Città di Castano Primo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Città di Castano Primo"

Transcript

1 Città di Castano Primo Variante Piano delle Regole 2012 Nucleo di Antica Formazione Doc C02 Catalogo Elementi decorativi e di interesse artistico

2 Sindaco Franco Rudoni Città di Castano Primo Assessorato all'urbanistica a ed Edilizia Privata Duffi Alberto Ufficio Urbanistica ed Edilizia Privata Sabrina Bianco Stefano Castellazzi Moira Piacentini BE architetti associati Simona Basilico Patricio Enriquez Via delle Ande, Milano

3 ELEMENTO 1 UBICAZIONE: Via Ponte Castano NOTE: Nicchia votiva con crocefisso in quinta muraria ornamentata Foto dettaglio 1

4 ELEMENTO 2 UBICAZIONE: Corso Roma NOTE: Dipinto raffigurante la natività, inserito nel muro di cinta di villa Rusconi in portale con timpano 2

5 ELEMENTO 3 UBICAZIONE: Corso Roma NOTE: Portone in pietra decorato e cancello di ferro 3

6 UBICAZIONE: Via A. Diaz NOTE: Affresco raffigurante la crocifissione ELEMENTO 4 Foto dettaglio 4

7 UBICAZIONE: Via A. Diaz n. 25 NOTE: Portone di ingresso ad arco in pietra ELEMENTO 5 5

8 ELEMENTO 6 UBICAZIONE: Via A. Diaz n. 35 NOTE: Portone di ingresso ad arco in pietra, circondato da cornice in mattoni 6

9 ELEMENTO 7 UBICAZIONE: Via A. Diaz n. 41 NOTE: Portone di ingresso ad arco in pietra, circondato bassorilievi 7

10 ELEMENTO 8 UBICAZIONE: Corso Roma NOTE: Portone di ingresso ad arco con catena in legno 8

11 UBICAZIONE: Via Moroni NOTE: Nicchia votiva raffigurante la natività ELEMENTO 9 Foto dettaglio 9

12 ELEMENTO 10 UBICAZIONE: Via Moroni NOTE: Traccia di affresco completamente perso Foto dettaglio 10

13 UBICAZIONE: Via Moroni NOTE: Finestre ad arco acuto in mattoni ELEMENTO 11a 1a e 11b Foto dettaglio Foto dettaglio 11

14 ELEMENTO 12 UBICAZIONE: Piazza Mazzini NOTE: Bassorilievo in terracotta raffigurante la Madonna e il bambino Gesù Foto dettaglio 12

15 UBICAZIONE: Piazza Mazzini NOTE: Affresco ELEMENTO 13 Foto dettaglio 13

16 UBICAZIONE: Piazza Mazzini NOTE: Portone di ingresso ad arco in pietra ELEMENTO 14 Foto dettaglio 14

17 ELEMENTO 15 UBICAZIONE: Piazza Mazzini NOTE: Affresco raffigurante la Madonna nel sepolcro, contornato da cornice sempre affrescata Foto dettaglio 15

18 ELEMENTO 16 UBICAZIONE: Via Arco Nuovo NOTE: Portone di ingresso ad arco in mattoni con spalle in pietra 16

19 UBICAZIONE: Via San Antonio NOTE: Portone di ingresso ad arco in pietra ELEMENTO 17 17

20 ELEMENTO 18 UBICAZIONE: Via Gesù NOTE: Portone di ingresso ad arco con spalle in pietra 18

21 ELEMENTO 19 UBICAZIONE: Via Crocifisso NOTE: Portale di ingresso a due colonne con elementi decorativi in pietra 19

22 ELEMENTO 20 UBICAZIONE: Via interna P.zza Garibaldi NOTE: Colonnato in pietra con sovrastante balcone in ferro battuto e pietra Foto dettaglio 20

23 UBICAZIONE: Corso Martiri Patrioti NOTE: Portale di ingresso ELEMENTO 21 21

24 ELEMENTO 22 UBICAZIONE: Via Casati NOTE: Passaggio aereo di collegamento tra fabbricati caratterizzato da copiia di colonne in pietra 22

25 ELEMENTO 23 UBICAZIONE: Corso Martiri Patrioti NOTE: Portone di ingresso ad arco con spalle in pietra 23

26 UBICAZIONE: Corso Martiri Patrioti NOTE: Portone di ingresso ad arco in pietra ELEMENTO 24 Foto dettaglio 24

27 ELEMENTO 25 UBICAZIONE: Corso Martiri Patrioti NOTE: Affresco con cornice in pietra raffigurante l apparizione della Madonna Foto dettaglio 25

28 ELEMENTO 26 UBICAZIONE: Corso Martiri Patrioti NOTE: Affresco raffigurante la Madonna in pessime condizioni, con basamento e cappello in ferro Foto dettaglio 26

29 ELEMENTO 27 UBICAZIONE: Via Annunciata NOTE: Affresco raffigurante l annunciazione alla Madonna Foto dettaglio 27

30 UBICAZIONE: Via Annunciata NOTE: Portone di ingresso in pietra ELEMENTO 28 28

31 UBICAZIONE: Via Annunciata NOTE: Affresco interno cortile ELEMENTO 29 29

32 ELEMENTO 30 UBICAZIONE: Vicolo dei Fiori NOTE: Arco in muratura di chiusura fabbricato in linea con elemento 31 30

33 ELEMENTO 31 UBICAZIONE: Vicolo dei Fiori NOTE: Portale di ingresso ad arco in muratura in linea con elemento 30 31

34 UBICAZIONE: Vicolo Arco Antico NOTE: Portale di ingresso ad arco in muratura ELEMENTO 32 32

35 UBICAZIONE: Interno cortile via Martiri Patrioti NOTE: Colonnato di portico in pietra ELEMENTO 33 Foto dettaglio 33

36 ELEMENTO 35 UBICAZIONE: Piazza Garibaldi NOTE: Cappella con altare celebrativo la natività 34

37 ELEMENTO 36 UBICAZIONE: Via Colleoni NOTE: Affresco raffigurante la Madonna nel calvario Foto dettaglio 35

38 ELEMENTO 37 UBICAZIONE: Corso San Rocco NOTE: Targa in marmo commemorativa a Mario Tadini Foto dettaglio 36

PIAZZA ACHILLI RAOUL ang. Via MADONNA DELLE GRAZIE

PIAZZA ACHILLI RAOUL ang. Via MADONNA DELLE GRAZIE INDICE Esistenti PIAZZA ACHILLI RAOUL ang. Via MADONNA DELLE GRAZIE... 2 VIA CANAZZA 37... 3 VIA CANAZZA 46 angolo Via Trivulzio... 4 VIA CANAZZA 65... 5 VIA CANOVA angolo VIA S.TERESA DEL B.GESU'... 6

Dettagli

Planimetria Unità Organica. Iconografia. Cono di ripresa n. 1 Cono di ripresa n. 2

Planimetria Unità Organica. Iconografia. Cono di ripresa n. 1 Cono di ripresa n. 2 N 14 Planimetria Unità Organica Iconografia Cono di ripresa n. 1 Cono di ripresa n. 2 Cono di ripresa n.3 PIANO di GOVERNO del TERRITORIO di PALOSCO- Nuclei di Antica Formazione N.14 Disciplina Spazi Edificati

Dettagli

CHIESA DI SANTA CHIARA. Analisi storica della città di Trani e pianta della Chiesa e Convento di S. Chiara.

CHIESA DI SANTA CHIARA. Analisi storica della città di Trani e pianta della Chiesa e Convento di S. Chiara. Analisi storica della città di Trani e pianta della Chiesa e Convento di S. Chiara. Vista della chiesa prima dei lavori di restauro Vista della chiesa dopo i lavori di restauro Vista della controfacciata

Dettagli

COMUNE DI SAN DEMETRIO NE VESTINI (Provincia dell Aquila)

COMUNE DI SAN DEMETRIO NE VESTINI (Provincia dell Aquila) COMUNE DI SAN DEMETRIO NE VESTINI (Provincia dell Aquila) Cap. 67028 Viale Dante Alighieri n. 1 Tel. 0862 810834 C.F. 80002710665 E mail: s.demetrio@katamail.com Fax. 0862 810017 P.I. 00193050663 c.c.b.

Dettagli

COMUNE DI BUCCINO Provincia di Salerno

COMUNE DI BUCCINO Provincia di Salerno Pagina1 SCHEDA UNITA IMMOBILIARE Pianta stato di fatto Localizzazione Comune: BUCCINO c.a.p : 84021 Provincia: Salerno Zona: Centro storico denominazione stradale: Via S.Elia n civico: s.n.c. Superficie

Dettagli

Planimetria Unità Organica. Iconografia. Cono di ripresa n. 1 Cono di ripresa n. 2

Planimetria Unità Organica. Iconografia. Cono di ripresa n. 1 Cono di ripresa n. 2 Planimetria Unità Organica Iconografia Cono di ripresa n. 1 Cono di ripresa n. 2 Cono di ripresa n.3 Disciplina Spazi Edificati Unità Tipo Intervento Uso specifico Mappale Via 1 Rit 2 Rit 3 Rit 4 Rit 5

Dettagli

II VARIANTE GENERALE PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNALE PROGETTO DEFINITIVO RILIEVO FOTOGRAFICO ABACO PROGETTO AMALIA NEIROTTI SINDACO

II VARIANTE GENERALE PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNALE PROGETTO DEFINITIVO RILIEVO FOTOGRAFICO ABACO PROGETTO AMALIA NEIROTTI SINDACO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNALE II VARIANTE GENERALE PROGETTO DEFINITIVO CENTRO STORICO RILIEVO FOTOGRAFICO ABACO PROGETTO ARCH. NOEMI GALLO ARCH. FABIO MINUCCI

Dettagli

San Paolo Albanese. di: Salvatore Sebaste Foto Bellini (Bernalda - MT) Fig. 1

San Paolo Albanese. di: Salvatore Sebaste Foto Bellini (Bernalda - MT) Fig. 1 di: Salvatore Sebaste Foto Bellini (Bernalda - MT) San Paolo Albanese Le sue origini sono antiche. Dominio dello stato di Noia (l odierna Noepoli) per molto tempo, tra il 1526 e il 1534 fu popolato dai

Dettagli

IL CORSO DI RESTAURO DELLE FACCIATE STORICHE DI MONCALIERI (REVIGLIASCO, 6 SETTEMBRE -15 NOVEMBRE 2008)

IL CORSO DI RESTAURO DELLE FACCIATE STORICHE DI MONCALIERI (REVIGLIASCO, 6 SETTEMBRE -15 NOVEMBRE 2008) CITTÀ DI MONCALIERI SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHITETTONICI E PER IL PAESAGGIO DEL PIEMONTE CNA - CIPET - POLITECNICO DI TORINO IL CORSO DI RESTAURO DELLE FACCIATE STORICHE DI MONCALIERI (REVIGLIASCO,

Dettagli

Il centro storico di Castellaneta

Il centro storico di Castellaneta Il centro storico di Castellaneta La parte più antica di Castellaneta si trova sul punto più alto, il colle Archinto (241 metri s. l. m.) ed è circondato da due lati dalla gravina. Il centro storico mantiene

Dettagli

Itinerario storico-naturalistico

Itinerario storico-naturalistico Itinerario storico-naturalistico La mappa del percorso Baluardi di Ponente: il camminamento che segue il sito degli antichi baluardi, che delimitavano la città sul lato nord-ovest, permette di osservare

Dettagli

All. 1 Individuazione geografica dell immobile

All. 1 Individuazione geografica dell immobile All. 1 Individuazione geografica Foto aerea Settembre 2014 foglio 02 All. 1 Individuazione geografica Foto aerea Settembre 2014 foglio 03 Foto aerea Settembre 2014 foglio 04 Vedute aeree esterne : Veduta

Dettagli

SCHEDE IDENTIFICATIVE CON DECRETI DI DICHIARAZIONE DI INTERESSE

SCHEDE IDENTIFICATIVE CON DECRETI DI DICHIARAZIONE DI INTERESSE SCHEDE IDENTIFICATIVE CON DECRETI DI DICHIARAZIONE DI INTERESSE Decreto Lgs. 22 gennaio 2004 n. 42 o Legge 22 aprile 1941 n. 633 Comune Località Classe Vincolo Tipo Vincolo N Tutela MODENA MONUMENTALE

Dettagli

IL TEATRO DEL SOLE Sezione visite guidate IL TEATRO DEL SOLE presenta il dettaglio degli itinerari da noi proposti per la città di Roma.

IL TEATRO DEL SOLE Sezione visite guidate IL TEATRO DEL SOLE presenta il dettaglio degli itinerari da noi proposti per la città di Roma. IL TEATRO DEL SOLE presenta il dettaglio degli itinerari da noi proposti per la città di Roma. ROMA IMPERIALE Incontro dei partecipanti con le guide davanti all ingresso principale del Colosseo -13.00

Dettagli

PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO STATUA DEL MOSE

PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO STATUA DEL MOSE ARCO DI TITO SINAGOGA PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO PANTHEON STATUA DEL MOSE COLOSSEO S. GIOVANNI IN LATERANO PALAZZO DEL QUIRINALE STATUA DI

Dettagli

VARIANTE ALLA VG/99 VIGENTE PER LA DISCIPLINA PARTICOLAREGGIATA DEL CENTRO STORICO (L.R. 47/ L.R. 20/2000)

VARIANTE ALLA VG/99 VIGENTE PER LA DISCIPLINA PARTICOLAREGGIATA DEL CENTRO STORICO (L.R. 47/ L.R. 20/2000) COMUNE DI CASTEL SAN PIETRO TERME Povincia di Bologna VARIANTE ALLA VG/99 VIGENTE PER LA DISCIPLINA PARTICOLAREGGIATA DEL CENTRO STORICO (L.R. 47/1978 - L.R. 20/2000) VS/2005 PP.CS adozione: controdeduzione:

Dettagli

SANTA RITA DA CASCIA - LA VITA E I LUOGHI SANTA RITA DA CASCIA LA VITA E I LUOGHI

SANTA RITA DA CASCIA - LA VITA E I LUOGHI SANTA RITA DA CASCIA LA VITA E I LUOGHI 5-09-2011 12:05 Pagina 1 SANTA RITA DA CASCIA - LA VITA E I LUOGHI Cope S.Rita175DORSO:Layout 4 SANTA RITA DA CASCIA LA VITA E I LUOGHI PRESENTAZIONE Le oltre 300 pagine della guida hanno come obiettivo

Dettagli

Vincolo n. 207. Palazzo e giardino Gavazzeni in via Porta Dipinta, 5. Estratto foto prospettica

Vincolo n. 207. Palazzo e giardino Gavazzeni in via Porta Dipinta, 5. Estratto foto prospettica Vincolo n. 207 CULTURALE Estratto foto prospettica Fonte: Pictometry - Compagnia Generale Ripreseaeree CULTURALE Vincolo n. 207 Estratto di decreto di vincolo Elementi identificativi riferiti al decreto

Dettagli

La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova

La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova Salienti pietra Facciata Campanile Pietra bianca Bifore vetro Rosone Pietra bianca e vetro Contrafforti pietra rossa chiara Lunetta affresco Portale

Dettagli

Comune di Agropoli Provincia di Salerno. Piano del Colore

Comune di Agropoli Provincia di Salerno. Piano del Colore Provincia di Salerno Piano del Colore Mappa cromatica di uno spazio urbano Redazione del Piano del Colore in attuazione della Legge Regionale 18 Ottobre 2002, n. 26 Norme ed incentivi per la valorizzazione

Dettagli

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO - PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO - PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO - PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO - PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO - PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO - PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO - PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO - PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO - PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO Comune di Vedano Olona Provincia di Varese PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO

Dettagli

EDIFICI COMPRESI NEL NUCLEO DI ANTICA FORMAZIONE. Elaborato modificato a seguito dell'accoglimento delle osservazioni

EDIFICI COMPRESI NEL NUCLEO DI ANTICA FORMAZIONE. Elaborato modificato a seguito dell'accoglimento delle osservazioni COMUNE DI MALGESSO PROVINCIA DI VARESE PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DELLE REGOLE art. 10 LR 12/2005 SCHEDE EDIFICI COMPRESI NEL NUCLEO DI ANTICA FORMAZIONE Elaborato modificato a seguito dell'accoglimento

Dettagli

Elenco schedatura Beni mobili

Elenco schedatura Beni mobili Il Marketing dei beni culturali del Veneto Orientale Elenco schedatura Beni mobili ANNONE VENETO 1. Affresco Madonna della Pera Antica Chiesa di S. Vitale 2. Altare maggiore/candeliere marmoreo/tabernacolo/copia

Dettagli

Progetto di Riqualificazione Cromatica di Fortunago

Progetto di Riqualificazione Cromatica di Fortunago Progetto di Riqualificazione Cromatica di Fortunago Il Progetto di Riqualificazione Cromatica per il Comune di Fortunago vuole essere uno strumento attivo per conservare in maniera ottimale il centro storico

Dettagli

CITTA DI ITTIRI COMPARTO N 1 N LOTTO 01 N SCHEDA 0001

CITTA DI ITTIRI COMPARTO N 1 N LOTTO 01 N SCHEDA 0001 CITTA DI ITTII COMPATO N 1 N LOTTO 01 N SCHEDA 0001 (fuori dal centro matrice) via G. Deledda 17 via Amsicora 94 NUMEO EDILIZIE Infissi ivestimenti DATI CATASTALI 2 (1) in legno pers. in ferro al p.t.

Dettagli

CODICE DELL URBANISTICA E DELL EDILIZIA

CODICE DELL URBANISTICA E DELL EDILIZIA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Assessorato all Urbanistica, enti locali e personale CODICE DELL URBANISTICA E DELL EDILIZIA SETTEMBRE 2010 Dipartimento Urbanistica e ambiente Servizio Urbanistica e tutela

Dettagli

Cap. 2. L ex- deposito ATAC e il quartiere Della Vittoria. 1. Le prime linee tranviarie elettrificate a Roma e l espansione urbana

Cap. 2. L ex- deposito ATAC e il quartiere Della Vittoria. 1. Le prime linee tranviarie elettrificate a Roma e l espansione urbana Cap. 2. L ex- deposito ATAC e il quartiere Della Vittoria 1. Le prime linee tranviarie elettrificate a Roma e l espansione urbana Fig. 1 Foto aerea del 1924 Il deposito ha avuto un ruolo importante nelle

Dettagli

- 1 - Con il patrocinio di. Direzione e Redazione

- 1 - Con il patrocinio di. Direzione e Redazione L Ospedale Maggiore, oggi Università Statale di Milano Monumentale complesso ospedaliero chiamato popolarmente dai milanesi Ca Granda, fondato nel 1456 da Francesco Sforza, duca di Milano e dalla moglie

Dettagli

CASNATE con BERNATE. il Sindaco Assessore all Urbanistica Edilizia Privata. Bulgheroni. Fabio PRESENTA

CASNATE con BERNATE. il Sindaco Assessore all Urbanistica Edilizia Privata. Bulgheroni. Fabio PRESENTA CASNATE con BERNATE il Sindaco Assessore all Urbanistica Edilizia Privata Fabio Bulgheroni PRESENTA 1 ATTUAZIONE CRITERI DI PEREQUAZIONE PER IL RECUPERO DELLE FACCIATE DEI CENTRI STORICI DI CASNATE E BERNATE

Dettagli

COMUNE DI MADONE P.G.T. PIANO DELLE REGOLE SCHEDE NORMA DEGLI EDIFICI COMPRESI NEGLI AMBITI DI ANTICA FORMAZIONE ALLEGATO B TAVOLA

COMUNE DI MADONE P.G.T. PIANO DELLE REGOLE SCHEDE NORMA DEGLI EDIFICI COMPRESI NEGLI AMBITI DI ANTICA FORMAZIONE ALLEGATO B TAVOLA COMUNE DI MADONE P.G.T. PIANO DELLE REGOLE SCHEDE NORMA DEGLI EDIFICI COMPRESI NEGLI AMBITI DI ANTICA FORMAZIONE TAVOLA ALLEGATO B ADOTTATO CON DELIBERA DI C.C. N. 26 IN DATA 27,08,2008 MODIFICATO A SEGUITO

Dettagli

51 ristrutturazione delle scritte sotto l'altare della Madonna del Rosario, e che alcuni affreschi della chiesa cinquecentesca furono lasciati dietro il nuovo altare maggiore: ancora oggi, dietro l'altare

Dettagli

LA FORTEZZA DI CONFINE ALTFINSTERMÜNZ di Hans Thöni

LA FORTEZZA DI CONFINE ALTFINSTERMÜNZ di Hans Thöni LA FORTEZZA DI CONFINE ALTFINSTERMÜNZ di Hans Thöni La fortezza di confine Altfinstermünz si trova in una gola del fiume Inn, sotto la strada di Resia, presso la localitá di Hochfinstermünz. In questo

Dettagli

Patrimonio Edilizio Urbano

Patrimonio Edilizio Urbano numero identificativo 1 018K10_160014 VIA ENZO FANFANI 1 1940 Numeri Tipo di copertura Accessibilità numero Altro VIA ENZO FANFANI 1 Giardino Buono Basamento pietra serena grigio Marcapiano pietra serena

Dettagli

RES CENTRO RESTAURO DI ERIKA VILLA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI AZIENDA NOME FORMA GIURIDICA. Impresa individuale

RES CENTRO RESTAURO DI ERIKA VILLA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI AZIENDA NOME FORMA GIURIDICA. Impresa individuale F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI AZIENDA NOME FORMA GIURIDICA RES CENTRO RESTAURO DI ERIKA VILLA Impresa individuale SEDE LEGALE Perugia, via MESSINA, 59 06134 fraz. Ponte Felcino

Dettagli

La Cella di Talamello

La Cella di Talamello La Cella di Talamello Posta a metà strada fra la residenza vescovile di campagna e quella entro le mura, la Cella venne eretta e decorata per volontà del vescovo di Montefeltro mons. Giovanni Seclani frate

Dettagli

CINO località Torchi. N edificio : 1 COMUNE LOCALITA FOGLIO MAPPALE CINO TORCHI 5 1643

CINO località Torchi. N edificio : 1 COMUNE LOCALITA FOGLIO MAPPALE CINO TORCHI 5 1643 CINO località Torchi N edificio : 1 COMUNE LOCALITA FOGLIO MAPPALE CINO TORCHI 5 1643 ANALISI ESISTENTE STATO DI CONSERVAZIONE CONSISTENZA GRADO DI UTILIZZAZIONE GRADO DI INTERESSE AMBIENTALE E PAESAGGISTICO

Dettagli

cd centro documentazione

cd centro documentazione cd centro documentazione Turismo scolastico di puccy paleari / elena pollastri Basilica S. Pietro al Monte Oratorio S. Benedetto sopra Civate ieri nello spazio Viabilità Dov è oggi nel tempo fuori Basilica

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Oliveto Lucano. Medio Basento

Oliveto Lucano. Medio Basento Medio Basento di: Salvatore Sebaste Foto Bellini (Bernalda - MT) Oliveto Lucano Sorge ai piedi del monte Croccia ed è uno dei paesi del parco regionale di Gallipoli Cognato, nel cui bosco è possibile visitare

Dettagli

COMMISSIONE per la QUALITA ARCHITETTONICA ed il PAESAGGIO

COMMISSIONE per la QUALITA ARCHITETTONICA ed il PAESAGGIO COMUNE DI SAN FELICE SUL PANARO (Provincia di Modena) Via Mazzini, 13 41038 San Felice sul Panaro Tel. Centralino 0535 86311 Fax 0535 84362 C.F. 00668130362 e-mail: posta@comunesanfelice.net COMMISSIONE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEL COLORE

REGOLAMENTO COMUNALE DEL COLORE REGOLAMENTO COMUNALE DEL COLORE Adottato dal Consiglio Comunale con delibera n. 13 del 28.04.2010 Approvato dal Consiglio Comunale con delibera n. 24 del 01.09.2010 0 Titolo I DISPOSIZIONI GENERALI ARTICOLO

Dettagli

IL RESTAURO DI OPERE POLICROME SU LEGNO E TELA Istanbul, 2 dicembre 2012. DAMBRA Laboratorio di restauro Gabriella Forcucci FIRENZE - MILANO

IL RESTAURO DI OPERE POLICROME SU LEGNO E TELA Istanbul, 2 dicembre 2012. DAMBRA Laboratorio di restauro Gabriella Forcucci FIRENZE - MILANO IL RESTAURO DI OPERE POLICROME SU LEGNO E TELA Istanbul, 2 dicembre 2012 DAMBRA Laboratorio di restauro Gabriella Forcucci FIRENZE - MILANO CRISTO CROCIFISSO, Maestro di Camaiore, scultura lignea policroma

Dettagli

CEFALA DIANA. Le Terme Arabe

CEFALA DIANA. Le Terme Arabe CEFALA DIANA Cefalà Diana è un centro abitato sito a Km 36 da Palermo, raggiungibile dalla strada statale 121 Palermo Agrigento, adagiato sulle pendici orientali del Massiccio di Rocca Busambra, fra i

Dettagli

La Chiesa di S. Giovanni a Carbonara

La Chiesa di S. Giovanni a Carbonara La Chiesa di S. Giovanni a Carbonara La Chiesa di S. Giovanni a Carbonara è ubicata nell'omonima strada del centro storico, così chiamata in quanto era destinata in epoca medievale a luogo di scarico dei

Dettagli

Comune di Busto Garolfo Provincia di Milano PRG 2004

Comune di Busto Garolfo Provincia di Milano PRG 2004 Prescrizioni particolari per gli edifici del centro storico (zona A1, A2) Ambito n. 1 Indirizzo: Piazza N. Bixio/ via Carroccio Oggetto: palazzo Battaglia e annessi 1 Palazzo Battaglia è uno degli edifici

Dettagli

PRIMA VERIFICA SCRITTA 26 ottobre 2010 ARGOMENTI

PRIMA VERIFICA SCRITTA 26 ottobre 2010 ARGOMENTI classe 1 D 26 ottobre 2010 classe 1 F 25 ottobre 2010 1.1. Veneri preistoriche e immagini rupestri: arte magico propiziatoria. 7-10 18-19 12-15 1.1. I Cretesi e la città-palazzo. I pilastri di un cortile

Dettagli

UBICAZIONE Il Comune di Legnano

UBICAZIONE Il Comune di Legnano Ex Fonderia LEGNANO UBICAZIONE Il Comune di Legnano Il Comune di Legnano ha 60.000 abitanti ed è situato a circa 20 km a nord ovest di Milano. L area della Ex Fonderia, inserita in un contesto prettamente

Dettagli

CHIESA DI SAN GIACOMO

CHIESA DI SAN GIACOMO CHIESA DI SAN GIACOMO La chiesa di San Giacomo sorge nel centro del rione Liparlati ed è una delle più antiche di Positano. Fondata nel XII secolo in onore di Santiago de Compostela( San Giacomo dal Campo

Dettagli

La chiesa della Madonna di Campagna a Pallanza

La chiesa della Madonna di Campagna a Pallanza La chiesa della Madonna di Campagna a Pallanza A nord di Pallanza, in posizione comoda da raggiungere anche dalle località di Suna e Intra, ai piedi del Monte Rosso, sorge la celebre e bella struttura

Dettagli

OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA NELL EDIFICIO SCOLASTICO DI VIA LUSERNA DI RORA 14 SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE BATTISTI CIRCOSCRIZIONE 3.

OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA NELL EDIFICIO SCOLASTICO DI VIA LUSERNA DI RORA 14 SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE BATTISTI CIRCOSCRIZIONE 3. VICE DIREZIONE GENERALE SERVIZI TECNICI SETTORE EDILIZIA SCOLASTICA MANUTENZIONE OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA NELL EDIFICIO SCOLASTICO DI VIA LUSERNA DI RORA 14 SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE BATTISTI

Dettagli

L ARCHITETTURA GOTICA

L ARCHITETTURA GOTICA L ARCHITETTURA GOTICA LE ORIGINI DEL GOTICO Per architettura gotica si intende quell architettura nata in Francia, poi sviluppatasi in Germania e diffusasi in tutto il continente europeo, a partire dal

Dettagli

La chiesa parrocchiale di Santo Stefano a Tesserete

La chiesa parrocchiale di Santo Stefano a Tesserete La chiesa parrocchiale di Santo Stefano a Tesserete ITALIANO Da più di 1000 anni la chiesa di santo Stefano veglia, dal piccolo rilievo sul quale si appoggia, i paesi della Pieve di Capriasca. Le montagne

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DEGLI EDIFICI E DEI MANUFATTI DI INTERESSE STORICO-ARCHITETTONICO

CLASSIFICAZIONE DEGLI EDIFICI E DEI MANUFATTI DI INTERESSE STORICO-ARCHITETTONICO Provincia di Modena Comune di Bomporto Il Piano Regolatore delle Città del Vino PSC PIANO STRUTTURALE COMUNALE delle Città del Vino Variante in adeguamento al 1 stralcio del Piano della Ricostruzione Sindaco

Dettagli

Progr.: 1 COMUNE DI SPINEA - Provincia di Venezia Scheda B Rilievo dei beni storico-architettonici Scheda: 1

Progr.: 1 COMUNE DI SPINEA - Provincia di Venezia Scheda B Rilievo dei beni storico-architettonici Scheda: 1 Progr.: 1 COMUNE DI SPINEA - Provincia di Venezia Scheda B Rilievo dei beni storico-architettonici Scheda: 1 1.Codifica edificio Scheda: 1 2. Ubicazione indirizzo: ID edificio: 1 via/piazza: Rossignago

Dettagli

PIANO DELLE REGOLE. Delibera di approvazione del Consiglio Comunale n 42 del

PIANO DELLE REGOLE. Delibera di approvazione del Consiglio Comunale n 42 del PIANO DELLE REGOLE COMUNE DI ARCONATE 1.3.1 ABACO DELL'AMBITO STORICO ORIGINARIO CONSOLIDATO Delibera di adozione del Consiglio Comunale n 11 del 07.03.2013 Delibera di approvazione del Consiglio Comunale

Dettagli

ABACO DEGLI ELEMENTI RICORSIVI

ABACO DEGLI ELEMENTI RICORSIVI ABACO DEGLI ELEMENTI RICORSIVI Gli abachi degli elementi ricorsivi allegati raccoglie le norme ed il repertorio degli esempi a cui si dovrà fare riferimento nella progettazione dei singoli interventi sugli

Dettagli

Intonaco storico per un restauro conservativo

Intonaco storico per un restauro conservativo Ristrutturazioni d epoca di Laura Verdi Intonaco storico per un restauro conservativo Un intervento rispettoso di un edificio di pregio, eseguito con materiali naturali in abbinamento alla più moderna

Dettagli

Manutenzione straordinaria

Manutenzione straordinaria Spett.le Sportello Unico per l Edilizia Comune di Camino (AL) Manutenzione straordinaria allegato b DATI GENERALI Titolare dell intervento: proprietario, amministratore, avente titolo il/la sottoscritto/a

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo rurale 1.1 Territorio rurale: analisi degli insediamenti e degli edifici isolati di interesse storico SEZIONE 1 - LOCALIZZAZIONE SCHEDA DI INDAGINE N.

Dettagli

Comune di Mezzanino (PV) Scheda di rilievo urbanistico-edilizio del tessuto storico

Comune di Mezzanino (PV) Scheda di rilievo urbanistico-edilizio del tessuto storico Località Fotografie Codice Via Roma n Foto n 209 Isolato n 1 Unità e. n 1 Corte formata per aggregazione Residenziale Edifici pluripiano allineati su strada Artigianale Edifici recenti in contrasto Indicazioni

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo storico 1.1 Analisi degli insediamenti e degli edifici accertati o sparsi di interesse storico

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo storico 1.1 Analisi degli insediamenti e degli edifici accertati o sparsi di interesse storico COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo storico 1.1 Analisi degli insediamenti e degli edifici accertati o sparsi di interesse storico SEZIONE 1 - LOCALIZZAZIONE SCHEDA DI INDAGINE N. 3 Frazione

Dettagli

PIANO DEL COLORE SOTTOZONA PRG: Ab1* Le Bourg

PIANO DEL COLORE SOTTOZONA PRG: Ab1* Le Bourg REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA RÉGION AUTONOME DE LA VALLÉE D AOSTE COMUNE DI COMMUNE DE M O N T J O V E T PIANO DEL COLORE SOTTOZONA PRG: Ab1* Le Bourg ELABORATO PRESCRITTIVO Arch. Ing. HÉRIN Renato MATTERI

Dettagli

Massa. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. SAPER D ITALIA - Le nostre radici all ombra del tricolore

Massa. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. SAPER D ITALIA - Le nostre radici all ombra del tricolore SAPER D ITALIA - Le nostre radici all ombra del tricolore Il percorso ad anello, con partenza dalla Biblioteca Civica, attraversa via Crispi e prosegue su viale Democrazia, sede del Liceo in cui insegnò

Dettagli

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (Piano delle Regole) Indagine sui NAF: analisi degli isolati e prescrizioni operative

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (Piano delle Regole) Indagine sui NAF: analisi degli isolati e prescrizioni operative Città di Salò (Provincia di Brescia) PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (Piano delle Regole) Indagine sui NAF: analisi degli isolati e prescrizioni operative Indice Nucleo d Antica Formazione di Bissiniga,

Dettagli

IL RESTAURO DELLA CAPPELLA SAN ROCCO

IL RESTAURO DELLA CAPPELLA SAN ROCCO COMUNE DI NICHELINO SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHITETTONICI E PER IL PAESAGGIO DEL PIEMONTE SOPRINTENDENZA PER I BENI STORICO-ARTISTICI E DEMOANTROPOLOGICI DEL PIEMONTE CNA - POLITECNICO DI TORINO IL

Dettagli

Enrica Borra. Restauro Conservativo Affreschi ed Opere D Arte. Via Campasso 17,13881 Cavaglià (BI) Tel. 340.8982117 E-MAIL: enrica.borra@email.

Enrica Borra. Restauro Conservativo Affreschi ed Opere D Arte. Via Campasso 17,13881 Cavaglià (BI) Tel. 340.8982117 E-MAIL: enrica.borra@email. Enrica Borra Restauro Conservativo Affreschi ed Opere D Arte Via Campasso 17,13881 Cavaglià (BI) Tel. 340.8982117 E-MAIL: enrica.borra@email.it www.restaurienricaborra.com Enrica Borra Diplomata in pittura

Dettagli

Covelli Silvia FORMAZIONE. 2001 Qualifica: Collaboratore Dei Beni Culturali come da D.L. n 420 del 24 Ottobre 2001 e successive modifiche

Covelli Silvia FORMAZIONE. 2001 Qualifica: Collaboratore Dei Beni Culturali come da D.L. n 420 del 24 Ottobre 2001 e successive modifiche 2002 Inizio dell attività come Ditta Individuale Covelli Silvia FORMAZIONE 2001 Qualifica: Collaboratore Dei Beni Culturali come da D.L. n 420 del 24 Ottobre 2001 e successive modifiche 1993 2002 Assunta

Dettagli

P.R.G. del comune di BOCENAGO PIANO INSEDIAMENTI STORICI Unita Edilizia Nr.: 41

P.R.G. del comune di BOCENAGO PIANO INSEDIAMENTI STORICI Unita Edilizia Nr.: 41 P.R.G. del comune di BOCENAGO PIANO INSEDIAMENTI STORICI Unita Edilizia Nr.: 41 Comprensorio C8 - Giudicarie N. particella ed. o fond..132 Comune Amministrativo Bocenago Data rilievo 21/06/07 Comune Catastale

Dettagli

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE Oggetto: PIANO ATTUATIVO DI RISTRUTTURAZIONE URBANISTICA E RICONVERSIONE FUNZIONALE DI EDIFICIO ARTIGIANALE DISMESSO A RESIDENZIALE; SUBORDINATO ALLA REALIZZAZIONE E CESSIONE DEL PARCHEGGIO PREVISTO NELLA

Dettagli

Istruzione per la raccolta dati di supporto alla schedatura del patrimonio edilizio esistente

Istruzione per la raccolta dati di supporto alla schedatura del patrimonio edilizio esistente Qualora per gli edifici e l area di pertinenza non sia già disponibile la schedatura all interno del Sistema Informativo Territoriale Comunale, le informazioni utili alla schedatura possono essere fornite

Dettagli

LA BASILICA DI SAN CESARIO AL SUO INTERNO

LA BASILICA DI SAN CESARIO AL SUO INTERNO LA BASILICA DI SAN CESARIO AL SUO INTERNO L interno della chiesa è di stile basilicale ed è molto suggestivo anche per lo stile spoglio ed essenziale che invita al silenzio e al raccoglimento. La chiesa

Dettagli

Elenco delle fontane e lavatoi rilevati presenti sul territorio

Elenco delle fontane e lavatoi rilevati presenti sul territorio Elenco delle fontane e lavatoi rilevati presenti sul territorio 01_Fontana-lavatoio via Lavarino inferiore 02_Fontana via Pilo 03_Fontana località Campogrande 04_Fontana-lavatoio località Gera 05_Fontana-lavatoio

Dettagli

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO COMUNE DI IMBERSAGO PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO Legge Regionale 11 marzo 2005 n 12 Giovanni Ghislandi Sindaco Roberto Di Gregorio Assessore all urbanistica e territorio Stefano Magnani Responsabile

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo rurale 1.1 Territorio rurale: analisi degli insediamenti e degli edifici isolati di interesse storico Frazione : CAPOLUOGO Toponimo: CHIESA S. BARTOLOMEO

Dettagli

PIANO DEL COLORE DI VIA CAVOUR

PIANO DEL COLORE DI VIA CAVOUR REGOLAMENTO EDILIZIO ALLEGATO 1 PIANO DEL COLORE DI VIA CAVOUR 1A DISCIPLINA 1B SCHEDE DI INTERVENTO DICEMBRE 2015 REGOLAMENTO EDILIZIO ALLEGATO 1 PIANO DEL COLORE DI VIA CAVOUR 1A DISCIPLINA SINDACO Dr.FabrizioTondi

Dettagli

DOTT. ARCHITETTO CESARE ROTA NODARI. COMUNE DI CORNA IMAGNA Via Finilgarello, 9 24030 Corna Imagna (Bergamo)

DOTT. ARCHITETTO CESARE ROTA NODARI. COMUNE DI CORNA IMAGNA Via Finilgarello, 9 24030 Corna Imagna (Bergamo) DOTT. ARCHITETTO CESARE ROTA NODARI 24030 ALMENNO SAN BARTOLOMEO (BG) / VIA G. FALCONE, 1 / TEL./ FAX 035/540020 E-MAIL: crnarch@tiscalinet.it / COD. FISC. : RTN CSR 35D11 A216P / PARTITA IVA 00041690165

Dettagli

Comune di Agropoli Provincia di Salerno. Piano del Colore

Comune di Agropoli Provincia di Salerno. Piano del Colore Provincia di Salerno Piano del Colore Mappa cromatica di uno spazio urbano Redazione del Piano del Colore in attuazione della Legge Regionale 18 Ottobre 2002, n. 26 Norme ed incentivi per la valorizzazione

Dettagli

REPERTORIO DEI SISTEMI COSTRUTTIVI DI RIFERIMENTO PER IL PROGETTO

REPERTORIO DEI SISTEMI COSTRUTTIVI DI RIFERIMENTO PER IL PROGETTO SISTEMA COSTRUTTIVO DELLE COPERTURE... 2 SISTEMA COSTRUTTIVO DELLE MURATURE,... 3 SISTEMA COSTRUTTIVO DELLE APERTURE...3...3 SISTEMA COSTRUTTIVO DEI COLLEGAMENTI FRA LE STRUTTURE DI COPERTURA E LE STRUTTURE

Dettagli

Arezzo, nel susseguirsi naturale delle sue strade, presenta Il

Arezzo, nel susseguirsi naturale delle sue strade, presenta Il Il Cammino del Sacro Arezzo, nel susseguirsi naturale delle sue strade, presenta Il Cammino del Sacro: il Museo diocesano, il Duomo e le altre chiese monumentali della città, tutti straordinariamente ricchi

Dettagli

Vendrogno e le sue 13 chiese

Vendrogno e le sue 13 chiese Vendrogno e le sue 13 chiese Sono ben 13 le chiese nel territorio del comune di Vendrogno. Partendo dal nucleo del paese e seguendo un itinerario che si snoda attraverso tutte le frazioni, si possono incontrare

Dettagli

COMUNE DI BUCCINO Provincia di Salerno

COMUNE DI BUCCINO Provincia di Salerno Pagina1 SCHEDA UNITA IMMOBILIARE Pianta stato di fatto Localizzazione Comune: BUCCINO c.a.p : 84021 Provincia: Salerno Zona: Centro storico denominazione stradale: Via Roma/Q. Di Vona n civico: s.n.c Superficie

Dettagli

COMMISSIONE EDILIZIA COMUNALE (art. 14 del vigente regolamento edilizio comunale)

COMMISSIONE EDILIZIA COMUNALE (art. 14 del vigente regolamento edilizio comunale) Servizio Urbanistica Edilizia - gestione commissione edilizia VERBALE N. 2007/12 COMMISSIONE EDILIZIA COMUNALE (art. 14 del vigente regolamento edilizio comunale) SEDUTA DEL 07/12/2007 In data 07/12/2007,

Dettagli

COMUNE DI SASSUOLO PROVINCIA DI MODENA RUE 2011 REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO ALLEGATO 3.2. CENTRO STORICO IMMOBILI SOGGETTI A D.Lgs n.

COMUNE DI SASSUOLO PROVINCIA DI MODENA RUE 2011 REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO ALLEGATO 3.2. CENTRO STORICO IMMOBILI SOGGETTI A D.Lgs n. COMUNE DI SASSUOLO PROVINCIA DI MODENA RUE 2011 REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO ALLEGATO 3.2 CENTRO STORICO IMMOBILI SOGGETTI A D.Lgs n.42/2004 VERSIONE APPROVATA VARIANTE Il Sindaco Luca Caselli Il Segretario

Dettagli

Quando il Lavoro diventa Arte Insegne Artistiche in Legno,Pietra,Poliuretano,FerroBattuto,Lamiera,Terracotta

Quando il Lavoro diventa Arte Insegne Artistiche in Legno,Pietra,Poliuretano,FerroBattuto,Lamiera,Terracotta insegneartistiche.com Quando il Lavoro diventa Arte Insegne Artistiche in Legno,Pietra,Poliuretano,FerroBattuto,Lamiera,Terracotta CATALOGO INSEGNE 2011 Vietata la riproduzione anche parziale di foto e

Dettagli

APERTURE TRADIZIONALI VESUVIANE

APERTURE TRADIZIONALI VESUVIANE APERTURE TRADIZIONALI VESUVIANE Le aperture praticate nelle facciate degli edifici, sin dall inizio dei tempi, hanno avuto sempre una particolarmente attenzione da parte dei costruttori e progettisti,

Dettagli

Annibale Carracci, La Bottega del macellaio, 1585, Oxford Christ Chrch

Annibale Carracci, La Bottega del macellaio, 1585, Oxford Christ Chrch Annibale Carracci, La Bottega del macellaio, 1585, Oxford Christ Chrch Annibale Carracci, Il mangiafagioli, 1583-1584, Roma, Galleria Colonna 1582 Accademia dei desiderosi, detta poi degli Incamminati,

Dettagli

ROMA Piazza della Croce Rossa, 3

ROMA Piazza della Croce Rossa, 3 ROMA Piazza della Croce Rossa, 3 OVERVIEW ROMA Piazza della Croce Rossa, 3 CENNI STORICI L edificio riveste un importanza notevole non solo perché si tratta di uno dei più noti villini del tipo umbertino

Dettagli

E8. Il rilievo materico e del degrado

E8. Il rilievo materico e del degrado Università degli Studi di Bergamo Corso di Laurea in ingegneria Edile A.A. 2014/2015 E8. Il rilievo materico e del degrado Corso Integrato di CONOSCENZA DEL COSRUITO STORICO Modulo di FONDAMENTI DI RESTAURO

Dettagli

Il Monastero di Santa Chiara in Nocera Inferiore

Il Monastero di Santa Chiara in Nocera Inferiore Il Monastero di Santa Chiara in Nocera Inferiore Di Rocco Vitolo 2010 www.vesuvioweb.com Collocazione Il complesso monastico è posto in piano, ai piedi della collina di San Pantaleone, da cui è separato

Dettagli

ITINERARIO 5 1) Sepolcro a dado

ITINERARIO 5  1) Sepolcro a dado ITINERARIO 5 L ingresso all area archeologica è sul lato destro di via dell Arco di Travertino, a poca distanza dalla via Appia Nuova; nel parco è visibile un tratto di ca 450 metri dell antica via Latina,

Dettagli

SCHEDA IMMOBILE 2 tentativo

SCHEDA IMMOBILE 2 tentativo Allegato 1a Area Economico finanziaria Ufficio Patrimonio SCHEDA IMMOBILE 2 tentativo PROCEDIMENTO IMMOBILIARE N. 1/2015 LOTTO N. 1 Garage interrato via 4 Cairoli via Giovanni XXIII a Marostica DATI GENERALI:

Dettagli

Ing. Michele DEL MASTRO Foto 1 Foto 2

Ing. Michele DEL MASTRO Foto 1 Foto 2 Foto 1 Foto 2 Foto 3 Foto 4 Foto 5 Foto 6 Foto 7 Foto 8 Foto 9 Foto 10 Foto 11 Foto 12 Foto 13 Foto 14 Foto 15 Foto 16 Foto 17 Foto 18 Foto 19 Foto 20 Foto 21 Foto 22 Foto 23 Foto 24 Foto 25 Foto 26 Foto

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA PREMESSA Lo scrivente Ufficio Lavori Pubblici è stato incaricato dall Amministrazione Comunale della progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva dei lavori di ristrutturazione

Dettagli

NORME TECNICHE D ATTUAZIONE

NORME TECNICHE D ATTUAZIONE COMUNE DI CLES PROVINCIA DI TRENTO NORME TECNICHE D ATTUAZIONE VARIANTE AL P.R.G. INTEGRAZIONE DELLA SCHEDATURA DEL CENTRO STORICO Redatto da: Zanolini arch. Paola Data: Prima Adozione: Adozione Definitiva:

Dettagli

VIA GENOVA 36 PROPRIETA' : CHIAPPA DENOMINAZIONE : GESU' NEL DESERTO DIMENSIONI : AFFRESCO

VIA GENOVA 36 PROPRIETA' : CHIAPPA DENOMINAZIONE : GESU' NEL DESERTO DIMENSIONI : AFFRESCO VIA GENOVA 36 PROPRIETA' : CHIAPPA DENOMINAZIONE : GESU' NEL DESERTO DIMENSIONI : AFFRESCO DESCRIZIONE : Situato sulla parete esterna della casa è riparato da un tettuccio in legno e tegole, raffigura

Dettagli

Basilica Santa Maria della Sanità

Basilica Santa Maria della Sanità Basilica Santa Maria della Sanità Di Jose Maria Gonzalez Spinola vesuvioweb 2014 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 La chiesa di Santa Maria della Sanità Il complesso di Santa Maria della

Dettagli

Palazzo Stanga Trecco

Palazzo Stanga Trecco Palazzo Stanga Trecco Venerdì 21 novembre 2014, in occasione della Festa del Torrone, il piano nobile di palazzo Stanga, in via Palestro, è stato eccezionalmente aperto al pubblico. Le nostre classi, la

Dettagli

Architetture religiose del distretto pompeiano: conoscenza, conservazione, valorizzazione

Architetture religiose del distretto pompeiano: conoscenza, conservazione, valorizzazione Architetture religiose del distretto pompeiano: conoscenza, conservazione, valorizzazione Schedatura delle unità immobiliari: censimento dei valori da tutelare e delle vulnerabilità individue. Definizione

Dettagli

REPERTORIO DELLE TIPOLOGIE DEI MATERIALI E DELLE GAMME CROMATICHE DA ADOTTARE NEGLI INTERVENTI EDILIZI ANALISI DEL CONTESTO LOCALE

REPERTORIO DELLE TIPOLOGIE DEI MATERIALI E DELLE GAMME CROMATICHE DA ADOTTARE NEGLI INTERVENTI EDILIZI ANALISI DEL CONTESTO LOCALE SCHEDA N 8 REPERTORIO DELLE TIPOLOGIE DEI MATERIALI E DELLE GAMME CROMATICHE DA ADOTTARE NEGLI INTERVENTI EDILIZI STRALCIO AEROFOTOGRAMMETRICO ANALISI DEL CONTESTO LOCALE MAPPA COMUNE AMBITO UNITARIO FORNACE

Dettagli

Sant Angelo le Fratte

Sant Angelo le Fratte di Salvatore Sebaste Sant Angelo le Fratte Secondo il Racioppi è il Sancto Angelo, feudo di quattro militi, in signoria di Filippo di Balvano, citato nel Registro normanno dei Baroni. Si chiamò Castrum

Dettagli