PASQUINO - LE PASQUINATE LE PASQUINATE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PASQUINO - LE PASQUINATE LE PASQUINATE"

Transcript

1 PASQUINO - LE PASQUINATE LE PASQUINATE DA NICCOLO' V ( ) A PAOLO III ) DA GIULIO III ( ) A URBANO VIII ( ) DA INNOCENZO X ( ) A PIO IX ( ) SU CARDINALI SU PERSONE SU EVENTI SUI CONCLAVI Le prime pasquinate risalgono al pontificato di Niccolò V ( ) e proseguono ininterrottamente per tutta la durata dello Stato pontificio. DA NICCOLO' V ( ) A PAOLO III ) Niccolò V - Tommaso Parentuccelli ( ) Fece impiccare, accusati di congiura, 6 appartenenti alle famiglie più in vista di Roma. In realtà due di essi erano stati graziati ma il papa non poté firmare l'atto di grazia perché al momento dell'esecuzione era ubriaco fradicio. Da quando è Niccolò papa e assassino abbonda a Roma il sangue e scarso è il vino. "Baroni" Orsini Colonnesi e Frangipani Riscuoton oggi e pagano domani. Più assai che peste, papi ed imperiali, più assai che fame, galli e aragonesi, più a Roma son assai crudi e fatali Savelli, Orsini Cenci e Colonnesi. Oggi è il Colonna guelfo?... ed è l'orsino feroce ghibellino; L'Orso domani segue il pastorale?... E' Colonna imperiale!

2 Callisto III - Alfonso Borgia ( ) Grande nepotista Ai poveri suoi apostoli la Chiesa aveva lasciato Cristo; preda dei ricchi suoi nipoti è resa oggi dal buon Calisto. Paolo II - Pietro Barbo ( ) Per la sua ignoranza e il lusso smodato Di Papa Paolo il capo è vuoto: è' giusto quindi che sia di gemme e d'oro onusto. Sisto IV - Francesco della Rovere ( ) Per la sua rapacia, lussuria, frodi ed eccidi Requie il diavolo accordi a papa Sisto, Al diavolo fedele, ostile a Cristo. Sisto, sei morto alfine: ingiusto, infido giace chi la pace odir tanto in sempiterna pace. Sisto sei morto alfine: e Roma ecco in Letizia, che te regnante, fame soffrì, stragi e nequizia. Sisto sei morto alfine: tu di discordia eterno motor fin Dio, scendi nel cupo inferno. Sisto sei morto alfine: in ogni inganno destro, in frodi, in tradimenti altissimo maestro. Sisto sei morto alfine; orgia di sozzi pianti ti dan ruffian, cinedi, meretrici e baccanti. Sisto sei morto alfine: obbrobrio e vituperio del papato, sei morto alfine: Sisto, è vero? Sisto sei morto alfine: su, su, gettate a brani le scellerate membra in pasto ai lupi e ai cani!

3 Di usure, d'omicidi e di rapine Roma, regnando Sisto, è stata scena, di stragi e di ruine. Ogni delitto alfine oggi è sparito: Sisto, feroce e insaziata iena, con sé l'ha seppellito. Perché tanto onorevoli funerali, Sisto? Ogni preghiera è vana per uom sì infame e tristo! Irrise, mentr'ei visse, uomini, Santi e Dio, e bestemmiò imprecando, allor che si morìo. Or giace: al cielo e al diavolo in egual modo inviso Oh, se alcun di sua madre l'avesse in grembo ucciso! Innocenzo VIII - Giovanni Battista Cibo ( ) Il nome d'innocenzo che prendesti non ti si affà per niente; è meglio che pei posteri tu resti col nome di Nocente. Per aver dato in moglie al figlio Franceschetto Cibe Maddalena deì Medici in cambio della porpora cardinalizia al fratello di lei, Giovanni, di soli 15 anni, che diverrà papa col nome di Leone X. Per congiunger la Medici al figlio Franceschetto, Innocenzo la porpora donava a un ragazzetto. Se è ver che il Samto Spirito fa il papa sovrumano in questo, il Santo Spirito l'ha fatta da mezzano. Per le sue libidini Lode a Innocenzo rendere, Quiriti! Ben si debbe ché dell'esausta patria la prole ei stesso accrebbe!

4 Otto bastardi ed otto fanciulle ha generato Nocente, e della patria Padre sarà chiamato. Epitaffio Libidine, avarizia, ignavia e gola son tutte acchiuse in questa tomba sola. Alessandro VI - Rodrigo Borgia ( ) Aveva sullo stemma un bue e quando fu eletto apparve questa pasquinata: Predixi tibi papa bos quod esse La particolarità è che, a seconda di dove si mette la virgola può essere tradotta in questi modi: Ti predissi che saresti stato un papa bue Ti predissi, o papa, che saresti stato un bue Ti predissi, o bue, che saresti stato papa Come il popolo stimava i Borgia Son questi i Borgia in ver sul buon cammino, oprando gesta gloriose e degne del serpente, di Giuda e di Caino. Per la vendita di cappelli cardinalizi Vende Alessandro altari e Chiavi e Cristo e ben lo può, ché pria ne fece acquisto. Cesare, figlio del papa, aveva fatto uccidere il fratello Duca di Gandia; Alessandro VI ne fece ripescare il corpo dal Tevere. D'uomini pescator noi ti crediamo papa fra tutti i preti, poiché il figliol pescare ti vediamo con le tue stesse reti. Per le stragi nelle Marche e nelle Romagne Or che preda del fuoco e delle spade

5 son l'itale contrade, ecco, Alessandro sesto, or puoi gioire : Ora puoi morire. Per il giubileo del 1500 Mentre Alessandro agli uomini schiude del ciel la via con stragi e con infamie all'erebo si avvia. In morte del papa La causa della morte? Velen, perdio, veleno, che per l'umano genere vita e salvezza fu. E ancora C'è da stupirsi se un vomito ha assalito di nero sangue il Borgia in agonia? E' il sangue che ingoiava e, digerito, dall'empie fauci gorgogliando uscia. E ancora Furie, perché del sangue e dell'eccidio l'orgia cessò d'un tratto e pace e gioia ne arride? E' morto Borgia! Giulio II - Giuliano Della Rovere ( ) Il papa guerriero Meglio che le chiavi dové la sorte darti la clava per menare morte E ancora Ritorna, o padre santo, al tuo San Pietro, e stringi il freno al tuo caldo destre, che gir per dare in segno e poi fallire, reca altrui più disonor che stare addietro. Pastor, sta nel tuo loco,

6 che non è poco governar ben Roma, e del manto tener para la soma. Per la vendita delle indulgenze Un fraudolento mercator si sa, è papa Giulio che ai baggei vendé quel ciel che, per se stesso egli non ha. La sua anima non trova pace neanche dopo morto "Sei tu nel ciel?". "Vuoi tu che nel ciel sia, se mai non potei far che in Dio credesse!" "Se tu dove si purga ogni opra ria?" "No, che mie colpe in Dio son tutte impresse!" "Sei nell'inferno?" "No, Dio tema haria che in quel di nuovo contra lui movesse!" "Dunque, ove sei?" "Pensa, ridotto ho Dio, che non sa dar albergo allo spirto mio!" E ancora Morì bravando e minacciando il mondo, del crudo, orrendo e miserando strazio della sua bella Italia, ancor non sazio, il tumulato qui, Giulio secondo. Epitaffio Qui giace Giulio furibondo: fugge chi vuol vivere in pace: che s'ei scopre l'avel, minaccia e rugge squassando l'ignea face Leone X - Giovanni de' Medici ( ) Colloquio fra Marforio e Pasquino - Come vanno gli affari?" - Benissimo, Marforio: comandano i giullari. Per la sua furberia

7 Colui che applaude e ammira il rapace Leone della belva dimentica il terribile unghione. Per la lussuria del papa< Vuoi farti ricco e rendermi tue gentilezze accette? Dammi pei miei sollazzi fanciulli e verginette. Consigli per far carriera in curia Se di piacere ai preti prendesti la brama, se alle ricchezze, al fasto, l'avaro cor ti chiama; se le gemme preziose posson farti felice, avrai tutto atteggiandoti a sozza meretrice. Per le spese del papa Se vieni o pellegrin per questo, s'ami adorare Iddio, qui non è luogo, ché certo Roma sprezza i miseri e non pensa ch'al gaudio e alla ricchezza. In sua morte Piangete, buffoni magri, anzi civette, piangete, mimi e miseri istrioni, piangete o frati spurcidi ghiottoni, a cui dir mal la gola 'l gettar dette. Colui che ammira e applaude il rapace Leone, della belva dimentica il terribile unghione. Simonia Gli ultimi istanti per Leon venuti, egli non poté avere i sacramenti.

8 Per Dio!... li aveva venduti! Epitaffio La fama di Leone X marcisce in questa tomba. Quegli che lasciò così magre le sue pecorelle ora ingrassa la terra. E ancora Quel trono grande e di ricchezze ornato lo lassa quasi estinto e ruinato; guarda che uomo ha portato la corona! Micidial tiranno è la sua storia! Adriano VI - Adriano Florensz ( ) Alla morte di questo papa, l'archiatra pontificio si vide arrivare questo cartello: Al liberatore della Patria. SPQR Epitaffio Papa Adriano è chiuso qui; egli fu un tristo. Con tutti ebbe a che far, fuorché con Cristo. Clemente VII - Giulio de' Medici ( ) Dico Clemente cane. bastardo, traditor, guercio, tiranno sentina d'ogni vizio e de ogni inganno. Te regnante, su questa afflitta Roma orde, fiamme, ruine e pestilenza si rovesciaron, sì che l'ebber doma. Per la sua inettitudine Ecco vedete! E' proprio vera quella sentenza: che ognora la Fortuna protesse l'insipienza. Per la sua morte (si dice dovuta al suo medico Curzio)

9 Curzio uccise Clemente: a lui dovute son ricche offerte, a lui che ci dié in dono la pubblica salute. Il ritratto del suo medico fu appiccicato allo zoccolo di Pasquino con questa scritta: Ecce qui tollit peccata mundi Paolo III - Pier Luigi Farnese ( ) All'elezione del papa Roma era in mano ai Medici per fiera malattia, ora di male in peggio caduta è in Farnesia. Considerazioni I ruffiani regnar con papa Sisto; con Giulio i sodomiti ebber iattanza; con Leone il giullare prence fu visto; poser tre noi stragi e rapina stanza sotto Clemente; ed or, Paolo, potremo d'un migliore avvenir nutrir speranza? Cardinale per i favori offerti da sua sorella Giulia ad Alessandro VI Borgia, divenuto papa, il popolino lo soprannominò per questo "Papa fregnese". Per il fregnese favor avesti il cappel ed un papato In morte Marforio e Pasquino: - Dimmi o Pasquino, è ver che il papa è morto? - Così mai non fosse egli al mondo nato ché ha stroppio e guasto tutto il papato e sì ei campava l'avrebbe seppellito! Questa pasquinata si riferisce al figlio di Paolo III, Pier Luigi, noto sodomita, e al nipote Ottavio, sposo giovanissimo di Margherita d'austria con la quale non riusciva a combinare nulla perché, appunto, troppo piccolo.

10 Duo cazi, padre Santo il biasimo sono e la ruina de la casa vostra: un picolino, che non è ancor buono da comparir ne la morosa giostra; e uno grosso, di cui va la voce e il suono che gli è l'infamia della etade nostra. Questi duo cazi vi faranno un giorno morir fallito con vergogna e scorno. Per il suo sfrenato nepotismo Per Paolo III oriamo, a cui l'amore va di sua casa divorando il core. Per la sua inaffidabilità Ieri marmoreo tronco era, sprezzato e vile, oggi di Perseo assumo l'aspetto giovanile. Se lice a Paol mutarsi ben dieci volte all'ora perché non fia concesso mutare a me talora? Per la cupidigia dei suoi nipoti Cerbero con tre fauci un dì latrava, ma almen d'assordar sol si contentava le genti grame: Con quattro fauci tu non turbi alcuno, ma divori, divori... e ognor digiuno, hai sempre fame! La testa di Medusa stamattina sembrommi il papa; e parvemi i nipoti la chioma serpentina: or sorgi, Perseo; e per giovare a Roma quel capo, con la tua spada percuoti: reciderai la chioma! Marforio: - Deh prestami un baiocco, Pasquino, poi che il Santo Pastore mi ha lassato. Pasquino: - Oh povero Marforio, disgraziato non eri tu romano e cittadino?

11 Marforio: - Era romano anchora Paulino poi vedi quanti amici ha dispogliato. Cesi, Medici e Spinola ha ammazzato per dare ai suoi nipoti e al malandrino Farnese Nepi; e tant'altri castelli a Cibo; Santo Spirito non vede che il diavolo o tien per li capelli. Non ha più carità, non ha più fede ma sempre rei costumi e a Dio ribelli. Né val gridar né domandar mercede e se Dio non provvede a questo homicidiale viver lasso, chiamerem per soccorso satanasso. Paragone tra Cristo e il papa Paolo III Cristo disse: il mio regno non è di questo mondo Il papa conquista la città con la forza; Cristo aveva una corona di spine Il papa porta il triplo diadema; Cristo lavò i piedi ai suoi discepoli Il papa se li fa baciare dai re; Cristo pagava i tributi Il papa li riscuote; Cristo nutriva le sue pecorelle Il papa le tosa a suo profitto; Cristo era povero Il papa vuole impadronirsi del mondo; Cristo portò sulle spalle la croce Il papa si fa portare a spalla dai servitori in livrea dorata; Cristo disprezzò le ricchezze Il papa non ha altra passione che quella dell'oro; Cristo espulse i mercanti dal tempio Il papa ce li accoglie; Cristo predicò la pace Il papa è la fiaccola della guerra; Cristo era la mansuetudine Il papa è l'orgoglio in persona; Le leggi che Cristo promulgò, il suo vicario se le mette sotto i piedi. Cristo ascese al cielo

12 Il suo vicario scenderà nell'inferno. Epitaffio In questa tomba giace un avvoltoio cupido e rapace. Ei fu Paolo Farnese che mai nulla donò, che tutto prese. Fate per lui orazione: poveretto, morì d'indigestione. Epitaffio In questa fossa a guisa d'orinale giace Paolo avar, Sandro scortese; e tu viator, pisciagli addosso e vale. DA GIULIO III ( ) A URBANO VIII ( ) Giulio III - Giov. Maria Ciocchi Dal Monte ( ) Nomina di un diciassettenne a custode della scimmia Ama Dal Monte con uguale ardore la scimmia e il servitore. Egli al vago e femmineo garzoncello ha mandato il cappello; perché la scimmia, a trattamento uguale, non fa pur cardinale? Paolo IV - Gian Pietro Carafa ( ) Figli, meno giudizio e più fede, comanda il Sant'Uffizio. E ragionate poco, ché contro la ragione esiste il foco. E la lingua a suo posto, ché a Paolo IV piace assai l'arrosto. Epitaffio Morto è il gran voltaggio, popul di Marte,

13 quel ch'ha ingannato sempre tutto il mondo, hora ch'è andato fin giù nel profondo fa che di sé scriva in marmo e in carte. E ancora Caraffa in odio al diavolo e al cielo è qui sepolto. Col putrido cadavere, lo Spirito Erebo ha accolto. Odiò la pace in terra, la prece ci contese, ruinò Chiesa e popolo, uomini e cielo offese; infido amico, supplice ver l'oste a lui nefasta... Di più ne vuoi saper? Fu papa! e tanto basta. Pio IV - Giovan Angelo de Medici ( ) Per la chiusura del Concilio di Trento Marforio: - Dopo tanto scalpore che s'è levato a Trento Pasquin, che s'è concluso? Pasquino: - Come piacque al Signore restammo al mille e cento: tutto secondo l'uso. Marforio: - Ma dunque?... La riforma?... Pasquino: - Zitto; pare che dorma! Pio V - Antonio Ghisleri ( ) Fece costruire con gran pompa una latrina in Vaticano Papa Pius Quintus, ventres miseratus onustos, hocce cacatorium nobile fecit opus. - Papa Pio V, mosso a compassione dei ventri sovraccarichi, eresse un eccelso monumento: questo cacatoio. - Per l'abbruciamento di Antonio Paleario Quasi che fosse inverno Brucia cristiani Pio siccome legna per avvezzarsi al caldo dell'inferno.

14 Per l'abbruciamento di Nicolò Franco Brucia, impicca, buon Pio, brucia in nome di Dio. Con tutti i tuoi tormenti, a me non mi spaventi; con tutto il tuo potere, non mi fai tacere. Io son duro, di sasso; Te sfido, o Satanasso! Parla Lucifero Se chi ha gran fiamme accese ha diritto al posto e titolo di Santo, io mi dichiaro offeso. Io che nel foco ci ho sofferto tanto, Cristo ti dico in viso che rivoglio il mio posto in Paradiso! Sisto V - Felice Peretti ( ) Per i suoi umili natali Pontefice e sovrano, Sisto ognora sarò frate e villano. Per la sua ferocia Dov'era il Santo Spirito il dì che i cardinali elessero il pontefice? Per Dio! che fosse in estasi in quelle ore fatali che scelsero il carnefice? Per aver ordinato che alla statua della Minerva fosse messa in mano la croce In latino, in volgare ed in vernacolo, gridatelo per tutto: Sisto ha fatto un miracolo!

15 Ha convertito Pallade pagana e l'ha fatta cristiana! Per aver sposato due nipoti a Colonna ed Orsini N.B Il papa proveniva da una famiglia di porcari Or sopra la Colonna e accanto all'orso innesteremo il porco! Si vociferava che un crocefisso Sanguinasse. Il papa se lo fece portare, prese una scure e lo spaccò a metà dicendo: "Come Cristo ti adoro, come legno ti spacco". E si trovarono dentro delle spugne intrise di liquido rosso. Da cui Pasquino Papa Sisto non la perdona nemmeno a Cristo. E il Belli Fra tutti quelli c'hanno avuto er posto de vicari de Dio, nun z'è mai visto un papa rugantino, un papa tosto, un papa matto, uguale a papa Sisto. E nun zolo, è da d' che dessi er pisto a chiunqu'uomo che j'annava accosto, ma nun la perdonò neppure a Cristo e nemmeno lo roppe d'anniscosto. Aringraziamm' Iddio c'adesso er guasto nun po' succede più che venghi un fusto d'arimette la Chiesa in quell'incastro, perché nun ce po' esse tanto presto un antro papa che je piji er gusto de méttese pe' nome Sisto Sesto. Per rimpinguare le casse dello stato e quelle di famiglia, il papa mise il dazio su qualunque cosa causando un forte aumento dei prezzi.

16 Marforio e Pasquino: - Come si potrà vivere, Pasquino, con le vettovaglie tanto rincarate per le gabelle imposte da Sisto? - E chi ti ha detto che si debba vivere sotto Sisto? Un po' per volta non si dee morire tutti impiccati? Marforio: -Cosa metti ad asciugare, Pasquino, a quest'ora? - Non vedi? la mia camicia - Aspetta domattina - No, perché mi toccherebbe pagare la tassa sul raggio di sole! In morte del papa (si dice che sia morto un mercoledì) Furti, dazi, gabelle, odi, rapine bolle, riforme, bandi, assalti e torti, carceri, esili e mille ingiuste morti, per la morte di Sisto, ebbero fine. Il mercoledì fu sempre rispettato e fu esente dal solito impiccato, perché il destino aveva già previsto d'impiccar quel giorno papa Sisto! Requie il diavolo accordi a papa Sisto, al diavolo fedel, ostile a Cristo. Clemente VIII - Ippolito Aldobrandini ( ) Per l'assoluzione di Enrico IV di Francia Enrico era acattolico e per amor del regno, eccolo pronto a diventar cattolico apostolico. Se gliene torna conto Clemente, che è pontefice romano, donani si farà turco o luterano. Paolo V - Camillo Borghese ( ) Per l'arricchimento del suo casato ai danni delle casse

17 pontificie. Dopo i Caraffa, i Medici e i Farnese or si deve arricchir casa Borghese. Urbano VIII - Maffeo Barberini ( ) Detto dal popolino "Papa Gabella, fu l'artefice della famosa spoliazione delle travi bromzee del Pantheon per procurare il bronzo necessario al baldacchino di San Pietro Quod non fecerunt barbari, fecerunt Barberini Per la pesantezza delle gabelle - Ohimé, non ho un quattrino: tutto il mio l'ha Barberino Frati, preti e polli non sono mai satolli Urbano ottavo dalla barba bella, finito il giubileo impone gabella In occasione della costruzione della Fontana di Trevi Urban poi che di tasse aggravò il vino ricrea coll'acqua il popol di Quirino. E ancora Or che la grave tassa non ci fa beve il vino pensa a donarci l'acqua, l'ottimo Barberino. Per protestare contro le guerre del papa (sullo stemma dei Barberini compaiono 3 api). Pasquino: - Api, che il ciel mandò nel roman suolo per isfiorar quanto di bel vi era, mostrate homai la cera, si gusti il dolce miel che fatto avete. -

18 Le api: - Avidi, che volete? Barbara cera e miel vi sia la guerra e il Sangue per noi si sparge in terra - Per il suo nepotismo Urbano ottavo celebre sarà fra gli altri papi, ché pascé male il gregge ma nutrì le api. Questo d'urban si scriva al monumento ingrassò l'api e scorticò l'armento. Per le ripetute scomuniche Mi pare assai credibile che il fulmine terribile della Santa scomunica papale non possa fare all'uom né ben né male. < DA INNOCENZO X ( ) A PIO IX ( ) Innocenzo X - Giovanni Battista Pamphilj ( ) Per la sua elezione patrocinata dal cardinal Vorgilio, figlio di un calzolaio. Arriva il figlio di mastro Virgilio per darci papa il cardinal Panfilio. Eletto dopo la morte di Urbano VIII, doveva liberare Roma dallo strapotere dei Barberini che in origine sullo stemma avevano tre tafani poi "nobilitati" in api A quanto se ne dice, e presto si vedrà, Innocenzo da Roma le mosche caccerà. Per realizzare il progetto del Bernini su Piazza Navona, vengono messe ulteriori tasse e Pasquino protesta.

19 Noi volemo altro che guglie e fontane pane volemo, pane, pane, pane! Questo obelisco in Campo d'agone eretto a spese d'innocenti, Innocenzo lasciò all'eternità. Santo Padre, non più puttane! Pane, pane, pane, pane! Clemente IX - Giulio Rospigliosi ( ) Del gran Clemente IX ecco il papato: parlare a tutti con soavi accenti, empir Roma d'inutili parenti, sgravar senza danari il macinato, condonar scioccamente ogni peccato, tener ministri a mal oprar intenti, senza mostrare a questi mai li denti, E contentarsi d'esser minchionato. Clemente X - Emilio Altieri ( ) Per la sua ignoranza. Oh questi Giansenisti son pur noiosi e tristi! Credendo che Clemente capisca di latino voglion ficcargli in mente tutto Sant'Agostino! Per essersi appropriato degli scritti latini del segretario. O corvo rivestito delle penne di pavone credi proprio che i posteri t'avran per Cicerone? E speri che in silenzio farò passar la storia di tua crassa ignoranza e la tua stolta boria? Innocenzo XI - Benedetto Odescalchi ( ) Era intimo del cardinale Cybo e non faceva nulla senza di

20 lui. Odescalchi é insaziabile: ha sempre bisogno di cibo! E' Odescalchi indomita e famelica fiera che chiede ognora Cibo, da mane fino a sera! Alessandro VIII - Pietro Ottoboni ( ) Alla nomina del papa Allegrezza! Per un papa cattivo ne abbiamo otto-boni. Laciò straordinarie ricchezze al nipote diciottenne che fu anche nominato cardinale. Che fortuna per la Chiesa se invece d'esser figlia fosse stata la nipote del papa! Clemente XI Albani Gian Francesco ( ) Sia papa chi vorrà che sia peggio di questo, io me la rido; ma tant'anni, perdio, non camperà! Dacci un papa miglior, Spirito Santo, che ci ami, che tema Dio e non campi tanto! Innocenzo XIII - Michel. dei Duchi di Poli ( ) Epitaffi Morto é Papa Innocenzo e giace qui. Se tutto vuoi saper ciò ch'egli oprò in parole brevissime dirò: papa simile a lui mai più s'udì;. In trentaquattro mesi che regnò, diciassette mangiò, gli altri dormì. In trentaquattro mesi di papato, il cuoco solo é quel che é stato in moto e creduto era il servo più devoto, chi portava fomenti al gran palato.

21 Benedetto XIII - Pietro Francesco Orsini ( ) "Pater" tu fosti e disprezzasti il "noster". Epitaffio Racchiude quest'avello l'ossa d'un fraticello, più che amator di Santi, protettor di birbanti. Clemente XII - Lorenzo Corsini ( ) Per il suo scialacquare. Ricco abate son stato povero cardinale e Pontefice misero e spiantato. Quel che fecero i fiorentini sarà eterno di memoria: Ogni papa di Firenze porta fame e pestilenze. Epitaffio Qui dentro è il dodicesimo Clemente; i marmi e l'oro onde il sepolcro splende, sono il tributo che la Chiesa rende a questo papa che morì pezzente! Benedetto XIV - Prospero Lambertini ( ) In vita e in morte egl'ebbe questa sorte: che di lui non si disse bene in vita, e di lui mal dir non puossi in morte. Ecco il papa che a Roma si conviene: di fede ne possiede quanto basta, manda avanti gli affari della casta e sa pigliare il mondo come viene.

22 Per aver posto le Via Crucis al Colosseo. Queste Via Crucis provino la fede d'un papa che non crede. Epitaffio Qui giace Lambertini da Bologna che visse e scrisse più che non bisogna. Clemente XIII - Carlo Rezzonico ( ) Firmò l'atto di soppressione dell'ordine dei Gesuiti e Pasquino approvò così L'empia setta d' Israello adorò d'oro un vitello, di Loyola il sacro coro adorò la vacca d'oro. Questo certo, in fede mia è peggiore idolatria. E ancora La vostra Società quando fiorì? Siete stati Compagni di Gesù quand'egli nacque, oppur quando morì? Clemente XIV - Lorenzo Ganganelli ( ) Quando morì questo papa, fu messo sopra la statua di Pasquino un ombrello aperto con scritto: E' finito il Bontempo. con riferimento al signor Bontempi, creatura di papa Ganganelli, caduto in disgrazia dopo la sua morte. Epitaffio Chi dice che sia morto il Padre Santo d'afflizione, d'ambascia, e chi d'angina;

23 chi di scorbuto e chi di lebbra fina, chi dal foco o dal sol, pesto od infranto. Chi vuol che sia velen di primo vanto che dier li gesuiti una mattina; così; ridotto alla fatal ruina corrotto e sfatto che moveva al pianto. Tutto esser può; ma il mio pensier più schietto ritrova di sua morte esser cagione gli undici cardinal che aveva in petto. Questi gl'infradiciarono il polmone, e quando volea farli, poveretto, gli calarono tutti nel pallone. Pio VI - G. Angelo Braschi ( ) All'elezione del papa. Il sesto all'infelice Roma fu sempre infesto; ora il colpo di grazia glielo darà Pio sesto. L'indecisione del papa. Clemente XIII diceva sempre no; Clemente XIV diceva sempre si; Pio VI dice sempre no contemporaneamente a si. Pio VI aveva l'abitudine di far apporre su ogni costruzione, monumento, statua o fabbrica che dir si voglia, questa iscrizione: "MUNIFICENTIA PII SEXTI." Una mattina fu trovato appeso al collo di Pasquino un cartello con su disegnato il pomposo stemma papale con i simboli dell'aquila, del giglio, delle stelle e del vento, insieme a questa scritta: Munificentia Pii sexti: redde aquilam imperio francorum lilia regi siderea redde polo, coetera Basche, tibi. "Rendi all'impero l'aquila, de' Franchi il giglio al re, al ciel rendi le stelle,

24 il resto, o Braschi, a te." Al Braschi rimaneva il vento, anch'esso facente parte del suo stemma. Nel 1778, a causa di una carestia, i fornai ridussero di circa la metà il volume delle cosiddette pagnottelle. Il giorno dopo sulla statua di Pasquino fu appesa una pagnottella ridotta con il cartello "Munificentia Pii sexti" Per la predazione dei beni della Chiesa. Son lauti e rigogliosi di Santa Chiesa i paschi e ci può ingrassare anche casa Braschi. Pio VII - Barnaba Chiaramonti ( ) Marforio e Pasquino: - E' vero che i francesi se ne vanno? - Tutti no, ma Buona-parte. Ammonimento al papa: VII non rubare! Marforio e Pasquino - Luce tra queste tenebre verrà dal Chiaramonti? - Io non ci credo e folle sei tu se mai ci conti. Il fatto è noto a tutti: Napoleone ladro pensiona i frati; Pio VII frate, pensiona i ladri. Il papa andò a Parigi per incoronare Napoleone imperatore. Ma Santo Padre, in cosa noi abbiam peccato? Voi l'avete unto e noi l'abbiam leccato! Un Pio VI perdé la sede per conservar la fede.

25 Un Pio VII perdé la fede per conservar la sede. Per il Congresso di Vienna. A Vienna c'è un bellissimo mercato e i popoli se venneno all'incanto e a chi ne compra e a chi je paga un tanto je consegneno er popolo legato; e lui appresso se rifà co' quello co' la tosa, cor latte e cor macello. In occasione dei funerali ai preti morti in esilio per non aver giurato fedeltà a Napoleone I Sarebbe il funerale assai più degno se fosse nella tomba anche il Triregno. Epitaffi Qui, sempre immemore del proprio Stato Pio VII sta ritirato. Tu dacci un buon pastor, Spirito Santo, ch'ami te, ch'ami noi e non campi tanto. Leone XII - Annibale Della Genga ( ) Fece mettere a tutte lo osterie e le bettole un cancello e gli avventori potevano bere solo all'esterno, probabilmente per evitare che in questi luoghi nascessero complotti o risse. Pio VIII, suo successore, li fece togliere. Già l'anima di Leon dal corpo uscita volava a ricercar più bella vita. Andata al cielo, domandò l'ingresso ma tanto onore non le fu concesso perché Pietro aveva messo a suo dispetto alla porta del cielo un cancelletto. Amante della caccia.

26 Quando il papa è cacciatore i suoi stati son le selve i ministri sono i cani ed i sudditi le belve. Pare il cardinal della Genga avesse avuto, prima di diventare papa, un figlio con la moglie del comandante degli svizzeri. Passando Della Genga, un forestiero domandò: - Questi é il Santo Padre, é vero? - Ma il capitan dei svizzeri che udì;, rispose: - Santo no, ma padre, si! - Si diceva che il papa fosse morto per colpa del medico Il 28 febbraro é successo un caso raro: un fierissimo Leone fu ammazzaro da un somaro. V'ha chi al chirurgo appone la morte di Leone; Roma però sostiene ch'egli ha operato bene. Poi che spirò il terribile duodecimo Leone, del corpo mezzo fradicio si fece la sezione. Si trovò sano il viscere senz'ombra di malore ma con sorpresa videsi che non aveva il cuore. Esaminossi il cerebro, qual cosa necessaria, e in esso si rinvennero tanti castelli in aria. Infine il cul gli aprirono, sorgente de' suoi mali e in cul gli si trovarono

27 prelati e cardinali. Il papa ebbe il "cattivo gusto" di morire nei giorni di carnevale privando i romani della loro maggiore festa. Epitaffi Se morivi nei dì quaresimali, Leon, che in vita tanto mal ci festi, a retaggio comune lasciato avresti il piacer di goder due carnevali. Tre danni faceste, o Padre Santo, accettar il papato, viver tanto, morir di carneval per esser pianto. Che il carneval non siavi è fatto con ragione! Perché lo fecer tutti quando schiattò Leone! Qui Della Genga giace per sua e nostra pace. Leon qui giace, detto Della Genga superbo, avaro, fottitor palese di cui si dice, e non é rar che avvenga, Ch'italo nacque e che morì francese. Chi avesse trovato uno che abbia pianto la morte di Leone XII, lo porti alla Sagrestia de P.P. Gesuiti, che gli saranno dati scudi 100 di mancia", PIO VIII - Francesco Saverio Castiglioni ( ) Allor che il sommo Pio comparve innanzi a Dio gli domandò: - Cos'hai fatto? -. Rispose: - Nient' ho fatto -. Risposer gli angeletti:

28 - Levò li cancelletti -. Epitaffi Visse, regnò, morì l'ottavo Pio: né mal, né ben al popol fé di Dio. Lottavo Pio qui giace, che essendo cardinal fu assai stimato. nel suo pontificato pianse, dormì;, morì: requiescat in pace. L'ottavo Pio fu papa: visse, é morto, e grazie a Dio nessuno se n'é accorto. Santo Padre, dormiste estate e inverno e adesso dormirete in sempiterno. Leone e Pio peccaron parimente: quegli per troppo far, questo per niente. Gregorio XVI - Bartolomeo A. Cappellari ( ) Si dice che questo papa non facesse nulla senza il consenso del suo favorito, il Primo aiutante di Camera, l'ex barbiere Gaetano Moroni, detto "Gaetanino". Pasquino e Marforio: - Dice che er Santo Padre assai je piace er vino. - I due che lo commanneno so' Bacco e Gaetanino. Della Chiesa è il pontefice Gregorio governato dal proprio cameriere, onde un catino si mutò in ciborio, e lo Spirito Santo in un barbiere. Così la barba, con esperta mano, al popolo vien fatta ed al sovrano. Si è detto della Curia a gran decoro:

29 sessanta cardinali in concistoro con lo Spirito Santo a presidente. No, non valgono niente, non valgono un quattrino di fronte a Gaetanino. Marforio e Pasquino: - Se potessi pietà di mia indigenza trovar presso il sovrano! - Volgiti al santo della provvidenza, ricorri a San Gaetano. Indebitato con il banchiere Rotschild, ebreo. Papa Gregorio è assai spregiudicato, un uomo de talento e per la quale, che quasi te direi ch'è liberale, e si se tratta d'arricchì lo stato lui nun ce fa er sufusticato, e perdio pija quadrini puro da un giudìo. Consiglio al successore. O successor, un mio consiglio accetta: innanzi di tosar le pecorelle, che gli ritorni un po' di lana aspetta, perché già le tosai fino alla pelle. Gregorio va in paradiso e San Pietro gli chiede: - Dove vai? - In paradiso - Non lo sai che dopo Gregorio Magno nessun Gregorio é più entrato in paradiso? - E io, rispose il papa, sono Gregorio Bevo! Il Belli ci descrive "Le fatiche del papa" Ah! nun fa gnente er papa?... Ah nun fa gnente? Ah! nun fa gnente lui brutte marmotte?... Accussì ve pijasse un accidente

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Tipologia Obiettivi Linguaggio suggerito Setting Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Una celebrazione

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

L inizio della tristezza dell Uomo

L inizio della tristezza dell Uomo Bibbia per bambini presenta L inizio della tristezza dell Uomo Scritta da: Edward Hughes Illustrata da: Byron Unger; Lazarus Adattata da: M. Maillot; Tammy S. Tradotta da: Lorena Circiello Prodotta da:

Dettagli

28 FEBBRAIO B. ANTONIA DA FIRENZE, Clarissa Festa

28 FEBBRAIO B. ANTONIA DA FIRENZE, Clarissa Festa 28 FEBBRAIO B. ANTONIA DA FIRENZE, Clarissa Festa Nata a Firenze nel 1401, fu sposa in età giovanissima e madre di un figlio divenuto successivamente anch esso frate e santo: il beato Giovanni Battista.

Dettagli

Lot 201: Paolo V. Paolo V. Sommo Pontefice 1605-1621. Camillo Borghese di Roma. Completamento della Cappella Paolina del... Estimate: 500 CHF Lot unsold Lot 202: Paolo V. Paolo V. Sommo Pontefice 1605-1621.

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO SUPPLICA A SAN GIROLAMO P. Nel nome del Padre. Amen. P. Rivolgiamoci al Signore Gesù con la preghiera di san Girolamo, per ottenere la conversione del cuore, fonte di riconciliazione e di pace con Dio

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore. ... stanno arrivando... cosa????... le vacanze!!! Inserto N. 2 2008 Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria 4 ottobre 2015 Giornata delle famiglie al Museo PROGETTO: Liliana Costamagna Progetto Grafico: Roberta Margaira Questo album ti accompagna a scoprire

Dettagli

Vento e batticuore. Prof. Silvia Facchetti. Il vento ispira poesie e pensieri

Vento e batticuore. Prof. Silvia Facchetti. Il vento ispira poesie e pensieri Vento e batticuore In primavera mi comporto da pantera prendo la corriera e torno a casa la sera Entro in un bar, apro la porta e mi vedo arrivare una cameriera con la gonna corta! Dalla finestra sento

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO STATUA DEL MOSE

PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO STATUA DEL MOSE ARCO DI TITO SINAGOGA PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO PANTHEON STATUA DEL MOSE COLOSSEO S. GIOVANNI IN LATERANO PALAZZO DEL QUIRINALE STATUA DI

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana

Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana Via Aurelia, 796-00165 Roma - Italia www.caritasitaliana.it Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana PRIMA SETTIMANA di Avvento

Dettagli

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi A SCUOLA DI COSTITUZIONE COLORA IL TITOLO BIANCO, ROSSO E VERDE. PER VIVERE BENE IN CLASSE ABBIAMO BISOGNO DELLE DIRITTI REGOLE DOVE VI SONO DEI DIRITTI E DEI DOVERI SENZA LEGGI e REGOLE DA RISPETTARE

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI 3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI SIGNORI E PRINCIPI Fra la metà del Duecento e il Quattrocento, nell'italia settentrionale e centrale > numerose signorie. Molti signori, dopo avere preso il potere con la

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Oleggio 01/11/2005 Festa di Tutti i Santi Ap 7,2-4.9-14 Sal 23, 1-6 1 Gv 3, 1-3 Dal vangelo secondo Matteo 5, 1-12 a

Oleggio 01/11/2005 Festa di Tutti i Santi Ap 7,2-4.9-14 Sal 23, 1-6 1 Gv 3, 1-3 Dal vangelo secondo Matteo 5, 1-12 a Oleggio 01/11/2005 Festa di Tutti i Santi Ap 7,2-4.9-14 Sal 23, 1-6 1 Gv 3, 1-3 Dal vangelo secondo Matteo 5, 1-12 a Preghiera iniziale Ci mettiamo alla presenza del Signore e apriamo il nostro cuore alla

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI orecchio acerbo Premio Andersen 2005 Miglior libro 6/9 anni Super Premio Andersen Libro dell Anno 2005 Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI

Dettagli

IL SANTO ROSARIO PER I NOSTRI CARI DEFUNTI

IL SANTO ROSARIO PER I NOSTRI CARI DEFUNTI IL SANTO ROSARIO PER I NOSTRI CARI DEFUNTI Una lacrima per i Defunti evapora, un fiore sulla tomba appassisce, una preghiera, invece, arriva fino al cuore dell Altissimo. (Sant Agostino) 1 L'eterno riposo

Dettagli

La vita di Madre Teresa Gabrieli

La vita di Madre Teresa Gabrieli La vita di Madre Teresa Gabrieli 2 Centro Studi Suore delle Poverelle Testo di Romina Guercio 2007 La vita di Madre Teresa Gabrieli Note per l animatrice Teresa Gabrieli è nata a Bergamo il 13 settembre

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

La chiamata alla speranza

La chiamata alla speranza La chiamata alla speranza Preghiera mensile Dicembre 2015 1.- Introduzione L'Avvento è un tempo per rispondere alla "chiamata alla speranza". La nostra è la speranza che abbiamo nella nascita di Cristo,

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

I. B 3. Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore

I. B 3. Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore I. B 3 Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore 1 2 Preghiera per un bimbo appena nato Signore, ci hai dato la gioia di un figlio:

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

www.parrocchiamadonnaloreto.it

www.parrocchiamadonnaloreto.it www.parrocchiamadonnaloreto.it Prima di Natale, ci sono quattro settimane che sono molto speciali settimane che prendono il nome di Avvento, perche caratterizzate dall Attesa. Qualcuno potrebbe dire: attesa

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

D Illustrare la natura e le conseguenze del peccato. D Apprezzare l'opera di Cristo per togliere il peccato dell'uomo.

D Illustrare la natura e le conseguenze del peccato. D Apprezzare l'opera di Cristo per togliere il peccato dell'uomo. 'II peccato Immaginate che un caro amico vi regali un palazzo pieno di splendidi oggetti. È tutto vostro e potete godervelo! In cambio Egli vi chiede una sola cosa: "Per piacere, non gettarti dal torrione

Dettagli

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C. Scuola primaria E. Fermi di Bogliasco anno scolastico 2014/2015 1 MORENDO Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.) 2 IL

Dettagli

PRENDERE LA PROPRIA CROCE

PRENDERE LA PROPRIA CROCE PRENDERE LA PROPRIA CROCE Allora Gesù disse ai suoi discepoli: «Se uno vuol venire dietro a me, rinunzi a sé stesso, prenda la sua croce e mi segua. 25 Perché chi vorrà salvare la sua vita, la perderà;

Dettagli

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina .. mettendoci da parte vostra ogni impegno, aggiungete alla vostra fede (2 Pietro 1:5) Natale Mondello 14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina Dio ha un piano per

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank.

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank. Anna Frank era una ragazza ebrea-tedesca, oggi divenuto simbolo dell'olocausto, ovvero dello sterminio degli Ebrei per mano della Germania nazista e dai suoi alleati ai tempi della seconda guerra mondiale.

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO INSEGNAMENTO IL MIO CUORE CANTA LE TUE LODI a cura di Carlo Arditi, Responsabile del Servizio Musica e Canto Nel preparare questa condivisione mi sono accorto che, pur non avendolo fatto apposta, anche

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Lo studio della Bibbia è benefico

Lo studio della Bibbia è benefico Lo studio della Bibbia è benefico Tanti anni fa, un capitano ancorò la sua nave nel porto di un'esotica isola del Pacifico Meridionale. A veva sentito dire che gli indigeni, un tempo cannibali, ora accoglievano

Dettagli

PROVE DI VERIFICA DI ITALIANO CLASSE III II QUADRIMESTRE DIREZIONE DIDATTICA STATALE A. D ANDRADE PAVONE CANAVESE SCUOLA PRIMARIA STATALE DI

PROVE DI VERIFICA DI ITALIANO CLASSE III II QUADRIMESTRE DIREZIONE DIDATTICA STATALE A. D ANDRADE PAVONE CANAVESE SCUOLA PRIMARIA STATALE DI DIREZIONE DIDATTICA STATALE A. D ANDRADE PAVONE CANAVESE SCUOLA PRIMARIA STATALE DI PROVE DI VERIFICA DI ITALIANO CLASSE III ANNO SCOLASTICO II QUADRIMESTRE ALUNNO/A PROVE DI VERIFICA PERIODO: SECONDO

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 per l Omelia domenicale a cura dell Arcivescovo Mons. Vincenzo Bertolone XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 Non più sofferenza ma amore Introduzione La parabola discendente di queste due

Dettagli

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Anzitutto voglio dare il mio saluto cordiale ed affettuoso a questa cara comunità di Gorle che già mi accoglie da diversi anni, quindi esprimo la mia riconoscenza

Dettagli

Parlare in famiglia. Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO

Parlare in famiglia. Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO Parlare in famiglia Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO Perché è importante? IMPORTANZA DEL DIALOGO IN FAMIGLIA stili educativi: autoritario, democratico,

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto.

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto. 1. La Mafia ormai sta nelle maggiori città italiane dove ha fatto grossi investimenti edilizi, o commerciali e magari industriali. A me interessa conoscere questa accumulazione primitiva del capitale mafioso,

Dettagli

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi La grande quercia del bosco era molto vecchia. Nella corteccia del tronco e dei rami, i solchi lasciati dal tempo erano profondi. Non sapeva ancora quanto le

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

UNA SERA, AGNESE SENTÌ UN CARRO FERMARSI DAVANTI ALLA PORTA. ERA LA MATTINA SEGUENTE CAPITÒ LÌ RENZO E SI TROVÒ DAVANTI LUCIA, CHE LO

UNA SERA, AGNESE SENTÌ UN CARRO FERMARSI DAVANTI ALLA PORTA. ERA LA MATTINA SEGUENTE CAPITÒ LÌ RENZO E SI TROVÒ DAVANTI LUCIA, CHE LO CAPITOLO XXXVIII UNA SERA, AGNESE SENTÌ UN CARRO FERMARSI DAVANTI ALLA PORTA. ERA LUCIA CON LA VEDOVA. LA MATTINA SEGUENTE CAPITÒ LÌ RENZO E SI TROVÒ DAVANTI LUCIA, CHE LO SALUTÒ SENZA SCOMPORSI, MA IL

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la Il vero Amore L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la maggior parte delle nostre azioni, inoltre credo che esso sia la cosa più bella che Dio ci ha donato,

Dettagli

Piccolo Catechismo Evangelico per Bambini

Piccolo Catechismo Evangelico per Bambini Piccolo Catechismo Evangelico per Bambini Domande e risposte sommarie sulla fede cristiana evangelica 1. Chi ti ha creato? Mi ha creato Dio. 2. Che cosa ha fatto d'altro? Egli ha pure creato ogni altra

Dettagli

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO 20 ANNIVERSARIO EVANGELIUM VITAE 25 MARZO 2015... 1) Oggi ricordiamo il Sì di Maria alla vita, quella vita che prodigiosamente sbocciò nel suo grembo immacolato. Mentre ricordiamo

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

"UN NATALE MAGICO" Farsa in Musica per Bambini di Oreste De Santis

UN NATALE MAGICO Farsa in Musica per Bambini di Oreste De Santis "UN NATALE MAGICO" Farsa in Musica per Bambini di Oreste De Santis *** Attenzione è possibile acquistare il cd musicale ( 20 ) con le canzoni con voce e le basi musicali direttamente dall autore scrivi

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Giovanni Boccaccio Andreuccio da Perugia

Giovanni Boccaccio Andreuccio da Perugia Mondadori Education Giovanni Boccaccio Andreuccio da Perugia C era a Perugia un giovane il cui nome era Andreuccio; egli vendeva e comperava cavalli e, avendo una volta sentito che Napoli era un luogo

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI

7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI Ricordami Sempre 7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI FORMATI 9 x 13 cm APERTO 9 x 13 cm CHIUSO FORMATI FORMATI 10 x 15 cm APERTO FORMATI 10 x 15 cm CHIUSO ARTE 001_AR 002_AR 003_AR ARTE 004_AR ARTE

Dettagli

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI INTRODUZIONE La preghiera non è solo elevazione dell anima a Dio ma è anche relazione

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

ARCIDIOCESI DI MILANO. Solenne ingresso in Diocesi di Milano di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Arcivescovo ANGELO SCOLA

ARCIDIOCESI DI MILANO. Solenne ingresso in Diocesi di Milano di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Arcivescovo ANGELO SCOLA ARCIDIOCESI DI MILANO Solenne ingresso in Diocesi di Milano di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Arcivescovo ANGELO SCOLA Milano, Basilica di Sant Eustorgio 25 settembre 2011 ARCIDIOCESI DI MILANO

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

RIFLESSIONI PER LA PROCESSIONE DEL CORPUS DOMINI

RIFLESSIONI PER LA PROCESSIONE DEL CORPUS DOMINI RIFLESSIONI PER LA PROCESSIONE DEL CORPUS DOMINI I) Il Corpo di Cristo Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 26, 26-28) Mentre mangiavano, Gesù prese il pane, recitò la benedizione, lo spezzò e, mentre lo dava

Dettagli

DAL SEME ALLA PIANTA

DAL SEME ALLA PIANTA SCHEDA N 3 DAL SEME ALLA PIANTA Un altra esperienza di semina in classe potrà essere effettuata a piccoli gruppi. Ogni gruppo sarà responsabile della crescita di alcuni semi, diversi o uguali. Es. 1 gruppo:

Dettagli

LAVORO IN CLASSE PRIMA DELL USCITA DIDATTICA LA PIAZZA RELIGIOSA: PIAZZA SAN PIETRO

LAVORO IN CLASSE PRIMA DELL USCITA DIDATTICA LA PIAZZA RELIGIOSA: PIAZZA SAN PIETRO LAVORO IN CLASSE PRIMA DELL USCITA DIDATTICA LA PIAZZA RELIGIOSA: PIAZZA SAN PIETRO Come sempre, prima delle uscite didattiche relative al progetto Roma in tasca, le maestre Nina e Ornella ci parlano della

Dettagli

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA Solennità SALUTO La grazia e la pace nella santa Chiesa di Dio siano con tutti voi. E con il tuo spirito. L. Oggi la nostra comunità è in festa, ricordando

Dettagli

Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni.

Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni. Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni. Prima della conclusione della S. Messa, concelebrata da don Donato, don Giuseppe Pendinelli

Dettagli

APPARIZIONI DI GIOVANNI PAOLO II A CAVARZERE

APPARIZIONI DI GIOVANNI PAOLO II A CAVARZERE APPARIZIONI DI GIOVANNI PAOLO II A CAVARZERE Traduzione dell articolo pubblicato il mese di Marzo 2011 dalla rivista Cattolica francese L APPEL DU CIEL APPARIZIONI DI GIOVANNI PAOLO II Nel 2005, in occasione

Dettagli

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore 2013 ad est dell equatore vico orto, 2 80040 pollena trocchia (na) www.adestdellequatore.com info@adestdellequatore.com [uno] Milano. Un ufficio

Dettagli

SOLENNITA DEL CORPUS DOMINI

SOLENNITA DEL CORPUS DOMINI Pontificia Basilica Collegiata S. MARIA DELL ELEMOSINA Parrocchia Matrice Santuario Mariano Biancavilla SOLENNITA DEL CORPUS DOMINI Omelia del Prev. Agrippino Salerno 22-06-2014 Cari fratelli e sorelle!

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013 ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI Anno Scolastico 2012/2013 Classe 4^ B PREFAZIONE UNA GRANDE AMICIZIA Questo giornalino è nato dall idea di mettere insieme

Dettagli

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania Cara Arianna, ciao, io sono Federica D.L. e abito a Latina e frequento la scuola elementare dell IC Don

Dettagli

La principessa dal dente smarrito

La principessa dal dente smarrito La principessa dal dente smarrito LA VALLE DELLE MILLE MELE - FIABA DI MAURO NERI - ILLUSTRAZIONI DI FULBER DISEGNO DA FARE IL SOGGETTO POTREBBE ESSERE LAMPURIO COL MAL DI DENTI Come mai quel visino così

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

18 FEBBRAIO SANTA GELTRUDE COMENSOLI. Vergine. Fondatrice delle suore Sacramentine di Bergamo ANTIFONA D INGRESSO

18 FEBBRAIO SANTA GELTRUDE COMENSOLI. Vergine. Fondatrice delle suore Sacramentine di Bergamo ANTIFONA D INGRESSO 18 FEBBRAIO SANTA GELTRUDE COMENSOLI Vergine Fondatrice delle suore Sacramentine di Bergamo La spiritualità della Santa, centrata in Gesù presente nell Eucaristia, e la sua santità di vita, sono forte

Dettagli