BUON VIAGGIO CARTA DEI SERVIZI IL NOSTRO IMPEGNO INDICATORI E STANDARD DI QUALITÀ COME CI VEDETE CONSIGLI E NUMERI UTILI ISORADIO FM 103.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BUON VIAGGIO CARTA DEI SERVIZI IL NOSTRO IMPEGNO INDICATORI E STANDARD DI QUALITÀ COME CI VEDETE CONSIGLI E NUMERI UTILI ISORADIO FM 103."

Transcript

1 BUON VIAGGIO CARTA DEI SERVIZI INFORMAZIONI DI VIABILITÀ TELEPASS e VIACARD Tel scatto unico alla risposta ISORADIO FM Casella postale 2310 Firenze Succursale Firenze Fax Per chi è già Cliente Tel IL NOSTRO IMPEGNO INDICATORI E STANDARD DI QUALITÀ COME CI VEDETE CONSIGLI E NUMERI UTILI Per chi vuole informazioni Tel MANCATO PAGAMENTO Tel DEL PEDAGGIO Fax RECLAMI, SUGGERIMENTI E INFORMAZIONI Autostrade per l'italia Spa Via A. Bergamini, Roma Fax NUMERI UTILI IN CASO DI EMERGENZA POLIZIA STRADALE 113 VIGILI DEL FUOCO 115 SOCCORSO SANITARIO 118 SOCCORSO MECCANICO ACI Europ Assistance-Vai ESA (per i soli tratti Ceprano-Napoli, Napoli-Lacedonia 6, Caserta-Salerno A30)

2 Indice Rete del Gruppo Autostrade 01 Chi siamo 01 Piano di potenziamento della rete autostradale 02 Lavori in corso 03 Il pedaggio 04 Come pagare il pedaggio Indicatori di Qualità 05 Informazioni di viabilità Indicatori di Qualità 06 Pannelli a Messaggio Variabile Indicatori di Qualità 07 Sicurezza Indicatori di Qualità 08 Gestione della viabilità Indicatori di Qualità 09 Aree di Servizio Indicatori di Qualità 10 Telepass Indicatori di Qualità 11 Punto Blu Indicatori di Qualità 12 Politiche della Qualità 13 Consulta per la Sicurezza e Qualità del Servizio 13 Reclami Indicatori di Qualità 14 Procedura di Conciliazione 14 Messaggio ai viaggiatori Gentili viaggiatori, nel 2005 abbiamo completamente cambiato il formato ed i contenuti della Carta dei Servizi, rendendola uno strumento di rapida e facile consultazione, che desse un idea, la più chiara possibile, di come operiamo per assolvere al meglio alle nostre responsabilità. Il nuovo formato è stato da Voi apprezzato e pertanto lo abbiamo confermato, approfondendo alcuni temi quali la procedura di Conciliazione, il sistema di arrotondamento del pedaggio ed il piano di potenziamento della rete. È in corso, infatti, un importante piano di potenziamento e allargamento che interessa oltre 500 km della nostra rete. Il piano, il cui completamento è previsto nel 2012, permetterà di far fronte a livelli di traffico ormai ben superiori rispetto a quelli per i quali la rete era stata progettata. Nel frattempo continua il nostro impegno per migliorare sicurezza e qualità della gestione della rete attuale, anche grazie al continuo confronto con le Associazioni dei Consumatori Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori. I buoni risultati ottenuti negli ultimi anni sul fronte della sicurezza e della qualità del servizio (come rilevabile dagli indicatori più importanti presenti in questa Carta dei Servizi) ci invitano a proseguire con determinazione sulla strada intrapresa con l obiettivo di migliorare ulteriormente. DOVE TROVARE LA CARTA DEI SERVIZI Punto Blu vedi la sezione Punto Blu pag. 12 Consapevoli che il cammino è ancora lungo, continueremo a misurarci sistematicamente con la qualità del servizio percepita da Voi viaggiatori. Il Vostro consapevole e collaborativo giudizio ci permetterà di valutare se saremo stati all altezza delle Vostre aspettative. RIFERIMENTI Progetto editoriale Autostrade per l Italia S.p.A. Responsabile Marketing - Massimo Iossa Progetto grafico Fabrica AGGIORNAMENTO AL 30 NOVEMBRE 2006 Un cordiale buon viaggio. Giovanni Castellucci Amministratore Delegato Autostrade per l Italia Spa

3 Rete del Gruppo Autostrade Chi siamo 01 Monte Bianco Torino A6 A26 A26 A7 0 2 Genova Pisa Autostrade per l Italia Spa Via A. Bergamini 50 - (00159) Roma Tel A23 Belluno A8 A9 A4 A27 Brescia Milano Padova Venezia Bologna 1 Società controllate da Autostrade per l Italia Autostrada Torino-Savona Spa Corso Trieste (10024) Moncalieri (TO) Tel Firenze 2 Civitavecchia Roma Ravenna 4 A24 A25 Tarvisio Ancona Napoli A3 Pescara 4 A Taranto Bari LA NOSTRA STORIA La Società Autostrade Concessioni e Costruzioni Spa viene costituita dall IRI nel 1950 con l obiettivo di partecipare, insieme ad altri grandi gruppi industriali, alla ricostruzione post bellica dell Italia. Nel 1956 viene firmato il primo Contratto (Convenzione) di Concessione tra ANAS e Autostrade, in base al quale quest ultima si impegna a co-finanziare, costruire e gestire l Autostrada del Sole, completata 8 anni più tardi nel L attività prosegue negli anni successivi fino alla costituzione nel 1982, con l aggregazione di altre Società Concessionarie autostradali, del Gruppo Autostrade. Nel 1990 il Gruppo Autostrade introduce il Telepass, il primo sistema al mondo su larga scala per il pagamento dinamico del pedaggio, che ad oggi conta oltre 5 milioni di Clienti, più del resto dell Europa. Nel 1997 viene firmata la nuova Convenzione con l ANAS che prevede l estensione del termine della Concessione dal 2018 al 2038 e l impegno, tra gli altri, alla costruzione della Variante di Valico. Società Italiana per il Traforo del Monte Bianco Spa Via A. Bergamini 50 - (00159) Roma Tel Raccordo Autostradale Valle d'aosta Spa Via A. Bergamini 50 - (00159) Roma Tel Società Autostrada Tirrenica Spa Via A. Bergamini 50 - (00159) Roma Tel Tangenziale di Napoli Spa Via G. Porzio 4 - Centro Direzionale A/7 (80143) Napoli Tel Autostrade Meridionali Spa Via G. Porzio 4 - Centro Direzionale A/7 (80143) Napoli Tel Strada dei Parchi Spa Via G.V. Bona (00156) Roma Tel ANAS e altre Concessionarie I NUMERI DI AUTOSTRADE PER L ITALIA Km di rete 2.854,6 Caselli 223 Aree di Servizio 208 Aree di parcheggio 103 Punto Blu 69 Dipendenti Clienti al giorno 4 milioni Veicoli al giorno 2,3 milioni Nel 1999 la Società Autostrade viene privatizzata e al Gruppo IRI, azionista di riferimento dalla nascita della Società, subentra con il 30% del capitale un nucleo stabile di azionisti privati riuniti nella Società Schemaventotto Spa; il restante 70% è quotato in borsa. Nel 2003, a seguito di un nuovo assetto organizzativo, le attività di concessione autostradale vengono conferite ad Autostrade per l Italia Spa, controllata al 100% da Autostrade Spa che rimane quotata in borsa con il 49,9% del capitale collocato sul mercato. Autostrade per l Italia Spa acquisisce la gestione diretta di 2.854,6 km pari al 44% del sistema autostradale italiano ed il controllo di altre sette Concessionarie per ulteriori 553,5 km di rete. Nel giugno 2004 diviene efficace una integrazione alla Convenzione del 1997 (IV Atto Aggiuntivo) nella quale Autostrade per l Italia si impegna in un ulteriore piano di potenziamento della rete; tra i principali interventi previsti vi sono la realizzazione del Passante di Genova e la 3 a corsia sull 4 adriatica tra Rimini Nord e Pedaso.

4 Piano di potenziamento della rete autostradale 02 IL NOSTRO IMPEGNO Autostrade per l Italia, al fine di adeguare la capacità della rete alla crescita della domanda di traffico, sta realizzando un importante piano di investimenti per il potenziamento e ammodernamento di oltre 500 km della propria rete autostradale, mediante la realizzazione della Variante di Valico e l aggiunta di terze e quarte corsie. La realizzazione delle opere prevede un impegno finanziario pari a circa 10 miliardi di a carico di Autostrade per l Italia, che si qualifica pertanto come il principale investitore privato in infrastrutture del Paese. Il piano, il cui completamento è previsto entro il 2012, è relativo agli interventi definiti nella Convenzione con Anas del 1997, per un importo di 5,13 miliardi di, e nel IV Atto Aggiuntivo del 2004 per un importo di circa 5 miliardi di. Per la maggior parte delle opere l iter approvativo è così articolato: 1ª Fase 2ª Fase 3ª Fase 4ª Fase 5ª Fase 6ª Fase REDAZIONE PROGETTO PRELIMINARE a cura di Autostrade per l Italia INSERIMENTO DEL PROGETTO NELLA CONVENZIONE CON ANAS a cura di Autostrade per l Italia e Anas REDAZIONE PROGETTO DEFINITIVO a cura di Autostrade per l Italia VALIDAZIONE TECNICA a cura di Anas VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE (V.I.A.) a cura dei Ministeri dell Ambiente e per i Beni e le Attività Culturali CONFERENZA DEI SERVIZI a cura dei Ministeri delle Infrastrutture e dei Trasporti IL TERRITORIO E L AMBIENTE Il piano prevede complessivamente oltre 1 miliardo di per interventi in favore del territorio quali: potenziamento e rifacimento della viabilità ordinaria (svincoli, raccordi, etc.) di collegamento ai caselli installazione di oltre 200 km di barriere antirumore realizzazione di parcheggi, zone a verde, scuole, impianti sportivi, etc. 7ª Fase 8ª Fase 9ª Fase 10ª Fase 11ª Fase REDAZIONE PROGETTO ESECUTIVO a cura di Autostrade per l Italia APPROVAZIONE DEL PROGETTO a cura di Anas GARA D APPALTO a cura di Commissione Ministeriale CONSEGNA ED ESECUZIONE DEI LAVORI a cura dell impresa esecutrice. La direzione lavori è a cura di Autostrade per l Italia APERTURA AL TRAFFICO interventi di rimboschimento e di recupero di monumenti e centri storici. ITER APPROVATIVO La realizzazione del piano, anche per il semplice allargamento di una corsia, richiede una complessa e articolata fase progettuale e autorizzativa da parte di Ministeri ed Enti competenti. Il percorso approvativo può durare anche molti anni (es. oltre 8 anni per la Variante di Valico), spesso infatti il periodo necessario per la definizione dell iter autorizzativo supera ampiamente la durata di esecuzione dell opera. Questo fattore, unitamente agli imprevisti tecnici e geologici e alle eventuali difficoltà finanziarie delle imprese, costituisce la ragione principale di ritardo nella realizzazione dei lavori. LO STATO DI AVANZAMENTO: L IMPEGNO AD ACCELERARE I LAVORI All atto della privatizzazione di Autostrade (marzo 2000) solo il 36% dei Km (pari ad un importo di 664 milioni di ) del piano di interventi concordato con Anas nel 1997 aveva superato la fase approvativa e solo il 28% dei Km (pari ad un importo di 184 milioni di ) era stato affidato in appalto. Al , per gli interventi previsti nella Convenzione 1997, si evidenzia: l ultimazione dei lavori su 117,5 Km di rete (circa 50% del piano) l affidamento in appalto dei lavori per un importo di circa 4 miliardi di. Al , per gli interventi previsti nel IV Atto Aggiuntivo 2004, si evidenzia: il superamento della Conferenza dei Servizi per il 76% dei km in progetto, per un importo di circa 2,5 miliardi di l affidamento in appalto dei lavori per un importo di circa 530 milioni di.

5 Lavori in corso 03 IL DETTAGLIO DEGLI INTERVENTI Di seguito sono elencati gli interventi di potenziamento previsti nella Convenzione con Anas del 1997 e nel IV Atto Aggiuntivo del INTERVENTI CONVENZIONE DEL Stato di avanzamento al Intervento Estensione Fase Apertura al km dei lavori traffico prevista 1 4ª corsia Modena-Bologna 31,6 LAVORI ULTIMATI 2 3ª corsia Casalecchio - Sasso Marconi 4,1 Lavori in corso Variante di Valico Sasso Marconi - La Quercia 19,4 LAVORI ULTIMATI (1) La Quercia - Barberino 43,1 Lavori in corso Fine ª corsia Barberino - Incisa Barberino - Firenze Nord 17,5 In corso V. I. A.* 2011 Firenze Nord - Firenze Sud 21,9 Lavori in corso Firenze Sud - Incisa 19,1 In corso V. I. A.* ª corsia Orte - Roma Nord 37,8 LAVORI ULTIMATI (2) 6 A8 3ª e 4ª corsia Milano - Gallarate 28,7 LAVORI ULTIMATI 7 4 3ª corsia Bologna B.go Panig.-S. Lazz. 13,7 Lavori in corso 2008 TOTALE 236,9 km di cui LAVORI ULTIMATI 117,5 km INTERVENTI IV ATTO AGGIUNTIVO DEL Stato di avanzamento al Intervento Estensione Fase Apertura al km dei lavori traffico prevista 8 3ª corsia Roma Nord - G.R.A. 18,7 In corso Progetto Esecutivo (3) A4 4ª corsia Milano Est - Bergamo 35,1 Lavori in corso Set A8 collegamento Nuova Fiera di Milano 3,8 LAVORI ULTIMATI (5) 11 A9 3ª corsia Lainate - Como Grandate 23,2 In corso V. I. A.* ª corsia Rimini Nord - Pedaso 171,0 In corso Progetto Esecutivo (3) (4) A7-0 Passante di Genova 34,8 In corso Progetto Preliminare (6) TOTALE 286,6 km di cui LAVORI ULTIMATI 3,8 km * VIA = Valutazione di Impatto Ambientale (1) È prevista l ultimazione della Galleria Gardelletta (840 mt) direzione nord entro marzo (2) È prevista l ultimazione della Galleria di Nazzano (337mt) direzione sud entro aprile Sono comunque disponibili 3 corsie per senso di marcia nei momenti di maggior traffico. (3) Nonostante si siano concluse sia la commissione VIA che la Conferenza dei Servizi, non sono stati emessi i Decreti Ministeriali conseguenti. Nelle more la società ha avviato la progettazione esecutiva a proprio rischio. (4) Sulla tratta Porto S. Elpidio-Pedaso è in corso la Conferenza dei Servizi. (5) Collegamento aperto al traffico da marzo 2005 con l inaugurazione dello svincolo Fiera Milano. Sono in corso lavori di completamento di cui si prevede l ultimazione nel giugno 2007 (6) Non è ancora possibile prevedere una data di apertura al traffico Interventi Convenzione 1997 Interventi IV Atto Aggiuntivo 2004 Nuovi Svincoli Rete Autostrade per l Italia (2.854,6 Km) Società controllate da Autostrade per l Italia (553,5 Km)

6 Il Pedaggio CHE COS È LA TARIFFA Il pedaggio autostradale è l importo che il Cliente è tenuto a pagare per l'uso dell'autostrada. I proventi dei pedaggi sono destinati al recupero degli investimenti già effettuati o da effettuare, a sostenere le spese di ammodernamento, innovazione, gestione e manutenzione della rete, e a recuperare il prezzo pagato in caso di procedure di vendita o privatizzazione. COME SI CALCOLA IL PEDAGGIO Il pedaggio si calcola moltiplicando la tariffa unitaria (a km, maggiorata della quota di competenza dello Stato) per i Km percorsi. All importo ottenuto si deve aggiungere l IVA (20%) ed applicare l arrotondamento, per eccesso o per difetto, ai 10 Centesimi di euro. La tariffa unitaria dipende dal tipo di veicolo utilizzato (5 classi) e dalle caratteristiche dei tratti autostradali percorsi (di pianura o di montagna). TARIFFE UNITARIE DI AUTOSTRADE PER L ITALIA /KM (ANNO 2006) Classi di veicolo A B Tariffa di pianura /km 0, , , , ,12096 Tariffa di montagna /km 0, , , , ,14428 CLASSE A Altezza < 1.3 m (misurata all asse anteriore) CLASSE B Altezza > 1.3 m (misurata all asse anteriore) CLASSE 3 CLASSE 4 CLASSE 5 Per conoscere l importo del pedaggio è possibile consultare la sezione percorsi e pedaggi su L INCREMENTO ANNUALE DEL PEDAGGIO La tariffa unitaria è adeguata ogni 1 gennaio secondo la formula del price cap, inserita nel contratto di Convenzione del 1997 sulla base della delibera Cipe del dicembre La formula tiene conto dell inflazione programmata, degli obiettivi di recupero di produttività, dello stato di avanzamento dei lavori del IV Atto Aggiuntivo 2004, della qualità delle pavimentazioni e del tasso di incidentalità. L incremento annuale della tariffa unitaria si applica indistintamente e senza alcuna discrezionalità a tutte le tratte della rete. Per effetto dell arrotondamento ai 10 centesimi, tuttavia, l incremento finale del pedaggio, tra un casello di ingresso ed uno di uscita, può essere superiore, inferiore o nullo rispetto all incremento annuo della tariffa unitaria. Può accadere che il pedaggio su alcune tratte possa non subire aumenti per alcuni anni e che l incremento annuale venga recuperato, cumulato, in un anno successivo. Di seguito si riportano alcuni esempi di variazione del pedaggio negli anni Casello di entrata Casello di uscita importo ( ) importo ( ) importo ( ) importo ( ) Bergamo Milano Est 2,30 2,30 2,40 2,40 Riccione Cattolica 0,40 0,40 0,40 0,50 Roma Sud Napoli Nord 9,60 9,80 10,00 10,30 LE TARIFFE DI AUTOSTRADE PER L ITALIA E L INFLAZIONE NEGLI ANNI Le tariffe negli ultimi sei anni, successivi alla privatizzazione, sono aumentate meno dell inflazione. TARIFFE DI AUTOSTRADE PER L ITALIA E INFLAZIONE (N. indice base 2000) ,95* , ,49 113, ,11 110, ,27 107, , ,70 103, , , TARIFFE A CONFRONTO La tariffa di Autostrade per l Italia è la più bassa in Europa. TARIFFE MEDIE PER VETTURA (2005) Cent / km km* 5,17 Autostrade per l Italia ,57 Italia ,10 Portogallo ,08 Francia ,28 Spagna Inflazione +14,95% Tariffe Autostrade per l Italia +13,40% * Per il 2006 è stata presa a riferimento l inflazione del periodo ottobre 2005 settembre *Rete autostradale a pedaggio

7 Come pagare il pedaggio 05 LA SEGNALETICA Di seguito viene illustrata la nuova segnaletica relativa alle diverse modalità di pagamento, installata da Autostrade per l Italia presso tutti i caselli della propria rete: NELLE PORTE COTRASSEGNATE CON LA SEGNALETICA PISTE GIALLE dedicate al pagamento solo con: Telepass PISTE BLU dedicate al pagamento solo con carte: Viacard, Bancomat, Carte di Credito PISTE BLU con la T di Telepass per pagare con: Viacard, Bancomat, Carte di Credito, Telepass PISTE BIANCHE con il simbolo dei contanti e della mano per pagare con: contanti ad un nostro operatore PISTE BIANCHE senza operatore con il simbolo dei contanti (senza la mano ) e delle carte per pagare con: contanti in cassa automatica, Viacard, Bancomat, Carte di Credito CARTE SI PUÒ PAGARE CON IL BANCOMAT E LE SEGUENTI CARTE DI CREDITO: SENZA DIGITARE IL PIN E SENZA ALCUNA MAGGIORAZIONE DEL PEDAGGIO MANCATO PAGAMENTO In alcuni casi può accadere che il pedaggio non venga corrisposto a causa della mancanza di carte (Viacard, Bancomat, Carte di Credito) o dell errata lettura delle stesse, di denaro o credito insufficiente, etc.. In tali circostanze, se in porta automatica, occorre premere il pulsante di richiesta assistenza e attendere la risposta dell operatore. Qualora non sia possibile risolvere il problema viene fotografata la targa ed emesso uno scontrino contenente un Rapporto di Mancato Pagamento. L importo dovuto dovrà essere pagato, senza alcuna maggiorazione, entro e non oltre 15 giorni dalla data del viaggio, nei seguenti modi: carta di credito (Visa o Mastercard) su (dal 1 trim. 2007) punto Blu e caselli di Autostrade per l Italia nelle porte con operatore uffici postali con versamento sul c/c n intestato a Autostrade per l Italia, indicando nella causale di pagamento la targa del veicolo ed il numero del Rapporto di Mancato Pagamento. Trascorsi 15 giorni l importo sarà maggiorato degli oneri di accertamento (art. 176/11 bis, Nuovo Codice della Strada). Per maggiori informazioni su come e dove pagare i Rapporti di Mancato Pagamento Servizio Clienti Cliente senza biglietto di ingresso: nel caso di mancata presentazione al casello di uscita del biglietto di ingresso, il pedaggio viene calcolato, per legge, dal casello più lontano. Il Cliente ha però la possibilità di esibire prova che attesti la reale stazione di ingresso e pagare il relativo pedaggio. Autostrade per l Italia si riserva di accettare una autocertificazione del casello di ingresso e di effettuare successivi controlli sulla veridicità di quanto dichiarato. IL NOSTRO IMPEGNO PER UN SERVIZIO MIGLIORE INDICATORI DI QUALITÀ OFFERTA * % pagamenti con Telepass 32,8 37,7 42,9 46,1 48,6 51,0 52,4 % pagamenti con altri sistemi automatici 22,6 20,3 19,4 19,2 18,7 20,1 20,3 (Viacard, Bancomat, Carte di Credito, Cassa Automatica) % pagamenti in contanti con operatore 43,5 41,0 36,8 33,9 31,9 28,2 26,7 % transiti in porte automatizzate conclusi 0,60 0,56 0,54 0,51 0,51 0,45 0,39 con un Rapporto di Mancato Pagamento * Valori al VOI CI VEDETE COSÌ INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION 2006 % Clienti soddisfatti del servizio ai caselli 66,3 (% Clienti che hanno espresso un giudizio > o uguale a 7 scala 1:10) Giudizio complessivo (voto medio scala 1:10) 6,81

8 Informazioni di viabilità UOMINI E TECNOLOGIE AL SERVIZIO DEL CLIENTE Il personale dei 9 Centri Radio Informativi distribuiti sul territorio e del Centro Multimediale di Roma, attivi 24 h su 24, rilevano le informazioni attraverso le oltre telecamere installate lungo la rete, il personale su strada, le pattuglie della Polizia Stradale, le segnalazioni dei nostri Clienti e le aggiornano in tempo reale. I CANALI DI INFORMAZIONE Isoradio FM Mhz è un canale RAI di pubblico servizio senza pubblicità che trasmette informazioni sul traffico con collegamenti in diretta dalle Direzioni di Tronco e dal Centro Multimediale di Autostrade per l Italia. L accordo tra RAI e Autostrade per l Italia stabilisce quanto segue: RAI è responsabile di reperire le frequenze, necessarie ad assicurare la copertura lungo la rete e della gestione del programma Autostrade per l Italia garantisce i contenuti di viabilità, l acquisizione e la manutenzione degli impianti. Nel 2006 la copertura di Isoradio è aumentata di 136 km (A26 Genova- Gravellona), portando l estensione complessiva del servizio al 67% della rete di Autostrade per l Italia. Sul resto della rete la RAI non ha ancora avuto la possibilità di acquisire le frequenze. Copertura Isoradio Tratti coperti Tratti con copertura in corso Tratti non coperti Km Km 0-49 (Genova - Sestri Levante) 2 Km 0-49 (Allacciamento Autostrada Roma Fiumicino-Civitavecchia Sud) Km 0-20 A4 Km 0-21 A8 Km 0-8 A26 Km Diramazione Stroppiana-Santhià Km 0-30 A23 Monte Bianco Belluno A8 A9 A26 A4 A27 Brescia Milano Padova Venezia Torino A26 A Ravenna A6 Bologna Genova 1 Pisa Firenze Civitavecchia Con frequenza Mhz Con frequenza Mhz Roma A24 A25 Tarvisio Ancona Napoli A3 Pescara 4 A30 6 Bari 4 Taranto PANNELLI A MESSAGGIO VARIABILE dislocati lungo la rete e all ingresso dei caselli autostradali, forniscono ai viaggiatori informazioni di viabilità. In caso di traffico regolare vengono trasmessi messaggi sulla sicurezza e informazioni sui principali servizi offerti CALL CENTER VIABILITÀ linee operative 24 h su 24, 7 giorni su 7 con addebito di un solo scatto, senza limiti di tempo: da rete fissa il costo dello scatto è di 9 Cents da cellulare il costo dello scatto dipende dall operatore utilizzato (tra i 12 e i 15 Cents) SITO INTERNET fornisce informazioni su: traffico, in tempo reale e previsioni meteo, in tempo reale e previsioni percorsi, distanze e costi del viaggio servizi presenti sulla nostra rete ALTRI MEDIA TELEVISIONE, con i notiziari di viabilità trasmessi su Canale 5 e La7 dalle ore 6 alle ore 9 del mattino TELEVISORI AL PLASMA 42, installati nelle principali Aree di Servizio e in alcuni Punto Blu RTL FM Mhz (per Genova e Firenze la frequenza è FM, per Napoli FM, per Roma FM, per Bari FM) TELEVIDEO Rai, da pagina 646 a pagina 649 IL NOSTRO IMPEGNO PER UN SERVIZIO MIGLIORE INDICATORI DI QUALITÀ OFFERTA % rete dove è possibile ascoltare ISORADIO n.d % chiamate risposte dal Call Center Viabilità n.d STANDARD DI SERVIZIO % chiamate risposte dal Call Center Viabilità entro 30 secondi 80,0 VOI CI VEDETE COSÌ INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION 2006 % Clienti soddisfatti del livello d informazione di viabilità 64,1 (% Clienti che hanno espresso un giudizio > o uguale a 7 - scala 1:10) Giudizio complessivo (voto medio scala 1:10) 6,86 06

9 Pannelli a Messaggio Variabile L INFORMAZIONE DURANTE IL VIAGGIO Autostrade per l Italia informa i Clienti durante il viaggio via radio e attraverso i Pannelli a Messaggio Variabile sui quali si riportano informazioni relative a incidenti, cantieri, code, tempi di percorrenza ed eventi meteo. Solo in situazioni di traffico regolare non vengono trasmesse informazioni di viabilità ma altre tipologie di messaggio (sicurezza, consigli di guida, etc.). Negli ultimi anni, al fine di fornire un informazione più puntuale, i Pannelli a Messaggio Variabile sono stati aumentati su tutta la rete. COME INDIVIDUARE IL CHILOMETRO PROGRESSIVO Ogni metri sulla sinistra dell autostrada è presente un cartello che indica il chilometro progressivo che si sta percorrendo, utile per comprendere al meglio le informazioni di viabilità. Esempio foto a lato: Km 490 Inoltre, ogni 100 metri, un piccolo cartello bianco indica oltre al chilometro, le centinaia di metri in numero romano. COMUNICAZIONE DEI TEMPI MEDI DI PERCORRENZA Grazie a una serie di sensori viene rilevato e comunicato sui pannelli, con aggionamento ogni 3 minuti, il tempo medio impiegato dai clienti appena arrivati a destinazione. ll servizio è attivo sui tratti e nei periodi interessati da elevati flussi di traffico nei quali i rallentamenti sono dovuti alla circolazione intensa e non ad eventuali incidenti. GUIDA ALLA LETTURA CODA VENTO FORTE ALCUNI ESEMPI TRAFFICO INTENSO MILANO EST 23 AGRATE 19 CODE A TRATTI MILANO EST TREZZO 6 KM IN DIM. DOPO CAPRIATE INCID. RISOLTO LAVORI AL KM 345 FARE ATTENZIONE 10 KM IN AUMENTO BLOCCO PER INCIDENTE AL KM 35 INCIDENTE GHIACCIO LAVORI IN CORSO NEBBIA Indica la presenza di un cantiere all altezza del km 345 ed invita a prestare attenzione TRATTO CHIUSO USCITA OBBLIGATORIA NEVE Il messaggio indica che in una situazione di traffico intenso, dal pannello interessato, il tempo medio impiegato dai Clienti appena arrivati a Milano Est è stato di 23 minuti (Agrate - 19 minuti) Indica la presenza di traffico molto intenso, prossimo ai limiti di saturazione della capacità dell autostrada, in cui la circolazione può diventare intermittente anche in assenza di incidenti o cantieri. La velocità media di scorrimento oscilla tra 25 e 50 Km/h Indica la presenza di una coda di 6 km, tendente a diminuire, dopo l uscita di Capriate. L incidente che ha causato la coda è stato risolto, liberando la carreggiata dai veicoli coinvolti Indica la presenza di una coda di 10 km tendente ad aumentare, con traffico bloccato, a causa di un incidente avvenuto al km IL NOSTRO IMPEGNO PER UN SERVIZIO MIGLIORE INDICATORI DI QUALITÀ OFFERTA Numero Pannelli a Messaggio Variabile % traffico in entrata coperto da servizio n.d ,4 93,1 % traffico in autostrada coperto da servizio n.d STANDARD DI SERVIZIO Tempo medio che intercorre dalla segnalazione di un evento 3 min (incidente, coda, etc.) alla sua comunicazione sui Pannelli a Messaggio Variabile VOI CI VEDETE COSÌ INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION 2006 % Clienti soddisfatti dei Pannelli a Messaggio Variabile 58,2 (% Clienti che hanno espresso un giudizio > o uguale a 7 scala 1:10 ) Giudizio complessivo (voto medio scala 1:10) 6,69 1 KM DI CODA DOPO LORETO X LAVORI RALLENTAMENTI INCISA BIVIO 1 FI PI CATENE A BORDO DOPO SASSO MARCONI POSSIBILI BLOCCHI Indica la presenza di un 1 km di coda dopo l uscita di Loreto a causa di un cantiere Indica la presenza di rallentamenti tra l uscita per Incisa e lo svincolo che collega l (Milano-Napoli) con l 1 (Firenze-Pisa) Indica l obbligo di catene a bordo e la possibilità, a causa della neve, di blocchi del traffico dopo l uscita di Sasso Marconi

10 Sicurezza 08 GLI INTERVENTI PER LA SICUREZZA NEGLI ULTIMI 6 ANNI Realizzazione di oltre interventi specifici sui punti con incidentalità superiore alla media (segnaletica di preavviso, impianti luminosi, pavimentazioni speciali, etc.). Incremento dell asfalto drenante (antipioggia): 19% della rete nel 2000; 55% nel 2005; 69% circa a fine Aumento dei coefficienti di aderenza e regolarità delle pavimentazioni, grazie a cicli di rinnovo passati da 11 a 6 anni circa. Riqualificazione, a fine 2005, di km di barriere spartitraffico, pari al 66% della rete; il completamento è previsto nel Installazione delle reti di protezione antiscavalcamento su tutti i viadotti con carreggiate separate (circa 300 km). Chiusura di tutti i varchi aperti sullo spartitraffico con strutture mobili per permetterne l apertura in situazioni di emergenza. Avvio del rifacimento di tutti gli impianti di illuminazione di oltre 400 gallerie; il completamento è previsto per il Progetto Tutor : installazione progressiva sulle tratte con maggiore incidentalità del sistema Tutor per il controllo della velocità media. Ad oggi il sistema è attivo su oltre 420 km di carreggiata della rete. La Polizia Stradale ha la gestione esclusiva del sistema. La Polizia Stradale assicura la vigilanza con oltre 70 pattuglie contemporaneamente presenti su tutti i km della rete. L impegno sul fronte della sicurezza ha permesso di dimezzare il tasso di mortalità da 1,10 nel 1999 a 0,58 al 31 ottobre 2006, conseguendo in anticipo l importante obiettivo fissato dall Unione Europea di riduzione del 50% della mortalità entro il Tasso di mortalità viabilità ordinaria* Tasso di mortalità rete Autostrade per l Italia 1,60 1,40 1,20 1,00 0,80 0,60 1,37 1,10 1,28 0,94 1,31 1,32 0,83 0, Valore al * Per la viabilità ordinaria il tasso è stato calcolato sulla base dei dati di mortalità, traffico merci e passeggeri, coefficienti di occupazione diffusi da Istat, Ministero Infrastrutture e Trasporti e Aiscat 0,87 1,19 0,73 1,13 0,65-47% 0,58 0,58 La rete di Autostrade per l Italia è circa 2 volte più sicura della viabilità ordinaria in termini di tasso di mortalità (calcolato come numero di morti ogni 100 milioni di Km percorsi). nd nd INCIDENTALITÀ SULLA NOSTRA RETE Di seguito viene evidenziata l incidentalità mortale sulla rete di Autostrade per l Italia. Alle diverse tratte autostradali è abbinato un colore differente in funzione del corrispondente tasso di mortalità. A26 Torino A26 Brescia Milano Padova Bologna Genova 2 Pisa 0 Tasso di mortalità molto superiore alla media Tasso di mortalità superiore alla media Tasso medio di mortalità Tasso di mortalità inferiore alla media A9 A8 A7 A4 Civitavecchia Belluno Firenze Roma Venezia Ravenna Tarvisio Ancona Napoli Pescara La mappa evidenzia come le tratte autostradali comunemente ritenute più sicure (rettilinei, tratte di pianura, etc.) abbiano sistematicamente tassi di mortalità più elevati. Questo perché quando la percezione del pericolo è più bassa, si tende a guidare con minor prudenza ed attenzione e ad eccedere con la velocità. IL NOSTRO IMPEGNO PER UN SERVIZIO MIGLIORE INDICATORI DI QUALITÀ OFFERTA % Km con asfalto drenante (antipioggia) 18,9 20,3 24,4 32,5 43,5 55,0 68,6 Indice di aderenza/regolarità pavimentazione 66,17 69,59 69,76 71,01 72,36 74,66 75,81 (adeguato se > 56) Tasso di mortalità (N. morti ogni 100 milioni km percorsi) 0,94 0,83 0,87 0,73 0,65 0,58 0,58* * Valore al STANDARD DI SERVIZIO Frequenza media di pattugliamento (personale Autostrade per l Italia e Polizia Stradale) 45 min Tempo di intervento (dalla chiamata) dei mezzi di soccorso meccanico 20 min* veicoli leggeri (in caso di incidente, veicolo fermo in strada o in corsia di emergenza di larghezza < 3 metri) 30 min* veicoli pesanti * Autostrade per l Italia affida il servizio ad operatori del settore che sono tenuti per contratto al rispetto di tali tempi 1 Taranto VOI CI VEDETE COSÌ INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION 2006 % Clienti soddisfatti del livello di sicurezza 60,8 (% Clienti che hanno espresso un giudizio > o uguale a 7 scala 1:10) Giudizio complessivo (voto medio scala 1:10) 6, A27 A A

NORME E CONDIZIONI PER L UTILIZZO DEL TELEPASS PER IL PAGAMENTO DEI PARCHEGGI

NORME E CONDIZIONI PER L UTILIZZO DEL TELEPASS PER IL PAGAMENTO DEI PARCHEGGI Norme e Condizioni per il Pagamento dei Parcheggi con il Telepass NORME E CONDIZIONI PER L UTILIZZO DEL TELEPASS PER IL PAGAMENTO DEI PARCHEGGI Art. 1 1.1 Le presenti norme e condizioni disciplinano l

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2014-2015 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-

Dettagli

Documento di posizione AISCAT su:

Documento di posizione AISCAT su: Documento di posizione AISCAT su: Consultazione UE sul Rapporto del Gruppo ad Alto Livello in merito all estensione dei principali assi delle Reti transeuropee ai paesi vicini dell UE Roma, gennaio 2006

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04.

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04. P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

20 novembre 2013. Milano Serravalle Milano Tangenziali S.p.A. Le nuove tratte autostradali in fase di realizzazione

20 novembre 2013. Milano Serravalle Milano Tangenziali S.p.A. Le nuove tratte autostradali in fase di realizzazione 20 novembre 2013 Milano Serravalle Milano Tangenziali S.p.A. Le nuove tratte autostradali in fase di realizzazione PRINCIPALI INTERVENTI SU GOMMA PREVISTI NELLA REGIONE URBANA MILANESE La rete in gestione:

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Istruzioni per la compilazione

Istruzioni per la compilazione ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL RICORSO - RISOLUZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE RICORSO ALL ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO Istruzioni per la compilazione ATTENZIONE:

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE STRADE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO

DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE STRADE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO (articolo 70 della legge provinciale 5 settembre 1991, n. 22 articolo 64 della

Dettagli

Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo.

Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo. Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo. Guida semplice per i clienti alla Conciliazione Paritetica on-line Per risolvere le controversie in modo semplice, veloce e gratuito,

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI EDIZIONE MARZO 015 ABBONARSI AI MEZZI ATM 1 ATM, per rispondere alle diverse esigenze di mobilità, offre ai giovani e agli studenti una serie di agevolazioni sull acquisto

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE Tutto quello che c è da sapere per comprendere meglio l estratto di conto corrente. In collaborazione con la Banca MPS e le Associazioni dei Consumatori: Acu Adiconsum

Dettagli

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO BANDO PUBBLICO N. 2 PER IL FINANZIAMENTO DI PERCORSI FORMATIVI INDIVIDUALI MEDIANTE ASSEGNAZIONE

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico-

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- PREMESSA... 3 1. CARATTERISTICHE FISICHE DELLE TS-CNS... 3 1.1. Fronte TS-CNS

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115 e segg. T.U.B. FOGLIO

Dettagli

I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA

I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA Intervista all Ing. Mercatali di RFI Metrogenova.com ha recentemente incontrato l ingegner Gianfranco Mercatali, Direttore Compartimentale Infrastruttura di

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14 INDICE Carte Prepagate istruzioni per l uso 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10 3. Come acquistare on line Pag. 14 4. Come creare il 3D security Pag. 16 5. Collegamento

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO. Valido dal 1 Gennaio 2015

DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO. Valido dal 1 Gennaio 2015 DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO Valido dal 1 Gennaio 2015 SOMMARIO 1 Premessa... 3 2 Descrizione della Nuova Struttura Tariffaria...4 2.1 Classe Tariffaria URBANO NAPOLI... 6 2.2 Classe Tariffaria URBANO

Dettagli

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi:

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: 8. RIMBORSI E INDENNITA 1. Rimborso 1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: Per mancata effettuazione del viaggio

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Nuovo collegamento sottomarino a 500 kv in corrente continua SAPEI (Sardegna-Penisola Italiana) SCHEDA N. 178 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente!

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente! Corriamo 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente per l ambiente! E la più grande corsa a tappe a favore dell e dello ambiente sport E una manifestazione non competitiva,

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI Avere Telepass Premium è un vantaggio, che ne racchiude molti di più.

GUIDA AI SERVIZI Avere Telepass Premium è un vantaggio, che ne racchiude molti di più. telepass.it/premium GUIDA AI SERVIZI Avere Telepass Premium è un vantaggio, che ne racchiude molti di più. BENVENUTO E congratulazioni per essere un cliente Telepass Premium. Grazie, infatti, alla tessera

Dettagli

PRIORITY. Precedenza

PRIORITY. Precedenza www.italy-ontheroad.it PRIORITY Precedenza Informazioni generali e consigli. Ciao, sono Namauel Sono una voce amica che prova ad aiutarti, con qualche consiglio, nella circolazione stradale. Mi rivolgo

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: Banca Centro Emilia-Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede legale e amministrativa: Via Statale.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi,

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, incrementarne la resa ma pensate che sia necessario un

Dettagli

Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada

Tabella dei punti decurtati dalla patente a punti secondo il nuovo codice della strada Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada Descrizione Punti Articolo sottratti Art. 141 Comma 9, 2 periodo Gare di velocità con veicoli a motore decise di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Stagione invernale 2014/2015 1. Le presenti Condizioni Generali di Vendita regolano le condizioni contrattuali relative all acquisto ed all utilizzo degli skipass e delle

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 documento redatto sulla base del questionario CIO Candidature Acceptance Procedure Games of the XXXI Olympiad 2016 PREMESSA ESTRATTO

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA Pag. 1 di 14 PROCEDURA DI AUDIT REVISIONI 1 19/12/2002 Prima revisione 2 07/01/2004 Seconda revisione 3 11/01/2005 Terza revisione 4 12/01/2006 Quarta revisione 5 09/12/2013 Quinta revisione Adeguamenti

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Reg. pubbl. N. lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 569 DEL 28-08-2013 - CORPO DI POLIZIA LOCALE - OGGETTO: Canone per utilizzo Pos gsm della Cassa di Risparmio del

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli