rispetto ad uno o più elementi su cui si fonda la decisione; c) la decisione di accettazione di impegni si fondi su informazioni trasmesse dalle Parti che siano incomplete, inesatte o fuorvianti. Ai sensi dell articolo 27, comma 12, del Codice del Consumo, in caso di inottemperanza alla presente delibera l'autorità applica la sanzione amministrativa pecuniaria da a euro. Nei casi di reiterata inottemperanza l'autorità può disporre la sospensione dell'attività di impresa per un periodo non superiore a trenta giorni. Il presente provvedimento sarà notificato ai soggetti interessati e pubblicato nel Bollettino dell Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. IL SEGRETARIO GENERALE Roberto Chieppa IL PRESIDENTE Giovanni Pitruzzella

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 19 novembre 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

PS1875 - OPEL ITALIA Provvedimento n. 24585

PS1875 - OPEL ITALIA Provvedimento n. 24585 PS1875 - OPEL ITALIA Provvedimento n. 24585 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 29 ottobre 2013; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II,

Dettagli

PS7450 - BNC CREDIT-MANCATA INDICAZIONE TAN E TAEG Provvedimento n. 23108

PS7450 - BNC CREDIT-MANCATA INDICAZIONE TAN E TAEG Provvedimento n. 23108 306 PS7450 - BNC CREDIT-MANCATA INDICAZIONE TAN E TAEG Provvedimento n. 23108 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 14 dicembre 2011; SENTITO il Relatore Professore

Dettagli

PS8963 - INTESA SANPAOLO-CHIUSURA CONTO Provvedimento n. 25476 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS8963 - INTESA SANPAOLO-CHIUSURA CONTO Provvedimento n. 25476 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS8963 - INTESA SANPAOLO-CHIUSURA CONTO Provvedimento n. 25476 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 13 maggio 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo;

Dettagli

PS4453 - TISCALI-MANCATA ATTIVAZIONE ADSL Provvedimento n. 23143

PS4453 - TISCALI-MANCATA ATTIVAZIONE ADSL Provvedimento n. 23143 PS4453 - TISCALI-MANCATA ATTIVAZIONE ADSL Provvedimento n. 23143 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 21 dicembre 2011; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

PS5491 - BCC DI BEDIZZOLE TURANO VALVESTINO-VARIAZIONE UNILATERALE TASSO Provvedimento n. 22789

PS5491 - BCC DI BEDIZZOLE TURANO VALVESTINO-VARIAZIONE UNILATERALE TASSO Provvedimento n. 22789 PS5491 - BCC DI BEDIZZOLE TURANO VALVESTINO-VARIAZIONE UNILATERALE TASSO Provvedimento n. 22789 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 14 settembre 2011; SENTITO il Relatore

Dettagli

PS7704 - BANCOPOSTA - OSTRUZIONISMO CHIUSURA C/C Provvedimento n. 25059

PS7704 - BANCOPOSTA - OSTRUZIONISMO CHIUSURA C/C Provvedimento n. 25059 PS7704 - BANCOPOSTA - OSTRUZIONISMO CHIUSURA C/C Provvedimento n. 25059 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 1 agosto 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

2. Associazione Difesa Consumatori e Ambiente (Adiconsum) di Pistoia, in qualità di segnalante.

2. Associazione Difesa Consumatori e Ambiente (Adiconsum) di Pistoia, in qualità di segnalante. PS6548 - PROJECT97-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 22676 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 4 agosto 2011; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci;

Dettagli

PS9162 - CITY LIFE-COMPLESSO RESIDENZIALE MILANO Provvedimento n. 24964 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS9162 - CITY LIFE-COMPLESSO RESIDENZIALE MILANO Provvedimento n. 24964 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS9162 - CITY LIFE-COMPLESSO RESIDENZIALE MILANO Provvedimento n. 24964 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 5 giugno 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

Intervento dell Antitrust per accelerare il processo di estinzione dei conti correnti postali e favorire la mobilità della clientela COMUNICATO STAMPA

Intervento dell Antitrust per accelerare il processo di estinzione dei conti correnti postali e favorire la mobilità della clientela COMUNICATO STAMPA Intervento dell Antitrust per accelerare il processo di estinzione dei conti correnti postali e favorire la mobilità della clientela 19 Agosto 2014 COMUNICATO STAMPA INTERVENTO DELL ANTITRUST PER ACCELERARE

Dettagli

PS1734 - INTESA SAN PAOLO-COMMISSIONI DI MASSIMO SCOPERTO Provvedimento n. 19355

PS1734 - INTESA SAN PAOLO-COMMISSIONI DI MASSIMO SCOPERTO Provvedimento n. 19355 PS1734 - INTESA SAN PAOLO-COMMISSIONI DI MASSIMO SCOPERTO Provvedimento n. 19355 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 23 dicembre 2008; SENTITO il Relatore Professore

Dettagli

PS7023 - POSTE ITALIANE-PACCOCELERE INTERNAZIONALE Provvedimento n. 24133

PS7023 - POSTE ITALIANE-PACCOCELERE INTERNAZIONALE Provvedimento n. 24133 PS7023 - POSTE ITALIANE-PACCOCELERE INTERNAZIONALE Provvedimento n. 24133 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 19 dicembre 2012; SENTITO il Relatore Professore Carla

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 1 agosto 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

PS7388 - FAMILY CREDIT-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 23043

PS7388 - FAMILY CREDIT-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 23043 BOLLETTINO N. 48 DEL 19 DICEMBRE 2011 211 PS7388 - FAMILY CREDIT-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 23043 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 30 novembre 2011;

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 19 marzo 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELL ADUNANZA del 28 ottobre 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la legge 10 ottobre 1990, n. 287, e in particolare l articolo

Dettagli

PS1732 - UNICREDIT BANCA DI ROMA-COMMISSIONI DI MASSIMO SCOPERTO Provvedimento n. 19353

PS1732 - UNICREDIT BANCA DI ROMA-COMMISSIONI DI MASSIMO SCOPERTO Provvedimento n. 19353 PS1732 - UNICREDIT BANCA DI ROMA-COMMISSIONI DI MASSIMO SCOPERTO Provvedimento n. 19353 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 23 dicembre 2008; SENTITO il Relatore Professore

Dettagli

PS1731 - BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA-COMMISSIONI DI MASSIMO SCOPERTO Provvedimento n. 19352

PS1731 - BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA-COMMISSIONI DI MASSIMO SCOPERTO Provvedimento n. 19352 PS1731 - BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA-COMMISSIONI DI MASSIMO SCOPERTO Provvedimento n. 19352 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 23 dicembre 2008; SENTITO il Relatore

Dettagli

Provvedimento PS426 - GRUPPO CERRUTI MULTISERVICES-COSTI FINANZIAMENTO. tipo Chiusura istruttoria. numero 18723. data 07/08/2008 PUBBLICAZIONE

Provvedimento PS426 - GRUPPO CERRUTI MULTISERVICES-COSTI FINANZIAMENTO. tipo Chiusura istruttoria. numero 18723. data 07/08/2008 PUBBLICAZIONE Provvedimento PS426 - GRUPPO CERRUTI MULTISERVICES-COSTI FINANZIAMENTO tipo Chiusura istruttoria numero 18723 data 07/08/2008 PUBBLICAZIONE Bollettino n. 31/2008 PS426 - GRUPPO CERRUTI MULTISERVICES-COSTI

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 30 aprile 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

PS6970 - BANCA POPOLARE DI ANCONA-CHIUSURA CONTO CORRENTE Provvedimento n. 23424

PS6970 - BANCA POPOLARE DI ANCONA-CHIUSURA CONTO CORRENTE Provvedimento n. 23424 BOLLETTINO N. 12 DEL 10 APRILE 2012 145 PS6970 - BANCA POPOLARE DI ANCONA-CHIUSURA CONTO CORRENTE Provvedimento n. 23424 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 21 marzo

Dettagli

l eliminazione del Documento contenente i principali diritti del cliente

l eliminazione del Documento contenente i principali diritti del cliente Spett.le Banca d Italia Servizio Normativa e Politiche di Vigilanza Divisione Normativa Primaria Via Milano n. 53 00184 Roma Oggetto: Osservazioni inerenti la pubblica consultazione in materia di Trasparenza

Dettagli

PS6291 - LA FORTUNATA-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 22955

PS6291 - LA FORTUNATA-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 22955 PS6291 - LA FORTUNATA-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 22955 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 9 novembre 2011; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

IP180 - VUELING AIRLINES-COMMISSIONI PAGAMENTO CON CARTA DI CREDITO Provvedimento n. 24314

IP180 - VUELING AIRLINES-COMMISSIONI PAGAMENTO CON CARTA DI CREDITO Provvedimento n. 24314 IP180 - VUELING AIRLINES-COMMISSIONI PAGAMENTO CON CARTA DI CREDITO Provvedimento n. 24314 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 17 aprile 2013; SENTITO il Relatore

Dettagli

Provvedimento PI6462 - OMOGENEIZZATI AL PROSCIUTTO DELLA NESTLÉ. Chiusura istruttoria. numero 18021. data 13/02/2008 PUBBLICAZIONE

Provvedimento PI6462 - OMOGENEIZZATI AL PROSCIUTTO DELLA NESTLÉ. Chiusura istruttoria. numero 18021. data 13/02/2008 PUBBLICAZIONE Provvedimento PI6462 - OMOGENEIZZATI AL PROSCIUTTO DELLA NESTLÉ tipo Chiusura istruttoria numero 18021 data 13/02/2008 PUBBLICAZIONE Bollettino n. 6/2008 Procedimento collegato (esito) - Ingannevole Testo

Dettagli

II. L AVVIO DEL PROCEDIMENTO: LA PRATICA COMMERCIALE CONTESTATA

II. L AVVIO DEL PROCEDIMENTO: LA PRATICA COMMERCIALE CONTESTATA PS1733 - BNL-COMMISSIONI DI MASSIMO SCOPERTO Provvedimento n. 19354 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 23 dicembre 2008; SENTITO il Relatore Professore Carla Rabitti

Dettagli

3. CRCU Centro di Ricerca e tutela dei consumatori e degli utenti Sede provinciale di Trento, in qualità di segnalante.

3. CRCU Centro di Ricerca e tutela dei consumatori e degli utenti Sede provinciale di Trento, in qualità di segnalante. PS9368 - NEW UNIVERSAL-IMPIANTO FOTOVOLTAICO Provvedimento n. 25062 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 1 agosto 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

PS9694 - CARIGE ASSICURAZIONI-SOLLECITI DI PAGAMENTO Provvedimento n. 25586 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS9694 - CARIGE ASSICURAZIONI-SOLLECITI DI PAGAMENTO Provvedimento n. 25586 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS9694 - CARIGE ASSICURAZIONI-SOLLECITI DI PAGAMENTO Provvedimento n. 25586 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 29 luglio 2015; SENTITO il Relatore Dott.ssa Gabriella

Dettagli

Attuazione dell articolo 14 della direttiva 2005/29/Ce che modifica la direttiva 84/450/Cee sulla pubblicità ingannevole

Attuazione dell articolo 14 della direttiva 2005/29/Ce che modifica la direttiva 84/450/Cee sulla pubblicità ingannevole Testo aggiornato al 10 dicembre 2007 Decreto legislativo 2 Agosto 2007, n. 145 Gazzetta Ufficiale 6 Settembre 2007, n. 207 Attuazione dell articolo 14 della direttiva 2005/29/Ce che modifica la direttiva

Dettagli

PS6970 - BANCA POPOLARE DI ANCONA-CHIUSURA CONTO CORRENTE Provvedimento n. 23424

PS6970 - BANCA POPOLARE DI ANCONA-CHIUSURA CONTO CORRENTE Provvedimento n. 23424 PS6970 - BANCA POPOLARE DI ANCONA-CHIUSURA CONTO CORRENTE Provvedimento n. 23424 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 21 marzo 2012; SENTITO il Relatore Professor Piero

Dettagli

PS4729 - MERCEDES-CLASSE A Provvedimento n. 23449

PS4729 - MERCEDES-CLASSE A Provvedimento n. 23449 PS4729 - MERCEDES-CLASSE A Provvedimento n. 23449 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 28 marzo 2012; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte

Dettagli

PS7214 - CONTE.IT-POLIZZA RC AUTO Provvedimento n. 24924 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS7214 - CONTE.IT-POLIZZA RC AUTO Provvedimento n. 24924 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS7214 - CONTE.IT-POLIZZA RC AUTO Provvedimento n. 24924 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 13 maggio 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA

Dettagli

PB791 - GMUNERIS.COM-MODULISTICA FONDI COMUNITARI Provvedimento n. 25437 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PB791 - GMUNERIS.COM-MODULISTICA FONDI COMUNITARI Provvedimento n. 25437 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PB791 - GMUNERIS.COM-MODULISTICA FONDI COMUNITARI Provvedimento n. 25437 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 22 aprile 2015; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

Convenzione BancoPosta riservata agli associati CISL

Convenzione BancoPosta riservata agli associati CISL Folder_A5_CISL_r 1-06-2011 11:42 Pagina 1 Convenzione BancoPosta riservata agli associati CISL Folder_A5_CISL_r 1-06-2011 11:42 Pagina 2 Offerta riservata agli Associati CISL Conto BancoPosta Più: aggiunge

Dettagli

VISTO il Regolamento sulle procedure istruttorie in materia di pubblicità ingannevole e comparativa, di cui al D.P.R. 11 luglio 2003, n.

VISTO il Regolamento sulle procedure istruttorie in materia di pubblicità ingannevole e comparativa, di cui al D.P.R. 11 luglio 2003, n. Provvedimento PI5990 - SALVA RATE IBL DI IBL BANCA tipo Chiusura istruttoria numero 17586 data 08/11/2007 PUBBLICAZIONE Bollettino n. 42/2007 PI5990 - SALVA RATE IBL DI IBL BANCA Provvedimento n. 17586

Dettagli

PS7380 - UBI BANCA-3% SPOSACI PER INTERESSE Provvedimento n. 23724

PS7380 - UBI BANCA-3% SPOSACI PER INTERESSE Provvedimento n. 23724 PS7380 - UBI BANCA-3% SPOSACI PER INTERESSE Provvedimento n. 23724 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA dell 11 luglio 2012; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci;

Dettagli

PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE

PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE 74 PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE PS7366 - COMPASS-CARTA DI CREDITO NON RICHIESTA Provvedimento n. 24009 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 23 ottobre 2012; SENTITO

Dettagli

PS9219 - ENERGY SAVER-RIDUZIONE CONSUMO ELETTRICO Provvedimento n. 25060

PS9219 - ENERGY SAVER-RIDUZIONE CONSUMO ELETTRICO Provvedimento n. 25060 68 PS9219 - ENERGY SAVER-RIDUZIONE CONSUMO ELETTRICO Provvedimento n. 25060 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 1 agosto 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore

Dettagli

PRESTITI FIDUCIARI UNICREDIT AD HONOREM

PRESTITI FIDUCIARI UNICREDIT AD HONOREM PRESTITI FIDUCIARI UNICREDIT AD HONOREM BANDO PER GLI STUDENTI DEI MASTER, DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE E DI FORMAZIONE PERMANENTE DELL ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA A.A. 2015/2016 SCADENZA

Dettagli

Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più. Compass Banca S.p.A.

Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più. Compass Banca S.p.A. Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più. 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Sito web Intermediario

Dettagli

PS10009 - POSTE ITALIANE-CASSA DEPOSITI E PRESTITI/LIBRETTO SMART Provvedimento n. 25758 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS10009 - POSTE ITALIANE-CASSA DEPOSITI E PRESTITI/LIBRETTO SMART Provvedimento n. 25758 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS10009 - POSTE ITALIANE-CASSA DEPOSITI E PRESTITI/LIBRETTO SMART Provvedimento n. 25758 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 2 dicembre 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa

Dettagli

Convenzione BancoPosta riservata agli associati CISL

Convenzione BancoPosta riservata agli associati CISL Convenzione BancoPosta riservata agli associati CISL Offerta riservata agli Associati CISL Conto BancoPosta Più: aggiunge servizi, abbatte le spese. Richiedi BancoPosta Più: la nuova offerta dedicata ai

Dettagli

PS8151 VENDITA FARMACI ON LINE Provvedimento n. 23632

PS8151 VENDITA FARMACI ON LINE Provvedimento n. 23632 PS8151 VENDITA FARMACI ON LINE Provvedimento n. 23632 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 19 giugno 2012; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci; VISTA la Parte

Dettagli

BANDO AI FINI DELLA PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE DI CONTRIBUTO PER CONCILIAZIONI PARITETICHE

BANDO AI FINI DELLA PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE DI CONTRIBUTO PER CONCILIAZIONI PARITETICHE BANDO AI FINI DELLA PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE DI CONTRIBUTO PER CONCILIAZIONI PARITETICHE Iniziative a vantaggio dei consumatori, di cui all'articolo 148, comma 1, della legge 23 dicembre 2000, n.

Dettagli

150.000 rata 532. 180.000 rata 638

150.000 rata 532. 180.000 rata 638 PS5822 - PROMOFIN ITALIA-MANCATA INDICAZIONE TAN E TAEG Provvedimento n. 22059 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 26 gennaio 2011; SENTITO il Relatore Dottor Antonio

Dettagli

PS8801 - AUDI-PUBBLICITÀ LAND OF QUATTRO Provvedimento n. 24472

PS8801 - AUDI-PUBBLICITÀ LAND OF QUATTRO Provvedimento n. 24472 PS8801 - AUDI-PUBBLICITÀ LAND OF QUATTRO Provvedimento n. 24472 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 31 luglio 2013; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

PS4467 - H3G-SMS PREMIUM Provvedimento n. 22750

PS4467 - H3G-SMS PREMIUM Provvedimento n. 22750 PS4467 - H3G-SMS PREMIUM Provvedimento n. 22750 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 7 settembre 2011; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTO il Titolo

Dettagli

PS9052 - TRIPSTA-PRENOTAZIONE VOLI E CCS Provvedimento n. 24826 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS9052 - TRIPSTA-PRENOTAZIONE VOLI E CCS Provvedimento n. 24826 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS9052 - TRIPSTA-PRENOTAZIONE VOLI E CCS Provvedimento n. 24826 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 27 febbraio 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 29 luglio 2015; SENTITO il Relatore Dott.ssa Gabriella Muscolo; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

PS5313 - INTESA SANPAOLO-TEMPISTICA SURROGA Provvedimento n. 21989

PS5313 - INTESA SANPAOLO-TEMPISTICA SURROGA Provvedimento n. 21989 PS5313 - INTESA SANPAOLO-TEMPISTICA SURROGA Provvedimento n. 21989 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 5 gennaio 2011; SENTITO il Relatore Professore Carla Bedogni

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più. Compass Banca S.p.A.

Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più. Compass Banca S.p.A. Iscritta all Albo degli Intermediari Assicurativi tenuto dall IVASS: D000203141 sez. D del RUI; Aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi; Socio unico, direzione e coordinamento: Mediobanca

Dettagli

Bollettino. Settimanale. Anno XXIII - n. 32

Bollettino. Settimanale. Anno XXIII - n. 32 Bollettino Settimanale Anno XXIII - n. 32 Pubblicato sul sito www.agcm.it 19 agosto 2013 SOMMARIO INTESE E ABUSO DI POSIZIONE DOMINANTE 5 A407C - CONTO TV/SKY ITALIA Provvedimento n. 24474 5 A446 - (QG1)

Dettagli

Il giorno 10 settembre 2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia- Romagna con la partecipazione dei componenti:

Il giorno 10 settembre 2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia- Romagna con la partecipazione dei componenti: DELIBERA N. 59/2015 TITOLO 2015.1.10.4 2014.1.10.21.429 LEGISLATURA X Il giorno 10 settembre 2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia- Romagna con la partecipazione

Dettagli

PS6123 - B.M.F. MUTUI E FINANZIAMENTI PER LA CASA Provvedimento n. 22171

PS6123 - B.M.F. MUTUI E FINANZIAMENTI PER LA CASA Provvedimento n. 22171 PS6123 - B.M.F. MUTUI E FINANZIAMENTI PER LA CASA Provvedimento n. 22171 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 2 marzo 2011; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci;

Dettagli

PS9249 - CATTOLICA ASSICURAZIONI-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25642

PS9249 - CATTOLICA ASSICURAZIONI-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25642 28 BOLLETTINO N. 36 DEL 12 OTTOBRE 2015 PS9249 - CATTOLICA ASSICURAZIONI-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25642 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 7 ottobre

Dettagli

Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo Casse Rurali ed Artigiane

Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo Casse Rurali ed Artigiane Contatti: Avv. Pierfilippo Verzaro, Servizio Affari Legali e tributari FEDERCASSE email: pverzaro@federcasse.bcc.it, tel. +39.06.7207.2620 Avv. Francesco Arcanà, Servizio Affari Legali e tributari FEDERCASSE

Dettagli

IP139 - STUDIO RIVOLATION 2009 Provvedimento n. 23811

IP139 - STUDIO RIVOLATION 2009 Provvedimento n. 23811 IP139 - STUDIO RIVOLATION 2009 Provvedimento n. 23811 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA dell 8 agosto 2012; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la

Dettagli

COMUNE DI GONZAGA. Provincia di Mantova REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI

COMUNE DI GONZAGA. Provincia di Mantova REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI COMUNE DI GONZAGA Provincia di Mantova REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI Testo coordinato con delibere del Consiglio Comunale: n. 26 del 26/04/2007 n.5 del 12/02/2008 n.

Dettagli

PS7045 - PROFUMERIE LIMONI-10 SCONTO IMMEDIATO Provvedimento n. 22938

PS7045 - PROFUMERIE LIMONI-10 SCONTO IMMEDIATO Provvedimento n. 22938 PS7045 - PROFUMERIE LIMONI-10 SCONTO IMMEDIATO Provvedimento n. 22938 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 3 novembre 2011; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci;

Dettagli

PS8921 - WIND-INTERNET SMS VOCE ILLIMITATO Provvedimento n. 24797 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS8921 - WIND-INTERNET SMS VOCE ILLIMITATO Provvedimento n. 24797 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS8921 - WIND-INTERNET SMS VOCE ILLIMITATO Provvedimento n. 24797 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA de 12 febbraio 2014; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci;

Dettagli

Articolo 1 (Finalità e ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità e ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

PS7461 - COMPUTER DISCOUNT-ESTENSIONE DI GARANZIA Provvedimento n. 23476

PS7461 - COMPUTER DISCOUNT-ESTENSIONE DI GARANZIA Provvedimento n. 23476 PS7461 - COMPUTER DISCOUNT-ESTENSIONE DI GARANZIA Provvedimento n. 23476 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 4 aprile 2012; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più

Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più Compass Banca S.p.A. - Sede Legale e Direzione Generale: Via Caldera, 21-20153 Milano - Telefono 02 72 132.1 - Fax 02 72 32 374 www.compass.it - Capitale euro 587.500.000 i.v.; Codice Fiscale, Partita

Dettagli

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Delibera n. 19302 Applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie nei confronti del sig. Simone Di Sabato per violazioni dell art. 101, comma 2 e 4, del d.lgs. n. 58/98 LA COMMISSIONE NAZIONALE PER

Dettagli

PS9249 - CATTOLICA ASSICURAZIONI-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25642 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS9249 - CATTOLICA ASSICURAZIONI-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25642 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS9249 - CATTOLICA ASSICURAZIONI-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25642 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 7 ottobre 2015; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 7 ottobre 2015; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II, Titolo III del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE

PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE BOLLETTINO N. 19 DEL 1 GIUGNO 2015 11 PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE PS7968 - BARCLAYS-CHIUSURA C/C Provvedimento n. 25475 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 13 maggio

Dettagli

2. Un consumatore, a seguito di istanza di partecipazione al procedimento accolta in data 21 gennaio 2011.

2. Un consumatore, a seguito di istanza di partecipazione al procedimento accolta in data 21 gennaio 2011. PS6278 - UGF ASSICURAZIONI-AUMENTO PREMI RCA Provvedimento n. 22533 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 22 giugno 2011; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci;

Dettagli

OSSERVAZIONI DOCUMENTO IN CONSULTAZIONE ATTUAZIONE DISCIPLINA SANZIONATORIA PER LE VIOLAZIONI DEL REGOLAMENTO (UE) N. 181/2011

OSSERVAZIONI DOCUMENTO IN CONSULTAZIONE ATTUAZIONE DISCIPLINA SANZIONATORIA PER LE VIOLAZIONI DEL REGOLAMENTO (UE) N. 181/2011 OSSERVAZIONI DOCUMENTO IN CONSULTAZIONE ATTUAZIONE DISCIPLINA SANZIONATORIA PER LE VIOLAZIONI DEL REGOLAMENTO (UE) N. 181/2011 PRESENTAZIONE DEL RECLAMO MODALITA Questione 1: Presentazione del reclamo

Dettagli

2. Un segnalante, in qualità di consumatore ai sensi dell articolo 18, lettera a), del Codice del Consumo.

2. Un segnalante, in qualità di consumatore ai sensi dell articolo 18, lettera a), del Codice del Consumo. PS7253 - ALLIANZ-POLIZZE ASSICURATIVE VITA Provvedimento n. 23042 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 30 novembre 2011; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA. VISTO il decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 ( TUF );

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA. VISTO il decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 ( TUF ); Delibera n. 19283 Applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie nei confronti di esponenti aziendali di Poste Italiane s.p.a. e, a titolo di responsabile in solido, della medesima società per violazioni

Dettagli

Pubblicata su questo Sito in data 18/04/07 Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.99 del 30 aprile 2007

Pubblicata su questo Sito in data 18/04/07 Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.99 del 30 aprile 2007 Delibera n. 126/07/CONS Misure a tutela dell utenza per facilitare la comprensione delle condizioni economiche dei servizi telefonici e la scelta tra le diverse offerte presenti sul mercato ai sensi dell

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 13 gennaio 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

AVVISO ALLA CLIENTELA PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA RELATIVE ALLA MEDIAZIONE CREDITIZIA ATTIVITÀ ED OBBLIGHI DEL MEDIATORE CREDITIZIO

AVVISO ALLA CLIENTELA PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA RELATIVE ALLA MEDIAZIONE CREDITIZIA ATTIVITÀ ED OBBLIGHI DEL MEDIATORE CREDITIZIO Soluzioni Innovative S.r.l. Via Antonio Stoppani, 10/C - 24121 Bergamo Iscritta all Elenco dei Mediatori Creditizi presso OAM n. M25, in data 22/01/2013 Numero R.E.A.: BG 393625 Numero di iscrizione nel

Dettagli

Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari

Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari - Circolare Banca di Italia del 10 febbraio 2011 - Esegesi Sommario INFORMAZIONI GENERALI 3 T.A.E.G. 4 MODULISTICA PRECONTRATTUALE 5 ANNUNCI

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO ANTICIPAZIONE CIGS

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO ANTICIPAZIONE CIGS e SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO ANTICIPAZIONE CIGS Tra Comune di Mede p.zza Repubblica n. 37, Codice Fiscale e Partita Iva 00453550188, rappresentato dal.. e Cassa di Risparmio

Dettagli

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE N. 7/2016 del 30 marzo 2016

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE N. 7/2016 del 30 marzo 2016 DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE N. 7/2016 del 30 marzo 2016 SCHEMA DI PROVVEDIMENTO RECANTE MODIFICHE AL REGOLAMENTO CONCERNENTE LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI INTERMEDIAZIONE ASSICURATIVA E RIASSICURATIVA

Dettagli

LA TRASPARENZA FA BENE A TUTTI

LA TRASPARENZA FA BENE A TUTTI LA TRASPARENZA FA BENE A TUTTI Come cambiano le norme e quali sono gli impatti sull operatività legata al rapporto con il cliente BROCHURE INFORMATIVA PER GLI ESERCIZI COMMERCIALI CONVENZIONATI, AGENTI

Dettagli

IL TAEG E IL TEG: ANALOGIE E DIFFERENZE.

IL TAEG E IL TEG: ANALOGIE E DIFFERENZE. IL TAEG E IL TEG: ANALOGIE E DIFFERENZE. Il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) viene impiegato come tasso di riferimento per le operazioni di credito al consumo, mentre il TEG (Tasso Effettivo Globale)

Dettagli

Provvedimento PS2736 - MULTIFINITALIA-CARTA REFIL. Chiusura istruttoria. numero 21577. data 15/09/2010 PUBBLICAZIONE. Bollettino n.

Provvedimento PS2736 - MULTIFINITALIA-CARTA REFIL. Chiusura istruttoria. numero 21577. data 15/09/2010 PUBBLICAZIONE. Bollettino n. Provvedimento PS2736 - MULTIFINITALIA-CARTA REFIL tipo Chiusura istruttoria numero 21577 data 15/09/2010 PUBBLICAZIONE Bollettino n. 36/2010 PS2736 - MULTIFINITALIA-CARTA REFIL Provvedimento n. 21577 L

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. NELLA SUA ADUNANZA del 6 settembre 2012

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. NELLA SUA ADUNANZA del 6 settembre 2012 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 6 settembre 2012 SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

LA NUOVA NOTIFICAZIONE - ISTRUZIONI

LA NUOVA NOTIFICAZIONE - ISTRUZIONI LA NUOVA NOTIFICAZIONE - ISTRUZIONI Le norme richiamate nel testo, ove non diversamente specificato, si riferiscono al decreto legislativo n. 196/2003. (Codice in materia di protezione dei dati personali).

Dettagli

Decisione N. 2276 del 14 aprile 2014

Decisione N. 2276 del 14 aprile 2014 COLLEGIO DI ROMA composto dai signori: (RM) DE CAROLIS (RM) SIRENA (RM) SILVETTI Presidente Membro designato dalla Banca d'italia Membro designato dalla Banca d'italia (RM) CARATELLI Membro designato da

Dettagli

C I T T A D I C O R D E N O N S

C I T T A D I C O R D E N O N S C I T T A D I C O R D E N O N S Medaglia di Bronzo al V.M. Provincia di Pordenone REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITÀ E LA TRASPARENZA DELLO STATO PATRIMONIALE DEI TITOLARI DI CARICHE ELETTIVE E DI GOVERNO approvato

Dettagli

PS9518-6SICURO.IT-COMPARATORE RC AUTO Provvedimento n. 25421

PS9518-6SICURO.IT-COMPARATORE RC AUTO Provvedimento n. 25421 PS9518-6SICURO.IT-COMPARATORE RC AUTO Provvedimento n. 25421 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA dell 8 aprile 2015; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA

Dettagli

Argos Energia srl Via Chiara Varotari, 11 35030 Rubano (PD)

Argos Energia srl Via Chiara Varotari, 11 35030 Rubano (PD) DELIBERAZIONE 21 FEBBRAIO 2013 67/2013/R/COM - DISPOSIZIONI PER IL MERCATO DELLA VENDITA AL DETTAGLIO DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE IN MATERIA DI COSTITUZIONE IN MORA L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

AUTORITA GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO Provvedimento 31 luglio 2008 n. 18698 Presidente e Relatore Catricalà

AUTORITA GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO Provvedimento 31 luglio 2008 n. 18698 Presidente e Relatore Catricalà Il blocco della funzionalità dell apparecchio di telefonia mobile dopo il periodo di utilizzo esclusivo a favore dell operatore venditore integra limitazione dei diritti contrattuali dell utente, in dispregio

Dettagli

REGOLAMENTO SULLE PROCEDURE ISTRUTTORIE IN MATERIA DI DISCIPLINA DELLE RELAZIONI COMMERCIALI CONCERNENTI LA CESSIONE DI PRODOTTI AGRICOLI E ALIMENTARI

REGOLAMENTO SULLE PROCEDURE ISTRUTTORIE IN MATERIA DI DISCIPLINA DELLE RELAZIONI COMMERCIALI CONCERNENTI LA CESSIONE DI PRODOTTI AGRICOLI E ALIMENTARI REGOLAMENTO SULLE PROCEDURE ISTRUTTORIE IN MATERIA DI DISCIPLINA DELLE RELAZIONI COMMERCIALI CONCERNENTI LA CESSIONE DI PRODOTTI AGRICOLI E ALIMENTARI Articolo 1 Definizioni Ai fini del presente regolamento

Dettagli

Comune di GARDONE RIVIERA

Comune di GARDONE RIVIERA Comune di GARDONE RIVIERA Provincia di BRESCIA REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA DI SOGGIORNO INDICE Articolo 1 Oggetto del regolamento Articolo 2 Istituzione dell imposta Articolo 3

Dettagli

PS185 - UNITOMMASO-CORSI DI LAUREA Provvedimento n. 19345

PS185 - UNITOMMASO-CORSI DI LAUREA Provvedimento n. 19345 PS185 - UNITOMMASO-CORSI DI LAUREA Provvedimento n. 19345 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 23 dicembre 2008; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci; VISTO

Dettagli

RECUPERO CREDITI DA PARTE DI GE.RI. e ELLIOT SOSPESA ATTIVITA PER PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE

RECUPERO CREDITI DA PARTE DI GE.RI. e ELLIOT SOSPESA ATTIVITA PER PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE NEWS 2014 News 2014.012 del 12/04/2014 RECUPERO CREDITI DA PARTE DI GE.RI. e ELLIOT SOSPESA ATTIVITA PER PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE L Antitrust ha intimato alla società di recupero crediti, la sospensione

Dettagli

DISPOSIZIONI PER GLI ISTITUTI DI PAGAMENTO E GLI ISTITUTI DI MONETA ELETTRONICA RESOCONTO DELLA CONSULTAZIONE

DISPOSIZIONI PER GLI ISTITUTI DI PAGAMENTO E GLI ISTITUTI DI MONETA ELETTRONICA RESOCONTO DELLA CONSULTAZIONE Nella presente tavola, si dà conto esclusivamente dei commenti aventi ad oggetto le disposizioni secondarie di competenza della Banca d Italia ( Disposizioni di vigilanza per gli istituti di pagamento

Dettagli

VISTO il Titolo III, Capo II, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, recante Codice del consumo;

VISTO il Titolo III, Capo II, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, recante Codice del consumo; Provvedimento PI5591 - FASTWEB-TUTTO GRATIS FINO A NATALE tipo Chiusura istruttoria numero 16759 data 18/04/2007 PUBBLICAZIONE Bollettino n. 16/2007 Procedimento collegato (esito) - Ingannevole Testo Provvedimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI Il presente Regolamento definisce i criteri, le modalità e le procedure cui i soggetti abilitati ad operare con MCC S.p.A. (di seguito MCC) devono attenersi per la concessione delle agevolazioni previste

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. NELLA SUA ADUNANZA del 16 febbraio 2008; SENTITO il Relatore Presidente Antonio Catricalà;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. NELLA SUA ADUNANZA del 16 febbraio 2008; SENTITO il Relatore Presidente Antonio Catricalà; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 16 febbraio 2008; SENTITO il Relatore Presidente Antonio Catricalà; VISTO il Titolo III del Decreto Legislativo 6 settembre 2005,

Dettagli

START-UP INNOVATIVE E INCUBATORI CERTIFICATI. Art. 25 D.L. 179/2012 convertito in L. 221/2012 e s.m.i. IL CONSERVATORE

START-UP INNOVATIVE E INCUBATORI CERTIFICATI. Art. 25 D.L. 179/2012 convertito in L. 221/2012 e s.m.i. IL CONSERVATORE DIRETTIVA N. 03/2015 Data 27/04/2015 START-UP INNOVATIVE E INCUBATORI CERTIFICATI Art. 25 D.L. 179/2012 convertito in L. 221/2012 e s.m.i. IL CONSERVATORE - visto l art. 25 del decreto legge 179/2012,

Dettagli

Bollettino. Set t imanale. Anno XXIII - n. 26

Bollettino. Set t imanale. Anno XXIII - n. 26 Bollettino Set t imanale Anno XXIII - n. 26 Pubblicato sul sito www.agcm.it 8 luglio 2013 BOLLETTINO N. 26 DEL 8 LUGLIO 2013 21 PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE PS8712 - UNICREDIT-CONTO RISPARMIO SICURO

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

Applicazione di sanzioni amministrative nei confronti del Sig. Alan Chapman, per una violazione dell art. 94, comma 1, del d.lgs. n.

Applicazione di sanzioni amministrative nei confronti del Sig. Alan Chapman, per una violazione dell art. 94, comma 1, del d.lgs. n. Delibera n. 19204 Applicazione di sanzioni amministrative nei confronti del Sig. Alan Chapman, per una violazione dell art. 94, comma 1, del d.lgs. n. 58/1998 LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E

Dettagli