FIG FIG LSRORJLDGLROLRGLROLYD HVSRUWDWRGDOO,WDOLD LPSRUWDWRGDOO,WDOLD 9ROXPH W 9DORUH

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FIG. 2.14 FIG. 2.15 7LSRORJLDGLROLRGLROLYD HVSRUWDWRGDOO,WDOLD LPSRUWDWRGDOO,WDOLD 9ROXPH W 9DORUH"

Transcript

1 &$5$77(5,67,&+('(//,17(56&$0%,2,7$/,$12 E interessante osservare, a questo punto, verso quali paesi l Italia realizza la sua attività commerciale, per porre un confronto con quelli diretti concorrenti. Riteniamo sia molto importante capire anche quale tipologia di olio di oliva sia esportato ed importato dall Italia visto che, tra l altro, è il maggiore consumatore del mondo. Per quanto riguarda la tipologia di olio di oliva esportato dall Italia, il 91% è rappresentato dall extravergine e raffinato e l 9% da altro tipo di olio (figura 2.14). FIG FIG LSRORJLDGLROLRGLROLYD HVSRUDRGDOO,DOLD 7LSRORJLDGLROLRGLROLYD LPSRUDRGDOO,DOLD 9HUJLQH 5DIILQDR 6DQVD 9HUJLQH 6DQVD /DPSDQH Fonte: HODERUD]LRQH$JURSURPRLRQVXGDL,VPHD,VD /DPSDQH 5DIILQDR TAB. 2.6 (VSRUD]LRQLLDOLDQHSHUSDHVHGHOO ROLRGLROLYDYHUJLQH USA FRANCIA GERMANIA CANADA REGNO UNITO GIAPPONE SPAGNA AUSTRALIA ALTRI PAESI Fonte:,VPHD,VD 64

2 In particolare quello extravergine aveva una quota di circa 60,8%. Nel 1995 se ne esportava per il 66% nei paesi europei (53 mila tonnellate), e per il 34% in quelli extraeuropei. Per il lampante il 98,2% era esportato nei paesi europei e l 1,8% in quelli extraeuropei, mentre il raffinato era diretto per il 13,3% nei paesi europei e l 86,7% in quelli extraeuropei. Nel 1997, invece, le esportazioni italiane dell olio di oliva extravergine e vergine verso i paesi extraeuropei sono aumentate, passando a circa il 50% di quelle totali (tabella 2.6). Nel 1997 venendo meno gli acquisti da parte della Spagna, l'esportazione del lampante si è ridotta drasticamente, fino a circa 1,5 mila tonnellate, quasi tutte a favore di paesi europei. Per quanto riguarda il raffinato non ci sono state variazioni particolari, le vie extraeuropee erano è sono quelle principali. Del primo tipo di olio, quello extravergine, i principali destinatari erano nel 1995 la Francia e gli Usa, rispettivamente con il 29% ed il 25% del prodotto importato. Nel 1997 gli Usa hanno però superato la Francia nelle importazioni di olio italiano extravergine e vergine, raggiungendo i 33%. Per quanto riguarda l olio di oliva raffinato gli Usa sono stati i maggiori importatori sia nel 95 sia nel 97, con una quota che si aggira intorno al 60%. L olio più scadente, quello di sansa, che costituisce attualmente l 8% delle esportazioni italiane, raggiungeva per il 70% paesi della Comunità Europea, ed in particolare la Spagna. Nel 97 sono stati gli Usa ad assorbire circa il 60% di questa tipologia di olio di oliva (tabella 2.9). Le importazioni di olio di oliva dell Italia, corrispondenti a 252 mila tonnellate nel 1996 ed a 516 mila tonnellate nel 1997, provengono per il 27% dai paesi extraeuropei e per il 73% da quelli europei. Per quanto riguarda i paesi extraeuropei, il 17% dell olio di oliva proviene dalla Tunisia, circa 88 mila tonnellate, costituito per metà da olio extravergine e vergine. TAB. 2.7 (VSRUD]LRQLLDOLDQHQHLYDULSDHVLGHOO ROLRGLROLYDUDIILQDR USA GERMANIA CANADA REGNO UNITO GIAPPONE SPAGNA AUSTRALIA ALTRI PAESI Fonte:,VPHD,VD 65

3 TAB. 2.8 (VSRUD]LRQLLDOLDQHQHLYDULSDHVLGHOO ROLRGLROLYDODPSDQH USA FRANCIA GERMANIA CANADA REGNO UNITO GIAPPONE SPAGNA AUSTRALIA ALTRI PAESI Fonte:,VPHD,VD TAB. 2.9 (VSRUD]LRQLLDOLDQHQHLYDULSDHVLGHOO ROLRGLVDQVDGLROLYD USA FRANCIA GERMANIA CANADA REGNO UNITO GIAPPONE SPAGNA AUSTRALIA ALTRI PAESI Fonte:,VPHD,VD Segue la Turchia, paese dal quale l Italia ha ridotto le importazioni, con il 2,3% di olio e quasi tutto di scarsa qualità. Per i paesi europei la Grecia è risultata la prima fornitrice fino al 1996, con il 43,2% di prodotto importato, corrispondente a 108 mila tonnellate, superata però negli ultimi anni anche in modo abbastanza consistente dalla Spagna. Nel 1997 le importazioni italiane dalla Spagna hanno raggiunto circa i 258 mila tonnellate, mentre la Grecia è passata al secondo posto, pur aumentando la sua quota rispetto al 96, arrivando a 127 mila tonnellate. L aumento delle importazioni italiane ha interessato tutte le tipologie di olio, con una preferenza verso quelle più pregiate. 66

4 I diretti concorrenti sono chiaramente la Spagna e la Grecia, in relazione alle loro quantità prodotte ed interscambiate. Per quanto riguarda la prima, nel 1996 realizzava il 33% delle esportazioni di olio di oliva nei paesi extraeuropei ed il 67% in quelli europei. Nel 1997 invece realizza solo in Italia circa il 70% delle sue esportazioni, seguita dalla Francia, Portogallo, Stati Uniti ed Isole Canarie. Negli Stati Uniti arrivano circa 11 mila tonnellate di olio di oliva spagnolo, di contro a quello italiano che ammonta invece a 98 mila tonnellate. L Italia, la Francia ed il Portogallo da sole importavano nel 1996 circa 116 mila tonnellate di olio di oliva spagnolo, corrispondente al 62% circa. Gli Stati Uniti, la Francia e la Spagna importavano da sole circa 126 mila tonnellate di olio di oliva dall Italia, corrispondenti a circa il 64,5% del totale delle esportazioni italiane. Nel 1997 la situazione europea si è evoluta a favore delle esportazioni spagnole, mentre l Italia ha mantenuto consistente la sua attività commerciale extraeuropea. Gli importatori italiani utilizzano l olio spagnolo per la raffinazione o come base per la miscelazione e tagli con altri oli locali. Per quanto riguarda la tipologia di olio di oliva esportato dalla Spagna, l 87,4% è costituito da quello vergine, il quale è diretto per l 89,4% nei paesi europei, e per il 23,8% destinato ai paesi extraeuropei. L olio più pregiato è rivolto pertanto ai mercati europei, mentre le importazioni di quello meno pregiato sono superiori a quelli dell'italia. Anche la Grecia, secondo paese esportatore al mondo nel 1996 e terzo nel 97, riversa la sua maggiore quantità di esportazione in Europa, con un volume di 127 mila tonnellate di olio vergine (3 mila raffinato). Il 96,8% dell olio Greco è diretto, pertanto, ai mercati europei, e l Italia, come abbiamo potuto osservare, rappresenta il primo acquirente. L esportazione della Grecia riguarda per il 68% olio di oliva vergine, quindi di qualità. L Italia, invece, esporta olio raffinato più di quanto ne commercializzano le dirette concorrenti. TAB. 2.10,PSRUD]LRQLLDOLDQHGDLYDULSDHVLGLROLRGLROLYDYHUJLQH GRECIA SPAGNA TUNISIA MAROCCO TURCHIA ALTRI PAESI Fonte:,VPHD,VD 67

5 TAB. 2.11,PSRUD]LRQLLDOLDQHGDLYDULSDHVLGLROLRGLROLYDUDIILQDR GRECIA SPAGNA TUNISIA MAROCCO TURCHIA ALTRI PAESI 146 0, Fonte:,VPHD,VD TAB. 2.12,PSRUD]LRQLLDOLDQHGDLYDULSDHVLGLROLRGLROLYDODPSDQH Volume t Valore mld di Volume t Valore mld di Volume t Valore mld di GRECIA SPAGNA TUNISIA MAROCCO TURCHIA FRANCIA ALTRI PAESI Fonte:,VPHD,VD In particolare, l Italia importa olio pregiato di tipo extra vergine e vergine, in misura tre volte superiore alla quantità esportata, la quale ammonta, appunto, a circa 100 mila tonnellate (tabella 2.10). In modo specifico, l esportazione dell olio più pregiato è diretta verso gli Usa per il 33%, in Germania per il 20% ed in Francia per il 17% (tabella 2.6). Anche l olio meno pregiato, acquistato in precedenza in quantità maggiore dalla Spagna, nel 1997 ha invece raggiunto per circa il 60% gli Stati Uniti. Bisognerebbe considerare, a questo punto, come il consumatore vive la stessa tipologia di prodotto proveniente dai vari paesi concorrenti, se l olio vergine italiano ha una valutazione qualitativa superiore o meno rispetto a quelli produttori. Per quanto riguarda i paesi produttori extraeuropei, quelli più consistenti sono la Tunisia e la Turchia, rispettivamente con una capacità di esportazione del 16,2% della prima e del 5,6% della seconda. 68

6 Sono anche paesi dai quali l Italia si rifornisce di olio, soprattutto la Tunisia, la quale ha esportato in Italia nell anno 1995, circa 77 mila tonnellate di prodotto, costituito per il 61% da olio di oliva lampante. Nel 97 è stata però superata dalla Spagna dalla quale è arrivato il 63% dell olio lampante (tabella 2.12). La maggior parte di olio vergine, circa l 82%, è commercializzata dai paesi europei, mentre l olio raffinato, che nel 95 proveniva per l 90% dai paesi extraeuropei, nel 97 è importato per il 50% dalla Spagna. Pertanto, l olio di qualità è fornito dai paesi della Comunità Europea, soprattutto dalla Spagna e Grecia (tabella 2.10), mentre quello più scadente arriva dai paesi extraeuropei, soprattutto la Tunisia. Le importazioni italiane servono a compensare le esportazioni ed il consumo interno. Bisogna vedere, a questo punto, quali sono gli elementi attraverso i quali le varie nazioni competono con l Italia sul piano della commercializzazione, quali possono essere i vantaggi competitivi e le strategie che ciascun paese adotta per penetrare i mercati di sbocco e raggiungere gli acquirenti e consumatori, ed attraverso quale processo di posizionamento e criterio di differenziazione è meglio proporsi. TAB. 2.13,PSRUD]LRQLLDOLDQHGDLYDULSDHVLGLROLRGLVDQVDGLROLYD GRECIA SPAGNA TUNISIA MAROCCO TURCHIA ALTRI PAESI Fonte:,VPHD,VD 69

,/0(5&$72',&216802,/0(5&$72 '(//(25*$1,==$=,21,,7$/,$12(' (67(52(/(/252&$5$77(5,67,&+(

,/0(5&$72',&216802,/0(5&$72 '(//(25*$1,==$=,21,,7$/,$12(' (67(52(/(/252&$5$77(5,67,&+( ,/0(5&$72',&216802,/0(5&$72 '(//(25*$1,==$=,21,,7$/,$12(' (67(52(/(/252&$5$77(5,67,&+( 6(/(=,21('(,3$(6, Nella precedente ricerca si sono distinti, sulla base di indicatori quali la produzione, il consumo

Dettagli

Il commercio internazionale degli oli di oliva italiani e pugliesi: un analisi comparata. Bernardo De Gennaro, Luigi Roselli, and Umberto Medicamento

Il commercio internazionale degli oli di oliva italiani e pugliesi: un analisi comparata. Bernardo De Gennaro, Luigi Roselli, and Umberto Medicamento Il commercio internazionale degli oli di oliva italiani e pugliesi: un analisi comparata Bernardo De Gennaro, Luigi Roselli, and Umberto Medicamento Paper prepared for presentation at the XVI Meeting SIEA

Dettagli

L INDUSTRIA DELL OLIO DI OLIVA

L INDUSTRIA DELL OLIO DI OLIVA E x e c u t i v e s u m m a r y L INDUSTRIA DELL OLIO DI OLIVA La fotografia La rilevanza del comparto. L industria dell olio di oliva in senso stretto contribuisce per il 3,5% al fatturato complessivo

Dettagli

FIG. 2.3 $QGDPHQWRGHOOHYHQGLWHGLROLG ROLYDFRQIH]LRQDWLW

FIG. 2.3 $QGDPHQWRGHOOHYHQGLWHGLROLG ROLYDFRQIH]LRQDWLW ,&2168,',2/,2',2/,9,1,7/, E importante, prima di tutto, fare una macro distinzione tra due aree principali: quella a tradizionale produzione e consumo di olio di oliva, e quella a non tradizionale produzione

Dettagli

Situazione produttiva e commercio estero dei Paesi del Bacino del Mediterraneo

Situazione produttiva e commercio estero dei Paesi del Bacino del Mediterraneo Situazione produttiva e commercio estero dei Paesi del Bacino del Mediterraneo Tomas Bosi Cesena, 22 settembre 2015 Melone, superfici e produzione Francia Superficie: meno di 15.000 ha Produzione: 280.000

Dettagli

IN SINTESI. Nel mondo pag.2 In Italia pag.5 IN EVIDENZA. I TRIMESTRE 2013 numero 2/2013 6 maggio 2013

IN SINTESI. Nel mondo pag.2 In Italia pag.5 IN EVIDENZA. I TRIMESTRE 2013 numero 2/2013 6 maggio 2013 I TRIMESTRE 20 numero 2/20 6 maggio 20 IN SINTESI Nel mondo pag.2 In Italia pag.5 A campagna di raccolta ormai in dirittura di arrivo si confermano le pessimistiche previsini di produzione già formulate

Dettagli

Olio di oliva: tendenze e dinamiche recenti Luglio 2015

Olio di oliva: tendenze e dinamiche recenti Luglio 2015 Olio di oliva: tendenze e dinamiche recenti Si teme per il caldo e c è massima attenzione sul fronte fitosanitario Listini iberici sempre più in alto Il lampante iberico a 3,40 euro al chilo C è attesa

Dettagli

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015 I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO Milano, 6 ottobre 2015 INFORMAZIONI GENERALI Export Il settore agroalimentare ha continuato a registrare negli ultimi anni una costante crescita

Dettagli

Nel mondo pag.2 In Italia pag.5

Nel mondo pag.2 In Italia pag.5 TRIMESTRE 20 Numero 2/ 5 agosto 20 IN SINTESI Nel mondo pag.2 In Italia pag.5 Poche le notizie sulla produzione del prossimo autunno. Per adesso solo qualche indicazione che arriva dalla Spagna porterebbe

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

SINTESI FILIERA OLEARIA E REPRESSIONE FRODI

SINTESI FILIERA OLEARIA E REPRESSIONE FRODI SINTESI FILIERA OLEARIA E REPRESSIONE FRODI PREMESSA IMPORTANZA DEL SISTEMA DI CONTROLLO E REPRESSIONE Tutelare ed informare correttamente il cittadino consumatore Tutelare e garantire la salubrità e la

Dettagli

La spesa turistica internazionale nell attuale fase congiunturale

La spesa turistica internazionale nell attuale fase congiunturale La spesa turistica internazionale nell attuale fase congiunturale Emanuele Breda XIII CONFERENZA CISET-BANCA D ITALIA L'ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE Risultati e tendenze per incoming e outgoing nel

Dettagli

Il mercato internazionale e nazionale dell olio di oliva

Il mercato internazionale e nazionale dell olio di oliva Il mercato internazionale e nazionale dell olio di oliva Marzo 2012 1. La produzione, il consumo e gli scambi internazionali... 1 1.1. La produzione...1 1.2. I consumi...2 1.3. Gli scambi internazionali...3

Dettagli

Settimana n. 48. Mercato all origine Trend settimanale. dal 29 novembre al 05 dicembre 2010

Settimana n. 48. Mercato all origine Trend settimanale. dal 29 novembre al 05 dicembre 2010 Settimana n. 48 dal 29 novembre al 05 dicembre 2010 Mercato all origine Trend Il mercato degli oli di pressione, nella prima settimana di dicembre, si è contraddistinto per quotazioni lievemente al rialzo

Dettagli

Le esportazioni di Parmigiano-Reggiano nel 2011

Le esportazioni di Parmigiano-Reggiano nel 2011 Le esportazioni di Parmigiano-Reggiano nel 2011 (Elaborazione Si P-R, aggiornamento 17 ottobre 2012) I dati raccolti dai produttori e dalle aziende di confezionamento e commercializzazione inserite nell'elenco

Dettagli

Il mercato tedesco del vino

Il mercato tedesco del vino Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Ufficio di Berlino Nota Settoriale Il mercato tedesco del vino Berlino, marzo 2013 2 INDICE 1. Importanza del mercato

Dettagli

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Allegato 1 Sezione I - Modalità di tenuta del registro di cui all art. 7. Vidimazione 1. Il registro è tenuto: a) manualmente ed è costituito da non oltre 200 fogli fissi o da schede contabili mobili da

Dettagli

INDAGINE TELEMARKETING

INDAGINE TELEMARKETING INDAGINE TELEMARKETING INTRODUZIONE L indagine è stata effettuata, mediante intervista telefonica, dalla società Telemarketing per conto dell Area Internazionalizzazione di Assolombarda nel periodo -settembre

Dettagli

2)Ruolo dell intervistato...3)età...4)istruzione...

2)Ruolo dell intervistato...3)età...4)istruzione... $33(1',&( Scheda rilevamento informazioni 48(67,21$5,25,&(5&$'(// 2/,2',2/,9$68/³0(5&$72,1'8675,$/( 1)Azienda/Ristorante/Ente... 2)Ruolo dell intervistato...3)età...4)istruzione... 5)A quale fascia appartengono

Dettagli

Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane

Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane Roberto Cassanelli - Responsabile Commerciale Corporate Nord Est Verona, 8 aprile 2013 INDICE IL QUADRO

Dettagli

RE start. La sfida possibile di un Italia più internazionale

RE start. La sfida possibile di un Italia più internazionale RE start. La sfida possibile di un Italia più internazionale Rapporto Export 2015/2018 Trasformare una geografia dei rischi in una geografia delle opportunità Il mondo ha mantenuto, nel suo complesso,

Dettagli

Il mercato internazionale dei prodotti biologici

Il mercato internazionale dei prodotti biologici Marzo 2014 Il mercato internazionale dei prodotti biologici In sintesi Il presente Report sintetizza i principali dati internazionali diffusi di recente in occasione della Fiera Biofach di Norimberga.

Dettagli

Crociere con sconto di 100 *

Crociere con sconto di 100 * Crociere con sconto di 100 * 1,25/1, 1,,15,22/2, 1,,15,22/3 CARAIBI Guadalupa 9 24/1, 7,21/2, 7/3 Guadalupa 9 31/1, 14,2/2, 14/3 Guadalupa 9 DUBAI ED EMIRATI ARABI C. neoriviera 5,,19,26/1, 2/2 Dubai 9

Dettagli

L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita

L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita Facoltàdi Economia, Università degli studi di Trento 19 novembre 2009 Anagni, Istituto Tecnico Commerciale G. Marconi IL MONDO E CAMBIATO

Dettagli

agroalimentare I trimestre 2014

agroalimentare I trimestre 2014 AGRItrend Evoluzione e cifre sull agro-alimentare La bilancia commerciale agroalimentare I trimestre 2014 A 8 LA BILANCIA COMMERCIALE AGROALIMENTARE A differenza di quanto riscontrato nel corso del 2013,

Dettagli

L OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA

L OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA L OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA In Italia gli uliveti si estendono su una superfice di 1 milione di ha; Dal Trentino alla Sicilia abbiamo oltre 300 varietà di olive; L olio extravergine di oliva vale un fatturato

Dettagli

Produzione e commercializzazione olio d oliva. Attività dal 1 luglio 2011 al 30 giugno Campagna oleicola

Produzione e commercializzazione olio d oliva. Attività dal 1 luglio 2011 al 30 giugno Campagna oleicola Attività dal 1 luglio 2011 al 30 giugno 2012 Campagna oleicola 2011-2012 1 Operatori attivi 8.374 2 Classificazione operatori attivi 3.400 3.299 1.675 3 Gli stabilimenti per tipologia Regione Numero stabilimenti

Dettagli

Le opportunità di un mondo che cresce

Le opportunità di un mondo che cresce UNIONCAMERE EMILIA-ROMAGNA TEMPORARY EXPORT MANAGER 2014 Le opportunità di un mondo che cresce Camera di Commercio di Ravenna 26 marzo 2014 Dentro il tunnel Partire dai numeri nonostante quanto si dice

Dettagli

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 Un ulteriore consolidamento del fatturato estero del settore caratterizza questi primi 8 mesi del 2015: tra gennaio e agosto sono stati esportati prodotti per 4,2

Dettagli

Flussi di cittadini nella UE

Flussi di cittadini nella UE Flussi di cittadini nella UE Immigrazione UE-27, 2009-2011. Fonte Eurostat. Immigrati ogni 1000 abitanti, 2011. Fonte Eurostat. Quota di immigrati per gruppo cittadinanza, UE-27, 2011. Fonte Eurostat.

Dettagli

ENIT- AGENZIA NAZIONALE DEL TURISMO PRESENTA:

ENIT- AGENZIA NAZIONALE DEL TURISMO PRESENTA: Direzione Centrale Programmazione e Comunicazione ENIT- AGENZIA NAZIONALE DEL TURISMO PRESENTA: Marketing intelligence/strumenti di pianificazione strategica: le migliori pratiche per la vendita del Prodotto

Dettagli

ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012

ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012 ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012 Prosegue la corsa dell export di settore anche nella parte finale del 2012: + 21,8% nei primi 10 mesi dell anno. La conferma del dato a

Dettagli

IL MERCATO DEL MELONE TENDENZE RECENTI. Ismea. a cura di Mario Schiano lo Moriello

IL MERCATO DEL MELONE TENDENZE RECENTI. Ismea. a cura di Mario Schiano lo Moriello IL MERCATO DEL MELONE TENDENZE RECENTI AGGIORNAMENTO PER LA RIUNIONE DEL COMITATO DI PRODOTTO DELL ORGANISMO INTERPROFESSIONALE «ORTOFRUTTA ITALIA» BRESCELLO, 7 SETTEMBRE 2015 a cura di Mario Schiano lo

Dettagli

IL MERCATO DELLE ARANCE

IL MERCATO DELLE ARANCE IL MERCATO DELLE ARANCE tendenze recenti e dinamiche attese Catania, 11 luglio 2013 QUALI ELEMENTI DI CRITICITÀ dimensione aziendale medio-bassa, impianti poco moderni, problemi fitosanitari (virosi) filiera

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

FEDERALIMENTARE: MENTRE I CONCORRENTI VANNO IN TUTTO IL MONDO, NOI RISCHIAMO DI ESSERE SEMPRE E SOLO IN VENDITA

FEDERALIMENTARE: MENTRE I CONCORRENTI VANNO IN TUTTO IL MONDO, NOI RISCHIAMO DI ESSERE SEMPRE E SOLO IN VENDITA FEDERALIMENTARE: MENTRE I CONCORRENTI VANNO IN TUTTO IL MONDO, NOI RISCHIAMO DI ESSERE SEMPRE E SOLO IN VENDITA Il segnale di allarme arriva in occasione della presentazione di uno studio Federalimentare-Ismea

Dettagli

ORO DEL MEDITERRANEO L'OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA

ORO DEL MEDITERRANEO L'OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA FONDAZIONE Istituto Tecnico Superiore Nuove Tecnologie per il Made in Italy, Sistema Agroalimentare e Sistema Moda sede principale nella Provincia di Teramo e sede secondaria nella Provincia di Pescara.

Dettagli

COMMERCIALIZZAZIONE DEL PRODOTTO OLIO DI OLIVA

COMMERCIALIZZAZIONE DEL PRODOTTO OLIO DI OLIVA COMMERCIALIZZAZIONE DEL PRODOTTO OLIO DI OLIVA SERVIZI DI INTERSCAMBIO DATI DESCRIZIONE DEI SERVIZI UPLOAD PER L ACQUISIZIONE DATI DEL REGISTRO DI CARICO E SCARICO DEGLI OLI SPECIFICHE TECNICHE (Operatori

Dettagli

,/0(5&$72(67(52 FIG. 3.25 6HJPHQWD]LRQHGHOODSRSROD]LRQHHVWHUDLQUHOD]LRQHDJOL³VWLOLGLYLWD

,/0(5&$72(67(52 FIG. 3.25 6HJPHQWD]LRQHGHOODSRSROD]LRQHHVWHUDLQUHOD]LRQHDJOL³VWLOLGLYLWD ,/0(5&$72(67(52 Anche per quanto riguarda i paesi esteri, esiste ovviamente una segmentazione della popolazione e dei consumatori in relazione agli stili di vita, così come per il mercato italiano. Le

Dettagli

L ESPORTAZIONE DI VINO 1

L ESPORTAZIONE DI VINO 1 L ESPORTAZIONE DI VINO 1 Premessa L Italia, come è noto, è uno dei principali produttori di vino, contendendo di anno in anno alla Francia, a seconda dell andamento delle vendemmie, la leadership mondiale.

Dettagli

Focus: l Italia in 10 selfie secondo Fondazione Symbola

Focus: l Italia in 10 selfie secondo Fondazione Symbola Focus: l Italia in 10 selfie secondo Fondazione Symbola aggiornamento al 30 gennaio 2015 Dieci punti di forza dell Italia, talvolta poco conosciuti, fotografati da Fondazione Symbola: 1) È uno dei cinque

Dettagli

GEOGRAFIA TURISTICA CLASSI QUINTE TURISTICO PRIMO QUADRIMESTRE

GEOGRAFIA TURISTICA CLASSI QUINTE TURISTICO PRIMO QUADRIMESTRE GEOGRAFIA TURISTICA CLASSI QUINTE TURISTICO PRIMO QUADRIMESTRE Modulo 1: Sviluppo e sottosviluppo Conoscenza dei seguenti termini: Paesi sottosviluppati e in via di sviluppo, periferia del mondo, potenze

Dettagli

I mille volti dell olio d oliva Conferenza stampa Milano, 25 giugno 2013

I mille volti dell olio d oliva Conferenza stampa Milano, 25 giugno 2013 I mille volti dell olio d oliva Conferenza stampa Milano, 25 giugno 2013 Chi siamo Circa 600.000 aziende agricole con ben 700.000 ha di oliveti Oltre 500 frantoi attivi» ben 200 imprese tra industria e

Dettagli

ASSOFOND ASSOFOND. Fonderia e nuovi scenari: competitività e tecnologia, le sfide del futuro. ASSOFOND Federazione Nazionale Fonderie

ASSOFOND ASSOFOND. Fonderia e nuovi scenari: competitività e tecnologia, le sfide del futuro. ASSOFOND Federazione Nazionale Fonderie Federazione Nazionale Fonderie XXXI Congresso di Fonderia Fonderia e nuovi scenari: competitività e tecnologia, le sfide del futuro Roma 4-5 Ottobre 2012 PRESIDENTE : Enrico Frigerio 1 La Fonderia in Italia

Dettagli

7. Gli scambi mondiali di prodotti agroalimentari: paesi competitor e mercati di sbocco

7. Gli scambi mondiali di prodotti agroalimentari: paesi competitor e mercati di sbocco 7. Gli scambi mondiali di prodotti agroalimentari: paesi competitor e mercati di sbocco IN SINTESI Le esportazioni mondiali di prodotti agroalimentari sono piuttosto concentrate con i primi 10 paesi che

Dettagli

CLASSIFICAZIONE e NORMATIVA OLIO DI OLIVA

CLASSIFICAZIONE e NORMATIVA OLIO DI OLIVA POR FSE 2007-2013 Fondo Sociale Europeo Programma Operativo Regione Toscana CLASSIFICAZIONE e NORATIVA OLIO DI OLIVA Corso FSE - Provincia di Grosseto - Codice : 33999 Agricoltori in Circolo per la Sicurezza

Dettagli

14. Interscambio commerciale

14. Interscambio commerciale 14. Interscambio commerciale La crescita economica del Veneto è sempre stata sostenuta, anche se non in via esclusiva, dall andamento delle esportazioni. La quota del valore totale dei beni esportati in

Dettagli

studiokom Il tuo mondo in movimento Via Cantoni, 1 21013 Gallarate (VA) Italia +39 (0331) 782777 info@studiokom.it studiokom2011

studiokom Il tuo mondo in movimento Via Cantoni, 1 21013 Gallarate (VA) Italia +39 (0331) 782777 info@studiokom.it studiokom2011 studiokom Il tuo mondo in movimento Via Cantoni, 1 21013 Gallarate (VA) Italia +39 (0331) 782777 info@studiokom.it studiokom2011 IL NOSTRO BUSINESS COSA FACCIAMO Siamo il vostro business partner per lo

Dettagli

Crociere con sconto di 100

Crociere con sconto di 100 Crociere con sconto di 100 CARAIBI,22/3 Guadalupa 9 2/2, 14/3 Guadalupa 9 "Le perle del Caribe" Antille, Rep. Dominicana e Isole Vergini "Profumi dei Tropici Antille DUBAI ED EMIRATI ARABI 14,21,2/2 7/14/21,3

Dettagli

Il mercato del vino: evoluzioni e tendenze. Maggio 2014

Il mercato del vino: evoluzioni e tendenze. Maggio 2014 Il mercato del vino: evoluzioni e tendenze Maggio 2014 1 Sommario 1. IL CONSUMO DI VINO 3 2. TENDENZE DEL COMMERCIO MONDIALE DI VINO NEL 2013 6 3. PRINCIPALI ESPORTATORI NEL 2013 8 4. PRINCIPALI IMPORTATORI

Dettagli

I piani in abbonamento All inclusive Business

I piani in abbonamento All inclusive Business I piani in abbonamento All inclusive Business Solo per sim in MNP + * Il traffico voce all estero incluso nell offerta riguarda le chiamate voce ricevute in ZONA UE, Croazia, e USA ed effettuate da e verso

Dettagli

ESPORTAZIONE DEFINITIVA (EX): AUTORIZZAZIONI RILASCIATE NEL PERIODO 01/01/2003-31/12/2003 ELENCO PER PAESE DI DESTINAZIONE

ESPORTAZIONE DEFINITIVA (EX): AUTORIZZAZIONI RILASCIATE NEL PERIODO 01/01/2003-31/12/2003 ELENCO PER PAESE DI DESTINAZIONE Ministero degli Affari Esteri Dalla RELAZIONE GOVERNATIVA 2004 ESPORTAZIONE DEFINITIVA (EX): AUTORIZZAZIONI RILASCIATE NEL PERIODO 01/01/2003-31/12/2003 ELENCO PER PAESE DI DESTINAZIONE Paese di destinazione

Dettagli

Listino informazioni su imprese e persone acquistabili online

Listino informazioni su imprese e persone acquistabili online Listino informazioni su imprese e persone acquistabili online INFO ITALIA Il presente listino è valido dal Marzo 0. Le tariffe indicate si intendono al netto d IVA e inclusivi dei diritti di segreteria

Dettagli

Innovazione e imprese

Innovazione e imprese Innovazione e imprese Prof. Sandro Trento Facoltà di Economia, Università di Trento Roma, 15 settembre, Innovazione Italia Innovazione Innovazione è sinonimo di nuovo? La novità deve raggiungere il mercato

Dettagli

VANTAGGI IMPRESE ESTERE

VANTAGGI IMPRESE ESTERE IMPRESE ESTERE IMPRESE ESTERE è il servizio Cerved Group che consente di ottenere le più complete informazioni commerciali e finanziarie sulle imprese operanti in paesi europei ed extra-europei, ottimizzando

Dettagli

AMIANTO: LA SITUAZIONE INTERNAZIONALE NEL XXI SECOLO.

AMIANTO: LA SITUAZIONE INTERNAZIONALE NEL XXI SECOLO. AMIANTO: LA SITUAZIONE INTERNAZIONALE NEL XXI SECOLO. Il problema amianto a livello globale è particolarmente rilevante, soprattutto per l'esigenza, per noi improrogabile, di bandirlo immediatamente da

Dettagli

Education at the Glance 2005 edition Una summary in italiano dei principali risultati di Roberto Fini

Education at the Glance 2005 edition Una summary in italiano dei principali risultati di Roberto Fini Education at the Glance 2005 edition Una summary in italiano dei principali risultati di Roberto Fini L educazione e l apprendimento lungo tutto l arco della vita svolgono un ruolo capitale nello sviluppo

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 9 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 9 1. L andamento del mercato

Dettagli

Che cos è l impresa simulata?

Che cos è l impresa simulata? Che cos è l impresa simulata? E una metodologia didattica che intende riprodurre all interno di un corso di studi il concreto modo di operare di un azienda negli aspetti che riguardano: l organizzazione

Dettagli

IL TURISMO IN CIFRE negli esercizi alberghieri di Roma e Provincia Rapporto annuale 2012

IL TURISMO IN CIFRE negli esercizi alberghieri di Roma e Provincia Rapporto annuale 2012 A N A L I S I D E L L A D O M A N D A T U R I S T I C A N E G L I E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I D I R O M A E P R O V I N C I A A N N O 2 0 1 2 R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 2 1. L andamento

Dettagli

NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta

NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta Silvia ZUCCONI Coordinatore Area Agroalimentare NOMISMA > SUPERFICI BIO SUPERFICI BIOLOGICHE (milioni di

Dettagli

ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA

ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA MARZO 2010 1. L andamento generale negli alberghi della Provincia di Roma 2.

Dettagli

Fatti & Tendenze - Economia 3/2008 IL SETTORE DELLA ROBOTICA IN ITALIA NEL 2007

Fatti & Tendenze - Economia 3/2008 IL SETTORE DELLA ROBOTICA IN ITALIA NEL 2007 Fatti & Tendenze - Economia 3/2008 IL SETTORE DELLA ROBOTICA IN ITALIA NEL 2007 luglio 2008 1 IL SETTORE DELLA ROBOTICA NEL 2007 1.1 L andamento del settore nel 2007 Il 2007 è stato un anno positivo per

Dettagli

Gli acquisti domestici di prodotti biologici confezionati in Italia nella GDO

Gli acquisti domestici di prodotti biologici confezionati in Italia nella GDO Maggio 2012 In sintesi Il quadro internazionale dell agricoltura biologica Nel 2010, secondo gli ultimi dati disponibili, l agricoltura biologica a livello mondiale ha sostanzialmente confermato l estensione

Dettagli

Scuola Secondaria Palmariggi IC Muro Leccese (LE)

Scuola Secondaria Palmariggi IC Muro Leccese (LE) Disponibilità di acqua sulla terra Del 2,5% di acqua disponibile, l 1,5% è imprigionata in ghiacciai, nevi perenni o è sotterranea Possiamo utilizzare solo l 1% dell acqua presente sulla terra L'UTILIZZO

Dettagli

Il made in Italy nel commercio con l estero dei prodotti agroalimentari

Il made in Italy nel commercio con l estero dei prodotti agroalimentari L agroalimentare italiano nel commercio mondiale: Specializzazione, competitività e dinamiche Il made in Italy nel commercio con l estero dei prodotti agroalimentari Roberto Henke (Inea) Gruppo di lavoro:

Dettagli

L ORO VERDE ITALIANO INDAGINE ONLINE E OFFLINE SULL OLIO EXTRAVERGINE DOP/IGP ITALIANO

L ORO VERDE ITALIANO INDAGINE ONLINE E OFFLINE SULL OLIO EXTRAVERGINE DOP/IGP ITALIANO L ORO VERDE ITALIANO INDAGINE ONLINE E OFFLINE SULL OLIO EXTRAVERGINE DOP/IGP ITALIANO Executive Summary 1 2 3 4 5 6 Finalità indagine Analisi di comparto Analisi punti vendita Web Listening Analisi comunicazione

Dettagli

REPORT IKO 2012. Settembre 2012

REPORT IKO 2012. Settembre 2012 Settembre 2012 L incontro annuale dell IKO (International Kiwifruit Organization) si è tenuto quest anno in California (USA), ad Healdsburg, dal 23 al 25 settembre. Erano presenti le delegazioni di Italia,

Dettagli

LA COMMERCIALIZZAZIONE E L ETICHETTATURA DEGLI OLI DI OLIVA IN ITALIA E NELL UNIONE EUROPEA.

LA COMMERCIALIZZAZIONE E L ETICHETTATURA DEGLI OLI DI OLIVA IN ITALIA E NELL UNIONE EUROPEA. LA COMMERCIALIZZAZIONE E L ETICHETTATURA DEGLI OLI DI OLIVA IN ITALIA E NELL UNIONE EUROPEA. 1. COMMERCIALIZZAZIONE DEGLI OLI DI OLIVA Confezioni Il prodotto può essere venduto all utenza finale in imballaggi

Dettagli

Ulisse per le vendite all estero

Ulisse per le vendite all estero 1Sistema Informativo Ulisse per le vendite all estero Gennaio 2014 PER CONOSCERE I MERCATI ESTERI DI VENDITA E DI APPROVVIGIONAMENTO 2Sistema Informativo, In un contesto di forti cambiamenti dell ambiente

Dettagli

UNA REGIONE GEOGRAFIA. COME FARE Mentre leggi e studi una regione italiana, scrivi le informazioni richieste. Completa la tabella.

UNA REGIONE GEOGRAFIA. COME FARE Mentre leggi e studi una regione italiana, scrivi le informazioni richieste. Completa la tabella. Studiare con... le tabelle Completa la tabella. UNA REGIONE Mentre leggi e studi una regione italiana, scrivi le informazioni richieste. REGIONE... LOCALIZZAZIONE E CONFINI NORD... SUD... EST... OVEST...

Dettagli

L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal

L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal Marcella Pedroni Fiere di Parma Spa Confindustria Palermo, 16 aprile 2014 L Industria Alimentare Italiana Consuntivo 2013 Fatturato

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTITUTO NAZIONALE PER IL COMMERCIO ESTERO Annuario 2007-1) Merci, servizi, investimenti diretti L Annuario Commercio estero e attività internazionali

Dettagli

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3 IL QUADRO AGGREGATO Come già avvenuto nel primo trimestre dell anno, anche nel secondo il prodotto interno lordo ha conosciuto una accelerazione sia congiunturale che tendenziale. Tra aprile e giugno dell

Dettagli

BILANCIO ANNO 2014. MERCATO DI MODENA Prezzo medio categoria 156/176 kg: 1,469 /kg (-2,1%)

BILANCIO ANNO 2014. MERCATO DI MODENA Prezzo medio categoria 156/176 kg: 1,469 /kg (-2,1%) 01/2015 Mercato Mercati nazionali 5.1.11 di Cosmino Giovanni Basile BILANCIO ANNO 2014 MERCATO DI MODENA Prezzo medio categoria 156/176 kg: 1,469 /kg (-2,1%) Nel 2014, il prezzo medio dei suini da industria

Dettagli

Il contesto economico crescere nella nuova geografia. Silvano Carletti Servizio Studi BNL Milano, 8 maggio 2012

Il contesto economico crescere nella nuova geografia. Silvano Carletti Servizio Studi BNL Milano, 8 maggio 2012 Il contesto economico crescere nella nuova geografia Silvano Carletti Servizio Studi BNL Milano, 8 maggio 2012 Di cosa parliamo? Crescita, Competizione La nuova geografia Lo scenario cambia ancora 2 In

Dettagli

Il trend degli stipendi degli insegnanti della scuola statale dal 1995 ad oggi

Il trend degli stipendi degli insegnanti della scuola statale dal 1995 ad oggi Il trend degli stipendi degli insegnanti della scuola statale dal 1995 ad oggi Tre cifre sintetizzano eloquentemente la situazione delle retribuzioni dei docenti della scuola statale negli ultimi 13 anni

Dettagli

DATI CONSORZIATI RAFFRONTO DATI STORICI GENN- SETT 14 VS GENN- SETT 13

DATI CONSORZIATI RAFFRONTO DATI STORICI GENN- SETT 14 VS GENN- SETT 13 DATI CONSORZIATI RAFFRONTO DATI STORICI GENN- SETT 14 VS GENN- SETT 13 - VENDITE PER PRODOTTO GENN- SETT 14 VS 13 2013 2014 var. var % Asti docg 38.220.269 37.358.438-861.831-2,3% Moscato d'asti docg 14.082.178

Dettagli

STATI UNITI IL SISTEMA SANITARIO PIU GRANDE DEL MONDO - LE DIMENSIONI -

STATI UNITI IL SISTEMA SANITARIO PIU GRANDE DEL MONDO - LE DIMENSIONI - STATI UNITI IL SISTEMA SANITARIO PIU GRANDE DEL MONDO - LE DIMENSIONI - 1 Eleonora Corsalini Milano, 23 Novembre 2009 CONTENUTI Comparazione Paesi OCSE Comparazione Paesi G7 Focus sul Sistema Sanitario

Dettagli

A N A L I S I D E L L A D O M A N D A T U R I S T I C A N E G L I E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I D I R O M A E P R O V I N C I A

A N A L I S I D E L L A D O M A N D A T U R I S T I C A N E G L I E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I D I R O M A E P R O V I N C I A A N A L I S I D E L L A D O M A N D A T U R I S T I C A N E G L I E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I D I R O M A E P R O V I N C I A Ma g g i o 2 0 0 3 di G i u s e p p e A i e l l o 1. L andamento

Dettagli

La filiera olivicola-olearia pugliese: struttura, organizzazione e competitività

La filiera olivicola-olearia pugliese: struttura, organizzazione e competitività La filiera olivicola-olearia pugliese: struttura, organizzazione e competitività B. De Gennaro, L. Roselli Dipartimento di Scienze agro-ambientali e territoriali Università degli Studi di Bari Aldo Moro

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI. Le importazioni, anch esse in rallentamento, rimangono però ad un livello significativo (30%) rispetto ai valori esportati

SCHEDA DI SINTESI. Le importazioni, anch esse in rallentamento, rimangono però ad un livello significativo (30%) rispetto ai valori esportati PANORAMA DEL SETTORE In questi ultimi anni, possiamo parlare di più di un decennio ormai, in Europa è prevalsa la politica del libero mercato e della globalizzazione. Politica attuata, però, senza che

Dettagli

Partenza Nave Itinerario Notti. 23 gennaio 2012 Costa Allegra Egitto, Israele e Giordania 7. 26 marzo 2012 Costa Marina Egitto, Israele e Giordania 7

Partenza Nave Itinerario Notti. 23 gennaio 2012 Costa Allegra Egitto, Israele e Giordania 7. 26 marzo 2012 Costa Marina Egitto, Israele e Giordania 7 Partenze Privilegio 2012 Mar Rosso 23 gennaio 2012 Costa Allegra Egitto, Israele e Giordania 26 marzo 2012 Costa Marina Egitto, Israele e Giordania 16 aprile 2012 Costa Marina Egitto, Israele e Giordania

Dettagli

CONGIUNTURA AREA PELLE 2015 I TRIMESTRE SINTESI. Servizio Economico. Dati e commenti provengono da un campione e pertanto hanno un valore relativo

CONGIUNTURA AREA PELLE 2015 I TRIMESTRE SINTESI. Servizio Economico. Dati e commenti provengono da un campione e pertanto hanno un valore relativo CONGIUNTURA AREA PELLE Servizio Economico 2015 I TRIMESTRE Dati e commenti provengono da un campione e pertanto hanno un valore relativo SINTESI MATERIA PRIMA PREZZI L andamento dei listini nel primo trimestre

Dettagli

/(',0(16,21,'(,&$1$/,',',675,%8=,21(

/(',0(16,21,'(,&$1$/,',',675,%8=,21( /(',0(16,21,'(,&$1$/,',',675,%8=,21( Abbiamo visto, nel paragrafo precedente, quali sono le figure e le strutture che possono costituire i canali di vendita per l impresa produttrice di olio di oliva,

Dettagli

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015 L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 201 E PRIMO TRIMESTRE 201 1 FOCUS CONSUNTIVO 201 Il 201 si è chiuso con un bilancio complessivamente soddisfacente: il quadro di sintesi riferito agli indicatori

Dettagli

M A R O C C O SCHEDA MERCATO. Accordi di integrazione regionale: UMA (Economic Union of Maghreb); GAFTA (Greater Arab Free Trade Area)

M A R O C C O SCHEDA MERCATO. Accordi di integrazione regionale: UMA (Economic Union of Maghreb); GAFTA (Greater Arab Free Trade Area) M A R O C C O SCHEDA MERCATO Popolazione (2012): 32.649.000 abitanti Prodotto interno lordo (2012): 171 miliardi di US$ Tasso di crescita del PIL (2012): 2,9% Reddito medio pro-capite (2012): 5.300 US$

Dettagli

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 Secondo i dati forniti dall Eurostat, il valore della produzione dell industria agricola nell Unione Europea a 27 Stati Membri nel 2008 ammontava a circa 377 miliardi

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

La vite e l olivo. Capitolo venticinquesimo. La vite e il vino

La vite e l olivo. Capitolo venticinquesimo. La vite e il vino Capitolo venticinquesimo La vite e l olivo La vite e il vino La situazione mondiale e comunitaria Il 2013 si è caratterizzato per una sostanziale stazionarietà della dimensione del vigneto mondiale, che

Dettagli

LA MODA FEMMINILE ITALIANA NEL 2014-2015

LA MODA FEMMINILE ITALIANA NEL 2014-2015 LA MODA FEMMINILE ITALIANA NEL 2014-2015 Nota a cura di SMI SISTEMA MODA ITALIA Il commercio con l estero nei primi dieci mesi del 2014 Secondo i dati ISTAT ad oggi disponibili, relativi al periodo gennaio-ottobre

Dettagli

Le fasi per l estrazione dell olio. Le diverse tecnologie per l estrazione dell olio. Dott. Lorenzo Cerretani

Le fasi per l estrazione dell olio. Le diverse tecnologie per l estrazione dell olio. Dott. Lorenzo Cerretani Le fasi per l estrazione dell olio. Le diverse tecnologie per l estrazione dell olio. Dott. Lorenzo Cerretani Limiti della distribuzione delle piante di olivo allo stato selvatico (4000 A.C.) e allo stato

Dettagli

Il mercato spagnolo del riciclaggio

Il mercato spagnolo del riciclaggio Nota settoriale Il mercato spagnolo del riciclaggio Agenzia ICE Ufficio di Madrid Data di realizzazione: aprile 2013 Agenzia ICE ufficio di Madrid Il settore del riciclaggio 1 CENNI SUL MERCATO SPAGNOLO

Dettagli

IL VINO ITALIANO NEL MERCATO MONDIALE: OPPORTUNITÀ ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI DENIS PANTINI

IL VINO ITALIANO NEL MERCATO MONDIALE: OPPORTUNITÀ ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI DENIS PANTINI IL VINO ITALIANO NEL MERCATO MONDIALE: CRITICITÀ ED OPPORTUNITÀ ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI DENIS PANTINI Direttore Area Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa I temi di approfondimento

Dettagli

I N C E N T I V E T R A V E L

I N C E N T I V E T R A V E L Since 1980 I N C E N T I V E T R A V E L CHI SIAMO organizzazione Malatesta Viaggi nasce a Rimini nel 1980 per opera del suo fondatore, Alberto Innocenzi, che aveva intravisto delle buone prospettive di

Dettagli

Il mercato del vino negli Stati Uniti

Il mercato del vino negli Stati Uniti Il mercato del vino negli Stati Uniti Baccelle Enrico Aprile 2012 Mercato del vino imbottigliato in USA (GTI, Aprile 2012) L export Stati Uniti statistiche d esportazione vino imbottigliato in valore Canada,

Dettagli

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane A. Alivernini, M. Gallo, E. Mattevi e F. Quintiliani Conferenza Turismo internazionale: dati e risultati Roma, Villa Huffer, 22 giugno 2012 Premessa:

Dettagli

Problematiche di approvvigionamento e commercializzazione delle aziende di prima trasformazione del comparto oleario

Problematiche di approvvigionamento e commercializzazione delle aziende di prima trasformazione del comparto oleario Panel agroalimentare Indagini monografiche Panel Agroalimentare Ismea Problematiche di approvvigionamento e commercializzazione delle aziende di prima trasformazione del comparto oleario Novembre 2006

Dettagli

Il mercato del lapideo. Passato e presente

Il mercato del lapideo. Passato e presente Il mercato del lapideo Passato e presente Il mercato per il settore lapideo è il mondo che noi dividiamo in macro aree: Europa, America, Medio Oriente e Africa, Estremo Oriente e Australia. Massa Carrara

Dettagli

L assicurazione viaggi complementare per una protezione in tutto il mondo.

L assicurazione viaggi complementare per una protezione in tutto il mondo. VACANZA L assicurazione viaggi complementare per una protezione in tutto il mondo. Sensata e sicura. L assicurazione viaggi di SWICA. Siete presi dall eccitazione per il viaggio e la vostra valigia è già

Dettagli