WORDPRESS SEO BY FORUM GT

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "WORDPRESS SEO BY FORUM GT"

Transcript

1 WORDPRESS SEO BY FORUM GT

2 WordPress SEO La Guida Versione 1 del 22/04/2014 Contenuto curato dal SEO blog di E ideato da

3 C È DAVVERO BISOGNO DI UNA GUIDA SEO PER WORDPRESS? Dal mio punto di vista sì. Ne vedo ogni giorno di tutti i colori e vedo dispensati consigli pessimi e basati sulla completa ignoranza di ogni regola, best practice e funzionamento dei motori di ricerca. Purtroppo in questo campo continua a passare il messaggio fortemente errato che nella SEO ci sia molta opinione ed è giusto che ci sia differenza di vedute. Bene. Non è così. Un sito web si ottimizza con cognizione di causa e non perché si è letto qua e là qualcosa o perché c è un modo particolare di ottimizzare un CMS di un tipo o di un altro tipo. Questo era stato spiegato anche nella SEO Beginners series. Devi capire perché fai delle scelte indipendentemente dal CMS. Devi capire come funzionano le cose. Se sei un chirurgo e non conosci come funziona il corpo umano difficilmente saprai dove mettere le mani anche se ti forniranno gli strumenti più all avanguardia. Lo stesso vale per la SEO. Non devi seguire un procedimento standard o usare il tool più figo, ma devi comprendere le scelte che fai di volta in volta perché non è detto che per ogni caso si debba applicare ciecamente la stessa regola. Fatta questa premessa andiamo nel vivo della guida SEO per WordPress e bada bene non alla guida per il plugin WordPress SEO.

4 Sommario C è davvero bisogno di una Guida SEO per Wordpress? Il robots.txt I Permalink (URL SEO Friendly) Il plugin SEO: WordPress SEO by Yoast La bacheca Titoli & Metadati Tab generale Home Tipi articolo Tassonomie Altro Social Facebook Twitter Google Sitemaps XML Permalinks Links interni RSS Importa & Esporta Bulk Title Editor Bulk Description Editor Modifica Files Estensioni WordPress SEO Metabox Anteprima Snippet Avanzato Social Le impostazioni di WordPress SEO per le categorie Le impostazioni di WordPress SEO per i tag Le impostazioni utente... 39

5 4 Il plugin per il caching: W3 Total Cache Impostazioni generali General Page Cache Minify Database Cache Object Cache Browser Cache Content Delivery Network Varnish Monitoring Miscellaneous Debug Import/Export Settings Impostazioni di cache delle pagine Opzioni generali Cache Preload Purge Policy: Page Cache Advanced options Impostazioni di minificazione Impostazioni di database cache Impostazioni di object cache Impostazioni di browser cache Impostazioni gruppi di User Agent Impostazioni gruppi di referrer Attivazione delle estensioni WP Optimize Feed Delay Risorse utili e correlate... 61

6 1 IL ROBOTS.TXT Troverai tantissimi post dove ti consiglieranno l uso di robots.txt altamente creativi. Ignorali. Il robots.txt da usare per la tua installazione WordPress è il seguente: User-Agent: * Disallow: Dopo qualche giorno dalla nascita del tuo sito potrai monitorare i log del server per scoprire qualche fenomeno strano relativo al crawling del tuo sito, ma di base il file robots qui sopra dovrebbe essere più che soddisfacente per il 99% dei siti. Bloccare i feed, le cartelle dei plugin, quelle dei file javascript di sistema e altre fesserie sono deleterie. Per fare un semplice esempio bloccando i feed perdi una grossa opportunità di URL discovery da parte dei motori di ricerca e ad esempio semplicemente dimenticandoti uno / puoi trovare URL che iniziano per quel termine senza / bloccare l accesso al contenuto. Il protocollo di esclusione robot non cambia di volta in volta sulla base delle credenze personali e basta conoscerne il funzionamento per evitare di incorrere in errori banali. La SEO non è un opinione

7 2 I PERMALINK (URL SEO FRIENDLY) È una buona cosa impostare una struttura degli URL che sia in qualche modo comunicativa del contenuto della pagina. Non esiste una opzione migliore, ma tra le disponibili va scelta l opzione che più si addice ai nostri contenuti. Day and Name e Post name sono tra le migliori da scegliere, ma anche l impostazione Custom structure può fare al caso nostro. Ad esempio qualora volessimo usare la categoria nel nostro URL sarà possibile farlo inserendo/%category%/%postname%/.

8 3 IL PLUGIN SEO: WORDPRESS SEO BY YOAST Trovi il plugin qui https://wordpress.org/plugins/wordpress-seo/ Non ho problemi a dire che questo sia il plugin migliore in assoluto per WordPress. È un no-contest. Vince a mani basse e con l andare del tempo sarà sempre migliore perché Joost De Valk (un bravissimo SEO) ci ha costruito sopra un business che coinvolge molti professionisti. Andiamo nel dettaglio del plugin.

9 3.1 LA BACHECA All interno della bacheca di WordPress SEO potete far partire il tour guidato che spiega il funzionamento del plugin e impostare i valori di default che spesso vanno abbastanza bene. Oltre a questo potete attivare il monitoraggio in modo anonimo per permettere allo sviluppatore del plugin di avere informazioni sull uso dello stesso e dunque scoprire eventuali scenari d uso e bug. Nella sezione sicurezza invece come amministratori potete decidere di nascondere la parte avanzata del plugin dedicata agli autore/editori e dunque prevenire l esecuzione di eventuali

10 azioni delicate tipo redirect 301, canonicalizzazione, de-indicizzazione e simili che vedremo dopo. Nella sezione Strumenti Per Webmaster potete aggiungere invece i meta tag di verifica dei vari strumenti messi a disposizione da terze parti (social, motori di ricerca, strumenti di stima traffico) comealexa, Bing, Google, Pinterest e Yandex. Questa parte non è necessaria se non usate questi strumenti e anche se avete effettuato la verifica con metodi alternativi come il caricamento di un file HTML sul server. Per capire nello specifico di cosa si tratta potete ad esempio consultare la guida dedicata agli Strumenti per i Webmaster di Google oppure la panoramica sugli Strumenti per Webmaster di Bing. 3.2 TITOLI & METADATI Tab generale In questa sezione nella grande maggioranza dei casi potete lasciare tutto inalterato e senza spuntare nulla. La voce Impostazioni titolo per la mia esperienza non serve mai mentre quella delle impostazioni metadati per tutto il sito può servire qualora effettivamente vi

11 rendiate conto che nel vostro sito volete curare il meta keywords con parsimonia e che in SERP venga utilizzata la descrizione del vostro sito presente i DMOZ o Yahoo! Directory (caso molto remoto) anziché quella che avete scelto voi. Nella parte di Pulizia del codice <head> potete tranquillamente sorvolare oppure spuntare tutto senza troppi effetti utili o inutili Home Qui puoi impostare e forzare un valore per per il meta tag <title> e <meta name= description content= /> della home page. Sono elementi importanti perché raccontano molto del tuo blog rispetto agli utenti che potranno trovarti dopo aver effettuato una query sul motore di ricerca.

12 3.2.3 Tipi articolo Qui puoi decidere come gestire in modo granulare tutti i tipi di contenuto che hai all interno del tuo blog e dunque di base Pagine e Articoli, ma qualora tu avessi dei Custom Post Type questi appariranno automaticamente e avrai la possibilità di deciderne le caratteristiche singolarmente.

13 Tra le opzioni che puoi scegliere hai meta title, meta description, meta robots, authorship, data nelle anteprime snippet, box avanzato di WordPress SEO in fase di pubblicazione. Sintetizziamo con la seguente tabellina. Elemento Risultato ottenibile Titolo del template Inserendo ad esempio la variabile %%title%% comparirà in automatico nel campo di tutti i tuoi articoli (post) il titolo che darai all articolo stesso. Template del Meta description Inserendo ad esempio la variabile %%excerpt%% comparirà in automatico nel campodi tutti i tuoi articoli (post) il il relativo estratto delle prime righe del testo che hai pubblicato. Metadati Robot Qui puoi decidere se un determinato tipo di contenuto debba o no essere indicizzabile dal motore di ricerca e dunque spuntando l opzione verranno aggiunti alle tua pagine di quel tipo il Data nello snippet di anteprima È una funzionalità interna che semplicemente mostrerà o meno nell anteprima che mostra WordPress SEO nel suo tab interno ai post il possibile risultato in SERP. WordPress SEO Meta Box Anche questa è una funzione interna del plugin che permette di omettere il tab dei mata box all interno della fase di pubblicazione dei post.

14 3.2.4 Tassonomie Per le tassonomie vale la stessa identica regola dei tipi di articolo. Ci sono solamente alcuni elementi in meno perché relativamente al rel= author questo viene escluso in automatico, mentre sull anteprima dello snippet questa non è presente nella sezione dedicata alla pubblicazione delle tassonomie.

15 3.2.5 Altro Nella sezione Altro è possibile gestire gli archivi, le pagine autore e le pagine speciali come i risultati di ricerca e le pagine 404.

16 Queste opzioni vanno usate in modo diverso in base al tipo di blog e quindi l autore stesso del plugin consiglia ad esempio quando usare l opzione per disabilitare alcuni archivi. Nel caso dell archivio autore ad esempio consiglia: Se si sta gestendo un blog monoautore, gli archivi autore appariranno sempre identici a quelli della homepage. Disabilitandoli qui si assicura che ogni link a questi archivi venga rediretto con un codice 301 alla homepage. negli archivi per data la motivazione è sempre quella della potenziale duplicazione interna: Per gli archivi basati sulla data, vale lo stesso principio: probabilmente assomigliano molto alla tua home page, e potrebbero quindi essere identificati come contenuti duplicati. Ovviamente questi sono consigli molto generici e per ogni caso bisogna valutare attentamente cosa fare anche in base agli effettivi contenuti che decidiamo di iniettare in questi tipi di pagine. Ad esempio potremmo aver creato un plugin che aggiunge delle descrizioni e caratteristiche particolari come fotogallery o videogallery agli archivi autore e dunque in quel caso potremmo decidere di lasciarlo attivo anche per un blog monoautore. Consiglio: Valutate caso per caso Per quanto riguarda le sezioni ricerca e 404 è invece possibile specificare solamente il <title> da assegnare al template. 3.3 SOCIAL La sezione dedicata ai social è molto importante perché permette di personalizzare gli aspetti di default che vanno a condizionare il nostro aspetto in fase di condivisione. È una cosa che ho spiegato con molta enfasi durante il Corso SEO nella lezione dedicata al markup strutturato perché ritengo che la corretta gestione di questi meta debba essere un punto di forza comunicativo di ogni sito web.

17 3.3.1 Facebook Nella parte dedicata a Facebook puoi decidere di abilitare l aggiunta automatica degli Open Graph di Facebook e di verificare anche un amministratore Facebook da collegare al tuo sito. Oltre a questo si può specificare l eventuale pagina publisher su Facebook, una immagine e una descrizione da utilizzare per la homepage come dati da mostrare in fase di condivisione sul social network oltre a una immagine da utilizzare in caso di mancata aggiunta negli altri tipi di pagine (articoli, pagine, tassonomie, custom post type). Una volta impostati questi valori potete anche testare il corretto funzionamento tramite l ex Facebook Linter(ora debugger)

18 3.3.2 Twitter Nella parte dedicata a Twitter è possibile aggiungere i metadati di Twitter, aka Twitter cards. Da poco è stata aggiunta all interno di WordPress SEO la possibilità di scegliere un ulteriore tipo di cards delle 8 disponibili. La Summary e la Summary with large image. Non insisto sui motivi e sull utilità di volerle aggiungere. Vi mostro un anteprima di 6 delle Twitter Cards messe a disposizione dove nella prima colonna potete vedere quelle che il plugin vi mette a disposizione.

19 Questa è la schermata che vi troverete di fronte quando deciderete di validare le vostre cards tramite iltwitter Cards Validator che potrete utilizzare solo dopo esservi loggati al vostro account Twitter. NB: la validazione è una condizione necessaria per ottenere l associazione delle Cards alle condivisioni delle pagine.

20 3.3.3 Google+ Questo tab permette di aggiungere l eventuale rel= publisher al vostro sito. Se vi interessa capire la differenza tra publisher e authorship potete consultare questa raccolta di risorse presente sul forum.

21 3.4 SITEMAPS XML WordPress SEO include anche una funzionalità che permette di attivare la generazione delle Sitemap XML. La cosa che lo rende a mio avviso migliore degli altri plugin dedicati alle sitemap è proprio la possibilità di suddividerla in aree logiche che rispecchiano la strutturazione stessa del nostro sito. Un altra cosa molto positiva è che in automatico si configura sulla base delle impostazioni di noindex e disabilitazione che avete deciso nella sezione Titoli e Metadati. Ovviamente è possibile sovrascrivere questo automatismo, ma è sicuramente una buona pratica quella di

22 includere in sitemap solamente gli URL che effettivamente vogliamo indicizzare e far parte della nostra architettura informativa. In automatico il plugin fa anche il ping della sitemap a Google e Bing e offre anche la poco utile opzione di pingare Ask e Yahoo! Credo si sia applicata la valutazione Melius abundare quam deficere. Verrà generato un file /sitemap_index.xml raggiungibile dalla root che conterrà tutte le singole sitemap di sezione così da poter verificare tramite Webmaster Tools eventuali problemi di indicizzazione circoscritti ad alcune aree. Ovviamente anche qui vanno fatte le impostazioni sulla base dell effettiva necessità per il vostro sito. Faccio un esempio: Sul SEO blog i tag per scelta editoriale vengono utilizzati solamente per migliorare il box degli articoli correlati e dunque sono esplicitamente marcati di default come noindex e di conseguenza è stata disabilitata la sitemap dei tag per evitare un lavoro inutile al motore di ricerca.

23 NB: Prima fai un piano editoriale sui contenuti e organizza la tua architettura informativa. Solamente dopo decidi quali parti del core di WordPress debbano o meno essere incluse/escluse. 3.5 PERMALINKS Questa sezione è molto importante anche se di base non dovrebbe quasi mai servire. WordPress SEO gestisce tramite canonical la definizione dell URL da considerare canonico, ma in certi casi potrebbe essere utile forzare questo comportamento qualora ci siano fattori

24 interni o esterni che portano a conseguenze non preventivate e poco controllabili tramite l uso del canonical. Come vedete dall immagine è possibile: Applicare/forzare lo slash finale a tag e categorie. Rimuovere le stop words dagli URL. Far redirigere gli URL degli allegati al post principale perché spesso può causare problemi di duplicazione interna. Rimuovere le variabili?replytocom che spesso il motore di ricerca indicizza inutilmente. Redireziona gli URL grezzi a permalink puliti. Può servire a consolidare una risorsa rispetto a possibili errori derivanti dalla condivisione delle nostre pagine da parte di terzi. Forzare la canonicalizzazione su HTTP o HTTPS. Prevenire eventuali parametri derivanti dall uso di Google Site Search. Prevenire la pulizia dei parametri di tracciamento campagne Analytics e Adwords in caso di selezione dell opzione di redirezione degli URL grezzi. La possibilità di evitare il redirect di variabili custom (ossia che utilizziamo in modo privato o per altri software di tracciamento).

25 3.6 LINKS INTERNI I links interni non sono altro che le briciole di pane (breadcrumbs) già impostati appositamente per includere markup strutturato RDF e dunque in grado di generare il rich snippet del percorso di navigazione. Il codice che il plugin genera è tipo il seguente:

26 <div itemprop="breadcrumb" id="breadcrumbgt2"> <a href="http://www.giorgiotave.it/">giorgiotave.it</a> <span xmlns:v="http://rdf.data-vocabulary.org/#"> <span typeof="v:breadcrumb"> <a href="http://seoblog.giorgiotave.it" rel="v:url" property="v:title">seo</a> </span> <span typeof="v:breadcrumb"> <span property="v:title">strumenti per Webmaster: Identificare i Problemi Critici e Risolverli</span> </span> </span> </div> che può manifestarsi in SERP come nel primo caso della seguente immagine

27 3.7 RSS Come recita la descrizione presente all interno della sezione: Questa opzione è utilizzata per aggiungere automaticamente contenuti al tuo RSS. Più nello specifico, è progettata per aggiungere links che rimandino al tuo blog e ai tuoi articoli, in modo che gli stupidi scrapers aggiungeranno a loro volta automaticamente questi links, aiutando i motori di ricerca ad identificarti come la fonte originale dei contenuti. Consiglio a Joost di aggiungere anche l itemprop SameAs già che c è.

28 In pratica tramite questa funzionalità noi come proprietari e creatori dei contenuti possiamo iniettare all interno del contenuto del feed il codice HTML che vogliamo usando anche delle variabili che sfruttano le impostazioni del blog. Queste sono Variabile Output %%AUTHORLINK%% Un link all archivio dell autore dell articolo, con il nome dell autore come testo di ancoraggio. %%POSTLINK%% Un link all articolo, con il titolo come testo di ancoraggio. %%BLOGLINK%% Un link al tuo sito, con il nome del tuo sito come testo di ancoraggio. %%BLOGDESCLINK%% Un link al tuo sito, con il nome e la descrizione del tuo sito come testo di ancoraggio.

29 3.8 IMPORTA & ESPORTA Questa è sicuramente una trovata molto intelligente di Joast, che ha ben pensato di sviluppare un sistema per importare tutti i dati da altri plugin SEO affermati e presenti sul mercato già da prima. È previsto l import da All In One SEO Pack, Headspace2 e dal Framework SEO di WooThemes. Oltre a questo è possibile anche importare le impostazioni dei suoi vecchi plugin Robots Meta, RSS Footer e Yoast Breadcrumbs che ora sono integrati nella soluzione all inclusive.

30 È anche possibile esportare le impostazioni fatte personalmente all installazione di WordPress SEO in caso si volessero riusare per altri progetti o per tenere un backup delle impostazioni. 3.9 BULK TITLE EDITOR Questa funzionalità è davvero molto utile e interessante e può essere in molti casi un Life Saver. Tramite un unica videata è possibile infatti modificare il meta tag <title> di tutte le pagine in modo ultra veloce e con un effettivo riferimento all articolo per cui decidiamo di effettuare la modifica.

31 3.10 BULK DESCRIPTION EDITOR Identico al Bulk Title Editor ma riferito al meta description.

32 3.11 MODIFICA FILES In questa sezione è possibile agire direttamente sui file presenti fisicamente sul server. Nello specifico è possibile modificare i file.htaccess e robots.txt qualora questi abbiano i permessi di scrittura. NB: usare davvero con attenzione e solamente se sapete cosa state facendo.

33 3.12 ESTENSIONI È la parte dedicata alla monetizzazione. Trovi tutte le risorse aggiuntive a pagamento di WordPress SEO. È presente anche un modulo per Google News che attualmente non è più scaricabile perché diventerà premium. Andiamo ora ad analizzare le funzionalità più potenti del plugin WORDPRESS SEO METABOX Con questa funzionalità di WordPress SEO è possibile agire in modo granulare su ogni singolo post sia a livello di meta per autori ed editori sia per quelli più tecnici e che possono influire su indicizzazione e redirect, ma lo vedremo più avanti.

34 Anteprima Snippet È possibile personalizzare il meta title e description con la possibilità di visualizzare un anteprima dello snippet che apparirà nei risultati di ricerca. Esiste anche un campo Parola chiave principale volto ad aiutare gli scrittori nella disposizione delle parole all interno del post, ma ometterò di spiegarlo perché lo ritengo inutile e davvero limitativo. Se speri di conoscere un po la SEO non devi avere bisogno di questi strumenti senza cervello.

35 Avanzato In questa sezione del meta box è possibile sovrascrivere i comportamenti di default impostati nelle tab generiche precedenti. Impostazione Valori Meta Robots Index: Si può decidere se dichiarare la risorsa index o noindex.

36 Impostazione Valori Meta Robots Follow Si può decidere se rendere i link della pagina nofollow o follow. Meta Robots Advanced Impostazioni Avanzate meta robots per questa pagina: noodp, noydir, nosnippet, noarchive Titoli Breadcrumbs Titolo da usare nel percorso del breadcrumb in questa pagina. Si può modificare quello automatico. Includi nella Sitemap Si può decidere di far comparire la pagina all interno della Sitemap XML anche se indicato diversamente nelle impostazioni del Robots Meta. Priorità Sitemap La priorità data a questa pagina nella sitemap XML. Includi nella Sitemap HTML Si può decidere di far comparire sempre nella Sitemap HTML la risorsa indipendentemente dalle impostazioni dei Robots Meta. Autore Permette di mostrare o meno il rel= author nella pagina Canonical URL La URL canonica a cui questa pagina dovrebbe puntare; lasciare in bianco per utilizzare il permalink di default. Supportati anche i cross domain canonici. Redirect 301 La URL alla quale questa pagina deve reindirizzare. Se volete approfondire il redirect 301 potete consultare il wiki Tutte queste impostazioni sono disponibili anche per le singole immagini e relativo allegato.

37 Social Qui è possibile personalizzare gli snippet da mostrare su Facebook e Google+ scegliendo anche un immagine non modificabile in fase di scelta al momento della condivisione. Di questa sezione se ne era già parlato sul Copy Blog con il post 5 Aspetti che Ho Imparato a Migliorare nei Miei Post

38 3.14 LE IMPOSTAZIONI DI WORDPRESS SEO PER LE CATEGORIE Una delle caratteristiche più interessanti di questo plugin è proprio la possibilità di personalizzare title, description, canonical, breadcrumb, meta robots e inclusione in sitemap delle singole categorie. Utilissimo per caratterizzare alcune sezioni e per abilitare/disabilitare l indicizzazione di categorie inizialmente vuote o con poco contenuto, ma che con il tempo riempiremo.

39 3.15 LE IMPOSTAZIONI DI WORDPRESS SEO PER I TAG Esattamente identica alla funzionalità per le categorie e dunque offre la possibilità di intervenire con molta granularità su ogni singolo tag e di modificarne alcuni parametri tecnici importanti a fini SEO.

40 3.16 LE IMPOSTAZIONI UTENTE Con WordPress SEO è possibile per ogni utente aggiungere le informazioni relative ai profili social di Twitter, Facebook e Google+ (che viene utilizzato per l inserimento del rel= author ). Oltre a questo è anche possibile aggiungere dei meta title e description personalizzati. 4 IL PLUGIN PER IL CACHING: W3 TOTAL CACHE Trovi il plugin qui https://wordpress.org/plugins/w3-total-cache/

41 È un plugin sviluppato da Frederick Townes (personaggio di tutto rispetto che prima di aprire la sua agenzia W3 Edge è stato Founding Chief Technical Officer di Mashable, di cui è attualmente Senior Technical Advisor. Lui è anche un conoscitore del mondo SEO e di conseguenza a parte qualche piccolo problema per cui mi ero molto arrabbiato è affidabile da questo punto di vista o almeno non sviluppa le cose a caso. Questo è un fattore non trascurabile per scelte di lungo periodo così come la scelta di WordPress SEO di Joost. 4.1 IMPOSTAZIONI GENERALI Nelle impostazioni generali del plugin è possibile impostare l attivazione o meno di alcune funzionalità che possono poi essere ulteriormente personalizzate nei rispettivi pannelli. Nel menù interno della sezione generale si trovano le seguenti voci e brevemente proveremo a spiegarle tutte General Da questa scheda è attivabile e disattivabile la modalità anteprima oppure le opzioni di caching in un colpo solo.

42 4.1.2 Page Cache È l opzione principale e quella diciamo necessaria per ogni blog. Questa funzionalità non fa altro che staticizzare le pagine del blog salvandone una copia sul disco oppure in memoria. L impostazione solitamente consigliata per siti che lavorano su server condivisi (e che spesso girano in Fast CGI) è quella di caching basato su disco. Alcuni server condivisi mettono a disposizione APC o altri opcode cache, ma il risultato non è necessariamente positivo perché questi tipi di caching in memoria necessitano sempre di un tuning attento e fatto con cognizione di causa. Solitamente questo tuning su di un server condiviso è impossibile. Per rendere l idea vi mostro un minimo il pannello di base APC da cui monitorare l andamento del caching in memoria

43 Se avete un VPS o un dedicato e volete installare APC basta semplicemente eseguire i seguenti comandi: # pecl install apc # cp /var/www/vhosts/domain.com/httpdocs/wp-content/plugins/w3-total-cache/in i/apc.ini /etc/php.d/ # /etc/init.d/httpd restart # php -r 'phpinfo();' grep 'apc' Il primo installa apc, il secondo vi fa usare la configurazione precompilata di w3tc, il terzo riavvia apache, il quarto verifica che effettivamente APC sia attivo. Se non avete idea di cosa si tratta scegliete l opzione Disk: Enhanced che andrà più che bene nel 99% dei casi. L uso di memcached è consigliato quando la vostra installazione gira su più macchine anche se può funzionare senza problema anche su singola macchina.

44 Se avete un VPS o un dedicato e volete installare memcached basta semplicemente eseguire i seguenti comandi: # pecl install memcache # cp /var/www/vhosts/domain.com/httpdocs/wp-content/plugins/w3-total-cache/in i/memcache.ini /etc/php.d/ # /etc/init.d/httpd restart # php -r 'phpinfo();' grep 'memcache' Il primo installa memcache, il secondo vi fa usare la configurazione precompilata di w3tc, il terzo riavvia apache, il quarto verifica che effettivamente memcache sia attivo Minify La sezione dedicata alla minificazione è particolarmente utile per mettere a dieta le pagine del blog e ridurre le richieste HTTP che il tema e/o i plugin possono aggiungere in modo poco controllabile alle pagine. Nel 99% dei casi le impostazioni di default del metodo di caching, di HTML minifier, JS minifier e CSS minifier vanno più che bene quindi a meno di esigenze particolari non si ottiene una maxi beneficio cambiandole soprattutto su shared hosting. Una funzionalità interessantissima e che spesso riduce davvero la mole di tempo da dedicare alla configurazione è la selezione della modalità di Minify Automatica. Se attivandola le funzionalità del vostro tema non subiscono degradazioni allora è un must have, altrimenti è meglio lavorare in modo artigianale impostando le combinazioni e minificazioni a mano.

45 Dopo il minify automatico potete ad esempio testare i file effettivamente combinati e quanto l automatismo vi avrà fatto migliorare tramite uno strumento come Speedoo. Se il risultato è soddisfacente allora avrete davvero guadagnato tanto tempo che potrete dedicare alla crescita del vostro progetto editoriale Database Cache Nel contesto d uso Shared Hosting personalmente non ritengo aver molto senso attivare questa opzione che va valutata caso per caso facendo dei test perché l impatto dipende molto dalla velocità di risposta del disco e dalla sua risposta in condizioni di sforzo. Diverso ovviamente se si può fare caching in memoria, ma come abbiamo visto in casi di hosting condiviso è davvero caso raro Object Cache Vale lo stesso discorso fatto sopra per database cache con l aggravante che spesso per alcuni temi e in contesti d uso di browser vecchiotti o proxy aziendali questo tipo di caching può rendere inutilizzabile il sito.

46 Onestamente non ne conosco il motivo, ma mi è capitato più volte quindi bisognerebbe riprodurre il problema al verificarsi, cosa che invece mi è stata solamente segnalata dall esterno Browser Cache Da selezionare tutta la vita. Poca spesa e molta resa con questa opzione che va semplicemente ad aggiungere delle righe al vostro file.htaccess. L unica cosa importante da fare è quella di gestire i tempi di browser caching sulla base delle vostre reali esigenze Content Delivery Network Secondo il mio punto di vista questa opzione ha senso di essere usata per siti che operano anche su mercati internazionali o molto trafficati altrimenti il gioco non vale la candela. Essendo questa una Guida di base per WordPress credo proprio che non ci sia la necessità di utilizzare una CDN a meno che non siate hostati su Server lontani dall Italia.

47 4.1.8 Varnish Ipotizzando di essere su di un hosting condiviso dubito fortemente che si possa sfruttare Varnish o almeno che la maggior parte delle persona possano trovarsi in un caso simile e per questo potete ignorare questa voce. Se site in grado di installare e configurare Varnish, molto probabilmente saprete configurare senza problemi anche le policy e il resto di W3 Total Cache Monitoring Qui è possibile integrare NewRelic con W3TC tramite la chiave API e dopo aver installato il demone sul vostro server. Anche questo un caso per utenti avanzati.

48 Sotto vi mostro una dashboard di NewRelic e ve lo consiglio se siete degli utenti avanzati perché vi da un controllo davvero incredibile e user friendly sul vostro server e sugli applicativi che ci girano sopra.

49 Miscellaneous In questa scheda è possibile attivare l integrazione con le API del servizio PageSpeed di Google e controllare la mancata adesione ad eventuali best practice, attivare l edge mode di w3tc che consente di ricevere gli aggiornamenti in fase di sviluppo del plugin e anche altre opzioni da utilizzare in casi limite e dunque fuori dal contesto del 99% dei lettori di questa guida. Potete lasciare le impostazioni di default Debug

50 Una funzionalità molto utile e interessante in fase di pre-produzione tramite la quale è possibile verificare l effettivo impatto/azione/funzionamento delle opzioni selezionate. Le risposte di debug verranno appese come codice HTML alla fine della pagina quindi potenzialmente può essere utilizzato anche in produzione qualora si dovessero verificare casi di incertezza sul corretto funzionamento del plugin Import/Export Settings Come avviene anche per WordPress SEO è possibile importare le impostazioni utilizzate in passato su altri progetti oppure esportare le configurazioni fatte come backup o per riutilizzarle. 4.2 IMPOSTAZIONI DI CACHE DELLE PAGINE In questa sezione è possibile specificare tantissime variabili per il page caching. Vediamo le varie opzioni disponibili in modalità tabellare Opzioni generali Impostazione Descrizione Cache front page Permette di cachare la home page del sito. Cache feeds: site, categories, tags, comments Permette di cachare i feed anche nel caso d uso di Feedburner (o altri servizi di terze parti).

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

come installare wordpress:

come installare wordpress: 9-10 DICEMBRE 2013 Istitiuto Nazionale Tumori regina Elena come installare wordpress: Come facciamo a creare un sito in? Esistono essenzialmente due modi per creare un sito in WordPress: Scaricare il software

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Nessuna parte di questo documento può essere usata o riprodotta in alcun modo anche parzialmente senza il permesso della

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Nessuna parte di questo documento può essere usata o riprodotta in alcun modo anche parzialmente senza il permesso della www.smartplus.it www.progettorchestra.com Per informazioni: info@smartplus.it info@progettorchestra.it Tel +39 0362 1857430 Fax+39 0362 1851534 Varedo (MI) - ITALIA Siti web e motori di ricerca Avere un

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Si prega di comunicare eventuali errori o inesattezze riscontrate, scrivendo una mail a: otebac@beniculturali.it

Si prega di comunicare eventuali errori o inesattezze riscontrate, scrivendo una mail a: otebac@beniculturali.it TEMPLATE IN MWCMS D A N I E L E U G O L E T T I - G R U P P O M E T A Si prega di comunicare eventuali errori o inesattezze riscontrate, scrivendo una mail a: otebac@beniculturali.it C ONTENTS I template

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 2014 Catalogo formativo Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 Internet Training Program Email Marketing Negli ultimi anni l email è diventata il principale strumento di comunicazione aziendale

Dettagli

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato Un protocollo è un insieme di regole che permettono di trovare uno standard di comunicazione tra diversi computer attraverso la rete. Quando due o più computer comunicano tra di loro si scambiano una serie

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com

Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com #TTTourism // 30 settembre 2014 - Erba Hootsuite Italia Social Media Management HootsuiteIT Diego Orzalesi Hootsuite Ambassador Programma

Dettagli

Progetto Gruppo Stat 2014

Progetto Gruppo Stat 2014 Progetto Gruppo Stat 2014 Presenza e immagine sul web Sito del gruppo e mini siti di tutte le realtà Autolinee/GT e Viaggi App - mobile - Social Network Iniziative marketing Preparato per: STAT TURISMO

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

OCS in un ora. Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0. OCS in un ora. Ultimo aggiornamento: dicembre 2007

OCS in un ora. Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0. OCS in un ora. Ultimo aggiornamento: dicembre 2007 Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0 Ultimo aggiornamento: dicembre 2007 1 Open Conference Systems è un iniziativa di ricerca sviluppata dal Public Knowledge Project dell Università della

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP Questo breve manuale ha lo scopo di mostrare la procedura con la quale interfacciare la piattaforma di web conferencing GoToMeeting e la tua piattaforma E-Learning Docebo. Questo interfacciamento consente

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Domini, una guida per capire come avviare un business nel web. Il dominio, lʼinizio di qualsiasi attività sul web

Domini, una guida per capire come avviare un business nel web. Il dominio, lʼinizio di qualsiasi attività sul web Domini, una guida per capire come avviare un business nel web HostingSolutions.it, ISP attivo da 10 anni nel mondo della registrazione domini, vuole fornire ai propri clienti e non una breve guida che

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Manuale utente Data ultima revisione: 22/10/2008 Fondamenti di informatica Università Facoltà Corso di laurea Politecnico di Bari 1 a Facoltà di

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Cos'è una PRIVACY POLICY Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Questo documento, concernente le politiche di riservatezza dei dati personali di chi gestisce il sito Internet http://www.plastic-glass.com

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Zabbix 4 Dummies Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Relatore Nome: Biografia: Dimitri Bellini Decennale esperienza su sistemi operativi UX based, Storage Area Network, Array Management e tutto

Dettagli

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo & Web CMS v1.5.0 beta (build 260) Sommario Museo&Web CMS... 1 SOMMARIO... 2 PREMESSE... 3 I PASSI PER INSTALLARE MUSEO&WEB

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C.

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C. Pag. 1/24 INDICE A. AMMINISTRAZIONE pagina ADMIN Pannello di controllo 2 1. Password 2 2. Cambio lingua 2 3. Menù principale 3 4. Creazione sottomenù 3 5. Impostazione template 4 15. Pagina creata con

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP Eseguire il collegamento al NAS tramite WebDAV A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Questa pagina è stata lasciata bianca intenzionalmente.

Questa pagina è stata lasciata bianca intenzionalmente. 2 Questa pagina è stata lasciata bianca intenzionalmente. Indice Ecommerce-Store Chi siamo 9 1 Introdurre Magento 11 Che cos è Magento 11 Licenza Magento 11 Frontend e Backend di Magento 12 Frontend (la

Dettagli

[HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00

[HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00 [HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00 [CF] Domain & Space - Dominio di 2 Liv. (.IT,.COM) 1 1 1 - Dominio di 3 Liv. (mapping IIS/Apache) 1 10 100 - Disk

Dettagli

Produzioni dal Basso. Manuale di utilizzo della piattaforma

Produzioni dal Basso. Manuale di utilizzo della piattaforma Produzioni dal Basso Manuale di utilizzo della piattaforma FolkFunding 2015 Indice degli argomenti: 1 - CROWDFUNDING CON PRODUZIONI DAL BASSO pag.3 2 - MODALITÁ DI CROWDFUNDING pag.4 3- CARICARE UN PROGETTO

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

I nostri corsi serali

I nostri corsi serali I nostri corsi serali del settore informatica Progettazione WEB WEB marketing Anno formativo 2014-15 L Agenzia per la Formazione, l Orientamento e il Lavoro Nord Milano nasce dall unione di importanti

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design

Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design Come si trovano oggi i clienti? Così! ristorante pizzeria sul mare bel Perchè è importante

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory FILE SYSTEM : INTERFACCIA 8.1 Interfaccia del File System Concetto di File Metodi di Accesso Struttura delle Directory Montaggio del File System Condivisione di File Protezione 8.2 Concetto di File File

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte)

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 10 CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) WEB SERVER PROXY FIREWALL Strumenti di controllo della rete I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati

Dettagli

Come recuperare il Citation Index di un articolo o di un autore: breve guida

Come recuperare il Citation Index di un articolo o di un autore: breve guida Come recuperare il Citation Index di un articolo o di un autore: breve guida A cura del Gruppo Informazione e comunicazione della Biblioteca Biomedica Redazione: Tessa Piazzini Premessa: Solitamente parlando

Dettagli

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa di Ilaria Lorenzo e Alessandra Palma Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa Code::Blocks

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

HTTPD - Server web Apache2

HTTPD - Server web Apache2 Documentazione ufficiale Documentazione di Ubuntu > Ubuntu 9.04 > Guida a Ubuntu server > Server web > HTTPD - Server web Apache2 HTTPD - Server web Apache2 Apache è il server web più utilizzato nei sistemi

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO Istruzioni per l accesso e il completamento dei corsi TRIO per gli utenti di un Web Learning Group 06 novembre 2013 Servizio A TRIO Versione Destinatari: referenti e utenti

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Mai più senza smartphone.

Mai più senza smartphone. Mai più senza smartphone. Il telefonino ha superato il pc come mezzo di consultazione del web: 14,5 milioni contro 12,5 milioni.* Sempre più presente, lo smartphone è ormai parte integrante delle nostre

Dettagli

guida utente showtime

guida utente showtime guida utente showtime occhi, non solo orecchie perché showtime? Sappiamo tutti quanto sia utile la teleconferenza... e se poi alle orecchie potessimo aggiungere gli occhi? Con Showtime, il nuovo servizio

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Capitolo 2 Acquisizione di contenuti per Kindle...16. Fai acquisti nel Kindle Store, quando vuoi e dove vuoi...16

Capitolo 2 Acquisizione di contenuti per Kindle...16. Fai acquisti nel Kindle Store, quando vuoi e dove vuoi...16 Guida all uso di Kindle 2 Indice Indice Consigli e suggerimenti...5 Capitolo 1 Primi passi...9 Registrazione di Kindle Touch...9 Comandi di Kindle Touch...9 Azioni su schermo... 10 Tastiera su schermo...

Dettagli

12 linee guida per aumentare la visibilità on-line

12 linee guida per aumentare la visibilità on-line Posizionamento nei Motori di Ricerca 12 linee guida per aumentare la visibilità on-line (a cura di Michele De Capitani di Prima Posizione Srl - Web Marketing) 1 / 47 Introduzione Piccola introduzione In

Dettagli

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/ Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive https://nonconf.unife.it/ Registrazione della Non Conformità (NC) Accesso di tipo 1 Addetto Registrazione della Non Conformità

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli