Commissione Provinciale Gare

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Commissione Provinciale Gare"

Transcript

1 Stagione Agonistica 2015/2016 Regolamento Campionati Provinciali Indizione Campionati Provinciali 1^ Divisione M/F Indizione Campionati di Categoria M/F SOMMARIO Scadenze contributi da versare Informazioni utili Contributi Nazionali in vigore per la stagione Contributi Provinciali in vigore per la stagione Regolamento Campionati Provinciali Indizione Campionato 1^ Divisione M/F Strutturazione dei campionati di categoria M/F limite di età, altezza della rete e utilizzo del libero Indizione Campionato Under 19 maschile Indizione Campionato Under 17 maschile Indizione Campionato Under 15 maschile Indizione Campionato Under 14 maschile Indizione Campionato Under 13 (6vs6) maschile Indizione Campionato Under 13 (3vs3) maschile Indizione Campionato Under 18 femminile Indizione Campionato Under 16 femminile Indizione Campionato Under 14 femminile Indizione Campionato Under 13 femminile Norme di Riferimento per l Attività Promozionale Campionato promozionale Under 12 M/F Manifestazioni Minivolley 1 Livello e 2 Livello M/F pag.1 pagg.2,3 pag.4 pag.5 pagg.6,7,8,9,10,11,12,13,14,15,16,17,18 pag.19 pag.20 pag.21 pag.22 pag.23 pag.24 pag.25 pagg.26,27 pag.28 pag.29 pag.30 pag.31 pag.32 pag.33

2 Scadenze versamento contributi 1 Affiliazione 15 giugno 2016 Riaffiliazione 30 settembre 2015 Rinnovo Tesseramento Atleti 30 settembre 2015 Rinnovo Tesseramento Allenatori 30 ottobre 2015 Iscrizione Campionati Provinciali di Serie 20 settembre 2015 Iscrizione Campionati Provinciali di Categoria Giovanile 20 settembre 2015 Iscrizione Campionato Provinciale Under 13F-M 29 novembre 2015

3 INFORMAZIONI UTILI RECAPITI DEL COMITATO PROVINCIALE Sede ed indirizzo della Corrispondenza Viale Cannatello,45/ Agrigento Numero Telefono Segreteria Numero Fax in funzione 24 ore su Sito Internet Sito Servizio Risultati ORARIO APERTURA SEGRETERIA Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle ore 17,00 alle ore 19, NORME AMMINISTRATIVE Tutti i pagamenti (iscrizione, diritti segreteria, tasse gare, omologazione campo, multe e spostamento gare etc.) dovranno essere effettuati tramite c/c postale N o Bonifico Postale Codice IBAN: IT34 T intestato a FIPAV Comitato Provinciale di Agrigento. Si ricorda che ogni versamento deve essere effettuato dalla Società e non dal singolo dirigente, inoltre devono essere indicati la causale del versamento e il codice societario. INVIO CORRISPONDENZA Tutte le comunicazioni agli organi statutari della Federazione, oltre a riportare sempre il numero di codice FIPAV, dovranno essere firmate esclusivamente dal Presidente della Società, in quanto unico legale rappresentante del Sodalizio. VERSAMENTI TASSE FEDERALI DA EFFETTUARE ALLA FIPAV DI ROMA Tutte le Società di ogni Serie e Categoria, sono obbligate all utilizzo della Carta di Credito del circuito CARTA SI (Visa e Mastercard) ovvero delle carte di credito prepagate abilitate al circuito on line per il pagamento dei contributi dovuti per lo svolgimento dell attività sportiva e cioè: Riaffiliazione, rinnovo e tesseramento atleti, vincolo tesseramento tecnico. RINNOVO AFFILIAZIONE La società effettua il rinnovo dell affiliazione per la stagione sportiva 2015/2016 attraverso il dispositivo di firma digitale. A far data dal 1 Ottobre 2015 per le società non riaffiliate è attivata la procedura per la dichiarazione d ufficio di cessazione dell affiliazione con conseguente svincolo degli atleti, che potranno tesserarsi di nuovo con altra società usando il modulo di primo tesseramento, successivamente alla delibera suddetta. Rinnovo tesseramento atleti La società regolarmente affiliata nella stagione 2015/2016 effettua il rinnovo del tesseramento degli atleti per la stagione sportiva in corso con il dispositivo di firma digitale senza inviare il modulo Z e le ricevute di versamento né al Comitato Provinciale né all Ufficio Tesseramento FIPAV di Roma (la società deve verificare l effettiva apposizione della firma digitale sotto la casella firma ). Regolamento e Iscrizione Campionati Provinciali 2015/2016 2

4 E importante ricordare che a seguito della decisione del Consiglio Federale del 31 luglio 2015, a partire dall'1 luglio 2016 ( inizio della stagione agonistica 2016/2017 ), in sede di rinnovo e di primo tesseramento le società dovranno necessariamente inserire nell anagrafica dell atleta la data in cui è stato rilasciato il certificato medico di idoneità agonistica, in mancanza il rinnovo ed il primo tesseramento non potrà essere effettuato. La società deve conservare il modulo Z e la copia della ricevuta di versamento della tassa del rinnovo del tesseramento degli atleti inoltrati on-line alla FIPAV. RINNOVO TESSERAMENTO ALLENATORI Il tesseramento deve avvenire al massimo contestualmente all'inizio dell'attività che si svolge e comunque non oltre le ore 23,59 del 31 ottobre Dopo tale data gli allenatori, sono posti fuori quadro temporaneo per mancato pagamento e/o aggiornamento. Il tesseramento che ha validità annuale, da diritto alla conferma o all'iscrizione ai Quadri Nazionali INCOMPATIBILITÀ SUL VINCOLO ALLENATORE Un allenatore che svolge la sua attività in un campionato regionale, provinciale e di categoria, a prescindere dal massimo campionato svolto dalla società di tesseramento, può allenare più squadre, anche di diverse società, purché non partecipino allo stesso campionato. Eventuali infrazioni a questa norma determineranno: a)la cancellazione d ufficio ex nunc dell ultimo vincolo effettuato con società diversa; b)multa pari al triplo della tassa di vincolo a carico della società che ha effettuato la procedura risultata incompatibile. INCOMPATIBILITÀ ALLENATORE Il tesseramento di allenatore è incompatibile con il tesseramento di arbitro, di presidente o vicepresidente di società di qualsiasi livello e dirigente di società che svolgono attività nazionale e regionale. Tale incompatibilità è estesa anche alla società diverse da quella in cui si esplica la funzione di allenatore. E ammessa la figura dell allenatore/giocatore salvo il caso in cui esplichi le due figure nelle stesso campionato con società diverse. Non è quindi possibile svolgere le funzioni di giocatore e allenatore nello stesso campionato con società diverse. Eventuali infrazioni a questa norma determineranno: la sospensione cautelativa del tesserato con il conseguente deferimento alla Procura Federale. Limitazione d iscritti a referto In tutti i Campionati Provinciali di serie e categoria ove sia prevista la possibile presenza del Libero, ogni squadra potrà iscrivere a referto: 12 atleti/e senza alcun Libero 11 atleti/e + un Libero 11 atleti/e + due Libero di cui uno/a secondo i limiti di età su riportati. Regolamento e Iscrizione Campionati Provinciali 2015/2016 3

5 Contributi Nazionali in vigore per la stagione 2015/2016 Tipo Versamento Importo. Causale c.p. o C. Credito Affiliazione: Prima affiliazione 220,00 ccp 01 (compresi primi 6 dirigenti del consiglio direttivo) Riaffiliazione soc. C-D-1^ Divisione 450,00 c/credito 01 (compresi primi 6 dirigenti del consiglio direttivo) Riaffiliazione (solo camp. Di categoria e minivolley) 200,00 c/credito 01 (compresi primi 6 dirigenti del consiglio direttivo) Prima Aff. o Riaff. (solo attività di minivolley) 130,00 c/credito 01 (compresi primi 3 dirigenti del consiglio direttivo) Il contributo comprende anche la quota associativa di 30,00; Si ricorda che la quota del rinnovo affiliazione da versare alla Fipav è quella relativa al titolo sportivo al I contributi per le affiliazioni e le riaffiliazioni sono comprensivi della RC verso terzi e la RC gestione impianti; maggiori dettagli sono pubblicati sul sito federale nella sezione Documenti/Assicurazioni/Copertura RC Tesseramento Per ogni altro dirigente (soc. non nazionale) 11,00 c/credito 04 Dirigenti Soc. Tesseramento Nate negli anni (F) 2,50 c/credito 09 Atleti Nati negli anni (M) 2,50 c/credito 09 Nate negli anni (femmine) 5,00 c/credito 09 Nati negli anni 2000 (maschi) 5,00 c/credito 09 Nate/i negli anni (F-M) 9,00 c/credito 09 Nate negli anni 1991 e precedenti (F-M) 15,00 c/credito 09 Tesseramento Primo Tesseramento Allenatori partecipanti corsi FIPAV 20,00 ccp 05 Tecnici Allenatori Allievi 1 Livello Giovanile 70,00 c/credito 05 Allenatori 1 Grado 1 o 2 L. Giovanile 80,00 c/credito 05 Allenatori 2 Grado 1-2 o 3 L. Giovanile 110,00 c/credito 05 Allenatori 3 Grado 200,00 c/credito 05 Fisioterapista 100,00 c/credito 05 Tesseramento Vincolo serie C e D 60,00 c/credito 14 Soc. Allenatori Contributi per 30,00 c/credito 14 Contributi per Torneo regionale (per torneo) 60,00 c/o C.R. attività torneistica Torneo nazionale e internazionale (per torneo) 100,00 c/credito 30 Reclami Giudice unico Regionale 80,00 c/o C.R. Giudice unico Federale 150,00 c/credito 24 Ricorsi Commissione Appello Federale 260,00 c/credito 24 Commissione Tesseramento Atleti 150,00 c/credito 24 Corte Federale 260,00 c/credito 24 Regolamento e Iscrizione Campionati Provinciali 2015/2016 4

6 Contributi Provinciali in vigore per la stagione 2015/2016 Tipo Versamento Importo. Iscrizione ai 1^ Divisione maschile e femminile 80,00 c/o C.P. Campionati: Under 19M 26,00 c/o C.P. Under 17M-18F-15M-16F 26,00 c/o C.P. Under 14F 16,00 c/o C.P. Under 13 (6vs6) e (3vs3) F-M 6,00 c/o C.P. Diritti di Segreteria 1^ Divisione maschile e femminile 180,00 c/o C.P. ai Campionati Solo ed esclusivamente per le società che partecipano a due Campionati di 1^ Divisione e cioè maschile e femminile, i diritti di segreteria per quello maschile sono 100,00 c/o C.P. Under maschile 60,00 c/o C.P. Under e 13 (6vs6) maschile 50,00 c/o C.P. Under 13 (3vs3) maschile non previsti Under femminile 80,00 c/o C.P. Solo ed esclusivamente per le società che partecipano al campionato di 1^ Divisione i diritti di segreteria per ogni campionato di categoria sono ridotti ad 50,00 c/o C.P. Solo ed esclusivamente per le società che partecipano a tutti i campionati di categoria U femminili, i diritti di segreteria per ogni campionato sono ridotti a 50,00 c/o C.P. Solo ed esclusivamente per le società che partecipano a tre campionati di categoria tra U femminili, i diritti di segreteria per ogni campionato sono ridotti a 60,00 c/o C.P. Solo ed esclusivamente per le società che partecipano a due campionati di categoria tra U femminili, i diritti di segreteria per ogni campionato sono ridotti a 70,00 c/o C.P. Contributo gara 1 Divisione maschile e femminile 45,00 c/o C.P. Under 19 maschile 25,00 c/o C.P. Under 17M-18F 20,00 c/o C.P. Under 15M 16F 20,00 c/o C.P. Under 14 F 5,00 c/o C.P. Under 13 (6vs6) F-M 3,00 c/o C.P. Under 13 (3vs3) gratis Omologazione Campo 1^ Divisione e campionati di Categoria 52,00 c/o C.P. Spostamento gare 1^ Divisione 26,00 c/o C.P. Campionati di categoria 10,00 c/o C.P. Reclami Giudice Unico Provinciale 50,00 c/o C.P. Contributi per Tornei Torneo provinciale (per torneo) 30,00 c/o C.P. Corso segnapunti Associato e Federale 10,00 c/o C.P. Corso aggiornamento 1 grado 1 o 2 Liv. giovanile 80,00 c/c C.P. Allenatori Allievo Allenatore - 1 Livello giovanile 80,00 c/o C.P Corso Allenatore 1 grado 2 Liv. giovanile 250,00 c/o C.P Allievo Allenatore- 1 Liv. giovanile 200,00 c/o C.P Rimborso per ripetizione gare Per assenza arbitro o per errore tecnico o per mancata disputa gara con rimborso forfettario da parte della società e per numero di tesserati iscritti a referto fino ad un massimo di 15 persone) per i campionati provinciali.0,03 a chilometro a persona. Regolamento e Iscrizione Campionati Provinciali 2015/2016 5

7 Comitato Provinciale Agrigento REGOLAMENTO Norme Generali Campionati Provinciali In giallo sono evidenziate le principali novità della stagione 1. Nuove regole di gioco e casistica Il 34 Congresso della FIVB del 31 ottobre 1 novembre 2014 ha approvato la versione 2015/2016 delle Regole di Gioco e della Casistica delle Regole di Gioco che entrano in vigore nei Campionati Italiani dal 1 agosto 2015, abrogando contestualmente tutte le edizioni precedenti, nonché ogni interpretazione ed indicazione regolamentare, ad esse relative, fornite in precedenza. I predetti documenti sono consultabili nella sezione ORGANIZZAZIONE>CARTE FEDERALI del sito web Le principali modifiche delle Regole di Gioco sono dettagliatamente descritte ed evidenziate nella GUIDA PRATICA 2015/2016 reperibile sul sito web 2. Diritto di Partecipazione Possono partecipare ai Campionati Provinciali di Serie e Categoria maschili e femminili, le Società titolari del relativo diritto, purché siano in regola con: affiliazione alla FIPAV per la stagione 2015/2016; l iscrizione da effettuarsi nei termini previsti per ciascuno campionato: i pagamenti della stagione precedente 2015/ Periodo e Formule Il periodo e la formula di svolgimento, i giorni e gli orari di gioco di ciascun campionato sono specificati nelle relative sezioni della presente indizione. 4. Modalità dei Versamenti Tutti i versamenti dovuti a qualsiasi titolo al Comitato Provinciale FIPAV di Agrigento vanno effettuati con esclusione di qualsiasi altra modalità, tramite: Conto Corrente Postale n.: intestato a: Comitato Provinciale FIPAV Agrigento Viale Cannatello, AGRIGENTO Bonifico Poste Italiane Codice IBAN: IT34 T È fondamentale ed obbligatorio indicare sempre, per facilitare i compiti di verifica dell avvenuto versamento, le seguenti voci: la denominazione della Società codice FIPAV della Società la causale del versamento (specificare il campionato a cui si iscrive e le tasse gare), 5. Domanda Iscrizione Le domande dovranno essere inoltrate a mezzo a: o consegnate direttamente alla Segreteria del Comitato. La documentazione richiesta è la seguente: 1. modulo di iscrizione debitamente compilato in ogni sua parte e firmato dal presidente della Società, fare attenzione ai limiti di inizio delle gare ed il giorno infrasettimanale; 2. ricevuta di versamento cumulativa dei contributi d'iscrizione, diritti di segreteria e omologazione campo La quota dell omologazione non dovrà essere corrisposta se l'affiliato ha già versato l'equivalente quota di omologazione campo per campionati regionali o nazionali. La presentazione delle ricevute di pagamento è tassativamente obbligatoria. In mancanza la domanda d iscrizione al campionato sarà considerato come non presentata. La data di scadenza delle domande di iscrizione dei campionati giovanili è stata fissata in maniera perentoria e non derogabile dal Comitato Regionale FIPAV e pertanto, non può essere in alcun modo modificata da questo Comitato che non potrà accettare domande di iscrizione oltre la data di scadenza Regolamento e Iscrizione Campionati Provinciali 2015/2016 6

8 6. Diritti di segreteria Le società partecipanti ai campionati provinciali di serie e categoria devono versare per ogni campionato oltre alla tassa d iscrizione i seguenti diritti di segreteria per spese generali: 1^ Divisione maschile e femminile Solo ed esclusivamente per le società che partecipano a due campionati di 1^ Divisione e cioè maschile e femminile, i diritti di segreteria per quella maschile sono ridotti a:.100,00 Campionato di Categoria Settore maschile: Under ).60,00 Under 13 (6vs6).50,00 Under 13 (3vs6) non previsti Settore femminile: Under Solo ed esclusivamente per le società che partecipano al campionato di 1^ Divisione i diritti di segreteria per ogni singolo campionato di categoria sono ridotto ad.50,00 Solo ed esclusivamente per le società che partecipano a tutti i campionati di categoria Under 18, 16, 14, 13 i diritti di segreteria per ogni campionato sono ridotti ad.50,00 Solo ed esclusivamente per le società che partecipano a tre campionati di categoria tra Under 18, 16, 14, 13 i diritti di segreteria per ogni campionato sono ridotti ad.60,00 Solo ed esclusivamente per le società che partecipano a due campionati di categoria tra U18, U16, u14.u13 i diritti di segreteria per ogni campionato sono ridotti ad.70,00 7. Contributi gara I contributi gara per ogni incontro, sia interno che esterno, dei Campionati Provinciale di Serie e Categoria Maschili e femminile, e per tutte le gare delle finali provinciali giovanili devono essere versate con le modalità di pagamento indicate nelle Circolari di Indizione dei singoli campionati e con le modalità di cui al punto 4 8. Omologazione campo di gara Le misure minime per l omologazione dei campi di gioco per i campionati Provinciali sono inderogabilmente quelli riportati nella seguente tabella: CAMPIONATI Zona di rispetto (misure in cm Laterali Fondo Campo Altezza Soffitto (misure in cm. 1^ Divisione 150 1,50 6,00 Tutti i campionati di categoria meno U (*) 1,50 Under (*) (*) Per i Campionati di 3 divisione e i campionati U13 le zone minime di rispetto laterali sono al di sotto di quelle previste dal CONI e pertanto occorre una specifica richiesta di omologa da parte del Presidente della società al Comitato di appartenenza. Si ribadisce che per misure minime si intendono quelle al di sotto delle quali non sarà possibile concedere alcun tipo di deroga, mentre ogni Comitato potrà innalzare tali misure nel caso lo ritenesse possibile in relazione alle caratteristiche dei campi di gioco dislocati sul proprio territorio. Il Comitato Provinciale su espressa e motivata richiesta degli interessati, potrà concedere deroghe ai requisiti ed alle misure sopra indicate, ove accerti che nel caso concreto ed in relazione al livello di campionato cui si riferisce la richiesta di omologa, il mancato rispetto di uno o più requisiti e misure non impedisca il regolare svolgimento del gioco. Si ribadisce che è necessario garantire, sui campi di gioco, l incolumità degli atleti, pertanto, i pali che sorreggono la rete, privi di tiranti, devono avere un imbottitura di gommapiuma o materiale spugnoso atto a ridurre la forza d impatto. Rinnovo omologazione campo : per il rinnovo occorre effettuare il versamento di.52,00 con le modalità di cui al punto 4 e successivamente sarà inviato il verbale di omologa. Regolamento e Iscrizione Campionati Provinciali 2015/2016 7

9 Comitato Provinciale Agrigento Omologa campo di gioco : viene effettuata dal parte di un responsabile del Comitato Provinciale che effettuate le varie misure e riscontrata la loro regolarità provvede al rilascio del verbale id omologazione previo versamento della somma id.52,00 con le modalità di cui al punto 4 Nel caso di impianti utilizzati da più società, ognuna di queste deve versare il previsto diritto di segreteria per l omologazione del campo. Inoltre in caso più squadre della stessa società utilizzino lo stesso impianto, l'omologa viene effettuata dal Comitato competente all'organizzazione del campionato di serie maggiore. Alle società in regola con il pagamento e con le misure, sarà rilasciato il verbale di omologazione campo. Le società partecipanti ai Campionati Provinciali, hanno l obbligo di disputare le gare in un campo di gara coperto, proprio o messo a loro disposizione, che dovrà essere omologato dal Comitato Provinciale per la stagione agonistica 2015/ Campo di riserva Per i Campionati Provinciali di ogni serie e categoria 2015/2016 non è obbligatorio avere un campo di riserva nel caso di inagibilità improvvisa del proprio campo di gioco. 10. Impianti Sportivi Gli impianti di gioco devono essere obbligatoriamente a disposizione delle squadre almeno 45 minuti prima dell'inizio della gara. La Società ospitante, inoltre, deve disporre di: spogliatoio per gli arbitri dotato di porta con serratura, tavolo e relativa sedia per il segnapunti e idonei servizi igienici; spogliatoi idonei per le squadre; asta metrica graduata per la misurazione della rete; coppia di riserva di astine e bande laterali; due palloni omologati; panchine aventi lunghezza minima di mt. 3. Si comunica che è obbligatoria la banda di tela bianca nella parte inferiore della rete di gioco, così come previsto dalle regole di gioco - sez. 1^ - Cap. 1, regola 2.2 La Società, in seguito a rilevazione da parte dell arbitro della mancanza di quanto sopra, sarà punita con una sanzione dal G.U.P. 11. Seggiolone arbitrale Le attrezzature ed il campo di gioco non devono presentare cause di pericolo o di impedimenti (RdG riferito ai pali, ma estensiva a tutta l'area di gioco). Se il seggiolone arbitrale presenta un punto di pericolo nella base o nella piattaforma di sostegno dell'arbitro, perché metallica e sporgente verso il terreno di gioco,va obbligatoriamente adottata una adeguata protezione in gommapiuma o materiale similare nella parte rivolta verso il terreno di gioco. Ciò per attutire l urto in caso di impatto con la struttura da parte degli atleti presi dalla velocità e dalla foga delle azioni agonistiche. 12. Servizio d ordine e doveri di ospitalità Secondo quanto previsto dalle norme in vigore, gli Affiliati sono responsabili del mantenimento dell ordine pubblico nei campi di gioco, della tutela degli Ufficiali di Gara, dei Dirigenti Federali e delle squadre ospitate prima, durante e dopo l incontro, dal loro arrivo nei pressi dell impianto e fino alla loro partenza dalla zona sede dell impianto. La Società, per il campo sul quale saranno disputate le gare, si assume la diretta responsabilità derivante da eventuali incidenti di qualsiasi natura a tesserati ed a terzi in conseguenza dell'attività da svolgere nell'impianto stesso, liberando la Federazione Italiana Pallavolo ed in particolare il Comitato Provinciale FIPAV di Agrigento da ogni conseguente responsabilità civile e penale di qualsiasi natura. La Federazione Italiana Pallavolo, il Comitato Provinciale FIPAV di Agrigento, la Commissione Organizzativa Gare Provinciale e tutti gli Organi Federali declinano qualsiasi responsabilità per quanto possa accadere in relazione allo svolgimento dei singoli campionati. 13. Servizio Primo Soccorso Regolamento e Iscrizione Campionati Provinciali 2015/2016 8

10 Comitato Provinciale Agrigento Si raccomanda vivamente alle società ospitanti di assicurare all'interno dell'impianto di gioco, un servizio di primo soccorso, durante lo svolgimento delle gare, mettendo a disposizione delle squadre e degli spettatori un medico anche non tesserato. A tal proposito si ricorda che per Legge dal 1 gennaio 2016 tutti gli impianti sportivi dove si svolge qualsiasi tipo di attività sportiva (agonistica, allenamento, promozionale, amatoriale, ecc.) dovranno essere dotati della presenza di un defibrillatore e del relativo addetto al suo utilizzo, come previsto dal Decreto 24 aprile 2013 del Ministero della Salute, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale, n. 169 del 20 luglio 2013, fatte salve eventuali ulteriori decisioni degli organi ministeriali competenti Sono abilitati a svolgere tale funzione: I medici in possesso del tesserino di appartenenza all Ordine dei Medici; I Vigili del Fuoco in possesso del tesserino di riconoscimento. Agli operatori dell ambulanza in possesso di tesserino di riconoscimento. Le persone in possesso della certificazione di abilitazione all utilizzo del defibrillatore (IRC), ovviamente non scaduta. Per le gare dei campionati Provinciali di Serie e Categoria non necessita la presenza del defibrillatore. Dalla stagione 2017/2018 nei Campionati di Serie Provinciale e in tutti i Campionati di Categoria sarà obbligatorio avere a disposizione nell impianto di gioco durante lo svolgimento delle gare, un defibrillatore semiautomatico e una persona abilitata al suo utilizzo. 14. Comportamento del pubblico - Uso impianti acustici molesti Al pubblico è vietato l utilizzo di qualsiasi strumento atto al disturbo dell atleta impegnato/a al turno di battuta, soprattutto quando le tribune sono particolarmente vicine al campo di gioco. Tale divieto per le sirene collegate ad alimentatori per l amplificazione è perentorio. Ciascuna società verrà ritenuta responsabile per l operato della propria tifoseria e nei confronti della stessa, per il solo utilizzo degli strumenti sopra indicati, fin dalla prima inadempienza verrà irrogata dal G.U.P. una sanzione da.30,00 ad 100, Obbligo di disputare le gare Come previsto dall art.28 del Regolamento Gare, si ribadisce che tutte le squadre hanno il preciso obbligo di iniziare e di condurre a termine la gara qualunque ne sia la condizione. 16. Partecipazione atleti Ai Campionati di Serie e di Categoria possono partecipare tutti gli atleti regolarmente tesserati per la stagione in corso secondo le norme per il tesseramento previste dal Regolamento Affiliazione e Tesseramento, dalle Norme per il Tesseramento 2015/2016 e dagli artt. 19 e 20 del Regolamento Gare. Inoltre le Società devono presentare quanto previsto dagli artt. 21 e 22 del Regolamento Gare. 17. Riconoscimento dei partecipanti alla gara (atleti, dirigenti, allenatori) I documenti d identità possono essere in originale anche con validità scaduta, purché muniti di una foto recente, tale comunque da permettere chiaramente il riconoscimento della persona, oppure in fotocopia purché sia autenticata dagli organi Comunali o dal Segretario del Comitato Provinciale. Per persone di nazionalità estera devono essere accettati i documenti di identità con scrittura straniera con carattere di tipo latino. L'autocertificazione viene ritirata dall'arbitro e inviata unitamente agli atti della gara, di cui farà parte integrante, all'organo proposto all'omologa (Giudice Unico Provinciale). E permesso il riconoscimento diretto da parte di uno degli arbitri. Quanto previsto per il riconoscimento degli atleti è valido anche per altri partecipanti alle gare (allenatori e dirigenti). In caso di frode accertata il colpevole sarà denunciato alle Autorità competenti ed agli organi giurisdizionali. 18. Documentazione da Presentare alle gare da parte delle Società (Modulo CAMP3) Le Società dovranno presentare l elenco di tutti i tesserati da iscrivere a referto completo dei numeri di maglia dei numeri di matricola, della data di nascita e degli estremi dei documenti di riconoscimento e di quanto altro richiesto, di tutti i propri tesserati da iscrivere a referto (atleti, dirigente accompagnatore, allenatori, medico, fisioterapista, dirigente addetto all arbitro), che deve essere Regolamento e Iscrizione Campionati Provinciali 2015/2016 9

11 Comitato Provinciale Agrigento OBBLIGATORIAMENTE redatto direttamente dal Tesseramento on-line Sezione Elenco Atleti Partecipanti senza la possibilità di aggiungere a mano altri tesserati. Le società che non presenteranno il modulo CAMP 3 redatto on-line oppure lo presenteranno con dei tesserati aggiunti a penna, incorreranno in una sanzione pecuniaria da parte del G.U.P. per ogni gara in difetto. Si ricorda che nel CAMP3 possono essere inseriti anche più dei 12/13 atleti/e partecipanti alla gara depennando successivamente quelli che non saranno presenti alla gara, ovviamente prima della consegna del CAMP3 all arbitro. In questo modo si eviterà di aggiungere a mano altri tesserati e si eviterà di incorrere nell applicazione della sanzione pecuniaria da parte del Giudice Unico federale. Si comunica che il numero di gara nel CAMP 3 non può essere iscritto a penna, in questo caso i documenti di gara non sono validi e la gara non verrà disputata e in fase di omologa sarà data persa. 19. Segnapunti Associato Il Sodalizio ospitante deve mettere a disposizione del 1 Arbitro un Segnapunti Associato. Possono essere abilitati alle funzioni di Segnapunti Associato i dirigenti, gli allenatori, gli atleti, tesserati per qualsiasi società, Le Società partecipanti ai campionati federali devono disporre di almeno due Segnapunti Associati incaricati di volta in volta, a svolgere la funzione di segnapunti nelle gare che disputano come squadra ospitante. Se non può disporre dei propri, può utilizzare Segnapunti Associati presentati da altre società. Il tesseramento del Segnapunti Associato abilitato dal Comitato Provinciale, essendo già un tesserato, è gratuito. Non è possibile tesserare come Segnapunti Associato persone che non siano già dei tesserati (dirigenti, allenatori, atleti). Trattandosi di un tesserato FIPAV, facente capo a una Società affiliata, il Segnapunti risponde del suo comportamento come qualsiasi tesserato della Società. Prima dell'inizio dell'attività della stagione 2015/2016 sarà cura del C.P. organizzare un corso segnapunti con relativi esami. Costo del corso.10,00 per partecipante. 20. Vincolo societario allenatore Per svolgere attività con le società, gli allenatori, oltre al tesseramento individuale, devono essere tesserati direttamente dalle società. In relazione alla loro qualifica, gli allenatori possono svolgere la loro attività nei Campionati così come descritto nelle Norme del Tesseramento Tecnici 2015/2016. Si ricorda che non potranno essere concesse deroghe a quanto stabilito. Per i Campionati di Categoria e di Divisione, le Società devono inoltrare on-line il modulo P di segnalazione dell'allenatore e provvedere al versamento di.30,00 (causale 14) tramite Carta di Credito attraverso il Tesseramento Online. La quota si riferiscono ad ogni allenatore tesserato, e il versamento è a carico della Società. 21. Obbligo presentazione allenatore in panchina A tutte le Società che partecipano ai campionati, è fatto obbligo di iscrivere a referto almeno un allenatore. Le Società hanno l'obbligo del tesseramento societario dell'allenatore con le modalità previste dalle Norme di Tesseramento della stagione 2015/2016. Alle Società inadempienti sarà applicata la sanzione con la seguente gradualità: 1 Richiamo 2 Ammonizione 3 Ammonizione con Diffida 4 Multa di.20,00 per il Campionati di 1^ Divisione M/F e.10,00 per i campionati di categoria Le successive infrazioni verranno sanzionate con la multa di.20,00 per il Campionati di 1^ Divisione M/F e.10,00 per i campionati di categoria Si rammenta che nei campionati Provinciali sia di serie che categoria gli allenatori abilitati a svolgere la funzione di 1 allenatore in panchina devono essere in possesso delle seguenti qualifiche: Campionato 1^ Divisione 1 Allenatore 1 grado Primo Livello Giovanile - 1 Grado Secondo Livello Giovanile 2 Allenatore Allievo allenatore 1 livello Settore Giovanile. Regolamento e Iscrizione Campionati Provinciali 2015/

12 Campionati di Categoria 1 Allenatore Allievo allenatore 1 livello Settore Giovanile o grado superiore 2 Allenatore Allievo allenatore 1 livello Settore Giovanile o grado superiore 22. Calendari Ufficiali Per tutti i Campionati, si provvederà prima alla pubblicazione dei calendari provvisori e successivamente di quelli definitivi. Tra la pubblicazione dei calendari provvisori e quelli definitivi, senza acquisire il consenso del Sodalizio Ospite e senza il pagamento della tassa spostamento, le Società potranno chiedere la variazione delle sole GARE INTERNE in giorni, orari e campi diversi, solamente nell ambito della stessa giornata di gara ed esclusi amente nei giorni e fasce orarie indicate dalla presente Circolare per ciascun Campionato, inviando apposita richiesta tramite all'indirizzo entro la data stabilita. In questa fase, le inversioni di campo e spostamenti di data al di fuori della stessa giornata di gara, saranno concessi solo previo invio del consenso della Società avversaria La Commissione può rilasciare per esigenze proprie il calendario direttamente in forma definitiva. 23. Gare Infrasettimanali Tutte le gare infrasettimanali dei campionati di categoria devono iniziare non prima delle ore 16,30 e non oltre le ore 18, Spostamento gare e orari Gli spostamenti delle gare e degli orari relativi alle gare verranno di volta in volta esaminati dalla C.O.G.P. e devono seguire le modalità elencate di seguito: a) le richieste devono pervenire in forma scritta sull'apposito modulo, inviate o portate direttamente in sede, entro 5 (CINQUE) giorni dalla data della gara; non saranno prese in considerazione le richieste fatte per via telefonica; è possibile inoltrare la richiesta a mezzo fax allo o b) ogni richiesta dovrà essere accompagnata dalla ricevuta di conto corrente postale attestante il versamento di.15,00 per gare del campionato di 1 Divisione e.10,00 per le gare dei campionati di categoria, quale tassa spostamento gara; c) la motivazione dello spostamento deve essere accompagnata da una probante certificazione dei motivi determinanti l'indisponibilità del campo di gioco; d) La richiesta allo spostamento e l autorizzazione allo spostamento devono indicate la data e l'orario di recupero che non deve superare i 10 giorni dalla data fissata dal calendario ufficiale. Si ricorda inoltre che non è sufficiente l'accordo scritto tra le Società per rendere esecutivo uno spostamento. La Commissione Campionati può non concederlo, se non ne ravvisa gli estremi oppure se lo ritiene dannoso per il regolare svolgimento del campionato. Non è motivo di spostamento per l'associato avere due gare nello stesso giorno ed orario con due squadre impegnate in campionati diversi. Per la regolarità dei campionati, non saranno concessi rinvii di data e/o di orari nelle ultime quattro giornate di gara. In caso di gravi e documentate necessità le gare potranno essere solamente ANTICIPATE, sempre previo accordo tra le parti. Eventuali rinvii potranno essere concessi solo per incontri che risultassero ininfluenti ai fini della classifica finale. 25. Rinvio gare per calamità La società locale o ospite può richiedere il rinvio della gara per le seguenti calamità: Evento atmosferico di notevole entità. Evento che impedisce la regolare percorribilità stradale. 26. Rinunce alle gare Le squadre che rinunciano a disputare uno o più incontri di ciascun campionato saranno penalizzate come segue: 1^ rinuncia partita persa con il peggior punteggio, multa pari al contributo gara, e penalizzazione di 3 punti in classifica; 2^ rinuncia o ritiro durante il campionato: esclusione dal campionato con depennamento dalla classifica generale ed incameramento dei contributi gara già versati. Regolamento e Iscrizione Campionati Provinciali 2015/

13 Comitato Provinciale Agrigento 27. Durata Incontri Tutte le gare dei campionati provinciali di serie e categoria devono essere disputate al meglio di 3 set su 5 con il Rally Point System; solo esclusivamente per il campionato di categoria Under 13 maschile e femminile, tutte le gare dovranno essere disputate la meglio di 3 set obbligatori con il Rally Point System. 28. Sistema di punteggio di classifica Le classifica, viene stilata, in base agli artt. 39 e 40 del Regolamento Gare, come di seguito riportato: 3 punti alla vittoria per 3 0 e punti alla vittoria per punto alla sconfitta per punti alla sconfitta per 1 3 e punti di penalizzazione in caso di rinuncia. In caso che due o più squadre risultino a pari punti, la graduatoria viene stabilita, in base all art.40 del Regolamento Gare in ordine prioritario come di seguito riportato: 1 in base al maggior numero di gare vinte; 1 in base al miglior quoziente set; 3 in base al miglior quoziente punti; 4 in base al risultato degli incontri diretti tra le squadre a pari punti. Nel caso di gare di campionati di categoria che si disputano con la formula di 3 sets obbligatori la classifica viene stilata come di seguito riportato: 3 punti alla vittoria per punti alla vittoria per punto alla sconfitta per punti alla sconfitta per punti di penalizzazione in caso di rinuncia Classifica avulsa (art.41 del Regolamento Gare) Tranne disposizioni diverse previste dalle circolari di indizione dei Campionati di serie e categoria Regionale e Provinciale, nel caso di gironi con numero di squadre diverso, per stabilire le migliori posizioni in classifica fra squadre di gironi diversi, si procede considerando il miglior quoziente ottenuto dividendo i punti conquistati in classifica per il numero di gare disputate e successivamente con gli altri criteri previsti del Regolamento. Passaggio del turno - Set Supplementare di Spareggio Nelle gare di semifinali dei campionati di Categoria che prevedono gare di andata e ritorno senza spareggio e tranne specifiche regolamentazioni, le modalità di passaggio del turno successivo nel caso di una vittoria per parte, verrà stabilito con la disputa del set supplementare di spareggio (art. 27 del Regolamento Gare) con le seguenti modalità: in caso di una vittoria per parte passa il turno la squadra che ha vinto con il miglior punteggio set; nel caso di una vittoria per parte e i due risultati sono identici come punteggio set si disputerà, sempre sul campo della gara di ritorno, un set al tie-break supplementare di spareggio. Questo set supplementare di disputerà con le stesse modalità del 5 set di una gara. L'intervallo fra il termine dell'incontro e la disputa del set supplementare sarà di 5 minuti; il set supplementare verrà registrato su un nuovo referto di gara utilizzando lo spazio riservato al 5 set, specificando nel rapporto di gara l'evento. 29. Assenza Ufficiali di gara In caso di assenza dell Ufficiale di Gara negli incontri del Campionato di 1^ Divisione, la gara viene rinviata. Nelle gare dei campionati di Categoria in caso di assenza dell uffidciale di gara, e trascorsi di 30 minuti regolamentari la direzione della gara dovrà essere assunta da un tesserato delle due società (dirigente o allenatore) o previa intesa fra le stesse. 30. Comunicato Ufficiale Tutti i provvedimenti disciplinari saranno riportati nel Comunicato Ufficiale che sarà pubblicato ogni mercoledì dopo le ore 19,00 circa nella sezione COMUNICATI del sito web Regolamento e Iscrizione Campionati Provinciali 2015/

14 Comitato Provinciale Agrigento ATTENZIONE: La pubblicazione sul sito ufficiale Web, produce la esecutività immediata ed il valore di notifica ufficiale agli interessati, di tutte le comunicazioni e i provvedimenti disciplinari contenuti. Pertanto nessun reclamo potrà essere accolto per il mancato ricevimento del Comunicato Ufficiale 31. Sanzioni disciplinari: Mezzo di comunicazione Sarà usata la posta elettronica ( ), come unico mezzo di comunicazione per informare le Società su sospensioni, squalifiche. 32. Provvedimenti disciplinari Qualunque sanzione inflitta al Capitano di una squadra, in sede di omologa, verrà considerata aggravata, aggiungendo una penalità alla scala delle sanzioni. I partecipanti alla gara sono tenuti al saluto a fine gara sia all arbitro che ai componenti della squadra avversaria; in mancanza saranno sanzionati secondo l art. 57 del Regolamento Giurisdizionale. 33. Automaticità provvedimenti di squalifica allenatore-atleta Per le sanzioni di squalifica verso gli atleti e gli allenatori, comminate a seguito di sommatoria di cartellini gialli e rossi durante diversi incontri, si applica l art. 57 del Regolamento Giurisdizionale che ha subito variazioni a seguito delle modifiche alle Regole di Gioco apportate dalla FIVB, che hanno modificato le sanzioni applicabili dagli Arbitri durante le gare ai tesserati a fronte di comportamenti non corretti; in sostanza le nuove sanzioni inflitte dall arbitro durante la gara sono commutate, in sede di omologa, nelle seguenti penalità che saranno sommate durante lo svolgimento del campionato (play off e/o fasi successive compresi): nessuna penalità in caso di avvertimento (cartellino giallo); 2 penalità in caso di penalizzazione (cartellino rosso); 3 penalità in caso di espulsione (cartellini giallo e rosso mostrati insieme con la stessa mano); 4 penalità in caso di squalifica (cartellini giallo e rosso mostrati separati con due mani). A seguito delle penalità raggiunte da un atleta o da un allenatore si determina automaticamente la gerarchia previsto dell art. 57 del Regolamento Giurisdizionale. Inoltre si precisa quanto segue: nel caso di un atleta o allenatore a cui vengono sanzionati provvedimenti diversi e successivi senza che sia ripreso il gioco, il Giudice in sede di omologa prenderà in considerazione soltanto la sanzione maggiore; nel caso di un tesserato che svolga con la stessa squadra le funzioni di atleta e di allenatore, le sanzioni disciplinari verranno applicate indipendentemente dalla funzione svolta; pertanto nel caso di una squalifica, questa comporterà l'inibizione a svolgere sia la funzione di atleta che quella di allenatore per quella squadra e per quel campionato. l'andamento previsto dalla tabella delle penalità (comma 2 dell art. 57 del Regolamento Giurisdizionale) relativamente all'automaticità ed alle eventuali giornate di squalifica che saranno comminate dal Giudice Unico: se un atleta o un allenatore si trova alla 9^ penalità ed in una gara gli vengono inflitte 3 penalità, raggiungendo così la quota totale di 12 penalità, al tesserato saranno comminate 2 giornate di squalifica e cioè quelle relative alla 10^ e 12^ penalità 34. Sanzioni per le inadempienze delle società Alle Società inadempienti sarà applicata la sanzione con la seguente gradualità: 1 Infrazione Richiamo 2 Infrazione Ammonizione 3 Infrazione Ammonizione con Diffida 4 Infrazione Multa Le successive infrazioni verranno sanzionate con la multa 35. Espulsione/squalifica allenatore-atleta-dirigente in gara Un allenatore, un atleta, un dirigente nel caso di espulsione per un set e/o squalifica per il resto della gara deve abbandonare il terreno di gioco recandosi nello spogliatoio e comunque non deve sostare in qualsiasi zona dell impianto da cui possa avere contatto visivo con il campo di gioco. Ovviamente non potrà impartire direttive agli atleti in campo. Regolamento e Iscrizione Campionati Provinciali 2015/

15 Ogni comportamento contrario a tali direttive comporterà per il tesserato espulso per un set l applicazione da parte degli arbitri della successiva sanzione della squalifica; mentre per il tesserato squalificato saranno previste sanzioni da parte del Giudice Unico. 36. Squalifica di un allenatore La sanzione disciplinare della squalifica può essere inflitta anche agli allenatori (art. 45 del Regolamento Giurisdizionale). Pertanto l'allenatore squalificato dovrà scontare le squalifiche nel solo Campionato in cui è stato sanzionato e per il numero di giornate previste dal provvedimento. A tal proposito si ricorda che, nelle gare in cui un allenatore deve scontare un turno di squalifica, egli non può né sostare né transitare nelle vicinanze del terreno di gioco; per assistere alla gara deve rimanere nello spazio riservato al pubblico. Inoltre non può impartire direttive agli atleti in campo. Ogni comportamento contrario a tali direttive, equivale all aver svolto le funzioni di allenatore con le conseguenti sanzioni disciplinari. 37. Modalità di riscossione delle multe Il pagamento delle multe deve avvenire entro 15 giorni dalla data d'affissione all'albo del Comunicato Ufficiale con le modalità di cui all'art.5. Scaduto tale termine, la multa è aumentata del 50% ed il relativo pagamento deve essere effettuato entro 15 giorni. Tale termine sarà comunicato ufficialmente alla Società. Se dovesse scadere anche tale termine si procede alla riscossione coattiva, informando con comunicazione scritta la Società. 38. Libero e Secondo Libero Libero E confermata l applicazione della regola del LIBERO in tutti i campionati di qualsiasi serie e categoria tranne nei Campionati Under 14 M/F e 13 M/F. Secondo Libero Viene introdotto l utilizzo del Secondo Libero nei campionati provinciali di 1^ Divisione e categoria, secondo i seguenti limiti di età: 1^ Divisione M/F nati/e 1997 e successivi Under Maschile limite di età del campionato Under Femminile limite di età del campionato Si fa presente che i due Libero non potranno mai essere i campo contemporaneamente. 39. Prestito per un campionato Esclusivamente per gli atleti e atlete delle categorie giovanili nati nei seguenti anni è ammesso il prestito per un solo campionato: Atleti nati negli anni ; Atlete nate negli Il prestito per un campionato prevede che l atleta, nel rispetto delle fasce d età degli stessi campionati, deve: giocare con l'associato di prestito un solo campionato di categoria ed obbligatoriamente con l'associato di appartenenza un campionato di serie ed eventualmente ALTRI campionati di categoria diversi da quello di prestito; giocare con l'associato di prestito un solo campionato nazionale di serie A e B, ovvero anche un campionato regionale e provinciale e con la propria società i campionati di categoria;; La richiesta di trasferimento deve essere presentata, nei termini fissati per i trasferimenti, utilizzando il MODULO L1 e riportando nell'apposito spazio l'indicazione del Campionato di prestito. LIMITAZIONI: l prestito cessa automaticamente alla fine del campionato al quale l atleta ha partecipato. Gli atleti che hanno beneficiato del prestito non possono ricorrere all istituto della giusta causa per trasferirsi alla società di prestito. Il prestito si deve intendere per un solo campionato. Se un atleta viene prestato ad altra società per partecipare con questa ad un campionato di categoria, non potrà partecipare con la stessa a nessun altro campionato di categoria o di serie. Analogamente se il trasferimento avviene per un campionato di serie l atleta non può partecipare anche ad un campionato di categoria. Regolamento e Iscrizione Campionati Provinciali 2015/

16 Gli atleti in prestito ad altro sodalizio con la società di prestito non possono beneficiare delle 10 partecipazioni in deroga previste nel paragrafo Partecipazione ai diversi campionati. Una società può concedere il prestito per un campionato anche ad atleti tesserati per la prima volta a titolo definitivo (nulla osta o primo tesseramento). Il prestito è ammesso solo tra società della stessa regione e con il limite di 3 atleti ricevuti in prestito per un determinato campionato. Esclusivamente per il Campionato Under 14 M tale limite diventa n.5 atleti Per quanto non previsto dalla presente normativa, si applicano le norme previste dal R.A.T. 40. Palloni di gara Tutti gli incontri ufficiali dei Campionati Provinciali di Serie 1^ Divisione e di Categoria Under maschili e Under femminili si devono disputare esclusivamente con palloni delle marche MIKASA O MOLTEN, in tutti i tipi e modelli omologati dalla FIVB, per maggiore chiarezza si riportano i modelli dei palloni da utilizzare: MIKASA MOLTEN MVA 200 V5M 5000 MVA 300 Gli incontri dei Campionati Under 13 Maschile e Femminile (6vs6), Under 13 Maschile (3vs3) e Under 12 Maschile e Femminile dovranno essere disputate preferibilmente con il seguente pallone: MIKASA mod. MVA123SL ( gr) 41. Giudice Unico In merito all eventuale proposizione di ricorsi/reclami avverso l omologa di una gara si sottolinea la necessità sostanziale del puntuale rispetto delle procedure minuziosamente disciplinate dai Regolamenti Federali (arti. 67 Regolamento Giurisdizionale), pena il mancato accoglimento da parte del Giudice Unico Provinciale; quindi, si ricorda che: 1. Il reclamo va preannunciato verbalmente dal capitano della squadra al primo arbitro AL MOMENTO del verificarsi del fatto che da luogo alla contestazione 2. il primo Arbitro è tenuto ad annotare immediatamente il preannuncio nel referto di gara ed il capitano ha il diritto di accertare l eventuale annotazione. In difetto di questa annotazione il reclamo è inammissibile; 3. nel caso in cui la Società intenda proseguire l azione, un dirigente del sodalizio o il capitano della squadra, entro i quindici minuti successivi alla fine della gara, devono confermare il reclamo al primo arbitro, il quale provvederà ad annotare sul referto l eventuale conferma; 4. la società ricorrente deve inviare il reclamo a mezzo raccomandata A.R. entro le ore del primo giorno feriale successivo alla gara. Il reclamo va redatto in duplice copia, la prima da inviare al Giudice Unico Provinciale del Comitato FIPAV di Agrigento, la seconda copia alla controparte interessata (sodalizio avversario). Alla copia inviata al Giudice Unico Provinciale va allegata, a pena d inammissibilità, la ricevuta del versamento in favore del Comitato Provinciale di Agrigento della tassa reclamo di 50,00 sul c.c.p. n intestato a FIPAV Comitato Provinciale Agrigento Viale Cannatello n.45/ Agrigento- indicando il CODICE DI AFFILIAZIONE della Società, e la prova dell avvenuto invio del reclamo alla controparte (copia ricevuta raccomandata) Il reclamo è inammissibile se la squadra non abbia portato a termine la partita per ritiro dal terreno di gioco. 42. Dirigente addetto all arbitro E obbligatoria la presenza del Dirigente addetto all Arbitro alle gare dei Campionati di 1^ Divisione e di Categoria Maschile e Femminile. Costui deve essere un Dirigente della Società ospitante, regolarmente tesserato con la FIPAV. I suoi compiti principali sono: accogliere gli arbitri al loro arrivo in palestra e assisterli nelle operazioni preliminari di controllo delle attrezzature del campo di gioco; posizionarsi, durante la gara, in un punto del campo dove possa essere facilmente individuabile e da dove possa intervenire tempestivamente su richiesta degli arbitri; Regolamento e Iscrizione Campionati Provinciali 2015/

17 accompagnare, a fine gara, gli arbitri nello spogliatoio, rimanendo a loro disposizione finché non avranno lasciato la palestra. In mancanza del Dirigente addetto all Arbitro, la Società inadempiente verrà sanzionata dal giudice unico. 43. Obbligo di partecipare ai campionati di categoria Le società partecipanti al campionato di 1^ Divisione, hanno l obbligo di partecipare almeno ad un campionato di categoria come di seguito riportato: Settore maschile tra Under 17, Under 15, Under 14 e Under 13 (6vs6) e (3vs3); Settore femminile Under 18, Under 16, Under 14 e Under 13, In caso di mancata partecipazione è prevista una multa pari ad.100,00 che dovrà essere versata al Comitato Provinciale. Le squadre di quei Comitati Provinciali che non avranno il numero minimo di squadre iscritte dovranno svolgere il campionato in questione con altra provincia con la disputa di una fase interprovinciale. Per le società di nuova affiliazione che partecipano al campionato 1^ divisione, l eventuale obbligo di partecipazione ai campionati di categoria decorre dalla stagione agonistica successiva 44. Fasi Provinciali e Interprovinciali e Formula di Svolgimento dei campionati di Categoria Il Consiglio Federale ha deliberato che, per la validità del campionato, il Comitato Provinciale, può organizzare le fasi Provinciali e/o Interprovinciali dei campionati di categoria, secondo i requisiti di seguito riportato: Under 19 maschile: ove siano iscritte almeno 5 squadre, in quanto ogni squadra dovrà disputare almeno 8 gare. Under maschile: ove siano iscritte almeno 6 squadre, in quanto ogni squadra dovrà disputare almeno 10 gare. Under 13 (3vs3) maschile: con il coinvolgimento di almeno 4/6/8 squadre, l obiettivo deve essere quello di far giocare almeno 3 gare a squadra. Under 13 (6vs6) maschile: ove siano iscritte almeno 5 squadre, in quanto ogni squadra dovrà disputare almeno 8 gare. Under femminile: ove siano iscritte almeno 8 squadre, in quanto ogni squadra dovrà disputare almeno 14 gare. Under 13 femminile: a concentramento ove siano iscritte almeno 5 squadre, in quanto ogni squadra dovrà disputare almeno 8 gare. La formula che sarà adottata rifletterà il numero delle società iscritte e precisamente come di seguito riportato: Under 19 maschile: ove le squadre iscritte saranno da 5 a 9, il campionato sarà organizzato in un girone unico all italiana con gare di andata e ritorno Under maschile: ove le squadre iscritte saranno da 6 a 8, il campionato sarà organizzato in un girone unico all italiana con gare di andata e ritorno.; mentre se le squadre iscritte saranno da 10 a 12 il campionato sarà organizzato in due gironi, all italiana con gare di andata e ritorno. Under femminile : ove le squadre iscritte saranno da 8 a 10, il campionato sarà organizzato in un girone unico all italiana con gare di andata e ritorno.; mentre se le squadre iscritte saranno da 10 a 12, il campionato sarà organizzato in due gironi all italiana con gare di andata e ritorno. Alla fine della Regular Season nei campionati a due gironi, se ogni squadra non avrà disputato almeno 10 gare nei campionati di categoria maschili e di almeno 14 gare nei campionati di categoria femminile, si disputeranno gare di Semifinali e Finali con gare di andata e ritorno, a cui saranno ammesse le squadre che si sono classificate prime e seconde nei rispettivi gironi, mentre le rimanenti squadre disputeranno incontri di andata e ritorno per raggiungere il numero di gare previste. Le prime gara sia delle Semifinali, che delle Finale e le gare delle squadre classificate dal terzo posto a scendere saranno disputate in casa della squadra che ha avuto la peggiore classifica nella Regular Season. Nel caso di una vittoria per parte e i due risultati siano identici come punteggio set, le modalità di passaggio al turno successivo, verrà stabilito con la disputa del Golden set (set supplementare di Regolamento e Iscrizione Campionati Provinciali 2015/

18 spareggio art.27 del Regolamento Gare) che si disputerà sempre sul campo della gara di ritorno, un set al tie-break con le stesse modalità del 5 set di una gara. L'intervallo fra il termine dell'incontro e la disputa del set supplementare sarà di 5 minuti. In calce al calendario definitivo saranno pubblicati gli accoppiamenti successivi. Under 13 femminile: a concentramenti organizzati a girone Unico, se le squadre iscritte saranno da 5 a 7, mentre con un numero da 8 a 12, sarà organizzato su due Gironi. In questo caso accederanno alle semifinali le prime e le secondo classificate di ogni girone. Le Semifinali e Finali si disputeranno in un concentramento in campo neutro in unico giorno secondo il seguente calendario: 1^ Classificata girone A contro 2^ Classificata girone B 1^ Classificata girone B contro 2^ Classificata girone A Se nella gara di finale il 3 Set dovesse risultare ininfluente per l assegnazione del 1 posto non verrà disputato Le squadre di quei Comitati Provinciali che non avranno il numero minimo di squadre iscritte dovranno svolgere il campionato in questione con altra provincia con la disputa di una fase interprovinciale. I Criteri prioritari per la composizione di tali gironi saranno la viciniorietà tra le società ed il contenimento dei costi per le trasferte. 45. Idoneità medico sportiva Ai sensi della legge nazionale e dalle relative leggi regionali si precisa che tutti gli atleti tesserati e partecipanti ai Campionati di serie e di categoria (con la sola eccezione per gli atleti che partecipano al campionato Under 12), devono essere in possesso del certificato medico di idoneità agonistica, rilasciato dalle competenti strutture autorizzate. Gli atleti/e nati/e negli anni che partecipano al Campionato Under 13 hanno l obbligo di sottoporsi alla visita medica agonistica. Per gli atleti che partecipano alla attività di minivolley e al solo campionato U12, è sufficiente il certificato di stato di buona salute rilasciato dal medico di base dell atleta o da uno specialista in Medicina dello Sport. Il certificato deve essere depositato presso la società dove l atleta svolge la propria attività, a disposizione per ogni necessità. A partire da questa stagione sportiva, è necessario inserire nell anagrafica dell atleta-sia in sede di rinnovo che di primo tesseramento- la data in cui è stato rilasciato il certificato medico. A seguito della decisione del Consiglio Federale del 31 luglio 2015, si comunica che il campo "data certificato medico" sarà obbligatorio a partire dall' 1 luglio 2016 (Delibera n.154 del 31 luglio 1 agosto 2015) Il Presidente della società è responsabile dell effettiva ottemperanza all obbligo della visita medica preventiva e se ne rende garante tramite la sottoscrizione del modulo di affiliazione (per i giocatori che si intendono riconfermare) e dei moduli di primo tesseramento (per i nuovi tesserati). 46. Indumenti di gioco L equipaggiamento degli atleti/e è composto da una maglietta e da un pantaloncino, che possono essere uniti anche in un unico indumento, inoltre è possibile l utilizzo del modello pantaloncino con gonnella. I giocatori che svolgono la funzione di LIBERO e SECONDO LIBERO dovranno indossare una maglietta di colore diverso tra loro e contrastante con quella dei compagni di squadra: la maglia potrà portare una scritta pubblicitaria diversa da quella contenuta nella altre maglie della squadra. Non è obbligatorio il posizionamento del numero anteriore al centro della maglia. E autorizzata la numerazione delle maglie degli atleti nei campionati regionali, provinciali e di categoria dall 1 al Partecipazione a diversi campionati Un giocatore che ha preso parte ad un campionato di serie superiore non può giocare in uno di serie inferiore nella stessa stagione sportiva. 48. Obblighi delle società Elenco partecipanti alle gare modulo CAMP3 Dirigente addetto all arbitro per le gare interne Regolamento e Iscrizione Campionati Provinciali 2015/

19 Comitato Provinciale Agrigento Segnapunti Associato per le gare interne Iscrivere a referto almeno un Allenatore tesserato per la società L equipaggiamento degli atleti/e deve essere composto da una maglietta con il numero di davanti e dietro e da un pantaloncino e i colori devono essere uguali per tutti gli atleti/e. La Società, in seguito a rilevazione da parte dell arbitro per mancanza di quanto sopra, sarà punita con una sanzione dal G.U.P. 49.Periodo di svolgimento dei campionati di Serie e Categoria Campionato di 1^ Divisione Maschile inizio nel mese di dicembre 2015 e fino al mese di aprile 2016 Campionato di 1^ Divisione Femminile inizio nel mese di novembre 2015 e fino al mese di aprile 2016 Campionati di Categoria Maschili dipende dalle società iscritte Campionati Under 18 femminile inizio nel mese di novembre 2015 e fino al mese di febbraio 2016 Campionato Under 16 femminile inizio nel mese di gennaio 2016 e fino al mese di marzo 2016 Campionato Under 14 femminile inizio nel mese di ottobre 2015 e fino al mese di aprile 2016 Campionato Under 13 femminile inizio nel mese di aprile 2016 e fino al mese di giugno Norme FIPAV Per quanto non contemplato nel presente regolamento valgono integralmente le vigenti norme FIPAV (in particolare: Regolamento Gare, Regolamento Giurisdizionale, Norme organizzative per le procedure di affiliazione e tesseramento, Norme generali per l'organizzazione dei Campionati Regionali, Provinciali e di categoria e Norme di riferimento per l'attività dei Campionati di categoria e per l'attività promozionale). 51. Accettazione del presente regolamento Le Società partecipanti ai campionati all'atto dell'iscrizione accettano integralmente il presente regolamento impegnandosi ad osservarlo ed a farlo osservare. Il Comitato Provinciale e la Commissione Organizzativa Gare Provinciali si riservano la facoltà di variare le presenti disposizioni in rapporto alle circostanze e declinano qualsiasi responsabilità per quanto possa accadere in relazione allo svolgersi dei campionati. Per quanto non contemplato nel presente regolamento valgono integralmente le vigenti norme FIPAV. 52. Informativa ex art. 13 d.lgs. n 196 del 30/06/2003 Ai sensi dell articolo 13 del D.Lgs. n 196 del 30/03/2003, si informa che: 1. I dati personali forniti in relazione alle procedure di affiliazione, tesseramento e/o iscrizione ai Campionati formeranno oggetto di trattamento nel rispetto della normativa succitata. 2. Tali dati verranno trattati per finalità strettamente connesse all attività sportiva della pallavolo ed in modo da garantire la sicurezza anche attraverso strumenti autorizzati. 3. Il conferimento di tali dati è indispensabile per la realizzazione dell attività sportiva cui si riferiscono e per gli obblighi correlati. Pertanto, un eventuale rifiuto a fornire tutti dati richiesti, comporterebbe l impossibilità di omologare l iscrizione ai Campionati. 4. Ferme restando le comunicazioni e diffusioni effettuate in esecuzioni di obblighi di legge e di contratto, i dati personali potranno essere comunicati in Italia ed all estero ai soli fini della realizzazione di attività, iniziative e manifestazioni connesse con i fini istituzionali della Federazione ed altri soggetti pubblici o privati e organismi associativi. 5. I dati verranno trattati per tutta la durata del rapporto di iscrizione ai Campionati ed anche successivamente per le finalità istituzionali della FIPAV. 6. Relativamente ai dati medesimi l interessato può esercitare i diritti previsti all articolo 7 del D.Lgs. n 196/03 succitato. 7. Titolare del trattamento dei dati personali è la Federazione Italiana Pallavolo Comitato Provinciale Agrigento. Regolamento e Iscrizione Campionati Provinciali 2015/

20 Indizione Campionato Provinciale 1^ Divisione M/F La Federazione Italiana Pallavolo indice e il C.P. FIPAV di Agrigento organizza il Campionato Provinciale 1^ Divisione Maschile e Femminile per l anno 2015/2016, con le seguenti modalità: Domanda iscrizione - Il Modulo d iscrizione compilato in tutte le sue parti dovrà essere inviato alla Commissione Organizzativa Gare Provinciali a mezzo a o consegnato direttamente alla Segreteria del Comitato entro e non oltre la data di scadenza. Scadenza Iscrizione - L iscrizione deve avvenire entro e non oltre la data de 20 settembre 2015 Iscrizione e diritti di segreteria - Contestualmente alla domanda d'iscrizione dovrà essere inviata, la ricevuta comprovante il versamento effettuato con le modalità indicate al punto 6 delle norme generali per i seguenti contributi: Iscrizione Diritti di segreteria.180,00 Diritti di segreteria per le società che partecipano al campionato di 1^ Divisione femminile e maschile: per quello maschile sono pari ad.100,00 Omologazione campo. 52,00 Contributo gara Il contributo per ogni gara sia in casa che fuori è di.45,00 Le Società dovranno versare, con le modalità di cui al punto 4 delle Norme Generali, l'importo totale dei contributi gara in due diverse scadenze. il primo versamento, pari alla somma dei contributi previsti per le gare fissate in calendario dall'inizio del campionato sino alla data del 31 dicembre 2015, dovrà essere effettuato entro e non oltre il giorno precedente la data fissata per la disputa della prima gara di campionato; il secondo versamento, pari alla somma dei contributi previsti per le rimanenti gare fissate in calendario, dovrà essere effettuato il giorno precedente la prima gara dall'anno Le Società possono anche versare le tasse gare anche per singola gara, effettuando il versamento di.45,00 ogni settimana prima dell incontro in calendario. Formula di svolgimento Le società iscritte in girone unico si incontreranno con la formula all'italiana con gare di andata e ritorno. Il Comitato organizzerà la fase provinciale ove siano iscritte almeno 5 squadre; qualora le squadre iscritte siano meno di 5 (cinque), dovranno svolgere il campionato in questione con altra provincia con la disputa di una fase interprovinciale. I Criteri prioritari per la composizione di tali gironi saranno la vicinioretà tra le società. Promozione - La Società classificata al primo posto verrà promossa al campionato Regionale di Serie "D" per la stagione 2016/2017. Limite di età - Non esiste nessun limite di età. Giorno ed orario - Le gare, interne dovranno essere disputate come segue: Sabato pomeriggio, con inizio alle ore 17,00 o alle ore 19,00 Domenica mattina, con inizio alle ore 10,30 Domenica pomeriggio con inizio alle ore 17,00 o alle ore 18,00 Non verranno prese in considerazione richieste per disputare le gare la domenica mattina prima delle ore 10,30 o per la domenica pomeriggio prima delle ore 17,00. La C.O.G. Provinciali FIPAV si riserva la facoltà, in rapporto alle circostanze, di variare quanto segnalato dalle Società. Giorno ed orario di recupero - Le Società partecipanti al campionato, dovranno segnalare il giorno e l'orario in cui disputeranno eventuali gare di recupero e/o ripetizioni. La scelta comunque dovrà cadere tra i giorni di martedì-mercoledì-giovedì. In assenza di segnalazione, i recuperi e le ripetizioni verranno disputate di MERCOLEDÌ' alle ore 19,00. Altezza della Rete - Maschile: Tutti gli incontri debbono essere disputati con la rete posta a mt. 2,43 Femminile: Tutti gli incontri debbono essere disputati con la rete posta a mt. 2,24 Regolamento e Iscrizione Campionati Provinciali 2015/

COMITATO REGIONALE LIGURIA CAMPIONATO NAZIONALE MASTER MASCHILE E FEMMINILE 2011/2012

COMITATO REGIONALE LIGURIA CAMPIONATO NAZIONALE MASTER MASCHILE E FEMMINILE 2011/2012 E-mail: liguria@federvolley.it http://www.volleyliguria.net CAMPIONATO NAZIONALE MASTER MASCHILE E FEMMINILE 2011/2012 1. INDIZIONE Il C. R. Liguria indice e la COGR organizza la Fase Regionale del Campionato

Dettagli

E IMPOSSIBILE GIOCARE IL VENERDI

E IMPOSSIBILE GIOCARE IL VENERDI INDIZIONE CAMPIONATO di SECONDA DIVISIONE FEMMINILE 2015/2016 La Federazione Italiana Pallavolo indice e la Commissione Organizzativa Gare di Torino organizza il campionato di Prima Divisione Femminile.

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2015-2016 I CONTRIBUTI MODALITA DI VERSAMENTO

STAGIONE SPORTIVA 2015-2016 I CONTRIBUTI MODALITA DI VERSAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2015-2016 I CONTRIBUTI MODALITA DI VERSAMENTO Da questa Stagione 2015/2016 tutte le Società di ogni Serie e Categoria e tutti i Tecnici di ogni ruolo e grado, saranno obbligati all utilizzo

Dettagli

FIPAV Federazione Italiana Pallavolo STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 I CONTRIBUTI MODALITA DI VERSAMENTO

FIPAV Federazione Italiana Pallavolo STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 I CONTRIBUTI MODALITA DI VERSAMENTO FIPAV Federazione Italiana Pallavolo STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 I CONTRIBUTI MODALITA DI VERSAMENTO E possibile effettuare tutti i versamenti dovuti alla FIPAV Nazionale (tutti quelli che hanno la causale

Dettagli

FIPAV Federazione Italiana Pallavolo STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 I CONTRIBUTI MODALITA DI VERSAMENTO

FIPAV Federazione Italiana Pallavolo STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 I CONTRIBUTI MODALITA DI VERSAMENTO FIPAV Federazione Italiana Pallavolo STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 I CONTRIBUTI MODALITA DI VERSAMENTO E possibile effettuare tutti i versamenti dovuti alla FIPAV Nazionale (tutti quelli che hanno la causale

Dettagli

NOTIZIE E REGOLAMENTO CAMPIONATI PROVINCIALI

NOTIZIE E REGOLAMENTO CAMPIONATI PROVINCIALI 1 FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO Comitato Provinciale di Massa Carrara Prot.n. 121/10 Carrara, 17 luglio 2010 Spett. Società FIPAV interessate e p.c. Comm. Naz. Gare FIPAV Segreteria Generale Roma Egregi

Dettagli

CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI TROFEI BRIANZA STAGIONE 2014/15

CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI TROFEI BRIANZA STAGIONE 2014/15 A tutte le Società di Monza Brianza Loro sedi Agrate Brianza, 22-12-2014 Prot. 211/CPG e p.c. C.R. Lombardia FIPAV ROMA CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI TROFEI BRIANZA STAGIONE 2014/15 2 MODALITA DI SVOLGIMENTO

Dettagli

CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI CAMPIONATI DI SERIE STAGIONE 2011/12

CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI CAMPIONATI DI SERIE STAGIONE 2011/12 A tutte le Società di MonzaBrianza Loro sedi Agrate B.za 14-07-2011 Prot. 2/CPG e p.c. C.R. Lombardo FIPAV ROMA CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI CAMPIONATI DI SERIE STAGIONE 2011/12 1. MODALITA DI SVOLGIMENTO

Dettagli

CAMPIONATO PROVINCIALE UNDER 17 MASCHILE 2015/2016

CAMPIONATO PROVINCIALE UNDER 17 MASCHILE 2015/2016 COMUNICATO UFFICIALE N. 9 STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 CAMPIONATO PROVINCIALE UNDER 17 MASCHILE 2015/2016 La Federazione Italiana Pallavolo indice ed il Comitato Provinciale di Roma organizza il Campionato

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 13 MASCHILE 3 X 3 Fase Provinciale 2015/2016

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 13 MASCHILE 3 X 3 Fase Provinciale 2015/2016 COMUNICATO UFFICIALE N. 15 STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 13 MASCHILE 3 X 3 Fase Provinciale 2015/2016 La Federazione Italiana Pallavolo indice ed il Comitato Provinciale di Roma

Dettagli

NORME ED INDIZIONE CAMPIONATI PROVINCIALI

NORME ED INDIZIONE CAMPIONATI PROVINCIALI FIPAV COMITATO PROVINCIALE SIRACUSA NORME ED INDIZIONE CAMPIONATI Regolamento ed Indizione Campionati Provinciali C.O.G.P. Fipav Siracusa Pagina 1 NORME GENERALI PER I CAMPIONATI DI 1ª DIVISIONE E CATEGORIA

Dettagli

Tornei Promozionali di Categoria Coppa Milano Femminile Maschile Femminile Maschile Under 16

Tornei Promozionali di Categoria Coppa Milano Femminile Maschile Femminile Maschile Under 16 Milano, 1 luglio 2015 Prot. 2 / COGP Oggetto: Campionati Provinciali e Tornei Promozionali 2015/2016 A tutte le Società della Provincia di Milano e p.c. C.R. Lombardo FIPAV Roma Il Comitato Provinciale

Dettagli

Oggetto: Norme amministrative e organizzative stagione agonistica 2005/2006.

Oggetto: Norme amministrative e organizzative stagione agonistica 2005/2006. Roma, 22 giugno 2005 A Tutte le società dei Campionati Nazionali Ai Comitati Regionali FIPAV Ai Comitati Provinciali FIPAV Alle Leghe Nazionali Pallavolo TRASMISSIONE VIA FAX ed E-MAIL Oggetto: Norme amministrative

Dettagli

ATTIVITA. MINIVOLLEY 2 LIVELLO 4vs4

ATTIVITA. MINIVOLLEY 2 LIVELLO 4vs4 FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO Comitato Provinciale di Lecco c/o CONI CASA DELLO SPORT Via allo Zucco 6-23900 Lecco tel 0341/251587 - fax 0341/258436 e-mail: lecco@federvolley.it sito internet: www.lecco.federvolley.it

Dettagli

Campionato Serie C Regionale

Campionato Serie C Regionale Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Fax: 0965 598440 -Tel: 0965 598441 e-mail: ufficiogare@fip.it internet: www.fip.it/calabria COMUNICATO UFFICIALE

Dettagli

Gli importi sono comprensivi della tassa di iscrizione, del contributo per il concorso spese generali e del contributo per il servizio risultati.

Gli importi sono comprensivi della tassa di iscrizione, del contributo per il concorso spese generali e del contributo per il servizio risultati. Campionati di categoria SETTORE MASCHILE 2015/2016 Per la gestione on-line di iscrizioni, designazioni, calendari, spostamenti gara, versamenti, risultati e classifiche le società troveranno un settore

Dettagli

FIPAV Commissione Organizzativa Gare Torino A.S. 2014/2015

FIPAV Commissione Organizzativa Gare Torino A.S. 2014/2015 INDIZIONE CAMPIONATI di CATEGORIA 2014/2015 La Federazione Italiana Pallavolo indice e la Commissione Gare Provinciale organizza la fase provinciale dei campionati di categoria del settore femminile; l

Dettagli

FIPAV C.O.G.R. PIEMONTE

FIPAV C.O.G.R. PIEMONTE INDIZIONE CAMPIONATI di SERIE 2015/2016 La Federazione Italiana Pallavolo indice e la Commissione Organizzativa Gare Regionale organizza i campionati di serie interprovinciali di CN/AT e AL/Bl/NO/VC/VCO.

Dettagli

FIPAV C.O.G.R. PIEMONTE

FIPAV C.O.G.R. PIEMONTE INDIZIONE CAMPIONATI di SERIE 2014/2015 La Federazione Italiana Pallavolo indice e la Commissione Organizzativa Gare Regionale organizza i campionati di serie interprovinciali di CN/AT. [Art. 1 e 2, comma

Dettagli

FIPAV C.O.G.R. PIEMONTE

FIPAV C.O.G.R. PIEMONTE INDIZIONE CAMPIONATI di CATEGORIA 2015/2016 La Federazione Italiana Pallavolo indice e la Commissione Gare Provinciale [C.O.G.P.] organizza la fase provinciale dei campionati di categoria del settore femminile;

Dettagli

Circolare di Indizione dei Campionati di Basilicata Stagione Agonistica 2015-2016

Circolare di Indizione dei Campionati di Basilicata Stagione Agonistica 2015-2016 Circolare di Indizione dei Campionati di Basilicata Stagione Agonistica 2015-2016 Circolare di Indizione dei Campionati Regionali e Provinciali 2015/2016 Pagina 1 di 60 SOMMARIO Norme Generali... pag.

Dettagli

Imperia lì 27/07/2015

Imperia lì 27/07/2015 Delegazione Provinciale di Imperia Via Belgrano, 6 18100 Imperia INDIZIONE 2015/2016 Campionati di serie Provinciali Campionati di Categoria Imperia lì 27/07/2015 A tutte le Società affiliate alla Delegazione

Dettagli

FIPAV C.O.G.R. PIEMONTE

FIPAV C.O.G.R. PIEMONTE INDIZIONE CAMPIONATI di SERIE 2014/2015 La Federazione Italiana Pallavolo indice e la Commissione Organizzativa Gare Regionale organizza i campionati di serie interprovinciali di CN/AT. [Art. 1 e 2, comma

Dettagli

A tutte le società interessate Loro sedi. Prot. Nr. 210/2015. COMMISSIONE PROVINCIALE GARE C.U. nr. 28 affisso all albo il 28 dicembre 2015

A tutte le società interessate Loro sedi. Prot. Nr. 210/2015. COMMISSIONE PROVINCIALE GARE C.U. nr. 28 affisso all albo il 28 dicembre 2015 A tutte le società interessate Loro sedi Prot. Nr. 210/2015 COMMISSIONE PROVINCIALE GARE C.U. nr. 28 affisso all albo il 28 dicembre 2015 Varese, 28 dicembre 2015 Oggetto: INDIZIONE TORNEI PRIMAVERILI

Dettagli

FIPAV SETTORE SCUOLA E PROMOZIONE

FIPAV SETTORE SCUOLA E PROMOZIONE Comitato Provinciale di Modena FIPAV SETTORE SCUOLA E PROMOZIONE Via Giardini, 470/H - 41124 Modena (MO) - Tel. 059/8752312 327 - Fax 059/8754944 email: giovanile @ fipav.mo.it Responsabile settore CRISTINA

Dettagli

Indizione Campionati Giovanili 2015/2016

Indizione Campionati Giovanili 2015/2016 FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO COMITATO PROVINCIALE DI COMO A tutte le Società affiliate della Provincia di Como Loro sedi e.p.c. FIPAV Roma Organizzazione Territoriale Como 27 / 07 / 2015 FIPAV Lombardia

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS REGOLAMENTO GENERALE

CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS REGOLAMENTO GENERALE PREMESSA CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS La parte iniziale del regolamento è riferita alle norme di carattere generale inerenti l organizzazione dei Campionati di: Calcio a 5 maschile e femminile,

Dettagli

COMUNICATO MiniVolley n.1

COMUNICATO MiniVolley n.1 COMUNICATO MiniVolley n.1 del 3 Settembre 2015 FIPAV VERONA SEDE c/o STADIO BENTEGODI Piazzale Olimpia CURVA SUD CANCELLO E/20 37138 VERONA Tel 045/580192 - fax 045/580325 Rec. Corrispondenza c/0 PALASPORT

Dettagli

OGGETTO: INDIZIONE CAMPIONATI PROVINCIALI E DI CATEGORIA STAGIONE AGONISTICA 2015/2016

OGGETTO: INDIZIONE CAMPIONATI PROVINCIALI E DI CATEGORIA STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 F I P A V - COMITATO PROVINCIALE DI SAVONA Via Paleocapa 4/7-17100 SAVONA - tel. e fax: 019.853084 c/c postale: 13336177 - http://www.savonafedervolley.it fipavgare.sv@gmail.com - savona@federvolley.it

Dettagli

REGOLAMENTO CSI LAZIO - CALCIO A 11

REGOLAMENTO CSI LAZIO - CALCIO A 11 REGOLAMENTO CSI LAZIO - CALCIO A 11 Validità dei regolamenti La fase finale dei Campionati Regionali 2014 si svolge secondo quanto stabilito dal Regolamento generale pubblicato su Sport in regola -Regolamento

Dettagli

PALLAVOLO AMATORI FASE LOCALE DEL CAMPIONATO REGIONALE E NAZIONALE CSI STAGIONE SPORTIVA 2012-2013

PALLAVOLO AMATORI FASE LOCALE DEL CAMPIONATO REGIONALE E NAZIONALE CSI STAGIONE SPORTIVA 2012-2013 PALLAVOLO AMATORI FASE LOCALE DEL CAMPIONATO REGIONALE E NAZIONALE CSI STAGIONE SPORTIVA 2012-2013 REGOLAMENTO UFFICIALE A cura della Commissione Tecnica Pallavolo CENTRO SPORTIVO ITALIANO - COMITATO PROVINCIALE

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 1

COMUNICATO UFFICIALE N. 1 COMUNICATO UFFICIALE N. 1 STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 NORME ORGANIZZATIVE CAMPIONATI PROVINCIALI SERIE 1^ - 2^ - 3^ DIVISIONE Per quanto non contemplato nella presente circolare valgono integralmente

Dettagli

CAMPIONATO PROVINCIALE PALLAVOLO

CAMPIONATO PROVINCIALE PALLAVOLO CAMPIONATO PROVINCIALE PALLAVOLO REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO A.S. 2011/2012 Il Comitato Provinciale di Venezia del Centro Sportivo Italiano e del UISP, indicono per la stagione sportiva 2010/2011 il Campionato

Dettagli

Indizione Campionati Giovanili 2014/2015

Indizione Campionati Giovanili 2014/2015 FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO COMITATO PROVINCIALE DI COMO A tutte le Società affiliate della Provincia di Como Loro sedi e.p.c. FIPAV Roma Organizzazione Territoriale Como 31 / 07 / 2014 FIPAV Lombardia

Dettagli

Stagione Agonistica 2011-2012

Stagione Agonistica 2011-2012 a www.avellino.federvolley.it avellino@federvolley.it Stagione Agonistica 2011-2012 Circolare Indizione Campionati Provinciali i Circolare Provinciale 2011-2012 1 NORME GENERALI PER I CAMPIONATI PROVINCIALI

Dettagli

wild card Nazionale di 1 livello Serie C maschile 12 unico unica Si - Serie C femminile 16 unico unica Si - Regionale di 2 livello

wild card Nazionale di 1 livello Serie C maschile 12 unico unica Si - Serie C femminile 16 unico unica Si - Regionale di 2 livello CIRCOLARE di INDIZIONE CAMPIONATI - Stagione Sportiva 2015/2016 Il Comitato Regionale FIPAV del Friuli Venezia Giulia indice ed organizza, tramite la Commissione Organizzativa Gare Regionale, i Campionati

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO Regolamento Campionato serie C regionale A.S. 2014/2015 Formula di svolgimento: Fase di qualificazione. Fase ad orologio. Play-off. Fase di

Dettagli

STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI

STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI Tutte le disposizioni riportate devono essere intese come norme di attuazione dei Regolamenti Federali e per

Dettagli

REGOLAMENTO MINIVOLLEY 2012 2013

REGOLAMENTO MINIVOLLEY 2012 2013 REGOLAMENTO MINIVOLLEY 2012 2013 Il Minivolley può essere praticato per l anno 2012/2013 dagli atleti e dalle atlete nati/e negli anni 2001 / 2002 / 2003 / 2004/ 2005 / 2006 / 2007 così suddivisi: Propedeutico:

Dettagli

REGOLAMENTO PALLAVOLO OPEN MISTO 2015

REGOLAMENTO PALLAVOLO OPEN MISTO 2015 REGOLAMENTO PALLAVOLO OPEN MISTO 2015 L A.S.D. Murialdo Cefalù, nell ambito delle attività sportive, aggregative e ricreative, indice ed organizza il 5 TORNEO DI PALLAVOLO con il seguente regolamento:

Dettagli

Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2014/2015

Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2014/2015 A ) Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2014/2015 TASSA DI AFFILIAZIONE, ASSOCIAZIONE E VARIAZIONE DI ELEMENTI DELLA PERSONALITÀ DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE 1) Affiliazione a) Domanda presentata

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO Regolamento Campionato serie C regionale A.S. 2013/2014 Formula di svolgimento: fase di qualificazione, fase ad orologio più Play-off e eventuali

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO DON BOSCO CUP 2016. Norme generali

REGOLAMENTO SPORTIVO DON BOSCO CUP 2016. Norme generali POLISPORTIVE ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI PROMOZIONE SPORTIVA GIOVANILI SALESIANE Sede nazionale. Via Nomentana 175-00161 ROMA Tel. 06/4462179 - Fax 06/491310 REGOLAMENTO SPORTIVO DON BOSCO CUP 2016 L'Associazione

Dettagli

Federazione Italiana Pallacanestro Comitato Regionale della Sardegna. Disposizioni Organizzative Annuali Regionali Anno Sportivo 2014/2015

Federazione Italiana Pallacanestro Comitato Regionale della Sardegna. Disposizioni Organizzative Annuali Regionali Anno Sportivo 2014/2015 Federazione Italiana Pallacanestro Comitato Regionale della Sardegna Disposizioni Organizzative Annuali Regionali Anno Sportivo 2014/2015 Federazione Italiana Pallacanestro Comitato Regionale della Sardegna

Dettagli

STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI

STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI Tutte le disposizioni riportate devono essere intese come norme di attuazione dei Regolamenti Federali e per

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 luglio 2010 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE Serie A2 Edizione 2014/2015 Approvato con delibera n. 229 Consiglio Federale del 30.09.2014

CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE Serie A2 Edizione 2014/2015 Approvato con delibera n. 229 Consiglio Federale del 30.09.2014 CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE Serie A2 Edizione 2014/2015 Approvato con delibera n. 229 Consiglio Federale del 30.09.2014 Iscrizione Tassa Gara Sono ammesse al Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile

Dettagli

Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2014/2015

Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2014/2015 Allegato n. 2 Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2014/2015 A ) TASSA DI AFFILIAZIONE, ASSOCIAZIONE E VARIAZIONE DI ELEMENTI DELLA PERSONALITÀ DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE 1) Affiliazione a) Domanda

Dettagli

Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori

Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Societa affiliata alla Fipav e all MSP Manofuori Cup Non è necessario essere Campioni per divertirsi giocando a pallavolo L Associazione Culturale

Dettagli

CAMPIONATI NAZIONALI DI CACIO A 11 REGOLAMENTO GENERALE FASE PROVINCIALE 44ª COPPA CITTA DI CAVA CALCIO A 11

CAMPIONATI NAZIONALI DI CACIO A 11 REGOLAMENTO GENERALE FASE PROVINCIALE 44ª COPPA CITTA DI CAVA CALCIO A 11 COMITATO PROVINCIALE DI CAVA DE TIRRENI c/o Stadio Comunale S.Lamberti C.so Mazzini, 210 Cava de Tirreni (SA) e-mail: info@csicava.it www.csicava.it Telefax 089/461602 ANNO SPORTIVO 2015/2016 CAMPIONATI

Dettagli

Stagione Agonistica 2010-2011

Stagione Agonistica 2010-2011 a www.avellino.federvolley.it avellino@federvolley.it Stagione Agonistica 2010-2011 Circolare Indizione Campionati Provinciali i Indizione Provinciale 2010-2011 1 NORME GENERALI PER I CAMPIONATI PROVINCIALI

Dettagli

Norme per il tesseramento degli atleti

Norme per il tesseramento degli atleti FIPAV Federazione Italiana Pallavolo Norme per il tesseramento degli atleti Il presente documento costituisce una guida sulle norme per l'affiliazione, il tesseramento. Attualmente gli articoli relativi

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE CAMPIONATI SUPERLEAGUE CALCIO A 5 E CALCIO A 7

REGOLAMENTO GENERALE CAMPIONATI SUPERLEAGUE CALCIO A 5 E CALCIO A 7 REGOLAMENTO GENERALE CAMPIONATI SUPERLEAGUE CALCIO A 5 E CALCIO A 7 1. ISCRIZIONE AI CAMPIONATI E QUOTA DI CAMPO L iscrizione ad ogni campionato è gratuita. Le squadre che si iscrivono ad ogni singola

Dettagli

Norme per il tesseramento degli atleti

Norme per il tesseramento degli atleti FIPAV Federazione Italiana Pallavolo Norme per il tesseramento degli atleti Il presente documento costituisce una guida sulle norme per l'affiliazione, il tesseramento. Attualmente gli articoli relativi

Dettagli

ISCRIZIONE AI CAMPIONATI 2012

ISCRIZIONE AI CAMPIONATI 2012 ISCRIZIONE AI CAMPIONATI 2012 SCADENZE e iscrizioni ai campionati dovranno essere effettuate on-line oppure pervenire alla FIBS, tramite raccomandata A/R, come di seguito indicato: Italian Baseball eague

Dettagli

NORME GENERALI ATTIVITA PALLAVOLO 2015-2016

NORME GENERALI ATTIVITA PALLAVOLO 2015-2016 Centro Sportivo Italiano Commissione Pallavolo NORME GENERALI ATTIVITA PALLAVOLO 2015-2016 ART. 1 ISCRIZIONE Per poter partecipare all attività organizzata dalla Commissione Pallavolo è necessario essere

Dettagli

GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO

GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO Norme Generali Location La competizione si svolge a Bari, Bolzano, Cagliari, Catania, Como, Macerata, Milano, Napoli, Padova, Reggio Emilia, Roma e Torino. Categorie e fasce

Dettagli

Regolamento Regionale - Stagione agonistica 2015-2016. Attività a Squadre MASCHILE E FEMMINILE

Regolamento Regionale - Stagione agonistica 2015-2016. Attività a Squadre MASCHILE E FEMMINILE Regolamento Regionale - Stagione agonistica 2015-2016 Attività a Squadre MASCHILE E FEMMINILE Il Comitato Regionale Sardo F.I.Te.T. indice ed organizza per la stagione agonistica 2015-2016 i seguenti campionati

Dettagli

NORME DI RIFERIMENTO PER L ATTIVITA DEI CAMPIONATI DI CATEGORIA E PER L ATTIVITA PROMOZIONALE

NORME DI RIFERIMENTO PER L ATTIVITA DEI CAMPIONATI DI CATEGORIA E PER L ATTIVITA PROMOZIONALE CATEGORIE: PRIMI CALCI A 6 NATI 2008-2009 PICCOLI AMICI A 6 NATI 2006-2007 PULCINI A 6 NATI 2004-2005 ESORDIENTI A 7 NATI 2002-2003 ESORDIENTI A 11 NATI 2002-2003 GIOVANISSIMI A 11 NATI 2000-2001 ALLIEVI

Dettagli

Circolare di Indizione dei Campionati Regionali 2014/2015 Ver. 1.0 del 25/06/2014 17:06 Pag. 1 di 33

Circolare di Indizione dei Campionati Regionali 2014/2015 Ver. 1.0 del 25/06/2014 17:06 Pag. 1 di 33 INDIZIONE DEI CAMPIONATI REGIONALI 2014/2015 Circolare di Indizione dei Campionati Regionali 2014/2015 Ver. 1.0 del 25/06/2014 17:06 Pag. 1 di 33 La Federazione Italiana Pallavolo indice ed il Comitato

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO Comitato Regionale Basilicata

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO Comitato Regionale Basilicata COMUNICATO UFFICIALE N. 5 DEL 19/11/2010 UFFICIO GARE N.5 CAMPIONATO DI SERIE D ANNO SPORTIVO 2010-2011 1. SQUADRE PARTECIPANTI 1) Cod. 013182 ASD CIUMNERA BASKET POTENZA (**) 2) Cod. 015493 POL.AICS P.VARLOTTA

Dettagli

CHAMPIONS LEAGUE. Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE

CHAMPIONS LEAGUE. Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE C.U.S. FOGGIA A.S.D. Via Napoli, 109 71122 Foggia CHAMPIONS LEAGUE Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE Articolo 1 Iscrizioni. Il Campionato Champions League 2015 è aperto a tutti (universitari

Dettagli

NORME ORGANIZZATIVE CAMPIONATI REGIONALI SERIE C e D Allegato A

NORME ORGANIZZATIVE CAMPIONATI REGIONALI SERIE C e D Allegato A NORME ORGANIZZATIVE CAMPIONATI REGIONALI SERIE C e D Allegato A Per quanto non contemplato nella presente circolare valgono integralmente le norme previste dai Regolamenti Federali. Le seguenti norme organizzative

Dettagli

wild card Nazionale di 1 livello Serie C maschile 12 unico unica Si - Serie C femminile 16 unico unica Si - Regionale di 2 livello

wild card Nazionale di 1 livello Serie C maschile 12 unico unica Si - Serie C femminile 16 unico unica Si - Regionale di 2 livello CIRCOLARE di INDIZIONE CAMPIONATI - Stagione Sportiva 2014/2015 Il Comitato Regionale FIPAV del Friuli Venezia Giulia indice ed organizza, tramite la Commissione Organizzativa Gare Regionale, i Campionati

Dettagli

Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2015/2016

Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2015/2016 A ) Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2015/2016 TASSA DI AFFILIAZIONE, ASSOCIAZIONE E VARIAZIONE DI ELEMENTI DELLA PERSONALITÀ DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE 1) Affiliazione a) Domanda presentata

Dettagli

Stagione Agonistica 2014-2015

Stagione Agonistica 2014-2015 a www.avellino.federvolley.it avellino@federvolley.it Stagione Agonistica 2014-2015 Circolare Provinciale e Indizione Campionati Circolare Provinciale 2014-2015 1 NORME GENERALI PER I CAMPIONATI PROVINCIALI

Dettagli

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014 ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014 -TESSERAMENTO GIOCATORI I tesseramenti dei calciatori / dirigenti saranno ammessi fino al 31/12/2012 senza alcuna deroga. I giocatori che non avranno

Dettagli

Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA

Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Fax: 0965 598440 -Tel: 0965 598441-346 0825520-346 4133777 e-mail: ufficiogare@fip.it internet: www.calabria.fip.it

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE n. 37 del 28 maggio 2014

COMUNICATO UFFICIALE n. 37 del 28 maggio 2014 COMUNICATO UFFICIALE n. 37 del 28 maggio 2014 CAMPIONATO NAZIONALE DI SERIE A DI CALCIO A 11 (Stagione Sportiva 2013/2014) REGOLAMENTO 1. SQUADRE PARTECIPANTI ED ORGANICO DELLA MANIFESTAZIONE La Federazione

Dettagli

CALENDARI UFFICIALI DEI CAMPIONATI REGIONALI DI SERIE C e D. Il presente CU integra la Circolare di Indizione pubblicata in data 8/7/14

CALENDARI UFFICIALI DEI CAMPIONATI REGIONALI DI SERIE C e D. Il presente CU integra la Circolare di Indizione pubblicata in data 8/7/14 CU 5 del 2/10/2014 CALENDARI UFFICIALI DEI CAMPIONATI REGIONALI DI SERIE C e D Il presente CU integra la Circolare di Indizione pubblicata in data 8/7/14 Si trasmettono in allegato i calendari definitivi

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 settembre 2013 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

REGOLAMENTO PALLAVOLO

REGOLAMENTO PALLAVOLO REGOLAMENTO PALLAVOLO STAGIONE 2009/2010 in vigore dal 1 settembre 2009 PREMESSA: Il regolamento è uno strumento atto a garantire nel migliore dei modi lo svolgimento dell attività in sintonia con le scelte

Dettagli

La Lega Pallavolo Uisp Treviso, in collaborazione con Boom Camp, organizza il campionato invernale di beach volley 2014/15.

La Lega Pallavolo Uisp Treviso, in collaborazione con Boom Camp, organizza il campionato invernale di beach volley 2014/15. La Lega Pallavolo Uisp Treviso, in collaborazione con Boom Camp, organizza il campionato invernale di beach volley 2014/15. SEDE E PERIODO DI SVOLGIMENTO Le partite del campionato si svolgeranno presso

Dettagli

STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI

STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI Tutte le disposizioni riportate devono essere intese come norme di attuazione dei Regolamenti Federali e per

Dettagli

LEGA CALCIO UISP BERGAMO

LEGA CALCIO UISP BERGAMO REGOLAMENTO CAMPIONATO PROVINCIALE DI CALCIO A 7 REGOLAMENTO ORGANICO ART. 1 - DOVERI DELLE SQUADRE E DEI TESSERATI a) Le squadre iscritte al Campionato Provinciale di Calcio a 7 hanno il dovere dell osservanza

Dettagli

SETTORE PALLAVOLO REGOLAMENTO. Campionato per Squadre Miste Maschile - Femminile

SETTORE PALLAVOLO REGOLAMENTO. Campionato per Squadre Miste Maschile - Femminile SETTORE PALLAVOLO REGOLAMENTO Campionato per Squadre Miste Maschile - Femminile Valido per la Stagione Sportiva 2015 2016 Settore Pallavolo: www.aicsfirenze.net - e-mail: pallavolomista@aicsfirenze.net

Dettagli

STAGIONE AGONISTICA 2014/2015 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI

STAGIONE AGONISTICA 2014/2015 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI STAGIONE AGONISTICA 2014/2015 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI Tutte le disposizioni riportate devono essere intese come norme di attuazione dei Regolamenti Federali e per

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ALTRE DISPOSIZIONI

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ALTRE DISPOSIZIONI ALTRE DISPOSIZIONI Vengono di seguito fornite le informazioni relative a: campo di gioco attrezzature controlli preliminari modulo CAMP3 componenti delle squadre assenza della squadra o degli Ufficiali

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016 REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016 Il Comitato Regionale F.I.Te.T. Liguria indice per la stagione agonistica 2015/2016 i seguenti campionati a squadre:

Dettagli

UISP - LEGA CALCIO COMITATO PROVINCIALE DI GROSSETO

UISP - LEGA CALCIO COMITATO PROVINCIALE DI GROSSETO UISP - LEGA CALCIO COMITATO PROVINCIALE DI GROSSETO 1 TROFEO ENZO BASTOGI dall 8 Giugno 2015 TORNEO DI CALCIO A 5 c/o CIRCOLO TENNIS ORBETELLO ASD Via Giovanni da Orbetello 2 58015 Orbetello (Gr) 0564/867539

Dettagli

VADEMECUM GARE. Fipav C.P. Monza Brianza

VADEMECUM GARE. Fipav C.P. Monza Brianza Fipav C.P. Monza Brianza VADEMECUM GARE CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE E DI CATEGORIA NORME GENERALI VALIDE PER LA STAGIONE AGONISTICA 2015/16 Il presente fascicolo è parte integrante delle Circolari

Dettagli

INDIZIONE DEI CAMPIONATI PROVINCIALI 2012/2013

INDIZIONE DEI CAMPIONATI PROVINCIALI 2012/2013 Comunicato nr. 1 del 03.08.2012 Pag. 1 di 50 Comunicato Ufficiale n. 1 del 03 agosto 2012 INDIZIONE DEI CAMPIONATI PROVINCIALI 2012/2013 Il comunicato Ufficiale viene affisso all albo d ufficio e pubblicato

Dettagli

quarta edizione 2015 Memorial Massimo Armellini - regolamento -

quarta edizione 2015 Memorial Massimo Armellini - regolamento - PARAGRAFO 1: PARTECIPANTI quarta edizione 2015 Memorial Massimo Armellini - regolamento - Il Torneo di calcio a 8 GAMING CUP è un Torneo riservato alle Società Operatrici di scommesse Eurobet, Paddy Power,

Dettagli

REGOLAMENTO ED INDIZIONE CAMPIONATI REGIONALI SERIE C E D M/F 2015/2016

REGOLAMENTO ED INDIZIONE CAMPIONATI REGIONALI SERIE C E D M/F 2015/2016 Via Ippolito D Aste 3/6 sc.sx 16121 Genova Tel. 0108370372 E-mail: liguria@federvolley.it http://www.volleyliguria.net Genova, 01 luglio 2015 Prot. n.127/cogr REGOLAMENTO ED INDIZIONE CAMPIONATI REGIONALI

Dettagli

1 TROFEO PERUGIA CUP 1 TROFEO PERUGIA CUP

1 TROFEO PERUGIA CUP 1 TROFEO PERUGIA CUP 1 TROFEO PERUGIA CUP Il Comitato Regionale Umbria della F.I.G.C. indice ed organizza il 1 TROFEO PERUGIA CUP Campo Federale di Prepo R E G O L A M E N T O U F F I C I A L E STAGIONE SPORTIVA 2011/2012

Dettagli

FIGB - FEDERAZIONE ITALIANA GIOCO BRIDGE TESSERAMENTO - ISCRIZIONI 2015

FIGB - FEDERAZIONE ITALIANA GIOCO BRIDGE TESSERAMENTO - ISCRIZIONI 2015 FIGB - FEDERAZIONE ITALIANA GIOCO BRIDGE TESSERAMENTO - ISCRIZIONI 2015 QUOTE FEDERALI Enti Affiliazione Riaffiliazione Scuola Federale Ente Autorizzato/Scuola Federale Ente Autorizzato Scuola dell Affiliato

Dettagli

SU CARTA INTESTATA DELLA SOCIETA. Gara amichevole

SU CARTA INTESTATA DELLA SOCIETA. Gara amichevole Federazione Italiana Pallavolo Comitato Provinciale Taranto Via Puglie, 20 74121 TARANTO Oggetto: Autorizzazione Torneo Torneo Gara amichevole Disciplina Specialità Variante Contenuto Livello Indor Beach

Dettagli

Pallavolo Provinciale UISP COMUNICATO n. 01 Torino 06/07/2010

Pallavolo Provinciale UISP COMUNICATO n. 01 Torino 06/07/2010 Il coordinamento UISP (Unione Italiana Sport Per Tutti), organizza campionati di pallavolo che vanno dai campionati giovanili (a partire dall Under 12) ai campionati Seniores. Come fiore all occhiello

Dettagli

CIRCOLARE DI INDIZIONE CAMPIONATI

CIRCOLARE DI INDIZIONE CAMPIONATI CIRCOLARE DI INDIZIONE CAMPIONATI 2014/2015 1 La Federazione Italiana Pallavolo indice ed il Comitato Provinciale FIPAV di Taranto organizza, per la stagione agonistica 2014/2015, i seguenti Campionati:

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N.1

COMUNICATO UFFICIALE N.1 COMUNICATO UFFICIALE N.1 CAMPIONATO REGIONALE SERIE C MASCHILE 2015/2016 Società aventi diritto: ASD TUSCIA TEAM VOLLEY ASD PALL. NETTUNO ASD PALLAVOLO VELLETRI ROMA 12 POL. CASAL BERTONE ROMA ASD BRACCIANO

Dettagli

COMITATO REGIONALE UMBRIA COMUNICAZIONI VARIE NOTIZIE REGOLAMENTO INDIZIONE CAMPIONATI REGIONALI LE PRINCIPALI NORME. SERIE C e D M - F 2011/2012

COMITATO REGIONALE UMBRIA COMUNICAZIONI VARIE NOTIZIE REGOLAMENTO INDIZIONE CAMPIONATI REGIONALI LE PRINCIPALI NORME. SERIE C e D M - F 2011/2012 Perugia, 21 giugno 2011 Egregi Signori Presidenti delle Società Interessate Ai Comitati Provinciali FIPAV di PERUGIA e TERNI Alla Commissione Arbitri Regionale Alla Commissione Regionale Allenatori Al

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015

CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015 CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015 PROGRAMMA REGOLAMENTO La Federazione Italiana Tennis organizza la prima edizione del CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE DI PADDLE. 1. AMMISSIONE a) Al Campionato potranno

Dettagli

ATTIVITÀ UFFICIALE DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI di COMPETENZA del COMITATO REGIONALE LOMBARDIA

ATTIVITÀ UFFICIALE DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI di COMPETENZA del COMITATO REGIONALE LOMBARDIA ATTIVITÀ UFFICIALE DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI di COMPETENZA del COMITATO REGIONALE LOMBARDIA La Lega Nazionale Dilettanti - in attuazione delle disposizioni di cui all'art. 49, punto 1, lett. c),

Dettagli

Circolare di Indizione dei Campionati Provinciali 2013/2014

Circolare di Indizione dei Campionati Provinciali 2013/2014 Comitato Provinciale Perugia Via Adriatica 11/c 06135 Perugia Perugia 31/07/2013 Circolare di Indizione dei Campionati Provinciali 2013/2014 C 1 La FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO indice ed il COMITATO

Dettagli

Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio a 7 Riccione 5-6-7-8 giugno 2014.

Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio a 7 Riccione 5-6-7-8 giugno 2014. Roma, 06.03.2014 Prot.n.176 Ai Presidenti dei Comitati Regionali AICS dei Comitati Provinciali AICS ------------------- Loro Sedi Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE

REGOLAMENTO UFFICIALE REGOLAMENTO UFFICIALE ART. 1- Durata del torneo. Il torneo avrà inizio il giorno sabato 31 MAGGIO 2014 e terminerà il giorno lunedi 02 GIUGNO 2014. L Organizzazione si riserva il diritto, per esigenze

Dettagli

STAGIONE AGONISTICA 2014/2015 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI

STAGIONE AGONISTICA 2014/2015 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI STAGIONE AGONISTICA 2014/2015 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI Tutte le disposizioni riportate devono essere intese come norme di attuazione dei Regolamenti Federali e per

Dettagli

CAMPIONATO PROVINCIALE 2014/2016 Regolamento Generale

CAMPIONATO PROVINCIALE 2014/2016 Regolamento Generale CAMPIONATO PROVINCIALE 2014/2016 Regolamento Generale Indice/ Art. 01 - Partecipanti pag. 02 Art. 02 - Documenti di riconoscimento pag. 03 Art. 03 - Periodo di svolgimento. pag. 03 Art. 04 - Formula di

Dettagli

COMITATO PROVINCIALE FIPAV - BRESCIA SETTORE GARE E GIUDICE

COMITATO PROVINCIALE FIPAV - BRESCIA SETTORE GARE E GIUDICE COMITATO PROVINCIALE FIPAV - BRESCIA SETTORE GARE E GIUDICE CIRCOLARE INDIZIONE CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE, DI CATEGORIA E PROMOZIONALE U12 STAGIONE SPORTIVA 2015-2016 Brescia, Luglio 2015 Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI

REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI Per l organizzazione e lo svolgimento dei Campionati a

Dettagli