SCUOLA PRIMARIA STATALE FERRUCCIO PARRI PINEROLO CLASSI 3 A- 3 B A.S. 2009/2010 IL LIBRO DELL ACQUA. 1 parte

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCUOLA PRIMARIA STATALE FERRUCCIO PARRI PINEROLO CLASSI 3 A- 3 B A.S. 2009/2010 IL LIBRO DELL ACQUA. 1 parte"

Transcript

1 SCUOLA PRIMARIA STATALE FERRUCCIO PARRI PINEROLO CLASSI 3 A- 3 B A.S. 2009/2010 IL LIBRO DELL ACQUA 1 parte

2 Mercoledì 17 febbraio 2010

3 Mercoledì 17 febbraio 2010 ATTIVITÀ CON L ACQUA n.1 Ci siamo divisi in 7 gruppi. Ad ogni gruppo la maestra ha consegnato una bottiglia piena d acqua e un altro contenitore. Ogni gruppo ha osservato l acqua e provato a fare delle esperienze. OSSERVAZIONI L acqua è trasparente. Abbiamo provato a toccare l acqua con un dito e poi a metterlo in bocca e abbiamo notato che l acqua in bocca è più calda rispetto a quella fuori. L acqua non ha sapore, ma è buona perché è fredda. Abbiamo provato a mettere qualche materiale o oggetto dentro l acqua: la gomma è subito affondata, il portachiavi è restato a galla per un po e poi è affondato, infine la colla è restata a galla. Abbiamo provato a cancellare con l acqua un segno fatto con la biro sul banco: non si è cancellato, ma dopo un po sì. Se sbatti sul banco l acqua fa dei cerchi dal più grande al più piccolo. Cristiano ha soffiato nell acqua e gli sono venute addosso tante gocce d acqua. Si vede attraverso l acqua. Nel contenitore dove c era già dell acqua abbiamo versato dell altra acqua e sono salite delle bolle. Sofia- Cristiano Matilde L acqua è trasparente. Si vede dall altra parte. Questa acqua è fredda. Se metti una cosa leggera dentro l acqua sta a galla, se metti una cosa pesante va giù. Se lancio una cosa dentro l acqua si formano dei cerchi, se soffi, si forma un vortice. Se si versa si allarga. Quando versi dell acqua si formano le bolle, ma poi vanno subito via. Se con un fazzoletto cerchi di radunare l acqua sparsa sul banco, non va via subito. Dove c è poca acqua se fai aria si asciuga subito. Se tu metti la mano dentro l acqua, poi la tiri fuori gocciola. L acqua serve anche per pulire le cose sporche, per far crescere la natura e per vivere. L acqua si sporca se ci metti dentro delle porcherie. Alessio Carola- Elettra

4 L acqua è trasparente. È molto fredda. L acqua è liquida, non ha forma e può passare da qualsiasi parte. Se metti una mano dentro la ingrandisce. Se metti dentro l acqua qualcosa di leggero: legno, plastica, fili, galleggia. Invece se riempi una scatola di plastica di acqua affonda. Se mettiamo la mano nell acqua e poi la tiriamo su, scendono delle gocce dalle dita. Le gocce hanno la forma rotonda, ovale. Se soffiamo dentro l acqua si formano delle buche. Quando sbatti con le mani dentro l acqua si formano delle bolle. Le gocce di acqua sul banco non sono piatte, ma hanno la forma di collinette. Abbiamo messo un capello nell acqua, quando lo abbiamo tirato fuori sono rimaste delle gocce attaccate. Samuele Hamza- Rachele L acqua è fredda e trasparente. Può avere qualsiasi tipo di forma, a seconda del contenitore. Certi oggetti stanno a galla e altri no. Quando aggiungiamo altra acqua, si muove e fa delle bollicine. È impossibile prendere l acqua con le mani, riusciamo a tenerla solo pochi secondi. Se passi il fazzoletto sull acqua, l assorbe e il fazzoletto si bagna. Se metti dei fazzoletti dentro il recipiente, l acqua si sporca. Alcuni pezzi di ferro sono affondati nell acqua e altri no. Miriana Noemi- Chiara L acqua è fredda e trasparente. Se metti il dito dentro la bacinella, l acqua si alza di livello e fa le bollicine, se lo giri fa un buco. Se soffi nell acqua o se metti un dito dentro, si formano le onde. Se metti un pezzo di carta dentro l acqua dopo 30 secondi si posa sul fondo. Se metti la matita sta a galla perché è fatta di legno; se la metti dritta, si gira in orizzontale e sta a galla. Quando abbiamo spostato la bacinella, sotto c era un segno d acqua della forma della bacinella. Se versi l acqua sul banco e poi lo pulisci, lascia la scia. Se riempiamo il fazzoletto di acqua e poi lo strizziamo dentro una grossa bottiglia, l acqua non scende solo dritta, ma anche di lato. Andrea B.- Marco - Florjana

5 L acqua è trasparente. Prende la forma del recipiente. È liquida. Quando dentro l acqua metti le cose di ferro come il temperino affondano, invece altre cose di ferro come il coperchio di una scatola, non affondano, ma se riempi il coperchio di acqua poi affonda. Se metti il fazzoletto appallottolato nell acqua, galleggia. Se aggiungi dell acqua al recipiente pieno, l acqua fa le bollicine. Se metti le mani nell acqua, dopo, quando le tiri fuori, cadono delle goccioline a forma di stalattite. Quando asciughi con la carta, ti accorgi che la carta assorbe tutta l acqua. Andrea C. Alessandro Christian R. L acqua è un po fredda, un po calda e un po tiepida. Abbiamo guardato l acqua e abbiamo visto che è come una lente di ingrandimento. Se si buttano dei pezzi di carta nell acqua, quando li tiri su si spezzano. Se butti una pietra, affonda. Abbiamo messo una carta di caramella ben distesa in verticale ed è subito affondata, invece accartocciata galleggia. Se mettiamo una cosa grande nell acqua, si alza di livello. Se si soffia e si mette un dito dentro l acqua vengono dei cerchietti Soffiando nell acqua abbiamo schizzato il banco e le gocce erano rotonde e ovali. Nell acqua ci si riflette, è come uno specchio. L acqua si muove anche se non la tocchi, se muovi solo il banco. Se tiri fuori le cose dall acqua sono bagnate e pulite. Sul fondo e sul bordo del contenitore ci sono delle bollicine piccolissime attaccate all acqua. Martina Christian D. Verdiana Assente Nicole

6 Ci sono cose che assorbono l acqua: carta, cartone, spugne, stoffe, un po il legno,.. Altre cose non assorbono l acqua: sono IMPERMEABILI: il ferro, la mantella per la pioggia, la plastica, l ombrello, la superficie del banco,.. La nostra pelle di bagna e poi l acqua scivola via. Osservazioni collettive

7 Mercoledì 24 febbraio 2010 RIFLESSIONI DOPO L ATTIVITÁ N.1 Abbiamo notato che l acqua versata sui banchi, dopo un po di tempo, è sparita e il banco è tornato asciutto. Anche i pezzi di stoffa bagnati, messi sul termosifone, dopo un po di tempo, sono tornati asciutti. Secondo te cosa è successo all acqua sul banco e a quella nei pezzi di stoffa? Perché il banco e i pezzi di stoffa sono tornati asciutti?

8 Lunedì 1 Marzo 2010 ATTIVITÁ N.2 Dopo aver letto e discusso le nostre ipotesi, per verificarle abbiamo deciso questi esperimenti: TIPO DI ESPERIMENTO IDEE DA VERIFICARE Contenitore al freddo Misuriamo e poi versiamo L acqua evapora prima al Contenitore al caldo la stessa quantità d acqua caldo o al freddo? (vicino al termosifone) nei contenitori Contenitore largo tipo Misuriamo e poi versiamo In quale contenitore vaschetta la stessa quantità d acqua l acqua evapora prima? Bicchiere nei due contenitori e li Alcuni pensano che mettiamo nello stesso evapori prima nel posto. contenitore largo, altri pensano che evapori nello stesso tempo. Stoffa al caldo Bagniamo la stoffa con la In quale situazione l acqua (termosifone) stessa quantità d acqua. evapora prima e quindi la Stoffa al freddo Usiamo pezzi di stoffa stoffa si asciuga prima? (lontano dal grandi uguali e dello termosifone) stesso tipo di stoffa. Stoffa all aria (fuori, in cortile) Stoffa con aria calda (phon) Banco bagnato vicino Bagniamo con una piccola In quale situazione il al termosifone quantità d acqua i banchi. banco si asciuga prima? Banco bagnato lontano Usiamo banchi dello In quale situazione dal termosifone stesso tipo evapora prima l acqua sul banco?

9 Lunedì 1 Marzo 2010 ESPERIMENTO N.1 Ore 13,40 Versiamo 1,5 dl di acqua Ore 13,40 Versiamo 1,5 dl di acqua

10 Lunedì 1 Marzo 2010 ESPERIMENTO N.2 Ore 13,45 Versiamo 1,5 dl di acqua in ogni recipiente

11 Lunedì 1 Marzo 2010 ESPERIMENTO N.3 Ore 13,45 Versiamo 30 ml di acqua Ore 14,35: è asciugata ( 50 minuti) Ore 13,47 Versiamo 30 ml di acqua Ore 15,47: è asciugata (2 ore)

12 Lunedì 1 Marzo 2010 ESPERIMENTO N.4 Ore 14,55 Stoffa bagnata sul termosifone Ore 16,15: è quasi asciutta, poco umida Ore 14,55 Stoffa bagnata sulla sedia Ore 16,15: è molto bagnata Ore 14,55 Stoffa bagnata sulla panchina in cortile Ore 16,15: è bagnata Ore 14,55 Stoffa bagnata vicino al phon Ore 15,15: è asciugata ( 20 minuti)

13 Martedì 2 Marzo 2010 RIFLESSIONI DOPO GLI ESPERIMENTI ESPERIMENTO N. 1 Ieri abbiamo versato 150 ml di acqua nelle due vaschette. Oggi in quella al caldo c erano solo più 14 ml di acqua = 136 ml di acqua evaporati In quella lontana dal termosifone c erano ancora 120 ml di acqua = 30 ml di acqua evaporati. L ACQUA EVAPORA PRIMA AL CALDO ESPERIMENTO N. 2 Ieri abbiamo versato 150 ml di acqua nel biberon e nella vaschetta. Oggi nel biberon c è ancora la stessa quantità di acqua, nella vaschetta ci sono solo più 63 ml di acqua = 87 ml di acqua evaporati. L ACQUA EVAPORA PRIMA IN UN RECIPIENTE LARGO PERCHÉ PASSANO PIÙ CALORE E PIÙ ARIA E PERCHÉ L ACQUA HA PIÙ SPAZIO PER EVAPORARE. ESPERIMENTO N. 3 Già ieri abbiamo verificato che: È EVAPORATA PRIMA L ACQUA VERSATA SUL BANCO AL CALDO

14 ESPERIMENTO N. 4 Oggi tutti i pezzi di stoffa sono asciutti. Primo si è asciugato quello vicino all aria calda del phon, poi quello sul termosifone. Al termie del pomeriggio, quello steso in cortile era meno bagnato di quello steso in corridoio. Con questi esperimenti e con la discussione abbiamo capito: L acqua non è assorbita dalla stoffa o dal legno del banco, ma evapora. Se l acqua non evaporasse la stoffa e il banco rimarrebbero bagnati. Quando la stoffa o il banco tornano asciutti, vuol dire che tutta l acqua è evaporata. L acqua evapora più velocemente con il calore e con l aria e quindi le cose bagnate si asciugano più velocemente al caldo, all aria, al sole. Quando l acqua evapora si trasforma in vapore. Il vapore è come un fumo. Quando l acqua di una pentola bolle, si vede il vapore che sale verso l alto come un fumo, se non c è tanto caldo, l acqua evapora, ma non si vede. Quando l acqua evapora va nell aria della scuola, poi va nell aria fuori e sale fino alle nuvole. Quando ci sono tante nuvole, piove e l acqua torna sulla Terra, poi il sole l asciuga, la fa evaporare e l acqua torna in cielo: fa come un ciclo che continua sempre.

15 Mercoledì 10 Marzo 2010 ESPERIMENTI SUL CICLO DELL ACQUA Abbiamo fatto due esperimenti per osservare il ciclo dell acqua. 1. Abbiamo messo della terra in un sacchetto trasparente ben chiuso L acqua è evaporata dalla terra umida, poi, quando ha incontrato il sacchetto più freddo si è condensata in goccioline d acqua. 2. Abbiamo messo dell acqua calda in una speciale scatola chiusa con un coperchio trasparente. Sulla parte del coperchio a forma di nuvola abbiamo messo del ghiaccio. Sulla parte dell acqua abbiamo messo una lampada con una lampadina che scalda come il sole. Questo esperimento ci ha fatto capire il ciclo dell acqua

16 IL CICLO DELL ACQUA L acqua, riscaldata dal sole, evapora, cioè si trasforma in vapore acqueo, che sale verso l alto. Più vapore si trova nell aria, più questa diventa umida. Quando il vapore giunge ad una certa altitudine, incontra aria fredda e si condensa in goccioline d acqua, che unendosi formano le nubi. Una nuvola è formata da milioni di queste goccioline d acqua. Quando le nuvole, spinte dal vento, incontrano aria fredda, altro vapore si condensa in gocce che diventano sempre più pesanti fino a che cadono a terra sotto forma di gocce di pioggia. Se l aria vicino al suolo è molto fredda (intorno a zero gradi) le gocce di pioggia si trasformano in fiocchi di neve. Durante i temporali, soprattutto estivi, a volte le gocce d acqua sono sospinte dal vento verso zone dove c è aria freddissima. Qui le gocce congelano e si trasformano in chicchi di grandine. 4 Piove, grandina, nevica: in parte il sole fa evaporare l acqua che ritorna nell aria sotto forma di vapore, in parte l acqua è utilizzata dalle piante, in parte penetra nel terreno o si riversa nei ruscelli, torrenti, fiumi fino ad arrivare al mare. Questo è il ciclo dell acqua, che si ripete sempre uguale a se stesso e che permette la vita sulla Terra.

17 PIANETA AZZURRO La Terra è chiamata pianeta azzurro perché, per la maggior parte è ricoperta d acqua. Le acque (oceani, mari, laghi, fiumi, torrenti, ruscelli, ) ricoprono il 71% (71 per cento, 71 parti su cento) della superficie della Terra. Le terre emerse occupano solo il 29% (29 per cento, 29 parti su cento) della superficie della Terra.

18 Mercoledì 17 marzo 2010 VICINO AD OGNI FRASE SCRIVI SE È VERO O FALSO 1. Il vapore acqueo sale verso l alto VERO 2. L acqua evapora quando incontra aria fredda FALSO 3. Le nuvole sono composte da tanto vapore VERO 4. Le nuvole diventano pioggia quando incontrano aria fredda VERO 5. La pioggia si trasforma in neve quando la temperatura è molto calda FALSO 6. Solo l acqua del mare diventa vapore acqueo FALSO 7. Il calore del sole fa evaporare l acqua VERO 8. Le precipitazioni sono pioggia, neve, grandine VERO 9. Il ciclo dell acqua cambia ogni giorno FALSO 10. Il caldo trasforma l acqua in vapore acqueo VERO RIORDINA LE FASI DEL CICLO DELL ACQUA, NUMERANDOLE DA 1 A 5 3 Le goccioline di acqua contenute nelle nuvole ricadono sulla terra sottoforma di gocce di pioggia. 1 L acqua del mare, dei fiumi, dei laghi,..evapora. 2 Il vapore acqueo sale verso l alto e forma le nuvole 5 E, ogni giorno, grazie al calore del sole, tutto ricomincia da capo. 4 La pioggia penetra nel terreno, scorre nei fiumi, arriva al mare

19 I TRE STATI DELL ACQUA Studiando il ciclo dell acqua abbiamo capito che l acqua non è sempre liquida, ma può essere in tre modi diversi, chiamati GLI STATI DELL ACQUA. SOLIDO FREDDO CALDO LIQUIDO CALDO FREDDO GASSOSO GHIACCIO ACQUA VAPORE NEVE FIUMI NUVOLE BRINA TORRENTI GRANDINE LAGHI MARI PIOGGIA L acqua si trasforma, passa da uno stato all altro con il cambio di temperatura: caldo e freddo. CALDO EVAPORAZIONE STATO LIQUIDO ACQUA STATO GASSOSO VAPORE FREDDO CONDENSAZIONE FREDDO STATO LIQUIDO ACQUA STATO SOLIDO GHIACCIO CALDO

20 Mercoledì 31 Marzo 2010 H2O Oggi abbiamo visto il sito internet e abbiamo imparato: l acqua è composta da piccolissime particelle chiamate molecole. In ogni molecole ci sono delle particelle ancora più piccole chiamate atomi. La molecola dell acqua è formata da due atomi di idrogeno e uno di ossigeno: Ogni goccia d acqua contiene milioni di queste molecole perché sono molto, molto piccole. Le molecole sono un po viscose così si raggruppano per formare le goccioline. L acqua può essere allo stato solido (ghiaccio, neve, brina), allo stato liquido o allo stato gassoso (vapore). Le molecole dell acqua si comportano in modo diverso quando l acqua è nei diversi stati.

21

Gli uomini, gli animali, le piante hanno bisogno dell acqua per vivere.

Gli uomini, gli animali, le piante hanno bisogno dell acqua per vivere. 3 scienze L ACQUA Gli uomini, gli animali, le piante hanno bisogno dell acqua per vivere. L acqua si trova nel mare, nel lago, nel fiume. mare lago fiume Gli uomini bevono l acqua potabile. acqua potabile

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

SCUOLA INFANZIA ANDERSEN PROGETTO ACQUA SEZIONE D ARANCIONI A.S. 20013/20014 INSEGNANTI ANNA VIGNA EANDI, MARISA COVELLO

SCUOLA INFANZIA ANDERSEN PROGETTO ACQUA SEZIONE D ARANCIONI A.S. 20013/20014 INSEGNANTI ANNA VIGNA EANDI, MARISA COVELLO CARI GENITORI, IN QUESTI FOGLI E CONTENUTA UNA PARTE DEL PROGETTO SVOLTO QUEST ANNO. NOI INSEGNANTI ABBIAMO PENSATO CHE FOSSE IMPORTANTE CHE VENISSE RESITUITO ALLE FAMIGLIE NON SOLO IL LAVORO INDIVIDUALE

Dettagli

Che cosa è la materia?

Che cosa è la materia? Che cosa è la materia? Tutti gli oggetti e le sostanze che ci stanno intorno sono costituite da materia. Ma che cosa è la materia? Il banco, la cattedra occupano uno spazio nell aula a causa del loro volume,

Dettagli

Alla scoperta dell acqua intorno a noi Un possibile percorso 1. Alla scoperta dell acqua intorno a noi (I) Un possibile percorso 2

Alla scoperta dell acqua intorno a noi Un possibile percorso 1. Alla scoperta dell acqua intorno a noi (I) Un possibile percorso 2 I s t i t u t o T e c n i c o I n d u s t r i a l e S t a t a l e L i c e o S c i e n t i f i c o T e c n o l o g i c o E t t o r e M o l i n a r i Via Crescenzago, 110-20132 Milano - t e l. : ( 0 2 )

Dettagli

SCIENZE. Le scienze e il metodo sperimentale, la materia e le sue proprietà. Le scienze e il metodo sperimentale 01.1

SCIENZE. Le scienze e il metodo sperimentale, la materia e le sue proprietà. Le scienze e il metodo sperimentale 01.1 il testo: 01.1 sperimentale Le scienze studiano i fenomeni della natura (fenomeni naturali). Spesso noi osserviamo la natura e ci chiediamo perché avvengono certi fenomeni. Ad esempio, ti sarà capitato

Dettagli

CICLO DELL ACQUA. Marco Carozzi

CICLO DELL ACQUA. Marco Carozzi CICLO DELL ACQUA Marco Carozzi Sommario Ciclo biogeochimico La molecola d acqua: breve introduzione Ciclo dell acqua ed elementi del ciclo evaporazione, evapotraspirazione, condensazione, precipitazioni,

Dettagli

E LE CANDELE A COSA SERVONO?

E LE CANDELE A COSA SERVONO? Con un phon Spingendo le eliche con la mano Con un ventilatore Soffiando Girando il perno Con il vento Spingendo i personaggi cl. cl. 3 e e Goldoni ins. ins. E.De Biasi Tolgo le eliche, tengo il perno

Dettagli

Messaggi chiave L acqua presente sulla Terra è sempre la stessa

Messaggi chiave L acqua presente sulla Terra è sempre la stessa Messaggi chiave L acqua presente sulla Terra è sempre la stessa e si muove secondo un percorso, detto ciclo dell acqua, attivato dall energia del sole. L acqua del mare, riscaldata dal calore del sole,

Dettagli

COSA SAPPIAMO DELL ACQUA?

COSA SAPPIAMO DELL ACQUA? COSA SAPPIAMO DELL ACQUA? L acqua è una risorsa preziosa(chiara) L acqua è una sostanza chimica formata da idrogeno ed ossigeno. (Ramon) L acqua la possiamo trovare in tre stati, liquido, solido e gassoso.

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

Come fa l acqua a trasformarsi nei diversi stati, per esempio come fa l acqua a diventare ghiaccio o vapore?

Come fa l acqua a trasformarsi nei diversi stati, per esempio come fa l acqua a diventare ghiaccio o vapore? GLI STATI DELL ACQUA Di solito vediamo l acqua allo stato liquido, ma l acqua può esistere in tre stati diversi: liquido, solido e gassoso. L acqua che bevi e che usi per lavarti, l acqua dei fiumi Stato:

Dettagli

IL CICLO DELL ACQUA. L EVAPORAZIONE Asciughiamo i fazzoletti. Materiale occorrente. Due fazzoletti dello stesso tessuto, acqua.

IL CICLO DELL ACQUA. L EVAPORAZIONE Asciughiamo i fazzoletti. Materiale occorrente. Due fazzoletti dello stesso tessuto, acqua. L EVAPORAZIONE Asciughiamo i fazzoletti IL CICLO DELL ACQUA Materiale occorrente Due fazzoletti dello stesso tessuto, acqua. Immergiamo nell'acqua i due fazzoletti. Li strizziamo bene e li appendiamo fuori

Dettagli

La scuola integra culture. Scheda3c

La scuola integra culture. Scheda3c Scheda3c Gli ELEMENTI DEL CLIMA che caratterizzano le condizioni meteorologiche di una regione sono: la temperatura, la pressione atmosferica, i venti, l umidità e le precipitazioni. La temperatura è data

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

Ora dovremo mettere nella serra tutto quello che ci permetterà di ricreare, in scala ridotta, un ambiente naturale a noi familiare: il bosco.

Ora dovremo mettere nella serra tutto quello che ci permetterà di ricreare, in scala ridotta, un ambiente naturale a noi familiare: il bosco. La serra. La nostra piccola serra è una vasca rettangolare di plastica trasparente. Come prima cosa rileviamo le sue dimensioni così da far ritagliare dal vetraio una lastra per poterla chiudere ermeticamente.

Dettagli

L ENERGIA. Suona la sveglia. Accendi la luce. Ti alzi e vai in bagno. Fai colazione. A piedi, in bicicletta o in autobus, vai a scuola.

L ENERGIA. Suona la sveglia. Accendi la luce. Ti alzi e vai in bagno. Fai colazione. A piedi, in bicicletta o in autobus, vai a scuola. L ENERGIA Suona la sveglia. Accendi la luce. Ti alzi e vai in bagno. Fai colazione. A piedi, in bicicletta o in autobus, vai a scuola. La giornata è appena iniziata e hai già usato tantissima ENERGIA:

Dettagli

L acqua si infiltra. Scuola Primaria- Classe Prima. Dante - Pontedera- I. C. Pacinotti - Insegnante Natalina Grasso

L acqua si infiltra. Scuola Primaria- Classe Prima. Dante - Pontedera- I. C. Pacinotti - Insegnante Natalina Grasso L acqua si infiltra Scuola Primaria- Classe Prima Dante - Pontedera- I. C. Pacinotti - Insegnante Natalina Grasso Schema per costruire il diario di bordo riguardo a precise situazioni di lavoro scelte

Dettagli

Quiz di scienze l acqua

Quiz di scienze l acqua Quiz di scienze l acqua 1. Da cos e composta l acqua? Idrogeno e ossigeno Tanti piccoli animaletti trasparenti chiamati pesci acquiferi E uno dei misteri dell umanita, gli scienziati non sono ancora riusciti

Dettagli

Lavoro di. Istituto Comprensivo Statale Console Marcello MILANO

Lavoro di. Istituto Comprensivo Statale Console Marcello MILANO Lavoro di Istituto Comprensivo Statale Console Marcello MILANO Anno Scolastico 2009/2010 INDICE Presentazione Prima parte : -Gli elementi del computer (presentazione degli elementi del computer al fine

Dettagli

Acqua azzurra, acqua chiara. Istituto Comprensivo della Galilla Scuola Media Dessì - Ballao

Acqua azzurra, acqua chiara. Istituto Comprensivo della Galilla Scuola Media Dessì - Ballao Acqua azzurra, acqua chiara Istituto Comprensivo della Galilla Scuola Media Dessì - Ballao Proprietà fisiche Ecosistemi acquatici Origine della vita Ciclo dell acqua Acqua Scoperte Sensazioni Leggi La

Dettagli

GIOCHIAMO CON... CARTA CRESPA E ACQUA

GIOCHIAMO CON... CARTA CRESPA E ACQUA GIOCHIAMO CON... CARTA CRESPA E ACQUA GRUPPO 5ANNI SEZ.G SCUOLA DELL INFANZIA C.PERRAULT Ins.Virando Maura e Susanna SITUAZIONE:SPAZIO UTILIZZATO: ANGOLO ATTIVITA TRANQUILLE PICCOLO GRUPPO OMOGENEO: 5ANNI

Dettagli

Allo scopo di trasmettere ai bambini la necessità di riflettere su quanto incide il comportamento di ognuno sull impatto globale dei consumi idrici, sono state realizzate, con il coinvolgimento di tutte

Dettagli

SCHEDA DI PRESENTAZIONE

SCHEDA DI PRESENTAZIONE SCHEDA DI PRESENTAZIONE TITOLO: il calore e la temperatura BREVE DESCRIZIONE DELL UNITA DI APPRENDIMENTO: in questa unità di apprendimento si vuole illustrare la differenza tra calore e temperatura e la

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Temperatura uguale calore?

Temperatura uguale calore? SCIENZE La Materia Ti sarà capitato qualche volta di toccare un oggetto e di sentirlo caldo. Che cosa hai pensato della sua temperatura? Se ci pensi, nel linguaggio comune temperatura e calore sono termini

Dettagli

La materia. La materia è ogni cosa che occupa uno spazio (e possiamo percepire con i nostri sensi).

La materia. La materia è ogni cosa che occupa uno spazio (e possiamo percepire con i nostri sensi). La materia La materia è ogni cosa che occupa uno spazio (e possiamo percepire con i nostri sensi). Essa è costituita da sostanze, ciascuna delle quali è formata da un determinato tipo di particelle piccolissime,

Dettagli

MATERIALI: -pentola con acqua -cucchiaio di ferro e di legno

MATERIALI: -pentola con acqua -cucchiaio di ferro e di legno PROPAGAZIONE DEL CALORE CONDUZIONE CONVEZIONE IRRAGGIAMENTO EFFETTI DEL CALORE DILATAZIONE TERMICA nei SOLIDI CAMBIAMENTI DI STATO CUBICA LINEARE nei LIQUIDI nei GAS di Davide M. MATERIALI: -pentola con

Dettagli

Fenomeni chimico-fisici Laboratori di scienze nella scuola

Fenomeni chimico-fisici Laboratori di scienze nella scuola Fenomeni chimico-fisici Laboratori di scienze nella scuola La classe come laboratorio Risorse : insegnante, alunni, adulti presenti nella scuola,figure parentali e territorio. Insegnante: gestisce l esperienza,

Dettagli

Prodotto realizzato con il contributo della Regione Toscana nell'ambito dell'azione regionale di sistema. Laboratoridel Sapere Scientifico

Prodotto realizzato con il contributo della Regione Toscana nell'ambito dell'azione regionale di sistema. Laboratoridel Sapere Scientifico Prodotto realizzato con il contributo della Regione Toscana nell'ambito dell'azione regionale di sistema Laboratoridel Sapere Scientifico Istituto Comprensivo L. Fibonacci Pisa Scuola Secondaria di primo

Dettagli

di Svetlana Prodan Classe 3A Scuola media Colombo a.s. 2010-2011

di Svetlana Prodan Classe 3A Scuola media Colombo a.s. 2010-2011 di Svetlana Prodan Classe 3A Scuola media Colombo a.s. 2010-2011 Schema di una relazione Titolo Scopo dell esperimento Materiale occorrente Previsione di ciò che succede Istruzioni o descrizioni Osservazioni

Dettagli

Disney. Scuola Primaria Alteta (classe V) Il mondo dell energia

Disney. Scuola Primaria Alteta (classe V) Il mondo dell energia Disney 1 Ing. Andrea Fabbri Via Niccolò Machiavelli, 17 50012 Bagno a Ripoli (FI) Codice Fiscale: FBBNDR85M24A564C Partita I.V.A.: 06278480485 Telefono: 380/2678520 E-mail: a.fabbri@ymail.com Istituto

Dettagli

FENOMENI DI SUPERFICIE 1 Un possibile percorso: LA TENSIONE SUPERFICIALE Scheda esperienza 1

FENOMENI DI SUPERFICIE 1 Un possibile percorso: LA TENSIONE SUPERFICIALE Scheda esperienza 1 PIANO ISS P r e s i d i o M I L A N O I s t i t u t o T e c n i c o I n d u s t r i a l e S t a t a l e L i c e o S c i e n t i f i c o T e c n o l o g i c o E t t o r e M o l i n a r i Via Crescenzago,

Dettagli

SCIENZE. Il Sistema Solare. Introduzione. il testo: 2012/2013 La Semplificazione dei Testi Scolastici per gli Alunni Stranieri IPSIA A.

SCIENZE. Il Sistema Solare. Introduzione. il testo: 2012/2013 La Semplificazione dei Testi Scolastici per gli Alunni Stranieri IPSIA A. 01 Introduzione è formato dal Sole, da otto pianeti e da altre parti di materia (vedi figura 1). Figura1.. Tutte le parti del Sistema Solare si sono formate quasi 5 miliardi di anni fa. Esse si sono formate

Dettagli

Caffettiere a confronto Alcune precisazioni e sviluppi dell attività

Caffettiere a confronto Alcune precisazioni e sviluppi dell attività Caffettiere a confronto Alcune precisazioni e sviluppi dell attività A ciascun gruppo è stata consegnata una caffettiera con libertà di aprirla e smontarla. Le caffettiere erano diverse per forma e dimensioni.

Dettagli

Domande stimolo: Come cadono i corpi? Quali corpi cadendo si comportano come un paracadute?

Domande stimolo: Come cadono i corpi? Quali corpi cadendo si comportano come un paracadute? Domande stimolo: Come cadono i corpi? Quali corpi cadendo si comportano come un paracadute? Giulia Letizia Davide Amirah Mattia Matilde Matilda Matteo C. Martina Giada Asia Andrea I corpi cadono come la

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G.MARITI Corso della Repubblica, 125 Fauglia (PI) LABORATORI DEI SAPERI SCIENTIFICI 2013-2014 DIARIO DEL GRUPPO

ISTITUTO COMPRENSIVO G.MARITI Corso della Repubblica, 125 Fauglia (PI) LABORATORI DEI SAPERI SCIENTIFICI 2013-2014 DIARIO DEL GRUPPO ISTITUTO COMPRENSIVO G.MARITI Corso della Repubblica, 125 Fauglia (PI) LABORATORI DEI SAPERI SCIENTIFICI 2013-2014 SCUOLA: Secondaria di I grado Benci " Santa Luce CLASSE/SEZIONE :1 F INSEGNANTE: ORLANDINI

Dettagli

Calore e temperatura. Calore e temperatura. Cos'è il calore? Il calore si chiama anche energia termica.

Calore e temperatura. Calore e temperatura. Cos'è il calore? Il calore si chiama anche energia termica. sono due cose diverse (in scienze si dice sono due grandezze diverse). 01.1 Cos'è il calore? Per spiegare cos è il calore facciamo degli esempi. Esempi: quando ci avviciniamo o tocchiamo un oggetto caldo

Dettagli

Il piccolo pezzo di argilla

Il piccolo pezzo di argilla di iana Engel Su in alto, nella vecchia torre, c era un laboratorio. Era un laboratorio di ceramica, pieno di barili di smalti colorati, col tornio del ceramista, i forni e, naturalmente, l argilla. ccanto

Dettagli

Al caldo, al freddo. Fare per capire. Laboratorio di scienze

Al caldo, al freddo. Fare per capire. Laboratorio di scienze Laboratorio di scienze Al caldo, al freddo Per capire il comportamento dei materiali con il caldo e con il freddo bisogna immaginare di smontare le particelle che li compongono fino ad ottenere gli elementi

Dettagli

Ciao! Come fa il Sole a tenere legati i pianeti, gli asteroidi... che pure sono

Ciao! Come fa il Sole a tenere legati i pianeti, gli asteroidi... che pure sono Ciao! La volta scorsa abbiamo detto che il Sistema Solare è una sfera. Abbiamo parlato di tutti gli strati che formano questa sfera, li abbiamo descritti all incirca. Adesso parliamo del Sole! Dicono gli

Dettagli

Fenomeni fisici. ESPERIENZA n 1. Recipiente di vetro, zucchero, acqua, cucchiaino, vetrino, microscopio.

Fenomeni fisici. ESPERIENZA n 1. Recipiente di vetro, zucchero, acqua, cucchiaino, vetrino, microscopio. ESPERIENZA n 1 Fenomeni fisici Recipiente di vetro, zucchero, acqua, cucchiaino, vetrino, microscopio. Osserviamo dello zucchero al microscopio. Esso si presenta in forma di piccoli granelli trasparenti,

Dettagli

I VULCANI. testo facilitato per alunni di scuola secondaria di primo grado ad un livello A2 di competenza linguistica. La conoscenza dei fenomeni

I VULCANI. testo facilitato per alunni di scuola secondaria di primo grado ad un livello A2 di competenza linguistica. La conoscenza dei fenomeni I VULCANI testo facilitato per alunni di scuola secondaria di primo grado ad un livello A2 di competenza linguistica La conoscenza dei fenomeni Prima di iniziare Sai cosa sono i fenomeni? Esempi di fenomeno:

Dettagli

TESTI SEMPLIFICATI LABORATORIO CORSO ALIS ISTITUTO COMPRENSIVO DI PONTE NOSSA A CURA DI:

TESTI SEMPLIFICATI LABORATORIO CORSO ALIS ISTITUTO COMPRENSIVO DI PONTE NOSSA A CURA DI: TESTI SEMPLIFICATI A CURA DI: CREMONESI MARIA ANGELA insegnante scuola primaria di Ponte Nossa BOSSETTI ALIDA insegnante scuola primaria di Ardesio SALVOLDI CHIARA facilitatrice linguistica LABORATORIO

Dettagli

Costruire il pensiero scientifico in comunità di apprendimento

Costruire il pensiero scientifico in comunità di apprendimento Costruire il pensiero scientifico in comunità di apprendimento Questa attività è stata proposta nell ambito del Progetto LE PAROLE DELLA SCIENZA in una classe dell I.C. M.L.King di Torino e poi condivisa

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

SCIENZE. L Universo e le Stelle. Introduzione. il testo:

SCIENZE. L Universo e le Stelle. Introduzione. il testo: 01 Introduzione Noi viviamo su un pianeta che si chiama Terra. La Terra si trova in uno spazio grandissimo (spazio infinito). In questo spazio infinito ci sono tante cose (tante parti di materia). Come

Dettagli

L ACQUA INTORNO A NOI Brevi indicazioni per l insegnante.

L ACQUA INTORNO A NOI Brevi indicazioni per l insegnante. L ACQUA INTORNO A NOI Brevi indicazioni per l insegnante. Iniziamo il percorso con una fase di spiegazione e un esperimento; successivamente lavoriamo in maniera cooperativa-guidata sul quaderno e con

Dettagli

La realizzazione dei progetti sperimentali dei gruppi

La realizzazione dei progetti sperimentali dei gruppi PARTE B La realizzazione dei progetti sperimentali dei gruppi La lezione successiva, i bambini hanno portato ingredienti e materiali per realizzare il proprio progetto di gruppo. Si sono messi d accordo

Dettagli

LANCIAMO UN DADO PER DECIDERE CHI DEVE INIZIARE IL GIOCO. PARTIRA IL NUMERO PIU ALTO

LANCIAMO UN DADO PER DECIDERE CHI DEVE INIZIARE IL GIOCO. PARTIRA IL NUMERO PIU ALTO IL GIOCO DEL CALCIO I bimbi della sezione 5 anni sono molto appassionati al gioco del calcio. Utilizzo questo interesse per costruire e proporre un gioco con i dadi che assomigli ad una partita di calcio.

Dettagli

IL COLORE DELL ACQUA. Che cosa vuol dire trasparente? IL SAPORE DELL ACQUA I bambini dicono

IL COLORE DELL ACQUA. Che cosa vuol dire trasparente? IL SAPORE DELL ACQUA I bambini dicono Scuola dell infanzia di Legoli la casa sull albero Ins. Giorgi Michela- Sartini Antonella Parte prima IL SAPORE DELL ACQUA I bambini dicono L acqua del mare è salata perché c è il sale Si sente bene che

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

Giornata Internazionale dell ACQUA

Giornata Internazionale dell ACQUA ACQUA VIRTUALE Per portare a termine il processo di produzione di alimenti, vestiti, oggetti è necessaria l ACQUA. Risolvi le operazioni matematiche qui sotto per scoprire quanti sono i litri utilizzati

Dettagli

IL CANTIERE DELLE SCIENZE PER L INNOVAZIONE METODOLOGICA ITAS G. DELEDDA LECCE

IL CANTIERE DELLE SCIENZE PER L INNOVAZIONE METODOLOGICA ITAS G. DELEDDA LECCE IL CANTIERE DELLE SCIENZE PER L INNOVAZIONE METODOLOGICA ITAS G. DELEDDA LECCE Docenti esperte: Prof.ssa Agnese Longo, M. Palma De Masi, M.Assunta Corsini ANNO SCOLASTICO 2008/2009 LE TRASFORMAZIONI DELL

Dettagli

LABORATORIO SCIENTIFICO

LABORATORIO SCIENTIFICO 3 ISTITUTO COMPRENSIVO-GIARRE LABORATORIO SCIENTIFICO Ascolto e dimentico. Guardo e ricordo. Eseguo e capisco. È con la pratica che si apprende. (Antico proverbio cinese) Il palloncino che si gonfia da

Dettagli

ESPERIMENTO : 1 Prendete il chiodo, il tappo di sughero, la candela e un oggetto di pongo presenti nel kit, immergeteli in una bacinella d acqua.

ESPERIMENTO : 1 Prendete il chiodo, il tappo di sughero, la candela e un oggetto di pongo presenti nel kit, immergeteli in una bacinella d acqua. Chiara Incerpi IIA Vi ringraziamo per aver scelto il nostro kit. Qui imparerete il segreto del galleggiamento attraverso una serie di esperimenti che potrete eseguire con i diversi materiali. ESPERIMENTO

Dettagli

PROGETTO L.D.T. PRIMA SCIENZA

PROGETTO L.D.T. PRIMA SCIENZA I.C. PACINOTTI PONTEDERA SCUOLA dell INFANZIA DIAZ a.s. 2012/2013 PROGETTO L.D.T. PRIMA SCIENZA L ACQUA SI INFILTRA Sezione III Bambini di 5 anni Insegnanti: Daniela Luschi e Chiara Salvadori 1 MACCHIE

Dettagli

'RPDQGHFRQFHWWXDOL Alcuni interrogativi su fenomeni fisici e chimici

'RPDQGHFRQFHWWXDOL Alcuni interrogativi su fenomeni fisici e chimici ,OPDWHULDOHGLGDWWLFRFKHVHJXHqVWDWRVFHOWRWUDGRWWRHDGDWWDWRGDO*UXSSRGLFKLPLFD GHOO,7,60DMRUDQDGL*UXJOLDVFR7RULQR0DUFR)DODVFD$QJHOR&LPHQLV3DROD&RVFLD /RUHGDQD$QJHOHUL$QWRQHOOD0DUWLQL'DULR*D]]ROD*UD]LD5L]]R*LXVL'L'LR

Dettagli

Che cosa sai già? Che cosa imparerai? la vita degli animali e delle piante.

Che cosa sai già? Che cosa imparerai? la vita degli animali e delle piante. Tutte le cose intorno a noi sono fatte di materia. L aria che respiriamo, l acqua che beviamo, la terra di un vaso di fiori... La materia è ovunque. La materia è importante per la nostra vita, per la vita

Dettagli

L'ACQUA TRASCINA TUTTO SCUOLA INFANZIA

L'ACQUA TRASCINA TUTTO SCUOLA INFANZIA L'ACQUA TRASCINA TUTTO SCUOLA INFANZIA COSA OCCORRE Sassi, ghiaia, argilla, sabbia, acqua, un grosso barattolo. COME PROCEDERE Lo scopo di questo esperimento è di mostrare ai bambini come l'acqua, durante

Dettagli

La tensione superficiale dà l'impressione che l'acqua abbia una sorte di pelle elastica e sottile.

La tensione superficiale dà l'impressione che l'acqua abbia una sorte di pelle elastica e sottile. LA TENSIONE SUPERFICIALE Osserviamo l acqua che sgocciola da un rubinetto chiuso male. Ogni goccia che si forma rimane attaccata al rubinetto per un istante, prima di cedere alla gravità e di cadere in

Dettagli

I.C. Giovanni Pascoli di Benevento Scuola Secondaria di 1 Grado Classe 1 sez. C. La Tensione superficiale e la Capillarità

I.C. Giovanni Pascoli di Benevento Scuola Secondaria di 1 Grado Classe 1 sez. C. La Tensione superficiale e la Capillarità I.C. Giovanni Pascoli di Benevento Scuola Secondaria di 1 Grado Classe 1 sez. C La Tensione superficiale e la Capillarità La Tensione Superficiale Abbiamo imparato che le molecole d acqua si attraggono

Dettagli

IL SISTEMA SOLARE. Modulo facilitato e didattizzato per studenti stranieri con competenza linguistica di livello A2

IL SISTEMA SOLARE. Modulo facilitato e didattizzato per studenti stranieri con competenza linguistica di livello A2 IL SISTEMA SOLARE Modulo facilitato e didattizzato per studenti stranieri con competenza linguistica di livello A2 A cura di Gaia Pieraccioni e Arianna Canu PER FARSI UN IDEA 1. Li riconosci? Sono,.. e..

Dettagli

ITAS Grazia Deledda LECCE

ITAS Grazia Deledda LECCE ITAS Grazia Deledda LECCE Piano Operativo Nazionale Obiettivo B- Azione 1-FSE 2008-27 Il cantiere delle scienze per l innovazione metodologica Percorso di formazione per docenti di Scienze di tutti gli

Dettagli

Il vapor saturo e la sua pressione

Il vapor saturo e la sua pressione Il vapor saturo e la sua pressione Evaporazione = fuga di molecole veloci dalla superficie di un liquido Alla temperatura T, energia cinetica di traslazione media 3/2 K B T Le molecole più veloci sfuggono

Dettagli

vari contenitori di capacità 1 l tarati un litro d acqua dentro una bacinella

vari contenitori di capacità 1 l tarati un litro d acqua dentro una bacinella di Beatrice MATERIALI: vari contenitori di capacità 1 l tarati un litro d acqua dentro una bacinella Verso l acqua della bacinella in vari contenitori. La travaso ogni volta. OSSERVAZIONI: L acqua nel

Dettagli

LA NATURA E LA SCIENZA

LA NATURA E LA SCIENZA LA NATURA E LA SCIENZA La NATURA è tutto quello che sta intorno a noi: le persone, gli animali, le piante, le montagne, il cielo, le stelle. e tante altre cose non costruite dall uomo. Lo studio di tutte

Dettagli

Didattica della fisica e della biologia 2009-2010. Acqua: pasticciamento, gocce e bolle. E. Giordano

Didattica della fisica e della biologia 2009-2010. Acqua: pasticciamento, gocce e bolle. E. Giordano Didattica della fisica e della biologia 2009-2010 Acqua: pasticciamento, gocce e bolle E. Giordano Pasticciamento Il topo d acqua (K. Grahame, The wind in the willows) Un tempo molto più lungo di quello

Dettagli

Prove associate al percorso INVESTIGAZIONI SUL MODELLO PARTICELLARE

Prove associate al percorso INVESTIGAZIONI SUL MODELLO PARTICELLARE Titolo: Prove associate al percorso INVESTIGAZIONI SUL MODELLO PARTICELLARE Autore: Elisabetta Caroti Percorsi didattici associati: 1. Investigazioni sul modello particellare AVVERTENZA: Le domande che

Dettagli

EDUCAZIONE SCIENTIFICA

EDUCAZIONE SCIENTIFICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI TRESCORE CREMASCO SCUOLA DELL INFANZIA EDUCAZIONE SCIENTIFICA Destinatari: bambini anni 3 4-5 ISTITUTO COMPRENSIVO DI TRESCORE CREMASCO SCUOLE DELL INFANZIA DI: Campagnola Cr.,

Dettagli

Istituto Comprensivo Rignano Incisa Laboratorio del Sapere Scientifico PERCORSO DIDATTICO SULL ACQUA SCUOLA PRIMARIA F. PETRARCA INCISA VALDARNO

Istituto Comprensivo Rignano Incisa Laboratorio del Sapere Scientifico PERCORSO DIDATTICO SULL ACQUA SCUOLA PRIMARIA F. PETRARCA INCISA VALDARNO Istituto Comprensivo Rignano Incisa Laboratorio del Sapere Scientifico PERCORSO DIDATTICO SULL ACQUA SCUOLA PRIMARIA F. PETRARCA INCISA VALDARNO CLASSI QUARTE A/B Collocazione del percorso effettuato nel

Dettagli

PROGETTO LDT Scienza a scuola

PROGETTO LDT Scienza a scuola Istituto Comprensivo A. Pacinotti Scuola dell infanzia A. De Gasperi PROGETTO LDT Scienza a scuola Insegnanti: Badalassi Lucia Barani Selene Riccardi Lucia PROGETTO FATTI SIGNIFICATIVI RIFLESSIONI COSA

Dettagli

A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI

A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI Proseguire il lavoro svolto lo scorso anno scolastico sulle funzioni dei numeri proponendo ai bambini storie-problema

Dettagli

Progetto Green Schools

Progetto Green Schools SCUOLA DELL INFANZIA FONDAZIONE MARIA SERBELLONI TAINO Progetto Green Schools EDUCAZIONE AMBIENTALE E RISPARMIO ENERGETICO A.s. 2013-2014 1 INTRODUZIONE Il progetto greeen schools in questo anno scolastico

Dettagli

Scheda di presentazione dei percorsi tematici GIOCHI ED ESPERIMENTI CON L ACQUA

Scheda di presentazione dei percorsi tematici GIOCHI ED ESPERIMENTI CON L ACQUA PREMESSA: L insegnante Angela Gentile ha aderito al Piano ISS ed ha coinvolto i propri alunni di prima classe sezione c in giochi ed esperimenti sull acqua. Un valido contributo alla realizzazione degli

Dettagli

Progetto di educazione ambientale in continuità tra scuola dell Infanzia e classe 1^ scuola primaria di Ramiseto Istituto Comprensivo L.

Progetto di educazione ambientale in continuità tra scuola dell Infanzia e classe 1^ scuola primaria di Ramiseto Istituto Comprensivo L. Progetto di educazione ambientale in continuità tra scuola dell Infanzia e classe 1^ scuola primaria di Ramiseto Istituto Comprensivo L. Ariosto di Busana A. S. 2010/11 Motivazioni L acqua per i bambini

Dettagli

Scatti di scienza: la bellezza di un'immagine

Scatti di scienza: la bellezza di un'immagine Scatti di scienza: la bellezza di un'immagine SCATTI DI SCIENZA è un progetto sulla fotografia e sul filmato scientifico nato dalla collaborazione tra SCIENZA UNDER 18 e il DIPARTIMENTI DI FISICA DELL

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE

LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA FACOLTA DI INGEGNERIA LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE CORSO DI INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI ED ELIPORTUALI LECTURE 08 METEOROLOGIA NELLA PROGETTAZIONE

Dettagli

LA GIORNATA DELL ACQUA. Scuola Media Tartini Classe II C

LA GIORNATA DELL ACQUA. Scuola Media Tartini Classe II C LA GIORNATA DELL ACQUA Scuola Media Tartini Classe II C 6 Marzo 2014 Volume totale di acqua sulla terra 1,4 miliardi di km3 La superficie della terra è ricoperta dal 71% da acqua. Questa superficie si

Dettagli

VIAGGIO TRA LO SPAZIO

VIAGGIO TRA LO SPAZIO PROGETTO DI ASTRONOMIA VIAGGIO TRA LO SPAZIO Soggetti coinvolti: bambini di 5 anni della scuola dell infanzia statale di Ceregnano SEZIONE TRILLY ISTITUTO COMPRENSIVO DI VILLADOSE (RO) Insegnanti impegnate

Dettagli

CLAUDE MONET, SCOGLI ALLA BELLE-ILE (1886)

CLAUDE MONET, SCOGLI ALLA BELLE-ILE (1886) CLAUDE MONET, SCOGLI ALLA BELLE-ILE (1886) I bambini osservano e descrivono l opera: Il pittore ha disegnato gli scogli ma anche il mare con il pennello a pitturare. Ci sono le rocce assomigliano alle

Dettagli

Viveva nell azzurra acqua del mare e giocava a dondolarsi con tutti i suoi. Acqua acqua acqua. io con te posso giocare. io con te voglio volare,

Viveva nell azzurra acqua del mare e giocava a dondolarsi con tutti i suoi. Acqua acqua acqua. io con te posso giocare. io con te voglio volare, Viveva nell azzurra acqua del mare e giocava a dondolarsi con tutti i suoi fratellini e tutte le sue sorelline. Acqua acqua acqua io con te posso giocare io con te voglio volare, per danzare con le onde

Dettagli

bicchieri di varia dimensione con un beccuccio per facilitare i travasi.

bicchieri di varia dimensione con un beccuccio per facilitare i travasi. Per contenere, prelevare e travasare liquidi e altre sostanze è indispensabile utilizzare strumenti di vetro che consentono un facile controllo visivo, si puliscono facilmente e non si corrodono. Per i

Dettagli

PROGETTO CONTINUITA INCONTRIAMO LE SCIENZE ISTITUTO COMPRENSIVO CALITRI SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO DI CALITRI

PROGETTO CONTINUITA INCONTRIAMO LE SCIENZE ISTITUTO COMPRENSIVO CALITRI SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO DI CALITRI PROGETTO CONTINUITA INCONTRIAMO LE SCIENZE ISTITUTO COMPRENSIVO CALITRI SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO DI CALITRI LA DILATAZIONE TERMICA NEI SOLIDI I ESPERIENZA OCCORRENTE: sbarra metallica

Dettagli

IL CICLO DELL ACQUA E IL SUO CONFEZIONAMENTO PER L USO ALIMENTARE

IL CICLO DELL ACQUA E IL SUO CONFEZIONAMENTO PER L USO ALIMENTARE dalla Sorgente alla Tavola IL CICLO DELL ACQUA E IL SUO CONFEZIONAMENTO PER L USO ALIMENTARE Cominciamo con qualche informazione generale. Vi siete mai chiesti da dove proviene l acqua che ogni giorno

Dettagli

LABORATORI SULL ARIA E SULLA PRESSIONE ATMOSFERICA (ALL.

LABORATORI SULL ARIA E SULLA PRESSIONE ATMOSFERICA (ALL. L'ARIA L'aria è una cosa leggera che ricopre tutta la terra come copre la buccia la pera ma nessuno la vede o l'afferra E' una specie di fumo lucente e anche se non si vede con gli occhi, la respira col

Dettagli

Alcune proprietà dell aria

Alcune proprietà dell aria SCIENZE La Terra L aria, come già sai, è composta sostanzialmente di gas, ed è invisibile, tanto che normalmente non ci accorgiamo della sua presenza e finiamo per considerarla qualcosa di astratto. Ma

Dettagli

L ARIA E L ATMOSFERA. I gas dell aria. L atmosfera terrestre. Lavoro sulle parole. Scopro le parole. 1 Voyager 4, pagina 189

L ARIA E L ATMOSFERA. I gas dell aria. L atmosfera terrestre. Lavoro sulle parole. Scopro le parole. 1 Voyager 4, pagina 189 L ARIA E L ATMOSFERA I gas dell aria L aria è intorno a noi, è dappertutto, ma non ci accorgiamo che c è, perché l aria è trasparente e incolore, cioè non ha colore. L aria, come tutti i gas, non ha una

Dettagli

L ARIA. Possiamo poi anche fare insieme queste riflessioni Vedere l aria

L ARIA. Possiamo poi anche fare insieme queste riflessioni Vedere l aria L ARIA 1. LA PRESENZA DELL ARIA Con questo primo gruppo di esperienze vogliamo far percepire agli alunni la presenza dell aria, elemento difficile da vedere ma del quale possiamo avere informazioni attraverso

Dettagli

PROGETTO CONTINUITA ESPERIMENTI PER LA PRIMA MEDIA

PROGETTO CONTINUITA ESPERIMENTI PER LA PRIMA MEDIA PROGETTO CONTINUITA ESPERIMENTI PER LA PRIMA MEDIA Gli alunni della classe 1^ sec C, dopo aver studiato a casa gli argomenti relativi all opuscolo elaborato Esperimenti per la prima media utilizzando materiali

Dettagli

Il tempo e le stagioni

Il tempo e le stagioni Unità IV Il tempo e le stagioni Contenuti - Tempo atmosferico - Stagioni - Mesi - Giorni Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Roberto osserva L Orsoroberto guarda fuori dalla finestra e commenta il tempo atmosferico.

Dettagli

Progetto Pilota Valutazione della scuola italiana. Anno Scolastico 2003 2004 PROVA DI SCIENZE. Scuola Media. Classe Prima. Codici. Codici Scuola:...

Progetto Pilota Valutazione della scuola italiana. Anno Scolastico 2003 2004 PROVA DI SCIENZE. Scuola Media. Classe Prima. Codici. Codici Scuola:... Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Gruppo di lavoro per la predisposizione degli indirizzi per l attuazione delle disposizioni concernenti la valutazione del servizio scolastico

Dettagli

Aeroplani ed effetto Coanda

Aeroplani ed effetto Coanda tradizione e rivoluzione nell insegnamento delle scienze Istruzioni dettagliate per gli esperimenti mostrati nel video Aeroplani ed effetto Coanda prodotto da Reinventore con il contributo del MIUR per

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

L Evaporazione dell acqua

L Evaporazione dell acqua L Evaporazione dell acqua Istituto Comprensivo di Barberino Mugello CLASSE QUARTA SCUOLA PRIMARIA L EBOLLIZIONE dell ACQUA Collochiamo sopra una piastra elettrica un becker da 400 cc, contenente circa

Dettagli

Cartella: L esperienza del contare. Attività: CONTIAMO I FAGIOLI

Cartella: L esperienza del contare. Attività: CONTIAMO I FAGIOLI Cartella: L esperienza del contare Attività: CONTIAMO I FAGIOLI www.quadernoaquadretti.it Attività testata da Martina Carola (Gruppo di ricerca sulla scuola primaria del Seminario di Didattica della Matematica

Dettagli

Intorno alla Terra è presente un atmosfera diversa da quella degli altri pianeti rende possibile la vita fornendo ossigeno e diossido di carbonio

Intorno alla Terra è presente un atmosfera diversa da quella degli altri pianeti rende possibile la vita fornendo ossigeno e diossido di carbonio L Atmosfera Intorno alla Terra è presente un atmosfera diversa da quella degli altri pianeti rende possibile la vita fornendo ossigeno e diossido di carbonio Protegge la superficie terrestre da temperature

Dettagli

MA CHE FREDDO FA! La prima neve di Gaia

MA CHE FREDDO FA! La prima neve di Gaia MA CHE FREDDO FA! Iniziamo con la lettura di un racconto. Lettura dell insegnante. Questo percorso didattico propone attività di analisi dei mutamenti della natura e delle attività dell uomo nella stagione

Dettagli

Regolamento di pasticceria

Regolamento di pasticceria Regolamento di pasticceria Norme igieniche Della persona Non si possono portare orecchini, bracciali, collane e anelli in laboratorio. Avere sempre le mani pulite con unghie corte e senza smalto. Non mettere

Dettagli

Finalmente La tua stanza è in ordine!!!!! Come si fa a mettere in ordine? Si può mettere in ordine senza sceglier dei criteri guida?

Finalmente La tua stanza è in ordine!!!!! Come si fa a mettere in ordine? Si può mettere in ordine senza sceglier dei criteri guida? Mettere in ordine Finalmente La tua stanza è in ordine!!!!! Come si fa a mettere in ordine? Si può mettere in ordine senza sceglier dei criteri guida? Dalle raccolte di casa Ia scatola del cucito aghi-

Dettagli