CAP. 1: Generalità sul trasporto aereo 11. CAP. 2: Lo scenario normativo del trasporto aereo 43

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAP. 1: Generalità sul trasporto aereo 11. CAP. 2: Lo scenario normativo del trasporto aereo 43"

Transcript

1 Prefazione INDICE CAP. 1: Generalità sul trasporto aereo Introduzione Definizione di trasporto aereo Definizione della convenienza all uso dell aereo Il trasporto aereo nel mondo Il trasporto aereo in Europa La deregulation in Europa La situazione italiana Lo sviluppo del trasporto aereo Gli aeroporti italiani Il sistema aeroportuale romano L aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino L aeroporto Pastine di Ciampino Cenni sulle compagnie aeree italiane La sicurezza nel trasporto aereo 34 Riferimenti Bibliografici 37 Appendice al capitolo 1 Influenza degli aeroporti romani sullo sviluppo dell aviazione commerciale 38 CAP. 2: Lo scenario normativo del trasporto aereo Il trasporto aereo nel quadro di riferimento internazionale Premessa L I.C.A.O. (International Civil Aviation Organization) La I.A.T.A. (International Air Transport Association) L A.C.I. (Airports Council International) Il trasporto aereo nel quadro europeo Premessa L Unione Europea (UE) L' E.C.A.C. (European Civil Aviation Conference) Le J.A.A. (Joint Aviation Authorities) La E.A.S.A. (Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea) La legislazione italiana 50 Riferimenti Bibliografici 51 CAP. 3: Evoluzione delle infrastrutture aeroportuali Le origini La pista pavimentata L evoluzione degli impianti e delle infrastrutture Evoluzione di un infrastruttura aeroportuale: l aeroporto di Londra-Heathrow Composizione di un infrastruttura aeroportuale 60 Riferimenti Bibliografici 61 CAP. 4: Compatibilità aeromobili-aeroporto Premessa Caratteristiche degli aeromobili in rapporto alle

2 esigenze progettuali di un aeroporto Studi di compatibilità aeromobile-aeroporto 66 Riferimenti Bibliografici 67 CAP. 5: Sistemi di classificazione degli aeroporti Classifica tecnica Classifica demaniale Classifica funzionale Classifica antincendio Classifica doganale e sanitario Classifica in funzione della capacità portante delle pavimentazioni 75 Riferimenti Bibliografici 75 CAP. 6: La pianificazione aeroportuale Obiettivi della pianificazione aeroportuale: il master plan L organizzazione del processo di pianificazione Elementi compositivi del master plan La determinazione dei fabbisogni 82 Riferimenti Bibliografici 84 CAP. 7: La scelta del sito Considerazioni introduttive Fattori che concorrono alla scelta del sito I criteri di valutazione Orientamento delle piste di volo 91 Riferimenti Bibliografici 93 CAP. 8: Le superfici ostacoli Introduzione Le superfici limitazione ostacoli Le zone di sicurezza nelle aree limitrofe agli aeroporti Le superfici PANS-OPS 102 Riferimenti Bibliografici 103 CAP. 9: Lo spazio aereo e le carte aeronautiche Terminologia e natura del problema Lo spazio aereo Il Cielo Unico Europeo Cenni sulle radio assistenze per la navigazione e l atterraggio Le radar assistenze 111 Riferimenti Bibliografici 112 CAP. 10: Le piste di volo Premessa Determinazione della lunghezza di pista in decollo 113

3 Utilizzazione della pista di volo in decollo Distanze richieste dagli aeromobili in decollo Determinazione della lunghezza di pista per il decollo Lunghezza di pista base ed effettiva I diagrammi di prestazione Diagrammi di payload range Distanze dichiarate TORA, TODA, ASDA Verifiche di peso al decollo Determinazione della lunghezza di pista in atterraggio Fase di avvicinamento Utilizzazione della pista di volo in fase di atterraggio Diagrammi di prestazioni all atterraggio Distanze di atterraggio dichiarata (LDA) Verifiche di peso all atterraggio Caratteristiche fisiche delle piste di volo Larghezza e pendenza trasversale Pendenze longitudinali Raccordi verticali Striscia di sicurezza e resa Definizioni Caratteristiche fisiche della striscia di sicurezza Caratteristiche fisiche della RESA 140 Riferimenti Bibliografici 140 CAP. 11: Circolazione a terra degli aeromobili Introduzione Nomenclatura Aereo di progetto Raggi delle curve planimetriche Distanze di separazione Raccordi di ingresso in pista Raccordi di uscita pista Tipologia Localizzazione Geometrizzazione Criteri di dimensionamento delle vie di circolazione Allargamento in curva La manovra in curva dell aeromobile Calcolo del FILLET Metodo analitico dell ICAO Rettifilo di uscita del raccordo Metodo analitico della FAA Metodi grafici 179 Riferimenti Bibliografici 179 CAP. 12: Piazzali di sosta degli aeromobili Generalità Natura del problema Dati occorrenti per il dimensionamento dei piazzali Tipologia dei piazzali sosta aeromobili 184

4 12.3 Manovra degli aeromobili a terra e geometria dei piazzali 185 Riferimenti Bibliografici 192 CAP. 13: Le aree terminali Generalità: funzione, requisiti e progetto delle aerostazioni Configurazione tipologica delle aree terminali Progetto dell aerostazione Il traffico passeggeri Dimensionamento di massima dell aerostazione Criteri per il dimensionamento di dettaglio dell aerostazione Modificazioni al programma edilizio delle aerostazioni a seguito dell introduzione dei velivoli a larghissima fusoliera (A380) Organizzazione delle infrastrutture aeroportuali lato terra Sistemi meccanizzati di mobilità interna delle aerostazioni Dimensionamento dei parcheggi aeroportuali Terminali cargo 205 Riferimenti Bibliografici 207 CAP. 14: Capacità di un infrastruttura aeroportuale Domanda di traffico aereo Dimensionamento del sistema aeroporto Criteri per la previsione della domanda di traffico aereo Modelli matematici di previsioni del traffico Determinazione dei movimenti aerei Determinazione del traffico nei periodi di punta Capacità di un infrastruttura aeroportuale Generalità Fattori che influenzano la capacità Determinazione della capacità di saturazione di una pista di volo Determinazione della capacità pratica oraria Funzionamento delle piste di volo e schemi aeroportuali 221 Riferimenti Bibliografici 225 CAP. 15: Eliporti Generalità Caratteristiche degli elicotteri La progettazione degli eliporti Riferimenti normativi Ubicazione e piano regolatore Elementi costituenti l area operativa Problemi posti dal sorvolo di aree abitate 241 Riferimenti Bibliografici 241 CAP. 16: Il problema dell impatto ambientale Problemi di impatto ambientale 243

5 16.2 Studio di impatto ambientale Problemi di impatto ambientale in campo aeroportuale Impatto sull utilizzazione del territorio Inquinamento dell aria Inquinamento delle acque Impatto idrologico ed ecologico Inquinamento acustico Generalità Emissioni acustiche degli aeromobili Il quadro normativo italiano La misura del rumore aereo Richiami di acustica e di psicoacustica Metriche impiegate in campo aeronautico Gli indici globali del disturbo acustico Generalità NEF (Noise Exposure Forecast) Leq (Equivalent Sound Level) DNL (Day-Night Average Noise Level) Il livello di rumore aeroportuale L VA (D.M ) Fattori influenzanti l inquinamento acustico Influenza del traffico sul rumore Fattori influenzanti la Sensibilità dell ambiente al rumore Riduzione dell inquinamento acustico Mezzi atti a ridurre il problema del rumore Usi del territorio compatibili con i valori del disturbo acustico 269 Riferimenti Bibliografici 270 CAP. 17: Drenaggi aeroportuali Il controllo delle acque superficiali e profonde Cenni di idrologia Calcolo delle portate di deflusso e tempi di corrivazione Progetto della rete di drenaggi Elementi per il dimensionamento Tipi di opere di drenaggio 276 Riferimenti Bibliografici 279 CAP. 18: Le sovrastrutture aeroportuali Introduzione Tipologie Differenze fra pavimentazioni aeroportuali e stradali Dimensionamento delle pavimentazioni aeroportuali Dati di progetto Traffico Carichi applicati Numero di ripetizioni di carico Terreno di sottofondo Fattori climatici Caratteristiche dei materiali costituenti la

6 pavimentazione Metodi di calcolo Metodi di dimensionamento empirici Metodo di dimensionamento dell aviazione civile americana (F.A.A.) Diagrammi di dimensionamento per pavimentazioni flessibili Diagrammi di dimensionamento per pavimentazioni rigide Metodi di dimensionamento razionali Classifica della capacità portante delle pavimentazioni aeroportuali Sistema di classificazione LCN Metodo ACN/PCN Indice ACN Codice PCN Valutazione del PCN basata sull esperienza Valutazione del PCN con procedure di dimensionamento inverso Valutazione del PCN con procedure di analisi teorica Metodo di classificazione della portanza per aerei leggeri Operazioni con aerei sovraccarichi Campagna di Indagini 307 Riferimenti Bibliografici 309 CAP. 19: Le caratteristiche superficiali delle pavimentazioni Caratteristiche di aderenza Premessa Aderenza pneumatico-pavimentazione Fenomeno dell acquaplanning Misure dell aderenza Monitoraggio dell aderenza Criteri costruttivi e interventi di manutenzione per assicurare un elevata aderenza Regolarità superficiale Definizioni I difetti di regolarità Comportamento dinamico di un aereo Misura della regolarità superficiale Interpretazione dei risultati Analisi comparativa dei dati 332 Riferimenti Bibliografici 333 CAP. 20: Criteri per la strutturazione di un sistema di gestione delle pavimentazioni aeroportuali Generalità Acquisizione dei dati Scelta delle possibili alternative di M&R Modelli di previsione 339

7 Interventi di riparazione localizzati Interventi di rinforzo e ricostruzione Modelli di previsione locali Analisi costi/benefici Costi Benefici Criteri di ottimizzazione 345 Riferimenti Bibliografici 345 Cap. 21: Aiuti visivi e dispositivi di segnalazione Visibilità Cono visivo Generalità sui segnali Aiuti visivi luminosi Fari Sentieri luminosi di avvicinamento Piste non strumentali e strumentali non di precisione Piste strumentali di precisione Indicatori ottici di pendenza VASIS E AT-VASIS PAPI E APAPI Luci di pista Luci di bordo pista Luci di soglia e barre laterali di soglia Luci di fine pista Luci d asse pista Luci della zona di contatto (TDZ) Luci della zona di arresto (STOPWAY) Luci delle taxiway Luci d asse delle taxiway Luci d asse su taxiway di rullaggio Luci d asse su taxiway di uscita Luci di bordo delle vie di rullaggio Barre d arresto (stop bars) Luci di posizione d attesa sulla viabilità aeroportuale Illuminazione dei piazzali Segnalazione degli ostacoli Manica a vento Segnaletica orizzontale Segnaletica orizzontale delle piste di volo Segnaletica orizzontale delle vie di circolazione Segnaletica orizzontale dei piazzali Segnaletica verticale Segnali d obbligo Segnali di informazione Segnalatori Segnaletica stradale 376 Riferimenti Bibliografici 376 APPENDICE 1 Definizioni 377 Acronimi 378

UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA FACOLTA DI INGEGNERIA LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE

UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA FACOLTA DI INGEGNERIA LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA FACOLTA DI INGEGNERIA LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE CORSO DI INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI ED ELIPORTUALI LECTURE 06 CARATTERISTICHE FISICHE DELLE

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE

LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA FACOLTA DI INGEGNERIA LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE CORSO DI INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI ED ELIPORTUALI LECTURE 03 REQUISITI DI UN AREA AEROPORTUALE

Dettagli

Università degli Studi di Parma Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Civile

Università degli Studi di Parma Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Civile Università degli Studi di Parma Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Civile Lezioni di PROGETTAZIONE AVANZATA DI INFRASTRUTTURE VIARIE (5CFU) Prof. Ing. Felice Giuliani LEZIONE

Dettagli

Politecnico di Bari. Costruzioni di strade, ferrovie e aeroporti Prof. Pasquale Colonna A.A. 2008-2009. Aeroporti

Politecnico di Bari. Costruzioni di strade, ferrovie e aeroporti Prof. Pasquale Colonna A.A. 2008-2009. Aeroporti Aeroporti Politecnico di Bari La regolazione del traffico aereo La regolazione del traffico aereo (1) Le caratteristiche del trasporto aereo rendono necessarie la cooperazione internazionale L attività

Dettagli

AEROPORTO TREVISO - CANOVA

AEROPORTO TREVISO - CANOVA AEROPORTO TREVISO - CANOVA UNA PISTA TRA IL SILE E LA NOALESE Com.te Giuliano Mansutti Quinto di Treviso 4 marzo 2011 1 2 L AEROPORTO E UBICATO A SUD OVEST DELLA CITTA DI TREVISO, TRA LA STRADA NOALESE

Dettagli

Prefattibilità dell Aeroporto di Latina. Latina, 28/02/2007

Prefattibilità dell Aeroporto di Latina. Latina, 28/02/2007 Prefattibilità dell Aeroporto di Latina Latina, 28/02/2007 Attività svolte 1. Definizione dello scenario di riferimento 2. Identificazione dei fattori di successo dell aeroportualità minore a livello europeo

Dettagli

Università Univ degli Studi di ersità Cagliari Organizzazione delle attività didattiche

Università Univ degli Studi di ersità Cagliari Organizzazione delle attività didattiche Organizzazione delle attività didattiche L attività didattica si svolge in 5 ore settimanali dedicate alle lezioni in aula, alle esercitazioni in laboratorio e alle escursioni presso cantieri di costruzioni.

Dettagli

Gli enti e le associazioni nazionali ed internazionali

Gli enti e le associazioni nazionali ed internazionali Corso di Trasporti Aerei Anno Accademico 2008-2009 Prof. L. La Franca Gli enti e le associazioni nazionali ed internazionali Elenco Enti: ICAO - FAA IATA EUROCONTROL EASA ENTI NAZIONALI ICAO (International

Dettagli

Regolamento per la conduzione di voli di notte con velivoli secondo le regole del volo a vista (VFR/N) nello spazio aereo italiano

Regolamento per la conduzione di voli di notte con velivoli secondo le regole del volo a vista (VFR/N) nello spazio aereo italiano Regolamento per la conduzione di voli di notte con velivoli secondo le regole del volo a vista (VFR/N) nello spazio aereo italiano Edizione 4 approvata con delibera CdA n 38/06 del 19/06/2006 Elenco delle

Dettagli

ADF. PROGETTO AEROPORTO FROSINONE Strutture ed infrastrutture aeroportuali ed eliportuali e loro integrazione con le reti di mobilità terrestre

ADF. PROGETTO AEROPORTO FROSINONE Strutture ed infrastrutture aeroportuali ed eliportuali e loro integrazione con le reti di mobilità terrestre www.aeroportofrosinone.it AEROPORTO PROGETTO AEROPORTO FROSINONE Strutture ed infrastrutture aeroportuali ed eliportuali e loro integrazione con le reti di mobilità terrestre Progetto Aeroporto Frosinone

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI. Istituto Tecnico dei Trasporti e della Logistica

FONDAZIONE MALAVASI. Istituto Tecnico dei Trasporti e della Logistica FONDAZIONE MALAVASI Istituto Tecnico dei Trasporti e della Logistica PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: Logistica DOCENTE: Chiovaro Lorenzo CLASSE III A.S.2014 /2015 1. ANALISI INIZIALE

Dettagli

INDICE. Capitolo I IL DIRITTO AERONAUTICO: PROFILI STORICI E CARATTERI (Rocco Lobianco) Capitolo II LE FONTI DEL DIRITTO AERONAUTICO

INDICE. Capitolo I IL DIRITTO AERONAUTICO: PROFILI STORICI E CARATTERI (Rocco Lobianco) Capitolo II LE FONTI DEL DIRITTO AERONAUTICO INDICE Introduzione (Prof. Alfredo Antonini)... XIII Capitolo I IL DIRITTO AERONAUTICO: PROFILI STORICI E CARATTERI 1. Profili storici.... 1 2. Caratteri... 2 Capitolo II LE FONTI DEL DIRITTO AERONAUTICO

Dettagli

corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti a.a. 2004-2005 GLI AEROPORTI Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it

corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti a.a. 2004-2005 GLI AEROPORTI Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti a.a. 2004-2005 GLI AEROPORTI Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it Introduzione L aeroporto costituisce un elemento di fondamentale importanza in quanto nodo

Dettagli

Ente Nazionale per l'aviazione Civile. Regolamento. Operazioni Ogni Tempo nello Spazio Aereo Nazionale

Ente Nazionale per l'aviazione Civile. Regolamento. Operazioni Ogni Tempo nello Spazio Aereo Nazionale Ente Nazionale per l'aviazione Civile Regolamento Operazioni Ogni Tempo nello Spazio Aereo Nazionale Edizione 1-30/06/2003 REGOLAMENTO ENAC Operazioni ogni tempo nello spazio aereo nazionale Art. 1 Definizioni

Dettagli

corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica parte 2/2 Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it

corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica parte 2/2 Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica GLI AEROPORTI parte 2/2 Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it Airside: classificazione degli aeroporti Gli aeroporti sono classificati in diversi modi.

Dettagli

CAPITOLO 7 - DISPOSITIVI DI SEGNALAZIONE, SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE

CAPITOLO 7 - DISPOSITIVI DI SEGNALAZIONE, SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE CAPITOLO 7 - DISPOSITIVI DI SEGNALAZIONE, SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE 1 INTRODUZIONE 1.1 I dispositivi di segnalazione e le segnaletiche orizzontali e verticali forniscono ai piloti guida e informazioni.

Dettagli

RADIOTELEFONIA AERONAUTICA PER PILOTI VDS PROGRAMMA DIDATTICO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RADIOTELEFONIA EDIZIONE 1-2014

RADIOTELEFONIA AERONAUTICA PER PILOTI VDS PROGRAMMA DIDATTICO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RADIOTELEFONIA EDIZIONE 1-2014 RADIOTELEFONIA AERONAUTICA PER PILOTI VDS PROGRAMMA DIDATTICO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RADIOTELEFONIA EDIZIONE 1-2014 Approvato il 25.06.2014 RADIOTELEFONIA AERONAUTICA PER PILOTI VDS PROGRAMMA

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E ARCHITETTURA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E ARCHITETTURA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E ARCHITETTURA 1 - NORMATIVA INTERNAZIONALE E NAZIONALE IL TRASPORTO AEREO NEL QUADRO DI RIFERIMENTO INTERNAZIONALE Al termine della

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI. Scuola secondaria di 1 grado A. MANZONI

FONDAZIONE MALAVASI. Scuola secondaria di 1 grado A. MANZONI FONDAZIONE MALAVASI Scuola secondaria di 1 grado A. MANZONI PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: Scienze e tecnologie applicate DOCENTE: Messina Marco CLASSE II SEZ. A A.S.2015_ /2016

Dettagli

LA PISTA. A < 91 B 91 / 120 C 121 / 140 D 141 / 165 E 166 / 210 (un nodo, abbreviato con il termine kt, equivale a 1,852 Km/h).

LA PISTA. A < 91 B 91 / 120 C 121 / 140 D 141 / 165 E 166 / 210 (un nodo, abbreviato con il termine kt, equivale a 1,852 Km/h). LA PISTA Un pilota, nel pianificare il suo volo, deve scegliere un aerodromo di destinazione con caratteristiche fisiche che soddisfino le esigenze del suo aeromobile. E abbastanza facile intuire che un

Dettagli

IL PIANO REGOLATORE GENERALE

IL PIANO REGOLATORE GENERALE DOSSIER TORINO Lo sviluppo dell aeroporto di Torino Caselle è regolato da un Piano Regolatore Generale (Master Plan), definito dalla Società di gestione nel 1986, che individua le aree su cui devono essere

Dettagli

REGOLAMENTO OPERATIVO AVIOSUPERFICIE E. MATTEI PISTICCI (MT)

REGOLAMENTO OPERATIVO AVIOSUPERFICIE E. MATTEI PISTICCI (MT) REGOLAMENTO OPERATIVO AVIOSUPERFICIE E. MATTEI PISTICCI (MT) 1 PREFAZIONE Il presente Regolamento Operativo costituisce una piccola raccolta di disposizioni,norme e criteri operativi che devono essere

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE Sezione: Ingegneria delle Infrastrutture Viarie e dei Trasporti Corso di: COMPLEMENTI DI PROGETTO DI INFRASTRUTTURE VIARIE

Dettagli

RINA Organismo Internazionale di Certificazione. RINA Organismo Internazionale di Certificazione

RINA Organismo Internazionale di Certificazione. RINA Organismo Internazionale di Certificazione Schema RINA di Certificazione del Livello Qualitativo Autostradale (LQA) Genova, 25 ottobre 2007 Maura Moretti A chi è rivolto: Enti Gestori, Società Concessionarie per la gestione di tratte autostradali

Dettagli

GLI AEROPORTI parte 1/2 GLI AEROPORTI

GLI AEROPORTI parte 1/2 GLI AEROPORTI corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica a.a. 2008-2009 GLI AEROPORTI GLI AEROPORTI parte 1/2 Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it Introduzione L aeroporto costituisce un elemento di fondamentale

Dettagli

Definizioni. Aerodrome beacon (faro di aerodromo). Un faro aeronautico usato per indicare dall alto la collocazione di un aerodromo.

Definizioni. Aerodrome beacon (faro di aerodromo). Un faro aeronautico usato per indicare dall alto la collocazione di un aerodromo. Introduzione Quante volte ci siamo chiesti quale strano significato abbia una striscia sulla pista o perché a volte ci sono luci bianche lampeggianti sulla soglia pista e altre volte no? Bene, cerchiamo

Dettagli

Lezione 03: Il mezzo aereo e le infrastrutture aeroportuali

Lezione 03: Il mezzo aereo e le infrastrutture aeroportuali Università degli Studi di Trieste Dipartimento di Ingegneria e Architettura Laurea Magistrale: Ingegneria Civile Corso di INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI Lezione 03: Il mezzo aereo e le infrastrutture aeroportuali

Dettagli

corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica parte 1/2 Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it

corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica parte 1/2 Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica GLI AEROPORTI parte 1/2 Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it Introduzione L aeroporto costituisce un elemento di fondamentale importanza in quanto

Dettagli

9. Gli aeroporti della provincia di Livorno

9. Gli aeroporti della provincia di Livorno 9. Gli aeroporti della provincia di Livorno 9.1 L aeroporto dell Elba In questo capitolo vengono descritte le attuali condizioni dell Aeroporto dell Elba e i risultati di un analisi preliminare finalizzata

Dettagli

Insegnamento di Fondamenti di Infrastrutture viarie

Insegnamento di Fondamenti di Infrastrutture viarie Insegnamento di Fondamenti di Infrastrutture viarie Territorio ed infrastrutture di trasporto La meccanica della locomozione: questioni generali Il fenomeno dell aderenza e l equazione generale del moto

Dettagli

Corso di. http://www.uniroma2.it/didattica/ta_2009 ing. Antonio Comi novembre 2009. ing. A. Comi - Corso di Trasporti e Ambiente

Corso di. http://www.uniroma2.it/didattica/ta_2009 ing. Antonio Comi novembre 2009. ing. A. Comi - Corso di Trasporti e Ambiente Corso di Trasporti e Ambiente http://www.uniroma2.it/didattica/ta_2009 ing. Antonio Comi novembre 2009 Inquinamento acustico da traffico 1 Introduzione Il funzionamento di un sistema di trasporto produce

Dettagli

INDICE 1.PREMESSE 2 2.QUADRO DELLE ESIGENZE DA SODDISFARE 2 3.DESCRIZIONE DELL INTERVENTO 3

INDICE 1.PREMESSE 2 2.QUADRO DELLE ESIGENZE DA SODDISFARE 2 3.DESCRIZIONE DELL INTERVENTO 3 INDICE 1.PREMESSE 2 2.QUADRO DELLE ESIGENZE DA SODDISFARE 2 3.DESCRIZIONE DELL INTERVENTO 3 Pagina 1 di 7 1.PREMESSE La presente relazione illustra i lavori previsti nel progetto definitivo per la Ristrutturazione

Dettagli

Corso di TEORIA DEI SISTEMI DI TRASPORTO 2. Prof. Ing. Umberto Crisalli

Corso di TEORIA DEI SISTEMI DI TRASPORTO 2. Prof. Ing. Umberto Crisalli Corso di TEORIA DEI SISTEMI DI TRASPORTO 2 Prof. Ing. Umberto Crisalli Modelli per la simulazione dell inquinamento acustico da traffico Introduzione Il funzionamento di un sistema di trasporto produce

Dettagli

COMPARTO UNITARIO ST2_P14 Via IV Novembre RELAZIONE SUL SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE (DPR 24.07.1996 N. 503)

COMPARTO UNITARIO ST2_P14 Via IV Novembre RELAZIONE SUL SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE (DPR 24.07.1996 N. 503) PIANO DI LOTTIZZAZIONE DELLA ZONA C1 - RESIDENZIALE DI ESPANSIONE COMPARTO UNITARIO ST2_P14 Via IV Novembre RELAZIONE SUL SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE (DPR 24.07.1996 N. 503) Il progetto

Dettagli

MANUTENZIONE e ASSISTENZA TECNICA. MECCANICA e MECCATRONICA ELETTRONICA LOGISTICA e TRASPORTI LICEO SCIENTIFICO LOGISTICA

MANUTENZIONE e ASSISTENZA TECNICA. MECCANICA e MECCATRONICA ELETTRONICA LOGISTICA e TRASPORTI LICEO SCIENTIFICO LOGISTICA ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE J.C. MAXWELL Data: _04 / 11 /_2015 Pag. 1 di 5 INDIRIZZO SCOLASTICO DISCIPLINA DOCENTE / I CLASSE / I PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2015 / 2016 MECCANICA e MECCATRONICA ELETTRONICA

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA FACOLTA DI INGEGNERIA LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE

UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA FACOLTA DI INGEGNERIA LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA FACOLTA DI INGEGNERIA LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE CORSO DI INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI ED ELIPORTUALI LECTURE 11 I CARICHI DI TRAFFICO Docente:

Dettagli

MASTER PLANNING AEROPORTUALE. Paolo Sordi Processi di Scalo ed Aviazione Generale SEA Aeroporti di Milano

MASTER PLANNING AEROPORTUALE. Paolo Sordi Processi di Scalo ed Aviazione Generale SEA Aeroporti di Milano MASTER PLANNING AEROPORTUALE Paolo Sordi Processi di Scalo ed Aviazione Generale SEA Aeroporti di Milano 1 1 Definizioni Aeroporto Cos è un aeroporto? - sistema complesso - infrastruttura attrezzata per

Dettagli

INDICE CAPITOLO 1 INTRODUZIONE

INDICE CAPITOLO 1 INTRODUZIONE INDICE CAPITOLO 1 INTRODUZIONE 1.1 Scopo del manuale 1.2 Distribuzione del manuale 1.3 Procedura per l emissione, distribuzione e modifica del manuale 1.4 Prefazione del gestore 1.5 Glossario dei termini

Dettagli

Via Attilio Benigni, 53-00156 Roma - Tel. +39 06 8207 8219-06 8207 8200, Fax +39 06 8273 672 - www.ansv.it

Via Attilio Benigni, 53-00156 Roma - Tel. +39 06 8207 8219-06 8207 8200, Fax +39 06 8273 672 - www.ansv.it Incidente occorso in data 2 febbraio 2013, sull aeroporto di Roma Fiumicino, all aeromobile ATR 72 marche di identificazione YR-ATS: raccomandazioni di sicurezza relative alle operazioni di ricerca e soccorso.

Dettagli

PROCEDURE PER ARRIVI E PARTENZE DEI VISITATORI/PILOTI PARTECIPANTI AL SALONE DEL VOLO DI PADOVA

PROCEDURE PER ARRIVI E PARTENZE DEI VISITATORI/PILOTI PARTECIPANTI AL SALONE DEL VOLO DI PADOVA PROCEDURE PER ARRIVI E PARTENZE DEI VISITATORI/PILOTI PARTECIPANTI AL SALONE DEL VOLO DI PADOVA L organizzazione tiene in altissima considerazione la Sicurezza del Volo e per questo, con il supporto e

Dettagli

Effetti derivanti dallo stato della superficie della pista e del relativo coefficiente di attrito sulle operazioni volo

Effetti derivanti dallo stato della superficie della pista e del relativo coefficiente di attrito sulle operazioni volo Effetti derivanti dallo stato della superficie della pista e del relativo coefficiente di attrito sulle operazioni volo Introduzione Obiettivo Illustrare come il dato coefficiente di attrito/azione frenante

Dettagli

UNI EN ISO 9001:2008 Certificato n.9175.arpl

UNI EN ISO 9001:2008 Certificato n.9175.arpl L aeroporto di Bergamo Orio al Serio insiste sul territorio dei comuni di Orio al Serio, di Grassobbio e di Seriate, e si trova a pochi chilometri dal centro di Bergamo. Lo sviluppo programmato a partire

Dettagli

Ospedale di Bolzano e Base HEMS LE AREE DI ATTERRAGGIO NELLE OPERAZIONI HEMS LE AREE DI ATTERRAGGIO IN JAR-OPS 3 Le JAR OPS non sono di per sé vincolanti. Esse riportano dei Requisiti che possono o meno

Dettagli

748.121.11 Ordinanza del DATEC concernente le norme di circolazione per aeromobili

748.121.11 Ordinanza del DATEC concernente le norme di circolazione per aeromobili 748.121.11 Ordinanza del DATEC concernente le norme di circolazione per aeromobili (ONCA) del 20 maggio 2015 (Stato 15 luglio 2015) Il Dipartimento federale dell ambiente, dei trasporti, dell energia e

Dettagli

SAT - Società Aeroporto Toscano Galileo Galilei - S.p.A Customer Satisfaction Index e Carta dei Servizi al IIIQ 2009 Pisa, 9 Novembre 2009

SAT - Società Aeroporto Toscano Galileo Galilei - S.p.A Customer Satisfaction Index e Carta dei Servizi al IIIQ 2009 Pisa, 9 Novembre 2009 P R E S E N T A T I O N SAT - Società Aeroporto Toscano Galileo Galilei - S.p.A Customer Satisfaction Index e Carta dei Servizi al IIIQ 2009 Pisa, 9 Novembre 2009 SAT - Società Aeroporto Toscano Galileo

Dettagli

MASTER PLAN 2014-2029 AEROPORTO DI FIRENZE A. VESPUCCI

MASTER PLAN 2014-2029 AEROPORTO DI FIRENZE A. VESPUCCI MASTER PLAN 2014-2029 AEROPORTO DI FIRENZE A. VESPUCCI FIRENZE PALAZZO VECCHIO 6 NOVEMBRE 2014 OBIETTIVI E ASSUNTI DEL NUOVO MASTER PLAN IL NUOVO MASTER PLAN 2014-2029 Il Nuovo Master Plan si pone l obiettivo

Dettagli

REGOLAMENTO COSTRUZIONE ED ESERCIZIO DEGLI ELIPORTI

REGOLAMENTO COSTRUZIONE ED ESERCIZIO DEGLI ELIPORTI REGOLAMENTO COSTRUZIONE ED ESERCIZIO DEGLI ELIPORTI Edizione n. 1 del 20 ottobre 2011 STATO DI AGGIORNAMENTO Emendamento Data Delibera C.d.A. n. Ediz. 1 20/10/2011 INDICE ELENCO PAGINE VALIDE 1 INTRODUZIONE

Dettagli

INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI CORSO DI STRADE, FERROVIE ED AEROPORTI A. A. 2007-08

INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI CORSO DI STRADE, FERROVIE ED AEROPORTI A. A. 2007-08 INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI CORSO DI STRADE, FERROVIE ED AEROPORTI A. A. 2007-08 Prof. Giovanni Leonardi, 2007 1 Introduzione L aeroporto costituisce un elemento di fondamentale importanza in quanto nodo

Dettagli

I t a l i a n S m a r t R u n w a y P r o j e c t Prototipo di pavimentazione aeroportuale strumentata. M.Coni, S.Portas

I t a l i a n S m a r t R u n w a y P r o j e c t Prototipo di pavimentazione aeroportuale strumentata. M.Coni, S.Portas C o s t r u z i o n e I n n o v a t i v a d e l l e Pi s t e La nuova pista di volo dell aeroporto di Cagliari Elmas, dal progetto ambientale alla costruzione I t a l i a n S m a r t R u n w a y P r o

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA COSTRUZIONE

REGOLAMENTO PER LA COSTRUZIONE REGOLAMENTO PER LA COSTRUZIONE E L ESERCIZIO DEGLI AEROPORTI Edizione 2 del 21 ottobre 2003 INDICE ELENCO PAGINE VALIDE INTRODUZIONE GLOSSARIO DEI TERMINI 1 Numero totale pagine Glossario: 5 CAPITOLO 1

Dettagli

CAPITOLO 6 - AIUTI VISIVI LUMINOSI

CAPITOLO 6 - AIUTI VISIVI LUMINOSI CAPITOLO 6 - AIUTI VISIVI LUMINOSI 1 REQUISITI BASE 1.1 Generalità 1.1.1 Gli Aiuti Visivi Luminosi (AVL) hanno lo scopo di fornire agli equipaggi di condotta informazioni per la stabilizzazione della traiettoria

Dettagli

LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA

LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA DIREZIONE CENTRALE INFRASTRUTTURE AEROPORTI E SPAZIO AEREO LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA AGENDA 1. IL PIANO NAZIONALE AEROPORTI 2. I

Dettagli

1 PREMESSA...2 1.1 INTRODUZIONE... 2 1.2 CENNI SULL ITER DI APPROVAZIONE DELL INTERVENTO... 2 3 COMPLEMENTARIETÀ CON ALTRI PIANI E PROGETTI...

1 PREMESSA...2 1.1 INTRODUZIONE... 2 1.2 CENNI SULL ITER DI APPROVAZIONE DELL INTERVENTO... 2 3 COMPLEMENTARIETÀ CON ALTRI PIANI E PROGETTI... INDICE 1 PREMESSA...2 1.1 INTRODUZIONE... 2 1.2 CENNI SULL ITER DI APPROVAZIONE DELL INTERVENTO... 2 2 OBIETTIVI DELLA RELAZIONE...3 3 COMPLEMENTARIETÀ CON ALTRI PIANI E PROGETTI...3 4 CONCLUSIONI...4

Dettagli

INDICE 1. PREMESSE... 1 2. STATO DI FATTO... 1

INDICE 1. PREMESSE... 1 2. STATO DI FATTO... 1 INDICE 1. PREMESSE... 1 2. STATO DI FATTO... 1 3. STATO DI PROGETTO... 2 3.1 VIABILITA AUTORIMESSA MARCO POLO...3 3.2 VIABILITA PARCHEGGIO SPEEDY PARK...4 3.3 VIABILITA ZONA DARSENA...5 3.4 SEZIONI TIPO

Dettagli

APG AREA PROGETTO GENOVA SCHEDA DESCRITTIVA PROGETTO

APG AREA PROGETTO GENOVA SCHEDA DESCRITTIVA PROGETTO APG AREA PROGETTO GENOVA SCHEDA DESCRITTIVA PROGETTO INDICE 1 NODO STRADALE ED AUTOSTRADALE DI GENOVA Adeguamento del Nodo di San Benigno... 3 1.1 Descrizione progetto... 3 1.2 Opere d arte... 9 1 NODO

Dettagli

I PROGETTI METROPOLITANI L AEROPORTO L. Mantecchini CdA SAB. Convegno stato attuazione PTCP Bologna, 15 Maggio 2013

I PROGETTI METROPOLITANI L AEROPORTO L. Mantecchini CdA SAB. Convegno stato attuazione PTCP Bologna, 15 Maggio 2013 I PROGETTI METROPOLITANI L AEROPORTO L. Mantecchini CdA SAB Convegno stato attuazione PTCP Bologna, 15 Maggio 2013 MASTERPLAN AEROPORTUALE ANALISI INIZIALE 1) DEFINIZIONE DI MASTERPLAN 2) STUDIO DEL TRAFFICO

Dettagli

METODOLOGIA, ANALISI PRELIMINARI E LINEE GUIDA DEL MASTERPLAN DI SVILUPPO DELL AEROPORTO DI MALPENSA. 9 novembre 2015

METODOLOGIA, ANALISI PRELIMINARI E LINEE GUIDA DEL MASTERPLAN DI SVILUPPO DELL AEROPORTO DI MALPENSA. 9 novembre 2015 METODOLOGIA, ANALISI PRELIMINARI E LINEE GUIDA DEL MASTERPLAN DI SVILUPPO DELL AEROPORTO DI MALPENSA 9 novembre 2015 Executive Summary Una nuova metodologia di lavoro I mutamenti del contesto e le prospettive

Dettagli

Lezione 05: Geometria del lato aria

Lezione 05: Geometria del lato aria Università degli Studi di Trieste Dipartimento di Ingegneria e Architettura Laurea Magistrale: Ingegneria Civile Corso di INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI Lezione 05: Geometria del lato aria Roberto Roberti

Dettagli

AEROPORTO DI MALPENSA. D. Lgs. 194/05

AEROPORTO DI MALPENSA. D. Lgs. 194/05 AEROPORTO DI MALPENSA Mappatura acustica dell infrastruttura aeroportuale D. Lgs. 194/05 Mappatura acustica ex D.Lgs 194/05 a cura di SEA Aeroporti di Milano Data: 29 giugno 2012 1 INTRODUZIONE La presente

Dettagli

Documentazione richiesta per il rilascio del parere di compatibilità acustica ambientale (clima/impatto acustico)

Documentazione richiesta per il rilascio del parere di compatibilità acustica ambientale (clima/impatto acustico) l.g. cantieri 04/14 Dipartimento Tutela Ambientale - Protezione Civile U.O. Tutela dagli Inquinamenti Documentazione richiesta per il rilascio del parere di compatibilità acustica ambientale (clima/impatto

Dettagli

ANS Training Compendio ATC

ANS Training Compendio ATC 9.3 INDICATORE DELLA DIREZIONE DEL VENTO (MANICA A VENTO) Tutti gli aeroporti devono essere equipaggiati di almeno un indicatore della direzione del vento o manica a vento. Essa deve essere costituita

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA COSTRUZIONE

REGOLAMENTO PER LA COSTRUZIONE REGOLAMENTO PER LA COSTRUZIONE E L ESERCIZIO DEGLI AEROPORTI Edizione 2 del 21 ottobre 2003 INDICE ELENCO PAGINE VALIDE INTRODUZIONE GLOSSARIO DEI TERMINI 1 Numero totale pagine Glossario: 5 CAPITOLO 1

Dettagli

Tamara Verdolini. ARPAT Settore Agenti Fisici Area Vasta Centro Firenze

Tamara Verdolini. ARPAT Settore Agenti Fisici Area Vasta Centro Firenze La modellistica previsionale del rumore aeroportuale: stima dell impatto acustico dovuto alla realizzazione di una nuova pista per l aeroporto di Firenze Tamara Verdolini ARPAT Settore Agenti Fisici Area

Dettagli

Relazione tecnica Titolo V R.E.C (Regolamento Edilizio Comunale)

Relazione tecnica Titolo V R.E.C (Regolamento Edilizio Comunale) Relazione tecnica Titolo V R.E.C (Regolamento Edilizio Comunale) Immobile Via: Proprietà: Tipologia: Oggetto di intervento: ORIENTAMENTO DEGLI EDIFICI - Asse longitudinale dell edificio orientato lungo

Dettagli

Aeroporto di Catania Scheda Identificativa

Aeroporto di Catania Scheda Identificativa Aeroporto di Catania Scheda Identificativa Nome - Identificativo IATA/ICAO Aeroporto di Catania - CTA/LICC Località / Comune Catania Raggiungibilità ed accessibilità Distanza dal centro urbano [km] 4,5

Dettagli

1. DESCRIZIONE GENERALE DELL AEROPORTO

1. DESCRIZIONE GENERALE DELL AEROPORTO 1. DESCRIZIONE GENERALE DELL AEROPORTO CARATTERISTICHE FISICHE DELL AEROPORTO L infrastruttura aeroportuale copre un sedime di 245 ettari ed è suddivisa nelle sue sottostrutture land side e air side così

Dettagli

I docenti sono professionisti del settore quindi le lezioni avranno un carattere pratico e non solo nozionistico.

I docenti sono professionisti del settore quindi le lezioni avranno un carattere pratico e non solo nozionistico. PROGETTAZIONE corso ACCOMPAGNATORE TURISTICO 60 ORE Dott.ssa Riboni Antonella L accompagnatore turistico garantisce a diverse tipologie di utenza la corretta attuazione dei servizi che compongono un viaggio

Dettagli

VILLA FIGOLI DES GENEYS PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE 5 AGOSTO 2014

VILLA FIGOLI DES GENEYS PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE 5 AGOSTO 2014 VILLA FIGOLI DES GENEYS PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE 5 AGOSTO 2014 AZV_A1_A3_9.004 INDICE - PREMESSA - TIPOLOGIA DELL INTERVENTO - RIFERIMENTI NORMATIVI -

Dettagli

Pista di Volo. Via di Uscita Veloce. Area di Attesa. Pista di Rullaggio. Piazzale di Sosta

Pista di Volo. Via di Uscita Veloce. Area di Attesa. Pista di Rullaggio. Piazzale di Sosta Dipartimento DISTART - Università di Bologna Dimensionamento delle Sovrastrutture Aeroportuali Prof. Ing. Andrea Simone 1 ELEMENTI CHE COSTITUISCONO L AREA AEROPORTUALE PISTA DI VOLO, destinata all involo

Dettagli

DEFINIZIONE DI WIND SHEAR

DEFINIZIONE DI WIND SHEAR DEFINIZIONE DI WIND SHEAR Una variazione nella velocità e/o nella direzione del vento, includendo correnti ascendenti o discendenti. La definizione è tratta dalla Circolare ICAO 186 del 1987, che descrive

Dettagli

ALLEGATO A: INDICI. Sommario. Indice delle figure

ALLEGATO A: INDICI. Sommario. Indice delle figure ALLEGATO A: INDICI Sommario Indice delle figure... 1 A.1 PCN (Pavement Classification Number)... 2 A.2 IRI (International Roughness Index)... 4 A.3 PCI (Pavement Condition Index)... 6 A.3.1 FASE 1: Determinazione

Dettagli

IL SISTEMA DEI CONTROLLI PER LA SICUREZZA

IL SISTEMA DEI CONTROLLI PER LA SICUREZZA IL SISTEMA DEI CONTROLLI PER LA SICUREZZA 1. LA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI E DEGLI OPERATORI AEREI - La sicurezza delle operazioni dei vettori aerei e dei loro aeromobili è garantita da un complesso di

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI 1. Introduzione I PIANI URBANI DELLA MOBILITA (PUM) Linee

Dettagli

Era di Maggio (2011) had a dream. 25 Ottobre 2012 Aeroporto di Milano Malpensa

Era di Maggio (2011) had a dream. 25 Ottobre 2012 Aeroporto di Milano Malpensa Era di Maggio (2011) and we had a dream 25 Ottobre 2012 Aeroporto di Milano Malpensa ed oggi.. La Bozza di Circolare Enac sull A-PMS Obiettivi e contenuti Relatore: Prof. Maurizio Crispino 25 Ottobre 2012

Dettagli

ESERCITAZIONE CON SIMULATORE DI VOLO Attraverso un volo simulato con decollo dall aeroporto di Rimini (LIPR) ed atterraggio all aeroporto di Bologna

ESERCITAZIONE CON SIMULATORE DI VOLO Attraverso un volo simulato con decollo dall aeroporto di Rimini (LIPR) ed atterraggio all aeroporto di Bologna ESERCITAZIONE CON SIMULATORE DI VOLO Attraverso un volo simulato con decollo dall aeroporto di Rimini (LIPR) ed atterraggio all aeroporto di Bologna (LIPE) su un aereo da addestramento Cessna C172SP Skyhawk,

Dettagli

Centro Studi Demetra

Centro Studi Demetra Centro Studi Demetra IX corso di Formazione Giuridico - Amministrativa Roma 15 dicembre 2014 FACOLTA Di ARCHITETTURA Dipartimento di Architettura e Progetto - DIAP Un modello di valutazione per lo sviluppo

Dettagli

FAQ - Frequently Asked Questions "per saperne di più"

FAQ - Frequently Asked Questions per saperne di più Ministero dell'istruzione dell'università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova servizio per la comunicazione FAQ - Frequently Asked Questions

Dettagli

Gestione operativa dei movimenti nell Apron. Malpensa Layout Aeroportuale Malpensa Dati di traffico Malpensa Apron Mangement Control SEA

Gestione operativa dei movimenti nell Apron. Malpensa Layout Aeroportuale Malpensa Dati di traffico Malpensa Apron Mangement Control SEA Gestione operativa dei movimenti nell Apron Sommario: Malpensa Layout Aeroportuale Malpensa Dati di traffico Malpensa Apron Mangement Control SEA SEA Milan MXP -LIMC Layout aeroportuale 1 MXP Hub Master

Dettagli

Prima Sessione Tema: Agenti Fisici

Prima Sessione Tema: Agenti Fisici IL MONITORAGGIO DEL RUMORE DELLE INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI Angela Alberici, Italia, ARPA Lombardia, Direttore del Settore Agenti Fisici Maurizio Bassanino, Italia, ARPA Lombardia, Responsabile Rumore

Dettagli

01/03/2013 AD OGGI: VICE DIRETTORE GENERALE & ACCOUNTABLE MANAGER. SAC - Società Aeroporto Catania S.p.A.

01/03/2013 AD OGGI: VICE DIRETTORE GENERALE & ACCOUNTABLE MANAGER. SAC - Società Aeroporto Catania S.p.A. INFORMAZIONI PERSONALI Nome D'AMICO FRANCESCO MARIA ANDREA ESPERIENZA LAVORATIVA 01/03/2013 AD OGGI: VICE DIRETTORE GENERALE & ACCOUNTABLE MANAGER. Dirigente Responsabile dell'area operativa, della Certificazione

Dettagli

Osservatorio infrastrutture e trasporti della regione Lazio. Il traffico merci aereo

Osservatorio infrastrutture e trasporti della regione Lazio. Il traffico merci aereo Osservatorio infrastrutture e trasporti della regione Lazio Il traffico merci aereo Gennaio 2009 OSSERVATORIO INFRASTRUTTURE, TRASPORTI E AMBIENTE II a ANNUALITA 1 Trend delle merci in Europa Il traffico

Dettagli

I Convegno OSN Centro Alti Studi per la Difesa, Roma 25 Ottobre 2005. I Confini, le Città, le Infrastrutture Critiche

I Convegno OSN Centro Alti Studi per la Difesa, Roma 25 Ottobre 2005. I Confini, le Città, le Infrastrutture Critiche I Convegno OSN Centro Alti Studi per la Difesa, Roma 25 Ottobre 2005 I Confini, le Città, le Infrastrutture Critiche Infrastrutture Aeroportuali Critiche: criteri di classificazione e metodologie di analisi

Dettagli

Manuale dell insegnante : La messa in sicurezza del carico nel trasporto aereo

Manuale dell insegnante : La messa in sicurezza del carico nel trasporto aereo Slide Air 1] [Slide Air 2 & 3] Introduzione Il sistema dei trasporti ha bisogno dei servizi del trasporto aereo quando la merce deve essere trasportata per lunghe distanze e velocemente. La merce è di

Dettagli

I fabbricati industriali

I fabbricati industriali I fabbricati industriali Fabbricati industriali 1 Generalità La scelta di un tipo di fabbricato è determinata dal plant layout, ossia dalla sistemazione dei macchinari, dei reparti dei servizi e quant

Dettagli

Sistema Rilevamento del Wind - Shear. per l Aeroporto Punta Raisi di Palermo. Dr. Fabio Milioni

Sistema Rilevamento del Wind - Shear. per l Aeroporto Punta Raisi di Palermo. Dr. Fabio Milioni Sistema Rilevamento del Wind - Shear per l Aeroporto Punta Raisi di Palermo 1 Sommario Obiettivi e punti chiave del Programma; Stato Attuale dei Sistemi Installati a Palermo; Sistema in realizzazione Palermo

Dettagli

Ing. Fabio Nicolai Direttore Centrale Attività Aeronautiche. ENAC - Ente Nazionale per l Aviazione Civile

Ing. Fabio Nicolai Direttore Centrale Attività Aeronautiche. ENAC - Ente Nazionale per l Aviazione Civile Ing. Fabio Nicolai Direttore Centrale Attività Aeronautiche ENAC - Ente Nazionale per l Aviazione Civile 1 Incidenti con perdita del velivolo (Jet di costruzione occidentale) per Milione di Tratte Giugno

Dettagli

Piano di sviluppo al 2044 di Aeroporti di Roma S.p.A.

Piano di sviluppo al 2044 di Aeroporti di Roma S.p.A. Nota informativa per la stampa Piano di sviluppo al 2044 di Aeroporti di Roma S.p.A. Sommario 1. Tratti salienti 2. Il Piano di sviluppo al 2044 3. Occupazione: più di 230mila posti di lavoro 4. Grande

Dettagli

7 ACCESSI E DIRAMAZIONI

7 ACCESSI E DIRAMAZIONI 7 ACCESSI E DIRAMAZIONI 7.1 - ACCESSI E DIRAMAZIONI. DEFINIZIONI E TIPOLOGIA Tra i diversi fattori che possono influire sulle prestazioni, in termini di sicurezza e di funzionalità, di una strada, occupano

Dettagli

MODALITÀ DI ACCESSO ALL AEROPORTO ED ALLE SUE AREE OPERATIVE

MODALITÀ DI ACCESSO ALL AEROPORTO ED ALLE SUE AREE OPERATIVE REV. 0 PAG. 1/11 MODALITÀ DI ACCESSO ALL AEROPORTO ED ALLE SUE AREE OPERATIVE INDICE 9.0 SCOPO... 3 9.1 CAMPO DI APPLICAZIONE... 4 9.2 RIFERIMENTI... 5 9.3 ACCESSO DELLE PEONE... 6 9.4 Generalità... 6

Dettagli

08.3. Attività. Procedure strumentali di volo e cartografia aeronautica

08.3. Attività. Procedure strumentali di volo e cartografia aeronautica 08.3 Attività Procedure strumentali di volo e cartografia aeronautica ENAV progetta per l aviazione civile tutte le procedure strumentali di volo e realizza la cartografia aeronautica. Il servizio comprende

Dettagli

REQUISITI E PRESTAZIONI DEL SISTEMA AMBIENTALE

REQUISITI E PRESTAZIONI DEL SISTEMA AMBIENTALE REQUISITI E PRESTAZIONI DEL SISTEMA AMBIENTALE SCHEDA DI ANALISI PRESTAZIONALE DEL SISTEMA AMBIENTALE Unità immobiliare Planimetria edificio e contesto: orientamento e caratteri del sito SCHEDA DI ANALISI

Dettagli

La certificazione aeroportuale

La certificazione aeroportuale La certificazione aeroportuale Tra le attività di Enac c è anche la certificazione di aeroporto. Un aspetto particolare di questa certificazione è costituito dal fatto che la stessa riguarda sia le caratteristiche

Dettagli

CITTÀ DI MESAGNE MAPPE DI VINCOLO DELL AEROPORTO DI BRINDISI

CITTÀ DI MESAGNE MAPPE DI VINCOLO DELL AEROPORTO DI BRINDISI CITTÀ DI MESAGNE ASSESSORATO ALL URBANISTICA E ASSETTO DEL TERRITORIO UFFICIO DEL PIANO URBANISTICO GENERALE MAPPE DI VINCOLO DELL AEROPORTO DI e relative limitazioni agli ostacoli ed ai potenziali pericoli

Dettagli

Corso di formazione per progettisti. Impianti solari FotoVoltaici Introduzione alla tecnologia ed aspetti economici

Corso di formazione per progettisti. Impianti solari FotoVoltaici Introduzione alla tecnologia ed aspetti economici Corso di formazione per progettisti Introduzione alla tecnologia ed aspetti economici L Agenzia Regionale per l Energia della Liguria, con il patrocinio della Regione Liguria ed il supporto dell Ordine

Dettagli

LE SEZIONI TRASVERSALI

LE SEZIONI TRASVERSALI LE SEZIONI TRASVERSALI Rappresentano l intersezione del corpo stradale e del terreno con un piano verticale e normale all asse stradale. Vengono eseguite in corrispondenza di ciascun picchetto d asse.

Dettagli

Contesto operativo aeroportuale Conformità delle infrastrutture e procedure operative alle norme tecniche ed alle norme di Sicurezza

Contesto operativo aeroportuale Conformità delle infrastrutture e procedure operative alle norme tecniche ed alle norme di Sicurezza Contesto operativo aeroportuale Conformità delle infrastrutture e procedure operative alle norme tecniche ed alle norme di Sicurezza SOGAER AEROPORTO di CAGLIARI - ELMAS Ing. Mario Orrù Direttore Infrastrutture

Dettagli

Ente Nazionale dell'aviazione Civile AEROPORTO DI BRESSO PIANO DI RIASSETTO AEROPORTUALE RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Ente Nazionale dell'aviazione Civile AEROPORTO DI BRESSO PIANO DI RIASSETTO AEROPORTUALE RELAZIONE ILLUSTRATIVA Ente Nazionale dell'aviazione Civile AEROPORTO DI BRESSO PIANO DI RIASSETTO AEROPORTUALE RELAZIONE ILLUSTRATIVA INDICE Premessa pag. 2 Inquadramento territoriale pag. 2 Aspetti operativi e utilizzo dell

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO ICCSAI International Center for Competitiveness Studies in the Aviation Industry Il sistema aeroportuale lombardo: sviluppi passati, contesto attuale e prospettive. di

Dettagli

Produzione e collaudo di cartografia tecnica numerica verso i DB topografici

Produzione e collaudo di cartografia tecnica numerica verso i DB topografici Ufficio Cartografico Servizio Cartografia e Gis della Provincia di Brescia Produzione e collaudo di cartografia tecnica numerica verso i DB topografici Ing. Antonio Trebeschi L attività dell Ufficio Cartografico

Dettagli

ICAO Doc 9774 - Manual On Certification Of Aerodromes

ICAO Doc 9774 - Manual On Certification Of Aerodromes ICAO Doc 9774 - Manual On Certification Of Aerodromes ENAC Prevede l obbligo della certificazione per tutti gli aeroporti ove viene svolta una attività di Trasporto Pubblico con velivoli con 10 posti o

Dettagli