Modello UniBas per l Assicurazione della Qualità dei Corsi di Studio Area C Risultati della formazione

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Modello UniBas per l Assicurazione della Qualità dei Corsi di Studio Area C Risultati della formazione"

Transcript

1 Modello UniBas per l Assicurazione della Qualità dei Corsi di Studio Area C Risultati della formazione Nicola Cavallo (versione 6.5) Sommario Sommario 1 Descrizione 3 Definizione dell Area del Modello UniBas 3 Corrispondenza Modello UniBas e SUA-CdS 3 Schema dell Area A del Modello UniBas 3 Schema della Sezione A della SUA-CdS 3 Modello 4 Elemento C1 - Dati di ingresso, di percorso e di uscita 4 Requisito per la qualità C1.a - Attrattività 4 Requisito per la qualità C1.b - Prove di verifica dell apprendimento 6 Requisito per la qualità C1.c. - Carriera degli studenti (Efficacia interna) 8 Elemento C2 - Efficacia esterna 9 Requisito per la qualità C2 - Collocazione dei laureati nel mondo del lavoro 9 Elemento C3 - Opinioni enti e imprese con accordi di stage/tirocinio curriculare o extracurriculare 11 Requisito per la qualità C3 - Opinioni enti e imprese con accordi di stage/tirocinio curriculare o extracurriculare 11 Appendice - Tabelle indicatori dei risultati della formazione 12 Elenco delle tabelle 12 Risultati della verifica del possesso dei requisiti di ammissione 12 Iscritti al primo anno di corso 12 Iscritti ai diversi anni di corso 12 Dispersioni 12 Crediti acquisiti dagli studenti che passano da un anno di corso al successivo 12 Risultati delle prove di verifica dell apprendimento 12 Laureati 12 Note 13 Risultati della verifica del possesso dei requisiti di ammissione 14 C1.1_L - Risultati della verifica del possesso dei requisiti di ammissione (Dati al 30/9/xx) 14 C1.1_LM - Risultati della verifica del possesso dei requisiti di ammissione (Dati al 30/9/xx) 14 C1.1_LM5 - Risultati della verifica del possesso dei requisiti di ammissione (Dati al 30/9/xx) 14 C1.1_LM6 - Risultati della verifica del possesso dei requisiti di ammissione (Dati al 30/9/xx) 14 Iscritti al primo anno di corso 15 C1.2_L - Iscritti al primo anno di corso (Dati al 30/9/xx) 15 C1.2_LM - Iscritti al primo anno di corso (Dati al 30/9/xx) 16 C1.2_LM5 - Iscritti al primo anno di corso (Dati al 30/9/xx) 17 C1.2_LM6 - Iscritti al primo anno di corso (Dati al 30/9/xx) 18 Iscritti ai diversi anni di corso 19 C1.3_L - Iscritti ai diversi anni di corso (Dati al 30/9/xx) 19 C1.3_LM - Iscritti ai diversi anni di corso (Dati al 30/9/xx) 19 C1.3_LM5 - Iscritti ai diversi anni di corso (Dati al 30/9/xx) 20 C1.3_LM6 - Iscritti ai diversi anni di corso (Dati al 30/9/xx) 20 Dispersioni 21 C1.4_L - Dispersioni (Dati al 30/9/xx) 21 C1.4_LM - Dispersioni (Dati al 30/9/xx) 21 C1.4_LM5 - Dispersioni (Dati al 30/9/xx) 21 C1.4_LM6 - Dispersioni (Dati al 30/9/xx) 22 Crediti acquisiti dagli studenti che passano da un anno di corso al successivo 23 C1.5_L - Crediti acquisiti dagli studenti che passano da un anno di corso al successivo (Dati al 30/9/xx) 23 C1.5_LM - Crediti acquisiti dagli studenti che passano da un anno di corso al successivo (Dati al 30/9/xx) 23 C1.5_LM5 - Crediti acquisiti dagli studenti che passano da un anno di corso al successivo (Dati al 30/9/xx) 24 C1.5_LM6 - Crediti acquisiti dagli studenti che passano da un anno di corso al successivo (Dati al 30/9/xx) 25 Risultati delle prove di verifica dell apprendimento 26 C1.6_L - Risultati delle prove di verifica dell'apprendimento (Dati al 30/9/xx) 26 C1.6_LM - Risultati delle prove di verifica dell'apprendimento (Dati al 30/9/xx) 26 C1.6_LM5 - Risultati delle prove di verifica dell'apprendimento (Dati al 30/9/xx) 26 1

2 C1.6_LM6 - Risultati delle prove di verifica dell'apprendimento (Dati al 30/9/xx) 26 Laureati 27 C1.7_L - Laureati (Dati al 30/9/xx) 27 C1.7_LM - Laureati (Dati al 30/9/xx) 27 C1.7_LM5 - Laureati (Dati al 30/9/xx) 28 C1.7_LM6 - Laureati (Dati al 30/9/xx) 28 2

3 Descrizione Definizione dell Area del Modello UniBas I quadri di questa Area descrivono il risultati degli studenti nei loro aspetti quantitativi (dati di ingresso e percorso e uscita) riferiti alla numerosità degli studenti, la loro provenienza, il loro percorso lungo gli anni del Corso e la durata complessiva degli studi fino al conseguimento del titolo. Descrive, quindi, l efficacia percorso formativo, ovvero la valutazione della corrispondenza dei risultati raggiunti e gli obiettivi prestabiliti, ai fini dell inserimento nel mondo del lavoro. Il Corso di studio deve monitorare l attrattività, le prove di verifica dell apprendimento, la carriera degli studenti, le opinioni degli studenti sul processo formativo, la collocazione nel mondo del lavoro e la prosecuzione degli studi in altri Corsi di Studio dei laureati, al fine di verificare l adeguatezza e l efficacia del servizio di formazione offerto. Questa Area (corrispondente alla Sezione C della SUA-CdS) risponde alla domanda: l obiettivo proposto viene raggiunto? Corrispondenza Modello UniBas e SUA-CdS Schema dell Area A del Modello UniBas AREA ELEMENTO REQUISITO C Risultati della formazione C1 - Dati di ingresso, di percorso e di uscita C2 - Efficacia esterna C3 - Opinioni enti e imprese con accordi di stage/tirocinio curriculare o extracurriculare C1.a - Attrattività C1.b - Prove di verifica dell apprendimento C1.c. - Carriera degli studenti (Efficacia interna) Schema della Sezione A della SUA-CdS La Scheda SUA-CdS di riferimento prevede i seguenti campi: AREA ELEMENTO REQUISITO C1 Dati di ingresso, di percorso e di uscita C2 Efficacia esterna C Risultati della formazione C3 Opinioni enti e imprese con accordi di stage/tirocinio curriculare o extracurriculare 3

4 Modello Elemento C1 - Dati di ingresso, di percorso e di uscita L'elemento C1 (corrispondente al Quadro C1 della SUA-CdS) raccoglie la numerosità degli studenti, la loro provenienza, il loro percorso lungo gli anni del Corso e la durata complessiva degli studi fino al conseguimento del titolo. Requisito per la qualità C1.a - Attrattività Il CdS deve monitorare i risultati relativi agli studenti iscritti al primo anno di corso, al fine di dare evidenza dell attrattività del Corso. Comportamenti attesi per l AiQ I risultati relativi agli studenti in ingresso, che il CdS deve raccogliere al fine di dare evidenza dell attrattività del CdS, devono almeno riguardare: i risultati della verifica del possesso dei requisiti di ammissione; i risultati relativi a numero e tipologia degli studenti in ingresso, ovvero iscritti al primo anno di corso. In particolare i dati da raccogliere e documentare devono essere almeno quelli richiesti dalle Tabelle C1.1, riportate nell'appendice Tabelle indicatori dei risultati della formazione, per quanto riguarda i risultati della verifica del possesso dei requisiti di ammissione e dalle Tabelle C1.2, per quanto riguarda i risultati relativi agli studenti iscritti al primo anno di corso. Il CdS deve monitorare gli studenti iscritti al primo anno di corso al fine di dare evidenza della capacità di attrazione del Corso. A tal fine il CdS deve raccogliere e documentare almeno i risultati relativi a: o valutazione del possesso dei requisiti di ammissione da parte degli studenti iscritti per la prima volta al primo anno di corso (solo per i CL e i CLM a ciclo unico); o numero di studenti iscritti al primo anno di corso, e loro provenienza geografica e scolastica, con riferimento sia alla tipologia della scuola di provenienza (liceo classico, liceo scientifico,istituto tecnico, ecc.) sia al voto di maturità. Il CdS deve quindi monitorare la progressione negli studi degli studenti, al fine di verificare l efficacia del processo formativo. A tal fine il CdS deve raccogliere e documentare almeno i risultati relativi a: o passaggi da un anno di corso al successivo e relative dispersioni; o numero di crediti acquisiti dagli studenti che passano da un anno di corso al successivo. Il CdS deve inoltre monitorare le prove di verifica dell apprendimento, al fine di verificare il livello di apprendimento degli studenti e, quindi, ancorché in modo indiretto, l efficacia delle singole attività formative. o A tal fine, per tutte le attività formative che prevedono un voto finale, il CdS deve raccogliere e documentare almeno i risultati relativi a voto medio e scarto quadratico medio. o Tale monitoraggio permette anche una prima verifica, sempre indiretta, dell adeguatezza delle prove a verificare il livello di raggiungimento dei risultati di apprendimento da parte degli studenti e della correttezza della valutazione dell apprendimento degli studenti. A questo riguardo, tuttavia, forme di monitoraggio più adeguate, e di tipo diretto, 4

5 potrebbero essere, ad esempio, il controllo preventivo delle domande d esame e/o dei temi delle prove scritte, il controllo a posteriori delle prove scritte e delle relative correzioni e valutazioni, etc. Infine, sempre al fine di verificare l efficacia del processo formativo, il CdS deve monitorare i tempi per il conseguimento del titolo di studio e il livello di apprendimento complessivo dei laureati. A tal fine il CdS deve raccogliere e documentare almeno i risultati relativi a: o analisi del numero di anni per il conseguimento del titolo; in particolare, la percentuale di studenti che hanno conseguito il titolo di studio nei tempi previsti; o voto di laurea. Al fine di rendere minimo il carico di lavoro connesso a tali monitoraggi, è necessario che l Ateneo si doti di un sistema informativo in grado di rendere tempestivamente disponibili ai CdS dati affidabili sui risultati della formazione, non essendo proponibile che ogni CdS si organizzi per proprio conto a questo riguardo. Documentazione Quella che segue è la documentazione che il CdS deve produrre (tali informazioni verranno riportate Quadro C1 della SUA-CdS) Dati di ingresso Rendere disponibile il collegamento informatico ai risultati della verifica del possesso dei requisiti di ammissione, con riferimento almeno agli ultimi tre anni accademici. o I risultati da rendere disponibili dovrebbero essere almeno quelli delle tabelle C1.1, riportate in allegato. Riportare comunque i risultati preferibilmente su grafici anziché su tabelle. per i Corsi di Laurea, Tabella C1.1_L ; per i Corsi di Laurea Magistrale, Tabella C1.1_LM; per i Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico, Tabella C1.1_LM5 o Tabella C1.1_LM6 ; o Commentare eventualmente i risultati ottenuti (questa parte narrativa sarà, successivamente, presa in considerazione nella stesura del Rapporto Annuale della Commissione Paritetica Docenti-Studenti, e del Rapporto di Riesame del CdS) Rendere disponibile il collegamento informatico ai risultati relativi iscritti al primo anno di corso, con riferimento almeno agli ultimi tre anni accademici. o I risultati che si suggerisce di rendere disponibili dovrebbero essere almeno quelli delle tabelle C1.2, riportate in allegato. Riportare comunque i risultati preferibilmente su grafici anziché su tabelle. per i Corsi di Laurea, Tabella C1.2_L ; per i Corsi di Laurea Magistrale, Tabella C1.2_LM; per i Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico, Tabella C1.2_LM5 o Tabella C1.2_LM6; o Commentare eventualmente i risultati ottenuti (questa parte narrativa sarà, successivamente, presa in considerazione nella stesura del Rapporto Annuale della Commissione Paritetica Docenti-Studenti, e del Rapporto di Riesame del CdS) 5

6 Requisito per la qualità C1.b - Prove di verifica dell apprendimento Il CdS deve monitorare le prove di verifica dell apprendimento, al fine di accertare la loro adeguatezza a verificare il livello di raggiungimento, dei risultati di apprendimento da parte degli studenti, l efficacia degli insegnamenti e delle altre attività formative e la correttezza della valutazione dell apprendimento degli studenti. Comportamenti attesi per l AiQ Il CdS deve prevedere il monitoraggio delle prove di verifica dell apprendimento, almeno attraverso il controllo dei voti finali delle prove di verifica dell apprendimento, attraverso la rilevazione del voto medio e dello scarto quadratico medio per tutti gli insegnamenti e le altre attività formative del piano di studio del CdS che prevedono un voto finale, ai fini della verifica del livello di apprendimento degli studenti e, quindi, ancorché in modo indiretto, dell efficacia degli insegnamenti e delle altre attività formative e della correttezza della valutazione dell apprendimento degli studenti. In particolare i dati da raccogliere e documentare devono essere almeno quelli richiesti dalle Tabelle C2.1, riportate nell'appendice Tabelle indicatori dei risultati della formazione. Il controllo dei risultati delle prove di verifica dell apprendimento permette anche di monitorare, sempre in modo indiretto, l adeguatezza delle prove a verificare il livello di raggiungimento, da parte degli studenti, dei risultati di apprendimento dei singoli insegnamenti e delle singole altre attività formative. Anche in questo caso, al fine di rendere minimo il carico di lavoro connesso al controllo dei voti finali delle prove di verifica dell apprendimento, è necessario che l Ateneo si doti di un sistema informativo in grado di rendere tempestivamente disponibili dati affidabili sui risultati dei CdS. Documentazione Quella che segue è la documentazione che il CdS deve produrre (tali informazioni verranno riportate Quadro C1 della SUA-CdS) Dati di percorso Rendere disponibile il collegamento informatico ai risultati relativi iscritti ai diversi anni di corso, con riferimento almeno agli ultimi tre anni accademici. Commentare eventualmente i risultati ottenuti. o I risultati che si suggerisce di rendere disponibili dovrebbero essere almeno quelli delle tabelle C1.3, riportate in allegato. Riportare comunque i risultati preferibilmente su grafici anziché su tabelle. per i Corsi di Laurea, Tabella C1.3_L ; per i Corsi di Laurea Magistrale, Tabella C1.3_LM; per i Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico, Tabella C1.3_LM5 o Tabella C1.3_LM6; o Commentare eventualmente i risultati ottenuti (questa parte narrativa sarà, successivamente, presa in considerazione nella stesura del Rapporto Annuale della Commissione Paritetica Docenti-Studenti, e del Rapporto di Riesame del CdS) Rendere disponibile il collegamento informatico ai risultati relativi alle dispersioni, con riferimento almeno agli ultimi tre anni accademici. o I risultati che si suggerisce di rendere disponibili dovrebbero essere almeno quelli delle tabelle C1.4, riportate in allegato. Riportare comunque i risultati preferibilmente su grafici anziché su tabelle. 6

7 per i Corsi di Laurea, Tabella C1.4_L ; per i Corsi di Laurea Magistrale, Tabella C1.4_LM; per i Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico, Tabella C1.4_LM5 o Tabella C1.4_LM6; o Commentare eventualmente i risultati ottenuti (questa parte narrativa sarà, successivamente, presa in considerazione nella stesura del Rapporto Annuale della Commissione Paritetica Docenti-Studenti, e del Rapporto di Riesame del CdS) Rendere disponibile il collegamento informatico ai risultati relativi ai crediti acquisiti dagli studenti che passano da un anno di corso al successivo, con riferimento almeno agli ultimi tre anni accademici. o I risultati che si suggerisce di rendere disponibili dovrebbero essere almeno quelli delle tabelle C1.5, riportate in allegato. Riportare comunque i risultati preferibilmente su grafici anziché su tabelle. per i Corsi di Laurea, Tabella C1.5_L ; per i Corsi di Laurea Magistrale, Tabella C1.5_LM; per i Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico, Tabella C1.5_LM5 o Tabella C1.5_LM6; o Commentare eventualmente i risultati ottenuti (questa parte narrativa sarà, successivamente, presa in considerazione nella stesura del Rapporto Annuale della Commissione Paritetica Docenti-Studenti, e del Rapporto di Riesame del CdS) Rendere disponibile il collegamento informatico ai risultati relativi ai risultati delle prove di verifica dell apprendimento, con riferimento almeno agli ultimi tre anni accademici. o I risultati che si suggerisce di rendere disponibili dovrebbero essere almeno quelli delle tabelle C1.6, riportate in allegato. Riportare comunque i risultati preferibilmente su grafici anziché su tabelle. per i Corsi di Laurea, Tabella C1.6_L ; per i Corsi di Laurea Magistrale, Tabella C1.6_LM; per i Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico, Tabella C1.6_LM5 o Tabella C1.6_LM6; o Commentare eventualmente i risultati ottenuti (questa parte narrativa sarà, successivamente, presa in considerazione nella stesura del Rapporto Annuale della Commissione Paritetica Docenti-Studenti, e del Rapporto di Riesame del CdS) 7

8 Requisito per la qualità C1.c. - Carriera degli studenti (Efficacia interna) Il CdS deve monitorare la carriera degli studenti, al fine di verificare l efficacia del processo formativo. Comportamenti attesi per l AiQ I risultati relativi alla carriera accademica degli studenti, che il CdS deve raccogliere al fine di dare evidenza dell efficacia del processo formativo, devono almeno riguardare: i risultati relativi alla progressione nella carriera degli studenti, con riferimento, in particolare, ai passaggi da un anno di corso al successivo e alle relative dispersioni, e al numero di crediti acquisiti dagli studenti che passano da un anno di corso al successivo; analisi del numero di anni per il conseguimento del titolo; in particolare, la percentuale di studenti che hanno conseguito il titolo di studio nei tempi previsti. Anche in questo caso, al fine di rendere minimo il carico di lavoro connesso al monitoraggio della carriera degli studenti, è necessario che l Ateneo si doti di un sistema informativo in grado di rendere tempestivamente disponibili dati affidabili sui risultati dei CdS. Documentazione Quella che segue è la documentazione che il CdS deve produrre (tali informazioni verranno riportate Quadro C1 della SUA-CdS) Dati di uscita Rendere disponibile il collegamento informatico ai risultati relativi ai laureati, con riferimento almeno agli ultimi tre anni accademici. Commentare eventualmente i risultati ottenuti. o I risultati che si suggerisce di rendere disponibili dovrebbero essere almeno quelli delle tabelle C1.7, riportate in allegato. Riportare comunque i risultati preferibilmente su grafici anziché su tabelle. per i Corsi di Laurea, Tabella C1.7_L ; per i Corsi di Laurea Magistrale, Tabella C1.7_LM; per i Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico, Tabella C1.7_LM5 o Tabella C1.7_LM6 ; o Commentare eventualmente i risultati ottenuti (questa parte narrativa sarà, successivamente, presa in considerazione nella stesura del Rapporto Annuale della Commissione Paritetica Docenti-Studenti, e del Rapporto di Riesame del CdS) 8

9 Elemento C2 - Efficacia esterna Il CdS deve monitorare la collocazione dei laureati nel mondo del lavoro a 1, 3 e 5 anni dal conseguimento del titolo e la prosecuzione degli studi in altri CdS dei laureati, al fine di dare evidenza della spendibilità del titolo di studio rilasciato, della corrispondenza degli sbocchi professionali e occupazionali per i quali si sono preparati i laureati agli sbocchi nel mondo del lavoro e dell adeguatezza dei risultati di apprendimento stabiliti ai fabbisogni formativi del mondo del lavoro e alla prosecuzione degli studi. Requisito per la qualità C2 - Collocazione dei laureati nel mondo del lavoro Statistiche di ingresso dei laureati nel mondo del lavoro. Comportamenti attesi per l AiQ Il CdS deve monitorare la collocazione dei laureati nel mondo del lavoro a 1, 3 e 5 anni dal conseguimento del titolo e la prosecuzione degli studi in altri CdS dei laureati, al fine di dare evidenza della spendibilità del titolo di studio rilasciato, della corrispondenza degli sbocchi professionali e occupazionali per i quali si sono preparati i laureati agli sbocchi nel mondo del lavoro e dell adeguatezza dei risultati di apprendimento stabiliti ai fabbisogni formativi del mondo del lavoro e alla prosecuzione degli studi. A tal fine il CdS deve raccogliere e documentare almeno i risultati relativi a: percentuale di laureati che hanno trovato posto di lavoro; tempi di ingresso medi nel mercato del lavoro; efficacia della laurea nel lavoro svolto (con riferimento sia all'utilizzo delle competenze acquisite sia alla necessità, formale e sostanziale, del titolo nell attività lavorativa svolta); I CL devono anche raccogliere i risultati relativi alla percentuale di laureati che hanno proseguito gli studi nei CLM a 1 anno dalla laurea. Ancora, il CdS deve rilevare: le opinioni dei laureati che si sono inseriti nel mondo del lavoro sulla formazione ricevuta; le opinioni dei datori di lavoro sulla preparazione dei laureati. Per questi due monitoraggi, il CdS deve definire le relative modalità, quali, in particolare, lo strumento di controllo utilizzato (ad esempio: questionario da compilare per via informatica, questionario cartaceo, interviste, focus group, etc.) e la periodicità della rilevazione (ad esempio: annuale, ogni 3 anni, etc.) e raccogliere e documentare i relativi risultati (anche con riferimento, in particolare per quanto riguarda la rilevazione delle opinioni dei laureati sulla formazione ricevuta, al numero di laureati coinvolti rispetto al numero di laureati potenzialmente interessati). Documentazione Quella che segue è la documentazione che il CdS deve produrre (tali informazioni verranno riportate Quadro C2 della SUA-CdS) Collocazione nel mondo del lavoro dei laureati a 1 anno dalla laurea Riportare o rendere disponibile il collegamento informatico alle modalità e ai tempi di rilevazione della collocazione dei laureati nel mondo del lavoro. Allegare anche il questionario utilizzato per la rilevazione. o Indicare il numero di laureati coinvolti nella rilevazione rispetto al numero totale di laureati invitati a parteciparvi e rendere disponibile il collegamento informatico almeno ai seguenti risultati a 1 anno dal conseguimento del titolo: 9

10 percentuale di laureati che hanno trovato posto di lavoro; percentuale di laureati che hanno trovato posto di lavoro o che non lavorano, non cercano, ma sono impegnati in un corso universitario/praticantato; tempi di ingresso nel mercato del lavoro; utilizzo della laurea nel lavoro svolto; necessità, formale e sostanziale, del titolo nell attività lavorativa svolta. efficacia della laurea nel lavoro svolto o Commentare eventualmente i risultati ottenuti (questa parte narrativa sarà, successivamente, presa in considerazione nella stesura del Rapporto Annuale della Commissione Paritetica Docenti-Studenti, e del Rapporto di Riesame del CdS) Prosecuzione degli studi nei CLM da parte dei laureati a 1 anno dalla laurea (solo per i CL) Rendere disponibile il collegamento ipertestuale alle modalità di raccolta delle informazioni e dei dati sulla prosecuzione degli studi nei CLM da parte dei laureati a 1 anno dalla laurea e, almeno, ai risultati relativi alla percentuale di laureati che hanno proseguito gli studi nei CLM (in subordine, riportare l indirizzo del sito nel quale sono riportati). o Indicare il numero di laureati coinvolti nella rilevazione rispetto al numero totale di laureati invitati a parteciparvi e rendere disponibile il collegamento informatico almeno ai seguenti risultati a 1, 3 e 5 anni dal conseguimento del titolo: percentuale di laureati che sta proseguendo gli studi in un CLM (solo per i CL e solo a 1 anno dal conseguimento del titolo); o Commentare eventualmente i risultati ottenuti (questa parte narrativa sarà, successivamente, presa in considerazione nella stesura del Rapporto Annuale della Commissione Paritetica Docenti-Studenti, e del Rapporto di Riesame del CdS) Collocazione nel mondo del lavoro dei laureati a 3 e 5 anni dalla laurea Rendere disponibile il collegamento ipertestuale alle modalità di raccolta delle informazioni e dei dati sulla collocazione dei laureati nel mondo del lavoro a 3 e a 5 anni dalla laurea e, almeno, ai seguenti risultati (in subordine, riportare l indirizzo del sito nel quale sono riportati): o percentuale di laureati che hanno trovato posto di lavoro; o tempi di ingresso nel mercato del lavoro; o efficacia della laurea nel lavoro svolto. Rilevazione delle opinioni dei laureati che si sono inseriti nel mondo del lavoro sulla formazione ricevuta Rendere disponibile il collegamento ipertestuale alle modalità di rilevazione delle opinioni dei laureati che si sono inseriti nel mondo del lavoro sulla formazione ricevuta e ai risultati dell elaborazione delle informazioni e dei dati raccolti (in subordine, riportare l indirizzo del sito nel quale sono riportati). Rilevazione delle opinioni dei datori di lavoro sulla preparazione dei laureati Rendere disponibile il collegamento ipertestuale alle modalità di rilevazione delle opinioni dei datori di lavoro sulla preparazione dei laureati e ai risultati dell elaborazione delle informazioni e dei dati raccolti (in subordine, riportare l indirizzo del sito nel quale sono riportati). 10

11 Elemento C3 - Opinioni enti e imprese con accordi di stage/tirocinio curriculare o extracurriculare Il CdS deve monitorare le opinioni di enti e aziende che hanno ospitato gli studenti per stage/tirocinio sulla preparazione degli studenti, al fine di rilevarne i punti di forza e le aree di miglioramento. Requisito per la qualità C3 - Opinioni enti e imprese con accordi di stage/tirocinio curriculare o extracurriculare Risultati della ricognizione delle opinioni di enti e aziende che hanno ospitato uno studente per stage/tirocinio riguardo i punti di forza e aree di miglioramento nella preparazione dello studente. Comportamenti attesi per l AiQ Il CdS deve monitorare le opinioni di enti e aziende che hanno ospitato almeno uno studente per stage/tirocinio sulla preparazione degli studenti, al fine di rilevarne i punti di forza e le aree di miglioramento. A questo proposito il CdS deve definire le modalità (in particolare: questionario da compilare per via informatica, questionario cartaceo, intervista, focus group, etc.) e i tempi (ad esempio: ogni anno, ogni tre anni, etc.) della rilevazione e raccogliere e documentare i relativi risultati, anche con riferimento al numero di enti e imprese che hanno partecipato alla rilevazione rispetto al numero totale di enti e imprese invitate. Documentazione Quella che segue è la documentazione che il CdS deve produrre (tali informazioni verranno riportate Quadro C3 della SUA-CdS) Rendere disponibile il collegamento ipertestuale alle modalità e ai tempi di rilevazione delle opinioni di enti e aziende che hanno ospitato almeno uno studente per stage/tirocinio riguardo i punti di forza e aree di miglioramento nella preparazione degli studenti. Allegare anche il questionario utilizzato per la rilevazione. Indicare il numero di enti e aziende coinvolte nella rilevazione rispetto al numero totale di enti e aziende invitate a parteciparvi e rendere disponibile il collegamento informatico ai relativi risultati, riportandoli preferibilmente su grafici. Commentare eventualmente i risultati ottenuti (questa parte narrativa sarà, successivamente, presa in considerazione nella stesura del Rapporto Annuale della Commissione Paritetica Docenti-Studenti, e del Rapporto di Riesame del CdS) 11

12 Appendice - Tabelle indicatori dei risultati della formazione Elenco delle tabelle Risultati della verifica del possesso dei requisiti di ammissione per i Corsi di Laurea, Tabella C1.1_L ; per i Corsi di Laurea Magistrale, Tabella C1.1_LM; per i Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico, Tabella C1.1_LM5 o Tabella C1.1_LM6 ; Iscritti al primo anno di corso per i Corsi di Laurea, Tabella C1.2_L ; per i Corsi di Laurea Magistrale, Tabella C1.2_LM; per i Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico, Tabella C1.2_LM5 o Tabella C1.2_LM6; Iscritti ai diversi anni di corso per i Corsi di Laurea, Tabella C1.3_L ; per i Corsi di Laurea Magistrale, Tabella C1.3_LM; per i Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico, Tabella C1.3_LM5 o Tabella C1.3_LM6; Dispersioni per i Corsi di Laurea, Tabella C1.4_L ; per i Corsi di Laurea Magistrale, Tabella C1.4_LM; per i Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico, Tabella C1.4_LM5 o Tabella C1.4_LM6; Crediti acquisiti dagli studenti che passano da un anno di corso al successivo per i Corsi di Laurea, Tabella C1.5_L ; per i Corsi di Laurea Magistrale, Tabella C1.5_LM; per i Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico, Tabella C1.5_LM5 o Tabella C1.5_LM6; Risultati delle prove di verifica dell apprendimento per i Corsi di Laurea, Tabella C1.6_L ; per i Corsi di Laurea Magistrale, Tabella C1.6_LM; per i Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico, Tabella C1.6_LM5 o Tabella C1.6_LM6; Laureati per i Corsi di Laurea, Tabella C1.7_L ; per i Corsi di Laurea Magistrale, Tabella C1.7_LM; per i Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico, Tabella C1.7_LM5 o Tabella C1.7_LM6; 12

13 Note Le Tabelle di seguito riportate si riferiscono: - quelle con la sigla L, ai corsi di laurea; - quelle con la sigla LM, ai corsi di laurea magistrali; - quelle con la sigla LM5, ai corsi di laurea magistrali a ciclo unico di 5 anni di durata; - quelle con la sigla LM6, ai corsi di laurea magistrali a ciclo unico di 6 anni di durata. Se non diversamente specificato, i dati richiesti dalle tabelle C1.2, C1.3, C1.4, C1.5, C1.6, C1.7 riguardano esclusivamente gli studenti iscritti a tempo pieno. 13

14 Risultati della verifica del possesso dei requisiti di ammissione C1.1_L - Risultati della verifica del possesso dei requisiti di ammissione (Dati al 30/9/xx) C1.1_LM - Risultati della verifica del possesso dei requisiti di ammissione (Dati al 30/9/xx) C1.1_LM5 - Risultati della verifica del possesso dei requisiti di ammissione (Dati al 30/9/xx) C1.1_LM6 - Risultati della verifica del possesso dei requisiti di ammissione (Dati al 30/9/xx) 14

15 Iscritti al primo anno di corso C1.2_L - Iscritti al primo anno di corso (Dati al 30/9/xx) 15

16 C1.2_LM - Iscritti al primo anno di corso (Dati al 30/9/xx) 16

17 C1.2_LM5 - Iscritti al primo anno di corso (Dati al 30/9/xx) 17

18 C1.2_LM6 - Iscritti al primo anno di corso (Dati al 30/9/xx) 18

19 Iscritti ai diversi anni di corso C1.3_L - Iscritti ai diversi anni di corso (Dati al 30/9/xx) C1.3_LM - Iscritti ai diversi anni di corso (Dati al 30/9/xx) 19

20 C1.3_LM5 - Iscritti ai diversi anni di corso (Dati al 30/9/xx) C1.3_LM6 - Iscritti ai diversi anni di corso (Dati al 30/9/xx) 20

21 Dispersioni C1.4_L - Dispersioni (Dati al 30/9/xx) C1.4_LM - Dispersioni (Dati al 30/9/xx) C1.4_LM5 - Dispersioni (Dati al 30/9/xx) 21

22 C1.4_LM6 - Dispersioni (Dati al 30/9/xx) 22

23 Crediti acquisiti dagli studenti che passano da un anno di corso al successivo C1.5_L - Crediti acquisiti dagli studenti che passano da un anno di corso al successivo (Dati al 30/9/xx) C1.5_LM - Crediti acquisiti dagli studenti che passano da un anno di corso al successivo (Dati al 30/9/xx) 23

24 C1.5_LM5 - Crediti acquisiti dagli studenti che passano da un anno di corso al successivo (Dati al 30/9/xx) 24

25 C1.5_LM6 - Crediti acquisiti dagli studenti che passano da un anno di corso al successivo (Dati al 30/9/xx) 25

26 Risultati delle prove di verifica dell apprendimento C1.6_L - Risultati delle prove di verifica dell'apprendimento (Dati al 30/9/xx) C1.6_LM - Risultati delle prove di verifica dell'apprendimento (Dati al 30/9/xx) C1.6_LM5 - Risultati delle prove di verifica dell'apprendimento (Dati al 30/9/xx) C1.6_LM6 - Risultati delle prove di verifica dell'apprendimento (Dati al 30/9/xx) 26

27 Laureati C1.7_L - Laureati (Dati al 30/9/xx) C1.7_LM - Laureati (Dati al 30/9/xx) 27

28 C1.7_LM5 - Laureati (Dati al 30/9/xx) C1.7_LM6 - Laureati (Dati al 30/9/xx) 28

E p.c. Al Direttore Generale Dott. Lorenzo BOCHICCHIO SEDE. Al Prorettore alla Didattica Prof.ssa Aurelia SOLE SEDE

E p.c. Al Direttore Generale Dott. Lorenzo BOCHICCHIO SEDE. Al Prorettore alla Didattica Prof.ssa Aurelia SOLE SEDE Prot. n del 4 novembre 2013 All Ufficio di Certificazione e Elaborazione dati Dott. Angelo Mario CORSINI SEDE E p.c. Al Direttore Generale Dott. Lorenzo BOCHICCHIO SEDE Al Prorettore alla Didattica Prof.ssa

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI B6, B7, C1 e C2 DELLA SUA-CDS (RELATIVE ALL'ELABORAZIONE DI DATI STATISTICI)

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI B6, B7, C1 e C2 DELLA SUA-CDS (RELATIVE ALL'ELABORAZIONE DI DATI STATISTICI) LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI B6, B7, C1 e C2 DELLA SUA-CDS (RELATIVE ALL'ELABORAZIONE DI DATI STATISTICI) In queste note vengono fornite alcune indicazioni operative per la compilazione dei

Dettagli

Modello UniBas per l Assicurazione della Qualità dei Corsi di Studio Area A Obiettivi della formazione

Modello UniBas per l Assicurazione della Qualità dei Corsi di Studio Area A Obiettivi della formazione Modello UniBas per l Assicurazione della Qualità dei Corsi di Studio Area A Obiettivi della formazione Federica Greco, Mauro Serra (versione 6.5) Sommario Sommario 1 Descrizione 2 Definizione dell Area

Dettagli

Guida alla compilazione del Rapporto di Autovalutazione

Guida alla compilazione del Rapporto di Autovalutazione Roma, gennaio 2011 Guida alla compilazione del Rapporto di Autovalutazione associato al Modello CRUI per l'aq dei CdS universitari di Alfredo Squarzoni GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE

Dettagli

b) attività divulgativa delle politiche di qualità dell ateneo nei confronti degli studenti;

b) attività divulgativa delle politiche di qualità dell ateneo nei confronti degli studenti; Allegato n. 2 Linee Guida per la redazione della Relazione Annuale della Commissione Paritetica Docenti- Studenti Le Commissioni Didattiche Paritetiche, così come specificato nel Documento di Autovalutazione,

Dettagli

INTERAZIONE TRA I DOCUMENTI DI ASSICURAZIONE DELLA QUALITA

INTERAZIONE TRA I DOCUMENTI DI ASSICURAZIONE DELLA QUALITA INTERAZIONE TRA I DOCUMENTI DI ASSICURAZIONE DELLA QUALITA Assegna funzioni e responsabilità differenziate Utilizza anche strumenti informatizzati Richiede la redazione di numerosi documenti coinvolge

Dettagli

Manuale della qualità

Manuale della qualità Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Manuale della qualità 1 INTRODUZIONE 3 4 SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ 4 4.1 Requisiti generali 4 4.2 Requisiti

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Presidio Qualità di Ateneo

Presidio Qualità di Ateneo Premessa Le Commissioni Paritetiche di Scuola (CP) previste dal D.Lgs. 19/2012 e dal DM 47/2013 devono redigere annualmente una Relazione che, attingendo dalle SUA-CdS, dai risultati delle rilevazioni

Dettagli

AiQ e ViQ, Riesame e Responsabilità

AiQ e ViQ, Riesame e Responsabilità Corso della Fondazione CRUI Assicurazione e Valutazione interna della Qualità della Formazione universitaria AiQ e ViQ, Riesame e Responsabilità Alfredo Squarzoni Università di Genova Emanuela Stefani

Dettagli

Processi di gestione, assicurazione della qualità e responsabilità interne al Corso di Studi

Processi di gestione, assicurazione della qualità e responsabilità interne al Corso di Studi Processi di gestione, assicurazione della qualità e responsabilità interne al Corso di Studi Questo documento è diviso in due parti: nella prima parte si descrivono le linee generali per l Assicurazione

Dettagli

Sistema di gestione dell Assicurazione Qualità del Corso di laurea in Scienze della Comunicazione

Sistema di gestione dell Assicurazione Qualità del Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Sistema di gestione dell Assicurazione Qualità del Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Dipartimento di Comunicazione ed Economia Il presente documento descrive il sistema di gestione del Corso

Dettagli

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015 STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS Anno Accademico 2014/2015 PERCHE LA SCHEDA SUA CDS? L Obiettivo della scheda SUA-CdS non è puramente compilativo; tale strumento vuole essere una guida ad

Dettagli

Modello UniBas per l Assicurazione della Qualità dei Corsi di Studio Area B Esperienza dello studente

Modello UniBas per l Assicurazione della Qualità dei Corsi di Studio Area B Esperienza dello studente Modello UniBas per l Assicurazione della Qualità dei Corsi di Studio Area B Esperienza dello studente Loredana Bianco, Mariangela Colucci, Tiziana Romaniello (versione 6.5) Sommario Sommario 1 Descrizione

Dettagli

Criteri di accesso alla Laurea Magistrale

Criteri di accesso alla Laurea Magistrale Criteri di accesso alla Laurea Magistrale 1. Ammissione ad un corso di Laurea Magistrale 1.1 Per essere ammessi ad un corso di Laurea Magistrale (LM) attivato presso il Dipartimento di Ingegneria ai sensi

Dettagli

Commissione Didattica Paritetica Linee guida per la Relazione Annuale

Commissione Didattica Paritetica Linee guida per la Relazione Annuale Commissione Didattica Paritetica Linee guida per la Relazione Annuale 12 ottobre 2015 1 QUALITA 2 IL PROCESSO AVA DELLA DIDATTICA.. Un circolo virtuoso Programmazione 2 Valutazione Monitoraggio Corso di

Dettagli

Sistema CRUI di Gestione per la Qualità dei Corsi di Studio universitari

Sistema CRUI di Gestione per la Qualità dei Corsi di Studio universitari Sistema CRUI di Gestione per la Qualità dei Corsi di Studio universitari Revisione 2007 1 Premessa Il presente documento descrive il Sistema CRUI di gestione per la qualità dei Corsi di Studio universitari

Dettagli

L autovalutazione delle attività formative ad un anno dall avvio del sistema di assicurazione della qualità IUAV

L autovalutazione delle attività formative ad un anno dall avvio del sistema di assicurazione della qualità IUAV Assicurazione della qualità L autovalutazione delle attività formative ad un anno dall avvio del sistema di assicurazione della qualità IUAV Presidio della Qualità Venezia, 14 aprile 2015 Il primo anno

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA CONSULTAZIONE DI ISTITUZIONI ED ATTORI SOCIALI ED ECONOMICI

LINEE GUIDA PER LA CONSULTAZIONE DI ISTITUZIONI ED ATTORI SOCIALI ED ECONOMICI LINEE GUIDA PER LA CONSULTAZIONE DI ISTITUZIONI ED ATTORI SOCIALI ED ECOMICI 0. INDICE 0. INDICE... 1 1. LINEE GUIDA EUROPEE E RMATIVA NAZIONALE... 2 2. MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA CONSULTAZIONE... 3

Dettagli

Attività & Processi per l'assicurazione Qualità

Attività & Processi per l'assicurazione Qualità Attività & Processi per l'assicurazione Qualità Massimo Tronci Emanuela Stefani Sapienza Università di Roma CRUI Argomenti trattati Assicurazione interna della Qualità La Scheda SUA CDS Attività e Processi

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL RAPPORTO ANNUALE DI RIESAME CdS

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL RAPPORTO ANNUALE DI RIESAME CdS Pagina 1 di 6 A1 L INGRESSO, IL PERCORSO, L USCITA DAL CDS a AZIONI CORRETTIVE GIÀ INTRAPRESE ED ESITI In questa sezione vanno illustrati i risultati raggiunti a seguito delle azioni correttive proposte

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA AREA della Didattica

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA AREA della Didattica UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA AREA della Didattica Accreditamento e attivazione corsi di studio Guida alla compilazione della SUA-CdS (Lauree, Lauree magistrali e Lauree magistrali a ciclo unico) 1

Dettagli

CORSO LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA E INFORMATICA RAPPORTO DI RIESAME 2015 APPENDICE

CORSO LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA E INFORMATICA RAPPORTO DI RIESAME 2015 APPENDICE CORSO LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA E INFORMATICA RAPPORTO DI RIESAME 2015 APPENDICE Tab. 1 Iscritti/ al 1 anno TIPOLOGIA ISCRIZIONE generici Iscritti A.A. 2011/12 134 142 147 A.A. 2012/13 107 114 114

Dettagli

Tab. 1 Iscritti al test/iscritti/immatricolati. Tab. 2 Provenienza geografica degli immatricolati al 1 anno [n e %]

Tab. 1 Iscritti al test/iscritti/immatricolati. Tab. 2 Provenienza geografica degli immatricolati al 1 anno [n e %] Corso di Studio: Laurea in Ingegneria Edile-Architettura Classe: LM- Architettura e Ingegneria Edile-Architettura Sede: Pavia RAPPORTO DI RIESAME INIZIALE 21 APPENDICE AL RAPPORTO DI RIESAME -21 Tab. 1

Dettagli

Istruzione operativa per la redazione dei Rapporti di Riesame (annuale e ciclico)

Istruzione operativa per la redazione dei Rapporti di Riesame (annuale e ciclico) 2014 Istruzione operativa per la redazione dei Rapporti di Riesame (annuale e ciclico) Presidio di Qualità di Ateneo Università degli Studi della Tuscia Rev. 2 approvata (15 Dicembre 2014) 0 INDICE 1.

Dettagli

PROCESSO AVA-ANVUR Autovalutazione, Valutazione e Accreditamento. Claudia Moscheni

PROCESSO AVA-ANVUR Autovalutazione, Valutazione e Accreditamento. Claudia Moscheni PROCESSO AVA-ANVUR Autovalutazione, Valutazione e Accreditamento Claudia Moscheni AGENZIA NAZIONALE DI VALUTAZIONE DEL SISTEMA UNIVERSITARIO E DELLA RICERCA (ANVUR) Legge 24 Novembre 2006, n. 286 Art.

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Relazione Annuale 2015 della Commissione Paritetica Docenti Studenti Dipartimento/Facoltà di : Fisica Dipartimento di afferenza a partire dal 1 novembre 2015 (se modificato): Denominazione del Corso di

Dettagli

Preparazione Relazione Annuale

Preparazione Relazione Annuale UNIVERSITA TELEMATICA PEGASO SEMINARIO RIUNIONE CONGIUNTA COMMISSIONE PARITETICA DOCENTI-STUDENTI DIPARTIMENTO SCIENZE UMANE COMMISSIONE PARITETICA DOCENTI-STUDENTI DIPARTIMENTO SCIENZE GIURIDICHE ED ECONOMICHE

Dettagli

Rapporto di Riesame Iniziale 2013

Rapporto di Riesame Iniziale 2013 Rapporto di Riesame Iniziale 2013 Corso di laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive Classe: L-22 Scienze delle attività motorie e sportive Università degli Studi di Cagliari Rapporto di Riesame

Dettagli

Formazione Esperti Disciplinari per la valutazione dei Corsi di Studio Valutazione della Qualità dei CdS-AQ 5 (nelle visite per l accreditamento periodico) Vincenzo Tucci Roma, 2-3 luglio 2015 Qualità

Dettagli

Riconoscimento dei periodi di studio all estero e conversione dei voti:

Riconoscimento dei periodi di studio all estero e conversione dei voti: Riconoscimento dei periodi di studio all estero e conversione dei voti: Erasmus+ e ECTS Maria Sticchi Damiani Università di Messina 14 aprile 2014 www.bolognaprocess.it 1 ATENEO 1. Documenti di riferimento

Dettagli

Rapporto di Riesame Iniziale 2013

Rapporto di Riesame Iniziale 2013 Rapporto di Riesame Iniziale 2013 Corso di laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica Classe LM33 Ingegneria Meccanica Università degli Studi di Cagliari Denominazione del Corso di Studio: Ingegneria Meccanica

Dettagli

Programma di tirocinio Corte dei Conti Università Italiane

Programma di tirocinio Corte dei Conti Università Italiane Programma di tirocinio Corte dei Conti Università Italiane I Bando 202 (22 ottobre 09 novembre 202) Avvio stage: 28/0/203; termine stage: 27/04/203 9 offerte di tirocinio presso le sedi della Corte dei

Dettagli

Standard e linee guida per l assicurazione della qualità nello spazio europeo dell istruzione superiore

Standard e linee guida per l assicurazione della qualità nello spazio europeo dell istruzione superiore Incontro del Presidio della qualità con il Dipartimento Progettazione e Pianificazione in Ambienti Complessi Standard e linee guida per l assicurazione della qualità nello spazio europeo dell istruzione

Dettagli

Art. 1 Definizioni Art. 2 Istituzione Art. 3 Obiettivi formativi specifici Art. 4 Risultati di apprendimento attesi

Art. 1 Definizioni Art. 2 Istituzione Art. 3 Obiettivi formativi specifici Art. 4 Risultati di apprendimento attesi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E INTERNAZIONALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE INTERNAZIONALI INTERNATIONAL STUDIES (Classe LM 52 Relazioni

Dettagli

Allegato I Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS)

Allegato I Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Allegato I Allegato II Allegato III Allegato IV Allegato V Allegato VI ALLEGATI Scheda Unica Annuale del Corso di Studio Requisiti per i Presidî della Qualità Scheda Unica Annuale della Ricerca dei Dipartimenti

Dettagli

Alfredo Squarzoni Emanuela Stefani Università di Genova CRUI

Alfredo Squarzoni Emanuela Stefani Università di Genova CRUI Assicurazione i interna della qualità della formazione universitaria: l approccio AVA Alfredo Squarzoni Emanuela Stefani Università di Genova CRUI AiQ 1 Obiettivi del Seminario Favorire la migliore ili

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE-AUDIT DEI CORSI DI STUDIO SCHEDA DI RILEVAMENTO CORSO DI STUDI:

AUTOVALUTAZIONE-AUDIT DEI CORSI DI STUDIO SCHEDA DI RILEVAMENTO CORSO DI STUDI: AUTOVALUTAZIONE-AUDIT DEI CORSI DI STUDIO SCHEDA DI RILEVAMENTO (versione sintetica, a carattere sperimentale) CORSO DI STUDI: Eseguito nel periodo: Aprile-Maggio 2014 GAV (Gruppo di Autovalutazione) del

Dettagli

Riesami annuali e ciclici dei Corsi di Studio

Riesami annuali e ciclici dei Corsi di Studio Riesami annuali e ciclici dei Corsi di Studio Incontro del 6 ottobre 2015 alle ore 14.30 Sala Rodolfi Rettorato Presidio della Qualità di Ateneo Ramo Didattica in composizione integrata 1 Riesami annuali

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI di MESSINA Dipartimento di Ingegneria Elettronica, Chimica e Ingegneria Industriale Contrada Di Dio, 98166 - Messina (ITALIA)

UNIVERSITA' DEGLI STUDI di MESSINA Dipartimento di Ingegneria Elettronica, Chimica e Ingegneria Industriale Contrada Di Dio, 98166 - Messina (ITALIA) UNIVERSITA' DEGLI STUDI di MESSINA Dipartimento di Ingegneria Elettronica, Chimica e Ingegneria Industriale Contrada Di Dio, 98166 - Messina (ITALIA) DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ELETTRONICA, CHIMICA E INGEGNERIA

Dettagli

Modello Informativo CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN MATEMATICA

Modello Informativo CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN MATEMATICA CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN MATEMATICA Università: Denominazione Università della Calabria Modello Informativo Presentazione del Corso di Studio Tipologia Statale Facoltà: Scienze Matematiche Fisiche

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

Immatricolati 18 60 51 34 Iscritti al 1 anno 18 54 31 28

Immatricolati 18 60 51 34 Iscritti al 1 anno 18 54 31 28 APPENDICE AL RAPPORTO DI RIESAME CDLM COMPUTER ENGINEERING -2014 Tab. 1 Iscritti/Immatricolati al 1 anno TIPOLOGIA ISCRIZIONE 2010/11 2011/12 2013/14 Immatricolati 18 60 51 34 Iscritti al 1 anno 18 54

Dettagli

Nota di accompagnamento ANVUR al primo Rapporto di Riesame

Nota di accompagnamento ANVUR al primo Rapporto di Riesame Nota di accompagnamento ANVUR al primo Rapporto di Riesame Si mette a disposizione degli atenei lo schema del primo Rapporto di Riesame contenente le indicazioni operative e le informazioni che dovrebbero

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRO-AMBIENTALI E TERRITORIALI COMMISSIONE PARITETICA RELAZIONE ANNUALE 2015

DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRO-AMBIENTALI E TERRITORIALI COMMISSIONE PARITETICA RELAZIONE ANNUALE 2015 DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRO-AMBIENTALI E TERRITORIALI COMMISSIONE PARITETICA RELAZIONE ANNUALE 2015 relativa ai seguenti corsi di studio n. classe denominazione Struttura didattica di riferimento 1 L-25

Dettagli

Modello Informativo CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MATEMATICA

Modello Informativo CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MATEMATICA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MATEMATICA Università: Denominazione Università della Calabria Modello Informativo Presentazione del Corso di Studio Tipologia Statale Facoltà: Scienze Matematiche Fisiche

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Scienze per la formazione

Dettagli

Dimensione 4: Rilevazione dell opinione degli studenti frequentanti

Dimensione 4: Rilevazione dell opinione degli studenti frequentanti Dimensione 4: Rilevazione dell opinione degli studenti frequentanti L Università Unitelma Sapienza nel corso dell a.a. 2013/2014 ha attivato i 2 questionari previsti dall ANVUR relativi alla valutazione

Dettagli

Consiglio della Facoltà Dipartimentale di Ingegneria 20/07/2015. Senato Accademico 21/07/2015. Comitato Esecutivo 23/07/2015

Consiglio della Facoltà Dipartimentale di Ingegneria 20/07/2015. Senato Accademico 21/07/2015. Comitato Esecutivo 23/07/2015 Consiglio della Facoltà Dipartimentale di Ingegneria 20/07/2015 Senato Accademico 21/07/2015 Comitato Esecutivo 23/07/2015 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE INDICE TITOLO

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso di Laurea in Chimica,

Dettagli

Palermo, 9 (I edizione) e 15 (II edizione) dicembre 2014

Palermo, 9 (I edizione) e 15 (II edizione) dicembre 2014 Palermo, 9 (I edizione) e 15 (II edizione) dicembre 2014 L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLA SEDE E DEI CORSI DI STUDIO E LA GESTIONE DELL ASSICURAZIONE DELLA QUALITÀ NELL ATENEO DI PALERMO/L ATTIVITA DI

Dettagli

DIMENSIONE E - RISULTATI, ANALISI E MIGLIORAMENTO

DIMENSIONE E - RISULTATI, ANALISI E MIGLIORAMENTO DIMENSIONE E - RISULTATI, ANALISI E MIGLIORAMENTO Elemento E1: RISULTATI DEL PROCESSO FORMATIVO Domanda E1.1: I risultati relativi agli studenti in ingresso a) Risultati delle prove di verifica del possesso

Dettagli

Rapporto di Riesame annuale Università della Basilicata Anno 2014-15

Rapporto di Riesame annuale Università della Basilicata Anno 2014-15 Rapporto di Riesame annuale Università della Basilicata Anno 2014-15 Denominazione del Corso di Studio: Scienze Chimiche Classe : LM-54 Scienze e Tecnologie Chimiche Dipartimento: Scienze Sede : Potenza

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze dell Amministrazione Classe LM-63 Scienze delle Pubbliche Amministrazioni

Corso di Laurea in Scienze dell Amministrazione Classe LM-63 Scienze delle Pubbliche Amministrazioni Corso di Laurea in Scienze dell Amministrazione Classe LM-63 Scienze delle Pubbliche Amministrazioni Per tutte le analisi che seguono le fonti sono state: 1) Scheda SUA 2014 2) RAR 2014 3) Valutazioni

Dettagli

Report Corso MATEMATICA - Laurea Triennale

Report Corso MATEMATICA - Laurea Triennale Report Corso MATEMATICA - Laurea Triennale Presidio per la Qualità d Ateneo Università degli Studi di Cagliari 16 novembre 2014 Presidio per la Qualità d Ateneo (UNICA) MATEMATICA L3-2013/14 16 novembre

Dettagli

La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna

La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna Gualtiero Gandini Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie Università di Bologna membro del tavolo tecnico ANVUR

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso

Dettagli

Aggiornamento sulle disposizioni MIUR / ANVUR relative ad Accreditamento delle Sedi e dei CdS

Aggiornamento sulle disposizioni MIUR / ANVUR relative ad Accreditamento delle Sedi e dei CdS Aggiornamento sulle disposizioni MIUR / ANVUR relative ad Accreditamento delle Sedi e dei CdS Università degli Studi di Roma Foro Italico Presidio di Qualità 13 febbraio 2013 Le novità delle ultime settimane

Dettagli

Gestionale Customer Satisfaction Day 2015 13 Maggio 2015 ore 10 Aula Magna Scuola Politecnica

Gestionale Customer Satisfaction Day 2015 13 Maggio 2015 ore 10 Aula Magna Scuola Politecnica Gestionale Customer Satisfaction Day 2015 13 Maggio 2015 ore 10 Aula Magna Scuola Politecnica Prof. Rosa Di Lorenzo Coordinatore del Consiglio Interclasse dei Corsi di Studio in Ingegneria Gestionale 1

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

IL RETTORE. Decreto n. 1041

IL RETTORE. Decreto n. 1041 Decreto n. 1041 IL RETTORE VISTO lo Statuto di questa Università, emanato con D.R. n. 2959 del 14.06.2012 e, in particolare, l art. 53, comma 5; VISTA la delibera del Senato Accademico, assunta nella riunione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA (CLASSE LM-6 BIOLOGIA) Art. 1 Premesse e finalità

Dettagli

Articolo 1 Definizioni e finalità

Articolo 1 Definizioni e finalità Università di Cassino Facoltà di Ingegneria Regolamento didattico dei corsi di laurea magistrale in LM-23 - Classe delle Lauree Magistrali in INGEGNERIA CIVILE Ingegneria Civile LM -27 Classe delle Lauree

Dettagli

Corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia classe L-4 a.a. 2013-2014 Rapporto 2014

Corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia classe L-4 a.a. 2013-2014 Rapporto 2014 Corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia classe L-4 a.a. 2013-2014 Rapporto 2014 Direttore del corso: prof.ssa Laura Badalucco Servizio Quality Assurance e gestione banche dati ministeriali

Dettagli

Requisiti curriculari, loro accertamento e verifica dell'adeguatezza della personale preparazione

Requisiti curriculari, loro accertamento e verifica dell'adeguatezza della personale preparazione Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA MAGISTRALE IN GEOGRAFIA E PROCESSI TERRITORIALI CLASSE LM- 80 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso

Dettagli

Rilevazione dell opinione degli Studenti e dei Docenti sugli insegnamenti Linee guida

Rilevazione dell opinione degli Studenti e dei Docenti sugli insegnamenti Linee guida UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI Presidio della Qualità di Ateneo Polo Centrale Rilevazione dell opinione degli Studenti e dei Docenti sugli insegnamenti Linee guida 13 novembre 2014 Sommario 1. Premessa...

Dettagli

Rapporto di Riesame - novembre 2014

Rapporto di Riesame - novembre 2014 Rapporto di Riesame - novembre 2014 Corso di laurea in FISIOTERAPIA L/SNT2 PROFESSIONI SANITARIE DELLA RIABILITAZIONE Università degli Studi di Cagliari 1 Denominazione del Corso di Studio : Fisioterapia

Dettagli

APPENDICE AL RAPPORTO DI RIESAME - 2015

APPENDICE AL RAPPORTO DI RIESAME - 2015 Corso di Studio: Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale Classe: L-7 Ingegneria Civile e Ambientale Sede: Pavia RAPPORTO DI RIESAME 2015 APPENDICE AL RAPPORTO DI RIESAME - 2015 Tab. 1 Iscritti/Immatricolati

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l'organizzazione didattica e lo svolgimento delle attività formative del

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO. Art. 1 Definizioni

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO. Art. 1 Definizioni FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Definizioni a) per Facoltà: la Facoltà

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA -

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA MAGISTRALE IN FILOLOGIA, LETTERATURA E TRADIZIONE CLASSICA CLASSE LM-15 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Art. 1 Requisiti per l'accesso

Dettagli

IL SISTEMA ASSICURAZIONE QUALITA DI ATENEO

IL SISTEMA ASSICURAZIONE QUALITA DI ATENEO IL SISTEMA ASSICURAZIONE QUALITA DI ATENEO Dott.ssa Lucia Romagnoli Ancona, 15 luglio 2015 maggio 2007 UNIVPM ottiene la certificazione del proprio Sistema di Gestione per la Qualità (SGQ) ai sensi della

Dettagli

Modello UniBas per l Assicurazione della Qualità dei Corsi di Studio - Introduzione -

Modello UniBas per l Assicurazione della Qualità dei Corsi di Studio - Introduzione - Modello UniBas per l Assicurazione della Qualità dei Corsi di Studio - Introduzione - Nicola Cavallo (versione 6.5) Sommario Premessa 2 Introduzione 3 Gruppo di lavoro 4 Obiettivi del documento 5 1. -

Dettagli

Area B Percorso formativo

Area B Percorso formativo Area B Percorso formativo Il Corso di Studio deve assicurare agli studenti attività formative che conducano, tramite contenuti, metodi e tempi adeguatamente progettati e pianificati, ai risultati di apprendimento

Dettagli

Corso di Laurea in Fisica

Corso di Laurea in Fisica OBIETTIVI FORMATIVI Università degli Studi di Parma Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra M. Melloni Corso di Laurea in Fisica Laurea di I livello nella Classe L-30 Scienze e Tecnologie Fisiche

Dettagli

ALLEGATI. Indicatori e parametri per la valutazione periodica delle. ricerca e delle attività di terza missione

ALLEGATI. Indicatori e parametri per la valutazione periodica delle. ricerca e delle attività di terza missione ALLEGATI Allegato I Allegato II Allegato III Allegato IV Allegato V Allegato VI Allegato VII Allegato VIII Allegato IX Allegato IX bis Allegato X Composizione e Requisiti per i Presidi della Qualità Scheda

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA -

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA MAGISTRALE IN CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE CLASSE LM-65 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Art. 1 Requisiti per l'accesso

Dettagli

Lauree magistrali Tirocini e stage: cosa sono Il tirocinio formativo e di orientamento è un periodo di formazione in strutture organizzative (enti,

Lauree magistrali Tirocini e stage: cosa sono Il tirocinio formativo e di orientamento è un periodo di formazione in strutture organizzative (enti, Lauree magistrali Tirocini e stage: cosa sono Il tirocinio formativo e di orientamento è un periodo di formazione in strutture organizzative (enti, aziende, ecc.) che offre agli studenti l'occasione per

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Lettere moderne - Modern Literatures (Classe LM-14 Filologia moderna) Articolo 1 - Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Punti di forza (max 1000 caratteri, spazi inclusi) Punti di debolezza (max 1000 caratteri, spazi inclusi)

Punti di forza (max 1000 caratteri, spazi inclusi) Punti di debolezza (max 1000 caratteri, spazi inclusi) Relazione annuale della CP di Dipartimento di INGEGNERIA INDUSTRIALE sul CdS L-9 Ingegneria Meccanica Cirelli Marco, Dariva Jacopo, Melchiorri Matteo, Montanari Indicare i componenti della Roberto, Petracci

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento crediti del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria (LM 85-bis)

Regolamento per il riconoscimento crediti del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria (LM 85-bis) Regolamento per il riconoscimento crediti del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria (LM 85-bis) Modalità per il riconoscimento crediti Dopo le fasi dell immatricolazione

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in INFORMATICA

Corso di Laurea Specialistica in INFORMATICA Corso di Laurea Specialistica in INFORMATICA Finalità Formare laureati specialistici in grado di effettuare la pianificazione, la progettazione, lo sviluppo, la direzione dei lavori, la stima, il collaudo

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI G. d ANNUNZIO - FACOLTA DI SCIENZE MANAGERIALI REGOLAMENTO PER IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI 1

UNIVERSITA DEGLI STUDI G. d ANNUNZIO - FACOLTA DI SCIENZE MANAGERIALI REGOLAMENTO PER IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI 1 UNIVERSITA DEGLI STUDI G. d ANNUNZIO - FACOLTA DI SCIENZE MANAGERIALI REGOLAMENTO PER IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI 1 Art. 1 - Riconoscimento dei crediti universitari. Art. 2 - Competenza. 1 ART. 23 Regolamento

Dettagli

Sintesi dell esito della discussione del Consiglio del Corso di Studio

Sintesi dell esito della discussione del Consiglio del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio : Economia Aziendale Classe : L-18 Sede : Università degli Studi della Basilicata, Dipartimento di Matematica Informatica ed Economia- DiMIE, sede di Potenza Primo anno

Dettagli

Gli elementi critici del sistema AQ di Ateneo www.anvur.org

Gli elementi critici del sistema AQ di Ateneo www.anvur.org Gli elementi critici del sistema AQ di Ateneo www.anvur.org Giunio Luzzatto CARED-Università di Genova Università di Bari 9.11.2012 Assicurazione della Qualità di Ateneo Premessa Il sistema di Assicurazione

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE DELLA COMMISSIONE PARITETICA ( CP) DEL DIPARTIMENTO DI MECCANICA, MATEMATICA E MANAGEMENT ( DMMM)

RELAZIONE ANNUALE DELLA COMMISSIONE PARITETICA ( CP) DEL DIPARTIMENTO DI MECCANICA, MATEMATICA E MANAGEMENT ( DMMM) RELAZIONE ANNUALE DELLA COMMISSIONE PARITETICA ( CP) DEL DIPARTIMENTO DI MECCANICA, MATEMATICA E MANAGEMENT ( DMMM) (Approvata nella seduta del 20 DICEMBRE 2013) RELAZIONE ANNUALE DELLA COMMISSIONE PARITETICA

Dettagli

1. Titolo di primo livello nella classe 10 (Ingegneria Industriale - D.M. 509/99) o nella classe

1. Titolo di primo livello nella classe 10 (Ingegneria Industriale - D.M. 509/99) o nella classe REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica Scuola di Ingegneria e Architettura Sede di Bologna Classe: LM-33 - Ingegneria meccanica Art. 1 Requisiti per l'accesso

Dettagli

Manifesto degli Studi

Manifesto degli Studi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA CALABRIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA, ECOLOGIA E SCIENZE DELLA TERRA Manifesto degli Studi A.A. 2014/2015 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE GEOLOGICHE (D.M. 270, LM 74 - Classe

Dettagli

Conferenza d Ateneo sull Accreditamento e la Valutazione Bari, 20 luglio 2012. Supporti operativi ed organizzativi per la valutazione

Conferenza d Ateneo sull Accreditamento e la Valutazione Bari, 20 luglio 2012. Supporti operativi ed organizzativi per la valutazione Conferenza d Ateneo sull Accreditamento e la Valutazione Bari, 20 luglio 2012 Supporti operativi ed organizzativi per la valutazione Il tema Quale è l impatto sul piano organizzativo ed operativo che l

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA MAGISTRALE IN LINGUE E CULTURE DELL'ASIA E DELL'AFRICA CLASSE LM-36 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Art. 1 Requisiti per l'accesso al

Dettagli

II - Rapporto di Riesame ciclico sul Corso di Studio in INFERMIERISTICA

II - Rapporto di Riesame ciclico sul Corso di Studio in INFERMIERISTICA II - Rapporto di Riesame ciclico sul Corso di Studio in INFERMIERISTICA 1 LA DOMANDA DI FORMAZIONE 1-a AZIONI CORRETTIVE GIÀ INTRAPRESE ED ESITI (indicazione: se possibile usare meno di 1500 caratteri,

Dettagli

Il sistema di Assicurazione della Qualità nell'università degli Studi del Molise e la sua organizzazione a livello nazionale

Il sistema di Assicurazione della Qualità nell'università degli Studi del Molise e la sua organizzazione a livello nazionale Presidio della Qualità di Ateneo 18 giugno 2014 Il sistema di Assicurazione della Qualità nell'università degli Studi del Molise e la sua organizzazione a livello nazionale Bruno Moncharmont + Il concetto

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Relazione Annuale 2015 della Commissione Paritetica Docenti Studenti

Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Relazione Annuale 2015 della Commissione Paritetica Docenti Studenti Relazione Annuale 2015 della Commissione Paritetica Docenti Studenti Facoltà di Medicina e Chirurgia Denominazione del Corso di Studio: Scienze e Tecniche dello Sport Classe: LM-68 Sede: Università degli

Dettagli

Università degli Studi di SIENA

Università degli Studi di SIENA Page 1 of 6 Università degli Studi di SIENA Relazione del NdV Indicazioni e raccomandazioni home Appendice degli Allegati 4. Descrizione e valutazione delle modalità e dei risultati della rilevazione dell'opinione

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO 1. Attività di valutazione delle Commissioni di Esperti della Valutazione

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU)

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU) UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU) (Classe L-16) Immatricolati fino all'a.a. 2013/2014 GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza:

Dettagli

Assicurazione della Qualità dei Dottorati di ricerca: schema di relazione annuale 2015

Assicurazione della Qualità dei Dottorati di ricerca: schema di relazione annuale 2015 Assicurazione della Qualità dei Dottorati di ricerca: schema di relazione annuale 2015 (ai sensi dell art. 14 del Regolamento dei corsi di dottorato di ricerca emanato con D.R. n. 1548 del 7 agosto 2013)

Dettagli

Indagine sulla Condizione Occupazionale dei Laureati della Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Napoli Parthenope

Indagine sulla Condizione Occupazionale dei Laureati della Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Napoli Parthenope Indagine sulla Condizione Occupazionale dei Laureati della Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Napoli Parthenope Di seguito sono riportati i risultati statistici relativi alla condizione

Dettagli