Capitolo 1. Da iphone a ipad

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Capitolo 1. Da iphone a ipad"

Transcript

1 Capitolo 1 Da iphone a ipad Prima di scrivere righe di codice per un app, dovete tenere in mano ipad, sentirlo svanire mentre vi immergete in un app. E l app stessa appare dissolversi mentre vi concentrate sull attività che consente di svolgere. Questo è il tipo di app che vogliamo farvi arrivare a scrivere. Non basta semplicemente realizzare app eseguibili su ipad; vogliamo che scriviate app che risultino perfette per la piattaforma. La vostra app delizierà le persone non appena la noteranno, e scomparirà quando inizieranno a utilizzarla: per questo ne parleranno bene con i loro amici. Ma come può essere? ipad non è soltanto un grosso ipod touch che utilizza lo stesso ios che conosciamo e apprezziamo già? (In occasione della conferenza WWDC 2010, il sistema operativo precedentemente noto come iphone OS è stato rinominato ios. Al momento in cui scriviamo il sistema viene indicato come ios, mentre le API di sviluppo sono indicate ancora come iphone SDK). Siamo caduti prede della rete di marketing generata dal famoso campo di distorsione della realtà di Steve Jobs? No. C è qualcosa di diverso, di fondamentalmente diverso in questo dispositivo ad alta risoluzione con il suo ampio schermo che In questo capitolo 1.1 ipad e il computer portatile 1.2 ipad e ipod Touch 1.3 Per iniziare 1.4 Aggiunta di un model object 1.5 Il controller MVC 1.6 La vista dettagli e il relativo controller 1.7 Implementazione del metodo delegato di tabella 1.8 Modalità di compatibilità 1.9 Conversione in un applicazione universale 1.10 Qualche tocco in più 1.11 Riepilogo

2 2 Capitolo 1 sta in mano ma non in tasca, un dispositivo che si utilizza con la tecnologia Multi-Touch e i gesti delle dita. In questo libro mostriamo come realizzare esperienze per questo nuovo dispositivo. Vedremo le somiglianze e le differenze tra lo sviluppo di app per ipad e per iphone. Non illustreremo un unico esempio che descriva tutto in un colpo solo, ma esamineremo singoli temi e lasceremo a voi la possibilità di decidere quando e come utilizzarli nelle applicazioni che costruirete. Iniziamo partendo dal mondo che conoscete già, creando un app iphone e trasformandola in un app eseguibile su ipad. Prima, però, cerchiamo di immaginare come ipad si potrà posizionare nella vita dell utente finale a metà tra il computer portatile e iphone. 1.1 ipad e il computer portatile Chi ha provato a controllare la posta elettronica o a navigare nel Web su ipad, troverà il notebook più ingombrante e meno portatile di quanto sembrava prima. Improvvisamente ci si rende conto di quanto spazio è richiesto per fare posto a tastiera, trackpad, disco fisso e batteria. D altra parte, ipad è più limitato. Non è pensato per essere utilizzato come dispositivo unico e indipendente, ma ogni tanto va sincronizzato con un notebook o un computer desktop. Non dispone della potenza di calcolo, della memoria o dello spazio su disco di un computer portatile. È pensato per appartenere a un singolo utente, che lavora con una singola app per volta. ipad non è pensato per diventare un hub come un computer desktop o notebook. Per ora costituisce un nodo dell hub, e non il centro dell universo digitale. Un altro aspetto, ancora più importante, è che esiste una notevole differenza tra interagire con lo schermo toccandolo e utilizzare un mouse o un trackpad. Su ipad utilizzate le dita per far atterrare gli aerei in Flight Control, disegnare splendide immagini con Brushes e svolgere operazioni varie sui messaggi di posta elettronica. Se volete spostare o guidare un oggetto, posizionate su di esso un dito e lo spostate: l oggetto segue il vostro movimento. Se volete ridimensionare un oggetto, utilizzate due dita per effettuare uno zoom. Potete utilizzare un dito per ridimensionare, riposizionare e ritagliare un immagine. Potete utilizzare lo zoom per leggere meglio una pagina web e per facilitare la selezione di una casella in cui digitare un testo. Questi gesti sono diventati così naturali che sembra strano utilizzare un mouse per selezionare un oggetto e trascinare i quadratini di ridimensionamento allo scopo di modificarne le dimensioni e la posizione. La necessità di raggiungere il mouse o il trackpad fa perdere per un attimo la concentrazione.

3 Da iphone a ipad 3 L ultima importante differenza tra ipad e un notebook è che ipad può essere facilmente ruotato di 90 gradi per ottenere una vista del tutto diversa dell applicazione. Per questo gli sviluppatori per ipad devono tenere conto di come presentare al meglio le loro app in orizzontale e in verticale. E ios 4? Al momento del lancio, ipad utilizzava iphone OS 3.2, in cui erano state aggiunte molte API e tecniche nuove rispetto a iphone OS 3. Poi, nel mese di giugno 2010 Apple ha rilasciato ios 4 per iphone. Molti degli argomenti trattati in questo libro vi aiuteranno a sfruttare le nuove funzionalità del sistema; per esempio, le nuove API per i gesti introdotte per ipad sono ora disponibili su ios 4. Tuttavia, con ios 4 si è verificata un po di confusione. Molte delle nuove API introdotte per ipad in iphone OS 3.2 fanno parte di ios 4; perciò, se scrivete app ios 4 per iphone, i paragrafi di questo libro in cui tali API sono trattate vi risulteranno molto utili. Esistono però alcune funzionalità che sono delle novità di ios 4 e non erano disponibili per ipad con iphone OS 3.2. Il multitasking, per esempio, non è supportato da iphone OS 3.2 e non è trattato in questo libro. ios 4, infatti, non era ancora disponibile per ipad nel momento in cui gli autori hanno scritto il presente testo. In ogni caso, praticamente tutto il codice di esempio riportato in questo libro è compatibile anche con ios 4, perciò potrete utilizzarlo senza particolari problemi. Comunque, nel caso in cui Apple introduca altre novità nelle nuove versioni del sistema, tali da richiedere adattamenti nel codice, potete consultare il sito dell editore americano dove troverete anche uno spazio di discussione per le ultimissime novità. L indirizzo è: ipad e ipod Touch Gran parte delle interfacce GUI (Graphical User Interface) che avete potuto conoscere e apprezzare su Mac OS X e su Windows trae origine dal lavoro svolto presso lo Xerox PARC dal team di Alan Kay. Kay si è spesso lamentato del fatto che il modo in cui interagiamo con il computer non sia cambiato a sufficienza rispetto a quello su cui lavorava il suo team decenni fa, ma poi ha raccontato a Janko Roettgers di Gigaom la sua reazione alla comparsa di iphone nel 2007: Quando apparve per la prima volta il Mac, Newsweek mi chiese che cosa ne pensassi e risposi: «Be, è il primo personal computer che merita una critica attenta». Perciò, al termine della presentazione [di iphone], Steve venne da me e mi chiese: «e iphone merita una critica attenta?». Questa volta risposi: «Porta lo schermo a cinque pollici per otto e comanderai il mondo» ( gigaom.com/2010/01/26/alan-kay-with-the-tablet-apple-will-rule-the-world/).

4 4 Capitolo 1 E non è proprio questo ipad? Non è semplicemente un ipod touch molto più grande? È certamente vero che ipad utilizza ios, lo stesso sistema operativo utilizzato su iphone e ipod touch. Infatti, quando scriverete app per ipad utilizzerete molte delle stesse API utilizzate per scrivere app destinate a iphone. È vero anche che ipad è molto più grande di iphone. ipad è grande più o meno come questo libro (nell edizione cartacea), appena un po più largo e di spessore minore, ma pressappoco ci siamo. iphone è molto più piccolo. Ecco un immagine che mostra il rapporto di dimensioni tra lo schermo di ipad e due schermi di iphone: Dunque è vero che ipad è un grande ipod touch, ma non è soltanto questo. La maggiore dimensione è il punto chiave che lo rende così speciale. La dimensione è un aspetto importante. Su ipad, potete navigare nelle pagine web vedendole interamente, disporre le vostre immagine in pile ordinate con un movimento del dito e compilare moduli utilizzando una tastiera con spazio sufficiente per tutte le dita.

5 Da iphone a ipad 5 Se vi limitate a pensare a ipad dal punto di vista dello sviluppatore, non coglierete il punto. Le API sono simili a quelle per iphone, tanto che le app di ipad possono facilmente essere eseguite su iphone e viceversa. Quando iniziate a creare un app per ipad, però, prendetevi il tempo necessario per capire le peculiarità che distinguono questo dispositivo. Requisiti Dovete effettuare la registrazione gratuita come sviluppatore iphone presso Se desiderate distribuire le vostre applicazioni sul vostro ipad o iphone, oppure venderle su itunes App Store, dovete corrispondere un pagamento di 99 dollari. Alcuni degli esempi trattati in questo libro, come quelli sul file sharing e sull utilizzo di schermi esterni, richiedono l esecuzione del codice sul dispositivo. Una volta effettuata la registrazione, scaricate gli ultimi tool e SDK. Al momento in cui scriviamo, per sviluppare app per ipad è necessario eseguire Mac OS X su un computer con processore Intel. Gli esempi di questo libro sono stati creati utilizzando Xcode versione e iphone SDK 3.2. Si assume l utilizzo del moderno simulatore fornito a partire da Xcode Inoltre, potete scaricare tutti i progetti di questo libro dal sito dell editore americano, presso Abbiamo organizzato i progetti in modo che possiate seguire il percorso proposto o arrestarvi a un certo punto per mettere a confronto il vostro lavoro con il nostro. I template forniti da Apple cambiano in continuazione, perciò tenete presente che potreste rilevare delle differenze. Le app iphone di maggior successo sono quelle che sfruttano tutte le capacità di iphone in modi naturali. Supportano l accelerometro, la bussola, il GPS, la fotocamera e il telefono, quando serve. Nel resto di questo libro mostreremo come programmare per ipad, ma spetta comunque a voi il compito di pensare a che cosa programmare. Nota Poiché sarebbe davvero noioso ripetere sempre iphone e ipod touch, spesso parleremo di uno solo dei due per fare riferimento alla piattaforma comune a entrambi. 1.3 Per iniziare In questo libro presupponiamo che il lettore sappia come sviluppare app per iphone. Forse avete già scritto una o due app iphone per divertimento, o anche a scopo professionale. Avete certamente familiarità con Cocoa, Objective-C e le API di iphone. Conoscete le più recenti versioni di Xcode e Interface

6 6 Capitolo 1 Builder. Sapete come si lavora con i view controller e i delegati, e siete in grado di utilizzare il conteggio di riferimenti per la gestione della memoria. E ora possiamo finalmente cominciare. Vedremo come creare un app iphone e ripasseremo rapidamente alcuni dei concetti chiave che è necessario conoscere per trarre profitto da questo libro. Queste tecniche sono comuni allo sviluppo per iphone e ipad, ve ne renderete conto al termine di questo capitolo, quando convertiremo un progetto che funziona solo su iphone per ottenerne uno che funzioni sia su iphone sia su ipad. Al termine del capitolo saprete se disponete delle conoscenze di base sufficienti per proseguire nella lettura del libro. Il rapido ripasso dovrebbe essere sufficiente per farvi richiamare concetti di cui avete familiarità, in modo da poter procedere rapidamente nella lettura del testo. Se vi sembra tutto confuso, o trovate troppo rapide le spiegazioni fornite, forse è il caso che cominciate con un libro dedicato a Cocoa o allo sviluppo per iphone (potete iniziare con Sviluppare applicazioni con Objective-C e Cocoa [Ist10], oppure con Sviluppare applicazioni con iphone SDK [DA09]). Se ritenete che il libro proceda troppo lentamente e volete arrivare subito agli argomenti specifici di ipad, iniziate con il progetto che trovate nella directory FromTo/DailyShoot1 del codice sorgente del libro, e saltate direttamente al Paragrafo 1.8. Costruiremo una semplice applicazione navigation-based centrata sul sito web The Daily Shoot ( creato da Mike Clark e James Duncan Davidson, che dal novembre 2009 suggerisce ogni giorno un compito da svolgere agli appassionati di fotografia (da qui in avanti chiameremo questi compiti assignment, perché così si chiamano nel sito originale e nell applicazione). In questo tipo di app, gli utenti navigano attraverso un certo numero di livelli di table view fino a selezionare un singolo elemento, poi raggiungono la corrispondente view di dettaglio. Le variabili istanza scompaiono Se avete esperienza di programmazione per iphone, probabilmente siete abituati a un certo schema per la dichiarazione di proprietà: dichiarate una variabile istanza e la corrispondente proprietà nel file header, effettuate la sintesi della proprietà e poi la rilasciate nel file di implementazione. Con il nuovo simulatore rilasciato a partire da Xcode 3.2.3, non occorre più dichiarare la variabile istanza, che sarà sintetizzata dal sistema di runtime nel simulatore, esattamente come avviene nel dispositivo reale. Presto non sarà più necessario nemmeno sintetizzare esplicitamente la proprietà, quando sarà disponibile l opzione del compilatore con cui indicare di effettuare la sintesi per default.

7 Da iphone a ipad 7 La nostra app in avvio visualizzerà una semplice tabella contenente i numeri dei primi 125 assignment. Quando un utente seleziona un numero, visualizzeremo la pagina dell assignment corrispondente. Questo esempio non ha niente di particolare, ma ci consente di impostare tutte le opzioni che ci servono per un applicazione di navigazione, inoltre fornisce una base per l applicazione basata su split view che tratteremo nel capitolo seguente. Avviate Xcode e create una nuova applicazione navigation-based che non utilizzi Core Data per la memorizzazione. Assegnate al progetto il nome DailyShoot. Nel frattempo, forse avete notato alcune importanti differenze nei template disponibili. Il template Split View-based Application è nuovo ed è disponibile soltanto per progetti basati su ipad. I template Navigation-based Application e Utility Application sono utilizzabili soltanto per progetti basati su iphone. Il template Window-based consente di creare un progetto iphone, un progetto ipad oppure un progetto universale che vada bene per entrambe le piattaforme. Gli altri template possono essere utilizzati quali punti di partenza per progetti iphone o ipad, ma dovete sempre specificare quale dei due utilizzando un apposita casella a discesa.

8 8 Capitolo 1 In questo caso non apporteremo alcuna modifica al delegato dell applicazione o al nib Main-Window. Se avessimo a che fare con un app di produzione, invece, dovremmo cambiare il nome della classe RootViewController e del nib corrispondente scegliendone uno più significativo nel contesto attuale. Poiché quando si effettuano queste modifiche è facile commettere errori, e poiché tali modifiche non hanno nulla a che fare con ciò che ci interessa in questo capitolo, lasceremo i nomi inalterati. 1.4 Aggiunta di un model object Una table view necessita di un origine dati che consenta di rispondere alle tre domande seguenti: Quante sezioni ci sono nella tabella? Quante righe contiene ogni sezione? Qual è il contenuto di ogni riga? Nel progetto creato automaticamente dal template, l origine dati della table view è RootViewController. Ora aggiungeremo al progetto un model object, seguendo il classico disaccoppiamento MVC (Model View Controller). La view comunica con il controller e il controller comunica con il modello. tableview: numberofrowsinsection: count: UITableView RootViewController Assignments La table view invia il messaggio tableview:numberofrowsinsection: al controller. Il controller a sua volta invia il messaggio count all oggetto Assignments, il nostro model object. Quest ultimo risponde al controller con il numero di assignment, che il controller poi rimanda alla table view in modo che questa sappia quante righe saranno visualizzate. Per implementare tutto ciò, lavorando in Xcode aggiungete una nuova classe Objective-C che sia sottoclasse di NSObject e assegnatele il nome Assignments. Un oggetto Assignments dovrà far sapere al controller quanti assignment ci sono in totale e quale numero di compito va in una data riga. L insieme degli

9 Da iphone a ipad 9 assignment sarà mantenuto internamente in un NSArray di nome assignmentarray. Tutto è definito nel file header: FromTo/DailyShoot1/Classes/Assignments.h #import Assignments : NSObject { NSArray *assignmentarray; -(NSUInteger) count; -(NSNumber *) assignmentatindex:(nsuinteger) La nostra implementazione non contiene molto. count e assignmentatindex: in pratica non fanno altro che rinviare le informazioni ricevute da assignmentarray. Gli altri metodi creano e rilasciano l array. FromTo/DailyShoot1/Classes/Assignments.m #import Assignments -(NSUInteger) count { return [assignmentarray count]; -(NSNumber *) assignmentatindex:(nsuinteger) index { return [assignmentarray objectatindex:index]; -(void) awakefromnib { NSMutableArray *temp = [NSMutableArray array]; for (int i = 0; i < 125; i++) { [temp addobject:[nsnumber numberwithint:125 - i]]; assignmentarray = [[NSArray alloc] initwitharray:temp]; -(void) dealloc { [assignmentarray release], assignmentarray = nil; [super Salvate il vostro lavoro e aprite RootViewController.xib in Interface Builder. Selezionate la scheda Classes nella libreria e trovate la classe Assignments appena creata, quindi trascinatela nella finestra del documento per creare un istanza di Assignments. Salvate. Il model object è completo. Ora colleghiamolo al controller.

10 10 Capitolo Il controller MVC Il RootViewController deve comunicare con il model object che abbiamo appena creato; entrambi sono istanziati nello stesso nib, perciò è facile collegarli. Aggiungete una proprietà di tipo Assignments in RootViewController.h e dichiaratela come outlet. FromTo/DailyShoot1/Classes/RootViewController.h #import RootViewController : UITableViewController retain) IBOutlet Assignments Salvate il file header e passate a Interface Builder per collegare l outlet all oggetto Assignments in RootViewController.xib. Salvate il lavoro effettuato in Interface Builder. Importate Assignments.h all inizio di RootViewController.m ed effettuate la sintesi della variabile assignments. Impostate il titolo della table view ad Assignments in viewdidload, e fate in modo che il metodo shouldautorotatetointerfaceorientation: restituisca YES. FromTo/DailyShoot1/Classes/RootViewController.m #import "RootViewController.h" #import assignments; - (void)viewdidload { [super viewdidload]; self.title - (BOOL)shouldAutorotateToInterfaceOrientation: (UIInterfaceOrientation)interfaceOrientation { return YES; Dovrete apportare ai metodi dell origine dati le modifiche evidenziate nel codice seguente:

11 Da iphone a ipad 11 FromTo/DailyShoot1/Classes/RootViewController.m - (NSInteger)numberOfSectionsInTableView:(UITableView *)tableview { return 1; - (NSInteger)tableView:(UITableView *)tableview numberofrowsinsection:(nsinteger)section { return [self.assignments count]; - (UITableViewCell *)tableview:(uitableview *)tableview cellforrowatindexpath:(nsindexpath *)indexpath { static NSString *CellIdentifier UITableViewCell *cell = [tableview dequeuereusablecellwithidentifier:cellidentifier]; if (cell == nil) { cell = [[[UITableViewCell alloc] initwithstyle:uitableviewcellstyledefault reuseidentifier:cellidentifier] autorelease]; cell.accessorytype = UITableViewCellAccessoryDisclosureIndicator; cell.textlabel.text = [[self.assignments assignmentatindex:indexpath.row] stringvalue]; return cell; Il codice da aggiungere non è poi molto. A questo punto compilate ed eseguite l applicazione: dovreste vedere i numeri degli assignment disposti in ordine decrescente nella table view. Siamo arrivati a metà strada. 1.6 La vista dettagli e il relativo controller Quando l utente finale seleziona un numero di assignment nella table view, vogliamo che la nostra applicazione mostri una nuova view contenente una web view con la pagina corrispondente all assignment selezionato. Dovremo implementare il metodo delegato tableview:didselectrowatindexpath: in modo che crei un view controller che controlli questa view, e poi dovremo inserire il view controller nello stack gestito dal navigation controller.

12 12 Capitolo 1 tableview:didselectrowatindexpath: Crea View Contr. Inserisce pagina nello stack UITableView RootViewController In questo paragrafo creeremo il view controller e il nib associato. Nel paragrafo seguente implementeremo il metodo delegato. Create una nuova sottoclasse UIViewController, selezionando soltanto l opzione With XIB for user interface. Assegnatele il nome AssignmentViewController. Per facilitare la gestione, spostate il file nib nel gruppo Resources e mantenete il codice sorgente nel gruppo Classes. L AssignmentViewController avrà bisogno di un outlet per comunicare con la sua web view e di una proprietà che consenta al RootViewController di passare il numero dell assignment che corrisponde alla riga selezionata dall utente. FromTo/DailyShoot1/Classes/AssignmentViewController.h #import AssignmentViewController : UIViewController (nonatomic, retain) IBOutlet UIWebView (nonatomic, retain) NSNumber Fate doppio clic sul file nib AssignmentViewController per aprirlo in Interface Builder. Utilizzate la finestra di ispezione Attributes per impostare Navigation Bar come barra superiore della view. Aggiungete una web view come subview e ridimensionatela in modo che occupi tutto lo spazio rimanente nella view. Selezionate la casella Scale Page To Fit nella finestra di ispezione Attributes per la web view. Collegate l outlet webview dell AssignmentViewController alla web view. Salvate. Ora potete uscire da Interface Builder. Per implementare la classe AssignmentViewController, effettuate la sintesi delle variabili, caricate l URL corretto e impostate il titolo della pagina nel metodo viewdidload.

13 Da iphone a ipad 13 webview, assignmentnumber; - (void) loadselectedpage { NSString *url = [NSString self.assignmentnumber]; [self.webview loadrequest: [NSURLRequest requestwithurl:[nsurl URLWithString:url]]]; -(void)viewdidload { [super viewdidload]; self.title = [NSString self.assignmentnumber]; [self loadselectedpage]; A questo punto avete a disposizione il view controller pronto per essere inserito nello stack, con la view che controlla; inoltre, implementate il metodo shouldautorotatetointerfaceorientation: in modo che restituisca YES. 1.7 Implementazione del metodo delegato di tabella Una table view ha un origine dati e un delegato. Abbiamo già implementato i metodi dell origine dati richiesti nel RootViewController; si tratta dei metodi che indicano alla table view che cosa deve visualizzare. I metodi delegati sono responsabili di rispondere all interazione dell utente con la tabella. In particolare, quando un utente seleziona un assignment, viene richiamato il metodo delegato tableview:didselectrowatindexpath:. In questo esempio, basato sulla navigazione, il RootViewController è il delegato per la table view; nel capitolo seguente vedrete che non è sempre così. La maggior parte del metodo tableview:didselectrowatindexpath: è inserita come stub nel file RootViewController.m. Tutto ciò che occorre cambiare è il nome della classe controller e del nib da caricare in AssignmentViewController. Occorre anche impostare il valore della proprietà assignmentnumber al numero visualizzato nella riga che l utente ha selezionato prima che inserissimo il view controller. FromTo/DailyShoot1/Classes/RootViewController.m - (void)tableview:(uitableview *)tableview didselectrowatindexpath:(nsindexpath *)indexpath { AssignmentViewController *detailviewcontroller =

14 14 Capitolo 1 [[AssignmentViewController alloc] bundle:nil]; detailviewcontroller.assignmentnumber = [self.assignments assignmentatindex:indexpath.row]; [self.navigationcontroller pushviewcontroller:detailviewcontroller animated:yes]; [detailviewcontroller release]; Non dimenticate di importare AssignmentViewController.h. Ora, dopo la compilazione e l avvio dell esecuzione, dovrebbe funzionare tutto bene. La nostra app per iphone è terminata. Consideratela come un buon test per verificare il vostro livello di partenza. Abbiamo utilizzato file nib, impostato outlet, implementato un esempio di pattern MVC, abbiamo utilizzato metodi delegati e abbiamo modificato quanto viene visualizzato sullo schermo creando un nuovo view controller e un nib per cui costituisca il File s Owner. Se avete seguito questo esempio senza problemi particolari, siete certamente in grado di affrontare questo libro che introduce alla programmazione per ipad. In effetti, è tempo di convertire questo progetto, che per ora funziona solo su iphone, per trasformarlo in un progetto che funzioni su entrambe le piattaforme. 1.8 Modalità di compatibilità L app che abbiamo appena creato funziona su ipad in modalità di compatibilità, infatti non è un app per ipad, ma un app per iphone che possiamo eseguire su ipad. Per vederla nel simulatore, è necessario apportare qualche piccola modifica alle impostazioni del progetto. In Xcode, selezionate Project > Edit Project Settings e scegliete la scheda Build. Se state utilizzando Xcode o una versione successiva, le opzioni Base SDK e iphone OS Deployment Target sono entrambe impostate a iphone 4.0. Al momento in cui scriviamo, iphone SDK 4.0 non è disponibile per ipad, perciò dovete utilizzare la casella a discesa per impostare come target iphone OS Deployment il sistema iphone OS 3.2. Ora potete eseguire l app DailyShoot nel simulatore di ipad. Nel menu Project, assicuratevi che l opzione Set Active SDK sia impostata a Simulator e Set Active Executable sia impostata a Daily Shoot-iPad Simulator 3.2. Eseguite l app e dovreste vedere che si avvia il simulatore di ipad (molte delle schermate di ipad sono riportate con lo schermo disposto in orizzontale per risparmiare spazio).

15 Da iphone a ipad 15 Mica male. Apple ha messo a disposizione un modo semplice per consentire l esecuzione di app iphone anche su ipad senza richiedere alcuna modifica da parte degli sviluppatori. Questa modalità di compatibilità va però considerata come una comodità per gli sviluppatori, non come una base a cui affidarsi sempre. Su ipad, un app iphone può essere visualizzata nella sua dimensione originale; inoltre, come sul dispositivo, potete fare clic sul pulsante 2x nell angolo inferiore destro del simulatore per visualizzarla al doppio della dimensione originale. Il fatto positivo è che questa modalità di compatibilità consente di portare su ipad le numerosissime app iphone esistenti, perciò ha permesso il debutto di ipad mettendo a disposizione già un ampia gamma di applicazioni. Il fatto negativo è che queste app iphone eseguite su ipad non hanno un aspetto chiaro e nitido: da un pixel si passa a quattro, due per ciascuna direzione, e sul dispositivo, come sul simulatore, si nota subito la differenza, con le immagini che presentano un effetto poco gradevole (non riportiamo schermate perché l effetto risulterebbe poco visibile in stampa). Riepilogando, senza la necessità di alcun intervento, un app iphone funziona su ipad. Il prossimo passo non richiede molto lavoro e ci consentirà di ottenere un app che sfrutta l intero schermo di ipad alla massima risoluzione.

16 16 Capitolo Conversione in un applicazione universale Finora avete realizzato un app iphone. Avete visto che può essere eseguita anche su ipad, ma su questo dispositivo non appare come un applicazione nativa. Anche se i vostri utenti non si preoccupano dell effetto di visualizzazione un po sfocata, probabilmente noteranno che l app non occupa tutto lo schermo. Un motivo è che gli aspect ratio (rapporti dimensionali) degli schermi di iphone e ipad sono diversi. Se volete sviluppare per iphone e ipad insieme, avete la possibilità di scegliere fra tre opzioni. Potete creare un applicazione universale da un singolo target in un singolo progetto. In questo modo ottenete un file binario che eseguirà la versione iphone su iphone e la versione ipad su ipad. L utente acquista e scarica un unica applicazione, che si comporta nel modo corrispondente al dispositivo su cui è installata. Se volete proprio scrivere la stessa applicazione per entrambe le applicazioni, questo è l approccio migliore. Se le applicazioni iphone e ipad sono diverse dal punto di vista dell utente, ma condividono parecchio codice, potete generare due file binari. In altre parole, avrete un unico progetto con due target diversi. Se le applicazioni iphone e ipad sono diverse dal punto di vista dell utente e non condividono alcun file, dovete creare due progetti distinti. Questo è il caso più sfortunato. Nel seguito sceglieremo la prima strada e convertiremo la nostra applicazione iphone in un applicazione universale, in modo che possa essere eseguita su iphone e anche su ipad. Per ora eseguiremo esattamente la stessa applicazione su entrambe le piattaforme, nel capitolo seguente vedremo come cambiare il look and feel su ciascuna piattaforma. In Xcode, selezionate il target denominato DailyShoot, fate clic su di esso con il pulsante destro del mouse e selezionate Upgrade Current Target for ipad dal menu di scelta rapida.

17 Da iphone a ipad 17 Potete anche trovare lo stesso comando come sottovoce del menu Project. Qualunque via scegliate, arriverete al punto di scegliere se creare una singola applicazione universale o due applicazioni specifiche di un dispositivo. Scegliete di creare una singola applicazione universale e fate clic sul pulsante OK. A questo punto potete notare due piccole novità: è stato creato un nuovo gruppo per contenere le risorse ipad, e in esso si trova un nuovo file nib. Fate doppio clic sul file nib MainWindow-iPad per aprirlo in Interface Builder e vedrete che la sua struttura è identica a quella di MainWindow. Sono diverse le dimensioni della finestra.

18 18 Capitolo 1 Compilate ed esegueite l applicazione come app ipad: vedrete che riempie l intero schermo, con risoluzione identica a quella dell app iphone originale. L effetto è tremendo. Tutto quello spazio sprecato. Se selezionate uno degli assignment, però, la pagina di dettaglio ha un bell aspetto, vedrete il browser a risoluzione e dimensione piena. Tuttavia, da questo esempio potete capire perché non esiste un template per creare un app ipad basata sulla navigazione. Nel capitolo seguente utilizzeremo una split view per risolvere questo problema. Verifica di MainWindow-iPad In certi casi l aggiornamento a un app universale non funziona correttamente. Verificate che il nib risultante sia davvero un nib di finestra ipad e non di iphone. Fate doppio clic sull oggetto Window all interno del nib e si aprirà una finestra contenente tale oggetto: se la finestra ha la dimensione di una finestra iphone, allora dovete effettuare l upgrade del nib. Selezionate la finestra del documento e scegliete File > Create ipad Version. Dovete eliminare la versione iphone e salvare la versione ipad come MainWindow-iPad.xib.

19 Da iphone a ipad Qualche tocco in più Prima di continuare c è qualche tocco da aggiungere. L icona di app per ipad è grande pixel, mentre quella per iphone è di pixel. Analogamente, ci sono differenze nelle schermate visualizzate all avvio. Dovremo innanzitutto fornire schermate diverse in base al fatto che l app sia avviata con lo schermo in verticale o in orizzontale, e infine dovremo assicurarci che l utente possa avviare l applicazione con lo schermo in orizzontale. Non abbiamo ancora creato un icona o una schermata di avvio per la versione iphone della nostra applicazione, perciò procederemo contemporaneamente per iphone e per ipad. A meno che non abbiate il dono della grafica e vogliate impegnare buona parte del tempo di sviluppo a disegnare, vi converrà trovare un grafico che lavori alla vostra applicazione. I proprietari di ipad si aspettano che le loro applicazioni abbiano una grafica molto elegante: cattive scelte di grafica saranno subito notate in senso negativo. Icone separate Creiamo due semplici icone per la nostra applicazione. Potete utilizzare l icona che volete. Componete un immagine che raffiguri una macchina fotografica o qualcosa che dia l idea del senso dell app Daily Shoot. In questo caso abbiamo creato un icona semplice catturando l immagine della copertina di questo libro (l edizione originale) e salvandola in formato PNG. Dovrete salvare l immagine in due diverse dimensioni. Assegnate alla versione per iphone il nome icon.png e assicuratevi che abbia dimensioni di pixel. Per la versione per ipad utilizzate il nome icon-ipad.png e assicuratevi che sia di pixel. Trascinate questi due file PNG nel gruppo Resources del progetto di Xcode. Quando viene richiesto, scegliete Copy items into destination group s folder (if needed). Aprite DailyShoot-Info.plist in un editor di testi e sostituite l elemento con la chiave CFBundleIconFile con quello riportato di seguito (naturalmente potete anche utilizzare l editor plist per fare questa aggiunta, ma è meglio mostrare che cosa dovete inserire nel codice): <key>cfbundleiconfiles</key> <array> <string>icon.png</string> <string>icon-ipad.png</string> </array>

20 20 Capitolo 1 Ora ripulite il target, uscite dal simulatore e poi compilate ed eseguite l applicazione: vedrete le icone appropriate. Eccole sul Dock con alcune delle icone di app fornite da Apple: Apple inoltre consiglia di creare anche un icona di pixel assegnandole il nome Icon-Small-50.png perché sia utilizzata da Spotlight su ipad, e un icona di pixel denominata Icon-Small.png perché sia utilizzata da Spotlight su iphone. Queste icone sono richieste se utilizzate Settings. Noi non le aggiungeremo, ma se volete farlo, assicuratevi di aggiungerle anche all array CFBundleIconFiles nel file plist. Schermate di avvio La nostra applicazione si avvia velocemente, perciò normalmente non servirebbe una schermata di avvio, ma ne creiamo comunque una per mostrare come si fa. Create alcune semplici schermate di avvio per l app. Può trattarsi semplicemente di un immagine della schermata iniziale. Nel nostro esempio utilizziamo la stringa The Daily Shoot nei colori del sito web. Questa volta dobbiamo creare tre diversi file. Impostate la dimensione per la schermata di avvio per l app iphone a 320 pixel di larghezza per 460 pixel di altezza, e salvate il file con il nome Default.png (se volete anche impostare come target il nuovo iphone 4 con il suo schermo Retina, dovrete creare una schermata di avvio di 640 pixel di larghezza per 920 pixel di altezza, salvandola come Questi dettagli comunque non sono rilevanti per i nostri scopi). Per ipad serve una versione verticale di pixel salvata come Default-Portrait.png e una versione orizzontale di pixel denominata Default-Landscape.png.

21 Da iphone a ipad 21 Trascinate questi tre file nel gruppo Resources in modo che le schermate di avvio possano apparire non appena si avvia l applicazione. Supporto di più orientamenti in avvio Una volta che l applicazione è in esecuzione, ci assicuriamo che possa funzionare in tutti gli orientamenti restituendo YES da shouldautorotatetointerfaceorientation: in ciascuno dei view controller. Tuttavia, se volete essere in grado di avviare l applicazione in qualsiasi orientamento, dovete aggiungere il seguente elemento a DailyShoot-Info.plist: <key>uisupportedinterfaceorientations~ipad</key> <array> <string>uiinterfaceorientationportrait</string> <string>uiinterfaceorientationportraitupsidedown</string> <string>uiinterfaceorientationlandscapeleft</string> <string>uiinterfaceorientationlandscaperight</string> </array> Le app iphone si avviano sempre nell orientamento verticale. Aggiungendo al file plist gli orientamenti supportati, consentite all applicazione ipad di avviarsi in tutti gli orientamenti specificati. Aggiungere icone personalizzate, schermate di avvio e orientamenti è piuttosto semplice, e si tratta di piccoli tocchi in più che fanno una bella differenza per gli utenti finali. Ora avete schermate di avvio e icone per entrambi i dispositivi, e avete impostato l applicazione in modo che possa essere avviata in qualsiasi orientamento su ipad.

22 22 Capitolo Riepilogo Noi, quali sviluppatori per iphone e ipad, rinunciamo esplicitamente al concetto di scrivi una volta sola, esegui ovunque, il motto centrale della scrittura di applicazioni in linguaggio Java. Sfrutteremo il vantaggio di una base di codice comune ogni volta che potremo, ma le nostre decisioni di progettazione e di sviluppo saranno guidate dallo scopo di fornire il massimo valore per uno specifico utente che cerca di eseguire un assignment specifico su un dispositivo specifico. La versione universale della nostra app non utilizza ipad al massimo delle sue possibilità, infatti rimane comunque scritta per iphone e adattata per funzionare anche su ipad. Per fare un esperimento, proviamo ad apportare piccole modifiche all immagine utilizzata inizialmente per confrontare le dimensioni degli schermi di iphone e ipad in modo da creare un app che funzioni come quella per iphone ma sfrutti lo spazio aggiuntivo disponibile su ipad. Su ipad in orientamento orizzontale possiamo visualizzare la vista di navigazione e il browser nello stesso tempo. Immaginate di allungare la vista di

23 Da iphone a ipad 23 navigazione in modo da occupare il lato sinistro dello schermo e il browser per riempire l altra parte. È esattamente quello che faremo nel capitolo seguente quando utilizzeremo la split view. E l orientamento verticale? Potete vedere che in questo orientamento non possiamo adattare le schermate iphone originali sullo schermo di ipad. Se le allunghiamo in verticale, la combinazione apparirebbe distorta e confusa. Ecco perché in orientamento verticale la split view mostrerà soltanto il browser e non la vista di navigazione. È opportuno seguire le tracce di Apple e lavorare con cura su tutti gli aspetti dell interfaccia per ciascun dispositivo.

24 24 Capitolo 1 In ogni caso, abbiamo posto le prime solide fondamenta. Abbiamo già creato un applicazione universale in grado di funzionare su iphone e ipad. Nel realizzarla, abbiamo ripassato alcuni dei concetti fondamentali comuni alla programmazione per entrambi i dispositivi utilizzando iphone SDK. Potete trovare ulteriori informazioni sulla creazione di applicazioni universali e le varie proprietà dei file plist nella ipad Programming Guide di Apple [App10b]. Nel capitolo seguente cominceremo finalmente a lavorare con qualcosa di specifico per ipad: UISplitViewController.

Creare epub con Pages 09 Libri su ibooks con ipad e iphone

Creare epub con Pages 09 Libri su ibooks con ipad e iphone Creare epub con Pages 09 Libri su ibooks con ipad e iphone Autore: Redazione Come fare a... Tratto dal sito: Come fare a... Il panorama dei libri elettronici sta cambiando notevolmente con l entrata in

Dettagli

Capitolo 2. Ciao iphone

Capitolo 2. Ciao iphone Capitolo 2 Ciao iphone iphone è una piattaforma sorprendente, ricca di tecnologia avanzata che fa venir voglia di creare qualcosa. L App Store è pieno di applicazioni che dovrebbero ispirare e porsi come

Dettagli

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE... 3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

Capitolo 26: schemi di installazione

Capitolo 26: schemi di installazione Capitolo 26: schemi di installazione Avviate MasterChef dall icona presente sul vostro Desktop. Nota: Se state utilizzando una versione dimostrativa, una volta caricato il programma, un messaggio vi comunicherà

Dettagli

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d'uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE...3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

Requisiti: Obiettivi: Procedimento:

Requisiti: Obiettivi: Procedimento: Bentornati a tutti, al nostro appuntamento settimanale con le guide a DashCode. Oggi studieremo come trasformare una WebApp in un'app Nativa. Sottolineo poi come questa che iniziamo oggi sia una guida

Dettagli

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Pagina 29 di 47 3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Come abbiamo già detto in precedenza, l informatica si divide in due grandi mondi : l hardware

Dettagli

Manuale. Gestione biblioteca scolastica by Rosset Pier Angelo is licensed under a Creative Commons

Manuale. Gestione biblioteca scolastica by Rosset Pier Angelo is licensed under a Creative Commons Manuale Gestione biblioteca scolastica by Rosset Pier Angelo is licensed under a Creative Commons Premessa Gestione Biblioteca scolastica è un software che permette di gestire in maniera sufficientemente

Dettagli

1 di 17 14-01-2009 18:14

1 di 17 14-01-2009 18:14 14 gen 2009 Stampa articolo 48 Commenti [Modifica] Corso interattivo di programmazione per iphone: I Lezione Corso Inglese Online Facile, Rapido e Divertente Corso a distanza. Provalo Gratis! ABAEnglish.com

Dettagli

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Il foglio elettronico (definito anche spreadsheet) è uno strumento formidabile. Possiamo considerarlo come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo si estende

Dettagli

Il vostro primo programma

Il vostro primo programma Capitolo 2 Il vostro primo programma Ora che conoscete la struttura di questo libro, è tempo di capire come funziona la programmazione per il Mac e i dispositivi ios. A questo scopo: installerete gli strumenti

Dettagli

INDICE PROGRAMMA CORSO

INDICE PROGRAMMA CORSO INDICE PROGRAMMA CORSO PRIMA LEZIONE: Componenti di un computer: Hardware, Software e caratteristiche delle periferiche. SECONDA LEZIONE: Elementi principali dello schermo di Windows: Desktop, Icone, Mouse,

Dettagli

Il calendario di Windows Vista

Il calendario di Windows Vista Il calendario di Windows Vista Una delle novità introdotte in Windows Vista è il Calendario di Windows, un programma utilissimo per la gestione degli appuntamenti, delle ricorrenze e delle attività lavorative

Dettagli

Stampa unione in Word 2010 Stampe multiple personalizzate

Stampa unione in Word 2010 Stampe multiple personalizzate Stampa unione in Word 2010 Stampe multiple personalizzate Autore: Alessandra Salvaggio Tratto dal libro: Lavorare con Word 2010 Quando bisogna inviare documenti personalizzato a molte persone una funzione

Dettagli

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi Capitolo Terzo Primi passi con Microsoft Access Sommario: 1. Aprire e chiudere Microsoft Access. - 2. Aprire un database esistente. - 3. La barra multifunzione di Microsoft Access 2007. - 4. Creare e salvare

Dettagli

Esercitazioni su ADOBE DIGITAL PUBLISHING SUITE

Esercitazioni su ADOBE DIGITAL PUBLISHING SUITE Esercitazioni su ADOBE DIGITAL PUBLISHING SUITE Note legali Note legali Per le note legali, consultate http://help.adobe.com/it_it/legalnotices/index.html. iii Sommario Configurazione delle esercitazioni.....................................................................................

Dettagli

Guida all uso di Java Diagrammi ER

Guida all uso di Java Diagrammi ER Guida all uso di Java Diagrammi ER Ver. 1.1 Alessandro Ballini 16/5/2004 Questa guida ha lo scopo di mostrare gli aspetti fondamentali dell utilizzo dell applicazione Java Diagrammi ER. Inizieremo con

Dettagli

D R O P B O X COS È DROPBOX:

D R O P B O X COS È DROPBOX: D R O P B O X COS È DROPBOX: Dropbox è un applicazione per computer e ipad di condivisione e salvataggio files in un ambiente internet. Consiste fondamentalmente in un disco di rete, utilizzabile da più

Dettagli

Adobe InDesign MiniTUTORIAL Come impostare una brochure con Indesign

Adobe InDesign MiniTUTORIAL Come impostare una brochure con Indesign Adobe InDesign MiniTUTORIAL Come impostare una brochure con Indesign Credo sia utile impostare fin da subito le unità di misura. InDesign > Unità e incrementi Iniziamo poi creando un nuovo documento. File

Dettagli

Guida per l utente. Marzo 2013. www.iphonesmsexport.info. New Digital Power 113 Via Antonio Silvani 00139 Rome, Italy. info@digitalpower.

Guida per l utente. Marzo 2013. www.iphonesmsexport.info. New Digital Power 113 Via Antonio Silvani 00139 Rome, Italy. info@digitalpower. Guida per l utente Marzo 2013 www.iphonesmsexport.info New Digital Power 113 Via Antonio Silvani 00139 Rome, Italy info@digitalpower.it Introduzione SMS Export è stato concepito per dare la possibilità

Dettagli

Indice generale. Introduzione...xv. Parte I Per iniziare Capitolo 1 Introduzione allo sviluppo ios con tecnologie web...3

Indice generale. Introduzione...xv. Parte I Per iniziare Capitolo 1 Introduzione allo sviluppo ios con tecnologie web...3 Introduzione...xv A chi si rivolge questo libro...xv Gli argomenti trattati...xv Com è organizzato il libro...xvi Cosa occorre per utilizzare il libro...xvii Convenzioni adottate...xvii Il codice sorgente...xviii

Dettagli

2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento.

2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento. Uso del computer e gestione dei file 57 2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento. All interno

Dettagli

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access sergiopinna@tiscali.it Seconda Parte: Ms Access (lezione #2) CONTENUTI LEZIONE Query Ordinamento Avanzato Maschere Report Query (interrogazioni) Gli strumenti

Dettagli

Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (TIC) IPSIA San Benedetto del Tronto (AP)

Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (TIC) IPSIA San Benedetto del Tronto (AP) Le diverse componenti HARDWARE, pur opportunamente connesse ed alimentate dalla corrette elettrica, non sono in grado, di per sé, di elaborare, trasformare e trasmettere le informazioni. Per il funzionamento

Dettagli

Capitolo 3. L applicazione Java Diagrammi ER. 3.1 La finestra iniziale, il menu e la barra pulsanti

Capitolo 3. L applicazione Java Diagrammi ER. 3.1 La finestra iniziale, il menu e la barra pulsanti Capitolo 3 L applicazione Java Diagrammi ER Dopo le fasi di analisi, progettazione ed implementazione il software è stato compilato ed ora è pronto all uso; in questo capitolo mostreremo passo passo tutta

Dettagli

Smart Business Connect con impianto telefonico virtuale

Smart Business Connect con impianto telefonico virtuale Smart Business Connect con impianto telefonico virtuale Istruzioni per l uso per la app / il client Business Communication (con pacchetto di comunicazione «standard») 1 Sommario 1. Introduzione... 4 2.

Dettagli

Guida di Keyboard Builder. 2009 Sielco Sistemi Srl

Guida di Keyboard Builder. 2009 Sielco Sistemi Srl Guida di Keyboard Builder Guida di Keyboard Builder Keyboard Builder è uno strumento che permette di costruire tastiere da visualizzare sullo schermo, utili per la realizzazione di applicazioni che operano

Dettagli

Programma MyHatch. Manuale d'uso

Programma MyHatch. Manuale d'uso Programma MyHatch Manuale d'uso PREMESSE... 2 SCOPO DEL PROGRAMMA... 2 I TRATTEGGI DI AUTOCAD... 2 IL PROGRAMMA MYHATCH... 2 LA DEFINIZIONE DEI MOTIVI... 3 USO DEL PROGRAMMA... 5 INSTALLAZIONE... 5 BARRA

Dettagli

Office 2007 Lezione 08

Office 2007 Lezione 08 Word: gli stili veloci e i temi Da questa lezione, iniziamo ad occuparci delle innovazioni che riguardano specificamente Word. Cominceremo parlando di stili e temi. Nella filosofia di questo nuovo Word,

Dettagli

La prima applicazione

La prima applicazione Capitolo 2 La prima applicazione Benvenuti nel mondo della programmazione Mac! Molti libri di programmazione iniziano con lunghe pagine di storia dei linguaggi di programmazione, introducendo molti concetti

Dettagli

spiega una guida Inizia >

spiega una guida Inizia > spiega una guida Inizia > Indice Cos è? > Per chi? > Come? > da Gmail > da Google+ > da Google Chrome > da app > Cosa? > messaggi istantanei > videoconferenze > chiamate telefoniche > sms > creatività

Dettagli

4.1.1.1 APRIRE UN PROGRAMMA DI FOGLIO ELETTRONICO

4.1.1.1 APRIRE UN PROGRAMMA DI FOGLIO ELETTRONICO 4.1 PER INIZIARE 4.1.1 PRIMI PASSI COL FOGLIO ELETTRONICO 4.1.1.1 APRIRE UN PROGRAMMA DI FOGLIO ELETTRONICO L icona del vostro programma Excel può trovarsi sul desktop come in figura. In questo caso basta

Dettagli

Esercitazione 1 primi passi e uso dei file

Esercitazione 1 primi passi e uso dei file primi passi e uso dei file 1 Sistemi operativi per PC I sistemi operativi per personal computer più diffusi sono: Windows (Microsoft) Linux (freeware) MacOS (Apple) Il laboratorio verterà su Windows 2

Dettagli

TypeEdit LaserType. TypeEdit e LaserType: i software artistici CAD/CAM, leader nel mercato, Vi offrono nuove e potenti funzionalità.

TypeEdit LaserType. TypeEdit e LaserType: i software artistici CAD/CAM, leader nel mercato, Vi offrono nuove e potenti funzionalità. TypeEdit LaserType V11 Innovativo Produttivo Ottimizzato TypeEdit e LaserType: i software artistici CAD/CAM, leader nel mercato, Vi offrono nuove e potenti funzionalità. Con la nuova versione V11, ottimizzano,

Dettagli

Il Centro sicurezza PC di Windows Vista Introduzione alla sicurezza

Il Centro sicurezza PC di Windows Vista Introduzione alla sicurezza Il Centro sicurezza PC di Windows Vista Introduzione alla sicurezza Usa gli strumenti per la vita digitale Negli ultimi anni l aspetto della sicurezza è diventato sempre più importante, la maggior parte

Dettagli

Benvenuti nella guida di imenu per ipad lʼindice di questo manuale è disponibile a pag. 40 (penultima pagina)

Benvenuti nella guida di imenu per ipad lʼindice di questo manuale è disponibile a pag. 40 (penultima pagina) Benvenuti nella guida di imenu per ipad lʼindice di questo manuale è disponibile a pag. 40 (penultima pagina) Premere sullʼicona di imenu per avviare lʼapplicazione 1 Schermata iniziale Questa schermata

Dettagli

MySQL Controllare gli accessi alla base di dati A cura di Silvio Bonechi per http://www.pctrio.com

MySQL Controllare gli accessi alla base di dati A cura di Silvio Bonechi per http://www.pctrio.com MySQL Controllare gli accessi alla base di dati A cura di Silvio Bonechi per http://www.pctrio.com 15.03.2006 Ver. 1.0 Scarica la versione pdf ( MBytes) Nessuno si spaventi! Non voglio fare né un manuale

Dettagli

DOCUMENTO ESERCITAZIONE ONENOTE. Utilizzare Microsoft Offi ce OneNote 2003: esercitazione rapida

DOCUMENTO ESERCITAZIONE ONENOTE. Utilizzare Microsoft Offi ce OneNote 2003: esercitazione rapida Utilizzare Microsoft Offi ce OneNote 2003: esercitazione rapida MICROSOFT OFFICE ONENOTE 2003 AUMENTA LA PRODUTTIVITÀ CONSENTENDO AGLI UTENTI L ACQUISIZIONE COMPLETA, L ORGANIZZAZIONE EFFICIENTE E IL RIUTILIZZO

Dettagli

Il Programma... 3 I moduli... 3 Installazione... 3 La finestra di Login... 4 La suite dei programmi... 6 Pannello voci... 10

Il Programma... 3 I moduli... 3 Installazione... 3 La finestra di Login... 4 La suite dei programmi... 6 Pannello voci... 10 MANCA COPERTINA INDICE Il Programma... 3 I moduli... 3 Installazione... 3 La finestra di Login... 4 La suite dei programmi... 6 Pannello voci... 10 epico! è distribuito nelle seguenti versioni: epico!

Dettagli

Lezione 1. Sviluppo di Applicazioni per ios. Panoramica Tecnologica ios e ios SDK Strumenti di sviluppo per ios. Università di Pisa

Lezione 1. Sviluppo di Applicazioni per ios. Panoramica Tecnologica ios e ios SDK Strumenti di sviluppo per ios. Università di Pisa Lezione 1 Sviluppo di Applicazioni per ios Panoramica Tecnologica ios e ios SDK Strumenti di sviluppo per ios Oggi... ios e ios SDK Strumenti di sviluppo Linguaggio Objective C Fondamenti di OOP Dispositivi

Dettagli

Come creare uno schema per il punto croce con il PAINT

Come creare uno schema per il punto croce con il PAINT Come creare uno schema per il punto croce con il PAINT Copyright 2013 - Rossella Usai Calci (Pisa) - Italy. Ho scritto questo semplice Tutorial per chi come me ama ricamare su tela ma anche desidera farlo

Dettagli

'LVSHQVD :LQGRZV GL0&ULVWLQD&LSULDQL

'LVSHQVD :LQGRZV GL0&ULVWLQD&LSULDQL 'LVSHQVD 'L :LQGRZV GL0&ULVWLQD&LSULDQL ',63(16$',:,1'2:6,QWURGX]LRQH Windows 95/98 è un sistema operativo con interfaccia grafica GUI (Graphics User Interface), a 32 bit, multitasking preempitive. Sistema

Dettagli

Demo. La palette allinea. La palette Anteprima conversione trasparenza. Adobe Illustrator CS2

Demo. La palette allinea. La palette Anteprima conversione trasparenza. Adobe Illustrator CS2 Le Palette (parte prima) Come abbiamo accennato le Palette permettono di controllare e modificare il vostro lavoro. Le potete spostare e nascondere come spiegato nella prima lezione. Cominciamo a vedere

Dettagli

Il programmatore che c e in noi Lezione 16 Ingrassare e dimagrire a piacimento

Il programmatore che c e in noi Lezione 16 Ingrassare e dimagrire a piacimento Il programmatore che c e in noi Lezione 16 Ingrassare e dimagrire a piacimento Sara che ho bevuto tre bicchieri di Barbera d Asti Cascina Ferro (scusate la soletta pubblicitaria), sara che arrivo da una

Dettagli

DESCRIZIONE. Verifica le caratteristiche minime di funzionamento dell applicazione:

DESCRIZIONE. Verifica le caratteristiche minime di funzionamento dell applicazione: 1 DESCRIZIONE easyeschool è una applicazione per accedere ai libri digitali interattivi nella versione per Ipad, Android, Windows, Macintosh e Linux. È possibile scaricare il programma di installazione

Dettagli

Struttura logica di un programma

Struttura logica di un programma Struttura logica di un programma Tutti i programmi per computer prevedono tre operazioni principali: l input di dati (cioè l inserimento delle informazioni da elaborare) il calcolo dei risultati cercati

Dettagli

Manuale Installazione e Configurazione

Manuale Installazione e Configurazione Manuale Installazione e Configurazione INFORMAZIONI UTILI Numeri Telefonici SERVIZIO TECNICO HOYALOG.......02 99071281......02 99071282......02 99071283........02 99071284.....02 99071280 Fax 02 9952981

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO

5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO Capittol lo 5 File 5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO In Word è possibile creare documenti completamente nuovi oppure risparmiare tempo utilizzando autocomposizioni o modelli, che consentono di creare

Dettagli

Realizzare un film con Windows Movie Maker

Realizzare un film con Windows Movie Maker Realizzare un film con Windows Movie Maker La Teca Didattica Movie Maker è un applicazione di Windows poco sfruttata a scuola, ma molto carina e facile da usare per realizzare piccoli film con i compagni

Dettagli

X-Sign Basic Manuale Utente

X-Sign Basic Manuale Utente X-Sign Basic Manuale Utente Copyright Copyright 2015 di BenQ Corporation. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, salvata in

Dettagli

TUTORIAL AGENDINA MOBILE

TUTORIAL AGENDINA MOBILE TUTORIAL AGENDINA MOBILE Per chi preferisce scrivere i servizi a lavoro e non possiede o non utilizza un PC o MAC portatile, l'agenda Del Macchinista ha la possibilità di essere sincronizzata con un Agendina

Dettagli

PredictiOnDemand Manuale Utente 1. Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand!

PredictiOnDemand Manuale Utente 1. Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand! PredictiOnDemand Manuale Utente 1 PredictiOn Demand for Windows La predizione quando serve! 1. Panoramica Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand! PredictiOnDemand

Dettagli

Introduzione all'uso di

Introduzione all'uso di Introduzione all'uso di Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica.

Dettagli

Moodle per docenti. Indice:

Moodle per docenti. Indice: Abc Moodle per docenti Indice: 1. 2. 3. 4. ACCEDERE ALL INTERNO DELLA PIATTAFORMA MOODLE. pag 1 INSERIRE UN FILE (es. Piano di lavoro e Programmi finali)... pag 4 ORGANIZZARE UN CORSO DISCIPLINARE (inserire

Dettagli

Manuale dell utente. Ahead Software AG

Manuale dell utente. Ahead Software AG Manuale dell utente Ahead Software AG Indice 1 Informazioni su InCD...3 1.1 Cos è InCD?...3 1.2 Requisiti per l uso di InCD...3 1.3 Aggiornamenti...4 1.3.1 Suggerimenti per gli utenti di InCD 1.3...4 2

Dettagli

GUIDA ALL USO DELL E-READER SONY PRS-T1...2

GUIDA ALL USO DELL E-READER SONY PRS-T1...2 GUIDA ALL USO DELL E-READER SONY PRS-T1...2 INFORMAZIONI SUL DISPOSITIVO READER...2 OPERAZIONI DI BASE...2 APPLICAZIONI E SCHERMATA [HOME]...2 Barra di stato...3 Finestra di notifica...4 OPERAZIONI DEL

Dettagli

WORD 97 SCRIVERE UNA TESI DI LAUREA

WORD 97 SCRIVERE UNA TESI DI LAUREA WORD 97 SCRIVERE UNA TESI DI LAUREA PASSO 1 Per prima cosa pensiamo al formato generale della pagina: i margini richiesti da una tesi sono quasi sempre più ampi di quelli di un testo normale. Apriamo ora

Dettagli

Display. Guida all Uso

Display. Guida all Uso Display Installazione Guida all Uso Scaricare l ospite (Insegnante) DisplayNote richiede un piccolo programma in esecuzione sul computer che ospita le connessioni per i dispositivi partecipanti, scaricarlo

Dettagli

Versione aggiornata al 11.11.2014

Versione aggiornata al 11.11.2014 Word Processing Versione aggiornata al 11.11.2014 A cura di Massimiliano Del Gaizo Massimiliano Del Gaizo Pagina 1 SCHEDA (RIBBON) HOME 1. I L G R U P P O C A R AT T E R E Word ci offre la possibilità,

Dettagli

Biblioteca di Cervia NOZIONI BASE DI INFORMATICA

Biblioteca di Cervia NOZIONI BASE DI INFORMATICA Biblioteca di Cervia NOZIONI BASE DI INFORMATICA NOZIONI DI INFORMATICA Il PC è composto solitamente di tre parti principali: - Il Case, ovvero il contenitore del cuore del computer, da qui si accende

Dettagli

MANUALE DROPBOX. Sintesi dei passi da seguire per attivare ed utilizzare le cartelle online di Dropbox:

MANUALE DROPBOX. Sintesi dei passi da seguire per attivare ed utilizzare le cartelle online di Dropbox: MANUALE DROPBOX Sintesi dei passi da seguire per attivare ed utilizzare le cartelle online di Dropbox: 1. Attivazione account Dropbox sul sito www.dropbox.com. 2. Utilizzo base di Dropbox via Web con la

Dettagli

CORSO AUTOCAD CENNI PRELIMINARI

CORSO AUTOCAD CENNI PRELIMINARI CORSO AUTOCAD CENNI PRELIMINARI Benvenuti a tutti al corso sull utilizzo di Autocad, in questa prima lezione voglio quali sono i principi base del funzionamento di Autocad. Autocad non è nient altro che

Dettagli

Microsoft Word 2007 Avanzato Lezione 16. Dimensione delle immagini

Microsoft Word 2007 Avanzato Lezione 16. Dimensione delle immagini Dimensione delle immagini e Scorrimento del testo Dimensione delle immagini Anche oggi parliamo di immagini. Cominciamo proponendo qualche considerazione circa le dimensioni e il ritaglio dell immagine

Dettagli

Comandi di Excel. Tasti di scelta rapida da Barra delle Applicazioni MAIUSC+F12 CTRL+N. dall utente MAIUSC+F1 ALT+V+Z

Comandi di Excel. Tasti di scelta rapida da Barra delle Applicazioni MAIUSC+F12 CTRL+N. dall utente MAIUSC+F1 ALT+V+Z 2.1 Primi passi con Excel 2.1.1 Introduzione Excel è il foglio elettronico proposto dalla Microsoft ed, in quanto tale, fornisce tutte le caratteristiche per la manipolazione dei dati, realizzazioni di

Dettagli

I tuoi audiolibri sempre con te

I tuoi audiolibri sempre con te Esercitazioni Roxio Creator 2009 I tuoi audiolibri sempre con te Cercate un modo migliore per ascoltare i CD audiolibri? Roxio Creator 2009 consente di convertirli istantaneamente per poterli riprodurre

Dettagli

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti.

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. 1 POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. Le presentazioni sono composte da varie pagine chiamate diapositive

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

La creazione e l apertura dei disegni

La creazione e l apertura dei disegni Capitolo 3 La creazione e l apertura dei disegni Per lavorare con efficienza è importante memorizzare i documenti in modo da poterli ritrovare facilmente. È indispensabile, inoltre, disporre di modelli

Dettagli

Come installare Python

Come installare Python Capitolo 2 Come installare Python Per poter installare Python, dovremo scaricare la versione adeguata alla nostra piattaforma e, contestualmente, troveremo le istruzioni più aggiornate per l installazione.

Dettagli

Uso dei modelli/template

Uso dei modelli/template Uso dei modelli/template Il modello (o template, in inglese) non è altro che un normale file di disegno, generalmente vuoto, cioè senza alcuna geometria disegnata al suo interno, salvato con l estensione.dwt.

Dettagli

Siti web e Dreamweaver. La schermata iniziale

Siti web e Dreamweaver. La schermata iniziale Siti web e Dreamweaver Dreamweaver è la soluzione ideale per progettare, sviluppare e gestire siti web professionali e applicazioni efficaci e conformi agli standard e offre tutti gli strumenti di progettazione

Dettagli

ONSCREENKEYS 5. Windows XP / Windows Vista / Windows 7 / Windows 8

ONSCREENKEYS 5. Windows XP / Windows Vista / Windows 7 / Windows 8 ONSCREENKEYS 5 Windows XP / Windows Vista / Windows 7 / Windows 8 [ Descrizione del prodotto ] [ Questo elegante e tastiera a schermo con funzioni virtuali, clic del mouse e di sintesi vocale consente

Dettagli

Innanzitutto andiamo sul sito http://www.dropbox.com/ ed eseguiamo il download del programma cliccando su Download Dropbox.

Innanzitutto andiamo sul sito http://www.dropbox.com/ ed eseguiamo il download del programma cliccando su Download Dropbox. Oggi parlerò di qualcosa che ha a che fare relativamente con la tecnica fotografica, ma che ci può dare una mano nella gestione dei nostri archivi digitali, soprattutto nel rapporto professionale con altre

Dettagli

Corso base Percorso 2

Corso base Percorso 2 Rete Scuola Digitale Veneta Piano Regionale di Formazione Scuola Digitale Veneto Corso base Percorso 2 Lavorare con dispositivi personali destinati ad essere usati dai singoli partecipanti al processo

Dettagli

Indice generale. Ringraziamenti...xi. Introduzione...xv. Capitolo 1 Tweet di benvenuto in ios 6...1. Programmazione in ios...23

Indice generale. Ringraziamenti...xi. Introduzione...xv. Capitolo 1 Tweet di benvenuto in ios 6...1. Programmazione in ios...23 Ringraziamenti...xi Introduzione...xv Un nuovo inizio e nuove possibilità...xv Contenuto del libro...xvi Aspettative e requisiti tecnici...xvii Risorse online...xviii Al lavoro!...xviii Capitolo 1 Tweet

Dettagli

TiAxoluteNighterAndWhiceStation

TiAxoluteNighterAndWhiceStation 09/09-01 PC Manuale d uso TiAxoluteNighterAndWhiceStation Software di configurazione Video Station 349320-349321 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058 by Studio Elfra sas Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione Aggiornato a Aprile 2009 Informatica di base 1 Elaborazione testi I word processor, o programmi per l'elaborazione

Dettagli

FlukeView Forms Documenting Software

FlukeView Forms Documenting Software FlukeView Forms Documenting Software N. 5: Uso di FlukeView Forms con il tester per impianti elettrici Fluke 1653 Introduzione Questa procedura mostra come trasferire i dati dal tester 1653 a FlukeView

Dettagli

nuovi abbonamenti Buddismo e società Il Nuovo Rinascimento

nuovi abbonamenti Buddismo e società Il Nuovo Rinascimento nuovi abbonamenti Buddismo e società Il Nuovo Rinascimento I Guida completa alle nuove modalità di abbonamento Il 1 luglio 2015 sono nate le edizioni digitali del Nuovo Rinascimento e di Buddismo e Società,

Dettagli

Corso introduttivo all utilizzo di TQ Tara

Corso introduttivo all utilizzo di TQ Tara Corso introduttivo all utilizzo di TQ Tara Le pagine che seguono introducono l utente all uso delle principali funzionalità di TQ Tara mediante un corso organizzato in otto lezioni. Ogni lezione spiega

Dettagli

Microsoft PowerPoint

Microsoft PowerPoint Microsoft introduzione a E' un programma che si utilizza per creare presentazioni grafiche con estrema semplicità e rapidità. Si possono realizzare presentazioni aziendali diapositive per riunioni di marketing

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul Web

On-line Corsi d Informatica sul Web On-line Corsi d Informatica sul Web Corso base di Excel Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo 1 ELEMENTI DELLO SCHERMO DI LAVORO Aprire Microsoft Excel facendo clic su Start/Avvio

Dettagli

2. Strutture dei Sistemi Operativi

2. Strutture dei Sistemi Operativi 1 2. Strutture dei Sistemi Operativi Quali servizi un generico sistema operativo mette a disposizione degli utenti, e dei programmi che gli utenti vogliono eseguire? interfaccia col sistema operativo stesso

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di Guida per l utente Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it FotoMax editor è il software gratuito di Indice Contenuti Introduzione... pag. 1 Copyright e contenuti... 2 Privacy... 2 Download

Dettagli

MOTOROLA RHOELEMENTS SVILUPPA UNA APPLICAZIONE CHE FUNZIONI SU DIVERSI DISPOSITIVI E CON DIFFERENTI SISTEMI OPERATIVI.

MOTOROLA RHOELEMENTS SVILUPPA UNA APPLICAZIONE CHE FUNZIONI SU DIVERSI DISPOSITIVI E CON DIFFERENTI SISTEMI OPERATIVI. MOTOROLA RHOELEMENTS SVILUPPA UNA APPLICAZIONE CHE FUNZIONI SU DIVERSI DISPOSITIVI E CON DIFFERENTI SISTEMI OPERATIVI. MOTOROLA RHOELEMENTS BROCHURE COSÌ TANTI DISPOSITIVI MOBILE. VOLETE SVILUPPARE UNA

Dettagli

Virtual meeting istruzioni per l uso v 1.0 del 10 aprile 2012 - by LucioTS

Virtual meeting istruzioni per l uso v 1.0 del 10 aprile 2012 - by LucioTS Qui di seguito le istruzioni per partecipare ai virtual meeting 3rotaie. Il software (ad uso gratuito per scopi non commerciali) scelto è TeamViewer (scaricabile da http://www.teamviewer.com) che la momento

Dettagli

5.6.1 REPORT, ESPORTAZIONE DI DATI

5.6.1 REPORT, ESPORTAZIONE DI DATI 5.6 STAMPA In alcune circostanze può essere necessario riprodurre su carta i dati di tabelle o il risultato di ricerche; altre volte, invece, occorre esportare il risultato di una ricerca, o i dati memorizzati

Dettagli

Le principali novità di PowerPoint XP

Le principali novità di PowerPoint XP Le principali novità di PowerPoint XP di Gemma Francone supporto tecnico di Mario Rinina Quest applicazione contenuta nel pacchetto applicativo Office XP è stata creata per la realizzazione di file che

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Maria Maddalena Fornari Aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per

Dettagli

Tale attività non è descritta in questa dispensa

Tale attività non è descritta in questa dispensa Fondamenti di informatica Oggetti e Java ottobre 2014 1 Nota preliminare L installazione e l uso di Eclipse richiede di aver preliminarmente installato Java SE SDK Tale attività non è descritta in questa

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA INDICE SOFTWARE PER

Dettagli

Creazione e gestione file e cartelle. Le finestre e l organizzazione dati

Creazione e gestione file e cartelle. Le finestre e l organizzazione dati Creazione e gestione file e cartelle Le finestre e l organizzazione dati 34 Organizzare i file sul desktop Le icone, i file e le cartelle che abbiamo sul desktop (desktop è la schermata iniziale del PC,

Dettagli

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

Guida introduttiva. Barra di accesso rapido Personalizzare quest'area in modo che i comandi preferiti siano sempre visibili.

Guida introduttiva. Barra di accesso rapido Personalizzare quest'area in modo che i comandi preferiti siano sempre visibili. Guida introduttiva Questa guida è stata creata con lo scopo di ridurre al minimo la curva di apprendimento di Microsoft Project 2013, che presenta numerose differenze rispetto alle versioni precedenti.

Dettagli

6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE

6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE 6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE Le funzionalità di Impress permettono di realizzare presentazioni che possono essere arricchite con effetti speciali animando gli oggetti o l entrata delle diapositive.

Dettagli

MANUALE CANTINA 04.01

MANUALE CANTINA 04.01 MANUALE CANTINA 04.01 Si tratta di un programma per la gestione di una cantina che permette di mantenere un archivio aggiornato di tutte le bottiglie che vi sono conservate. Il suo utilizzo è pensato sia

Dettagli

Questa guida è realizzata per spiegarvi e semplificarvi l utilizzo del nostro nuovo sito E Commerce dedicato ad Alternatori e Motorini di avviamento.

Questa guida è realizzata per spiegarvi e semplificarvi l utilizzo del nostro nuovo sito E Commerce dedicato ad Alternatori e Motorini di avviamento. Guida all uso del sito E Commerce Axial Questa guida è realizzata per spiegarvi e semplificarvi l utilizzo del nostro nuovo sito E Commerce dedicato ad Alternatori e Motorini di avviamento. Innanzitutto,

Dettagli

Ultr@ VNC: Guida (parte 1)

Ultr@ VNC: Guida (parte 1) Ultr@ VNC: Guida (parte 1) Vi presento la guida in italiano per l installazione e l utilizzo di Ultra VNC :http://ultravnc.sourceforge.net. Le potenzialità del programma ve le abbiamo già presentate :http://www.femetal.it/9/ultravncrecensione,

Dettagli