Chiesa collegiata dei Santi Gervasio e Protasio - Sondrio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Chiesa collegiata dei Santi Gervasio e Protasio - Sondrio"

Transcript

1 Chiesa collegiata dei Santi Gervasio e Protasio - Sondrio RICERCA ESEGUITA DA MARCO MARVEGGIO, ALESSANDRO DELLA VALLE STEFANO PROIETTI,, IAN VUTCARIOV CLASSE 5^ SCUOLA PRIMARIA BRUNO CREDARO- VIA BOSATTA, SONDRIO A.S La chiesa collegiata di Sondrio dei Santi Gervasio e Protasio è la chiesa principale della città ed è situata a nord della centralissima piazza Campello e a fianco della Chiesa s innalza isolata la massiccia torre campanaria o Ligariana. Storia Citata per la prima volta in un documento del 1100, la Collegiata di Sondrio si presenta oggi come un edificio imponente (grande), ma non del tutto omogeneo (uguale), poiché ha subito diverse modifiche fino ad essere completamente rinnovata rispetto al suo aspetto originario. Le vicende più antiche della chiesa non sono documentate, nel 1325 venne edificata entro le mura costruite per difendere la città dall'attacco dei ghibellini comaschi. La piazza dove sorge la chiesa 1

2 verrà in seguito denominata "Campello", in quanto in un'area recintata accanto alla Collegiata si trovava il camposanto. Si conoscono le modifiche fatte tra il 1400 e 1500, in un momento particolarmente felice per la storia dell arte valtellinese: abside e coro furono ricostruiti, insieme con una nuova sagrestia, mentre la navata fu ampliata verso l ingresso, il che comportò l edificazione di una nuova facciata ove furono affrescate le immagini della Vergine col Bambino e dei Santi Patroni. Probabilmente in questa occasione fu collocato il portale marmoreo i cui resti (architrave e capitelli) sono conservati presso il Museo di Sondrio. Tra il 1500 e il l arciprete Nicolò Rusca rinnovò gli arredi e l arciprete Gian Antonio Parravicini fece costruire le quattro cappelle laterali da Gaspare Aprile. Nel 1640 accanto alla chiesa fu edificato l oratorio del SS. Sacramento, abbattuto nel 1927 per lasciar spazio alla piazza. Nel 1700 fu abbattuta per ricostruirne una molto vasta su disegno di Pietro Ligari. Egli conservò solo in parte i vecchi muri, la navata fu sopraelevata e allargata verso la piazza mentre all interno la struttura assumeva uno stile barocco, vedi altari marmorei. Per quanto riguarda la parte posteriore, il Ligari (artista valtellinese capostipite di una famiglia di pittori) progettò una ristrutturazione mai attuata per ragioni economiche e di spazio, il coro si sarebbe dovuto costruire dove ancor oggi sorge la casa arcipretale. Il presbiterio venne ampliato dall architetto Pietro Taglioretti nel 1797 in stile neoclassico, che non si accorda con la navata barocca. La concezione architettonica si nota nell'uso di massicci pilastri, di colonne ioniche giganti e nella decorazione pittorica della volta. Per l ultimazione della facciata, rimasta incompleta ai tempi del Ligari, si dovette attendere il progetto del 1838 dell architetto sondriese Giuseppe Sertoli che progetto anche una navata in stile neoclassico. Nella parte bassa della facciata troviamo sei colonne 2

3 ioniche, mentre nella parte alta si vede un grande zoccolo con sopra un finestrone semicircolare che termina in un timpano triangolare. Nella Lunetta sopra i portale troviamo un affresco del Caimi del 1845 La Madonna col bambino e i santi Gervasio e Protasio. Nel 2007 la colleggiata e stata oggetto di un nuovo restauro che ha riguardato la facciata e il tetto, il pavimento della navata in marmo di carrara, serpentino e beola verde Spluga, con un particolare disegno a croce. Scavando sotto il pavimento della navata si sono ritrovati dei locali utilizzati per la sepoltura nel Chiesa collegiata dei Santi Gervasio e Protasio Sondrio INTERNI nterno lato Ovest Interno lato Est LA VOLTA E A BOTTE SUDDIVISA IN TRE CAMPATE. LA PRIMA E LA TERZA HANNO COME AFFRESCO LA COLOMBA MISTICA E UN OSTENSORIO FRA GLI ANGELI, LA MEDIANA HA UNA MEDAGLIA DEL GAVAZZENI, RAFFIGURANTE L ASSUNTA FRA GLI ANGELI (1874). 3

4 ALL INTERNO DELLA COLLEGGIATA SONO CONSERVATI NUMEROSI DIPINTI FRA CUI TRE DI PIETRO LIGARI E L URNA CON LE RELIQUIE DELL ARCIPRETE NICOLO RUSCA ( ), BEATIFICATO QUEST ANNO, CHE FU MARTIRIZZATO A THUSIS IN SVIZZERA, POSTA ORA SOTTO L ALTARE. A DESTRA DELL INGRESSO TROVIAMO UN RITRATTO CHE RITRAE L ARCIPRETE, FATTO DAL SONDRIESE ANTONIO CAIMI NEL Reliquie di Nicolò Rusca LUNGO LA NAVATA SONO COLLOCATI SEI ALTARI MOLTO ALTI PROGETTATI DA PIETRO LIGARI, REALIZZATI CON MARMI DI DIVERSI COLORI PREGIATI E DECORATI CON MATERIALI DIVERSI, SOPRA CUI CI SONO DEI MATRONEI (PARTE DELLA CHIESA DOVE STAVANO LE DONNE PER SEGUIRE LA MESSA) RACCHIUSI FRA FINTE COLONNE CON CAPITELLI CORINZI. IN FONDO CI SONO L ORGANO E LA CANTORIA. NEI PROGETTI DEGLI ALTARI P. LIGARI SEGUIVA LE REGOLE DETTATE DA SAN CARLO BORROMEO NEL 1500: MARMI PREGIATI DISEGNATI IN STILE BAROCCO, NICCHIE CON DECORI DI FOGLIE, TESTE DI ANGELI E COLOMBE,GHIRLANDE FATTE CON STUCCHI DORATI. NEI PROGETTI NON VENGONO MAI MESSI I TABERNACOLI AL CENTRO DEGLI ALTARI MA RELIQUARI NASCOSTI DA INFERIATE DORATE E DA PANNELLI DI LEGNO DIPINTI A FINTO MARMO. 4

5 LATO SX: IN UNA NICCHIA SI TROVA LA VASCA BATTESIMALE IN PIETRA A FORMA DI CALICE OTTAGONALE DEL AI LATI DELL ALTARE DELLA PRIMA CAPPELLA CI SONO DUE STATUE DEI SANTI. FRA LA PRIMA E LA SECONDA CAPPELLA C E LA TELA DI P. LIGARI IL MIRACOLO DI S. GREGORIO MAGNO 1720 FATTA PER LA CHIESA DI SAN ROCCO DI SONDRIO E PERVENUTA SOLO NEL 1864 IN COLLEGIATA RESTAURATA DA ANGELO LIGARI. CARATTERISTICA NELLO SFONDO LA COLOMBA DELLO SPIRITO SANTO E UN ANGELO CON IL DRAPPO ROSSO CHE SOSTIENE UN ANIMA LIBERATA DAL PURGATORIO CHE SI DISTINGUE PER IL SUO DRAPPO AZZURRO. QUESTA E UN OPERA A CUI LIGARI DEDICO MOLTO TEMPO INFATTI SONO STATI TROVATI MOLTI DISEGNI PREPARATORI A PENNA E ACQUERELLO E VARI BOZZETTI. QUI SI NOTA LA SEVERITA E IL RIGORE CON CUI DIPINGEVA PIETRO LIGARI SOPRATTUTTO NELLE SQUADRATE DEGLI ABITI DEL MONACO. SI NOTA UN BEL USO DEL COLORE E UN FORTE CONTRASTO FRA LUCE E OMBRE CHE PONE IN PRIMO PIANO I PROTAGONISTI DELLA SCENA. NELLA SECONDA CAPPELLA DI S. GIUSEPPE TROVIAMO UN AFFRESCO DI G.GAVAZZENI, ARTISTA MOLTO RELIGIOSO, 5 TRANSITO DI S. GIUSEPPE QUI IL LIGARI PRECISO CHE LE STATUE DOVEVANO ESSERE FATTE IN COTTO DIPINTE DI

6 BIANCO PER FARE IN MODO CHE COSTASSERO MENO DEL MARMO DI CARRARA. L ALTARE DOVEVA ESSERE ULTIMATO PER IL GIORNO DI S. GIUSEPPE DEL 1741 E COSTO BEN 2600 LIRE IN MONETA DI MILANO, PAGATE INTERAMENTE DALL ALLORA ARCIPRETE G.BATTISTA SERTOLI. POI C E IL PULPITO IN LEGNO INTAGLIATO E SCOLPITO COLORATO IN BIANCO E DORATO CON BALDACCHINO. LA TERZA CAPPELLA OSPITA UNA STATUA DELLA MADONNA (UNA VOLTA C ERA UNA STATUA LIGNEA VESTITA). SOPRA LA PORTA LATERALE SX C E UN QUADRO DEL LIGARI L ADORAZIONE DEL SS SACRAMENTO DA PARTE DEI SANTI PIETRO MARTIRE E LAZZARO CHE FU DIPINTO PER L ORATORIO DEL SS SACRAMENTO, POI DISTRUTTI, NEL AL TERMINE DELLA NAVATA GLI SCALINI CONDUCONO AL PRESBITERIO CHE E SEPARATO DAI DUE PICCOLI TRANSETTI LATERALI DA DUE ENORMI COLONNE. QUI SONO COLLOCATE LE STATUE DI SAN GERVASIO E S.PIETRO A SINISTRA E S.PROTASIO E S. ANDREA A DESTRA,OLTRE ALL ALTARE A TEMPIETTO STILE NEOCLASSICO REALIZZATO NEL 1827 DA ANTONIO GALLETTI E GIOVAN BATTISTA NAVI. QUI TROVIAMO ANCHE UN ALTARE DEL GIUBILEO (FATTO NEL 2000 ANNO DEL GIUBILEO) E UN AMBONE E SEDILI PER I PRETI CHE CELEBRANO, TUTTI IN MARMO BIANCO DI CARRARA E IN STILE MODERNO. 6

7 SOTTO LE STATUE TROVIAMO DUE TELE DEL RECCHI: L ADORAZIONE DEI MAGI A SINISTRA E LA CIRCONCISIONE A DESTRA, UNICI DIPINTI RIMASTI DELLE OPERE QUI PRESENTI NEL ALLE SPALLE DELL ALTARE E COLLOCATO IL CORO, OPERA IN LEGNO DEL 1705 CON FIGURE DELL ANTICO TESTAMENTO. LA BALAUSTRA LIGNEA OSPITA IN PICCOLE NICCHIE 20 STATUETTE IN LEGNO DEL IN BASSO CI SONO 20 SEDILI PER IL CORO INTAGLIATI DA G.B. ZOTTI CON STORIE ISPIRATE ALLA BIBBIA. Altare a tempietto Il coro NEL TRANSETTO DI SX: C E UNA TELA DI G.PARRAVICINI RAFFIGURANTE IL TRASPORTO DELLE RELIQUIE DEI SANTI GERVASIO E PROTASIO E ALTRE TELE DI P.LIGARI L ASSUNTA E I SANTI E S. GERVASIO. NEL TRANSETTO DX TROVIAMO UN QUADRO DI G.PARRAVICINI, DETTO Il GIANOLO, RAFFIGURANTE IL MARTIRIO DEI S.GERVASIO E PROTASIO (1700), UNA TELA DI P.LIGARI S.PROTASIO (1725) BEN IDENTIFICATO DALLA PRESENZA DELLA SPADA E UN OPERA DI AVELLINO (1700) LA MORTE DI S.ANDREA ORA NON PIU PRESENTE. IN CIMA ALLA COPERTURA DEL PRESBITERIO E STATO POSTO UN CRISTO IN CROCE. LATO DX : LE CAPPELLE DELLA PARETE DI DX SONO DEDICATE PARTENDO DALL ALTO AL SACRO CUORE, A S. GIOVANNI E A S. ANTONIO. NELLA 3 CAPPELLA DEL SACRO CUORE TROVIAMO UN ALTARE PROVENIENTE DAL VICINO MONASTERO DI S. LORENZO PROGETTATO DAL LIGARI E CREATO DA BUZZI NEL FRA LE LESENE (SONO DEI FUSTI APPOGGIATI ALLA PARETE A PIANTA RETTANGOLARE CON CAPITELLO E BASE CHE HANNO UNA FUNZIONE DECORATIVA E NON DI SOSTEGNO) DELLA 2 E 3 CAPPELLA TROVIAMO QUADRO DEL G. PETRINI IL TRANSITO DI S. GIUSEPPE DEL 1755 IN CUI SI NOTANO SCENE CON POCHE PERSONE E SFONDI SCURI. 7

8 LA 2 CAPPELLA HA TRE MEDAGLIONI AFFRESCATI DA G. GAVAZZENI: S. ANNA E LA VERGINE (A SX)), S.GIOACCHINO (A DX) E L ANNUNCIAZIONE DELLA VERGINE (IN ALTO) SULL ALTARE AFFRESCO DI A. CAIMI BATTESIMO DI CRISTO NEL GIORDANO BAMBINO E I SANTI DOMENICO E STEFANO LA PALA, COMMISSIONATA DAL CANONICO FRANCESCO SAVERIO SERTOLI, PRESENTA TRATTI SIMILI ALLE TELE NELLA CHIESA DI S. LORENZO A CHIAVENNA DELLO STESSO PERIODO. FURONO FATTI MOLTI RESTAURI SIA DA PIETRO LIOGARI CHE DA CESARE SULLE LESENE FRA LA 2 E LA 1 CAPPELLA C E UNA TELA DI P. LIGARI LA MADONNA COL NELLA 1 CAPPELLA CI SONO DUE STATUE DI LEGNO DI DUE SANTI DEL SACRESTIA: FU COSTRUITA NEL 1794 E SULLA PARETI TROVIAMO TELA CON ETERNO IN GLORIA E ANGELI E SULLA PARETE A SUD UN ARMADIO DI LEGNO INTAGLIATO E DIPINTO DEI S. GERVASIO E PROTASIO E UNA MADONNA COL BAMBINO IN LEGNO E DIPINTA DEL A SINISTRA DELLA STANZA CI SONO DUE MEDAGLIONI IN LEGNO CON FIGURE DEI S. GERVASIO E PROTASIO IN RILIEVO. 8

9 TRA GLI OGGETTI PREZIOSI DELLA CHIESA CI SONO: UN RELIQUARIO IN LAMINA D ORO A FORMA DI CROCE ALTA 35 CM CON AL CENTRO UN FRAMMENTO DELLA S.CROCE E RELIQUIE DI APOSTOLI E SANTI I CUI NOMI SONO INCISI SUL RETRO DEL 1704 DONATO DAL PRETE GUICCIARDI, DUE CALICI IN ARGENTO 1700, UN CALICE IN RAME ARGENTATO San Gervasio 9 San Gervasio

10 ALESSANDRO IAN MARCO STEFANO 10

1 Navata. Intorno alle finestre, collocate nelle lunette, cornici architettoniche

1 Navata. Intorno alle finestre, collocate nelle lunette, cornici architettoniche 1 La chiesa è a unica navata scandita in sei campate sulla quale si aprono simmetricamente, con archi a tutto sesto, dodici cappelle, delle quali due fungono da accesso laterale alla chiesa. La navata

Dettagli

La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda

La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda Nel corso dei secoli, la vecchia parrocchiale di Sovico, subì notevoli trasformazioni. Dalle notizie esistenti, sappiamo che già nel XII secolo,

Dettagli

Elenco schedatura Beni mobili

Elenco schedatura Beni mobili Il Marketing dei beni culturali del Veneto Orientale Elenco schedatura Beni mobili ANNONE VENETO 1. Affresco Madonna della Pera Antica Chiesa di S. Vitale 2. Altare maggiore/candeliere marmoreo/tabernacolo/copia

Dettagli

La chiesa di San Biagio al Tegoleto

La chiesa di San Biagio al Tegoleto La chiesa di San Biagio al Tegoleto La chiesa, secolare, è sempre appartenuta al Capitolo della Cattedrale Aretina. Alcuni documenti attestano la sua esistenza già prima dell anno 1000. Varie sono state

Dettagli

La Facciata. 64 Orvieto. Il Duomo 65

La Facciata. 64 Orvieto. Il Duomo 65 La Facciata Ci vollero tre secoli per scolpire nella pietra, modellare nel bronzo e figurare con tessere di mosaico il volto del Duomo, delineandolo attraverso un articolato programma narrativo incentrato

Dettagli

La chiesa della Madonna di Campagna a Pallanza

La chiesa della Madonna di Campagna a Pallanza La chiesa della Madonna di Campagna a Pallanza A nord di Pallanza, in posizione comoda da raggiungere anche dalle località di Suna e Intra, ai piedi del Monte Rosso, sorge la celebre e bella struttura

Dettagli

51 ristrutturazione delle scritte sotto l'altare della Madonna del Rosario, e che alcuni affreschi della chiesa cinquecentesca furono lasciati dietro il nuovo altare maggiore: ancora oggi, dietro l'altare

Dettagli

Vol I, pp. 176-217. ARTE PALEOCRISTIANA BIZANTINA e BARBARICA

Vol I, pp. 176-217. ARTE PALEOCRISTIANA BIZANTINA e BARBARICA Vol I, pp. 176-217 ARTE PALEOCRISTIANA BIZANTINA e BARBARICA II sec. 476 d.c. Decadenza dell impero romano Dal II sec. al 476 è il periodo della decadenza dell impero romano L esercito era incapace di

Dettagli

CHIESE E ORATORI DI RASSA. Chiesa parrocchiale

CHIESE E ORATORI DI RASSA. Chiesa parrocchiale CHIESE E ORATORI DI RASSA Chiesa parrocchiale La parrocchiale anticamente non era che una semplice chiesuola dedicata a S. Maiolo, o direm meglio, questa chiesuola era dove si facevano i divini officii,

Dettagli

La chiesa, edificio di ieri e di oggi

La chiesa, edificio di ieri e di oggi La chiesa, edificio di ieri e di oggi Verso il III secolo l Ecclesiae domestica si trasforma in Domus Ecclesiae. L edificio ha la forma di un abitazione romana con il piano superiore destinato agli alloggi

Dettagli

Tesori Sacri 2005. Esito del bando

Tesori Sacri 2005. Esito del bando Tesori Sacri 2005 Esito del bando Al bando Tesori Sacri 2005 hanno aderito 127 progetti, di cui 105 dal Piemonte e 22 dalla Liguria. A conclusione delle procedure di valutazione effettuate dagli Uffici,

Dettagli

I.R.E. srl per il Piano di Valorizzazione Territoriale - Progetto Leggere Trame

I.R.E. srl per il Piano di Valorizzazione Territoriale - Progetto Leggere Trame 2.5 Pontestura PATRIMONI INDIVIDUATI 1: PALAZZO MUNICIPALE, ARCHIVIO STORICO E DEPOSITO MUSEALE ENRICO COLOMBOTTO ROSSO Il Palazzo, edificato a fine 800, è stato donato al Comune dopo la metà degli anni

Dettagli

Arco. nella storia, nella natura. Itinerario di visita alla città

Arco. nella storia, nella natura. Itinerario di visita alla città Arco nella storia, nella natura Itinerario di visita alla città La visita ad Arco può cominciare, appena superato il ponte sul fiume Sarca, nella piazzetta San Giuseppe, all inizio di via G. Segantini.

Dettagli

Progetto di Restauro dell Interno della Chiesa di Santa Caterina a Sestri Ponente (GE)

Progetto di Restauro dell Interno della Chiesa di Santa Caterina a Sestri Ponente (GE) Progetto di Restauro dell Interno della Chiesa di Santa Caterina a Sestri Ponente (GE) Tesi di Specializzazione in Restauro dei Monumenti Anno Accademico 2006-2007 Andreea Enache Caterina Zanone La Chiesa

Dettagli

Le Basiliche milanesi. Sant Eustorgio, Sant Ambrogio, Duomo

Le Basiliche milanesi. Sant Eustorgio, Sant Ambrogio, Duomo Le Basiliche milanesi Sant Eustorgio, Sant Ambrogio, Duomo Basilica di Sant'Eustorgio Le basiliche milanesi: Sant Eustorgio - storia La Basilica di Sant Eustorgio fu fondata nel IV secolo per custodire

Dettagli

San Paolo Albanese. di: Salvatore Sebaste Foto Bellini (Bernalda - MT) Fig. 1

San Paolo Albanese. di: Salvatore Sebaste Foto Bellini (Bernalda - MT) Fig. 1 di: Salvatore Sebaste Foto Bellini (Bernalda - MT) San Paolo Albanese Le sue origini sono antiche. Dominio dello stato di Noia (l odierna Noepoli) per molto tempo, tra il 1526 e il 1534 fu popolato dai

Dettagli

PREFETTURA DI ENNA UFFICIO TERRITORIALE DEL GOVERNO SETTE ANNI DI INTERVENTI SUL PATRIMONIO FEC

PREFETTURA DI ENNA UFFICIO TERRITORIALE DEL GOVERNO SETTE ANNI DI INTERVENTI SUL PATRIMONIO FEC PREFETTURA DI ENNA UFFICIO TERRITORIALE DEL GOVERNO SETTE ANNI DI INTERVENTI SUL PATRIMONIO FEC Relatore: Dott. Liborio Nasca responsabile FEC della Provincia di Enna OBBIETTIVI DA REALIZZARE VERIFICA

Dettagli

DIOCESI DI TEANO-CALVI

DIOCESI DI TEANO-CALVI DIOCESI DI TEANO-CALVI Complesso Parrocchiale di San Paride l architettura il luogo la riconoscibilità la forma la materia il culto l iconografia la protezione l accoglienza l architettura le scelte formali

Dettagli

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI BATTISTA IN VARESE. Restauro conservativo a Varese

BATTISTERO DI SAN GIOVANNI BATTISTA IN VARESE. Restauro conservativo a Varese BATTISTERO DI SAN GIOVANNI BATTISTA IN VARESE OGGETTO COMMITTENTE CLIENTE FUNZIONARIO SOPRINTENDENZA TIPO DI INCARICO TIPO DI PRESTAZIONE PRESTAZIONI ENTITA DELL OPERA ANNO Restauro conservativo a Varese

Dettagli

Architettura plateresca

Architettura plateresca SALAMANCA Geografia e storia Geografia 800 m s.l.m. 190.000 abitanti ca. Regione della Castilla y Leon Sulle rive del fiume Tormes È stata colonia romana (rimane il ponte) 712 invasa dagli Arabi e riconquistata

Dettagli

La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico

La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico Gli affreschi La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico Affreschi dell abside maggiore Entro una mandorla,

Dettagli

PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO STATUA DEL MOSE

PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO STATUA DEL MOSE ARCO DI TITO SINAGOGA PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO PANTHEON STATUA DEL MOSE COLOSSEO S. GIOVANNI IN LATERANO PALAZZO DEL QUIRINALE STATUA DI

Dettagli

ELENCO OPERE. 15. C. Rainaldi Veduta di S. Agnese in Agone, 1652 Mm. 432 x 1390

ELENCO OPERE. 15. C. Rainaldi Veduta di S. Agnese in Agone, 1652 Mm. 432 x 1390 ELENCO OPERE VIENNA ALBERTINA 1. Francesco Borromini Schizzo con le misure di S. Pietro, 1631 Mm. 263 x 394 2. Gian Lorenzo Bernini Studi per il coronamento del Baldacchino, 1631 3. Francesco Borromini

Dettagli

I gioielli lombardi poco conosciuti: il Santuario di Campoè (Caglio)

I gioielli lombardi poco conosciuti: il Santuario di Campoè (Caglio) I gioielli lombardi poco conosciuti: il Santuario di Campoè (Caglio) Questo è un lavoro fatto con le classi seconde (B e C) e con la terza B in occasione delle giornate del FAI di primavera (28/29 marzo

Dettagli

Complesso Monastico e Chiostro di San Gregorio Armeno

Complesso Monastico e Chiostro di San Gregorio Armeno Complesso Monastico e Chiostro di San Gregorio Armeno Il complesso monastico, situato su uno dei cardini dell antico tracciato greco-romano, è un gioiello dell architettura barocca napoletana. Fondato

Dettagli

ANDRANO PATRIMONIO CULTURALE TERRITORIALE. Si richiede di verificare la bontà delle informazioni e di suggerire eventuali beni

ANDRANO PATRIMONIO CULTURALE TERRITORIALE. Si richiede di verificare la bontà delle informazioni e di suggerire eventuali beni ANDRANO PATRIMONIO CULTURALE TERRITORIALE Si richiede di verificare la bontà delle informazioni e di suggerire eventuali beni territoriali che fossero sfuggiti al censimento. Cripta dello Spirito Santo

Dettagli

Cascia. La Chiesa di Sant Agostino

Cascia. La Chiesa di Sant Agostino Cascia La Chiesa di Sant Agostino Il complesso di Sant Agostino La Chiesa di Sant Agostino. Il luogo, l arte e la storia. La chiesa, con annesso convento, sorse nel Trecento, su un primitivo oratorio eremitico

Dettagli

42. Camera degli Sposi Scena di Corte - Andrea Mantenga affreschi - XV sec. Castello di S. Giorgio - Palazzo Ducale - Mantova Interventi conservativi di consolidamento, pulitura e reintegrazione pittorica

Dettagli

2001 - in corso Badia di S. Spirito al Morrone

2001 - in corso Badia di S. Spirito al Morrone 2001 - in corso Badia di S. Spirito al Morrone Sulmona (L Aquila) Introduzione L edificio oggetto dell intervento è situato nella valle del fiume Gizio, alle falde del Monte Morrone e a poca distanza dall

Dettagli

Argenteria siciliana XVII secolo

Argenteria siciliana XVII secolo Argenteria siciliana XVII secolo Ostensorio architettonico argentiere Pietro Lazzara 1602 Diocesi di Trapani Statua di Santa Lucia argento Pietro Rizzo, 1599 Siracusa, Cattedrale Calici argento sbalzato

Dettagli

ESITO DEL BANDO. Compagnia di San Paolo

ESITO DEL BANDO. Compagnia di San Paolo ESITO DEL BANDO Nella seduta del 14 marzo il Comitato di Gestione della Compagnia ha deliberato il sostegno a 50 iniziative tra quelle pervenute alla Compagnia nell ambito del bando Tesori Sacri 2010.

Dettagli

L ARCHITETTURA PALEOCRISTIANA E BIZANTINA

L ARCHITETTURA PALEOCRISTIANA E BIZANTINA L ARCHITETTURA PALEOCRISTIANA E BIZANTINA L architettura paleocristiana e bizantina Per architettura paleocristiana si intende l architettura dei primi edifici religiosi dell era cristiana. Essa si sviluppa

Dettagli

La Chiesa di Sant Aniello a Caponapoli : un ponte tra passato, presente e futuro.

La Chiesa di Sant Aniello a Caponapoli : un ponte tra passato, presente e futuro. ! La Chiesa di Sant Aniello a Caponapoli : un ponte tra passato, presente e futuro.... solo a partire da uno sguardo a ritroso che sa di non poter mai cogliere il passato così com era, può nascere un nuovo

Dettagli

ARREDI E ARGENTI DI SAN SERVOLO

ARREDI E ARGENTI DI SAN SERVOLO ARREDI E ARGENTI DI SAN SERVOLO Ufficio Studi Regolamenti manualistica per gli operatori e Progetti speciali Bozza del 9 luglio 2008 - Autore: dott.ssa Anna Pietropolli 0001 1 STATUA (SAN GIOVANNI BATTISTA)

Dettagli

Pittura del 1200 e del 1300. Prof.ssa Ida La Rana

Pittura del 1200 e del 1300. Prof.ssa Ida La Rana Pittura del 1200 e del 1300 Prof.ssa Ida La Rana Per molti secoli in Italia latradizione della pittura bizantina mantiene una profonda influenza sulla figurazione. Dalla metà del XIII secolo iniziano però

Dettagli

STORIA DELL'ARTE L'ANTICA GRECIA

STORIA DELL'ARTE L'ANTICA GRECIA STORIA DELL'ARTE L'ANTICA GRECIA L'antica Grecia era divisa in tante piccole città-stato (poleis) che avevano tutte più o meno lo stesso assetto. La parte alta della città, l'acropoli, era il luogo sacro

Dettagli

Morano Calabro Chiesa di San Bernardino

Morano Calabro Chiesa di San Bernardino Itinerario stampabile scaricato dal sito Morano Calabro Morano Calabro Chiesa di San Bernardino La chiesa di San Bernardino da Siena e l annesso convento sono un importante esempio di architettura francescana

Dettagli

ITINERARIO 5 1) Sepolcro a dado

ITINERARIO 5  1) Sepolcro a dado ITINERARIO 5 L ingresso all area archeologica è sul lato destro di via dell Arco di Travertino, a poca distanza dalla via Appia Nuova; nel parco è visibile un tratto di ca 450 metri dell antica via Latina,

Dettagli

Giano dell Umbria Un centro storico- Pinacoteca diffusa Restauri e scoperte

Giano dell Umbria Un centro storico- Pinacoteca diffusa Restauri e scoperte Giano dell Umbria Un centro storico- Pinacoteca diffusa Restauri e scoperte Conferenza tenuta a Giano dell Umbria, Sala Consiliare, Il 14 agosto 2011 da Marcello Castrichini Lavori anni 80-90 del XX secolo

Dettagli

Chiesa e Canonica di Santa Maria a Bagnano, Comune di Certaldo

Chiesa e Canonica di Santa Maria a Bagnano, Comune di Certaldo Chiesa e Canonica di Santa Maria a Bagnano, Comune di Certaldo Il complesso immobiliare si trova in località Bagnano in aperta campagna, poco distante da Certaldo ed è composto da Chiesa, Canonica e alcuni

Dettagli

La città di Pedro da Toledo. La città di Pedro da Toledo

La città di Pedro da Toledo. La città di Pedro da Toledo La città di Pedro da Toledo Con la linea arancio sono indicate le mura che delimitano l ampliamento aragonese. Con la linea verde la murazione antica, con la linea gialla il fronte a mare realizzato dagli

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

CAPPELLA DEL TESORO DI SAN GENNARO

CAPPELLA DEL TESORO DI SAN GENNARO CAPPELLA DEL TESORO DI SAN GENNARO Info e prenotazioni Ogni ultimo martedì del mese dalle ore 10:30 alle ore 12:30 Prenotazione obbligatoria Tel.: 081.2522371-373 e-mail saad.progetti@unisob.na.it per

Dettagli

La Grecia classica. DELLA CASA Sebastiano OBERTO Marta PITTORI Elisa RAIMONDI Francesco RUBINETTI Greta. Storia dell arte - prof.

La Grecia classica. DELLA CASA Sebastiano OBERTO Marta PITTORI Elisa RAIMONDI Francesco RUBINETTI Greta. Storia dell arte - prof. Dettaglio del Partenone, Atene La Grecia classica Storia dell arte - prof.ssa Tolosano DELLA CASA Sebastiano OBERTO Marta PITTORI Elisa RAIMONDI Francesco RUBINETTI Greta 480 a. C. I Greci sono sconfitti

Dettagli

SCOPRENDO MINERBIO CLASSE 4 D SCUOLA PRIMARIA MINERBIO

SCOPRENDO MINERBIO CLASSE 4 D SCUOLA PRIMARIA MINERBIO SCOPRENDO MINERBIO CLASSE 4 D SCUOLA PRIMARIA MINERBIO CASETTE RURALI Case rurali costruite nel 1936 in epoca fascista interno semplice composto da: bagno-cucina-camera da letto e un salottino (tutto di

Dettagli

S. Agata vergine e martire

S. Agata vergine e martire S. Agata vergine e martire La storia e le tradizioni Di una chiesa presente nel villaggio di S. Agata, sottoposto alla pieve di Gorgonzola, si hanno vaghe notizie finché, nel 1566, non fu visitata da S.

Dettagli

A cura di: Arche Scaligere

A cura di: Arche Scaligere A cura di: Arche Scaligere INTRODUZIONE STORICO-ARTISTICA Le Arche scaligere, situate nel centro storico di Verona, sono un monumentale complesso funerario in stile gotico della famiglia degli Scaligeri,

Dettagli

Cascia. La Chiesa di San Francesco

Cascia. La Chiesa di San Francesco Cascia La Chiesa di San Francesco La Chiesa di San Francesco. Il luogo, l arte e la storia. La prima chiesa dedicata in Cascia al Santo d Assisi fu fondata nel 1247, ventun anni dopo la sua morte. Nel

Dettagli

PERCORSO CRISTIANO (3 ore circa) -Museo della Cattedrale Piazza Duomo Chiusi. -Cattedrale di S. Secondiano Piazza Duomo Chiusi

PERCORSO CRISTIANO (3 ore circa) -Museo della Cattedrale Piazza Duomo Chiusi. -Cattedrale di S. Secondiano Piazza Duomo Chiusi PERCORSO CRISTIANO (3 ore circa) -Museo della Cattedrale Ingresso: 2,00, 1,50 per gruppi 1,00 scuole Partendo da Piazza Baldini, già, è possibile visitare il Museo della Cattedrale, inaugurato nel 1984,

Dettagli

Architetture religiose del distretto pompeiano: conoscenza, conservazione, valorizzazione

Architetture religiose del distretto pompeiano: conoscenza, conservazione, valorizzazione Architetture religiose del distretto pompeiano: conoscenza, conservazione, valorizzazione Schedatura delle unità immobiliari: censimento dei valori da tutelare e delle vulnerabilità individue. Definizione

Dettagli

IL GOTICO. L Inghilterra. Cattedrale di Ely, le volte

IL GOTICO. L Inghilterra. Cattedrale di Ely, le volte IL GOTICO L Inghilterra Cattedrale di Ely, le volte GOTICO INGLESE L Inghilterra aveva stretti contatti con la Normandia poichè era stata conquistata dai Normanni nel 1081 Attraverso questa via arrivò

Dettagli

Il progetto di restauro e di valorizzazione e fruizione delle scoperte archeologiche.

Il progetto di restauro e di valorizzazione e fruizione delle scoperte archeologiche. Descrizione dell'immobile Dell intero complesso monastico rimangono gli edifici modificati ripetutamente nei secoli, a volte con interventi drastici e discutibili, abbandonati ad uno stato di degrado che,

Dettagli

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

Alziamo gli occhi al cielo

Alziamo gli occhi al cielo 1914-2014 Alziamo gli occhi al cielo Centenario dalla realizzazione degli affreschi della chiesa SS. Trinità di Samarate. Dagli archivi parrocchiali... Nel 1912 l allora parroco Don Antonio Spreafico esprime

Dettagli

La Basilica. di Santa Maria Assunta a. Montecatini Terme

La Basilica. di Santa Maria Assunta a. Montecatini Terme La Basilica di Santa Maria Assunta a Montecatini Terme 1 Visitiamo la Basilica La Chiesa Propositurale di Santa Maria Assunta è stata costruita secondo il progetto, vincitore di un concorso nazionale,

Dettagli

L ARCHITETTURA GOTICA

L ARCHITETTURA GOTICA L ARCHITETTURA GOTICA LE ORIGINI DEL GOTICO Per architettura gotica si intende quell architettura nata in Francia, poi sviluppatasi in Germania e diffusasi in tutto il continente europeo, a partire dal

Dettagli

Presentazione dei nuovi arredi

Presentazione dei nuovi arredi Presentazione dei nuovi arredi X Sacri per la Parrocchia Gesù,Maria e Giuseppe di Palermo A W Relatori: Claudio Naccari Nicola Busacca L ArteFatto, di Claudio Naccari, via Resuttana n 514, 90146 Palermo

Dettagli

DENTRO IL CONVENTO DI S. MARCO

DENTRO IL CONVENTO DI S. MARCO Osserva Piazza della Signoria e imprimi nella memoria i suoi particolari Scrivi un breve testo che ti permetta di raccontare le tue impressioni e i tuoi ricordi del centro di Firenze e immortala con una

Dettagli

Cenni storici. Passeggiare nella Storia GLI EDIFICI ECCLESIASTICI

Cenni storici. Passeggiare nella Storia GLI EDIFICI ECCLESIASTICI 1 Cenni storici Oltre alle chiese tutt oggi esistenti a Vicopisano e nei suoi immediati dintorni, i documenti ci testimoniano che in antico ancora più numerosi erano gli edifici ecclesiastici della zona,

Dettagli

Particolari dell affresco ritrovato nella Chiesa di San Giuliano di Faleria.

Particolari dell affresco ritrovato nella Chiesa di San Giuliano di Faleria. Particolari dell affresco ritrovato nella Chiesa di San Giuliano di Faleria. Grazie allo sforzo coordinato tra lʼamministrazione comunale e il Parroco di Faleria, si è giunti alla riscoperta di un affresco

Dettagli

RELAZIONE STORICO ARTISTICA

RELAZIONE STORICO ARTISTICA Cagliari, chiesa di San Mauro, Restauro cinque sculture lignee raffiguranti gli arcangeli Raffaele, Geudiele, Sealtiele, Uriele e Barachiele (XVIII secolo) RELAZIONE STORICO ARTISTICA Le opere sono conservate

Dettagli

Cattedrale 1976-1991. Vieste (Foggia) Consolidamento di una colonna della navata. Pianta della chiesa con indicazione delle varie fasi costruttive.

Cattedrale 1976-1991. Vieste (Foggia) Consolidamento di una colonna della navata. Pianta della chiesa con indicazione delle varie fasi costruttive. Cattedrale 1976-1991 Vieste (Foggia) Consolidamento di una colonna della navata. Introduzione Il centro storico di Vieste, la città più orientale del Gargano, è situato sul dosso roccioso che domina l

Dettagli

Corso di Storia delle Arti visive. 4. Gli Etruschi

Corso di Storia delle Arti visive. 4. Gli Etruschi Corso di Storia delle Arti visive 4. Gli Etruschi 1 Le civiltà classiche: gli Etruschi Il popolo etrusco si era insediato nel territorio corrispondente alle attuali Toscana, Umbria e Lazio intorno al IX

Dettagli

CANTIERE CULTURA: dal dire al fare pubblico e privato. ricerca e tecnologia. turismo.

CANTIERE CULTURA: dal dire al fare pubblico e privato. ricerca e tecnologia. turismo. CANTIERE CULTURA: dal dire al fare pubblico e privato. ricerca e tecnologia. turismo. Nuove opportunità di lavoro. innovazione per le smart cities Recupero, conservazione e prevenzione. Il caso del complesso

Dettagli

2. La Vergine in trono con Bambino, l'arcangelo e le figure di santi dalla cappella H9 di San Lorcnzo fuori le mura 40

2. La Vergine in trono con Bambino, l'arcangelo e le figure di santi dalla cappella H9 di San Lorcnzo fuori le mura 40 SOMMARIO INTRODUZIONE 11 PARTE PRIMA Serena Romano 15 ROMA XI SECOLO. DA LEONE IX A RANIERI DI BIEDA 1. Le figure di sante nella chiesa sotterranea di Santa Maria in Via Lata 37 2. La Vergine in trono

Dettagli

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA LA SINDONE A PALAZZO REALE TESORI PREZIOSI E LUOGHI SACRI AL TEMPO DI GUARINI, JUVARRA E ALFIERI

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA LA SINDONE A PALAZZO REALE TESORI PREZIOSI E LUOGHI SACRI AL TEMPO DI GUARINI, JUVARRA E ALFIERI CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA LA SINDONE A PALAZZO REALE TESORI PREZIOSI E LUOGHI SACRI AL TEMPO DI GUARINI, JUVARRA E ALFIERI Polo Reale di Torino Galleria della Sindone di Palazzo Reale

Dettagli

In origine si trattava di una loggia aperta, che ha subito modifiche

In origine si trattava di una loggia aperta, che ha subito modifiche La Veranda La sala interna della Veranda dispone solitamente di 13 tavoli che possono ospitare da due a dodici persone con possibili diverse sistemazioni a Vostra scelta. Potete scegliere il tavolo a voi

Dettagli

S.T.U.D.I.O RESTAURO. Luogo e data di nascita: Alzano Lombardo (BG), il 26 ottobre 1973. silviacovelli@pec.it

S.T.U.D.I.O RESTAURO. Luogo e data di nascita: Alzano Lombardo (BG), il 26 ottobre 1973. silviacovelli@pec.it DATI PERSONALI Nome e Cognome : Silvia Covelli Luogo e data di nascita: Alzano Lombardo (BG), il 26 ottobre 1973 Indirizzo: Via Acerbis 14, Alzano Lombardo (Bg) Telefono: 347 8158476 Posta elettronica:

Dettagli

FASCICOLO 3 GLI AMBIENTI LITURGICI

FASCICOLO 3 GLI AMBIENTI LITURGICI ARCHIDIOCESI DI PERUGIA - CITTÀ DELLA PIEVE OGGI DEVO FERMARMI A CASA TUA! VISITA PASTORALE DELL ARCIVESCOVO MONS. GUALTIERO BASSETTI 2013-2017 FASCICOLO 3 GLI AMBIENTI LITURGICI ARCHIDIOCESI DI PERUGIA-CITTÀ

Dettagli

IL RESTAURO DELLA CAPPELLA SAN ROCCO

IL RESTAURO DELLA CAPPELLA SAN ROCCO COMUNE DI NICHELINO SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHITETTONICI E PER IL PAESAGGIO DEL PIEMONTE SOPRINTENDENZA PER I BENI STORICO-ARTISTICI E DEMOANTROPOLOGICI DEL PIEMONTE CNA - POLITECNICO DI TORINO IL

Dettagli

Annibale Carracci, La Bottega del macellaio, 1585, Oxford Christ Chrch

Annibale Carracci, La Bottega del macellaio, 1585, Oxford Christ Chrch Annibale Carracci, La Bottega del macellaio, 1585, Oxford Christ Chrch Annibale Carracci, Il mangiafagioli, 1583-1584, Roma, Galleria Colonna 1582 Accademia dei desiderosi, detta poi degli Incamminati,

Dettagli

Sepolcro di Cartilio Poplicola

Sepolcro di Cartilio Poplicola Sepolcro di Cartilio Poplicola Il sepolcro di Cartilio Poplicola fu eretto tra il 25-20 a.c. Esso poggia su un basamento quadrato rivestito di travertino, una roccia calcarea particolarmente usata a Roma,

Dettagli

Abside. Ancòna. Bussola

Abside. Ancòna. Bussola Abside È la terminazione a pianta semicircolare, coperta generalmente da una calotta a quarto di sfera (detto catino absidale), di una parete; talora aperta nello spessore di un muro (come una nicchia)

Dettagli

L ACQUASANTIERA LA PIANETA

L ACQUASANTIERA LA PIANETA L ACQUASANTIERA È un recipiente, di pietra o di marmo, posto all entrata della Chiesa, che contiene acqua benedetta. In esso intingi la mano destra, prima di farti il segno della croce. Segnarsi con l

Dettagli

LA CAPPELLA PAOLINA. Ing. Pier Carlo Cuscianna, Direttore dei Servizi Tecnici del Governatorato

LA CAPPELLA PAOLINA. Ing. Pier Carlo Cuscianna, Direttore dei Servizi Tecnici del Governatorato LA CAPPELLA PAOLINA Ing. Pier Carlo Cuscianna, Direttore dei Servizi Tecnici del Governatorato L avventura dei restauri interni alla Cappella Paolina, voluta dal Pontefice Paolo III Farnese e denominata

Dettagli

La villa Arca del Santo di Anguillara

La villa Arca del Santo di Anguillara La villa Arca del Santo di Anguillara Veneta è stata per oltre tre secoli la sede locale della Ven. Arca del Santo di Padova, l Istituzione padovana creata per gestire il patrimonio della Basilica di S.

Dettagli

Chiese, cappelle e parrocchie

Chiese, cappelle e parrocchie Chiese, cappelle e parrocchie Comune di Avigliana Comune di Bardonecchia Chiesa Parrocchiale di Sant Ippolito Si erge nel cuore del centro storico di Bardonecchia. Caratteristici sono i due campanili:

Dettagli

CONFERENZA STAMPA DEL 14 DICEMBRE 2012 NOTE PER GLI ORGANI D INFORMAZIONE

CONFERENZA STAMPA DEL 14 DICEMBRE 2012 NOTE PER GLI ORGANI D INFORMAZIONE DIPARTIMENTO DEL TERRITORIO UFFICIO CANTONALE DEI BENI CULTURALI, SERVIZIO MONUMENTI CAPOSERVIZIO PATRIZIO PEDRIOLI TEL. 091 814 13 80, E-MAIL: patrizio.pedrioli@ti.ch LOCARNO CHIESA DI SAN FRANCESCO RESTAURO

Dettagli

1 - Comune di Somaglia ente gestore della riserva Monticchie

1 - Comune di Somaglia ente gestore della riserva Monticchie 1 - Comune di Somaglia ente gestore della riserva Monticchie Completamento opere di ristrutturazione del castello Cavazzi ecomuseo della pianura lodigiana L operazione consiste nel completamento delle

Dettagli

Descrizione della Chiesa di Sant Andrea e dei locali annessi

Descrizione della Chiesa di Sant Andrea e dei locali annessi Collana Quaderni dell Ariosto N. 62 Uno casali olim casamentivo. Un laboratorio nel Quadrivio rossettiano Descrizione della Chiesa di Sant Andrea e dei locali annessi Francesco Artosi (trascrizione) i

Dettagli

La Cella di Talamello

La Cella di Talamello La Cella di Talamello Posta a metà strada fra la residenza vescovile di campagna e quella entro le mura, la Cella venne eretta e decorata per volontà del vescovo di Montefeltro mons. Giovanni Seclani frate

Dettagli

VIGO DI TON CHIESA PARROCCHIALE

VIGO DI TON CHIESA PARROCCHIALE VIGO DI TON CHIESA PARROCCHIALE Data: 30/10/1980 Protocollo: 586/TN2 Mittente: Provincia autonoma di Trento Assessorato alle Attività Culturali e Sportive - dott. Guido Lorenzi Destinatario: Ministero

Dettagli

LA CHIESA DI SANT ANASTASIA

LA CHIESA DI SANT ANASTASIA LA CHIESA DI SANT ANASTASIA L a chiesa di Sant Anastasia è uno splendido esempio di gotico italiano. Fu eretta a partire dal 1290 con il contributo della famiglia che governava la città, gli Scaligeri,

Dettagli

CURRICULUM VITAE. e-mail: marta.scotti@yahoo.it automunita patente B P.I. 06497100963 C.F. SCTMRT82T53F205H

CURRICULUM VITAE. e-mail: marta.scotti@yahoo.it automunita patente B P.I. 06497100963 C.F. SCTMRT82T53F205H CURRICULUM VITAE Marta Scotti nata a Milano il 13-12-1982 residente in via Venezia 22 20054 Nova Milanese (MB) telefono 0362451072 cellulare 3280169191 e-mail: marta.scotti@yahoo.it automunita patente

Dettagli

Calendario delle visite guidate Pavia, da febbraio a dicembre 2014

Calendario delle visite guidate Pavia, da febbraio a dicembre 2014 Calendario delle visite guidate Pavia, da febbraio a dicembre 2014 FEBBRAIO Sabato 15, ore 16 - Ponte coperto (lato città) MARZO Sabato 8, ore 16 - piazza S. Michele (basilica) PAVIA, CAPITALE DI REGNO

Dettagli

L arte paleocristiana

L arte paleocristiana Storia dell Arte docente : Prof.ssa Addolorata RICCO L arte paleocristiana Il nuovo nella continuità della civiltà romana Panorama cronologico dei primi 6 secoli di cristianesimo Date importanti per il

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo storico 1.1 Analisi degli insediamenti e degli edifici accertati o sparsi di interesse storico

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo storico 1.1 Analisi degli insediamenti e degli edifici accertati o sparsi di interesse storico COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo storico 1.1 Analisi degli insediamenti e degli edifici accertati o sparsi di interesse storico SEZIONE 1 - LOCALIZZAZIONE SCHEDA DI INDAGINE N. 3 Frazione

Dettagli

Adele Mormino Lina Bellanca. Restauro e documentazione L esperienza della Soprintendenza BCA di Palermo

Adele Mormino Lina Bellanca. Restauro e documentazione L esperienza della Soprintendenza BCA di Palermo Adele Mormino Lina Bellanca Restauro e documentazione L esperienza della Soprintendenza BCA di Palermo Cantieri oggetto di applicazione del programma SICAR: Albergo dei Poveri Arsenale della Real Marina

Dettagli

COMUNE DI FIORANO AL SERIO PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI FIORANO AL SERIO PROVINCIA DI BERGAMO ATTREZZATURE RELIGIOSE 1 CHIESA di SAN GIORGIO MARTIRE Piazza San Giorgio Ente - Istituzione religiosa X Ente o associazione privata Comunale X Adeguato Sovracomunale Discreto X X Inadeguata Regolamentata

Dettagli

La Cappella. (14) A. Surdi, op. cit., pp. 322/326. (16) S. Di Bella, op. cit., p. 49.

La Cappella. (14) A. Surdi, op. cit., pp. 322/326. (16) S. Di Bella, op. cit., p. 49. La Cappella Entrando nella Basilicale Chiesa Madre di Alcara, al centro della navata sinistra, è annessa la fastosa Cappella eretta in onore di San Nicolò Politi, come voto e ringraziamento fatto dagli

Dettagli

6. Da San Paolo fuori le Mura a San Lorenzo fuori le Mura

6. Da San Paolo fuori le Mura a San Lorenzo fuori le Mura ITINERARI IGNAZIANI A ROMA Cf. A.M. De Aldama sj, Roma ignaziana. Sulle orme di sant Ignazio di Loyola, Piemme, Casale Monferrato 1990 Paolo Monaco sj www.raggionline.com 6. Da San Paolo fuori le Mura

Dettagli

SEICENTO prof.ssa Emanuela Pulvirenti www.didatticarte.it 13. IL SEICENTO CORSO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

SEICENTO prof.ssa Emanuela Pulvirenti www.didatticarte.it 13. IL SEICENTO CORSO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE 13. IL SEICENTO IL SECOLO DELLA MERAVIGLIA All inizio del XVII sec. l Italia non è indipendente e vive una grave crisi economica con carestie e pestilenze pur restando un importante centro culturale e

Dettagli

Vincolo n. 65. Chiesa di Sant'Anna in piazza Sant'Anna. Estratto foto prospettica

Vincolo n. 65. Chiesa di Sant'Anna in piazza Sant'Anna. Estratto foto prospettica Vincolo n. 65 CULTURALE Estratto foto prospettica Fonte: Pictometry - Compagnia Generale Ripreseaeree CULTURALE Vincolo n. 65 Estratto di decreto di vincolo Elementi identificativi riferiti al decreto

Dettagli

SEMINARI DI APPROFONDIMENTO

SEMINARI DI APPROFONDIMENTO SEMINARI DI APPROFONDIMENTO a.a.2010/2011 dipartimento di scienze per l architettura direttore: prof. arch. Stefano Francesco Musso PROGRAMMA DEI SEMINARI DI APPROFONDIMENTO per l A.A 2010/2011 Genova,

Dettagli

Nuove Forme d Arte Funeraria

Nuove Forme d Arte Funeraria LISTINO PREZZI APRILE 2012 I prezzi indicati sono intesi IVA inclusa. Il seguente listino annulla e sostituisce tutti i precedenti Nuove Forme d Arte Funeraria MA.STE Pezzi unici dall anima artigianale

Dettagli

DELL ARCHITETTURA GRECA

DELL ARCHITETTURA GRECA GLI ORDINI DELL ARCHITETTURA GRECA APPUNTI SCHIZZI E COMPOSIZIONI DI. Anno scolastico 2013/2014 Classe I media Arte e Immagine Prof.ssa Giuditta Niccoli 1 Gli stili o ordini dell architettura greca sono

Dettagli

Il testo è tratto da: Architettura religiosa in Ortigia di Lucia Acerra stampato nel 1995 da: EDIPRINT Chiesa di san Leonardo o san biagio piazza

Il testo è tratto da: Architettura religiosa in Ortigia di Lucia Acerra stampato nel 1995 da: EDIPRINT Chiesa di san Leonardo o san biagio piazza Il testo è tratto da: Architettura religiosa in Ortigia di Lucia Acerra stampato nel 1995 da: EDIPRINT Chiesa di san Leonardo o san biagio piazza Cavalieri di Malta Posta nella piazzetta dei Cavalieri

Dettagli

La crocifissione. Crocifissione, presbiterio della chiesa di S. Maria Assunta presso il cimitero di Binago (CO)

La crocifissione. Crocifissione, presbiterio della chiesa di S. Maria Assunta presso il cimitero di Binago (CO) La crocifissione Crocifissione, presbiterio della chiesa di S. Maria Assunta presso il cimitero di Binago (CO) 1 Dal volume: A. CERASA A.M. FERRARI, Santa Maria Assunta in Binago tra storia, arte e fede,

Dettagli

cd centro documentazione

cd centro documentazione cd centro documentazione Turismo scolastico di puccy paleari / elena pollastri Basilica S. Pietro al Monte Oratorio S. Benedetto sopra Civate ieri nello spazio Viabilità Dov è oggi nel tempo fuori Basilica

Dettagli