CONDIZIONI DEFINITIVE DEL 16 APRILE 2012 CREDIT AGRICOLE CIB FINANCE (GUERNSEY) LTD. (costituita secondo il diritto di Guernsey)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONDIZIONI DEFINITIVE DEL 16 APRILE 2012 CREDIT AGRICOLE CIB FINANCE (GUERNSEY) LTD. (costituita secondo il diritto di Guernsey)"

Transcript

1 DI SEGUITO È RIPORTATO IN LINGUA ITALIANA IL CONTENUTO DEI FINAL TERMS (CD. CONDIZIONI DEFINITIVE), APPLICABILE AI CERTIFICATI DI SEGUITO INDIVIDUATI, FERMO RESTANDO CHE: (I) IL TESTO DI LINGUA INGLESE PREVARRÀ IN CASO DI EVENTUALE DIVERGENZA CON, OD OMISSIONI NELLA, PRESENTE TRADUZIONE, (II) AI SENSI DELLA VIGENTE NORMATIVA APPLICABILE IN MATERIA DI PROSPETTI, NON SUSSISTE ALCUN OBBLIGO DI EFFETTUARE, OVVERO CONSEGNARE, LA PRESENTE AI POTENZIALI INVESTITORI, NÉ DI TRASMETTERLA AD ALCUNA AUTORITÀ, (III) LA PRESENTE TRADUZIONE È EFFETTUATA ESCLUSIVAMENTE AL FINE DI AGEVOLARE LA LETTURA DA PARTE DEI POTENZIALI INVESTITORI DEL TESTO IN LINGUA INGLESE DEI FINAL TERMS REDATTI AI SENSI DELL ARTICOLO 5.4 DELLA DIRETTIVA SUI PROSPETTI (COME DI SEGUITO DEFINITA), E, IN TAL SENSO, (IV) I POTENZIALI INVESTITORI SONO INVITATI, AI FINI DI AVERE UNA INFORMATIVA COMPLETA SULL'EMITTENTE E SULL OFFERTA DEGLI STRUMENTI FINANZIARI, DI SEGUITO INDIVIDUATI, A LEGGERE ATTENTAMENTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEI MENZIONATI FINAL TERMS E NEL PROSPETTO DI BASE (COME DI SEGUITO DEFINITO) ED OGNI ULTERIORE DOCUMENTAZIONE DI SEGUITO INDICATA. IL TESTO DI LINGUA INGLESE DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE COSTITUISCE L UNICO DOCUMENTO VINCOLANTE PER L EMITTENTE NEI CONFRONTI DEI DETENTORI DEI CERTIFICATI. L EMITTENTE NON SI ASSUME ALCUNA RESPONSABILITÀ IN MERITO ALLA CORRETTEZZA DELLE INFORMAZIONI INSERITE NELLA PRESENTE TRADUZIONE RISPETTO AI TERMINI PRESENTI NEI FINAL TERMS. LA PRESENTE TRADUZIONE NON PUÒ ESSERE DISTRIBUITA SEPARATAMENTE DAI FINAL TERMS NÈ PER ALTRI SCOPI CHE NON RIENTRINO ESPRESSAMENTE NELL IPOTESI SOPRA INDICATA. CONDIZIONI DEFINITIVE DEL 16 APRILE 2012 CREDIT AGRICOLE CIB FINANCE (GUERNSEY) LTD (costituita secondo il diritto di Guernsey) Programma per l Emissione di Warrant e Certificati garantito incondizionatamente e irrevocabilmente da Crédit Agricole Corporate and Investment Bank (costituita secondo il diritto francese) Serie n 704 Emissione fino a Crédit Agricole Certificates legati alla Performance del cambio EURUSD rialzista USD Questi certificati saranno distribuiti in Italia. Il periodo di sottoscrizione inizierà il 6 aprile 2012 e terminerà il 24 aprile 2012 PARTE A - CONDIZIONI CONTRATTUALI - 1 -

2 I termini qui utilizzati sono quelli definiti come tali ai fini delle Condizioni stabilite nel Prospetto di Base del 27 aprile 2011 e relative integrazioni, che insieme costituiscono un prospetto di base ai fini della Direttiva 2003/71/CE, modificata dalla Direttiva 2010/73/CE (la Direttiva Modificativa 2010 PD ) (la Direttiva sui Prospetti ). Il presente documento costituisce le Condizioni Definitive dei Certificati in esso descritti ai sensi dell articolo 5.4 della Direttiva sui Prospetti e va letto unitamente al Prospetto di Base e ai relativi supplementi. Le informazioni complete su Crédit Agricole CIB Financial Products (Guernsey) Limited (l Emittente ) e Crédit Agricole Corporate and Investment Bank (il Garante ) e l offerta dei Certificati sono disponibili solo nella combinazione delle presenti Condizioni Definitive con il Prospetto di Base e relativi supplementi. Il Prospetto di Base è disponibile in visione presso il sito web della Borsa Valori del Lussemburgo ( nonché presso la sede legale di Crédit Agricole Corporate and Investment Bank. Inoltre, è possibile ottenere copie gratuite del medesimo presso l ufficio specificato degli Agenti dei Certificati. Qualsiasi richiamo alle Condizioni enumerate nel presente documento, s intende rivolto al Regolamento della relativa serie di Certificati. Inoltre, le parole ed espressioni definite in tale Regolamento assumeranno lo stesso significato nelle Condizioni Definitive, fintantoché esse siano riferite a detta serie di Certificati, salvo quanto diversamente ed esplicitamente disposto altrove. Le caratteristiche da specificare riguardo a tale Serie sono le seguenti: DISPOSIZIONI GENERALI 1 Emittente: Crédit Agricole CIB Finance (Guernsey) Limited 2 Garante: Crédit Agricole Corporate and Investment Bank 3 Dealer: Crédit Agricole Corporate and Investment Bank 4 Numero di serie dei Certificati: Numero di tranche delle Serie 1 6 Eventuale consolidamento dei Certificati con i Certificati delle serie esistenti: No 7 Numero complessivo dei Certificati delle Serie: 8 Numero complessivo dei Certificati della Tranche: Fino a , in base all esito dell offerta. Si anticipa che l Ammontare Aggregato Finale dei Certificati che verranno emessi alla Data di Emissione sarà pubblicato sul sito del Garante alla o in coincidenza della Data di Emissione. Fino a , in base all esito dell offerta. Si anticipa che l Ammontare Aggregato Finale dei Certificati che verranno emessi alla Data di Emissione sarà pubblicato sul sito del Garante alla o in coincidenza della Data di Emissione. 9 Descrizione dei Certificati: Premio fisso e con rimborso Index Linked Certificati (legato ad un indice) 10 Data di Emissione: 26 Aprile Prezzo di Emissione: EURO 100 per Certificato - 2 -

3 12 Importo nominale: EURO 100 ammontare nozionale per Certificato 13 Lotto minimo di negoziazione: 1 Certificato 14 Data di Autorizzazione del Consiglio per emissione dei Certificati ottenuta; Non applicabile DISPOSIZIONI RELATIVE AGLI INTERESSI 15 Date di pagamento degli interessi: si veda il paragrafo 17 (iii) 16 Tasso di interesse: Non applicabile 17 Disposizioni relative al Tasso Fisso Applicabili (i) Data Inizio Interessi: 27 Aprile 2012 (ii) Tasso d Interesse[i] (inclusi/esclusi ammontari dovuti dopo la Data di Rimborso o la data stabilita per il rimborso anticipato): (iii) Data(e) specificate di Pagamento degli Interessi: (iv) Ammontare[i] del Coupon Fisso: Il premio è 5 per cento con pagamento posticipato. Tutti i riferimenti a "interessi" e "data di pagamento degli interessi" devono intendersi come riferimenti a "premio" e "data di pagamento del premio". 28 dicembre 2012, salvo aggiustamenti, esclusivamente per i pagamenti, in accordo con la Convenzione del Giorno Lavorativo Successivo Modificata.. Ai fini dei Certificati, per Data di Registrazione, s intende 27 Dicembre 2012, nella quale l Emittente determina i Portatori di Certificati legittimati a ricevere i pagamenti previsti ai sensi dei Certificati. Le Date di Registrazione possono essere modificate come richiesto da Borsa Italiana S.p.A. al fine di ottenere l'ammissione alla quotazione dei Certificati, o dopo, secondo le circostanze. Determinato dall Agente di Calcolo (v) Frazione di Calcolo dei Giorni: 30/360 L Ammontare d Interesse sarà non aggiustato (vi) Date di Determinazione: Non Applicabili (vii) Altri termini relativi al metodo di calcolo dell interesse per Certificate con Interesse Fisso 18 Disposizioni relative al Tasso Variabile 19 Interessi collegati a Indici, Titoli azionari, Materie prime, Crediti, Valute, Tassi di interesse/altro Non Applicabili Non applicabili Applicabili. Si veda il punto 34 di seguito. 20 Interessi Condizionali Non applicabili - 3 -

4 DISPOSIZIONI RELATIVE AI RIMBORSI 21 Metodo di liquidazione: Certificati liquidati in contanti 22 Portatore dei Certificati legittimato a scegliere tra la liquidazione in contanti e la consegna fisica: No 23 Data di Rimborso: 27 Aprile 2017, fatta salva la Condizione 5(m) (Turbativa della Liquidazione) 24 Scadenza della Notifica di Rinuncia / Data di Scadenza: 25 Valore mediato: Non applicabile Per Scadenza della Notifica di Rinuncia s intendono le ore (ora di Milano) del Giorno lavorativo successivo alla Data di Scadenza. Per Data di Scadenza significa il 24 Aprile Certificati liquidati in contanti: Ogni Ceritficato sarà consideratop esercitato in automatico alla Data di Scadenza. In ogni momento prima della Scadenza della Notifica di Rinuncia (come definita nel paragrafo 24 sopra), qualsiasi Detentore di Certificati puo rinunciare all esercizio automatico di tali certificate e rinunciare al suo diritto a qualsiasi pagamento di qualsiasi Ammontare di Rimborso rendendo una notifica di rinuncia debitamente completata (una Notifica di Rinuncia ) nella forma stabilita nella Parte C di cui sopra al rilevante Sistema di Compensazione, con copia all Emittente e all Agente dei Certificate Principale. Se non si riceve alcuna Notifica di Rinuncia prima della Scadenza della Notifica di Rinuncia, l Ammontare di Rimborso pagabile dall Emittente alla Data di Rimborso sarà determinato dall Agente di Calcolo in accordo con quanto previsto nell Appendice 1 di queste Condizioni Definitive 27 Rimborso anticipato automatico: Non applicabile OPZIONE CALL DELL EMITTENTE IN RELAZIONE AI CERTIFICATI 28 Opzione Call dell Emittente Non applicabile OPZIONE PUT DEL PORTATORE IN RELAZIONE AI CERTIFICATI 29 Opzione Put del Portatore dei Certificati Non applicabile 30 Certificati con Consegna fisica: Non applicabile 31 Facoltà dell Emittente di variare la La condizione 5 (n) (Facoltà dell Emittente di - 4 -

5 liquidazione: variare la liquidazione) non è applicabile 32 Turbativa FX: La condizione 5(o) (Turbativa FX) non è applicabile 33 Limitazioni: La condizione 5(r) (Limitazioni) non è applicabile 34 Index Linked Certificati (Certificati indicizzati): 35 Share Linked Certificati (Certificati legati alle azioni) Applicabili solo al rimborso Si veda il paragrafo 26 sopra Non applicabile 36 Dividendi: La Condizione 16(c) (Dividendi) non è applicabile. 37 Commodity Linked Certificates (Certificati indicizzati alle Materie Prime): 38 Debt Linked Certificates (Certificati legati ai Crediti) 39 Currency Linked Certificates (Certificati legati alle Valute) Non applicabile Non applicabile Non applicabile 40 Certificati legati ai Tassi di Interesse: Applicabile solo agli Interessi Si veda il parafrafo 17 sopra 41 Certificati perpetui Non applicabile 42 Leveraged Certificates Non applicabile 43 Giorno lavorativo di pagamento dei Certificati: Giorno Lavorativo TARGET 44 Sistemi di compensazione pertinenti: I Certificati saranno accentrati su Euroclear/Clearstream Lussemburgo e compensati attraverso i conti transitori di Monte Titoli S.p.A. 45 Agente di Calcolo: Crédit Agricole Corporate and Investment Bank 46 Mercato di Riferimento correlato: Non applicabile 47 Altre condizioni relative ai Currency Linked Certificates, Debt Linked Certificates, Interest Rate Linked Certificates, Fund Linked Certificates e agli altri Certificati legati ad altri asset sottostanti: Per i fini previsti dai Certificati: (i) la Condizione 5(q)(i) (Aspetti Generali) è così modificata: " Né l'agente di Calcolo, l'emittente, il Garante, né qualsiasi Dealer o Agente dei Certificati sarà responsabile degli errori o omissioni compiuti nel calcolo dell'importo di Rimborso o di qualsiasi altro importo, salvo il caso di colpa grave o comportamento doloso". (ii) Il primo paragrafo della Condizione 5(s) (Certificati italiani quotati) è così modificato: "In deroga a qualsiasi Condizione contraria: (i) il rimborso dei Certificati italiani quotati sarà considerato esercitato automaticamente alla Data di - 5 -

6 Scadenza, (ii) fintantoché i Certificati saranno quotati alla Borsa Italiana S.p.A., essi saranno considerati scaduti alla "Data di Scadenza" e (iii) i riferimenti fatti nelle Condizioni ai termini rimborso e rimborsare saranno intesi nel senso attribuito ai termini cessazione e cessare ". (iii) Ai fini di (i) accertare il diritto di partecipare e votare alle assemblee dei Portatori dei Certificati e (ii) di stabilire quanti Certificati sono in circolazione ai fini della Condizione 9(a) (Assemblee dei Portatori dei Certificati e Modifiche) e del Prospetto 21 (Disposizioni per le Assemblee dei Portatori dei Certificati) del Modificato e Nuovamente Iniziato Master Warrant e Certifciate Agreement, i Certificati che sono detenuti a titolo di beneficio effettivo da o per conto dell Emittente, del Garante o di qualsiasi rispettiva controllata degli stessi e non cancellati, saranno considerati (salvo che e fino a quando non cessino di essere detenuti) non in circolazione, restando inteso, a scanso di dubbi, che ciò non pregiudicherà il diritto dell Emittente o del Garante (attraverso i loro rispettivi rappresentanti) e dei loro rispettivi consulenti legali e finanziari previsto da detto Prospetto 21, di partecipare e di prendere la parola a tali assemblee. Il Modificato e Nuovamente Iniziato Master Warrant e Certificate Agreement può essere preso in visione sul sito web di Crédit Agricole Corporate and Investment Bank ( (iv) Fino a quando i Certificati italiani quotati saranno quotati sul mercato regolamentato organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. e l interpretazione delle norme di Borsa Italiana S.p.A. lo preveda, per i fini dei Certificati italiani quotati, l Emittente potrà compiere, senza il consenso dei Portatori dei Certificati, le modifiche alle disposizioni delle Condizioni Definitive, ritenute necessarie o appropriate per rimuovere ogni ambiguità o inaccuratezza o per correggere errori formali, restando inteso che tali modifiche non danneggeranno gli interessi dei Portatori dei Certificati. Le Condizioni Definitive potranno essere modificate anche dall Emittente, senza il consenso dei Portatori dei Certificati, qualora ciò sia reso necessario dalle leggi e regolamenti applicabili, incluse le norme di Borsa Italiana S.p.A

7 48 Idoneità della Norma 144A: Non applicabile 49 Elementi dettagliati del tipo di Restrizioni USA applicabile alla Vendita: 50 Elementi dettagliati della relativa certificazione sulle restrizioni USA alla vendita prevista per l Avviso di Cessione di Asset: 51 Elementi dettagliati sulle restrizioni aggiuntive alla vendita: L Emittente renderà note ai Portatori dei Certificati tali modifiche tramite avviso pubblicato sul proprio sito web e/o secondo qualsiasi altra modalità prevista per i titoli quotati sul SeDeX. I Certificati non potranno essere né legalmente né effettivamente posseduti da persone USA (come definite nella Regulation S), pertanto essi saranno offerti e venduti al di fuori degli Stati Uniti a soggetti che non siano persone USA, sulla base della Regulation S. Non applicabile Non Applicabile 52 Forma dei Certificati: Certificato globale permanente Certificati al portatore 53 ISIN: GG00B7MGN Codice comune: CUSIP: Non applicabile 56 Quotazione: Applicabile. Si veda la parte B 57 Agente Principale dei Certificati CACEIS Bank Luxembourg 39 allée Scheffer L-250 Lussemburgo 58 CSD svedese Non applicabile 59 Agente Emittente svedese Non applicabile 60 CSD norvegese Non applicabile 61 Agente Emittente norvegese Non applicabile 62 CSD finlandese Non applicabile 63 Agente Emittente finlandese Non applicabile 64 CSD italiano: Non applicabile 65 Agente Emittente italiano Non applicabile SCOPO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Le presenti Condizioni Definitive comprendono le Condizioni Definitive previste per l'emissione e l offerta pubblica in Italia e per l'ammissione alla negoziazione dopo la Data di Emissione dei - 7 -

8 Certificati quì descritta ai sensi del Programma per l Emissione dei Warrant e dei Certificati di Crédit Agricole Corporate and Investment Bank, Crédit Agricole CIB Financial (Guernsey) Limited, Crédit Agricole CIB Finance (Guernsey) Limited e Crédit Agricole CIB Financial Solutions

9 RESPONSABILITÀ L Emittente e il Garante accettano la responsabilità per le informazioni contenute nelle presenti Condizioni Definitive. Firmato per conto dell Emittente: Da Munito dei necessari poteri Firmato per conto del Garante: Da Munito dei necessari poteri - 9 -

10 PARTE B - ALTRE INFORMAZIONI 1 Quotazione e ammissione alla Negoziazione La richiesta dovrà essere presentata dall Emittente (o per suo conto) per i Certificati da quotare e ammettere alla negoziazione sul Mercato elettronico degli Strumenti Finanziari Derivati Cartolarizzati (il SeDeX ), organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. con effetto successivo alla Data di Emissione. 2 Rating Non applicabile 3 Fattori di rischio Si veda in proposito quanto previsto nel Prospetto di Base 4 Notifica La Commission de Surveillance du Secteur Financier, che è l autorità lussemburghese competente ai fini della Direttiva sui Prospetti, ha fornito alla Commissione Nazionale per le Società e la Borsa in Italia un certificato di approvazione attestante che il Prospetto di Base è stato elaborato in conformità alla Direttiva sui Prospetti. 5 Interessi di Persone Fisiche e Giuridiche partecipanti all Offerta I Distributori sono stati incaricati dall Emittente e riceveranno da quest ultimo commissioni di distribuzione il cui ammontare dipenderà dal risultato dell Offerta. L attività di collocamento implica solitamente potenziali conflitti di interesse. Gli investotori sono tenuti a prendere atto della circostanza che i Distributori incaricati per il collocamento dei Certificati ai sensi delle presenti Condizioni Definitive, Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A., Cassa di Risparmio della Spezia S.p.A e Banca Popolare FriulAdria S.p.A appartengono al medesimo gruppo dell Emittente, Crédit Agricole Group. La circostanza che questi ultimi agiscono in qualità di Distributori dei Certificati, potrebbe di per sé comportare l insorgenza di un potenziale conflitto di interessi nei confronti degli investotori dal momento che i Distributori esprimono l interesse del gruppo. Inoltre, i Distributori riceveranno commissioni di collocamento comprese nel Prezzo di Emissione pari ad un ammontare massimo di 5,00% del Prezzo di Emissione. Tutte le commissioni di collocamento sono pagate upfront.. 6 Motivi dell Offerta, Proventi Netti ed Oneri Totali Stimati Motivi dell offerta Proventi netti stimati: Oneri totali stimati: Fini aziendali di carattere generale del gruppo di società facenti capo a Crédit Agricole Corporate and Investment Bank Prezzo di Emissione x Numero complessivo dei Certificati, meno le commissioni di distribuzione richiamate nel punto 10 della Parte B Da determinare al termine del periodo di offerta 7 Altre informazioni relative ai Certificati da ammettere alla negoziazione Non applicabile

11 8 Regolamento dell Offerta Pubblica Prezzo di Offerta: Condizioni cui è soggetta l offerta: Prezzo di Emissione (di cui un ammontare massimo di 5,00% è rappresentato da commissioni pagabili upfront ai Distributori). Un offerta (l Offerta) dei Certificati può essere effettuata ai sensi dell Articolo 3(2) della Direttiva Prospetti in Italia (Disciplina delle Offerte Pubbliche) durante il periodo che va dal 6 Aprile 2012 (incluso) alle ore 16:30 (ora di Milano) del 24 Aprile 2012 (incluso) (Periodo di Offerta) durante l orario d ufficio delle banche in Italia. I Certificati possono essere offerti solo in conformità alle leggi e regolamenti applicabili e, in particolare, ai sensi degli artt. 9 e 11 del Regolamento Consob 14 maggio 1999 n come di volta in volta modificato (il Regolamento), degli art. 14, 17 e 18 della Direttiva Prospetti ed in conformità alle presenti Condizioni Definitive. L Offerta dei Certificati è subordinata alla emissione degli stessi titoli. L Emittente si riserva il diritto, a sua assoluta discrezione, di ritirare l offerta e l emissione dei Certificati in qualsiasi momento prima della Data di Emissione. L Emittente può pubblicare un avviso sul sito internet del Garante ( nel caso in cui l Offerta venga ritirata e i Certificati non vengano emessi secondo le modalità sopra indicate. A scanso di dubbi, se un potenziale investitore ha fatto una richiesta e l Emittente esercita il diritto di ritirare l Offerta, tale investitore potenziale non avrà il diritto di ricevere i Certificati. Descrizione della procedura di richiesta: Gli investitori potranno presentare richiesta di sottoscrizione dei Certificati durante il Periodo di Offerta. Il Periodo di Offerta può essere ridotto o esteso in ogni momento e per qualsiasi ragione. In tal caso, l Emittente darà notizia al pubblico il prima possibile prima della fine del Periodo di Offerta per mezzo di una notifica pubblicata sul sito del Garante (

12 Le richieste di sottoscrizione dei Certificati possono essere presentate durante il Periodo di Offerta ai Distributori. Le richieste possono essere effettuate in conformità alle procedure usuali dei Distributori. I potenziali investitori non dovranno perfezionare alcun contratto direttamente con l Emittente o il Dealer con riferimento alla sottoscrizione del Certificati. I potenziali investitori dovranno contattare il Distributore entro la fine del Periodo di Offerta. Un potenziale investitore dovrà sottoscrivere i Certificati in conformità a quanto concordato con i Distributori per la sottoscrizione dei Certificati. Non ci sono criteri di riparto predefiniti. I Distributori adotteranno criteri di riparto che assicurino un trattamento equivalente per tutti i potenziali investitori. Tutti i Certificati richiesti tramite i Distributori durante il Periodo di Offerta saranno assegnati salvo ove diversamente previsto. Descrizione della possibilità di ridurre le sottoscrizioni e delle modalità di rimborso dell importo eccedente versato dai richiedenti: Informazioni relative all'importo di adesione minimo e/o massimo: Dettagli del metodo e dei limiti di tempo per il pagamento e la consegna dei Certificati: Non Applicabile. I Distributori, d accordo con l Emittente, si riservano il diritto di accettare ogni richiesta di sottoscrizione dei Certificati che possa eccedere il numero massimo aggregato dei Certificati indicato fino ad un massimo di Certificati e l Emittente può aumentare tale importo dei Certificati come convenuto. L Emittente pubblicherà un avviso sul sito internet del Garante ( nel caso in cui il numero massimo aggregato di Certificati ecceda tale importo e sia di conseguenza aumentato. Non esiste un importo massimo di richiesta. L importo minimo di richiesta è di 100 euro I Certificati saranno disponibili su base consegna dietro pagamento. I Certificati offerti agli investitori saranno emessi alla Data di Emissione dietro il pagamento da parte dei Distributori all Emittente, attraverso il Dealer, dell ammontare di sottoscrizione lordo. Ciascuno di tali investitori sarà informato dal relativo Distributore circa gli accordi di regolamento relativi

13 Modalità e data di pubblicazione dei risultati dell offerta: Procedura per l esercizio dei diritti di prelazione, negoziabilità dei diritti di sottoscrizione e trattamento dei diritti di sottoscrizione non esercitati: Categorie dei potenziali investitori destinatari dell offerta dei titoli ed eventuali tranche riservate a taluni paesi: Procedimento di comunicazione ai richiedenti dell importo assegnato e indicazione della possibilità di iniziare la contrattazione prima di tale comunicazione: Importo delle spese e delle imposte specificamente addebitate al sottoscrittore o all'acquirente: ai Certificati al momento della richiesta dell investitore. L Emittente stima che i Certificati saranno depositati presso il conto titoli del relativo acquirente alla o in coincidenza della Data di Emissione. Pubblicazione sul sito web del Garante ( alla o intorno alla Data di Emissione. Non applicabile L Offerta può essere rivolta dai Distributori al pubblico indistinto degli investitori sul territorio della Repubblica italiana in conformità alla relative restrizioni alla vendita come descritte nel Prospetto di Base. Agli investitori qualificati (come definiti all art. 100 del Testo Unico della Finanza) possono essere assegnati esclusivamente i Certificati rimanenti a seguito dell assegnazione dei Certificati richiesti dal pubblico durante il Periodo di Offerta. Ciascun investitore non residente in Italia dovrà contattare il proprio consulente finanziario, la propria banca o intermediario finanziario per ottenere maggiori informazioni e può acquitare esclusivamente dal proprio consulente finanziario, la propria banca o intermediario finanziario solo i Certificati rimanenti a seguito della ripartizione dei Certificati sottoscritti dal pubblico durante il Periodo di Offerta. I richiedenti saranno informati del buon esito della loro richiesta direttamente dai Distributori. La compravendita dei Certificati potrà cominciare alla Data di Emissione. La responsabilità per ogni implicazione di natura fiscale connessa all investimento nei Certificati resta interamente in capo al sottoscrittore o all acquirente. In merito al regime fiscale applicabile ai Certificati, si veda l Appendice 4 per i dettagli

14 Per il Prezzo di Offerta che include le commissioni pagabili upfront ai Distributori si veda sopra Prezzo di Offerta. Nomi e indirizzi, nella misura nota all Emittente, dei collocatori nei vari paesi in cui ha luogo l offerta 11 Collocamento e Sottoscrizione Nome e indirizzo del/i coordinatore/i dell offerta globale e delle singole parti dell offerta: Nome ed indirizzo degli agenti per il pagamento e degli agenti depositari in ogni Paese (oltre all Agente Principale per il Pagamento): Soggetti che acconsentono a sottoscrivere l emissione in base ad un impegno certo e soggetti che acconsentono a collocare l emissione senza un impegno certo o sulla base dei cosiddetti migliori sforzi: Non Applicabile Non applicabile. Non applicabile Crédit Agricole Corporate and Investment Bank, quale Responsabile del Collocamento è il Responsabile del Collocamento in relazione all offerta pubblica in Italia in qualità d soggetto che ha organizzato il consorzio di collocamento nominando i relativi distributori che ne sono parte. Al fine di evitare dubbi interpretativi, si precisa che il Responsabile del Collocamento non agirà in qualità di distributore, collocatore e non distribuirà in alcun modo i Certificati in Italia. I Certificati sarnno distribuiti in Italia senza alcuna corresponsione di commissioni di sottoscrizione e senza alcun impegno di soggetti terzi a garanzia della loro sottoscrizione. I Certificati verranno offerti al pubblico in Italia attraverso la rete di collocamento dei seguenti Distributori (i Distributori ): Cassa Di Risparmio Di Parma E Piacenza S.p.A., via Università Parma Italia Cassa di Risparmio della Spezia S.p.A. Corso Cavour, La Spezia, Italia Banca Popolare Friuladria S.p.A

15 Quando è stato o sarà raggiunto l accordo di sottoscrizione: Piazza XX Settembre, Pordenone, Italia Non applicabile

16 PARTE C NOTIFICA DI RINUNCIA (da completare a cura del beneficiario effettivo dei Certificati) CRÉDIT AGRICOLE CORPORATE AND INVESTMENT BANK (società a responsabilità limitata con sede legale in Francia come société anonyme ) e CRÉDIT AGRICOLE CIB FINANCIAL PRODUCTS (GUERNSEY) LIMITED (società a responsabilità limitata con sede legale in Guernsey) e A: [Intermediario finanziario] [indirizzo], N. Fax: [ ] (l "Intermediario finanziario") CRÉDIT AGRICOLE CIB FINANCE (GUERNSEY) LIMITED (con sede legale in Guernsey) [inserire il titolo dei Certificati] ISIN: [ ] (i Certificati ) c/c Emittente [indirizzo], N. Fax: [ ] c/c Agente Principale dei Certificati [indirizzo], N. Fax: [ ] Io/Noi sottoscritto/i Portatore/i dei Certificati con la presente comunico/comunichiamo di rinunciare all'esercizio automatico dei diritti concessi dai Certificati in conformità alle Condizioni. Numero di serie dei Certificati: Numero dei Certificati oggetto della presente notifica:

17 Il/i sottoscritto/i è al corrente che qualora la presente Notifica di Rinuncia non sia compilata e inviata secondo quanto previsto nelle Condizioni oppure si rileva incompleta o redatta in forma non appropriata (a giudizio dell Intermediario finanziario), la stessa sarà considerata nulla. Qualora la presente Notifica di Rinuncia venga successivamente corretta in modo soddisfacente per l Intermediario Finanziario. essa sarà considerata come una nuova Notifica di Rinuncia presentata nel momento in cui tale correzione è stata consegnata all Intermediario finanziario. Le espressioni definite nelle Condizioni avranno significato identico a quello della presente Notifica di Rinuncia. Luogo e data: Nome del beneficiario effettivo dei Certificati Firma

18 Parte D NOTIFICA DI RINUNCIA (da completare a cura del beneficiario effettivo dei Certificati) CRÉDIT AGRICOLE CIB FINANCIAL PRODUCTS (GUERNSEY) LIMITED (società a responsabilità limitata con sede legale in Guernsey) A: [Intermediario finanziario] [indirizzo], N. Fax: [ ] (l "Intermediario finanziario") [inserire il titolo dei Certificati] ISIN: [ ] (i Certificati ) c/c Emittente [indirizzo], N. Fax: [ ] c/c Agente Principale dei Certificati [indirizzo], N. Fax: [ ] Io/Noi sottoscritto/i Portatore/i dei Certificati con la presente comunico/comunichiamo di rinunciare all'esercizio automatico dei diritti concessi dai Certificati in conformità alle Condizioni. Numero di serie dei Certificati: Numero dei Certificati oggetto della presente notifica: Il/i sottoscritto/i è al corrente che qualora la presente Notifica di Rinuncia non sia compilata e inviata secondo quanto previsto nelle Condizioni oppure si rileva incompleta o redatta in forma non appropriata (a giudizio dell Intermediario finanziario), la stessa sarà considerata nulla. Qualora la presente Notifica di Rinuncia venga successivamente corretta in modo soddisfacente per l Intermediario Finanziario. essa sarà considerata come una nuova Notifica di Rinuncia presentata nel momento in cui tale correzione è stata consegnata all Intermediario finanziario

19 Le espressioni definite nelle Condizioni avranno significato identico a quello della presente Notifica di Rinuncia. Luogo e data: Nome del beneficiario effettivo dei Certificati Firma

20 APPENDICE 1 (La presente Appendice forma parte delle Condizioni Definitive alle quali è allegata) IMPORTO DI RIMBORSO l Importo del Rimborso dovuto dall Emittente alla Data di Rimborso per la liquidazione di ciascun Certificato, sarà un importo in Euro calcolato dall Agente di Calcolo (arrotondato alla seconda cifra decimale più prossima, con arrotondamento allo 0,005 e oltre per eccesso) in conformità alla/e seguente/i formula/e: (a) Se l Agente di Calcolo determina alla Data di Valutazione Finale che EUR/USD Final é uguale o superiore EUR/USD Initial, allora l Ammontare di Rimborso sarà uguale a: 100% x Importo Nominale (b) Se l Agente di Calcolo determina alla Data di Valutazione Finale che EUR/USD Final é strettamente superiore a 80% x EUR/USD Initial E strettamente inferiore a EUR/USD Initial, allora l Importo di Rimbroso sarà uguale a: EUR / USD Importo Nominale x [100% + Initial EUR / USD Final ] EUR / USD Final (c) Se l Agente di Calcolo determina alla Data di Valutazione Finale che EUR/USD Final è uguale o inferiore a 80%x EUR/USD Initial, allora l Importo di Rimborso per Certificato sarà uguale a: Dove: 125% x Importo Nominale EUR/USD Initial significa il tasso di cambio dell EUR/USD espresso come il numero di USD per un EUR, che appare alla Pagina Reuters ECB37 alle o intorno alle alle 14:15, ora di Francoforte, e come determinato dall Agente di Calcolo alla Data di Valutazione Iniziale. EUR/USD Final significa il cambio EUR/USD, espresso come il numero di USD per un EUR, che appare alla Pagina Reuters ECB37 alle o intono alle 14:15, ora di Francoforte, e come determinato dall Agente di Calcolo alla Data di Valutazione Finale. Data di Valutazione Iniziale significa il 27 Aprile 2012, o se tale data non fosse un Giorno Lavorativo TARGET e New York, allora il Giorno Lavorativo TARGET e New York immediatamente successivo. Data di Valutazione Finale significa il 24 April 2017, o se tale data non fosse un Giorno Lavorativo TARGET e New York, allora il Giorno Lavorativo TARGET e New York immediatamente successivo.. Se uno qualsiasi di EUR/USD Initial o EUR/USD Final non fossero disponibili per qualsiasi ragione, l Agente di Calcolo determinerà tale tasso nella propria assoluta discrezione su una base commerciale come riterrà appropriato e in accordo con le pratiche di mercato abituali. Tale determinazione sarà finale e conclusive per l Emittente, l Agente dei Certificati e ogni Detentore dei Certificati in assenza di errore manifesto, mancanza volontaria o frode. EUR significa Euro, la valuta legale dei membri dell Unione Europea che adottano una moneta unica in accordo con il Trattato EC. USD significa Dollaro degli Stati Uniti, la valuta legale degli Stati Uniti d America

21 APPENDICE 2 (La presente Appendice forma parte delle Condizioni Definitive alle quali è allegata) Regime fiscale italiano Le informazioni di seguito riportate riassumono la legislazione italiana e la prassi vigente in relazione al regime fiscale applicabile ai Certificati. Le indicazioni di seguito riportate si basano sulle leggi vigenti in Italia alla data di redazione delle presenti Condizioni Definitive e sono soggette alle variazioni normative intervenute dopo tale data, variazioni che potrebbero avere anche effetto retroattivo. L Emittente non è tenuto ad aggiornare la presente sintesi per fare in modo che rispecchi le modifiche legislative e se tali modifiche avranno luogo, le informazioni qui contenute potrebbero essere nulle. La seguente sintesi non intende offrire un quadro completo ed esaustivo di tutti i profili fiscali che potrebbero rilevare al fine di valutare la sottoscrizione, l'acquisto, il possesso o la cessione dei Certificati, né intende occuparsi delle conseguenze fiscali applicabili a tutte le possibili categorie di investitori, alcuni dei quali (come ad esempio gli intermediari in titoli o materie prime) potrebbero essere soggetti a regimi speciali. Questa sintesi non descrive le implicazioni fiscali per i Portatori di Certificati nel caso di Consegna fisica e, in particolare o dei Certificati che sono rimborsabili in cambio di o convertibili in, azioni, dell'esercizio, liquidazione o rimborso di tali Certificati e/o delle implicazioni fiscali dopo il momento dell esercizio, liquidazione o rimborso. In merito a taluni strumenti finanziari innovativi o strutturati, non esistono al momento fonti di diritto giurisprudenziale o commenti delle autorità tributarie italiane che riguardino il trattamento fiscale di tali strumenti finanziari. Pertanto, non è da escludere che le autorità fiscali italiane e i tribunali o gli intermediari italiani possano adottare un punto di vista differente da quello indicato di seguito. I potenziali investitori sono invitati a rivolgersi ai propri consulenti fiscali per valutare accuratamente le conseguenze che possono derivare dal loro investimento nei Certificati. Plusvalenze Qualora i Portatori di Certificati residenti in Italia siano (i) individui non impegnati in attività imprenditoriali alle quali i Certificati sono collegati, (ii) forme associative non commerciali, secondo l articolo 5 del D.P.R. n. 917 de l22 dicembre 1986 (TUIR) (con l eccezione delle società in nome collettivo, delle società in accomandita semplice e entità simili) (iii) istituzioni private o pubbliche non commerciali, o (iv) investitori esenti dalle imposte italiane sui redditi delle persone giuridiche, e i Certificati generino plusvalenze secondo l articolo 67 del TUIR, le plusvalenze maturate sulla vendita o l esercizio dei Certificati sono soggette all imposta sostitutiva del 12,5% (o del 20% a partire dal 1 gennaio 2012). Il destinatario che sia una persona fisica residente in Italia potrà optare per tre diversi criteri di tassazione previsti dall'articolo 67 del TUIR e dal Decreto Legislativo n.461 del 21 novembre 1997 (il Decreto 461) e successive modifiche: 1. Secondo il regime della dichiarazione, ossia il regime predefinito per la tassazione delle plusvalenze realizzate dalle persone fisiche residenti in Italia non impegnate in attività imprenditoriali alle quali i Certificati siano connessi, l imposta sostitutiva sulle plusvalenze sarà applicata, su base cumulativa annua, su tutte le plusvalenze, al netto delle perdite di capitale compensabili, realizzate dalle persone fisiche residenti in Italia in possesso di Certificati non connessi ad attività imprenditoriali, in seguito a tutte le vendite o rimborsi dei Certificati eseguite durante un determinato esercizio fiscale. Le persone

22 fisiche residenti in Italia in possesso dei Certificati non connessi ad attività imprenditoriali, dovranno indicare le plusvalenze globali realizzate in un esercizio fiscale, al netto delle relative minusvalenze, nella dichiarazione annuale dei redditi e versare l imposta sostitutiva su tali plusvalenze assieme alle altre imposte sui redditi dovute per il medesimo periodo d imposta. Se, in relazione allo stesso periodo d'imposta, le minusvalenze sono superiori alle plusvalenze, l'eccedenza negativa può essere riportata in deduzione dalle plusvalenze realizzate nei quattro periodi di imposta successivi. Le perdite di capitali in eccesso sulle plusvalenze possono essere dedotte dalle plusvalenze registrate in ognuno dei successivi quattro anni fiscali. Le perdite di capitali realizzate prima del 1 gennaio 2012 possono essere portate in compensazione rispetto a successive plusvalenze della stessa natura per un ammontare complessivo pari al 62.5% delle relative perdite di capitale. 2. In alternativa al regime della dichiarazione, le persone fisiche residenti in Italia che detengono i Certificati non nell'ambito di un'attività d'impresa possono optare per l'applicazione dell imposta sostitutiva separatamente sulle plusvalenze realizzate in occasione di ciascuna vendita o liquidazione dei Certificati, nell'ambito del cosiddetto "regime del risparmio amministrato" di cui all'articolo 6 del Decreto Legislativo n.461. Questo regime a tassazione separata è applicabile a condizione che: (i) i Certificati siano depositati presso banche italiane, SIM o altri intermediari finanziari autorizzati, e (ii) i Portatori dei Certificati abbiano validamente esercitato, in forma scritta, l'opzione per accedere al regime del risparmio amministrato. Il depositario è responsabile per l'applicazione dell imposta sostitutiva dovuta sulle plusvalenze realizzate a seguito di ciascuna cessione o liquidazione dei Certificati (ovvero in relazione alle plusvalenze realizzate in occasione di revoca del suo mandato), al netto delle eventuali minusvalenze, ed è tenuto a versare l'imposta sostitutiva all Amministrazione finanziaria, per conto del contribuente, prelevando il corrispondente ammontare dai redditi da accreditare ai Portatori dei Certificati, oppure utilizzando fondi appositamente messi a disposizione dai Portatori stessi. Nel regime del risparmio amministrato, qualora dalla vendita o dalla liquidazione dei Certificati derivi una minusvalenza, tale minusvalenza può essere dedotta dalle plusvalenze della stessa natura, successivamente realizzate su titoli depositati presso il medesimo intermediario, nel corso dello stesso periodo di imposta oppure in quelli successivi, ma non oltre il quarto. In base al regime del risparmio amministrato, i detentori di Certificati non sono tenuti a indicare le plusvalenze nella propria dichiarazione dei redditi annuale. Le perdite di capitali realizzate prima del 1 gennaio 2012 possono essere portate in compensazione rispetto a successive plusvalenze della stessa natura per un ammontare complessivo pari al 62.5% delle relative perdite di capitale. 3. Le plusvalenze realizzate o maturate in capo a persone fisiche residenti in Italia che detengano i Certificati non nell'ambito di un 'attività d'impresa e che abbiano affidato la gestione del loro patrimonio finanziario, compresi i Certificati, ad un intermediario autorizzato, optando per il cosiddetto "regime del risparmio gestito" (articolo 7 del Decreto n.461), sono incluse nel calcolo dell incremento di valore annuo degli asset gestiti e maturati, anche se non realizzati, alla fine dell anno. Sul risultato annuale di gestione è applicata un'imposta sostitutiva del 12,5%, che sarà prelevata dall'intermediario incaricato della gestione. Ai sensi del regime del risparmio gestito, eventuali svalutazioni degli asset gestiti maturati alla fine dell esercizio possono essere dedotte dagli incrementi di valore registrati in qualsiasi dei quattro periodi successivi. In base al regime del risparmio amministrato, i detentori di Certificati non sono tenuti a indicare le plusvalenze nella

23 propria dichiarazione dei redditi annuale. Il deprezzamento degli attivi di gestione maturati al 1 gennaio 2012 possono essere portati in compensazione rispetto a successive plusvalenze della stessa natura per un ammontare complessivo pari al 62.5% delle relative perdite di capitale. Quando un Portatore dei Certificati italiano è una società o un ente commerciale, o una stabile organizzazione in Italia di un soggetto non residente alla quale i Certificati siano effettivamente connessi, le plusvalenze derivanti dai Certificati stessi non saranno soggette ad imposta sostitutiva, ma dovranno essere incluse nella relativa dichiarazione dei redditi dei Portatori dei Certificati e saranno pertanto soggette all imposta sul reddito delle società (IRES) e, in talune circostanze relative allo "status" del Portatore, concorreranno alla formazione del valore netto della produzione ai fini IRAP. Le plusvalenze realizzate da Portatori di Certificati che siano fondi di investimento open-ended o closed-ended (subordinatamente al regime fiscale previsto dalla legge n.77 del 23 marzo 1983) (Fondi) o SICAV, saranno incluse nel risultato del relativo portafoglio maturato. Tale risultato non sarà soggetto a tassazione con il Fondo o la SICAV, sebbena la successiva disdtribuzione in favore di certi detentori dei titoli o delle quote potrà essere soggetta all imposta sostitutiva per i fondi collettivi di investimento. Le plusvalenze realizzate dai Portatori di Certificati che siano fondi pensione italiani (soggetti al regime previsto dall articolo 17 del Decreto Legislativo n. 252 del 5 dicembre 2005) saranno incluse nel risultato del relativo portafoglio maturato alla fine del periodo d imposta, assoggettabile all apposita imposta sostitutiva dell 11%. Le plusvalenze realizzate da Portatori dei Certificati, privi di organizzazione stabile in Italia non sono soggette ad alcuna imposizione in Italia, a condizione che i Certificati stessi non siano detenuti in Italia o le plusvalenze derivino da transazioni eseguite nei mercati regolamentati. Si applicano le disposizioni previste dai trattati fiscali contro la doppia tassazione in vigore con lo Stato Italiano ove risultino più favoreli e siano rispettate tutte le condizioni richieste per la loro applicazione. Titoli atipici Secondo una diversa interpretazione del regime fiscale attualemnte in vigore, è possibile che i Certificati siano considerati quali titoli atipici ai sensi dell art. 8 del Decreto Legge n. 512 del 30 settembre 1983 convertito nella Legge n. 649 del 25 novembre In questo caso, i rimborsi relativi ai Certificati possono essere soggetti a una ritenuta d acconto italiana, con aliquota pari al 27% (20% per i pagamenti che cadono il o siano successivi al 1 gennaio 2012). La ritenuta d acconto del 27% (20% per i pagamenti che cadono il o siano successivi al 1 gennaio 2012) sopra richiamata non si applica ai rimborsi eseguiti in favore di Portatori di Certificati residenti di nazionalità non italiana o ai Portatori di Certificati residenti italiani che siano (i) società o entità commerciali simili (inclusa la stabile organizzazione italiana di entità straniere); (ii) società commerciali; o (iii) istituzioni commerciali private o pubbliche. Questa ritenuta d acconto è applicata dall intermediario italiano nominato dall Emittente, che interviene nell incasso del relativo reddito o nella negoziazione o riacquisto dei Certificati. Pagamenti eseguiti da Garanti non-residenti

24 In relazione ai pagamenti effettuati a favore di Portatori di Certificati residenti in Italia da parte di Garanti non residenti in Italia, conformemente ad un'interpretazione delle rilevanti disposizioni italiane, tali pagamenti eseguiti da garanti non residenti potrebbero essere considerati, in talune circostanze, quali pagamenti effettuati dall'emittente e conseguentemente assoggettati al regime fiscale illustrato nei precedenti paragrafi di questa sezione. Imposte di successione e donazione Ai sensi del Decreto Legge n. 262 del 3 ottobre 2006, (di seguito citato come il Decreto 262), convertito nella Legge n. 286 del 24 novembre 2006, il trasferimento di beni e diritti (incluse azioni, obbligazioni ed altri titoli) per effetto di successione o donazione è assoggettato ad imposta come segue: (i) (ii) (iii) il trasferimento a favore del coniuge e dei discendenti e ascendenti diretti è assoggettato ad imposta di successione o donazione nella misura del 4 per cento sul valore dei beni trasferiti per successione e donazione eccedente l'importo di EUR ; il trasferimento a favore di sorelle o fratelli sconta l'imposta di successione o donazione nella misura del 6 per cento sul valore complessivo netto eccedente, EUR ; e il trasferimento a favore di ogni altro beneficiario sconta, in linea di principio, l'imposta di successione o donazione nella misura dell'8 per cento dell intero valore della successione o donazione. Imposta sui Trasferimenti L articolo 37 del Decreto Legge n. 248 del 31 dicembre 2007 ("Decreto 248"), convertito nella Legge n. 31 del 28 febbraio 2008, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Italiana n.51 del 29 febbraio 2008, ha abolito l imposta italiana sui trasferimenti, prevista dal Decreto Reale n del 30 dicembre 1923, modificata ed emendata dal Decreto Legislativo n. 435 del 21 novembre In seguito all abrogazione dell imposta italiana sui trasferimenti, dal 31 dicembre 2007 i contratti relativi al trasferimento dei titoli sono così soggetti all'imposta di registro: (i) gli atti pubblici notarili sono soggetti all imposta di registro fissa di euro 168; e (ii) gli atti privati sono soggetti a imposta di registrazione soltanto in caso di uso o di registrazione volontaria. Direttiva UE sulla tassazione dei redditi da risparmio Ai sensi della Direttiva del Consiglio 2003/48/CE sulla tassazione dei redditi da risparmio ( Direttiva Europea sul Risparmio ), ciascuno Stato Membro deve fornire alle autorità fiscali di un altro Stato Membro, informazioni relative al pagamento di interessi (o proventi assimilabili) da parte di soggetti stabiliti all'interno del proprio territorio, a persone fisiche residenti in tale altro Stato Membro o a taluni limitati tipi di soggetti costituiti in tale altro Stato Membro. Tuttavia, il Lussemburgo e l'austria, per un periodo transitorio (a meno che, nel corso di questo periodo, gli stessi Stati menzionati non decidano diversamente), dovranno adottare un sistema che prevede l'applicazione di una ritenuta su questo genere di proventi (la durata di questo periodo transitorio dipende dalla conclusione di taluni accordi relativi allo scambio di informazioni con alcuni altri Paesi). Alcuni Paesi e territori non aderenti all'ue, inclusa la Svizzera, hanno concordato di adottare regimi analoghi a quelli descritti (un sistema basato sulle ritenute per quanto concerne la Svizzera). La Commissione Europea ha proposto alcuni emendamenti alla Direttiva, che potrebbero, se attuati, modificare o ampliare l ambito applicativo degli obblighi sopra descritti. Attuazione in Italia della Direttiva sulla tassazione dei redditi da risparmio

25 L'Italia ha dato attuazione alla Direttiva sulla tassazione dei redditi da risparmio con il Decreto Legislativo 18 aprile 2005, n. 84 ( Decreto 84 ). Ai sensi del Decreto 84, subordinatamente al soddisfacimento di diverse condizioni importanti, nel caso degli interessi pagati a persone fisiche che si qualificano come beneficiari effettivi del pagamento degli interessi e sono residenti per motivi fiscali in un altro Stato Membro, gli agenti pagatori qualificati ai sensi della Direttiva e residenti in Italia non applicano alcuna ritenuta alla fonte e forniscono specifiche informazioni alle autorità fiscali italiane, in merito ai pagamenti effettuati nonché ai beneficiari effettivi degli stessi. Le autorità fiscali italiane, a loro volta, trasmetteranno le relative informazioni alle competenti autorità fiscali dello Stato Membro in cui risiede il beneficiario effettivo

CONDIZIONI DEFINITIVE DEL 18 Maggio 2012 CREDIT AGRICOLE CIB FINANCE (GUERNSEY) LTD. (costituita secondo il diritto di Guernsey)

CONDIZIONI DEFINITIVE DEL 18 Maggio 2012 CREDIT AGRICOLE CIB FINANCE (GUERNSEY) LTD. (costituita secondo il diritto di Guernsey) DI SEGUITO È RIPORTATO IN LINGUA ITALIANA IL CONTENUTO DEI FINAL TERMS (CD. CONDIZIONI DEFINITIVE), APPLICABILE AI CERTIFICATI DI SEGUITO INDIVIDUATI, FERMO RESTANDO CHE: (I) IL TESTO DI LINGUA INGLESE

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE DEL 6 Giugno 2012 CRÉDIT AGRICOLE CIB FINANCE (GUERNSEY) LTD. (costituita secondo il diritto di Guernsey)

CONDIZIONI DEFINITIVE DEL 6 Giugno 2012 CRÉDIT AGRICOLE CIB FINANCE (GUERNSEY) LTD. (costituita secondo il diritto di Guernsey) QUI DI SEGUITO È RIPORTATO IL CONTENUTO IN LINGUA ITALIANA DEI FINAL TERMS (LE CONDIZIONI DEFINITIVE ), APPLICABILI AI CERTIFICATI COME POCO OLTRE DEFINITI, FERMO RESTANDO CHE: (I) IL TESTO IN LINGUA INGLESE

Dettagli

LEGGERE ATTENTAMENTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEI MENZIONATI FINALE TERMS E NEL PROSPETTO DI BASE (COME DI SEGUITO DEFINITO).

LEGGERE ATTENTAMENTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEI MENZIONATI FINALE TERMS E NEL PROSPETTO DI BASE (COME DI SEGUITO DEFINITO). DI SEGUITO È RIPORTATA LA TRADUZIONE DI CORTESIA IN ITALIANO DEL CONTENUTO DEI FINALE TERMS DENOMINATA CONDIZIONI DEFINITIVE, APPLICABILE AI CERTIFICATI DI SEGUITO INDIVIDUATI, FERMO RESTANDO CHE: (I)

Dettagli

RISOLUZIONE N. 101/E

RISOLUZIONE N. 101/E RISOLUZIONE N. 101/E Direzione Centrale Normativa Roma, 19 novembre 2014 OGGETTO: Consulenza giuridica ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 SOSTITUTO D IMPOSTA - CESSIONE QUOTE FONDI MOBILIARI

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA relativa al programma di prestiti obbligazionari denominato BANCA DELLE MARCHE S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA delle MARCHE SPA TV ASTA BOT A 6

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE DEL 20 SETTEMBRE 2011 COME MODIFICATE E AGGIORNATE AL 21 OTTOBRE 2011 CREDIT AGRICOLE CIB FINANCIAL PRODUCTS (GUERNSEY) LTD

CONDIZIONI DEFINITIVE DEL 20 SETTEMBRE 2011 COME MODIFICATE E AGGIORNATE AL 21 OTTOBRE 2011 CREDIT AGRICOLE CIB FINANCIAL PRODUCTS (GUERNSEY) LTD DI SEGUITO È RIPORTATO IN LINGUA ITALIANA IL CONTENUTO DEI FINAL TERMS (CD. CONDIZIONI DEFINITIVE), APPLICABILE AI CERTIFICATI DI SEGUITO INDIVIDUATI, FERMO RESTANDO CHE: (I) IL TESTO DI LINGUA INGLESE

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE COME MODIFICATE E AGGIORNATE AL 15 LUGLIO 2011 CREDIT AGRICOLE CIB FINANCIAL PRODUCTS (GUERNSEY) LTD

CONDIZIONI DEFINITIVE COME MODIFICATE E AGGIORNATE AL 15 LUGLIO 2011 CREDIT AGRICOLE CIB FINANCIAL PRODUCTS (GUERNSEY) LTD DI SEGUITO È RIPORTATO IN LINGUA ITALIANA IL CONTENUTO DEI FINAL TERMS (CD. CONDIZIONI DEFINITIVE), APPLICABILE AI CERTIFICATI DI SEGUITO INDIVIDUATI, FERMO RESTANDO CHE: (I) IL TESTO DI LINGUA INGLESE

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE DEL 2 GENNAIO 2012 CREDIT AGRICOLE CIB FINANCIAL PRODUCTS (GUERNSEY) LTD. (costituita secondo il diritto di Guernsey)

CONDIZIONI DEFINITIVE DEL 2 GENNAIO 2012 CREDIT AGRICOLE CIB FINANCIAL PRODUCTS (GUERNSEY) LTD. (costituita secondo il diritto di Guernsey) DI SEGUITO È RIPORTATO IN LINGUA ITALIANA IL CONTENUTO DEI FINAL TERMS (CD. CONDIZIONI DEFINITIVE), APPLICABILE AI CERTIFICATI DI SEGUITO INDIVIDUATI, FERMO RESTANDO CHE: (I) IL TESTO DI LINGUA INGLESE

Dettagli

Le caratteristiche da specificare riguardo a tale Serie sono le seguenti:

Le caratteristiche da specificare riguardo a tale Serie sono le seguenti: DI SEGUITO È RIPORTATO IN LINGUA ITALIANA IL CONTENUTO DEI FINAL TERMS (CD. CONDIZIONI DEFINITIVE), APPLICABILE AI CERTIFICATI DI SEGUITO INDIVIDUATI, FERMO RESTANDO CHE: (I) IL TESTO DI LINGUA INGLESE

Dettagli

Carilo - Cassa di Risparmio di Loreto SpA Tasso Fisso 2,00% 2010/2013

Carilo - Cassa di Risparmio di Loreto SpA Tasso Fisso 2,00% 2010/2013 CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA relativa al programma di prestiti obbligazionari denominato CARILO - CASSA DI RISPARMIO DI LORETO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CON EVENTUALE FACOLTA DI

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO

FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO Gennaio 2003 FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO MEDIOBANCA 2003-2005 INDICIZZATO ALL ANDAMENTO DELL INDICE MIB30 (Cod. ISIN IT0003417075) L investimento nel titolo oggetto della presente offerta è caratterizzato

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up e Obbligazioni a Tasso Step-Up Callable.

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up e Obbligazioni a Tasso Step-Up Callable. CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al programma di emissioni denominato Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up e Obbligazioni a Tasso Step-Up Callable. Banca

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Banca delle Marche SpA Tasso Fisso 1,50 % 2010/2012

Banca delle Marche SpA Tasso Fisso 1,50 % 2010/2012 CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA relativa al programma di prestiti obbligazionari denominato BANCA DELLE MARCHE S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CON EVENTUALE FACOLTA DI RIMBORSO ANTICIPATO

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 120 CODICE ISIN IT0003353429

Dettagli

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BANCA C.R.ASTI

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BANCA C.R.ASTI Sede Legale e Direzione Generale in Asti, Piazza Libertà n. 23 Iscritta all Albo delle Banche autorizzate al n. 5142 Capogruppo del Gruppo Bancario Cassa di Risparmio di Asti S.p.A. Iscritto all Albo dei

Dettagli

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ Con la presente comunicazione si desidera fornire una breve sintesi del regime fiscale applicabile ai fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano, nonché del

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Prospetto di base sul Programma di emissione

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Prospetto di base sul Programma di emissione Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2007 Euro 6.671.440

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al programma di emissioni denominato BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE Banca di Cesena 15/01/2007 15/01/2010 TV EUR ISIN IT0004171218 Le

Dettagli

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA La presente nota di sintesi deve essere letta come introduzione al presente Prospetto di Base ed ogni eventuale decisione di investire nei Titoli dovrebbe basarsi su un analisi

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2009 Euro 6.671.440

Dettagli

Prospetto tradotto fedelmente dall ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Vigilanza del Settore Finanziario del Lussemburgo.

Prospetto tradotto fedelmente dall ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Vigilanza del Settore Finanziario del Lussemburgo. EXTRA FUND SICAV TOTAL RETURN OPPORTUNITY Prospetto Informativo Semplificato Luglio 2009 Prospetto tradotto fedelmente dall ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Vigilanza del Settore Finanziario

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO VENETO A TASSO FISSO 30/12/2008 30/12/2010

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO VENETO A TASSO FISSO 30/12/2008 30/12/2010 CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO VENETO A TASSO FISSO 30/12/2008 30/12/2010 Codice ISIN IT0004438138 Le presenti Condizioni Definitive

Dettagli

Articolo 1 - Importo e taglio delle Obbligazioni. Articolo 2 - Collocamento. Articolo 3 - Godimento e Durata. Articolo 4 - Prezzo di Emissione

Articolo 1 - Importo e taglio delle Obbligazioni. Articolo 2 - Collocamento. Articolo 3 - Godimento e Durata. Articolo 4 - Prezzo di Emissione Regolamento delle Obbligazioni denominate BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA 03/02/2010 03/02/2017 A TASSO VARIABILE CAP & FLOOR Codice ISIN IT0004573603 Le caratteristiche specifiche della presente emissione

Dettagli

FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A.

FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A. FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 1 - Milano Iscritta all Albo delle Banche codice 3170 Appartenente al Gruppo Deutsche Bank Iscritto all Albo dei Gruppi Bancari codice

Dettagli

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BANCA C.R.ASTI

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BANCA C.R.ASTI Sede Legale e Direzione Generale in Asti, Piazza Libertà n. 23 Iscritta all Albo delle Banche autorizzate al n. 5142 Capogruppo del Gruppo Bancario Cassa di Risparmio di Asti S.p.A. Iscritto all Albo dei

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO TASSO VARIABILE

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO LAZIO 23/02/2009-23/02/2012 TASSO FISSO 2,70% Codice ISIN IT0004457351 Le presenti Condizioni Definitive

Dettagli

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI STEP COUPON BANCA DI CESENA 04/02/2008 04/02/2011 STEP

Dettagli

OGGETTO: Risposte a quesiti in merito all articolo 8 DL 13 maggio 2011, n. 70 - Titoli di risparmio per l economia meridionale.

OGGETTO: Risposte a quesiti in merito all articolo 8 DL 13 maggio 2011, n. 70 - Titoli di risparmio per l economia meridionale. CIRCOLARE N. 10/E Direzione Centrale Normativa Roma, 30 aprile 2013 OGGETTO: Risposte a quesiti in merito all articolo 8 DL 13 maggio 2011, n. 70 - Titoli di risparmio per l economia meridionale. Premessa

Dettagli

- CASSA DI RISPARMIO DI LORETO S.P.A. OBBLIGAZIONI ZERO COUPON

- CASSA DI RISPARMIO DI LORETO S.P.A. OBBLIGAZIONI ZERO COUPON CONDIZIONI DEFINITIVE ZERO COUPON CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA relativa al programma di prestiti obbligazionari denominato CARILO - CASSA DI RISPARMIO DI LORETO S.P.A. OBBLIGAZIONI ZERO

Dettagli

Cassa Padana 11/05/2009 11/11/2011 Tasso Fisso 2,50% ISIN IT0004490352

Cassa Padana 11/05/2009 11/11/2011 Tasso Fisso 2,50% ISIN IT0004490352 ALLEGATO 2 - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Cassa Padana Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede Sociale: Via Garibaldi 25, Leno Brescia Iscritta all Albo delle Banche al n. 8340.2 Iscritta

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA POPOLARE DELL ALTO ADIGE SOCIETÀ COOPERATIVA PER AZIONI Sede Legale in Bolzano, Via del Macello n.55 Iscritta all Albo delle Banche al n. 3630.1 e Capogruppo del Gruppo Bancario Banca Popolare dell

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE

CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE CASSA DI RISPARMIO DI FERMO S.P.A. TASSO VARIABILE

Dettagli

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE relativo al programma di offerta e di quotazione denominato:

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE relativo al programma di offerta e di quotazione denominato: (Società per azioni costituita ai sensi della legge italiana) Sede sociale in Via Goito 4, 00185 Roma Capogruppo del gruppo Cassa depositi e prestiti Iscrizione al Registro delle Imprese di Roma n. 80199230584

Dettagli

1. - FATTORI DI RISCHIO

1. - FATTORI DI RISCHIO CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO FISSO BPSA TASSO FISSO 30/01/2007 30/01/2010 Codice ISIN IT0004176480 Le presenti Condizioni

Dettagli

"CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO" Cassa di Risparmio di Alessandria 4 Febbraio 2008/2012

CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO Cassa di Risparmio di Alessandria 4 Febbraio 2008/2012 CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA/PROGRAMMA SUL PROGRAMMA "CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO" Cassa di Risparmio di Alessandria 4 Febbraio 2008/2012 Tasso Fisso

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA POPOLARE DELL ALTO ADIGE Sede Legale in Bolzano, Via del Macello n.55 Iscritta all Albo delle Banche al n. 3630.1 e Capogruppo del Gruppo Bancario Banca Popolare dell Alto Adige Iscritto all Albo

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE Credito Cooperativo ravennate e imolese Soc. Coop. Sede e Direzione Generale: Piazza della Libertà,14 48018 Faenza (RA) Iscritta all Albo delle Banche al n. 5387 Codice ABI: 8542-3 Capitale sociale Euro

Dettagli

OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DI. di massimi [] Certificates Codice ISIN [] (i Certificates )

OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DI. di massimi [] Certificates Codice ISIN [] (i Certificates ) OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DI [] di massimi [] Certificates Codice ISIN [] (i Certificates )...sottoscritto/a......cod.fisc....... domiciliato/a......c.a.p....... via......n.........(il Richiedente

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al programma di emissioni denominato Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up Banca di Forlì Credito Cooperativo 12/2007 12/2010

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA SEZIONE 4 Società per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA

Dettagli

FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A.

FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A. FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 1 Milano con socio unico Iscritta all Albo delle Banche codice 3170 Appartenente al Gruppo Deutsche Bank Iscritto all Albo dei Gruppi

Dettagli

REGOLAMENTO. del programma di emissione di prestiti obbligazionari denominato. BANCA POPOLARE DI MILANO S.C.r.l. OBBLIGAZIONI VALORE FRUTTIFERO

REGOLAMENTO. del programma di emissione di prestiti obbligazionari denominato. BANCA POPOLARE DI MILANO S.C.r.l. OBBLIGAZIONI VALORE FRUTTIFERO Banca Popolare di Milano Società Cooperativa a Responsabilità Limitata Sede legale e direzione generale in Milano, Piazza F. Meda, n. 4 Società capogruppo del Gruppo BIPIEMME Iscritta all albo delle banche

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO ZERO COUPON BCC

Dettagli

"Programma di emissione da 2.500.000.000 di Warrants e Certificates di Banca d Intermediazione Mobiliare IMI S.p.A."

Programma di emissione da 2.500.000.000 di Warrants e Certificates di Banca d Intermediazione Mobiliare IMI S.p.A. NOTA DI SINTESI BANCA IMI S.P.A. SEDE SOCIALE IN CORSO MATTEOTTI, 6 20121 MILANO ISCRITTA AL REGISTRO DELLE IMPRESE DI MILANO N. 01988810154 ISCRITTA ALL ALBO DELLE BANCHE N. 5368 SOCIETA APPARTENENTE

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca Popolare di Spoleto S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO" BANCA POPOLARE DI SPOLETO 05.03.2011 A TASSO FISSO

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA. "BANCA DI SASSARI S.p.a. OBBLIGAZIONI STEP UP" ISIN IT0004680358

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA. BANCA DI SASSARI S.p.a. OBBLIGAZIONI STEP UP ISIN IT0004680358 APPENDICE B - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "BANCA DI SASSARI S.p.a. OBBLIGAZIONI STEP UP" ISIN IT0004680358 Le presenti Condizioni Definitive

Dettagli

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BPSA TASSO VARIABILE

INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BPSA TASSO VARIABILE CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA TITOLI A TASSO VARIABILE BPSA TASSO VARIABILE 01/12/2006 01/12/2009 Codice ISIN IT0004153968 Le presenti

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO VENETO 10/04/2009 10/04/2012 A TASSO FISSO CRESCENTE ( STEP UP ) Codice ISIN IT0004481112 Le presenti

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE AL PROSPETTO DI BASE RELATIVO AL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE AL PROSPETTO DI BASE RELATIVO AL PROGRAMMA Sede sociale Napoli Via Filangieri, 36 Numero Iscrizione nel Registro delle Imprese di Napoli e Codice Fiscale/Partita IVA. 04504971211 Capitale sociale Euro 71.334.180,00 Iscritta all Albo delle Banche

Dettagli

CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CANTÙ Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE

CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CANTÙ Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE in qualità di Emittente Sede legale in Cantù, Corso Unità d Italia 11 Iscritta all Albo delle Banche al n. 719 (Cod. ABI 08430), all Albo delle Cooperative al n. A165516, al Registro delle Imprese di Como

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE OBBLIGAZIONI BANCA ANTONVENETA OBBLIGAZIONI TASSO FISSO

REGOLAMENTO DELLE OBBLIGAZIONI BANCA ANTONVENETA OBBLIGAZIONI TASSO FISSO REGOLAMENTO DELLE OBBLIGAZIONI BANCA ANTONVENETA OBBLIGAZIONI TASSO FISSO All'interno del presente Regolamento, le seguenti espressioni riportate nel testo con la lettera maiuscola hanno il seguente significato:

Dettagli

EMITTENTE Macquarie Structured Products (Europe) GmbH. GARANTE Macquarie Bank Limited. OFFERENTE Macquarie Capital (Europe) Limited

EMITTENTE Macquarie Structured Products (Europe) GmbH. GARANTE Macquarie Bank Limited. OFFERENTE Macquarie Capital (Europe) Limited SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE RELATIVO A CERTIFICATI RIFERITO AD AZIONI, TITOLI RAPPRESENTATIVI DI AZIONI, INDICI, DIVIDENDI, METALLI PREZIOSI, METALLI NON FERROSI, MATERIE PRIME, QUOTE DI FONDI, EXCHANGE

Dettagli

DESCRIZIONE GENERALE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI E DEI RISCHI DEI CERTIFICATES, DELLE MODALITÀ DI DISTRIBUZIONE E DEI COSTI CONNESSI

DESCRIZIONE GENERALE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI E DEI RISCHI DEI CERTIFICATES, DELLE MODALITÀ DI DISTRIBUZIONE E DEI COSTI CONNESSI DESCRIZIONE GENERALE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI E DEI RISCHI DEI CERTIFICATES, DELLE MODALITÀ DI DISTRIBUZIONE E DEI COSTI CONNESSI Fino a 100.000 Phoenix Certificates legati al tasso di cambio EUR/USD

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 127 CODICE ISIN IT0003373534

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA POPOLARE DELL ALTO ADIGE Sede Legale in Bolzano, Via del Macello n.55 Iscritta all Albo delle Banche al n. 3630.1 e Capogruppo del Gruppo Bancario Banca Popolare dell Alto Adige Iscritto all Albo

Dettagli

DEUTSCHE BANK S.P.A.

DEUTSCHE BANK S.P.A. DEUTSCHE BANK S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 3 - Milano Iscritta all Albo delle Banche codice 3104 Capogruppo del Gruppo Deutsche Bank iscritta all Albo dei Gruppi Bancari codice 3104 Capitale

Dettagli

CONFLITTI DI INTERESSE

CONFLITTI DI INTERESSE Sede Legale in Corso Vittorio Emanuele II 102/104 65100 Pescara iscritta all Albo delle Banche al n. 6245.5 Capitale Sociale Euro 51.600.000,00 N.ro iscrizione nel Registro delle Imprese di Pescara 00058000688

Dettagli

LEONARDO INVEST Eurose

LEONARDO INVEST Eurose LEONARDO INVEST Eurose Société d'investissement à capital variable Lussemburgo PROSPETTO SEMPLIFICATO Maggio 2010 Prospetto Informativo depositato presso la CONSOB in data 13 luglio 2010. Il presente Prospetto

Dettagli

09 dicembre 2008 pag. 1 di 6

09 dicembre 2008 pag. 1 di 6 per un importo nominale massimo di Euro 700.000 Codice Nel presente Documento Informativo per la comprensione del significato dei termini in grassetto con rimando numerico si veda la definizione riportata

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI CARRARA S.p.A. a Tasso Fisso 2,75% 15/03/04-15/03/08 CODICE ISIN IT0003632772

CASSA DI RISPARMIO DI CARRARA S.p.A. a Tasso Fisso 2,75% 15/03/04-15/03/08 CODICE ISIN IT0003632772 EMISSIONE OBBLIGAZIONARIA CASSA DI RISPARMIO DI CARRARA S.p.A. a Tasso Fisso 2,75% 15/03/04-15/03/08 CODICE ISIN IT0003632772 INDICE Documento di Sintesi. Pag. 2 Regolamento del prestito obbligazionario..

Dettagli

LEONARDO INVEST DNCA Evolutif

LEONARDO INVEST DNCA Evolutif LEONARDO INVEST DNCA Evolutif Société d'investissement à capital variable Lussemburgo PROSPETTO SEMPLIFICATO Maggio 2010 Prospetto Informativo depositato presso la CONSOB in data 13 luglio 2010. Il presente

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO BCC Casalgrasso-S.Albano Tasso Variabile

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO BCC Casalgrasso-S.Albano Tasso Variabile Banca di Credito Cooperativo di Casalgrasso e Sant Albano Stura Società Cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO BCC Casalgrasso-S.Albano

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE FONDO DI PREVIDENZA MARIO NEGRI FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I DIRIGENTI DI AZIENDE DEL TERZIARIO, DI SPEDIZIONE E TRASPORTO DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE 1. Regime fiscale della

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma Riforma della tassazione dei redditi di capitale e dei redditi diversi di natura finanziaria (D.L. n. 138/2011 convertito in L. n. 148/2011

Dettagli

Banca di Bologna 21/05/2012 21/05/2014 TF 2,65% ISIN IT0004810112

Banca di Bologna 21/05/2012 21/05/2014 TF 2,65% ISIN IT0004810112 Banca di Bologna Credito Cooperativo Società Cooperativa Capitale sociale al 31/12/10: Euro 49.517.389,44 Sede legale in Bologna, Piazza Galvani, 4 Iscritta al Registro delle Imprese di Bologna al n. 00415760370

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA/PROGRAMMA SUL PROGRAMMA "BANCA POPOLARE DI MILANO S.C. a r.l. OBBLIGAZIONI CON OPZIONE CALL"

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA/PROGRAMMA SUL PROGRAMMA BANCA POPOLARE DI MILANO S.C. a r.l. OBBLIGAZIONI CON OPZIONE CALL CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA/PROGRAMMA SUL PROGRAMMA "BANCA POPOLARE DI MILANO S.C. a r.l. OBBLIGAZIONI CON OPZIONE CALL" Banca Popolare di Milano 11 Maggio 2007/2009 Fund Flash US ISIN

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE. alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA 9. MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Società per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA CRV

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato. Codice ISIN IT0004752199

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato. Codice ISIN IT0004752199 CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA 24/08/2011-24/08/2014 TASSO FISSO 3,25% Codice ISIN IT0004752199 Le presenti Condizioni

Dettagli

GROUPAMA ASSET MANAGEMENT SGR SpA appartenente al gruppo Groupama

GROUPAMA ASSET MANAGEMENT SGR SpA appartenente al gruppo Groupama GROUPAMA ASSET MANAGEMENT SGR SpA appartenente al gruppo Groupama SUPPLEMENTO AL PROSPETTO D OFFERTA AL PUBBLICO DI QUOTE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FLEX APERTO DI DIRITTO ITALIANO

Dettagli

BANCA POPOLARE DI NOVARA S.p.A.

BANCA POPOLARE DI NOVARA S.p.A. BANCA POPOLARE DI NOVARA S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA/PROGRAMMA SUL PROGRAMMA " BANCA POPOLARE DI NOVARA S.P.A. OBBLIGAZIONI STEP-UP" Prestito Obbligazionario BANCA POPOLARE DI NOVARA

Dettagli

DELLE MARCHE S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE

DELLE MARCHE S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA relativa al programma di prestiti obbligazionari denominato BANCA DELLE MARCHE S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA delle MARCHE SPA EURIBOR 3M 08/10

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Mediocredito Trentino Alto Adige S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "MEDIOCREDITO TRENTINO ALTO ADIGE S.p.A. OBBLIGAZIONI ZERO COUPON" Mediocredito Trentino Alto Adige S.p.A.

Dettagli

APPENDICE A REGOLAMENTO

APPENDICE A REGOLAMENTO APPENDICE A REGOLAMENTO Warrant Banca Intesa S.p.A. validi per vendere a Banca Intesa azioni ordinarie o azioni di risparmio Banca Commerciale Italiana S.p.A. o, in forma abbreviata, Warrant Put Intesa-BCI

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO. Isin IT0004233943

CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO. Isin IT0004233943 BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO BANCA DI CESENA 01/06/07-01/06/10 - TF

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DENOMINATI

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DENOMINATI CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DENOMINATI CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.P.A. TASSO VARIABILE EURO 25.000.000 Euribor 3 mesi -0.45 31/10/2008-31/10/2018 ISIN IT0004418338

Dettagli

REGOLAMENTO del PRESTITO OBBLIGAZIONARIO. DEXIA-CREDIOP S.p.A. fino ad Euro 20.000.000 CMS Linked Notes due 12.10.2015",

REGOLAMENTO del PRESTITO OBBLIGAZIONARIO. DEXIA-CREDIOP S.p.A. fino ad Euro 20.000.000 CMS Linked Notes due 12.10.2015, REGOLAMENTO del PRESTITO OBBLIGAZIONARIO PRESTITO OBBLIGAZIONARIO STRUTTURATO DEXIA-CREDIOP S.p.A. fino ad Euro 20.000.000 CMS Linked Notes due 2.0.205", Cod. ISIN IT0003927644 - Serie: 60. Denominazione

Dettagli

Cassa Raiffeisen Lana Soc. cooperativa

Cassa Raiffeisen Lana Soc. cooperativa Cassa Raiffeisen Lana Soc. cooperativa in qualità di Emittente Cassa Raiffeisen Lana Società cooperativa, Sede legale ed amministrativa a Lana iscritta nel Registro enti coop. BZ, n. A145320, sezione I

Dettagli

Obiettivo Investimento

Obiettivo Investimento Obiettivo Investimento Express Coupon Certificates su FTSEMIB Index ISIN: DE000HV8AKB5 Sottostante: FTSEMIB Index Scadenza: 27.11.2014 Comunicazione pubblicitaria/promozionale. Prima dell adesione leggere

Dettagli

CREDITO VALTELLINESE S.C. TF 1,85% 18/11/2009-18/11/2012 153^ ISIN IT0004550205

CREDITO VALTELLINESE S.C. TF 1,85% 18/11/2009-18/11/2012 153^ ISIN IT0004550205 Credito Valtellinese Società Cooperativa Sede in Sondrio Piazza Quadrivio, 8 Codice fiscale e Registro Imprese di Sondrio n. 00043260140 Albo delle Banche n. 489 Capogruppo del Gruppo bancario Credito

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO TASSO FISSO BCC

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca Popolare di Spoleto S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.p.A. OBBLIGAZIONI STEP-UP" BANCA POPOLARE DI SPOLETO 28.02.2010 STEP UP, ISIN IT0004176324

Dettagli

RISOLUZIONE N. 76/E. OGGETTO: Consulenza giuridica - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito

RISOLUZIONE N. 76/E. OGGETTO: Consulenza giuridica - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito RISOLUZIONE N. 76/E Direzione Centrale Normativa Roma, 6 novembre 2013 OGGETTO: Consulenza giuridica - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito Con la richiesta di consulenza

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CONDIZIONI DEFINITIVE relative alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "B.C.C. DI FORNACETTE OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE" Emissione n. 202 B.C.C. FORNACETTE 2008/2011 Euribor 6 mesi ISIN IT0004379480 Le

Dettagli

Iscritta all albo delle banche Art.13 D.Lgs. 385/93 al n.3556.8 Albo delle cooperative a mutualità prevalente

Iscritta all albo delle banche Art.13 D.Lgs. 385/93 al n.3556.8 Albo delle cooperative a mutualità prevalente FOGLIO INFORMATIVO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 235 CODICE ISIN IT0003935365

Dettagli

PARTE I DEL PROSPETTO COMPLETO

PARTE I DEL PROSPETTO COMPLETO SUPPLEMENTO per l aggiornamento dell informativa fiscale riportata nel Prospetto Completo relativo all offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA. "BANCA DI SASSARI S.p.a. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO " ISIN IT0004618051

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA. BANCA DI SASSARI S.p.a. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO  ISIN IT0004618051 APPENDICE B - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "BANCA DI SASSARI S.p.a. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO " ISIN IT0004618051 Le presenti Condizioni

Dettagli

EMITTENTE OFFERENTE E RESPONSABILE DEL COLLOCAMENTO BANCA POPOLARE DI BARI S.C.p.A. PROSPETTO DI BASE

EMITTENTE OFFERENTE E RESPONSABILE DEL COLLOCAMENTO BANCA POPOLARE DI BARI S.C.p.A. PROSPETTO DI BASE Società cooperativa per azioni Sede sociale e Direzione Generale in Corso Cavour 19, 70122 Bari Partita IVA, Cod. Fiscale e iscrizione al Registro imprese di Bari n. 00254030729 Albo aziende creditizie

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI A TASSO STEP UP

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI A TASSO STEP UP CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI A TASSO STEP UP Banca Popolare del Lazio Step Up 24/11/2009 24/11/2012, Codice Isin IT0004549686 Le presenti Condizioni

Dettagli

Cassa Raiffeisen della Valle Isarco Soc. coop.

Cassa Raiffeisen della Valle Isarco Soc. coop. Cassa Raiffeisen della Valle Isarco Soc. coop. Sede legale ed amministrativa: 39042 Bressanone, via Croce 7 Home-page: www.raiffeisen.it/eisacktal, Indirizzo e-mail: RK_Eisacktal@rolmail.net Tel. +39 0472

Dettagli

AXA progetto pensione più

AXA progetto pensione più AXA progetto pensione più PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE allegato alla nota informativa edizione 2015 AXA Assicurazioni S.p.A. AXA progetto

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CONDIZIONI DEFINITIVE relative alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "B.C.C. DI FORNACETTE OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO" Emissione n. 276 B.C.C. FORNACETTE 2011/2013 T.F. 3,43% ISIN IT0004690530 Le presenti

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo Fondo. Non si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

Obbligazioni a Tasso Fisso 4,00% 2012/2014

Obbligazioni a Tasso Fisso 4,00% 2012/2014 CONDIZIONI DEFINITIVE relative all Offerta Obbligazioni a Tasso Fisso 4,00% 2012/2014 Codice ISIN IT0004813181 ai sensi del programma di prestiti obbligazionari Obbligazioni a Tasso Fisso con eventuale

Dettagli

CONFLITTI DI INTERESSE

CONFLITTI DI INTERESSE Sede Legale in Corso Vittorio Emanuele II 102/104 65100 Pescara iscritta all Albo delle Banche al n. 6245.5 Capitale Sociale Euro 51.600.000,00 N.ro iscrizione nel Registro delle Imprese di Pescara 00058000688

Dettagli

7 Informazioni riguardanti gli strumenti finanziari oggetto dell Offerta Globale

7 Informazioni riguardanti gli strumenti finanziari oggetto dell Offerta Globale 7 Informazioni riguardanti gli strumenti finanziari oggetto dell Offerta Globale 7.1 Descrizione delle Azioni I titoli oggetto dell Offerta Globale sono n. 1.750.000 azioni ordinarie ASM, da nominali Euro

Dettagli

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento Sezione Terza I Fondi comuni di investimento 369. Nella valutazione dei beni del fondo comune di investimento, il valore degli strumenti finanziari ammessi alle negoziazioni su mercati regolamentati è

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI MASIANO TASSO VARIABILE

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI MASIANO TASSO VARIABILE 9. MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Banca di Credito Cooperativo di Masiano (Pistoia) in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI

Dettagli

UniCredit S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO

UniCredit S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO UniCredit S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO redatto ai sensi dell art. 34-ter, primo comma, lettera l), nonché ai sensi dell art. 57, c.1, lett. e), del Regolamento Consob n.11971 del 14 maggio 1999 come successivamente

Dettagli