VENTO DI PONENTE. Anno 2 - Numero 4 DICEMBRE 2006

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VENTO DI PONENTE. Anno 2 - Numero 4 DICEMBRE 2006"

Transcript

1 Bollettino interno di comunicazione a cura del Centro di Salute Mentale di Albenga Attività educazionale sperimentale a fine t erapeutico riabilitativo. Dipartimento di Psichiatria - Direttore Dr. Antonio Maria Ferro UOAPT Dr. Vittorio Valenti C.S.M. Albenga: Dr. Vito Mangraviti Responsabile C.D. Albenga - D.sa Elisabetta Garassino Anno 2 - Numero 4 DICEMBRE 2006 Convegno Linee Guida e Linee d Ombra Novembre 2006 Fortezza del Priamar SAVONA PROVE DI NAVIGANTI Film realizzato dal Dipartimento di Salute Mentale in collaborazione con Iso Coop Scrl Toirano. Regia di Marino LAGORIO.

2 Linee Guida e Linee d Ombra nei Servizi di Salute Mentale Novembre 2006 Savona Fortezza del Priamar X Riunione Scientifica Annuale SIEP Gli Inviati di V. d. P: autori dei servizi e delle fotografie Dottor Giacinto BUSCAGLIA Dirigente medico CSM Albenga Renza Nicola Claudio Anna Maria Francesco Il nostro Dipartimento è stato orgoglioso di ospitare un evento di portata nazionale che ha affrontato il tema estremamente importante dell'utilizzo di Linee Guida nel trattamento dei disturbi psichiatrici. Da una parte gli "esperti" ci dicono, anche sulla base delle evidenze scientifiche, cosa si dovrebbe fare per curare un certo disturbo, dall'altra la pratica di tutti i giorni porta a compiere atti terapeutici che possono discostarsi da queste indicazioni. Il Convegno si è occupato proprio di questo problema, come si può notare dal titolo stesso dell'evento, che fa riferimento alle Linee d'ombra e cioè a tutta l'area complessa che riguarda la relazione con l'utente, difficilmente riducibile in termini obiettivi e misurabili. La presenza di un osservatorio come quello di Vento di Ponente, costituito dagli Utenti dei Servizi Psichiatrici, è fondamentale in quanto non è possibile fare una psichiatria moderna e responsabile senza tenere conto dell'opinione di coloro che ne usufruiscono. Il contributo di V. d. P. è stato reso ancora più significativo dall'iniziativa di Pol - it, prestigiosa rivista psichiatrica online, che ha deciso di collaborare con V.d. P. pubblicando in rete la cronaca del convegno. Invito quindi i lettori a visitare il sito com/ital.htm per poter leggere le interviste ai protagonisti e soprattutto apprezzare i contributi non solo dei tecnici, ma anche quelli degli Utenti. Eccoci a Savona nella Fortezza del Priamar, storiche mura che hanno ospitato per due giorni il Convegno SIEP Linee Guida e Linee d Ombra nei Servizi di Salute Mentale. Ci Presentiamo subito: siamo cronisti di Vento di Ponente. Il nostro Dipartimento è stato orgoglioso di ospitare un evento di portata nazionale che ha affrontato il tema estremamente importante dell'utilizzo di Linee Guida nel trattamento dei disturbi psichiatrici. L evento è stato coperto con un numero speciale di due pagine, una edizione ridotta,distribuita a tutti i partecipanti in tempo reale. Il nostro giornale conta ormai due anni di vita, ma è la prima volta che ci siamo trovati a lavorare in tempi giornalistici così stretti. Condividendo la presentazione dell amico dottor Buscaglia, è stata una ottima occasione per sentirci protagonisti, fianco a fianco con gli esperti. Protagonisti insieme, in un mondo che tratta i disturbi psichici, che cerca nuove strategie di cura, nuovi modi di comunicare tra Utente e Operatore. In questo numero natalizio riproporremo l esperienza del Convegno con le nostre impressioni e due brevi interviste che ci chiariscano il concetto Linee Guida e Linee d Ombra. La redazione di V. d. P. vuole pubblicamente ringraziare il dottor Bollorino e i suoi collaboratori della rivista psichiatrica online Pol-it, che ha condiviso con noi la sala stampa e ci ha supportato nei momenti di difficoltà. Un grazie all amico Alessandro dell EL.CO per l aiuto tecnico ai computer. Una fase del Conve gno. 2 Al lavoro nella sala stampa all interno del Priamar Continua pag. seguente

3 3 domande al dottor Giovanni JERVIS D. E corretto affermare che sta nascendo un nuovo modo di comunicare tra Utente e operatore? Se sì quali sono i rischi? R. Non sta nascendo un nuovo modo di comunicare, ma sta migliorando quello vecchio, non c è in atto una vera rivoluzione e comunque non ci sono rischi. D. Gli esperti che si occupano di curare il disagio psichico stanno vivendo un momento di crescita professionale, oppure una incertezza sociale, economica e politica che circonda noi tutti, incide negativamente sul suo lavoro? R. Potrebbe incidere negativamente anche per gli esperti questo periodo. Può incidere sulla crescita professionale D. Linee Guida e Linee d Ombra, sembra una contraddizione, ci può esporre il suo pensiero? R. Le linee d ombra sono cose che non vanno bene, le linee guida sono cose che vanno avanti. Il dottor Ferro durante i lavori. Certamente la felicità rimane una utopia, ma è anche vero che bisognerebbe vivere i moti dell animo. Mi chiedo se è possibile trovare soluzioni umane presso i dottori della mente. Abbiamo sì cercato qualche risposta, ma il cervello è uno strumento pressoché insondabile. Nozioni, informazioni, vita pratica e poi? C è in qualche modo la possibilità di uscire dalle nostre problematiche per respirare un altro confine? I malesseri della nostra benedetta epoca non si distanziano in fondo dai proble mi eterni dell uomo, semplicemente cambiano ottica nella ostinata ricerca di verità. Possiamo darci una reale mano tra di noi? Non penso sia solo questione di cultura più o meno alta, ma bensì di altri bisogni. Non sarebbe buona cosa abbandonare gli stereotipi della nostra esistenza a volta troppo umana, per ampliare le nostre consapevolezze, o coscienze di uomini non solo materiali, ma anche fortemente consapevoli del nostro sentire spirituale e sensibile. E possibile infine una apertura mentale della nostra vita? La cronaca del Convegno SIEP è affidata alle parole dei nostri cronisti. Non un resoconto dettagliato, bensì una riflessione di chi vive quotidianamente tra Linee Guida e le Linee d Ombra. Un punto di vista non tecnico, non da esperto, ma da attore protagonista. La traduzione simultanea è necessaria in un Convegno Internazionale Mi chiamo Francesco, è la prima volta che assisto ad un Convegno, sono a Savona in qualità di inviato speciale di Vento di Ponente. Sono molto emozionato di vivere questa esperienza. Avendo ascoltato una ventina di minuti ho potuto capire solo in parte il discorso dello psichiatra, ho però notato che lo specialista metteva in tavola alcuni argomenti chiarificatori riguardo la psichiatria moderna, e quella di 30, 40 anni fa. Mi sembra che questo metta in luce una fase di evoluzione riguardo il passato, quindi più cooperazione e risolutezza nel fare. Dopo le emozioni e le sensazioni di Francesco ecco quelle di Nicola, anche lui inviato di V. d. P. Giornata particolare: Convegno sulla psichiatria e i problemi inerenti tutto quello che riguarda le possibilità ed eventuali deficit della sfera mentale. In effetti sappiamo molto poco dei meccanismi che governano le nostre azioni, le nostre emozioni. Abbiamo stabilito che in qualche modo la mente determina, per esempio sappiamo poco sui nostri bisogni, su conflitti o aspettative di ogni essere umano. Si può per esempio stimolare la creatività, o vedere dentro di noi la magia della vita? 3 domande al dottor Maurizio MICELI D. E corretto affermare che sta nascendo un nuovo modo di comunicare tra Utente e operatore? Se sì quali sono i rischi? R. E una affermazione interessante, trova numerosi consensi, ma c è ancora molto da fare. Per gli utenti non ci sono rischi, per gli operatori un po di più, soprattutto se non riescono ad essere una guida per il paziente. D. Gli esperti che si occupano di curare il disagio psichico stanno vivendo un momento di crescita professionale, oppure una incertezza sociale, economica e politica che circonda noi tutti, incide negativamente sul suo lavoro? R. Bella domanda, sicuramente anche sugli esperti può influire l incertezza che ci circonda. Un ambiente sfavorevole può produrre cure non all altezza. D. Linee Guida e Linee d Ombra, sembra una contraddizione, ci può esporre il suo pensiero? R. Letteralmente è una contraddizione, l importante è capire dove sono le linee d ombra per distinguerle dalle cose di cui siamo certi. 3

4 Rubrica a cura di Nadia e Paola PASSEGGIANDO TRA LE PAROLE Qualcuno è ritornato, gli altri sono rimasti, con una vena poetica sempre più profonda. Questi nostri amici ci aiutano a riflettere sui problemi quotidiani che a volte sembrano senza risposta. In queste parole troverete anche l ardore della passione e l amore. Un amore che ci fa compagnia dalla nascita per sempre. PER LEI di Giuseppe Finalmente sei tornata, ed io di te sono più ardente che mai! Un tuo sguardo, ed io è come se uscissi da un bagno di luce, guardando i tuoi occhi che, loquaci, Mandano un perenne messaggio d amore. Vorrei donarti una stella, in cambio di un tuo sorriso, ammaliante e perlaceo. Il mio sangue danza al ritmo del tuo respiro, che spero non finisca mai, perché, invero, finiremmo entrambi, io e te insieme, cesseremmo di vivere. DOLORE di Maria Lacrime sul volto che sanno di sale, lacrime blu di un immenso mare, cuore che soffre di una malattia senza fine. Dolore di una eterna vita sole irradia con i tuoi raggi, le mie labbra di un viso di crudele tristezza. Tristezza e vuoto nelle mani senza speranza. E TORNATO RE LEONE di Re Leone E tornato Re Leone! E tornato Re Leone a ruggire! E tornato Re Leone a dormire! E tornato Re Leone a mangiare tutto. E tornato Re Leone a fare la dieta. E tornato Re Leone a lavorare per la spesa.. e in cucina. E tornato Re Leone a non fare niente. E tornato Re Leone a scrivere poesie mistiche. E tornato Re Leone nel nulla. E tornato Re Leone a far ridere i compagni. E tornato Re Leone a fare disperare gli operatori. E tornato Re Leone per amore verso Nadia. E tornato Re Leone per odio verso la società. Insomma sinceramente non lo so neanche io perché sono tornato, ma il tempo continua a passare misteriosamente. NEONATI di Roberto Spiragli di apertura alla vita vagiscono nella nursery. Amore e sogno, battiti d ali incontaminati dal computer, leggeri echi lontani, occhi celestrini ancora velati, granelli d universo, prospettive di infinito nel solco fissato dal destino, attendono con pugni chiusi, di crescere, di imparare. Amare inquietitudini annullano il sorriso. Calici amari da colmare e versare, crogiolo e fucina di violenza vi stiamo donando a piene mani. Poi, magari, adulti, distenderete i pugni chiusi per impugnare le P 38. Grideremo ancora scandalizzati, ci stupiremo della struggente certezza dell inutilità dell amore. I NOSTRI AUGURI Cari lettori, abbiamo titolato la Prima Pagina di Vento di Ponente Un anno di emozioni. Per noi tutti così è stato, cogliamo l occasione per augurarvi e augurarci che il 2007 sia altrettanto emozionante e speciale. Un saluto alle nostre Amiche: la madre Badessa, suor Maria Ilaria e le Sorelle dell abbazia Mater Ecclesiae di Isola San Giulio. BUON NATALE E FELICE ANNO VENTO DI PONENTE 4 Continua pag. seguente

5 Articolo cura di Wilma e Giovanni VENTO DI PONENTE DALLA VALBORMIDA Un racconto a 4 mani Wilma: Prima di tutto vogliamo ringraziare di cuore il sempre più coinvolgente ed aggregante PONTE fra i vari Servizi e realtà sociali, che è il vostro giornale Vento di Ponente per averci dato la possibilità di riflettere e scrivere a 4 mani la nostra esperienza nei quattro Alloggi Protetti di Carcare. Giovanni: Io sono Giovanni e a dire il vero ricordo che stavo molto bene nella Comunità di Mioglia, quando con i miei operatori abbiamo deciso il mio trasferimento a Carcare negli Alloggi Protetti. All inizio ero un po preoccupato, ma ho fatto presto ad Ambientarmi grazie all aiuto e al calore degli altri ospiti, delle operatrici e del medico. In realtà dovete sapere, che chi lavora e pulisce più di tutti sono io! La mia operatrice di riferimento (Wilma), è fin troppo precisa e mi fa sgobbare che non vi dico! Giovanni metta in ordine la camera!. Tenga pulita la cucina, cambi le lenzuola una volta alla settimana e le metta nella lavatrice con la bucatina, per le maglie di lana ci vuole il Soflan!. non si cena alle 17.00, le finestre, le apra ogni tanto, perché qui si fuma troppo e fa male alla salute! Sto scherzando naturalmente perché a parte tutto lei ed io andiamo molto d accordo, ed è il mio punto di riferimento più importante. Mi ha aiutato molto a inserirmi in questo piccolo paesino, dove ora mi trovo perfettamente a mio agio e conosco quasi tutti. Vorrei che vi fosse un po più di vita, come ad Albenga o ad Alassio che è la mia città alla quale sono affezionato e, nella quale spero di ritornare presto. Gli alloggi sono comodi perché vicino ai negozi, al supermercato, e a tutte le comodità compreso il bar con le macchinette da gioco! Wilma: Che dire io di Giovanni? Sicuramente che ha una simpatia ed un senso dell humor particolare, tutto suo che ci fa accettare benevolmente il costante ordine in cui riesce a districarsi nel suo alloggio. E molto orgoglioso delle sue origini siciliane, ama stare in compagnia degli altri ospiti e cucina volentieri spes so la pizza per tutti! Ha sovente la battuta pronta ed un simpatico sorriso accattivante. Vento di Ponente - Ci intrufoliamo in coda all articolo che gli amici di Carcare ci hanno inviato, innanzi tutto per ringrazia rli, e per dire loro con il cuore che le loro parole scritte a 4 mani ci sono piaciute moltissimo. Il rapporto che si instaura tra Utente e Operatore per essere veramente terapeutico, insomma perché funzioni, ha bisogno soprattutto di molto cuore e molta disponibilità. Giovanni e Wilma nel loro pezzo ci dimostrano la veridicità di questo concetto. Li salutiamo, e purtroppo per LORO, siccome ci sono piaciuti tanto, li costringeremo a continuare nella collaborazione con il nostro, il loro giornale. DEDICATO AI NOSTRI POETI: ROBERTO FRANCESCO SOGNO AD OCCHI APERTI IL CIELO NON E CUPO IL CAMMINO DELLA VITA Sogno al mattino, quando mi guardo allo specchio, creature emergenti da cieli colorati, che sfoglino i miei pensieri, nell intatta, immutabile sfera della verità, d impalpabili memorie, nei segni del tempo nelle distese del silenzio. Il cielo non è cupo, oltre c è l azzurro, oltre le nubi troverai sempre il sole, che splenderà solo per te. Oltre la nebbia, c è la visione esatta delle cose. Oltre la tempesta, c è un panorama ridente. Accetta quindi con gioia le prove della vita. Capirai che erano necessarie affinchè divenissi un essere universale. Queste spine, che spuntano dalle tue prestazioni dovute, sono come un campo di fiori appassiti che camminano sul tuo destino. Giorno dopo giorno assopisci le sue amarezze frutto della nostra convivenza, fratellanza della nostra fanciullezza, che fa crescere la giovinezza, in un eclatante sospiro d amore che sperando si matura. 5

6 Le pagine dell intervista sono state curate dalla Redazione di V. d. P. INTERVISTA con i familiari che hanno partecipato al Convegno del Novembre 2006 Ci è sembrato doveroso dedicare in questo numero natalizio di Vento di Ponente un ampio spazio alle opinioni dei Familiari degli Utenti del nostro Servizio e dare voce alle esperienze e alle aspettative di coloro che giorno per giorno vivono in trincea il disturbo psichico di un loro familiare. Il nostro giornale per la prima volta si confronterà con i familiari su un argomento importante e attuale come quello delle Linee Guida e l incontro odierno più che una tavola rotonda sarà una chiacchierata che ci permetterà di conoscerci meglio. I familiari che hanno accolto il nostro invito sono gli stessi che hanno partecipato al Convegno di Savona sulle Linee Guida. In precedenza avevano avuto modo di incontrarsi con altri familiari e operatori del Dipartimento. Al Convegno di Savona avevano poi relazionato alla platea il risultato dei loro mesi di lavoro in comune. Un occasione, questa intervista, per mescolarci insieme: utenti, familiari e operatori e raccogliere opinioni ed esperienze, e perché no ricevere qualche critica che ci aiuti a svolgere meglio la nostra professione. Prima di iniziare l intervista vi mostriamo alcune immagini dei nostri Ospiti al Convegno di Savona del Novembre. D. Voi avete partecipato per alcuni mesi al gruppo delle Linee Guida insieme ad altri familiari ed operatori. Cosa ci potete dire qualcosa di questa esperienza? E importante la collaborazione tra esperti e familiari. Senz altro è importante, esordisce Gabriella, a volte non eravamo d accordo perché viviamo i problemi in modo diverso, anzi abbiamo chiesto al dottor Buscaglia di poter continuare a vederci, perché è importante condividere queste esperienze anche con altri familiari. Riprende il concetto Paola che aggiunge mi sono trovata bene, abbiamo fatto amicizia, trovo che sia stato terapeutico. Anche con gli esperti non ci sono stati problemi, non ho avuto soggezione. G. Era chiaro il nostro ruolo, all inizio ci chiedevamo che cosa interessasse il nostro parere ai medici, poi abbiamo capito che il loro interesse era reale. P. Sarebbe bello poter trovare un altro nome per poter definire la malattia, un nome che spaventi meno, e aiuti di più le persone a farsi aiutare dai Servizi. E sempre molto difficile avvicinarsi per la prima volta ad un Servizio di Salute Mentale per un familiare, molto sono le resistenze. La preparazione in sala stampa Ultimi dettagli da verificare Le signore Gabriella e Paola La relazione del gruppo dei familiari è stato uno dei momenti più interessanti delle due giornate savonesi. D. Il Convegno di Savona ha soddisfatto le aspettative e il Vostro interesse? Era la prima volta che partecipavate a lavori che trattavano argomenti sul disagio psichico? Ci ritroviamo presso il Centro Diurno, sede ormai storica delle nostre interviste. I nostri ospiti giungono puntuali, Forse in Loro traspare un po di emozione. Sono presenti all incontro oltre noi, la signora Gabriella, e la signora Paola. Le signore Raffaella e Renata per motivi di lavoro non possono essere con noi, risponderanno telefonicamente alle nostre domande. P. Il Convegno è stato un po pesante, forse era troppo tecnico nei suoi contenuti. L intervento nostro invece, è piaciuto perché era diretto e semplice. Certo una comunicazione diretta favorisce il rapporto tra le parti. G. Mi è piaciuto molto l intervento del dottor Miceli, perché è molto chiaro e concreto. E importante la concretezza poiché nel quotidiano bisogna affrontare e risolvere situazioni reali. 6 Continua pag. seguente

7 Non è bello trovare a volte dei professionisti che ti mettono a disagio, si avrebbe bisogno di un atteggiamento più accogliente. D. Ormai possiamo considerarvi delle addette ai lavori. Rimanendo in tema di Linee Guida e Linee d Ombra cosa funziona e cosa non va bene in un Servizio di Salute Mentale? P. Forse servirebbe un punto di riferimento 24 h. su 24, ed anche per il fine settimana. Per il paziente e per i familiari non è la stessa cosa chiedere aiuto in un Pronto Soccorso. Dover ogni volta ricominciare da capo, con terapeuti che non conoscono la situazione rischia di aggravare la situazione, mentre se ci fossero sempre gli operatori che conoscono il paziente ci sarebbero anche meno ricoveri. G. Sono d accordo su quello che dice Paola, sono da potenziare i Servizi Territoriali. P. Al Convegno abbiamo discusso con un signore di Cairo sulla privacy del paziente e sul coinvolgimento dei parenti. G. A volte il coinvolgimento della famiglia può essere controproducente, ma è vero pure che è giusto che i familiari siano coinvolti nei progetti. Il consenso del paziente è però una prerogativa indispensabile. Uno dei momenti della intervista Come rigorosi cronisti di Vento di Ponente ci sentiamo in obbligo di girare il loro entusiasmo al dottor Buscaglia affinchè possano proseguire e migliorare in questa direzione che ha dato ottimi risultati. L intervista è agli sgoccioli D. Classica domanda di chiusura delle nostre interviste. Che opinione vi siete fatta sul Centro Diurno e sul nostro giornale Vento di Ponente? G. Il vostro giornale è eccezionale, gradevole. Del Centro Diurno invece, ho poca dimestichezza quindi non posso dare un giudizio, ma come principio è giusto. P. Leggendo il vostro giornale ho notato un maggior uscire fuori, nel mondo esterno. Le gite aiutano sicuramente un migliore inserimento sociale. G. Io sono convinta che siete Voi pazienti che potete migliorare la società, se imparate a convivere con quello che avete, il mondo vi accetterà per quello che siete. Foto di D. Considerata la Vostra conoscenza in materia di disagio psichico e rapporti tra Famiglia e Servizio Pubblico, cosa è cambiato tra Utente e Servizio? P. Non ho notato dei cambiamenti, i nostri rapporti sono recenti. Rispetto al passato delle però cose sono mutate, il Centro Diurno ne è una prova tangibile. G. Il mio impatto con il Servizio non è stato dei più felici, ho avuto l impressione di essere stata presa alla leggera, con il tempo poi le cose sono cambiate, sono migliorate. Inquadrare una malattia psichica non è mai semplice, ancora meno lo è nel contesto familiare, dove il paziente ha atteggiamenti diversi che con il medico che lo segue. La mia esperienza è stata questa, poter comunicare i diversi modi di comportarsi della persona seguita, più accomodante con l operatore al Servizio e meno tollerante a casa. D. Se in futuro vi venisse domandato di impegnarvi ancora in prima persona in un Progetto, dareste ancora la disponibilità? La risposta di Paola e Gabriella è univoca, tutte e due si dicono disposte ad accordare ancora la loro disponibilità per esperienze del genere. Dalle loro parole non è difficile capire che si sono trovate ambedue a loro agio, sia con gli operatori che con gli altri familiari. gruppo finale L intervista è terminata, ma non finisce la nostra chiacchierata. L incontro è stato così coinvolgente che a taccuini chiusi si continua nella discussione Si toccano tanti argomenti, e il clima è molto disteso, si ride, si scherza, non ci sono più familiari, pazienti e operatori, ma un gruppo di persone che hanno trascorso piacevolmente un ora abbondante. Mezzogiorno è passato da un pezzo, decidiamo quindi di congedarci ma a questo punto qualcuno ha una brillante idea. Perché non rivederci, e quale occasione migliore che alla nostra attività di cucina? L invito viene esteso anche a chi oggi per vari motivi non poteva essere presente. La proposta viene accettata e immediatamente salta fuori una data. Una buona occasione per conoscerci meglio e perché passare qualche ora in buona compagnia. La redazione di V. d. P. 7

8 CON LUCIANOA SCUOLA DI BOXE ED ARTI MARZIALI Immagini per raccontare l esperienza avuta con la boxe e le arti marziali, alla palestra Energy, con la supervisione di Luciano che è stato capace di farci divertire in uno sport così difficile e impegnativo. Dottoressa Elisabetta GARASSINO Responsabile Centro Diurno Albenga Luciano mostra ai suoi allievi la guardia da tenere durante un combattimento, il nostro team con molto buon umore apprende in fretta.ma non convince. Le nostre Renza e Paola si allenano al sacco sotto l occhio vigile del Maestro. Eccoci arrivati alla fine di un 2006 denso di momenti significativi ed eventi importanti, sempre col nostro vento in poppa. Abbiamo navigato in mare aperto tra gite favolose, interviste interessanti, sudate in palestra, spettacoli, film, alta cucina, nuove e vecchie amicizie. ma abbiamo anche affrontato le secche della fatica e qualche tensione, e gli scogli dei momenti duri, della sofferenza della crisi. Pero non ci siamo mai fermati e, guardando indietro, possiamo vedere una lunga scia che dalla riva ci congiunge a dove siamo ora, legati da affetto, comprensione e tanta voglia di andare avanti. Di tutto questo ringrazio col cuore gli operatori del C. D., gli Amici che ci hanno regalato tempo e impegno, i colleghi del Dipartimento, le Famiglie, le Associazioni, ma soprattutto il gruppo degli Utenti che giorno dopo giorno, con intensità e allegria, si è messo ai remi per spingere ancora un po di più. Grazie, davvero, e a tutti i nostri lettori Buone Feste. Dottoressa Francesca FISCELLA Medico Dirigente Centro Diurno Albenga Ancora sotto lo sguardo attento di Luciano, l allenamento di Paola Un saluto a tutti i lettori di Vento di Ponente e ai bravissimi redattori che ho visto con piacere impegnati attivamente nel fornire idee per il giornale, nel redigere gli articoli e anche in tutto il lavoro di grafica e di impaginazione, Con l augurio per il nuovo anno di continuare su questa rotta e ampliare e condividere sempre di più questa esperienza con tutte le aree del Dipartimento. Buone feste a tutti. 8 Anna Maria ci dimostra che è importante il lavoro al corpo libero. Con l amico Luciano sono anni ormai che collaboriamo, e ogni volta riesce a farci fare qualcosa di più. Ci ha fatto capire come avere una buona forma fisica fa vivere meglio. V. d. P. Dopo le parole della nostra Responsabile, e la presentazione della nuova dottoressa, siamo felici di accoglierle anche nella Redazione di Vento di Ponente. Affiancheranno le due Paola e Gianni, persone nuove, idee nuove, qualità migliore. Vento di Ponente si tinge di ROSA V. d. P.

9 Pagina a cura di Gianni M. CINEMA PROVE DI NAVIGANTI Nove mesi di lavorazione, 110 attori, innumerevoli set cinematografici sparsi in tutta la provincia, riprese notturne, interni, esterni, 84 minuti di proiezione e tante altre cose ancora. Questi alcuni dei numeri della produzione Prove di Naviganti, film realizzato dal Dipartimento di Salute Mentale di Savona in collaborazione con Iso Coop scrl Toirano. Regia e sceneggiatura sono state affidate alla bravura di Marino Lagorio, che è riuscito ad amalgamare in una recitazione spontanea e professionale oltre cento persone. Un esperienza positiva, che ha permesso a tutti gli attori di muoversi e di conoscersi nei mesi di lavorazione. La sorpresa è stata la facilità e la naturalezza con la quale si sono mossi i protagonisti sul set. I nostri ruoli quotidiani si sono confusi e mischiati nella finzione cinematografica, e nonostante l ampiezza del cast, è stata rispettata l individualità di tutti. Il risultato finale del film ci ha soddisfatto, La prèmiere si è avuta, a sala gremita presso il Cinema Teatro Salesiani di Savona la sera del 10 Novembre, ma sono previste altre proiezioni. Concludo questa prefazione ringraziando MARINO per la professionalità e l amicizia che ci ha mostrato in questi mesi, e lascio la penna ai commenti d i alcuni attori del film. FRANCESCO - Ho recitato per nove con il regista Marino e finalmente ho avuto la gioia di vedermi sul grande schermo la sera del 10 Novembre al cinema Salesiani di Savona. Volendo dare un mio giudizio su questi mesi di preparazione, direi che le giornate trascorse a fare riprese sia al Centro Diurno che all esterno sono state belle, e sono trascorse Velocemente. Questo film dal t itolo Prove di Naviganti è stato girato con la collaborazione di altri C.D. (Finale Ligure, Savona e Carcare). Nel film ho interpretato il personaggio del custode di una vecchia chiesa adibita a teatro, fratello del Vicario, con la possibilità di far entrare chi volevo a recitare. Sono rimasto molto contento del lavoro svolto, e di questo lavoro mi è molto piaciuta la scena finale, girata a Camerana in Piemonte, nel capannone di una fabbrica di ferro e acciaio. L esperienza cinematografica si è ormai conclusa, ma il mio augurio è che in futuro si possa ripetere. GIUSEPPE - Il film che è stato realizzato, è indubbiamente un avvenimento brindisevole, degno di sperticate lodi, ma anche di sottile biasimo per la sua frammentarietà. E stato molto terapeutico, almeno per me, lacerare il velame che ottenebra il mio io, ed esprimere sentimenti e sensazioni tramite la recitazione nel lungometraggio. Volendo dare un giudizio obiettivo, il film è stato quasi un trionfo in chiave surrealistica, un opera che rende cogitabondi fa riflettere su molte problematiche, concernenti l io ed i suoi rapporti con la realtà esterna. Un film, forse apparentemente macchinoso, che ha assorbito molti dei nostri sforzi e restituito soddisfazione e gaudio. RENZA - Prove di Naviganti di Marino Lagorio è stata una bella esperienza. All inizio ero molto emozionata, mi sentivo a disagio, non adatta ad apparire in un film. Pian piano, Marino è riuscito a farmi recitare e divertire. Alla fine del lavoro mi sono rivista nel film e mi sono piaciuta, la mia recitazione mi è sembrata spontanea e piacevole. NICOLA - Il film con Marino è stato un lavoro interessante. Guidati dal regista,con le nostre specificità abbiamo provato a recitare. Devo ammettere che il risultato, nella sua forma, è stato a tratti esaltante, direi uno strano esperimento per me riuscito, fuori dagli stereotipi, a suo modo molto coinvolgente, oserei dire seduttivo. Un prodotto a sé stante, diverso da ogni altra esperienza si possa immaginare, non esagero bello. Personalmente sono soddisfatto della mia interpretazione nel film. Un opera che vive di luce propria, e non cade mai nella banalità e nella retorica. Un parere cinematografico - Il film ha un buon ritmo Narrativo sia per il montaggio che per i dialoghi che si fanno sempre apprezzare per i contenuti, l ironia latente. La stessa frammentarietà non infastidisce, non distrae, e raggiunge lo scopo di divertire lo spettatore che assiste ad una interessante galleria di personaggi e situazioni. Il lavoro collettivo ha prodotto un opera la cui bellezza si direbbe il risultato di una scrittura collettiva coordinata da una regia che ha saputo tener conto della varietà delle idee proposte senza manipolarle o censurarle, ma dandogli una direzione, quella del teatro. Mario BOZZO COSTA Critico cinematografico 9

10 Pagina a cura di Nicola, Giuseppe e Francesco Surrealismo, Paradosso e Ironia L IRONIA di Nicola Oh potenze del cielo a me, oh Dei venite, inchinatevi al mio cospetto! Ho bisogno del vostro sostegno per arginare, per escludere da me ogni colpa presunta o tale. Non volli, fortissimamente non volli macchiarmi di quel delitto orrendo che commisi poco tempo addietro La mia vita scorreva nel migliore dei modi, ero bene accetto nell animo delle cose che mi circondavano, negli astanti, come in alto nel creato, fino ad arrivare giù, più giù fino al Manganiello. Ma nel mio futuro più prossimo si addensavano ombre lugubri, maligne, tormentate. I cieli non mostrarono più il loro chiarore liquido, tutto, si trasformò ben presto in un incubo. Scanzonato, iniquo, bello come un paggio mi incamminavo verso il Centro Diurno, ignaro di quello che io, pavido avrei causato in me stesso, negli altri, sulla terra baciata dal vento e scossa dall amore del nostro tempo. Arrivai, salii le benedette scale, suonai ed accadde tutto in un attimo, inconsapevole che il mio gesto avrebbe cambiato il corso della storia, ma veniamo al fatto miserevole che avvenne. Signori, in un attimo cambiai gli eventi, pronunciai quella parola mai detta prima per paura o consapevolezza e dissi oggi proporrei niente secondo a pranzo, solo primo. Ecco lo sconcerto, il Manganiello non osò proferire parola e lo sgomento ci pervase. Ancora oggi dopo molto tempo non sappiamo dare una spiegazione al fatto...sconcerto è poco, forse la fine dei tempi? Le nubi ormai ci avvolgono ed anche Dio non avrà pietà di noi, di me. Cospargiamoci il capo e teniamoci forte. Forse un giorno chissà, torneremo a sperare nel cielo, e magari fortunati noi torneremo ancora a mangiare il secondo. ANCHE DA NOI CHE PER MANCANZA DI SPAZIO NONABBIAMO- POTUTO PUBBLICARE I NOSTRI ARTICOLI SU VENTO DI PONENTE TANTI. IL SURREALISMO di Francesco Quella fortezza di luce stellare affiancata ad una palla lucente qual è la luna, mi fa risvegliare il mio umore. Io seduto sul divano a leggere alcuni libri individuo un eclatante incrocio di stelle, dalle loro dimensioni un po più grandi di un pallone. Dalla mia finestra si poteva notare che questa immagine invadeva un vasto spazio, grande come un campo da gioco. Non sapevo con certezza orientarmi nella visualizzazione, che fossero soltanto lampade illuminanti o luce stellare? Poi un accerchiamento lucente come un foro che abbaglia, mi fece pensare subito all assemblaggio della luna. Mentre dalla parte opposta da cui ero mentre leggevo, gettando l occhio verso l esterno vidi dei banchi di nubi accerchiarsi camminando ad una certa velocità, questo faceva da mantello alle stelle, la cosa però durò poco. Dopo di che una furia di vento soffiando dall alto verso il basso, faceva spostare sempre più queste nuvole, facendole scontrare, provocando un violento temporale. Ora dovendo dare una risposta a questo fattore climatico, direi che non solo il cielo si scopre come un mantello per illuminare di sera, ma anche le nuvole dividendosi affluiscono in un bagno stellare provocando delle piogge. VINCENZINA AUGURI DI BUONE FESTE IL PARADOSSO di Giuseppe E innegabile che io sia un ammasso di muscoli, e pure, che non sono un dissennato che abbia fatto del culturismo una vera e propria religione. E vero, sono soprattutto un duro, un duro che può essere dolce come un cioccolatino, pure con Gianni, che alle volte per futili motivi arriva perfino a minacciarmi di pene corporali! Di scartarmi quando mi mostro un cioccolatino, a suon di busse! Non mi orino certo addosso quando Gianni minaccia di fare di me, dice lui, un tamburo, perché reitero, sono soprattutto un duro. So, come scritto nel titolo di questo laconico scritto, er duro der centro diurno, ben tetragono e, ne convenite? Bello come Tom Cruise! GIOVANNI FRANCESCO MAZINGA ENZO BRUNO ANGELO GIANNI 10

11 Rubrica a cura di Renza & Paola Le ricette di NATALE All inizio, la rubrica doveva essere la ricetta, l abbiamo cambiata in le ricette, grazie alla sorpresa che la nostra collega GIO ci ha fatto. Si è presentata alla redazione di Vento di Ponente con questa magnifica torta. Impossibile non gustarla e darle spazio nella nostra rubrica. Proponiamo ai nostri lettori quindi, un primo e un dolce. Renza e Paola SPAGHETTINI ALLE COZZE Preparazione Ingredienti per 4 persone 800 g. di cozze nostrane 4 cucchiai di olio di oliva 2 zucchine tagliate a grossi bastoncini 320 g. di spaghettini 1/2 bustina di zafferano Mettete le cozze in una ampia casseruola, copritele e fatele aprire a fuoco vivace mescolando un paio di volte. Dopo 5 minuti spegnete la fiamma, raccogliete le cozze in una ciotola e filtratene l acqua. Scaldate 2 cucchiai d olio in una padella, fatevi appassire a fuoco lento le zucchine per 2 minuti. Bagnatele con un bicchiere di acqua delle cozze e proseguite la cottura, a recipiente coperto per 5 minuti. Sgusciate le cozze, lasciando nelle valve gli esemplari più belli. Cuocete gli spaghettini in acqua leggermente salata. Unite alle zucchine 4 cucchiai di acqua delle cozze in cui avete versato lo zafferano. Togliete la padella dal fuoco e aggiungete il restante olio, versandolo a filo. Scolate la pasta al dente, mettendola nella padella, unite i frutti di mare sgusciati, mescolate velocemente e servite nei piatti, guarnendo con le cozze intere. Concludiamo questo servizio con l autorevole parere di Vincenzo, Chef Titolare del Ristorante C. D.. Grazie alla sua competenza, in questi anni ci siamo evoluti, passando dagli spaghetti aglio, olio e peperoncino a piatti più complessi. Sebbene momentaneamente lontano, contattato al telefono ha dato il suo giudizio positivo alle nostre proposte culinarie. TORTA DI PERE CON CIOCCOLATO di GIO Preparazione Ingredienti per 8 persone 300 g. di farina 3 rossi d uovo 200 g. di zucchero 200 g. di burro 1 bustina di lievito 300 g. di cioccolato fondente pere abate e latte Sbattete i rossi d uovo con lo zucchero, aggiungete la farina, il lievito ed il burro fatto prima sciogliere. Aggiungete un poco di latte per far rimanere morbido l impasto. Stendete l impasto nella teglia imburrata ed infarinata in precedenza. Fate sciogliere il cioccolato a bagno maria con un poco di latte e stendetelo sulla torta. Tagliate a fettine le pere e stendetelo sul cioccolato. Infornate per 45 minuti con il forno a 180. La nostra amica GIO con la torta appena sfornata per celebrare degnamente il pranzo di Natale. 11

12 ULTIMA PAGINA Associazione di promozione sociale UN CLUB PER AMICO A CHI CI RIVOLGIAMO: A tutti senza limiti di età. ATTIVITA : - Progettazione di corsi ed attività in collaborazione con altre realtà culturali savonesi. - Corso di ceramica tenuto dal maestro Marco Tortarolo. - Sono in cantiere corsi di ballo, chitarra, cinema. - Partecipazione a Convegni nazionali sull auto-mutuo-aiuto. - Attività di promozione sociale per l aggregazione, miglioramento delle qualità di vita e l accrescimento umano. ORARIO DI APERTURA: Lunedì, mercoledì, venerdì dalle alle Oggi vi presentiamo l Associazione di promozione sociale UN CLUB PER AMICO, l iniziativa di questi amici di Savona ci ha interessato, dedichiamo loro l Ultima Pagina per presentarsi e raccontarci la loro esperienza. La redazione di V. d. P. Un Club per Amico è il frutto tangibile di un lavoro iniziato ormai cinque anni fa, nel 2001, quando dopo una fase di progettazione vide la luce nel Settembre dello stesso anno, da un idea dei Servizi Territoriali della Salute Mentale in collaborazione con il Comune di Savona. Da quella data il club di via Buozzi è divenuto un punto di riferimento per molte persone che vivono sulla loro pelle il disagio dell isolamento sociale, e la sofferenza legata ad un disturbo di natura psichiatrica, ma non solo. Un luogo dove non si è pazienti o operatori, ma individui con le proprie risorse e le proprie difficoltà. Queste non sono solo differenze di forma di un progetto voluto per creare qualcosa che si affiancasse e proseguisse il lavoro svolto dalle Strutture Sanitarie, che potesse essere un punto di partenza verso il recupero delle relazioni sociali. Nella sede messa a disposizione dalla Circoscrizione 3, è stata allestita la base operativa del Club, aperta tre pomeriggi alla settimana. E stato messo a disposizione dei frequentatori un Educatore, non strettamente legato ai Servizi Sanitari per facilitare i processi sociali ed aiutare il Gruppo nella sua crescita. All interno della sede, il Club ha creato un gruppo di auto-mutuo-aiuto per sostenere i partecipanti nei momenti di difficoltà. Dall anno 2003 il Club è diventato un Associazione non direttamente dipendente dal Servizio di Salute Mentale, con il quale ha continuato a condividere i principali obiettivi ed ha instaurato con esso una nuova relazione. Questa realtà nuova promuove finalità di aggregazione, di sostegno nel disagio, di miglioramento generale nella qualità della vita dei Soci stessi ed il resto della comunità cittadina, attraverso l integrazione con le realtà circostanti. COME TROVARCI: Via Bruno Buozzi 3/A Savona Autobus linea 1 o 4, ultima fermata di via Chiavella Telefono: (Simone Guerrieri). ULTIMA ORA Anche quest anno Vento di Ponente offrirà ai suoi lettori il CALENDARIO Ringraziamo Angelo BERRINO per la parte fotografica e la sua grande amicizia e disponibilità. Un grazie all assessore Alfonso SALATA, ed al signor Andrea BOZZA del comune di Albenga per l uso dello stadio comunale A. Riva e all Albenga Calcio per averci concesso l utilizzo delle divise societarie. VENTO DI PONENTE Redattori: Paola Panizza, Elisabetta Garassino, Francesca Fiscella, Paola Sciutto, Gianni Manganiello. Comitato di Redazione: Nadia, Francesco, Gianni, Enzo, Giuseppe, Re Leone, Renza, Roberto, Vincenzo, Vincenzina, Nicolete, Mazinga, Eliana, Maria, Laura, Meg, Paola, Anna Maria, LB, Bruno, Giovanni, Claudio, Orcam, Ino, Elio, Angelo, Francesco 2, Mazinga, Indirizzo: C.S.M. Albenga Via Vecchia Morella Albenga- (SV) tel fax Centro Diurno tel centro20 libero.it

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Nel ventre pigro della notte audio-ebook

Nel ventre pigro della notte audio-ebook Silvano Agosti Nel ventre pigro della notte audio-ebook Dedicato a quel po di amore che c è nel mondo Silvano Agosti Canti Nel ventre pigro della notte Edizioni l Immagine Nel ventre pigro della notte

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

CIO CHE SPINGE L UOMO

CIO CHE SPINGE L UOMO CIO CHE SPINGE L UOMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU COME PERCEPIAMO IL MONDO INTORNO A NOI COSA CI SPINGE? Cosa ci fa agire, cosa ci fa scegliere un alternativa piuttosto che un altra, cosa ci attrae e

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it MESSAGGI DI LUCE Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it Tengo a precisare che Messaggi di Luce e un progetto che nasce su Facebook a oggi e visitato da piu' di 9000 persone E un

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli