LA STORIA DI UNA GRANDE PASSIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA STORIA DI UNA GRANDE PASSIONE"

Transcript

1

2 LA STORIA DI UNA GRANDE PASSIONE NELLE PRIME PAGINE DE a cura di Pier Bergonzi ed Elio Trifari

3 COORDINAMENTO EDITORIALE Giulia Dadà COORDINAMENTO TECNICO Sergio Daniotti REDAZIONE TESTI Mattia Bazzoni, Mario Pagliara REVISIONE TESTI Chiara Ratti RICERCA ICONOGRAFICA E D ARCHIVIO Centro Documentazione RCS Mediagroup ART DIRECTION Massimo Pitis GRAPHIC DESIGN Federica Marziale IMPAGINAZIONE Grande ForEdit - Monza 2014 RCS Libri Spa, Milano Tutti i diritti riservati ISBN Nessuna parte di questo libro può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma, con qualsiasi mezzo elettronico, meccanico o altro senza l autorizzazione scritta dei proprietari dei diritti e dell editore.

4 Sommario Pag. 7 Come nasce questo libro Nota dei curatori 9 11 L epica e la vergogna di Pier Bergonzi Prima della Gazzetta di Elio Trifari PIONIERI MERCKX 15 Origini del ciclismo e nascita delle classiche 179 Ecco lo squalo Merckx Solo Gimondi ci prova a cura di Claudio Gregori a cura di Claudio Gregori GIRA E BINDA Il primo Campionissimo, il Trombettiere e la Locomotiva 211 MOSER E SARONNI Francesco contro Giuseppe L Italia torna a dividersi a cura di Marco Pastonesi a cura di Marco Pastonesi BARTALI Bàrtali, si pronuncia così L epopea di Ginettaccio 241 INDURAIN Spunta il talento di Bugno Ma Indurain detta legge a cura di Claudio Gregori a cura di Pier Bergonzi COPPI L Airone prende a volare Un uomo solo al comando 269 PANTANI Ascesa e caduta di Pantani E l Epo sconvolge il ciclismo a cura di Marco Pastonesi a cura di Pier Bergonzi ANQUETIL E GAUL Dall eroe dei monti al mago della crono 297 SHOCK! Quindici anni di emozioni sprofondate nella vergogna a cura di Giuseppe Castelnovi a cura di Luca Gialanella

5 Nota dei curatori Come nasce questo libro Non esiste oggi al mondo un quotidiano sportivo di più antica data di fondazione della Gazzetta dello Sport, nata il 3 aprile 1896, tre giorni prima dell Olimpiade inaugurale dell era moderna, con frequenza allora bisettimanale (uscita lunedì e venerdì), che si stabilizzò in uscite giornaliere a partire dal Nell arco di 118 anni, dunque, la Gazzetta ha rappresentato un osservatorio privilegiato dello sport italiano, e in larga parte anche del movimento sportivo internazionale, pubblicando all incirca prime pagine nella sua storia, svariate delle quali rinnovate e rinfrescate nel corso delle diverse edizioni della stessa serata, per un totale di quasi vetrine che raccontano le emozioni, le passioni e i gusti di una nazione. Da 8 anni la Gazzetta ha intrapreso l opera di rileggersi, dalle origini ai giorni nostri, per portare o riportare alla luce uno straordinario osservatorio dello sport mondiale che è stato costruito in un secolo abbondante di storia. Il primo effetto di questo paziente e intenso lavoro di ricerca si è sostanziato, nel , in 31 volumi che hanno raccontato l evoluzione del mondo sportivo internazionale e italiano, attraverso la riproduzione e la trascrizione di quasi 1200 pagine di giornale, selezionate grazie a un lungo lavoro di ricerca e recupero, e arricchite di biografie, storie, immagini, curiosità. I 110 anni di gloria sono stati, ovviamente a prescindere dal quotidiano, l opera editoriale più complessa della storia della rosea, per un totale di circa 6000 pagine e 1800 immagini. Opera da collezione, di faticosa raccolta settimanale: ma si avvertiva già allora l esigenza di un volume unico che raccogliesse in una volta sola il meglio del quotidiano, e di volumi monotematici per soddisfare i gusti più specifici, o le passioni più conclamate, degli appassionati. Tutto si è quindi sostanziato in quel Le prime pagine de La Gazzetta dello Sport, uscito alla fine del 2012, 540 pagine di grande formato, di cui 450 pure vetrine del giornale, accompagnate da excursus storici e di costume, immagini d epoca e contemporanee, per riconsegnare un giornale, nella sua interezza, alla cura e alla passione dei suoi lettori e dei loro eredi. A quelle prime pagine sono seguiti, alla fine dello scorso anno, i primi due volumi monotematici di una serie che si allunga e si protrae nel tempo, La leggenda rispettivamente del grande Milan e della grande Inter, dedicati alle due squadre protagoniste della vita, calcistica e non, della città di Milano. L iniziativa, voluta congiuntamente dalla Rizzoli Libri nella persona del Direttore della Divisione Illustrati di Rizzoli International Marco Ausenda, e del Direttore della Gazzetta Andrea Monti, e immediatamente sorretta dalle Divisioni Marketing di Gazzetta e di RCS Libri, ha avuto quali curatori Franco Arturi, vicedirettore della rosea, ed Elio Trifari, che lo stesso ruolo ha occupato prima di passare alla guida della Fondazione Candido Cannavò per lo sport. Adesso, ed era inevitabile per chi conosce genesi, evoluzione e ruolo che la Gazzetta ha avuto nell editoria sportiva, tocca al ciclismo. La Gazzetta, come vi raccontiamo all interno, nasce come un periodico orientato essenzialmente al ciclismo, di cui

6 è stata anima e testimone al tempo stesso, e lo è ancor oggi, dopo oltre un secolo in cui i gusti degli italiani si sono indirizzati verso discipline diverse, senza mai abbandonare la passione per le due ruote. I criteri di scelta sono stati, sostanzialmente, quelli del primo volume: soltanto prime pagine, di per sé già ricchissime di riferimenti alla bicicletta e al suo mondo, quando non addirittura, soprattutto nella prima fase della storia del giornale, monografiche, cioè prime di ciclismo in un giornale che si apriva progressivamente al resto dello sport. Un dichiarato obiettivo, nell ambito di una scelta che ha portato alla luce circa mezzo migliaio di pagine candidate, per poi limitare la selezione a 255, è stato quello di raccontare, con almeno una pagina per edizione ma assai spesso più di una la storia del Giro d Italia e delle sue 97 edizioni dal 1909 a oggi, da Ganna a Nibali: all interno troverete sempre, almeno, la prima che saluta il vincitore dell edizione. Se avessimo fatto altrettanto per il Tour (100 edizioni già svolte), la Milano-Sanremo (105) e il Giro di Lombardia (108), se ne sarebbero già andate 400 pagine; e aggiungendo il Mondiale su strada e altre grandi corse, avremmo più che raddoppiato le dimensioni. Abbiamo dunque operato alcune, necessarie quanto dolorose, scelte: rispettando un ordine cronologico per rendere agevole la consultazione e la ricerca, abbiamo selezionato momenti che a noi sono apparsi fondamentali. Altri sono necessariamente rimasti nel cassetto, a riprova della passione con cui la Gazzetta ha seguito e segue il ciclismo. E questo anche dopo la scoperta, mai nascosta né sottovalutata nel presente volume, delle contraffazioni, delle violazioni dello spirito sportivo, dei compromessi con il doping che hanno macchiato soprattutto il ciclismo più recente. Nelle pagine che troverete, c è l epopea e il fervore popolare, lo sforzo e l impresa, ma anche quel che un appassionato di sport da un lato non vorrebbe mai raccontare, dall altro non deve mai trascurare. Gli approfondimenti, epoca per epoca, corredati di immagini dall archivio della Gazzetta e da grandi agenzie fotografiche, si concludono per ogni sezione con una descrizione delle singole pagine del periodo, raccolte poi in un indice finale per un immediato reperimento. Impossibile, anche stavolta, render conto di quanti hanno contribuito alla realizzazione di quest opera. Partiamo, come di consueto, da chi ha seguito passo dopo passo il lavoro alla Rizzoli Libri, da Cristina Sartori che ne ha sviluppato le linee guida su input dei curatori, a Giulia Dadà che ne ha seguito l evoluzione redazionale, fino a Chiara Ratti che si è assunta il compito della revisione e della congruenza dei testi. Per passare poi al cuore del tesoro Gazzetta: quel Centro Documentazione RCS guidato da Gianpiero Mattachini che si è messo ancora una volta a disposizione, da Cristina Bariani che ha seguito le ricerche, a Luca Condini e agli altri che hanno ripescato pagine, immagini, riferimenti. Ricerche complesse, che hanno coinvolto prima Mario Pagliara, poi Mattia Bazzoni, e i molti altri che lo spazio ci impedisce di ricordare e che hanno offerto il consueto, entusiastico contributo. E quando le pagine sono tornate alla luce, Sergio Daniotti le ha trasformate, in molti casi, da reperti archeologici in emozioni rinnovate, vivide, come fossero fresche di stampa. All inizio di questo volume, ben consci che non con la rosea (allora verdina) nasce il ciclismo, documentiamo il quarto di secolo di pubblicazioni ciclistiche che ci hanno preceduto nella storia del Paese. Tutti quei periodici sono scomparsi: uno solo è diventato, ed è poi rimasto fino a oggi, quotidiano. Vi invitiamo a sfogliarlo con noi: troverete pagine che non avevamo mai ripescato finora, alcune addirittura ignote a chi fra noi ha studiato il ciclismo o la storia dello sport. Sono qui, tutte assieme, con tante prime volte. E allora, in sella!

7 L EPICA E LA VERGOGNA di Pier Bergonzi Tutto nasce da un matrimonio... ll Ciclista, diretto dall avvocato Eliso Rivera, e La Tripletta, firmata dallo studente in lettere Eugenio Camillo Costamagna, si uniscono per dar vita alla Gazzetta dello Sport venerdì 3 aprile 1896, tre giorni prima dell apertura dell Olimpiade di Atene, riedizione moderna degli Antichi Giochi. Il Ciclista e La Tripletta erano periodici di ciclismo, come praticamente il resto della stampa sportiva italiana di fine Ottocento. Nel Paese che cercava la sua via di industrializzazione, prima dell era automobilistica, la bicicletta occupava tutta la scena. Le prove su pista e le prime gare in linea (la Milano- Torino è del ) offrono risultati e personaggi che chiedono informazione fresca e rapida. Magno ed Eliso delle Roncaglie, come si firmavano Costamagna e Rivera, hanno in mente proprio questo quando uniscono le forze e si mettono alla guida della redazione nella sede milanese dell Editore Sonzogno in via Pasquirolo. La prima Gazzetta esce di color verde chiaro, costa 5 centesimi e vende copie, ma il secondo numero (era un bisettimanale con uscite il lunedì e il venerdì) viene subito rinviato al martedì per dar riposo agli operai nelle feste pasquali. Sono le prime pedalate di un giornale che ha ormai 118 anni di storia e continua ad andare in fuga. Se c è uno sport che più di ogni altro identifica il dna della Gazzetta è certamente il ciclismo. Dopo essere uscito su carta verdolina, gialla e bianca, il giornale diventa rosa nel 1899, come è ancora oggi. E rosa è anche la maglia del Giro d Italia (dal 1931), la corsa della Gazzetta! Le prime pagine che troverete in questo volume raccontano il romanzo del ciclismo e sono lo specchio dello sport più bello del mondo. Ci troverete l anima pionieristica di Luigi Ganna, di Costante Girardengo e Alfredo Binda, l età dell oro di Fausto Coppi e Gino Bartali, i duelli di Felice Gimondi ed Eddy Merckx, ma anche le pagine nere di doping e dintorni che ancora non ci consentono di storicizzare l epoca recente. Se ci pensate, grazie alla bici, al ciclismo e al Giro d Italia in particolare ci è dato di ripercorrere la storia del nostro Paese. Ci sono pochi ambiti che sono cambiati così poco in oltre un secolo. Certo, le biciclette sono diventate più leggere e sono fatte oggi di materiali spaziali (carbonio, titanio, magnesio ), ma il concetto è rimasto più o meno lo stesso: un triangolo di metallo, una catena di trasmissione che muove le due ruote e tre punti di appoggio per spingerla a velocità impensabili. La Gazzetta è nata per sostenere lo sviluppo del ciclismo e dell industria ciclistica ma è diventata rapidamente il giornale dello sport inteso come parte fondamentale dell evoluzione civile. Il giornale che racconta, interpreta e commenta gli avvenimenti. Il giornale che fa scoprire l antropologia degli atleti e di chi li segue. Il giornale che fa da sentinella perché tutto abbia un senso etico. Lo si capisce fin dal primo articolo siglato E.d.R. (Eliso delle Roncaglie, alias Eliso Rivera), che nell editoriale di presentazione della stagione ciclistica 1896 non è per nulla tenero: I nostri corridori si preparano con serietà e incominciano a comprendere il motivo precipuo della loro inferiorità in confronto ai corridori esteri: questo motivo, che noi non ci stancheremo di indicare, sta tutto nel metodo. Mentre i grandi corridori esteri si preparano con uno studio continuo e con una diligenza che ha tutte le caratteristiche del sacrificio compensato dalla gloria remuneratrice, i nostri sprinters hanno sempre fatto allegramente il loro allenamento e più allegramente ancora hanno continuato la carriera, specialmente dopo i primi biglietti da mille guadagnati Del resto consoliamoci: la nostra razza è così fatta né si può mutarla in un sol giorno.

8 10 Nel 1900 spariscono i riferimenti a Il Ciclista e La Tripletta e la testata del giornale rosa diventa semplicemente La Gazzetta dello Sport. In prima pagina compaiono prima i disegni delle volate su pista e poi le foto dei protagonisti di Giro di Lombardia (1905), Milano-Sanremo (1907) e Giro d Italia (1909), le corse organizzate direttamente dalla Gazzetta. Sono facce con baffoni, cappelli e bretelle. Le prime foto in azione, di arrivi di tappa o di passaggi in montagna, compaiono assai più tardi. Le prime pagine rispecchiano, oltre allo spirito dei tempi, anche la personalità dei vari direttori che si sono susseguiti dopo i fondatori. Emilio Colombo, figlio di un ferroviere, diventa il più popolare giornalista sportivo degli anni Venti, alimentando la prima grande rivalità: quella tra Costante Girardengo e Alfredo Binda. Bruno Roghi (direttore dal 1936 al 1943) è un raffinato uomo di cultura, diplomato in pianoforte al Conservatorio di Milano, e racconta il ciclismo con penna alta. I suoi pezzi sugli albori dell era Bartali- Coppi sono un riferimento di prosa viva e incisiva. Giuseppe Ambrosini (dal 1950 al 1961) è così esperto e appassionato di ciclismo da scrivere un libro didattico Prendi la bici e vai, che è un manifesto. Gianni Brera, che per tre anni ha condiviso la direzione della Gazzetta con Ambrosini, porta sulla prima pagina il suo Diario di Bordo con la personalissima prosa e quei neologismi che ne hanno fatto un gigante del giornalismo sportivo. Gino Palumbo, l uomo della svolta di fine anni Settanta, prende per mano il giornale tecnico per farlo diventare un grande quotidiano popolare. Le prime hanno titoli strillati a tutta pagina e fin dalla titolazione si va a cercare l uomo che sta dietro al campione. Lo stesso senso di semplicità e chiarezza, ma anche di emozione, che caratterizza le prime pagine di Candido Cannavò in piena continuità con Palumbo. Candido Cannavò è la prima firma del suo giornale (dal 1983 al 2002) e sulle prime pagine della Gazzetta combatte anche una coraggiosa campagna contro il peggio dello sport (scandali, doping ). E il ciclismo, soprattutto negli ultimi 20 anni, è stato falsato dal ricorso a scorciatoie che ne hanno ferito l anima. Nella selezione della pagine che vi proponiamo troverete esaltazioni di successi (caso Lance Armstrong per tutti) che sono stati poi ridimensionati e vanno riletti alla luce delle inchieste e delle confessioni. Noi crediamo che valgano comunque come documento storico. I titoli, le foto e l impostazione della pagine sono figli dell emozione di quel momento. E quindi della storia della Gazzetta. Una storia di cui siamo orgogliosi: da ben 118 anni

9 PRIMA DELLA GAZZETTA di Elio Trifari Estate 1867: per le strade di Alessandria, desta stupore e curiosità il figlio di un industriale della birra cittadino, Carlo Michiel, in sella a uno strano strumento a due ruote, acquistato all Expo di Parigi di quell anno alla quale si era recato con il padre. Si chiama michaudine o velocipede, ed è prodotto da Pierre Michaux e dal figlio Ernest. Questa è la prima apparizione documentata di un bicicletto, come fu definito poco dopo, nel nostro Paese. Nel 1869, la Scapigliatura piemontese battezza con il titolo Il Velocipede una pubblicazione letteraria aperta a un mondo nuovo. Ma è in realtà l anno dopo che nasce la prima di 5 pubblicazioni periodiche intitolate Il Velocipede che siano realmente dedicate al ciclismo, dando il via a un quarto di secolo di giornali che raccontano imprese in bicicletta. Quel primo Il Velocipede ciclistico, uscito il 26 ottobre 1870 a Roma per i tipi di Mugnoz, editore di letteratura, scienze e arti, appare all indomani della presa di Porta Pia, ha frequenza bisettimanale, ma avrà vita assai breve: ne è documentata la sopravvivenza per 11 numeri, fino al 10 dicembre dello stesso anno, a quanto riferisce Gianfranco Colasante, autore dello splendido Miti e storie del giornalismo sportivo, uscito nel settembre del 2013 per Garage Group Editore, dal quale desumiamo molte delle notizie di questo breve excursus e i dati relativi nella tabella che lo accompagna. Le prime gare di velocipedismo consistono, nel 1869, in alcune competizioni organizzate negli intervalli delle gare ippiche e delle corse dei biroccini negli ippodromi italiani, e la prima corsa in linea degna di tal nome è la Firenze-Pistoia del 1870, vinta dal figlio di un funzionario, probabilmente belga, del consolato britannico a Firenze. Ma la mania del bicicletto si diffonde rapidamente a macchia d olio, fin dal primo club di ciclismo, il Veloce Club Milano, fondato il 17 marzo 1870, e con essa il desiderio di documentare una passione che subito coinvolge gli italiani. Allo scoppio della Grande Guerra, le biciclette registrate in Italia saranno , come a dire una ogni 25 italiani. Per una cronologia dettagliata vi rimandiamo alla tabella, che cita anche le pubblicazioni generalistiche che precederanno la Gazzetta occupandosi, anche, di ciclismo. Questa è la storia di alcuni pionieri del ciclismo scritto, che meriterebbe ben altra, e autonoma, dimensione. Il primo, per unanime riconoscimento, è AGB, al secolo Augusto Guido Bianchi (Torino 1868 Milano 1951), di famiglia lombarda, studioso di sociologia, seguace di Lombroso (che nel 1901 avrebbe teorizzato in un curioso libretto, Il delitto con biciclo, la diffusione del nuovo mezzo come strumento del crimine). Bianchi ha sposato la bicicletta fin da subito, e continua a praticarla da giovane cronista giudiziario del Corriere della Sera, dove è approdato nel Cinque anni dopo dà vita al notiziario sportivo del quotidiano di via Solferino, e nel 1893 fonda la prima vera rivista di ciclismo italiana, Il Ciclo, sull onda del successo della Torino-Milano, organizzata proprio dal Corriere. Era un più moderno erede di quella Rivista Velocipedistica apparsa a Torino nel 1883, fondata dal barone Vincenzo Fenoglio d Enrici e curiosamente abbinata a un settimanale mondano diretto dallo stesso barone, Il Venerdì della Contessa. La rivista sarebbe uscita fino al 1898 per ben 433 numeri, senza mai saltare una pubblicazione, poi affiancata dal marzo del 1892 dall autorevole La Illustrazione Velocipedistica Italiana, creata a Milano da uno dei futuri fondatori della Gazzetta, Eliso Rivera. Il Ciclo, in cui il direttore Bianchi si firmava Io Ciclo (dopo aver usato all inizio lo pseudonimo Biagio Adagio), sarà seguito l anno dopo da La Bicicletta, apparsa il 23 aprile 1894, e divenuta in pochi mesi una vera e propria pubblicazione polisportiva, tiratura copie, sede a Milano in via Pasquirolo al numero 2 (al 14 si sarebbe poi collocata la prima redazione della Gazzetta di Costamagna e Rivera). E sarà proprio

10 12 La Bicicletta a sponsorizzare nel 1896 il celebre viaggio di Carlo Airoldi da Milano ad Atene, tutto a piedi tranne il traghetto da Patrasso alla capitale greca, 1338 km in 28 giorni, vanificato poi dal rifiuto degli organizzatori del Comitato Olimpico Internazionale a iscrivere il professionista Airoldi alla prima maratona della storia, vinta poi dal pastore greco Spiridon Louis, che l esperto Airoldi avrebbe di certo battuto. Ma lasciamo Bianchi per concentrarci sui due fondatori della Gazzetta, Eugenio Camillo Costamagna ed Eliso Rivera, anch essi pionieri della pubblicistica su due ruote. Del primo sappiamo quasi tutto; poco, invece, del secondo. Eliso Francesco Rivera nasce in provincia di Alessandria (la prima città italiana a due ruote), nel castello di Monvicino a Oviglio, il 6 marzo Avvocato penalista e giornalista, collaboratore a Milano del Secolo, fonda il 31 marzo 1892 con Luigi Bianchi presso l editore Ricordi la già ricordata Illustrazione Velocipedistica Italiana, settimanale del giovedì, 16 pagine di grande formato. Poco dopo, Rivera avrebbe trasformato la testata in Il Ciclista, la prima delle due madri della Gazzetta. Dall incontro con Costamagna sarebbe nato quel foglio in carta verdina, apparso per la prima volta il 3 aprile 1896, divenuto rosa nel 1899, che Rivera avrebbe diretto assieme a Costamagna. Battagliero e rivoluzionario socialista, Rivera dopo aver promosso la poi perduta battaglia della Gazzetta contro la tassa sul ciclo nel 1898 si ritrova con i dimostranti sulle barricate di porta Venezia cannoneggiate dal generale Bava Beccaris durante la rivolta popolare contro l aumento del costo del grano, che insanguinano Milano (82 morti, ufficialmente, ma probabilmente tre centinaia), e, arrestato, trascorre 22 giorni in prigione prima di uscirne avvilito, al punto da trasferirsi in Argentina dove fonderà un periodico per gli italiani, prima di tornare in tarda età nel nostro Paese, dove morirà il 28 agosto 1936 nelle sue terre d origine, a Masio delle Roncaglie (AL), da cui aveva tratto il suo nome de plume Eliso delle Roncaglie. Quando lascia l Italia, Rivera abbandona Eugenio Camillo Costamagna al timone della Gazzetta, sostituito da Roderigo Rizzotti, ex schermidore. Costamagna meriterebbe un libro magari partendo dall approfondita monografia uscita nel 2006 a opera di Gian Luigi Bruzzone nella rivista Studi monregalesi per descriverne la multiforme attività di giornalista, scrittore, commediografo e amante di lirica e pittura. Nato a San Michele Mondovì, in provincia di Cuneo, nel 1864, ma cresciuto al mare in Liguria, a Oneglia, imbarcato come mozzo da ragazzo su una nave a vela diretta in Asia Minore, trasferitosi poi a Torino con la famiglia il padre lavorava in prefettura era un gigante da un metro e novanta, appassionato di ciclismo fin da ragazzo, e buon praticante. Editore di un Giornalino, dopo l esordio alla Stampa fonda, trentunenne, La Tripletta, il 1 ottobre 1895, seconda madre della Gazzetta. Dall incontro con Rivera, Magno, come si firma, trae l idea di fondare La Gazzetta dello Sport appoggiandosi all editore del Secolo, Sonzogno. I due decidono, in principio, che la sottotestata rimossa l anno seguente richiami Il Ciclista e La Tripletta, da cui discende. Rivale dichiarato La Bicicletta di Bianchi, uscita lunedì e venerdì, carta verdina, sono le copie tirate per il primo numero, che precede di tre giorni l apertura della prima Olimpiade dell era moderna. Appassionato di tutti gli sport, amante oltre che del ciclismo anche dell auto, di cui segue di persona i raid più importanti (ne percorre nel 1902 uno in giro per l Italia, il Milano-Palermo-Milano di circa 6000 km come dice, esagerando, la Gazzetta), è Costamagna a dare impulso polisportivo a un giornale che Rivera avrebbe probabilmente voluto essenzialmente ciclistico. Lo fa senza disdegnare i suoi multiformi amori ( Il direttore è troppo occupato dalle prove della sua nuova commedia recita un corsivo della rosea all inizio del Novecento riferendosi a una sfortunata pièce, Fra Agostino): dipinge e scrive, suona e fa persino l allenatore di calcio. Chiama in Gazzetta a occuparsi di ciclismo Enrico Tarlarini, campione italiano di biciclo nel 1885 e più tardi di triciclo a motore con Bugatti, successivamente Edgardo Longoni autore in precedenza di un generoso tentativo di giornale polisportivo spazzato via dalla Gazzetta e soprattutto Armando Cougnet, ideatore poi con Tullo Morgagni del Giro d Italia di cui sarà direttore fino alla Seconda guerra mondiale, divenuto ben presto amministratore del giornale. Costamagna matura progressivamente un distacco dallo sport, divenuto a suo dire troppo industriale e ricco, e decide di lasciare Milano e di rifugiarsi dalle sue parti, per poi promuovere a Torino ultimo guizzo sportivo la nascita di Lo Sport del Popolo, che avrebbe dovuto contrastare la rosea, uscendo negli stessi giorni, finché la guerra non se lo porta via. E il 27 settembre 1918 una polmonite fulminante ne causa la prematura morte, a Mondovì, poco dopo che Magno ha scritto, su invito pacificatore di Morgagni, il suo ultimo articolo per Lo Sport Illustrato, il settimanale della Gazzetta: meno di un anno dopo, la sua antica creatura sarebbe divenuta, stabilmente, il primo quotidiano sportivo italiano.

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

REPORTAGE/Nuove sfde. Israele che pedala UN MAR MORTO

REPORTAGE/Nuove sfde. Israele che pedala UN MAR MORTO REPORTAGE/Nuove sfde Israele che pedala UN MAR MORTO PiENO di vita 74 bambini, donne, professionisti: tutti insieme per provare il fascino di viaggiare in bici attraverso un deserto unico, con partenza

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Venerdì 27 febbraio 2015 (0) Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Lunedì 2 marzo a partire dalle 15,30 il ciclista Ivan Basso, oggi corridore per il team Tinko!- Saxo,

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

CURRICULUM VITAE del Prof. ANTONIO DAL MONTE

CURRICULUM VITAE del Prof. ANTONIO DAL MONTE CURRICULUM VITAE del Prof. ANTONIO DAL MONTE Il Prof. Antonio Dal Monte si è laureato in Medicina e Chirurgia a Roma ed ha conseguito la docenza in Fisiologia Umana ed in Medicina dello Sport. E specialista

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)?

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Molti di voi avranno sentito parlare di gare in cui i cani concorrono in esercizi di olfatto, come la ricerca, o gare di agility e di

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto art.1 Per favorire l inserimento di nuovi talenti nel panorama editoriale italiano, comics & Games, in collaborazione con edizioni BD, organizza il contest Premio Giovanni Martinelli, concorso per progetti

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

Attività con la fune

Attività con la fune lo sport a scuola Attività con la fune percorso n. 1 Attrezzatura: - uno spazio adatto (palestra, cortile) - una fune Scansione delle attività: 1. Fase motoria 2. Fase espressivo-analogica 3. Fase ludica

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda ANDREA FONTANA Storyselling Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda Impostazione grafica di Matteo Bologna Design, NY Fotocomposizione e redazione: Studio Norma,

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO Le capacità cognitive richieste per far fronte alle infinite modalità di risoluzione dei problemi motori e di azioni di gioco soprattutto

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Le prossime 6 domande fanno riferimento alla seguente tavola di orario ferroviario

Le prossime 6 domande fanno riferimento alla seguente tavola di orario ferroviario Esercizi lezioni 00_05 Pag.1 Esercizi relativi alle lezioni dalla 0 alla 5. 1. Qual è il fattore di conversione da miglia a chilometri? 2. Un tempo si correva in Italia una famosa gara automobilistica:

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

House organ. La carta stampata non muore mai. di Roberto Morini

House organ. La carta stampata non muore mai. di Roberto Morini House organ La carta stampata non muore mai di Roberto Morini La carta nell era del web ovvero: mai usata tanta carta come da quando c è il computer I testi lunghi gli approfondimenti La grafica l impaginazione:

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi ISIPSÉ Istituto di Specializzazione Scuola di Psicoterapia in Psicologia Psicoanalitica del Sé e Psicoanalisi Relazionale presenta il convegno internazionale Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

Elisa Longo Borghini svela i segreti del suo Fiandre. Colnago e i dischi, ancora una volta primi Storia il C40 compie venti anni

Elisa Longo Borghini svela i segreti del suo Fiandre. Colnago e i dischi, ancora una volta primi Storia il C40 compie venti anni ITALY N 13 - MAGGIO 2015 Elisa Longo Borghini svela i segreti del suo Fiandre Colnago e i dischi, ancora una volta primi Storia il C40 compie venti anni Elisa Longo L INTERVISTA Borghini E entrata nella

Dettagli

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N.

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. 1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. A) Disposizioni generali [1] Il vincolo di tesseramento degli atleti in favore delle società è temporaneo e la sua durata e l eventuale

Dettagli

Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato

Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Liceo Carducci Volterra - Classe 3 a B Scientifico - Francesco Daddi - 8 novembre 00 Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Esercizio. Un corpo parte da fermo con accelerazione

Dettagli

Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato

Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Liceo Carducci Volterra - Classe 3 a B Scientifico - Francesco Daddi - 8 novembre 010 Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Esercizio 1. Un corpo parte da fermo con accelerazione pari a

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI IL VOSTRO LAVORO E LA VOSTRA PASSIONE I VOSTRI CAVALLI La nostra iniziativa vuole essere un aiuto agli allevatori per raggiungere ogni potenziale cliente e trasformarlo

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

Come scrivere una Review

Come scrivere una Review Come scrivere una Review Federico Caobelli per AIMN Giovani Fondazione Poliambulanza - Brescia federico.caobelli@gmail.com SOMMARIO Nel precedente articolo, scritto da Laura Evangelista per AIMN Giovani,

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

SUNDAY POETS. Destinatari del premio

SUNDAY POETS. Destinatari del premio SUNDAY POETS Destinatari del premio I destinatari del Premio sono i lettori de La Stampa (quotidiano, sito e app) senza limiti di residenza o nazionalità. Il Premio è un talent contest dedicato a poeti

Dettagli

Oltre che alla grande visibilità pubblica degli avvisi murali scritti, dei manifesti e

Oltre che alla grande visibilità pubblica degli avvisi murali scritti, dei manifesti e Piccola ma efficace 134 L ALtrA réclame: CArtOLINE, CALENDArIEttI, FIGUrINE, OPUSCOLI Nella pagina a fronte, dall alto in senso orario: blocco per annotazioni e corrispondenza delle Generali destinato

Dettagli

Poco tempo dopo la sua costituzione, promossa dalle Generali nel 1890, l Anonima

Poco tempo dopo la sua costituzione, promossa dalle Generali nel 1890, l Anonima Boccasile e altri 110 L ANONImA GrANDINE NEGLI ANNI trenta Nella pagina a fronte, dall alto in senso orario: manifesto con disegno di Ballerio (1935); calendario murale e manifesto con illustrazione di

Dettagli

I mutamenti tecnologici fra le due guerre.

I mutamenti tecnologici fra le due guerre. I mutamenti tecnologici fra le due guerre. Vediamo ora i cambiamenti tecnologici tra le due guerre. È difficile passare in rassegna tutti i più importanti cambiamenti tecnologici della seconda rivoluzione

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

CALENDARIO NAZIONALE CICLISMO PARALIMPICO 2015

CALENDARIO NAZIONALE CICLISMO PARALIMPICO 2015 22 febbraio Misano Adriatico (RN) 1 Misano Circuit Grand Prix organizzazione C.O. Giro d Italia info@girohandbike.it 348.2856213 www.girohandbike.it Cod fatt k 0001 ID fatt k 67047 1 marzo Treviso Gara

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli