Prodotti per l Edilizia e il Restauro - Tecnologie per l Ambiente e le Infrastrutture

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prodotti per l Edilizia e il Restauro - Tecnologie per l Ambiente e le Infrastrutture"

Transcript

1 S.r.l. Prodotti per l Edilizia e il Restauro - Tecnologie per l Ambiente e le Infrastrutture DESCRIZIONE L uso dei rinforzi FRP SYTEM per il consolidamento di strutture in c.a., murature, legno e acciaio è una tecnica ampiamente diffusa nel marcato nazionale e internazionale. Tale sistema è inoltre impiegato nel settore della conservazione e messa in sicurezza di edifici storici. Dal 2005 gli interventi con l utilizzo degli FRP è regolamentato in Italia dal CNR DT 200/2004, insieme alle nuove Norme Tecniche delle Costruzioni, e riguardano l impiego dei materiali compositi nel settore del cemento armato, delle murature, dell acciaio e del legno. La nostra azienda propone al mercato prodotti tecnologici di elevata qualità, certificati come materiale e come sistemi di completo rinforzo: - Lamelle CFk pultruse, - Fibre C-Sheet,A-Sheet- - G-Sheet in carbonio,abramide vetro E e AR - Tessuti CTU-CTB in carbonio - Connettori AFIX - Barre CFK in carbonio - Piastre ancoraggio ANCORFIX - Adesivi approvati linea RESIN Di notevole importanza è la tecnologia di pretensione S&P delle lamelle CFK per il rinforzo di elementi inflessi quali ponti, impalcati stradali e ferroviari, già omologata e impiegata nelle rete autostradale italiana. La nostra azienda inoltre sviluppa un importante servizio di consulenza ed assistenza ingegneristica riservato alle p.a., alle imprese, ai progettisti e ai tecnici di settore. CAMPI D IMPIEGO - Rinforzo a flessione, taglio e torsione di travi e solai in c.a. e c.a.p. anche di grandi luci - Rinforzo di travi e solai - Rinforzo per confinamento a carico assiale e pressoflessione di colonne e pilastri - Rinforzo di travi e colonne in acciaio - Riduzione defli effetti di elementi spingenti - Incremento di resistenza agli urti e riduzione dei meccanismi di collasso di tipo fragile - Incremento di resistenza di pannelli murari, archi,volte a carichi e ad azione sismiche - Incremento di duttilità per il miglioramento e adeguamento antisismico quali nodi travipilastro - Incremento del momento di prima fessurazione - Collegamenti di elementi collaboranti ad azione esterne - Realizzazione di cordoli a livello di solaio e copertura - Realizzazione di fasce antiribaltamento per azioni fuori dal piano murario i n f g e o d a g. i t w w w. g e o d a g. i t A c q u e d o l c i ( M E ) Pagina 1

2 VANTAGGI - Caratteristiche meccaniche e prestazioni molto elevate - Assenza di creep per il carbonio - Assenza di scorrimento all interfaccia rinforzo-struttura - Elevate resistenze chimiche e alla corrosione - Elevate bagnabilità delle fibre e dei tessuti in carbonio - Moduli elevati e diversi in funzione delle necessità statiche. - Affidabilità e durabilità del FRP SYSTEM - Buona resistenza del carbonio in ambiente umido (assorbimento acqua 0,1%) - Elevata resistenza a strappo del sistema anche su supporti non omogenei - Spessore medio del rinforzo 1-3mm ca. - Peso del sistema molto ridotto - Semplicità applicativa del sistema senza onerosi allestimenti di cantiere. - Tempi di riutilizzo nulli o molto contenuti - Tempi e costi di applicazione risotti. - Sistema ampiamente testato nel tempo. FASE APPLICATIVA - Seguire attentamente i tempi di applicazione, le temperature e le prescrizioni di progetto - Eseguire una corretta preparazione e regolarizzazione del supporto - Manipolare le Lamelle CFK e le fibra C-Sheeet e CTU- CTB con attenzione al fine di evitare danneggiamenti alle fibre in fase esecutiva; pulire adeguatamente le lamelle CFK con apposito diluente Resin Cleaner prima dell installazione - Controllare visivamente la perfetta impregnazione dell adesivo nel tessuto di rinforzo o dell aderenza della lamella CFK in tutta la selezione evitando la presenza di zone non bagnate dall adesivo e di bolle d aria - Il tessuto deve rimanere ben disteso e ben ancorato al fine di trasmettere correttamente le sollecitazioni; le lamelle CFK devono avere dislivelli<5 mm nei 2 metri - Evitare nelle zone di estremità affioramenti del tessuto che possono innescare azioni di peeling locali agendo con adeguata impregnazione dell adesivo - Ancorare preferibilmente le lamelle CFK e i tessuti c-sheet e CTU-CTB in corrispondenza degli appoggi o comunque nelle zone di estremità con tessuti ortogonali o con apposite piastre secondo le disposizioni progettuali - Smussare angoli o asperità presenti Per i Tecnici del settore un nuovissimo software di calcolo per strutture in c.a. e c.a.p. LAMELLA 5.2 e COLONNA 1.4 del gruppo int. S&P i n f g e o d a g. i t w w w. g e o d a g. i t A c q u e d o l c i ( M E ) Pagina 2

3 PREMESSE Le travi oggetto dell intervento di rinforzo sono in c.a. e fanno parte di un edificio di proprietà privata sito nel Comune di Messina. In tale edificio si è reso necessario un intervento di rinforzo delle travi in quanto le stesse, realizzate nell estate 2006, presentano delle lesioni millimetriche concentrate soprattutto in zona di mezzeria (vedi allegato fotografico). Tale intervento di rinforzo è stato realizzato, previa pulizia del sottofondo, secondo i seguenti interventi: 1. Applicazione di 1 lamella LAMELLA CFK, per ciascuna trave, del tipo 150/2000/0514 (modulo 150 Gpa, larghezza 5 cm, spessore 1,4 mm) al fine di aumentare la resistenza a flessione della trave; 2. Applicazione di n. 4 e nella trave più lunga di 6 fascie di nastri in fibra di carbonio tipo FIBRE C-SHEET 240/300/20 (unidirezionale; 300 gr/mq peso fibra, 20 larghezza nastro) concentrate soprattutto in corrispondenza delle parti laterali della trave, al fine di aumentare la resistenza al taglio della trave e al tempo stesso migliorare l aggancio delle lamelle CFK alle travi in c.a.. Il ciclo di applicazione del sistema FRP SYSTEM sia per i nastri che per le lamelle prevede la pulitura del sottofondo, la stesura del primer RESIN PRIMER, e l applicazione delle resine epossidiche di incollaggio che per le lamelle è il RESIN 95, mentre per i nastri è il RESIN 90. (vedi allegato fotografico). i n f g e o d a g. i t w w w. g e o d a g. i t A c q u e d o l c i ( M E ) Pagina 3

4 MATERIALI UTILIZZATI Il sistema di rinforzo FRP SYSTEM si è dimostrato nel corso degli anni idoneo al consolidamento di elementi strutturali. Esso consente la conservazione dell esistente sia dal punto di vista estetico architettonico sia dal punto di vista strutturale. Le fibre di carbonio utilizzate sono del tipo FIBRE C-SHEET 240/300/20, larghezza del nastro 20 cm, spessore 0,18 mm, grammatura 300 gr/mq, modulo elastico E = MPa, resistenza a trazione a rottura Mpa, allungamento a rottura 1,5%. Le lamelle di carbonio utilizzate sono le lamelle CFK tipo 150/2000 da 1,4 mm di spessore e 5 cm di larghezza, avente un modulo elastico di 150 GPa e una resistenza a trazione a rottura di 2500 N/mm 2 nelle travi in c.a. Queste sono state applicate sulla superficie delle travi in c.a. adeguatamente preparata con primer (RESIN PRIMER) e resine (RESIN 90 per i nastri e RESIN 95 per le CFK lamelle) della linea FRP SYSTEM della linea G&P INTECH s.r.l.. Di seguito è riportato l allegato fotografico delle varie fasi dell intervento ALLEGATO FOTOGRAFICO FOTO n 1 : fessure millimetriche presenti nel numero di una o più in mezzeria in tutte le travi, viste all intradosso delle stesse. i n f g e o d a g. i t w w w. g e o d a g. i t A c q u e d o l c i ( M E ) Pagina 4

5 FOTO n 2 : fessure millimetriche presenti nel numero di una o più in mezzeria in tutte le travi, viste lateralmente. FOTO n 3: stesura primer RESIN PRIMER nella fascia centrale dove si applicherà la lamella CFK. i n f g e o d a g. i t w w w. g e o d a g. i t A c q u e d o l c i ( M E ) Pagina 5

6 FOTO n 4 : fase di posa in opera della lamella su superficie preventivamente primerizzata con RESIN PRIMER. Sulla lamella CFK è stato stesso uno strato di adesivo epossidico RESIN 95. FOTO n 5 : lamella CFK applicata all intradosso per aumentare la resistenza a flessione. i n f g e o d a g. i t w w w. g e o d a g. i t A c q u e d o l c i ( M E ) Pagina 6

7 FOTO n 6 : fase di applicazione della lamella CFK in intradosso, si nota la poca invasività dell intervento. FOTO n 7 : particolare della lamella CFK, ciascuna lamella è marchiata per tipologia e lotto di produzione a conferma della massima affidabilità e di corrispondenza alla scheda tecnica. i n f g e o d a g. i t w w w. g e o d a g. i t A c q u e d o l c i ( M E ) Pagina 7

8 FOTO n 8 : fase di applicazione del tessuto in fibra di carbonio FIBRE C-SHEET 240/300/20 si nota la pressione del rullino per la buona impregnazione del tessuto con la resina RESIN 90. FOTO n 9: fase di applicazione del tessuto in fibra di carbonio C-SHEET si nota la pressione la totale copertura del tessuto con la resina RESIN 90. i n f g e o d a g. i t w w w. g e o d a g. i t A c q u e d o l c i ( M E ) Pagina 8

9 FOTO n 10: fase di applicazione del tessuto in fibra di carbonio C-SHEET e della lamella CFK terminata in una trave. FOTO n 11: fase di applicazione dello spolvero di quarzo sulla Resina ancora fresca per rendere la superficie rugosae agevolare la fase di applicazione dell intonaco. Nello specifico si tratta della trave più lunga di circa 6,2 mt, nella quale sono stati applicati 3 fasce di tessuto per ciascun lato delle trave. i n f g e o d a g. i t w w w. g e o d a g. i t A c q u e d o l c i ( M E ) Pagina 9

10 FOTO n 12: fase di applicazione del tessuto in fibra di carbonio C-SHEET e della lamella CFK terminata con il ricoprimento con spolvero di quarzo. La trave si presenta consolidata e pronta per la successiva intonacatura. i n f g e o d a g. i t w w w. g e o d a g. i t A c q u e d o l c i ( M E ) Pagina 10

Sch. Tec. FS01. Consolidamento strutturale

Sch. Tec. FS01. Consolidamento strutturale Rinforzo strutturale e adeguamento antisismico di elementi in C.A. e C.A.P. con lamelle CFK. Sch. Tec. FS01 LINEA FRP SYSTEM Consolidamento strutturale FRP SYSTEM LAMELLE CFK e FIBRE FRP Tecnologie e prodotti

Dettagli

Meccanismi di rottura per sforzo assiale nelle colonne con armatura trasversale e confinate

Meccanismi di rottura per sforzo assiale nelle colonne con armatura trasversale e confinate Meccanismi di rottura per sforzo assiale nelle colonne con armatura trasversale e confinate CONDOMINIO SCALI DI PONTE DI MARMO (LI) Rinforzo antisismico di muri di spina Schema di rinforzo tipo 1: Applicazione

Dettagli

www.mpmsrl.com rinforzo statico con fibre di carbonio carbostar materiali protettivi milano

www.mpmsrl.com rinforzo statico con fibre di carbonio carbostar materiali protettivi milano www.mpmsrl.com rinforzo statico con fibre di carbonio carbostar materiali protettivi milano Tradizione, esperienza, innovazione tecnologica. mpm - Materiali Protettivi Milano - s.r.l. è un azienda italiana,

Dettagli

www.mpmsrl.com rinforzo statico con fibre di carbonio carbostar materiali protettivi milano

www.mpmsrl.com rinforzo statico con fibre di carbonio carbostar materiali protettivi milano www.mpmsrl.com rinforzo statico con fibre di carbonio carbostar materiali protettivi milano Tradizione, esperienza, innovazione tecnologica. Da oltre 50 anni MPM materiali protettivi milano s.r.l opera

Dettagli

uredil tenuta Rinforzi strutturali sicurezza Tutti i vantaggi di una grande squadra Forza Sistemi di rinforzo composito a matrice epossidica

uredil tenuta Rinforzi strutturali sicurezza Tutti i vantaggi di una grande squadra Forza Sistemi di rinforzo composito a matrice epossidica uredil Rinforzi strutturali Sistemi di rinforzo composito a matrice epossidica Forza tenuta sicurezza Tutti i vantaggi di una grande squadra Soluzioni certificate per i rinforzi compositi a matrice epossidica.

Dettagli

LINEA FRP SYSTEM Consolidamento strutturale. Sch. Tec. FS02

LINEA FRP SYSTEM Consolidamento strutturale. Sch. Tec. FS02 Sch. Tec. FS02 LINEA FRP SYSTEM Consolidamento strutturale Sistema di rinforzo murario con intonaci strutturali armati con reti C-NET in carbonio e G-NET in vetro AR Descrizione L uso dei rinforzi sotto

Dettagli

www.seicocompositi.it soluzioni a sistemi edili innovativi e compositi

www.seicocompositi.it soluzioni a sistemi edili innovativi e compositi www.seicocompositi.it 360 soluzioni a sistemi edili innovativi e compositi L azienda SERVIZI_ PROGETTAZIONI VENDITA e ASSISTENZA Con tecnici altamente qualificati SEICO COMPOSITI offre un servizio completo

Dettagli

Ripristino e consolidamento dei travetti portanti mediante applicazione di tessuti in fibra di carbonio FRP SYSTEM - FIBRE C-SHEET

Ripristino e consolidamento dei travetti portanti mediante applicazione di tessuti in fibra di carbonio FRP SYSTEM - FIBRE C-SHEET S.r.l. Prodotti per l Edilizia e il Restauro - Tecnologie per l Ambiente e le Infrastrutture Ripristino e consolidamento dei travetti portanti mediante applicazione di tessuti in fibra di carbonio FRP

Dettagli

FIBRE DI CARBONIO. Descrizione

FIBRE DI CARBONIO. Descrizione 1 Con tessuto undirezionale del peso di ca. 200 gr/mq. Primo strato. Componente U.m. Quantità Costo unit. Operaio specializzato ora 2,0000 27,86 55,72 Operaio qualificato ora 1,0000 25,98 25,98 Operaio

Dettagli

STEEL NET SRG-SRP. SYSTEM Tessuto unidirezionale in fibra di acciaio ad altissima resistenza per il rinforzo strutturale

STEEL NET SRG-SRP. SYSTEM Tessuto unidirezionale in fibra di acciaio ad altissima resistenza per il rinforzo strutturale STEEL NET SRG-SRP Sch. Tec. FS03 LINEA STEEL NET SRG-SRP SYSTEM Consolidamento strutturale SYSTEM Tessuto unidirezionale in fibra di acciaio ad altissima resistenza per il rinforzo strutturale Descrizione

Dettagli

Very High Durability Repair & Prevention Systems

Very High Durability Repair & Prevention Systems 18 FASCIATURE CON MATERIALI COMPOSITI: STRUTTURE VOLTATE IN MATTONI O PIETRA INDICE ANALITICO DELLE OPERE a) Preparazione del supporto b) Preparazione delle piste che ospiteranno il tessuto in materiale

Dettagli

PRINCIPALI APPLICAZIONI DI MATERIALE FIBRO-RINFORZATO IN CARBONIO

PRINCIPALI APPLICAZIONI DI MATERIALE FIBRO-RINFORZATO IN CARBONIO pull PRINCIPALI APPLICAZIONI DI MATERIALE FIBRO-RINFORZATO IN CARBONIO - Sistema IDES-Wrap con Tessuto BI-assiale IDES-Wrap C-BI/188 IDES-Wrap C-BI/320 Pagina 1 di 5 Sistema IDES-Wrap con Tessuto BI-assiale

Dettagli

. Pagina 210 D E S C R I Z I O N E

. Pagina 210 D E S C R I Z I O N E 1 Pagina 209 C RIPRISTINI STRUTTURALI C01 Preparazioni delle superfici C02 Inghisaggi, ancoraggi ed iniezioni nel cemento armato C03 Ripristino del cemento armato C04 Rinforzo strutturale del cemento armato

Dettagli

ESEMPIO DI CARATTERIZZAZIONE DI ALCUNI PRODOTTI TIPICI DI RIPRISTINO AD ALTA DURABILITA

ESEMPIO DI CARATTERIZZAZIONE DI ALCUNI PRODOTTI TIPICI DI RIPRISTINO AD ALTA DURABILITA ESEMPIO DI CARATTERIZZAZIONE DI ALCUNI PRODOTTI TIPICI DI RIPRISTINO AD ALTA DURABILITA 1 Progetto CARFIB integrato ai sistemi VHDRS MuCis 4. I SISTEMI RAZIONALI DI RINFORZO CON COMPOSITI NELLE COSTRUZIONI

Dettagli

ABACO. draco-edilizia.it

ABACO. draco-edilizia.it ABACO rinforzo strutturale del Sinottico analitico dei sistemi di rinforzo strutturale e adeguamento sismico di strutture in calcestruzzo, muratura e legno con materiali compositi fibrorinforzati a matrice

Dettagli

Rinforzo di Strutture in Muratura tramite Materiali Compositi Fibrorinforzati (FRP) acuradi: ing.ernesto Grande e.grande@unicas.it

Rinforzo di Strutture in Muratura tramite Materiali Compositi Fibrorinforzati (FRP) acuradi: ing.ernesto Grande e.grande@unicas.it Università degli Studi di Cassino Progettazione Sostenibile bl di Strutture tt Rinforzo di Strutture in Muratura tramite Materiali Compositi Fibrorinforzati (FRP) acuradi: ing.ernesto Grande e.grande@unicas.it

Dettagli

PRINCIPALI APPLICAZIONI DI MATERIALE FIBRO-RINFORZATO IN CARBONIO

PRINCIPALI APPLICAZIONI DI MATERIALE FIBRO-RINFORZATO IN CARBONIO pull PRINCIPALI APPLICAZIONI DI MATERIALE FIBRO-RINFORZATO IN CARBONIO - Sistema IDES-Wrap con Tessuto UNI-direzionale IDES-Wrap C-UNI/220 IDES-Wrap C-UNI/320 IDES-Wrap C-UNI/420 - Sistema IDES-Wrap con

Dettagli

!"#!!$#!!"!$$% che pone l Italia in posizione di avanguardia tecnica nel settore.

!#!!$#!!!$$% che pone l Italia in posizione di avanguardia tecnica nel settore. !"#!!$#!!"!$$% Si fa nel seguito riferimento alla tecnologia SIKA Italia s.p.a. e al riferimento bibliografico: Carotti A., Composti FibroRinforzati. Costruzioni e Rinforzi strutturali in CPFR, CLUP 2003

Dettagli

Sistemi di rinforzo e connessione strutturale. con fibra in PBO e matrice inorganica ecocompatibile, specifici per supporti in calcestruzzo e muratura

Sistemi di rinforzo e connessione strutturale. con fibra in PBO e matrice inorganica ecocompatibile, specifici per supporti in calcestruzzo e muratura Sistemi e connessione strutturale con fibra in PBO e matrice inorganica ecocompatibile, specifici per supporti in calcestruzzo e muratura Sistema composito FRM con rete in PBO e matrice inorganica ecocompatibile

Dettagli

Ruredil linea. Sistemi di rinforzo e connessione strutturale con fibra in PBO. e matrice inorganica ecocompatibile

Ruredil linea. Sistemi di rinforzo e connessione strutturale con fibra in PBO. e matrice inorganica ecocompatibile innovazione Ruredil mondiale linea Sistemi di rinforzo e connessione strutturale con fibra in PBO e matrice inorganica ecocompatibile specifici per supporti in calcestruzzo e muratura Rinforzi strutturali

Dettagli

Via Giacobbi 5, 40134 Bologna Tel. 051/61.41.772 P.IVA 01900471200. Comune di Cremona. Cavalcavia di Cremona RELAZIONE TECNICA

Via Giacobbi 5, 40134 Bologna Tel. 051/61.41.772 P.IVA 01900471200. Comune di Cremona. Cavalcavia di Cremona RELAZIONE TECNICA Comune di Cremona Cavalcavia di Cremona RELAZIONE TECNICA Analisi e consolidamento statico Progettista strutturale: Bologna, Settembre 2007 1 Descrizione del ponte Il ponte oggetto della valutazione sismica

Dettagli

I materiali compositi FRP a matrice organica e i criteri normativi per l installazione ed il controllo in cantiere.

I materiali compositi FRP a matrice organica e i criteri normativi per l installazione ed il controllo in cantiere. I materiali compositi FRP a matrice organica e i criteri normativi per l installazione ed il controllo in cantiere. Aspetti innovativi per l impiego dei materiali compositi a matrice inorganica FRCM-SRG.

Dettagli

Rinforzo e messa in sicurezza di strutture in muratura mediante materiali compositi.

Rinforzo e messa in sicurezza di strutture in muratura mediante materiali compositi. I materiali compositi nella riqualificazione strutturale ed antisismica. Normative, criteri di calcolo, verifiche strutturali, tecnologie ed interventi. Mantova, 4 Ottobre 2012 Rinforzo e messa in sicurezza

Dettagli

CARATTERISTICHE MATERIALE

CARATTERISTICHE MATERIALE Proprietà geometriche e meccaniche* -Maggio 2015- Nastro secco/trefolo Area effettiva di un trefolo (5 fili), A trefolo n trefoli/cm Massa (prodotto finito) Spessore equivalente del rinforzo FRP, t nastro

Dettagli

SISTEMA ANTIRIBALTAMENTO PRE E POST SISMA PER TRAMEZZI, TAMPONATURE, PARTIZIONI

SISTEMA ANTIRIBALTAMENTO PRE E POST SISMA PER TRAMEZZI, TAMPONATURE, PARTIZIONI SISTEMA ANTIRIBALTAMENTO PRE E POST SISMA PER TRAMEZZI, TAMPONATURE, PARTIZIONI SCHEMA APPLICATIVO 1) Chiusura con malta bicomponente tipo BS 38/39 2,5 MuCis 2) realizzazione del foro e inserimento del

Dettagli

RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO

RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO RINFORZO STRUTTURALE CON FIBRE DI CARBONIO Capacità portante: quando e come intervenire. Durante la vita di un edificio o di una struttura può accadere che la capacità portante non risulti più adeguata

Dettagli

Modifica dell organismo strutturale con aggiunta di nuovi elementi strutturali Incatenamenti di volte o di strutture spingenti

Modifica dell organismo strutturale con aggiunta di nuovi elementi strutturali Incatenamenti di volte o di strutture spingenti Modifica dell organismo strutturale con aggiunta di nuovi elementi strutturali Incatenamenti di volte o di strutture spingenti Gli interventi sulle strutture ad arco o a volta possono essere realizzati

Dettagli

Potenzialità di materiali avanzati per il miglioramento sismico di strutture in c.a. Andrea Prota

Potenzialità di materiali avanzati per il miglioramento sismico di strutture in c.a. Andrea Prota Potenzialità di materiali avanzati per il miglioramento sismico di strutture in c.a. Andrea Prota Ricercatore di Tecnica delle Costruzioni Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università degli Studi

Dettagli

FIDGLASS GRID 120 AR73

FIDGLASS GRID 120 AR73 Proprietà geometriche e meccaniche* -Giugno 2012- Fibra secca (singolo filamento) Tensione caratteristica a trazione, σ fibra 2000 MPa Modulo elastico, E fibra 75 GPa Deformazione a rottura, ε fibra 2,80

Dettagli

Danni ed interventi su strutture in c.a. e muratura

Danni ed interventi su strutture in c.a. e muratura CORSO CINEAS Valutazione dei danni da calamità naturali Palermo, 19 ottobre 2011 Danni ed interventi su strutture in c.a. e muratura Andrea Prota aprota@unina.it Ricercatore presso il Dipartimento di Ingegneria

Dettagli

I MATERIALI COMPOSITI FIBRORINFORZATI IN EDILIZIA CARATTERISTICHE, APPLICAZIONI E QUADRO NORMATIVO

I MATERIALI COMPOSITI FIBRORINFORZATI IN EDILIZIA CARATTERISTICHE, APPLICAZIONI E QUADRO NORMATIVO I MATERIALI COMPOSITI FIBRORINFORZATI IN EDILIZIA CARATTERISTICHE, APPLICAZIONI E QUADRO NORMATIVO ing. Francesco Monni MATERIALE COMPOSITO: materiale costituito dall abbinamento di due o più materiali

Dettagli

Corso breve per ingegneri strutturisti

Corso breve per ingegneri strutturisti Con il patrocinio di Associazione tra Ingegneri Corso breve per ingegneri strutturisti I materiali compositi FRP a matrice organica e i criteri normativi per l installazione ed il controllo in cantiere.

Dettagli

Consolidamento di edifici esistenti in cemento armato. 2S.I. s.r.l.

Consolidamento di edifici esistenti in cemento armato. 2S.I. s.r.l. Consolidamento di edifici esistenti in cemento armato 2S.I. s.r.l. www.2si.it Ing. Marco Pizzolato Ing. Gennj Venturini 201310 Introduzione Una volta modellato un edificio esistente è possibile assegnare

Dettagli

RINFORZO DI STRUTTURE MURARIE

RINFORZO DI STRUTTURE MURARIE CNR-DT 200/2004 Istruzioni per la Progettazione, l Esecuzione ed il Controllo di Interventi di Consolidamento Statico mediante l utilizzo dicompositi Fibrorinforzati Materiali, strutture in c.a. e in c.a.p.,

Dettagli

Corsi di Laurea in Ingegneria Edile ed Edile-Architettura. Costruzioni in Zona Sismica. Parte 7.

Corsi di Laurea in Ingegneria Edile ed Edile-Architettura. Costruzioni in Zona Sismica. Parte 7. Università di Pisa DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA STRUTTURALE Corsi di Laurea in Ingegneria Edile ed Edile-Architettura Costruzioni in Zona Sismica. Parte 7. Danneggiamento e riparazione di elementi strutturali

Dettagli

FIDFLAX GRID 300 HS20

FIDFLAX GRID 300 HS20 Proprietà geometriche e meccaniche* -Maggio 2012- Fibra secca (filato) Tensione caratteristica a trazione, σ fibra 512 MPa Modulo elastico, E fibra 21,4 GPa Deformazione a rottura, ε fibra 3,27 % Densità

Dettagli

Esempi di applicazione

Esempi di applicazione 1 I compositi firosi vengono impiegati ogni qualvolta vi sia da assorire uno sforzo di trazione pura o di trazione prodotta dalla flessione o dal taglio. Il rinforzo a flessione viene realizzato mediante

Dettagli

CRITERI PER IL PROGETTO DEL CONSOLIDAMENTO DI STRUTTURE IN C.A. Relatore: Prof. Ing. Paolo Spinelli Firenze, 30 novembre 2007

CRITERI PER IL PROGETTO DEL CONSOLIDAMENTO DI STRUTTURE IN C.A. Relatore: Prof. Ing. Paolo Spinelli Firenze, 30 novembre 2007 CRITERI PER IL PROGETTO DEL CONSOLIDAMENTO DI STRUTTURE IN C.A. Relatore: Prof. Ing. Paolo Spinelli Firenze, 30 novembre 2007 INTRODUZIONE La verità scomoda di Al Gore che mette in luce i pericoli per

Dettagli

I MATERIALI INNOVATIVI PER LA

I MATERIALI INNOVATIVI PER LA CONVEGNO DI STUDIO: SINERGIE PER UN CONDOMINIO SICURO I MATERIALI INNOVATIVI PER LA RIQUALIFICAZIONE IMMOBILIARE Dott. Ing. Saverio Spadea Dottore di Ricerca in Ingegneria delle Strutture e del Recupero

Dettagli

Flessione orizzontale

Flessione orizzontale Flessione orizzontale Presso-flessione fuori piano Presso-flessione fuori piano Funzione dei rinforzi FRP nel piano trasmissione di sforzi di trazione all interno di singoli elementi strutturali o tra

Dettagli

La Sistral risponde alle esigenze delle amministrazioni e delle imprese sulla manutenzione delle infrastrutture.

La Sistral risponde alle esigenze delle amministrazioni e delle imprese sulla manutenzione delle infrastrutture. La Sistral risponde alle esigenze delle amministrazioni e delle imprese sulla manutenzione delle infrastrutture. In particolare vengono progettati e realizzati interventi di ingegneria strutturale quali:

Dettagli

SISTEMA CUCITURE ATTIVE C.A.M.

SISTEMA CUCITURE ATTIVE C.A.M. SISTEMA CUCITURE ATTIVE C.A.M. Il patrimonio storico in Italia è largamente costituito da fabbricati e monumenti in muratura. Le tipologie costruttive e i materiali utilizzati sono i più vari (pietrame

Dettagli

IO NON TREMO la prevenzione del rischio sismico Efficienza energetica e conservazione della muratura antisismica Fano 13 28 aprile 2013

IO NON TREMO la prevenzione del rischio sismico Efficienza energetica e conservazione della muratura antisismica Fano 13 28 aprile 2013 IO NON TREMO la prevenzione del rischio sismico Efficienza energetica e conservazione della muratura antisismica Fano 13 28 aprile 2013 IL CONSOLIDAMENTO DI MURATURE STORICHE ovvero: valutazione e caratteristiche

Dettagli

EX CONVENTO DI SAN BERNARDINO

EX CONVENTO DI SAN BERNARDINO EX CONVENTO DI SAN BERNARDINO Restauro edifici danneggiati dal sisma del 20 e 29 maggio 2012 Relatore : Ing. Andrea Scarpa Vicenza 25 Ottobre 2013 Progettista architettonico Malte e intonaci in cocciopesto

Dettagli

DISPOSITIVI MECCANICI PER L ANCORAGGIO L LAMINE DI FRP NEGLI INTERVENTI DI RINFORZO A FLESSIONE O A PRESSOFLESSIONE DI ELEMENTI STRUTTURALI DI C.A.

DISPOSITIVI MECCANICI PER L ANCORAGGIO L LAMINE DI FRP NEGLI INTERVENTI DI RINFORZO A FLESSIONE O A PRESSOFLESSIONE DI ELEMENTI STRUTTURALI DI C.A. Materiali ed Approcci Innovativi per il Progetto in Zona Sismica e la Mitigazione della Vulnerabilità delle Strutture Università degli Studi di Salerno, 12-13 13 Febbraio 2007 DISPOSITIVI MECCANICI PER

Dettagli

Interventi per il miglioramento sismico di edifici con struttura in cemento armato e/o muratura

Interventi per il miglioramento sismico di edifici con struttura in cemento armato e/o muratura Interventi per il miglioramento sismico di edifici con struttura in cemento armato e/o muratura Ing. Barbara Farinelli, Domus srl, GLIS Il Sistema CAM Cuciture Attive dei Manufatti Il sistema CAM - Materiali

Dettagli

Studio Marconi Laboratorio di Architettura ed Ingegneria SOMMARIO

Studio Marconi Laboratorio di Architettura ed Ingegneria SOMMARIO SOMMARIO SOMMARIO 1 1 RELAZIONE GENERALE 2 2 RINFORZO STRUTTURALE SOLAIO IN LATERIZIO CON ANGOLARI IN ACCIAIO S235 E RELAZIONE SUI MATERIALI3 3 PIANO DI MANUTENZIONE 17 1 RELAZIONE GENERALE L edificio

Dettagli

Soluzioni per edifici in muratura Sistemi Sika per il risanamento, la deumidificazione, il consolidamento e il rinforzo

Soluzioni per edifici in muratura Sistemi Sika per il risanamento, la deumidificazione, il consolidamento e il rinforzo Soluzioni per edifici in muratura Sistemi Sika per il risanamento, la deumidificazione, il consolidamento e il rinforzo Indice Risanamento, Deumidificazione e leganti Consolidamento idraulici. Sistemi

Dettagli

Oggetto: Intervento di risanamento e rinforzo pilastri e travi edificio in Livorno.

Oggetto: Intervento di risanamento e rinforzo pilastri e travi edificio in Livorno. TECNOCHEM ITLIN S.p.. 240 RZN (ERGMO) ITLY VI SORTE 2/4, TEL. **39 035 55.48.11 TELEFX **39 035 55.48.16 E-mail: info@tecnochem.it- www.tecnochem.it Ufficio ssistenza e Promozione Progettuale Oggetto:

Dettagli

Malte standard Prodotti cementizi compositi di ultima generazione: Confronto tra le proprietà fisico-meccaniche

Malte standard Prodotti cementizi compositi di ultima generazione: Confronto tra le proprietà fisico-meccaniche Malte standard Prodotti cementizi compositi di ultima generazione: Confronto tra le proprietà fisico-meccaniche malte standard Refor-tec UHPC HPFRCC HFE-tec SHCC ECC Modulo elastico [GPa] 8-30 40-50 8-25

Dettagli

CORSO DI CARATTERI COSTRUTTIVI DELL EDILIZIA STORICA

CORSO DI CARATTERI COSTRUTTIVI DELL EDILIZIA STORICA CORSO DI CARATTERI COSTRUTTIVI DELL EDILIZIA STORICA AA 2008-2009 Arch. Elisa Adorni Legno LEGNO: materiale con caratteristiche molto variabili a seconda delle specie arboree Fattori climatici e morfologia

Dettagli

CARBONLINK. scheda tecnica v 1-10. connettore UNIDIREZIONALE IN FIOCCO multi fibra PER ANCORAGGI STRUTTURALI. ausiliari. biotecnologie costruttive

CARBONLINK. scheda tecnica v 1-10. connettore UNIDIREZIONALE IN FIOCCO multi fibra PER ANCORAGGI STRUTTURALI. ausiliari. biotecnologie costruttive scheda tecnica v 1-10 CARBONLINK connettore UNIDIREZIONALE IN FIOCCO multi fibra PER ANCORAGGI STRUTTURALI ausiliari codice amln-crb-f6 confezione Rotolo mt 10 colore Perla/nero Descrizione CARBONLINK

Dettagli

Prove di caratterizzazione dei compositi e dell interfaccia

Prove di caratterizzazione dei compositi e dell interfaccia Prove di caratterizzazione dei compositi e dell interfaccia di riferimento D.M. Infrastrutture del 14.01.2008 Nuove norme tecniche per le costruzioni e relative circolari integrative. CNR-DT 200/2004 rev.7,

Dettagli

Sistemi di rinforzo e connessione strutturale ACI

Sistemi di rinforzo e connessione strutturale ACI IL 1 SISTEMA DI RINFORZO EMTIZIO ERTIFIATO A ERTIFIAZIONE PRODOTTO a livello internazionale AI 549 434 ONFORME ALLE LINEE GUIDA Sistemi e connessione strutturale con fibra in PBO e matrice inorganica ecocompatibile,

Dettagli

per il Calcolo del le piastre di rinforzo

per il Calcolo del le piastre di rinforzo per il Calcolo del le piastre di rinforzo IUAV - VENEZIA H 9661 BIBLIOTECA CENTRALE ~é? tt- C{(:,6( CONSOLIDAMENTO E MANUTENZIONE DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO Ciro Scialò SECONDA EDIZIONE ~. ISTITUTO

Dettagli

MESSA IN SICUREZZA DI SOLAI

MESSA IN SICUREZZA DI SOLAI MESSA IN SICUREZZA DI SOLAI IL PROBLEMA DELLO SFONDELLAMENTO DEI SOLAI Con il termine sfondellame nto dei solai si indica la rottura e il distacco delle cartelle d intradosso delle pignatte (chiamate fondelle)

Dettagli

Prestazioni tipiche dei tessuti (riferite allo spessore di tessuto secco)

Prestazioni tipiche dei tessuti (riferite allo spessore di tessuto secco) FRP Sistema composito costituito da tessuti unidirezionali in fibra di carbonio, aramide e vetro impregnati in situ con matrice polimerica (Fiber Reinforced Polymer) per il rinforzo di elementi in calcestruzzo,

Dettagli

La soluzione tecnologica più evoluta per gli interventi di consolidamento statico, di rinforzo strutturale e di adeguamento sismico

La soluzione tecnologica più evoluta per gli interventi di consolidamento statico, di rinforzo strutturale e di adeguamento sismico MATERIALI COMPOSITI RINFORZATI CON FIBRE DI CARBONIO (CFRP) La soluzione tecnologica più evoluta per gli interventi di consolidamento statico, di rinforzo strutturale e di adeguamento sismico IDES COSTRUZIONI

Dettagli

Edifici in c.a. esistenti Metodi di adeguamento tradizionali

Edifici in c.a. esistenti Metodi di adeguamento tradizionali Corso di Riabilitazione Strutturale POTENZA, a.a. 2011 2012 Edifici in c.a. esistenti Metodi di adeguamento tradizionali Dott. Marco VONA DiSGG, Università di Basilicata marco.vona@unibas.it http://www.unibas.it/utenti/vona/

Dettagli

GUIDA AI PRODOTTI BETONTEX IPN SISTEMA BETONTEX IPN INTERPENETRATED POLYMER NETWORK PER IL RINFORZO DI STRUTTURE EDILI

GUIDA AI PRODOTTI BETONTEX IPN SISTEMA BETONTEX IPN INTERPENETRATED POLYMER NETWORK PER IL RINFORZO DI STRUTTURE EDILI LE GUIDE BETONTEX GUIDA AI PRODOTTI BETONTEX IPN SISTEMA BETONTEX IPN INTERPENETRATED POLYMER NETWORK PER IL RINFORZO DI STRUTTURE EDILI UN NUOVO SISTEMA BASATO SU RESINE ALL ACQUA A STRUTTURA RETICOLATA

Dettagli

Tecniche di rinforzo con materiali innovativi

Tecniche di rinforzo con materiali innovativi Interventi di recupero del patrimonio edilizio, Roma, 29.1.09 Tecniche di rinforzo con materiali innovativi Zila Rinaldi Università di Roma Tor Vergata Dip. di Ingegneria Civile Introduzione Perchè si

Dettagli

Sistema di consolidamento di solai in legno, acciaio e calcestruzzo. Il nuovo indirizzo della ristrutturazione.

Sistema di consolidamento di solai in legno, acciaio e calcestruzzo. Il nuovo indirizzo della ristrutturazione. Sistema di consolidamento di solai in legno, acciaio e calcestruzzo. Il nuovo indirizzo della ristrutturazione. Nuovo sistema di interconnessione più calcestruzzi strutturali Leca. L unione fa il rinforzo.

Dettagli

EDIFICI IN C.A. SOLAI sbalzi

EDIFICI IN C.A. SOLAI sbalzi EDIFICI IN C.A. SOLAI sbalzi Sbalzi Sbalzi Sbalzi Sbalzi Sbalzi Sbalzi Sbalzi Sbalzi EDIFICIO IN ACCIAIO Sbalzi EDIFICIO IN ACCIAIO E LEGNO Sbalzi EDIFICIO IN ACCIAIO Sbalzi PONTI under construction Sbalzi

Dettagli

SISTEMA CAM rinforzo strutturale applicabile su edifici in cemento armato e muratura. srl

SISTEMA CAM rinforzo strutturale applicabile su edifici in cemento armato e muratura. srl SISTEMA CAM rinforzo strutturale applicabile su edifici in cemento armato e muratura srl UN ESPERIENZA DA APPLICARE Dal 2010 la nostra azienda ha ottenuto dalla Edilcam Sistemi srl di Roma la sub-licenza

Dettagli

News TECHNOLOGY. High Fracture Energy Technologies INNOVAZIONE ECC Engineered Cementitious Composites

News TECHNOLOGY. High Fracture Energy Technologies INNOVAZIONE ECC Engineered Cementitious Composites News TECHNOLOGY High Fracture Energy Technologies INNOVAZIONE ECC Engineered Cementitious Composites Sistemi Razionali di Riparazione, Rinforzo Strutturale ed Adeguamento Sismico di Murature Resistenza

Dettagli

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 3 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I "DANTE ALIGHIERI"DI COLOGNA VENETA

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 3 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I DANTE ALIGHIERIDI COLOGNA VENETA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI INTERVENTI Pag. 1 di 13 SOMMARIO 1 DESCRIZIONE DELL EDIFICIO... 2 2 DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI... 7 2.1 INTERVENTI ESEGUITI IN FASE 1... 7 2.2 INTERVENTI ESEGUITI IN FASE

Dettagli

Via Sorte 2/4 24030 Barzana (BG) Italy -Tel. +39 035 554811 Fax +39 035 554816 info@tecnochem.it www.tecnochem.it

Via Sorte 2/4 24030 Barzana (BG) Italy -Tel. +39 035 554811 Fax +39 035 554816 info@tecnochem.it www.tecnochem.it Via Sorte 2/4 24030 Barzana (BG) Italy -Tel. +39 035 554811 Fax +39 035 554816 info@tecnochem.it www.tecnochem.it News TECHNOLOGY FRP - Fiber Reinforced Polymers INNOVAZIONE Tessuti e lamine e connettori

Dettagli

TD13C. Betoncino strutturale di consolidamento e collaborazione statica

TD13C. Betoncino strutturale di consolidamento e collaborazione statica pag. 1 di 6 DESCRIZIONE è un betoncino pronto strutturale, reoplastico, antiritiro, ad alta resistenza meccanica, di calce idraulica naturale NHL 5 ed inerti selezionati. è ideale negli interventi di consolidamento,

Dettagli

Rinforzo di strutture murarie mediante compositi FRP

Rinforzo di strutture murarie mediante compositi FRP UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI LECCE FACOLTÀ DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL INNOVAZIONE Ferrara, 04 Aprile 2003 Rinforzo di strutture murarie mediante compositi FRP Prof. Antonio La Tegola Rinforzo

Dettagli

Piano di Manutenzione delle Parte Strutturale dell Opera

Piano di Manutenzione delle Parte Strutturale dell Opera Piano di Manutenzione delle Parte Strutturale dell Opera (Ai sensi del D.M. 14.01.2008, art. 10.1) 1. Premessa Il presente Piano di manutenzione è relativo alle opere strutturali da eseguire per il ripristino

Dettagli

INTERVENTI DI RINFORZO STRUTTURALE MEDIANTE SISTEMI FRCM STRUTTURE IN C.A.

INTERVENTI DI RINFORZO STRUTTURALE MEDIANTE SISTEMI FRCM STRUTTURE IN C.A. INTERVENTI DI RINFORZO STRUTTURALE MEDIANTE SISTEMI FRCM STRUTTURE IN C.A. LE ESPERIENZE RUREDIL NEL CONSOLIDAMENTO E NEL RINFORZO CON FRCM SU EDIFICI IN C.A. casi di studio Siena 12.12.2014 Ing. Bernie

Dettagli

LA SICUREZZA E IL NOSTRO OBIETTIVO

LA SICUREZZA E IL NOSTRO OBIETTIVO EDILIZIA MODERNA FIBREBUILD Edilizia moderna LA SICUREZZA E IL NOSTRO OBIETTIVO L imponente patrimonio architettonico italiano comprende, oltre alle costruzioni storiche di grande valore storico e artistico,

Dettagli

SISTEMA TRALICCIO LPR PER IL RINFORZO DEI SOLAI DI LEGNO.

SISTEMA TRALICCIO LPR PER IL RINFORZO DEI SOLAI DI LEGNO. SISTEMA TRALICCIO LPR PER IL RINFORZO DEI SOLAI DI LEGNO. I dati esposti sono dati indicativi relativi alla produzione attuale e possono essere cambiati ed aggiornati dalla Peter Cox in qualsiasi momento

Dettagli

FRP; 4 24 28/02 01/03 2013 14/15 03 2013. 550,00 450,00 10%. A

FRP; 4 24 28/02 01/03 2013 14/15 03 2013. 550,00 450,00 10%. A Corso Tecnico Applicativo sull Utilizzo dei Materiali Compositi FRP SRG (Fibre di Carbonio, Vetro.) nel Settore Civile, dalla Conoscenza dei Materiali al Collaudo delle Opere Il corso Organizzato dal Centro

Dettagli

GENERALITÀ La presente relazione sulle fondazioni riguarda il progetto Riqualificazione della scuola media C. Colombo in Taranto.

GENERALITÀ La presente relazione sulle fondazioni riguarda il progetto Riqualificazione della scuola media C. Colombo in Taranto. GENERALITÀ La presente relazione sulle fondazioni riguarda il progetto Riqualificazione della scuola media C. Colombo in Taranto. Il progetto prevede: la realizzazione di un nuovo intervento strutturale:

Dettagli

CRITERI PROGETTUALI PER IL CONSOLIDAMENTO -Le strutture in legno-

CRITERI PROGETTUALI PER IL CONSOLIDAMENTO -Le strutture in legno- CORSO DI RECUPERO E CONSERVAZIONE DEGLI EDIFICI A.A. 2010-2011 CRITERI PROGETTUALI PER IL CONSOLIDAMENTO -Le strutture in legno- CONSOLIDAMENTO DEL LEGNO BIODEGRADATO Prima che il legno affetto da degrado

Dettagli

Caso applicativo 1: Sistema di rivestimento a parete ventilata con lastra composita sottile. edificio di nuova realizzazione

Caso applicativo 1: Sistema di rivestimento a parete ventilata con lastra composita sottile. edificio di nuova realizzazione Caso applicativo 1: edificio di nuova realizzazione Sistema di rivestimento a parete ventilata con lastra composita sottile Primo caso applicativo - edificio di nuova realizzazione I sistemi di rivestimento

Dettagli

RESTAURO: CRITERI E TIPOLOGIE DI INTERVENTO. Benedetto Pizzo

RESTAURO: CRITERI E TIPOLOGIE DI INTERVENTO. Benedetto Pizzo RESTAURO: CRITERI E TIPOLOGIE DI INTERVENTO Benedetto Pizzo INTERVENTI STRUTTURALI Gli interventi strutturali su legno possono essere schematicamente divisi in: Interventi sugli elementi strutturali Vengono

Dettagli

Analisi sismica di edifici in muratura e misti

Analisi sismica di edifici in muratura e misti Analisi sismica di edifici in muratura e misti Parte 3 1 1. Verifiche meccanismi locali 2. Interventi locali (cerchiature, catene, rinforzo solai) 3. Collegamento 3Muri Axis VM per calcolo fondazioni ed

Dettagli

Resistenza caratteristica del connettore, f connettore CARATTERISTICHE MATERIALE

Resistenza caratteristica del connettore, f connettore CARATTERISTICHE MATERIALE Proprietà geometriche e meccaniche* -Maggio 2012- Trefolo Tensione caratteristica a trazione, σ filo 2820 MPa Modulo elastico, E filo 190 GPa Deformazione a rottura, ε trefolo 1,50 % Connettore Carico

Dettagli

ESEMPI DI ADEGUAMENTO SISMICO DI EDIFICI ESISTENTI

ESEMPI DI ADEGUAMENTO SISMICO DI EDIFICI ESISTENTI VULNERABILITA SISMICA DEGLI EDIFICI ESISTENTI: DIAGNOSI E CONSOLIDAMENTO ESEMPI DI ADEGUAMENTO SISMICO DI EDIFICI ESISTENTI ing. Giacomo Iannis (TECNOCHEM ITALIANA SpA) 210 210.000 compressive strength

Dettagli

INTERVENTO DI RIPARAZIONE PALAZZO DEL GOVERNATORE CENTO (FE) RELAZIONE SUI MATERIALI

INTERVENTO DI RIPARAZIONE PALAZZO DEL GOVERNATORE CENTO (FE) RELAZIONE SUI MATERIALI INDICE 1.... 2 1.1. Materiali strutture esistenti... 2 1.1.1. Muratura... 2 1.2. Materiali strutture di nuova realizzazione... 3 1.2.1. Muratura di nuova realizzazione... 3 1.2.2. Calcestruzzo... 3 1.2.3.

Dettagli

Kimisteel I compositi in acciaio. Un presidio attivo, resistente alle alte temperature e traspirante, ideale per il miglioramento/adeguamento sismico

Kimisteel I compositi in acciaio. Un presidio attivo, resistente alle alte temperature e traspirante, ideale per il miglioramento/adeguamento sismico I N D I C E Kimisteel I compositi in acciaio Un presidio attivo, resistente alle alte temperature e traspirante, ideale per il miglioramento/adeguamento sismico I componenti del sistema Gli impieghi Tabella

Dettagli

EDIFICI IN MURATURA ORDINARIA, ARMATA O MISTA

EDIFICI IN MURATURA ORDINARIA, ARMATA O MISTA Edifici in muratura portante 2 1 Cosa è ANDILWall? ANDILWall è un software di analisi strutturale che utilizza il motore di calcolo SAM II, sviluppato presso l Università degli Studi di Pavia e presso

Dettagli

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA Settore Assetto e Tutela del Territorio Oggetto: Lavori di miglioramento sismico dell ex convento di San Biagio Importo intervento 120.000,00 PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE

Dettagli

INTERVENTO DI RAFFORZAMENTO SISMICO DEI NODI realizzato mediante l utilizzo di materiali compositi CFRP presso capannone industriale TRIAL srl

INTERVENTO DI RAFFORZAMENTO SISMICO DEI NODI realizzato mediante l utilizzo di materiali compositi CFRP presso capannone industriale TRIAL srl Luogo Denominazione cantiere FORLI (FC) TRIAL s.r.l. Data DICEMBRE 2013 Committente Ditta esecutrice dei lavori Progettista e D.L. Strutturale IMMOBILIARE SANTE s.r.l. SEICO COMPOSITI s.r.l. FORLI (FC)

Dettagli

MapeWrap C QUADRI-AX. Tessuto quadriassiale bilanciato in fibra di carbonio ad alta resistenza

MapeWrap C QUADRI-AX. Tessuto quadriassiale bilanciato in fibra di carbonio ad alta resistenza MapeWrap C QUADRI-AX Tessuto quadriassiale bilanciato in fibra di carbonio ad alta resistenza CAMPI DI APPLICAZIONE Il sistema è indicato per la riparazione e l adeguamento statico di strutture in cemento

Dettagli

SICUREZZA E PRESTAZIONI ATTESE...

SICUREZZA E PRESTAZIONI ATTESE... INDICE GENERALE PREMESSA... 1 OGGETTO... 2 SICUREZZA E PRESTAZIONI ATTESE... 2.1 PRINCIPI FONDAMENTALI... 2.2 STATI LIMITE... 2.2.1 Stati Limite Ultimi (SLU)... 2.2.2 Stati Limite di Esercizio (SLE)...

Dettagli

PREMESSA: APPLICAZIONI:

PREMESSA: APPLICAZIONI: PRETENDI L'ITALIA PREMESSA: L utilizzo dei materiali compositi in Ingegneria e Architettura per il recupero, rinforzo, protezione e messa in sicurezza strutturale, sta crescendo rapidamente in particolare

Dettagli

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 2 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I "DANTE ALIGHIERI" DI COLOGNA VENETA

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 2 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I DANTE ALIGHIERI DI COLOGNA VENETA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI INTERVENTI Pag. 1 di 8 SOMMARIO 1 DESCRIZIONE DELL EDIFICIO... 2 2 DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI... 7 2.1 INTERVENTI ESEGUITI IN FASE 1... 7 2.2 INTERVENTI PREVISTI IN FASE

Dettagli

Criteri per la scelta dell intervento

Criteri per la scelta dell intervento Edifici esistenti in c.a.: Esempi di intervento Giovanni Plizzari Università di Brescia plizzari@ing.unibs.it L Accademia del Costruire Gussago, 23 Marzo 2012 1/86 Criteri per la scelta dell intervento

Dettagli

Hilti. Passione. Performance. Progettazione dei ferri di ripresa di getto post-installati

Hilti. Passione. Performance. Progettazione dei ferri di ripresa di getto post-installati Progettazione dei ferri di ripresa di getto post-installati Hilti. Passione. Performance. 1 Agenda Applicazioni Teoria della progettazione dei ferri di ripresa post-installati Inquadramento normativo e

Dettagli

L utilizzo di materiali fibrorinforzati per interventi su strutture esistenti in accordo alle NTC del DM 2008

L utilizzo di materiali fibrorinforzati per interventi su strutture esistenti in accordo alle NTC del DM 2008 L utilizzo di materiali fibrorinforzati per interventi su strutture esistenti in accordo alle NTC del DM 2008 Carlo Poggi - Giulia Fava Dipartimento di Ingegneria Strutturale Politecnico di Milano Compositi

Dettagli

Corso Tecnico Applicativo sull Utilizzo dei Materiali Compositi FRP SRG (Fibre di Carbonio, Vetro.) nel Settore Civile, dalla Conoscenza dei

Corso Tecnico Applicativo sull Utilizzo dei Materiali Compositi FRP SRG (Fibre di Carbonio, Vetro.) nel Settore Civile, dalla Conoscenza dei Corso Tecnico Applicativo sull Utilizzo dei Materiali Compositi FRP SRG (Fibre di Carbonio, Vetro.) nel Settore Civile, dalla Conoscenza dei Materiali al Collaudo delle Opere Si definisce COMPOSITO un

Dettagli

SOLAIO A TRAVETTI TRALICCIATI PREFABBRICATI

SOLAIO A TRAVETTI TRALICCIATI PREFABBRICATI SOLAIO A TRAVETTI TRALICCIATI PREFABBRICATI Il solaio a travetti tralicciati, noto anche come solaio bausta, è costituito da travetti tralicciati e da elementi di alleggerimento in laterizio. I travetti

Dettagli

Tecniche per il Restauro

Tecniche per il Restauro Tecniche per il Restauro arch. Luisa De Marco Corso di laurea in Restauro Architettonico AA. 2004-2005 21 gennaio 2005 Consolidamenti di elementi e componenti costruttive il consolidamento degli elementi

Dettagli

Construction Rinforzo di strutture portanti

Construction Rinforzo di strutture portanti Construction Rinforzo di strutture portanti Sika CarboDur e SikaWrap Rinforzo di strutture portanti con i sistemi Sikaportanti Nel corso della durata di una struttura portante possono intervenire modifiche

Dettagli

PALAZZO DOMUS PAX LUGANO CONSOLIDAMENTO DI PARETI IN MURATURA

PALAZZO DOMUS PAX LUGANO CONSOLIDAMENTO DI PARETI IN MURATURA consulenza esecuzione impermeabilizzazione pavimentazioni rivestimenti rinforzi RINFORZI STRUTTURALI ANTISISMICI PALAZZO DOMUS PAX LUGANO CONSOLIDAMENTO DI PARETI IN MURATURA Stabilizzazione di pareti

Dettagli

riabilitazione delle strutture

riabilitazione delle strutture riabilitazione delle strutture Corso di laurea Magistrale in Ingegneria Civile per la Protezione dai Rischi Naturali Orientamento: Strutture e Rischio Sismico Crediti formativi: CFU 6 Docente: Gianmarco

Dettagli

TECNICHE INNOVATIVE DI INTERVENTO SUL PATRIMONIO EDILIZIO

TECNICHE INNOVATIVE DI INTERVENTO SUL PATRIMONIO EDILIZIO TECNICHE INNOVATIVE DI INTERVENTO SUL PATRIMONIO EDILIZIO RINFORZO CON COMPOSITI COSTITUITI DA MATRICE IN MALTA CEMENTIZIA E RETI IN FIBRE DI CARBONIO E IN FIBRE DI VETRO Silvia Briccoli Bati Dipartimento

Dettagli