Materiale di supporto alla attività degli Osservatori Regionali. L utente è invitato a verificare l attualità della normativa e della prassi citata.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Materiale di supporto alla attività degli Osservatori Regionali. L utente è invitato a verificare l attualità della normativa e della prassi citata."

Transcript

1 Materiale di supporto alla attività degli Osservatori Regionali. L utente è invitato a verificare l attualità della normativa e della prassi citata. 1

2 Gli studi di settore evoluti per p.i Le modifiche agli studi di settore applicabili a partire dall annualità 2013 I correttivi crisi 2013 La modulistica, struttura e novità del p.i GERICO 2014 p.i (struttura e novità) Le comunicazioni di anomalia 2014 e gli inviti a presentare i modelli degli sds: l utilizzo del cassetto fiscale e l invio agli intermediari 2

3 Novità Studi di Settore e Modulistica Fiscale

4 Nel 2014 gli studi di settore in vigore rimangono 205 I 69 nuovi studi elaborati per il 2013 risultano così suddivisi tra i vari comparti (D.M. 23/12/2013): MANIFATTURE 21 COMMERCIO 21 SERVIZI 21 PROFESSIONISTI 6 4

5 Con i D.M. 23/12/2013 sono state approvate anche le seguenti territorialità specifiche: Territorialità del livello delle retribuzioni; Territorialità del livello del reddito medio imponibile ai fini dell addizionale IRPEF; Territorialità del livello dei canoni di affitto dei locali commerciali; Territorialità del livello dei canoni di locazione degli immobili; Territorialità del livello delle quotazioni immobiliari. Dette territorialità hanno come obiettivo la differenziazione del territorio nazionale sulla base di specifici indicatori per comune, provincia, regione e area territoriale, al fine di tener conto dell influenza della localizzazione territoriale sulla determinazione dei ricavi. 5

6 I MODELLI MISTI Gli studi approvati per il P.I per i quali si è fatto ricorso ai Modelli Lineari Misti (LMM) sono: Nel settore Servizi WG44U Esercizi alberghieri, affittacamere e case per vacanze; Nel settore Commercio WM05U Commercio al dettaglio di abbigliamento, calzature, pelletterie ed accessori. Il Modello Lineare Misto è un modello statistico-matematico che permette di interpolare i dati e di descrivere l andamento della variabile dipendente in funzione di una serie di variabili indipendenti. In tal modo si è tenuto conto con un unica funzione di ricavo delle possibili differenze di risultati economici riconducibili agli aspetti territoriali congiuntamente alle diverse caratteristiche strutturali ed organizzative definite dalla Cluster Analysis. 6

7 LO STUDIO WM05U 7

8 Casi particolari di applicazione 8

9 Studi di settore 2014 (p.i. 2013) casi particolari di applicazione WD12U STUDIO WD12U - PRODUZIONE E COMMERCIO AL DETTAGLIO DI PRODOTTI DI PANETTERIA Lo studio di settore WD12U si applica anche ai contribuenti che svolgono, unitamente alle attività oggetto dello studio, una o più delle seguenti attività complementari: a) Supermercati, codice attività ; b) Discount di alimentari, codice attività ; c) Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari, codice attività ; d) Commercio al dettaglio di frutta e verdura preparata e conservata, codice attività ; e) Commercio al dettaglio di bevande, codice attività ; 9

10 Studi di settore 2014 (p.i. 2013) casi particolari di applicazione WD12U (segue) STUDIO WD12U - PRODUZIONE E COMMERCIO AL DETTAGLIO DI PRODOTTI DI PANETTERIA f) Commercio al dettaglio di latte e di prodotti lattiero-caseari, codice attività ; g) Commercio al dettaglio di caffè torrefatto, codice attività ; h) Commercio al dettaglio di prodotti macrobiotici e dietetici, codice attività ; i) Commercio al dettaglio di altri prodotti alimentari in esercizi specializzati nca, codice attività Lo studio WD12U si applica, in presenza delle predette attività complementari, se i ricavi delle attività oggetto dello studio sono prevalenti rispetto a quelli derivanti dall'insieme delle attività complementari. 10

11 Studi di settore 2014 (p.i. 2013) casi particolari di applicazione WG37U STUDIO WG37U - BAR, GELATERIE E PASTICCERIE Lo studio di settore WG37U (che sostituisce lo studio di settore VG37U) sarà applicabile, a decorrere dal periodo di imposta 2013, anche ai contribuenti che svolgono in maniera prevalente l attività di: Commercio al dettaglio di torte, dolciumi, confetteria di cui al codice attività N.B. Nei confronti di tali soggetti, a decorrere dello stesso periodo d imposta, non si applicherà lo studio di settore WD01U, evoluzione dello studio VD01U approvato con decreto ministeriale 16 marzo 2011; 11

12 Studi di settore 2014 (p.i. 2013) casi particolari di applicazione WG37U (segue) STUDIO WG37U - BAR, GELATERIE E PASTICCERIE Lo studio di settore WG37U, si applica anche ai contribuenti che svolgono, unitamente alle attività oggetto dello studio, una o più delle seguenti attività complementari: a) Ristorazione con somministrazione, codice attività ; b) Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto, codice attività ; c) Ristorazione ambulante, codice attività ; d) Gestione di apparecchi che consentono vincite in denaro funzionanti a moneta o a gettone, codice attività (limitatamente alla raccolta delle giocate per conto del concessionario mediante gli apparecchi per il gioco lecito con vincite in denaro di cui all art. 110, comma 6 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (T.U.L.P.S.), di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, in veste di esercenti o possessori degli apparecchi medesimi); e) Sale giochi e biliardi, codice attività

13 Studi di settore 2014 (p.i. 2013) casi particolari di applicazione WG37U (segue) STUDIO WG37U - BAR, GELATERIE E PASTICCERIE Lo studio WG37U si applica, in presenza delle attività complementari di cui alle lettere a), b) e c), se i ricavi delle attività oggetto dello studio sono prevalenti rispetto a quelli derivanti dall insieme di tali attività complementari. Lo studio WG37U si applica altresì, alle condizioni stabilite nel periodo precedente, in presenza delle attività complementari di cui alle lettere d) ed e), se i ricavi delle attività oggetto dello studio, sommati a quelli derivanti dalle attività complementari di cui alle lettere a), b) e c), sono prevalenti rispetto a quelli derivanti dall insieme delle attività complementari di cui alle lettere d) ed e). Lo studio di settore WG37U si applica, alle condizioni stabilite nel presente comma, anche in presenza di ricavi, ancorché prevalenti, provenienti dall attività di vendita di beni soggetti ad aggio e ricavo fisso, ad esclusione di quelli derivanti dalla vendita, in base a contratti estimatori, di giornali, di libri e di periodici, anche su supporto audiovideomagnetico, dalla rivendita di carburanti nonché dalla cessione di generi di monopolio. 13

14 Studi di settore 2014 (p.i. 2013) casi particolari di applicazione STUDIO VG54U - SALE GIOCHI E BILIARDI, GESTIONE DI APPARECCHI AUTOMATICI DA INTRATTENIMENTO Lo studio di settore VG54U si applica altresì, alle condizioni previste dal comma precedente, ai contribuenti che svolgono, unitamente alle attività oggetto dello studio, l attività complementare di Bar e altri esercizi simili senza cucina, codice attività , se i ricavi delle attività oggetto dello studio sono prevalenti rispetto a quelli derivanti da tale attività complementare. Inoltre, fermo restando quanto disposto al periodo precedente, lo studio di settore VG54U si applica anche in presenza di ricavi, ancorché prevalenti, provenienti dall attività di vendita di beni soggetti ad aggio e ricavo fisso, ad esclusione di quelli derivanti dalla vendita, in base a contratti estimatori, di giornali, di libri e di periodici, anche su supporto audiovideomagnetico, dalla rivendita di carburanti nonché dalla cessione di generi di monopolio. 14

15 Studi di settore 2014 (p.i. 2013) casi particolari di applicazione VG95U STUDIO VG95U SERVIZI PER I CENTRI DI BENESSERE FISICO E STABILIMENTI TERMALI Per lo studio di settore VG95U - Servizi per i centri di benessere fisico e stabilimenti termali, come avvenuto lo scorso anno per gli studi VK10U - Studi medici, VK19U - Attività professionali paramediche indipendenti, VK22U - Servizi veterinari e WK21U - Attività degli studi odontoiatrici, è stata predisposta una nuova modalità di neutralizzazione delle attività svolte in regime di accreditamento/convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale (SSN). 15

16 Studi di Settore 2014 Casi particolari di applicazione STUDI CON DOPPIO QUADRO CONTABILE Altri studi approvati che si applicano ai contribuenti esercenti arti e professioni ed esercenti attività d impresa: SERVIZI VG41U (Ricerche di mercato e sondaggi di opinione) VG91U (Attività ausiliarie dei servizi finanziari e assicurativi) VG93U (Attività degli studi di design) VG94U (Produzioni e distribuzioni cinematografiche e di video, attività radiotelevisive) WG74U (Attività fotografiche) PROFESSIONISTI VK26U (Attività delle guide turistiche, degli accompagnatori turistici e delle guide alpine) VK28U (Attività nel campo della recitazione e della regia) 16

17 Gli indicatori di anomalia / coerenza economica / normalità economica 17

18 Analisi della coerenza Indicatori di anomalia-coerenza economica (D.M. 24/3/2014) Sono confermati gli indicatori di coerenza economica finalizzati a contrastare possibili situazioni di non corretta compilazione dei dati previsti dai modelli dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore. Gli indicatori sono: Incoerenza a) - Incoerenza nel valore delle rimanenze finali e/o delle esistenze iniziali relative ad opere, forniture e servizi di durata ultrannuale Incoerenza b) - Valore negativo del costo del venduto, comprensivo del costo per la produzione di servizi Incoerenza c) - Valore negativo del costo del venduto, relativo a prodotti soggetti ad aggio o ricavo fisso 18

19 Analisi della coerenza Indicatori di anomalia-coerenza economica (D.M. 24/3/2014) - segue Incoerenza d) Mancata dichiarazione delle spese per beni mobili acquisiti in dipendenza di contratti di locazione finanziaria in presenza del relativo valore dei beni strumentali Incoerenza e) Mancata dichiarazione del valore dei beni strumentali in presenza dei relativi ammortamenti Incoerenza f) Mancata dichiarazione del numero e/o della percentuale di lavoro prestato degli associati in partecipazione in presenza di utili spettanti agli associati in partecipazione con apporti di solo lavoro 19

20 Analisi della coerenza Indicatori di anomalia-coerenza economica (D.M. 24/3/2014) - segue Non sono stati confermati per il 2013 gli indicatori di incoerenza: Incoerenza - Valore del costo del venduto, relativo a prodotti soggetti ad aggio o ricavo fisso, superiore al valore dei corrispondenti ricavi; Incoerenza Presenza anomala di costi o ricavi relativi a prodotti soggetti ad aggio o ricavo fisso; Incoerenza Mancata dichiarazione delle spese per beni mobili acquisiti in dipendenza di contratti di locazione non finanziaria in presenza del relativo valore dei beni strumentali; applicati agli studi di settore in vigore nel periodo d imposta

21 Indicatori di anomalia-coerenza economica (D.M. 24/3/2014) - segue «Sterilizzazione» dell indicatore Margine per addetto non dipendente per gli studi di settore evoluti per il Il D.M. ha previsto che l indicatore Margine per addetto non dipendente non fornisce esiti di coerenza per gli studi di settore approvati per il periodo di imposta Per tali studi, conseguentemente, l indicatore non è previsto nemmeno in GERICO

22 Analisi della normalità economica Nuovo indicatore di normalità economica in assenza del valore dei beni strumentali (D.M. 24/3/2014) Si applica a 46 studi di settore, evoluti nel 2013, che presentano nelle funzioni di ricavo/compenso coefficienti relativi alla variabile Valore dei Beni Strumentali e che prevedono, nel modello sds, informazioni riconducibili ai beni strumentali utilizzati per lo svolgimento delle attività: 22

23 Nuovo indicatore di normalità economica in assenza del valore dei beni strumentali (D.M. 24/3/2014) MANIFATTURE VD39U - Fabbricazione di coloranti, pitture, vernici VD40U - Fabbricazione di motori, generatori ed altri apparecchi elettrici VD41U - Fabbricazione e riparazione di macchine ed attrezzature per ufficio VD42U - Fabbricazione e riparazione di elementi per ottica VD43U - Fabbricazione di apparecchi medicali e protesi VD44U - Fabbricazione di accessori per autoveicoli, motoveicoli e biciclette VD45U - Lavorazione di tè, lavorazione e commercio all'ingrosso di caffè VD46U - Fabbricazione di prodotti chimici VD49U - Fabbricazione di materassi WD01U - Produzione e commercio al dettaglio di prodotti di pasticceria WD02U - Produzione di paste alimentari WD06U - Fabbricazione di ricami WD07A - Fabbricazione di articoli di calzetteria WD07B - Confezione ed accessori per abbigliamento WD08U - Fabbricazione di calzature, parti e accessori WD10U - Confezione di biancheria WD12U - Produzione e commercio al dettaglio di prodotti di panetteria WD13U - Nobilitazione dei tessili WD14U - Produzione tessile WD18U - Fabbricazione prodotti in ceramica e terracotta WD34U - Fabbricazione e riparazione di protesi dentarie 23

24 SERVIZI VG41U - Ricerche di mercato e sondaggi di opinione VG90U - Esercizio della pesca e attività connesse VG93U - Attività degli studi di design VG95U - Servizi dei centri per il benessere fisico e stabilimenti termali WG37U - Bar, gelaterie e pasticcerie WG39U - Agenzie di mediazione immobiliare WG66U - Software house, riparazione di macchine per ufficio ed altri servizi connessi all'information Technology WG67U - Tintorie e lavanderie WG74U - Attività fotografiche COMMERCIO VM41U - Commercio all'ingrosso di macchine e attrezzature per ufficio VM83U - Commercio all'ingrosso di prodotti chimici VM84U - Commercio all'ingrosso di macchine utensili VM86U - Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici WM01U - Commercio al dettaglio di alimentari WM02U - Commercio al dettaglio di carni WM03A - Commercio al dettaglio ambulante di alimentari e bevande WM03B - Commercio al dettaglio ambulante di tessuti, articoli tessili per la casa, articoli di abbigliamento WM03C - Commercio al dettaglio ambulante di mobili ed altri articoli n.c.a. WM03D - Commercio al dettaglio ambulante di calzature e pelletterie WM04U Farmacie WM07U - Commercio al dettaglio di filati per maglieria e di merceria WM15A - Commercio al dettaglio e riparazione di orologi e gioielli WM27A - Commercio al dettaglio di frutta e verdura WM27B - Commercio al dettaglio di pesci, crostacei e molluschi 24 WM40A - Commercio al dettaglio di fiori e piante

25 Analisi della normalità economica Nuovo indicatore di normalità economica in assenza del valore dei beni strumentali (D.M. 24/3/2014) - segue Presenza di Beni Strumentali tra i dati strutturali e mancata indicazione del corrispondente Valore dei Beni strumentali tra i dati contabili. Sono definiti soggetti non normali i contribuenti che hanno dichiarato informazioni riferite a uno o più beni strumentali nei quadri relativi ai dati strutturali e non hanno dichiarato il relativo Valore dei Beni Strumentali tra i dati contabili (rigo F29 campo 1 per le attività di impresa e rigo G14 campo 1 per le attività professionali). 25

26 Analisi della normalità economica Nuovo indicatore di normalità economica in assenza del valore dei beni strumentali (D.M. 24/3/2014) - segue Per i soggetti non normali si determina il valore dei beni strumentali da normalità economica come media, ponderata per la probabilità di appartenenza al cluster, del valore dei beni strumentali per addetto normale di riferimento, moltiplicato per il numero di addetti. Il valore dei beni strumentali per addetto normale di riferimento è stato individuato, per ciascuno dei 46 studi di settore interessati, analizzando per ogni cluster la relativa distribuzione (con riferimento ai soli contribuenti con valore dei beni strumentali per addetto diverso da zero). 26

27 Analisi della normalità economica Nuovo indicatore di normalità economica in assenza del valore dei beni strumentali (D.M. 24/3/2014) - segue Successivamente si determina il maggior ricavo da normalità economica relativo al nuovo indicatore, ottenuto come prodotto tra il valore dei beni strumentali da normalità economica e il coefficiente di determinazione del maggior ricavo/compenso. Tale coefficiente si ottiene come media, ponderata per la probabilità di appartenenza al cluster, dei singoli coefficienti di determinazione del maggior ricavo/compenso, determinati come segue: per ogni cluster, rapporto tra ricavo/compenso teorico determinato applicando l analisi della congruità con l utilizzo della variabile Valore dei beni strumentali e il Valore dei beni strumentali dichiarato. 27

28 Nuovi indicatori di coerenza per le attività professionali 28

29 - Rendimento lordo per addetto - Margine del professionista - Indice di copertura del costo per il godimento di beni di terzi e degli ammortamenti - Incidenza delle spese sui compensi 29

30 Correttivi crisi approvati con DM 02/05/

31 Correttivi crisi Interventi per il periodo d imposta 2013 Durante la riunione della Commissione degli esperti che si è svolta il 3 aprile 2014 sono stati presentati i correttivi per la crisi economica per il periodo d imposta

32 CORRETTIVI PER LA CRISI 2013 MONITORAGGIO DELL IMPATTO DELLA CRISI ECONOMICA 2013 Acquisizione delle informazioni per valutare l impatto della crisi nei Settori e nei territori (PROMETEIA, BANCA D ITALIA, ISTAT) Raccolta informazioni dagli Osservatori Regionali e dalle Associazioni di categoria Analisi dei dati delle Dichiarazioni Annuali IVA e delle Comunicazioni Annuali Dati IVA relative all anno d imposta

33 CORRETTIVI PER LA CRISI 2013 MONITORAGGIO DELL IMPATTO DELLA CRISI ECONOMICA 2013 Elaborazioni su un panel di circa contribuenti che hanno applicato gli Studi di Settore nel quadriennio Fonti: Dichiarazioni Annuali IVA e Comunicazioni Annuali Dati IVA 33

34 GLI INTERVENTI PER IL 2013 Interventi relativi all analisi di normalità economica Correttivi specifici per la crisi Correttivi congiunturali di settore Correttivi congiunturali individuali 34

35 CORRETTIVI PER LA CRISI 2013 Interventi relativi all analisi di normalità economica SOGGETTI INTERESSATI Soggetti che presentano una situazione di crisi (contrazione dei ricavi 2013 rispetto al 2012) e sono coerenti rispetto alla gestione delle esistenze iniziali DURATA DELLE SCORTE Rimodulazione del valore soglia di normalità economica per tener conto di merci e prodotti invenduti a seguito della contrazione delle vendite 35

36 I risultati degli Studi di Settore 2008 CORRETTIVI PER LA CRISI 2013 Correttivi specifici per la crisi Correttivo connesso con l incremento dei prezzi dei carburanti VG68U - Trasporto di merci su strada e servizi di trasloco VG72A - Trasporto con taxi e noleggio di autovetture con conducente VG72B - Altri trasporti terrestri di passeggeri 36

37 I risultati degli Studi di Settore 2008 CORRETTIVI PER LA CRISI 2013 Correttivi congiunturali di settore Banca Dati SDS 2009 Banca Dati SDS 2010 Banca Dati SDS 2011 Banca Dati SDS 2012 PROMETEIA e COMUNICAZIONI ANNUALI IVA Proiezione SDS 2013 STUDI DI SETTORE INTERESSATI OBIETTIVO Definiti con le Comunicazioni Annuali IVA Adattamento della funzione di regressione rispetto alla contrazione dei margini e al minor utilizzo degli impianti MODALITÀ DI ACCESSO Tutti i soggetti non congrui MODALITÀ APPLICATIVE Introduzione di un fattore di correzione applicato al ricavo teorico per singolo modello organizzativo 37

38 I risultati degli Studi di Settore 2008 CORRETTIVI PER LA CRISI 2013 Correttivi congiunturali individuali settore STUDI DI SETTORE INTERESSATI Definiti con le Comunicazioni Annuali IVA OBIETTIVO Adattamento della funzione di ricavo/compenso in presenza di una contrazione del livello delle attività (riduzione dei costi variabili) riferibile al singolo soggetto MODALITÀ DI ACCESSO Accedono al correttivo i soggetti non congrui che presentano nel 2013 una riduzione dei costi variabili dichiarati rispetto al biennio precedente ( ) MODALITÀ APPLICATIVE I coefficienti congiunturali strutturali (per cluster) e territoriali agiscono in funzione della contrazione del livello delle attività riferibile al singolo soggetto e allo specifico territorio per la parte non spiegata dal Correttivo Congiunturale di Settore 38

39 CORRETTIVI PER LA CRISI 2013 Correttivi congiunturali settoriali e individuali CRISI RIGIDITÀ DEI FATTORI PRODUTTIVI RIDUZIONE DEI COSTI VARIABILI INVARIABILITÀ DEI COSTI FISSI SOVRASTIMA DEI RICAVI TEORICI SULLA BASE DEI COSTI DI GESTIONE CORRETTIVO CONGIUNTURALE 39

40 I correttivi 2012 CORRETTIVI PER LA CRISI 2013 Studi di Settore dei professionisti con modello a prestazioni Correttivi congiunturali di settore: riduzione delle tariffe Correttivi congiunturali individuali: problema degli acconti 40

41 I correttivi 2012 CORRETTIVI PER LA CRISI 2012 Studi di Settore dei professionisti con modello a prestazioni Banca Dati SDS 2007 Banca Dati SDS 2008 Banca Dati SDS 2009 Banca Dati SDS 2010 Banca Dati SDS 2011 Banca Dati SDS 2012 Correttivi congiunturali di settore OBIETTIVO Adattamento della funzione di regressione rispetto alla contrazione delle tariffe applicate MODALITÀ DI ACCESSO Tutti i soggetti non congrui MODALITÀ APPLICATIVE Introduzione di un fattore di correzione applicato al ricavo teorico per singolo studio di settore 41

42 I correttivi 2012 CORRETTIVI PER LA CRISI 2013 Studi di Settore dei professionisti con modello a prestazioni Correttivi congiunturali individuali Altre informazioni rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore: Percentuale dei compensi relativa agli incarichi iniziati e completati nell anno Percentuale dei compensi relativa ad altri incarichi RISULTATI ANALISI SUI DATI DEGLI STUDI DI SETTORE: MAGGIOR LIVELLO DI NON CONGRUITÀ AL CRESCERE DELLA PERCENTUALE DI INCARICHI CON SALDO/ACCONTO 42

43 GERICO

44 GeRiCo 2014 NUOVA INTERFACCIA GRAFICA 44

45 GeRiCo 2014 NUOVA INTERFACCIA GRAFICA 45

46 ALTRA NOVITÀ Nuova release di stampa (isomodello) 46

47 La modulistica - struttura e novità del p.i

48 Modulistica Studi di Settore modelli di cui 69 afferenti a nuovi studi Aggiornamento studi già in vigore nel 2013 con inserimento o aggiornamento informazioni (Quadri Z) 48

49 Modulistica Studi di Settore 2014 Si elimina dallo studio di settore VD01U (evoluto con lo studio WD01U per il p.i. 2013) il codice attività Commercio al dettaglio di torte, dolciumi, confetteria inserendolo nel nuovo studio WG37U. 49

50 Modulistica Studi di Settore 2014 PROMEMORIA studi UG96U VG82U VG87U Per i contribuenti che nel periodo di imposta 2013 hanno esercitato in via prevalente l attività di cui al codice attività Gestione di parcheggi e autorimesse, la compilazione del modello UG96U è prevista solo per l acquisizione di dati. Per i contribuenti che nel periodo di imposta 2013 hanno esercitato in via prevalente le attività di cui ai codici attività Conduzione di campagne di marketing e altri servizi pubblicitari e Attività delle concessionarie e degli altri intermediari di servizi pubblicitari, in forma di lavoro autonomo, la compilazione del modello VG82U è prevista solo per l acquisizione di dati. Per i contribuenti che nel periodo di imposta 2013 hanno esercitato in via prevalente l attività di cui al codice attività Attività di consulenza per la gestione della logistica aziendale, la compilazione del modello VG87U è prevista solo per l acquisizione di dati. 50

51 Modulistica Studi di Settore 2013 Aggiornamento: - Quadri F e G Elementi Contabili, - Quadro T Congiuntura economica (Correttivi crisi); - Quadro V Ulteriori dati specifici; - Quadro Z Dati complementari. 51

52 Modulistica Studi di Settore 2014 Quadro F Elementi contabili 52

53 Modulistica Studi di Settore 2014 Quadro G Elementi contabili 53

54 NOVITA - Quadro T Congiuntura economica (Correttivi crisi)

55 Modulistica Studi di Settore 2014 EX MINIMI - Quadro F

56 Modulistica Studi di Settore 2014 EX MINIMI - Quadro G

57 Modulistica Studi di Settore 2014 Aggiornamento Quadro Ulteriori dati specifici Modello 2013 Modello

58 Modulistica Studi di Settore 2014 Aggiornamento Quadro Z - Dati complementari 58

59 FIRMA DELLA DICHIARAZIONE comunicazione anomalie Questo riquadro, riservato alla firma, contiene l indicazione della richiesta del contribuente che la comunicazione delle anomalie riscontrate automaticamente nei dati dichiarati ai fini dell applicazione degli studi di settore sia inviata all intermediario incaricato della trasmissione telematica della propria dichiarazione. Il contribuente effettua tale richiesta barrando la casella Invio comunicazione telematica anomalie dati studi di settore all intermediario, inserita nel riquadro FIRMA DELLA DICHIARAZIONE. L intermediario, a sua volta, accetta di ricevere la predetta comunicazione telematica, barrando la casella Ricezione comunicazione telematica anomalie dati studi di settore, inserita nel riquadro IMPEGNO ALLA PRESENTAZIONE TELEMATICA. 59

60 IMPEGNO ALLA PRESENTAZIONE TELEMATICA - comunicazione anomalie Il riquadro deve essere compilato e sottoscritto dall intermediario che presenta la dichiarazione in via telematica. L intermediario deve barrare la casella Ricezione comunicazione telematica anomalie dati studi di settore, qualora accetti la scelta del contribuente di fargli pervenire l avviso relativo agli esiti del riscontro automatizzato effettuato sulla coerenza dei dati dichiarati nel modello degli studi di settore; 60

61 FUNZIONALITA DEL CASSETTO FISCALE L applicazione si colloca nell ambito del Cassetto Fiscale e può essere utilizzata per interrogare la posizione ai fini degli studi di settore. 61

62 FUNZIONALITA DEL CASSETTO FISCALE Il servizio di consultazione è accessibile dal servizio Entratel Fisconline, seguendo il percorso Consultazioni Cassetto fiscale, e, dopo aver effettuato l autenticazione, selezionando l ulteriore voce Studi di settore 62

63 COMUNICAZIONI DI ANOMALIA E CASSETTO FISCALE Modalita utilizzate negli anni precedenti invio di comunicazioni di anomalia ai contribuenti individuati sulla base di specifici criteri tramite posta raccomandata; invio di comunicazioni di anomalia agli intermediari di contribuenti individuati sulla base di specifici criteri tramite canale Entratel; 63

64 COMUNICAZIONI DI ANOMALIA E CASSETTO FISCALE Per la campagna informativa 2014 è stato previsto di espletare le attività di comunicazione delle anomalie dei dati degli studi di settore utilizzando esclusivamente le possibilità offerte dalle funzionalità del Cassetto fiscale, mediante pubblicazione delle stesse i primi giorni del mese di giugno

65 COMUNICAZIONI DI ANOMALIA E CASSETTO FISCALE NUOVE TIPOLOGIE di anomalie per l invio di una comunicazione Caso 32 Mancata dichiarazione del numero e/o della percentuale di lavoro prestato dagli associati in partecipazione in presenza di utili spettanti agli associati in partecipazione con apporti di solo lavoro 65

66 COMUNICAZIONI DI ANOMALIA 2014 E CASSETTO FISCALE NUOVE TIPOLOGIE di anomalie per l invio di una comunicazione Caso 33 Presenza delle spese per locazione di immobili e mancanza delle relative superfici nel quadro B 66

GLI STUDI DI SETTORE APPLICABILI PER IL 2014

GLI STUDI DI SETTORE APPLICABILI PER IL 2014 INFORMATIVA N. 147 19 MAGGIO 2015 STUDI DI SETTORE GLI STUDI DI SETTORE APPLICABILI PER IL 2014 DD.MM. 29.12.2014 Istruzioni studi di settore (bozze) Comunicato stampa Agenzia Entrate 18.5.2015 La presente

Dettagli

REVISIONE CONGIUNTURALE SPECIALE DEGLI STUDI DI SETTORE PER IL PERIODO DI IMPOSTA 2013 ROMA, 3 APRILE 2014

REVISIONE CONGIUNTURALE SPECIALE DEGLI STUDI DI SETTORE PER IL PERIODO DI IMPOSTA 2013 ROMA, 3 APRILE 2014 REVISIONE CONGIUNTURALE SPECIALE DEGLI STUDI DI SETTORE PER IL PERIODO DI IMPOSTA 2013 TITOLO CONVEGNODELLA UTIFARPRESENTAZIONE Inserisci RICCIONE 2 il APRILE sottotitolo 2011 ROMA, 3 APRILE 2014 Crisi

Dettagli

ALLEGATO N. 1 SPECIFICA TECNICA TIPOLOGIE DI ANOMALIA INDIVIDUATE PER IL TRIENNIO 2011-2013

ALLEGATO N. 1 SPECIFICA TECNICA TIPOLOGIE DI ANOMALIA INDIVIDUATE PER IL TRIENNIO 2011-2013 ALLEGATO N. 1 SPECIFICA TECNICA TIPOLOGIE DI ANOMALIA INDIVIDUATE PER IL TRIENNIO 2011-2013 1 Nel caso in cui un contribuente rientri in più di una tipologia di anomalia è previsto che venga elaborata

Dettagli

Servizio di documentazione tributaria

Servizio di documentazione tributaria Ministero dell'economia e delle Finanze Decreto del 14/07/2004 Titolo del provvedimento: Approvazione delle disposizioni per l'applicazione degli studi di settore ai contribuenti, che esercitano due o

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE 1 di 10 10/01/2014 14:54 MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 23 dicembre 2013 Approvazione degli studi di settore relativi ad attivita' economiche nel comparto del commercio. (13A10662) (GU

Dettagli

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2014 pag. 238. Aggiornamento delle analisi della territorialità

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2014 pag. 238. Aggiornamento delle analisi della territorialità SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2014 pag. 238 16 luglio 2014 89/FS/om Studi di settore Periodo di imposta 2013 Circolare dell'agenzia delle Entrate del 4 luglio 2014, n. 20 Sintesi L Agenzia delle Entrate ha fornito

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 78324/2015 Accesso al regime premiale previsto dall articolo 10 del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214 IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Dettagli

COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO

COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO www.collegioperitiagrarisa.it - e-mail:collegio.salerno@pec.peritiagrari.it - collegio.salerno@peritiagrari.it Prot. 823

Dettagli

CIRCOLARE N. 28/E. Roma, 17 luglio 2015. Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2014. Direzione Centrale Accertamento

CIRCOLARE N. 28/E. Roma, 17 luglio 2015. Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2014. Direzione Centrale Accertamento CIRCOLARE N. 28/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 17 luglio 2015 Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2014. 2 SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 1.1 CAUSE DI INAPPLICABILITÀ... 5 2. PRINCIPALI NOVITÀ...

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. in base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, dispone

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. in base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, dispone PROT. N.53376/2016 Accesso al regime premiale previsto dall articolo 10 del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214 e modifica della modulistica

Dettagli

REGIME PREMIALE APPLICABILE AI CONTRIBUENTI CONGRUI E COERENTI ALLE RISULTANZE DEGLI STUDI DI SETTORE -------------------------------------

REGIME PREMIALE APPLICABILE AI CONTRIBUENTI CONGRUI E COERENTI ALLE RISULTANZE DEGLI STUDI DI SETTORE ------------------------------------- Direzione Centrale Accertamento Settore Governo dell accertamento Ufficio Studi di settore REGIME PREMIALE APPLICABILE AI CONTRIBUENTI CONGRUI E COERENTI ALLE RISULTANZE DEGLI STUDI DI SETTORE -------------------------------------

Dettagli

Anno 2010 N. RF 101. La Nuova Redazione Fiscale STUDI DI SETTORE ATTIVITÀ COMPLEMENTARI

Anno 2010 N. RF 101. La Nuova Redazione Fiscale STUDI DI SETTORE ATTIVITÀ COMPLEMENTARI ODCEC VASTO Anno 2010 N. RF 101 La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 8 OGGETTO STUDI DI SETTORE ATTIVITÀ COMPLEMENTARI RIFERIMENTI PARTE GENERALE AGLI STUDI DM 25/05/2010 CIRCOLARE

Dettagli

WG37U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2013. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

WG37U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2013. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2013 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2014 WG37U 47.24.20 Commercio al dettaglio di torte, dolciumi, confetteria;

Dettagli

Decreto del 28 dicembre 2011 - Min. Economia e Finanze

Decreto del 28 dicembre 2011 - Min. Economia e Finanze Decreto del 28 dicembre 2011 - Min. Economia e Finanze Approvazione di n. 17 studi di settore relativi ad attivita' economiche nel comparto dei servizi. Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 304 del 31 dicembre

Dettagli

ALL. A - Elenco Codici ATECO per le attività di commercio e servizi

ALL. A - Elenco Codici ATECO per le attività di commercio e servizi ALL. A - Elenco Codici ATECO per le attività di commercio e servizi Codice Ateco 2007 Descrizione G COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI 45 COMMERCIO ALL'INGROSSO

Dettagli

a) Soggetti Beneficiari sulla base della Delibera di Giunta regionale 986/2013

a) Soggetti Beneficiari sulla base della Delibera di Giunta regionale 986/2013 SOGGETTI BENEFICIARI I codici ATECO 2007 che verranno considerati sono quelli di attività primaria risultanti dalla visura camerale al momento della presentazione della domanda. a) Soggetti Beneficiari

Dettagli

Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara

Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara dott. Mauro Nicola Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara STUDI DI SETTORE E SCELTE STRATEGICHE BASE DI PARTENZA??? STUDI DI SETTORE E SCELTE STRATEGICHE VERIFICHE

Dettagli

VG44U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2012. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

VG44U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2012. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2012 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2013 VG44U 55.10.00 Alberghi; 55.20.51 Affittacamere per brevi soggiorni,

Dettagli

CIRCOLARE N. 34/E. Roma, 18 giugno 2010. OGGETTO: Studi di settore. Periodo d imposta 2009. Direzione Centrale Accertamento

CIRCOLARE N. 34/E. Roma, 18 giugno 2010. OGGETTO: Studi di settore. Periodo d imposta 2009. Direzione Centrale Accertamento CIRCOLARE N. 34/E Roma, 18 giugno 2010 Direzione Centrale Accertamento OGGETTO: Studi di settore. Periodo d imposta 2009 INDICE 1. Premessa...3 2. Le novità degli studi di settore per il periodo d imposta

Dettagli

Roma, 28 giugno 2011. Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2010. CIRCOLARE N. 30/E. Direzione Centrale Accertamento

Roma, 28 giugno 2011. Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2010. CIRCOLARE N. 30/E. Direzione Centrale Accertamento CIRCOLARE N. 30/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 28 giugno 2011 Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2010. Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Accertamento Pagina 2 di 35 SOMMARIO 1.

Dettagli

Roma, 4 luglio 2014. Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2013. CIRCOLARE N. 20/E. Direzione Centrale Accertamento

Roma, 4 luglio 2014. Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2013. CIRCOLARE N. 20/E. Direzione Centrale Accertamento CIRCOLARE N. 20/E Direzione Centrale Accertamento Settore Governo dell accertamento Ufficio Studi di settore Roma, 4 luglio 2014 Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2013. Agenzia delle Entrate

Dettagli

STUDIO DI SETTORE WG37U

STUDIO DI SETTORE WG37U A L L E G AT O 8 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WG37U B A R, G E L A T E R I E E PA S T I C C E R I E CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di settore

Dettagli

CIRCOLARE N. 23/E. Roma, 15 luglio 2013. OGGETTO: Studi di settore periodo di imposta 2012. Direzione Centrale Accertamento

CIRCOLARE N. 23/E. Roma, 15 luglio 2013. OGGETTO: Studi di settore periodo di imposta 2012. Direzione Centrale Accertamento CIRCOLARE N. 23/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 15 luglio 2013 OGGETTO: Studi di settore periodo di imposta 2012 Pagina 2 di 35 SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 1.1 CAUSE DI INAPPLICABILITÀ... 6 2. PRINCIPALI

Dettagli

47.74.00 - Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati

47.74.00 - Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati 05 Modello VM4U 47.74.00 - Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati = inizio di attività entro sei mesi dalla data di cessazione nel corso dello stesso periodo

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG39U

STUDIO DI SETTORE VG39U A L L E G AT O 8 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG39U A G E N Z I E D I M E D I A Z I O N E I M M O B I L I A R E CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VM01U

STUDIO DI SETTORE VM01U A L L E G AT O 8 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VM01U C O M M E R C I O A L D E T T A G L I O D I A L I M E N T A R I CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello

Dettagli

CIRCOLARE MONOGRAFICA N. 1692 4 LUGLIO 2011 STUDI DI SETTORE 2011: I CHIARIMENTI DELL AGENZIA

CIRCOLARE MONOGRAFICA N. 1692 4 LUGLIO 2011 STUDI DI SETTORE 2011: I CHIARIMENTI DELL AGENZIA CIRCOLARE MONOGRAFICA N. 1692 4 LUGLIO 2011 STUDI DI SETTORE 2011: I CHIARIMENTI DELL AGENZIA Novità della modulistica e di prassi di Mauro Longo La presente circolare ha per oggetto le precisazioni presenti

Dettagli

VG54U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2013. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

VG54U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2013. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2013 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2014 VG54U 92.00.02 Gestione di apparecchi che consentono vincite in

Dettagli

CIRCOLARE N. 29 /E Roma, 18 giugno 2009. OGGETTO: Studi di settore. Periodo d'imposta 2008.

CIRCOLARE N. 29 /E Roma, 18 giugno 2009. OGGETTO: Studi di settore. Periodo d'imposta 2008. Direzione Centrale Accertamento CIRCOLARE N. 29 /E Roma, 18 giugno 2009 OGGETTO: Studi di settore. Periodo d'imposta 2008. 1. Premessa... 3 2. Le novità normative degli studi di settore per il 2009...

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UM05U

STUDIO DI SETTORE UM05U ALLEGATO 15 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UM05U CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L evoluzione dello Studio di Settore ha il fine di cogliere i cambiamenti strutturali, le

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG37U

STUDIO DI SETTORE VG37U ALLEGATO 7 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG37U BAR, GELATERIE E PASTICCERIE CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L applicazione dello studio di settore attribuisce ai contribuenti

Dettagli

Elenco degli Studi di Settore da revisionare per il periodo d imposta 2016 e relative attività economiche Studio ATTIVITÀ ECONOMICHE (ATECO 2007)

Elenco degli Studi di Settore da revisionare per il periodo d imposta 2016 e relative attività economiche Studio ATTIVITÀ ECONOMICHE (ATECO 2007) Allegato 1 Elenco degli Studi di Settore da revisionare per il periodo d imposta 2016 e relative attività economiche Studio ATTIVITÀ ECONOMICHE (ATECO 2007) VD39U (primo anno di applicazione 2013) 20.12.00

Dettagli

STUDIO DI SETTORE WG39U

STUDIO DI SETTORE WG39U A L L E G AT O 9 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WG39U A G E N Z I E D I M E D I A Z I O N E I M M O B I L I A R E CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG36U

STUDIO DI SETTORE VG36U ALLEGATO 6 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG36U SERVIZI DI RISTORAZIONE COMMERCIALE CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L applicazione dello studio di settore attribuisce ai

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG53U

STUDIO DI SETTORE UG53U ALLEGATO 9 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UG53U ORGANIZZAZIONE DI CONVEGNI ED ATTIVITA DI TRADUZIONI ED INTERPRETARIATO CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'obiettivo dell'applicazione

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG40U

STUDIO DI SETTORE VG40U ALLEGATO 4 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG40U LOCAZIONE, VALORIZZAZIONE, COMPRAVENDITA DI BENI IMMOBILI 227 CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio

Dettagli

VALUTAZIONE DELL IMPATTO DELLA CRISI ECONOMICA SULLE PMI ITALIANE ED ADEGUAMENTO DEGLI STUDI DI SETTORE

VALUTAZIONE DELL IMPATTO DELLA CRISI ECONOMICA SULLE PMI ITALIANE ED ADEGUAMENTO DEGLI STUDI DI SETTORE VALUTAZIONE DELL IMPATTO DELLA CRISI ECONOMICA SULLE PMI ITALIANE ED ADEGUAMENTO DEGLI STUDI DI SETTORE 1 2 Analisi dell'andamento delle operazioni attive 2008 rispetto al 2007 206 Studi di Settore In

Dettagli

2012 PERIODO D IMPOSTA 2011

2012 PERIODO D IMPOSTA 2011 genzia ntrate 01 PERIODO D IMPOSTA 011 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore VD16U 14.13.0 Sartoria e confezione su misura di abbigliamento esterno

Dettagli

Studio di settore (3) ,00. Dipendenti a tempo parziale, assunti con contratto di lavoro intermittente, di lavoro ripartito Apprendisti

Studio di settore (3) ,00. Dipendenti a tempo parziale, assunti con contratto di lavoro intermittente, di lavoro ripartito Apprendisti 0 Modello UG9U DOMICILIO FISCALE 4 5 69.0. - Servizi forniti da revisori contabili, periti, consulenti ed altri soggetti che svolgono attività in materia di amministrazione, contabilità e tributi Comune

Dettagli

Numero giornate retribuite Personale

Numero giornate retribuite Personale 04 74.0.9 - Altre attività dei disegnatori grafici 74.0.30 - Attività dei disegnatori tecnici barrare la casella corrispondente al codice di attività prevalente (vedere istruzioni) DOMICILIO FISCALE ALTRE

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG96U

STUDIO DI SETTORE VG96U ALLEGATO 2 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG96U ALTRE ATTIVITÀ DI MANUTENZIONE AUTOVEICOLI E DI SOCCORSO STRADALE CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio

Dettagli

82.92.10 - Imballaggio e confezionamento di generi alimentari 82.92.20 - Imballaggio e confezionamento di generi non alimentari

82.92.10 - Imballaggio e confezionamento di generi alimentari 82.92.20 - Imballaggio e confezionamento di generi non alimentari 04 Modello VG5U 8.9.0 - Imballaggio e confezionamento di generi alimentari 8.9.0 - Imballaggio e confezionamento di generi non alimentari barrare la casella corrispondente al codice di attività prevalente

Dettagli

WK16U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2014. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

WK16U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2014. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2015 WK16U 68.32.00 Amministrazione di condomini e gestione di beni

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VM84U

STUDIO DI SETTORE VM84U A L L E G AT O 5 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VM84U C O M M E R C I O A L L I N G R O S S O D I M A C C H I N E U T E N S I L I CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG82U

STUDIO DI SETTORE VG82U ALLEGATO 18 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG82U SERVIZI PUBBLICITARI, RELAZIONI PUBBLICHE E COMUNICAZIONE CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di

Dettagli

DEFINITIVO GEOMETRI - F24 ACCISE CON COMPENSAZIONE CREDITI. Contabilita : stampa fatture iva di cassa/iva sospesa

DEFINITIVO GEOMETRI - F24 ACCISE CON COMPENSAZIONE CREDITI. Contabilita : stampa fatture iva di cassa/iva sospesa Rescaldina 11/06/2013 Release AG201314 CONTENUTO DELL AGGIORNAMENTO STUDI DI SETTORE: o ADEGUAMENTO o GERICO V.1.0.1 QUADRO RU DEFINITIVO GEOMETRI - F24 ACCISE CON COMPENSAZIONE CREDITI Contabilita : stampa

Dettagli

,00 3 Altre attività soggette a studi. Numero giornate retribuite Personale

,00 3 Altre attività soggette a studi. Numero giornate retribuite Personale 03 55.0.00 - Alberghi 55.0.5 - Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence 55.90.0 - Alloggi per studenti e lavoratori con servizi accessori di tipo

Dettagli

VG53U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2012. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

VG53U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2012. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2012 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2013 VG53U 74.30.00 Traduzione e interpretariato; 82.30.00 Organizzazione

Dettagli

VG85U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2013. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

VG85U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2013. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2013 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2014 VG85U 85.52.01 Corsi di danza; 93.29.10 Discoteche, sale da ballo,

Dettagli

,00 3 Altre attività soggette a studi. giornate retribuite Personale

,00 3 Altre attività soggette a studi. giornate retribuite Personale 05 Modello WM9U QUADRO B Unità locali destinate all attività di vendita A B00 47.59.0 - Commercio al dettaglio di mobili per la casa 47.59.9 - Commercio al dettaglio di articoli in legno, sughero, vimini

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SG40U

STUDIO DI SETTORE SG40U ALLEGATO 1 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE SG40U NOTA TECNICA E METODOLOGICA CRITERI PER LA COSTRUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE Di seguito vengono esposti i criteri seguiti per la costruzione

Dettagli

Dipendenti a tempo pieno Dipendenti a tempo parziale, assunti con contratto di lavoro intermittente, di lavoro ripartito Apprendisti

Dipendenti a tempo pieno Dipendenti a tempo parziale, assunti con contratto di lavoro intermittente, di lavoro ripartito Apprendisti 04 55.0.00 - Alberghi 55.0.5 - Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence 55.90.0 - Alloggi per studenti e lavoratori con servizi accessori di tipo

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE 1 di 9 10/01/2014 14:55 MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 23 dicembre 2013 Approvazione degli studi di settore relativi ad attivita' economiche nel comparto delle manifatture. (13A10663)

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG91U

STUDIO DI SETTORE VG91U A L L E G AT O 3 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG91U A T T I V I T À A U S I L I A R I E D E I S E R V I Z I F I N A N Z I A R I E A S S I C U R A T I V I CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG82U

STUDIO DI SETTORE VG82U ALLEGATO 18 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG82U SERVIZI PUBBLICITARI, RELAZIONI PUBBLICHE E COMUNICAZIONE 862 CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE COMMERCIALI (L.R. 13/00, art. 4, comma 3-ter)

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE COMMERCIALI (L.R. 13/00, art. 4, comma 3-ter) G BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE COMMERCIALI ALLEGATO B CODICI ATECO AMMISSIBILI PER IL BANDO 2008 COMMERCIO ALL INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI, MOTOCICLI E DI

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG44U

STUDIO DI SETTORE UG44U ALLEGATO 9 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UG44U CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L evoluzione dello Studio di Settore ha il fine di cogliere i cambiamenti strutturali, le

Dettagli

STUDIO DI SETTORE WG51U

STUDIO DI SETTORE WG51U ALLEGATO 8 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WG51U CONSERVAZIONE E RESTAURO DI OPERE D ARTE CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di settore attribuisce

Dettagli

47.89.09 - Commercio al dettaglio ambulante di altri prodotti nca

47.89.09 - Commercio al dettaglio ambulante di altri prodotti nca 04 47.89.0 - Commercio al dettaglio ambulante di macchine, attrezzature e prodotti per l'agricoltura; attrezzature per il giardinaggio 47.89.03 - Commercio al dettaglio ambulante di profumi e cosmetici;

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG79U

STUDIO DI SETTORE UG79U ALLEGATO 17 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UG79U NOLEGGIO DI AUTOVETTURE, ALTRI MEZZI DI TRASPORTO TERRESTRE E MEZZI DI TRASPORTO MARITTIMI E FLUVIALI CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO

Dettagli

giornate retribuite Personale

giornate retribuite Personale 04 46.43.30 - Commercio all'ingrosso di articoli per fotografia, cinematografia e ottica 46.69.9 - Commercio all'ingrosso di strumenti e attrezzature di misurazione per uso scientifico barrare la casella

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG51U

STUDIO DI SETTORE UG51U ALLEGATO 9 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UG51U CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L evoluzione dello Studio di Settore ha il fine di cogliere i cambiamenti strutturali, le

Dettagli

VM23U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2013. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

VM23U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2013. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2013 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2014 VM23U 46.46.10 Commercio all'ingrosso di medicinali; 46.46.20

Dettagli

STUDIO DI SETTORE WG79U

STUDIO DI SETTORE WG79U ALLEGATO 16 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WG79U NOLEGGIO DI AUTOVETTURE E ALTRI MEZZI DI TRASPORTO TERRESTRE CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio

Dettagli

STUDIO DI SETTORE WK21U

STUDIO DI SETTORE WK21U ALLEGATO 12 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WK21U ATTIVITÀ DEGLI STUDI ODONTOIATRICI CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di settore attribuisce ai

Dettagli

STUDIO DI SETTORE WG74U

STUDIO DI SETTORE WG74U A L L E G AT O 21 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WG74U A T T I V I T À F O T O G R A F I C H E CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di settore attribuisce

Dettagli

STUDIO DI SETTORE WM05U

STUDIO DI SETTORE WM05U A L L E G AT O 15 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE WM05U C O M M E R C I O A L D E T T A G L I O D I A B B I G L I A M E N T O, C A L Z A T U R E, P E L L E T T E R I E E D A C C E S S O R

Dettagli

barrare la casella corrispondente al codice di attività prevalente (vedere istruzioni)

barrare la casella corrispondente al codice di attività prevalente (vedere istruzioni) 04 Modello VM3U 46.46.0 - Commercio all'ingrosso di medicinali 46.46.0 - Commercio all'ingrosso di prodotti botanici per uso farmaceutico 46.46.30 - Commercio all'ingrosso di articoli medicali ed ortopedici

Dettagli

VG76U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2013. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

VG76U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2013. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2013 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2014 VG76U 56.21.00 Catering per eventi, banqueting; 56.29.10 Mense;

Dettagli

ALLEGATO N. 2 IMPRESE CON INCOERENZE NELLA GESTIONE DEL MAGAZZINO

ALLEGATO N. 2 IMPRESE CON INCOERENZE NELLA GESTIONE DEL MAGAZZINO ALLEGATO N. 2 SEGNALAZIONE DI ANOMALIE RISCONTRATE NEI DATI RILEVANTI AI FINI DELL APPLICAZIONE DEGLI STUDI DI SETTORE INDICATI NELLE DICHIARAZIONI RELATIVE AL PERIODO D IMPOSTA 2008 SONO STATI ANALIZZATI

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG94U

STUDIO DI SETTORE UG94U A L L E G AT O 6 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UG94U P R O D U Z I O N I E D I S T R I B U Z I O N I C I N E M A T O G R A F I C H E E D I V I D E O, A T T I V I T À R A D I O T E L E V

Dettagli

49.32.10 - Trasporto con taxi 49.32.20 - Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente

49.32.10 - Trasporto con taxi 49.32.20 - Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente 0 Modello VG7A 49..0 - Trasporto con taxi 49..0 - Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente barrare la casella corrispondente al codice di attività prevalente (vedere istruzioni)

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG93U

STUDIO DI SETTORE UG93U A L L E G AT O 5 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UG93U A T T I V I T À D E G L I S T U D I D I D E S I G N CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di

Dettagli

VM18A. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2012. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

VM18A. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2012. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2012 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2013 VM18A 46.22.00 Commercio all'ingrosso di fiori e piante 1. GENERALITÀ

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VD12U

STUDIO DI SETTORE VD12U A L L E G AT O 17 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VD12U P R O D U Z I O N E E C O M M E R C I O A L D E T T A G L I O D I P R O D O T T I D I PA N E T T E R I A CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO

Dettagli

UNICO 2013: LE PRINCIPALI ANOMALIE DA STUDI DI SETTORE. Il software GERICO 2013 effettua un controllo derivante dall'insieme di diversi indici :

UNICO 2013: LE PRINCIPALI ANOMALIE DA STUDI DI SETTORE. Il software GERICO 2013 effettua un controllo derivante dall'insieme di diversi indici : UNICO 2013: LE PRINCIPALI ANOMALIE DA STUDI DI SETTORE Il software GERICO 2013 effettua un controllo derivante dall'insieme di diversi indici : 1) congruità dei ricavi dichiarati; 2) INE ovvero indici

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG44U

STUDIO DI SETTORE VG44U A L L E G AT O 9 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG44U E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I, A F F I T T A C A M E R E E C A S E P E R VA C A N Z E CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE 1 di 13 10/01/2014 14:56 MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 23 dicembre 2013 Approvazione degli studi di settore relativi ad attivita' economiche nel comparto dei servizi. (13A10664) (GU n.304

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UM09A

STUDIO DI SETTORE UM09A ALLEGATO 6 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UM09A CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L evoluzione dello Studio di Settore ha il fine di cogliere i cambiamenti strutturali, le

Dettagli

46.49.40 - Commercio all'ingrosso di articoli sportivi (incluse le biciclette) 46.69.11 - Commercio all'ingrosso di imbarcazioni da diporto

46.49.40 - Commercio all'ingrosso di articoli sportivi (incluse le biciclette) 46.69.11 - Commercio all'ingrosso di imbarcazioni da diporto 03 Modello VM5B 46.49.40 - Commercio all'ingrosso di articoli sportivi (incluse le biciclette) 46.69. - Commercio all'ingrosso di imbarcazioni da diporto barrare la casella corrispondente al codice di

Dettagli

52.29.21 - Intermediari dei trasporti 53.20.00 - Altre attività postali e di corriere senza obbligo di servizio universale

52.29.21 - Intermediari dei trasporti 53.20.00 - Altre attività postali e di corriere senza obbligo di servizio universale 0 5.9.0 - Spedizionieri e agenzie di operazioni doganali 5.9. - Intermediari dei trasporti 5.0.00 - Altre attività postali e di corriere senza obbligo di servizio universale barrare la casella corrispondente

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG67U

STUDIO DI SETTORE VG67U A L L E G AT O 19 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VG67U T I N T O R I E E L AVA N D E R I E CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'applicazione dello studio di settore attribuisce

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VK21U

STUDIO DI SETTORE VK21U ALLEGATO 12 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VK21U ATTIVITÀ DEGLI STUDI ODONTOIATRICI 572 CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'obiettivo dell'applicazione dello studio di settore

Dettagli

VM06A. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2012. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

VM06A. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2012. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2012 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2013 VM06A 47.19.20 Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati

Dettagli

46.49.40 - Commercio all'ingrosso di articoli sportivi (incluse le biciclette) 46.69.11 - Commercio all'ingrosso di imbarcazioni da diporto

46.49.40 - Commercio all'ingrosso di articoli sportivi (incluse le biciclette) 46.69.11 - Commercio all'ingrosso di imbarcazioni da diporto 04 Modello VM5B 46.49.40 - Commercio all'ingrosso di articoli sportivi (incluse le biciclette) 46.69. - Commercio all'ingrosso di imbarcazioni da diporto barrare la casella corrispondente al codice di

Dettagli

47.77.00 - Commercio al dettaglio di orologi, articoli di gioielleria e argenteria 95.25.00 - Riparazione di orologi e di gioielli

47.77.00 - Commercio al dettaglio di orologi, articoli di gioielleria e argenteria 95.25.00 - Riparazione di orologi e di gioielli 04 Modello WM5A 47.77.00 - Commercio al dettaglio di orologi, articoli di gioielleria e argenteria 95.5.00 - Riparazione di orologi e di gioielli barrare la casella corrispondente al codice di attività

Dettagli

VM24U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2013. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

VM24U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2013. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2013 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2014 VM24U 46.49.10 Commercio all'ingrosso di carta, cartone e articoli

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG78U

STUDIO DI SETTORE UG78U ALLEGATO 16 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UG78U ATTIVITÀ DELLE AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO E DEI TOUR OPERATOR CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'obiettivo dell'applicazione

Dettagli

VM21D. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2012. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

VM21D. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2012. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2012 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2013 VM21D 46.32.10 Commercio all'ingrosso di carne fresca, congelata

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG87U

STUDIO DI SETTORE UG87U ALLEGATO 22 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UG87U CONSULENZA FINANZIARIA, AMMINISTRATIVO- GESTIONALE E AGENZIE DI INFORMAZIONI COMMERCIALI CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE

Dettagli

UG98U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2013. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

UG98U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2013. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2013 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2014 UG98U 95.12.01 Riparazione e manutenzione di telefoni fissi, cordless

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VG81U

STUDIO DI SETTORE VG81U A L L E G AT O 54 NOTA INTEGRATIVA (NUOVI INDICATORI DI COERENZA ECONOMICA) STUDIO DI SETTORE VG81U ANALISI DELLA COERENZA Per lo studio di settore VG81U sono previsti ulteriori specifici indicatori di

Dettagli

bozza 13/06/2012 VK21U ntrate genzia PERIODO D IMPOSTA 2011

bozza 13/06/2012 VK21U ntrate genzia PERIODO D IMPOSTA 2011 genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2011 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore VK21U 86.23.00 Attività degli studi odontoiatrici 2012 1. GENERALITÀ

Dettagli

VG53U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2013. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

VG53U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2013. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2013 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2014 VG53U 74.30.00 Traduzione e interpretariato; 82.30.00 Organizzazione

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VD01U

STUDIO DI SETTORE VD01U A L L E G AT O 10 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VD01U P R O D U Z I O N E E C O M M E R C I O A L D E T T A G L I O D I P R O D O T T I D I PA S T I C C E R I A CRITERI PER L EVOLUZIONE

Dettagli

VG34U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2013. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

VG34U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2013. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2013 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2014 VG34U 96.02.01 Servizi dei saloni di barbiere e parrucchiere 1.

Dettagli

Allegato L 6 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI OGGETTI D'ARTE, DI CULTO E DI DECORAZIONE, CHINCAGLIERIA E BIGIOTTERIA

Allegato L 6 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI OGGETTI D'ARTE, DI CULTO E DI DECORAZIONE, CHINCAGLIERIA E BIGIOTTERIA Settori del commercio (Sezione G), secondo la classificazione delle attività ATECO 2002, ammessi alle agevolazioni ai sensi della normativa comunitaria. G 50 10 G 50 30 G 50 50 G 51 12 0 COMMERCIO DI AUTOVEICOLI

Dettagli

VG76U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2012. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

VG76U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2012. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2012 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2013 VG76U 56.21.00 Catering per eventi, banqueting; 56.29.10 Mense;

Dettagli

,00 3 Altre attività soggette a studi. Numero giornate retribuite Personale

,00 3 Altre attività soggette a studi. Numero giornate retribuite Personale 04 Modello VM9U A04 47.59.0 - Commercio al dettaglio di mobili per la casa 47.59.9 - Commercio al dettaglio di articoli in legno, sughero, vimini e articoli in plastica per uso domestico barrare la casella

Dettagli