Catania violenta, meno reati nel primo trimestre, ma maggiore allarme sociale

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Catania violenta, meno reati nel primo trimestre, ma maggiore allarme sociale"

Transcript

1 Catania violenta, meno reati nel primo trimestre, ma maggiore allarme sociale di Redazione Sicilia Journal - 03, apr, Dall analisi dei dati statistici relativi all ultimo trimestre (gennaio 2015 marzo 2015), malgrado il grave momento di crisi che affligge il nostro Paese ed in particolare le aree del Centro-sud, si rileva solo un impercettibile aumento dei reati contro il patrimonio (in particolare dei furti) mentre, di contro, si registra un più che apprezzabile decremento dei reati contro la persona, con particolare riferimento agli omicidi per mano di mafia. Invero, rileva un importante dato statistico, cioè quello della complessiva diminuzione dei reati consumati che, da 5429 (primo semestre 2014) sono scesi a 5205 nel secondo semestre del Tale decremento generale, confermato anche nei primi tre mesi del 2015, denota una crescita del trend sicurezza nella provincia di Catania, facendo ragionevolmente dedurre che tali risultati siano il frutto di un rinnovato e rafforzato impegno anche da parte del personale della Polizia di Stato che in tutte le sue componenti e specialità, è riuscito comunque ad assicurare, ancor prima che reprimere, un costante 1 / 6

2 presidio sul territorio attraverso una forte azione di prevenzione. Nello specifico, i reati contro il patrimonio, vera piaga di questo comprensorio, se è vero che da un lato hanno subito un leggero incremento pari al 4% è altrettanto vero che c è stata una parallela crescita dell azione di contrasto pari al 17%. Particolarmente incisiva è stata l azione di Prevenzione espletata attraverso l adozione di numerosi provvedimenti questorili. Si allude, in particolare, a quei provvedimenti maturati nel trimestre gennaio/marzo 2015, consistenti negli Avvisi orali (tot. 91), Fogli di via obbligatori (tot. 27), Proposte di sorveglianza speciale (tot. 23), DASPO (tot. 12). Nell ambito dei provvedimenti afferenti le violenze consumate nella dimensione domestica, sono stati irrogati 11 Ammonimenti, con ben 2 proposte (come misura accessoria) di sospensione della patente di guida di altrettanti stalkers ed un corposo sequestro cautelare di armi comuni da sparo. In tema di Misure di Prevenzione patrimoniali, sono state depositate ben 2 proposte di sequestro riguardanti ingenti cespiti patrimoniali. Per una esaustiva visione della dimensione dell impegno profuso giornalmente dal personale della Polizia di Stato nell area metropolitana catanese, basta soffermarsi sul quantitativo generale delle persone sottoposte a Sorveglianza Speciale, cioè ben Solo nel mese di marzo sono scese su strada più di 1200 pattuglie solo per l attività di controllo del territorio cui si aggiungono quelle degli Uffici della Squadra Mobile e della Digos 1. ATTIVITA PROVVEDIMENTALE 1) ARMI Nel solo mese di marzo, le licenze rilasciate sono state ben 65, licenze che, come noto, abilitano alla detenzione di un numero considerevole di armi comuni da sparo, sia lunghe che corte. A fronte dei rilasci, tuttavia, significativo anche il numero (18, per la precisone) delle domande tra quelle già denegate o revocate e quelle in corso di rigetto. Nel prospetto sono indicate tutte le competenze, anche in materia di esplosivi, che il T.U.L.P.S. attribuisce al Questore e che attestano quanto sia ampia la materia a cui il settore è preposto. 2 / 6

3 PROSPETTO 1 Acquisizione di atti 194 Informazioni Porto d armi difesa personale 6 Porto d armi rilasciati 65 Avvii di procedimento 12 Decreti di rigetto 6 Nulla osta acquisto esplosivi 3 Licenze esplosivi 1 Licenze Armerie 5 Corrispondenza altri Uffici 233 Spedizioni armi 12 Nulla osta al rilascio 18 Proposte D.D.A. 4 Ricorsi T.A.R. o U.T.G. 2 2) PASSAPORTI Anche nel settore dei passaporti l attività è stata molto impegnativa, nonostante marzo non si possa considerare un mese tra i più significativi dal punto di vista del viaggio. Come emerge dalla sinossi, i passaporti rilasciati sono quasi 1000 e tutte le altre voci, trascritte nel prospetto, riguardano le autorizzazioni concesse dall Ufficio agli altri enti preposti al rilascio di titoli validi per l espatrio (ad esempio, le carte d identità). Il dato, a parere di chi scrive, non va correlato solo alla vocazione turistica della popolazione residente, ma altresì alla migrazione verso altri Paesi volta alla ricerca di lavoro. PROSPETTO 2 Passaporti rilasciati 826 Variazioni di residenza 1 Decreti 28 Nulla osta 111 Comunicazioni carte d identità valide espatrio 65 Totale / 6

4 3) ESERCIZI PUBBLICI Nella Regione Siciliana, le attribuzioni amministrative, già previste nel testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, non sono state trasferite agli Enti locali, come è accaduto, a cominciare dalla fine degli anni 70, nelle Regioni a statuto ordinario, e sono rimaste di competenza del Questore. Il dato che emerge dalla sinossi è molto significativo ed è conseguente ai controlli che sono stati svolti sugli esercizi pubblici e di cui si dirà in seguito. Ben 6 sono stati i locali chiusi ai sensi dell art.100 TULPS perché frequentati da pregiudicati, 4 le discoteche abusive diffidate a cessare, e, in materia di giochi, ben 14 provvedimenti afflittivi, tra revoche, rigetti, sospensioni e cessazioni. Sul fronte dei provvedimenti autorizzativi, è opportuno sottolineare che l istruttoria svolta di routine, che conduce al rilascio della licenza, è particolarmente accurata, in quanto il settore dei giochi e scommesse rappresenta oggi una delle poche realtà economiche floride e redditizie dell intero territorio nazionale. PROSPETTO 3 PROVVEDIMENTI AFFLITTIVI DECRETI SOSPENSIONE EX ART. 100 T.U.L.P.S. DECRETI CESSAZIONE ATTIVITA ABUSIVA TRATTENIMENTI DECRETI DINIEGO SPETTACOLI DECRETI DINIEGO SALA GIOCHI DECRETI REVOCA LICENZA SALA GIOCHI DECRETI SOSPENSIONE LICENZA SALA GIOCHI DECRETI RIGETTO SCOMMESSE SPORTIVE NR PROVVEDIMENTI POSITIVI NR 6 LICENZE GIOCHI (Sala 13 giochi- VLT- Noleggio Installazione) 4 LICENZE SCOMMESSE 12 SPORTIVE (Negozi Corner) 5 LICENZE SPETTACOLI /TRATTENIMENTI DANZANTI 6 LICENZE OGGETTI PREZIOSI 1 NULLA OSTA VOLO DA DIPORTO / 6

5 DECRETI CESSAZIONE4 ATTIVITA ABUSIVA SCOMMESSE SPORTIVE TOTALE 29 TOTALE B) ATTIVITA DI CONTROLLO Le sinossi sono state distinte al fine di rendere più comprensibile l impegno della Squadra Amministrativa in questa vastissima materia (la Squadra non svolge controlli solo nelle materie di competenza della Questura, ma su tutta l intera area amministrativa). Nella prima emerge che la violazione riscontrata nel corso del controllo amministrativo, comporta, per chi trasgredisce, un ingente danno economico. Insomma, la ratio della legge sembra essere quella di dissuadere dalla violazione attraverso il deterrente della sanzione pecuniaria. Solo nel mese di marzo, come emerge dal prospetto riepilogativo, sono state elevate contravvenzioni per un totale di quasi 40 mila euro, somma, che, non è inutile ricordare, confluisce nelle casse erariali. Nel secondo prospetto emergono, le due diverse finalità di controllo che in questo mese si sono volute privilegiare: l una che riguarda l occupazione del suolo pubblico, cui ricorre, in maniera indiscriminata e abusiva, gran parte degli esercizi commerciali della città, con grave dispregio del decoro urbano e con forti disagi per i pedoni, spesso famiglie con bambini, (e rischio per la loro incolumità), che non possono fruire dei marciapiedi a loro riservati. Il controllo degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, dei bar, insomma, non si limita alla verifica descritta ma è un controllo a tutto tondo: mira, altresì, alla verifica dell installazione delle cosiddette macchinette da gioco e degli avventori e quindi riguarda importanti profili d ordine e sicurezza pubblica. Dal prospetto emerge altresì che sono continuati i controlli ai c.d. compro oro, controlli rivolti, altresì, a prevenire il fenomeno della ricettazione degli oggetti preziosi. PROSPETTO RIEPILOGATIVO CONTRAVVENZIONI DEPENALIZZATE N 31 Per un totale di Euro ,00 CONTRAVVENZIONI al C. d. S N 09 5 / 6

6 Powered by TCPDF (www.tcpdf.org) Catania violenta, meno reati nel primo trimestre, ma maggiore allarme sociale Per un totale di Euro 1.521,00 PERSONE DEFERITE ALL A.G N 02 SEQUESTRI APPARECCHI ELETTRONICI DA GIOCO N 10 PROSPETTO ATTIVITA ESITO 6 / 6

Questura di Bergamo FESTA DELLA POLIZIA 22 MAGGIO 2015 LA SICUREZZA IN CIFRE

Questura di Bergamo FESTA DELLA POLIZIA 22 MAGGIO 2015 LA SICUREZZA IN CIFRE Questura di Bergamo FESTA DELLA POLIZIA 22 MAGGIO 2015 LA SICUREZZA IN CIFRE 2 163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO 3 REATI REGISTRATI NELLA PROVINCIA DI BERGAMO 01/05/2013 30/04/2014

Dettagli

ATTIVITA DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA DELLA QUESTURA DI SALERNO E DEI COMMISSARIATI DI P.S.

ATTIVITA DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA DELLA QUESTURA DI SALERNO E DEI COMMISSARIATI DI P.S. ATTIVITA DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA DELLA QUESTURA DI SALERNO E DEI COMMISSARIATI DI P.S. Tipo di attività dal 01/05/2012 al 30/04/2013 Persone controllate 52.598 Persone sottoposte ad obblighi 19.349

Dettagli

SETTORE POLIZIA MUNICIPALE E COMMERCIO. poliziamunicipale@comune.bosa.or.it. Vigili urbani 0785 377090. Dott.ssa Filomena Solinas 0785 377090

SETTORE POLIZIA MUNICIPALE E COMMERCIO. poliziamunicipale@comune.bosa.or.it. Vigili urbani 0785 377090. Dott.ssa Filomena Solinas 0785 377090 SETTORE POLIZIA MUNICIPALE E COMMERCIO poliziamunicipale@comune.bosa.or.it responsabile del settore e Dott.ssa 0785 377090 responsabile del provvedimento finale Vigili urbani 0785 377090 Polizia Municipale

Dettagli

POLIZIA DI STATO Questura di Udine. Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale e dell Immigrazione

POLIZIA DI STATO Questura di Udine. Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale e dell Immigrazione POLIZIA DI STATO Questura di Udine Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale e dell Immigrazione Norme principali di riferimento in materia di scommesse e gioco Testo Unico delle Leggi di Pubblica

Dettagli

COMUNE DI RAVENNA MEDAGLIA D ORO AL VALOR MILITARE PARTITA IVA 00354730392 SERVIZIO SUAP ED ATTIVITA ECONOMICHE

COMUNE DI RAVENNA MEDAGLIA D ORO AL VALOR MILITARE PARTITA IVA 00354730392 SERVIZIO SUAP ED ATTIVITA ECONOMICHE ID 991877645 COMUNE DI RAVENNA MEDAGLIA D ORO AL VALOR MILITARE PARTITA IVA 00354730392 SERVIZIO SUAP ED ATTIVITA ECONOMICHE P.G. n. 30154/2014 ORDINANZA TL n. 299/2014 DISCIPLINA COMUNALE DEGLI ORARI

Dettagli

Polizia di Stato Questura di Pordenone. 15 maggio 2014 - Pordenone www.poliziadistato.it

Polizia di Stato Questura di Pordenone. 15 maggio 2014 - Pordenone www.poliziadistato.it 15 maggio 2014 - Pordenone www.poliziadistato.it L ATTIVITA DELLA POLIZIA DI STATO NELLA PROVINCIA DI PORDENONE NELL ANNO 2013 LA POLIZIA DI STATO NEL 2013 Prevenzione e contrasto Chiamate al 113 : 7.248

Dettagli

dâxáàâüt w céüwxçéçx Anniversario della Fondazione della Polizia ESSERCI SEMPRE 22 maggio 2015 - Pordenone www.poliziadistato.it Polizia di Stato

dâxáàâüt w céüwxçéçx Anniversario della Fondazione della Polizia ESSERCI SEMPRE 22 maggio 2015 - Pordenone www.poliziadistato.it Polizia di Stato dâxáàâüt w céüwxçéçx Anniversario della Fondazione della Polizia ESSERCI SEMPRE Polizia di Stato 22 maggio 2015 - Pordenone www.poliziadistato.it L ATTIVITA DELLA POLIZIA DI STATO NELLA PROVINCIA DI PORDENONE

Dettagli

APERTURA DI LOCALI PER L ESERCIZIO DI SALE GIOCHI (art. 86 T.U.L.P.S). NOTA INFORMATIVA PER L UTENTE

APERTURA DI LOCALI PER L ESERCIZIO DI SALE GIOCHI (art. 86 T.U.L.P.S). NOTA INFORMATIVA PER L UTENTE APERTURA DI LOCALI PER L ESERCIZIO DI SALE GIOCHI (art. 86 T.U.L.P.S). NOTA INFORMATIVA PER L UTENTE Il rilascio della licenza per l apertura di una sala giochi è subordinato ad un procedimento così distinto:

Dettagli

COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE. Ord. n. 10 Data, 26 febbraio 2010 IL SINDACO

COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE. Ord. n. 10 Data, 26 febbraio 2010 IL SINDACO COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE UFFICIO SEGRETERIA - COMMERCIO VIA ROMA N. 46 33037 PASIAN DI PRATO - TEL. 0432/645953 FAX 0432/645918 E-MAIL: segreteria@comune.pasiandiprato.ud.it Ord. n.

Dettagli

COMUNE DI MONTECATINI TERME Viale Verdi, 46-51016 Provincia di Pistoia - Tel. 0572/9181 - Fax 0572/918264 REGOLAMENTO DELLE SALE GIOCHI.

COMUNE DI MONTECATINI TERME Viale Verdi, 46-51016 Provincia di Pistoia - Tel. 0572/9181 - Fax 0572/918264 REGOLAMENTO DELLE SALE GIOCHI. COMUNE DI MONTECATINI TERME Viale Verdi, 46-51016 Provincia di Pistoia - Tel. 0572/9181 - Fax 0572/918264 REGOLAMENTO DELLE SALE GIOCHI. approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 15 del 26 febbraio

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE:COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE

MERCATO IMMOBILIARE:COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE 30 Ottobre 2013 I e II trimestre 2013 MERCATO IMMOBILIARE:COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE Nel corso del primo semestre del 2013 rallenta il calo delle convenzioni notarili rogate per trasferimenti

Dettagli

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER INSTALLAZIONE GIOCO LECITO IN LOCALE APERTO AL PUBBLICO

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER INSTALLAZIONE GIOCO LECITO IN LOCALE APERTO AL PUBBLICO RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER INSTALLAZIONE GIOCO LECITO IN LOCALE APERTO AL PUBBLICO Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Genova Via di Francia 1 Genova IL MODELLO DEBITAMENTE COMPILATO E

Dettagli

INSTALLAZIONE DI APPARECCHI DA GIOCO SEGNALAZIONE CERTIFICATO DI INIZIO ATTIVITA

INSTALLAZIONE DI APPARECCHI DA GIOCO SEGNALAZIONE CERTIFICATO DI INIZIO ATTIVITA Timbro del Protocollo Generale PRATICA N. Allo Sportello Unico per le Attività Produttive COMUNE DI BRA Piazza Caduti Libertà n. 14 12042 BRA INSTALLAZIONE DI APPARECCHI DA GIOCO SEGNALAZIONE CERTIFICATO

Dettagli

COMUNE DI PAOLA. ( Provincia Di Cosenza ) GIOCHI LECITI ALL INTERNO DEI PUBBLICI ESERCIZI E SIMILARI SPECIFICA DEI GIOCHI

COMUNE DI PAOLA. ( Provincia Di Cosenza ) GIOCHI LECITI ALL INTERNO DEI PUBBLICI ESERCIZI E SIMILARI SPECIFICA DEI GIOCHI COMUNE DI PAOLA ( Provincia Di Cosenza ) SETTORE N. 7 UFFICIO : Attività Economiche e Produttive ( Piazza IV Novembre,22 ) tel. 0982 582860 fax 0982582397 PEC : qsarpa@comune.paola.cs.it legislazione di

Dettagli

VADEMECUM SANZIONI AMMINISTRATIVE. Le sanzioni amministrative per l uso personale: cosa sono e come si combattono

VADEMECUM SANZIONI AMMINISTRATIVE. Le sanzioni amministrative per l uso personale: cosa sono e come si combattono VADEMECUM SANZIONI AMMINISTRATIVE Le sanzioni amministrative per l uso personale: cosa sono e come si combattono INDICE PREFAZIONE 1- Perché esiste la sanzione amministrativa? 2- Quali sono le sanzioni

Dettagli

Traccia 1. 2. Chi conferisce la qualità di agente di pubblica sicurezza a norma della Legge 65/1986?

Traccia 1. 2. Chi conferisce la qualità di agente di pubblica sicurezza a norma della Legge 65/1986? Traccia 1 1. Il Sindaco ha competenza in materia di ordine e sicurezza pubblica? A) No; B) Si, ma solo nei Comuni con meno di 1.000 abitanti; C) Si: 2. Chi conferisce la qualità di agente di pubblica sicurezza

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE 24 Luglio 2015 I trimestre 2015 MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE Nel I trimestre 2015 le convenzioni notarili di compravendita per unità immobiliari tornano a registrare variazioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DI LICENZE PER SALE GIOCHI

REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DI LICENZE PER SALE GIOCHI REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DI LICENZE PER SALE GIOCHI REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DI LICENZE PER SALE GIOCHI Art. 1 DEFINIZIONE E sala gioco l esercizio pubblico con biliardi e/o altri giochi leciti,

Dettagli

Segnalazione di: inizio attività trasferimento sede cessazione attività Presentata da: produttore importatore distributore/gestore ii

Segnalazione di: inizio attività trasferimento sede cessazione attività Presentata da: produttore importatore distributore/gestore ii Al SUAP di MONTECATINI TERME comune.montecatiniterme@postacert.toscana.it prot. n del / / S. C. I. A. PRODUZIONE E/O IMPORTAZIONE E/O DISTRIBUZIONE E GESTIONE DI APPARECCHI E CONGEGNI AUTOMATICI, SEMIAUTOMATICI,

Dettagli

Tab. 1 La spesa finale per lo sport in Italia nel 2001 (valori in euro)

Tab. 1 La spesa finale per lo sport in Italia nel 2001 (valori in euro) Il quadro macroeconomico Il fatturato del sistema sportivo italiano può essere valutato nel 2001 in circa 31,6 miliardi di euro. Tale cifra rappresenta la somma di quanto è speso dalle famiglie italiane,

Dettagli

C H I E D E. dalle ore alle ore presso il (locale/area/impianto ecc.) Via C.A.P.

C H I E D E. dalle ore alle ore presso il (locale/area/impianto ecc.) Via C.A.P. All UFFICIO COMMERCIO Comune di Capriate San Gervasio marca da bollo Il sottoscritto per conto della società/associazione Recapito telefonico: Fax ; C H I E D E il rilascio dell autorizzazione per la MANIFESTAZIONE

Dettagli

D.P.R. 309/90 COME INNOVATO DALLA LEGGE N.49/06

D.P.R. 309/90 COME INNOVATO DALLA LEGGE N.49/06 Prefettura di Massa Carrara Ufficio territoriale del Governo DISCIPLINA DEGLI STUPEFACENTI 10 domande per conoscere cosa Ti puç accadere se vieni trovato in possesso di modiche quantité di sostanze stupefacenti

Dettagli

L ATTIVITA DI CONTROLLO DEI PUBBLICI ESERCIZI

L ATTIVITA DI CONTROLLO DEI PUBBLICI ESERCIZI L ATTIVITA DI CONTROLLO DEI PUBBLICI ESERCIZI Legge regionale n. 8/2013 esercizio abusivo dell attività di somministrazione di alimenti e bevande o aut.ne revocata/sopesa o senza requisiti morali: sanzione

Dettagli

967 scippi ogni 100 mila abitanti nel 1985 a 138 nel 2006), ma di considerevoli proporzioni anche nella Capitale (da 269 reati ogni 100 mila abitanti

967 scippi ogni 100 mila abitanti nel 1985 a 138 nel 2006), ma di considerevoli proporzioni anche nella Capitale (da 269 reati ogni 100 mila abitanti 17. Criminalità L analisi dei dati sulla criminalità relativi al 2006 evidenzia una diffusione di reati nella provincia di Roma significativamente più elevata di quella rilevata complessivamente nel territorio

Dettagli

La responsabilità amministrativa degli enti si estende ai delitti in materia di trattamento dei dati personali. Novità introdotte dal D.l. n. 93/2013.

La responsabilità amministrativa degli enti si estende ai delitti in materia di trattamento dei dati personali. Novità introdotte dal D.l. n. 93/2013. La responsabilità amministrativa degli enti si estende ai delitti in materia di trattamento dei dati personali. Novità introdotte dal D.l. n. 93/2013. Il D.l. 14 agosto 2013, n. 93, entrato il vigore lo

Dettagli

DISCIPLINARE PER L APERTURA E LA GESTIONE DI SALE GIOCHI

DISCIPLINARE PER L APERTURA E LA GESTIONE DI SALE GIOCHI DISCIPLINARE PER L APERTURA E LA GESTIONE DI SALE GIOCHI Approvato con deliberazione di G.M. n. 122 dell 1/6/2012 INDICE GENERALE CAPO I DEFINIZIONI E DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Definizioni Art. 2 Ambito

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 16 DICEMBRE 2010 Microimprese ancora in affanno ma emergono i primi timidi segnali di miglioramento negli investimenti Calano

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE ATTIVITA DI ALLIETAMENTO, DI TRATTENIMENTO E DI PUBBLICO SPETTACOLO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE ATTIVITA DI ALLIETAMENTO, DI TRATTENIMENTO E DI PUBBLICO SPETTACOLO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE ATTIVITA DI ALLIETAMENTO, DI TRATTENIMENTO E DI PUBBLICO SPETTACOLO (approvato con delibera Consiglio Comunale n. 50/2008 del 23/12/2008 Visto l'art. 117 c. VI della

Dettagli

Regolamento per il Servizio di Volontariato di Difesa Ambientale e controllo, deposito, gestione, raccolta e smaltimento dei rifiuti

Regolamento per il Servizio di Volontariato di Difesa Ambientale e controllo, deposito, gestione, raccolta e smaltimento dei rifiuti Comune di Monteforte Irpino PROVINCIA DI AVELLINO Settore Ambiente Regolamento per il Servizio di Volontariato di Difesa Ambientale e controllo, deposito, gestione, raccolta e smaltimento dei rifiuti ^^^^

Dettagli

R.D. 773 del 18/06/1931 - Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza -

R.D. 773 del 18/06/1931 - Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza - R.D. 773 del 18/06/1931 - Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza - Art. 110. 1. In tutte le sale da biliardo o da gioco e negli altri esercizi, compresi i circoli privati, autorizzati alla pratica

Dettagli

COMUNE DI GRICIGNANO DI AVERSA Provincia di CASERTA

COMUNE DI GRICIGNANO DI AVERSA Provincia di CASERTA AL COMUNE DI GRICIGNANO DI AVERSA UFFICIO COMMERCIO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER L INSTALLAZIONE DI APPARECCHI E CONGEGNI DI CUI ALL ART. 110 COMMA 6 E 7 TULPS (Artt. 86 comma 3 R.D.

Dettagli

3.3 Il provvedimento del direttore dell Agenzia delle Entrate. Istruzioni per la compilazione del modello di accesso alla procedura

3.3 Il provvedimento del direttore dell Agenzia delle Entrate. Istruzioni per la compilazione del modello di accesso alla procedura 132 riamente presentato dal de cuius» 13. Questi chiarimenti dell Agenzia possono considerarsi tutt ora applicabili, nonostante i cambiamenti intervenuti nella tempistica degli adempimenti e le incertezze

Dettagli

Legge 23 dicembre 2005, n. 266: Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2006).

Legge 23 dicembre 2005, n. 266: Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2006). Legge 23 dicembre 2005, n. 266: Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2006). (Stralcio) Art. 1 (Omissis) 525. Il comma 6 dell articolo 110 del

Dettagli

CITTÀ DI FIUMICINO (Provincia di Roma)

CITTÀ DI FIUMICINO (Provincia di Roma) CITTÀ DI FIUMICINO (Provincia di Roma) REGOLAMENTO DEI DIRITTI ISTRUTTORIA DOVUTI ALL AMMINISTRAZIONE COMUNALE PER IL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE NEI PROCEDIMENTI INERENTI ALLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE Approvato

Dettagli

SERVIZIO DI NOLEGGIO DA RIMESSA CON CONDUCENTE (artt. 86 del T.U.L.P.S. 773/31) Al Sig. SINDACO del COMUNE DI RICCIONE SETTORE ATTIVITA ECONOMICHE

SERVIZIO DI NOLEGGIO DA RIMESSA CON CONDUCENTE (artt. 86 del T.U.L.P.S. 773/31) Al Sig. SINDACO del COMUNE DI RICCIONE SETTORE ATTIVITA ECONOMICHE SERVIZIO DI NOLEGGIO DA RIMESSA CON CONDUCENTE (artt. 86 del T.U.L.P.S. 773/31) Al Sig. SINDACO del COMUNE DI RICCIONE SETTORE ATTIVITA ECONOMICHE l sottoscritt nato/a a il residente in Via N. cittadinanza

Dettagli

P IANO ESECUTIVO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO E DI PROGRAMMA 2014. SETTORE 4 Servizi di Polizia Municipale

P IANO ESECUTIVO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO E DI PROGRAMMA 2014. SETTORE 4 Servizi di Polizia Municipale P IANO ESECUTIVO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO E DI PROGRAMMA 2014 SETTORE 4 Servizi di Polizia Municipale SETTORE 4 Servizi di Polizia Municipale SERVIZIO - POLIZIA MUNICIPALE PROGRAMMA SPECIFICO

Dettagli

Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo

Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo 2011 2012 fonte: AAMS Raccolta Vincite Spesa giocatori 2 Entrate «nette» Totale 79,9 61,3 18,5 8,8 scommesse

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE PRESSO CIRCOLI PRIVATI VARIAZIONI

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE PRESSO CIRCOLI PRIVATI VARIAZIONI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE PRESSO CIRCOLI PRIVATI VARIAZIONI SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI PERUGIA AREA GOVERNO E SVILUPPO DEL TERRITORIO U.O. SERVIZI ALLE

Dettagli

C H I E D E. marca da bollo. All UFFICIO COMMERCIO Comune di Capriate San Gervasio (BG) Il sottoscritto. per conto della società

C H I E D E. marca da bollo. All UFFICIO COMMERCIO Comune di Capriate San Gervasio (BG) Il sottoscritto. per conto della società marca da bollo All UFFICIO COMMERCIO Comune di Capriate San Gervasio (BG) Il sottoscritto per conto della società Recapito telefonico: Fax ; C H I E D E il rilascio della licenza per attività primaria

Dettagli

Le situazioni di crisi nel settore metalmeccanico

Le situazioni di crisi nel settore metalmeccanico Osservatorio sindacale Le situazioni di crisi nel settore metalmeccanico 17 S.O.S. INDUSTRIA METALMECCANICA In caduta libera i dati dell occupazione 17 Rapporto sulle situazioni di crisi nel settore metalmeccanico

Dettagli

COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE

COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE RESOCONTO DELL ATTIVITA OPERATIVA SVOLTA NELL ANNO 2009 RESOCONTO ATTIVITA SVOLTA IN MATERIA DI POLIZIA STRADALE ATTIVITA DI ACCERTAMENTO DELLE VIOLAZIONI TOTALE

Dettagli

SETTORE SVILUPPO ECONOMICO E MARKETING TERRITORIALE

SETTORE SVILUPPO ECONOMICO E MARKETING TERRITORIALE SETTORE COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SCIA APERTURA, TRAFERIMENTO, SUBINGRESSO, AMPLIAMENTO/RIDUZIONE ESERCIZIO DI VICINATO COMMERCIO ELETTRONICO SCIA APERTURA, SUBINGRESSO, VARIAZIONE SITO WEB, ATTIVITA

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI VOLONTARIATO DI DIFESA COMUNALE AMBIENTALE (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 26 del 09 settembre

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI VOLONTARIATO DI DIFESA COMUNALE AMBIENTALE (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 26 del 09 settembre REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI VOLONTARIATO DI DIFESA COMUNALE AMBIENTALE (Approvato con deliberazione ) 1 1. FINALITÀ Il Comune di Giffoni Valle Piana, istituisce e coordina il Servizio di Volontariato

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA AL COMUNE DI PORTOGRUARO UFFICIO ATTIVITÀ PRODUTTIVE e SUAP P.zza della Repubblica n. 1 30026 Portogruaro (VE) SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA PER L INSTALLAZIONE DI APPARECCHI DA TRATTENIMENTO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DEL 28.02.2013 SUL GIOCO D AZZARDO

COMUNICATO STAMPA DEL 28.02.2013 SUL GIOCO D AZZARDO COMUNICATO STAMPA DEL 28.02.2013 SUL GIOCO D AZZARDO Invito alla Conferenza Stampa per il giorno venerdì 01 marzo 2013, alle ore 12, presso la sala giunta, al primo piano di Villa Rana, in via Roma 6 a

Dettagli

Regolamento per il rilascio di licenze per sale gioco

Regolamento per il rilascio di licenze per sale gioco Regolamento per il rilascio di licenze per sale gioco Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 29 del 08.07.2008 In vigore dal 17.09.2008 I 20099 Sesto San Giovanni (MI), Piazza della Resistenza,

Dettagli

Comune di Villa guardia

Comune di Villa guardia Comune di Villa guardia UFFICIO COMMERCIO Informativa agli esercenti per l installazione di apparecchi e congegni per il gioco lecito. Con questo scritto l Ufficio intende fornire le informazioni essenziali

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE MANIFESTAZIONI ALL APERTO

Comune di Mentana Provincia di Roma REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE MANIFESTAZIONI ALL APERTO Comune di Mentana Provincia di Roma REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE MANIFESTAZIONI ALL APERTO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 57 del 22/12/2009 INDICE Art. 1 Art. 2 Art.

Dettagli

2.1.8 Legalità e sicurezza

2.1.8 Legalità e sicurezza 2.1.8 Legalità e sicurezza Legalità e sicurezza Le attività finalizzate a garantire la sicurezza urbana e la civile convivenza tra i cittadini sono svolte da: Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale al

Dettagli

Patente di guida: irregolarità e relative sanzioni

Patente di guida: irregolarità e relative sanzioni Patente di guida: irregolarità e relative sanzioni Errata applicazione dell articolo 126 bis al titolare di patente rilasciata da uno Stato estero All atto di rilascio della patente viene attribuito un

Dettagli

Al Sig. Sindaco del Comune di VETTO

Al Sig. Sindaco del Comune di VETTO Al Sig. Sindaco del Comune di VETTO in carta semplice COMUNE DI VETTO Data arrivo Prot. Gen.. Fascicolo... Vetto, lì,..... (data di compilazione) Oggetto: Segnalazione certificata di inizio attività di

Dettagli

Tipologia degli esercizi Numero massimo degli apparecchi installabili

Tipologia degli esercizi Numero massimo degli apparecchi installabili Informativa E.P. CITTÀ DI TORINO DIVISIONE COMMERCIO SETTORE ATTIVITÀ ECONOMICHE E DI SERVIZIO Con questo scritto il Settore intende fornire le informazioni essenziali che riguardano l installazione di

Dettagli

Bollettino ufficiale della Regione Puglia n. 169 del 20/12/2013

Bollettino ufficiale della Regione Puglia n. 169 del 20/12/2013 Bollettino ufficiale della Regione Puglia n. 169 del 20/12/2013 LEGGE REGIONALE 13 dicembre 2013, n. 43 Contrasto alla diffusione del gioco d azzardo patologico (GAP). IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO

Dettagli

REGOLAMENTO DELL'ARMAMENTO DEGLI APPARTENENTI AI CORPO DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI ROMA, IN POSSESSO DELLA QUALITA' DI AGENTE DI PUBBLICA SICUREZZA

REGOLAMENTO DELL'ARMAMENTO DEGLI APPARTENENTI AI CORPO DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI ROMA, IN POSSESSO DELLA QUALITA' DI AGENTE DI PUBBLICA SICUREZZA REGOLAMENTO DELL'ARMAMENTO DEGLI APPARTENENTI AI CORPO DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI ROMA, IN POSSESSO DELLA QUALITA' DI AGENTE DI PUBBLICA SICUREZZA Articolo 1 Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina

Dettagli

Comunicazione informativa sul Modello 231 e Codice Etico. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.Lgs. 8 GIUGNO 2001 N.

Comunicazione informativa sul Modello 231 e Codice Etico. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.Lgs. 8 GIUGNO 2001 N. Comunicazione informativa sul Modello 231 e Codice Etico MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.Lgs. 8 GIUGNO 2001 N. 231 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE Con la disciplina dettata dal

Dettagli

COMUNE DI OSNAGO PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI OSNAGO PROVINCIA DI LECCO SETTORE 3 Polizia Locale SETTORE 3 POLIZIA LOCALE RESPONSABILE: Galbusera Gabriele CENTRO DI RESPONSABILITA UFFICIO POLIZIA LOCALE La Polizia Locale agisce quotidianamente con attività di prevenzione e

Dettagli

Comune di Trevignano Romano

Comune di Trevignano Romano Comune di Trevignano Romano (Prov. di Roma) REGOLAMENTO IN MATERIA DI FUNZIONAMENTO E RILASCIO DI AUTORIZZAZIONI PER SALE GIOCHI Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 51 del 13.10.2009 INDICE

Dettagli

REGOLAMENTO. Comune di Follonica. per l'apertura e la gestione di sale giochi. Delibera del Consiglio Comunale n. 79 del 26 novembre 2007

REGOLAMENTO. Comune di Follonica. per l'apertura e la gestione di sale giochi. Delibera del Consiglio Comunale n. 79 del 26 novembre 2007 Comune di Follonica per l'apertura e la gestione di sale giochi Delibera del Consiglio Comunale n. 79 del 26 novembre 2007 REGOLAMENTO INDICE SOMMARIO Articolo 1 Definizioni 1 Articolo 2 Ambito di applicazione

Dettagli

RECUPERO E RICICLO DEI RIFIUTI DI IMBALLAGGIO RISULTATI 2008

RECUPERO E RICICLO DEI RIFIUTI DI IMBALLAGGIO RISULTATI 2008 RECUPERO E RICICLO DEI RIFIUTI DI IMBALLAGGIO RISULTATI 2008 Quadro economico Ricavi e costi del Sistema Attività industriale Risultati di riciclo e recupero degli imballaggi Attività sul territorio Accordo

Dettagli

CITTA DI SANTENA TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI DEI

CITTA DI SANTENA TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI DEI ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI DEI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE URP E TUTTE LE ALTRE UNITA ORGANIZZATIVE DEL COMUNE Visione atti e rilascio di copie atti e provvedimenti:

Dettagli

QUESTURA DI BOLOGNA DIVISIONE POLIZIA AMMINISTRATIVA E SOCIALE UFFICIO LICENZE P.zza Galileo n. 1 piano terra

QUESTURA DI BOLOGNA DIVISIONE POLIZIA AMMINISTRATIVA E SOCIALE UFFICIO LICENZE P.zza Galileo n. 1 piano terra QUESTURA DI BOLOGNA DIVISIONE POLIZIA AMMINISTRATIVA E SOCIALE UFFICIO LICENZE P.zza Galileo n. 1 piano terra telefoni 051/6401574 051/6401559 fax 051/6401562 RICEVIMENTO DEL PUBBLICO dal Lunedì al Venerdì

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

AUTORIZZAZIONE PER L ESERCIZIO ATTIVITA DI: CASE E APPARTAMENTI PER VACANZA (L.R. Campania nr. 17/2001) Cognome Nome

AUTORIZZAZIONE PER L ESERCIZIO ATTIVITA DI: CASE E APPARTAMENTI PER VACANZA (L.R. Campania nr. 17/2001) Cognome Nome ALLEGATO B Marca Bollo 14,62 Al SINDACO del Comune di Casal Velino AUTORIZZAZIONE PER L ESERCIZIO ATTIVITA DI: CASE E APPARTAMENTI PER VACANZA (L.R. Campania nr. 17/2001) Il sottoscritto Cognome Nome Codice

Dettagli

Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Genova Via di Francia 1 Genova Da inoltrare tramite Posta Elettronica Certificata

Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Genova Via di Francia 1 Genova Da inoltrare tramite Posta Elettronica Certificata ANAGRAFICA Il/la sottoscritto/a: Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Genova Via di Francia 1 Genova Da inoltrare tramite Posta Elettronica Certificata Cognome:... Nome:... Codice Fiscale:...

Dettagli

Generated by Foxit PDF Creator Foxit Software http://www.foxitsoftware.com For evaluation only. COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE

Generated by Foxit PDF Creator Foxit Software http://www.foxitsoftware.com For evaluation only. COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE RESOCONTO DELL ATTIVITA OPERATIVA SVOLTA NELL ANNO 2010 RESOCONTO ATTIVITA SVOLTA IN MATERIA DI POLIZIA STRADALE ATTIVITA DI ACCERTAMENTO DELLE VIOLAZIONI TOTALE

Dettagli

Ministero dell economia e delle finanze

Ministero dell economia e delle finanze Protocollo n 2011/30011/giochi/UD Ministero dell economia e delle finanze IL DIRETTORE GENERALE DELL AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO Visto il testo unico delle leggi di pubblica sicurezza

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

LA CREAZIONE DI NUOVA IMPRESA

LA CREAZIONE DI NUOVA IMPRESA LA CREAZIONE DI NUOVA IMPRESA SEMINARIO nell'ambito del PIANO DI SVILUPPO LOCALE SVILUPPO RISORSE UMANE 29/11/2002 SALA VARALDO CAMERA DI COMMERCIO DI IMPERIA MATERIALE INFORMATIVO a cura di MONDOCOM scarl

Dettagli

COMUNE DI TRISSINO Provincia di Vicenza

COMUNE DI TRISSINO Provincia di Vicenza COMUNE DI TRISSINO Provincia di Vicenza REGOLAMENTO PER L APERTURA E L ESERCIZIO DELLE SALE GIOCHI E L INSTALLAZIONE DI APPARECCHI O CONGEGNI DA TRATTENIMENTO Approvato con delibera consiliare n. 4 del

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE. II trimestre 2015

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE. II trimestre 2015 MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE II trimestre 2015 Nel II trimestre 2015 le convenzioni notarili di compravendita per unità immobiliari complessivamente considerate (161.357)

Dettagli

Tavola rotonda: Gioco, intrattenimenti e Criminalità. Vice Questore Aggiunto MARTINO Marco Centro Congressi Torino Incontra 21 maggio 2009

Tavola rotonda: Gioco, intrattenimenti e Criminalità. Vice Questore Aggiunto MARTINO Marco Centro Congressi Torino Incontra 21 maggio 2009 Tavola rotonda: Gioco, intrattenimenti e Criminalità Vice Questore Aggiunto MARTINO Marco Centro Congressi Torino Incontra 21 maggio 2009 UNICO FINE: PROFITTO Situazione attuale: Il contrasto al crimine

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato BELLOTTI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato BELLOTTI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4323 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato BELLOTTI Modifiche al testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, di cui al regio decreto

Dettagli

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI rev.0 -data:pagina 1 di 10 TTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: 01 COM 1- Esercizio di vicinato: (Sup di vendita fino a 250 mq.) apertura, trasferimento di sede, ampliamento della superficie, subentro, cessazione,

Dettagli

Legge 3 agosto 2007, n. 123. Prime indicazioni applicative. Ai Signori Direttori degli SPISAL delle Aziende ULSS del Veneto LORO SEDI

Legge 3 agosto 2007, n. 123. Prime indicazioni applicative. Ai Signori Direttori degli SPISAL delle Aziende ULSS del Veneto LORO SEDI Legge 3 agosto 2007, n. 123. Prime indicazioni applicative. Ai Signori Direttori degli SPISAL delle Aziende ULSS del Veneto LORO SEDI Facendo seguito alla informativa trasmessa dalla scrivente Direzione

Dettagli

Le risorse finanziarie dei Comuni siciliani tra il 2009 e il 2015. luglio 2015. A cura del Segretario Generale dell AnciSicilia Mario Emanuele Alvano

Le risorse finanziarie dei Comuni siciliani tra il 2009 e il 2015. luglio 2015. A cura del Segretario Generale dell AnciSicilia Mario Emanuele Alvano Le risorse finanziarie dei Comuni siciliani tra il 2009 e il 2015 luglio 2015 A cura del Segretario Generale dell AnciSicilia Mario Emanuele Alvano INDICE Indice p. 2 Premessa p. 3 Quadro delle risorse

Dettagli

COMUNE DI CELLINO SAN MARCO Provincia di Brindisi ~~~~~~o~~~~~~

COMUNE DI CELLINO SAN MARCO Provincia di Brindisi ~~~~~~o~~~~~~ COMUNE DI CELLINO SAN MARCO Provincia di Brindisi ~~~~~~o~~~~~~ COPIA Ordinanza del Sindaco n. 3 del 18/12/2015 Oggetto: DIVIETO DI UTILIZZO DI PETARDI, BOTTI E ARTIFICI PIROTECNICI DI OGNI GENERE SU TUTTO

Dettagli

ORDINANZA N 247 DEL 07-07-2015

ORDINANZA N 247 DEL 07-07-2015 ORDINANZA N 247 DEL 07-07-2015 Oggetto: DETERMINAZIONE DELL ORARIO DI ESERCIZIO PER LE ATTIVITA DI COMMERCIO IN SEDE FISSA, COMMERCIO SU AREA PUBBLICA, SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE

Dettagli

CITTA' di TREVISO SETTORE SPORTELLO UNICO

CITTA' di TREVISO SETTORE SPORTELLO UNICO CITTA' di TREVISO SETTORE SPORTELLO UNICO TABELLA DEI DIRITTI SUAP DOVUTI PER PRATICHE TELEMATICHE DI COMPETENZA DEL COMUNE DI TREVISO (Deliberazione di Giunta Comunale n. 322 del 11/11/215) Modalità di

Dettagli

COMUNE DI PAOLA ( Provincia di Cosenza )

COMUNE DI PAOLA ( Provincia di Cosenza ) COMUNE DI PAOLA ( Provincia di Cosenza ) SETTORE N. 7 UFFICIO : Attività Economiche e Produttive ( Piazza IV Novembre,22 ) tel. 0982 582860 fax 0982582397 SALA GIOCHI legislazione di riferimento : Legge

Dettagli

«FOCUS» ANIA: R.C. AUTO

«FOCUS» ANIA: R.C. AUTO «FOCUS» ANIA: R.C. AUTO -- Numero 2 -- Marzo 2004 STATISTICA TRIMESTRALE R.C. AUTO () EXECUTIVE SUMMARY Con la disponibilità dei dati per l intero 2003 relativi ad un campione di imprese esercitanti il

Dettagli

CRITERI PER LA PROGRAMMAZIONE DELL ATTIVITÀ DI CONTROLLO AMMINISTRATIVO, EFFETTUATA MEDIANTE ACCESSO ISPETTIVO NEI LOCALI E NEI LUOGHI DELLE IMPRESE.

CRITERI PER LA PROGRAMMAZIONE DELL ATTIVITÀ DI CONTROLLO AMMINISTRATIVO, EFFETTUATA MEDIANTE ACCESSO ISPETTIVO NEI LOCALI E NEI LUOGHI DELLE IMPRESE. (allegato al provvedimento) CRITERI PER LA PROGRAMMAZIONE DELL ATTIVITÀ DI CONTROLLO AMMINISTRATIVO, EFFETTUATA MEDIANTE ACCESSO ISPETTIVO NEI LOCALI E NEI LUOGHI DELLE IMPRESE. ELENCO DEI CONTROLLI Esercizi

Dettagli

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE A CARATTERE TEMPORANEO PER SPETTACOLI VIAGGIANTI (art. 69 del T.U.L.P.S. e relativo regolamento) C H I E D E

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE A CARATTERE TEMPORANEO PER SPETTACOLI VIAGGIANTI (art. 69 del T.U.L.P.S. e relativo regolamento) C H I E D E Marca da bollo 16,00 P54 MODULISTICA MD021 Rev. 4 del 26/11/2013 ALL UFFICIO POLIZIA AMMINISTRATIVA COMANDO POLIZIA LOCALE VIA I MAGGIO SNC 20090 SEGRATE (MI) RICHIESTA AUTORIZZAZIONE A CARATTERE TEMPORANEO

Dettagli

COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE RESOCONTO DELL ATTIVITA OPERATIVA SVOLTA NELL ANNO 2011

COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE RESOCONTO DELL ATTIVITA OPERATIVA SVOLTA NELL ANNO 2011 COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE RESOCONTO DELL ATTIVITA OPERATIVA SVOLTA NELL ANNO 2011 RESOCONTO ATTIVITA SVOLTA IN MATERIA DI POLIZIA STRADALE ATTIVITA DI ACCERTAMENTO DELLE VIOLAZIONI TOTALE

Dettagli

Al Sindaco del Comune di Torre Pellice Ufficio Polizia Amministrativa

Al Sindaco del Comune di Torre Pellice Ufficio Polizia Amministrativa OGGETTO: spettacoli trattenimenti temporanei all aperto. Al Sindaco del Comune di Torre Pellice Ufficio Polizia Amministrativa Il sottoscritto consapevole delle sanzioni penali previste, nel caso di dichiarazioni

Dettagli

SETTORE 6^ SVILUPPO ECONOMICO E MARKETING TERRITORIALE RESPONSABILE DR.SSA ELENA CHIESA ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

SETTORE 6^ SVILUPPO ECONOMICO E MARKETING TERRITORIALE RESPONSABILE DR.SSA ELENA CHIESA ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI SETTORE 6^ RESPONSABILE DR.SSA ELENA CHIESA ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI 1. 2. 3. 4. 5. 6. Denominazione COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SCIA APERTURA ESERCIZIO DI VICINATO SCIA TRASFERIMENTO

Dettagli

Compravendite immobiliari e mutui II trimestre 2010

Compravendite immobiliari e mutui II trimestre 2010 16 novembre 2010 Compravendite immobiliari e mutui II trimestre 2010 L Istat diffonde i dati, relativi al secondo trimestre 2010, delle convenzioni contenute negli atti notarili inerenti sia la compravendita

Dettagli

Programma corsi. p prassicoo. f ormazione. Corsi. 14primavera. Corsi di formazione Commercio Polizia amministrativa Urbanistica

Programma corsi. p prassicoo. f ormazione. Corsi. 14primavera. Corsi di formazione Commercio Polizia amministrativa Urbanistica 14 Programma corsi 14primavera Corsi di formazione Commercio Polizia amministrativa Urbanistica Mercoledì 26 marzo 2014 Il ruolo del Comune tra liberalizzazioni e promozione; Mercoledì 16 Aprile 2014 Cambiare

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APERTURA E LA GESTIONE DI SALE GIOCHI

REGOLAMENTO PER L APERTURA E LA GESTIONE DI SALE GIOCHI COMUNE DI ASSO Prov. di Como REGOLAMENTO PER L APERTURA E LA GESTIONE DI SALE GIOCHI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 32 del 29.09.2010 IL PRESENTE REGOLAMENTO: è stato deliberato dal

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ INSTALLAZIONE APPARECCHI E CONGEGNI DA DIVERTIMENTO E INTRATTENIMENTO PER IL GIOCO LECITO 1. Dati impresa

Dettagli

AL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ATTIVITA ECONOMICHE,PRODUTTIVE E COMMERCIALI DEL COMUNE DI TARQUINIA LIDO

AL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ATTIVITA ECONOMICHE,PRODUTTIVE E COMMERCIALI DEL COMUNE DI TARQUINIA LIDO Roma, 15 Maggio 2012 Protocollo: U/207/2012 AL SIG. SINDACO COMUNE DI TARQUINIA LIDO AL SEGRETARIO GENERALE COMUNE DI TARQUINIA LIDO AL SIG. QUESTORE QUESTURA DI VITERBO AL SIG. PREFETTO PREFETTURA DI

Dettagli

COMUNE DI FORMIGNANA (Provincia di Ferrara) REGOLAMENTO DELLE SALE DA GIOCO

COMUNE DI FORMIGNANA (Provincia di Ferrara) REGOLAMENTO DELLE SALE DA GIOCO COMUNE DI FORMIGNANA (Provincia di Ferrara) REGOLAMENTO DELLE SALE DA GIOCO ART. 1 Disposizioni generali L esercizio di una sala pubblica per biliardi o per altri giochi leciti, in seguito definita convenzionalmente

Dettagli

Comune di San Pietro al Tanagro (Provincia di Salerno)

Comune di San Pietro al Tanagro (Provincia di Salerno) POLIZIA LOCALE O AL TANAGRO Comune di San Pietro al Tanagro (Provincia di Salerno) Comando di Polizia Locale (Report attività svolte anno 2010) 1 AL SERVIZIO DEL CITTADINO Oggi la comunicazione è una necessità

Dettagli

ZONA VALDERA Provincia di Pisa

ZONA VALDERA Provincia di Pisa AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA ESTERNA PER LA COPERTURA DI N 1 POSTO A TEMPO INDETERMINATO A TEMPO PIENO DI CATEGORIA GIURIDICA B3, PROFILO PROFESSIONALE OPERATORE PER LA COMUNICAZIONE E L ORIENTAMENTO COLLABORATORE

Dettagli

COPERTINA fascicolo per gli atti relativi a licenza o autorizzazione (geneica) chiusa f.to cm. 23x33.

COPERTINA fascicolo per gli atti relativi a licenza o autorizzazione (geneica) chiusa f.to cm. 23x33. Categoria XV Polizia amministrativa e pubblica sicurezza 150110 150120 150200 150210 150250 150300 150310 150450 150460 150470 Polizia amministrativa In conf. da 5 (D.P.R. 24.07.1977, n. 616) DOMANDA per

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L APERTURA E LA GESTIONE DI SALE GIOCHI

REGOLAMENTO COMUNALE PER L APERTURA E LA GESTIONE DI SALE GIOCHI REGOLAMENTO COMUNALE PER L APERTURA E LA GESTIONE DI SALE GIOCHI Approvato con Deliberazione C.C. n. 38 del 18.06.2007 1 INDICE GENERALE Art. 1 - Definizioni Art. 2 Ambito di applicazione Art. 3 - Principi

Dettagli

Il casinò diffuso 19 gennaio 2007

Il casinò diffuso 19 gennaio 2007 Il casinò diffuso 19 gennaio 2007 Di Marilisa Bombi Pericolo giallo! Se i bar e le vecchie trattorie che ormai non esistono più erano luoghi di aggregazione sociale dove il gioco, specie delle carte o

Dettagli

ORDINANZA N. 72 del 13/07/2012 OGGETTO. Disciplina dell attività di diffusione della musica nei pubblici esercizi e degli orari di chiusura IL SINDACO

ORDINANZA N. 72 del 13/07/2012 OGGETTO. Disciplina dell attività di diffusione della musica nei pubblici esercizi e degli orari di chiusura IL SINDACO ORDINANZA N. 72 del 13/07/2012 OGGETTO Disciplina dell attività di diffusione della musica nei pubblici esercizi e degli orari di chiusura IL SINDACO PREMESSO che si ritiene opportuno adottare apposito

Dettagli

(Dichiarazione ai sensi degli articoli 46 e 47 del DPR 28 dicembre 2000, n. 445)

(Dichiarazione ai sensi degli articoli 46 e 47 del DPR 28 dicembre 2000, n. 445) ALLEGATO I Modello di segnalazione certificata di inizio attività per Agenzie di viaggio e turismo (ai sensi degli articoli 46 e 47 del DPR 28 dicembre 2000, n. 445 e dell art. 19 della L. 241/90) Al Comune

Dettagli

LA CONTRAFFAZIONE IN CIFRE. La lotta alla Contraffazione in Italia nel quadriennio 2008 2011

LA CONTRAFFAZIONE IN CIFRE. La lotta alla Contraffazione in Italia nel quadriennio 2008 2011 DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UIBM PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PR LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE

Dettagli

Vendita tolettatura allevamento pensione e trattamento animali da compagnia - SCIA

Vendita tolettatura allevamento pensione e trattamento animali da compagnia - SCIA Indice Agenzie d Affari Agenzie di Viaggi e Turismo Animali da compagnia Ascensori e montacarichi Attività artigianali Acconciatore Estetista e Mestieri Affini Commercio Aree Pubbliche Commercio cose antiche

Dettagli