FORZA DOPPIA WEB - Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FORZA DOPPIA WEB - Small OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA"

Transcript

1 Mercato libero OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 ottobre 2015 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB small Codice: ATFDWS/15 Destinatari offerta La presente offerta è riservata ai Clienti che desiderano attivare congiuntamente, nel mercato libero, sia un contratto di fornitura di gas naturale per Clienti Domestici con un consumo inferiore o uguale a 500 Smc di gas all anno, che un contratto di fornitura di energia elettrica per Utenza Domestica, di residenza e di non residenza, in bassa tensione (BT). Condizioni economiche GAS NATURALE: l offerta prevede, per quanto riguarda i corrispettivi afferenti ai servizi di vendita, l applicazione di un corrispettivo fisso ed invariabile pari a 0,3342 /Smc. (Potere Calorifico Superiore P - pari a 0, GJ/Smc e Coefficiente di Conversione C - uguale a 1: nel caso in cui il misuratore del Cliente non sia dotato di apparecchiatura per la correzione delle misure alle condizioni standard, la correzione a fini tariffari dei consumi misurati avverrà in base al valore del coefficiente C applicato per il Comune di fornitura del Cliente). Rientra inoltre tra i corrispettivi di vendita la componente fissa relativa alla commercializzazione della vendita al dettaglio (QVD), così come definita dalla delibera ARG/gas n. 64/09 del 28/05/2009 Testo integrato delle attività di vendita al dettaglio di gas naturale (TIVG) e successive modifiche e integrazioni. I corrispettivi di Rete (Trasporto, Distribuzione e Misura) saranno applicati così come definiti e aggiornati periodicamente dall AEEGSI (Autorità per l Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico). ENERGIA ELETTRICA: l offerta prevede, per quanto riguarda i corrispettivi afferenti ai servizi di vendita, l applicazione di un prezzo della componente energia fisso ed invariabile pari a: F1 Fascia Oraria F23 Opzione scelta Prezzo componente energia* /kwh /kwh Opzione Bioraria** 0, ,06084 Opzione Monoraria*** 0,06280 Le fasce orarie F1, F2 ed F3 sono quelle definite dall AEEGSI nella delibera n.181/06: Fascia F1 dalle 8 alle 19 dei giorni feriali; Fascia F2 dalle 7 alle 8 e dalle 19 alle 23 dei giorni feriali e dalle 7 alle 23 del sabato; Fascia F3 dalle 00 alle 7 e dalle 23 alle 24 da lunedì a sabato, tutte le ore per domenica e festivi. * Il prezzo della componente energia è comprensivo delle perdite di rete, così come definite dall AEEGSI. ** L Opzione Bioraria è in ogni caso applicabile a partire dal momento in cui il soggetto responsabile del servizio di misura rende effettivamente disponibili al fornitore i dati di consumo del cliente ripartiti in base alle fasce orarie F1 e F23. *** Nel caso di contatore elettronico tradizionale o gestito monorario, i corrispettivi fatturati al cliente saranno quelli relativi all Opzione Monoraria. Le restanti voci relative ai Servizi di Vendita (tranne la componente PPE - Prezzo Perequazione Energia - che non viene applicata, e il Dispacciamento, che viene applicato come previsto dalla delibera 111/06 dell AEEGSI per il mercato libero) e ai Servizi di Rete (Trasporto, Distribuzione, Misura e Oneri Generali) sono applicate come definite dalle Autorità competenti. Oltre ai corrispettivi sopra definiti, per entrambe le forniture il Cliente è tenuto a corrispondere IVA e imposte previste dal regime fiscale vigente, che sono applicate come definite dalle Autorità competenti. Per ottenere informazioni circa le aliquote delle imposte, il Cliente può consultare il sito di Ascotrade, Durata condizioni economiche Le suddette condizioni economiche saranno applicate fino al 31/12/2017. Per ciascun anno contrattuale successivo, per quanto riguarda la fornitura di energia elettrica, le condizioni economiche verranno ridefinite e comunicate da Ascotrade secondo le modalità previste dall articolo 15 delle Condizioni generali di fornitura di energia elettrica; per quanto riguarda la fornitura di gas naturale, secondo le modalità previste dall art. 3 delle Condizioni generali di fornitura del gas naturale. In mancanza di comunicazioni, per il gas naturale verranno applicate le condizioni economiche previste per i Clienti del Servizio di Tutela; per l energia elettrica il prezzo verrà calcolato in base al costo energetico PUN pubblicato dal Gestore del Mercato Elettrico e prevedrà l applicazione di un contributo mensile a copertura dei costi di commercializzazione pari a 5/mese (offerta Forza Doppia PUN), per il periodo di validità che verrà indicato nella fattura precedente l avvio dell applicazione di tali condizioni. Bonus Forza Doppia Web Bonus Forza Doppia: Ascotrade accrediterà 60 nella prima bolletta utile di gas naturale ai clienti che sottoscriveranno l offerta. Bonus Web: l offerta prevede la domiciliazione bancaria delle fatture e l invio delle stesse via in formato digitale. A fronte delle suddette condizioni, Ascotrade accrediterà per ciascuna bolletta 1 (1 per ogni bolletta di gas naturale e 1 per ogni bolletta di energia elettrica) per tutta la durata dell offerta. Modalità applicative e limitazioni L offerta non è cumulabile con ulteriori promozioni di Ascotrade nel mercato libero. Per quanto riguarda l applicazione del Bonus Forza Doppia, nel caso in cui la somministrazione della fornitura di gas naturale e/o di energia elettrica terminasse prima della scadenza delle condizioni economiche previste dalla presente offerta, tale importo verrà riaddebitato al cliente nell ultima bolletta di gas naturale. Ascotrade si riserva la facoltà di riaddebitare tale bonus qualora venisse riscontrata la mancata regolarità nei pagamenti delle fatture di gas naturale e/o energia elettrica ed attivata la procedura di costituzione in mora del Cliente. Per l applicazione del Bonus fatturazione Web, nel caso in cui il cliente richieda l invio delle bollette in formato cartaceo e/o il pagamento tramite bollettino postale, non avrà più diritto all applicazione di tale bonus. Qualora nel corso di validità dell offerta il consumo annuo del Cliente risultasse superiore a 500 Smc, Ascotrade si riserva la facoltà - previa comunicazione scritta al cliente - di applicare a conguaglio per tale consumo le condizioni economiche previste dall offerta Forza Doppia Web Medium, riservata ai clienti con consumi superiori a 500 Smc/anno: tale offerta prevede per il gas naturale, per quanto riguarda i corrispettivi afferenti ai servizi di vendita, l applicazione di un corrispettivo fisso ed invariabile pari a 0,3742 /Smc (Potere Calorifico Superiore P - pari a 0, GJ/Smc e Coefficiente di Conversione C - uguale a 1: nel caso in cui il misuratore del Cliente non sia dotato di apparecchiatura per la correzione delle misure alle condizioni standard, la correzione a fini tariffari dei consumi misurati avverrà in base al valore del coefficiente C applicato per il Comune di fornitura del Cliente). A tal fine, il Cliente dichiara di aver preso visione dell offerta Forza Doppia Web Medium ad oggi in vigore e valida fino al e di accettarne i termini e i contenuti. Il Cliente, sottoscrivendo la presente offerta, diviene titolare di un contratto di fornitura di energia elettrica e di gas naturale nel mercato libero, ferma restando la facoltà di rientrare in qualsiasi momento nel mercato di tutela con l applicazione delle condizioni economiche e contrattuali di riferimento definite dall Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico. Per maggiori informazioni sulla presente offerta commerciale il Cliente può rivolgersi al numero verde Nelle schede Riepilogo corrispettivi di seguito allegate sono riportati i corrispettivi afferenti ai Servizi di Vendita e ai Servizi di Rete dovuti dal Cliente in base alla presente offerta, espressi nel loro valore effettivo unitario nonché in misura percentuale rispetto ad un cliente tipo indicato, e la relativa spesa complessiva annua, al netto delle imposte, senza l indicazione dei Bonus Forza Doppia Web sopra esposti. Via Verizzo, Pieve di Soligo (TV) Italia tel fax Pagina 1 di 3

2 Mercato Libero Classe Contatore: Ambito: Consumo Annuo (Smc): Riepilogo corrispettivi per la fornitura di gas naturale in base alla presente offerta (al netto delle imposte) (Cliente tipo: famiglia con riscaldamento autonomo e consumo annuale medio pari a 480 Smc) Aggiornamento: Luglio-Settembre 2015 G4-G6 AMBITO NORD ORIENTALE 480 I valori indicati in tabella sono calcolati per un livello dei coefficienti P e C pari a: P=0, GJ/Smc e C=1 Unità Prezzo Incidenza Spesa SERVIZI DI VENDITA di misura unitario complessiva annua Commercializzazione al dettaglio (QVD - parte fissa) euro/cliente/anno 57,76 19,00 57,76 Quota energia Corrispettivo fisso a consumo euro/smc 0, ,78 160,42 ** euro/cliente/anno 24,18 7,96 24,18 Quota variabile Trasporto euro/smc 0, ,58 13,93 Distribuzione e misura euro/smc 0, ,68 47,67 totale (al netto delle imposte) 100,00 Spesa complessiva annua (al netto delle imposte)* euro/anno 303,96 TABELLA TARIFFE SCAGLIONI DI CONSUMO SERVIZI DI VENDITA QUOTA FISSA QUOTA ENERGIA QUOTA FISSA QUOTA VARIABILE da a Commercializzazione al Corrispettivo fisso a dettaglio (QVD) consumo Trasporto Distribuzione e misura Smc Smc euro/cliente/anno euro/smc euro/cliente/anno euro/smc euro/smc ,76 0, ,18 0, , ,76 0, ,18 0, , ,76 0, ,18 0, , ,76 0, ,18 0, , ,76 0, ,18 0, , ,76 0, ,18 0, , ,76 0, ,18 0, , ,76 0, ,18 0, , * Spesa complessiva derivante dall'applicazione su base annua di tutti i corrispettivi dovuti dal Cliente finale in relazione all'esecuzione del contratto di fornitura, al netto delle imposte. I corrispettivi sono soggetti ad eventuali indicizzazioni/variazioni definite dall'aeeg, qualora applicabili: il riepilogo sopra riportato ha quindi valore indicativo ed è soggetto a variazione. ** Importo riferito a PdR aventi classe di gruppo di misura inferiore o uguale a G6. Riepilogo corrispettivi per la fornitura di energia elettrica in base alla presente offerta (al netto delle imposte) Prezzo monorario - Prezzo biorario bio (Cliente tipo: consumo annuo pari a kwh, potenza impegnata pari a 3 kw per abitazione di residenza) Aggiornamento: Valida dal 26/07/2015 al 25/10/2015 Potenza impegnata (kw) 3,00 Consumo annuo (kwh) Prezzo monorario* Prezzo biorario ** Unità Prezzo Incidenza Spesa Unità Prezzo Incidenza Spesa SERVIZI DI VENDITA di misura unitario complessiva di misura unitario complessiva annua annua Commercializzazione vendita (PCV) euro/cliente/mese 2,50 6,82 30,00 euro/cliente/mese 2,50 6,82 30,00 Componente di Dispacciamento - parte fissa (DISPBT) euro/cliente/mese -0,8691-2,37-10,43 euro/cliente/mese -0,8691-2,37-10,43 Quota energia Energia PREZZO FISSO IN FASCIA UNICA euro/kwh 0, ,57 169,56 Energia PREZZO FISSO in Fascia F1 euro/kwh 0, ,68 60,12 Energia PREZZO FISSO in Fascia F2+F3 euro/kwh 0, ,89 109,40 Dispacciamento - come definito dalla Delibera 111/06 per il mercato libero euro/kwh 0, ,63 33,55 euro/kwh 0, ,63 33,55 Componente di Dispacciamento - parte variabile (DISPBT) euro/kwh 0, ,02 4,48 euro/kwh 0, ,02 4,48 euro/cliente/mese 0,59 1,61 7,08 euro/cliente/mese 0,59 1,61 7,08 Quota potenza Quota potenza euro/cliente/mese 1,75 4,79 21,04 euro/cliente/mese 1,75 4,79 21,04 Quota variabile Quote energia euro/kwh 0, ,42 50,22 euro/kwh 0, ,42 50,22 Oneri generali euro/kwh 0, ,52 134,17 euro/kwh 0, ,52 134,17 totale (al netto delle imposte) 100,00 100,00 Spesa complessiva annua (al netto euro/anno euro/anno delle imposte)*** 439,66 439,63 SCAGLIONI DI CONSUMO TABELLA TARIFFE SERVIZI DI VENDITA QUOTA FISSA QUOTA ENERGIA QUOTA FISSA QUOTA POTENZA QUOTA VARIABILE DA A Commercializzazione vendita (PCV) Componente di Energia dispacciamento PREZZO FISSO (DISPBT) MONORARIO Energia PREZZO FISSO Biorario F1 Energia PREZZO FISSO Biorario F23 Dispacciamento (Delibera 111/06) Componente di dispacciamento (DISPBT) Quota potenza Quota energia Oneri generali (A,UC,MCT) /anno /anno /kwh F1: 33,40 F2 F3: 66,60 /kwh /kwh /anno /kw/anno /kwh /kwh 0, , , , , , , , , , , , , ,00-10,43 7,08 7, , , , , , , OLTRE , , , FASCE ORARIE Fascia F1 Dalle 8 alle 19 dei giorni feriali Fascia F2 e F3 Dalle 19 alle 8 dei giorni feriali e tutte le ore del sabato, della domenica e dei giorni festivi * Questa sezione riporta i corrispettivi relativi ai Servizi di Vendita e ai Servizi di Rete espressi nel loro valore effettivo unitario nonché in misura percentuale rispetto ad un cliente finale tipo, con riferimento ad un prezzo energia (PE) monorario (il prezzo è lo stesso in tutte le ore del giorno) e la relativa spesa complessiva annua (al netto delle imposte). ** Questa sezione riporta i corrispettivi relativi ai Servizi di Vendita e ai Servizi di Rete espressi nel loro valore effettivo unitario nonché in misura percentuale rispetto ad un cliente finale tipo, con riferimento ad un prezzo energia (PE) biorario transitorio (il prezzo varia sulla base di due differenti fasce orarie, F1 e F2+F3) e ad una ripartizione percentuale dei consumi che garantisce l'indifferenza tra le condizioni economiche monorarie e biorarie stabilite e aggiornate dall'autorità per l'energia elettrica e il gas - AEEG - ("Profilo Tipo", così come definito dall'art a. della delibera dell'aeeg ARG/com 104/10 del 08/07/2010), e la relativa spesa complessiva annua (al netto delle imposte). *** Spesa complessiva derivante dall'applicazione su base annua di tutti i corrispettivi dovuti dal Cliente finale in relazione all'esecuzione del contratto di fornitura, al netto delle imposte. I corrispettivi sono soggetti ad eventuali indicizzazioni/variazioni definite dall'aeeg, qualora applicabili: il riepilogo sopra riportato ha quindi valore indicativo e soggetto a variazione. Via Verizzo, Pieve di Soligo (TV) Italia tel fax Pagina 2 di 3

3 Mercato Libero COMPOSIZIONE MIX ENERGETICO PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA Con riferimento a quanto previsto dal decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 31 luglio 2009, si riportano di seguito le informazioni sulla composizione del mix medio nazionale utilizzato per la produzione di energia elettrica immessa nel sistema elettrico italiano negli anni 2012 e 2013 (secondo quanto pubblicato dal Gestore dei Servizi Energetici - GSE) e la composizione del mix energetico elettrica venduta dall'impresa negli anni 2012 e 2013: Composizione del mix energetico elettrica venduta dall impresa Composizione del mix medio nazionale elettrica immessa nel sistema elettrico italiano Fonti primarie utilizzate Fonti rinnovabili 25,49 30,70 - Carbone 20,39 18,90 - Gas Naturale 41,89 39,10 - Prodotti petroliferi 1,40 1,30 - Nucleare 4,66 4,20 - Altre fonti 6,17 5,80 Composizione del mix energetico elettrica venduta dall impresa Composizione del mix medio nazionale elettrica immessa nel sistema elettrico italiano Fonti primarie utilizzate Fonti rinnovabili 28,45 37,50 - Carbone 21,35 18,50 - Gas Naturale 36,46 33,70 - Prodotti petroliferi 1,20 1,00 - Nucleare 7,56 4,70 - Altre fonti 4,99 4,60 Il bonus sociale per la fornitura di energia elettrica e/o gas naturale è stato introdotto come misura sociale per ridurre la spesa in energia elettrica e gas naturale delle famiglie in stato di disagio economico e può essere richiesto al proprio Comune. Il bonus è previsto anche per i casi di disagio fisico cioè quando nel nucleo familiare è presente una persona in gravi condizioni di salute che richieda l uso di apparecchiature salvavita alimentate ad energia elettrica. Per informazioni visita o o chiama il numero verde Via Verizzo, Pieve di Soligo (TV) Italia tel fax Pagina 3 di 3

4 MERCATO LIBERO Consumo annuo (kwh) CLIENTE CON POTENZA IMPEGNATA 3 kw - CONTRATTO PER ABITAZIONE DI RESIDENZA ,38 192,37 194,74 190,79 198,24 194, ,63 430,60 435,94 427,04 443,81 434, ,17 629,47 636,39 624,85 646,59 634, ,88 880,84 889,74 874,90 902,86 887,53 CLIENTE CON POTENZA IMPEGNATA 3 kw - CONTRATTO PER ABITAZIONE NON DI RESIDENZA ,94 314,93 317,30 313,35 320,80 316, ,21 609,19 614,53 605,63 622,40 613, ,89 802,19 809,11 797,57 819,31 807, , , , , , ,69 CLIENTE CON POTENZA IMPEGNATA 4,5 kw ,56 339,55 341,92 337,96 345,42 341, ,83 633,80 639,14 630,24 647,01 637, ,50 826,81 833,73 822,19 843,93 832, , , , , , ,31 Fascia F1 Fascia F2 e F3 OFFERTA Scheda di confrontabilità per clienti finali domestici Stima della spesa annua escluse le imposte (in euro) Corrispettivi previsti dall offerta alla data del 26/07/2015, valida fino alla data del 25/10/2015 I valori indicati nelle tabelle, calcolati alla data dell'offerta, possono subire variazioni, nel periodo di validità dell'offerta, a seguito di provvedimenti dell'autorità per l'energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico Profilo tipo Spesa relativa alla sola parte ELETTRICA di una fornitura congiunta Spesa relativa alla sola parte GAS di una fornitura congiunta AMBITO TARIFFARIO: NORD ORIENTALE (A) (B) (C) (D) Variazione Consumo annuo (Smc) Offerta Servizio di tutela Minore spesa (segno -) o maggiore spesa (segno +) percentuale della spesa (con segno + o segno -) A - B A - B / Bx ,55 123,82 4,73 3, ,96 285,02 18,94 6, ,51 378,89 27,62 7, ,81 677,57 55,24 8, ,67 931,75 78,92 8, , ,34 197,29 8,97 I valori indicati in tabella sono calcolati per un livello dei coefficienti P e C pari a: P=0, GJ/Smc C=1 Livelli di consumo (kwh) Livelli di consumo (Smc) Potenza impegnata Residente/Non residente Ambito tariffario Profilo spostato su fasce non di punta Fasce Orarie Dalle 8 alle 19 dei giorni feriali Dalle 19 alle 8 dei giorni feriali e tutte le ore del sabato, della domenica e dei giorni festivi Profilo spostato sulla fascia di punta F1: 33,37 F2 F3: 66,63 F1: 10 F2 F3: 90 F1: 60 F2 F3: 40 (A) (B) (A) (B) (A) (B) Offerta Offerta Servizio di maggior Offerta tutela (prezzi biorari) Servizio di maggior tutela (prezzo monorario) Spesa complessiva relativa alla fornitura congiunta Totale Offerta Descrizione tipologia di cliente Congiunta Servizio di maggior tutela (prezzi biorari) Servizio di maggior tutela + Servizio di tutela Rev.00-09/2015 1

5 MERCATO LIBERO Descrizione dell onere/servizio - Altri Oneri / Servizi Accessori Modalità di indicizzazione/variazione I corrispettivi sono soggetti ad eventuali indicizzazioni/variazioni definite dall'autorità per l'energia elettrica il gas e il Sistema Idrico, qualora applicabili. Descrizione dello sconto e/o del bonus BONUS FORZA DOPPIA: Ascotrade accrediterà 60 nella prima bolletta utile di gas naturale ai clienti che sottoscriveranno l offerta. Nel caso in cui la somministrazione della fornitura di gas naturale e/o di energia elettrica terminasse prima della scadenza delle condizioni economiche previste dalla presente offerta, tale importo verrà riaddebitato al cliente nell ultima bolletta di gas naturale. BONUS WEB: l offerta prevede la domiciliazione bancaria delle fatture e l invio delle stesse via in formato digitale. A fronte delle suddette condizioni, Ascotrade accrediterà per ciascuna bolletta 1 (1 per ogni bolletta di gas naturale e 1 per ogni bolletta di energia elettrica) per tutta la durata dell offerta. Nel caso in cui il cliente richieda l invio delle bollette in formato cartaceo e/o il pagamento tramite bollettino postale, non avrà più diritto all applicazione di tale bonus. Ai fini della comparazione tra la stima della spesa annua in base alla presente offerta (colonna A) e in base alle condizioni economiche previste dal Servizio di Maggior Tutela dell AEEGSI (colonna B), per quanto riguarda il "Profilo Tipo" esemplificato, nella colonna A è stata riportata la stima della spesa annua in base alla presente offerta derivante dall'applicazione del prezzo relativo alla componente energia monorario; per gli altri due profili, nella colonna A è stata riportata la stima della spesa annua in base alla presente offerta derivante dall'applicazione del prezzo relativo alla componente energia biorario. Altri dettagli sull offerta congiunta L'offerta Forza Doppia Web - Small prevede un prezzo fisso fino alla data prevista nell'offerta. Le tariffe di cui alla colonna B variano trimestralmente ed il valore indicato è quello pubblicato dalla stessa Autorità per l'energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico (AEEGSI) e relativo al trimestre di riferimento. Composizione mix energetico per la produzione di energia elettrica Corrispettivo previsto - Con riferimento a quanto previsto dal decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 31 luglio 2009, si riportano di seguito le informazioni sulla composizione del mix medio nazionale utilizzato per la produzione di energia elettrica immessa nel sistema elettrico italiano negli anni 2012 e 2013 (secondo quanto pubblicato dal Gestore dei Servizi Energetici - GSE) e la composizione del mix energetico elettrica venduta dall'impresa negli anni 2012 e 2013: Fonti primarie utilizzate Fonti rinnovabili Carbone Gas Naturale Prodotti petroliferi Nucleare Altre Fonti Fonti primarie utilizzate Fonti rinnovabili Carbone Gas Naturale Prodotti petroliferi Nucleare Altre fonti Composizione mix energetico utilizzato per la produzione dell'energia elettrica venduta dall'impresa Anno ,49 20,39 41,89 1,40 4,66 6,17 Composizione mix energetico utilizzato per la produzione dell'energia elettrica venduta dall'impresa Anno ,45 21,35 36,46 1,20 7,56 4,99 Composizione mix medio nazionale utilizzato per la produzione dell'energia elettrica immessa nel sistema elettrico italiano Anno ,7 18,9 39,1 1,3 4,2 5,8 Composizione mix medio nazionale utilizzato per la produzione dell'energia elettrica immessa nel sistema elettrico italiano Anno ,5 18,5 33,7 1,0 4,7 4,6 Rev.00-09/2015 2

CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE AI CLIENTI FINALI

CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE AI CLIENTI FINALI CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE AI CLIENTI FINALI Allegato A alla deliberazione ARG/com 104/10 versione integrata e modificata dalle deliberazioni ARG/com

Dettagli

TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA

TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA Nell ambito del processo di completa liberalizzazione del mercato dell energia elettrica

Dettagli

Energia Elettrica e Gas Prontuario 2015

Energia Elettrica e Gas Prontuario 2015 Energia Elettrica e Gas Prontuario 2015 BARI ENERGIA Srl Via Junipero Serra, 19 - CAP 70125 Bari (BA) C.F./P.I. 07383800724 2 PRONTUARIO ENERGIA ELETTRICA & GAS 2015 PRONTUARIO ENERGIA ELETTRICA & GAS

Dettagli

La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero

La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero La nuova tariffa bioraria Il 1 luglio del 2010 entreranno in vigore le nuove tariffe biorarie fissate dall'autorità per l'energia Elettrica

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da aprile ancora in calo la bolletta elettricità, -1,1%, e forte riduzione per il gas -4,0% sull anno risparmi per 75 euro

Dettagli

SOMMARIO TITOLO 1 DISPOSIZIONI GENERALI... 4 SEZIONE 1 CONDIZIONI DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA AI CLIENTI FINALI...

SOMMARIO TITOLO 1 DISPOSIZIONI GENERALI... 4 SEZIONE 1 CONDIZIONI DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA AI CLIENTI FINALI... TESTO INTEGRATO DELLE DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI VENDITA DELL ENERGIA ELETTRICA DI MAGGIOR TUTELA E DI SALVAGUARDIA AI CLIENTI FINALI AI

Dettagli

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA GESTORE DEI SERVIZI ELETTRICI GSE SPA Direzione Operativa www.gse.it www.gsel.it 2 Commercializzazione dell energia energia elettrica

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista a utente non domestico - Prezzo di mercato prevalente della componente energia e della commercializzazione al dettaglio

Dettagli

RELAZIONE TECNICA MODALITÀ E CONDIZIONI TECNICO ECONOMICHE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO

RELAZIONE TECNICA MODALITÀ E CONDIZIONI TECNICO ECONOMICHE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO RELAZIONE TECNICA MODALITÀ E CONDIZIONI TECNICO ECONOMICHE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO Relazione tecnica alla deliberazione 20 dicembre 2012, 570/2012/R/efr Mercato di incidenza:

Dettagli

Allegato A. Valido dall 1 gennaio 2015

Allegato A. Valido dall 1 gennaio 2015 TESTO INTEGRATO DELLE DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI VENDITA DELL ENERGIA ELETTRICA DI MAGGIOR TUTELA E DI SALVAGUARDIA AI CLIENTI FINALI AI

Dettagli

INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA

INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA Per tutelare i clienti che subiscono interruzioni o disservizi nella fornitura di energia elettrica e gas e per incentivare le società

Dettagli

y e Lo scambio sul posto cos è, come funziona e come viene calcolato. ire co www.vic-energy.com

y e Lo scambio sul posto cos è, come funziona e come viene calcolato. ire co www.vic-energy.com y e Lo scambio sul posto Guida per capire ire co cos è, come funziona e come viene calcolato. 1 Lo scambio sul posto fotovoltaico. Per capire cosa è e come funziona, lo scambio sul posto è necessario capire

Dettagli

Come leggere la bolletta dell acqua

Come leggere la bolletta dell acqua LE GUIDE DI IREN ACQUA GAS Come leggere la bolletta dell acqua Guida alla bolletta dell acqua a contatore per uso domestico LE GUIDE DI IREN ACQUA GAS La tariffa dell acqua per uso domestico Da quando

Dettagli

V02-2012 Maggio 2012 EDISON E LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI

V02-2012 Maggio 2012 EDISON E LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI V02-2012 Maggio 2012 EDISON E LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI Edison Energia S.p.A. è Certificata ISO 9001:2008 EDISON E LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI La Carta della Qualità dei Servizi di Edison

Dettagli

Cessazione del Servizio di tutela gas per i clienti finali non domestici (deliberazioni 280/2013/R/gas e 457/2013/R/gas)

Cessazione del Servizio di tutela gas per i clienti finali non domestici (deliberazioni 280/2013/R/gas e 457/2013/R/gas) Cessazione del Servizio di tutela gas per i clienti finali non domestici (deliberazioni 280/2013/R/gas e 457/2013/R/gas) Direzione Consumatori e Utenti Seminario online - organizzazioni PMI 5 marzo 2014

Dettagli

Allegato A TESTO INTEGRATO

Allegato A TESTO INTEGRATO TESTO INTEGRATO DELLE DISPOSIZIONI DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI TRASMISSIONE, DISTRIBUZIONE E MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA Periodo di regolazione 2008-2011

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLE ATTIVITÁ DI VENDITA AL DETTAGLIO DI GAS NATURALE E GAS DIVERSI DA GAS NATURALE DISTRIBUITI A MEZZO DI RETI URBANE (TIVG)

TESTO INTEGRATO DELLE ATTIVITÁ DI VENDITA AL DETTAGLIO DI GAS NATURALE E GAS DIVERSI DA GAS NATURALE DISTRIBUITI A MEZZO DI RETI URBANE (TIVG) TESTO INTEGRATO DELLE ATTIVITÁ DI VENDITA AL DETTAGLIO DI GAS NATURALE E GAS DIVERSI DA GAS NATURALE DISTRIBUITI A MEZZO DI RETI URBANE (TIVG) Valido dall 1 gennaio 2015 Versione modificata con le deliberazioni

Dettagli

DISCIPLINA DELLO SCAMBIO SUL POSTO

DISCIPLINA DELLO SCAMBIO SUL POSTO DSPLNA DLLO SAMBO SUL POSTO Regole Tecniche Determinazione del contributo in conto scambio a decorrere dall anno 2013 ai sensi dell articolo 12 dell Allegato A alla delibera 570/2012/R/efr - DZON n. 1

Dettagli

La fattura Hera Comm. Energia Elettrica

La fattura Hera Comm. Energia Elettrica La fattura Hera Comm. Energia Elettrica Hera Comm è la società del Gruppo Hera che fattura i servizi Gas ed Energia elettrica. Nella bolletta multiservizio, il secondo contratto fatturato da Hera Comm

Dettagli

ENERGIA ELETTRICA Guida alla lettura dei costi

ENERGIA ELETTRICA Guida alla lettura dei costi Spedizione Abbonamento Postale 45% art. 2 comma 20/b legge 662/96 filiale di Roma ANNO XV - Lire 3.000 - Supplemento al n. 10 di Impresa Artigiana del 01 febbraio 2001 I QUADERNI DI ENERGIA ELETTRICA Guida

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Scambio sul posto. www.gse.it. www.gsel.it

Scambio sul posto. www.gse.it. www.gsel.it Scambio sul posto www.gse.it www.gsel.it 2 Lo scambio sul posto: ammissione al contributo La Deliberazione ARG/elt n. 74/08 (TISP) prevede che lo scambio sul posto sia erogato dal GSE su istanza degli

Dettagli

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009 RISOLUZIONE N. 13/E Roma, 20 gennaio 2009 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello Art. 11 Legge 27 luglio 2000, n. 212 Gestore dei Servizi Elettrici, SPA Dpr 26 ottobre

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

Stampare in modalità fronte-retro

Stampare in modalità fronte-retro CODICE DI RETE TIPO PER LA DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE ALLEGATO 2 DELIBERAZIONE 6 GIUGNO 2006, N. 108/06 COME MODIFICATO DALLE DELIBERAZIONI 2 OTTOBRE 2007, N. 247/07, 14 DI- CEMBRE 2007, N. 324/07,

Dettagli

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Art. 1 Definizioni 1.1 Ai fini del presente provvedimento si applicano le seguenti definizioni:

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV)

TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV) Allegato A TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV) (Versione integrata con le modifiche apportate con le deliberazioni ARG/com

Dettagli

Approvvigionamento di energia elettrica per il servizio di maggior tutela

Approvvigionamento di energia elettrica per il servizio di maggior tutela Indagine conoscitiva sui prezzi dell energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del Paese Approvvigionamento di energia elettrica per il servizio di maggior

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

Impianti Solari Fotovoltaici

Impianti Solari Fotovoltaici Impianti Solari Fotovoltaici Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano o non sono "esauribili" nella scala

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 21 febbraio 2008 - ARG/elt 18/08 Perequazione dei costi di approvvigionamento dell energia elettrica per il servizio di maggior tutela e definizione dei meccanismi di conguaglio tra l Acquirente

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

TRAS centesimi di euro/kwh

TRAS centesimi di euro/kwh Tabella 2 : Componente TRAS di contratto di cui comma 2.2 TRAS lettera b) Utenze in bassa tensione di illuminazione pubblica 0,36 lettera c) Altre utenze in bassa tensione 0,36 lettera d) Utenze in media

Dettagli

MODULO RECLAMO ENERGIA (Se compilato a mano, si prega di scrivere in stampatello)

MODULO RECLAMO ENERGIA (Se compilato a mano, si prega di scrivere in stampatello) MODULO RECLAMO ENERGIA (Se compilato a mano, si prega di scrivere in stampatello) DATI DEL CLIENTE (Titolare della fornitura o richiedente la fornitura/prestazione) Nome e cognome/ragione sociale Cod.

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici saeg Impianti fotovoltaici che manda calore e luce che giungono ai nostri sensi e ne risplendono le terre - Inno al SOLE FONTE DI TUTTA L ENERGIA SULLA TERRA calor lumenque profusum perveniunt nostros

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare CIRCOLARE Alla Conferenza delle regioni e delle province autonome All

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che lavora con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 16 GENNAIO 2013 6/2013/R/COM DISPOSIZIONI IN MATERIA DI AGEVOLAZIONI TARIFFARIE E RATEIZZAZIONE DEI PAGAMENTI PER LE POPOLAZIONI COLPITE DAGLI EVENTI SISMICI VERIFICATISI NEI GIORNI DEL 20

Dettagli

Gestione Gas Metano. Inoltre sono state implementate funzioni come la gestione dei clienti idonei e la domiciliazione bancaria delle bollette.

Gestione Gas Metano. Inoltre sono state implementate funzioni come la gestione dei clienti idonei e la domiciliazione bancaria delle bollette. Gestione Gas Metano Introduzione Il bisogno di rispondere in maniera più efficace ed efficiente alle esigenze degli utenti, al continuo cambiamento delle normative e all incessante rinnovamento tecnologico

Dettagli

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 1/5 MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 Descrizione RdO Servizio ordinario di pulizia CIG ZDD118457B CUP non inserito Criterio di Aggiudicazione

Dettagli

< 3-4 metri/secondo. 3-4 metri/secondo. 4-5 metri/secondo. 5-6 metri/secondo. 6-7 metri/secondo. 7-8 metri/secondo.

< 3-4 metri/secondo. 3-4 metri/secondo. 4-5 metri/secondo. 5-6 metri/secondo. 6-7 metri/secondo. 7-8 metri/secondo. Chi abita in una zona ventosa può decidere di sfruttare il vento per produrre energia elettrica per gli usi domestici. In modo simile al fotovoltaico godrà di incentivi per la realizzazione, ma prima è

Dettagli

LE IMPOSTE SULL ENERGIA ELETTRICA

LE IMPOSTE SULL ENERGIA ELETTRICA LE IMPOSTE SULL ENERGIA ELETTRICA Guida pratica agli adempimenti fiscali degli impianti di produzione A cura di Marco Dal Prà www.marcodalpra.it Premessa Questo documento si occupa delle normative fiscali

Dettagli

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager Workshop Tecnico Efficientamento energetico nelle strutture ospedaliere e residenziali sanitarie Area Science Park Padriciano, Trieste 29 aprile 2015 L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena:

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA

TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA Allegato A alla deliberazione ARG/elt 99/08 - Versione integrata e modificata dalle deliberazioni ARG/elt 179/08, 205/08, 130/09 e 125/10 TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA

Dettagli

Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo.

Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo. Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo. Guida semplice per i clienti alla Conciliazione Paritetica on-line Per risolvere le controversie in modo semplice, veloce e gratuito,

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

REGO OLAMENTO FUI Regolamento disciplinante

REGO OLAMENTO FUI Regolamento disciplinante REGOLAMENTO FUI anni termici 2014-2016 Regolamento disciplinante le procedur re concorsuali per l individuazione dei fornitori i di ultima istanza di gass naturale per il periodo 1 ottobre 2014-30 settembre

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 12 DICEMBRE 2013 578/2013/R/EEL REGOLAZIONE DEI SERVIZI DI CONNESSIONE, MISURA, TRASMISSIONE, DISTRIBUZIONE, DISPACCIAMENTO E VENDITA NEL CASO DI SISTEMI SEMPLICI DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa Silvia Morelli Unità Statistiche silvia.morelli@gse.it Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Il problema energetico: stato e prospettive Indice

Dettagli

Scaglioni di potenza (kw) 1

1.000. /kw /kw /kw /kw /kw /kw - 2,2 2 1,8 1,4 1,2. Tabella 1

Scaglioni di potenza (kw) 1<P 3 3<P 6 6<P 20 20<P 200 200<P 1.000 P>1.000. /kw /kw /kw /kw /kw /kw - 2,2 2 1,8 1,4 1,2. Tabella 1 Tariffe per la copertura degli oneri sostenuti dal GSE per lo svolgimento delle attività di gestione, di verifica e di controllo, inerenti i meccanismi di incentivazione e di sostegno, a carico dei beneficiari

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO Allegato n. 2 alla delibera n. 11 del 12.12.05 SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO..., con sede in.., Codice

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

La bolletta dimagrisce

La bolletta dimagrisce La bolletta dimagrisce Bolletta più leggera e più equa per le Pmi La spesa energetica delle imprese Il costo dell energia è un importante fattore di competitività per le imprese; La spesa per l energia

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 29 MAGGIO 2015 258/2015/R/COM PRIMI INTERVENTI IN MATERIA DI MOROSITÀ NEI MERCATI RETAIL DELL ENERGIA ELETTRICA E GAS NATURALE E REVISIONE DEI TEMPI DELLO SWITCHING NEL SETTORE DEL GAS NATURALE

Dettagli

Rifasamento industriale e penali in bolletta. www.icar.com- sales@icar.com

Rifasamento industriale e penali in bolletta. www.icar.com- sales@icar.com Rifasamento industriale e penali in bolletta www.icar.com- sales@icar.com Le penali per basso cosfi Le Aziende Distributrici applicano le penali per basso cosfi perché : devono predisporre impianti di

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/60 del 12 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - Approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

ACCORDO DI RINNOVO 5 DICEMBRE 2012

ACCORDO DI RINNOVO 5 DICEMBRE 2012 ACCORDO DI RINNOVO 5 DICEMBRE 2012 MINIMI ED ALTRI ISTITUTI ECONOMICI 130 euro al 5 livello; 112 euro al 3 livello; 132 euro in media Tranche: 1/1/ 13 35 euro; 1/1/ 14 45 euro; 1/1/ 15 50 euro Conglobamento

Dettagli

SCHEMA DI PROVVEDIMENTO

SCHEMA DI PROVVEDIMENTO SCHEMA DI PROVVEDIMENTO Allegato B alla Delibera n. 696/09/CONS PROVVEDIMENTO RELATIVO A MISURE DI ARMONIZZAZIONE CON I PRINCIPI DEL REGOLAMENTO EUROPEO SUL ROAMING INTERNAZIONALE E PER LA TUTELA ORDINARIA

Dettagli

Gentile Cliente, Gradita è l occasione per porgere distinti saluti. TELECOM ITALIA Servizio Clienti Business

Gentile Cliente, Gradita è l occasione per porgere distinti saluti. TELECOM ITALIA Servizio Clienti Business Gentile Cliente, al fine di dare seguito alla Sua richiesta di variazione di categoria di contratto di abbonamento telefonico (di seguito Declassazione ), La invitiamo ad individuare tra i due casi sottoindicati

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

REALIZZAZIONE DI N 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE

REALIZZAZIONE DI N 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE Comune di CELLE LIGURE (SV) REALIZZAZIONE DI N 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE MAGAZZINO PALAZZETTO TRIBUNA PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE GENERALE Impianto: Impianto

Dettagli

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Informativa ONB Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti beneficiari... 2 3 Ambito oggettivo

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS S.p.A.

CARTA DEI SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS S.p.A. CARTA DEI SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS S.p.A. Indice INTRODUZIONE 1- PRINCIPI FONDAMENTALI... 1 2- IMPEGNI... 3 3- I SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS... 3 4- STANDARD DI QUALITÀ... 5 5- RAPPORTO CONTRATTUALE

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE

Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE Istruzioni operative per la gestione e lo smaltimento dei pannelli fotovoltaici incentivati (ai sensi dell art. 40 del D.Lgs. 49/2014) Premessa

Dettagli

PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA)

PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA) PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA) Il presente documento descrive le modalità di coordinamento tra gestori

Dettagli

Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche

Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche Distribuzione Energia Elettrica Sommario 1. Ambito di applicazione... 4 2. Nuove connessioni e

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

D.M. 12 novembre 2011, n. 226. l'affidamento del servizio della distribuzione del gas naturale, in (1).

D.M. 12 novembre 2011, n. 226. l'affidamento del servizio della distribuzione del gas naturale, in (1). Ministero dello sviluppo economico D.M. 12-11-2011 n. 226 Regolamento per i criteri di gara e per la valutazione dell'offerta per l'affidamento del servizio della distribuzione del gas naturale, in attuazione

Dettagli

MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE D.M.

MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE D.M. MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE D.M. 20 luglio 2004 Nuova individuazione degli obiettivi quantitativi per l'incremento dell'efficienza energetica negli usi finali di energia, ai sensi dell'art. 9,

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4 Regolamento per la ripartizione e l erogazione dell incentivo ex art. 92 D. lgs. 163/06 e s.m.i. 1 INDICE TITOLO I :PREMESSA 3 Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER L ATTUAZIONE DELLE DISPOSIZIONI RELATIVE ALL INTEGRAZIONE DI SISTEMI DI ACCUMULO DI ENERGIA ELETTRICA NEL SISTEMA ELETTRICO

REGOLE TECNICHE PER L ATTUAZIONE DELLE DISPOSIZIONI RELATIVE ALL INTEGRAZIONE DI SISTEMI DI ACCUMULO DI ENERGIA ELETTRICA NEL SISTEMA ELETTRICO REGOLE TECNICHE PER L ATTUAZIONE DELLE DISPOSIZIONI RELATIVE ALL INTEGRAZIONE DI SISTEMI DI ACCUMULO DI ENERGIA ELETTRICA NEL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE ai sensi della deliberazione 574/2014/R/EEL Roma,

Dettagli

Regolamento sul consumo proprio e garanzie di origine

Regolamento sul consumo proprio e garanzie di origine Regolamento sul consumo proprio e garanzie di origine Informazioni sull'applicazione della regolamentazione sul consumo proprio in relazione al sistema svizzero delle garanzie di origine 2 Introduzione

Dettagli

Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili

Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili Beneficiari Riferimenti normativi Finalità dello strumento Regime transitorio Impianti, alimentati da fonti rinnovabili diverse da quella

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

Guida alla Cogenerazione ad Alto Rendimento CAR

Guida alla Cogenerazione ad Alto Rendimento CAR Guida alla Cogenerazione ad Alto Rendimento CAR Edizione n.1 Marzo 2012 - 1 - INDICE GENERALE 1 Premessa... - 7-2 Cogenerazione ad Alto Rendimento (CAR)... - 8-2.1 Principi generali della... - 8 - Box:

Dettagli

Il Mercato Elettrico del GME: finalità, organizzazione e funzionamento

Il Mercato Elettrico del GME: finalità, organizzazione e funzionamento Il Mercato Elettrico del GME: finalità, organizzazione e funzionamento Indice 1. Funzionamento e organizzazione del sistema elettrico... 5 1.1 Vincoli tecnici del sistema elettrico... 5 1.2 Gestione del

Dettagli

4. L ENERGIA. Informazioni ricavate dai dati di bilancio energetico nazionale. 60

4. L ENERGIA. Informazioni ricavate dai dati di bilancio energetico nazionale. 60 4. L ENERGIA 4.1. Premessa L 80% circa dell energia consumata nell UE deriva dai combustibili fossili: petrolio, gas naturale e carbone. Di questa percentuale, una parte considerevole, in costante aumento,

Dettagli

Guida. alla detrazione fiscale del. 65% per la. riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici

Guida. alla detrazione fiscale del. 65% per la. riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici Guida alla detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici Aggiornata al 20 dicembre 2013 Sommario 1. IL QUADRO NORMATIVO.... pag. 3 2. EDIFICI INTERESSATI.....

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

STATO DI UTILIZZO E INTEGRAZIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE

STATO DI UTILIZZO E INTEGRAZIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE RELAZIONE 277/2014/I/EFR STATO DI UTILIZZO E INTEGRAZIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI Relazione sullo stato dei servizi 12 giugno 2014 1 1. QUADRO

Dettagli

Le pensioni nel 2004

Le pensioni nel 2004 Le pensioni nel 2004 Con la presente si trasmette il consueto aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS, ad eccezione

Dettagli

L 114/64 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea 27.4.2006

L 114/64 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea 27.4.2006 L 114/64 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea 27.4.2006 DIRETTIVA 2006/32/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 5 aprile 2006 concernente l'efficienza degli usi finali dell'energia e i servizi

Dettagli

ASSETTO ORGANIZZATIVO DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. 1. SEGRETERIA ORGANI COLLEGIALI DELL AUTORITÀ - Ufficio Speciale (SOC)

ASSETTO ORGANIZZATIVO DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. 1. SEGRETERIA ORGANI COLLEGIALI DELL AUTORITÀ - Ufficio Speciale (SOC) ASSETTO ORGANIZZATIVO DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS A. UFFICI DI DIRETTA COLLABORAZIONE 1. SEGRETERIA ORGANI COLLEGIALI DELL AUTORITÀ - Ufficio Speciale (SOC) Gestisce il flusso decisionale,

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli