PUGLIA BISCEGLIE - LUCERA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PUGLIA BISCEGLIE - LUCERA"

Transcript

1 PUGLIA BISCEGLIE - LUCERA 199

2 200

3 BISCEGLIE Bisceglie è un comune a 34 Km a nord-ovest di Bari con una superficie di 68,50 Kmq e con una popolazione di abitanti si trova a 16 m. s.m. ai piedi della Murgia Costiera. Bisceglie deriva il suo nome da Vescegghie che era la zona dove un tempo cresceva un tipo di quercia, il Viscile. La città posta in una insenatura del litorale adriatico, possiede un attrezzato porto peschereccio e turistico. Essa è specializzata nella produzione e nel commercio di prodotti agricoli come ortaggi e frutta, nonché nella pesca e nel commercio di prodotti ittici. La città vecchia è situata in posizione sopraelevata e conserva numerose testimonianze storiche ed architettoniche come diverse case del XV e XVI sec., la splendida Concattedrale, la chiesa di Santa Margherita (1197) l'antica chiesa di Sant' Adoeno e il Castello Medioevale costruito dagli Svevi ed in seguito ampliato ed abbellito dagli Angioini. Bisceglie è ricordata in tutti gli itinerari archeologici per la presenza nel suo agro di diverse costruzioni funerarie di età preclassica, i Dolmen, il più importante e meglio conservato e quello detto Dolmen della Chianca. CENNI STORICI Il centro storico, riconosciuto di interesse culturale dal CNR, ospita la Concattedrale romanica (XII sec.) con il coevo Evangelario. Fondata nel 1073 per volontà del Conte Normanno Pietro II, il quale la dedicò a San Pietro in onore al Santo del suo nome. La sua costruzione, piuttosto lunga, terminò nel 1295 quando il primo Maggio dello stesso anno il Vescovo Leone la consacrò con una cerimonia solenne a cui parteciparono altri sette vescovi. Costruita in stile romanicopugliese risulta oggi senza uno stile architettonico preciso, dovuto ai vari rifacimenti che ogni vescovo apportava per renderla attuale allo stile in vigore. Da questa deturpazione sono rimasti illesi l abside, parte della facciata ed i muretti dei matronei. La facciata presenta un portale decorato con triplice fascia di tralci e foglie ed un piccolo portico sorretto da agili colonnine poggianti su grifi con capitelli di foglie di acanto. Dei due portali laterali, sono rimasti solo gli archivolti sorretti da mensole con testa leonina. Due bifore e quattro monofore completano la facciata insieme ad una finestra barocca che sostituisce l originario rosone. Sul lato destro si trova un grande portale fra due colonne antiche su cui poggiano le statue di San Pietro e Paolo. L interno, basilicare a tre navate, ha perso la sua originaria bellezza, ed è caratterizzato dal barocco apportato durante i rimaneggiamenti. La 201

4 cripta anch essa rimaneggiata poggia su dieci colonne di colore giallastro, ed è la sede ove si conservano i resti e le reliquie dei tre santi patroni. Degne di nota e di una visita sono le antiche chiese di S.Adoeno, S.Matteo e S.Nicola (XI sec.). La chiesa di S.Adoeno contende alla Cattedrale il ruolo di chiesa più antica ed importante di Bisceglie, fu fondata nel 1074 in collaborazione con i normanni e con i casalini di Cirignano, Pacciano e Zappino, che ne ebbero la concessione quando si trasferirono entro le mura. La chiesa venne dedicata a San Adoeno protettore dei normanni, in modo da accattivarsi la loro protezione, nonché alla Madonna del Soccorso e a San Giovanni Evangelista un tempo venerati nei casali. Costruita in pietra scura locale in origine aveva tre porte, una centrale e due laterali oggi murate, il portale molto semplice in stile romanico pugliese, è arricchito da una cornice il motivo della quale è un susseguirsi di maschere che generano altre maschere, come un continuo morire e rinascere. Nel centro storico, poi, spicca in altezza e bellezza la torre c.d. Normanna (XIII sec.). Erroneamente chiamata Normanna, essa venne costruita solo in parte dai Normanni, infatti lo stile gotico nel 1240 non era ancora presente nell Italia Meridionale eppure la torre presenta la volta del secondo e terzo piano del suddetto stile cioè con volte a V. La diretta conseguenza di questa constatazione è che i Normanni abbiano solo cominciato la costruzione fermandosi al primo piano. Oggi al suo interno è ospitato il Museo della Civiltà Contadina. Annesso alla torre vi è il Castello tardo-svevo, riaperto di recente, dopo lunghi lavori di restauro, e riconsegnato alla città ed ai suoi turisti. Inoltre vi è l ex-monastero di S.Croce con il Museo Civico Archeologico. Altri musei da visitare sono il Museo Civico del Mare ed il restaurato e da poco riaperto Museo Diocesano, presso la ex-curia Vescovile. Di notevole pregio architettonico è poi la chiesa di S.Margherita (XII sec.) di pianta a croce contratta e tombe della famiglia dei Falconi. Eretta nel 1197 nel borgo fuori dalle mura, dal giudice Falco, uno dei capostipiti della famiglia Falcone, il quale appena ebbe la nomina a giudice della curia imperiale, volle come gesto di ringraziamento finanziare la costruzione di questa chiesa. In origine Santa Margherita era una piccola chiesa posta fuori dalle mura nei campi di proprietà della famiglia Falcone, luogo di preghiera per il nuovo borgo che stava nascendo. Uno dei pochi esempi di romanico pugliese puro in Puglia, risulta immune da rifacimenti posteriori, per questo ha conservato intatta nei secoli la sua bellezza. Costruita in blocchetti di pietra uniti da pochissima malta, ha pianta rettangolare con volta a botte e cupola centrale. Detta chiesa sorse con funzioni prettamente cimiteriali, infatti il lato esterno nord è occupato dalle tombe dei componenti la famiglia dei Falconi. Tre sono gli originali e pregevoli sepolcri dei Falcone, costruiti in pietra tufacea risultano essere gli unici del genere in Puglia. Il primo dedicato a Mauro e Basilio Falcone reca sul muro sovrastante tracce di un baldacchino, il secondo molto ricco di rilievi e trafori è dedicato a Riccardo Falcone e ricorda nella sua fattura le tombe dei re Angioini presenti in Santa Chiara a Napoli. Il terzo è dedicato ai fanciulli Falcone, opera di Anseremo da Trani, si presenta con un baldacchino ad arco tribolo poggiante su due colonnine. Nell agro sono presenti: torri di avvistamento e di presidio risalenti all XI sec., numerosi casali (Navarrino, Zappino, Pacciano con la chiesa di Ognissanti, Giano, con chiesa cistercense e un 202

5 ricco ciclo di affreschi del XIII-XIV sec., e poi ancora S.Nicola, Sagina e Cirignano) alcuni risalenti all VIII sec.; le grotte di S.Croce, situate a circa 7 Km dall abitato, lungo il fianco sud della Lama di S.Croce, con una apertura di 12 m. di larghezza e 11 m. di altezza. Queste grotte offrono un quadro completo del Paleolitico medio, qui sono stati rinvenuti cocci di ceramica, oggetti di vita quotidiana, armi, vasellame, nonché resti di animali di specie estinte, almeno dalle nostri parti, come il leone delle caverne, l'orso cavernicolo, rinoceronte, iene. Inoltre è stato rinvenuto il femore dell uomo di Neanderthal e un cesto del VI-IV millennio a.c.. Altra impronta di insediamento umano, nelle campagne della zona, è costituita dalla presenza di elementi di architettura primitiva: i Dolmen, testimoni della civiltà megalitica ( a.c.). Interessanti sepolcri dell'età del bronzo, sorsero in Puglia, alcuni dei quali nell'agro di Bisceglie, i Dolmen rientrano nella tipologia delle tombe dolmeniche a corridoio entro tumulo ellittico. Quelli presenti sul territorio di Bisceglie sono quattro: della Chianca, di Albarosa, di Frisari, dei Paladini. Il Dolmen della Chianca, è il meglio conservato, ed è il più conosciuto tra i monumenti preistorici d'italia, scoperto nel 1909, lo si raggiunge percorrendo la strada per Corato. Esso consta di una cella quadrangolare con un altezza di 1,80 m., formata da tre lastroni in verticale a formare le pareti su cui poggia il lastrone più grande a formare il tetto. Dei due lastroni laterali, quello di sinistra presenta due piccole aperture praticate per far colare il sangue delle vittime sacrificate all'interno della tomba, per alcuni, o secondo altri per dare la possibilità all'anima del defunto di entrare nel corpo esamine. La cella continua con un corridoio all'esterno detto dromos, circondato da piccole lastre di pietra. Nella cella si sono trovate ossa di animali bruciate, forse resti di un banchetto funebre, o resti di vittime sacrificate, oltre a stoviglie e vari scheletri umani. A poca distanza dal Dolmen della Chianca, sorge quello di Albarosa così detto dalla omonima località in cui si trova. Si tratta di un tumulo dolmen cioè di una tomba posta sotto un cumulo di pietre, dove i primitivi usavano nascondere le tombe quando trasmigravano. Il dolmen conserva ancora parte del cumulo che lo ricopriva e che in origine era di forma ellittica, forma deformata dal recupero di pietre per la costruzione dei trulli. Del dolmen che ha una lunghezza di 7 metri non restano che i lastroni che formano le pareti laterali con una altezza media di 1,80 metri, manca del lastrone di copertura. Il dolmen Frisari, sito in contrada Lama d'aglio in un terreno in cui sorge la masseria Frisari, già nel 1909, epoca di esplorazione degli altri dolmen, si presentava semidistrutto a causa del tempo e ma anche per mano dell'uomo. Si presenta delimitato da tre lastroni appena affioranti privo di copertura. Il Dolmen dei Paladini è anch esso ben conservato, si immagini che al tempo della sua scoperta erano in piedi ben quattro lastroni del dromos ed i tre della cella su cui poggia un enorme lastra di copertura della lunghezza di 3 m. RISORSE NATURALI E CULTURALI 203

6 Nel territorio comunale si trova la località Pantano-Ripalta, un area naturalistica che occupa una superficie di circa 180 ettari a Sud-Est, lungo la costa. Quest area rappresenta, grazie alla sua integrità paesaggistica, un elemento morfologico importante per la definizione olistica del paesaggio costiero e carsico pugliese. Essa presenta, inoltre, un elevata valenza naturalistica in relazione alla varietà d ambienti e alle specie endemiche d elevato valore bio-geografico tipiche della macchia mediterranea. Si articola in grotte di origine marina, baie ciottolose e valli fluviali, dette lame. Tale zona è tutelata da diverse norme. Uno dei D.M. del 1/08/1985 (conosciuti come Decreti Galassini) dichiara la zona bellezza naturale e la sottopone a vincolo di tutela paesaggistica ai sensi della Legge 1497/39. Il P.U.T.T. (previsto dalla L.R. n. 56/80) e impone di conservare la località come Macchia Mediterranea, mentre altre leggi regionali impongono limiti di edificabilità. Caratteristica insenatura naturale a sud della città, la Cala del Pantano viene utilizzata da pescatori locali per ormeggiare piccole imbarcazioni amatoriali. Sicuramente un luogo dove è possibile trascorrere momenti in totale relax ed a contatto con una natura ancora incontaminata, dove è possibile rinvenire specie floro-faunistiche a rischio di estinzione o che, in altri luoghi, l intervento antropico non permette più di ritrovare naturalmente. Le Grotte di Ripalta, invece, sono situate più a nord rispetto alla cala del pantano. In questa zona si possono ammirare diverse grotte naturali, alcune con accesso esclusivo via mare, altre situate sulla scogliera. Anche questo sito è particolarmente consigliato per trascorrere (soprattutto nei periodi fuori stagione) momenti di assoluto relax a contatto con la natura. Dal 2007, l ultima domenica di agosto, in questo sito naturalistico l Amministrazione Comunale ha deciso di organizzare la Festa dell Ambiente, in collaborazione con la locale sezione del WWF. Di prossima realizzazione vi è il progetto di una pista ciclabile naturalistica di collegamento tra Via Prussiano e le Grotte di Ripalta (litoranea di levante), inserito nella Misura 4.16 PIS 12 Itinerario turistico-culturale Normanno-Svevo-Angioino. ARTIGIANATO, PRODOTTI TIPICI, EVENTI Il Comune di Bisceglie si caratterizza per la produzione di prodotti della Terra come le olive da olio, le ciliegie e l uva. Dalle prime si estrae un olio di ottima qualità, che ha ottenuto numerosi riconoscimenti in diverse fiere tematiche, e con le altre produzioni fruttifere la città di Bisceglie vanta una storica tradizione di paese esportatore nel Nord Italia e in diversi Paesi europei. Per valorizzare tali produzioni, dal 2006, su iniziativa dell Assessorato all Agricoltura, si è deciso, in collaborazione con i produttori e gli operatori turistici locali, di organizzare, annualmente, due iniziative: Oliamoci Bene, week-end enogastronomico alla scoperta dei sapori dell olio novello, nel periodo novembre-dicembre e Una ciliegia tira l altra, week-end enogastronomico alla scoperta dei sapori della ciliegia tipica, nel mese di giugno. Altro prodotto locale di produzione dolciaria è il sospiro, facilmente rintracciabile solo nelle pasticcerie locali e per la cui degustazione si tiene ogni anno in agosto, a cura del locale Gruppo Scout, una tradizionale sagra. EVENTI Tra gli eventi culturali che si organizzano in questa città ricordiamo la manifestazione Intra Moenia giornate di pugliesità dedicate all arte, artigianato, antiquariato, enogastronomia ed alla cultura pugliese, che dal 1996, nella seconda metà di settembre, si svolge nel centro storico; mentre dal 1998 il Festival dei Popoli del Mediterraneo, nel periodo di luglio-agosto, nell incantevole scenario del Teatro Mediterraneo, posto sulla costa biscegliese, con affaccio sul Mar Adriatico, pone al centro la rivalutazione etnica e interculturale, con spettacoli teatrali, concerti, convegni e gemellaggi con i paesi del bacino mediterraneo; la festa patronale dei 204

7 santi martiri vescovo Mauro, Sergio e Pantaleone nella prima domenica di agosto e dell Addolorata a settembre; importanti sono anche le antiche fiere rurali di Zappino e Giano, con la benedizione dei campi e dei lavoratori della terra, la prima e seconda domenica dopo Pasqua; il 7 dicembre ha luogo l antico falò dell Immacolata, rito propiziatorio di origine contadine, per auspicare un annata ricca di raccolto e prosperità. Altre importanti manifestazioni sono il festival musicale dedicato al chitarrista del 700 di origine biscegliese Mauro Giuliani, il premio Pompeo Sarnelli, dedicato alle arti e alla cultura ed il premio Mario Cosmai, dedicato alle ricerche storiche cittadine. INFRASTRUTTURE TURISTICHE E SPORTIVE Il Comune di Bisceglie è stato insignito del riconoscimento della Bandiera Blu delle Spiagge negli anni 1987, 2001, 2003, 2004, 2005 e 2006, riconoscimento ottenuto per l ottima qualità delle acque balneari e per la qualità dei servizi offerti ai turisti durante la stagione balneare. Inoltre, dall anno 2000 aderisce al progetto Rete Italiana Città Sane O.M.S.. I Comuni per la Salute. Mentre dal 2003 aderisce all Agenzia Puglia Imperiale del Patto Territoriale per l Ambiente del Niord Barese/Ofantino per la promozione e lo sviluppo del sistema turistico locale Puglia Imperiale. Nel territorio comunale sono presenti 12 strutture ricettive (Hotel e B&B) per un numero complessivo di 427 posti letto. E presente una struttura per agriturismo con 7 posti letto e 1 campeggio per una capienza massima di 180 presenze. Notevole è anche il ricorso all affitto per i non residenti di seconde case al mare. E in corso di ristrutturazione un intero comparto del Centro Storico nel cui ambito sta nascendo un albergo diffuso. Inoltre, per assecondare la crescente domanda di strutture ricettive è stata costituita per il Centro Antico una Società di Trasformazione Urbana. Per attività di sport, tempo libero e divertimento, nel territorio comunale sono presenti: 1 Palazzetto dello Sport Comunale; 2 Stadi Comunali ed 1 Stadio privato; 15 palestre comunali; numerose palestre private; 1 Centro Wellness privato con annessa piscina; numerosi campi privati per calcetto; 1 Pista per pattinaggio a rotelle; 1 Teatro Comunale; 3 Discoteche; 2 cinema. Tutti i ristoranti presenti sul territorio comunale offrono menù con particolare attenzione ai prodotti ed alla gastronomia del territorio, servendo pesce fresco acquistato dalla marineria locale e frutta e verdura coltivata nell agro biscegliese, in particolare uva, ciliegie e cime di rape per realizzare il tipico piatto pugliese orecchiette e cime di rape. I piatti principali, poi, sono conditi con olio extra-vergine di oliva, estratto dalla notevole produzione locale di olive coltivate nell agro biscegliese. COME RAGGIUNGERE LE LOCALITA L aeroporto più vicino è quello di Bari-Palese che dista circa 30 km dal Comune di Bisceglie, che risulta ben collegata con le altre città della provincia, della regione e nazionali, grazie alla presenza di una stazione delle Ferrovie dello Stato, dove fermano diversi intercity ed eurostar, di una rete di autobus regionali con frequenti corse. Il più vicino casello autostradale è quello di Trani, sull autostrada A14, e dista circa 8 km dal centro abitato. Dal 2004 il Comune di Bisceglie è dotato di un Porto Turistico, a gestione pubblico-privata, con 500 posti barca. Il Comune è dotato di 2 linee urbane di trasporti pubblici, di servizio di bus-navetta con parcheggi di interscambio sulla litoranea, attivo nei mesi estivi. Vi sono circa 10 km di pista ciclabile e aree pedonali nel centro urbano, nel centro storico e lungo la litoranea in estate. Dal 205

8 giugno 2007 è partito il progetto di mobilità turistica sostenibile: Eco bus Puglia Imperiale, realizzato in collaborazione con l Agenzia Territoriale per l Ambiente del Patto Territoriale Nord Barese/Ofantino. NUMERI TELEFONICI UTILI Comune: Centralino: 080/ Ufficio Turismo: 080/ Ufficio Ambiente: 080/ Polizia Municipale: 080/ Pro Loco: 080/ N.B. : Foto gentilmente fornite dalle Amministrazioni Comunali interessate Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo Tutti i diritti riservati - Riproduzione autorizzata con citazione della fonte 206

9 LUCERA CENNI STORICI Lucera, a 18 Km. da Foggia, ha origini antichissime: si narra che il suo nome derivi da lessemi etruschi e che Diomede, giunto in terra dauna dopo la guerra di Troia, venerò la dea Minerva nel leggendario tempio a lei dedicato, situato nel bosco sacro che avvolgeva la città. Alleata di Roma contro i Sanniti, Lucera venne elevata a colonia di diritto latino; colonia militare in epoca augustea, nel I secolo a.c. Marco Vecilio Campo vi fece costruire in onore di Ottaviano il maestoso Anfiteatro. Dominata dai Normanni fino al 1200, la storia della città si intrecciò con quella degli Svevi ed in particolare con quella di Federico II, che fece della città una delle roccaforti del suo potere e vi trasferì, nel 1224, una colonia della popolazione saracena dalla Sicilia. Lucera sorge su tre colli, sul più alto dei quali, il Monte Albano, Federico II fece costruire la sua splendida dimora imperiale, il Palatium (1233), circondato, dopo la sconfitta degli Svevi ad opera degli Angioini (1268), da imponenti mura a formare la maestosa Fortezza svevo-angioina che ancora oggi domina la città. Negli anni della presenza federiciana, Lucera visse un periodo di grande sviluppo civile ed economico e si arricchì di splendide testimonianze dell arte musulmana di cui ancora oggi si ritrova traccia, per esempio, visitando la torretta saracena del XIII secolo e la Via alle Mura nei pressi di Porta Troia. 207

10 La Basilica Cattedrale, magnifico esempio di stile gotico-angioino, è sorta agli inizi del 300 per celebrare la vittoria degli Angioini sui Saraceni e dedicata a Santa Maria, patrona della città. Dello stesso periodo è la Chiesa di San Francesco, oggi Santuario. Anche in epoche successive Lucera svolse un ruolo importante nell economia del territorio: fu capoluogo della Capitanata e del Contado del Molise fino al 1806 e nel tempo si arricchì di nuove istituzioni, come il Tribunale, la Biblioteca Civica, il Teatro Garibaldi, il Museo Fiorelli, il Convitto Nazionale Bonghi e numerosi palazzi gentilizi, che conservano ancora oggi splendide corti, arredi sontuosi ed affreschi originali. Attualmente la città conta più di abitanti, è un importante centro culturale ed amministrativo della Provincia di Foggia e per la sua posizione strategica nel territorio conserva l appellativo di Chiave di Puglia. RISORSE NATURALI E CULTURALI Sia la Fortezza svevo-angioina che l Anfiteatro romano-augusteo, oltre ad essere una incommensurabile risorsa culturale della città, sono al contempo da considerare come immense risorse naturali per il territorio, perché sorgono entrambe su aree molto estese, ricche di vegetazione. LA FORTEZZA SVEVO-ANGIOINA Sul colle più alto di Lucera, il colle Albano, sorge la Fortezza svevo-angioina. Esempio di fusione tra arte e fortificazione, la Fortezza è una vera miniera archeologica, un sito antichissimo racchiuso tra mura imponenti, nel quale sono visibili tracce di epoche diverse: capanne neolitiche, ruderi del periodo romano e di quello svevo, resti del Palazzo di Federico II, condotti idrici, fondamenta di una chiesa costruita in epoca angioina, resti di un accampamento militare. Proprio sul colle Albano Federico II trasferì, tra il 1223 e il 1233, consistenti nuclei della popolazione saracena dalla Sicilia e costruì il Palatium imperiale, che, per la sua configurazione formale e strutturale, svolgeva una duplice funzione: all esterno quella di un castello minaccioso ed inaccessibile; all interno quella di una lussuosissima dimora imperiale. A seguito della sconfitta degli Svevi ad opera di Carlo I d Angiò (1268), la Fortezza venne trasformata in una vera e propria cittadella militare autonoma. Gli Angioini costruirono infatti una cinta muraria lunga 900 metri, in cui venne inglobato il Palatium federiciano, rinforzata da 22 torri e resa inaccessibile da un profondo fossato, alla cui estremità si ergono la Torre della Leonessa, oggi visitabile e la Torre del Leone. La Fortezza è circondata da una folta pineta, formata per lo più da pini d aleppo, dell estensione di oltre 40 ettari, che dal colle del Belvedere, su cui sorge la Villa comunale, si estende al colle Albano e cinge l intera area del sito archeologico. Un sentiero, carrabile in parte, la attraversa, ed è utilizzato soprattutto per gare podistiche amatoriali e jogging giornaliero. L ANFITEATRO ROMANO AUGUSTEO Testimonianza monumentale del fiorente periodo della Luceria romana è l Anfiteatro di Lucera, che sorge al margine orientale della città. É il più vasto dell Italia meridionale, straordinariamente conservato, con una capienza tra i e i spettatori. 208

11 Edificato tra il 27 a.c. ed il 14 d.c., situato in una depressione naturale del terreno, di pianta ellittica, posto in una zona tranquilla e verdeggiante, all esterno è lungo 126,8 metri e largo 94,5 metri circa. La costruzione dell Anfiteatro, come risulta dall epigrafe dedicatoria posta sull architrave dei due magnifici portali d ingresso, si deve a Marco Vecilio Campo, importante magistrato, in onore dell imperatore Ottaviano Augusto e della colonia di Lucera. Dai due grandi portali d ingresso, identici nella struttura e collocati in corrispondenza dell asse principale della costruzione ellittica, si dipartono le scalinate di ingresso all arena, lungo le quali si trovano gli spoliaria, ambienti utilizzati per la preparazione degli atleti; all interno del podio si aprono quattro carceres, ambienti di raccolta delle fiere utilizzati negli spettacoli gladiatori. Concepito come luogo di svago, adibito a manifestazioni ludiche e lotte gladiatorie, decadde con l avvento del Cristianesimo. Distrutto nel 663 d.c. da Costante II, i suoi resti vennero utilizzati come materiale di reimpiego per la costruzione di altri edifici cittadini. Quasi totalmente sepolto dal terreno, venne riportato alla luce attraverso scavi iniziati nel LA VILLA COMUNALE: Distesa sul colle del Belvedere, in posizione invidiabile, ricca di verde, estesa sino all estremo ciglio del colle, la Villa di Lucera sorge su un terreno di quasi 4 ettari. Dal punto estremo, il Salvatore, si domina la pianura sottostante: lo sguardo, spaziando nell immenso panorama del Tavoliere delle Puglie, va dai monti del Subappennino Dauno al massiccio del Gargano. Era un luogo di passeggio e di svago già dalla prima metà del XIX secolo, anche se era solo un viale alberato con panchine. I lavori di trasformazione del Belvedere in parco cittadino iniziarono nel 1903 con la messa a dimora di piante ed alberi (lecci, olmi, pini, roveri, aceri, tigli, oleandri, ippocastani) e continuarono fino al 1915; proseguirono ancora fino al 1940 con sistemazione delle aiuole, dei viali, ampliamento e delimitazione della pineta, impianto di panchine e di fontane e sistemazione della piazza antistante, l attuale Piazza Matteotti. Negli anni cinquanta cominciò il rimboschimento del pendio del Belvedere, degli stessi anni è la pista di pattinaggio, mentre il Parco giochi risale agli anni sessanta. A breve sarà inserito all interno della Villa, fruibile al pubblico, un meraviglioso mosaico, appena restaurato, rinvenuto nel vicino sito archeologico di San Giusto, sede di una villa di epoca romana e di chiese paleocristiane. LA CATTEDRALE Nella magnifica cornice di Piazza Duomo sorge la Basilica Cattedrale, fatta costruire intorno al 1300 da Carlo II d Angiò subito dopo la conquista della città a scapito dei Saraceni. La Cattedrale fu dedicata a Santa Maria Patrona e fu edificata, molto probabilmente, sul luogo in cui sorgeva la moschea della città. Costruita in pietra e laterizi in stile gotico-angioino, la Cattedrale sorge su un terreno diseguale ed è sostenuta da contrafforti che, soprattutto nella parte absidale, danno quasi l idea di una fortezza. Splendida nella sua austera semplicità, domina la piazza con la sua facciata asimmetrica, imponente ed originale: termina a cuspide ed è racchiusa tra due torri, a sinistra un torrioncino ottagonale, che ricorda nella forma un minareto arabo; a destra la possente torre campanaria. Sul prospetto si aprono tre portali, ai quali corrispondono le tre navate in cui la chiesa è suddivisa. Ha pianta a croce 209

12 latina, una superficie di circa 1700 mq. ed un altezza di 25 mt; due file di arcate ogivali, formate da colonne in travertino con base in marmo suddividono le navate. Splendido l interno, ricco di capolavori di epoche diverse, tra i quali l altare maggiore, formato dalla mensa di Federico II, proveniente, secondo la tradizione, da Castelfiorentino, a pochi chilometri da Lucera, dove lo svevo morì il 13 dicembre IL MUSEO CIVICO G. FIORELLI rappresenta, per ricchezza e importanza degli oggetti custoditi all interno delle sue sale, una delle raccolte più significative dell Italia meridionale. Costituitosi nel 1905, dal 1936 il Museo è ospitato nelle suggestive sale del palazzo settecentesco De Nicastri Cavalli, nel cuore del centro storico della città. Il Museo offre la possibilità, attraverso la sua preziosa raccolta archeologica, di compiere un suggestivo viaggio attraverso i secoli nella storia di Lucera, dall età preistorica fino al Medioevo; al contempo il visitatore può ammirare le sale di un antico palazzo della città, con la sala dei ricevimenti e la cucina d epoca. LA CHIESA DI S. FRANCESCO fu edificata, in un periodo di rinascita alla cristianità per Lucera, per volontà di Carlo II d Angiò in onore di San Francesco d Assisi, tra il 1300 ed il Nella prima metà del Settecento la chiesa subì dei restauri in stile barocco; tra il 1936 e il 1943 un nuovo restauro la riportò allo splendore primitivo. Nella chiesa, dalle linee semplici ed austere, si fondono elementi romanici e gotici: ha infatti il prospetto a capanna di tradizione romanica, adornato da un ampio portale gotico leggermente strombato e da un rosone a sedici raggi. L interno, spazioso e bianco, ha la forma più semplice delle chiese francescane, è ad una sola navata ampia, altissima. L abside presenta una pianta pentagonale ed è decorata da affreschi, uno dei quali è racchiuso in una deliziosa bifora in stile gotico fiorito. All interno della Chiesa sono custodite le spoglie del Padre Maestro San Francesco Antonio Fasani ( ), il Santo di Lucera. E stata perciò dichiarata Santuario nel IL BOSCO CIMINO: In contrada Cimino, lungo la strada provinciale per Castelnuovo della Daunia, a 11 km da Lucera, si estende per circa 12 ettari il Bosco Cimino, area verde di proprietà comunale. Utilizzato fino ad alcuni anni fa come luogo di ristoro e di scampagnate domenicali, accoglie sul suo terreno grosse piante arboree di roverella (quercetus pubescentis), leccio ed un fitto sottobosco. Da alcuni anni l area è stata delimitata e recintata, per permettere l attuazione di un piano pluriennale di ripristino colturale ed ambientale. LA QUERCIA DI SANTA JUSTA (Roverella Querqus Pubescens): In una azienda agricola privata, ma accessibile al pubblico e facilmente raggiungibile, a pochi chilometri da Lucera sorge la mastodontica Quercia di Santa Justa, dall età presumibile di più di 900 anni. Alta 30 metri, con la circonferenza del tronco di 6,30 metri (dati del WWF di Lucera), si narra che sia stata uno dei luoghi preferiti da Federico II, nel XIII secolo, per i suoi momenti di relax. Inoltre, DA NON PERDERE: il Teatro Civico Garibaldi, il Piccolo Petruzzelli della città; la Biblioteca Civica R. Bonghi, ricca di incunaboli e cinquecentine; imperdibile Piazza Duomo, il salotto di pietra cittadino; il Museo Diocesano, ubicato nello splendido Palazzo Vescovile; le Chiese ed i Palazzi Gentilizi del Centro Storico; il Convitto Nazionale R. Bonghi e molto, molto altro ancora.. 210

13 ENOGASTRONOMIA ED ARTIGIANATO LOCALE Numerose sono le aziende artigianali della lavorazione del pane e dei taralli: il prodotto tipico da forno lucerino è il pane di Lucera, a lievitazione naturale e lavorazione manuale. La produzione del vino offre, tra gli altri, il famoso Cacc e Mmitt, dal gusto corposo ed il Cioccarello, vino dal caratteristico colore rosa cipolla. La città è inserita nella Strada dei vini doc della Daunia, ed ogni anno in agosto la manifestazione Calici di Stelle propone degustazioni nelle vie del Centro Storico. Negli ultimi anni alcune aziende locali hanno intrapreso la strada del biologico, con prodotti tradizionali tipici da agricoltura biologica, tra cui conserve vegetali, prodotti caseari, olive ecc. Da una recente iniziativa imprenditoriale è sorta una torrefazione di caffè, mentre già da anni è presente sul territorio la produzione di salumi tipici. La pasta fresca orecchiette, troccoli, cavatelli ecc- ed i prodotti caseari mozzarelle, caciocavallo, scamorze ecc.-, prodotti tipici pugliesi, possono essere gustati in molti ristoranti tipici o acquistate nei vari punti vendita. L artigianato artistico locale presenta delle interessanti realtà, soprattutto nella produzione di oggettistica in vetro, legno, fiori secchi, souvenir, ferro battuto che singoli artigiani o cooperative lavorano nelle loro botteghe per poi esporre in alcuni esercizi del centro storico o nei pressi dei principali siti archeologici. EVENTI FEBBRAIO: Carnevale per le strade, sfilata di carri allegorici nel centro storico; Quarantane: Pupe di pezza, rappresentanti la Quaresima, esposte tra i balconi del centro storico fino a Pasqua; MARZO: Expo Lucera, Fiera dell industria, artigianato, agricoltura, commercio e turismo. APRILE: Puliamo la Città, giornata di sensibilizzazione ambientale con le scuole cittadine. GIUGNO: Maratonina Saracena, gara podistica amatoriale attraverso centro storico e siti archeologici; DA METÀ LUGLIO A FINE AGOSTO: Lucera Estate: spettacoli, sagre, mercati, concerti per la stagione estiva; AGOSTO: Calici sotto le stelle, percorso enogastronomico nelle vie del centro storico; Corteo Storico: rievocazione del periodo medievale in costumi d epoca; 14, 15 e 16 agosto: Festa Patronale, processioni tradizionali, spettacoli, concerti, bande musicali, fuochi pirotecnici. SETTEMBRE: Festival della Letteratura Mediterranea, incontri con scrittori nelle corti del centro storico; OTTOBRE: Fiera dell allevatore e dell agricoltore, fiera del bestiame e dei prodotti agricoli con rodeo finale; DA NOVEMBRE AD APRILE: Stagione Teatrale nella splendida cornice del Teatro Civico Garibaldi; DA GENNAIO A NOVEMBRE: Stagione Concertistica nella sala privata Paisiello ; DICEMBRE: Mostra Mercato Unicef organizzata da alcune scuole della città. 211

14 INFRASTRUTTURE TURISTICHE Sono presenti Hotel:2 B&B:6 Agriturismo:2 COME RAGGIUNGERE LUCERA IN AUTO: Dal Nord A14 (Bologna-Bari): uscire al casello di Foggia, seguire le indicazioni per la S.S. 17 (Foggia Campobasso) ed immettersi sulla S.S. 17 per Lucera; dopo circa 18 km. c è la deviazione per Lucera. Dal Sud tirrenico A16 (Napoli-Bari): uscire al casello di Foggia, percorrere la superstrada Candela-Foggia, immettersi sulla tangenziale, quindi proseguire fino alla deviazione per la S.S. 17 (Foggia- Campobasso) per Lucera. Dal Sud ionico-adriatico A14 (Taranto-Bari): uscire al casello di Foggia, seguire le indicazioni per la S.S.17 (Foggia - Campobasso), quindi proseguire sulla S.S. 17 per Lucera; dopo circa 18 km. c è la deviazione per Lucera. IN TRENO: Dalla stazione ferroviaria di Foggia, coincidenza con il servizio bus integrativo disponibile ogni mezz ora. IN AEREO: Dall aeroporto di Bari, trasferimento con mezzi pubblici o di linea. Per informazioni: NUMERI TELEFONICI UTILI COMUNE: Corso Garibaldi, 74; Centralino: Fax: Sito internet: CENTRO INFORMAZIONE TURISTICA: Punto informazione e distribuzione materiale turistico, Piazza Nocelli, 6 - numero verde PRO LOCO, Via Cairoli tel MUSEO DIOCESANO, Piazza Duomo tel CARABINIERI, Via San Domenico, 44 tel VIGILI URBANI, Via Salvo D Acquisto tel POLIZIA, Piazza Matteotti, 6 tel VIGILI DEL FUOCO tel. 115 OSPEDALE, Viale Lastaria tel GUARDIA MEDICA, Via Fiorelli tel PRONTO SOCCORSO, Viale Lastaria tel Testo a cura di: Giovanna Ferraretti, Assessorato al Turismo del Comune di Lucera. N.B. : Foto gentilmente fornite dalle Amministrazioni Comunali interessate Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo Tutti i diritti riservati - Riproduzione autorizzata con citazione della fonte 212

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20.

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20. Versione del 9/3/2015 Pag.1 di 5 FIAB - Ostia in Bici XIII Il Salento in bici 20-28 giugno 2015 Panoramica Una settimana nel Salento: un omaggio ad una delle bellezze d Italia, che ci racconterà di natura,

Dettagli

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO GREEN JOBS Formazione e Orientamento L uomo è il principale agente di trasformazione del territorio sia direttamente,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Attravers Arna e Sentieri Aperti

Attravers Arna e Sentieri Aperti La XII^ Circoscrizione ARNA del Comune di Perugia, con le Associazioni del territorio, presenta: Attravers Arna e Sentieri Aperti Edizione 2009 Cinque camminate mattutine tra sapori, colori e suoni nella

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione Riscaldamento Anello Anello Anello 1 2 3 1 25 2 24 23 22 3 4 21 20 5 6 7 18 8 9 10 15 11 12 13 14 19 17 16 Defaticamento 1 2 3 4 Piattaforme per stiramento arti inferiori Twister per tonificazione busto

Dettagli

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Club Alpino Italiano Sezione di Valenza Davide e Luigi Guerci Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Sabato 19 settembre 2015 Viaggio andata Ritrovo dei

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI

Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI -numero luoghi: 10 -tempo necessario: 1 giorno (2 giorni x itinerari 1 e 2) -sequenza consigliata:

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it MEETING & CONFERENCE ENNA www.hotelfedericoenna.it Ci presentiamo Il Federico II Palace Hotel Spa & Congress, sorge a Enna circondato da immense vallate che creano una cornice naturale di verde, ma anche

Dettagli

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali.

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali. Regolamento d uso del verde Adottato dal Consiglio Comunale nella seduta del 17.7.1995 con deliberazione n. 173 di Reg. Esecutiva dal 26.10.1995. Sanzioni approvate dalla Giunta Comunale nella seduta del

Dettagli

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d una aqqua d una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E past PRESENT A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E Anni di esperienza e di tradizione nel settore dell edilizia, sono le nostre più care prerogative per offrire sempre il meglio

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti 2014/2015 TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia Arachova / Delfi / Kalambaka / Monasteri Bizantini delle Meteore / Termopili

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE SCIARE AL CORNO ALLE SCALE IL CORNO ALLE SCALE SPORT INVERNALI PER TUTTI E A TUTTI I LIVELLI, CALDA OSPITALITÀ E PIACEVOLI MOMENTI DI SVAGO E DI RELAX: È CIÒ CHE OFFRE IL CORNO ALLE SCALE, LA STAZIONE

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 documento redatto sulla base del questionario CIO Candidature Acceptance Procedure Games of the XXXI Olympiad 2016 PREMESSA ESTRATTO

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

Un roseto. le nuvole. Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige)

Un roseto. le nuvole. Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige) Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige) Un roseto Il gazebo adiacente la casa sfrutta l estensione fra di un glicine centenario le nuvole e offre ombra e riparo nelle

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo o Mobilitare la società locale per garantire la qualità dell istruzione Obiettivi Linee

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

Sono nati per l autoconsumo,

Sono nati per l autoconsumo, Il prodotto bio è fai da te Consumatori Li considerano troppo cari e con una tracciabilità inadeguata. Eppure gli shopper apprezzano sempre di più le referenze biologiche. Così decidono di coltivarle in

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Esame di Stato 2015 Istituto Professionale - Settore servizi Indirizzo Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera Articolazione

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o Come disposto nelle norme di attuazione, artt. 15, 16, 17 e dall Allegato 5 alle NTA del PTC2 gli strumenti urbanistici generali e le relative varianti assumono l obbiettivo strategico e generale del contenimento

Dettagli

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori)

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) Ordinanza 2 concernente la legge sul lavoro (OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) 822.112 del 10 maggio 2000 (Stato 1 aprile 2015) Il Consiglio federale svizzero,

Dettagli

VARIANTE AGLI ARTT. 32, 36, 37, 38, 46, 54, 87 DEL VIGENTE P.R.G. ADEGUATO AL P.P.A.R.

VARIANTE AGLI ARTT. 32, 36, 37, 38, 46, 54, 87 DEL VIGENTE P.R.G. ADEGUATO AL P.P.A.R. VARIANTE AGLI ARTT. 32, 36, 37, 38, 46, 54, 87 DEL VIGENTE P.R.G. ADEGUATO AL P.P.A.R. VIGENTE MODIFICATO ARTICOLO 31 ZONE AGRICOLE 1. Sono considerate zone agricole assimilabili alle zone E del D.M. n

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli

OLTREPO PAVESE- DAL PARCO DEL TICINO ALLE VALLI DEL VINO

OLTREPO PAVESE- DAL PARCO DEL TICINO ALLE VALLI DEL VINO Questo itinerario intende condurvi alla scoperta delle Valli dell Oltrepò celebri per le produzioni viticole, idealmente costruito per permettervi di scoprire oltre alle bellezze del territorio anche l

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

GRAN TOUR DELLA GRECIA 9 giorni / 8 notti

GRAN TOUR DELLA GRECIA 9 giorni / 8 notti GRAN TOUR DELLA GRECIA 9 giorni / 8 notti 2014/2015 Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia / Arachova Delfi / Kalambaka / Meteore / Salonicco / Filippi / Kavala / Vergina / Termopili

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

il fiorire del S E C C H I A progetto di integrazione socio-spaziale Corte Ospitale Rubiera 25 maggio 2007

il fiorire del S E C C H I A progetto di integrazione socio-spaziale Corte Ospitale Rubiera 25 maggio 2007 il fiorire del S E C C H I A progetto di integrazione socio-spaziale Corte Ospitale Rubiera 25 maggio 2007 Fiorire del Secchia La costruzione di un Parco Aperto Obbiettivi: Salvaguardare l ambientale;

Dettagli

Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti

Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti Classe 1 - Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto Associazioni o istituzioni con fini assistenziali

Dettagli

Itinerario ciclopedonale lungo il fiume Brenta

Itinerario ciclopedonale lungo il fiume Brenta PREMESSA L itinerario lungo il corso del fiume Brenta è motivato dalla presenza di un area di notevole interesse ambientale che merita una sua specifica valorizzazione anche a livello di turismo minore

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI CITTÀ DI BARLETTA COMANDO POLIZIA MUNICIPALE SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI Descrizione : L apertura e il trasferimento di sede degli esercizi di somministrazione

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa Allegato B COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa SETTORE 2 GESTIONE DEL TERRITORIO E DEL PATRIMONIO U.O. URBANISTICA EDILIZIA Modifica all Appendice 2 Schede norma dei comparti di trasformazione

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

12 - APQ Beni Culturali

12 - APQ Beni Culturali 12 - APQ Beni Culturali Assessorato Pubblica Istruzione Schede di sintesi per intervento al 31 dicembre 2006 Cagliari, febbraio 2007 12 - Beni Culturali Indice Pag. Intervento 1 APQ Originario 1 1 - SarBC-SF1

Dettagli

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA MODULO PER I GRUPPI Nel presente modulo sono indicati i possibili percorsi per la Visita Guidata agli Scavi di Ostia Antica e la relativa Scheda di Prenotazione

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA ITALIANA AL PREMIO DEL PAESAGGIO DEL CONSIGLIO D EUROPA EDIZIONE 2014/2015

PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA ITALIANA AL PREMIO DEL PAESAGGIO DEL CONSIGLIO D EUROPA EDIZIONE 2014/2015 Comunicato Stampa Salone del Consiglio Nazionale, via del Collegio Romano 27 (presso la sede del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) - ROMA 28 aprile 2015 Ore 9.30 PRESENTAZIONE

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante : il regno del dragone tuonante di Paolo Castellani 12 Il Memorial Chorten a Thimphu Lo Dzong di Paro? Ma dov è? Questa è la risposta che ti puoi aspettare quando dici che andrai in Bhutan. Questo remoto

Dettagli

Note al documento: Lo Studio qui descritto è stato condotto dai seguenti professionisti: Dott. For. Alessandra Francesconi. Cod. Descrizione Rev.

Note al documento: Lo Studio qui descritto è stato condotto dai seguenti professionisti: Dott. For. Alessandra Francesconi. Cod. Descrizione Rev. Note al documento: Lo Studio qui descritto è stato condotto dai seguenti professionisti: Dott. For. Alessandra Francesconi Geom. Sara Moretti Progettazione; Elaborazioni grafiche. I INDICE INDICE... I

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

L agricoltura nell Europa industrializzata

L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura delle società industrializzate europee si differenzia da quella dell età moderna per gli attrezzi, le fonti di energia, i macchinari utilizzati

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6.

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6. ASSOCIAZIONE MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO REGOLAMENTO CORSA PODISTICA NON COMPETITIVA SU STRADA L Associazione MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO, con il patrocinio del Comune e della Provincia

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI Ogni programma è preceduto da una testatina contenente, in forma sintetica, le informazioni relative al viaggio. Lo spazio a disposizione nella scheda è limitato

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM

CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM il nuovo modo di bere Abruzzo Abruzzo DOP Tullum Tullum è il riconoscimento ai produttori di Tollo, cittadina in provincia di Chieti, che vedono premiata la vocazione di un

Dettagli

OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA BRISIGHELLA

OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA BRISIGHELLA OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA BRISIGHELLA DISCIPLINARE DI PRODUZIONE Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 228 del 29/9/95 (Pag.38) Articolo 1 Denominazione La denominazione di origine controllata olio

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate.

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. VOLO incluso DA MILANO MALPENSA Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. a n t i l l e mar dei caraibi 2 0 1 3-1 4 Un arcipelago di isole di gioia e colore. Viaggia nel cuore delle Antille. Il ritmo

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli